Finmeccanica, commessa da 8 mld dal Kuwait Alenia

Commenti

Transcript

Finmeccanica, commessa da 8 mld dal Kuwait Alenia
Estratto da pag.
Sabato
12/09/2015
12
Direttore Responsabile
Diffusione Testata
Mario Ciancio Sanfilippo
26.751
Ritaglio stampa ad uso esclusivo interno, non riproducibile
———
Selpress è un'agenzia autorizzata da Repertorio Promopress
Finmeccanica, commessa da 8 mld dal Kuwait
Alenia Aermacchi fornirà 28 caccia Eurofighter
ROMA. Ventotto caccia da combattimento
italiani per rafforzare le difese del Kuwait
contro milizie dell'Isis. Può essere letto
anche così il maxi ordine da circa 8
miliardi di euro che Finmeccanica-Alenia
Aermacchi si è aggiudicata per la fornitura
di 28 Eurofighter al governo di Kuwait
City. Dal 2003, infatti, l'Italia e lo stato del
Golfo sono legati da un'intesa (poi
rafforzata nel 2012) sulla cooperazione nel
campo della difesa. Attualmente un
contingente militare italiano opera in
Kuwait nel quadro delle operazioni della
coalizione internazionale a guida Usa
impegnata contro i terroristi dell'Isis in Iraq
e Siria. Per questa fornitura specifica.
Finmeccanica, attraverso Alenia
Aermacchi, sarà capofila del consorzio
europeo Eurofighter con effetti positivi
sulle aziende italiane del comparto difesa.
Secondo alcuni analisti la quota dell'ordine
in capo ad Alenia sarebbe di 1,5-2 miliardi.
Cifra che avrebbe un impatto più che
significativo sui ricavi del gruppo. Altre
indiscrezioni parlano di una commessa
composta da 3-4 miliardi
con Eads-Germania, Regno Unito
(33%) con Bae Systems, Italia
(21%) con Alenia-Aermacchi,
Spagna (13%) con Eads-Spagna.
per i velivoli e altri 3-4 miliardi per
formazione, logistica e ricambi. L'accordo
dovrebbe essere finalizzato a breve, anche
se finora da Finmeccanica non sono
arrivate conferme. La trattativa va avanti
ormai da oltre un anno ed è seguita da
vicino dal governo italiano (azionista di
riferimento di Fin-
meccanica) tramite il ministro della
Difesa Roberta Pinotti, oltre che,
naturalmente, dal n. 1 del gruppo
Mauro Moretti (nella foto). Sin dal
primo mattino ieri il titolo ha iniziato
a superare la performance di Piazza
Affari e con l'intensificarsi delle
indiscrezioni ha cominciato a correre
per chiudere in volata a 12,47 euro
(+5,41%). Il fatto che
FinmeccanicaAlenia Aermacchi sia
capofila del consorzio Eurofighter per
questa fornitura determina, scrive la
Rivista Italiana della Difesa, che «i
velivoli verranno prodotti in Italia, che
i piloti saranno formati da noi e che le
aziende italiane, di Finmeccanica ma
non solo, si aggiudicheranno la gran
parte della commessa». Secondo
quanto emerso finora la fornitura
prevede 22 velivoli biposto e con le
controllate Alenia Aermacchi, Selex
ES (radar, sistemi avionici e apparati
di guerra elettronica) e la partecipata
Mbda (missili) - la commessa
coinvolge anche Elettronica, Aerea,
Vitrociset e diverse altre piccole e
medie imprese italiane. Il consorzio
Eurofighter, con sede a Monaco di
Baviera, ha come azionisti quattro
paesi europei Germania (33%)
Si parla di Noi
Pag.
1

Documenti analoghi