Le avventure di Pinocchio

Commenti

Transcript

Le avventure di Pinocchio
Le avventure di
Pinocchio
Catalogazione
F 247/1; 247/2
Collocazione
FILMS
Categoria tematica
Classici della letteratura - Teatro
Origine
Italia
Anno
2008
Regia
Mario Restagno (direzione artistica); Riccardo Gili (regia attori); Stefano Bianco
(regia della produzione video)
Principali interpreti
Fata
Maria Grimaldi
Pinocchio
Marco Grano
Grillo
Nives Bosca
Geppetto
Maurizio Manduca
Volpe
Federica Pregnolato
Gatto
Giovanni Anzaldo
Mangiafuoco
Alberto Orfeo Coral
Giudice
Mariateresa Fragale
Mastro Ciliegia, Direttore
Artin Picari
Lucignolo
Francesca Canova
Colombo
Irene Iannello
Corvo
Lobsang Burzacchini
Civetta, Pulcinella
Elena Campanella
Arlecchino
Gianfranco Rufino
Gruppo
Adriana Sasso, Alice Aniello, Andrea Ciocca, Artin Picari, Corinna Galliano,
Corrado Cavagnino, Daniela Farruggia, Elena Campanella, Fabrizio Adolfo,
Gianfranco Rufino, Giovanni Anzaldo, Ileana Leonessa, Irene Iannello, Lucia
Giovannini, Lucia Sitzia, Lobsang Burzacchini, Manuela Grigoras, Mariateresa
Fragale, Maurizioa Manduca, Nicola Sarta, Roberta Indiogia, Sara Bagnato,
Siria Capellano, Tatiana Bernocco
Bambini
Alessia Grano, Federica Canova, Francesca Canova, Francesca Casalino,
Giacomo Di Lisi, Giorgia Boccato, Giulia Carminati, Giulia Gino, Marta
Carminati, Simona Deoreg
Supporto
01 DVD Video; 01 DVD-Rom
Numero dischi
02
Genere
Commedia musicale
Coreografie
Erica Guarino
Scenografia
Giuseppe Garau
Musiche
Walter Orsanigo e Aldo Florian
Produzione
Missioni don Bosco Media Centre – Torino Valdocco Italia
Durata – dati tecnici
70 minuti, colore
Lingua audio
Italiano
Lingua sottotitoli
Contenuti extra
disco 1(DVD Video): Registrazione live dello spettacolo “Le avventure di
Pinocchio” - Extra
disco 2 (DVD-Rom): Contenuti didattici
Accademia dello Spettacolo si distingue per il suo impegno a promuovere creazioni
e allestimenti di musical originali. Questo nuovo progetto si propone di utilizzare
sempre il linguaggio della musica, della danza e della recitazione, non più sul palco,
ma di fronte alle telecamere.
Spettacolo da fare
Dal punto di vista del prodotto video, il target che si prefigge di avvicinare sono i
ragazzi della scuola media inferiore e superiore.
Uno degli obbiettivi è, infatti, quello di diventare una proposta di spettacolo
realizzabile nel contesto locale di ciascuna realtà scolastica nazionale.
Nell'ambito del teatro di animazione da anni l’associazione Accademia dello
Spettacolo sostiene il principio del teatro con i ragazzi: il teatro di animazione non
soltanto come un modo dell'adulto di fare un teatro per i ragazzi, ma un teatro che
rende i giovani protagonisti della scena.
Descrizione
Obiettivi
UN MONDO MIGLIORE CON L'ARTE
La nostra associazione promuove l'esercizio delle attività artistiche soprattutto tra i
giovani poiché riteniamo che l'arte possa contribuire a fare migliore il mondo e le
persone, diffondendo tolleranza e armonia, generando passione e amore.
CAMBIARE METODO
Gli insegnanti spesso portano i ragazzi a teatro pensando di educarli ad
apprezzare quest'arte: il risultato concreto è che molti giovani in seguito
non andranno mai più a teatro a causa di un approccio passivo, avendo
subito il fatto teatrale.
É necessario cambiare questo metodo.
Non è sufficiente che attori, compagnie o cooperative producano
spettacoli per i ragazzi: teatro da consumare più o meno passivamente.
Serve, invece, che molte più energie siano impiegate per far diventare i ragazzi
protagonisti del palcoscenico.
- Fare teatro nelle scuole
- Coinvolgere nell'allestimento di spettacoli attori professionisti e non
- Coinvolgere i genitori
- Far diventare lo spettacolo un'esperienza collettiva che vede nel contributo di
ciascuno e di tanti la realizzazione di un evento artistico portato in scena per un
pubblico.
La nostra esperienza
Arriviamo a queste affermazioni attraverso un'esperienza maturata sul campo:
diversi componenti della nostra associazione sono o sono stati insegnanti. Quando
hanno cercato di concretizzare i princìpi su esposti, si sono resi conto che un
ostacolo era la mancanza di materiali: spettacoli di qualità, adatti a diverse fasce di
età, realizzabili nell'ambito scolastico… una serie di caratteristiche non facilmente
abbinabili e generalmente assenti nelle produzioni degli autori più o meno grandi.
Era il 1999… ci siamo riuniti, abbiamo ragionato sulle difficoltà e abbiamo chiesto
ai nostri autori di aiutarci.
La loro domanda è stata: che cosa vogliono fare sul palco i ragazzi? La risposta ce
l'hanno data i nostri allievi: ballare, cantare e recitare.
Così è nato il progetto "Pinocchio", un'opera allestita ormai da oltre 100 diverse
scuole su tutto il territorio nazionale: più di 6.000 ragazzi impegnati a ballare,
cantare e recitare e questi sono solo i numeri di cui siamo venuti a conoscenza.
Con questo nuovo progetto intendiamo proseguire il nostro impegno ad offrire
strumenti per diffondere l'amore per l'arte nei giovani insegnando loro a ballare,
cantare e recitare.
PROGETTO “LE AVVENTURE DI PINOCCHIO”
"Il Gigante Egoista" è in distribuzione nelle scuole, ma Accademia dello Spettacolo
non si ferma e un secondo progetto è già in via di realizzazione. Nel mese di
settembre 2005 tutti gli allievi sono stati coinvolti nell'allestimento e nelle riprese di
un nuovo progetto: "Le Avventure di Pinocchio" che sarà pronto per la
distribuzione nell'autunno 2008.
Il 30 settembre 2005 l'opera è stata rappresentata presso il teatro San Giovanni
Bosco (Grande Valdocco) di Torino per essere ripresa con il mezzo mobile della
Global Production srl.
Il materiale sarà post-prodotto presso gli studi della Eurofilm Audiovisivi snc,
pubblicato su DVD e distribuito gratuitamente nelle scuole da Missioni don Bosco.
Come?
C'è un musical americano degli anni 60', "Godspell" di Stephen Schwartz,
conosciuto in Italia nella versione cinematografica, dove tutti gli attori sono in scena
e interpretano di volta in volta personaggi diversi...
Ci è piaciuta l'idea di dover "mettere alla prova" i nostri allievi per 70 minuti di
spettacolo, costringendoli sul palcoscenico senza via di scampo... senza pausa...
senza intervallo... ballare, cantare e recitare, interpretando i diversi personaggi che
compaiono nella storia di Pinocchio.
Così vedremo un gruppo di giovani raccontare la storia di Pinocchio a un gruppo di
bambini e tutti i ruoli (Pinocchio, Geppetto, Gatto, Volpe, Mangiafuoco...) si
giocheranno tra i ragazzi che sono in scena.
Perché produrre un video
Un testo teatrale di prosa, attraverso le didascalie che lo completano, può dare tutte
le indicazioni necessarie alla messa in scena in modo abbastanza chiaro.
La musica può avere uno spartito, ma una coreografia come la si può spiegare? È
un'impresa disegnare tutti i passi di danza, le figure coreografiche e i
movimenti d'assieme. Viceversa, la ripresa video può documentare in
modo preciso e immediato tutto questo.
Perché il DVD
Gli ultimi sviluppi della tecnologia ci permettono di pensare ad un
supporto come il DVD che, oltre a contenere lo spettacolo nella sua realizzazione,
con una qualità superiore a quella del VHS, può riservare degli spazi ai cosiddetti
contributi o contenuti speciali: interviste, spiegazioni, basi musicali, prove delle
coreografie, notizie, ecc…
Grazie alla disponibilità del centro di produzione Eurofilm saremo in grado di
sviluppare un servizio che può ben ritenersi il 1° esperimento in Italia in questa
direzione e con queste finalità: la produzione e la distribuzione di un DVD didattico
per portare il musical nelle scuole.
Trama
Il testo rispecchia fedelmente l'opera originale di Carlo Collodi.
Geppetto riceve da Mastro Ciliegia un pezzo di legno per farne un burattino, ma il
pezzo di legno è vivo.
Pinocchio vende l'abbecedario per andare al teatro di Mangiafuoco; incontra La
Volpe e il Gatto e va con loro all'Osteria del Gambero Rosso. Gli Assassini
impiccano Pinocchio, ma la Fata Turchina lo salva. La Volpe convince Pinocchio a
seminare le monete nel campo dei miracoli: derubato delle sue monete, denuncia al
Giudice i truffatori, ma viene messo in carcere. Liberato, viene preso come cane da
guardia: come ricompensa per aver scoperto i ladri viene liberato, ritorna dalla Fata e
mette la testa a posto; ma Lucignolo lo convince ad andare con lui nel paese dei
balocchi. Trasformato in asino, viene gettato in mare e viene ingoiato dal Pesce-cane
nella cui pancia trova suo padre. Tornato a casa, si comporta bene e una notte viene
trasformato in bambino vero.
Critica
Libro da cui è stato tratto
il film
Ispirato all’opera di Carlo Collodi