regolamento Un amico per te (all. delib. G.M. n° 158

Commenti

Transcript

regolamento Un amico per te (all. delib. G.M. n° 158
COMUNE DI ANGHIARI
Assessorato Pubblica Istruzione e Politiche Sociali
Aderisci anche tu al progetto
“Un amico per te”
(Pubblicato dal 12 FEB. 2011 al 26 FEB. 2011 e RIPUBBLICATO dal 03 MAR. 2011 al 17 MAR. 2011).
- in vigore dall’01 Aprile 2011 -
Regolamento Servizio “Un amico per te”
Premessa
L’Assessorato alle Pubblica Istruzione e Politiche Sociali del Comune di
Anghiari nell’ambito delle iniziative a favore della scuola, attraverso il
PROGETTO “Un amico per te” oltre che essere un supporto per la
stessa, vuole raggiungere scopi e finalità di rilevanza sociale:
Costruire un sistema di sicurezza intorno agli alunni per eliminare
i pericoli durante l’entrata e l’uscita dalle scuole;
Garantire alle persone coinvolte nel progetto una partecipazione
attiva alla vita sociale della comunità in cui essi vivono,
recuperandone le esperienze di vita;
Rappresentare un possibilità per una maggiore presenza di persone
titolate a segnalare situazioni anomale, eventuali disservizi con
conseguente ampliamento per l’Amministrazione Comunale alla
risoluzione di problematiche più delicate e di stretta pertinenza.
Art. 1
Requisiti
Per essere considerati idonei all’incarico, i volontari disponibili devono:
essere residente nel Comune di Anghiari;
essere in possesso di idoneità psico – fisica che permetta al
volontario di svolgere il servizio;
godere dei diritti civili e politici;
non essere stati condannati con sentenza di primo grado per delitti
non colposi commessi mediante violenza contro persone o delitti
riguardanti l’appartenenza a gruppi eversivi e/o criminalità
organizzata
Art 2
Uffici Responsabili
L’Ufficio responsabile del servizio sarà l?ufficio del Comando Vigili
Urbani avvalendosi della collaborazione dell’Ufficio dell’Assessorato
Pubblica Istruzione e Politiche Sociali del Comune di Anghiari;
Qualsiasi problema insorgesse i volontari potranno rivolgersi
all’Ufficio Scuola e Politiche Sociali od all’Ufficio Vigili Urbani;
Gli incaricati sono tenuti a rispettare le disposizioni a loro impartite,
in conformità al presente regolamento
I volontari in caso di malattia o di altro impedimento devono darne
tempestiva informazione ad uno degli Uffici competenti, che
provvederanno alla loro sostituzione.
Art. 3
Servizio
Il servizio si esplica esclusivamente nell’attività di vigilanza
presso le scuole cittadine (medie) negli orari di entrata (08,0008,30) e di uscita (13,15 – 13,40) od in altri servizi particolari e
limitati nel tempo su espressa autorizzazione dell’Ufficio scuola
per iniziative organizzate dal Comune.
prima dell’inizio di ogni anno scolastico verranno assegnati i
compiti e date tutte le necessarie informazioni per svolgere il
servizio;
verranno consegnati idonei elementi di riconoscimento ed
attrezzature, che dovranno essere riconsegnati in buono stato di
conservazione (salvo il normale deterioramento per l’uso), alla fine
dell’anno scolastico.
Si ribadisce che il servizio viene prestato nello spirito che anima il
volontariato e quindi non dà adito a nessun tipo di rimborso o
contropartita;
tutti saranno assicurati, con spesa a carico dell’Amministrazione
Comunale contro eventuali infortuni, derivanti dallo svolgimento
del servizio esclusi quelli causati da incuria personale.
Art. 4
Servizio davanti alle scuole
Il servizio prevede la copertura degli orari di entrata ed uscita
delle scuole;
il rapporto tra i volontari, gli alunni ed i loro accompagnatori
deve essere improntato all’educazione, al rispetto ed alla
tolleranza;
il volontario deve stazionare nei luoghi indicati dagli Uffici
Comunali, accompagnando i minori negli attraversamenti
stradali dopo essersi accertato che i veicoli si siano arrestati,
senza procedere ad alcuna intimidazione nei confronti dei
conducenti dei veicoli;
laddove davanti alle scuole sia presente la Polizia Municipale,
il volontario deve collaborare senza interferire o sostituirsi
all’Agente;
segnalare eventuali anomalie sia accertate durante il servizio
che riferite da cittadini alla locale Polizia Municipale;
non deve procedere a contatti verbali con eventuali trasgressori,
ma deve segnalare il fatto accaduto alle autorità competenti;
assicurare che la salita o discesa dei ragazzi nei scuolabus
avvenga in perfetto ordine e sicurezza.
Art. 5
Durata dell’incarico
Gli incarichi assegnati ai singoli volontari si ritengono rinnovati
annualmente, previo preavviso agli stessi, tramite i loro
rappresentanti;
l’incarico viene revocato per inosservanza di quanto disposto dal
presente regolamento o dimissioni volontarie scritte;
quanto non espressamente scritto il tutto viene demandato al senso
civico e di responsabilità di tutti i soggetti che aderiscono al progetto.

Documenti analoghi