Software libero

Commenti

Transcript

Software libero
NUOVI STILI DI VITA
NEL COMPUTER
SOFTWARE
LIBERO E
VIVERE FELICI
PER AVERE MAGGIORE
INDIPENDENZA INFORMATICA
Perché il Software Libero?
Nell'ultimo decennio, grazie alle possibilità di interscambio e di
collaborazione che Internet
ha permesso, vi è stato un
grandissimo sviluppo e
diffusione del cosiddetto
“Software libero”: software
creato non all'interno di
singole Software House ma
da persone distribuite su
tutto il pianeta, che hanno
sviluppato in maniera
collaborativa applicazioni
il cui obiettivo è quello di
essere utilizzate dal maggior numero di persone possibile, e
non quello di riuscire a ricavarne il maggior profitto possibile dalla
vendita.
Software libero non vuol dire solo “programmi
gratis” (tante aziende distribuiscono gratuitamente
versioni “base” dei loro
programmi nella
speranza che poi i loro
utenti acquistino versioni
a pagamento con più
funzionalità), vuol dire
programmi che
chiunque abbia le
capacità tecniche può
studiarsi, può
modificare, può
adattare alle proprie
esigenze e che in generale può contribuire a far
evolvere.
Alcuni esempi...
OpenOffice
Suite di programmi per l'ufficio in
grado di sostituire senza rimpianti
Word, Excel e PowerPoint: è
sicuramente tra i programmi liberi più
apprezzati!
it.openoffice.org
Gimp
Programma di grafica e
fotoritocco molto potente,
utilissimo per sistemare le tue
foto
www.gimp.org
Firefox
Per navigare in Internet con
maggiore sicurezza e semplicità,
con la possibilità di installare
tantissimi componenti aggiuntivi
per adattarlo alle tue esigenze
www.mozilla-europe.org
Pidgin
Vuoi chattare
con i tuoi
amici su MSN
Messenger,
Google Talk,
ICQ... senza
dover
installare N programmi distinti e
senza essere sommerso di
pubblicità?
Prova Pidgin!
www.pidgin.im
...Mai sentito parlare di Linux?
Certo, in giro ci sono un sacco di programmi liberi, ma per
il sistema operativo (il programma di “base” che parte
all'avvio del PC) vi sono alternative libere a Windows?
Si, vi sono alternative anche al sistema operativo, e la più
diffusa è sicuramente Linux: inizialmente ritenuto un
sistema operativo per “addetti ai lavori”, è diventato oggi
utilizzabile da chiunque sappia usare un mouse e una tastiera, per fare tutto
ciò che vorresti fare col tuo PC: navigare in Internet (senza preoccuparsi di pigliarsi
virus), scrivere documenti, ascoltare musica, guardare film, sistemarti le foto
fatte con la digitale... con la semplicità a cui siamo abituati.
Puoi provarlo scaricando da Internet ad esempio
Ubuntu Linux (una versione di Linux già
“impacchettato” con tutti i principali programmi
liberi che ti servono per le tue attività quotidiane),
senza dover togliere Windows, ma bensì scegliendo
all'avvio del PC quale dei due far partire...
www.ubuntu-it.org
CreativeCommons: Libero non solo il Software!
In Internet è possibile trovare siti Internet da cui è possibile scaricare legalmente
musica, foto, libri, video etc... che sono stati resi dai loro stessi autori liberamente
usufruibili da parte di chiunque, assegnando alla loro opera la licenza d'uso
“CreativeCommons”
Ad esempio, ecco alcuni siti che pubblicano opere “CreativeCommons”:
Scarica musica gratis da
www.jamendo.com
Condividi le tue foto su
www.flickr.com
www.wikipedia.org
L'enciclopedia libera
Il musicista, fotografo, scrittore etc... che sceglie di utilizzare questa licenza d'uso
mantiene comunque la piena paternità dell'opera, e può ad esempio vietarne
l'utilizzo commerciale (la potrò quindi regalare, ma non la potrò vendere senza
consenso dell'autore), o può imporre a chi crea delle nuove opere a partire dalla sua
di distribuirle sempre con la stessa licenza CreativeCommons.
Wikipedia: l'enciclopedia creata da noi
Wikipedia è un'enciclopedia liberamente consultabile su
Internet, la cui peculiarità è di essere libera, e creata in
maniera collaborativa dagli stessi utenti che la
consultano: chiunque può aggiungere nuove voci
all'enciclopedia ed ampliare o correggere le voci esistenti.
Wikipedia è disponibile in 270 lingue ed è uno dei 10 siti
più visitati al mondo; nel 2008 conteneva già più di
10.000.000 di voci!
La qualità media delle voci di Wikipedia è tale
che sono spesso citate dai altri siti internet,
dai mass media tradizionali e da istituti
accademici.
E se la voce che cerchi non la trovi ma di
quell'argomento ne sai già qualcosa, puoi
sempre crearla tu!
www.wikipedia.org
TrashWare, una seconda vita al tuo vecchio PC
Una delle “piaghe” che affligge l'infomatica odierna è la scarsa durata di un PC:
spesso dopo pochi anni (mediamente tre) ci si trova costretti a cambiare PC per
passare ad uno nuovo e più performante...
Ma quel (neanche tanto) vecchio PC, ancora perfettamente
funzionante anche se non più in grado di far girare i pesanti
software “all'ultimo grido”, non ha proprio più niente da
dare?
C'è chi ritiene di si, eccome! Vi sono associazioni che si
occupano di “TrashWare” (termine che deriva dalla
contrazione di “Trash” e “Hardware”, letteralmente
“computer-spazzatura”), cioè del recupero (da privati ed
aziende) di vecchi PC, della loro “revisione” e della loro rimessa in servizio
tramite l'installazione di software libero (tipicamente Linux), magari versioni
appositamente studiate per funzionare benone anche su PC anzianotti.
Fatto questo, il PC tornato a nuova vita viene donato ad enti non-profit
(parrocchie, associazioni, fino ad arrivare ad ONG che lavorano nel Sud del mondo),
per fare aule di informatica, postazioni Internet e quant'altro dovesse servire.
trashware.linux.it
PER SAPERNE DI PIÙ
PICCOLO MANUALE DI INDIPENDENZA
INFORMATICA
COME PASSARE AL SOFTWARE LIBERO E
VIVERE FELICI
Autore: Fausto Trucillo
Editori: Altreconomia e Terredimezzo
Associazione per il software libero
http://softwarelibero.it/
Frasi per pensare...
“...Se io ho una cosa e la condivido con te,
tu diventi un po' più ricco ma io un po' più povero;
...ma se invece io ho una conoscenza e la condivido con te,
tu diventi un po' più ricco ed io non c'ho rimesso nulla, anzi:
mi sono arricchito della tua stima”
(Anonimo
padovano)
“C'è vero progresso solo quando i vantaggi
di una nuova tecnologia lo diventano per tutti.”
(Henry Ford)
“C'è un solo bene: il sapere.
E un solo male: l'ignoranza”
(Socrate)
“Le menti sono come i paracadute,
funzionano solo quando sono aperte...”
(Thomas Bewar)