allegato Determina n° 79

Commenti

Transcript

allegato Determina n° 79
Capitolato di appalto progetto di razionalizzazione
stampanti e apparecchiature multifunzione per il
Comune di Samarate – fornitura e assistenza
Pag. 1
Definizioni
Amministrazione
Comune di Samarate.
B/N
Bianco e nero, indica la modalità di stampa prevista.
Fornitore
L’aggiudicatario del servizio oggetto del presente contratto.
Giorno lavorativoa
8 ore lavorative.
Giorno solare
Le 24 ore consecutive.
HW
Hardware.
MFP
Multi Function Printer – Stampante multi funzione.
Fronte/retro automatico
Nel contesto di questo Capitolato indica la capacità di stampa
simultanea in fronte retro.
Materiali di consumo
Si intende il toner, il tamburo ed ogni altro materiale necessario
per il funzionamento e l’utilizzo delle apparecchiature ad
esclusione della carta.
Apparati/apparecchaiture
Stampanti, o MPF, e ogni altro elemento o componente,
inclusivo del software di gestione, oggetto di questo Capitolato.
On-site
Presso le sedi del Comune.
ppm
Pagine al minuto.
Responsabile del Contratto
Responsabile del Contratto da parte del Comune ed eventuali
altri
rappresentanti
designati
dal
Referente
stesso.
Il
Responsabile del Contratto appartiene all’ambito Amministrativo
del Comune.
Referente tecnico del Contratto
Personale assegnato da parte del Comune come Referente
tecnico per le attività oggetto del presente Capitolato.
Potrà essere personale dell’Amministrazione o designato a
svolgere attività presso il Comune attraverso contratti di
consulenza e/o assistenza.
I referenti tecnici designati verranno indicati dal Referente del
Contratto al Project Manager del Fornitore, all’atto della
attivazione del contratto. Le variazioni verranno comunicate via
Pag. 2
e-mail dal Referente del Contratto al Service Manager.
Richiedente
Personale designato da parte del Comune per la sottomissione
di richieste di assistenza al Fornitore.
Potrà essere personale dell’Amministrazione o designato a
svolgere attività presso il Comune attraverso contratti di
consulenza e/o assistenza.
L’elenco delle persone autorizzate alla gestione delle richieste
verrà fornito al Project Manager del Fornitore all’atto della
attivazione
del
contratto.
Successive
modifiche
verranno
comunicate via e-mail al Service Manager nominato dal
Fornitore.
Service Manager
Referente
unico
del
Fornitore
per
le
attività
amminsitrative/gestionali e tecnico/operative inerenti il Servizio
oggetto del Capitolato che si interfaccia con il Responsabile del
Contratto per tutta la durata del servizio.
Project Manager
Referente unico del Fornitore per le attività di pianificazione e
gestione delle installazioni e configurazioni, della formazione e
della dismissione delle apparecchiature oggetto del presente
Capitolato.
Sistema di assistenza
Sistema di gestione e tracciatura delle chiamate di assistenza
oggetto del pesente Capitolato.
SLA
Service level agreement: strumenti contrattuali che definiscono i
parametri di garanzia del servizio.
SW
Software incluso software di base e applicativo.
Pag. 3
1
Oggetto della fornitura
La fornitura prevede un servizio completo di:
•
Fornitura dei sistemi di copia, stampa, scanslone e trasmissione fax e relativi software di
gestione.
•
Assistenza tecnica completa.
•
Installazione e configurazione dei sistemi.
•
Addestramento degli utenti e del personale di assistenza sistemistica.
•
Ritiro e smaltimento delle vecchie attrezzature secondo le normative di legge vigenti.
•
Servizio di Help Desk telefonico e Assistenza tecnica on-site.
•
Fornitura dei materiali di consumo per il periodo di servizio.
•
Ritiro e smaltimento dei materiali di consumo per la tutela dell'ambiente secondo le normative
di legge vigenti.
•
1.1
Controllo remoto delle attrezzature nel periodo di gestione del servizio.
Ambito territoriale di intervento
Le sedi oggetto della gestione sono:
•
Comune di Samarate “Palazzo Municipale” sito in Via Vittorio Veneto, 40
•
Ufficio Tecnico, in Largo Donne della resistenza
•
Villa Montevecchio, Uffici Comunali
•
Polizia Municipale e Centro diurno disabili, in Via 5 Giornate 16
•
Biblioteca, Via Borsi
•
Asilo nido
•
Ex. Distretto Sanitario, via Dante
Tutte le sedi dispongono di una connessione su rete LAN del Comune di Samarate.
Pag. 4
1.2
Volumi stimati
Dalla rilevazione delle sedi in oggetto sono risultati i seguenti volumi di utilizzo mensile:
Funzione
N° pagine mensili
N° apparecchi
Funzioni di copia B/N
21.689
7
Funzioni di stampa B/N
28.107
57
Funzioni stampa a colori
3.744
Complessivo sulle
postazioni disponibili
Funzioni di stampa o copia da apparati
5.903
2
1.603
11
MFP
Fax in uscita
Totale mensile
61.047
Sono inoltre attualmente presenti 5 scanner (che verranno sostituiti nell’ambito del Servizio oggetto del
presente Capitolato) e 3 stampanti ad aghi (che resteranno per stampe particolari in ufficio anagrafe).
Il numero di pagine scannerizzate o di fax in ingresso non è stato quotato perché deve essere
disponibile nell’ambito del servizio senza costi aggiuntivi.
1.3
Requisiti generali delle apparecchiature
Di seguito vengono riportati i requisiti richiesti per ogni singola tipologia di apparecchiatura fornita
nell’ambito del servizio in oggetto.
Tutte le apparecchiature devono essere appartenenti a un'unica marca.
Ogni apparecchiatura, in ciascuna delle configurazioni previste, deve essere nuova di fabbrica e deve
possedere le caratteristiche minime di seguito descritte:
1. Unitamente a ciascuna apparecchiatura, il Fornitore dovrà consegnare:
•
la documentazione tecnica ed il manuale d’uso in lingua italiana come di seguito specificato:
1 copia su CD per tipologia di stampante; disponibilità in copie illimitate su rete internet,
•
cavi di alimentazione elettrica, i cavi di interconnessione alla rete locale ed ogni altro apparato
(hardware e software) necessario per il funzionamento della apparecchiatura nelle
configurazioni indicate.
2. Alimentazione conforme allo standard italiano.
Pag. 5
3. Tutte le apparecchiature devono essere collegabili in rete tramite interfaccia Ethernet 10/100 TX e
protocollo TCP/IP.
4. Tutte le apparecchiature devono disporre di porta per stampa diretta o locale almeno USB 2.0.
5. Tutte le apparecchature devono essere rispondenti ai requisiti di conformità specificati al
paragrafo 1.4.
6. Il sistema di “gestione e monitoraggio remoto” descritto di seguito deve essere unico per tutte le
apparecchiature previste.
7. La gestione conteggio copie elettronico deve essere disponibile via software di monitoraggio per
tutte le apparecchiature collegate in rete.
8. La gestione delle funzionalità da parte dell’utente (interfaccia utente), descritta di seguito, deve
essere fornita attraverso un software uniforme (stessa modalità di interazione a pari funzionalità)
per tutte le tipologie di apparecchiature proposte.
9. Tutte le apparecchiature devono disporre di driver standard per l’integrazione con applicazioni
esterne tra cui obbligatoriamente deve essere fornita l’interfaccia TWAIN per quelle dotate di
scanner.
10. Tutte le apparecchiature devono avere emulazione di stampa PCL5 / PCL6.
11. Tutte le apparecchiature dotate di scanner devono prevedere la funzione di indirizzamento di
scansione verso e-mail con protocolli SMTP, TCP/IP (IPv4).
12. Tutte le apparecchiature dotate di scanner devono prevedere la funzione di indirizzamento di
scansione verso cartelle con protocollo SMB, FTP.
13. Tutte le apparecchiature e relativo software di gestione devono avere piena compatibilità con i più
diffusi sistemi operativi tra cui obbligatoriamente Microsoft Windows 2000, NT 4.0, XP, VISTA, 7.
14. Tutte le apparecchiature di scansione devono prevedere la scansione a colori.
15. Le funzioni di scansione devono prevedere almeno i seguenti formati file Tiff, PDF, JPEG.
16. Tutte le apparecchiature che prevedono la funzionalità fax devono prevedere:
•
compatibilità G3,
•
funzioni di configurazione dell’instradamento automatico di documenti in ingresso verso
specifici indirizzi di e-mail o cartelle di rete,
•
invio di fax a mailing list su linee PSTN,
•
velocità del modem massimo 33,6 Kbps,
•
disporre di memoria di back up di almeno 50 pagine,
•
risoluzione di almeno 100 x 100 dpi,
•
Sistemi di compressione MH/MR/MMR. Pag. 6
1.4
Resquisiti di Conformità
Tutti i prodotti offerti, oggetto della presente convenzione, dovranno osservare i requisiti di
conformità di seguito specificati.
Il Fornitore dovrà garantire che le apparecchiature offerte siano:
−
conformi alle norme previste dall’ordinamento giuridico italiano,
−
munite di uno dei marchi di certificazione riconosciuti da tutti i paesi dell’Unione Europea (
regolare marcatura “CE”),
−
conformi alle normative CEI o ad altre disposizioni internazionali relative alla compatibilità
elettromagnetica e alimentate direttamente con la tensione erogata attualmente in Italia;
−
conformi ai requisiti di ergonomia stabiliti nella Direttiva CEE 90/270 recepita dalla
legislazione italiana con Legge 19 febbraio 1992, n.142 (prescrizioni di sicurezza e salute
per le attività lavorative svolte su attrezzature munite di videoterminali) e nel D.Lgs. n.
81/2008,
−
in possesso dell’etichetta EPA ENERGY STAR, nell’ultima versione approvata, o equivalenti,
−
conformi alle vigenti norme legislative, regolamentari e tecniche disciplinanti i componenti
e le modalità di impiego delle apparecchiature ai fini della sicurezza degli utilizzatori, con
particolare riferimento alle disposizioni del D.Lgs. n 81/2008 e successive modificazioni.
Pertanto ciascuna apparecchiatura, al momento della consegna, dovrà essere accompagnata da una
scheda tecnica di sicurezza relativa alla:
−
emissione di ozono,
−
emissione di polveri,
−
livello di rumore,
−
emissione di calore,
conformi all’attuale normativa vigente al fine di ridurre l’uso di sostanze pericolose, ed in
particolare, alla direttiva 2002/95/CE (RoHS), recepita con il D.Lgs. 151/2005.
Per quanto concerne i materiali di consumo, tra cui in particolare i toner, e le apparecchiature
usate da ritirare e smaltire, il Fornitore dovrà garantire i requisiti di conformità secondo quanto
previsto dalla direttiva 2002/96/CE (RAEE), recepita con il D.Lgs. 151/2005.
1.5
Tipologia di apparati richiesti
La fornitura prevede la configurazione di apparecchiature aventi almeno le caratteristiche di seguito
specificate.
Ai fini del Capitolato viene indicata una sigla per l’identificazione della tipologia di stampante richiesta.
Le caratteristiche generali vengono riassunte nella seconda colonna e poi esplicitate successivamente.
Pag. 7
Lo schema seguente è riassuntivo delle tipologie di apparatato richieste che verranno dettagliate di
seguito.
Pag. 8
Tipologie di apparati previsti:
Tipologia Tipo Colore Velocità (B/N) Velocità (colore) Max formato Fronte/retro automatico Funz. Stampa MFP A1 No 17 Na A4 Si A2 No 17 Na A4 Si B1 Si 20 20 A3 B2 Si 20 20 C Si 28 D1 No D2 PRINTER Funz. Fax Funz. Scanner N cassetti Totale si Si si 1 9 si Si si 2 1 Si si Si si 2 1 A3 Si si opzionale si 2 4 28 A3 Si si no si 2 2 28 Na A3 Si si Si si 2 3 No 28 Na A4 Si si opzionale si 2 2 E1 No 36 Na A4 Si si no no 1 3 E2 No 36 Na A4 Opzionale si no no 1 8 F Si 20 20 A4 No si no no 1 1 Totale complessivo 34 Pag. 9
Ubicazione prevista:
Locazione A1 A2
B1 B2
C
D1
D2
E1
E2
F Totale complessivo
Anagrafe 1 1 2 Asilo Nido 1 1 Biblioteca 1 2 3 Comune piano terra 1 1 CSE 1 1 Distretto 1 1 2 Logistica 1 1 Polizia Municipale 2 1 1 1 5 Protocollo 1 1 Ragioneria 1 1 2 Segretario 1 1 Servizi Sociali 1 1 1 1 4 Sindaco 1 1 Tributi 1 1 Ufficio tecnico 1 1 1 1 2 6 URP 1 1 Villa Montevecchio 1 1 Totale complessivo 9 1 1 4 2 3 2 3 8 1 34 Oltre alle caratteristiche generali espresse al paragrafo 1.3 di seguito vengono specificati i requisiti
minimi aggiuntivi di ciascuna tipologia di apparecchiatura e viene definito il punteggio di ciascuna
caratteristica ai fini dell’attribuzione del punteggio tecnico definito al paragrafo 6.3.1.
Pag. 10
1.5.1
Configurazione Tipo A (punteggio minimo 3,57 punti - punteggio massimo 5 punti)
Caratteristica Stampa B/N Stampa Colore Fronte retro automatico Copiatrice Scanner Fax Anno di introduzione in Italia Dimensioni massime (LxPxA) Lastra di esposizione Scala di grigi Tecnologia di stampa Zoom Regolazione contrasto Numero cassetti forniti (in linea) Modalità stand by (power save on) Copie multiple Bypass Velocità di copiatura/stampa Tempo di uscita prima copia in A4 (funzione copy) Velocità scansione a colori Velocità di trasmissione fax prima pagina RAM complessiva installata (funzione copy) Requisiti minimi (oltre a quelli generali già Punteggio specificati) minimo Si Conformità No non valutato Si Conformità Si Conformità Si Conformità Si Conformità 2007 o Successivo Conformità 500X500X500 mm Conformità Fissa Conformità 256 Conformità Laser/Led Conformità 50‐200 % Conformità Automatico e Manuale Conformità 1 o 2 (come da tabella) Conformità Valore migliorativo na na na na na na na Punteggio massimo na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na Si >= 99 Si 17 ppm (A4) Conformità Conformità Conformità 0,67 na na na >= 24 ppm na na na 0,83 9 sec 10 ppm (A4) 0,50 0,42 < 9 sec > = 14 ppm 0,58 0,50 5 sec 0,33 <=3 sec 0,38 128 MB 0,25 0,33 Grammatura carta 64‐80 gr/mq 0,23 Risoluzione minima stampante 600 x 600 dpi 0,15 > 128 MB grammature differenti oltre a quella richiesta > = 1200 x1200 dpi Pag. 11
0,32 0,18 Caratteristica Risoluzione fax Risoluzione minima in copiatura Wireless LAN (IEEE 802.11a/b/g, supporto WPA) Assorbimento Stampa riservata Alimentatore automatico originali (RADF) Totale carta alimentata da cassetti (1 cassetto) Capacità vassoio di uscita Scasione verso e‐mail numero indirizzi max Scansione verso cartellette Numeri a selezione rapida o abbreviata fax Formato massimo originali Formato massimo copie Requisiti minimi (oltre a quelli generali già specificati) Punteggio minimo Valore migliorativo Punteggio massimo 100 x 100 dpi 600 x 600 dpi 0,15 0,15 > = 200 x 100 dpi > 600 x 600 dpi 0,18 0,18 opzionale 1,5 Kw opzionale 0,00 0,08 0,00 disponibilità < 1,5 Kw disponibilità 0,17 0,15 0,13 50 fogli 0,08 > 50 fogli 0,13 250 fogli 100 fogli 0,08 0,08 > 250 fogli > 100 fogli 0,13 0,13 50 20 0,08 0,08 > 50 > 20 0,13 0,13 40 A4 A4 0,08 0,07 0,07 > 40 > A4 > A4 0,13 0,13 0,13 Pag. 12
1.5.2
Configurazione tipo B (punteggio minimo 4,06 punti - punteggio massimo 6 punti)
Tipologia Lastra di esposizione Scala di grigi Tecnologia di stampa Modalità stand by (power save on) Bypass Fascicolazione elettronica Stampa riservata Formato massimo originali Formato massimo copie Copie multiple Velocità di copiatura/stampa B/N Velocità copiatura/stampa colore Velocità scansione a colori Requisiti minimi (oltre a quelli generali già Punteggio specificati) minimo Si conformità Si conformità Si conformità Si conformità Si conformità Si per alcune configurazioni conformità 2007 o successivo conformità Con supporto da terra (carrello) o consolle conformità Fissa conformità 256 conformità Laser a colori conformità Si conformità Si conformità Si conformità Si conformità A3 conformità A3 conformità >= 999 conformità 20 ppm (A4) 0,49 20 ppm (A4) 0,49 20 ppm (A4) 0,22 RAM e HD Assorbimento 512 MB e HD 20 GB 2Kw 0,20 0,10 Risoluzione minima in copiatura 600 x 600 dpi 0,16 Caratteristica Stampa B/N Stampa Colore Fronte retro automatico Copiatrice Scanner Fax Anno di introduzione in Italia Pag. 13
Valore Punteggio migliorativo massimo na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na > = 24 ppm > = 24 ppm > = 24 ppm Maggiore di quanto specificato complessiva
mente < 2 Kw > 600 x 600 dpi na na na na na na na na na na na 0,69 0,69 0,32 0,28 0,16 0,20 Caratteristica Zoom Tempo di uscita prima copia in A4 (funzione copy) B/N Tempo di uscita prima copia in A4 (funzione copy) colore Velocità copia fronte retro automatica Numero casssetti forniti in linea Alimentatore automatico originali (RADF) Totale carta alimentata da cassetti Capacità vassoio di uscita Requisiti minimi (oltre a quelli generali già Punteggio specificati) minimo Valore Punteggio migliorativo massimo Range con estremi < 50 o > 400% 0,16 50 ‐ 400 % 0,10 8 sec 0,30 < 8 sec 0,38 10 sec 10 ppm 2 0,30 0,22 0,08 < 10 sec > 10 ppm > 2 0,38 0,32 0,10 100 fogli 1000 fogli 150 fogli 0,10 0,10 0,10 > 100 fogli > 1000 fogli > 150 fogli > = 200 x 100 dpi <=3 sec 0,16 0,16 0,16 Risoluzione fax 100 x 100 dpi Velocità di trasmissione fax prima pagina 5 sec 0,16 0,20 Numero fogli da Bypass 50 0,10 Grammatura carta Wireless LAN (IEEE 802.11a/b/g, supporto WPA) 64‐80 gr/mq 0,18 opzionale 0,00 Risoluzione minima stampante Numeri a selezione rapida o abbreviata fax Scasione verso e‐mail numero indirizzi max Scansione verso cartellette 600 x 600 dpi 0,20 0,30 > 50 grammature differenti oltre a quella richiesta 0,16 0,24 0,16 disponibilità > = 1200 x 1200 dpi 0,20 40 0,10 > 40 0,16 100 20 0,10 0,10 > 100 > 20 0,16 0,16 Pag. 14
0,26 1.5.3
Configurazione tipo C (punteggio minimo 4,34 punti - punteggio massimo 6 punti)
Caratteristica Stampa B/N Stampa Colore Fronte retro automatico Copiatrice Scanner Fax Anno di introduzione in Italia Tipologia Lastra di esposizione Scala di grigi Tecnologia di stampa Modalità stand by (power save on) Bypass Fascicolazione elettronica Stampa riservata Formato massimo originali Formato massimo copie Copie multiple Velocità di copiatura/stampa B/N Velocità copiatura/stampa colore Velocità scansione a colori RAM complessiva installata Assorbimento Requisiti minimi (oltre a quelli generali già specificati) Si Si Si Si Si no 2007 o successivo Con supporto da terra (carrello) o consolle Fissa 256 Laser a colori Si Si Si Si A3 A3 > = 999 28 ppm (A4)
28 ppm (A4)
30 ppm (A4)
Punteggio minimo conformità conformità conformità conformità conformità non valutato
512 MB e HD 20 G 2 Kw Pag. 15
Valore Punteggio migliorativo massimo na na na na na na na na na na na na conformità na na conformità conformità conformità na na na na na na conformità conformità conformità conformità conformità conformità conformità conformità 0,50 0,50 0,30 na na na na na na na na > 28 ppm > 28 ppm > = 35 ppm Maggiore di quanto specificato complessiva
mente < 2 Kw na na na na na na na na 0,70 0,70 0,40 0,24 0,10 0,30 0,16 Caratteristica Zoom Risoluzione minima in copiatura Tempo di uscita prima copia in A4 (funzione copy) B/N Tempo di uscita prima copia in A4 (funzione copy) colore Velocità copia fronte retro automatica Numero casssetti forniti in linea Alimentatore automatico originali (RADF) Totale carta alimentata da cassetti Capacità vassoio di uscita Numero fogli da Bypass Grammatura carta Wireless LAN (IEEE 802.11a/b/g, supporto WPA) Risoluzione minima stampante Scasione verso e‐mail numero indirizzi max Scansione verso cartellette Requisiti minimi (oltre a quelli generali già Punteggio specificati) minimo Valore Punteggio migliorativo massimo 50 ‐ 400 % 0,10 Range con estremi < 50 o > 400 % 600 x 600 dpi 0,18 > 600 x 600 dpi 0,22 8 sec 0,42 < 8 sec 0,46 10 sec 10 ppm 2 0,42 0,34 0,08 < 10 sec > 10 ppm > 2 0,46 0,44 0,10 100 fogli 1000 fogli 150 fogli 50 0,28 0,10 0,10 0,10 0,36 0,16 0,16 0,16 64‐80 gr/mq
0,20 > 100 fogli > 1000 fogli > 150 fogli > 50 Grammature differenti oltre a quella richiesta opzionale 600 x 600 dpi 0,00 0,24 0,18 disponibilità > = 1200 X1200 dpi 0,22 100 20 0,10 0,10 > 100 > 20 0,16 0,16 Pag. 16
0,16 0,28 1.5.4
Configurazione tipo D (punteggio minimo 4,06 punti - punteggio massimo 6 punti)
Caratteristica Stampa B/N Stampa Colore Fronte retro automatico Copiatrice Scanner Fax Anno di introduzione in Italia Tipologia Lastra di esposizione Scala di grigi Tecnologia di stampa Regolazione contrasto Modalità stand by (power save on) Bypass Fascicolazione elettronica Formato massimo originali Formato massimo copie Copie multiple Stampa riservata Velocità di copiatura B/N Velocità di stampa B/N Velocità scansione a colori RAM complessiva installata (funzione copy) Assorbimento Zoom Requisiti minimi (oltre a quelli generali già Punteggio specificati) minimo Si conformità no non valutato Si conformità Si conformità Si conformità si per alcune macchine conformità 2007 o successivo
conformità Con supporto da terra (carrello) o consolle conformità Fissa conformità 256 conformità Laser/led conformità Automatico e Manuale conformità Si conformità Si conformità si conformità A3 conformità A3 conformità > 999 conformità Si conformità 28 ppm (A4) 0,50 28 ppm (A4) 0,50 30 ppm (A4) 0,50 128 MB + 20 GB HD 1,7 Kw 0,20 0,10 50 ‐ 400 % 0,10 Pag. 17
Valore migliorativo na na na na na Puntegg
io massim
o na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na na > 28 ppm > 28 ppm > = 35 ppm Maggiore di quanto specificato complessivame
nte < 1,7 Kw Range con estremi < 50 o > 400 % na na na na na na na na 0,70 0,70 0,70 0,28 0,16 0,16 Requisiti minimi (oltre a quelli generali già specificati) Valore migliorativo Puntegg
io massim
o Punteggio minimo Risoluzione minima in copiatura Tempo di uscita prima copia in A4 (funzione copy) B/N Velocità copia fronte retro automatica Numero casssetti forniti in linea Alimentatore automatico originali (RADF) Totale carta alimentata da cassetti Capacità vassoio di uscita Numero fogli da Bypass 600 x 600 dpi 0,16 > 600 x 600 dpi 0,20 6 sec 10 ppm 2 50 fogli 1000 fogli 150 fogli 50 0,30 0,22 0,08 0,10 0,10 0,10 0,10 0,38 0,30 0,10 0,16 0,16 0,16 0,16 Grammatura carta Wireless LAN (IEEE 802.11a/b/g, supporto WPA) 64‐80 gr/mq 0,18 < 6 sec > 10 ppm > 2 > 100 fogli > 1000 fogli > 150 fogli > 50 Grammature differenti oltre a quella richiesta opzionale 0,00 0,24 Risoluzione minima stampante 600 x 600 dpi 0,16 100x100 5 sec 100 20 20 0,16 0,20 0,10 0,10 0,10 disponibilità > = 1200 X1200 dpi > = 200 x 100 dpi < 3 sec > 100 > 20 > 20 Caratteristica Risoluzione fax Velocità di trasmissione fax prima pagina Scansione verso e‐mail numero indirizzi max Scansione verso cartellette Numeri a selezione rapida o abbreviata fax Pag. 18
0,26 0,20 0,20 0,30 0,16 0,16 0,16 1.5.5
Configurazione tipo E (punteggio minimo 2,97 punti - punteggio massimo 4 punti)
Caratteristica Stampa B/N Stampa Colore Fronte retro automatico Copiatrice Scanner Fax Anno di introduzione in Italia Dimensioni massime (LxPxA) Tecnologia di stampa Modalità stand by (power save on) Bypass Formato carta Stampa riservata Velocità di stampa B/N Velocità uscita prima pagina stampata RAM complessiva installata Assorbimento Numero cassetti forniti in linea Totale carta alimentata da cassetti Capacità vassoio di uscita Numero fogli da Bypass Grammatura carta Wireless LAN (IEEE 802.11a/b/g, supporto WPA) Risoluzione minima stampante Requisiti minimi (oltre a quelli generali Punteggio già specificati) minimo Si conformità No non valutato si per alcune stampanti conformità No non valutato No non valutato No non valutato 2007 o successivo conformità 500x500x500 mm conformità Laser/led conformità Si conformità Si conformità A4 conformità Opzionale 0,00 36 ppm 0,60 8 sec 0,47 128 MB Valore migliorativo na na Punteggi
o massimo
na na na na na na na na na na na na na na na na na disponibilità > = 40 ppm < 8 sec na na na na na 0,24 0,73 0,60 0,33 0,16 0,16 0,16 0,16 0,16 > 128 MB comprensivo eventuale HD aggiuntivo < 2 Kw > 1 > 250 > 150 fogli > 50 0,47 0,19 0,19 0,19 0,19 0,19 64‐80 gr/mq 0,40 grammature differenti oltre a quella richiesta 0,43 Opzionale 600 x 600 dpi 0,00 0,37 disponibilità > = 1200 x1200 0,19 0,41 2 Kw 1 250 150 fogli 50 Pag. 19
Caratteristica Requisiti minimi (oltre a quelli generali Punteggio già specificati) minimo Pag. 20
Valore migliorativo dpi Punteggi
o massimo
1.5.6
Configurazione tipo F (punteggio minimo 0,72 punti - punteggio massimo 1 punti)
Caratteristica Stampa B/N Stampa Colore Copiatrice Scanner Fax Anno di introduzione in Italia Dimensioni massime (LxPxA) Tecnologia di stampa Modalità stand by (power save on) Bypass Stampa riservata Formato Stampa Fronte retro automatico Velocità di stampa B/N Velocità di stampa colore RAM complessiva installata Assorbimento Tempo di uscita prima stampa colore Numero casssetti forniti in linea Totale carta alimentata da cassetti Capacità vassoio di uscita Numero fogli da Bypass Requisiti minimi (oltre a quelli generali Punteggio già specificati) minimo Si conformità Si conformità no non valutato no non valutato no non valutato 2007 o successivo conformità 500x500x500 mm conformità Laser /led conformità Si conformità Si conformità no non valutato A4 conformità no non valutato 20 ppm (A4) 0,13 20 ppm (A4) 0,13 128 MB 2 Kw 15 1 250 fogli 250 50 Valore migliorativo na na na na na Punteggi
o massim
o na na na na na na na na na na na na na > = 25 ppm > = 25 ppm na na na na na na na 0,17 0,17 0,05 0,03 0,08 0,03 0,03 0,03 0,03 > 128 MB comprensivo eventuale HD aggiuntivo < 2 Kw < 15 > 1 > 250 > 250 > 50 0,07 0,05 0,12 0,05 0,05 0,05 0,05 0,08 grammature differenti oltre a quella richiesta 0,10 Grammatura carta 60 ‐110 gr/mq Wireless LAN (IEEE 802.11a/b/g, supporto WPA) opzionale 0,00 Risoluzione minima stampante 0,07 600 x 600 dpi Pag. 21
disponibilità > = 1200 x 1200 dpi 0,03 0,10 1.6
1.6.1
Gestione dei servizi
Project Manager e Service Manager
Per tutto il periodo di installazione delle apparecchiature, la formazione e la dismissione delle macchine
in sotituzione, il Fornitore deve nominare un Project Manager che funga da referente unico nei
confronti del Comune per la gestione di suddette attività.
Per tutto il periodo di durata di contratto il Fornitore deve nominare un Service Manager che funga da
interlocutore per tutte le attività inerenti gli atti amministrativi del contratto, le eventuali variazioni delle
esigenze, la reportistica, i livelli di servzio, ecc.
1.6.2
Consegna installazione e configurazione delle apparecchiature
L’attività di consegna ed installazione si intende comprensiva di ogni onere e spesa, ivi compresi a titolo
meramente esemplificativo e non esaustivo: imballaggio; trasporto; facchinaggio; consegna “al piano e
stanza indicata”; posa in opera; installazione; messa in esercizio; verifica di funzionalità; rimozione ed
asporto dell’imballaggio.
Il presente Capitolato indica in modo generale gli uffici di destinazione delle apparecchiature, al
momento dell’attivazione del contratto verranno fornite al Fornitore le indicazioni definitive (fermo
restando che il numero e tipo di apparecchiature definito dal presente Capitolato).
Tutte le apparecchiature oggetto del Capitolato devono essere fornite e installate nelle sedi di
destinazione entro gli SLA definiti dal presente Capitolato.
Un piano dettagliato di intervento verrà stilato con il Referente del Contratto all’attivazione del
contratto.
L’installazione della singola apparecchiatura comprende le seguenti attività:
•
collegamento del cavo di alimentazione della apparecchiatura alla rete elettrica,
•
collegamento alla rete dati (indirizzo fornito dall'Amministrazione),
•
effettuazione di una prova di copia da originale,
•
effettuazione di una prova di scanner di documento,
•
effettuazione di una prova di stampa (B/N e colore) da personal computer
•
collegato in rete,
•
collegamento e prova fax (data la disponibilità della linea telefonica),
Pag. 22
•
istruzione degli utenti finali dell’ufficio destinatario (almeno un addetto per ufficio).
Per ogni apparecchiatura installata dovrà essere fornito un “verbale di installazione” comprensivo di:
Data installazione; identificativo stampante; checklist delle operazioni effettuate, esito.
Il verbale di installazione dovrà essere firmato da un Referente tecnico del Comune.
1.6.3
Addestramento degli utenti e del personale di assistenza sistemistica
Al fine di semplificare l’uso delle apparecchiature, il Fornitore deve organizzare un’attività di
“affiancamento agli utenti finali” volta a chiarire i seguenti punti:
•
uso della apparecchiatura in ogni sua funzione,
•
procedure per la soluzione degli inconvenienti più frequenti (inceppamento carta, ecc…),
•
gestione operativa quotidiana (caricamento carta, verifica del livello di consumo del toner, ecc…),
•
formazione agli utenti sulle modalità di utilizzo delle apparecchiature ai fini della razionalizzazione
dell’uso dei materiali di consumo (es. funzionalità fronte/retro, stampa di più pagine per foglio,
contenere il consumo di toner anche tramite la regolazione dell’intensità, etc.).
All’atto dell’installazione, la formazione verrà fatta a tutto il personale presente nell’ufficio.
Deve essere prevista almeno 1 sessione aggiuntiva per l’istruzione del personale eventualmente non
presente nelle date concordate per l’installazione.
Oltre a ciò, verrà definita una sessione specifica per l’addestramento di personale scelto
dall’Amministrazione per illustrare funzioni tipo più avanzato, quali ad esempio:
•
opzioni di configurazioni avanzate,
•
sostituzione toner,
•
modalità di comunicazione con il Fornitore per eventuali richieste di intervento, manutenzione e
assistenza tecnica, fornitura materiali di consumo e per ogni altro tipo di esigenza connessa con
i servizi inclusi nel canone di noleggio,
•
software di gestione remoto.
Oltre alle attività di formazione in loco, da effettuarsi nel periodo di installazione, lo stesso tipo di
spiegazione deve essere fornita al personale del Comune tramite assistenza telefonica o remota (es. Net
conference) per tutta la durata del contratto di servzio.
L’attività di formazione in loco deve essere conclusa entro gli SLA definiti dal presente Capitolato.
Pag. 23
1.6.4
Ritiro e smaltimento delle vecchie attrezzature secondo le normative di legge vigenti
Il servizio comprende il ritiro e lo smaltimento delle apparecchiature attualmente possedute dal Comune
oggetto di sostituzione.
L’elenco delle apparecchiature che saranno oggetto di dismissione è riportato in allegato. Al momento
dell’attivazione, il Comune fornirà l’elenco definitivo che comunque sarà equivalente in termini massimi
(numero e tipologia di apparecchiatura) a quello fornito in allegato.
Al fine del ritiro e smaltimento delle apparecchiature usate è richiesto in capo al Fornitore il possesso
dei requisiti previsti dal D.Lgs. 25 luglio 2005 n. 151 e dal D.Lgs. 5 febbraio 1997, n. 22 e successive
modifiche ovvero, il Fornitore dovrà dichiarare in sede di offerta di subappaltare tale servizio ad impresa
in possesso dei predetti requisiti.
Il ritiro e lo smaltimento delle apparecchiature in dismissione verrà concordato con l’Amministrazione in
modo coerente al piano di installazione.
Il ritiro delle apparecchiature in dismissione dovrà avvenire contestualmente o successivamente alla
data di installazione delle apparecchiature e comunque entro lo SLA definito nel presente Capitolato.
Eventuali deroge di questo SLA potranno essere definite all’atto dell’attivazione del contratto.
1.6.5
Assistenza telefonica
Per tutte le attività connesse con la gestione del servizio di noleggio, il Fornitore dovrà mettere a
disposizione dell’ Amministrazione un servizio di assistenza telefonica che costituisca, per tutto il periodo
di gestione del servizio, il riferimento per la gestione delle richieste di assistenza, formazione e
intervento.
Il servizio di assistenza telefonica dovrà essere attivo almeno nelle seguenti fascie orarie:
•
Dal Lunedì al Venerdì:
08.30 – 13.00 e 14.00 – 18.30 festivi esclusi.
Richieste effettuate fuori da questi orari potranno pervenire via fax (a un indirizzo specificato dal
Fornitore). Al fine del calcolo degli SLA tali richieste si intenderanno calcolate dalle ore 8,30 del giorno
lavorativo successivo all’ invio del fax.
Il numero telefonico e il fax dell’assistenza saranno dedicati alla gestione dei seguenti servizi:
•
richieste di consulenza sui servizi oggetto del contratto,
•
richieste di manutenzione ed assistenza tecnica,
•
richieste di materiali di consumo,
•
richieste di ritiro e smaltimento dei materiali di risulta.
Pag. 24
1.6.6
Assistenza tecnica e manutenzione
Il Fornitore dovrà mantenere, senza costi aggiuntivi da parte dell’Amministrazione rispetto a quelli
definiti dal canone di servizio, in perfetto stato di funzionamento le apparecchiature oggetto del
servizio, provvedendo a fornire per ciascuna di esse sia in modo proattivo, attraverso il monitoraggio
remoto delle apparecchiature, sia su richiesta del Comune, l’assistenza tecnica, la fonitura dei materiali
di consumo e ogni attività necessaria per il funzionamento e per la risoluzione dei malfunzionamenti per
tutto il periodo della durata del servizio.
Ad ogni richiesta ricevuta, relativa alla richiesta di intervento su un’ apparecchiatura, il Fornitore dovrà
assegnare un numero progressivo identificativo della richiesta.
Tale identificativo, unitamente alla data e all’ora di registrazione, dovrà essere comunicato al
richiedente contestualmente alla chiamata in caso di apertura telefonica del ticket.
Verrà inviato via fax o via e-mail all’indirizzo del richiedente in caso di richiesta pervenuta via fax.
I termini di erogazione dei servizi di assistenza tecnica e manutenzione previsti per il ripristino della
funzionalità, decorreranno dalla data e dall’ora della chiamata o dell’invio del Fax.
Il Fornitore è obbligato a rimuovere i malfunzionamenti entro lo SLA previsto dal presente Capitolato.
Nel caso in cui l’entità dei lavori da eseguire non consenta di ripristinare l’operatività della
apparecchiatura entro i termini previsti, il Fornitore dovrà provvedere alla sostituzione della
apparecchiatura con una avente caratteristiche identiche o non inferiori (e in ogni caso conforme a
quanto prescritto nel presente Capitolato Tecnico) a quella in stato di fermo, fino alla rimessa in
funzione di quest’ultima (o sostituzione definitiva a carico del Fornitore).
Per ogni intervento dovrà essere redatta una apposita “nota di intervento”, sottoscritta dal richiedente o
da personale dell’assistenza tecnica del Comune, nella quale dovranno essere registrati:
•
identificativo apparecchiatura, il numero della richiesta, l’ora ed il giorno della richiesta, il
numero dell’intervento, l’ora ed il giorno di intervento, l’ora ed il giorno dell’avvenuto ripristino
(o sostituzione), identificativo del personale del Fornitore che ha effettuato l’intervento.
Il Fornitore deve prevedere un sistema di tracciatura di tutte le attività di assistenza che consenta
l’estrazione e la verifica degli SLA previsti al presente Capitolato. Tale software deve essere disponibile
al Comune via Web, nell’ambito del sistema di gestione e monitoraggio di seguito descritto.
1.6.7
Sistema gestione e monitoraggio da remoto
Il Fornitore, deve fornire un sistema di gestione e controllo da remoto delle apparecchiature previste.
Tale sistema deve essere disponibile al Comune per il monitoraggio del Servizio.
L’accesso alle informazioni deve essere gestita attraverso un meccanismo a vari livelli gerarchici con
autenticazione dell‘utente tramite user ID e password.
Pag. 25
Il sistema dovrà consentire la visualizzazione in tempo reale dello stato dei devices presenti sulla rete.
Di seguito, a titolo esemplificativo, vengono riportati i dati minimi che il sistema deve riportare:
•
dati anagrafici dell’apparecchiatura (numero identificativo, marca modello, data installazione),
•
contatore alla data per tipo d’utilizzo (fotocopiatrice, stampante, bianco nero, colore, fax, ecc.),
•
messaggi di alert generati automaticamente dalla macchina sullo stato di funzianamento.
Devono altresì essere disponibili dei riepiloghi totali riportanti:
•
importo totale copie prodotte per tipologia, % di consumo rispetto al tetto previsto,
•
numero di copie extra totale in caso di sforamento del tetto previsto.
Dal sistema deve essere possibile accedere al monitoraggio dei servizi di assistenza citati al paragrafo
1.6.6.
Il sistema di monitoraggio deve disporre di funzionalità atte ad allertare (oltre che il Forntore stesso),
almeno attraverso una funzione di invio e-mail, i referenti Tecnici del Comune, del verificarsi di
condizioni di basso livello di toner o esaurimento di toner, anomalie e sconnessione dalla rete.
L’attivazione o la disattivazione degli alert disponibili al Comune e la lista dei destinatari deve essere
configurabile in modo autonomo dal personale del Comune.
I dati presenti sul sistema di monitoraggio devono poter essere estratti in formati standard office per
attività di reportistica inerente il servizio.
1.6.8
Interfaccia di gestione utente
Oltre alle funzionalità presenti attraverso i driver standard, tutte le apparecchiature devono essere
dotate di un’interfaccia uniforme per la gestione delle funzionalità da parte dell’utente.
Le funzionalità disponibili devono essere descritte nel Capitolato Tecnico di offerta del Fornitore.
Sono requisiti minimi richiesti i seguenti:
1. Possibilità di visionare lo stato e disponibilità delle periferiche in rete.
2. Ridirezione su un'altra stampante in caso di fermo o malfunzionamento (es. esaurimento
toner).
3. Tutte le apparecchiature che prevedono la scannerizzazione devono prevedere:
•
gestione dell’acquisizione fronte/retro automatica,
•
riconoscimento OCR,
•
conversione in vari in formati file (almeno Tiff, Jpeg, PDF ricercabile, PDF,RTF,HTML,
TXT),
•
instradamento documenti acquisiti su flussi documentali predefiniti (cartelle, mail, fax),
Pag. 26
•
4.
possibilità di configurazione di flussi di gestione.
Tutte le apparecchiature che prevedono la funzionalità fax devono prevedere delle funzioni di
configurazione dell’instradamento automatico di documenti in ingresso verso specifici indirizzi di
e-mail o cartelle di rete e invio di fax a mailing list.
1.6.9
Fornitura dei materiali di consumo per il periodo di servizio
Il Fornitore dovrà fornire tutti i materiali di consumo (ad esclusione della carta) necessari per il corretto
funzionamento delle apparecchiature, per tutta la durata del servizio.
Il Fornitore deve approvvigionare tale scorta in modo proattivo in base al monitoraggio dei consumi
effettuati.
L’eventuale fermo di una macchina a causa di mancanza di materiale di consumo viene calcolata ai fini
degli SLA come un malfunzionamento.
Per ogni evenienza, il personale del Comune dovrà poter richiedere l’approvvigionamento di materiale di
consumo attraverso il canale di assistenza definito.
Le richieste effettuate dal Comune di fornitura di materiali di consumo dovranno essere comunque
soddisfatte entro gli SLA previsti dal presente Capitolato.
La richiesta viene registrata nelle modalità descritte nel paragrafo 3.6.5, l’avvenuta consegna del
materiale di consumo dovrà essere rintracciabile attraverso un apposito modulo di consegna (ad es.
documento di trasporto). Il materiale di consumo, ed in particolare il toner, devono essere
accompagnati dalla scheda dati di sicurezza prevista dalla normativa vigente.
1.6.10 Ritiro e smaltimento dei materiali di consumo per la tutela dell'ambiente nel periodo di gestione del
servizio
Il Fornitore dovrà farsi carico di ogni attività connessa al ritiro ed allo smaltimento o riciclo, di tutti i
materiali di consumo usati, inclusi i toner ed eventuali parti di ricambio delle apparecchiature oggetto
del contratto di servizio.
A tal fine è richiesto il possesso, da parte dell’esecutore del servizio, dei requisiti previsti dal
D. Lgs. 5 febbraio 1997, n.22 e successive modifiche, nonché del D. Lgs. 151/2005, ovvero il Fornitore
dovrà dichiarare, in sede di offerta, di voler subappaltare tale servizio ad impresa in possesso dei
requisiti richiesti per il trasporto e lo smaltimento rifiuti.
Le richieste di ritiro dei materiali di consumo dovranno essere comunque soddisfatte entro lo SLA
previsto dal Capitolato.
Pag. 27
Alla richiesta, da parte dell’Amministrazione, per il ritiro dei materiali di consumo usati, dovrà
corrispondere un modulo di ritiro, che verrà sottoscritto dall’ Amministrazione al momento del ritiro di
suddetto materiale.
1.6.11 Chiusura del servizio
Al termine del contratto di servizio, il Fornitore provvederà senza oneri aggiuntivi per il Comune
all'attività di disinstallazione e rimozione (ritiro al piano, imballaggio, trasporto ecc.) delle
apparecchiature e dell’eventuale materiale di consumo stoccato presso il Comune, entro i 60 giorni
solari dalla data di richiesta del Referente del Contratto.
Il Fornitore si impegna fin d’ora a garantire il servizio, su richesta dell’Amministrazione, anche oltre i
termini naturali del contratto, in caso di espletamento di procedure di gara che si protraggano per
qualsiasi motivo oltre il termine prefissato, alle stesse condizioni di canone pattuite per l’ultimo anno di
servizio.
1.6.12 Messa fuori produzione delle apparecchiature
Qualora per qualsiasi motivo le apparecchiature oggetto del Servizio dovessero trovarsi, durante la
durata del servizio, in condizioni di messa fuori produzione da parte del Produttore tali da deteminare la
mancanza di approvvigionamento di parti di ricambio e o beni di consumo, Il Fornitore si impegna a
sostituire, senza oneri aggiuntivi, l’ apparecchiatura in oggetto con una avente caratteristiche almeno
equivalenti a quella specificata.
2
2.1
Livelli di servizio e reportistica
Qualificazione della qualità del servizio
La qualità del servizio prestato nell’ambito del servizi definiti dal presente documento viene misurata in
base agli indicatori e agli SLA (Service Level Agreement) di seguito definiti.
I tempi definiti dagli indicatori, ove non differentemente specificato sono da intendersi calcolati
nell’ambito degli orari di servizio di seguito specificati:
•
Dal Lunedì al Venerdì:
08.30 – 13.00 e 14.00 – 18.30 festivi esclusi
Pag. 28
2.2
Livelli di servizio
Servizio
Modalità di calcolo
Modalità di
SLA
controllo
Consegna e installazione
Giorni solari tra la data
apparecchiature.
di attivazione del
Report
Entro 60 gg. solari.
Report
Entro 30 gg. solari.
Report
Entro i 30 gg. solari.
A campione da parte
Immediato nel 100% dei casi di
contratto e la data di
installazione delle
apparecchiature (fatta
esclusione delle
giornate aggiuntive di
formazione), attestate
dai verbali di
installazione firmati.
Conclusione attività di
Giorni solari tra la
formazione in loco.
terminazione delle
attività di installazione
dell’ultimo apparato,
come da verbale di
installazione firmato e
la terminazione
dell’ultima sessione di
formazione attestata da
verbale firmato dal
Responsabile del
Contratto.
Conclusione del ritiro delle
Tempo trascorso dall’
apparecchiature in
ultima installazione
dismissione.
attestata dal verbale di
installazione firmato e
la data di ritiro
dell’ultima
apparecchiatura definita
dal piano, attestata dal
verbale di ritiro firmato.
Assegnazione ticket
Pag. 29
Servizio
Modalità di calcolo
Modalità di
SLA
controllo
telefonico.
del personale del
controllo effettuati sull’anno
Comune. (1)
Assegnazione ticket su invio
Tempo trascorso dalla
Per contronto tra i
Entro 15 minuti lavorativi nel
Fax.
data di invio fax
Fax inviati dal
98% dei casi di richiesta
riportata sulla ricevuta
Comune e le mail/fax
effettuati nell’anno.
del Comune e tempo
di assegnazione
invio fax/ mail di
ricevuti dallo stesso.
assegnazione del ticket
al richiedente.
Rimozione dei
Ore lavorative
Registrazione sul
Entro 20 ore lavorative nel 99%
malfunzionamenti di un
intercorse tra l’ora di
sistema di
dei casi rilevati nel trimestre.
apparato.
rilevazione del guasto e
monitoraggio e
l’ora di risoluzione del
assistenza.
malfunzionamento,
registrata sul sistema di
gestione dell’assistenza
e certificata dalla nota
di intervento firmata.
Tempo di sostituzione
Tempo trascorso tra
Registrazione sul
Entro 32 ore lavorative nel
apparecchiatura in caso di
l’ora di rilevazione del
sistema di
100% dei casi rilevati nel
fermo superiore alle 20 ore.
quasto e la sostituzione
monitoraggio e
trimestre.
effettuata, registrata sul
assistenza.
sistema di monitoraggio
e assistenza e
certificata dalla nota di
intervento firmata.
Tempo di
Tempo trascorso dalla
Registrazione sul
Entro 24 ore lavorative nel 98%
approvvigionamento
assegnazione del ticket
sistema di assistenza.
dei casi di richiesta effettuati nel
materiali di consumo su
e la consegna del
richiesta del Comune.
materiale registrata sul
trimestre.
sistema di monitoraggio
e assistenza e
certificata da una nota
di consegna firmata dal
richiedente o da
personale della
Pag. 30
Servizio
Modalità di calcolo
Modalità di
SLA
controllo
Assistenza tecnica del
Comune
Tempo di ritiro materiali di
Tempo trascorso dall’
Registrazione sul
Entro 20 giorni lavorativi nel
consumo ai fini dello
assegnazione del ticket
sistema di gestione
95% dei casi rilevati nell’anno.
smaltimento.
la consegna del
del Fornitore.
materiale registrata sul
sistema di assistenza e
certificata da una nota
di ritiro firmata dal
richiedente o da
personale della
Assistenza tecnica del
Comune.
Indisponibilità della
Tempo trascorso tra
Registrazione sul
Max 20 ore lavorative
reportistica dei consumi.
l’apertura del ticket e il
sistema di assistenza.
consecutive nell’anno.
tempo di ripristino del
sistema.
Disponibilità del sistema di
Tempo trascorso tra
Registrazione sul
Max 16 ore lavorative
monitoraggio.
l’apertura del ticket e il
sistema di assistenza.
consecuitve nell’anno
tempo di ripristino del
sistema.
(1) In caso di ogni caso di mancanza di rispetto dello SLA il Referente del contratto provederà a fornirne
segnalazione al Service manager via e-mail riportando la data e l’ora dell’effettuazione della chiamata
e il nome della persona che ha effettuato il controllo, entro 5 giorni lavorativi dalla effettuazione del
controllo.
Pag. 31
2.3
Penali
Le penali verranno calcolate su base trimestrale in base ai report sopra descritti.
L’importo delle penali complessive non potrà eccedere il 10% del corrispettivo complessivo pattuito per
il servizio. Il Fornitore prende atto che l’applicazione delle penali non preclude il diritto del Comune da
richiedere il risarcimento per eventuali maggiori danni derivanti dalla mancata esecuzione del servizio
nei termini stabiliti. La richiesta e/o il pagamento delle penali non esonera in nessun caso il Fornitore
dall’adempimento dell’obbligazione per il quale si è reso inadempiente.
Servizio
Consegna
e
installazione
SLA
Penali
Entro 60 gg. solari.
10 euro per ogni giorno solare di
apparecchiature.
Conclusione
ritardo rispetto allo SLA pattuito.
attività
di
Entro 30 gg. solari.
formazione in loco.
3 euro per ogni giorno solare di
ritardo rispetto allo SLA pattuito.
Conclusione del ritiro delle
apparecchiature
Entro i 30 gg. solari.
in
10 euro per ogni giorno solare di
ritardo rispetto allo SLA pattuito.
dismissione.
Assegnazione
ticket
telefonico.
Immediato nel 100% dei casi di
5 euro a controllo effettuato in
controllo effettuati sull’anno
cui
vengano
riscontrate
anomalie di servizio nel periodo
di rilevazione.
Assegnazione ticket su invio
Entro 15 minuti lavorativi nel
5
euro
per
Fax.
98% dei casi di richiesta
riscontrato.
caso
anomalo
effettuati nell’anno.
Rimozione
malfunzionamenti
di
dei
Entro 20 ore lavorative nel 99%
4 euro per ogni ora lavorativa di
un
dei casi rilevati nel trimestre.
ritardo in ogni caso riscontrato
apparato.
nel periodo.
La penale non è applicata se
l’apparecchiatura viene sostituita
anche temporalmente entro le
Pag. 32
Servizio
SLA
Penali
20 ore lavorative previste per la
rimozione
del
malfunzionamento.
Tempo
di
sostituzione
Entro 32 ore lavorative nel
5 euro per ogni ora lavorativa di
apparecchiatura in caso di
100% dei casi rilevati nel
ritardo in ogni caso riscontrato
fermo superiore alle 20 ore.
trimestre.
nel periodo.
In tal caso la penale si sommerà
alla penale già accumulata per il
al caso precedente.
Tempo
di
approvvigionamento
materiali
di
consumo
su
Entro 24 ore lavorative nel 98%
5 euro per ogni ora lavorativa di
dei casi di richiesta effettuati nel
ritardo in ogni caso rilevato nel
trimestre.
periodo.
richiesta del Comune.
Se la chiamata viene effettuata
per
mancanza
disponibili
per
di
una
toner
o
più
tipologie di macchina, la penale
ammonterà
a
10
euro
per
macchina
indisponibile
al
momento della consegna del
materiale in aggiunta alla penale
derivante da questo SLA.
Tempo di ritiro materiali di
Entro 20 giorni lavorativi nel
3 euro per ogni giorno lavorativo
consumo
95% dei casi rilevati nell’anno.
di ritardo di ogni caso rilevato
ai
fini
dello
smaltimento.
Disponibilità
nel periodo.
della
Max 20 ore lavorative
3 euro per ogni ora lavorativa di
reportistica dei consumi.
consecutive nell’ anno.
blocco eccedente le 20.
Diponibilità del sistema di
Max 16 ore lavorative
4 euro per ogni ora lavorativa di
monitoraggio.
consecuitve nell’anno.
blocco eccedente le 20.
Pag. 33
3
Durata del Contratto
Il contratto di servzio avrà una durata di 60 mesi a partire dalla data di installazione di tutte le
apparecchiature previste.
4
Parametri per la definizione dell’offerta economica
Il Fornitore dovà indicare i seguenti corrispettivi:
•
un canone semestrale omnicomprensivo di tutti i servizi definiti nel presente Capitolato
calcolato sulla base di un massimale di pagine prodotte per semestre pari a:
•
N° di pagine per semestre Tipologia 348.000 In bianco e nero 22.800 A colori un corrispettivo per pagina, per le pagine prodotte in bianco e nero eccedenti i massimali
semestrali sopra definiti,
•
un corrispettivo per pagina, per le pagine prodotte a colori eccedenti i massimali semestrali
sopra definiti.
Tutti i corrispettivi sono da indicare inclusivi di ogni onere e imposta salvo IVA.
Il numero di pagine prodotto deve essere calcolato sul complessivo del parco apparecchiature
disponibili.
Per pagine prodotte sono da esclusivamente intendersi:
•
pagine stampate (copia o stampa),
•
pagine inviate in uscita via fax,
Il parametro di riferimento sarà la stampa A4 o equivalente (es. una pagina A3 è considerata
equivalente a 2 pagine A4, fronte retro è considerata equivalente a 2 pagine A4).
Pag. 34
5
Modalità di definizione dell’offerta tecnica
Il Fornitore deve descrivere in un apposita offerta tecnica:
•
caratteristiche degli apparati che intende fornire nell’espletamento del servizio (come di
seguito specificato),
•
modalità di gestione del servizio e dell’assistenza tecnica in conformità ai requisiti minimi
richiesti nel presente Capitolato,
•
software per la gestione e il monitoraggio remoto,
•
software di interfaccia utente,
•
modalità di gestione del piano di installazione e formazione
e quant’altro necessario alla attestazione della aderenza ai requisiti del presente Capitolato.
Il Fornitore dovrà esplicitamente descrivere chiaramente, pena esclusione, la conformità per tutti gli
apparati alle caratteristiche generali di cui al paragrafo 1.3 e 3.4.
Per ogni apparato deve essere fornita una scheda tecnica contenente:
•
Marca e modello.
•
Un immagine dell’apparecciatura in formato GIF o JPEG ad alta definizione (anche allegando
una brochure).
•
La descrizione tecnica di ogni apparato richiesto in stretta correlazione alla scheda specificata al
paragrafo 1.5. L’omessa dichiarazione delle caratteristiche in relazione a uno dei requisiti
richiesti comporterà l’esclusione dalla gara.
•
Il Fornitore potrà specificare caratteristiche aggiuntive atte a qualificare ulteriormente
l’apparato richiesto, fornite in configurazione di offerta (senza costi aggiuntivi). Tali
caratteristiche, se ritenute pertinenti ai fini del miglioramento del servizio, verranno tenute in
conto ai fini della qualificazione tecnica dell’offerta.
Il Fornitore, oltre a quanto richiesto per l’attestazione dei requisiti di conformità, al fine di qualificare la
sua capacità di gestione dei servizi richiesti nel presente capitolato, potrà elencare eventuali
certificazioni standard nazionali o internazionali, inerenti agli specifici servizi che verranno resi
nell’ambito dell’appalto in oggetto. Tali qualificazioni verranno valutate ai fini dell’attribuzione del
punteggio tecnico.
Pag. 35
6
6.1
Criteri di aggiudicazione
Criteri generali
L’aggiudicazione del servizio avverrà, in base a quanto previsto dall'art. 83 del D.Lgs n. 163/2006, a
favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa. In particolare:
Punteggio totale 100 Punteggio economico massimo (PEconomico)
32
POffCanone (Punteggio offerta Canone Servizio). 20 POffEXTRABN (Punteggio offerta per stampa pagine extra in b/n)
6 POffEXTRACOL (punteggio offerta per stampa pagine extra a colori)
6 Punteggio tecnico) massimo (Ptecnico) 68
PTecnicoOT (Punteggio offerta tecnica) 53 PTecnicoSLA (Punteggio SLA) 15 La gara verrà aggiudicata al Fornitore che otterrà il massimo punteggio derivante dalla somma delle sue
componenti indicate.
6.2
Punteggio economico - PEconomico
Il Punteggio Economico (PEconomico) verrà attribuito come somma dei punteggi per le 3 componenti:
PEconomico Punteggio Massimo 32 Punti •
POffCanone (Punteggio offerta Canone Servizio) Punteggio massimo 20 punti •
POffEXTRABN (Punteggio offerta per stampa pagine Punteggio massimo 6 punti extra in b/n) •
POffEXTRACOL (Punteggio offerta per stampa pagine Punteggio massimo 6 punti extra a colori) Saranno escluse dalla gara le offerte per cui il valore di offerta di Canone di Servizio sia:
•
superiore alla base di gara pari € 100.000 comprensivo di ogni onere e imposta salvo IVA
•
presenti un corrispettivo per pagine bianco e nero prodotte extra superiore a € 0,009
•
presenti un corrispettivo per pagine colore prodotte extra superiore a € 0,080
Pag. 36
6.3
Punteggio Tecnico – PTecnico
Il Punteggio Tecnico verrà attribuito come somma di due componenti:
Punteggio tecnico Punteggio massimo 68 punti •
PTecnicoOT (Punteggio offerta tecnica) Punteggio massimo 53 punti •
PTecnicoSLA (Punteggio SLA) Punteggio massimo 15 punti Tali punteggi verranno attribuiti come di seguito specificato
6.3.1
Punteggio Tecnico – PTecnicoOT
Il punteggio tecnico dell’offerta tecnica (PTecnicoOT) sarà valutato tenendo in considerazione la
chiarezza e la completezza dell’offerta nonché la rispondenza e la coerenza dell’offerta con le specifiche
e le esigenze espresse nel Capitolato Tecnico.
Punteggio Totale PTecnicoOT Punteggio Minimo Conformità
3,57 4,06 4,34 4,06 2,97 0,72 Conformità
Conformità
Conformità
0 Di cui Rispondenza ai requisiti minimi generali par. 3.3; par 3.4 Punteggio apparato tipo A Punteggio apparato di tipo B Punteggio apparato tipo C Punteggio apparato di tipo D Punteggio apparato di tipo E Punteggio appartato di tipo F Gestione dei servizi par.3.6, salvo 3.6.7 e 3.6.8 Software di gestione e monitoraggio 3.6.7 Interfaccia utente 3.6.8 Certificazioni su servizi e prodotti (salvo quelli di conformità) Caratteristiche aggiuntive degli apparati incluse in offerta Dove:
Pag. 37
0 Punteggio massimo 53 punti Punteggio Massimo Conformità 5 6 6 6 4 1 7 5 5 2 6 1. La non conformità, ovvero, la mancata rispondenza o la omessa dichiarazione in merito a uno dei
requisiti minimi generali espressi ai paragrafi 3.3 e 3.4 implica l’esclusione dalla gara.
2. - 7. Il punteggio verrà attribuito in accordo a quanto indicato al paragrafo 1.5 per ogni tipologia di
stampante. Più in dettaglio:
Caratteristica: indica il requisito richiesto.
“Requisiti minimi (..)” indica il valore minimo richiesto per la caratteristica indicata.
Ove nella colonna Punteggio minimo viene specificato:
•
“conformità”, si indica che il mancato requisito implica l’esclusione dalla gara. Non viene
attribuito punteggio.
•
“non valutato”, il requisito non è richiesto per la tipologia di apparato. Non viene attribuito
alcun punteggio.
Nella colonna “Punteggio minimo” viene definito il punteggio attribuito per il rispetto del requisito
indicato.
Nella colonna “Valore migliorativo” vengono indicati i valori sopra/o sotto (in caso che la
diminuzione del valore sia indice di miglioramento della caratteristica indicata) i quali il valore viene
definito migliorativo rispetto al requisito indicato, nella colonna “Punteggio massimo” viene indicato
il punteggio che verrà attribuito in quel caso.
Ad esempio:
Caratteristica Requisiti minimi (oltre ai generali) Velocità di copiatura 17 ppm (A4) Punteggio minimo
0,27
Valore Punteggio massimo migliorativo > = 24 ppm
0,31 Nel caso che l’apparecchiatura abbia una velocità di copia tra 17 ppm e 23 ppm il punteggio attribuito
sarà 0,27; per apparacchiature con velocità di copia di 24 o 25 ppm, il punteggio attribuito sarà 0,31.
Il non raggiungimento del totale del punteggio minimo indcato nel presente capitolato per una o più
tipologie di apparato implica esclusione dalla gara.
8. - 10 Tali caratteristiche verranno valutate in base a quanto esposto nella offerta tecnica assegnando
per ognuna delle voci sopra esposte, uno dei giudizi di seguito indicati:
•
•
•
Ottimo
Buono
Rispondente
Pag. 38
cui corrispondono rispettivamente le seguenti percentuali (%) dei punti da assegnare alle singole voci,
rispetto al punteggio tecnico massimo previsto:
•
•
•
Ottimo 100%
Buono 50 %
Rispondente 0 %
La non rispondenza o la non dichiarazione in merito alle caratteristiche minime richieste implica
l’esclusione dalla gara.
11. Il punteggio verrà attribuito in base al numero di certificazioni possedute in attinenza a quanto
richiesto. La mancanza di tali attribuzioni o la non qualificazione porterà all’attribuzione di un
punteggio 0.
12. Tali caratteristiche verranno valutate complessivamente per quanto esposto per caratteristiche/servizi
generali e caratteristiche dei singoli apparati in base a quanto esposto nella offerta tecnica
assegnando uno dei giudizi di seguito indicati:
•
•
•
Molto migliorative
Migliorative
Non utili/non utilizzabili
cui corrispondono rispettivamente le seguenti percentuali (%) dei punti da assegnare alle singole voci,
rispetto al punteggio tecnico massimo previsto:
•
•
•
Molto migliorative 100%
Migliorative 50 %
Non utili/non utilizzabili 0 %
La mancanza di espressione di tali caratteristiche implicherà l’attribuzione di un punteggio 0.
6.3.2
Punteggio Tecnico – PTecnicoSLA
Verrà valutato il miglioramento degli SLA esposti nel capitolato secondo le seguenti formule, per un
punteggio massimo di 15 punti.
•
Si farà riferimento all’utilizzo della seguente formula di calcolo, per misurare quelle grandezze la
cui diminuzione indica migliore qualità:
Px = Pmax (SL -vx ) / (SL -VO), se VO<vx < SL
Px = 0, se vx >= SL
Px = Pmax se vx <= VO
•
si farà riferimento all’utilizzo della seguente formula di calcolo, per misurare quelle grandezze il
cui aumento indica migliore qualità:
Px = Pmax (SL -vx ) / (SL -VO), se SL<vx < VO
Px = 0, se vx <= SL
Pag. 39
Px = Pmax se vx >= VO
dove:
Pmax = punteggio massimo assegnato al parametro valutato,
vx = risposta dell’Offerente relativa al parametro valutato,
Px = punteggio assegnato all’occorrenza del parametro valutato,
SL = Soglia Limite (valore minimo/massimo richiesto come da Capitolato Tecnico)
VO = Valore Ottimo (valore per il quale si ha gratificazione massima in termini di
punteggio tecnico).
Servizio VO SL Consegna e installazione. Entro 40 gg. solari.
Entro 60 gg. solari.
2,5 Conclusione attività Entro 20 gg solari.
di formazione in loco. Entro 30 gg. solari.
2 Conclusione del ritiro delle apparecchiature in dismissione. Entro i 30 gg. solari.
1 Entro 20 gg solari.
Assegnazione ticket Nel 100% dei casi.
su invio Fax. Pmax Entro 15 minuti lavorativi nel 98% dei casi di richiesta effettuati nell’anno. Entro 20 ore lavorative nel 99% dei casi rilevati nel trimestre. 0,5 Tempo di sostituzione apparecchiatura in caso di fermo superiore alle 20 ore. Entro 20 ore Entro 32 ore lavorative lavorative nel 100% nel 100% dei casi dei casi rilevati nel rilevati nel trimestre. trimestre. 2,5 Tempo di approvvigionamento materiali di consumo su richiesta del Comune. Entro 16 ore lavorative nel 98 % dei casi di richiesta effettuati nel trimestre. 2,5 Rimozione dei Entro 16 ore malfunzionamenti di lavorative nel 99/% un apparato. dei casi rilevati nel trimestre. Entro 24 ore lavorative nel 98% dei casi di richiesta effettuati nel trimestre. Pag. 40
2,5 7
Servizio VO SL Tempo di ritiro materiali di consumo ai fini dello smaltimento. Entro 10 giorni lavorativi nel 95% dei casi rilevati nell’anno. Entro 20 giorni lavorativi nel 95% dei casi rilevati nell’anno. Pmax 0,5 Indisponibilità della Max 18 ore Max 20 ore lavorative reportistica dei lavorative nell’anno. consecutive nell’ anno. consumi 0,5 Indisponibilità del sistema di monitoraggio. 0,5 Max 8 ore lavorative Max 16 ore lavorative consecutive consecuitve nell’anno. nell’anno. Pagamento del Corrispettivo
La fatturazione delle attività a Canone avverrà su base semestrale a partire dall’installazione di tutte le
apparecchiature, previa approvazione da parte del Referente del Contratto dei report definiti.
Il conguaglio delle copie eccedenti avverrà annualmente sulla base di un report dettagliato dei consumi
effettuati e delle copie eccedenti prodotte in ogni semestre che verrà consegnato al Referente del
Contratto.
Il report deve riportare in modo dettagliato per ogni semestre e per ogni apparecchiatura, il dettaglio
dei consumi nelle tipologie di funzioni previste.
8
Cauzione
La ditta aggiudicataria in sede di stipulazione del contatto, dovrà stipulare a favore del Comune una
cauzione definitiva pari al 10% dell’importo contrattuale.
La fideiussione potrà essere accettata, a condizione che contenga le seguenti clausole:
•
rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale;
•
rinuncia alla eccezione di cui all’articolo 1957, comma 2, del Codice Civile;
•
operatività della garanzia medesima entro 15 giorni, a semplice richiesta scritta della stazione
appaltante.
Pag. 41
9
Cessione dei crediti
Il contratto che consegue all'aggiudicazione di Gara esclude in modo esplicito e formale la cessione dei
crediti dell’Azienda fornitrice, a qualsiasi titolo e per qualsivoglia motivo, se non preventivamente e
formalmente autorizzata da questo Comune (Art.1260 del C.C.).
10 Tracciabilità dei flussi finanziari
L'appaltatore si assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all'art. 3 della Legge
13.8.2010, n 136 e successive modifiche.
11 Clausola risolutiva espressa
Costituisce motivo per la risoluzione del contratto, ai sensi dell'art. 1456 del Codice Civile, l'inosservanza
dell'obbligo di effettuare i pagamenti connessi al presente contratto esclusivamente tramite bonifico
bancario o postale, ovvero tramite gli altri strumenti idonei a consentire la piena tracciabilità delle
operazioni. Il verificarsi di tale fattispecie costituisce causa espressa di risoluzione del contratto senza
bisogno di diffida.
12 Risoluzione del contratto
Il contratto d’appalto potrà essere risolto in qualsiasi momento per inadempimento ad uno degli
obblighi contrattuali.
E’ facoltà del Comune, comunque, risolvere di diritto il contratto in corso per ingiustificata interruzione
di una della attività oggetto dell’appalto protratta per più di un giorno.
In
ogni
caso
la
risoluzione
del
contratto
per
inadempimento
dell’appaltatore,
comporterà
l’incameramento del deposito cauzionale oltre alla possibilità per il Comune di richiedere il risarcimento
dei danni ed il divieto per la ditta inadempiente di concludere nuovi contratti con il Comune.
13 Sostituzione in danno
Qualora la ditta aggiudicataria in sede di esecuzione del contratto ritardi od ometta di adempiere ad
una delle operazioni esenziali per garantire al Comune le prestazioni richieste, il responsabile comunale
della gestione del contratto previa diffida scritta alla ditta, od in caso di somma urgenza a prescindere
da tale diffida, potrà disporre di far eseguire l’operazione anche da altra ditta a spese e danno
dell’appaltatore.
Pag. 42
14 Controversie
Le controversie che dovessero insorgere tra le parti in sede di applicazione del contratto, verranno
deferite al giudice, determinando quale foro competente il Tribunale di Busto Arsizio.
15 Norme finali
Per quanto non previsto dal presente Capitolato si fa rinvio alla normativa generale in materia di
appalti.
Pag. 43
Allegato 1 – Attuale parco macchine
Progr.
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
Palazzo
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Plano
2
2
2
2
2
2
2
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
PT
PT
PT
PT
PT
PT
Ufficio
Segreteria servizi sociali
Segreteria servizi sociali
Dr. Scaringelli
Servizi sociali
Servizi sociali
Servizi sociali
Corridoio
Segreteria Generale
Segreteria Generale
Segreteria Generale
Segreteria Generale
Ufficio Messi
D.essa Silvestrini
Logistica
Logistica
Atrio
Ragioneria 1
Ragioneria 1
Ragioneria 2
Dr. Pastori
Segreteria Sindaco
Sindaco
Segreteria Sindaco
Protocollo
Protocollo
Anagrafe
URP
URP
Corridoio
Marchio
Samsung
HP
Canon
Samsung
Canon
HP
Rex Rotary
HP
Samsung
HP
Samsung
Lexmark
HP
HP
Panasonic
Rex Rotary
Brother
Lexmark
Kyocera
HP
HP
HP
Panasonic
Ricoh
Fujitsu
Samsung
Canon
HP
Rex Rotary
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
Sede
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
Tributi
Tributi
Tributi
Tributi
Personale
Personale
CED
CED
CED
CED
CED
Anagrafe
Anagrafe
Anagrafe
Anagrafe
Anagrafe
Epson
Kyocera
HP
Brother
HP
HP
Oky
Oky
Mustek
Canon
Telecom
Oky
Oky
Kyocera
Panasonic
HP
Pag. 44
Modello
ML 1520
DJ 1280c
Pixma IP4200
SF 560R
Pixma IP4200
LJ 1010
DSM618d
LJ 1015
ML 2010r
SJ 5590
ML 2010r
W840
DJ 840c
LJ P1005
KX-FL421
DSM635
MFC 9660
W840
FS 9100dn
DJ 940c
DJ 9800c
DJ 710c
KX-FL421
SP4210n
FI420c
ML 2010r
Pixma IP4200
SJ 3800
DSM735
Aculaser
C1100
FS 9100dn
DJ 840c
MFC 9660
LJ 1100
LJ P1005
C9600
C7300
LBP 1000
Globo easy
3321
3320
FS 9100dn
KX-FL421
LJ 1320
Progr.
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
Palazzo
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
CSE
CSE
CSE
Asilo Nido
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Plano
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PR
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
PT
Ufficio
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Polizia Municipale
Centro Socio Educativo
Centro Socio Educativo
Centro Socio Educativo
Asilo Nido
Atrio
Atrio
Ufficio 1
Ufficio 1
Corrisoio
Corrisoio
Ufficio 2
Ufficio 2
Ufficio 2
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Biblioteca
Biblioteca
PT
PT
PT
PR
PR
PR
PR
PR
PT
PT
Ufficio 2
Ufficio 2
Ufficio 2
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Ufficio Tecnico
Coordinatore Ambiente
Biblioteca
Biblioteca
82
83
84
85
Biblioteca
Biblioteca
Biblioteca
Biblioteca
PT
PT
PT
PT
Biblioteca
Biblioteca
Biblioteca
Biblioteca
Pag. 45
Marchio
HP
DELL
HP
HP
HP
Epson
HP
HP
Konika
HP
HP
HP
Samsung
HP
Samsung
Olivetti
HP
Canon
Rex Rotary
Brother
HP
Lexmark
Konika
HP
HP
HP
Modello
LJ P1005
948
PSC 2355
PSC 2355
DJ 9800c
LX 1170
DJ 845c
PSC 1350
7020
PSC 2355
DJ 710c
DJ 3420
SF650
LJ 1010
SF 560R
8020
DJ 840c
L 220
DSM745
HL 5050
LJ 1010
W840
4355
DJ 840c
LJ 1015
LJ Pl005
Aculaser
Epson
C1100
HP
DJ 1280c
HP
SJ 4300c
HP
LJ 1320
HP
DJ 1220c
HP
DJ 9800c
HP
LJ 1015
HP
LJ 1010
Rex Rotary 3518
Canon
L 100
Aculaser
Epson
C1100
Canon
Pixma IP4200
HP
DJ 840c
HP
LJ Pl005