Domande frequenti di prodotto (microinverter

Commenti

Transcript

Domande frequenti di prodotto (microinverter
F.A.Q.s - DOMANDE FREQUENTI
MICROINVERTER M215
Dove trovo la lista dei moduli fotovoltaici compatibili con i
microinverter Enphase Energy?
Per controllare la compatibilità di un modulo con il nostro microinverter controllare
se lo specifico modulo si trova nella seguente lista di compatibilità (il microinverter
commercializzato in Europa è denominato M215):
http://enphase.com/it/files/2012/08/Module_Compatibility_List_ENG.pdf
I microinverter Enphase sono conformi alla norma CEI 0-21?
L’AEEG ha stabilito che la definizione del transitorio di entrata in vigore della norma
CEI 0-21 sarà il 1° luglio 2012. Le aziende produttrici d'inverter avranno 6 mesi di
tempo per far certificare i propri prodotti presso laboratori certificati.
Entro il 1° gennaio 2013 Enphase avrà il suo microinverter certificato poiché ha già
iniziato le attività di sviluppo modifiche e di accordi con i laboratori di prova
certificati.
Nei sei mesi tra l’entrata in vigore e la certificazione Enphase fornirà
un'autocertificazione della propria compliance alla norma.
Le norme prevedendo il sezionamento lato CC. Come si gestisce il
caso microinverter?
La guida CEI 82-25 (art. 7.1) e la norma 64-8 (art. 537.1 e art. 712.536.2) a cui
questa si riferisce, specificano che per scopi di interventi di manutenzione sugli
inverter, occorre il sezionamento lato CC. Come specificato in entrambi i documenti,
diversi sono i dispositivi che è possibile impiegare compreso le “prese a spina”, che
nel caso del collegamento modulo-microinverter sono i connettori. Dunque la
questione sezionamento, almeno come dispositivo esistente, è risolta.
Rimane la questione, che l’operazione di sezionamento deve essere fatta a vuoto,
altrimenti si tratta d'interruzione, funzione svolta per l’appunto da interruttori e non
sezionatori. Quando il microinverter Enphase è disconnesso dalla rete CA, il suo
assorbimento di potenza lato CC è praticamente nullo e la corrente lato CC ha valori
talmente bassi che il circuito può considerasi a vuoto.
Inoltre la tensione lato CC da disconnettere è molto più bassa nel caso del
microinverter rispetto ai 600-800 V e anche più delle stringhe tradizionali. La
tensione di un singolo modulo è max 45 V.
Quale tipo di protezione offre l’impianto in caso di corto circuito o
dispersione verso terra lato CA (Es. roditori)?
Il microinverter è protetto per questo tipo di eventi e smette immediatamente di
produrre corrente.
© Enphase Energy, Inc 2012
14/01/2013
1
F.A.Q.s - DOMANDE FREQUENTI
I microinverter Enphase sono protetti da cortociruito verso terra lato
CC?
I microinverter Enphase sono dotati di un sensore interno di rilevazione guasti
verso terra. Ciò significa che se il microinverter rileva un guasto verso terra di
amperaggio superiore a 1 A sul lato CC deve:
1. interrompere il circuito.
2. indicare il guasto.
3. cessare la produzione di energia.
Qual è la corrente di dispersione del microinverter Enphase?
Nelle normali condizioni operative la corrente di dispersione misurata è di 7 uA.
Nel caso peggiore la corrente di dispersione misurata è di 0,6 mA. Considerando il
numero massimo di microinverter per diramazione (17) otteniamo una corrente di
dispersione massima cumulativa di 10,4 mA per diramazione.
Quale tipo di differenziale necessita un impianto a microinverter?
Tipo A, perché il microinverter Enphase è omologato Enel e conforme alla VDE
0126-1-1 e quindi come richiesto dalle norme 64-8, non può iniettare corrente
continua in rete.
Qual è la protezione del microinverter contro le sovratensioni?
Il microinverter sopporta sovratensioni fino a 4 kV. Se si temono sovratensioni
provenienti dalla rete elettrica, può risultare conveniente installare uno scaricatore
di sovratensione in prossimità del punto di consegna della corrente.
In caso di fulminazione come si comporta il microinverter?
Parlando di fulminazione, bisogna innanzitutto distinguere tra fulminazione diretta e
indiretta. Preliminarmente il progettista deve stabilire secondo normativa (EN61520
o CEI81...) quale sia il numero di fulminazioni annue per km2 del sito
d'installazione.
Una volta stabilito che il sito può essere soggetto a fulminazione diretta va valutata
la sagoma dell’abitazione nel suo contesto e in abbinamento all’installazione
fotovoltaica. In alcuni casi l’edificio è autoprotetto per forma e contesto. In caso
l’applicazione fotovoltaica modifichi la sagoma dell’edificio, rendendo a rischio di
fulminazione un sito precedentemente autoprotetto, si dovrà valutare se proteggere
l’impianto fotovoltaico con dispositivi di protezione contro la fulminazione diretta.
Questo premesso, in caso di fulminazione indiretta, si può verificare una
sovratensione nell’impianto fotovoltaico. Il microinverter è in grado di sopportare
sovratensioni fino a 4 kV.
© Enphase Energy, Inc 2012
14/01/2013
2
F.A.Q.s - DOMANDE FREQUENTI
Qual è il livello dei disturbi elettromagnetici generato da un
microinverter Enphase?
Enel si riserva, qualora lo ritenesse necessario, di eseguire misure di compatibilità
EMC sul sito di produzione.
Enphase ha fatto presente ad Enel, che concorda, come la questione in realtà
riguardi TUTTI gli impianti multinverter, quindi anche gli inverter di stringa o grossi
impianti con più di un inverter centralizzato.
Durante un incontro tra Enel ed Enphase, abbiamo avuto modo di rassicurare ENEL
presentando i dati dei nostri test che evidenziano come, all'aumentare del n° di
microinverter, le emissioni in rete non cambiano rispetto a quanto certificato
secondo normativa in vigore per il singolo dispositivo. Inoltre, cosa ben più
importante, i microinverter Enphase sono installati in impianti in USA, Francia,
Belgio e Italia in sistemi fino a 700 kW. Al momento attuale non ci risulta alcun
problema di elevati disturbi immessi in rete.
I microinverter Enphase contengono trasformatori?
I microinverter Enphase NON contengono trasformatori a 50 Hz.
I microinverter Enphase contengono efficientissimi trasformatori ad alta frequenza
che sono isolati galvanicamente.
I Microinverter Enphase sono testati per operare in ambiente salino?
Sì, i microinverter Enphase sono testati per operare in ambiente salino secondo le
seguenti specifiche:
Test in atmosfera salata MIL-STD-202, condizioni D (240 ore), modificata secondo
la MIL-STD-810 con metodo 509.5 (nebbia salata). In altri termini, 24 ore di
atmosfera salata seguiti da 24 ore all’asciutto, ripetutamente fino a un totale di 240
ore.
Atmosfera corrosiva testata secondo il metodo518 della MIL-STD-810, che prevede
una soluzione acida (11,9 mg acido solforico (95-98 %)/4 litri, e 8,8mg acido nitrico
(68-71 %)/4 litri), che da un pH 4,17.
Test per nebbia salata secondo NEMA 250.
I Microinverter assorbono potenza durante la notte?
Sì. Le condizioni dell’ingresso DC vanno monitorate dal microinverter, per questo
motivo alcuni circuiti sono attivi. In ogni caso, ogni microinverter consuma una
piccola quantità di potenza durante le ore notturne.
L’ME215 consuma 50 mW
Esempio:
Dato un impianto di 10 microinverter, ognuno di essi consuma 0,050 W (50 mW)
durante le ore notturne. Il consumo totale durante 10 ore di operatività notturna è
5 Wh.
(0.05W * 10 microinverter * 10 ore = 5 Wh)
© Enphase Energy, Inc 2012
14/01/2013
3
F.A.Q.s - DOMANDE FREQUENTI
Il microinverter è rumoroso? (Es. le mie mucche perderanno il latte?)
Non abbiamo valutato la rumorosità del microinverter, perché questo non produce
alcun rumore percettibile. Non sono presenti parti mobili. Non ci sono ventole.
Durante il funzionamento il microinverter è completamente silenzioso. È possibile
sentire un colibrì atterrare sul microinverter.
Eʼ possibile connettere un impianto a Microinverter Enphase alla rete
trifase 220 V? (in alcune zone dʼItalia è fornita corrente trifase 220 V tensione
concatenata fase-fase e 127 V fase-neutro)
In linea di principio non ci sono controindicazioni alla connessione a questo tipo di
rete, a patto di connettere il neutro del microinverter a una fase e la fase del
microinverter allʼaltra fase. Questo premesso, il microinverter non è stato certificato
né testato per funzionare in queste condizioni; di conseguenza i clienti si assumono
la responsabilità di questo tipo di collegamento.
© Enphase Energy, Inc 2012
14/01/2013
4
F.A.Q.s - DOMANDE FREQUENTI
ENVOY
Che cosa causa un degrado della qualità di comunicazione PLC
(power line comunication) tra microinverter e gateway di
comunicazione Envoy?
In generale la comunicazione può essere disturbata da filtri o rumore sulla rete
elettrica.
Un tipico filtro è introdotto collegando la presa elettrica di Envoy su un UPS o su
prese multiple filtrate. Conviene collegare sempre Envoy a una presa a muro
individuale (di tipo schuko).
Tipiche sorgenti di rumore in un’abitazione sono trasformatori, motori elettrici,
lampade al neon, dimmer, ferro da stiro, aspirapolvere. In caso sia presente un
livello di rumore troppo elevato sulla rete elettrica domestica, conviene collocare
Envoy più vicino possibile ai microinverter e collegarsi al router internet tramite
Ethernet Bridge (fornito da Enphase insieme ad Envoy).
Anche distanze molto superiori a 50 metri possono essere fonte di problemi di
comunicazione.
Per approfondire l’argomento consultare la pagina 13 della Guida Risoluzione
problemi http://enphase.com/it/files/2012/08/Troubleshooting_EU_it.pdf.
In caso di assenza di connessione a internet posso comunque vedere
le informazioni relative al mio sistema fotovoltaico?
In questo caso è possibile comunicare con Envoy utilizzando la porta Ethernet e un
PC dotato di un browser.
Il mio impianto trifase ha problemi di comunicazione su due delle tre
fasi dell’impianto. Che cosa posso fare?
Al fine del corretto funzionamento del sistema di comunicazione tra Envoy ed i
microinverter di un sistema trifase, è necessario installare un accoppiatore
capacitivo.
Senza l’accoppiatore, il gateway del sistema di controllo Envoy è in grado di
individuare, e quindi di configurare, solo i microinverter della fase alla quale è
collegato. Le altre due fasi, avranno i microinverter spenti, perché non configurati.
Un accoppiatore di fase consiste di 3 condensatori da 0.2 µF (200 nF) da collegare
tra le 3 fasi.
Esistono in commercio componenti integrati che abbiamo già installato in altri
impianti in Italia (in caso di necessità contattate il Customer Service
[email protected] o +390362638914)
© Enphase Energy, Inc 2012
14/01/2013
5
F.A.Q.s - DOMANDE FREQUENTI
Con un solo Envoy, che impianto posso realizzare?
Alla data attuale, Envoy gestisce fino a 500 microinverter. Dunque un Envoy
consente di gestire impianti fino a 500 x 215 = 107,5 kW PCA.
Lato CC, considerando il range di potenza dei moduli ammesso (190-260 WP),
potremo dire che un solo Envoy gestisce impianti con potenza da tabella seguente.
modulo
[WP]
190
195
200
205
210
215
220
225
230
235
240
245
250
255
260
Impianto
[kWP]
95
97,5
100
102,5
105
107,5
110
112,5
115
117,5
120
122,5
125
127,5
130
E’ possibile collegare un solarimetro a Envoy?
Attualmente non è possibile collegare nessun dispositivo in ingresso ad Envoy. Il
sito di monitoraggio Enlighten fornisce in ogni caso i dati meteorologici relativi al
sito d'installazione. Inoltre è possibile importare il codice html del monitoraggio
Enlighten all’interno del proprio sito internet per il monitoraggio. Questo consente
eseguire, con la abituale procedura, il monitoraggio del solarimetro e la lettura del
contatore e di integrare a questi dati quelli provenienti da Enlighten.
Ci sono alternative wireless all’ Enphase Ethernet bridge?
Alcuni modelli adatti allo scopo sono:
Lynksys WET610N
NETGEAR WNCE2001
TRENDnet TEW-647GA
Ubiquity Nanostation2
Come si imposta un indirizzo IP statico su Envoy?
Come impostazione di base, il router fornisce ad Envoy un indirizzo IP generato in
DHCP. Un indirizzo IP statico può essere necessario in particolari configurazioni di
rete internet.
Segui i passaggi seguenti per impostare un indirizzo IP statico in Envoy:
1. Accedi ad Envoy tramite router o tramite la sua porta Ethernet.
2. Una volta caricata la pagina Home di Envoy in interfaccia locale segui i
passaggi qui sotto:
3. Clicca su Amministrazione (username = admin, password = admin).
4. Clicca su Connettività di rete.
• Deseleziona il flag relativo all’ uso del sistema DHCP
• Clicca su Aggiorna impostazioni DHCP.
• Inserisci i dati corretti per la tua configurazione di rete.
• Clicca su Aggiorna.
5. Collega Envoy al router o modem.
6. Scollega l’alimentazione di Envoy per 10 secondi e poi ricollegalo.
7. Envoy dovrebbe ora mostrare l’indirizzo IP statico impostato.
© Enphase Energy, Inc 2012
14/01/2013
6
F.A.Q.s - DOMANDE FREQUENTI
Quali dati mostra il display di Envoy?
Indirizzo IP:
• Se Envoy mostra l’indirizzo 169.254 .120 .1 significa che non è connesso alla
rete internet locale.
Connessione a Enlighten:
• +Web indica una corretta connessione ad Enlighten.
• -Web indica che Envoy non sta riportando dati in Enlighten.
Produzione attuale:
• Mostra la Potenza generata dai microinverter che stanno riportando dati.
Produzione totale:
• Indica l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico.
Numero di microinverter che riportano produzione:
• Il numero dei microinverter che stanno riportando ad Envoy la loro
produzione.
NOTA:
Se il numero indicato è inferiore a quello dei microinverter installati, potrebbe
trattarsi di un problema di comunicazione o un problema sul sistema. Consulta la
Guida alla soluzione dei guasti per risolvere questa problematica. Di notte il display
mostra correttamente il numero 0 (i microinverter sono spenti).
IMPORTANTE:
• Envoy ha una precisione +/- 5% è potrebbe indicare dati diversi dal
contatore.
• Envoy potrebbe riportare dati difformi da Enlighten.
© Enphase Energy, Inc 2012
14/01/2013
7
F.A.Q.s - DOMANDE FREQUENTI
ENLIGHTEN
Quando riceverò la mia password per Enlighten?
Una mail di benvenuto contenente la password sarà automaticamente spedita al
termine del processo di attivazione.
Se non hai ancora ricevuto una email con la tua password, il tuo impianto potrebbe
non essere ancora completo e disponibile per la visualizzazione in Enlighten. Tutti i
componenti devono essere installati e funzionanti per completare l’attivazione.
Contatta il tuo installatore per controllare lo stato di attivazione.
Come si esegue il login a Enlighten?
Come autenticarsi in Enlighten:
1. Apri un browser.*
2. Clicca il link seguente o incollalo nella barra indirizzi:
https://enlighten.enphaseenergy.com
3. Inserisci la tua email e password.**
4. In caso, seleziona Memorizza password.
5. Clicca su Accesso.
* Enlighten è compatibile con i seguenti browser: Chrome 5 o superiore, Firefox 3.6 o superiore,
Internet Explorer 8 o superiore, Safari 4 o superiore.
** Se non hai ancora ricevuto una email con la tua password, il tuo impianto potrebbe non essere
ancora completo e disponibile per la visualizzazione in Enlighten. Tutti i componenti devono essere
installati e funzionanti per completare l’attivazione. Contatta il tuo installatore per controllare lo stato
di attivazione.
Come s'impostano le preferenze di Allarme in Enlighten?
Per impostare le preferenze di allarme:
1. Connettiti a Enlighten.
2. Clicca il tab Account.
3.In Preferenze->Preferenze di notifica, seleziona il livello di allarme
desiderato tra le seguenti possibilità:
• Nessuna email di avviso.
• Includi avvisi nei riepiloghi mensili via mail
• Invia immediatamente una email di avviso per eventi ad alto impatto.
• Invia immediatamente una email di avviso per eventi a impatto medio
e superiore
• Invia immediatamente una email di avviso per eventi a impatto basso
e superiore
4. Clicca su Salva preferenze di contatto.
Note:
Selezionando impatto basso riceverai un maggior numero di email.
Enlighten utilizza le tue preferenze di notifica per stabilire quando mandarti email di allarme.
© Enphase Energy, Inc 2012
14/01/2013
8
F.A.Q.s - DOMANDE FREQUENTI
Come si rende il proprio sito accessibile dall'elenco centrale di siti
pubblici di Enphase Energy?
Aprire la pagina Sistema e fare clic su
nella parte superiore destra dello
schermo.
Nella sezione Accesso, Impostazioni privacy selezionare la casella di controllo
Consenti accesso dei visitatori al sistema.
Selezionare anche la casella di controllo Consenti a Enphase Energy di includere il
sistema nell'elenco d'impianti solari sul sito Web.
Fare clic su Salva.
Note:
L’impianto sarà visibile in Enlighten solo dopo che avrà prodotto almeno 100 kWh.
Eʼ possibile modificare la password nel sito di monitoraggio
Enlighten?
Sì. Effettuate lʼaccesso al sito https://enlighten.enphaseenergy.com/ tramite la
vostra email e la vecchia password. in cima alla pagina cliccare su Account e poi a
sinistra selezionare Reimposta Password.
Come si rende il sistema Enlighten disponibile al pubblico senza che
si debba eseguire l'accesso?
Aprire la pagina Sistema e fare clic su
nella parte superiore dello schermo.
Nella sezione Accesso, Impostazioni privacy selezionare la casella di controllo
Consenti accesso dei visitatori al sistema.
Fare clic su Salva.
Condividere l'URL visualizzato con amici e familiari.
Come è possibile ottenere i dati di Enlighten e rielaborarli in locale?
Nella community Enphase esistono numerosi installatori o proprietari d’impianto che
si confrontano sull’utilizzo di un API Enlighten: http://tinyurl.com/5wgpzxn.
Inoltre è possibile estrarre dei report, anche in formato .csv, per successive
elaborazioni.
Come si genera il rapporto mensile di produzione in Enlighten?
Segui questi passaggi:
1. Autenticati in Enlighten.
2. Dalla schermata principale, clicca su tab Report.
3. Nel menu a tendina scegli Report mensile di produzione energetica.
4. In Specificare il mese, clicca sul mese di cui vuoi generare un report.
5. Clicca Inoltra.
Si aprirà una nuova pagina web con la tua produzione mensile.
Il report può essere inviato via email o stampato.
© Enphase Energy, Inc 2012
14/01/2013
9
F.A.Q.s - DOMANDE FREQUENTI
E’ possibile caricare uno sfondo personalizzato nel mio sistema di
monitoraggio in Enlighten?
Sì, si può caricare uno sfondo utilizzando il Creatore di Matrici.
Per caricare lo sfondo segui i passaggi seguenti:
1. Avvia il Creatore di Matrici.*
2. Nell’angolo in alto a destra, clicca sul pulsante BG. La finestra Sfondo apparirà
sulla sinistra della matrice.
3. Nella finestra Sfondo clicca su Rimuovi (questo rimuove il logo Enphase dallo
sfondo).
4. Clicca su Carica.
5. Seleziona il file di sfondo** dalla sua posizione sul PC, poi clicca Carica
immagine.
6. L’immagine di sfondo dovrebbe ora essere visibile.
7. Clicca su Creatore di matrici.
8. Clicca nuovamente su BG.
9. Regola Opacità, Posizione, e Dimensione dell’immagine di sfondo secondo
necessità.
10. Clicca su OK.
11. Clicca su Salva.
12. Clicca il pulsante X.
13. Clicca su Visualizza Sistema per tornare alla pagina di Riepilogo.
*disponibile per l’installatore del tuo impianto.
** Le immagini devono essere file JPEG, GIF o PNG di dimensione inferiore a 1 MB (1024 KB).
E’ possibile eseguire le animazioni flash di Enlighten sul mio iPhone,
iPad o iPod Touch?
Enlighten 3.0 è un sito html che non utilizza più animazioni Flash. Quindi Enlighten
è completamente fruibile da qualunque Device Apple o Android.
Perchè c’è differenza tra la potenza indicata su Envoy e quella in
Enlighten?
La Potenza indicata in Envoy rispecchia quella reale. Posto che i dati da Envoy a
Enlighten viaggiano tramite internet e server remoti, Enlighten non mostra dati in
tempo reale. I dati Enlighten sono in ritardo di circa 15 minuti. In casi particolari ed
in funzione della connessione ad internet sull’impianto e della velocità dei server
Enlighten, il ritardo può aumentare in rari casi fino a 45 minuti.
NOTE:
• Di mattina, mentre la Potenza aumenta, Enlighten mostrerà meno Potenza
rispetto ad Envoy.
• Di sera, mentre la Potenza diminuisce, Enlighten mostrerà più Potenza di
Envoy.
© Enphase Energy, Inc 2012
14/01/2013
10
F.A.Q.s - DOMANDE FREQUENTI
VARIE
Qual è la garanzia del cavo Engage, di Envoy, e degli accessori
Enphase?
Contrariamente al microinverter, questi dispositivi non hanno una garanzia di
prodotto. La garanzia è di tipo commerciale e corrisponde a un anno per vendita ad
aziende (dotate di partita iva) e di due anni per i clienti finali, come per tutti i beni
commercializzati nella comunità europea.
Quali certificazioni ha il cavo Engage?
IEC 60529
EN ISO 4892-2
IP67
H07-BQF
© Enphase Energy, Inc 2012
14/01/2013
11