Perché l`amore è f un temaì eterno

Commenti

Transcript

Perché l`amore è f un temaì eterno
Perché l'amore
è f un temaì eterno
Il celebre untore spiedi ingioiti e .scardi (liun .successo
Clic.spaziti Ini Shakespeare. Cenerentola e Lare Story
NICHOLAS SPARKS
amore e, ed è sempre stato, un grande tema letterario.
L'amore è semplicemente una parte della vita, e alle
persone piace farne esperienza in nuovi modi. Laletteratura permetteproprio questo. È un'altramaniera per
vivere l'amore.
Non credo però che l'amore sia mutato molto nel corso del tempo. L'amore e sempre lo stesso. Si prenda la passione che travolge
Romeo e Giulietta. La tragedia ostata scritta più di cinquecento anni fa e ancora ci colpisce alla stessa maniera perche la sua sostanza
emotiva non è cambiata. La cultura è cambiata, la società è cambiata, ma i sentimenti della gente sono rimasti uguali.
Scrivere una storia d'amore richiede però il rispetto di alcune regole. Quasi sempre i romanzi s'ispirano
alla realtà. Non saprei dire con certezza in
LE llEtllMJE
quale misura, ma dirci che generalmente
inogniromanzocisonoelementi un perI ) Bisogna
sonaggio, la trama complessiva o eventi
raccontare l'amore
specifici narrati nella storia-cheattingoin modo da fare
noallcesperienze vissute. Hemingway ad
immedesimare il
esempio negli ultimi anni della prima
lettore; 2) La storia
guerra mondiale aveva prestato servizio
deve prendere
come conducente di autoambulanze,
spunto dalla realtà;
proprio come il protagonista à'\ Addio alle
3) Le emozioni
armi, e Lrich Segai era un professore univanno raccontate
versitario quando ha scritto Love Story,
in modo verosimile;
non acasoambientatoproprio in un cam4) Il lieto fine
pus. Negli Stati Uniti, gli ingredienti base
è fondamentale;
per confezionare un buon romanzo rosa
S,l La copertina
sono l'immaginazione romantica e l'obè molto importante:
bligatorio happy ending. l'erquanto mi ripuò diventare
guarda però i miei romanzi, che chiameun vero brand
rei più appropriatamente love story, non
dell'autore
sono delle fantasie romantiche di quel tipo, spesso infatti le mie storie sono agrodolci o anche tragiche. C'è una grande differenza. Negli an ni il tipo
di storie che ho raccontato sono cambiate relativamente poco. Ci
sono inoltre delle costanti che tendo a rispettare, i personaggi ad
esempio devono essere voci forti e originali, le storiedebbono sembrare verosimili (rispetto al tempo in cui sono ambientate), le emozioni debbono essereespresse con sincerità, il lettore non deve prevedere il finale fino a quando non è veramente vicino alla fine del libro. Funzionava per Hemingway, e funziona così oggi.
Duramela mia vita ho letto molti romanzi d'amore, storie che in
qualche maniera si avvicinano alle mie e che sanno includere alcuni elementi romantici dentro una cornice di tematiche più ampie.
In un'ipotcticalistadasuggcrireai lettori non possono mancare/Iddio alle armi e Love story, ma metterei anche I ponti di Madison
Countyài Robert James Waller, L'uomo che sussurrava ai cavalli di
Nicholas Lvans, Handyniandì Linda Nichols, lo Dance witli White
Dogai l'crry Kay, e Un giorno di David Nicholls. Qualcuno ha detto
che Orgoglio e l'regiudizioc la madre di tutti i romanzi rosa. Non sono sicuro, ma se è vero, le sue radici sono in Cenerentola, scritta da
Charles l'erraultnel 1697.
(Testo raccolto da Raffaella DeSantis)
L'autore ha scritto il bestsellerllmcglìo di me edito da FrassineUi
IF^L'I;. izioNr t-irrnvATA