ALLEGATO A AVVISO D`ASTA PER LA VENDITA DI VEICOLI/MEZZI

Commenti

Transcript

ALLEGATO A AVVISO D`ASTA PER LA VENDITA DI VEICOLI/MEZZI
ALLEGATO A
AVVISO D’ASTA PER LA VENDITA DI
VEICOLI/MEZZI COMUNALI
IL RESPONSABILE AREA SERVIZI ALLA PERSONA
RENDE NOTO
che è indetta Asta a Pubblico Incanto, a Libera Offerta ai sensi dell’art. 73, comma 1, lett. c), del
R.D. 827/1924, disciplinata dal presente Avviso con riferimento alle norme al Capo III del Titolo II
del R.D. 827/1924 per la vendita dei veicoli/mezzi divenuti di proprietà del Comune di
PROVAGLIO D’ISEO, così come descritti al seguente Art. 1.
ART. 1 – OGGETTO DELL’ASTA.
I veicoli sono ceduti nello stato di fatto in cui si trovano. L’elenco dei veicoli oggetto dell’asta è il
seguente:
Base asta
Cauzione
Rialzo
LOTTO Nr. 1
Dati
Ciclomotore
Malaguti
F12
Benzina con miscelatore olio
2009
2013
n.n.
Re-immatricolazione e revisione
Riverniciatura carena anteriore; sostituzione batteria; controllo meccanico
generico
€ 400,00 (quattrocento/00)
€ 40,00 (quaranta/00) se richiesta
Libero
Descrizione
Veicolo
Marca
Tipo
Alimentazione
Anno Immatricolazione
Ultima Revisione
Km
Adeguamenti
Stao Attuale
Base asta
Cauzione
Rialzo
LOTTO Nr. 2
Dati
Ciclomotore
M.B.K.
Booster
Benzina con miscelatore olio
1999
n. n.
n.n.
Re-immatricolazione e revisione
sostituzione batteria; controllo meccanico generico
€ 200,00 (duecento/00)
€ 20,00 (venti/00) se richiesta
Libero
Descrizione
Veicolo
Marca
Tipo
Alimentazione
Anno Immatricolazione
Ultima Revisione
Km
Adeguamenti
Stao Attuale
ART. 2 – VISIONE DEI VEICOLI
Gli interessati possono prendere visione dei veicoli previo appuntamento. A tal fine possono
rivolgersi all’Ufficio Polizia Locale - presso la sede Comunale di Via Europa, 5, telefono 030
9291204-205 cell. 335 7526314 dal lunedì al venerdì, con orario 8:30-10:30.
ART. 3 – REQUISITI SOGGETTIVI PER PARTECIPARE ALL’ASTA
Per partecipare alla procedura d’asta gli offerenti devono possedere i seguenti requisiti, da
attestarsi con dichiarazione da rendersi ai sensi del D.P.R. 445/2000:
- non essere interdetto, inabilitato o fallito o sottoposto ad altra procedura concorsuale e non
avere in corso procedure per la dichiarazione di alcuno di tali stati;
- non sussistere, a proprio carico, condanne od altri provvedimenti che comportino la perdita o la
sospensione della capacita di contrattare con la pubblica amministrazione
- in caso di impresa, essere in regola con gli obblighi di cui alla Legge 12 marzo 1999 n. 68 che
disciplina il diritto al lavoro dei disabili ovvero non essere soggetto agli obblighi di cui alla
legge medesima;
- non essere insolvente nei confronti del Comune di Provaglio d’Iseo per somme di denaro
dovute per sanzioni, tributi, canoni, fitti, corrispettivi od altro qualsiasi titolo.
ART. 4 –DATA E LUOGO DI SVOLGIMENTO DELLA GARA
La gara si svolgerà il giorno 29 settembre 2016 alle ore 10,00 presso la sala Giunta del Comune di
Provaglio d’iseo in via Europa 5. La seduta è pubblica.
ART. 5 MODALITA’ E TERMINI DI PARTECIPAZIONE
I soggetti interessati a partecipare alla gara devono far pervenire un plico, contenente l’offerta e la
relativa documentazione, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del giorno 28 settembre 2016 al
seguente indirizzo: Comune di Provaglio d’Iseo – Via Europa 5 – 25050 Provaglio d’Iseo.
Il plico dovrà essere trasmesso mediante raccomandata a mezzo del servizio postale oppure
mediante consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune.
Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente restando esclusa qualsiasi
responsabilità del Comune ove, per disguidi postali o per qualunque altro motivo, il plico non
pervenga entro il suddetto termine perentorio all’indirizzo di destinazione. A tal fine farà fede
esclusivamente la data del timbro di arrivo all’Ufficio Protocollo apposta sulla facciata esterna del
plico contenente l’offerta.
Il plico predetto dovrà, a pena di esclusione, essere chiuso, sigillato con nastro adesivo o con
ceralacca, e controfirmato sui lembi di chiusura; il plico, inoltre, dovrà recare all'esterno la seguente
dicitura: "Asta pubblica per l‘alienazione di beni mobili diventi di proprietà comunale- Offerta”.
Nel plico dovrà essere contenuta, a pena di esclusione, la documentazione di seguito indicata:
a) Dichiarazione sostitutiva resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, con la quale
il concorrente, attesta sotto la propria personale responsabilità, la sussistenza dei requisiti per la
partecipazione e delle ulteriori circostanze rilevanti ai fini dell’ammissione alla gara.
La dichiarazione deve essere sottoscritta con firma leggibile e per esteso dal soggetto offerente e
corredata, a pena di esclusione, da una fotocopia di un documento di identità dello stesso
sottoscrittore (allegato B)
b) Offerta economica recante il nome, il cognome, la data ed il luogo di nascita, la residenza e il
codice fiscale dell’offerente, nonché l'indicazione del prezzo offerto per l'acquisto del bene,
espresso in cifre ed in lettere, senza abrasioni o correzioni, sottoscritta con firma leggibile e per
esteso dal soggetto offerente (allegato C)
c) la documentazione di cui ai punti precedenti dovrà essere redatta sui modelli disponibili presso il
Comando di Polizia Municipale e comunque scaricabili dal sito internet del comune:
www.comune.provagliodiseo.bs.it sezione “Albo Pretorio
ART. 6 – CAUZIONE
L’offerente aggiudicante il lotto dovrà versare al momento della chiusura d’asta la relativa
cauzione che sarà intesa come titolo di acconto sul prezzo battuto. Nel caso in cui il concorrente
aggiudicatario non si presenti alla stipula del contratto nel luogo e nel tempo stabilito, l’importo
della cauzione sarà trattenuto in via definitiva a titolo di penale, ferma restando la decadenza
dall’aggiudicazione.
ART. 7 – MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELL’ASTA
L’alienazione del bene avverrà mediante asta pubblica e sarà svolta con il criterio delle offerte
segrete ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lettera c), del R.D. n. 827/1924.
L'aggiudicazione avverrà in favore del concorrente che avrà offerto il massimo rialzo.
In caso di offerte uguali si provvederà immediatamente ad una nuova offerta da parte dei soggetti
interessati e colui che risulterà il migliore offerente sarà dichiarato aggiudicatario; ove nessuno dei
soggetti interessati sia presente alla gara oppure essi non intendano migliorare la loro offerta, si
procederà al sorteggio per la determinazione dell’aggiudicatario, in conformità con quanto disposto
dall’articolo 77 del citato R.D. n. 827/1924.
L’aggiudicazione avverrà anche in caso i presentazione di una sola offerta valida.
La gara che avverrà alla data e luogo di cui all’art. 4, si svolgerà dinnanzi al Segretario Generale,
assistito dal Responsabile dell’Area dei servizi alla persona e da due testimoni. In tale sede si
procederà all’assegnazione dei Lotti all’offerente che presenterà l’offerta al rialzo più alta. Il
Comune si riserva la facoltà di modificare la data di svolgimento della seduta d’asta; in tal caso ne
sarà data tempestiva comunicazione mediante pubblicazione di avviso sul sito internet del Comune
(www.comune.provagliodiseo.bs.it).
ART. 8 - AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA.
L’aggiudicazione definitiva del lotto avverrà tramite determinazione del Responsabile del
Servizio, una volta compiute le opportune verifiche.
ART. 9 - PAGAMENTO DEL PREZZO
La stipula del contratto è subordinata al preventivo pagamento del saldo del prezzo offerto al
Comune in sede di asta al Comune, da effettuarsi tramite versamento dello stesso presso la
Tesoreria Comunale BANCA DI VALLE CAMONICA SPA Filiale di Provaglio D’Iseo con
causale “SALDO PREZZO VEICOLO LOTTO N° .....” ,. Il saldo del prezzo di acquisto deve
essere corrisposto in unica soluzione.
ART. 10 PERFEZIONAMENTO DELLA VENDITA
Il Comune comunicherà a mezzo raccomandata A.R. o con altro mezzo idoneo l’approvazione della
vendita al concorrente aggiudicatario entro 15 giorni dall’espletamento della gara.
A seguito dell’aggiudicazione definitiva del bene, saranno consegnati all'aggiudicatario i documenti
necessari per le operazioni del passaggio di proprietà che dovrà avvenire a cura e spese
dell'aggiudicatario.
L'aggiudicatario dovrà provvedere al passaggio di proprietà del bene nel termine di 30 giorni dalla
comunicazione dell'aggiudicazione definitiva, con avvertimento che, scaduto tale termine, per fatto
dell'aggiudicatario stesso, l'aggiudicazione si intenderà revocata.
L'aggiudicatario dovrà effettuare, entro e non oltre il termine di 15 giorni dalla comunicazione
dell'aggiudicazione definitiva il pagamento del prezzo offerto, tramite bonifico bancario a favore
della tesoreria dell'Ente, con avvertenza che, scaduto tale termine, per fatto dell'aggiudicatario
stesso, l'aggiudicazione si intenderà revocata.
Il ritiro del bene dovrà effettuarsi dopo il versamento del prezzo offerto e a presentazione dei
documenti del bene medesimo intestati all'aggiudicatario.
ART. 11 – ALTRE DISPOSIZIONI RELATIVE ALLA PROCEDURA
Il Comune si riserva la facoltà, a proprio insindacabile giudizio ed in qualunque fase del
procedimento, di non dar luogo all’asta, di revocarla, di prorogarla, di sospenderla e/o rinviarla ad
altra data, anche limitatamente ad uno o piu lotti, senza che i partecipanti possano avanzare alcuna
pretesa al riguardo.
12. ATTI DELLA PROCEDURA DI GARA
Il presente bando di gara e la documentazione tecnica relativa al bene oggetto della presente vendita
sono disponibili presso la sede del Comando di Polizia Municipale.
Il presente bando di gara con i relativi allegati è altresì disponibile sul sito internet
dell’Amministrazione.
13. DISPOSIZIONI FINALI
La mancata presentazione della documentazione richiesta dal presente bando di gara, ovvero la
presentazione di una documentazione incompleta od irregolare relativamente ad elementi che
risultino essenziali ai fini dell’aggiudicazione, comporterà l’automatica esclusione del concorrente
dalla gara.
I dati personali forniti dai concorrenti, obbligatori per le finalità connesse all’espletamento della
gara e per l'eventuale successiva stipula del contratto, saranno trattati dal Comune conformemente
alle disposizioni del D.Lgs. n. 196/2003. I concorrenti e gli interessati hanno facoltà di esercitare i
diritti previsti dall'articolo 7 del citato D.Lgs. n. 196/2003.
Il Responsabile area dei servizi alla persona
Dott.Paolo Corridori