Da: Lastampa.it Il paradiso è un soufflé sui tetti di Roma Sulla

Transcript

Da: Lastampa.it Il paradiso è un soufflé sui tetti di Roma Sulla
Da: Lastampa.it
Il paradiso è un soufflé sui tetti di Roma
Sulla terrazza del Mirabelle il lusso d'una cucina da sogno
EDOARDO RASPELLI
Roma si accende di milioni di piccole luci; tra le fronde dei secolari pini marittimi la
cupola di San Pietro scintilla nella notte corrusca…» e voi vi sentirete senza parole,
basiti, incapaci di dire con parole più belle, più intense di queste le vostre sensazioni, le
vostre emozioni. E tutto questo in un ristorante: può «un posto dove si mangia»
sprigionare questa poesia? Può una elegante ma pur sempre banalissima, «mensa»
farvi scaturire sensi di ogni bellezza? Sì, se, più che in un ristorante, siete in un posto
d’incanto, in un ambiente di fiaba.
Lo Splendide Royal spalanca il suo piccolo augusto portone su Porta Pinciana, di fronte
al Muro Torto, ad un passo dalla cima di via Veneto. Oltrepassato il ricevimento (che mi
pare stia perdendo la meravigliosa aureola di grande classe di un tempo) si sale
all’ultimo piano e siete in paradiso. Con la bella stagione i posti all’interno, tra argenti
stucchi specchi, si affacciano sulla lunga e stretta balconata che offre il panorama del
Wahalla. Siete più alti dei giganteschi cedri del Libano che incorniciano l’immenso
panorama su Roma ai vostri piedi. All’imbrunire, sulla balconata fasciata di ferro
battuto si accendono candele ed applique. Bruno Borghesi ed il cugino (entrambi di
straordinaria esperienza e grandissima classe) coccolano un manipolo di camerieri che
hanno le movenze degli angeli e che sono, pressoché, il simbolo della perfezione.
In questo posto di lusso, dove l’opulenza è unita alla discrezione, al saper vivere, alla
disponibilità, al rispetto per il cliente, alla classe, il cibo è all’altezza del tutto, con
assortimento e grande qualità. Si comincia con i pre-antipasto cortesemente offerti che
brillano per la loro originalità e la loro bontà al pinzimonio, al piccolo sushi, ai
bocconconi caldi e freddi. Poi mi sono fatto portare un classico come la terrina di fegato
grasso con gelatina al Sauternes, il tortino di asparagi con fiori di zucchine e rosso
d’uovo croccante. La sontuosità continua con gli spaghetti alla chitarra con astice e fiori
di zucchina. Al secondo piatto la bouillabaisse, la zuppa di pesce profumata di zafferano
che era di una bontà, di un equilibrio da andar giù di testa. Al dessert, ricordatevi che i
soufflé sono tipici della grande cucina classica e qui sono perfetti. I sogni si pagano; il
paradiso, anche se terrestre, è difficile da raggiungere: risparmiate (se potete e volete)
su sigarette liquori e partite di calcio e con 220-250 euro toccate il cielo.
Anche l'albergo, tra locali comuni e stanze, è di una classe di un’eleganza e di una
raffinatezza con pochi eguali.
HÔTEL SPLENDIDE ROYAL MIRABELLE
ROMA, VIA DI PORTA PINCIANA 14
TEL. 06.42168838-42168837
FAX 06.42168870 WWW.MIRABELLE.IT
Il voto: 15.5/20
[email protected]

Documenti analoghi