La pista ciclabile per Gudo cade a pezzi

Commenti

Transcript

La pista ciclabile per Gudo cade a pezzi
BUCCINASCO AZIONE LEGALE DEL MUNICIPIO: CHIESTO RISARCIMENTO DI 270MILA EURO
La pista ciclabile per Gudo cade a pezzi
Il Comune chiede i danni al costruttore
di FRANCESC GRILLO
-BUCCINASCO -
UN DANNO che supera i 270mila euro. Questo è quanto chiede
lAmministrazione comunale che
ha deciso di avviare mtte le iniziative giudiziarie nei confronti della dina responsabile della realizzazione del percorso ciclabile tra
BOTTA E RISPOSTA
Sindaco: «Troppe anomalie»
L'azienda: «Colpa dei ritocchi
chiesti dalla polizia locale»
ministratore unico di Green System che precisa: «La modifica al
progetto ci è stata richiesta dal Comune stesso. Nonostante Green
System non fosse d'accordo, la finale della ciclabile è stata modificata su richiesta della Polizia locale che ha fatto togliere i cordoli e
di fatto trasformato la pista in un
allargamento di carreggiata stradale. Quindi - prosegue Bicocchi
- il passaggio di altri mezzi ha danneggiato il manto. Prima di accusare, lAmministrazione dovrebbe fare chiarezza internamente».
Gudo Gambaredo e Buccinasco
Castello.
LA STORIA della pista risale al
2010 quando il Comune ha partecipato a un bando regionale per ottenere il co-finanziamento per il
progetto «Itinerari tra acqua e verde» che prevedeva, tra le altre cose, la creazione di un percorso ciclabile. Dopo l'assegnazione dei finanziamenti e la redaZione del
progetto da parte dei tecnici comunali, ad aprile 2012 durante il
periodo di commissariamento
prefettizio, i lavori di realizzazione sono stati affidati con una procedura negoziata. «I lavori sono
stati terminati a dicembre 2014 racconta il sindaco Giambattista
PROBLEMI I lavori della pista ciclabile per Gudo Gambaredo
sono terminati nel 2014. In alto, il sindaco Giambattista Maiorano
Maiorano - e già nella primavera
successiva sono state segnalate le
prime anomalie, confermate nei
mesi successivi dai tecnici comunali. Proprio per questo l'Amministrazione, nominato un legale,
si è rivolta al Tribunale civile. Abbiamo presentato un ricorso per
accertamento tecnico preventivo,
finalizzato a verificare lo stato della pista all'appaltatore Green System, dichiarato fallito dà! Tribunale di Milano, e a individuare le
cause del deterioramento e i costi
per il ripristino».
A RISPONDERE al primo cittadino è Simone Bicocchi, l'ex am-
IL SINDACO va avanti e sottolinea che nel corso degli accertamenti i difetti lamentati dal Comune sono stati assodati dal Consulente Tecnico d'Ufficio nominato dal Tribunale e che «la pista
non è stata eseguita come da progetto - precisa Maiorano - per questo a mtela dei diritti dei cittadini
e dell'Ente, abbiamo deciso di avviare rune le pratiche giudiziarie».