CONSOB 8 luglio 2016

Commenti

Transcript

CONSOB 8 luglio 2016
Football Supporter Europe (F.S.E.) Member
Roma 8 luglio 2016
Spett.le
CONSOB
Ufficio Vigilanza e Informazione
Emittenti
Via G.B.Martini, 3
0098 R o m a
Via fax 06 8416703
Oggetto: Decisione del 23 giugno 2016 del Tribunale Federale Nazionale della FIGC
Con riferimento all’oggetto della presente, Federsupporter, nella qualità di Ente esponenziale dei
diritti e degli interessi collettivi e diffusi dei sostenitori sportivi, sia quali consumatori di spettacoli
sportivi sia quali piccoli azionisti di società sportive, nella fattispecie della SS Lazio spa, espone e
chiede quanto segue.
Nella decisione in oggetto ( Comunicato Ufficiale N.92 TFN/ del 30 giugno scorso) si parla
diffusamente di un articolato sistema , operante nelle stagioni sportive 2006/2007 e 2007/2008,
finalizzato a corrispondere al calciatore Luciano Zauri, allora tesserato della SS Lazio spa, il
pagamento all’estero e in nero, con creazione di fondi non ufficiali, il pagamento all’estero di
compensi professionali con lo scopo di evasione fiscale di imposte sul territorio italiano.
Il Tribunale Federale Nazionale, peraltro, afferma testualmente :” La responsabilità dello Zauri per
i fatti a lui ascritti è quindi accertata anche se non è chiara la ragione per la quale la Procura non
ha ritenuto, allo stato, di procedere contro chi ha erogato compensi in nero al calciatore”.
Aggiungasi che la decisione di cui trattasi si basa essenzialmente su atti provenienti dalla Procura
della Repubblica di Milano i quali hanno : “ permesso di accertare l’esistenza di un articolato
sistema posto in essere da Giovanni Guastalla, intermediario di nazionalità svizzera, mediante la
costituzione di una serie di società austriache, inglesi, olandesi, ungheresi o di altri Paesi europei (
scatole vuote o cartiere come evidenziato dagli investigatori) al solo fine di emettere fatture per
operazioni inesistenti, utilizzate per effettuare trasferimenti di denaro all’estero in favore di
numerose società e/o persone fisiche italiane. L’organizzazione del Guastalla contattava clienti
italiani attraverso procacciatori retribuiti con percentuali sulla somma movimentata e si avvaleva
della complicità di un dirigente della banca UBS di Ginevra. Il denaro, dopo una ulteriore
schermatura attraverso società off-shore con sede a Panama e nelle Isole Vergini rientrava poi in
Italia in contanti tramite le cosidette società di spallonaggio”.
Tutto ciò premesso, a prescindere dalla rilevanza dei fatti in questione sul piano sportivo, tenuto
conto, però, che lo stesso Tribunale Federale Nazionale chiama apertamente in causa le
responsabilità del soggetto erogatore dei compensi in nero al calciatore, si chiede a codesta
Commissione di attivarsi nell’esercizio dei suoi poteri-doveri .
___________________________________________
Via Alberico II, 11 - 00193 Roma
Tel./fax 06 68192311
Quanto sopra sia per quanto riguarda l’osservanza dello Statuto societario, il cui art. 3 stabilisce che
l’attività della Società deve avvenire “ con le finalità e con l’osservanza delle norme direttive della
Federazione Italiana Giuoco Calcio ( FIGC) e dei suoi organi”, sia per quanto riguarda la corretta
amministrazione della Società stessa sia, ancora, per quanto riguarda l’eventuale configurabilità dei
reati di ostacolo all’attività di vigilanza di codesta Commissione nei casi previsti dall’art. 2638 C.C.
ed anche al di fuori di tali casi.
Aggiungasi che alla CONSOB compete lo specifico potere-dovere di denuncia al Tribunale ex art.
2409 C.C. , qualora essa abbia il fondato sospetto di gravi irregolarità nell’adempimento dei doveri
di vigilanza e controllo da parte del Consiglio di Sorveglianza della SS Lazio spa, al quale
Consiglio, in pari data della presente, è stato chiesto di procedere alla denuncia al Tribunale, pure ai
sensi dell’art. 2409 C.C.,sussistendo il fondato sospetto di gravi irregolarità nella gestione societaria
commessi dagli amministratori.
Nel ringraziare per l’attenzione e con fiducia di un tempestivo intervento di codesta Commissione si
porgono distinti saluti.
Il Presidente
Dr. Alfredo Parisi
___________________________________________
-2-

Documenti analoghi

Le amnesie della FIGC 4 luglio 2016

Le amnesie della FIGC 4 luglio 2016 evidente combutta tra loro, hanno messo in piedi e si sono avvalsi di un articolato sistema criminale, non ha neppure troppo interessato, come si è visto, gli organi di informazione. Un quadro che ...

Dettagli