CITTÀ DI SUSA

Commenti

Transcript

CITTÀ DI SUSA
Copia Albo
PROVINCIA DI TORINO
CITTÀ DI SUSA
VERBALE DI DELIBERAZIONE
del CONSIGLIO COMUNALE N.32
OGGETTO:
Ordine del giorno: "Attacco terroristico a Parigi".
L’anno duemilaquindici addì ventiquattro del mese di novembre alle ore ventuno e minuti zero nella
sala delle adunanze consiliari, convocato dal Sindaco con avvisi scritti recapitati a norma di legge, si è
riunito, in sessione Ordinaria ed in seduta pubblica di Prima convocazione, il Consiglio Comunale, nelle
persone dei Signori:
Cognome e Nome
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
PLANO Sandro - Sindaco
FONZO Antonia - Assessore
LIUZZO Erika - Assessore
FONTANA Denis - Assessore
BELTRAME Luigi - Vice Sindaco
SOTTEMANO Walter - Consigliere
SIBILLE Maicol - Consigliere
DE FAVERI Cinzia - Consigliere
PERDONCIN Roberto - Consigliere
AMPRINO Gemma - Consigliere
PELISSERO Giuliano - Consigliere
BACCARINI Giovanni - Consigliere
PANARO Salvatore - Consigliere
Gruppo consiliare
Presente
“Susa”
“Susa”
“Susa”
“Susa”
“Susa”
“Susa”
“Susa”
“Susa”
“Susa”
“Susa”
“Nuova Susa”
“Nuova Susa”
“Nuova Susa”
“Nuova Susa”
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Giust.
Sì
Giust.
Sì
Totale Presenti:
Totale Assenti:
11
2
Assume la presidenza il Signor PLANO Sandro.
Partecipa alla seduta il Segretario Comunale CARCIONE Dr.ssa Marietta.
Documento prodotto con sistema automatizzato del Comune di Susa. Responsabile Procedimento: Area Amministrativa - Fulvia (D.Lgs. n. 39/93
art.3). La presente copia è destinata unicamente alla pubblicazione sull'albo pretorio on-line
Preso atto che entra in aula il Consigliere comunale Giovanni BACCARINI, portando il numero dei
presenti a 12.
Il Sindaco introduce l’argomento e chiede un minuto di silenzio; legge quindi l’ordine del giorno
relativo all’attacco terroristico a Parigi:
“STRAGE DI PARIGI
Le immagini dell’attacco terroristico a Parigi che venerdì sera hanno fatto irruzione sugli schermi
delle nostre televisioni ci hanno lasciati sgomenti. Avevamo ancora negli occhi l’aereo russo
schiantato sul Sinai, i morti ammazzati a Beirut. Vittime di tanto odio sono, come al solito, persone
innocenti, povere, ricche, giovani, vecchi, musulmani, cristiani, atei, senza distinzioni.
In luoghi di svago, un venerdì sera, colpevoli solo di trovarsi lì, in quel momento, è stata
volontariamente colpita “La generazione del Bataclan”, così è stata definita. Quella nata in tempo di
pace, che non ha sofferto per la guerra, che ha avuto la possibilità di crescere in un paese libero,
quella parte invidiata dai coetanei delle Banlieue. E’ stato stroncato per sempre il sorriso di Valeria
Solesin, nostra connazionale.
Con spirito di grande tristezza, trasmettiamo il nostro profondo cordoglio alle famiglie delle vittime
e in particolare ai genitori di Valeria. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai Cittadini francesi, alla
Città di Briançon, nostra gemellata, e una ferma condanna a ogni forma di violenza, a ogni attacco
ai diritti inviolabili dell’uomo, a ogni discriminazione etnica e religiosa.”
Si apre la discussione sull’argomento (ai sensi del vigente regolamento del Consiglio comunale, la
documentazione integrale degli interventi viene effettuata tramite gli opportuni mezzi di
riproduzione informatica; la registrazione integrale degli interventi dei consiglieri è conservata su
file audio presso la segreteria comunale).
La registrazione audio/video della seduta viene resa disponibile sul sito comunale www.cittadisusa.it, alla
voce Consiglio Comunale on-line.
Intervengono i Consiglieri comunali signori:
PELISSERO Giuliano che chiede venga riportato integralmente il suo intervento:
“Rispetto ai gravissimi atti di terrorismo accaduti Parigi occorre rispondere con la massima
fermezza mantenendo intatti i principi di libertà e di democrazia su cu si fonda la nostra società.
Lo scopo dei terroristi, quando non riescono nell’intento più spietato di uccidere, è comunque
quello di costringerci a vivere nella paura, a modificare in qualche modo le nostre abitudini, in
qualche modo a nasconderci.
Per questo, a fianco dell’indispensabile potenziamento dei controlli interni ed esterni ai confini
nazionali, al coordinamento sempre più stretto tra i Servizi di Intelligence dei vari Paesi, alle azioni
anche di repressione il modo migliore per sconfiggere davvero ed alla radice il terrore può avvenire
solo attraverso una reazione forte, determinata e positiva dei singoli cittadini i quali, così come sta
avvenendo in Francia, devono riappropriarsi delle piazze, dei locali pubblici, e di qualsiasi altro
luogo fisico o di pensiero nel quale si sviluppa la civile convivenza e la crescita sociale e
democratica.
Naturalmente il nostro Gruppo consiliare voterà convintamene a favore di questo documento.”
Documento prodotto con sistema automatizzato del Comune di Susa. Responsabile Procedimento: Area Amministrativa - Fulvia (D.Lgs. n. 39/93
art.3). La presente copia è destinata unicamente alla pubblicazione sull'albo pretorio on-line
BACCARINI Giovanni chiede se è possibile un’integrazione al testo appena letto dal Sindaco, a
suo parere non irrilevante. Per rispetto ad un popolo che ha sofferto molto e continua a farlo, per le
discriminazioni subite, sarebbe opportuno citare alla fine del primo capoverso tra musulmani,
cristiani e atei anche gli ebrei.
IL CONSIGLIO COMUNALE
Udita la proposta di integrazione presentata dal Consigliere comunale Baccarini Giovanni;
Dato atto che sul presente provvedimento non sono stati espressi i pareri previsti dall’art. 49, c. 1,
D. Lgs. 267/2000, poiché trattasi di atto avente contenuto politico.
Con votazione palese, per alzata di mano, che dà il seguente esito:
Presenti
n. 12
Astenuti
n. ==
Votanti
n. 12
Voti Favorevoli n. 12
Voti contrari
n. ==.
DELIBERA
di approvare l’ordine del giorno relativo all’ “ATTACCO TERRORISTICO A PARIGI” con
l’integrazione proposta dal Consigliere comunale Giovanni Baccarini, qui di seguito riportato:
“STRAGE DI PARIGI
Le immagini dell’attacco terroristico a Parigi che venerdì sera hanno fatto irruzione sugli schermi
delle nostre televisioni ci hanno lasciati sgomenti. Avevamo ancora negli occhi l’aereo russo
schiantato sul Sinai, i morti ammazzati a Beirut. Vittime di tanto odio sono, come al solito, persone
innocenti, povere, ricche, giovani, vecchi, musulmani, cristiani, ebrei, atei, senza distinzioni.
In luoghi di svago, un venerdì sera, colpevoli solo di trovarsi lì, in quel momento, è stata
volontariamente colpita “La generazione del Bataclan”, così è stata definita. Quella nata in tempo di
pace, che non ha sofferto per la guerra, che ha avuto la possibilità di crescere in un paese libero,
quella parte invidiata dai coetanei delle Banlieue. E’ stato stroncato per sempre il sorriso di Valeria
Solesin, nostra connazionale.
Con spirito di grande tristezza, trasmettiamo il nostro profondo cordoglio alle famiglie delle vittime
e in particolare ai genitori di Valeria. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai Cittadini francesi, alla
Città di Briançon, nostra gemellata, e una ferma condanna a ogni forma di violenza, a ogni attacco
ai diritti inviolabili dell’uomo, a ogni discriminazione etnica e religiosa.”
Documento prodotto con sistema automatizzato del Comune di Susa. Responsabile Procedimento: Area Amministrativa - Fulvia (D.Lgs. n. 39/93
art.3). La presente copia è destinata unicamente alla pubblicazione sull'albo pretorio on-line
Del che si è redatto il presente verbale
Il Presidente
Firmato Digitalmente
PLANO Sandro
_______________________________________
Il Segretario Comunale
Firmato Digitalmente
CARCIONE Dr.ssa Marietta
______________________________________
DICHIARAZIONE DI ESECUTIVITA’
DIVENUTA ESECUTIVA IN DATA ……………….
Per la scadenza dei 10 giorni della pubblicazione (art.134 3° comma, del decreto legislativo 18
agosto 2000, n. 267)
Il Responsabile dell’Area Amministrativa
Grazia Pent
E' copia conforme all'originale, in carta semplice, per uso amministrativo.
Susa, ____________________
Il Responsabile dell'Area Amministrativa
Documento prodotto con sistema automatizzato del Comune di Susa. Responsabile Procedimento: Area Amministrativa - Fulvia (D.Lgs. n. 39/93
art.3). La presente copia è destinata unicamente alla pubblicazione sull'albo pretorio on-line