Uniti più che mai Uniti più che mai

Commenti

Transcript

Uniti più che mai Uniti più che mai
46 o anno · N o 3 · Maggio-Giugno 2009
Periodico della Missione Cattolica Italiana di Losanna
Uniti
più che mai
19 aprile 2009: Benedetto XVI inizia il quinto anno di pontificato
Nella palude del relativismo
la parola netta di questo Papa
Se non fosse un poco irriverente si potrebbe dire, para­frasando: un anno trascorso pericolosamente.
Ma la barca di Pietro, si sa, naviga da sempre in mezzo a tempe­ste e a pirati.
Non sono mancati neppure gli ammutina­menti di
parte di marinai, ed è una barca su cui ogni tipo d’uomo, con pregi e difetti, viene invitato a salire (...).
Nessu­no, nel Vangelo, ha promesso ai discepoli una
vita tran­quilla. Né è stato chiesto ad alcuno un “certificato” di san­tità per poter salire sulla barca.
Dire quindi che per la Chie­sa - e il suo Pastore - questo è stato un anno “vissuto in­tensamente” tra grazie e prove, è come dire: tutto bene, la navigazione
procede.
Per questo il primo sentimento di fronte a questo
Papa, è di gratitudine. Con il nome significa­tivo di
Benedetto, siamo grati di trovarci dinanzi a questo
uomo e proprio in questo incrocio dei tempi. Siamo a un incrocio della strada
della storia in cui il mite e ragio­nevole invito a considerare la presenza del mistero di Dio nella vita umana è il più avventuroso dei richiami.
Siamo a un incrocio della storia dove con “relativismo” si indica il nome filosofico
e culturale del grande disorienta­mento circa il valore dell’esistenza.
(...) La presenza della Chie­sa nel mondo attuale, ha scritto una grande narratrice a­mericana, è l’unica cosa che rende meno duro il mondo in cui viviamo. Il richiamo a considerare Dio come la Ve­rità misteriosa dell’esistenza, come Mistero
buono che a­ma la vita, è l’annuncio che sfida ogni avanzamento della palude, sia
nella vita personale come nella pubblica.
(...) Gli eventi, i grandi segni che costellano la vasta mole del suo lavoro in senso
dottrinario e di cura pastorale, e persino le polemiche (...) dipendono precisamente, unicamente, e oso dire, prov­videnzialmente, da questo richiamo che il
Papa sta fa­cendo e illustrandolo in molti mo­di e campi della vita. Il mistero di Dio
c’entra con l’esistenza e la ama. Si può di­re, in ogni circostanza della vita: Padre
nostro. Non è vero che la vita di ciascuno è una casualità che si perde nella nebbia dei giorni e delle opinioni: c’è un Dio che ama la vita e vuole che sia lieta. Un
Dio che desidera fino al sacri­ficio del Figlio che la nostra vita abbia la speranza
per affermarsi anche in mezzo alle prove.
Non ha pretese que­sto Papa. Non segue le opinioni che gli convengono. A dif­
ferenza di ogni altro leader mondiale, non deve inseguire nessun consenso. È il
“servo dei servi” che porta un annun­cio, con la sua parola e la sua testimonianza.
Di questo gli uomini di Fede, ma anche quelli che vogliono comprendere cosa sia
veramente la Fede, gli sono grati!
(Davide Rondoni)
Viene inviato agli abbonati.
Un periodico controllo eliminerà chi non ha rinnovato l’abbonamento.
“Non privarti del contatto con la realtà religiosa e
sociale della tua comunità italiana”.
Abbonamento solo Fr. 20.- all’anno / ccp 10-10240-8
intestato alla Missione cattolica italiana - Losanna.
2
N.B.: Edizione Messaggero no 4 (Luglio-Agosto 2009).
Si prega di inviare il materiale da pubblicare (fotografie, articoli, pubblicità etc.)
alla Redazione entro il 26 maggio 2009. Grazie.
Maggio-Giugno 2009
MISSIONE CATTOLICA
ITALIANA
Sede centrale:
Rue Orient-Ville 16
CH-1005 Lausanne
Tel. 021 351 22 90
Fax 021 351 22 91
Ccp 10-10240-8
MISSIONARI
Don Luigi Agazzi
Don Lorenzo Flori
SEGRETARIATO LOSANNA
Aldo Casciana,
Rue Orient-Ville 16
1005 Lausanne
tel. 021 351 22 90
Aperto da lunedì a venerdì
9.00-12.00 / 14.30-18.00
SEGRETARIATO RENENS
Rosa Tomaselli Carbonara
Av. 14-Avril 34, 1020 Renens
tel. 021 634 24 21
Aperto:
lunedì-venerdì: 9.00 - 11.30
[email protected]
MESSE IN ITALIANO
·Losanna
St-Rédempteur
Sabato ore 18.30
Domenica ore 9.45
Notre-Dame au Valentin
Domenica ore 12.00
Settimanali
St-Rédempteur
Martedì e venerdì: ore 18.30
Mercoledì: ore 9.00
· Renens:
Domenica: ore 10.30
Lunedì al Foyer: ore 7.40
Giovedì: chiesa St-François
ore 19.30
BATTESIMI: a date fisse
Una volta al mese
alternando le chiese di
Losanna e Renens.
Annunciarsi almeno
due mesi prima.
CATECHESI
Responsabile:
Rosa Tomaselli Carbonara
MCI Renens, 021 634 24 21
Marilena Gorgoni
MCI Losanna, 021 351 22 90
CORSI PER FIDANZATI
· Gennaio
· Maggio
Iscriversi per tempo.
CRESIME ADULTI
Inizio corso in febbraio.
ATTIVITÀ
· Coro italiano
· Gruppo Catechisti
· Gruppo Famiglie
· Gruppo Pro Malati
· Gruppo GMG
· Gruppo Preghiera
· Gruppi giovanili
· Gruppo 3a Età
· Gruppo Feste/Collaboratori
· Consiglio parrocchiale
· Consiglio pastorale
EDITORIALE
Cari lettori del Messaggero,
In questo numero
4
Dall’Italia
7
Dal mondo
8
Qui da noi
11
Carnevale 2009
14
Camposcuola a Grolley
16
Agenda catechistica
19
Pagina sociale
21
I nostri defunti
siamo ormai in piena primavera, e forse perchè sentiamo già vicina l’estate, in noi c’è tanta voglia di
fare, di riprendere dopo i rigori invernali i nostri
ritmi e abitudini.
Purtroppo proprio nei giorni della settimana santa, un tremendo terremoto ha ferito l’Abruzzo, la
città dell’Aquila e diversi paesi limitrofi.
In questi tempi siamo stati testimoni di tanti atti di eroismo e di
dolore, di solidarietà e di speranza. Siamo vicini a tutti questi connazionali - e non solo - che soffrono a causa di questo terremoto.
In questi giorni si è tanto parlato della Conferenza ONU tenutasi a
Ginevra - vicino a noi - sul tema del razzismo e della pace, ma purtroppo non sono mancate tristi sorprese e sconsolate scappatoie!
C’è solo da sperare che in mezzo a tanta ambiguità la verità venga
presto a galla e illumini tutti gli uomini.
É tempo di programmare e di riprendere il cammino. Anche la
Missione di Losanna-Renens si sta muovendo per portare frutto,
nel senso di favorire la partecipazione alla vita ecclesiale e sociale, e cosí offrire opportuni strumenti e strategie.
Tante cose che prima si davano per scontate, oggi non lo sono più.
Ci vuole pazienza e coraggio, progettualità e duttibilità.
SITO DELLA MISSIONE
e POSTA ELETTRONICA
www.lemissioni.net
E-mail:
· [email protected]
· [email protected]
· [email protected]
· [email protected]
IMPRESSUM
Bimestrale della Missione
Cattolica Italiana di Losanna
Direttore resp.: Luigi Agazzi
Rue Orient-Ville 16
CH-1005 Lausanne
[email protected]
Tel. 021 351 22 90 · Fax 021 351 22 91
Redazione:
Luigi Agazzi, Giorgio Brignola,
Lorenzo Flori, Carmine Frandina,
Marilena Gorgoni, Antonietta Lecci,
Giorgio Lecci, Isabella Martino,
Francesco Mastroianni,
Rosa Tomaselli Carbonara
Grafica: RR-Grafik Studio, Bern
[email protected]
Tipografia:
La Buona Stampa · Pregassona
Abbonamento annuo Fr. 20.ccp 10-10240-8
In questa logica di “progetti per il futuro” della Missione, segnalo a tutti la scelta di ripetere anche quest’anno una esperienza
di reciproca conoscenza e amicizia proponendo - visto il successo
dell’anno scorso in Terrasanta - una gita/pellegrinaggio sulle “orme di san Paolo”, in Turchia.
A tale proposito segnalo che alla pagina 6 troverete pubblicato
un programma di massima con le località che visiteremo.
È certamente una occasione da non perdere!
Intanto dico a tutti che il mese di maggio è un invito a “cercare la
Madonna” attorno a noi, nella nostra vita di ogni giorno.
Preghiamola con fede e amiamola con devozione filiale.
A tutti auguri sinceri di salute, lavoro, e sopratutto tanta pace nei
cuori e con tutti.
Vs don Luigi
Maggio-Giugno 2009
3
DALL’ITALIA
L’Italia invecchia
Una generazione fantasma quella de­gli under 35 italiani, precaria ed emarginata, mentre la di­rigenza invecchia e difende le posizioni acquisite.
Il rap­porto sul “ricambio genera­zionale” in Italia di
Cnel e Fo­rum dei Giovani ne conferma la sensazione:
i giovani non possono incidere sulle scel­te politiche,
economiche e sociali della Nazione, essen­do esclusi
da tutti i circuiti del potere.
Le nuove generazioni italia­ne, seppur capaci e merite­voli, a fatica riescono ad af­fermarsi e a uscire dalla
fa­miglia prima dei 40 anni. L’emarginazione dei giovani parte dal mondo del lavoro in cui regna incertezza, di­soccupazione e bassi salari. In pratica solo
un precario su dieci entra a pieno titolo nel mondo
lavorativo. Accanto al precariato il pianeta in cre­scita degli inattivi: un esercito di 6 milioni di persone
che non trovano o non cercano più lavoro.
Le cose non vanno meglio in politica: dal 1992 i deputa­ti under 35 non hanno mai raggiunto il 10% degli eletti al­la Camera, fatta eccezione per Legislatura
post Tangen­topoli (12,4%).
Note dolen­ti anche dal mondo accade­mico, sclerotizzato e basato su concorsi poco trasparen­ti e precariato. Persino nel libero mercato il freno posto ai
giovani non si allenta: il giornalismo, la me­dicina,
l’avvocatura e il no­tariato hanno tempi di ac­cesso
lunghissimi e sono ca­ste superblindate in cui tirocini gratuiti e condizioni di sot­toccupazione si susseguono fino a 40 anni. Papa Wojtyla
vicino alla beatificazione
4
Al vaglio della Commissione per la beatificazione di Papa Wojtyla, ci sono oltre alle 251 “grazie”
raccolte dal postulatore Monsignor Slawomir
Oder (anche testimonianze di personaggi famosi
del mondo della moda Laura Biagiotti - e dello
spettacolo - Sofia Loren).
La Chiesa prevede di giungere alla beatificazione di
Papa Wojtyla, nel 2010.
Molti sono gli episodi raccolti nell’enorme fascicolo per la Causa di Beatificazione, che attestano
di miracoli avvenuti per
intercessione del Papa poMaggio-Giugno 2009
lacco. Per evitare che si gridi al miracolo inutilmente,
occorrono studi approfonditi e indagini mediche. La
conferma di questo fermento arriva proprio da uno
dei più discreti collaboratori di Papa Wojtyla: Stanislao Dziwisz (oggi cardinale di Cracovia) che per quarant’anni è stato il suo segretario particolare.
Un esempio: un anziano di Hudson (USA) portò d’urgenza all’ospedale la moglie in una piena crisi respiratoria. I paramedici capirono subito la gravità della situazione e preparano il marito al peggio: “Non
sappiamo se sua moglie arriverà viva all’ospedale”,
dicono. La donna era cianotica, il respiro quasi inesistente. All’ospedale venne subito ricoverata in rianimazione. “Il cuore di sua moglie è ormai compromesso”, disse un medico al marito. “È questione di poche
ore”. All’uomo crollò il mondo addosso: corse nella
cappella dell’ospedale: qui pregò Giovanni Paolo II.
Le parole erano un tutt’uno con le lacrime.
Quasi non osava chiedere la guarigione della moglie,
ma che almeno gli fosse data la forza di sopravvivere
al dolore della perdita della moglie.
Al vetro della rianimazione, capì che tutto era finito:
la macchina che registrava il battito cardiaco di sua
moglie emetteva un suono fisso, quella maledetta linea verde e inequivocabilmente piatta. L’uomo lasciò
l’ospedale per tornare a casa, ma mentre stava per
salire su un taxi, sentì una voce che lo chiama.
Si voltò: era un medico che gli correva incontro. “Vorrà comunicarmi il decesso”, pensò tra sé. “Sua moglie
è viva!”, gli urlò. “Ha riaperto gli occhi e ha chiesto
di lei!”.
L’uomo ritornò dentro e abbracciò la moglie sorridente nel letto d’ospedale.
Intorno ai due coniugi, i medici non si spiegavano
come potesse essere accaduto tutto ciò. (Igor Sertori)
Colpo del secolo
Rubati 500 chili d’oro a Valenza (AL), patria italiana
dell’alta gioielleria e del design, ad opera di ladri
esperti. Erano in quattro, molto probabilmente italiani, di età media. Uno era armato, e tutti avevano il
viso coperto. Il colpo è stato compiuto in una banca
metalli.
Hanno sorpreso l’amministratore della ditta, e, dopo
averlo legato e imbavagliato hanno svuotato il caveau. Il bottino ha un valore intorno ai dieci milioni
di euro.
Firenze:
sotto il segno di
Galileo Galilei
II 2009 è stato proclamato
dall’ONU “Anno mondiale
del­l’astronomia”.
Infatti nel 1609 Galileo
Galilei iniziò le prime osservazioni astronomiche
che gli consentirono di verificare la validità del Sistema Copernicano.
Per l’’’Anno galileiano” la
Toscana ha previsto molti eventi che coinvolgeranno
le città della Regione. Fra questi, il convegno internazionale di studi sul “caso Galileo”, promosso dai Gesuiti dal 26 al 30 maggio presso Santa Croce a Firenze
(www.stensen.org).
Liti condominiali
Gli odori “forti” dei piatti etnici sono un motivo
crescente di liti condominiali, più delle fioriere e
dell’impianto di riscaldamento. A segnalarlo è stata
l’Associazione nazional-europea degli amministra­tori
d’immobili (Anammi), secondo la quale sono in forte
crescita le liti tra condomini legate agli odori forti,
che si attesterebbero al 27% del to­tale delle diatribe
condominiali sulle 13mila segnalate all’associazione.
L’80% delle liti di stampo etnico-­culinario coinvolgono immigrati di origine asiatica (India, Bangladesh e
Pakistan), seguiti alla distanza dai cinesi (15%) e da
stranieri del Ma­ghreb (in particolare Tunisia e Ma­
rocco).
Aziende più antiche al mondo
Europa unita
Notevole il contributo dell’Italia alla costruzione dell’Europa Unita. 342 Milioni di Europei al Voto.
Il Parlamento Europeo è l’Assemblea Parlamentare
dell’Unione Europea, l’unica ad essere eletta direttamente dagli europei. È il secondo Parlamento plurinazionale al mondo, dopo l’India, ad essere eletto a
suffragio universale diretto con più di 342 milioni di
votanti. Ogni cinque anni, a partire dal 1979, si tengono le elezioni in cui vengono eletti i 785 eurodeputati, che attualmente rappresentano circa 492 milioni
di abitanti. Le settime elezioni del Parlamento europeo si sono tenute nel giugno 2009.
In Italia si è votato sabato e domenica 6-7 giugno sia
per le elezioni Europee che Amministrative.
Il Consiglio dei Ministri con un decreto legge ha “consentito lo svolgimento contestuale” delle elezioni
amministrative che europee, chiedendo “che le operazioni di voto si realizzassero nelle giornate di sabato e domenica, in analogia con altri Paesi Europei”.
Inoltre a tempo di record, la Commissione Affari Costituzionali ha approvato un provvedimento che consentisse di indire il tanto discusso Referendum sulla
Legge Elettorale domenica 21 giugno in abbinamento con il 2° turno delle Elezioni Ammnistrative.
Roma: 80 anni dei Patti Lateranensi
Il giorno 11 febbraio 1929, il Cardinale Segretario di
Stato Pietro Gasparri, ed il Presidente del Consiglio
Be­nito Mussolini, firmarono i “Patti lateranensi” nel
palazzo di San Giovanni in Laterano, che sancivano
un mutuo riconosci­mento tra il Regno d’Italia e lo
Stato Vaticano.
Terminavano così i contrasti nati dall’Unità d’Italia
(anche se non bastarono a una completa pacificazione). I Patti Lateranensi consistevano in due distinti
documenti: il Trat­tato, che sanciva il riconoscimento
dell’indipendenza e la sovranità della Santa Sede e
ufficialmente fondava lo Stato della Città del Vaticano; e il Concordato. Si definivano le relazioni civili
e religiose in Italia tra la Chiesa e il Governo, tra il
potere secolare e quello temporale.
A questi documenti, si aggiunse una convenzione finanziaria, per regolare le questioni economiche nate
dopo le spoliazioni degli enti ecclesiastici.
Come data per la firma dei patti si scelse l’11 febbraio, ricorren­za dell’apparizione di Nostra Signora di
Lourdes.
Sei aziende su dieci sono Italiane! Sono 13 però
comples­sivamente le industrie del made in ltaly presenti nella classifica di anzianità stilata da “Family
Business” - rivista americana specializzata in aziende
familiari.
In cima alla classifica 2008 la giapponese Houshi
Onsen, che gestisce - stessa famiglia - un’albergostruttura termale dal 718.
Le imprese nostrane presenti in classifica sono: La
Pontificia Fonderia Marinelli, nata nell’anno 1000 ad
Agnone (Isernia), come fonderia delle campane del
Papa. La Marinelli usa ancora le antiche tecniche, e
le sue campane risuonano in tutto il mondo. Quarto
posto la Barone Ricasoli, storico produt­tore di vino e
olio d’oliva nata a Siena nel 1141. Quinto posto, un
nome sto­rico del vetro, la Barovier & Toso, di Mu­rano
(Ve): fondata nel 1295. In ottava posizione, l’impresa
Torrini produttrice di gioielli fondata nel 1369 e in
nona la Antinori, che produce vino a partire dal 1385.
Per la decima in graduatoria la Camuffo di Portogruaro (Ve), impresa costruttrice di imbar­cazioni nata
nel 1438 nel porto veneziano di Khanià a Creta. Do­
dicesima posizione, le ce­ramiche di Grazia Deruta, a
Torino dal 1500. Segue l’azienda Pietro Beretta, storico produttore di armi di Gardone (Bs). Trentunesimo
posto la Cartiera Mantovana, fondata nel 1615 dalla
famiglia Marenghi. Tutte nate nel ‘700 sono le ultime
italiane che figurano in classifica di “Family Bisness”:
la calabrese Amarelli Fabbrica di Liquirizia di Rossano
Scalo (1731), la Laneria Fratelli Piacenza di Pollone, in
provincia di Biella (1733), la Fonderia Daciano Colbachini di Padova (1745), il Lanificio Conte di Schio (Ve)
(1757).
5
Maggio-Giugno 2009
M.C.I. Losanna-Renens, organizza
“Sulle orme di San Paolo”
Cappadocia e Istanbul · 13-21 ottobre 2009
Programma:
➧ Martedi 13 ottobre
Ginevra - Smirne (o Kusadasi)
➧ Mercoledi 14 ottobre
Smirne - Efeso - Pamukkale
➧ Giovedi 15 ottobre
Pamukkale - Konya - Cappadocia
➧ Venerdi 16 ottobre
Cappadocia
➧ Sabato 17 ottobre
Cappadocia - Tarso - Costa Turchese
➧ Domenica 18 ottobre
Costa Turchese - Antiochia
➧ Lunedi 19 ottobre
Antiochia - Adana - Istanbul
➧ Martedi 20 ottobre
Istanbul
➧ Mercoledi 21 ottobre
Istanbul - Ginevra
Per maggiori informazioni e iscrizioni,
telefonare in Missione: 021 351 22 90
NB - Si raccomanda di stipulare
un’assicurazione personale
(per es. ETI-Mondo o altra).
Passaporto o Carta di identità valide.
6
Maggio-Giugno 2009
Rue du Petit-Chêne 29 · 1003 Losanna
tel. +41 (0)21 341 12 91
fax: +41 (0)21 312 13 77
E-mail: [email protected]
Orari al Pubblico:
Martedì, mercoledì, venerdì e sabato: 09.00-12.00
Giovedì: ore 14.30-17.00
Avviso Importante
1. Prima di recarsi in Consolato, consultare la pagina web www.conslosanna.esteri.it e la segrete ria telefonica (021 341 12 91) per conoscere i servizi consolari offerti, e per presentare tutta la documentazione ed i moduli richiesti.
2. Portare con sé un documento d’identità in corso
di validità ed il permesso di soggiorno (se in possesso).
3. Per ulteriori chiarimenti sui servizi, chiedere informazioni all’addetto all’ingresso del Consolato,
al 2° piano.
4. Considerato il notevole afflusso di pubblico ed
il sovraccarico delle linee telefoniche, dopo aver
consultato la pagina web del Consolato, presentare per fax (n° 021 312 13 77), o per e-mail, la
domanda di servizi compilando il relativo modulo ed allegando la richiesta documentazione autocertificazione.
DAL MONDO
Stati Uniti:
Pizza fresca dal distributore
automatico in tre minuti
Inventata da un imprenditore trentino, sta spopolando negli Stati Uniti e non solo!
Una macchina per sfornare la pizza, calda calda, in
due minuti e mezzo: alla stazione, in fabbrica, nell’area di servizio di un’autostrada, ovunque. “Può
scegliere anche la farcitura: margherita, prosciutto,
al salamino ...” assicura l’inventore Claudio Torghele.
A guardarla, assomiglia ad un distributore di bevande. Ha il frigorifero, ma le somiglianze si fermano lì.
Perché ha anche l’impastatrice (niente surgelati, solo
ingredienti freschi), il distributore di farciture (mozzarella, prosciutto, salame piccante, tutto ciò che si
vuole ...) e sopratutto un super forno ad infrarossi che
cuoce il tutto. La pizza sfornata costa meno di 5 Euro
e il tempo d’attesa è di soli 2 minuti e mezzo.
I prodotti sono freschi e si ha a disposizione una vasta scelta di prodotti in aggiunta alla base classica di
pomodoro e mozzarella.
Qualche commento: un famoso pizzaiolo di Napoli,
così si esprime in merito: “Sfortunatamente oggi si
inventano parecchie cose, ma non c’è confronto, specialmente in termini di qualità”.
Il dilemma rimane: tradizione o progresso? (I. Sertori)
tà“, questo il commento del responsabile della Brook,
un’associazione che dà consulenza ai giovani. Ma non
tutti hanno “appreso con gioia” questa notizia.
A dibattito appena iniziato, la Spuc, Società britannica per la protezione dei bambini mai nati, ha già
fatto sentire la sua protesta. “Si faranno spot per
pubblicizzare veri e propri infanticidi autorizzati”, lamenta il direttore J. Smeaton.
L’annuncio fa seguito alle rivelazioni di alcuni organi
di stampa britannici, che hanno reso noto come in
sei scuole secondarie della Contea dell’Oxfordshire,
per prevenire gravidanze tra le giovanissime venga
distribuita a ragazzine tra gli 11 e i 13 anni la pillola
del giorno dopo, tenendo i loro genitori all’oscuro
di tutto.
Irlanda:
Sacerdoti e cantanti
Inghilterra:
Spot televisivi pro-aborto!
Una campagna contro il boom
delle mamme-teenager
Pazzesco! In Inghilterra, il crescente numero delle
minorenni che “rimangono incinte” e la troppo alta
diffusione delle malattie veneree costituiscono un
“grave problema”.
Saranno presto autorizzati “spot” televisivi che reclamizzano le attività dei Consultori e delle Cliniche
specializzate negli aborti. A dare la notizia è stata la
Bcap, un’autorità britannica che regola la pubblicità
in radio e in televisione. Non solo verrà legalizzata
la pubblicità di enti che praticano l’aborto, ma verrà
anche dato più spazio alle pubblicità che trattano di
preservativi e di sistemi di protezione durante il sesso e di contraccezione. “I giovani hanno un rapporto
intenso con la Tv e questa sarebbe una iniziativa importante, devono avere messaggi chiari sulla sessuali-
È di un milione di sterline il contratto stipulato con la
Epic Records (Sony BMG) da tre preti irlandesi per il
loro primo album The Priests (www.the­priests.com/it),
in cui interpretano testi della tradizione spirituale
cristiana.
Il disco, diffuso in 30 Paesi, è prodotto da Mike Hedgens, che aveva lavorato per gli U2. Il gruppo composto da Padre Eugene O’Hagan, Padre Martin O’Hagan
e Padre David Delargy, ha prodotto “The Priests”,
registrando sia in Irlanda sia nella cappella del coro
della Basilica vaticana di San Pietro.
Vinta causa da 145 milioni di dollari
contro la Philip Morris
La Corte Suprema degli Stati Uniti ha messo fine a un
braccio di ferro durato dieci anni tra la Philip Morris
e la vedova di un fumatore, che accusava il colosso
delle sigarette di non fornire informazioni sufficienti
sui rischi da fumo.
I giudici hanno respin­to l’appello della multinazionale con­fermando una sentenza che condan­na Philip Morris a pagare danni per 79,5 milioni di dollari
(saliti a 145 con gli interessi).
È l’epilogo della vicenda che ha visto protagonista
Mayola Wil­liams, vedova di un custode di Portland
morto nel 1997 per un tumore al pol­mone.
La donna avviò l’azione legale sostenendo che la
Philip Morris anda­va ritenuta responsabile per aver
lascia­to credere ai fumatori che i propri pro­dotti
non creano dipendenza.
Maggio-Giugno 2009
7
QUI DA NOI
Anche nel 2008 cresce il Made in Italy
Sono stati resi pubblici dall’Agenzia Federale delle
Dogane i dati sull’in­terscambio tra Italia e Svizzera,
dai quali emerge anche per il 2008 un ri­sultato positivo per l’export italiano.
Nonostante i venti di recessione che già nella seconda
metà del 2008 hanno colpito le Economie Europee, la
domanda di prodotti italiani sul mercato svizzero ha
continuato a crescere: + 3,5% la cresci­ta delle nostre
esportazioni in Svizzera nel 2008, che hanno raggiunto un valo­re di 21,6 miliardi di Franchi svizzeri.
A fronte di una lieve flessione del tessile abbigliamento e del comparto meccanico, sono cresciuti del
22% i prodotti dell’oro­logeria, del 10,2% i prodotti
del compar­to cartotecnica, del 9,0% le esportazioni
di gioielleria, oreficeria e bigiotteria e del 7,2% le
esportazioni di prodotti agricoli tra i quali gioca un
ruolo determinante il settore alimentare.
Anche le macchine utensili, ad uso domestico ed ufficio e le tecnologie per la difesa hanno tenuto cre­
scendo nel complesso del 4,8%. In buona sostanza un
quadro che confer­ma la ricettività del mercato svizzero ai prodotti italiani.
Vicario Generale
Diocesi di Ginevra, Friburgo, Losanna:
Monseigneur Nicolas Betticher nuovo “Vicaire Général”. In data 1° maggio 2009
diverrà effettiva la nomina di un secondo
Vicario Generale per la nostra Diocesi di
Ginevra, Friburgo, Losanna che affiancherà Mons. Remy Berchier.
Questa nomina voluta dal nostro Vescovo Bernard
Genoud, rientra nel quadro di riorganizzazione della
pianificazione pastorale della Diocesi, che è iniziata
da qualche anno con la nascita delle Unità Pastorali
nell’ambito della organizzazione e proposizione della
Fede. Il canonico Nicolas Betticher, manterrà comunque il suo ministero di “curé modérateur” dell’Unità
Pastorale di Notre-Dame a Friburgo.
L’ausilio di due Vicari Generali permetterà al nostro
Vescovo di essere cosí piú disponibile per le attività Pastorali, per incontrare i suoi preti, diaconi e laici, e nel governo della Diocesi, composto da ben 5
vicariati.
Al nostro Vescovo gli auguri piú sinceri per la sua
buona riuscita come Pastore e Guida della Chiesa a
Lui affidata, e al “novello” Vicario Generale i nostri
voti di ogni bene e di collaborazione proficua con
Mons. Remy Berchier nel sostenere e consigliare il
nostro Vescovo.
Ufficio della Sanità Pubblica
8
Offensiva informativa sulla donazione di organi. Gli
Svizzeri non comunicano abbastanza chiaramente ai
familiari la loro volontà riguardo alla donazione di
organi.
L’Ufficio Federale della Sanità Pubblica (UFSP) intende rafforzare la campagna d’informazione e di sensibilizzazione tramite uno spot televisivo, trasmesso
su tutte le reti nazionali, e cartelloni affissi in tutta
Svizzera con slogan “So cosa voglio” o “Sono io a
decidere”.
Maggiori informazioni sono fornite sul sito internet
www.trasplantino.ch.
Maggio-Giugno 2009
L’alcool e i giovani
“Già a tredici anni ci si ubriaca regolarmente”. Lo dice
una ricercatrice internazionale. Un fenomeno di cui è
difficile parlare, ma che esiste nella nostra società.
In Svizzera il 14% dei tredicenni consuma bevande alcoliche e un settimo si ubriaca almeno una volta al
mese. Questi i risultati più significativi della ricerca
internazionale ESPAD (The European School Survey
Project on Alcohol and Oter Drugs), i cui dati elvetici
sono stati pubblicati dall’Istituto Svizzero di prevenzione dell’alcoolismo e altre tossicomanie (ISPA).
Quantificare e identificare il disagio è difficile, ma a
tutti è chiaro che ci vuole prevenzione e unità d’intenti. Autorità, scuola e famiglia: ognuno è chiamato a giocare il proprio ruolo e a collaborare.
Einsiedeln
Gli archivi dello storico Monastero di Einsiedeln, nel
Cantone Svitto, sono ormai consultabili su Internet.
Si tratta di 2.000 documenti datati tra il decimo e il
sedicesimo secolo, cui si aggiungono 16.000 immagini e una cinquantina di registri ufficiali.
Con questa operazione si vogliono conservare gli
scritti nel millennio a venire, ha reso noto il servizio
archivi del Monastero Benedettino, che nel corso dei
secoli ha svolto un ruolo di Signoria nella Svizzera
centrale, ma anche nelle regioni di Zurigo, Argovia,
Turgovia e San Gallo.
Casco per tutti i ciclisti
Proposta dal Consiglio Federale l’obbligatorietà del
casco per tutti i ciclisti: TCS e Pro Velo sono contrari.
Il Touring Club e Pro Velo rifiutano la proposta dell’obbligo del casco per i ciclisti fatta dal Consiglio Federale. Le due organizzazioni, viste anche le difficoltà d’applicazione, preferiscono agire sulla responsabilità individuale.
Le esperienze fatte in Australia e Nuova Zelanda,
Paesi che hanno introdotto l’obbligatorietà, indicano
un netto calo del numero dei tragitti percorsi in bicicletta. Tenuto conto degli effetti indesiderati di questa misura, sarebbe sproporzionato imporre il porto
del casco. Inoltre, sarebbero punibili tutti i ciclisti
che percorrono anche un breve tratto senza casco.
Dalle informazioni assunte presso le Polizie, quest’ultime non sarebbero, in ogni caso, in grado di far rispettare l’obbligo.
Le due organizzazioni sono coscienti che il casco riduce il rischio di ferite, anche gravi, alla testa, ma preferiscono puntare sull’informazione piuttosto che sul
costringimento.
Demografia in Svizzera
Tra vent’anni saremo più di otto milioni. Entro il 2030
la popolazione svizzera crescerà da 7,7 milioni a 8,36
milioni di persone, per poi diminuire a 8,33 milioni
nel 2050. Sono i dati ipotizzati dall’Ufficio Federale
di Statistica.
Un trend che riguarderà diversi Cantoni. Il Cantone
con l’aumento più marcato sarà Zurigo, che conterà
150 mila abitanti in più, seguito da Vaud con 88 mila.
Secondo gli scenari, però, tra 20 anni per 100 persone
in età lavorativa si conteranno quasi 50 pensionati.
Mammuth a Zurigo
Numerose ossa e frammenti delle zanne di un Mammut sono stati ritrovati durante scavi a Niederweningen, nella regione Zurighese del Wenthal.
Si tratta dei resti del decimo elefante preistorico rinvenuto nel Comune che dal 2005 ospita pure un museo dei Mammut.
to dal Credit Suisse, che tiene conto degli investimenti di un centinaio di istituti di previdenza, le Casse
hanno realizzato una performance di circa -1,5% nel
primo trimestre. Gennaio ha segnato un -0,3%, febbraio -2,8% e mar­zo +1,6%.
L’analisi dettagliata sarà pubbli­cata prossimamente.
Il Consiglio Federale ha fissato al 2% il tasso di rendimento minimo degli averi del secondo pilastro per il
2009: 0,5 punti al trimestre.
Il divario fra la redditività effettiva e quanto gli istituti dovrebbero raggiungere per soddisfare gli obblighi legali nei confronti degli assicurati è stato
quindi del 2% nei primi tre mesi dell’anno.
Mercato dell’auto
Moschea nel cantone di Zurigo
“Si” alla Moschea Zurighese, ma non ci sarà alcun minareto. Il Consiglio Comunale di Volketswil ha rilasciato il permesso di costruzione per quella che sarà
la più grande Moschea nel Canton Zurigo.
Una condiziona fissata è che nessun Minareto venga
costruito.
Contrabbando
Basilea - Sventato contrabbando di leccornie. Tre Portoghesi dovran­no pagare una multa di circa 3’500
franchi per aver contrabbandato in Svizzera 160 litri
di vino, 60 chili di pro­sciutto e 70 chili di commestibili va­ri.
Le guardie di confine di Basilea hanno fermato i tre,
che viaggiavano a bordo di un’automobile con targhe
zurighesi, quando si trovavano già sul territorio cantonale dopo aver varca­to un valico non sorvegliato.
Passan­do non hanno riempito il formulario di auto
dichiarazione che va lasciato in un’apposita cassetta.
Casse Pensioni
Performance negativa nel primo trimestre. Le Casse
Pensioni svizzere continuano a su­bire gli effetti negativi della crisi finanzia­ria: stando all’indice calcola-
Berna - Immatricolate in marzo oltre 23mila vetture. Il mercato svizzero dell’auto è in crescita e fa un
balzo in avanti. In marzo so­no state immatricolate
23.678 vettu­re, con una progressione dello 0,8% rispetto allo stesso periodo del 2008 comunica “auto­
svizzera”, l’associazione degli im­portatori di automobili. Il trend svizzero segue il recupero del mercato dell’auto europeo, sulla scia degli incentivi messi
in campo sui maggiori mercati.
Gli in­centivi fanno tornare il sereno anche in Italia
(+0,2%) e in Francia (+8,0%). Ottimi i risultati in Germania, con un balzo record del 212,8% e una quo­ta
al 7,6% che lo fa diventare il prin­cipale costruttore
estero presente sul mercato tedesco. Ma riscontri posi­tivi arrivano anche dalla Francia, do­ve Fiat Group
Automobiles aumen­ta i volumi del 25,1%, tre volte
tan­to la crescita registrata dal mercato.
Durante il mese di marzo in Svizze­ra si segnalano le
brusche contrazio­ni di Saab (-55%) e Chrysler (-54%),
marchi in difficoltà.
Opel, pure al­le prese con un futuro incerto, è scesa
invece solo dell’1% a 1509 vet­ture.
Positive Audi (18% a 1538) e Toyota (+13% a 1503).
Leader del mercato rimane Volkswagen (+2% a 2349).
Gas serra
Diminuiscono le immissioni di gas serra. Due anni fa
di 2 milioni di tonnellate. Le emissioni di gas a effetto serra sono di­minuite di 1,9 milioni di tonnellate
in Svizzera tra il 2006 e il 2007, attestandosi a 51,3
milioni di tonnellate.
Se i combusti­bili hanno riversato nell’atmosfera molto meno C02 (-9%), le emissioni dovute ai car­buranti
sono aumentate (+2%).
Le emissio­ni del 2007 sono così inferiori di 1,4 milio­ni
di tonnellate, pari al 2,7%, al livello del 1990.
Le temperature miti dell’inverno 2007 e l’innalzamento del prezzo dell’olio da riscaldamento (salito
da 0,70 cts a oltre 1 franco al litro in dicembre) spiegano in parte la riduzione dell’inquinamento dovu­to
ai combustibili.
Maggio-Giugno 2009
9
Votre conseiller
D’Attoli Antonio
Assurance et Système
social suisse
Mobile 079 212 39 12
[email protected]
ASSURANCES & DIVERS CONSEILS
Ch. du Closalet 12 · Case postale 230 · 1023 Crissier 1
Tél. 0800 800 634 · Fax 021 634 80 38
Assurance véhicules
E-mail: [email protected] · www.adconseils.ch
Déclaration
d’Impôts
Assurances vie
et maladie
Hypothèque
Ch. des Diablerets 7 - 1012 LAUSANNE
10
Maggio-Giugno 2009
CARNEVALE
2009
Sebbene sia ormai trascorso
del tempo, vi vogliamo mostrare alcune fotografie riprese durante le 2 feste di Carnevale che la M.C.I. ha realizzato
per i più piccoli sia a Renens
domenica 15 febbraio, che a
Losanna Sabato 21 febbraio.
Sono state due Feste piene di
animazione e di partecipazione dei piccoli e dei loro accompagnatori, genitori e nonni.
Se “per una volta all’anno è
lecito tornare bambini”, ben
vengano momenti come questi: ne abbiamo tutti un po’
bisogno.
Per esigenze di spazi vi mostriamo solo alcune delle numerose fotografie scattate,
ma d’altronde i bei ricordi si
conservano nei cuori e nella mente ... anche se gli anni
passano.
11
Maggio-Giugno 2009
Festa del Papà
12
Domenica 22 marzo la Missione
Cattolica Italiana di LosannaRenens in occasione della solennità liturgica di San Giuseppe (che esattamente ricorreva
giovedi 19), ha festeggiato la
Festa del Papà organizzando a
Renens una bella e simpatica
Festa!
La giornata è iniziata in modo
pieno: nella Chiesa di St-François a Renens, la Messa è stata sostenuta dal gruppo “Chierichetti” che si sono prestati
oltre che per l’animazione liturgica, alla distribuzione dei
foglietti azzurri delle preghiere e del regalo ai papà dopo la
Comunione.
È stato bello vedere tanti Papà
e, papà dei papà, scendere dai
loro banchi fin ai piedi dell’Altare, per ricevere in dono la
penna biro che per l’occasione
è stata preparata mentre il coretto dedicava loro la canzone “caro papà” appositamente
composta.
La giornata è poi continuata
nella Grande Salle del Comune di Renens dove ci attendeva
un’aperitivo a cui è seguito un
buon pranzetto, ottimo e abbondante come piace ai papà
servito da alcune mamme e
giovani.
Nel pomeriggio un gruppo di
adolescenti e giovani hanno
realizzato dei giochi da Luna
park per i più piccoli.
Karaoke e carte da gioco, per
i più grandi, e i mitici tornei a
baby-foot hanno animato il bel
salone fino alle ore 17.00 quando una golosa “merenda” è
stata offerta a tutti i presenti.
Emozionante è stata la “premiazione” dei partecipanti ai
giochi e ai tornei.
Per il torneo a calciobalilla, ecco i vincitori: 3° Lorena con Paolo; 2° Vincenzo con Dario; 1°
Eugenio con Emiliano.
Anche i giochi del Luna park hanno premiato ben 11 iscritti con
palloni e altri premi sportivi.
È stata proprio una bella giornata! Grazie agli organizzatori,
e a tutti i lavoratori.
Arrivederci all’anno prossimo.
Maggio-Giugno 2009
M.C.I. Losanna - Renens
Festa della
Terza Età
Domenica 19 aprile 2009, nella MCI di Losanna, si è
svolta la Festa della Terza Età, che ha visto la gioiosa partecipazione di oltre un centinaio dei nostri ultrasettantenni che con entusiasmo hanno risposto
all’invito.
La soleggiata giornata è iniziata con la celebrazione
della S. Messa celebrata del nostro Missionario don
Luigi e animata dal Gruppo “pro-malati e anziani”,
che ha favorito la buona partecipazione della Messa. Subito dopo il gruppo si è spostato per il pranzo
nella sala della Parrocchia dove i cari invitati hanno
avuto il piacere di ricevere il saluto della vice Console
la signora Amici Antonella, che ci ha fatto l’onore di
partecipare alla Festa in rappresentanza del Console.
Dopo i saluti iniziali del nostro Missionario, e della
vice Console, toccante è stato il momento dedicato
ai nostri “super anziani”, in particolare la “premiazione” dei signori: Guido Maggioni (100 anni quest’anno!!!): Antonietta Fabbricat (ben 98 anni) e a ruota
Paolina ­Antonietta Bernasconi (anni 97) Rosa Poli
(anni 94) e il marito Alfonso Poli (anni 92).
Commuovente è stato il ricordo dei coniugi Lacava Nicola e Melina che festeggiavano il 60° di Matrimonio.
Un grande ringraziamento ai nostri insostituibili
cuochi Filippo e Anna Di Iorio, che hanno preparato il pranzo, e ai componenti del gruppo “pro ammalati e anziani” e benevoli della Missione che hanno organizzato la giornata. Il pomeriggio è stato allietato dalla musica e canti proposti dal bravissimo
Marco. Ballo liscio e qualche giro di tombola, hanno
rallegrato il resto della giornata.
Ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato e sostenuto: la Parrocchia dal St-Redempteur che ci ha
accolti, senza dimenticare nessuno degli sponsor e
amici sostenitori che in diverso modo si sono dati da
fare per la buona riuscita della festa!
Per tutti coloro che fossero interessati, è possibile avere una ampia panoramica delle foto della giornata
visitando il sito della Missione www.lemissioni.net.
(L. Antonietta)
Tutto ciò è stato possibile grazie all’aiuto economico dei
nostri ristoratori:
·Le Milan di Cidures S.A.
·La Bruschetta di Angelo Palasciano
·L’Evèché di Luigi Galizia
·Chez Pitch di Aniello Di Francesco
·Il Grottino di Luciano Polito
·Auberge Communale, Croix Blanche 27, 1066 Epalinges
·Gymnase de Chamblandes di Filippo Di Iorio
·Silvia Quaglia e Giorgio Lecci per la vendita delle belle e originali candele artigianali.
Grazie di cuore a tutti!
Gruppo pro Malati e anziani
e Missione Cattolica Italiana.
13
Maggio-Giugno 2009
VIENI SANTO SPIRITO
Il Camposcuola Cresimandi a Grolley (FR)
Sabato 25 e domenica 26 aprile i ragazzi
di Losanna e Renens si sono impegnati a partecipare
al Camposcuola della Cresima
che si è tenuto a Grolley.
Eccoli ripresi in diversi momenti del ritiro.
Alcuni “stralci” della lettera scritta al Vescovo ...
S. S. - Fare la Cresima per me significa ricevere lo Spirito
santo con i 7 doni. Diventerò “adulta” nella Fede.
C. S. - Fare la Cresima per me non è stato un obbligo dei
miei genitori, ma una decisione personale.
So che nella vita, anche nei momenti difficili, Gesù mi sarà
vicino.
C. J. - Con la Cresima confermerò la scelta dei miei genitori
per avermi battezzata. Sarà una mia scelta, spero di essere
una buona cristiana.
G. L. - Voglio fare la Cresima per confermare il mio Battesimo. Riceverò i 7 doni dello Spirito Santo che mi aiuteranno ad essere più “forte e maturo” nella Fede.
A. A. - ... aspetto con gioia questo magnifico giorno, spero
che Dio mi aiuti nel cammino che conduce alla Cresima.
A. T. - Voglio usare bene i 7 doni dello Spirito Santo, scegliendo sempre la via giusta e avere Gesù come punto di
riferimento della mia vita.
14
Maggio-Giugno 2009
Lunedì 6 aprile, ore 3.32:
il terremoto ferisce l’Abruzzo
La solidarietà
degli italiani e
del mondo li aiuta
a risorgere.
La Missione Cattolica
di Losanna-Renens
ha raccolto domenica
26 aprile Fr. 5478.15
che sono stati
consegnati alla
Caritas Italiana
come aiuto per la
ricostruzione.
15
Maggio-Giugno 2009
VITA DI MISSIONE
Agenda Catechistica
Losanna
➧ Sabato 6 giugno:
ore 11.00 Confessione e Prove Cresimandi nella Chiesa del St-Rédempteur.
➧ Domenica 7 giugno:
ore 12.00 Messa con Cresime a
Notre Dame au Valentin, amministrate da
Mons. Gaetano Bonicelli Vescovo emerito
di Bergamo.
➧ Mercoledì 10 giugno:
ore 19.00 Incontro Catechiste per verifica anno trascorso
➧ Domenica 14 giugno:
Messa delle ore 9.45
Chiusura Anno Catechistico.
Segue Pic-Nic per le famiglie
(ognuno porta per sé)
in località Bussigny (dietro la Chiesa).
Nel pomeriggio momenti di animazione.
(In caso di cattivo tempo dopo la S. Messa ci sposteremo nel salone Orient-Ville
per far Festa).
Ecco una simpatica fotografia di gruppo delle “simpatiche befane” gentilmente accompagnate dal
consorte, scattata quest’inverno (si ritrovano solitamente i giovedì sera) al termine di una cena augurale tra amici.
Renens
➧ Sabato 6 giugno:
ore 14.00 Confessione e Prove cresimandi nella Chiesa St-François.
➧ Domenica 7 giugno:
ore 9.30 Messa con Cresima
nella Chiesa St-François amministrata
da Mons. Gaetano Bonicelli vescovo emerito di Bergamo.
➧ Mercoledì 10 giugno:
ore 14.00 Catechismo
➧ Sabato 13 giugno:
ore 14.00 Catechismo
➧ Domenica 14 giugno:
Messa delle ore 10.30
Chiusura Anno Catechistico.
Segue pic-nic per le famiglie
(ognuno porta per sé)
in località Bussigny (dietro la chiesa).
Nel pomeriggio momenti di animazione.
(In caso di cattivo tempo dopo la Messa
ci sposteremo nella sala sotto la Chiesa
per la Festa)
➧ Mercoledì 24 giugno:
ore 19.00 Incontro Catechiste per verifica anno trascorso.
Quaresima di Carità 2009
16
· Dalla soupe de Carême
· Dalle bustine
· Dalle questue Domenica Palme
Grazie di cuore a tutti.
Maggio-Giugno 2009
chf 660.00
chf 1020.40
chf 1499.60
Sabato 14 marzo 2009 a Losanna e domenica 15 marzo a Renens, i nostri carissimi bambini/e del 4° anno
di Catechismo hanno con gioia incontrato il perdono
di Gesù per la prima volta. Emozionatissimi, i bambini hanno avuto modo di “toccare con mano” la
gioia del perdono che Gesù riserva a tutti coloro che
lo amano e lo cercano attenti.
Anche quest’anno si è tenuto in preparazione al Sacramento della Cresima-Confirmation il corso per gli
adulti. Eccone alcuni in posa per noi. Auguri!
Tutti i Venerdì di Quaresima, tempo permettendo
a Losanna le “Via Crucis” iniziavano all’aperto nel
cortile accanto alla Chiesa del St-Redempteur, e poi
proseguivano all’interno. Questa foto è stata scattata davanti alla statua de “Notre Dame de Lausanne”
durante una delle Via Crucis.
Grazie in modo particolare a Lorenzo De Giorgi che
con amore e disponibilità preparava le candele, e le
croci.
Domenica 8 marzo 2009 i bambini della 1a Comunione di Losanna hanno animato la Messa: eccoli felici
alla fine della Celebrazione tutti in posa per la foto
di rito.
Domenica 29 marzo 2009 sia a Losanna che a Renens,
anche i più piccoli del 1° anno di catechesi Familiare,
hanno avuto la gioia di animare la loro Messa.
Eccoli ritratti nelle due foto di Losanna e Renens con
le catechiste e l’Abbè Pierre (della Parrocchia Svizzera) e con don Luigi e catechiste alla fine della Messa.
Renens, domenica 8 marzo 2009 anche i bambini del
2° anno di Catechismo hanno animato la Messa, felici
e contenti con don Lorenzo.
Maggio-Giugno 2009
17
IN FAMIGLIA
BATTESIMI
Marzo-Aprile-Maggio 2009
15 marzo:
·Gabellone Flavio
di Fabio Gabellone e Vincenza Genovese
·Barbaro Lorenzo
di Alessandra Barbaro
·Sagaria Chiara
di Francesco Sagaria e Stephanie Tunez Sagaria
19 aprile:
·Santoli Leonardo
di Mario Santoli e Vanessa Benitez Santoli
·Pivrnec Deana
di Michael Pivrnec e Ketty Scorpaniti
2 maggio:
·Guglielmetti Mirko
di Paolo Guglielmetti e Elisabetta Tucci
Ecco il piccolo Gabellone Flavio in braccia alla madrina Concetta, con mamma Enza e papà Fabio, nel
giorno del suo Battesimo nella Basilica di Notre Dame au Valentin a Losanna.
Auguroni sinceri dalla Redazione del Messaggero!
3 maggio:
·Tamburini Giulia
di Marco Nikita Tamburini e Marianna Diana
·Sepe Dario
di Daniele Gaetano Sepe e Adriana Politi
·Vaiano Tosca
di Carmine Vaiano e Romina Giuliano
·Blanco Matteo
di Victor Blanco e Alessandra Guzzo
·Raguz Lara
di Drazen Raguz e Fabienne Pini
I NOSTRI BAMBINI
Domenica 19 aprile nella Chiesa di St-François a Renens, la piccola Deana Pivrnec ha ricevuto il Battesimo. Eccola in braccio al babbo Michal con accanto la
mamma Ketty e la sorellina Ellyn, la madrina Gaëlle e
il padrino Steve.
Auguroni sinceri.
18
Il giorno 2 febbraio 2009 per la grande gioia di papà
Roberto e di mamma Patrizia, è nato Lo Conte Enzo
che con il suo sorriso rallegra tutti.
“Benvenuto! Tanti bacioni da nonno Vincenzo e Zia
Graziella”.
Maggio-Giugno 2009
Se un bambino vive nella critica,
impara a condannare.
Se un bambino vive nell’ostilità,
impara ad aggredire.
Se un bambino vive nell’ironia,
impara ad essere timido.
Se un bambino vive nella vergogna,
impara a sentirsi colpevole.
Se un bambino vive nella tolleranza,
impara ad essere paziente.
Se un bambino vive nell’incoraggiamento,
impara ad aver fiducia.
Se un bambino vive nella lealtà,
impara la giustizia.
Se un bambino vive nell’Amore e disponibilità,
impara ad aver Fede.
Se un bambino vive nell’approvazione,
impara ad accettarsi.
Se un bambino vive nell’amicizia,
impara a trovare l’amore nel mondo.
(Doretj Law Nolt)
PAGINA SOCIALE
a cura di Carmine Frandina
Tra Svizzera e UE: la libera
circolazione delle persone e
l’assistenza sanitaria
Il signor N.S. cittadino italiano, titolare di una pensione italiana e di
una rendita di vecchiaia svizzera, da qualche anno ha deciso di stabilire la sua dimora a Losanna a seguito ricongiunzione familiare. Dopo
aver ottenuto un regolare permesso di soggiorno secondo quanto
previsto dagli Accordi bilaterali CH-UE, l’Ufficio Cantonale della Sanità Pubblica del Cantone di Vaud lo invitava a sottoscrive una Assicurazione Malattia obbligatoria presso un assicuratore di propria scelta.
L’interessato dopo aver scelto la sua
cassa malattia presentava al summenzionato Ufficio, il modello E
121 rilasciato dal Servizio Sanitario
Nazionale italiano, con l’obiettivo di
ottenere l’esonero dal pagamento
della quota premio per la cassa malattia elvetica e rimanere cosi a totale carico dell’ASL di appartenenza.
L’organo cantonale competente in
presenza del suddetto modello confermava erroneamente l’esonero,
trasferendo per competenza la domanda in questione all’Istituzione
comune LaMal alfine di accertare il
diritto di usufruire delle prestazioni
in natura secondo quanto previsto
dal diritto svizzero.
Occorre sottolineare che la normativa attualmente vigente precisa che
per la compilazione del modello E
121 è necessario che il pensionato
sia residente all’estero e sia titolare
unicamente di pensione italiana; nel
caso in cui è anche titolare di pensione erogata dal Paese di nuova residenza non ha diritto al rilascio del
modello E 121.
È lecito chiedersi: il SSN e l’Asl hanno compiuto le necessarie verifiche
prima di emettere il documento in
questione? L’Istituzione comune LaMal nell’entrare in merito al caso
sollevato da N.S. tramite l’organo
cantonale della sanità pubblica vodese, ribadisce in definitiva un concetto molto chiaro e cioè: ‘’Secondo
la legislazione svizzera le persone
che hanno un reddito (pensione)
dalla Svizzera, hanno l’obbligo di assicurarsi nello stesso Stato, vuol dire
in questo caso la Svizzera’’. Di conseguenza il pensionato non potrà beneficiare in alcun modo dell’esonero
richiesto e pertanto dovrà pagare i
premi alla sua cassa malattia.
Giova qui ricordare che la Svizzera
non è uno Stato membro dell’Unione europea, ma sono numerosi gli
accordi bilaterali conclusi tra la CE e
i suoi Stati membri da un lato e la
Confederazione elvetica dall’altra
(1 giugno 2002). In particolare si fa
riferimento all’accordo sulla libera circolazione delle persone tra la
Svizzera e l’UE. Il predetto accordo
riguarda il coordinamento della sicurezza sociale e di conseguenza il
regolamento n. 1408/71 (aggiornato dal regolamento CE n. 118/97) si
applica integralmente alla Svizzera,
fatto salvo alcune eccezioni. Mentre
ai sensi del diritto comunitario gli
Stati membri mantengono la competenza di definire i dettagli dei rispettivi sistemi di sicurezza sociale nazionali, comprese le condizioni per
l’adesione al sistema sanitario e per
l’ottenimento della relativa copertura, il regolamento CEE n. 1408/71
definisce norme e principi comuni
che devono essere rispettati dagli
Stati membri quando applicano il diritto nazionale. Tant’è che l’articolo
27 del suddetto regolamento prevede che il titolare di pensioni dovute secondo la legislazione di due o
più Stati membri riceva la copertura
sanitaria dallo Stato membro in cui
risiede qualora percepisca da tale
Stato anche una pensione. Pertanto,
dall’entrata in vigore dell’Accordo
UE-CH, la Svizzera è il Paese competente per l’assicurazione sanitaria
poiché, tra le varie pensioni che S.N.
riceve, una è erogata dalla Svizzera,
in cui egli attualmente risiede.
Si precisa inoltre che il regolamento
n. 1408/71 (CEE) attribuisce il diritto
di percepire tutte le prestazioni sanitarie necessarie previste dal sistema
obbligatorio e conformemente alla
legislazione del paese in cui un assicurato risieda temporaneamente, al
di fuori del paese in cui è assicurato;
le prestazioni in questione sono erogate se la persona è assicurata nello
Stato membro di permanenza.
Dall’1 gennaio 2006, tale diritto è
certificato dalla carta europea di
assicurazione sanitaria. L’ente presso il quale la persona in questione
è assicurata deve quindi rimborsare
i costi sostenuti all’ente dello Stato
membro di permanenza, in base alle
tariffe di quest’ultimo. La carta europea di assicurazione, tuttavia, non
copre i costi di un assicurato che si
rechi in un altro Stato membro allo
scopo specifico di ottenere un trattamento medico.
Per la Svizzera, tali costi sono coperti soltanto previa autorizzazione
dell’ente sanitario, modulo E 112.
Le succitate norme garantiscono che
il titolare dell’assicurazione sanitaria
possa beneficiare delle prestazioni
sanitarie quando si reca temporaneamente in un altro Stato membro,
senza dover stipulare un’assicurazione in quello Stato, una possibilità
che spesso la legislazione nazionale
non offre: gli assicurati ricevono le
prestazioni sanitarie al di fuori dello
Stato membro di assicurazione esattamente alle stesse condizioni dei
cittadini dello Stato membro in cui
si trovano. Ciò comporta che si applichino anche le norme sulla copertura dei costi dello Stato membro
di permanenza. Pertanto, quando
l’interessato riceve cure mediche in
Svizzera, è la normativa di quel paese a determinare quale trattamento
è coperto e come e quanto l’assicurato deve pagare.
Tali norme si applicano allo stesso
modo a una persona iscritta al sistema sanitario italiano e a una persona
iscritta al sistema sanitario svizzero.
Le scadenze fiscali:
Giugno: versamento del
saldo 2008 e primo
acconto 2009 dell’Irpef
Dicembre: versamento dell’ICI
Ufficio di consulenza fiscale del Patronato Acli in collaborazione
con il CAF/Acli, Av. Louis Ruchonnet, 1, Case postale 130,
1001 Lausanne, tel. 021 635 24 21, fax 021 635 24 26
Ci occupiamo di:
➽ Dichiarazione fiscale svizzera.
➽ Dichiarazione dei redditi. Mod. Unico con inoltro telematico al Ministero delle Finanze.
➽ Bollettini e dichiarazioni ICI (Imposta comunale sugli immobili).
Verifica e calcolo dell’imposta eventualmente da pagare per gli immobili di
proprietà in Italia (abitazioni, appartamenti, terreni, ecc.).
➽ Proprietà immobiliari: visure catastali on line.
➽ Pratiche di successione: assistenza agli eredi per la compilazione e
presentazione della dichiarazione di successione
per i beni posseduti
in Italia.
Maggio-Giugno
2009
19
Bomboniera
Espace Cadeaux
Ch. du Vuasset 2-4 · 1028 PRÉVERENGES
079 709 19 87 · Fax 021 802 41 77
AGENZIA DI VIAGGI
Lausanne - Pl. Chauderon 23 - ✆ 021.622.50.10
LA PIÙ GRANDE SCELTA DI VIAGGI E VACANZE
TRASLOCHI
INTERNAZIONALI
Installations sanitaires - Entretien - Dépannages
Franco Cacciatore
Ch. de Veilloud 48
1024 Ecublens
Atelier:
Z.I. des Larges-Pièces B
Tél. + Fax 021 691 39 04
Natel 079 213 98 27
CREATIONS - PRÊT-À-PORTER
POUR L’HOMME ET LA FEMME
A votre service une très grande expérience de la Mode
et de la Couture basée sur le professionalisme italien.
L. SPINIELLO
20
AV. JUSTE-OLIVIER 3 • 1006 LAUSANNE • Tél./Fax 021 312 81 37
10% de rabais sur présentation de ce BON
Maggio-Giugno 2009
Malerba A.
Traslochi in tutta Italia
(Sardegna - Sicilia)
73044 Galatone (LE)
Zona industriale
Tel. 0833 832 175
Berna - Svizzera
Tel. 079 652 49 70
DEFUNTI
I NOSTRI DEFUNTI
Le nostre più sentite condoglianze alle famiglie dolorosamente colpite.
† Lardaruccio Salvatore, anni 66,
deceduto a Lausanne il 22 febbraio 2009
e sepolto a Ecublens
† Sergi Sebastiano, anni 80,
di Venezia, deceduto a Crissier
il 4 marzo 2009 e sepolto a Crissier
† Di Tillio Nappa Anna Antonietta, anni 65,
di Paludi (CS), deceduto a Lausanne
il 7 marzo 2009 e sepolto a Crissier
† Di Pasquale Troia Febronia, anni 86,
di Palagonia (CT), deceduta a Lausanne
il 13 marzo 2009 e sepolta a Palagonia
† Corona Loss Onorina, anni 72,
deceduta a Vevey il 13 marzo 2009
e sepolta in Italia
Stoppa Marco
11 maggio 2003
“Caro Marco, sei sempre nei nostri cuori,
ogni ora, ogni momento. Ti vogliamo tanto,
tanto bene”.
Mamma, Papà, Michele, Magda, Roberto e
Sophie.
Di Tillio Nappa Anna
7 marzo 2009
“Non piangete la mia
assenza, sentitemi vicino e parlatemi ancora.
Dal cielo vi amerò come
vi ho amati in terra”.
Con affetto, tua figlia
Gilda.
Lardaruccio Salvatore
10.1.1943 - 22.2.2009
“Ci hai lasciato dopo
una malattia sopportata con dignità e consapevolezza. Come tu dicevi, veglierai da lassù
su di noi. Ti sentiamo
vicino e col cuore stiamo con te”.
Tua moglie Rita, Rocco, Ornella, Patrizia e
Abdel.
ALLA MEMORIA
Cassata Vincenzo
2002 - 16 marzo - 2009
“Il tempo non cancella
il vuoto che hai lasciato, ti ricordiamo sempre con amore”.
Tua moglie Maria e figli Felice, Filippo, Salvatore e famiglie tutte.
Consolini Grisostomo
4 febbraio 2009
“Ogni giorno per te c’è
un pensiero e una preghiera”.
Con Affetto, Yvonne e
Nicoletta.
Andrighetto Giuseppe
2004 - 20 aprile - 2009
“Ti ricordiamo con
grande affetto”.
Augusta e famiglia.
Fedele Donato
1.10.1927 Botrugno (Le)
24.4.2001 San Cassiano (Le)
“Ti ricordiamo con affetto. Sei sempre nei
nostri cuori”.
Tua moglie Giuseppina,
figlie e parenti.
Ruggiero Armando
9 ottobre 1931
23 marzo 2009
Aquilonia (Av)
“Tu che sei il maggiore di tutti noi, ci hai
visto nascere e crescere, mentre noi non ti
abbiamo visto invecchiare. Te ne sei andato in punta di piedi,
una triste sorpresa per
tutti. Nel nostro piccolo paesino hai costruito
case e cassette; anche
le tegole parlano di te.
Adesso che sei nel castello del Padre, il Signore Dio Nostro, da
quella finestrella in cui
ci guardi, prega per la
tua famiglia, e amaci come ci hai sempre
amato. Finché vivremo
Tu vivrai con noi.”
I tuoi fratelli
Ruspante Nicola
5.9.1944 - 21.5.2007
“Sei sempre nei cuori,
non è sempre facile la
tua assenza. Sono passati già due anni e ci
manchi tanto”.
Con affetto, tua moglie, figli e nipoti.
Mobilia Pompilio
18 maggio 2007-2008
“Sono già trascorsi due
anni, ma a noi sembra
ieri. Sei sempre in mezzo a noi, nei nostri pensieri e nel nostro cuore.
Ci manchi tanto”.
Riposa in pace. Tua moglie Antonietta, i figli
Domenico e Mina, il
genero Carmine e tutti
i nipoti.
Perfetto Lorenzo
8.8.1938 - 13.5.2004
“Caro papà e marito,
sono già passati cinque
anni dalla tua scomparsa. Ci mancano tanto i tuoi consigli, il tuo
buon umore, la tua voglia di andare sempre
avanti senza arrenderti,
cosí come hai fatto anche nella tua malattia.”
Con immutato affetto,
Tiziano, Romina e tua
moglie Bruna.
Carro Nicola
9 maggio 1940
28.10.2008 Bussigny
“Sono solo sette mesi
che ci hai lasciato, e già
sembra un’eternità!
Ti portiamo nei nostri
cuori; da lassù guidaci
come hai sempre fatto.
Ti pensiamo sempre”.
Tua moglie Sofia, i tuoi
figli Enzo, Fabiano, Davide e i nipotini Matteo, Falvio e Hugo.
21
Maggio-Giugno 2009
UTILE A SAPERSI
Contro ansia e depressione ... meditate
La meditazione può contribuire a risolvere i problemi di ansia cro­nica e di depressione. Sono ormai numerosi gli studi pubblicati - re­centemente riassunti da un edito­riale di
JAMA, la rivista dei medi­ci americani -, che documentano
l’efficacia delle tecniche anti­stress e meditative per combattere l’ipertensione, l’ischemia del miocardio, il dolore
cronico, la ma­lattia infiammatoria intestinale, le infezioni, le dipendenze da droga e da cibo. In queste e in altre
condizioni gli studi defi­niscono il valore aggiunto della
meditazione. Anche in Italia cominciamo ad avere esperien­ze al riguardo.
Dopo un corso di base della durata di 30 ore, si verifica un
rilevante abbattimento della sintomatologia di tipo depressivo, an­sioso, di somatizzazione e inadeguatezza ...
70 partecipanti ai corsi di “meditazione a indi­rizzo Pnei”
sono stati studiati con il Symptom rating test, uno strumento scientifico che sin dal 1974 consente la valutazione
del cambia­mento sintomatologico.
All’inizio del corso il punteggio totale della sintomatologia era di 18,9. Il test alla fine del corso (retest) ha re­gistrato 5,8, con una riduzione dei sintomi di più di tre volte rispetto all’inizio del corso.
Yogurt contro il cancro
Chi mangia molto yogurt e
lat­te acido previene il cancro alla vescica. Lo sostengono alcuni ricercatori svedesi
dell’istituto Karolinska di Stoccolma sulla base di uno studio che ha segui­to 83 mila uomini e donne per diversi anni.
Più i partecipanti assumevano latticini come yogurt o
latte acido, più nettamente è dimi­nuito il loro rischio di
cancro alla vescica.
Altri latticini come formaggio o latte non hanno invece
in­fluito sull’incidenza di rischio di cancro alla vescica.
Gli scien­ziati svedesi ipotizzano che un tale effetto sia
causato dai lat­tobacilli acidofili che si trovano nel latte
acido e nello yogurt.
Diabete:
il controllo del peso aiuta la dieta
22
I diabetici dovrebbero muoversi molto per dimagrire e migliorare il loro tasso di glicemia nel sangue. Un ausilio che
si rivela utile per il programma di fitness sono chiamate
telefoniche regolari per controllare il comportamento
dei pazienti. Lo hanno scoper­to i medici sportivi tedeschi
dell’università di Kiel (Germania).
I ricercatori hanno telefonato una volta alla settimana
ai loro pazienti, interrogandoli sulle loro attività motorie. Dopo 12 set­timane, i partecipanti allo studio avevano
mediamente perso 1-3
chili di peso corporeo, il giro vita era diminuito e la glicemia
ridotta.
Un gruppo di confronto, che ha dovuto
arrangiarsi senza te­
lefonate di controllo,
dopo 12 settimane pesava più di prima.
Maggio-Giugno 2009
L’ibisco fa bene alla pressione
Tre tazze di tè all’ibisco al giorno regolano la pressione
sanguigna. Lo rivela uno studio condot­to dai ricercatori
dell’uni­versità di Boston.
L’assunzione regola­re di questo tè fa scen­dere in modo
evidente la pressione sanguigna nel giro di sei settimane.
Questa bevanda è anche venduta con il nome di carcadè.
Leguminose: sostanze sane
Le leguminose fanno bene a chi ha subito un ictus per­ché
sono piene di isoflavoni. Alcuni ricercatori cinesi hanno scoperto che questi rinforzano i vasi sanguigni e inibiscono le
infezioni. Ciò è importante per la buona convalescenza di
persone che hanno subito un ictus. Inoltre, gli isoflavoni
riduco­no la proteina presente nel corpo che aumenta il rischio di malattie cardiovascolari.
I medici dell’università di Hong Kong hanno studiato, per
tre mesi, 1000 pazienti vittime di ictus.
La pulizia dei denti
può salvare anche il cuore.
Un sorriso pulito può salvare il cuore
Basta sottoporsi con regolarità a una semplice pu­
lizia dei denti, praticata
da un esperto igienista,
per ridurre la probabilità
di aterosclerosi.
A dimostrarlo è uno studio tutto italiano, condotto dall’Univer­sità degli
Studi e dall’ospedale Sacco di Milano e pubblicato
su “The Faseb journal”.
I pazienti reclutati per lo studio milanese sono stati esaminati attraverso indagini immunologiche, metaboliche e
strumentali. I risultati otte­nuti hanno mostrato che, dopo il
trattamento dell’igienista dentale, miglioravano significati­
vamente i parametri infiammatori e immuno­logici responsabili dello sviluppo della placca aterosclerotica.
In particolare, la “pulizia del sorriso” riportava in un range
di normalità i livelli di proteina Creattiva (Per) e fibrinogeno: due indicatori precisi del rischio cardiovascolare, che
prima della pulizia dentale, pur senza alcun altro fat­tore di
rischio risultavano alterati per la sola parodontopatia.
Lo studio conferma dunque che alterazioni in­fiammatorie
e metaboliche associate al rischio cardiovascolare sono presenti in persone sane, ma con paraodontopatia.
I dati provano inoltre che queste alterazioni sono influenzate positivamente dal trattamento della paraodontopatia,
e che la semplice puli­zia dentale permette addirittura una
diminuzio­ne volumetrica della placca aterosclerotica.
w.w.w.c-i-l-.ch
APERTO TUTTI I GIORNI
Se volete apprezzare la vera italianità con le nostre specialità tipiche dell’ambiente mediterraneo, lasciatevi incantare dalle nostre pizze, dalle pietanze a base di carne
e pesce e da succulenti dolci (cannoli siciliani).
Il nostro Ristorante è aperto 7 giorni su 7 e mette a vostra disposizione una sala che dispone di 200 posti a sedere, libera per organizzare banchetti, feste, 1e comunioni,
cresime, matrimoni, ecc…
Contattare per telefono circa il menu ecc...
Ci farà piacere di accoglierVi alla prossima volta con un
cordiale ”BENVENUTO”.
Veniteci a trovare. Resterete soddisfatti.
Parking nelle vicinanze.
Grazie. La Direzione
“HAPPY DAY” (Lucres)
La boutique du Mariage, de la bonbonnière et du cadeau
Espace Mariage:
• Robes de mariée: plus de 100 model à la Boutique
Marque: St. Patrick (partenaire de PRONOVIAS), MoriLee, Demitrios, Cimbeline, Hervé, Alexie, Annie Couture
• Robe enfant pour le cortège et baptême
• Accessoires, chaussures, lingerie.
Espace cadeaux:
• Bonbonnières: Mariage
• Baptême - Communion - Confirmations
Anniversaires, vaste choix de cadeaux
en porcelaine, cristal, inox, ETAIN
• Choix de dragées
À votre service depuis 20 ANS
Tir-Fédéral l4 • 1024 ECUBLENS (à 100 m de la gare de Renens SUD)
Tél. + Fax 021 635 66 29 • Natel 076 344 74 63 • www.happyday-mag.ch • [email protected]
Maggio-Giugno 2009
23
L’EXPERIENCE
DES PROFESSIONNELS
A VOTRE SERVICE
• Choix du revêtement dans une grande palette de matériaux
à notre Show-Room.
• Le juste conseil technique.
• L’établissement
de devis gratuitement.
• Un service de livraison
à domicile soigné et rapide.
• Un service de pose
par des vrais professionnels.
MANGANI ET FORTE
L A PA S SION DES BELLES ITALIENNES DEPUIS 1 9 7 6
Route Cantonale 114
1025 Saint-Sulpice
021 691 65 96
www.mfgarage.ch
Una pubblicità sul Messaggero è vista da tutti
gli italiani dell’agglomerato di Losanna - Appr ofittane!

Documenti analoghi

Gennaio-Febbraio 2007

Gennaio-Febbraio 2007 sapremo - insieme - donarLe, cioè sarà opaca o trasparente, sveglia o sonnolente, accogliente o inospitale, a secondo di come NOI ITALIANI emigrati e residenti all’estero, la sapremo creare, plasma...

Dettagli

Pronti a partire - Le Missioni.NET

Pronti a partire - Le Missioni.NET Annunciarsi almeno due mesi prima. CATECHESI Responsabile: Rosa Tomaselli Carbonara MCI Renens 021 634 24 21 Marilena Gorgoni MCI Losanna 021 351 22 90 privato tel. 021 323 71 77 CORSI PER FIDANZAT...

Dettagli