BROCHURE - def. Italiano.indd

Commenti

Transcript

BROCHURE - def. Italiano.indd
Informazioni pratiche
Telephon city code 022
Medical care tel. 127/43347
Police headguarters tel 126/129
Fire Department tel.128/43333/43731
Post office tel. 43901/43731
I
T
I
N
E
R
A
R
I
E
C
O
T
U
R
I
S
T
I
C
I
E
LAGO DI SCUTARI
SITI DI INTERESSE
AMBIENTE E NATURA
SCUTARI
R
I
C
R
E
A
T
I
V
I
SCUTARI
AMBIENTE
“Programma di sostegno alla Cooperazione
Regionale” APQ Linea 2.3 - Ambiente e Sviluppo Sostenibile
CAPITALBALK
Progetto di capitalizzazione per la riqualificazione ambientale del Bacino di Scutari Il progetto
“Riqualificazione ambientale del bacino di Scutari” è un progetto di cooperazione decentrata
sotto il coordinamento del Ministero degli Affari
Esteri e finanziato con fondi del Ministero dello Sviluppo Socio-Economico e di cofinanziamento regionale italiano. Il progetto si propone
come obiettivo quello di migliorare le condizioni
ambientali e socio economiche delle popolazioni residenti nell’area del bacino idrografico di
Scutari, di fornire strumenti di gestione e tutela
ambientale del bacino, di valorizzare il sistema
naturale in funzione dello sviluppo eco-sostenibile dell’area. I partner tecnico-istituzionali locali
albanesi sono la Regione di Scutari e la Municipalità di Scutari.
Foto n.1
SPORT E PESCA
Foto n.7
ACCOGLIENZA
CULTURA E ARTIGIANATO
Foto n.3
Foto n.2
Foto n.5
Foto n.24
Foto n.9
Foto n.25
Foto n.11
Foto n.10
Foto n.12
Foto n.16
Foto n.19
Foto n.17
Foto n.8
Foto n.4
Foto n.8
Foto n.6
RISTORANTI
Foto n.6
Foto n.13
Foto n.14
Foto n.24
Foto n.14
Foto n.21
Foto n.15
Foto n.25
Foto n.15
Foto n.22
Foto n.18
Foto n.26
Foto n.18
Foto n.18
Foto n.23
Brochure realizzata con il contributo APQ Linea 2.3 Mediterraneo e Balcani “Capitalbalk” Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero degli Affari Esteri
Tra le città più importanti del nord dell’Albania
vi è sicuramente Scutari (in albanese Shkodra
o Shkodër, 108.000 abitanti), tra le Alpi Albanesi e il mar Adriatico.E’ costituita dalle frazioni
Bacallek a Sud, Shiroka e Zogaj ad ovest. A est
la città confina col fiume Kiri, questo fiume si
incontra sulla parte orientale della Città col fiume Drini. A nord ovest la citta confina col lago
di Scutari, (in albanese: Liqeni i Shkodrës), il
più grande lago della penisola balcanica (foto
n.1). A sud ovest della città è situata la collina
rocciosa dove fa bella mostra di se il Castello
di Rozafa, la cui origine risale al IV secolo a.c.
(foto n.2, 24 e 25). Ad ovest del lago di Scutari,
ai piedi del Monte Tarabosh, ci accolgono i caratteristici villaggi di Shiroka, famosa per l’aria
salubre e gli incantevoli odori della sua vegetazione mediterranea e di Zogaj con la sua grande tradizione di artigianato tessile (Kilim). Per
raggiungere i due villaggi si deve percorrere il
nuovo ponte sul fiume Buna (foto n.3 e 20).
Attraversando scorci panoramici di grande bellezza, dove si possono incontrare rari esemplari di flora e fauna stanziale e di passo (foto
n.4). Dopo pochi metri incontriamo un fabbricato dalle forme futuristiche che a breve ospiterà
il museo naturalistico (foto n.5).
In questo versante del lago è stata ubicata una
postazione fissa per il monitoraggio idropluviometrico (foto n.6). Continuando il percorso
verso Zogaj si possono incontrare turisti che
utilizzano, in tutta sicurezza, la bicicletta per
apprezzare maggiormente i profumi ed i paesaggi, soprattutto in considerazione dello scarso traffico automobilistico (foto n.7).
La particolarità del luogo è che in pochi istanti il paesaggio si trasforma drasticamente, gli
amanti della spiaggia possono approfittare delle numerose insenature per farsi magnifici bagni nelle pulite e fresche del lago (foto n.8).
Tra un bagno e quattro passi un po’ di ristoro
non guasta, sono diversi i punti di ristoro dove
è possibile, consumare in grande tranquillità
bibite o pasti, nel rispetto delle tradizioni del
luogo. Si possono trovare diversi locali sia lato
collina (foto n.9), che lato mare. Fanno capolino tra la vegetazione i resti di costruzioni
militari risalenti a conflitti più o meno recenti
(foto n.10). Chi fosse interessato potrà alloggiare nelle strutture presenti, anche se queste
non sono particolarmente numerose (foto n.11
e 12). Gli amanti della pesca sportiva o delle
passeggiate sul lago, potranno e noleggiare
imbarcazioni sia per indimenticabili battute di
pesca o intriganti passeggiate alla scoperta di
insenature da non perdere (foto n.13, 21, 22 e
23). Le emozioni non sono ancora terminate. Il
paesaggio continua a regalare scorci di spettacolare bellezza (foto n.14). Il lago è sempre
il catalizzatore del paesaggio (foto n.15). Proseguendo nel percorso, i turisti sono invitati a
vivere la tradizione, facendo visita ai diversi
laboratori artigianali, dove vengono eseguiti
magnifici tappeti borse ed accessori, realizzati
rigorosamente a mano con antichi telai in legno
(foto n.16 e 17) . Prima di completare il tour da
Shiroka a Zogaj è ancora possibile approfittare
delle numerose spiagge per un ultimo tuffo rinfrescante nel lago (foto 18). Infine, si arriva a
Zogaj, dove termina sia il percorso turistico che
la strada, su questo lato del lago non è possibile proseguire per il Montenegro (foto n.19).
Tra i due villaggi è possibile fare una sosta rigenerante nei ristoranti ed assaggiare pietanze
della cucina tradizionale albanese (foto 2426).
Un ultimo sguardo alla vista e poi via .... si torna a Scutari.