WISC-III: LA DESCRIZIONE DEI SUBTEST

Commenti

Transcript

WISC-III: LA DESCRIZIONE DEI SUBTEST
WISC-III:
LA DESCRIZIONE DEI
SUBTEST
Psicologia dello sviluppo cognitivo
-LABORATORIOD.ssa Elena Gandolfi
Struttura della WISC-III
Subtest verbali
2. Informazioni (30 domande)
Subtest di performance
1. Completamento di figure
(30 figure)
4. Somiglianze (19 domande)
3. Cifrario
6. Ragionamento aritmetico
(24 problemi)
8. Vocabolario (30 parole)
10. Comprensione
(18 domande)
5. Riordinamento di storie
figurate (14 storie)
7. Disegno con i cubi
(12 item)
9. Ricostruzione di oggetti
Struttura della WISC-III
Subtest verbali
2. Informazioni (30 domande)
Subtest di performance
1. Completamento di figure
(30 figure)
4. Somiglianze (19 domande)
3. Cifrario
6. Ragionamento aritmetico
(24 problemi)
8. Vocabolario (30 parole)
10. Comprensione
(18 domande)
12. Memoria di cifre*
(2 item per livello avanti,
2 item per livello indietro)
5. Riordinamento di storie
figurate (14 storie)
7. Disegno con i cubi (12 item)
9. Ricostruzione di oggetti
11. Ricerca di simboli*
13. Labirinti* (10 prove)
1. Subtest di performance
Completamento di figure (CF)
1. il soggetto deve riconoscere e indicare la parte
mancante di una serie di figure colorate, di
oggetti comuni e di scene disegnate su un
cartoncino. Il bambino deve rispondere nel
tempo limite di 20 secondi.
Punteggio massimo: 30 punti
1. Completamento di
figure
Procedura e scoring
• Viene assegnato 1 punto per ogni risposta esatta (item è errato se
il soggetto da una riposta sbagliata o non risponde entro il
tempo stabilito)
- Risposta verbale e indicazioni, come considerarle?
1. Tenere conto dei “Punti di inizio”
2. E’ consentito correggere i primi 2 item per ciascun gruppo di età
3. Attribuzione dei punteggi pieni (a tutti gli item precedenti se ai
primi 2 item un soggetto tra gli 8 e 16 anni ha ottenuto un punteggio
pieno)
4. Somministrazione item ordine inverso (se un soggetto dagli 8 ai 16
anni non ha ottenuto un punteggio pieno in entrambi gli item
presentati, procedere fino ad ottenere 2 risposte esatte consecutive)
1. Completamento di figure
Cosa misura la prova?
• Capacità di riconoscere e visualizzare oggetti comuni
(memoria visiva a lungo termine)
• Acuità visiva e consapevolezza dei dettagli; capacità di
prestare attenzione ai dettagli e distinguere tra
dettagli essenziali e non
• Analisi visiva, ricerca visiva e riconoscimento visuopercettivo
• Attenzione selettiva e concentrazione
2. Subtest verbale
Informazione (IN)
In ordine di difficoltà, si richiedono alcune
informazioni generali e alcune nozioni di storia
e geografia. E’ assegnato 1 punto per ogni
risposta esatta.
Punteggio massimo: 30 punti
2. Informazione
Procedura e scoring
• Viene assegnato 1 punto per ogni risposta esatta (item è errato se
il soggetto da una riposta sbagliata o non risponde;
interrompere dopo 5 errori consecutivi)
1. Tenere conto dei “Punti di inizio”
2. E’ consentito correggere i primi 2 item per ciascun gruppo di età
3. Attribuzione dei punteggi pieni (a tutti gli item precedenti se ai
primi 2 item un soggetto tra gli 8 e 16 anni ha ottenuto un punteggio
pieno)
4. Somministrazione item ordine inverso (se un soggetto dagli 8
ai 16 anni non ha ottenuto un punteggio pieno in entrambi gli
item presentati, procedere fino ad ottenere 2 risposte esatte
consecutive)
2. Informazione
Cosa misura la prova?
• Memoria di informazioni di base della cultura
coerente (MLT)
• Background culturale
• Acquisizione di informazioni di tipo verbale-scolastico
• Comprensione domande formulazione lunga
• Curiosità intellettuale,
intellettuale
interessi
e
ambizione
3. Subtest di performance
Cifrario (CR)
E’ un compito di associazione fra simboli, in cui il
soggetto deve copiare alcuni simboli in associazione
a forme geometriche semplici (Cifrario-A) o a numeri
(Cifrario-B) in base ad una schema fornito e in un
tempo prestabilito (120 secondi).
E’ assegnato 1 punto per ogni risposta esatta.
Punteggio massimo: Cifrario-A =65 punti;
Cifrario-B =119 punti
3. Cifrario
•
Procedura e scoring
Viene assegnato 1 punto per ogni simbolo disegnato
correttamente.
N.B: non si conteggiano gli item di esempio; se il soggetto si
corregge l’item è considerato corretto
1. Somministrare Cifrario-A (6-7 anni) o Cifrario-B (dagli 8
anni) a seconda dell’età del soggetto
2. Per il Cifrario-A sono previsti dei punti supplementari se
gli item sono risolti in modo corretto entro 120 secondi.
3. Cifrario
Cosa misura la prova?
• Attenzione sostenuta
• Capacità di svolgere un compito automatico
• Acuità visiva e MBT visiva
• Coordinazione visuo-motoria (oculo manuale)
• Rapidità di esecuzione visuo-grafo-motoria
• Flessibilità nell’apprendimento da situazioni nuove e
insolite di schemi visuo-motori
4. Subtest verbale
Somiglianze (SO)
Si nominano al soggetto 2 oggetti che hanno
qualcosa in comune e gli si chiede in che cosa si
somigliano. Alle risposte può essere assegnato un
punteggio di 2, 1 o 0 a seconda del grado di
appropriatezza. Il manuale fornisce esempi di
risposta per ciascun item ai quali riferirsi per
l’assegnazione del punteggio.
Il punteggio massimo è di 33 punti
4. Somiglianze
Procedura e scoring
•
Vengono assegnati 1, 0 punti agli item 1-5 ; 2, 1 o 0 punti agli altri
item a seconda del grado di correttezza della risposta
Considerare le indicazioni degli esempi di risposta per attribuire il
punteggio agli item a più punti (item 6-19):
- 2 punti: classificazione generale pertinente ad entrambi i membri
della coppia
- 1 punto: qualsiasi funzione o proprietà specifica che è comune ad
entrambi gli oggetti e che sia rilevante
- O punti: proprietà specifica per ognuno dei due componenti della
coppia che non sono pertinenti per entrambi.
Cosa misura la prova?
4. Somiglianze
• Capacità di individuare relazioni significative tra concetti
tramite l’impiego appropriato di competenze logiche
• Capacità di categorizzazione, astrazione, concettualizzazione
(pensiero astratto, fluido flessibile, originale)
• Ragionamento induttivo in base a sistemi di classificazione
• Capacità di cogliere gli elementi essenziali e di organizzarli
• Espressione verbale e espressione di conoscenze verbali
• Comprensione del compito
5. Subtest di performance
Riordinamento di storie figurate (SF)
Al soggetto viene mostrata una serie di figure in
ordine confuso che descrivono una storia.
Compito del bambino è disporre le figure in un
ordine che esprima una storia significativa.
Si prende in considerazione il tempo di esecuzione.
E’ assegnato un punto per ogni risposta esatta.
Punteggio massimo: 64 punti
5. Riordinamento di storie
figurate
Procedura e scoring
Ci sono modalità di attribuzione differenti a seconda dell’item
somministrato:
- Item 1/2: 2 punti per il superamento della 1°prova; 1 pt per la 2°
N.B: la 2° prova si somministra solo se è stata riordinata in modo
errato la 1°;
- Item 3 al 14: 2 pt per riordinamento corretto entro i limiti di tempo
N.B: item 12 ha due ordini (ad entrambi pt 2); item 14 ha un ordine
alternativo (pt 1) e nessun pt suppletivo per rapidità;
- Item è considerato errato se l’ordine è errato e/o il tempo limite è stato
superato
N.B: quando il bambino ha chiaramente terminato fermare il cronometro
5. Riordinamento di storie
figurate
Procedura e scoring
Punti di inizio: per i soggetti dai 9 ai 16 anni si parte dall’item 3
Attribuzione punti: se al primo item ottiene 2 punti dare
punteggio pieno ai precedenti
Item ordine inverso: Se non si ottiene punteggio pieno al primo
item somministrato (item 3) non lo si corregge e si
somministrano gli item 1 e 2 precedenti con possibilità di
correzione
Punteggi alternativi: item 12 e item 14.
Si interrompe dopo 3 errori consecutivi
5. Riordinamento di storie figurate
Cosa misura la prova?
• E’ considerato una buona misura dell’intelligenza generale:
richiede la capacità di inferire la situazione complessiva
attraverso l’analisi spaziale e temporale di elementi figurativi;
• Capacità di trarre inferenze;
• Velocità di pensiero sequenziale (si tiene conto del tempo);
• Processi di attribuzione e intenzionalità dei personaggi
rappresentati (è una prova di intelligenza sociale);
N.B: sulla prestazione in questa prova incidono esperienze
interazione sociale, capacità di valutazione di fatti sociali,
adattamento, buon senso pratico, umorismo
6. Subtest verbale
Ragionamento aritmetico (RA)
Vengono somministrati oralmente e per iscritto
piccoli problemi basati sul ragionamento
matematico da risolvere a mente in un tempo
definito.
E’ assegnato un punto per ogni risposta esatta.
Punteggio massimo: 30 punti
6. Ragionamento aritmetico
Procedura e scoring
• 1 punto per ogni risposta corretta e 0 pt per risposta errata
N.B: se il bambino si corregge spontaneamente attribuire 1 pt
Item 19-24 (sul cartoncino): tempo supplementare per ciascun
problema risolto correttamente in 1-10 secondi
NB: se il numero dato di risposta è corretto ma senza unità di
misura attribuire 1 pt
• Tenere conto dei Punti di inizio (Se è stato ottenuto punteggio
pieno ai primi due item somministrati, attribuire punteggio pieno
anche ai precedenti)
• Item ordine inverso: se non è stato ottenuto punteggio pieno ai
primi due item somministrati, somministrare i precedenti in ordine
inverso fino ad ottenere due risposte corrette consecutive.
6. Ragionamento aritmetico
Cosa misura la prova?
• Capacità di usare numeri e i concetti numerici fondamentali,
capacità di svolgere un ragionamento su base numerica;
• Capacità di ragionamento e non puro calcolo (calcoli
semplici e appropriati);
• Attenzione selettiva e capacità di concentrazione
(restrizione cosciente all’area di attenzione
capacità di
gestire le interferenze interne o esterne);
• Memoria di lavoro e memoria a lungo termine (richiamare
strategie di risoluzione già usate in passato);
N.B: È anche possibile stimare il successo scolastico del
soggetto (come Informazione)
7. Subtest di performance
Disegno con i cubi (DC)
Vengono forniti 9 cubetti colorati (rispettivamente
con due facce bianche, due rosse e bianche e rosse).
Il soggetto deve eseguire dei disegni utilizzando i
cubetti, copiando dei modelli disegnati su un
libretto.
E’ assegnato un punto per ogni risposta esatta.
Punteggio massimo: 69 punti
7. Disegno con cubi
Procedura e scoring
Attribuzione del punteggio:
Item 1-3: esecuzione corretta entro i limiti di tempo nella 1° prova = 2 punti;
esecuzione esatta entro i limiti di tempo nella 2° prova = 1 punto.( N.B: la
seconda prova è somministrata solo se se è stata sbagliata la prima).
Item 4-12: 2 punti per risposta corretta entro il limite di tempo (N.B: non si
attribuisce punteggio a esecuzioni parziali)
Punti di inizio: se un soggetto dagli 8 ai 16 anni supera la 1° prova dell’item 3,
dare punteggio pieno a primi due e proseguite con item 4.
Item ordine inverso: se un soggetto dagli 8 ai 16 anni fallisce la 1°prova
dell’item 3, somministrare la 2°. Indipendentemente dal risultato
somministrare item 1 e 2 prima di proseguire con l’item 4.
E’ possibile attribuire punti supplementari a seconda del tempo impiegato
nella risoluzione del compito.
7. Disegno con cubi
Procedura e scoring
Attribuzione del punteggio:
Item 1-3: esecuzione corretta entro i limiti di tempo nella 1° prova = 2 punti;
esecuzione esatta entro i limiti di tempo nella 2° prova = 1 punto.( N.B: la
seconda prova è somministrata solo se se è stata sbagliata la prima).
Item 4-12: 2 punti per risposta corretta entro il limite di tempo (N.B: non si
attribuisce punteggio a esecuzioni parziali)
Punti di inizio: se un soggetto dagli 8 ai 16 anni supera la 1° prova dell’item 3,
dare punteggio pieno a primi due e proseguite con item 4.
Item ordine inverso: se un soggetto dagli 8 ai 16 anni fallisce la 1°prova
dell’item 3, somministrare la 2°. Indipendentemente dal risultato
somministrare item 1 e 2 prima di proseguire con l’item 4.
E’ possibile attribuire punti supplementari a seconda del tempo impiegato nella
risoluzione degli item 4-12.
7. Disegno con cubi
Cosa misura la prova?
• Capacità di concettualizzazione: pianificazione, ridefinizione e
soluzione di problemi (capacità di percezione, analisi e sintesi in
base a modalità visive di pensiero);
• Capacità di ragionamento su dati visivi (analisi di una figura
complessa e strutturata e scomposizione della stessa nei suoi
elementi componenti, indipendenza dal campo);
• Capacità visuo-percettive (riconoscimento figura-sfondo, scanning
visivo, orientamento spaziale);
• Capacità visuo-motorie
• Problem solving (rappresentazione spaziale, pianificazione
mentale e ipotesi di riposizionamento spaziale)
8. Subtest verbale
Vocabolario (VC)
Vengono chieste definizioni di parole di uso
comune (sostantivi, aggettivi e verbi).
Alle risposte può essere assegnato un punteggio di
2, 1 o 0 a seconda del grado di appropriatezza.
Il manuale fornisce esempi di risposta per ciascun
item ai quali riferirsi per l’assegnazione del
punteggio.
Punteggio massimo: 60 punti
8. Vocabolario
Procedura e scoring
• Ogni risposta viene valutata 2, 1 o 0 punti (vedi principi generali
o esempi di risposta);
Viene accettato il significato riconosciuto della parola senza tener
conto della forma dell’espressione ma la povertà di contenuto non
ottiene punteggio pieno.
• Punti di inizio: se un soggetto di 9-16 anni ottiene 2 punti ai
primi due item somministrati, allora attribuire punteggio pieno a
tutti gli item precedenti;
• Item ordine inverso: se un soggetto di 9-16 anni non ottiene
punteggio pieno ai primi due item somministrati.
Somministrazione in ordine inverso finche non si ottengono due
punteggi pieni consecutivi.
8. Vocabolario
Principi generali:
Procedura e scoring
-2 punti: un buon sinonimo; un uso principale; una o più
caratteristiche fondamentali; una classificazione generale; uso
figurato; caratteristiche descrittive adeguate, per verbi esempio di
azione o relazione causale.
-1 punto: sinonimo vago; uso secondario; attributo corretto ma
non completo, esempio che usi la stessa parola senza
elaborazione, definizione corretta di una parola che ha attinenza
con il vocabolario in questione.
- 0 punti: risposta sbagliata; espressione comune che contiene la
parola ma non mostra una vera comprensione del significato;
risposta non del tutto sbagliata ma risulta vaga e insignificante
anche dopo l’inchiesta
8. Vocabolario
Cosa misura la prova?
• Fornisce una misura della padronanza e della accuratezza
delle funzioni recettive e espressive del linguaggio verbale
• Misura capacità cognitive generali (non solo scolarizzazione)
ragionamento e astrazione su base verbale
• Curiosità intellettuale, interessi e ambizioni
• Background culturale
9. Subtest di performance
Ricostruzione di oggetti (RO)
Il soggetto deve disporre i pezzi che gli vengono
forniti in modo da formare una figura completa.
Viene dato un punto per ogni accostamento corretto.
Si prende in considerazione il tempo di esecuzione.
Punteggio massimo: 44 punti
9. Ricostruzione di oggetti
Procedura e scoring
Attribuzione del punteggio:
1. Tenere conto del numero di “tagli” correttamente accostati ( “X” indica il
punto di congiunzione dei due pezzi adiacenti).
N.B. : un taglio è considerato accostato correttamente anche se la parte
formata non viene aggiunta al resto dell’oggetto. Se alcuni pezzi sono
accostati in modo frammentario si assegna il punteggio per ciascun taglio
senza tenere conto dell’aspetto complessivo della figura.
2. Considerare il tempo di esecuzione: tempo impiegato per completare il
compito.
Per tutte le età: somministrare l’item di esempio e poi tutti gli item previsti a
partire dall’item 1.
Non interrompere la somministrazione: somministrare tutti gli item
.
9. Ricostruzione di oggetti
Cosa misura la prova?
• Capacità di analizzare e sintetizzare flessibilmente gli
indizi visuo-percettivi offerti dai singoli elementi
per anticipare mentalmente l’insieme complessivo
del quale fanno parte
per poi ricostruirlo concretamente.
• E’ una misura di analisi, permanenza e progettazione
visiva a partire da elementi figurativi schematici (il
soggetto deve raffigurarsi in modo rapido e efficace
l’oggetto da ricomporre).
• Capacità percettiva e coordinazione oculo-motoria
10. Subtest verbale
Comprensione (CO)
Il soggetto deve rispondere ad alcune domande che
riguardano la risoluzione di problemi di vita
quotidiana o la comprensione di regole sociali e di
concetti (es: perché sia giusto o sbagliato compiere
determinate azioni).
Alle risposte viene assegnato un punteggio a seconda
del grado di appropriatezza. Il manuale fornisce
esempi di risposta per ciascun item ai quali riferirsi
per l’assegnazione del punteggio.
Punteggio massimo: 36 punti
10. Comprensione
Procedura e scoring
• Ad ogni item possono essere attribuiti 2, 1 o 0 punti a seconda
del grado di comprensione e dalla qualità della risposta
N.B.: Avvalersi dai criteri generale e degli esempi di risposta forniti
dal manuale
• Valutare attentamente gli item “+”che richiedono due risposte
(es: item 4 e 8):
-Richiedere una seconda risposta
- Dare 2 punti solo se la seconda risposta esprime una delle idee
generali indicate
10. Comprensione
Cosa misura la prova?
• Capacità di giudizio sociale e di applicazione delle
conoscenze apprese (secondo appropriatezza formale
ed effettivo buon senso)
• Capacità di acquisire informazioni pratiche dalla vita
quotidiana e utilizzarle in modo adeguato
• Ragionamento pratico
• Controllo delle condotte impulsive
• Prospettarsi un’ ampia gamma di possibilità esistenti e
sceglierle secondo criteri di giudizio morale
• Disponibilità e flessibilità mentale
11. Subtest di performance
Ricerca di simboli (RS)
Il soggetto deve osservare una serie di simboli astratti
e indicare (in un apposito spazio) se un determinato
simbolo compare tra una serie di figure.
Ricerca di simboli-A
Ricerca di simboli-B
punteggio massimo: 45 punti
punteggio massimo: 45 punti
11. Ricerca di simboli
Procedura e scoring
Attribuzione del punteggio
• Indicare se è stato somministrato il livello “A” (6-7 anni) o il livello
“B” (8-16 anni);
• Registrare il tempo impiegato per l’esecuzione del compito (max:
120 secondi);
• Item sono corretti con la chiave di correzione: calcolare il numero
totale di risposte corrette (C) e il numero totale di risposte errate (S)
e segnarle sul protocollo di notazione;
•Calcolare il punteggio totale del subtest: N. totale (C) – N. totale (S)
N.B. item saltati o non eseguiti esclusi dal punteggio
11. Ricerca di simboli
Cosa misura la prova?
• Capacità di apprendere simboli e sequenze di simboli di tipo
visivo
• Velocità di analisi ed elaborazione visuopercettiva
• Misura la funzionalità e integrazione dei due emisferi
Emisfero sinistro
comprensione del complesso
di istruzioni verbali e la
capacità di mantenerle
operanti nella WM
Emisfero destro e abilità
visuopercettive
sollecitate dalla tipologia
dei simboli, e dal tipo di
ricerca richiesta dal
compito
Analisi dettagliata dei simboli,
capacità di confronto e processi
decisionali
12. Subtest verbale
Memoria di cifre (MC)
Il soggetto deve ripetere brevi serie di numeri,
nell’ordine presentato in ordine inverso. Per ogni
serie di numeri ci sono due prove. Il punteggio
varia a seconda che vengano superate entrambe,
solo una o nessuna delle due prove.
Memoria in avanti
Memoria all’indietro
Memoria di cifre
Punteggio massimo: 16 pt
Punteggio massimo: 14 pt
Punteggio totale: 30 pt
12. Memoria di cifre
Procedura e scoring
Attribuzione del punteggio
• Il subtest si suddivide in due parti (1. Memoria in avanti e
2. Memoria all’indietro) che vengono somministrate
separatamente
• Ciascun item è costituito da due prove, ciascuna con lo stesso
numero di cifre
• Ogni item è valutato con punteggio di 2, 1 o 0:
-2 pt: entrambe le prove superate
-1 pt: una sola prova superata
-0 pt: nessuna prova superata
I punteggi dei rispettivi compiti (span avanti e span indietro)
verranno sommati separatamente.
Il punteggio totale è la somma dei punteggi delle due prove.
12. Memoria di cifre
Cosa misura la prova?
• Capacità cognitive di base: richiamo immediato di
informazioni presentate sottoforma uditiva
• Attenzione concentrazione uditiva, discriminazione
uditiva a breve termine (Memoria in avanti)
• Memoria di lavoro (Memoria all’indietro): riorganizzare
e sintetizzare i dati e visualizzare mentalmente la
posizione spaziale dei numeri
13. Subtest di performance
Labirinti (LA)
Il soggetto deve segnare il percorso per risolvere una
serie di labirinti senza mai attraversare muri o
imboccare vicoli ciechi.
Ad ogni labirinto si attribuisce un punteggio variabile
in base al tempo impiegato e agli errori commessi.
Punteggio massimo: 28 punti
13. Labirinti
Procedura e scoring
Attribuzione del punteggio_1
• Punti di inizio: 6-7 anni = item di esempio e labirinto 1
8-16 anni = labirinto 4 (senza item di esempio)
Se un soggetto di 8-16 anni ottiene:
- un punteggio pieno (2pt) al labirinto 4, attribuire punteggio pieno ai
labirinti precedenti
-un punteggio parziale (1 punto), somministrare labirinti 1-3 in
normale sequenza prima di procedere con il test
- 0 punti, mostrare labirinto di esempio poi labirinti 1-3 in sequenza
normale
13. Labirinti
Procedura e scoring
Attribuzione del punteggio_2
Ad ogni labirinto si attribuisce un punteggio variabile:
- punteggio pieno se labirinto è risolto entro il limite di tempo senza
errori
- punteggio parziale: se labirinto risolto entro il limite di tempo ma
con errori (N.B: c’è un numero massimo di errori concessi)
-Punteggio “0”: se vengono superati il numero massimo di errori
concessi e/o il limite di tempo
-N.B. Per ricevere punteggio pieno il labirinto deve essere
completato entro il limite di tempo. Se viene superato il tempo limite
dare punteggio “0” senza considerare il numero di errori.
13. Labirinti
Procedura e scoring
Quali errori di esecuzione?
1. Entrare in un vicolo cieco: entrare in un corridoio bloccato (1
errore) e muoversi all’interno (parte dello stesso errore);
entrare nello stesso vicolo cieco più volte (è un ulteriore errore;
contare 2 errori al massimo);
la
linea non lascia correttamente il centro (passa attraverso un muro
per entrare in un vicolo cieco)
2. Oltrepassare le linee (non sono penalizzati: linee lungo l’esterno
del bordo, taglio degli angoli e passaggi attraverso i muri senza
omissione di un tratto significativo del percorso, leggere deviazioni
del percorso corretto)
13. Labirinti
Procedura e scoring
Da cosa è determinato l’insuccesso alla prova?
1. Superamento del limite di tempo
2. Superamento del numero massimo di errori consentito
3. Esecuzione incompleta (es: cominciare il tracciato a più di 2.5
cm dal centro del labirinto; tracciare una linea che non raggiunge
l’uscita -a più di 2,5 cm dall’uscita-; eliminazione di una parte
significativa di labirinto)
Cosa misura la prova?
13. Labirinti
• Capacità di esplorazione visiva di un percorso
• Rievocazione dei passaggi necessari per raggiungere
una meta
• Capacità
di
integrare
rapidamente
e
sistematicamente le regole derivanti dall’analisi visiva
e di mantenerle operanti
• Attenzione e memoria a breve termine per dati visivi
di tipo geometrico
• Coordinazione visuo-motoria

Documenti analoghi

La scala WISC III

La scala WISC III Le tabelle di QI • Per ciascun soggetto è stata calcolata la somma dei punteggi ponderati dei 5 subtest verbali (eccetto memoria di cifre), dei 5 subtest di performance (eccetto Ricerca di simboli...

Dettagli