CT11_13 IT.indd - Schmid Rhyner AG

Commenti

Transcript

CT11_13 IT.indd - Schmid Rhyner AG
C O AT I N G T i c k e r
Touch & Feel
Vendere colpendo
ognuno dei nostri
sensi
Pagina 1
Newsletter 11 / luglio 2013
L‘esperienza Touch
& Feel
Pagina 2
Innovazioni che
stabiliscono nuove
tendenze
Pagina 3
Normativa che
regola l‘impiego del
bisfenolo A (BPA)
negli imballaggi per
alimenti
Pagina 4
Editoriale
Caro partner di mercato,
quando dei genitori si recano in un negozio per
fare acquisti in compagnia
dei loro bambini la frase
che si sente pronunciare
più spesso è: «Non toccare!». Ma perché i bambini vorrebbero prendere in mano ogni cosa?
Alcuni esperimenti hanno rivelato che, rispetto ad ogni altro senso, il tatto ha un
effetto apprendimento decisamente maggiore (per esempio dell‘80% rispetto al 20%
dell‘udito e al 30% della vista). Ed è proprio
la mano, intesa come unità, a sollecitare la
maggior parte del cervello.
I moderni produttori di beni di consumo
sono sempre più consapevoli dell‘importanza del senso del tatto dei loro clienti e per
ottenere una maggiore differenziazione dei
prodotti nei punti vendita utilizzano imballaggi innovativi. Grazie alle vernici «Touch
& Feel» di Schmid Rhyner le principali case
automobilistiche hanno così, per esempio,
iniziato ad anticipare ai clienti le sensazioni degli interni della loro nuova auto già nei
cataloghi.
Ma perché, allora, continuiamo a vietare ai
nostri figli di imparare con le mani se sappiamo che è proprio toccando gli oggetti che
imparano più rapidamente?
Il vostro
Jakob Rohner
Touch & Feel:
vendere colpendo ognuno dei nostri sensi
Ogni giorni ci capita di dover filtrare una serie di informazioni e
di stimoli da cui ricavare i dati che ci servono ma, a causa della
quantità di input da elaborare, non sempre questo si rivela un
compito facile.
I nostri cinque sensi sono sempre coinvolti e influiscono sulle
decisioni che prendiamo. Negli anni passati la comunicazione si
concentrava in particolare sull‘udito e sulla vista. Per dare ancora più peso a un messaggio pubblicitario possono essere attivati anche gli altri nostri tre sensi: il gusto, l‘olfatto e il tatto. Per quanto
riguarda i primi due sensi le possibilità di attuazione nell‘industria della stampa e degli imballaggi
sono alquanto limitate. Per questa ragione ci concentriamo sempre di più sul senso del tatto e
sulla gradevolezza al tatto. Il contatto diretto con lo stampato è in grado di generare associazioni
positive che rafforzano il marchio e di spingere all‘acquisto.
È per questo che Schmid Rhyner AG concentra i propri sforzi nell‘ambito della ricerca soprattutto
sulla serie di prodotti «Touch & Feel», che vengono costantemente ottimizzati, e lo fa utilizzando
nuovi strumenti di comunicazione. Infatti, all‘inizio dell‘anno, all‘insegna del motto «Touch & Feel
Experience» abbiamo organizzato un evento presso la Günter Thomas Trendhouse 42 a Gelsenkirchen che ha permesso ai nostri clienti di vivere direttamente le esperienze sensoriali dei nuovi
prodotti Touch & Feel. In questo numero di Coating Ticker vi raccontiamo come è andata.
Cos‘è la Touch & Feel Experience?
Un sorprendente inizio di giornata nella Veltins-Arena dello Schalke 04 e oratori di grandissimo
livello che hanno descritto come funziona il tatto per gli umani e hanno espresso il loro pensiero
circa le strategie di rafforzamento di un marchio e il futuro dell’industria grafica, dando poi informazioni circa le peculiarità tecniche dei prodotti Touch & Feel a rilievo: tutto ciò, e molto altro
ancora, ha avuto luogo il 28 febbraio 2013 durante la Touch & Feel Experience che si è tenuta
presso la Günter Thomas Trendhouse 42 a Gelsenkirchen.
Due i temi principali
Il forum si è articolato in due grandi temi principali: nel settore tecnico ci si è concentrati sull’utilizzo delle vernici Touch & Feel a rilievo. In questo caso i partecipanti hanno potuto assistere dal
vero alla produzione di una scatola di cioccolatini con vernice Touch & Feel.
Il settore vendite ha invece fornito numerose idee e vari stimoli circa le possibilità di impiego delle
vernici Touch & Feel per la realizzazione di imballaggi multisensoriali di successo. In questo caso
l’interrogativo centrale era: «Come possiamo dare nuovi impulsi nei punti vendita?».
Nel corso di vivaci dibattiti a cui hanno partecipato attivamente tutti i presenti sono emersi nuove
ed importanti informazioni. L’atmosfera rilassata, ma al tempo stesso stimolante, accompagnata
dalla musica e dal barbecue è stata inoltre il contesto ideale per un networking informale.
Innovazioni che determinano nuove tendenze
Lo scorso anno Schmid Rhyner AG ha presentato con successo in Drupa le sue innovazioni più recenti: le vernici a rilievo e
soft-touch, che fanno parte della serie Touch
& Feel, e le vernici sicure LM+ (EPPI). Da allora abbiamo già completato alcuni progetti
con i nostri clienti e altri sono ancora in fase
di realizzazione.
Non per questo, però, ci stiamo riposando
sugli allori! Lo sviluppo prodotti, stimolato
dalle tendenze attuali, continua a lavorare
a stretto contatto con i nostri clienti. Nei
prossimi mesi i nostri sforzi saranno diretti soprattutto verso i temi della sicurezza e
della gradevolezza al tatto. Nel prossimo paragrafo trovate maggiori informazioni circa
i progetti attuali e ciò da cui sono scaturiti.
Troverete altre informazioni sulla nostra
homepage: www.schmid-rhyner.ch
Le nuove vernici soft-touch GALACRYL®
generano un‘esperienza tattile unica.
Le vernici creano una superficie vellutata esaltando al tempo stesso i colori, così si crea uno
stampato perfetto. Le vernici trovano impiego tanto nella stampa rotocalco quanto nella
stampa flessografica o offset con macchine
piane (unità di verniciatura) e hanno un‘ottima processabilità. Ciò significa che è possibile
ottenere una superficie verniciata Soft-Touch
chiusa con una sola passata in macchina. Le
vernici possono essere ulteriormente nobilitate mediante l’impressione su lamina a caldo o
mediante la verniciatura UV a zone.
WESSCO® LM+ - più sicurezza con la nuova
generazione di vernici UV a bassa migrazione
TOUCH & FEEL a rilievo – l‘innovativa soluzione per la verniciatura in rilievo 3D
che unisce una grande capacità di attirare
l’attenzione alla massima efficienza.
L‘attenzione si concentra soprattutto sulle strutture tridimensionali che spingono il
consumatore a prendere in mano il bene di
consumo e, quindi, a toccarne la superficie.
TOUCH & FEEL a rilievo significa: stampare
gli inchiostri in una sola passata nella macchina offset e applicare contemporaneamente la vernice TOUCH & FEEL a rilievo realizzando rilievi alti fino a 30 µm. Tutto ciò è
reso possibile dalla sinergia tra i componenti
di Schmid Rhyner (vernice a rilievo), di Saueressig Flexo (lastre per stampa flessografica
con tecnologia brevettata Saueressig screening ) e di produttori selezionati di rulli retinati (rulli retinati con una speciale incisione
Touch & Feel).
Le norme che regolamentano il settore degli
imballaggi per alimenti sono sempre più severe
al fine tutelare maggiormente l‘incolumità dei
consumatori. Massimizzare la sicurezza degli
imballaggi è l‘esigenza chiave dell‘industria alimentare e dei beni voluttuari. Schmid Rhyner
va incontro a questa esigenza con una nuova
gamma di vernici LM+. La tecnologia LM+ si
basa su una nuova generazione di fotoiniziatori sviluppati da Schmid Rhyner.
La migrazione del fotoiniziatore viene quindi
ridotta a un livello non più rilevabile con gli
odierni metodi di analisi.
Organizzazione
Stimati partner commerciali,
il primo luglio 2012 sono arrivato in Schmid Rhyner AG
in qualità di direttore marketing e dal primo luglio 2013
sarò responsabile anche delle vendite
vendite. La mia
città d‘origine è Monaco, in cui ho studiato
ingegneria presso l‘università delle scienze applicate FH München, specializzandomi
nella tecnica degli imballaggi. In seguito mi
Il nuovo edificio
sono spostato presso un produttore svizzero
di carte speciali, dove ho lavorato in diversi
ruoli (vendite, tecnica di applicazione e marketing) per le aziende della stampa digitale e
degli imballaggi. Le vernici mi appassionano
perché sono convinto che esse diano a voi, ai
nostri clienti, un chiaro valore aggiunto nella
differenziazione dei prodotti. Non vedo l‘ora
di confrontarmi con voi e di condividere progetti entusiasmanti.
Il vostro Florian Pick
Regolamentazione dell‘uso di bisfenolo A
(BPA) negli imballaggi per alimenti
In Belgio, Francia e Svezia nuovi disegni
di legge e nuovi decreti regolamentano
l’utilizzo del bisfenolo A (BPA) negli imballaggi per alimenti.
L‘antefatto
In Belgio il legislatore ha già promulgato una
legge che regolamenta l’impiego di BPA negli alimenti per bambini al di sotto dei 3 anni
di età. In Francia e in Svezia ci sono proposte
di legge simili che sono state discusse all’inizio del 2013.
La legislazione belga vieta il BPA nel prodotto finale, cioè nell’alimento. Al tempo stesso
occorre garantire che il BPA non possa migrare dalla confezione all’alimento.*
Le vernici UV Standard e le vernici UV LM
prodotte e commercializzate da Schmid
Rhyner AG non contengono materie prime
a base di BPA (i cosiddetti epossiacrilati) e
sono, quindi, prive di BPA.
* Legal Statement dello studio legale
McKenna Long & Aldridge
La soluzione
Le vernici UV Standard e le vernici UV LM
prodotte e commercializzate da Schmid Rhyner sono prive di BPA. Oltre a una gamma
di vernici UV Standard prive di BPA Schmid
Rhyner offre il suo supporto rispondendo a
qualsiasi quesito circa la regolamentazione. I
nostri esperti sono a disposizione dei clienti
anche per chiarire qualsiasi dubbio circa l’idoneità delle vernici Schmid Rhyner per gli
imballaggi per alimenti.
La costruzione del nuovo edificio per la logistica procede alla grande
Per soddisfare il crescente fabbisogno di imballaggi nobilitati nell‘industria dei beni voluttuari Schmid Rhyner sta aumentando del
20% la propria capacità di stoccaggio e confezionamento delle vernici indurenti UV. Negli
impianti destinati alle vernici a base acquosa
Schmid Rhyner sta ottimizzando il flusso delle
merci. Il nuovo edificio sorge nella sede di Adliswil. I responsabili del progetto pensano che i
lavori di costruzione termineranno a fine 2013.
Humor
Informazioni di base
Che ti avevo
detto?
Cosa è il BPA e per cosa viene utilizzato?
Il BPA è fondamentalmente la sostanza da
cui si parte per sintetizzare i materiali sintetici polimerici a base di poliesteri, polisulfoni, polietere chetone, policarbonati e
resine epossidiche. Nel caso delle vernici UV
occorre citare in particolare gli epossiacrilati
del bisfenolo A, detti semplicemente epossiacrilati.
Quali sono i timori?
Il BPA è sospettato di essere dannoso per la
salute. I timori aumentano in particolare per
i neonati e i bambini.
Quali vantaggi offre il BPA?
Il BPA è una materia prima a basso costo largamente impiegata.
Perché Schmid Rhyner non utilizza il BPA?
Schmid Rhyner è un produttore svizzero di
vernici UV molto attento alla qualità che ha
deciso già da tempo di rinunciare al BPA.
Impressum
Schmid Rhyner AG
Soodring 29
CH-8134 Adliswil, Svizzera
Telefono +41 (0)44 712 64 00
Redazione: Marcel Roos
Questa Newsletter può essere letta anche online: www.schmid-rhyner.ch/Pubblicazioni