Gazzetta dello Sport

Commenti

Transcript

Gazzetta dello Sport
16
R
LUNEDÌ 14 LUGLIO 2008
LA GAZZETTA DELLO SPORT
L’INTERVISTA
fIl baby attaccante dell’Inter racconta la sua
estate così «lontana» da quella dei colleghi
MASSIMO ARCIDIACONO
dGli altri - i compagni di squadra
e di serie A - hanno affollato Porto
Cervo, i più trendy Formentera. Soliti e prevedibili. Lui, Turbo Mario
Balotelli è andato dove lo portavano il cuore e il Wwf. Destinazione
Sicilia, riserva naturale dello Zingaro. Una specie di ritorno alle origini. Dieci giorni di "campo avventura", escursioni, immersioni nel
mare di Scopello. E anche una visita alla casa di Peppino Impastato,
ucciso dalla mafia. «Mi piaceva
l’idea di una vacanza diversa dalle
solite — spiega Balotelli —, insieme ad altri ragazzi e ragazze della
mia età. Col Wwf ero già stato l’anno scorso e mi ero divertito. Così,
con alcuni amici conosciuti proprio in quel primo campo, abbiamo deciso di ripetere l’esperienza». Fabrizio Giacalone, responsabile dei campi Wwf siciliani, adesso, racconta orgoglioso: «Solo loro, tutti ragazzi tra 15 e 17 anni,
uniti dalla passione per la natura e
i due animatori. Mario? Un ragazzino normale, perché questo ancora è». Un "ragazzino normale", certo, anche se non saranno molto
d’accordo i difensori dell’Atalanta,
per esempio, del Siena o quelli viola.
I calciatori in estate di solito
vanno in Costa Smeralda. Mario, la sua è una scelta perlomeno controcorrente...
«È una esperienza che consiglierei
a tutti i giovani della mia età. A
me non importa dove vanno gli altri calciatori, io sono Mario e faccio le mie scelte. Dite che è controcorrente? Forse perché c’è la moda di andare in certi posti per Vip,
ma io preferisco quelli dove non
VIETATI I CELLULARI
Vacanze verdi
anche per
le famiglie
La Riserva naturale dello
Zingaro si trova vicino a
Scopello, tra Trapani e
Palermo. Qui e in altre decine
tra parchi, oasi e riserve, il Wwf
organizza fino a settembre i
campi naturalistici (www.campi
avventura.it) destinati a ragazzi
dai 6 ai 17 anni. Vacanze natura
sono riservate anche alle
famiglie. Allo Zingaro i ragazzi
possono seguire un corso di
subacquea e fare seawatching.
Vietato portare «cellulari,
videogiochi e coltellini».
GUARDATE
Balotelli
Formentera? Macché, Wwf
«La mia vacanza diversa in un campo avventura. Qui ti insegnano a eliminare il superfluo»
Mario Balotelli
compirà 18 anni il
prossimo 12
agosto. Nella foto
sopra, cerchiato,
è in Sicilia con i
compagni del
campo ecologico
del Wwf IANUALE
7
le reti di Balotelli
Il baby attaccante ha
segnato 4 gol in coppa
Italia e 3 in campionato
va la massa, i luoghi incontaminati e un po’ selvaggi. In vacanza meglio stare tranquilli e magari fare
delle esperienze alternative. E
poi, parlate a uno che è stato nei
"lupetti" (i piccoli scout): si giocava, si imparava a rispettare l’ambiente e le persone, a stare in gruppo e a vivere con poco. Ci insegnavano a eliminare il superfluo. Un
po’ come al campo del Wwf: non
ci facevano bere Coca-Cola o Estathé. Solo acqua, che ci portavamo dietro riempiendo sempre le
stesse bottiglie. E poi, niente tivvù, playstation, cellulare».
rei... speciale. Ma non aggiungo
nulla di più».
Vabbè, ha ragione: parliamo
d’altro. È andato in Sicilia: che
cosa le è rimasto di questa terra così contraddittoria?
«Mi sono rimasti i colori. Il blu del
cielo e del mare, il giallo e il verde
della vegetazione. E poi i sapori
forti dei piatti siciliani, la granita
di mandorla, le cassatelle e i cannoli… Mamma mia che buoni.
Non dimenticherò il bagno di notte nell’acqua calda di Segesta. Sono stato dentro per un’ora e quando sono uscito stavo male tanto
era calda. E i tuffi dalla scogliera a
strapiombo, che era altissima: più
facile tuffarsi dalle rocce, però,
che passeggiare allo Zingaro sotto il sole a picco».
Ci hanno detto che al ritorno,
ha disdetto l’aereo ed è tornato in treno con gli altri ragazzi. L’esperienza ambientalista l’ha proprio segnata.
Vero, sono tornato in treno col
gruppo. Certe esperienze bisogna viverle tutti insieme, fino alla fine. All’inizio magari sei un
È andato con la fidanzata?
«No, sono andato da solo. Poi lì
c’era anche una ragazza: di-
ha detto
Il gruppo è fondamentale
Ho disdetto l’aereo per
tornare in treno con il
gruppo. Come in una
squadra, quando cresce
l’affiatamento ci si
diverte ancora di più
gazza&play
GUARDA SUPERMARIO
SUL TUO CELLULARE
Inquadra* il codice oppure
invia un SMS al
34 04 34 34 34 con 3001
Z
*Per le
istruzioni
vai nella
sezione
Altri mondi
alla fine
del giornale
po’ timido, ma dopo l’affiatamento della squadra, proprio come in
una squadra di calcio, è grande.
Ed è allora che ci si diverte ancora
di più».
Tra un mese (il 12 agosto) sarà
maggiorenne. Prenderà la patente e comprerai un bel Suv,
come tutti i calciatori, alla faccia del Wwf?
«Per ora non conosco Suv, in Sicilia ho fatto solo il sub».
Ottima: 1-0. Conferma che sceglierà la nazionalità italiana? A
proposito, non è che in Sicilia
ha ricevuto una telefonata da
Casiraghi o da Mourinho?
«Attendo da anni questo 12 agosto e avrò la nazionalità italiana
perché io sono italiano. L’Italia è il
paese dove sono nato, dove ho studiato e giocato a calcio. La mia lingua è italiana, la mia famiglia è italiana. È solo per una legge assurda che mi sono trovato a vivere
per diciotto anni da straniero nel
mio paese. No, in Sicilia non ho
ricevuto nessuna telefonata».
MERCATO MA C’E’ CHI IN INGHILTERRA VEDE IL PASSAGGIO ALL’INTER SOLO NELLA PROSSIMA STAGIONE
Vieira dà il benvenuto a Lampard
«Si troverà bene e saremo più forti»
MILANO d«Sarà una grande e
fantastica sfida per lui». Patrick Vieira intervistato dal Sunday Mirror, dà il benvenuto a
Frank Lampard. «È un centrocampista fantastico e chiunque vuole giocare con elementi di questa classe. Sarà un ottimo rinforzo. Non so come andrà a finire la trattativa ma so
che il cambiamento nello stile
di vita non sarebbe un problema per Frank. In campo c’è meno spazio rispetto al campiona-
to inglese ma lui può adattarsi, rapidamente: niente paura.
Un buon calciatore può ambientarsi in ogni torneo del
mondo e lui è un buon giocatore. Non credo ci saranno ostacoli, quando sei uno di livello
internazionale come lo è lui
non è mai un problema abituarsi molto velocemente».
In crescita «Lampard può divertirsi all’Inter e lo dico sul serio, credendoci. L’Inter sta cre-
scendo come squadra e vogliamo vincere la Champions. Il
club ha l’ambizione e la motivazione di farlo. Se Frank verrà saremo più forti. Più campioni hai in formazione, più
possibilità hai. Ho parlato di
lui con quelli del Chelsea che
conosco e tutti lo amano. Deve
esserci una ragione. Poi gli ho
parlato ed era veramente rilassato, tranquillo, scherzava. Il
nostro obiettivo è vincere di
nuovo lo scudetto, la Cham-
Frank Lampard, 30 anni LAPRESSE
pions è un altro traguardo. Io?
Sicuramente voglio giocare.
Sono felice qui all’Inter e mi
presenterò in ritiro in forma».
Da gennaio Frank Lampard arriverà all’Inter, ma solo nella
prossima stagione e a parametro zero. Nè convinto il tabloid
inglese News of the World che
nell’edizione online di ieri rivela che il centrocampista del
Chelsea, in scadenza di contratto nel giugno 2009, firmerà con i nerazzurri già il prossimo primo gennaio il pre-contratto che lo legherà poi per le
successive quattro stagioni
con un ingaggio da oltre 10 milioni di euro l’anno.
«Lampard vuole riunirsi con
Mourinho il più presto possibi-
le - fa sapere un amico del giocatore - gli piacerebbe andare
via ora ma il Chelsea ha già detto che resisterà a tutte le offerte, fino a quando non gli scadrà il contratto». Per il magnate Roman Abramovich, infatti,
è ormai diventata una questione di principio, anche perchè,
dall’altra parte, c’è il vecchio
nemico Josè Mourinho. «Che
Frank Lampard accetti o meno
il rinnovo che gli è stato proposto, 140 mila sterline a settimana, questa stagione non andrà
da nessuna parte», rivela una
fonte interna al club. Abramovich, ha fatto sapere di non voler migliorare la proposta fatta al giocatore per il rinnovo,
cioè un quadriennale da 9 milioni di euro a stagione.