CREMA - Il Nuovo Torrazzo

Commenti

Transcript

CREMA - Il Nuovo Torrazzo
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
ANNO 88° - N. 8
UNA COPIA € 1,20
ABBONAMENTO ANNUO € 40
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
ELEZIONI 2013
Adesso la famiglia
S
i vota. E noi vogliamo che a vincere sia la famiglia
e coloro che si battono per la famiglia. È lei il motore di crescita del Paese, la risorsa preziosa di coesione
sociale e il luogo primario di solidarietà per affrontare
la crisi e ripartire con nuovo slancio. Lo scrive il Forum
delle Associazioni familiari: “Occorre che la società e la
politica costruiscano una nuova alleanza con la famiglia, per promuoverla e sostenerla, per valorizzarla
come motore di sviluppo e di ripresa e come irrinunciabile luogo di mediazione e di scambio di solidarietà tra
i sessi e le generazioni”.
E vengono proposti sette SÌ ALLA FAMIGLIA.
1- Sì alla cittadinanza della famiglia naturale fondata sul matrimonio, che è un dettato costituzionale prima ancora che una specifica antropologia. Gli articoli
della Costituzione sulla famiglia sono tra i meno applicati nella storia repubblicana. Quando si parla di politiche familiari si fa riferimento a un’identità forte e circoscritta, che è il rapporto tra uomo e donna orientato
all’accoglienza della vita e fondato su un patto pubblico. Le altre scelte affettive fanno parte della sfera privata
e chiedono regolamentazioni dei diritti delle persone.
2 - La centralità della famiglia nello sviluppo del nostro Paese passa soprattutto attraverso l’equità fiscale:
l’applicazione del FattoreFamiglia, che propone di alleggerire la pressione attraverso una congrua no tax area
familiare, e il finanziamento delle politiche familiari.
3 - Sì al sostegno alla vita, alla natalità, alle famiglie giovani. L’inverno demografico del nostro Paese è
la prima causa della recessione e il primo ostacolo allo
sviluppo del Paese. Occorre un investimento strategico
in sostegni economici diretti alla maternità e in nuovi
servizi per l’armonizzazione famiglia-lavoro in vista di
rilanciare la natalità nel nostro Paese.
4 - Sono urgenti in particolare un Piano straordinario di sostegno al lavoro dei giovani e alla condizione
lavorativa e familiare delle donne.
5 - Occorre valorizzare il protagonismo delle persone
e della società civile, nella costruzione di un modello
di welfare basato sulla sussidiarietà, sulla solidarietà e
sull’accoglienza.
6 - Per combattere la grave emergenza educativa occorre rafforzare le responsabilità che la Costituzione
attribuisce alla famiglia. La libertà di educare è la sfida
che interpella tutta la scuola pubblica, nelle sue articolazioni statali e paritarie, da considerare di pari dignità
e titolarità anche economica.
7 - Sì, infine, a un’Europa che promuove la famiglia.
Zoom
a colori
La Cattedrale di Crema
Comune di Crema
Cassa Rurale Treviglio
PASTORALE GIOVANILE E COMMISSIONE PER LA
PASTORALE SOCIALE DELLA DIOCESI DI CREMA
Presentazione del libro
La fede è
dono concreto
Presentazione del volume
Dall’assedio
della Natività
all’assedio della città
Dialoghi per riscoprirlo
di don Marco D’Agostino
e Marco Cassinotti
relatore Fr. Ibrahim Faltas,
della Custodia di Terrasanta,
autore del libro
Mercoledì 27 febbraio ore 21
Centro S. Luigi Crema
Intervengono
don Marco D’Agostino,
Marco Cassinotti
don Emanuele Barbieri

OGGI
pagina 3
Presso la Buona Stampa
SCONTO di 1 €
sul prezzo di copertina
PRESENTANDO QUESTO COUPON
venerdì 1 marzo
ore 21
Sala dei Ricevimenti
comune di Crema
piazza Duomo
Servizi
a pag. 37
Andiamo a salutare il Papa
all’udienza di mercoledì prossimo
organizza un viaggio
a Roma di due giorni
in pullman
in collaborazione con la Gerundotour
Partenza mart. 26 febbraio ore 13,30
partecipazione all’udienza di merc. 27
e arrivo a Crema in serata
Quota di partecipazione: € 165
ULTIMISSIMI POSTI DISPONIBILI
Tutte le informazioni
presso Il Nuovo Torrazzo
tel. 0373 256350
www.ilnuovotorrazzo.it
Verso
Libera
il Conclave
Artigiani
Gli ultimi giorni
di papa Benedetto XVI
A cura della Libera
Associazione Artigiani
GIOVEDÌ 28 FEBBRAIO - ORE 21
Chiesa di S. Bernardino in città
Il vescovo Oscar presiederà una
Sono invitate tutt
e le comunità
cristiane con i loro
sacerdoti
Celebrazione Eucaristica
per ringraziare il Signore del ministero di papa Benedetto XVI
e per l’elezione del futuro successore di Pietro
“Come ho vissuto la Visita ad Limina”
Il vescovo Oscar racconta il suo incontro col Papa
di OSCAR CANTONI, vescovo
L
a Visita ad Limina, cioè alla sede di Pietro,
culminata sabato scorso, 16 febbraio, con
il commovente, indimenticabile incontro con
il Papa, assieme agli altri fratelli vescovi della Lombardia, si è rivelata una straordinaria
esperienza di fede e di comunione, una occasione forte per sentire la nostra Chiesa di Crema, da me rappresentata, espressione di tutta
la Chiesa, una, santa, cattolica e apostolica,
come professiamo nel Credo.
A Roma ho registrato, come sempre, un clima di universalità; in questi giorni, tuttavia, ho
potuto constatare un’atmosfera di particolare
commozione, come conseguenza della notizia della rinuncia al ministero petrino di papa
Benedetto. Le persone in piazza san Pietro mi
sono apparse come l’insieme di una grande famiglia, in piena comunione con il successore
di Pietro, provenienti da ogni parte della terra,
desiderose di manifestare al Papa un forte
affetto e di esprimergli una commossa gratitudine.
Il cordiale saluto tra Benedetto XVI
e il nostro vescovo Oscar
I numerosi pellegrini che visitano San Pietro e le altre basiliche non da turisti, ma da
credenti, mi son parsi più riflessivi, così come
in quei giorni ho potuto registrare la compresenza di più emozioni: gioia, ammirazione,
stupore per la inattesa decisione papale, ma
anche rincrescimento per il distacco, incertezza per le prossime scadenze.
Una sensazione è emersa con più evidenza:
la gente ha compreso la grandezza di un Papa
che non ha voluto
nascondere la sua debolezza, ben visibile in
chi, come me, l’ha potuto vedere da vicino.
Le immagini televisive, infatti, non rendono
sufficientemente al vivo la fiacchezza di un
uomo logorato e consunto per il pesante servizio reso alla Chiesa del nostro tempo negli
otto anni del suo ministero petrino.
Un clima di preghiera ha accompagnato i
giorni romani della mia Visita ad Limina. È
preghiera per il Papa, il quale, negli interventi
di questi giorni, non ha cessato di raccomandare preghiere per la sua persona; è anche
piena consapevolezza che il Papa, una volta
concluso il suo ministero, continuerà ad amare e a servire la Chiesa “nascosto al mondo”,
ma con una presenza spirituale intensa perché frutto della sua orazione.
Ho voluto soffermarmi nella narrazione del
contesto spirituale che ha caratterizzato questa particolare Visita ad Limina, la seconda
del mio ministero episcopale, perché, senza la
descrizione di questo clima, la visita avrebbe
perso in autenticità e sarebbe ridotta a una
consueta successione di appuntamenti presso
le diverse Congregazioni. Di fatto, dopo una
meticolosa preparazione di un dossier illustrativo della situazione attuale della nostra
diocesi, offerta in anticipo, e preparata con
(continua a pagina 11)
In primo piano
2
IL SITO DEL NOSTRO
GIORNALE:
UNA BELLA REALTÀ
DA CONOSCERE
SUL COMPUTER,
IN LIBRERIA, MA
ANCHE SUI VOSTRI
SMARTPHONE
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
www.ilnuovotorrazzo.it
Q
uest’oggi parliamo ancora di
noi. Per presentarvi tutte le
nostre novità nello web. Come sapete, Il Nuovo Torrazzo non è solo
un giornale cartaceo, ma da tre
anni è anche on-line.
Dal 6 ottobre scorso ha adottato una nuova grafica, per posizionarsi anche nella vetrina della
Buona Stampa e ha attivato la
versione mobile.
È possibile quindi collegarti al
nostro sito dal tuo smartphone e
scaricare l’applicazione che vi trovi. Entra e vedrai la versione per
telefono: aggiungi alla home page
il link, apparirà un’icona. D’ora
in poi cliccando su di essa potrai
accedere direttamente al sito.
Ma il sito del Torrazzo è diventato anche social. Siamo infatti
anche su Facebook. Visita la nostra pagina all’indirizzo www.
facebook.it/ilnuovotorrazzo e
clicca “mi piace” per diventare
amico nostro e ricevere in tempo
reale direttamente sulla tua bacheca tutte le notizie che pubblichiamo. Analogamente seguici su
Twitter all’indirizzo www.twitter.com/ilnuovotorrazzo: anche
qui riceverai le notizie in tempo
reale.
Nessun giornale on-line cremasco ha tutte queste potenzialità.
Ma veniamo al sito vero e proprio che vanta già molti visitatori
(www.ilnuovotorrazzo.it).
Dall’ottobre 2012 – come s’è
detto – è stato potenziato, con
una nuova veste grafica, la cui
impaginazione è stata pensata per
permettere la visione del sito, 24
ore su 24, anche su un monitor
posto nella vetrina della Libreria
Buona Stampa, in via Mazzini,
classica “vasca” del passeggio cittadino.
In un ampio spazio della zona
superiore dell’home page (quella
visibile appunto nel monitor della
libreria), appare un rullo nel quale dieci foto, con relativi brevi testi, si susseguono in dissolvenza:
sono le dieci più importanti notizie che vengono date in tempo reale. Sì, perché il nostro sito è “un
quotidiano prima dei quotidiani”
Riteniamo che questa presenza
“pubblica” del sito nella vetrina
della Buona Stampa possa intercettare numerose persone e quindi favorire la conoscenza e gli accessi al sito.
L’home page del sito non contiene solo il rullo delle dieci notizie;
è ovviamente più estesa e articolata ed è visibile completamente
solo tramite computer.
Cliccando su ciascuna delle
dieci foto che scorrono nel rullo, si apre la finestra con l’intero
servizio. Sotto il rullo, una serie
di quattro sezioni contengono
le ultime notizie divise per categoria; rispettivamente: Cronaca,
Città e Cremasco, Chiesa, Cultura e
Nelle foto
l’home page
del sito del
Torrazzo, le
applicazioni per
gli smartphone e
il monitor della
Buona Stampa
Scuola. Anche qui, basta cliccare
sulle singole foto perché si apra la
relativa notizia completa.
Delle altre due sezioni, una
contiene le fotogallery, molto
ricche e visitate; un’altra le videogallery (per ora ancora in
fase sperimentale). Nella banda
laterale troviamo alcuni banner
pubblicitari, l’archivio degli editoriali e di tutti i giornali in Pdf
degli ultimi anni (nel medio termine sarà possibile leggere tutti
i numeri della stampa cattolica
cremasca dal 1892 a oggi!). Di
seguito troviamo l’agenda (Crema
in Tasca) e gli approfondimenti di
fatti importanti.
Più sotto due banner che riportano gli Angelus del Papa e
il collegamento diretto alla Tv
Vaticana che trasmette gli eventi
della Santa Sede in differita e in
diretta.
Sotto, il Meteo in tempo reale;
poi la qualità dell’aria monitorata
giorno per giorno, in collegamento con il sito dell’Arpa Lombardia. Infine il link di Radio Antenna5, per ascoltare il Gazzettino,
e tanti altri link diocesani e non.
Da ricordare in particolare il
rullo del Sir, l’agenzia della Cei,
che dà notizie quotidiane sugli
avvenimenti della Chiesa italiana
e della Santa Sede.
Insomma, chi ne ha più ne
metta. E il sito è in continuo perfezionamento e arricchimento.
Quindi, che aspettate? Fate click
e diventate nostri amici!
Crem
Crem
remaa Die
Dieese
ssel
eell
A160 CDi Autom. Executive km 15.849
euro 17.500 febbraio 2012 - 24 mesi garanzia
Audi A1 Ambition tfsi km 14.969
euro 14.900 marzo 2011 - 12 mesi garanzia
Postatarget Magazine-tariffa pagata-DCB Centrale/PT Magazine ed./aut.n.50/2004 - valida dal 07/04/2004 Informa N° 3/2012
1/2012
B180 CDi Executive Autom. km 17.099
C200 CDi Autom. Executive km 18.929
Classe A Cdi Executive km 0
euro 24.400 maggio 2012 - 36 mesi garanzia
euro 23.500 luglio 2011 - 24 mesi garanzia
euro 18.900 gennaio 2012 - 24 mesi garanzia
Cercate un usato che sia garantito, certificato,
con pochi Km, come nuovo?
La massima qualità dell’usato si trova solo alla Crema Diesel. La concessionaria, grazieè alla
sempre pronta a rispondere in prima persona per qualsiasi intervento. In altri termini, l’usato
lunga esperienza nel settore dell’automotive, alla competenza del proprio personale,
- alla
scruDiesel non accetta compromessi. Prima di venire proposta in concessionaria, ogni auto
Crema
polosità dei controlli che sono effettuati su ogni singola vettura prima che questa sia rimessa
in
è sottoposta
ad oltre un centinaio di controlli tra verifiche all’impianto elettrico, alla meccanica,
vendita, assicura il top delle garanzie anche a chi decide di puntare sull’usato. Ma non
- solo:
allaall’in
carrozzeria e ai livelli dei liquidi tecnici. Eventuali elementi da sostituire, sono rimpiazzati
terno di questo capitolo, si aprono una serie di occasioni davvero da non perdere. La gamma
a
esclusivamente
da ricambi originali. Il personale della concessionaria, inoltre, è sempre pronto
disposizione è particolarmente ampia e calibrata sulle esigenze più diverse, in modo daacoprire
suggerire al cliente i modelli più confacenti alle proprie esigenze. Affidarsi a Crema Diesel per
con una risposta pronta e convincente ogni possibile richiesta. Tuttavia, c’è un comune
denomi un’auto usata, significa quindi mettersi nelle mani di professionisti capaci, che oltre
acquistare
natore a tutta l’offerta sull’usato di Crema Diesel: la massima qualità. Grazie al proprio personale
a una lunga esperienza nel settore sanno rispondere in maniera appropriata alla domanda di
tecnico appositamente formato e all’utilizzo esclusivo di strumenti di ultima generazione,
Crema e convenienza che il mercato richiede. In altri termini, rivolgersi a Crema Diesel per
sicurezza
Diesel è in grado di certificare ogni singola vettura usata secondo parametri di riferimento
acquistare una vettura usata, significa puntare su una realtà seria e affidabile, fatta- di compe
superiori alla norma. Ma non solo: la concessionaria, anche durante tutta la fase post vendita,
tenza e professionalità.
BMW 320 D Touring km 99.180
Smart Pulse km 68.166
E 350 Cdi Cabrio km 5.740
euro 12.500 novembre 2007 - 12 mesi garanzia
euro 6.500 maggio 2008 - 12 mesi garanzia
euro 49.900 aprile 2012 - 36 mesi garanzia
Postatarget Magazine-tariffa pagata-DCB Centrale/PT Magazine ed./aut.n.50/2004 - valida dal 07/04/2004- Aut. Trib. Forlì n° 9 del 2000 - N°3 Giugno 2012
Direttore responsabile: Marco Pederzoli; Direttore Editoriale: Stefano Della Casa; Editore: Edizioni Della Casa, via Emilia Ovest 1014 - 41123 Modena, tel. 059/8396080; - www.studiodellacasa.it
Redazione: Marco Pederzoli, Paolo Pignatti, Stefano Della Casa, Dino Della Casa. Coordinamento grafico RF Comunicazione /MO, Art Work: Elisa Manna; Foto: Paolo Pignatti.
Stampato in esclusiva per Edizioni Della Casa da: Baselito Modena
usato store
Aperto tutte le domeniche di febbraio
Il suo nome è inserito nella nostra mail list esclusivamente per l’invio delle nostre pubblicazioni (Legge 196/03 sulla Protezione dei dati Personali), se non desidera riceverle invii la sua richiesta scritta a: Edizioni Della Casa
Crema diesel
Crema Diesel - Speciale Usato 1
via Emilia Ovest 1014 - 41123 Mo.
S.p.A.
Concessionaria Ufficiale di Vendita Mercedes-Benz
Bagnolo Cremasco (CR), via Leonardo Da Vinci 53/55 - tel. 0373.237111
www.cremadiesel.it
In primo piano
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
GIOVEDÌ ALLE ORE 20
BENEDETTO XVI
LASCERÀ LA SEDE
DELL’APOSTOLO PIETRO
Verso il Conclave nella preghiera
NESSUNO PUÒ PROIBIRE
A UN CARDINALE DI
PARTECIPARE AL CONCLAVE
S
iamo ormai alle ultime battute del pontificato di Benedetto XVI. La sua decisione
storica di lasciare la sede dell’apostolo Pietro
per l’indebolirsi delle forze, ha creato una situazione assolutamente imprevedibile nei tempi
moderni.
Giovedì 21 febbraio il direttore della Sala
Stampa della Santa Sede, Padre Federico
Lombardi, ha aggiornato alcuni dati relativi
all’agenda del Santo Padre e ha chiarito alcune
questioni emerse negli ultimi giorni.
Sabato 23, alle ore 9, il Santo Padre e la Curia Romana concluderanno gli Esercizi Spirituali. Abitualmente il Papa rivolge brevi parole ai
presenti. Lo stesso giorno, alle 11.30, Benedetto
XVI incontrerà il Presidente della Repubblica
Italiana Giorgio Napolitano.
Domenica 24 febbraio, guiderà la recita
dell’ultimo Angelus del suo Pontificato con i
fedeli convenuti in piazza San Pietro.
Mercoledì 27, l’Udienza Generale – l’ultima – si terrà in piazza San Pietro e si svolgerà
normalmente, eccetto che per il giro, più
lungo del solito, che il Santo Padre compirà in
papamobile per salutare i numerosi partecipanti
(finora hanno comunicato la loro presenza oltre
30.000 persone). Il 28 febbraio, come annuncia
una Nota della Prefettura della Casa Pontificia,
il Santo Padre Benedetto XVI incontrerà e
saluterà personalmente tutti i Cardinali che saranno presenti a Roma, sia i Cardinali residenti
che quelli che sono arrivati nella capitale negli
ultimi giorni. Non ci sarà discorso .
Relativamente alla sua partenza dal Vaticano, il Papa sarà salutato, poco prima delle
17, nel Cortile di San Damaso, dal Cardinale
Segretario di Stato Tarcisio Bertone e, giunto
all’eliporto vaticano, prenderà congedo dal
Cardinale Angelo Sodano, Decano del Collegio
Cardinalizio. Al suo arrivo a Castel Gandolfo
il Papa troverà ad accoglierlo il Presidente e il
Segretario del Governatorato dello Stato della
Città del Vaticano, il Sindaco della cittadina e
altre autorità civili. Benedetto XVI si affaccerà
al balcone del Palazzo Apostolico per salutare i
numerosi fedeli presenti. Alle 18, ha informato
padre Lombardi, dovrebbe essere terminata
l’ultima giornata pubblica del Papa.
Il Direttore della Sala Stampa della Santa
Sede ha precisato che la data del conclave
è fissata dalla Congregazione dei Cardinali
durante la sede vacante, indipendentemente da
un possibile Motu Proprio del Santo Padre per
specificare alcuni dettagli della Costituzione
Universi Dominici Gregis.
E ha fatto anche riferimento ad articoli di
stampa che riferiscono del rapporto fatto al
Papa dai tre cardinali Herranz, Tomko e De
Giorgi sulla fuga di documenti riservati dal
Vaticano: “Non stiamo a correre dietro a tutte
le illazioni, le fantasie, le opinioni che vengono
espresse su questo punto”. “Ho sentito il card.
Herranz”, ha detto Lombardi ai presenti: “Non
vi dovete aspettare commenti, smentite, conferme di quanto detto”. Poi, illustrando la “linea”
della Santa Sede in materia, padre Lombardi
ha spiegato: “La Commissione ha fatto il suo
lavoro, lo ha offerto nelle mani del Santo Padre.
I tre cardinali hanno concordato la linea di non
rispondere su questo tema e di non concedere
neanche interviste”. Poi il portavoce vaticano si
è soffermato su quella che ha definito una “piccola curiosità, al termine della prima puntata di
un giornale italiano” su questo argomento.
Il portavoce vaticano ha poi allargato il
discorso alla “serie di commenti e osservazioni
che tendono a esercitare opinioni, pressioni”,
e a descrivere la rinuncia del Papa e il clima
tra i cardinali “in termini di conflitti, tensioni,
“F
INDICAZIONI LITURGICHE
PER LA SEDE VACANTE
organizzazioni di gruppi”. Una tendenza,
per padre Lombardi, “naturale e prevedibile
in una situazione di questo tipo”, ma che
“in massima parte” delinea “una prospettiva
totalmente estranea a quella che il Papa e la
Chiesa invitano a vivere su questo tema”. “C’è
un aspetto spirituale positivo, profondo – ha
testimoniato il portavoce vaticano – con cui il
Papa sta vivendo questi giorni, e noi con lui,
nel periodo di preparazione alla Sede vacante
e all’elezione del nuovo Pontefice”. Quello di
Benedetto XVI, in altre parole, “è un accompagnamento in un tempo di riflessione profonda, di ricerca spirituale” orientata a “qualcosa
che sia il bene della Chiesa e il suo servizio
all’umanità”. Tutto questo “senza scadere in
considerazioni troppo lontane dall’intenzione
spirituale” del Papa e dalla “responsabilità
a servizio del Vangelo, con cui la Chiesa si
muove in questo tempo”.
1. DURANTE LA SEDE VACANTE
a) Omissione del nome del Papa nelle Preghiere
Eucaristiche e nella Liturgia delle Ore:
Dalle ore 20 del 28 febbraio (inizio delle Sede vacante),
fino all’elezione del nuovo Sommo Pontefice, nella Preghiera eucaristica si ometterà il nome del Papa, come qui
riportato a titolo esemplificativo.
Preghiera Eucaristica II:
Ricordati, Padre, della tua Chiesa diffusa su tutta la terra: rendila perfetta nell’amore in unione con il nostro Vescovo N. e tutto l’ordine sacerdotale.
Preghiera Eucaristica III:
Per questo sacrificio di riconciliazione, dona, Padre,
pace e salvezza al mondo intero. Conferma nella fede e
nell’amore la tua Chiesa pellegrina sulla terra: il nostro
Vescovo N., il collegio episcopale, tutto il clero e il popolo che tu hai redento.
Nella Liturgia delle Ore si ometteranno le intercessioni per il Papa.
b) Preghiera per l’elezione del Romano Pontefice:
La Chiesa raccomanda che durante il periodo della
Sede vacante “tutti i pastori e i fedeli, in tutto il mondo,
elevino a Dio ferventi orazioni perché illumini le menti
degli Elettori e li renda concordi nello svolgimento del
loro ufficio, sì che l’elezione del Romano Pontefice sia
sollecita, unanime e giovi alla salvezza delle anime e al
bene di tutto il popolo di Dio” (Ordo rituum conclavis,
19).
Nelle diocesi si inviti pertanto alla preghiera per l’elezione del nuovo Papa. Il Vescovo diocesano, se lo ritiene
opportuno, può concedere o stabilire che nella propria
Diocesi si celebri nei giorni feriali la Messa “Per l’elezione del Papa” (Messale Romano, pag. 784) con il colore liturgico del Tempo di Quaresima (Cfr. Ordinamento
Generale del Messale Romano, nn. 374 e 347).
2. DOPO L’ELEZIONE DEL SOMMO PONTEFICE
A norma della Costituzione apostolica Universi Dominici Gregis (22 novembre 1996), “Dopo l’accettazione,
l’eletto che abbia già ricevuto l’ordinazione episcopale,
è immediatamente Vescovo della Chiesa Romana, vero
Papa e Capo del Collegio Episcopale; lo stesso acquista
di fatto la piena e suprema potestà sulla Chiesa universale, e può esercitarla” (n. 88).
Pertanto, dal momento della proclamazione del Romano Pontefice eletto, la Chiesa nelle celebrazioni liturgiche ricorderà il Papa nel modo consueto.
ino alla Sede vacante, il Santo Padre può modificare le procedure relative all’elezione del Sommo
Pontefice. Dopo l’inizio della Sede vacante, è la Congregazione dei cardinali che deve stabilire il giorno d’inizio
del Conclave”. A confermarlo è stato monsignor Juan
Ignacio Arrieta, segretario del Pontificio Consiglio per i
testi legislativi (Pctl), che nel briefing di ieri ha presentato
la costituzione apostolica Universi Dominici Gregis, emanata da Giovanni Paolo II nel 1996 e tuttora in vigore, circa
la vacanza della sede apostolica e l’elezione del Romano
Pontefice.
Benedetto XVI, ha ribadito mons. Arrieta, “può modificare la legge sul Conclave prima della Sede vacante,
e quindi potrebbe, vedendo che i cardinali sono tutti qui,
anticiparne l’inizio, anche per evitare che restino troppo tempo fuori dalla propria sede”. Facoltà, questa, che
dall’inizio della Sede vacante – dopo le ore 20 del 28 febbraio – passerebbe alla Congregazione dei cardinali, che
in merito a eventuali “dubbi” sull’interpretazione della
Costituzione apostolica potrebbe procedere a maggioranza assoluta.
“Nessuno può proibire a un cardinale di partecipare al
Conclave – ha aggiunto monsignor Arrieta – anzi persino
un cardinale scomunicato ha diritto di voto”. Per tutelare
la “libertà” dei cardinali ed “escludere ogni intervento”
nell’elezione del nuovo Pontefice è prevista la scomunica
latae sententiae per chi riceve, “sotto qualunque pretesto,
a qualsivoglia autorità civile”, l’incarico di porre il veto,
“anche sotto forma di semplice desiderio”. Proibizione,
questa, “estesa a tutte le possibili interferenze, opposizioni, desideri, con cui autorità secolari di qualsiasi ordine
e grado, o qualsiasi gruppo umano o singole persone volessero ingerire nell’elezione del Pontefice”. “I cardinali
– ha commentato mons. Arrieta – devono venire tutti in
virtù della santa obbedienza. Anzi, se qualcuno non vuole venire, costui è punibile”. Per i cardinali, dunque, “c’è
l’obbligo di partecipazione” al Conclave, non esiste un
“quorum” per la validità delle votazioni: “Nelle procedure di scrutinio – ha ricordato – si va alla conta dei voti, che
deve coincidere con il numero dei presenti. Non è prevista
l’astensione”.
Secondo quanto stabilisce l’Universi Dominici Gregis, per
l’elezione del nuovo Papa serve la maggioranza qualificata dei due terzi (non la maggioranza assoluta, cinquanta
per cento più uno) che diventa dei due terzi più uno se il
numero dei voti non è perfettamente divisibile per tre.
Ci sono state delle rinunce di cardinali? A questa domanda ha risposto padre Federico Lombardi, direttore
della Sala stampa della Santa Sede, che ha ricordato come
finora c’è stata solo la richiesta del cardinale arcivescovo
di Giacarta, Julius Riyadi Darmaatmadja, che “ha presentato difficoltà per motivi di salute”, ma “la valutazione va
fatta dal Collegio cardinalizio”, cui “spetta di certificare
se tale richiesta sia giustificata o meno”, ed eventualmente poi di formalizzarla, come ha confermato anche monsignor Arrieta. A una domanda su quali siano le norme
previste per la violazione del segreto, quest’ultimo ha rimandato alla “parte penale” della Costituzione apostolica
di Giovanni Paolo II, in cui si arriva fino alla scomunica
latae sententiae – prevista anche per la pratica della “simonia”, cioè la compravendita di voti – e si invitano i cardinali elettori ad astenersi “da ogni forma di patteggiamenti,
accordi, promesse o altri impegni di qualsiasi genere”.
GIOVEDÌ 28 FEBBRAIO - ORE 21
Chiesa di S. Bernardino in città
Celebrazione Eucaristica
presieduta dal vescovo Oscar per ringraziare il Signore del ministero
di papa Benedetto XVI e per l’elezione del futuro successore di Pietro
Sono invitate tutte le comunità cristiane con i loro sacerdoti
Tour del PORTOGALLO
e Santiago de Compostela € 1.180
dal 12 al 19 agosto 2013
La quota comprende: Bus da Crema per l’aeroporto - Voli
aerei - Hotel 4* in pensione completa - Tour con guida
in lingua italiana - Ingressi e visite come da programma
Accompagnatore per tutto il viaggio - Quota d’iscrizione.
Via IV Novembre 43 - CREMA • Tel. 0373 84694 La quota non comprende: Tasse aeroportuali € 110 circa - Assicurazione medico-bagaglio e annullamento € 40,
[email protected] - www.expert-travel.net bevande ai pasti, extra in generale e tutto quanto non
espressamente indicato nella voce “la quota comprende”.
Viaggi
di gruppo
Isola di IBIZA
€ 599 tutto incluso
Sirenis Cala Llonga Resort 3*
dal 26 maggio al 2 giugno 2013
La quota di partecipazione comprende: Bus da Montodine
e Crema per l’aeroporto a/r - Volo aereo e trasferimenti
- 7 notti Sirenis Cala Llonga Resort 3* - Trattamento All
inclusive - Accompagnatore Agenzia Viaggi - Quota d’iscrizione - Assicurazione medico/bagaglio-annullamento
e ADEGUAMENTO CARBURANTE
Termine iscrizioni 20 marzo
(Acconto € 199 - saldo 27 aprile)
3
Termine iscrizioni 20 aprile 2013
(acconto € 300 + € 40 assicurazione - saldo 12 luglio)
VIENNA in bus € 439
dal 25 al 28 aprile 2013
OFFERTA
SHOCK
Macchina S04
scontata del 50%
da € 149
a € 74,50
La quota comprende: Bus G.T. da Montodine e Crema Visite con guida in lingua italiana - Hotel 4* in mezza pensione - Accompagnatore - Quota iscrizione - Assicurazione sanitaria. La quota non comprende: mance, ingressi,
assicurazione annullamento facoltativo € 20, bevande ai
pasti, extra in generale e tutto quanto non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”.
valida fino a esaurimento scorte
(acconto € 100 - saldo 25 marzo)
(pezzi disponibili 100)
ULTIMI POSTI!
ORARIO CONTINUATO da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 19.00. Sabato 9.00 - 12.30
Da marzo anche sabato pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30
con 40 capsule in omaggio
CREMA - via L. Cadorna 37 • Tel. 0373 82554
Dall’Italia e dal mondo
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
UN PACCHETTO DI INVESTIMENTI SOCIALI
VERSO LE ELEZIONI
L’Europa scopre i suoi poveri
nvestire oggi nel sociale ci
“I
aiuta a evitare che gli Stati
debbano sostenere costi finanziari
e sociali molto più alti in futuro”:
László Andor, commissario per
l’occupazione, gli affari sociali e
l’integrazione, ha presentato mercoledì un pacchetto di interventi per
aiutare gli Stati membri dell’Unione
a intervenire a favore dei cittadini e
delle famiglie, “considerando i gravi
problemi creati dalla recessione e
dalla disoccupazione”.
La strategia delineata dall’Esecutivo comprende una serie
di documenti di lavoro, analisi,
raccomandazioni. “Gli investimenti sociali sono fondamentali
per emergere dalla crisi più forti,
più coesi e più competitivi”, ha
sottolineato il politico ungherese.
“Nel rispetto degli attuali vincoli di
bilancio è opportuno che gli Stati
membri rivolgano la loro attenzione
al capitale umano e alla coesione
sociale”. Welfare, sistemi previdenziali, mercato del lavoro, servizi per
l’infanzia e per la famiglia, servizi
per la cura della salute, scuola: sono
alcuni dei settori in cui la Commissione suggerisce azioni che devono
essere effettuate a livello nazionale;
ma l’Ue può offrire finanziamenti
(soprattutto mediante il Fondo
sociale europeo), un quadro legislativo favorevole, buone pratiche. Si
tratta fra l’altro di “modernizzare i
propri sistemi di protezione sociale”,
puntualizza Andor. “Ciò implica
strategie di integrazione attiva più
performanti e un uso più efficiente
ed efficace delle risorse pubbliche”.
La Commissione nei prossimi mesi
effettuerà “un attento monitoraggio
del funzionamento dei sistemi di
protezione sociale” dei singoli Stati
nel contesto del semestre europeo
(coordinamento delle politiche economiche) e formulerà all’occorrenza
raccomandazioni specifiche per i
Paesi interessati.
Il “pacchetto” avanzato dal collegio dei commissari comprende –
come tiene a precisare Andor – una
raccomandazione specifica in tema
di lotta alla povertà infantile, “che
esorta ad applicare un approccio
integrato agli investimenti sociali a
favore dei bambini”. Investire nei
minori e nei giovani “è un modo
particolarmente efficace di spezzare
il circolo chiuso intergenerazionale della povertà e dell’esclusione
sociale, nonché di migliorare le loro
opportunità più avanti nella vita”.
Lo stesso Andor è entrato nel dettaglio tecnico delle azioni indicate
agli Stati, ma soprattutto ha voluto
sottolineare “le conseguenze gravi
della crisi, con 120 milioni di persone a rischio povertà o di esclusione,
che ci impongono interventi rapidi e
ben studiati”, “rivolti anche al lungo
periodo”. “Le famiglie in cui una
o più persone sono rimaste senza
lavoro, i ragazzi che abbandonano
anzitempo la scuola, il moltiplicarsi
dei senzatetto devono far orientare
a interventi efficaci che, pur nella
ristrettezza” dei bilanci nazionali,
pongano al centro “i cittadini e i
loro bisogni”. Il commissario ha
criticato i “tagli continui sulla spesa
sociale” che vengono effettuati da
diversi Stati. E, sollecitato a dare un
parere sulla situazione creatasi in
Grecia fra la popolazione proprio a
causa della crisi e delle politiche di
austerità necessariamente intraprese
dalle autorità, ha sostenuto: “Occorre cercare un equilibrio interno fra
austerità e spesa sociale, pesando il
meno possibile sui cittadini” già provati da recessione, tagli e disoccupazione “e ogni nazione deve trovare
la maniera per fare investimenti a
carattere sociale”.
Il pacchetto investimenti sociali
costituisce dunque un “quadro integrato” di azioni che non trascurano
le differenze sociali, economiche
e di bilancio tra gli stessi Stati
membri. Esso prevede tre punti
chiave. Anzitutto intende garantire
che i sistemi di protezione sociale
“soddisfino i bisogni delle persone
nei momenti critici della loro vita”.
In secondo luogo il provvedimento mira alla semplificazione delle
politiche sociali. Terzo: si vorrebbero perfezionare le strategie di
inclusione.
I temi sensibili in serie B
di M.MICHELA NICOLAIS
“C
ontribuire con il proprio impegno alla rinascita del Paese”,
per dare “fiducia al lavoro della politica in un momento
difficile ma superabile”. È l’appello rivolto “a ciascun” cittadino
italiano dall’associazione Scienza & Vita, che alla vigilia della
tornata elettorale ha espresso la sua preoccupazione “per la strisciante rassegnazione e volontà di protesta dell’opinione pubblica
con la dichiarata propensione di astenersi dal voto” e ha indirizzato a tutti i candidati alle elezioni una lettera aperta, dal titolo Fedeltà al Paese, vincolo sui principi irrinunciabili. Ne abbiamo parlato con
Paola Ricci Sindoni, docente ordinario di filosofia morale all’Università di Messina e vicepresidente vicario di Scienza & Vita.
Nella campagna elettorale i “grandi assenti” sembrano i temi etici: è così?
“In questa campagna elettorale o si discute di
tasse e di questioni economiche, o si discute dei
diritti dei gay. I temi eticamente sensibili, in altre
parole, vengono omologati alla questione dei valori o dell’etica nella politica, cosa assolutamente impropria. A fronte dell’insistenza dell’azione
dei cattolici che sottolineano l’importanza da
attribuirsi ai cosiddetti principi non rinunciabili,
o valori non negoziabili, il dibattito, sia nell’opinione pubblica, sia nei media, è diviso nettamente su due fronti: da un lato, c’è la politica, e
quindi la negoziazione e la mediazione; dall’altro, l’etica, quella ‘rivendicata’ dai cattolici, e
quindi etichettata a priori come rigida, chiusa,
dogmatica. Non sembra esserci neanche la possibilità di orientare l’elettore a poter fare una scelta coerente con i propri principi,
come abbiamo cercato di fare noi con la nostra lettera aperta”.
La lettera di Scienza & Vita è una scelta forte per quei “diritti
inviolabili” che sono i diritti costituzionali. Perché si fa fatica a
riconoscere, o addirittura si rimuove, questo legame?
“Perché invece di fare una seria riflessione sulla Costituzione,
si tende a fare rivendicazioni o battaglie ideologiche, come quella
sul matrimonio e l’adozione per le coppie omosessuali. Si cambia
prospettiva, non si sta dentro alle questioni reali del Paese. Ad
esempio, oggi si parla tanto di famiglia, ma non si parla della famiglia concreta, dove l’unica maggioranza che rimane minoranza
– cioè la donna – non è neanche contemplata nel dibattito pubblico, se non all’interno delle quote rosa o per la rincorsa all’atleta o
alla cantante di turno come candidato. Il vero problema è che la
famiglia deve dare spazio, serenità alla donna, che ha il compito
primario – anche se non esclusivo – di gestire l’educazione dei
figli. Non è un caso, a mio avviso, che a fare le rivendicazioni dei
diritti dei gay siano quasi sempre gli uomini: anche questo è un
segnale del maschilismo imperante”.
Il dibattito sul riconoscimento dei diritti alle coppie di fatto,
comprese quelle omosessuali, è sempre più pressante, dopo il
VERSO LE ELEZIONI
Le associazioni scolastiche cattoliche
chiedono ai candidati precisi impegni
delle associazioni
Ideirappresentanti
delle scuole paritarie cattoliche e
rispettivi genitori (Fidae, Fism,
Confap, Foe Cdo, Agidae, Agesc
e Age), hanno incontrato, nelle
scorse settimane i vari candidati
alla Presidenza e al Consiglio
regionale lombardi, per chiarire
le loro politiche in merito alle
scuole pubbliche paritarie che in
Lombardia godono del sostegno
della “dote scuola”.
Portavoce di tutte le aggregazioni, suor Anna Monia Alfieri,
presidente Fidae Lombardia,
che ha consegnato ai canditati
i documenti nazionale e regionale preparati dalle associazioni
scolastiche cattoliche nei quali si
chiede a coloro che si candidano
a governare l’Italia e la Lombardia tre impegni: innanzitutto far
maturare nell’opinione pubblica
una cultura del sistema scolastico
pubblico integrato, statale e paritario; innalzare il livello scolastico generale; portare il sistema
scolastico italiano all’interno di
quello europeo, risolvendo anche
il problema economico, divenuto
oggi una questione di sopravvivenza per le paritarie. Solo con una
piena parità, pure economica, si
realizzerà il diritto costituzionale
dei genitori alla libertà di scelta
educativa. L’Agesc Lombardia, da
parte sua, ha raccolto 80.000 firme
in due settimane su un documento
in cui si chiede ai candidati presidenti della regione Lombardia
di impegnarsi a riconfermare per
i prossimi anni, come minimo,
le attuali condizioni e gli importi
della Dote Scuola in tutte le sue
componenti. Nell’anno corrente
la Dote ha permesso a 232.000
famiglie delle scuole statali e
52.000 famiglie delle scuole paritarie di ricevere un concreto aiuto
economico. L’Agesc chiede anche
un miglioramento di tali strumenti
anche attraverso maggiori risorse.
Piena sintonia con le posizioni
delle associazioni delle scuole
paritarie cattoliche l’on. Maroni,
candidato alla presidenza lombarda dei centro-destra: “La scelta di
fondo – ha affermato – è mettere
la famiglia al centro, soprattutto
nel delicato campo dell’educazione. La formazione dei figli è un
diritto costituzionale dei genitori
e spetta alla famiglia la scelta
educativa. Garantire tale diritto
costituzionale è compito delle
istituzioni pubbliche, anche se
costa. Per parte mia mi propongo,
qualora venga eletto governatore
della Regione Lombardia, di continuare e migliorare l’esperienza
già in atto nel campo dell’istruzione nella nostra Regione.” Roberto
Maroni ha fatto anche un passo
avanti, ipotizzando di inserire
anche la scuola paritaria in un
welfare riorganizzato secondo un
federalismo fiscale solidale, sulla
base di costi standard.
Anche l’Agenda Scuola di Scelta
Civica con Monti per l’Italia,
presentata alle associazioni
dall’on. Mario Mauro, contiene
indicazioni molto significative
in merito al sistema integrato
di istruzione e formazione nel
rispetto del diritto costituzionale
di libertà di scelta educativa delle
famiglie. “Anche se sulla carta le
scuole sono autonome dal 1999
– si legge – in realtà non hanno la
possibilità di esserlo effettivamente
per i troppi vincoli e la mancanza
di risorse adeguate. L’autonomia
didattica, organizzativa e finanziaria deve trovare un progressivo
compimento nella logica della sussidiarietà e della responsabilità.”
In concreto il programma della
lista Monti prevede “più risorse
certe a tutte le scuole del sistema
pubblico d’istruzione, perché
possano utilizzare gli spazi di
flessibilità previsti dall’autonomia
e dai nuovi ordinamenti per l’am-
pliamento dell’offerta formativa.”
Da sottolineare il punto 4 del
programma dal titolo Sostegno
alle famiglie e diritto allo studio, che
recita: “Le famiglie devono essere
sostenute nel loro compito educativo. Se una famiglia spende per
l’educazione dei figli deve essere
aiutata, perché si tratta di un investimento per tutto il Paese.”
A tal proposito la lista Scelta
Civica s’impegna a “promuovere
una politica fiscale che consenta di
dedurre progressivamente le spese
certificate in istruzione, come le
rette per le scuole paritarie e i contributi versati per la scuola statale
e sostenere la possibilità effettiva
di scelta educativa per le famiglie
meno abbienti che non sono nelle
condizioni di dedurre le spese in
istruzione.”
L’avv. Umberto Ambrosoli,
candidato del centro-sinistra, pur
non sbilanciandosi prima di aver
verificato l’effettiva consistenza
delle risorse finanziarie disponibili, ha espresso apprezzamento per
il lavoro svolto dalle scuole paritarie e si è impegnato a valorizzanre
il modello europeo di libertà di
scelta. Ha dichiarato inoltre di voler impegnarsi per tutto il sistema
di istruzione senza discriminazione tra statali e paritarie, facenti
parte del medesimo sistema scolastico nazionale integrato; di voler
investire in particolare sui nidi e
sull’infanzia, evitando, nel limite
del possibile, di aprire nuove scuole dove già sono attive le paritarie;
di proseguire con il sistema Dote
scuola, operando affinché si possa
giungere a forme di finanziamento
equo anche sulla base del costo
standard, entro un sistema di
accreditamento e valutazione che
consenta di misurare la qualità
della scuola. Dichiarazioni che
comunque ha in parte smentito in
un’intervista televisiva dei giorni
successivi.
“varo” oltralpe: c’è addirittura chi lo considera un traguardo
inevitabile per il nuovo governo. È così?
“Mi auguro proprio di no. Siccome il modello culturale preparato dalle lobby dell’Unione europea è quello del riconoscimento
delle ‘famiglie’ omosessuali, allora tutte le forze politiche sentono
il dovere di esprimersi, con pochi distinguo, in questo senso. Su
un tema così importante, invece, ci deve essere dibattito nel Paese.
Io mi limito a far notare una contraddizione: i gay, generalmente, esprimono con orgoglio la propria differenza, ma poi cercano
l’omogeneità con altre forme normali di famiglia, rivendicando la
possibilità di avere figli. È un paradosso”.
Rivendicando la differenza si finisce per annullarla?
“Certamente. Ripeto: la vera maggioranza, che è diventata
minoranza, oggi sono le donne. In tutto questo, i
cattolici vengono etichettati, in base al solito pregiudizio laicista, come portatori di un blocco monolitico di valori considerati dogmatici, e tacciati
in questo modo di spingere al massimo l’impossibilità del dialogo. Occorre far capire, invece, che
quella dei diritti delle persone omosessuali non
è una questione etica, ma antropologica: si mina
alla base un elemento costitutivo, che fa parte
del senso comune, e cioè la differenza tra uomo
e donna come base della famiglia, la quale ha il
compito di far progredire le generazioni successive, cosa che non è nell’ordine di persone dello
stesso sesso”.
Nella scorsa legislatura, la legge sul “fine
vita” non è stata approvata e s’insiste invece sulla necessità di una modifica della legge 40 per “adattarla” alle
sentenze italiane ed europee...
“Non ci dobbiamo fare abbagliare da sentenze italiane o europee, che a volte sembrano piuttosto il risultato di un certo fanatismo giuridico. La legge 40 – lo dice anche la pratica clinica – funziona, ha funzionato bene e va sostenuta: non dimentichiamoci
che è stata approvata grazie a una maggioranza trasversale. La si
può rivedere, assestare dove può aver provocato delle fratture, ma
è indubbio che si tratta di un presidio sulle fasi iniziali della vita a
cui non si può rinunciare, così come bisogna continuare ad argomentare le nostre ragioni per contrastare i pregiudizi laicisti e riuscire a far capire bene come la difesa della vita che fanno i cattolici
– dall’inizio al suo termine naturale – non è una questione confessionale o un dogma di fede calato dall’alto, bensì una precisa
visione antropologica che vogliamo condividere con tutti coloro
che hanno a cuore la dignità della persona e la sua inviolabilità”.
Qual è la prima misura a favore della politica che Scienza &
Vita si attende dal nuovo governo?
“La definizione, il varo di una legge sul fine vita, il cui dispositivo legislativo è stato volutamente sospeso e accantonato. L’assetto
generale invece va bene, ed è su di esso che va operata una giusta
e necessaria mediazione politica”.
Nella foto, Paola Ricci Sindoni
4
In primo piano
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
IL DUOMO
42 IN RESTAURO
Restaurata l’antica sacrestia
COSTRUITA
ALL’INIZIO
DEL SEC. XIII
È UN
PREGEVOLE
AMBIENTE
BEN
CONSERVATO
CON UN
SOFFITTO
A VELE
POGGIANTI
SU UNA
COLONNA
CENTRALE
IL RIASSETTO DEL DUOMO
ALLE BATTUTE FINALI
di GIORGIO ZUCCHELLI e LUCA GUERINI
ì è concluso, nei giorni scorsi, ad
opera del maestro Paolo Mariani
e delle sua équipe – Marco Mariani,
Luca Guerini e Silvia Bonfanti – il
restauro dell’antica sacrestia della
cattedrale. Uno degli ultimi adempimenti per completare il notevole
intervento di riassetto del duomo
di Crema, dove esistono altre due
sacrestie, sempre nella zona nord, di
cui è stato restaurato solo il portale
marmoreo d’ingresso e la specchiatura architettonica settecentesca posta a
sinistra dell’ingresso.
La sacrestia, cosiddetta “vecchia”,
è affiancata alla cappella del Crocifisso. Si tratta di un ambiente quadrato
con la copertura composta da quattro
crociere a costoloni che poggiano su
quattro semicolonne in cotto, con
capitello a dado smussato, addossate
al punto medio di ogni lato, su altrettante mensoline negli angoli e su una
colonna centrale in pietra, con un bel
capitello in sarnico a foglie, piccoli
fiori ed elementi zoomorfi stilizzati.
Intorno alla colonna, è collocato un
pregevole mobile poligonale, fatto
su misura, di cui è già terminato il
recupero per opera del restauratore
Santo Carniti.
Originaria, seppur manomessa nel
corso dei secoli, la coloritura a fasce
rosse e verdi dei costoloni della volta,
della ruota centrale di ogni crociera, dove compaiono motivi astrali
di colore bianco su fondo nero, e
delle vele che presentano una stella
al centro. Un bellissimo e originale
ambiente antico, appartenente alla
seconda fase della ricostruzione del
duomo, dell’inizio del XIII secolo.
Nella vecchia sacrestia sono visibili
anche due i lacerti di affresco, che
costituiscono i particolari più interessanti dell’ambiente: rappresentano un
santo benedicente di ottima fattura,
databile primi decenni del XV secolo.
Secondo alcune fonti, si potrebbe
trattare di un San Pantaleone, che
sarebbe identificabile dall’abbigliamento (un colletto di pelliccia e un
piccolo copricapo) e dall’oggetto di
difficile identificazione che regge con
la mano sinistra. L’immagine era contornata da una cornicetta formata da
una linea bianca e da una rossa, che
prosegue anche nella corrispondente
altra metà della parete nord.
Infine, a fianco del lacerto del
Santo, si legge un’iscrizione in latino
medievale, probabilmente coeva,
anche se quasi certamente ripresa e
alterata nel corso del tempo e di difficile interpretazione (vedi riquadro in
pagina).
Come s’è detto, i lavori di restauro
della sacrestia sono stati portati a
termine due settimane fa dallo “Studio Restauro Beni Culturali s.a.s.” di
Paolo Mariani.
L’intervento è cominciato con la
documentazione fotografica e con
l’analisi comparata con gli altri intonaci e lacerti d’affresco presenti in
cattedrale, per collocare cronologicamente le opere e affinare le metodologie di intervento.
Sull’affresco che raffigura il citato
santo benedicente, fissati i sollevamenti, l’intervento è proseguito con
la stuccatura perimetrale (salvabordo)
del dipinto, utilizzando una malta
a base di grassello di calce e inerti
assimilabili a quelli che compongono
l’antico intonaco. Dopo la spolveratura e l’eliminazione dei depositi
superficiali incoerenti, s’è proceduto
con la pulitura dell’intera superficie
con spugne morbide Wishab. Le
decoesioni dell’intonaco dal supporto
murario sono state risolte tramite
l’inoculazione di malta di calce
idraulica; è seguita l’estrazione di
sali solubili che compromettevano la
lettura dell’affresco. La pulitura per
via umida è proseguita con impacchi
e tamponcini. Stuccate le lacune utilizzando gli stessi materiali costitutivi
dell’affresco quattrocentesco, un
minimo intervento di reintegrazione
cromatica ad acquerello ha chiuso
il restauro della figura. Accanto è
stata recuperata anche la misteriosa
scritta, manomessa nel tempo, di
cui proponiamo a parte una prima
interpretazione.
I cotti e gli intonaci della sacrestia (comprese le volte, con decori
centrali) sono stati puliti a secco
con spugne Wishab e attraverso la
nebulizzazione di acqua demineralizzata. Dove necessario è stato
impiegato un erogatore di vapore,
che ha dato ottimi risultati. Altre fasi
hanno riguardato la reintegrazione
delle lacune d’intonaco, poi trattate
con il colore.
La ditta “Mariani”, come ultime
operazioni, ha anche recuperato il
portale marmoreo della sacrestia del
Capitolo e la specchiatura architettonica conservata a lato dell’ingresso
(XVIII secolo).
I lavori di restauro della cattedrale sono ormai al traguardo. Gli
ultimi due adempimenti riguardano
l’impianto luci e la sistemazione del
presbiterio. Terminati questi lavori
verranno ricollocate le opere mobili,
tra cui la tela dell’Assunta il cui
restauro è già stato completato.
ACQUISTIAMO
VASI CINESI
LA SCRITTA MISTERIOSA:
UN MONITO AI FEDELI?
D
i grande interesse la scritta di colore nero che appare sulla parete
nord della sacrestia vecchia, a fianco del lacerto di santo benedicente,
da alcune fonti ritenuto il Santo patrono della nostra diocesi.
Si tratta di un testo di difficile lettura per i numerosi interventi di ripristino (e in parte di riscrittura?) di cui è stato oggetto lungo i secoli. La
pulitura dell’intonaco comunque consente una migliore leggibilità delle
lettere.
L’iscrizione, in lingu latina medievale, è composta di dodici parole, disposte su due righe (forse due versi), non tutte pienamente leggibili, di cui
la prima sembra mancante della parte iniziale e la nona è abbreviata nel
finale, operazione indicata dalla tradizionale barra orizzontale tracciata
sopra. Per quanto è possibile oggi capire, vi si legge:
....BILIS ET ABIECTUS ET APOSTATA [???] [?????]
ARIDUS IMPATI??? ODIBILIS ET MALEDICTUS
Dall’alto in basso, una visione delle volte dell’antica
sacrestia, il santo benedicente prima e dopo il restauro, fase
della pulitura per vaporizzazione di un capitello dipinto
ANTICHI E VECCHI,
ANCHE IMPORTANTI COLLEZIONI
DI COSE ORIENTALI, SCULTURE
IN BRONZO CINESI, GIADE, AVORI, MOBILI,
PORCELLANE IN GENERE, SCULTURE
IN PIETRA, DIPINTI, ECC...
ACQUISTIAMO
OGGETTISTICA
ORIENTALE
IN GENERE
PAGAMENTO IMMEDIATO!
MASSIME VALUTAZIONI!
CREMA (CR)
Piazza Marconi, 36
CASTELLEONE (CR)
Via Roma, 40
Per info:
€

TIZIANO CELL. 348.3582502
GIANCARLO CELL. 348.3921005
e-mail: [email protected]
Data per certa la traduzione delle parole: et (e), abiectus (abietto), apostata (apostata), aridus (arido), odibilis (da odiare), maledictus (maledetto), ne emergerebbe un misterioso, quanto affascinante, forte monito
d’avvertimento per i fedeli e il clero (trattandosi di sacrestia) che entrano
in Chiesa. Resta comunque un mistero da indagare ulteriormente.
Nella sacrestia si notano pure piccoli disegni databili in vari secoli che
raffigurano un pastorale, un uomo e altre piccole figure.
Non è questa la prima scritta emersa nel restauro del duomo, la più
nota è visibile in facciata. Sarebbe quindi interessante uno studio ad hoc
anche su queste nuove acquisizioni.
RITIRO ORO

S
5
Tel 348.7808491
PAGO CONTANTI
6
Opinioni e commenti
Dove sono le istituzioni?
Sono una cittadina cremasca
qualunque e vorrei denunciare
quanto mi succede dal mese di settembre, da quando è stato concesso a un esercizio pubblico di “esercitare la propria attività”… se così
si può dire. Il mio appartamento
è situato proprio sopra l’esercizio
e ho verificato un notevole surriscaldamento del pavimento, tanto
da accusare seri problemi cardiaci.
Mi sono rivolta ai Vigili del Fuoco,
i quali dopo un sopralluogo nel
mio appartamento hanno rilevato
una temperatura di ben 40 gradi
interni. Sono stati loro a contattare telefonicamente l’Ufficio ASL
chiedendo un intervento immediato, considerate le mie condizioni di
salute e la mia età.
L’ASL non è intervenuta subito perché necessitava di un esposto scritto da parte mia. Mi sono
quindi preoccupata di mettere a
conoscenza per iscritto sia l’ASL,
sia il Sindaco e la Polizia Locale
del Comune. Intanto la mia situazione fisica e psichica ne risente
perché all’infernale caldo si sono
aggiunti altri problemi: continui
schiamazzi notturni (faccio presente che l’esercizio dovrebbe
chiudere alle ore 24.00 e invece si
va oltre), le ventole continuano a
girare fino alla chiusura, si sentono rumori di tavoli e sedie che vengono continuamente trascinati; a
questo si aggiunge che la mattina,
invece di areare i miei ambienti,
inalo un cattivo odore di cipolla e
frittura, il tutto è avvertito anche
dagli altri condomini.
Mi sono rivolta ripetutamente
alle varie istituzioni, non ottenendo assolutamente nulla!! Ogni
volta che ho contattato un Ufficio
(ASL, Ufficio Tecnico, Ufficio
Commercio, Segreteria del Sindaco) mi rispondevano di avere pazienza e la patata bollente passava
da un’istituzione all’altra.
Ogni settimana, soprattutto il
venerdì, il sabato e la domenica si
contatta il 112 e 113 perché la situazione è diventata insostenibile
e perché non si dorme più.
Il 29 di gennaio ho presentato
personalmente all’Ufficio Protocollo del Comune di Crema
una lettera nella quale chiedevo
all’Ufficio Tecnico e al Sindaco di
mettermi a conoscenza per iscritto
dei motivi per i quali non è stato
imposto all’esercizio l’isolamento
necessario per il surriscaldamento
e i rumori… sto aspettando ancora da parte loro una risposta!!
Sono stanca di trascorrere le mie
giornate nei vari uffici senza riuscire a risolvere il mio problema; non
so più a chi rivolgermi e sono delusa in quanto non mi sento affatto
tutelata dalle Istituzioni, visto che
da parte loro non c’è né volontà né
interesse a intervenire.
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
La penna ai lettori
“Cultura alternativa”
Caro Don Giorgio,
sembra non conoscere ostacoli la locomotiva europea dei
diritti illimitati. Sordo alla protesta e all’imponente mobilitazione di Parigi, il governo Hollande tira diritto con il progetto
di legge sulle nozze e adozioni gay. Sulla stessa rotta si appresta l’Inghilterra di Cameron. E l’Italia? Siamo in prossimità
di elezioni decisive. Per rifarci al centro sinistra, candidato a
governare il Paese, si va dalla posizione di Vendola, decisamente a favore del matrimonio gay “per allinearci all’Europa
dei diritti”, a quella del leader Bersani, che richiama il “modello tedesco” con l’urgenza di una legge contro l’omofobia:
speriamo di non passare dalle leggi ad personam, alle leggi
contro la persona. Staremo a vedere.
Intanto si lavora in tutti i modi e luoghi possibili per favorire il consenso sociale di “nuovi diritti”; ovunque ammantati
di democrazia e uguaglianza. Incuranti della realtà naturale,
si fa del corpo un’astrazione per negare la differenza sessuale
che fonda l’essere umano, sovvertendo il modello antropologico che da millenni regge il mondo. Quel modello che contempla i principi iscritti nella natura umana e che è così poco
rappresentato nel dibattito mediatico.
È pur vero che ogni opposizione alla cultura gay è demoninizzata in nome dell’omofobia: un marchio d’infamia che
chiude la bocca a tanti. C’è la necessità di prendere coscienza
che questi “nuovi diritti” non sono acqua di rose. L’introduzione delle nozze e dell’adozione omosessuale comporta una
rivoluzione radicale nello statuto del matrimonio e lo stravolgimento del diritto della filiazione.
Il gran rabbino di France Gilles Bernheim, autore di un articolato saggio contro il matrimonio gay (puntualmente citato
da un recente fondo del Nuovo Torrazzo), in un’intervista ha
spiegato che “qui non è in gioco l’omosessualità, ma il rischio
irreversibile di una confusione delle genealogie attraverso la
sostituzione della genitorialità alla paternità e alla maternità, e anche di una confusione nello statuto del figlio, che da
soggetto diventa oggetto, al quale ciascuno avrebbe diritto”.
In tutto il dibattito in corso si parla sempre e solo dei diritti
degli adulti, delle loro narcisistiche aspettative da soddisfa-
Specifico subito che questa mia
non vuole essere una polemica,
ma solo una perplessità.
Tempo fa, sono passato da via
Indipendenza dove una volta
sorgeva una chiesetta, ora sorge
un fabbricato, ricordo anche che
prima di abbatterla era diventata
ufficio affissioni del Comune di
Crema. Mi è stato insegnato che
la Chiesa è un luogo sacro e di
culto, in essa si sono svolte tutte le
funzioni religiose, durante la santa Messa, ai fedeli è stata fatta la
✍
re, mai dei diritti dei bambini, delle loro necessità, della loro
integrità.
Nella decisione di sopprimere le parole “padre” e “madre”
nel Codice Civile, in luogo del neutro e orrendo “genitore
A” e “genitore B”, così come la recente contrastata sentenza
di Strasburgo che assegna un bambino a due madri lesbiche
cancellando il nome di padre, diritti dei bambini sono i grandi
sconfitti.
Non ho titoli da esibire, né master di nessun tipo, ma non
c’è bisogno di invocare studi per affermare che è un diritto
di ogni bambino iniziare la propria vita con un padre e una
madre. Che un bambino non è un oggetto, ma una persona
preziosa da rispettare e amare e che nessuno “ha diritto a un
figlio”, né i gay, né nessun altro.
Un capitolo a parte meriterebbe la nuova forma di schiavismo che vede donne indiane, quasi sempre poverissime,
ridotte al ruolo di incubatrici umane, a uso e consumo di
ricche coppie gay. Una schiavitù degradante incredibilmente
trascurata nell’indignazione delle piazze contro la violenza
sulle donne.
Il grande Chesterton ammoniva che sarebbe giunto il tempo in cui “spade verranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate.” Siamo qui. Siamo chiamati a riaffermare, con la ragione e il buon senso, le evidenze che stanno
alla base della nostra vita. Dobbiamo guardare con simpatia
il mondo, ma proprio per amore del mondo non possiamo rimanere spettatori inermi mentre lo capovolgono testa in giù.
Giorgio Brambillaschi
P. S.
Caro amico, con l’aria che tira ci vuole davvero un bel coraggio per farci carico di quell’antropologia alternativa, evocata dal card. Bagnasco, a fronte della cultura e delle leggi
contro la persona che stanno maturando in Europa.
Eppure solo per il fatto che siamo a considerare “cultura
alternativa” il fondamento stesso dell’identità umana ci deve
far riflettere dove ci stanno trascinando.
S. Comunione, essi hanno cantato
e pregato, rivolgendo ai Signore i
propri problemi e chiedendo perdono per i propri peccati. Tutto
questo si è svolto nel luogo sacro.
Ora, io ti chiedo: caro don Giorgio, “come è possibile che da un
giorno all’altro tutto questo sia
svanito per costruirci un condominio?”
Un’altra perplessità, se la memoria non m’inganna: nell’ottobre 2006, il Vaticano ha abolito il
Limbo. Mi è statao insegnato che
· COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA ·
Stretta Grassinari, vicino al teatro cittadino, per intenderci. Un nostro lettore ci segnala cavi scoperti e “al vento” all’imbocco della piccola via. La situazione è di reale
pericolo e chi di dovere è pregato di intervenire subito.
Lettera firmata
Un po’ di problemi
Caro don Giorgio,
mi rivolgo principalmente al
sacerdote e anche al direttore del
nostro giornale. Gradirei avere
alcune delucidazioni in merito a
episodi che mi lasciano perplesso.
Invitiamo i lettori a inviarci foto e brevi didascalie per evidenziare disagi o disservizi in
città e nei paesi, non per spirito polemico, ma come servizio utile a migliorare l’ambiente
in cui viviamo.
l’Udito Naturale:
Spatial Sound
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
14/02/2006
14/02/2006
18.26
18.26
Pagina
Pagina
i bambini che morivano prima
d’essere battezzati, non andavano
in Paradiso e finivano al Limbo.
Ricordo che genitori ai quali erano morti dei bambini, senza aver
ricevuto il Battesimo, erano molto
rammaricati e si sentivano in colpa per tutta la vita. Ora mi chiedo e mi rivolgo a te don Giorgio:
“L’abolizione del Limbo è colpa o
merito dei tempi moderni?”
Ma nei secoli trascorsi, il peccato originale esisteva o no? Oggi
pare che non esista più. A questo punto mi chiedo: “Il Paradiso, l’Inferno e il Purgatorio, tra
qualche anno verrranno aboliti
anch’essi? Ma oggi esistono veramente?”
Un’altra perplessità: le Messe
di suffragio. Alcune persone benestanti, lasciano scritto nel loro
testamento che una parte del loro
patrimonio vada alla Chiesa. Lo
trovo giusto, ma essi specificano che venga usato per celebrare
Messe di suffragio a loro favore.
Mi chiedo: ma questi con i soldi possono, anche da morti, comprarsi il Paradiso? Colui che nella
vita terrena ha lavorato e allevato
faticosamente i propri figli, però
non ha potuto lasciare soldi per le
Messe, andrà a finire all’inferno?
Sappiamo che Dio è giusto:
quindi quando giudicherà, chi
meriterà il Paradiso? Quindi, signori, benestanti, siete avvisati,
i soldi nell’aldilà non servono a
nulla. Sono sicuro, caro don Giorgio, che queste mie perplessità troveranno una tua risposta.
Giampaolo Bertolotti
Caro Giampaolo,
cerco di darti brevemente qualche
risposta. La chiesetta di via Indipendenza era provvisoria, tutti lo sapevano e non è mai stata consacrata, anche
se vi si celebravano funzioni religiose.
Non esiste quindi nessun problema se
in seguito è stata soppressa per costruire la parrocchiale di San Carlo.
Per quanto riguarda il Limbo, non
troviamo nulla nel Vangelo che parli
di esso. Nel 1984 l’allora cardinale
Ratzinger affermava che “il limbo non
è mai stato una verità definita di fede.
Personalmente lascerei cadere quella
che è sempre stata soltanto un’ipotesi
teologica”. Del Paradiso e dell’Inferno
parla invece lo stesso Gesù; il Purgatorio è infine – come dice il Catechismo
– una “purificazione finale degli eletti
(...) al fine di ottenere la santità necessaria per entrare nella gloria del cielo.”
Ultimo problema. Le preghiere di
suffragio per i defunti sono raccomandate dalla Chiesa. Dice ancora il Catechismo: “In virtù della Comunione
dei Santi, la Chiesa raccomanda i
defunti alla misericordia dì Dio e per
loro offre suffragi, in particolare il
Santo Sacrifricio Eucaristico.”
Ma il Catechismo non dice che il
suffragio debba essere conseguente a
un’offerta. Una Messa di suffragio
senza offerta, vale quanto una con
l’offerta. Questa poi non è fatta per ottenere la grazia, ma per dare sostentamento al sacerdote che celebra. I lasciti
(cosiddetti legati), servono proprio per
sostenere i sacerdoti bisognosi, anche
se a seguito dell’impegno a suffragare
il defunto nella Messa. Coraggio dunque, preghiamo e suffraghiamo tutti i
nostri defunti, poveri e ricchi. È un
dovere della comunità cristiana.
1
1
Il tuo
Hai problemi
problemi
di
udito?
Hai
problemi di
didi
udito?
Hai
udito?
Hai problemi
udito?
udito
problemi
di
udito?
Hai problemi di
udito?
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
14/02/2006
18.26
Pagina
1
non è mai stato
PROFUMI - ARTICOLI REGALO
così bello.
APPARECCHI ACUSTICI DIGITALI IN PROVA GRATUITA
AZIENDA AUTORIZZATA ALLE FORNITURE ASL/INAIL
ASSISTENZA A DOMICILIO GRATUITA
PRODOTTI E ACCESSORI
PILE, ASSISTENZA E RIPARAZIONI
DI APPARECCHI ACUSTICI
Aguzza
l’ingegno... non
non le
le orecchie!!!
orecchie!!!
DI TUTTE LE MARCHE
Aguzza Aguzza
l’ingegno...non
le orecchie!!!
orecchie!!!
l’ingegno...
Aguzza
l’ingegno...non
le
PAGAMENTI RATEALI PERSONALIZZATI
Aguzza
l’ingegno...
non
le
orecchie!!!
za l’ingegno...non le orecchie!!!
APERTO TUTTI I GIORNI dalle 9 alle 12,30
pomeriggio su appuntamento
Via Beltrami, 1 - CREMONA - Tel. 0372 26757 - 0372 36123
Convenzionato ASL/INAIL
Convenzionato ASL/INAIL
Via Beltrami,
- CREMONA
Tel.PREVENIRE!
0372 26757 - 0372 36123
E’1 IL
MOMENTO- DI
sentire
Convenzionato
ASL/INAIL
Gratuitamente
per
accurato esame
ed un simpatico omaggio.
E’voiILun
MOMENTO
DIdell’udito
PREVENIRE!
ed
essere
Gratuitamente
voi un
accurato
esame
dell’udito ed un simpatico omaggio.
Via Beltrami, 1 - CREMONA
- ascoltati
Tel.per0372
26757
- 0372
36123
CREMA
Via Borgo S. Pietro, 15
Tel. 0373 81432
CREMONA
- Via DIBeltrami,
E’ IL MOMENTO
PREVENIRE! 1 - Tel. 0372 26757 - 0372 36123
Gratuitamente
per voi
accurato
esame
dell’udito
un simpatico
omaggio.
CREMONA
-A
Via
Beltrami,
Eun S
M
E edD
E1L- Tel.
L’0372
U D26757
I T O - 0372
G R36123
AT U I T O
CREMA - Via Borgo S. Pietro, 39 Tel. 0373 81432
A - ViaCREMA
Beltrami,-1Via
- Tel.
0372S.
26757
- 0372
36123
Borgo
Pietro,
39 Tel.
0373 81432
E’
IL
MESE
DELLA
PREVENZIONE
MA - Via Borgo
Pietro, DELLA
39 Tel. 0373
81432
E’ ILS.MESE
PREVENZIONE
Gratuitamente
per
voi un
un accurato
accurato esame
esame dell’udito
dell’udito
IL MESE
DELLA per
PREVENZIONE
Gratuitamente
voi
PER CAPELLI E BENESSERE CORPO
PIANENGO - Via A. Moro, 1
Tel. 0373 74858 • Fax 0373 751049
[email protected]
www.vanazziservice.com
sabato 23 febbraio 2013
SCUOLA DI CL
IL NUOVO CDA
HA DECISO
DI ALIENARE
IL PATRIMONIO
DELLA FONDAZIONE,
PER GARANTIRE
TUTTI I CREDITORI.
IL SINDACO
IMPEGNATO
CON LA PROVINCIA
A RIUTILIZZARE
LA STRUTTURA
PER IL NUOVO
POLO SCOLASTICO
La Charis
getta la spugna
di ANGELO MARAZZI
L
unedì mattina la Fondazione Charis ha comunicato ufficialmente al
Comune di Crema la decisione del proprio Cda – assunta l’8 febbraio
scorso – di “desistere dalla ripresa delle attività per la realizzazione dell’opera denominata Plesso scolastico Campus Valcarenga”.
Più nota come “la scuola di Cielle”, la realizzazione – che era inspiegabilmente ferma da oltre un anno – non sarà completata. O, per lo meno,
non più da parte della Fondazione che fa capo al Movimento Comunione
e Liberazione, il cui nuovo vertice – subentrato lo scorso novembre, dopo
aver espresso l’intenzione di riavviare il cantiere, confermata appena un
paio di settimane fa, presentando all’amministrazione comunale un aggiornamento del cronoprogramma che fissava la ripresa dei lavori già da
marzo – ora getta la spugna. Rivelando l’impossibilità di sostenere gli impegni a fronte di una negativa serie di concomitanze avverse.
“La decisione, sofferta e dolorosa – si legge infatti nel breve comunicato
diffuso martedì dalla Charis – avviene a seguito della riscontrata impossibilità di reperire i necessari finanziamenti per il completamento dell’opera, determinatasi a fronte di concomitanti eventi non favorevoli quali,
principalmente, le risultanze, negative nei confronti della fondazione medesima, di azioni legali avverse intraprese da terzi.”
Contestualmente, il Cda puntualizza d’aver “deliberato la messa in liquidazione volontaria della medesima fondazione, allo scopo di alienare
il patrimonio per far fronte agli impegni economici già sottoscritti”.
E, a quel ch’è dato sapere, le disponibilità patrimoniali della Charis
pare siano ampiamente sufficienti a garantire tutti i creditori. Un dato
di grande rilievo e per lo meno rassicurante, in un contesto decisamente travagliato. Che vede Fondazione e Movimento fatti bersaglio di duri
attacchi, alcuni anche strumentali quando mirati a screditare la valenza
– per altro costituzionale – della scuola paritaria come integrante l’offerta
educativa del sistema pubblico di istruzione e formazione del Paese.
La Fondazione, avendo progettato di realizzare un complesso scolastico in grado di accogliere 950 studenti, dalla materna alle superiori – dotato di auditorium, palestra, mensa, piscina... – aveva titolo per chiedere
un finanziamento alla Regione. Che ha stanziato una prima tranche – di
1 milione di euro – attingendo dallo stanziamento specificamente previsto per le scuole paritarie e legalmente costituito. Non sottraendo dunque
alcuna risorsa dal fondo per quelle pubbliche, come qualcuno va invece
distortamente sostenendo.
Diverse, per contro, le considerazioni che si possono fare riguardo all’inusuale – e pertanto sorprendente – accelerazione che la pratica ha avuto
nel 2008, da parte dell’allora amministrazione comunale cittadina di centrodestra, per rientrare tra quelle ammesse al cofinanziamento regionale.
L’attuale Giunta, ricevuta l’informativa dalla Charis lunedì, l’ha prontamente trasmessa alla Regione, dovendo rettificare quanto deliberato
solo pochi giorni prima – l’11 febbraio scorso – dallo stesso esecutivo –
che “prendeva atto del nuovo cronoprogramma presentato dalla Fondazione e della dichiarata ripresa dei lavori nel prossimo mese di marzo”.
A fronte del nuovo scenario, il sindaco Stefania Bonaldi ha tempestivamente preso contatto con il presidente dell’amministrazione provinciale
Massimiliano Salini, per “tentare ogni possibile azione per potere recuperare quanto sinora realizzato”. Evitando di lasciar degradare una struttura che, con opportune rimodulazioni – probabilmente neanche tanto
onerose dal momento che è stato innalzato (come si vede anche nella
foto) solo lo scheletro del primo corpo di fabbrica – può essere reimpiegata sempre per funzioni scolastiche d’interesse del territorio.
“Con il presidente Salini – riferisce la Bonaldi – abbiamo convenuto
di rivalutare la scelta di realizzare il nuovo polo scolastico nell’area tra
lo Sraffa e il Tribunale. E di chiedere un incontro alla nuova amministrazione che s’insedierà in Regione, quale che sia, per trovare modalità che
consentano di utilizzare la struttura della Valcarenga come sede di un
istituto superiore cittadino. Stralciando, ovviamente, dall’ipotesi progettuale della Provincia il blocco delle nuove cucine dello Sraffa, che devono
essere contigue. E magari poter destinare il milione di euro già stanziato
per la realizzazione del nuovo polo scolastico di cui la città ha bisogno.
7
Il cantiere della scuola di CL
lasciata incompleta
alla cascina Valcarenga
FARMACIE COMUNALI: L’ATTIVITÀ MIGLIORA
Possibile anche la prenotazione telematica di esami e visite
I
l Cda dell’Afm-Azienda farmaceutica municipalizzata ha accolto con soddisfazione
le linee di indirizzo deliberate la scorsa settimana dal consiglio comunale.
“Abbiamo percepito queste indicazioni –
riferisce il presidente Agostino Guerci – come
un sostegno dell’amministrazione cittadina
alla sua azienda, oltre che un segno di attenzione.”
È un dato importante, fa osservare, che il
Comune dia precise indicazioni per orientare la gestione in una logica complessiva, che
può essere adottata anche per altre società
pubbliche, consentendo un rilancio della leadership territoriale.
Un aggiornamento dello statuto è ritenuto
in ogni caso fondamentale, innanzi tutto per
adeguare l’attività alle mutate situazioni e per
una ottimizzazione che porti maggior flessibilità e una riduzione dei costi.
“Nell’attuale contesto, l’azienda – sottolinea sempre Guerci – ha visto una serie di criticità legate all’aumentata concorrenza, alle
nuove normative che hanno ridotto i margini
di profitto, unitamente alla diminuzione dello
scontrino medio per la crisi. Determinando il
calo di fatturato e utili del bilancio, anche se
restano ancora positivi.”
Il Cda sta quindi prestando maggiore
attenzione alla verifica dei costi, per una riduzione effettiva, al riordino organizzativo e
all’informatizzazione per abbattere le spese;
ma anche al potenziamento dei servizi.
“Proprio da questa settimana – annuncia
il presidente – tutte le farmacie dell’Azienda
sono in grado di effettuare le prenotazioni di
esami diagnostici e visite specialistiche.”
“Un servizio importante per i cittadini, che
solo le nostre farmacie – sottolinea con un
pizzico d’orgoglio – per ora sono pronte a offrire, grazie al forte investimento sia a livello
Agostino Guerci, presidente Afm
e la palazzina di via Samarani
di formazione del personale che di struttura.
E stiamo inoltre valutando con il direttore
dell’Azienda ospedaliera Ablondi la possibilità di poter anche ritirare i referti, via telematica, direttamente in farmacia.”
Gli interventi di controllo della spesa e riordino organizzativo effettuati dal Cda, riferisce inoltre Guerci, “stanno già dando riscontri molto positivi: nel mese di gennaio è stato
rilevato un incremento di fatturato di +11,9%
e del numero di scontrini (+7,4%) e ricette
gestite”. Risultati cui ha certamente concorso
anche l’aver inserito la farmacia di Ombriano
tra quelle di Crema e, in quanto tale, nei turni
delle farmacie cittadine.
Il Cda sta anche lavorando per la presa in
carico della gestione della farmacia di Casaletto Vaprio. “La decisione spetta al consiglio
comunale – puntualizza – possiamo però dire
che dal nostro punto di vista è un elemento da
giocare per una serie di motivi: innanzi tutto
per implementare la presenza nel territorio,
poi per l’economia di scala in base all’incremento complessivo degli acquisti; e, terzo, il
business plan realizzato consente di prevedere, anche in una fase di partenza di start up,
un utile.”
“Il Cda è consapevole della grossa concorrenza nella zona – aggiunge – ma i servizi e
le modalità che si stanno innestando nell’Azienda consentono di essere ottimisti, di poter giocare un ruolo importante anche in quel
territorio.”
Per quanto riguarda la questione della nuova sede, da ricavare ristrutturando l’ex consultorio in via Samarani – acquisito dal precedente Cda – Guerci tiene a precisare che “si
stanno considerando tutti gli aspetti di questo
trasferimento”.
“Riteniamo necessario un supplemento
di analisi – spiega – in quanto la posizione
sembra un po’ penalizzante dal punto di vista
commerciale.”
“Si stanno valutando pertanto altre alternative, nella logica di ponderare bene la spesa
da affrontare – conclude, rassicurando – ma
nessuna decisione è stata ancora presa”.
A.M.
COMBATTIAMO LA CRISI!
Aumentiamo
il valore della nostra casa.
Come?
CREMA (CR) - PIAZZA FULCHERIA, 2
TEL. 0373 202868
[email protected]
www.bergamaschitende.com
SIMULAZIONE A COMPUTER DELL’INTERVENTO PER TENDE DA SOLE
PROTEGGENDOLA CON
UNA TENDA O PERGOTENDA
DA SOLE
PRENOTALA ORA con l’installazione
entro il 30 aprile avrai uno sconto
del 20% su tutti i modelli e motori.
POSA IN OPERA GRATUITA IVA
21% COMPRESA
La Città
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
PLATEATICO
In piazza Duomo
già contestazioni
IL COMUNE INTENDE RIDURRE
GLI SPAZI AI FRONTE VETRINA
di ANGELO MARAZZI
I
n vista della prossima stagione estiva,
l’amministrazione comunale cittadina ha
convocato, la scorsa settimana, i titolari degli esercizi pubblici della centralissima piazza Duomo per presentare la nuova ipotesi di
regolamentazione del cosiddetto plateatico.
Questione che già negli scorsi anni ha scatenato forti divergenze e persino ricorsi al Tar
e che, a quanto pare, risulta assai complessa
da gestire.
L’intenzione espressa dall’assessore al
Commercio Morena Saltini e dal sindaco
Stefania Bonaldi – di ridurre, per la nuova
stagione, gli spazi in concessione a ciascun
esercizio ai metri in larghezza del fronte vetrina per 10 di profondità, per tutelare anche
le altre attività commerciali presenti – trova la
contrarietà di Giulio Coti Zelati. Che la ritiene molto restrittiva per i suoi due locali nella
piazza. Per uno avrebbe a disposizione “il
70% in meno di suolo pubblico, passando dai
97 metri quadri degli anni scorsi ad appena
33, che non mi consentono – ha denunciato
mercoledì alla stampa – di sviluppare la mole
di lavoro per cui ho fatto relativi investimenti
in macchinari, strutture e personale”.
E nel far osservare che la sua attività è legata alla stagione – con macchinari di produzione e conservazione del gelato che si ammortizzano con un certo quintalato di prodotto,
che si riesce a vendere solo con un’adeguata
metratura esterna – s’è detto preoccupato di
non poter più garantire i 5 posti di lavoro.
Dal canto suo l’avvocato Marco Casini,
auspicando un ripensamento da parte del
Comune, ha definito “doverose le recriminazioni” del suo assistito, “per ragioni anche di
concorrenza imparziale”, in quanto il minor
spazio concesso a un esercizio avvantaggia
quello accanto, che ne ha uno maggiore. Che
è poi il motivo per cui il regolamento in vigore negli anni scorsi, ha spiegato Coti Zelati,
prevede uguale metratura per tutti, in modo
da mettere in condizioni di pari opportunità.
Una riduzione così drastica, al di là di risultare incomprensibile, “perché decisa sulle
lamentele di un numero imprecisato di cittadini, ma senza nessuna valutazione a nostro
avviso invece necessaria, creando – è stato
ribadito – grossissimi problemi”.
INCONTRO A CASTELNUOVO
Priorità: ciclabili e scuola
già a cuore della Giunta
L’incontro della Giunta Bonaldi con i residenti a Castelnuovo
ROTARY CREMA: donato un proiettore a
installazione fissa al corso d’infermieristica
L
a donazione di un nuovo proiettore a installazione fissa. Una
“fotografia” del corso di laurea in infermieristica attivato lo scorso ottobre. È quanto proposto martedì nella conviviale meridiana del
Rotary club Crema.
Accanto al presidente Fabio Patrini i due ospiti: Luigi Ablondi,
direttore generale dell’ospedale cittadino e Laura Milani, coordinatrice del corso.
Il proiettore, prima di tutto: “Abbiamo deciso di donare alla scuola questo strumento –- ha spiegato il presidente Patrini – per sostenere una realtà che segna la crescita professionale di tutto il territorio”.
E subito dopo, a tracciare i profili del nuovo corso di laurea, l’intervento di Laura Milani: “Accogliamo 19 studenti tra i 19 e i 27
anni, di cui 16 sono ragazze e 3 ragazzi. L’iter di studio – ha riferito
– nel primo anno prevede tanta teoria e poca pratica, mentre man
mano che prosegue le proporzioni si invertono”.
Tra le dotazioni, un manichino con sistema informatico (che respira!). Filosofia generale, studi severi e tante ore di assistenza ai
malati: queste ultime finalizzate anche a valutare la predisposizione
di ogni aspirante.
Quindi due riflessioni. La prima, con risvolti operativi: “stiamo
cercando di rendere presenti gli infermieri non solo nei presidi sanitari, ma anche sul territorio; i sondaggi ci dicono infatti che nel
2055 la maggior parte della popolazione sarà over 70 e necessiterà
di assistenza domiciliare”. La seconda, invece, di natura sociologica: “molti nostri iscritti hanno un diploma scientifico, mentre fino a
poco tempo fa chi accedeva alla professione aveva compiuto studi
tecnici, è cambiato dunque il suo appeal”.
Ad Ablondi la conclusione: “questa scuola, radicata sul territorio,
permetterà di ridurre il turn over degli infermieri. E di migliorare
dunque il rapporto umano con i pazienti”.
L
CONSIGLIO COMUNALE: sì
alla rimodulazione dell’IMU
C
ome concordato nella conferenza dei
capigruppo, la riunione di Consiglio di
lunedì scorso è stata dedicata interamente
alla trattazione di mozioni e ordini del giorno. E dalle 17,30 alle 20 – anche perché in
diversi consiglieri avevano pressanti impegni di campagna elettorale – ne sono state
affrontate quattro, di cui tre, dopo qualche
cincischiare, son state ritirate dai proponenti. La prima, del leghista Torazzi, datata 26
giugno scorso e relativa ai sostegni ridotti
dal Governo alle popolazioni terremotate
di Emilia, Mantovano e Rodigino, per riproporla eventualmente nel caso il nuovo
esecutivo non ripristini gli stanziamenti. Le
altre due, del Movimento 5 Stelle e in merito
a un ulteriore miglioramento dell’Urp con
l’adozione di un regolamento e un software
per segnalazioni e disagi, pur condivise nello spirito un po’ da tutti, son risultate però
– come fatto rilevare dal sindaco – non afferenti le competenze del Consiglio comunale.
Un ampio dibattito s’è poi sviluppato
sull’Odg, presentato dal leghista Torazzi,
mirato a proporre una rimodulazione delle
aliquote Imu, per “abbassare quella sulla
prima casa, compensando il minor gettito
con il rialzo di quella sugli immobili di banche e assicurazioni”.
Dopo alcune disquisizioni di ordine semantico, nel corso della sospensione della
seduta concessa dal presidente, i capigruppo han convenuto una formulazione gradita anche alla maggioranza, anteponendo
l’aggettivo “eventuale” alla “modifica” da
apportare alle aliquote e fissando la decorrenza dall’anno in corso, anziché dal 2012.
Approvata dunque all’unanimità, è però
assai probabile finisca – come tutte le altre,
o quasi, votate negli anni – nei voluminosi
faldoni degli atti del consiglio comunale destinati a restare nell’archivio per la storia.
Cui prodest? Nel suo piccolo, intanto, la
riunione è costata come sempre oltre un migliaio di euro.
A.M.
a giunta Bonaldi, nel giro d’incontri in corso con i residenti nei
vari quartieri della città, s’è incontrata venerdì con quelli di Castelnuovo.
E mai come altrove le richieste dei
cittadini si sono sposate con quelle
che sono le priorità dell’esecutivo.
Due fra tutte: ciclabili ed edilizia
scolastica.
L’incontro, avvenuto nella sala
dell’Oratorio, con la Giunta quasi
al completo – assente giustificato
solo Giorgio Schiavini, assessore
alla Mobilità – è stato aperto dal
sindaco Stefania Bonaldi. La quale
ha evidenziato come di fronte a una
Giunta che sa e desidera ascoltare i
suoi abitanti si registra una gran voglia di partecipazione.
Le richieste dei residenti si sono
concentrate sulla necessità di investire e rendere più sicure le piste ciclabili. Il tratto di strada che collega
via Libero Comune al Marzale e al
Rondò della Sma, hanno lamentato
i residenti, non gode di una ciclabile
usufruibile e sicura. È senza transenne, troppo stretta, e disposta su due
lati. Meglio una ciclabile allargata
su un lato solo, hanno suggerito.
“Tra le priorità di questa Giunta
– ha fatto osservare il sindaco – c’è
proprio l’intenzione di prolungare i
tratti delle ciclabili o mettere in sicurezza quelli esistenti. Non a caso le
risorse, seppur limitate, recuperate
dall’assestamento di Bilancio sono
state investite recentemente per finanziare il tratto ciclabile che collega Crema a Vergonzana e Izano.”
Altre segnalazioni emerse: via
Dosso Moroni, via Isonzo, via Enrico Martini sono a senso unico entrando da via Cremona. Segnalato
poi lo stabile all’angolo tra via Cadorna e via Cremona. Impalcatura
pericolante, marciapiede rovinato
e a rischio sicurezza per i passanti.
L’incuria domina da troppo tempo.
Le richieste si son poi spostate
sul fronte scolastico: la portavoce
di un gruppo di genitori ha spiegato
come nella scuola elementare ci sia
una percentuale molto alta di alunni
disabili. Una caratteristica che andrebbe valorizzata magari ampliando gli spazi, rendendoli più funzionali alle esigenze. A tal proposito
è stato segnalato che esiste sotto la
scuola uno scantinato che potrebbe
essere recuperato.
“Anche in questo caso – ha sottolineato il sindaco – le richieste si
allineano a quelle che sono le nostre
priorità. Studieremo la fattibilità
della domanda.”
È infine emersa la richiesta di
restituire alla città e soprattutto al
quartiere l’area occupata dal centro
manutentorio dell’Anas.
Trattoria Toscanini
Locale climatizzato
8
“Sapori di un tempo
”
Si accettano prenotazioni per
LOCALE TIPICO
Segnalato Slow Food
È gradita la prenotazione
Chiuso il lunedì e il martedì a pranzo
BATTESIMI - COMUNIONI
CRESIME - RICORRENZE
E CENE AZIENDALI
MENÙ ALLA CARTA A PRANZO E CENA
RIPALTA GUERINA CR - Via XXV Aprile, 3 - Tel. 0373.66171
e-mail: [email protected]
www.trattoriavineriatoscanini.it
DENTIERA ROTTA!!!
RIPARAZIONE IMMEDIATA
PULITURA E LUCIDATURA
Per tutti un utile omaggio telefonando al n. 0373.83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
CREMA - Via Podgora, 3 - (Zona Villette Ferriera)
NOLEGGIO
PIATTAFORME AEREE
REALIZZAZIONE E
MANUTENZIONE
GIARDINI
· DISINFESTAZIONI · DERATTIZZAZIONI
· INTERVENTI SPECIALI PER L’ALLONTANAMENTO
PREVENTIVI GRATUITI
DEI PICCIONI DAI TETTI
VENDITA E NOLEGGIO
ATTREZZATURE DA GIARDINAGGIO
www.ceserani.it
CREMA - VIA MILANO 59 B -  0373 31430
Crema - piazza Garibaldi, 18 - ☎ e  0373 257480
Tradition
SEMPLICEMENTE FACILISSIMA
A soli € 1 5 9 0
,0
anziché € 199
,00
mod. 3210 jeans
APPROFITTANE
SCONTO ROTTAMAZIONE
200
,00
di €
PERMUTIAMO IL TUO USATO
CENTRO RIPARAZIONI MACCHINE Lane e cotoni
PER CUCIRE DI OGNI MARCA filati, merceria
VENDITA ABBIGLIAMENTO
MILITARE NUOVO ED
USATO DI PRIMA SCELTA
E TANTISSIMI ACCESSORI
Carnevale, che successo!
da lunedì a venerdì 15,00-19,30 - sabato 9,00-12,30 e 15,00-19,30
CREMONA - VIA
BERGAMO, 83ABBIGLIAMENTO
- Tel. 0372 027851 - Fax 0372 027856
VENDITA
MILITARE NUOVO ED
USATO DI PRIMA SCELTA
E TANTISSIMI ACCESSORI
Il carro vincitore dei Barabét “Cacciamo il re”
U
n’edizione di grande successo che rende orgoglioso il
Comitato organizzatore e ripaga l’intenso lavoro di
mesi dei volontari. Il Carnevale Cremasco ha fatto il pieno
infatti anche nella quarta e ultima domenica di sfilate.
Partito un po’ al ‘rallenty’ la prima domenica di fine gennaio, particolarmente fredda, è stato poi aiutato da tre bellissime domeniche di sole che hanno fatto sì che cremaschi
e turisti accorressero in massa. Un totale di 8.000 paganti!
Bene anche i mercatini in piazza Aldo Moro e tutte le
iniziative collaterali; l’appuntamento con il Carnevale
Cremasco è per il 2014!
F.D.
da lunedì a venerdì 15,00-19,30 - sabato
CREMONA - VIA BERGAMO, 83 - Tel. 0372
La Città
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
OSPEDALE
PROVINCIA-COMUNE DI CREMA
Arterie renali:
nuova attività
Insieme contro la crisi
e la disoccupazione
U
IN CARDIOLOGIA PER LA CURA
DELL’IPERTENSIONE RESISTENTE
di GIAMBA LONGARI
A
ll’Ospedale Maggiore di Crema, nell’Unità
operativa di Cardiologia diretta dal dottor
Giuseppe Inama, è stato recentemente avviato
un nuovo trattamento, fondato su una tecnica
innovativa, per l’ablazione-denervazione delle arterie renali in quei
pazienti affetti da ipertensione arteriosa persistente.
Il primo intervento è stato fatto
nel mese di gennaio presso il Laboratorio cardiologico di Emodinamica. I dottori Michele Cacucci,
Antonio Catanoso, Paolo Valentini e Angelo Lodi Rizzini hanno
operato una paziente con ipertensione elevata e resistente a ben sei
farmaci ipotensivi: l’intervento è
stato portato a termine con successo e in assenza di complicanze, con successivo
buon controllo dei valori pressori e riduzione
del carico della terapia ipotensiva.
Siamo di fronte, dunque, a un nuovo trattamento che l’Azienda Ospedaliera cremasca
mette a disposizione per affrontare una vecchia
D
a dopodomani, parte il
nuovo servizio di trasporto
pubblico che collega l’Ospedale
alle zone Est e Ovest di Crema.
Una navetta di linea che, a orari
prestabiliti e senza prenotazione,
nella fascia mattutina dalle 9 alle
11,30 – a intervalli di 30 minuti –
dalla fermata davanti all’ingresso
dell’ospedale raggiungerà alternativamente le due zone della città.
Il nuovo servizio è la risposta a
un’esigenza molto sentita da tutti
gli abitanti dei quartieri, soprattutto anziani, nell’impossibilità di
prenotare la chiamata del Miobus
stante l’incertezza dei tempi di
attesa per visite specialistiche o
esami. La navetta, disponibile a
precisi orari, risolve il problema
del rientro a casa una volta terminata la visita in ospedale.
Attivo solo nei giorni feriali,
dal lunedì al venerdì, basta procurarsi un biglietto Miobus o Io
viaggio ovunque.
“Finalmente siamo in grado
di offrire un servizio di trasporto
pubblico innovativo, più flessibile
e rispondente alle esigenze espresse dai cittadini”, osserva l’assessore alla Mobilità Giorgio Schiavini. Che tiene a evidenziare che si
tratta di una delle “tante ricadute
positive sul nostro territorio del-
Da lunedì, dall’ospedale
si torna con il minibus
Corso informativo per
il patentino del frigorista
l Dpr 43/2012 in materia di gas
fluorurati a effetto serra, il cosiddetto “patentino del frigorista”, ha
previsto l’istituzione di un Registro
telematico delle imprese e delle
persone a cui sono tenuti a iscriversi entro l’11 aprile 2013 – 60 giorni
dall’attivazione avvenuta lo scorso
11 febbraio – per poter svolgere
la propria attività coloro che operano nei settori dell’installazione
e della manutenzione delle apparecchiature fisse di refrigerazione,
condizionamento d’aria, pompe
di calore, impianti antincendio e
recupero gas da veicoli a motore
(condizionatori).
La certificazione per gli installatori – idraulici, impiantisti, bruciatoristi, frigoristi, elettricisti abilitati
– si ottiene con il superamento di
un esame teorico e uno pratico,
all’interno dell’arteria renale, che influiscono sulla regolazione della pressione arteriosa.
L’ablazione transcatetere con radiofrequenza
è utilizzata da quindici anni per il trattamento
all’interno del cuore delle aritmie cardiache refrattarie e questo è un nuovo interessante e innovativo utilizzo. Con puntura dell’arteria femorale viene inserito un introduttore che raggiunge
le arterie renali e, attraverso di esso, si fa passare
un catetere ablatore che effettua delle applicazioni di energia a 8 watt e 50 gradi all’interno
delle arterie renali stesse”.
Per rendere efficace al massimo l’avvento
dell’ablazione-denervazione delle arterie renali,
all’Ospedale Maggiore è stato messo a punto
un progetto operativo del Dipartimento Cardiocerebrovascolare, diretto dallo stesso dottor
Inama: oltre alla Cardiologia, coinvolge le Unità operative di Nefrologia (direttore il dottor
Giorgio Depetri), di Chirurgia vascolare (con il
direttore dottor Augusto Farina e il dottor Angelo Spinazzola) e di Anestesia (con il direttore dottor Agostino Dossena e il dottor Nicola
Francavilla) per la selezione dei pazienti, per
l’esecuzione della procedura e il controllo degli
stessi pazienti sottoposti all’intervento.
TRASPORTO URBANO
AUTONOMA ARTIGIANI
I
L’apparecchio ablatore in Sala di Emodinamica.
Sotto, il direttore di Cardiologia dottor Giuseppe Inama
patologia. È utile ricordare che l’ipertensione
arteriosa rappresenta uno dei più importanti fattori di rischio cardiovascolare: il 30% delle persone adulte presenta valori pressori elevati e, in
gran parte di questi casi, si rende necessario un
trattamento con farmaci ipotensivi, dopo un attento periodo di osservazione con
controllo sia dell’alimentazione sia
degli stili di vita.
“Abbiamo a disposizione un
gran numero di farmaci – spiega il
dottor Inama – per curare la pressione elevata, molto efficaci e ben
tollerati, e ci riusciamo in quasi tutti i pazienti. Solo in qualche caso,
nonostante l’associazioni di più
farmaci ipotensivi, la pressione arteriosa rimane ancora elevata con
crisi ipertensive e gravi rischi di
effetti collaterali. In questi casi di
ipertensione resistente, cioè quando nonostante
cinque farmaci ipotensivi la pressione arteriosa
persiste elevata, oggi viene proposta la tecnica
innovativa dell’ablazione-denervazione renale,
che si propone di ablare (ovvero rimuovere)
le terminazioni nervose del sistema simpatico
la nuova gestione del Trasporto
Pubblico Locale (Tpl)”.
“Crediamo molto nella mobilità sostenibile – aggiunge – e
aumentare le possibilità di spostamento attraverso i mezzi pubblici
con un servizio puntuale ed efficiente, va nella direzione auspicata da questa giunta.”
Il 4 febbraio scorso, rammenta, è stata inaugurata una linea
nuova che collega la stazione ferroviaria all’Università e all’Inps,
due importanti strutture che non
erano supportate da un adeguato
servizio di trasporto pubblico urbano e raggiungibili solo con l’automobile. Ora una navetta, anche
in questo caso a orari prestabiliti
e senza prenotazione, consente di
muoversi con mezzi pubblici in
IL 27 FEBBRAIO ALLE
ORE 17 IN S. MARIA
DI PORTA RIPALTA
mentre per gli autoriparatori è
prevista solo l’attestazione tramite
uno specifico corso di formazione.
A decorrere dalla data di entrata
in vigore del registro tutte le attività sopra menzionate non potranno
essere svolte da imprese e lavoratori che non siano iscritti nel registro
medesimo, avendo ottenuto l’abilitazione e la certificazione prevista.
Al fine di meglio comprendere
la complessa normativa e illustrare nel dettaglio il percorso previsto
per la regolarizzazione di imprese
e persone, l’Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi, in col-
9
una zona prima isolata dal resto
della città.
Queste navette che partono
dall’Ospedale per i quartieri a
ovest della città – Sabbioni e Ombriano – e per quelli a Est – Castelnuovo, San Bernardino e Santa
Maria – offrono un servizio aggiuntivo, viene specificato, rispetto a quello esistente del Miobus a
chiamata, che rimane a disposizione di chi lo vuol prenotare. Nel
caso però, per il prolungarsi imprevedibile dei tempi della visita,
si perde la prenotazione, c’è l’alternativa di questa nuova offerta
di trasporto. Per cui salendo sulla
navetta in partenza al suo orario
prestabilito, si concorda direttamente con l’autista la destinazione. L’autista è infatti autorizzato a
laborazione con Confartigianato
Imprese Lombardia e ELFI-Ente
Lombardo Formazione Imprese,
ha organizzato un incontro aperto
a tutti gli operatori del territorio
– sia iscritti che non iscritti all’associazione – che si terrà mercoledì
27 febbraio, alle ore 17, nella sala
di Santa Maria di Porta Ripalta,
in via Matteotti 46, a Crema (nei
pressi della chiesa di San Giacomo). Interverranno le dottoresse
Croci e Norcia della società Bureau
Veritas, uno dei pochi enti accreditati dal ministero dell’Ambiente ai
fini dello svolgimento delle attività di certificazione inerenti questa
materia.
Nel corso dell’incontro verranno presentati i “pacchetti operativi”, con i relativi costi – veramente
convenienti grazie alle convenzioni attuate a livello regionale – che
l’Autonoma Artigiani Cremaschi
ha predisposto in collaborazione
con Elfi e Confartigianato Lombardia, al fine di poter permettere
alle imprese e alle persone di regolarizzare la propria posizione.
La partecipazione all’incontro è
gratuita. È però gradita la prenotazione, telefonando allo 0373 87112
(fax 0373 84826), o inviando una
mail all’indirizzo [email protected]
non seguire un percorso obbligato
come gli autobus tradizionali, ma
di andare direttamente dove l’utente ha necessità, con notevole
risparmio di tempo e risorse.
“Stiamo inserendo e facendo
conoscere gradualmente alla gente tutte le opportunità aggiuntive
offerte dal nuovo piano di trasporto pubblico”, riferisce sempre l’assessore a Mobilità e Sostenibilità
Schiavini. “Si tratta davvero di
una rivoluzione, che necessita di
essere assimilata e verificata sul
campo.”
“Vogliamo che la gente si abitui
a una nuova modalità di trasporto
più flessibile e rispondente a precise necessità. Le novità che stiamo introducendo – precisa – sono
in via sperimentale. Faremo tutte
le opportune verifiche con l’utenza, per capire se ci siano ulteriori
margini di miglioramento, se non
addirittura di potenziamento, del
servizio con un aumento della frequenza delle corse.”
“Il prossimo autunno, invece,
dopo aver incontrato tutti i sindaci dei 16 Comuni coinvolti dal
piano Tpl – annuncia, concludendo – abbiamo intenzione di
potenziare il servizio Miobus a
chiamata nei confronti dei paesi
limitrofi.”
na vera task-force contro la crisi che ha colpito il nostro
territorio. È il senso del protocollo d’intesa approvato dalla
giunta municipale lunedì e che vede – per la prima volta insieme – le amministrazioni provinciale di Cremona e comunale di
Crema impegnate a favorire tutte le iniziative che possano creare
occupazione.
“I Servizi sociali comunali e del distretto – afferma il sindaco
Stefania Bonaldi – sono il crocevia da cui passano moltissimi
di coloro che perdono o cercano lavoro. Per questo, senza evidentemente sostituirci al Centro per l’Impiego, ma in collaborazione con lo stesso, intendiamo fornire ai nostri operatori tutti
gli strumenti e le competenze per un primo orientamento alle
persone con questo tipo di problematica. Informazione, orientamento, tirocini, mobilità, opportunità di assunzione, apprendistato, eventuali bonus o voucher per situazioni particolari. Siamo consapevoli della necessità di unire le forze in questo campo
affinché le azioni siano più incisive.”
“La competenza sul tema del lavoro spetta alla Provincia di
Cremona – fa osservare – ma come Comune di Crema abbiamo
voluto sostenerla assumendoci dei precisi impegni.”
Nella premessa del protocollo si fa riferimento al perdurare
della crisi e alla particolare gravità con cui è stato colpito il territorio cremasco. Dove si concentrano infatti il 38,9% del totale
degli iscritti nelle liste dei disoccupati, il 38% dei lavoratori in
Cassa in deroga, il 34,1% di quelli in mobilità e il 36,6% delle
persone disabili iscritte nelle liste della legge 68/99 (con un aumento pari a 120 unità rispetto all’anno precedente).
Di qui la necessità dell’impegno delle istituzioni: uffici provinciali del Ministero del lavoro, Regione Lombardia, Provincia
di Cremona e il Comune di Crema.
Diversi gli ambiti d’intervento individuati. Le imprese, si fa
notare, “spesso non conoscono i servizi a loro supporto sul territorio: ad esempio non si avvalgono dei servizi del Centro per
l’Impiego per soddisfare le esigenze occupazionali. È perciò
necessario un intervento capillare di contatti che rilevino le esigenze aziendali ma che diano anche informazioni su incentivi
previsti, locali e non, per l’assunzione di lavoratori, di lavoratori disabili, con particolare riferimento a quelli coinvolti da crisi
aziendali”.
Va inoltre intensificato il servizio di inserimento lavorativo
con percorsi personalizzati; potenziati i contatti con i datori di
lavoro soggetti agli obblighi della legge 68/99 per informarli sulle opportunità e sulle modalità per adempiere agli obblighi di
legge.
È poi indispensabile integrare le conoscenze e le modalità
operative tra gli operatori del sistema dei servizi sociali e socio
educativi del Comune di Crema e dei Comuni dell’ambito distrettuale e quelli impiegati presso i servizi del lavoro. Per facilitare l’incontro della domanda – di cui spesso sono a conoscenza
i servizi sociali – con l’offerta, materia specifica di chi si occupa
di lavoro. Fondamentali, al riguardo, gli incontri di formazione
e informazione su tutti i temi inerenti il collocamento: dalle normative vigenti, regionali e nazionali, al sistema degli ammortizzatori sociali e alle forme di sostegni al reddito disponibili sul
territorio.
Si prevede inoltre lo sviluppo dei servizi connessi alla conciliazione famiglia e lavoro: ad esempio lo sportello FamigliaLavoro che gestisce gli elenchi provinciali per assistenti familiari
e baby sitter.
Viene individuata infine la necessità di “rimotivare e riorientare gli studenti a rischio di dispersione scolastica dell’area cremasca”. In modo da favorire il collegamento, attraverso tutte
le iniziative in corso, tra il sistema scolastico e il mercato del
lavoro.
“Come Comune di Crema – conclude il sindaco Stefania Bonaldi – abbiamo sottoscritto con convinzione questo protocollo.
Abbiamo offerto la nostra piena collaborazione nel diffondere
tutte le informazioni necessarie, ma abbiamo anche garantito la
partecipazione dei nostri operatori interessati dagli obiettivi di
questa intesa. In particolare l’aver connesso il mondo dei servizi
sociali, dove si accolgono le necessità più urgenti delle famiglie,
a quelle del mondo del lavoro, con le offerte di disponibilità, permettere di incidere davvero con azioni sinergiche e costruttive.
Le azioni, pur ottimali, dei singoli enti non sono più sufficienti
per contrastare questa crisi senza precedenti.”
Lions Crema Gerundo: 25° di fondazione
M
artedì 26 febbraio prossimo ricorre il ricorrenza. Con il simbolo del club che reste25° di fondazione del Lions club Crema rà poi a disposizione – come da prassi – della
Gerundo.
sede centrale delle Poste di Crema, in largo
Il consiglio direttivo ha scelto di celebrare Monsignor Angelo Madeo per un mese e per
la prestigiosa tappa con
un altro presso quella del caun annullo postale sulla
poluogo provinciale; per escartolina che riproduce il
sere infine ritirato e riposto
portale della cattedrale di
nel museo di Poste Italiane a
cui il sodalizio ha finanRoma.
ziato il restauro delle parti
“Abbiamo scelto l’annullo
lignee.
– ha sottolineato il presidente
L’iniziativa è stata preGoldaniga – perché consente
sentata mercoledì dal predi lasciare a perenne memoria
sidente del club Andrea
sia il 25° di fondazione, sia il
Goldaniga, affiancato dai
service del restauro delle parti
consiglieri Walter Ruflignee del portale del duomo
foni, Alberto Zambelli e
di Crema, promosso per la riGiuliana Boldizar e da
correnza.”
Gabriella Giovanetti, vice
E ha quindi tenuto a rinpresidente del Timbrofilo Il timbro a secco per l’annullo
graziare gli “amici Gabriella
Curioso, che sta dando un
Giovanetti ed Enrico Paini
supporto tecnico-organizzativo.
del Timbrofilo Curioso per la preziosa collaIl 26 febbraio dunque, presso l’Oratorio borazione e Claudia e Michele Aresi per la
della parrocchia della Santissima Trinità, in grafica degli inviti e il totem”. Che sarà espovia XX Settembre, dalle ore 14 alle 18 i col- sto la sera alla Charter, che si terrà a Villa
lezionisti potranno acquistare la cartolina, Fabrizia di Bertonico, alla presenza delle auche i funzionari di Poste Italiane presenti torità lionistiche e con ospiti i rappresentanti
provvederanno all’annullo mediante il tim- dei club di servizio cremaschi.
bro a secco appositamente realizzato per la
Aemme
10
La Città
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
• Spazio salute •
EVENTI
Domani la “8 ore
a coppie di Enduro”
Dott. Tommaso Riccardi
medico chirurgo - specialista in neurologia
Riceve su appuntamento al n. 0373 84975 - Cell. 339 7478573
E-mail: [email protected]
Studio medico dott.ssa Golfari Maria Giulia
ESPERTA IN MEDICINA NATURALE E NUTRIZIONE BIOLOGICA
Riceve su appuntamento cell. 349 1868192
Ripalta Cremasca - via Civerchio 2
[email protected]
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
SPECIALISTA in ORTOPEDIA
e in MEDICINA LEGALE e delle ASSICURAZIONI
Via Medaglie d’ORO n. 2 Tel. 0373 84975; cell. 329 2170246
STUDIO PODOLOGICO
Dott.ssa
Chiara Caravaggi
Crema - Via Desti n. 7
☎ 0373 259432 - 338 5028139
Dr.ssa Lorenzetti Maria Beatrice
PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA
specializzata in disturbi di ansia, disturbi psicosomatici,
forme depressive, tecniche di rilassamento
Riceve a Castelleone per appuntamento tel. 338 9824545
Dott.
Arancio Francesco
SPECIALISTA
IN OSTETRICIA-GINECOLOGIA
Riceve per appuntamento a Crema via Marazzi n. 8
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
AMBULATORIO
AMBULATORIO POLISPECIALISTICO
POLISPECIALISTICO
ODONTOIATRIA
ED
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
Direttore Sanitario
Direttore
Sanitario
dott.ssa Marina Stramezzi
Direttore
Odontoiatrico
Medico
Chirurgo
dott. Filippo Forcellatti
Aperto tutto l’anno in orario continuato
Aperto lunedì e venerdì ore 9-22
lunedì e venerdì ore 9 -22
martedì,
mercoledì,
ore9-19
9-19
martedì,
mercoledì,giovedì
giovedìee sabato
sabato ore
orario continuato
’enduro è un fiore all’occhiello della città di Crema. Si sa,
ma è giusto ribadirlo, come hanno
fatto gli amici dell’Associazione
Motociclistica Cremasca ‘93 presentando – in Sala delle Vele mercoledì scorso – la “8 ore a coppie
di Enduro-XXII Trofeo Città di
Crema”, evento che andrà in scena domani sulle strade del territorio, partendo dalla città.
La manifestazione, ripresa
l’anno scorso dopo alcuni anni di
stop, porterà a Crema i migliori
piloti del mondo della specialità e
un gran numero di tifosi.
Alla competizione si può partecipare con una o due motociclette
e le previsioni del tempo non buone assicurano spettacolo lungo il
percorso, per il 90% su strade sterrate, senza intaccare parchi e zone
protette dal punto di vista naturalistico. Il tragitto – lungo circa 200
chilometri – toccherà i Comuni di
Crema (qui è prevista la partenza,
ogni 2 minuti, di una coppia alla
volta dalle ore 8.30 di domani
domenica 24 febbraio), Trescore
Cremasco, Palazzo Pignano, Cremosano e Torlino Vimercati.
Il via da piazza Garibaldi, per
poi transitare in via IV Novembre,
in via Viviani, via Milano, fino
alla ex “Voltana”, con la prima
prova speciale. Di seguito, velocissimi, fino a Cascine Gandini con
il cambio di pilota e un anello fuoristrada da percorerre per sei volte,
con due prove cronometrate ogni
giro, per un totale di 12 prove speciali, più due all’inizio e alla fine.
All’organizzazione della “8
ore”, insieme all’Amc ‘93 hanno
collaborato l’associazione “Bike
& Run” e la “Pro Sail”, con il
patrocinio della Prefettura di Cremona, della Provincia di Cremo-
na, del Comune di Crema e del
Panathlon Club Crema.
Oggi pomeriggio ci saranno le
operazioni preliminari nel parco
chiuso dei giardini pubblici, molto
importanti in questo sport in cui i
mezzi devono essere a norma con
il Codice della Strada.
Tra i nomi di spicco che saranno della competizione motociclistica, Mattia Traversi, campione
italiano Junior, Simone Albergoni
su Honda, nove volte campione italiano e tre vicecampione
mondiale, Alex Albini campione italiano assoluto in carica,
Thomas Oldrati tra i giovani più
promettenti in Italia, Jacopo Ceruti, Giacomo Redondi, Jhonatan
Manzi. Tra i cremaschi segnaliamo Alessandro Goldaniga in
coppia con Roberto Rota, atleti di
I
punta, ma anche Davide Mandotti e Giancarlo Cittadini. Il
cronometraggio della gara sarà
assicurato dalla Federazione Italiana Cronometristi di Cremona,
con l’ausilio di volontari lungo il
percorso (protezione civile, Carabinieri in congedo di Caravaggio);
non mancherà la presenza della
Croce Rossa.
Soddisfatti Franco Pilenga,
presidente Amc, Paolo Canavese,
responsabile del percorso, ma anche Fabiano Gerevini, presidente
Panathlon e Walter Della Frera,
consigliere delegato allo Sport
(nella foto). Tutti d’accordo nel dire
che la valorizzazione delle realtà
locali, come l’Amc ‘93, sia determinante per il futuro dello sport a
Crema. Già. Buona gara!
Luca Guerini
MOTOCLUB: premiazioni dei cremaschi
L
uigi Bondioli e Riccardo Bianchini, centauri del Moto Club
Crema, hanno ricevuto il premio Meritum assegnato dalla Federazione Motocliclistica Internazionale per aver partecipato rispettivamente a 25 e 30 Rally Fim.
La cerimonia si è tenuta a Viareggio, dove sono stati invitati quei
piloti che hanno partecipato per più edizioni a queste manifestazioni mototuristiche internazionali organizzate ogni anno in un Paese
diverso.
I due centauri cremaschi figurano tra i veterani di questa competizione. Bondioli ha infatti accumulato 25 gettoni di presenza e ha
ricevuto la medaglia Meritum Excellent; Bianchini, invece, è già arrivato a 30 e gli è stato assegnato il premio Meritum Supreme. Quelli
che possono sembrare due record, in realtà per il Moto Club Crema
non costituiscono il primato assoluto. Al comando nel sodalizio
cittadino, infatti, con 45 presenze ai Rally Fim e con la medaglia
Grand Master già appuntata al petto, figura il socio Ivo Bertolasi,
ora ritiratosi dalla competizione, che compirà a breve 81 anni. Un
traguardo forse irraggiungibile.
Nel frattempo, i centauri di casa stanno lucidando le moto in vista dell’apertura della stagione, che avverrà domenica 17 marzo, in
occasione del Motoraduno Fmi di Primavera, che si terrà a Boretto.
dr
Elena Piovanelli
Aut. n. 946/2002
- Schemi Dietetici Personalizzati
- Percorsi di Educazione Alimentare
- Consulenza per Regimi Vegetariani
- Conteggio Carboidrati per diabetici
Riceve per appuntamento Via Verdelli 2/a - CREMA
Cell. 335 8338208
www.dietistapiovanelli.com
STUDIO DI PSICOLOGI/PSICOTERAPEUTI
Via Ponte Furio, 22 - Crema
Dott.ssa Carla Bolzoni
cell. 342 5336078
Dott.ssa Laura Gerroni
cell. 348 7445357
Dott.ssa Maria Elena Pagliari cell. 333 8256943
Dott. Fabrizio Zonato
cell. 349 3133016
Ricevono su appuntamento per:
- Ansia - Stress e attacchi di panico - Depressione
- Disturbi e malattie psicosomatiche
- Difficoltà relazionali di coppia
- Disturbi alimentari e delle dipendenze
- Bambini e adolescenti, s.o.s genitori
www.studiopontefurio.com
Centro salute RAIM
dott. Eneo Meminaj
SERVIZIO DI PODOLOGIA
TRATTAMENTO
DEL PIEDE DOLOROSO
SERVIZIO
DI PEDICURE
CURATIVO
SERVIZIO
DI POSTUROLOGIA
SERVIZIO
DI FISIOTERAPIA
RIEDUCAZIONE
MOTORIA
DIETISTICA
TECAR TERAPIA · ELETTROTERAPIA
viale De Gasperi, 51 CREMA ☎ 345 2223786
www.podologocrema.it - www.riabilitazionecrema.it
www.fisioterapiacrema.it
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
CENTROMEDICO
s.r.l.
MIOPIA - IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
Visite Oculistiche - Visite Ortottiche
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale)
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
E-mail: [email protected]
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
Dirigente 1° livello Ospedale Maggiore di Crema
Visite ostetriche - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
Dr.ssa
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
Autorizzazione n° 41/2000 Prot. n. 41/II°/AL/an
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA
LaPira,
Pira,8 -8N.
- N.
Verde
800 273222
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA -- Via
Via La
Verde
800273222
Palazzo
Ipercoop
Rondò
- (2°
piano)
Palazzo
Ipercoop -- Gran
Gran Rondò
- (2°
piano)
64166 DEL 08/10/2004
Autorizzazione
n. 7611/2004
Prot. 15040/99/CR/M/VC/bg
ODONTOIATRIA
Santa Claudia
dott.ssa
Marina
Stramezzi
medico
chirurgo
L
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N°
Prot. 2928/12/C
PROF. DOTT. CARLO OTTAVIANI
Golf: tante gare
presso il Podere
Dott. BONARA
l Golf Crema Resort
ha ospitato la seconda
tappa della ‘Ocean’ Cup’,
18 buche Stableford. Nel
Lordo, il migliore del
lotto dei partecipanti è
risultato Alessandro Garegnani del Golf Club
Crema con 26 punti. Nella Prima categoria Netto, la vittoria è andata a
Davide Fummi del Golf
Club Salsomaggiore. Davide Urso del Golf Club
Villa Paradiso ha invece
trionfato nella Seconda
categoria. Nella Terza
categoria, infine, la palma del migliore è andata
a Paolo Pisoni del Golf
Club Salsomaggiore. Tra
i premi speciali, il cremasco Federico Dacò è
stato il migliore tra i Senior, Andrea Pagano del
Golf Club Orsini il primo tra gli Junior e Carla
Valsecchi del Golf Club
Laghetto la più abile tra
le Ladies.
A seguire si è giocata la
seconda tappa della ‘Golf
& Legend’, 18 buche Stableford. Nel Lordo della
Prima categoria, il migliore è risultato Antonio Maioli del Golf Club
Crema. Vittoria cremasca
anche bella Prima categoria Netto, grazie a Luca
Sagrada con 36 punti.
Paolo Gallinari del Golf
Club Il Torrazzo è invece risultato il migliore
nella Seconda categoria.
Nella Terza categoria,
infine, c’è stato il trionfo
di Luigi Finco dell’Indoor Bergamo. La Ladies è
stata Annalisa Sudati del
Circolo Golf Is Molas,
mentre al padrone di casa
Patrizio Spediacci è andata la coppa per il migliore
tra i Senior.
dr
DANIELE
MEDICO CHIRURGO
SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA
SPECIALISTA IN MEDICINA INTERNA
PSICOTERAPEUTA
Riceve per appuntamento in via Urbino 32,
CREMA • Tel. 0373 / 82202
(si eseguono visite a domicilio)
DOTT. ALDA PILONI
Medico Chirurgo
Dermatologo
Specialista in clinica dermosifilopatica
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h. 14.30 - 18.00
Riceve per appuntamento al n. 0373 257706 via Mazzini, 65 - Crema
Qilongdao Medical SPA
Punto Salute Donna
via Suor Maria Crocifissa di Rosa, 8/B - CREMA
Direttore sanitario
ANTONIA CARLINO
Medico Chirurgo - Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Dott. Donesana Paolo Mario
Dott.ssa
TEL. 0373
Largo della Pace, 2 - 26013 Crema (CR)
80343 - FAX 0373 250123
Medical SPA
www.qilongdao.it
 Visite ostetrico-ginecologiche:
Dott.Donesana
Paolo Mario
Per appuntamenti:
347.0474378 - 327.0442606
adolescenza gravidanza menopausa www.qilongdao.it
Direttore sanitario
 Ecografie 3D e 4D
Largo della Pace,2 - 26013 Crema (CR)
per app: 347.0474378 - 327.0442606 - 0373.630564(segr.tel.)
Medicina Estetica
Biorivitalizzazione cutanea con Laser Co2 frazionato
Tricologia Medica (Cura e benessere capelli)
Dietetica ed educazione alimentare
ALCAT Test per intolleranze alimentari
Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese
Protocolli per disassuefazione dal fumo,
controllo della fame, ansia, insonnia
Medicina antalgica (mesoterapia, omeotossicologia)
Ozonoterapia antalgica ed estetica
Massaggi: shiatsu, thai, filipino hilot, bamboo,
stone, con compresse di erbe ed olii essenziali
 Ecografie: traslucenza nucale e morfologica fetale
 Flussimetria materno fetale
 Profilo biofisico della gravidanza
 Ecografie pelviche t.a e transvaginali
 Monitoraggio follicolare per infertilità
 Duo pap per HPV test  Colposcopia - vulvoscopia
 Ecografie mammarie
 Riabilitazione del pavimento pelvico
per incontinenza urinaria:
A) ginnastica perineale B) bio feed-back C) elettrostimolazione
0373.630564
Medicina Estetica
Tricologia Medica (Cura e benessere capelli)
Dietetica / Intolleranze alimentari
Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese
Ozonoterapia antalgica ed estetica
Massaggi orientali energetici
Open day informativo
20-21-22-23 gennaio 2012
in occasione del Capodanno Cinese
Anno del Drago
Protocolli di agopuntura e auricoloterapia
per la disassuefazione dal FUMO,
CONTROLLO FAME, ANSIA, INSONNIA
sabato 23 febbraio 2013
11
IL VESCOVO OSCAR RACCONTA
La mia Visita
ad Limina
(dalla prima)
l’aiuto di molti collaboratori, noi
vescovi lombardi abbiamo visitato
alcune delle Congregazioni vaticane, alle quali abbiamo chiesto
consigli o dalle quali abbiamo
ricevuto suggerimenti e testimonianze di altre Chiesa da ogni
parte del mondo. Il Papa si avvale
di diversi aiuti che gli vengono
offerti dalle diverse Congregazioni, quali ad esempio quella della
dottrina della fede, del clero, della
vita consacrata, dell’educazione e
dei vescovi, che abbiamo visitato
in gruppo dallo scorso giovedì pomeriggio, 14 marzo, fino a sabato
mattina.
La visita ad Limina prevedeva
poi un momento liturgico per professare la nostra fede sulla tomba
di Pietro. È questo il senso della
celebrazione eucaristica vissuta
nel primo mattino di sabato con
vari sacerdoti della Lombardia,
impegnati presso la Sede apostolica o presenti per studi presso le
università romane.
Il momento culminante,
naturalmente, è stato quando
“salimmo a vedere Pietro”. La
commozione si leggeva sul volto
di tutti noi vescovi della Lombardia, consapevoli che la nostra era
l’ultima visita che il Papa concedeva ai vescovi del mondo.
Siamo stati accolti amorevolmente dal santo Padre, il quale ha
manifestato una lucidità mentale
veramente sorprendente. Il Papa
ha avuto parole elogiative per
le nostre Chiese di Lombardia,
definendo la nostra regione “cuore
credente dell’Europa”, espressione
che se, da una parte, ci onora,
dall’altra, risuona come un forte
appello per una testimonianza
di fede più convinta a livello
personale e insieme annunciata in
pubblico, anche mediante scelte
evangeliche controcorrente. Ho
gustato le parole piene di incoraggiamento, di fiducia e di speranza
che il Papa ha usato nei confronti
delle nostre Chiese, quando ogni
vescovo ha presentato brevemente
la diocesi affidata alle sue cure
descrivendo la situazione attuale.
Un motivo in più per credere che il Papa ha rinunciato al
ministero petrino non per un suo
stato d’animo negativo o per una
visione pessimistica della Chiesa,
quasi fosse una sconfitta, come
qualcuno ha commentato in questi
giorni, ma semplicemente per la
consapevolezza di non avere più le
forze fisiche con cui governare la
Chiesa di oggi, che deve affrontare
sfide epocali e rispondere coraggiosamente a pressanti urgenze.
Porto a tutti voi il conforto della
benedizione del Papa, attraverso
il dono di una finissima croce pettorale, che molti in questi giorni
hanno già baciato, a partire da domenica scorsa, appena rientrato,
dai parrocchiani di Vergonzana,
in mattinata, e quindi dai bambini
della prima Comunione della città
di Crema e dai loro genitori, nella
chiesa del Cuore immacolato a
Castelnuovo, il pomeriggio.
Il Signore ci aiuti a trovare la
forza di amare la Chiesa con la
stessa dedizione con cui si è applicato papa Benedetto: un amore
così forte da avere il coraggio di
“passare il testimone” a Colui
che il Signore ha già scelto e che
i cardinali, obbedienti allo Spirito
Santo, nel prossimo conclave,
sapranno riconoscere.
LA RIUNIONE CEL
La riunione della Conferenza
Episcopale Lombarda (CEL)
composta dai vescovi delle 10
diocesi di Lombardia, presieduta dall’Arcivescovo di Milano,
cardinale Angelo Scola, si è svolta
in Vaticano venerdì 15 febbraio
a margine del programma della
Vista ad Limina.
I lavori sono stati introdotti dal cardinale Scola che ha
relazionato, insieme a monsignor
Giuseppe Merisi (Vescovo di Lodi
e presidente di Caritas Italiana)
a proposito del recente Consiglio
Permanente della Conferenza
Episcopale Italiana.
I vescovi lombardi hanno poi
approvato l’avvio dell’iter canonico per l’introduzione della causa
di beatificazione di: fratel Ettore
Boschini (promossa dalla Diocesi
di Milano); Carlo Acutis (promossa dalla Diocesi di Milano);
fra Jean Thierry (promossa della
Diocesi di Milano); don Primo
Mazzolari (promossa della Diocesi di Cremona); mons. Giovanni
Cazzani (promossa della Diocesi
di Cremona); Teresio Olivelli (promossa dalla Diocesi di Vigevano).
DENTIERE
RIPARAZIONI E MANUTENZIONI
GIORDANO RAFFAELE
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
Tel. 0373/202722 · Cell. 339 5969024
dal LUNEDÌ al VENERDÌ ore 9-12 e 14-19
il regalo
che non trovi
da noi lo trovi!
CREMA - VIA CAVOUR, 28 (VICINO AL DUOMO)
regali novitÀ per:
FESTEGGIAMO
18 ANNI
18%
SCONTO
FESTA DI
LAUREA
COMPLEANNO
ADDIO AL NUBILATO
PENSIONE
SPORT E TIFOSERIA
gadget personalizzati per aziende - catalogo 2012/2013
Tel. 0373.83390 - 0373.273597
UFFICIO E MAGAZZINO - VIA PRADONE, 10
Z.I. SAN BENEDETTO - CREMOSANO
IL PAPA HA AVUTO PAROLE DI ELOGIO
PER LE CHIESE DI LOMBARDIA,
DEFINENDO LA NOSTRA REGIONE
“CUORE CREDENTE DELL’EUROPA”,
ESPRESSIONE CHE CI RESPONSABILIZZA
Il gruppo dei vescovi
lombardi
con Benedetto XVI.
A fianco, il Papa
con il vescovo Oscar
L’ASSOCIAZIONE PER L’AFFIDO FAMILIARE
Canguri... insieme per accogliere
I
n questo momento di crisi, per fortuna si stanno moltiplicando anche nella nostra diocesi
iniziative di sostegno alle famiglie in difficoltà.
Tra le criticità che stanno emergendo vi è anche
quella di numerosi bambini, che per vari motivi
vivono in un contesto familiare a rischio e pertanto avrebbero bisogno di una famiglia che si occupi temporaneamente di loro, mentre vengono
dati tempo e strumenti alla famiglia di origine per
recupetare le proprie competenze.
Questa forma di accoglienza è chiamata “affido familiare”. Spesso si ritiene che per fare affido sia necessaria una famiglia “specializzata”
o “professionista”, oppure che servano famiglie
“speciali” con risorse quasi eroiche. Le famiglie
affidatarie, invece, sono famiglie “normali” che
hanno in sé, proprio in quanto famiglie, le “competenze” umane ed educative necessarie per
aprirsi all’accoglienza di un’altra persona.
L’affido è un’esperienza educativa che certamente mette in movimento e in “discussione”
tutta la famiglia, insegna a guardare con occhi
nuovi, meno possessivi, anche i propri figli naturali; mette in contatto con situazioni di “diversità” e difficoltà che non sono sempre facili da
accettare. L’affido svela le potenzialità d’apertura e coinvolgimento della famiglia stessa, ma fa
emergere anche le sue incapacità e debolezze.
Incontrarsi stabilmente con altre persone che
vivono situazioni simili e affrontare insieme le
difficoltà è indispensabile per ritrovare il punto
di vista giusto da cui guardare i problemi, per recuperare lo slancio necessario. L’Associazione Il
Canguro, caratterizzata dallo slogan “Insieme per
accogliere”, è nata con intenti di promozione culturale, informazione e sensibilizzazione all’esperienza dell’affido e per sostenere e accompagnare
le famiglie che stanno facendo questa meravigliosa esperienza. Tale accompagnamento si concretizza con momenti di confronto e formazione
insieme, alcune volte anche con il reciproco aiuto
nei casi di necessità e crea all’interno dell’associazione un bel clima di fraternità e di “famiglia
allargata”. L’esperienza dell’associazione diventa
anche un fatto socialmente rilevante, capace di generare una posizione culturale esplicita e di incidere pure a livello istituzionale, ponendo le famiglie come consapevoli interlocutrici nel rapporto
con l’amministrazione pubblica. L’Associazione,
infatti, collabora con il Servizio Affidi di Comunità Sociale Cremasca e con altri Enti partner alla
realizzazione del progetto Affido... una rete possibile per minori e famiglie, promosso proprio da CSC e
finanziato da un Bando Cariplo.
Si è ormai al terzo anno del progetto che prevede anche il coinvolgimento diretto della cittadinanza attraverso il “weekend dell’affido”, dove
con uno spettacolo e un incontro le famiglie vengono sensibilizzate e informate sul tema dell’affido familiare e sull’esperienza dell’accoglienza.
Per i prossimi appuntamenti, in particolare,
gli spettacoli si terranno: il 23 febbraio alle ore
20.30 all’oratorio di Trescore Cremasco; il 23
marzo alle ore 20.30 al Teatro Giovanni Paolo II
di Castelleone; il 20 aprile alle ore 20.30 al Cineteatro dell’oratorio di Bagnolo Cremasco. Le
testimonianze saranno: il 24 febbraio alle ore 16
al Centro Civico di Vailate; il 24 marzo alle ore 16
al Cineteatro Leone di Castelleone; il 21 aprile alle
ore 16 al Centro Culturale Don Milani di Vaiano.
I volontari de Il Canguro si occupano di promuovere incontri nelle parrocchie. È possibile
contattare l’Associazione all’indirizzo e-mail: [email protected]
☎ 0374 350556 Cell. 349 2613589
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
Macellai dal 1933 - La nostra esperienza al vostro servizio
LA MIGLIORE CARNE AI MIGLIORI PREZZI
CREAZIONI DI CARNE PRONTE DA CUOCERE DI NOSTRA PRODUZIONE
SABATO POMERGGIO
10% SU SALUMI,
SCONTO DEL
FORMAGGI E GASTRONOMIA
Bistecche suino magre
Spezzatino suino magro
Costate suino nostrano
Stinco suino nostrano
Petto di pollo intero
SABATO
venuta il 22 febbraio 2005)
e del trentunesimo del riconoscimento pontificio della
Fraternità di Comunione
e Liberazione (11 febbraio
1982), come ogni anno vengono celebrate Messe che
sono presiedute da Cardinali e Vescovi in Italia e nel
mondo.
Stavolta la celebrazione
è accompagnata da questa
intenzione: “Commossi per
l’annuncio fatto dal Papa
e ancora più consapevoli
della nostra responsabilità, chiediamo la Grazia,
nell’Anno della Fede, di
una conoscenza e affezione sempre più profonde a
Cristo attraverso la sequela
intelligente e appassionata
del carisma di don Giussani nella vita della Chiesa,
al servizio dei nostri fratelli
uomini”.
Nella nostra diocesi l’appuntamento è per martedì
26 febbraio, alle ore 21,
quando verrà celebrata una
santa Messa nella chiesa di
San Bernardino a Crema,
presieduta dal vescovo monsignor Oscar Cantoni.
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
DE LORENZI
9,99
7,99
13,99
8,99
11,99
Messa di anniversario
occasione dell’ottavo
Idinanniversario
della morte
don Luigi Giussani (av-
RISTORANTE GOMEDO
Macelleria - Salumeria
Gastronomia - Frutta e Verdura
Bistecche vitellone teneressime €
Polpa famiglia vitellone
€
Fesa di vitello a pezzi
€
Costatine di vitello per arrosto €
Arrosto magro di vitello
€
MOVIMENTO DI CL
€
€
€
€
€
5,90
5,90
5,99
3,49
6,99
POLLO ALLO SPIEDO
+ 1 BIRRA € 5,50
Per una spesa superiore a € 35,00
diamo in omaggio una bottiglia di vini piacentini doc
SALAMI, SALAMELLE E COTECHINI NOSTRANI
➭ Si accettano buoni pasto di tutte le marche ➭
P.zza Fulcheria, 29 - CREMA - Tel. 0373 202727
Festa della donna
Domenica 10 marzo 2013
a pranzo con musica dal vivo e balli
Gli affettati misti all’italiana
Le verdurine di stagione in pastella
Il cotechino - I panzerottini ripieni di pomodoro e mozzarella
L’insalata di calamari e patate tiepida all’olio
extravergine d’oliva e limone verde
Il cocktail di gamberetti in salsa aurora

Il risotto con zucca e pasta di salame - I sedanini con salsa alla granseola

La frittura mista di pesce (calamari, gamberi, polipetti
e pesciolini - Il sorbetto al limone

Le lombatine alla valdostana - Patatine fritte

Il dolce mimosa - Il caffè

Il Gutturnio dei colli piacentini doc - Il Trebbianino dei colli
piacentini doc - Il Prosecco Brut - Il Moscato
IL PREZZO DI QUESTO MENÙ È DI € 33
TUTTO COMPRESO SENZA LIMITAZIONI DI QUANTITÀ
12
La Chiesa
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
CENTRO CULTURALE DIOCESANO
PADRE LUDOVICO LONGARI (1889-1963)
UN APOSTOLO
DEL MISTERO
EUCARISTICO
di GIUSEPPE DEGLI AGOSTI
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
TESTIMONI DELLA FEDE - 4
udovico Longari nasce a MontoL
dine il 20 giugno 1889. Egli era
l’undicesimo e ultimo figlio di genitori,
Antonio e Laura Braguti, che frequentavano la Messa quotidiana e recitavano in famiglia il Rosario, quindi
ricevette un’educazione profondamente religiosa e di carità.
Già da ragazzo aveva manifestato
desiderio di farsi prete. Vivace di
carattere, voglioso di esperienze di
gioco e di compagnia, più volte si sentì
richiamare dalla mamma: “Se vuoi
essere prete, non devi comportarti
come gli altri ragazzi”. A 11 anni,
fatta la domanda di ammissione,
entrò in Seminario il 4 ottobre 1900,
dopo aver ricevuto in parrocchia la
Vestizione clericale. Pur fragile di
salute, partecipava a ogni attività di
pietà, di studio e di divertimento. Una
sofferenza lo accompagnava sempre: la
lontananza e, soprattutto, la malattia
della mamma. La sua morte causò
profondo, incontenibile dolore; quindi
Ludovico fu affidato totalmente alla
sorella Teresa, che gli fu sempre vicina
con amore di madre e con attenzione
in ogni necessità.
Le tappe del suo cammino verso
il sacerdozio: autunno 1911, viene
ordinato suddiacono; il 6 aprile 1912
diventa siacono e subito vien scelto dal
Vescovo, monsignor Bernardo Pizzorno, come segretario. Lo stesso ordinava
poi sacerdote Ludovico Longari, il 18
agosto 1912, ne l Santuario di Santa
Maria della Croce: fu un gesto di cortesia del Vescovo verso il suo segretario,
che aveva riconosciuto come particolarmente devoto della Madonna;
il giorno seguente celebrava la prima
Messa nella chiesa parrocchiale di
Montodine, accolto e attorniato con
devozione dalla sua gente.
Nei due anni seguenti maturò la ricerca e la definizione della sua particolare vocazione religiosa. Con l’incoraggiamento del suo direttore spirituale,
monsignor Giovanni Moruzzi, e da lui
accompagnato, si presentò al Superiore
sacramentino padre Carlo M. Poletti
a Torino: fu accolto e gli fu indicato
anche il cammino per adempiere alle
pratiche necessarie per l’ingresso nella
Congregazione.
Il Vescovo di Crema era esitante a
concedergli l’autorizzazione, per la
grande stima che aveva del suo segretario. Il 17 febbraio 1915 padre Longari
passò a salutare il Vescovo, che per motivi di salute si era ritirato in Liguria
(Nervi) e poi, senza tornare a Montodine, don Ludovico partì per TorinoCastelvecchio, sede del Noviziato dei
Sacramentini. Furono anni difficili,
CREDO: film d’arte
e nuova evangelizzazione
P
per la severa disciplina, con persone di
diversa mentalità, in un clima freddo e
umido, con un’alimentazione povera.
Si aggiunsero anche condizioni di
sofferenza fisica, tanto che i superiori
si chiesero se non dovesse lasciare la
nuova vita. Un medico esperto e un
Maestro dei novizi particolarmente
dotato gli assicurarono il proseguimento nel noviziato. Le visite del fratello
don Guerino, della sorella Teresa e
del Vescovo monsignor Pizzorno lo
confermarono serenamente nel suo
Noviziato.
La maturazione spirituale si esprimeva anche in queste parole del suo
diario: “Noi siamo il pane di Gesù,
nelle sue mani. Egli spezzerà i legami
che ci tengono uniti al creato e ci
trasformerà in lui”.
L’Italia frattanto, dal maggio 1915,
era entrata in guerra e anche padre
Longari fu chiamato al servizio militare il 15 marzo 1916 e destinato al Corpo di Sanità di Lodi, poi a Niguarda.
Nel diario al 6 ottobre 1916 scrive:
“Tutti noi sacerdoti siamo stati fatti
abili per il servizio in zona di guerra.
Perché i padri di famiglia dovrebbero
andare al fronte e io no?”
La partenza per il fronte sul Carso,
come soldato di sanità, avvenne
nell’aprile 1917: restano testimonianze
di militari e di sacerdoti, che erano in
armi come Longari, a conferma dell’esempio di pietà e di carità del padre.
A ogni sosta trovava sempre il modo
d’improvvisare una piccola cappella da
campo per celebrare e adorare. “A San
Valentino al Carso un’angusta baracca
serviva da cappella. Il tabernacolo, fatto con uno zaino di sanità, era sempre
adorno di fiori e sull’altarino ardeva la
lampada. Ogni mattina, prestissimo, si
celebrava la santa Messa”.
Novembre 1917: nella disfatta di
Caporetto, alla quale padre Longari
fu presente, ne uscì salvo, ma perse
ogni cosa: vestiti, zaino, l’occorrente
per la Messa, tutto. Trasferito poi in
una località secondaria, poté compiere anche una visita a Montodine nel
marzo 1918.
Il 4 novembre 1918, alla firma
dell’armistrizio fra Italia e Austria,
padre Longari si trovava all’ospedale di
Pergine, in Trentino, impegnato nell’assistenza ai feriti. Congedato dal sevizio
militare il 22 febbraio 1919, dovette
partire per la Spagna, dove bisognava
continuare il Noviziato sacramentino
per il secondo anno. Nel diario, il 17
ottobre 1919, scriveva: “Gesù, che sa
tutto, non mi fugge lontano, non mi
abbandona. Anzi, pur fra tante miserie,
mi attira e mi circonda di luce”. Finalmente, cinque anni dopo il suo ingressso nella Congregazione Sacramentina,
l’8 maggio 1920, fece la solenne professione religiosa. Trascorsi altri cinque
mesi in Spagna, poté tornare in Italia
e qui ebbe l’incarico di formatore dei
giovani aspiranti al sacerdozio e alla
vita religiosa sacramentina, incarico
che durò dal 1920 al 1931, nella casa di
Vigarolo (Lodi). Le difficili condizioni di vita a Vigarolo, suggerirono a
padre Longari la non facile impresa di
trovare e creare un’altra sede per la comunità sacramentina. Nel giugno 1923
avvenne il trasferimento a Ponteranica
(Bergamo), quindi nel 1928 venne
nominato Maestro dei novizi.
La fiducia e la stima della Congregazione per padre Longari si manifestarono nel 1931 ricevendo l’incarico di
padre provinciale, con la responsabilità
delle case dei Sacramentini in Italia,
Svizzera, Brasile. Il 17 giugno 1937,
i Padri Sacramentini, delegati per il
Capitolo Generale, elessero padre
Ludovico Longari superiore generale
della Congregazione. Nell’esporre ai
Capitolari il suo programma, il padre
rivelò tutta la sua levatura di uomo
di Dio, impegnato in un cammino di
fede, secondo lo spirito del fondatore,
San Pier Giuliano Eymard.
Visse gli anni difficili dal 1941 al
1943 a Roma. In questo anno fu nuovamente confermato come superiore
generale per un altro sessennio, 19431949. Durante il precedente incarico
aveva potuto visitare le comunità
sacramentine dell’America Latina
(Brasile, Argentina, Cile), all’inizio
del secondo incarico compì la visita
alle comunità di Stati Uniti, Canada,
Australia e per ultime le comunità
d’Europa. Il 12 aprile 1949 si aprì il
24° Capitolo Generale della Congregazione, nel quale padre Longari espresse
fermamente il proposito di non essere
eletto. Poté ritornare a Ponteranica,
dove iniziò una nuova vita in pace e serenità, alternando preghiera e opera di
apostolato. Dal 1949 al 1961 fu ancora
Maestro dei novizi. Il 17 giugno 1963,
all’età di 74 anni, padre Longari con
la morte entrava nel cielo che sognava.
Aveva offerto la testimonianza della
vita e della parola, era stato araldo del
mistero eucaristico, come superiore
locale, provinciale, generale aveva
portato spirito di comunione, di pace,
di priorità della vita interiore: questa
fama di santità suggerì alla Chiesa di
avviare la causa di beatificazione, ciò
che avvenne a Bergamo nel 1989.
Un autentico figlio della terra
cremasca è in cammino verso la
glorificazione dei Beati, a conferma
di una vita tutta spesa al servizio di
Dio, nell’adorazione dell’Eucaristia,
esempio e modello di virtù cristiane e
sacerdotali.
er l’Anno della Fede il Circolo Culturale Diocesano
Gabriele Lucchi, aderendo alla
proposta della CEI, dell’Ufficio
Catechistico Nazionale, dell’Ufficio Nazionale per i Beni culturali ecclesiastici, dell’Ufficio
nazionale per la Pastorale del
tempo libero, del Servizio nazionale per il progetto Culturale
CEI, sente il dovere di attirare
l’attenzione delle parrocchie,
delle associazioni e dei movimenti ecclesiali sul film “corto”
(18 minuti) che reinterpreta il
Simbolo della Fede con i linguaggi moderni: immagini cinematografche simboliche, canzoni (rock, rap, melodiche), danza.
In concreto, si tratta di far vedere
questo “corto” e di far esprimere
agli spettatori le reazioni emotive e razionali avute durante la
proiezione.
Lo scopo che si vuol raggiungere è una percezione nuova
delle Verità del Credo. Dovrebbe
derivare quindi, rispetto al Credo, una rinnovata conoscenza e
una ulteriore vitalità cristiana favorite dalle suggestioni del film.
La difficoltà che pone questo
“corto”, comunque affascinante
e paradossale, sta nel dover passare dal linguaggio poetico metaforico a quello reale e razionale dell’intelletto e della volontà.
Questo passaggio è tuttavia promosso dall’attenzione e dall’intuizione prodotte dal linguaggio
poetico. Il procedimento è facilitato se, tra gli spettatori, avviene
una discussione guidata da un
coordinatore. Si può ritenere che
questa procedura sia forse più
coinvolgente di una conferenza
frontale fatta con linguaggio per
lo più argomentativo.
Sono prevedibili obiezioni sulla modalità poetica scelta dagli
autori del “corto”: può piacere
o non piacere, essere ritenuta
parziale o pertinente, troppo allusiva, troppo accentuata sulla
corda della bellezza. Qualsiasi
reazione concorre, comunque, a
raggiungere la finalità del “corto” che termina con la recita solenne del Credo fatta a segmenti
annunciati da diverse tipologie
di persone.
Il film si articola secondo i
seguenti capitoli: la Trinità, la
storia della Salvezza, l’Incarnazione
del Figlio, la Morte Redentrice, la
Risurrezione, la Chiesa Arca della
Nuova Alleanza. Può darsi che
la loro individuazione richieda
una seconda lettura del “corto”. Ecco alcune domande che
ci possiamo porre alla fine della
proiezione: si è vista la luce o il
senso che il Credo dà alla nostra
vita quotidiana? È veramente
stato rappresentato Dio Trinità?
Ma come? La stoltezza e lo scandalo della Croce sono visti come
sapienza e potenza di Dio? Si
intuiscono la sapienza della creazione e la presenza dello Spirito
Santo rivelatore? E che ne è della
Risurrezione e della vita eterna?
Come sono rappresentate? E la
loro rappresentazione è appropriata oltre che singolare? Infine,
c’è stata una rinnovata ed efficace comunicazione della Fede
riconducibile, sia pure attraverso
le metafore audiovisive, a una
adesione intellettiva e volitiva
alla Rivelazione?
Chi vuole avere il dvd del film
e conoscere più dettagliatamente i particolari di questa proposta può andare sul sito Internet
www.ilcredo.it. Un aiuto per organizzare un dibattito sul film lo
si può avere rivolgedosi al presidente del Circolo Gabriele Lucchi
don Gianfranco Mariconti.
GRUPPO REGINA DELLA PACE - CREMA
Pellegrinaggio mariano a Medjugorje
E
cco un gruppo di pellegrini cremaschi a Medjugorje, terra dove
appare la Madre Celeste, per festeggiare il nuovo anno, pregando
per la pace nei cuori e nel mondo. Il prossimo pellegrinaggio, organizzato dal Gruppo di preghiera Regina della Pace di Crema, si terrà
dal 15 al 20 aprile. Per le iscrizioni contattare: Canzio (0373.234117),
Angela (339.6514543) e Franco (0373.68155).
TRASFIGURAZIONE: IL SIGNORE È MIA LUCE E MIA SALVEZZA
Prima lettura: GEN 15,5-12.17-18
Salmo: 26
Seconda lettura: FIL 3,17-4,1
Vangelo: LC 9,28-36
In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte
a pregare. Mentre pregava, il suo volto
cambiò d’aspetto e la sua veste divenne
candida e sfolgorante. Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè
ed Elìa, apparsi nella gloria, e parlavano
del suo esodo, che stava per compiersi a
Gerusalemme.
Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono,
videro la sua gloria e i due uomini che
stavano con lui.
Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi
essere qui. Facciamo tre capanne, una per
te, una per Mosè e una per Elìa». Egli non
sapeva quello che diceva.
Mentre parlava così, venne una nube e
li coprì con la sua ombra. All’entrare nella
nube, ebbero paura. E dalla nube uscì una
voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio,
l’eletto; ascoltatelo!».
Appena la voce cessò, restò Gesù solo.
Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno ciò che avevano visto.
D
al deserto di Giuda, scabro e repellente, di fronte allo specchio
d’acqua priva di vita del Mar Morto,
Gesù vede nel nostro cuore confusione e paura e con tenerezza fraterna,
dolce e umile, ci prende per mano e ci
aiuta a salire la fatica del monte, che
la tradizione, fin dai primi secoli del
Cristianesimo, ha indentificato nel
Tabor, di soli 600 metri, situato nel
centro della valle di Esdrelon.
Nella preghiera, vissuta e raccomandata nel deserto, come nelle
acque sporche e fangose del fiume
Giordano, Gesù rivela la sua identità
di figlio del Padre. In questo dialogo
costante e fiducioso risplende di luce,
di bellezza, di trasparenza che sarà il
suo destino con la Pasqua di Risorto,
che dovrà però celebrare salendo su
un altro monte, il Calvario, per donare la sua vita in obbedienza filiale al
Padre.
La luce del volto di
Gesù illumina anche
tutta la storia che l’ha
preparato, da Mosè che
accoglie dalla mani di
Dio, sul monte Sinai, il
dono della legge a Elia
che, sul monte Carmelo, riconsacra la fedeltà
all’alleanza del suo popolo caduto nell’adorazione idolatrice ai Baal
della Fenicia.
Il Signore Gesù è la
luce completa e definitiva di tutta la storia dalla
creazione iniziata con la prima opera, la luce, al suo popolo illuminato
dalla Parola di Dio e guidato anche in
mezzo alle tenebre del peccato e della
disperazione.
Con Gesù il Padre ha proclamato
tutta la verità nella sua compiutezza
e totalità e da questo momento della
storia solo con Gesù si può parlare
di Dio chiamato realmente Padre e
si può interpretare il
mistero dell’uomo destinato a condividere la
gloria che risplende sul
suo volto. Senza Gesù,
Dio resta un’idea da
discutere con libertà
e magari con contrapposizione e l’uomo è
condannato alla disperazione dell’enigma insignificante.
Se il destino dell’ultimo giorno della storia riguarda il corpo
dell’uomo chiamato a
partecipare della luminosità del Trasfigurato, i giorni penultimi, a noi
consegnati, che formano la tessitura della nostra vicenda avventurosa
chiedono di uscire dal sonno della
Seconda domenica di Quaresima (Anno C) Domenica 24 febbraio 2013
pigrizia, dell’indolenza o magari dal
rifiuto del Vangelo di Gesù e di lasciare la paura per entrare nel cuore del
mistero divino avvolto dalla nube che
ci copre con la sua ombra.
Come in Maria di Nazareth coperta dall’ombra dello Spirito Santo, la
Parola che è Gesù continua a incarnarsi nella nostra vita e diventa carne
della nostra carne. Ascoltare Gesù,
come ci indica il Padre, è accoglierlo
nel nostro cuore, già illuminato nel
Battesimo dalla vita divina a noi partecipata e significata dal simbolo della
candela accesa offerta al termine della celebrazione.
L’accoglienza di Gesù trasfigura la
nostra vita dall’oscurità dell’egoismo
alla luce della donazione e sorregge
la nostra testimonianza, feriale e ordinaria, invitata a trasformare quest’atomo opaco di male (Pascoli) che è
la nostra storia in un mondo salvato
solo dalla bellezza dell’Amore.
Don Emilio Lingiardi
(parroco della Cattedrale)
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

CREMASCO
Furti su commissione
di vestiti e biciclette
RAID A ROMANENGO E CAMPAGNOLA
C
remasco nel mirino dei professionisti del furto. Predoni
che agiscono su commissione e
che, in qualche caso, ci lasciano
lo zampino.
I Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Crema
hanno tratto in arresto due romeni dimoranti a Milano presso il
campo nomadi di viale Ungheria.
Si tratta di Urzica Ioan, 32enne,
e Crent Ionel Vasile, 23enne, ritenuti responsabili, in concorso tra
loro e con altri sconosciuti, del
possesso ingiustificato di chiavi
alterate e furto aggravato.
I due, al termine di un breve
inseguimento in auto, sono stati
fermati alle 5 di lunedì mattina
lungo la Paullese in territorio comunale di Spino d’Adda. Sull’auto, una Peugeot Boxer intestata
a un romeno domiciliato in Spagna, sono stati rinvenuti trentacinque grossi sacchi in plastica
colore verde, contenenti ciascuno
decine di nuovi capi di abbigliamento, un computer portatile,
ancora acceso riportante il nome
dell’utente ‘Solo noi’. Il tutto è
risultato asportato durante la notte, con scasso, presso l’omonima
azienda outlet con sede in Roma-
Rapina alla Bcc di S. Bernardino
R
apina mercoledì pomeriggio a danno della filiale di San
Bernardino di Banca Cremasca. Due malviventi armati di
taglierino sono entrati nell’istituto di credito e si sono fatti consegnare quanto custodito in cassa, in totale non più di duemila euro. Sul posto i Carabinieri che hanno avviato una caccia
all’uomo, al momento senza positivi esiti.
Stando a quanto ricostruito ad agire sarebbero stati due italiani non giovanissimi. Secondo le testimonianze raccolte potrebbe
trattarsi di persone tra i 55 e i 60 anni.
nengo in via delle industrie.
Si tratta di circa 100mila euro
di merci griffate. L’intera refurtiva
è stata riconsegnata al legittimo
proprietario. L’autocarro utilizzato per trasportare la merce trafugata è invece stato sottoposto a
sequestro.
Nel corso del sopralluogo è
stato accertato che i malfattori
hanno rimosso le lamiere del tetto del capannone e si sono calati
all’interno.
È andata meglio, invece, ai
malfattori che hanno agito a
Campagnola Cremasco a danno
di due aziende in quello che ha
tutti i connotati del furto (duplice)
su commissione. Nel mirino dei
ladri le aziende ‘Dedacciai’ e ‘Dedelementi’, entrambe di un imprenditore cremasco. Dalla prima
ditta sono spariti telai di bicicletta
in fibra di carbonio, dalla seconda
i cerchioni, fatti dello stesso materiale. Il danno ammonta a novantamila euro.
A denunciare il furto subìto ai
Carabinieri è stato lo stesso imprenditore derubato. I militari,
effettuati i sopralluoghi di rito,
hanno avviato le indagini.
sabato 23 febbraio 2013
CREMA: incendio, palazzina evacuata
Maltratta
il padre:
via da casa
U
13
F
n 40enne residente nel
cremasco è stato indagato dalla Polizia e allontanato dalla casa familiare
per maltrattamenti a danno
del padre. L’uomo teneva
nei confronti del genitore
comportamenti abituali, caratterizzati da una serie indeterminata di aggressioni
psicologiche, fisiche e verbali, con continue denigrazioni sul suo stato di salute.
A volte il figlio spintonava il padre e lo prendeva
a pedate, costringendolo
a occuparsi delle faccende
domestiche, provocandogli
lesioni per le quali l’uomo è
stato anche costretto a ricorrere a cure mediche. Minacce e lesioni che hanno indotto per lungo tempo l’uomo a
non sporgere denuncia per
timore di ritorsioni.
A segnalare lo stato di
difficoltà nel quale versava
il pensionato sono stati alcuni conoscenti che hanno
raccolto le confidenze dell’’anziano amico e le hanno
segnalate alla Polizia. Gli
investigatori
specializzati del settore anticrimine,
dopo accurate indagini,
hanno indagato E.S. per
maltrattamenti in famiglia;
l’uomo, su provvedimento
del Gip presso il Tribunale
di Crema, è stato allontanato dalla casa familiare.
iamme lunedì nel tardo pomeriggio in un condominio di via Vittorio Veneto, nel quartiere di San Bernardino. Probabilmente a
causa di un cortocircuito in un appartamento si è sviluppato il rogo
che ha provocato l’intossicazione di 6 persone, tra cui due bambini, e
l’inagibilità delle unità immobiliari. L’intervento immediato dei Vigili del Fuoco ha scongiurato il peggio. Le quattro persone intossicate
sono state curate e dimesse dai medici dell’ospedale di Crema.
Sul posto 118, Polizia di Stato e pompieri capaci di domare le fiamme in un paio d’ore. Anche i tecnici del Comune si sono portati in via
Vittorio Veneto per valutare l’agibilità della palazzina. Trenta persone,
nove famiglie in tutto, sono state evacuate per motivi precauzionali.
CREMA: studenti e droga, un arresto
S
tudenti all’uscita da scuola si appartano in via Cresmiero per fumare uno spinello, i Carabinieri li vedono e sono guai. Già perché
dai controlli uno dei ragazzi, un 17enne, è stato trovato in possesso di
marijuana in quantità tale da giustificare l’ipotesi di reato di detenzione a fini di spaccio. Il giovanissimo è stato arrestato.
Il controllo è scattato lunedì pomeriggio. All’uscita degli studenti
da un plesso scolastico cittadino i militari in borghese hanno osservato un gruppetto di giovani fermi in via Cresmiero mentre si accingevano a consumare insieme uno spinello. I tre, uno studente 18enne
di Vailate, e due disoccupati, un 20enne di Offanengo e un minore
17enne, erano in possesso di una dose, circa un grammo di marijuana. I Cc, stante la flagranza hanno proceduto a perquisire il terzetto.
Il minore aveva addosso un involucro in trasparente contenente altri
ventiquattro grammi circa della medesima sostanza.
I giovani sono stati segnalati alla Prefettura di Cremona quali assuntori sostanze stupefacenti. Il minorenne, noto alle Forze dell’Ordine per aver tolto, insieme a un coetaneo, il portafogli a una signora
di Calcinate, è stato accompagnato al centro di giustizia minorile di
Milano a disposizione dell’Autorità giudiziaria di Brescia.
VAILATE: estorce denaro alla madre, arrestato
U
n 41enne con problemi derivanti dai gravi esiti di un sinistro e
dalla tossicodipendenza è stato arrestato ieri a Vailate per aver
estorto denaro (2.600 euro) alla madre. A denunciarlo è stata la stessa
71enne vittima dei maltrattamenti che disperata per le reiterate e aggressive pretese ha chiesto l’aiuto ai Carabinieri.
L’ultimo episodio estorsivo si è verificato ieri pomeriggio quando il 41enne ha preteso l’ennesimo assegno dalla madre. Dall’inizio
dell’anno la donna ha visto volatilizzarsi circa diecimila euro. I Carabinieri sono intervenuti e hanno accertato che l’uomo si era fatto
consegnare il titolo da 2.600 euro. La signora confermava quanto già
denunciato in altre circostanze, il comportamento estorsivo continuato. L’uomo è stato anche trovato in possesso di tredici grammi di stupefacenti del tipo ‘marijuana’.
L’arrestato è stato accompagnato alla casa circondariale di Cremona a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
www.citroen.it
CITROËN C3 PICASSO
CITROËN C4
CITROËN C4 PICASSO
SU
TUTTA
GAMMA
CITROËN
LOSCONTO
STESSORISERVATO
SCONTOAI RISERVATO
SU TUTTA
LALA
GAMMA
CITROËN
HAI LO HAI
STESSO
DIPENDENTI. AI DIPENDENTI
TI ASPETTIAMO DOMENICA
XXXXXXXXXXXXXXX.
24 FEBBRAIO
CRÉATIVE TECHNOLOGIE
Consumo su percorso misto: più basso Citroën C3 1.4 e-HDi 70 FAP Airdream CMP, Citroën DS3 1.4 e-HDi 70 FAP Airdream CMP, Citroën DS5 Hybrid4 Airdream (cerchi da 17’’) 3,4 l/100 Km; più
alto Citroën C4 1.6 VTi 120 GPL Airdream/Benzina (uso a GPL) 8,6 l/100 Km. Emissioni di CO2 su percorso misto: più basse Citroën C3 1.4 e-HDi 70 FAP Airdream CMP, Citroën DS3 1.4 e-HDi 70
FAP Airdream CMP 87 g/Km; più alte Citroën C5 3.0 V6 HDi 240 FAP c.a.6 Berlina/Tourer, Citroën C8 2.0 HDi 160 FAP c.a.6 189 g/Km. Offerta promozionale esclusi IPT, contributo PFU e bollo su dichiarazione di conformità,
al netto dell’ “Incentivo Concessionarie Citroën”. Offerta delle Concessionarie Citroën che aderiscono all’iniziativa, riservata ai clienti privati, valida in caso di permuta o rottamazione di un usato immatricolato entro il 31/12/2006 e per Citroën C3 su contratti effettuati con immatricolazione entro il
31/01/2013,
28/02/2013. La foto è inserita a titolo informativo.
28/02/2013, valida su tutte le vetture disponibili in rete fino ad esaurimento scorte non cumulabile con altre iniziative in corso. Offerta valida fino al 31/01/2013.
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
CONCESSIONARIA CITROËN PER CREMONA
E PROVINCIA:
SRL CREMA - VIA INDIPENDENZA, 55 - TEL. 0373 200770
RIPARATORE AUTORIZZATO, ASSISTENZA-RICAMBI: F.lli
[email protected] 1
Locatelli SNC - BAGNOLO CR. - SS 235 KM 47 (CREMA-LODI) - TEL. E FAX 0373 234869
21/12/12 14.41
14
Necrologi
Don Emilio Luppo e il Consiglio dell’oratorio di Cremosano partecipano al
lutto che ha colpito il vicepresidente
Riccardo per la morte del caro papà
Alfonso Nastri
Cremosano, 20 febbraio 2013
“Mi hai chiamato: eccomi,
Signore!”
È mancata all’affetto dei suoi cari
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
I Dipendenti della SOL SPA di Cremona, increduli e profondamenti colpiti
per la perdita del caro
Francesco Denti
insostituibile e stimato collega, sono
vicini ai familiari in questo momento di
grande dolore.
Cremona, 23 febbraio 2013
È mancata all’affetto dei suoi cari
A quanti hanno conosciuto e amato
Pino
i fratelli Maria Rosa, Elia, Tonino con
Carla ringraziano di cuore per la partecipazione al loro dolore.
Crema, 20 febbraio 2013
Circondata dall’affetto dei suoi cari è
mancata
Giorgio e Tilde Moro Visconti partecipano al dolore della nuora Domenica
e della famiglia Dossena per la perdita
del caro zio
Il giorno 20 febbraio è mancato all’affetto dei suoi cari
Augusto
Lo piangono la moglie Antelma, la figlia
Germana con il marito Marco e il figlio
Samuele, la sorella Mariuccia con la
famiglia, gli zii Alfredo e Mario Bettini
con le loro famiglie, i cugini e quanti
lo stimarono e ricordano. Si ringraziano quanti vorranno ricordarlo con una
preghiera.
Sampierdarena-Soncino, 22 febbraio 2013
Crema, 16 febbraio 2013
Dopo una vita dedicata agli affetti familiari è mancata
Luigina Regonesi
(Gina)
Circondato dall’affetto dei suoi cari è
mancato
Angelo Calzi
Andreina Bianchi
in Fontana
Ne danno il triste annuncio il marito
Luciano, la figlia Monica con Luciano,
il figlio Gianluca con Emanuela e le nipoti Nicole e Martine.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano sentitamente tutti coloro che con
preghiere, fiori, scritti e con la partecipazione alla cerimonia funebre hanno
condiviso il loro dolore.
Un grazie particolare rivolgono all’associazione nazionale Carabinieri di
Crema per la vicinanza dimostrata.
Crema, 17 febbraio 2013
Irma Elmiger
ved. Pedrazzi
Ne danno il triste annuncio la figlia Lia
con Guglielmo e i nipoti Marco e Silvia.
Sale Marasino (BS), 17 febbraio 2013
Circondato dall’affetto dei suoi cari è
mancato
Angela Di Marco
Guerini
I colleghi della Billa di Crema partecipano con profondo affetto al dolore di
Monica e familiari per la scomparsa
della cara mamma signora
Andreina Bianchi
Crema, 15 febbraio 2013
Circondato dall’affetto dei suoi cari è
mancato
Il Presidente e tutto il personale della
scuola materna di Credera partecipa al
dolore della famiglia Calzi e in particolar modo di Fabrizia per la perdita del
caro papà
Renato
Creoli
di anni 79
Ne danno il triste annuncio la moglie
Maria Assunta, i cognati, le cognate, i
nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 19 febbraio 2013
Walter e Gianluca Gatti con i dipendenti delle ditte Gatti srl e Quempra
partecipano al dolore di Giovanni e dei
suoi familiari per la perdita della cara
mamma
Angela Di Marco
Guerini
Crema, 20 febbraio 2013
A funerali avvenuti la figlia Fiorella con
il marito Pietro, i nipoti Mario e Anna
con il marito Pasquale e la piccola pronipote Chiara annunciano la scomparsa della cara
Angelo
Anna Rita Dognini
in Sanzanni
di anni 44
Ne danno il triste annuncio il marito
Achille, l’adorata figlia Chiara, il papà
Andrea, la mamma Concetta, la suocera
Rosa, il cognato Giuseppe, la cognata
Luisa, i nipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al reparto di Oncologia e all’Unità
di Cure Palliative dell’Ospedale Maggiore di Crema per le amorevoli cure
prestate.
Un grazie all’infermiera Federica.
Trezzolasco, 15 febbraio 2013
Interpretando la sincera partecipazione
di tutti i docenti, alunni e personale Ata
del Liceo Classico Statale “A. Racchetti” di Crema, il Dirigente Scolastico
prof. Celestino Cremonesi si unisce
con commozione al dolore dell’alunna Chiara Sanzanni per la scomparsa
dell’amatissima mamma
Anna Rita Dognini
Crema, 15 febbraio 2013
“Ogni giorno c’è per te un
pensiero e una preghiera”.
Nel quinto anniversario della scomparsa della cara
Angela Branchi
2000
28 febbraio
2013
In occasione dell’anniversario del caro
Amalia Quaranta
ved. Gnocchi
di anni 83
Porgono un particolare ringraziamento
alla Fondazione Benefattori Cremaschi
Onlus - Hospice, al dott. Enterri Luigi,
a tutto il personale infermieristico e ai
volontari per la professionalità e la dedizione profuse nell’assistenza dell’ammalata.
Infine un particolare ringraziamento alle
suore Marcellina e Bertilla, ai sacerdoti
don Emilio, don Erminio, don Michele,
don Luciano, don Franco, don Alberto
e don Paolo per le visite quotidiane di
conforto ad Amalia e ai suoi cari.
Crema, 22 febbraio 2013
Moreno Cravero
la moglie, Liliana, la figlia Paola con
Damiano, le care nipotine Asia e Kristel, lo zio Massimo e i parenti tutti
lo ricordano con amore unitamente al
carissimo figlio
Graziella, Mara, Davide ed Emanuela
sono vicini a MariaRosa e Alessio per
la perdita della cara
mamma Amalia
Cristian, Veronica e Federico porteranno sempre nel loro cuore il ricordo
della cara
Credera, 20 febbraio 2013
Angelo Morsenti
Devis
al caro nonno
nonna Amalia
di anni 85
Ne danno il triste annuncio le sorelle
Luigina e Giovanna con il marito Mario, il fratello Antonio, i nipoti e tutti i
parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate ai
medici e al personale infermieristico
della Casa di Riposo “Brunenghi” di
Castellone.
Castelleone, 20 febbraio 2013
2013
Crema, 22 febbraio 2013
È mancato all’affetto dei suoi cari
Circondata dall’affetto dei suoi cari, è
mancata
2008
la figlia e la nipote la ricordano con
affetto.
Crema, 22 febbraio 2013
di anni 82
Ne danno il triste annuncio i figli Sergio
e Giovanni con Susy, il nipote Angelo,
il fratello Silvestro, la sorella Maria, i
cognati, le cognate, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate al
medico curante dott. Fulvio Poloni.
Palazzo Pignano, 21 febbraio 2013
di anni 74
Ne danno il triste annuncio la moglie
Giulia, i figli Fabrizia, Alfredo, Roberto, Roberta e Alessandro, i generi, le
nuore, i cari nipoti, i fratelli, le sorelle, i
cognati, le cognate e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore. Esprimono un ringraziamento per le premurose cure prestate
all’équipe Cremasca Cure Palliative, al
dott. Grassi e al dott. Bergamaschi.
Un grazie di cuore per il conforto dato a
don Alberto e a don Gianbattista.
Rubbiano, 23 febbraio 2013
Gianni Gallina
A funerali avvenuti i figli Alessio, Maria Rosa, i cari nipoti Cristian con Antonella e la piccola Giulia, Federico e
Veronica, la sorella Luigina, la cognata
Betty e i parenti tutti nell’impossibilità
di farlo singolarmente, ringraziano tutti
coloro che con preghiere, fiori, scritti
e la partecipazione ai funerali hanno
condiviso il loro dolore per la perdita
della loro cara
di anni 82
La affidano alla misericordia di Dio le
sorelle Giovanna e Carla, i fratelli Giuseppe e Luigi, i cognati, le cognate, i
nipoti, i pronipoti e i parenti tutti.
Il funerale si svolgerà in Vailati oggi,
sabato 23 febbraio alle ore 14.30 partendo dall’abitazione in via Caimi, 43
per la chiesa parrocchiale, indi al cimitero locale.
Un particolare ringraziamento alla dott.
ssa Mariconti e alla sua équipe per la
calorosa assistenza medica e al dott.
Della Chiesa.
Si ringraziano anticipatamente tutti coloro che partecipano al nostro dolore e
la ricorderanno nelle loro preghiere.
Vailate, 21 febbraio 2013
ANNIVERSARI
Rina Aldovini
ved. Bigini
Pietro Garimoldi
di anni 92
Ne danno il triste annuncio la moglie
Giuseppina, le cognate, il cognato, i
nipoti, i pronipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano chi, con preghiere, fiori e scritti
hanno partecipato al loro dolore.
Sergnano, 21 febbraio 2013
di anni 89
Crema, 20 febbraio 2013
per l’amore e l’affetto loro donato.
Crema, 22 febbraio 2013
Le sorelle Lucchi Agnese, Tina, Gianna
e Franca in questo triste momento, partecipano al dolore dei familiari della cara
Amalia
Dopo una vita dedicata agli affetti familiari è mancata
Crema, 22 febbraio 2013
Italo
e alla cara nonna
Circondata dall’affetto dei suoi cari è
mancata
Circondato dall’affetto dei suoi cari è
mancato
È mancata all’affetto dei suoi cari
Marisa
Coti Zelati
ved. Piacentini
Francesco Aiolfi
di anni 85
Ne danno il triste annuncio la moglie
Luigina, i figli Luisella con Cesare e
Alfio con Anna, i nipoti Claudia, Andrea, Laura e Matteo, le sorelle Maria
e Virginia, i cognati, le cognate, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al loro dolore.
esprimono un ringraziamento particolare, per le premurose cure prestate al medico curante dott. Marco
Visconti.
Bagnolo Cremasco, 19 febbraio 2013
di anni 74
Paola Marella
ved. Foresti
(Giacoma)
di anni 102
Ne danno il triste annuncio i figli Elisabetta, Rina, Felicita ed Egidio, le nuore,
i generi, i nipoti, i pronipoti e i parenti
tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano chi, con preghiere, fiori e scritti
hanno partecipato al loro dolore.
Camisano, 23 febbraio 2013
Ne danno il triste annuncio i figli Giovanni con Pasqua, Dario e Valentina, i
cari nipoti Daphne e Mattia, la sorella
suor Emanuela, il fratello Pino, il cognato, la cognata, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato
al loro dolore. Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose
cure prestate ai medici e al personale
infermieristico dei reparto -Day Hospital e Oncologia dell’Ospedale Maggiore
di Crema.
Sergnano, 19 febbraio 2013
Caterina
Luigia Mezzadri
Baldassarri
Ne danno il triste annuncio il figlio
Raimondo con Giovanna e l’amatissima
nipote Clara e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 23 febbraio alle ore 10 partendo
dall’abitazione in via Montello n. 12 per
la chiesa parrocchiale di Castelnuovo,
indi proseguirà nel cimitero Maggiore
di Crema.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate al
dott. Franco Ceserani e al dott. Luca
Grossi.
Crema, 22 febbraio 2013
Una s. messa sarà celebrata giovedì 28
febbraio alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Ripalta Vecchia.
Marmi e graniti per edilizia
e arte funeraria
CREMA - V. De Chirico, 8 (Zona P.I.P.)
☎ (0373) 20 43 39
sabato 23 febbraio 2013
ZONA EST
CINQUE COMUNI,
BCC DI TREVIGLIO,
CONFCOMMERCIO,
REGIONE
E PROVINCIA
INSIEME
PER PROMUOVERE,
VALORIZZARE
E RILANCIARE
LA REALTÀ
ECONOMICA
DELLA ZONA EST
DEL CREMASCO
Nuovo Distretto
del Commercio
A
vvalendosi di un finanziamento della Regione Lombardia, frutto della partecipazione
a un bando specifico, è nato il Distretto del Commercio Est Serio,
ufficialmente presentato martedì
mattina presso il municipio di
Offanengo, Comune capofila.
Dopo l’apertura dei lavori
curata dal sindaco padrone di
casa, Gabriele Patrini, si sono
avvicendati altri rappresentanti
istituzionali che hanno illustrato caratteristiche e finalità del
Distretto.
Fulvio Cucchi, della “Serco
Fin”, società che ha curato la stesura e la parecipazione al bando,
ha quindi ricordato come grazie
al 4° bando Distretti di Regione
Lombardia si sia giunti nel 2011
a far confluire gli interessi dei
Comuni di Offanengo, Casaletto
di Sopra, Romanengo, Salvirola
e Ticengo, nonché di altre istituzioni quali la Confcommercio, la
Camera di Commercio di Cremona, la Provincia, il CNA e la BCC
di Treviglio, nella realizzazione
del Distretto del Commercio Est
Serio con le finalità di promuovere e valorizzare il territorio.
I finanziamenti che sono giunti,
ossia 171.000 euro (in realtà ci si
aspettava qualcosa di più dalla Regione) sono andati ad aggiungersi
a quelli messi a disposizione dalla
BCC di Treviglio e dalle istituzioni
e sono stati ripartiti in 434.000 per
interventi di privati e 387.000 per
gli enti pubblici. Se i privati hanno
utilizzato tali finanziamenti per
abbellire e migliorare gli esterni
dei locali commerciali, gli enti
pubblici li hanno tradotti in opere
quali marciapiedi, piazze, ciclabili, videosorveglianza ecc., al fine
di rendere il territorio coinvolto
più “fruibile” e accessibile.
Importante la componente dei
commercianti in questo vasto
progetto, perché sulla loro fattiva
collaborazione ed entusiasmo
puntano molto i partner coinvolti
nel Distretto del Commercio Est
Serio, così come ha sottolineato
Laura Guglia della Confcommercio: “Ogni volta che si chiude una
saracinesca, è come se si spegnesse una lampadina nei nostri paesi.
Essere Distretto significa lavorare
in rete, evitare l’solamento, creare
un circuito virtuoso di comuni-
caizone e iniziative”. Da qui una
brossura distribuita in conferenza
stampa che illustra i paesi della
zona “belli da vivere... emozionanti da scoprire!”, ma anche il
sito www.distrettodelcommercioestserio.it nonché manifesti-gazebo
che illustrano le caratteristiche del
territorio consegnati, per essere
esposti, ai singoli Comuni. Ai
commercianti si chiede lo sforzo
di aggiornare il sito con le proprie
promozioni, offerte ma anche
suggerimenti; manualmente il
sito verrà aggiornato da Luigina
Goldaniga del Comitato commercianti di Offanengo, al quale
è asupicabile si affianchino altri
Comitati per trainare l’economia del commercio e quindi del
territorio.
Fiducioso e soddisfatto per
l’intervento anche Angelo
Zanchi della BCC Cassa Rurale di
Treviglio, che ha definito questa
un’opportunità per rilanciare l’attività commerciale sul territorio,
aspetto che sta a cuore all’ente
bancario, così strettamente radicato nella zona.
Quindi è stato brevemente illustrato il sito curato da Xanto, con
l’intervento di Andrea Verdelli
che ha chiarito come l’obiettivo
del nuovo sito non sia solo quello
di essere vetrina di una raltà
territoriale, ma anche strumento
interattivo per farla crescere.
Infine, Marco Cavalli, sindaco
di Romanengo, nel ringraziare
tutti gli enti che hanno reso
possibili gli interventi sia pubblici
che privati, ha sottolineato come
questo progetto sia riuscito
ad aggregare cinque realtà del
territorio che in altre occasioni
non avevano invece dimostrato la
medesima coesione.
La prossima fase del progetto vedrà la presentazione e la
“consegna” del Distretto del
Commercio Est Serio l’11 marzo
a Offanengo a tutti gli addetti del
settore con l’auspicio ribadito
che il sito – che presenta pagine
dedicate a ogni Comune, un
calendario degli eventi e altre utili
informazioni come i riferimenti
per ogni esercizio commerciale e
la posibilità di iscriversi alla news
letter – possa venire implementato
dalla partecipazione, in primis,
dei commercianti stessi. M.Z.
Onoranze Funebri
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
Tel.
0373 203020
Crema - Via Pascoli, 3 (zona S. Maria)
15
I rappresentanti istituzionali
e di categoria durante
la presentazione della nuova
realtà commerciale territoriale
PALAZZO PIGNANO: GINELLI SI DIFENDE
L’ex sindaco replica alle accuse della maggioranza
di LUCA GUERINI
“D
opo aver letto l’intervista al sindaco in cui dichiara di aver portato all’attenzione della Procura e della
Corte dei Conti due scelte deliberate
della passata amministrazione da me
guidata ‘per approfondimenti e passaggi tutti da chiarire’, mi sembra doveroso
intervenire”, dichiara l’ex sindaco Antonio Ginelli.
“Bertoni – prosegue – si riferisce
alla realizzazione del polo scolastico e
all’intervento di ampliamento e ristrutturazione urgente dello spogliatoio del
centro sportivo: posso solo confermare
che le scelte fatte erano e sono tuttora
fondamentali per l’avvenire della nostra
comunità. La realizzazione dell’intervento al centro sportivo ha permesso
alle due società locali di avere finalmente un degno spogliatoio per l’igiene e la
sicurezza dei nostri figli”.
Il progetto definitivo ed esecutivo del
polo scolastico approvato dalla precedente amministrazione, secondo l’attuale primo cittadino, “non si realizzerà mai” perché troppo oneroso. Non
è dello stesso parere Ginelli: “Intanto,
per chiarezza e verità, è presente anche
nel programma dell’attuale sindaco; per
realizzarlo basta saper pianificare bene
l’intervento finanziario attraverso una
valutazione attenta del patrimonio comunale e delle risorse presenti. L’azione, affrontata per stadi di realizzazione,
poteva e può essere concretizzata”.
Nel merito del contenzioso risolto
con soddisfazione dall’amministrazione
comunale con SCS Servizi per la gestione
L’ex sindaco Antonio Ginelli
del centro sportivo, il capogruppo di minoranza (con Monteverdi, ex assessore
allo Sport), si dice felice della soluzione, ma aggiunge alcuni dati.
“Il debito verso la SCS, per fatture
scadute relative a servizi, gestione bar,
bocciodromo e palestra, autorizzazioni
per la messa in sicurezza e lavori edili
fatti per gli anni 2009-2011, ammontava a 388.452,74 euro, IVA compresa.
L’accordo firmato porta il Comune al
pagamento di 336.452,74 euro, sempre
IVA compresa: tale accordo ha sì portato
un beneficio al Comune, un risparmio
di 52.000 euro, ma tutto ciò è stato ottenuto attraverso spese legali e costi indiretti che rendono minimo il risparmio
finale”.
Il Comune, per chiudere questa controversia iniziata nell’agosto 2011 – ri-
corda ancora Ginelli – ha sostenuto le
seguenti spese: 23.000 euro pagati allo
studio legale di Cremona incaricato
della transazione, da suddividere tra
Comune e SCS; 24.000 euro versati dal
Comune allo studio legale ‘Bordogna’
per assistenza alla transazione più altri
costi pagati precedentemente, come da
delibere di Giunta, allo stesso studio,
per 5/6.000 euro; inoltre, l’amministrazione ha pagato un tecnico esterno
per effettuare una perizia sui lavori fatti
agli spogliatoi con un costo pari a 1.800
euro, portando di fatto a un esborso
totale da parte del Comune di 42.300
euro”.
“Da queste semplici considerazioni –
conclude Antonio Ginelli – emerge un
costo per l’ente, salvo verifiche future,
che riduce lo sconto a 10.000 euro, valore che non si discostava molto da quello
offerto, a mia conoscenza, dalla SCS nelle fasi iniziali e prima di arrivare all’arbitrato definitivo”.
Per l’ex sindaco e attuale portavoce
dell’opposizione “si è fatta solo un’operazione politica di screditamento
nei miei confronti e della mia Giunta.
Aspetteremo sereni gli eventi e i chiarimenti che la Corte dei Conti vorrà
richiederci su queste vicende, a fronte
dell’azione che ha intrapreso il sindaco
Bertoni”. Riguardo la questione del risparmio nella gestione del centro sportivo, poi, “entreremo nel merito quando
l’amministrazione comunale metterà a
nostra disposizione una relazione contabile con i reali incassi e i reali costi
mensili che sostiene la società sportiva
A.S. Palazzo, attuale gestore”.
16
Necrologi
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
2004
27 febbraio
2013
Nel nono anniversario della scomparsa
della cara mamma
2011
2013
“Ogni giorno c’è per te un
pensiero e una preghiera”.
“La tua voglia di vivere è rimasta impressa nei nostri cuori.
La tua scomparsa ha portato
con te parte di noi”.
Nel secondo anniversario della scomparsa del caro
2 marzo
Nel quinto anniversario della scomparsa del caro
Augusta, Michelangelo e Feliciana ricordano i loro fratelli defunti
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
dott. Gianfranco
Bianchessi
medico chirurgo - dentista
e
dott. Giorgio Maria
Bianchessi
dottore commercialista
Franco Lamera
Sandra Dedè
ved. Vailati
Mario Scura
i figli, i generi, i cari nipoti la ricordano
con infinito amore.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 24 febbraio alle ore 17.30
nella chiesa parrocchiale di Rubbiano.
La moglie con i figli Simone e Milena lo
ricordano con amore.
Una s. messa verrà celebrata sabato 2
marzo alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di Pieranica.
Nel sedicesimo anniversario della
scomparsa della cara
Dario Grassi
la moglie, i figli, il genero, le nuore e
gli affezionati nipoti lo ricordano con
l’amore di sempre.
Una s. messa sarà celebrata giovedì 28
febbraio alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Casaletto Vaprio.
la moglie Rina, i figli Leonardo e Massimo con Veronica e i piccoli Giulia
e Mattia, le sorelle, il cognato, le cognate, i parenti e gli amici lo ricordano
con una s. messa di suffragio che sarà
celebrata domani, domenica 24 febbraio alle ore 10.30 presso la Cappella
dell’Ospedale di via Kennedy.
facendo celebrare ss. messe a suffragio delle loro anime belle e generose
giovedì 28 febbraio alle ore 16.30 nella
Cappella H. Kennedy e alle ore 17 nella
chiesa di S. Antonio di via XX Settembre; venerdì 1 marzo alle ore 17.30 nel
Santuario della Madonna delle Grazie;
sabato 2 marzo alle ore 18 nella chiesa
di San Bernardino in città.
Crema, 28 febbraio 2013
Rino Ghilardi
la moglie Maria, i figli con le rispettive
famiglie lo ricordano con affetto e nostalgia.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 24 febbraio alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di Crema Nuova.
Crema, 19 febbraio 2013
27 febbraio 2013
“Il tuo ricordo è perenne”.
A sedici anni dalla scomparsa del caro
Nel ventiduesimo anniversario della
scomparsa del caro
1994
20 febbraio
2013
2007
Nell’anniversario della scomparsa della
cara
22 febbraio
2013
Nel sesto anniversario della scomparsa
della cara
Donata Riboli Ceruti
In occasione del compleanno una s.
messa sarà celebrata domani, domenica 24 febbraio alle ore 17 presso la
chiesa parrocchiale di Ripalta Vecchia.
Guido Pelizzari
Franca Mussini
il marito Angelo e i figli Vincenzo e Mario la ricordano con immutato affetto.
Un ufficio funebre in memoria sarà
celebrato martedì 26 febbraio alle ore
20.15 nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
Nell’anniversario della scomparsa del
caro
le figlie, i generi e i nipoti lo ricordano
con immenso affetto a quanti lo conobbero e l’ebbero caro.
Casaletto Vaprio, 24 febbraio 2013
Nel primo anniversario della scomparsa della cara
Loris Bianchessi
la moglie Daria, la figlia Cristina, i cognati e i parenti tutti lo ricordano con
immutato affetto.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata sabato 2 marzo alle ore 17.30 nella
chiesa della Madonna delle Grazie.
1993
25 gennaio
2013
Serafina Merico
in Rocco
il marito, le figlie, i generi e i nipoti la
ricordano con infinito amore.
Crema, 20 febbraio 2013
“Non l’abbiamo perduto egli
dimora prima di noi nella luce
di Dio”.
A un anno dalla scomparsa del caro
2001
26 febbraio
Cecilia Cremonesi
in Zanini
il marito, i figli e i parenti tutti la ricordano con immutato affetto.
Ss. messe saranno celebrate nella chiesa parrocchiale di Castelnuovo.
Nel nono anniversario della scomparsa
della cara
2013
“Se conoscessi il mistero
immenso del Cielo dove ora
vivo, non piangeresti, se mi
ami”.
“Vivere nel cuore di chi resta
significa non morire mai”.
A vent’anni dalla tua scomparsa
Nel dodicesimo anniversario della
scomparsa del caro
Francesco
Bertolasi
Francesca Bacchio
Teresio Valcarenghi
la moglie, le figlie, il genero e le nipoti
lo ricordano con affetto e nostalgia.
Un ufficio in suffragio sarà celebrato
nella chiesa di San Rocco in Izano mercoledì 27 febbraio alle ore 20.
2010
24 febbraio
2013
le sorelle Rina e Maria, il fratello Giuseppe, la cognata, i cognati e i nipoti la
ricordano con tanto affetto.
Casaletto Vaprio, 24 febbraio 2013
“Dal cielo proteggi chi del tuo
ricordo vive”.
A otto anni dalla scomparsa del caro
papà
Nel terzo anniversario della scomparsa
della cara mamma
Pietro Cabini
ti ricordiamo con grande amore.
Verrà celebrato un ufficio lunedì 25
febbraio alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Offanengo.
2009
Igino De Padova
Maria Fantoni Bergami
i figli con immutato affetto la ricordano
a chi la conobbe e l’ebbe cara, unitamente al papà
26 febbraio
“Ti sento dentro tutte le canzoni, in un posto dentro che
so sempre io, ti infili in un
pensiero e non lo molli mai...
e se riesco a tenere i pensieri
lontano da tutte le cose che
mi fanno male, non riesco a
tenerli lontano da te...”.
con profondo affetto e nostalgia lo ricordano i figli Maurizio con Carolina,
Maria Teresa con Luciano, i nipoti
Erika, Gabriele, Michela, Simona e i
parenti tutti.
Uniscono nel ricordo la cara mamma
Una s. messa in suffragio sarà celebrata domani, domenica 24 febbraio alle
ore 11 nella chiesa dell’Ospedale Maggiore di Crema.
Annita Rossi
Ss. messe verranno celebrate in loro
memoria.
Crema, 24 febbraio 2013
Battista Broglio
la moglie Stefana, le figlie, i generi e
il caro nipote Stefano lo ricordano con
immutato affetto.
Bagnolo Cremasco, 26 febbraio 2013
Nel trentesimo anniversario della morte
del caro papà
Pasquina
Pellegrini
il marito Chiarino, la figlia Fausta con
Angelo, il figlio Giuseppe e i parenti
tutti la ricordano con immenso affetto.
Crema, 27 febbraio 2013
Nell’anniversario della scomparsa del
caro papà
2013
2012
27 febbraio
2013
“Ho viaggiato per le strade
della vita, ora viaggio per le
strade del cielo e da quassù sorrido alle persone che
amo”.
Ovidio Boselli
e nel diciassettesimo anniversario della
morte della cara mamma
Giuseppe
Marchesetti
Aldo Ernesto Bergami
la sorella, i fratelli, le cognate, i cognati
e i nipoti lo ricordano con immenso affetto unitamente ai cari genitori Agnese
e Mario e ai cari fratelli Agostino, Martino e Graziella.
Un ufficio funebre sarà celebrato venerdì 1 marzo alle ore 20 nella chiesa
parrocchiale di Montodine.
Nel tempo che scorre sei sempre con
noi e il pensiero di te riempie le nostre
giornate. Ti ricordiamo con amore infinito e tanta nostalgia.
La moglie Patrizia, le figlie Sonia e Silvia con Dario e la piccola Maddalena, il
fratello Angelo con Tina e i parenti tutti.
S. Maria della Croce, 26 febbraio 2013
Stefano Comandulli
le figlie lo ricordano con grande affetto
unitamente alla cara mamma
Agostino
Verdelli
Nel primo anniversario della sua salita
al cielo, lo ricordano con affetto, Maria
Teresa, Giacomo, Felice, i nipoti con le
loro famiglie e i suoi tanti amici.
La s. messa sarà celebrata nella chiesa
parrocchiale di Crespiatica mercoledì
27 febbraio alle ore 20.30.
Lina Boselli
i figli Rosanna e Paolo con le rispettive
famiglie li ricordano con una s. messa
che verrà celebrata lunedì 25 febbraio
alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di
San Benedetto.
Maria Cisarri
Ss. messe in suffragio saranno celebrate domani, domenica 24 febbraio e
domenica 17 marzo alle ore 10 nella
chiesa parrocchiale di San Michele.
Il Cremasco 17
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
CAPERGNANICA
Primarie
per il sindaco
“CAPERGNANICA AMICA”
AVVIA UNA NUOVA FASE
NANIC A A
CA
CAP
RG
MI
D
omani si vota per la Regione e il Parlamento, ma a
Capergnanica già si pensa alle
elezioni amministrative del 26 e
27 maggio che daranno al paese un nuovo sindaco e un nuovo Consiglio comunale, dopo
la caduta del governo Picco e
l’attuale periodo di commissariamento.
In attesa che la campagna
elettorale entri nel vivo, il gruppo più attivo e impegnato è
quello di Capergnanica Amica
che, dopo alcuni incontri assai
partecipati, avvia ora un’ulteriore fase per la definizione del
programma e la scelta del candidato sindaco mediante una
consultazione popolare.
“Il nostro gruppo – spiega il
portavoce Roberto Nichetti – è
espressione di diverse realtà civiche e personalità variegate,
tutte unite da precisi principi
ispiratori quali la partecipazione, la condivisione, l’integrazione, l’ascolto, la trasparenza
e la concretezza. Noi puntiamo
molto sul senso d’appartenenza
al territorio e sulla cittadinanza
attiva, certi che ogni cittadino ha qualcosa da dire e può
essere una risorsa: per questo
E
di GIAMBA LONGARI
ascoltiamo tutti e favoriamo
l’insieme delle idee, tutelando
tutte le persone per rispondere
poi alle esigenze collettive”.
Dopo aver fissato le linee
guida nel corso di assemblee
pubbliche molto positive, adesso Capergnanica Amica passa al
secondo step: la costruzione del
programma.
“Abbiamo chiamato questa
fase – continua Nichetti – Il paese che vorrei: come saranno la
viabilità, l’urbanistica, i servizi
alla persona e socio sanitari, il
commercio di prossimità, la
scuola, la cultura, lo sport e il
tempo libero, il lavoro, le comunicazioni, le politiche per i
giovani e i meno giovani? Come
valorizzare e sviluppare l’esistente? Coinvolgendo l’intera
popolazione, intendiamo affrontare i problemi, analizzare
le prospettive e proporre soluzioni condivise”.
Gli argomenti del programma
amministrativo saranno discussi
durante quattro serate già stabilite, che si terranno sempre alle
ore 21 presso la Sala dei Fauni
di Palazzo Robati.
Il primo incontro è in calendario per giovedì 7 marzo: Claudio Dagheti, assessore ai Servizi
sociali del Comune di Bagnolo
Cremasco, affronterà argomenti
legati all’organizzazione sociale
del territorio, al volontariato e
all’assistenza.
Mercoledì 13 marzo, invece,
Angela Maria Beretta, vicesindaco di Crema, parlerà di scuola e cultura. Giovedì 21 marzo
Marco Cavalli e Giorgio Schiavini, rispettivamente sindaco di
Romanengo e assessore all’Ambiente del Comune di Crema,
tratteranno il tema: Urbanistica,
ambiente, viabilità e territorio: pensare il paese e l’ambito territoriale.
Infine, giovedì 28 marzo
Alessandra Ginelli, direttore di
Reindustria, si soffermerà sulle
tematiche del commercio e delle
relative opportunità di finanziamento e sviluppo.
Dopo gli incontri di marzo, il
successivo passaggio è già fissato e riguarda la scelta del candidato alla carica di sindaco. “Nel
rispetto delle linee guida che ci
contraddistinguono – rileva Roberto Nichetti – terremo delle
consultazioni popolari: l’appuntamento con queste ‘primarie’
è per domenica 7 aprile, con
seggi allestiti sotto i portici del
Comune a Capergnanica e nel
parcheggio dell’oratorio a Passarera. È nostra intenzione proporre un’autorevole candidatura, espressione di un progetto
e di un programma condiviso,
capace di governare nell’interesse del paese e di promuove una
nuova classe di amministratori.
I candidati alla carica di sindaco
e di consigliere comunale, quindi, nei sabati mattina di aprile
saranno nei quartieri per incontrare tutti i cittadini”.
Cremosano
Borse studio
L
a
crisi
economica
non ferma l’impegno
dell’amministrazione comunale cremosanese per
quanto riguarda le borse di
studio. Il Comune anche
quest’anno premierà il merito scolastico dei ragazzi
residenti in paese: in questi
giorni sono stati pubblicati i bandi relativi ai premi
in denaro riferiti all’anno
scolastico 2011-2012. La
domanda, in carta libera,
dovrà essere presentata
entro l’8 marzo all’Ufficio
Protocollo. Come sempre,
le borse di studio saranno
finanziate, oltre che dal Comune-Commissione Biblioteca, dalla Banca dell’Adda
e del Cremasco-Cassa Rurale e dalla maestra Angela
Donarini Cella.
Un premio da ben 500
euro andrà allo studente che
ha superato l’esame di Stato
della maturità con il miglior
voto; stesso importo per il
più bravo tra gli studenti
universitari, con il riconoscimento offerto dalla maestra Donarini in ricordo
del marito Malachia Cella,
ex sindaco ed educatore
della comunità. Altri premi
andranno a studenti delle
scuole superiori (uno da 250
euro e uno da 200 euro).
In questo caso, per partecipare al bando, serve una
valutazione non inferiore a
80/100. La Commissione
incaricata esaminerà le richieste e la documentazione
e stilerà una graduatoria di
merito. La consegna avverrà il 7 aprile nella consueta
cerimonia, sempre molto
partecipata e apprezzata.
LG
APERTI DOMENICA 24
CHIEVE: risposte alla minoranza consigliare
L
a minoranza chiede e l’amministrazione comunale risponde. Davide Bettinelli, capogruppo di minoranza, con un’apposita interrogazione aveva domandato a chi è al governo il motivo del rapido
cambio della società incaricata al servizio di trasporto alunni (si tratta
dei ragazzi che frequentano il plesso di Bagnolo Cremasco).
Presto detto: chi aveva vinto in precedenza l’appalto (da 20.900
euro totali, comprensivi di IVA) non svolgeva l’incarico come il Comune desiderava, creando disservizi e non rispettando quanto pattuito. Così ha riposto il vicesindaco Maria Teresa Barbati. I nuovi incaricati svolgono la mansione in modo soddisfacente, con una spesa di
2.000 euro al mese più IVA, con 500 euro più IVA per il trasporto per
gli esami di licenzia media.
BAGNOLO: Snoopy Sci Club, quanti premi!
S
abato 9 febbraio, nella sala dell’oratorio di Bagnolo Cremasco, si è
svolta la premiazione della gara sociale dello Snoopy Sci Club, che
ha concluso il mitico corso di sci svoltosi a San Simone per quattro
domeniche, due purtroppo un po’ nevose, ma finito in bellezza con
giornate piene di sole (nella foto, i bambini dopo la premiazione).
Anche quest’anno, nonostante le difficoltà economiche che un po’
tutti attraversano, il Club è riuscito a proporre ai bambini fino ai 13
anni il corso gratuito e a portare per quattro domeniche oltre 200
persone in montagna, tra ragazzi (i principali protagonisti) e genitori.
“Abbiamo ricevuto tanti elogi per l’efficiente organizzazione che
ormai da 40 anni svolgiamo e questo è un grande stimolo per continuare a portare avanti lo Snoopy – dicono gli organizzatori –. Il nostro
programma non è però ancora concluso, perché, dopo la settimana
bianca che si conclude proprio oggi e che ha visto la partecipazione
di circa 50 persone, vi sono in calendario altri due appuntamenti: a
Bardonecchia il 9 e 10 marzo, un fine settimana al prezzo di 95 euro
comprensivo di un giorno di mezza pensione, bevande ai pasti presso
il Villaggio Olimpico e due giorni di skipass (stiamo cercando di organizzare il viaggio in pullman); il secondo il 12, 13 e 14 aprile a Cervinia. Ringraziamo ancora tutti i nostri soci e simpatizzanti, sempre
carichi di entusiasmo, perché è grazie a loro, alla loro voglia di stare
in compagnia e di vivere la montagna che tutto questo si trasforma
in realtà. Per qualsiasi informazione, potete rivolgervi in sede il mercoledì e venerdì dalle ore 21 alle 22.30 presso la palestra del Centro
Sportivo di Bagnolo, oppure telefonare ai numeri: 0373.648183 (Sandro), 0373.648897 (Mario), 0373.648950 (Ferruccio)”.
18
Il Cremasco
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
1984
27 febbraio
2013
2006
18 febbraio
2013
Gli zii Gino e Laura Capoferri con Enrico e Maria Cristina, i cugini Stefano
Agostino con Anna, Pierbattista e
Maruzza Gasparini con Maria Luisa e
Chiara ricordano con profonda commozione e affetto il carissimo
2003
28 febbraio
2013
Nel decimo anniversario della scomparsa del caro
1995
24 febbraio
2013
Nell’anniversario della scomparsa del
caro
nel settimo anniversario della sua
scomparsa.
Crema, 18 febbraio 2013
Derek
1998
28 febbraio
2013
“Più grande del dolore è la
gioia di aver vissuto con te”.
2006
27 febbraio
2013
“L’amore non tramonta mai”.
(1 Cor. 13,8)
Da sette anni
Cav. Sergio Vecchi
Carla, Dario, Michele e Luisa lo ricordano con immutato affetto.
L’Associazione “Combattenti e Reduci”
di Crema farà celebrare una s. messa
giovedì 28 febbraio alle ore 17 presso
la chiesetta di S. Antonio in via XX Settembre a Crema.
1999
mamma Gesuina
rispettivamente a sei mesi l’una e sette
mesi l’altra, dalla morte.
21 febbraio
2013
Nel nono anniversario della morte del
caro papà
Francesco
Calenzani
la moglie, le figlie, i fratelli, la sorella e
i parenti tutti lo ricordano con l’amore
di sempre.
Un ufficio funebre sarà celebrato mercoledì 27 febbraio alle ore 20 nella
chiesa parrocchiale di Montodine.
la moglie, i figli, la nuora, le nipotine
Mara e Giada e i parenti tutti lo ricordano con immenso affetto.
Due ss. messe saranno celebrate giovedì 28 febbraio alle ore 8.30 e domenica 17 marzo alle ore 10.30 nella
basilica di S. Maria della Croce.
In occasione del compleanno e del
terzo anniversario della scomparsa del
caro
la moglie Anna Maria, il figlio Mario
con Mariella, la figlia Paola lo ricordano con tanto amore a quanti gli hanno
volute bene.
Una s. messa in memoria sarà celebrata venerdì 1 marzo alle ore 16.30 nella
chiesa parrocchiale di Offanengo.
Nell’undicesimo anniversario
scomparsa del caro zio
della
Cara
Michele
Urgenti
Agostino Lingiardi
le figlie, il figlio, i generi e la nuora
lo ricordano sempre con tanto amore,
unitamente al caro
zio Serafino
a tre mesi dalla sua scomparsa.
Una s. messa in suffragio verrà celebrata domani, domenica 24 febbraio
alle ore 10.45 nella chiesa parrocchiale
di San Bartolomeo ai Morti.
i figli, le nuore, i nipoti e i familiari la
ricordano con immenso affetto unitamente al caro papà
“Sei uscito dalla vita, non dalla nostra vita”. (S. Agostino)
“Vive in noi il vostro dolce
ricordo”.
Rosolo Marchesetti
Giuseppina Gerola
la moglie, i figli, le nuore, i nipoti, il
fratello, le sorelle e i parenti tutti lo ricordano con grande affetto.
Un ufficio funebre sarà celebrato martedì 26 febbraio alle ore 20 nella chiesa
S. Rocco di Izano.
Sandro Crotti
e
2004
Giuseppe
Vailati Facchini
Nel quattordicesimo anniversario della
scomparsa del caro
zia Romilda
A un anno dalla scomparsa della cara
mamma
2013
zia Gina
Nel quindicesimo anniversario della
scomparsa del caro
“Ricordateci nella gioia e non
nel dolore perché noi non moriamo ma entriamo nella vita”.
27 febbraio
“Gli anni passati non contano:
il dolore non si attenua mai,
solo ci conforta il ricordo di te
e la certezza che un giorno ci
ritroveremo nel Signore”.
dal cielo veglia sul nostro cammino.
Memori dell’amore con il quale li ha
circondati, i figli Luisa, Bruno con le
loro famiglie e don Giancarlo, la ricordano con tanto affetto.
Una s. messa sarà celebrata in suo
suffragio domenica 24 febbraio alle ore
11.30 nel santuario della Madonna delle Assi. Uniremo anche il ricordo delle
carissime
Maria Teresa Ferrari
ti ricordiamo sempre con amore e nostalgia unitamente alla cara mamma
i cari nipoti e la cognata lo ricordano
sempre con grande affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 24 febbraio alle ore 11 nella
parrocchia di Ripalta Cremasca.
“Ti preghiamo Signore dona a
lui la luce del tuo volto e riposi in pace”.
“Per chi ti ha amato è impossibile dimenticarti”.
doppia l’oro anche nella velocità
mt 35 con 6”10, seguita al 3° posto da Chiara Righini con 6”42.
Tra le Esordienti B, 2° posto negli ostacoli per Marta Cattaneo,
9° posto per Gaia Pala, mentre
Giada Maioli si è aggiudicata il
bronzo tra le Esordienti C. Tra gli
Esordienti B maschili, medaglia
di bronzo per Andrea Zuccotti
nella velocità e per Carlos Vailati
negli ostacoli seguito al 9° posto
da Giuseppe Carusillo.
Nella giornata di domenica,
strepitosa prestazione di Giada
Vailati a Saronno in una riunione
regionale indoor: l’atleta cremasca si è infatti aggiudicata il salto
in lungo con il suo nuovo record
personale di mt. 5,24 migliorandosi di ben 22 cm. Anche Sofia
Borgosano è riuscita ad agguantare la finalissima dei mt. 60 piani
concludendo al 5° posto con l’ottimo tempo di 8”23.
Nuovi record personali anche
per Francesco Righini nel lungo
con mt. 4,77 e nei 60 piani con
8”15 e per Giulia Falcone nei 60
piani con 8”86.
S. Panzetti, P. Vailati
RIPALTA CREMASCA: presentazione libro
L
a sala consiliare del municipio di Ripalta Cremasca ospita alle
ore 18 di oggi, sabato 23 febbraio, la presentazione del libro
Insieme per sempre, primo romanzo di Barbara Paggi. Un testo
molto bello in cui l’autrice, di origini ripaltesi, affronta in modo
diretto e toccante – perché reale – la vita di una ragazza colpita
dal diabete. Prenderà parte alla presentazione anche l’Associazione Diabetici di Crema. Nel libro si narra la vicenda di Irene,
una bella ragazza di 17 anni. Ha una famiglia come tante, un’ottima amica, vicina nei momenti duri e complice in quelli speciali;
ha Luca, il suo primo amore, che nonostante le delusioni rimane
sempre al suo fianco e diventa un suo punto di riferimento; ha la
sua compagnia e i problemi piccoli e grandi di una ragazza della
sua età. Poi c’è Mattia, un ragazzo inconsueto, genio in matematica e superficiale nelle relazioni. Irene lo vuole conoscere e da lui
vorrebbe essere apprezzata, al di là delle apparenze e soprattutto al di là dei problemi che potrebbe avere una ragazza speciale
come lei, una ragazza con il diabete.
Barbara Paggi è mamma di tre figli. La sua vita è scandita dal
regolare ritmo quotidiano sino a quando nel 2002 il diabete entra prepotentemente nella sua realtà, colpendo la primogenita di
soli 2 anni. Costretta ad abbandonare la monotonia della famiglia
quasi perfetta, affronta il dilemma di una patologia ingombrante,
ma come tante faccende dell’esistenza il tempo fa accettare e apprezzare ciò che si è tratto, soprattutto dagli ostacoli.
VAIANO CREMASCO: “Fiera di primavera”
Nell’anniversario della morte del caro
Angela
e al caro papà
Silvestro Grassi
Una s. messa in memoria sarà celebrata
domani, domenica 24 febbraio alle ore
10.30 nella chiesa parrocchiale di San
Pietro a Crema.
oppio impegno per i nostri
atleti lo scorso fine settimana, iniziato sabato pomeriggio a
Cavatigozzi con il campionato
provinciale indoor per la categoria Cadetti/e con gare di contorno per Esordienti e Ragazzi.
Tra i protagonisti della manifestazione Matteo Serio, doppio
vincitore nel salto in alto con la
bella misura di mt 1.60 e nei mt
35 piani in 5”10. Nelle gare maschili ha colto due argenti Luca
Boschiroli, con mt.1.53 nell’alto
e 5”24 nei mt 35. Bene anche
Mattia Peveri e Francesco Righini, 4° e 5° con la misura di
mt.1.45, sempre nell’alto.
Anche fra le Cadette due titoli
vinti tra i tre disputati: nell’alto,
oro per Giada Vailati (nella foto)
con la misura record di mt.1.53,
mentre nei mt 35 piani gradino
più alto del podio per Sofia Borgosano con 5”44 seguita da Giada Vailati con 5”50 e Giulia Falcone con 5”52. Argento nell’alto
per Chiara Lupo Timini con
mt 1.35 e per Sofia Borgosano
nei 35hs con 6”16, stesso tempo
della prima classificata. Inoltre,
nella gara degli ostacoli, 6° posto
per Sara Zuccotti in 7”30, 7° per
Laura Festari in 7”34, 9° per Silvia Guercilena in 7”46 e 10° per
Veronica Simonetti in 7”54.
Tra i Ragazzi, argento per Andrea Nidasio nei 35hs in 6”88 e
6° posto per Sergio Falcone in
7”42. Tra le Ragazze, 5° posto
per Selina Marani in 7”26, sempre nei 35hs. Tra le Esordienti A,
oro per Martina Edallo nei 35hs
in 7”12, seguita al 4° posto da
Chiara Righini in 7”70, al 6° da
Chiara Tosca in 8”20 e al 10° da
Sara Tlich in 8”86. Martina rad-
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
Bruno Enrico
Ogliari
Paride Venturelli
Virtus Crema: Giada
strepitosa a Saronno
D
Sergio Stramezzi
Passano i minuti, le ore, i giorni, i mesi
e gli anni. Tante cose cambiano e altre
accadono.
Nel percorso della vita, ciascuno di
noi, è parte integrante dei propri cambiamenti e accadimenti e cambia attraverso essi. Con te Derek non possiamo
più vivere i cambiamenti e non avremmo mai voluto vivere senza di te. Ma
sorretti dal grande amore per te che è
rimasto quello di sempre, ci siamo lasciati andare e ... cullati dal tuo ricordo,
abbiamo permesso alla vita di bussare ancora alla nostra porta... Così non
abbiamo avuto paura e abbiamo aperto
il nostro cuore. Abbiamo trasformato il
nostro dolore in vita per accogliere una
nuova vita, che ci ha permesso di riassaporare la meraviglia di un percorso di
vita familiare.
Grazie per averci aiutato e ... buon
compleanno!! Mamma Domenica, papà
Maurizio e tua sorella Kamilla.
Una s. messa in tuo ricordo verrà celebrata domenica 3 marzo alle ore 18
presso la parrocchia di Ombriano (nella
sala del cinema/teatro).
ATLETICA LEGGERA
la moglie e i figli lo ricordano con infinito affetto e nella preghiera.
Una s. messa sarà celebrata mercoledì
27 febbraio alle ore 15.15 nel santuario
della Madonna delle Fontane a Casaletto Ceredano.
Luigi
Un ufficio funebre di suffragio sarà celebrato martedì 26 febbraio alle ore 20
nella chiesa parrocchiale di Salvirola.
la moglie Giuseppina con Rita, Corrado e la piccola Micol, il fratello e i
parenti tutti lo ricordano con immenso
amore.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata domenica 24 febbraio alle ore 10.45
e lunedì 25 febbraio alle ore 15.30 nella chiesa di San Bartolomeo.
L
a Fiera di primavera organizzata dall’amministrazione comunale Calzi si avvicina a grandi passi. La macchina organizzativa è infatti già avviata da tempo e ora sono aperte le
iscrizioni per ufficializzare la partecipazione da parte di ditte e
attività del territorio all’edizione 2013. Per essere protagonisti
all’evento, intitolato di nuovo Profumi, colori, sapori e mestieri della
nostra terra, il termine ultimo per la presentazione delle domande
è fissato per sabato 6 aprile. Informazioni e moduli sono disponibili sul sito web dell’ente comunale.
Intanto sabato prossimo, 2 marzo, dalle ore 9 alle 12 sarà inaugurata la nuova “Sala bambini e ragazzi” della Biblioteca: coloro che interverranno all’appuntamento nel corso della mattinata
prendendo un libro in prestito riceveranno un simpatico omaggio.
LG
CONCESSIONARIA
Auto Futura - Cassini
UNICA
CONCESSIONARIA
UFFICIALE DEL CREMASCO
www.cassiniauto.it
Auto Futura - CASSINI
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31 - tel. 0373 648164
IL NUOVO TORRAZZO
Inserto di informazioni per usare la città e il circondario
AGENDA
TEATRO
SAN DOMENICO CREMA
Informazioni in segreteria
della Fondazione S. Domenico
via Matteotti, 39 - tel. 0373.85418
SABATO 23
BAGNOLO CREMASCO
MOSTRA
Ancora oggi e domani presso la sala del Centro diurno di via C. Antonietti 28, mostra fotografica Madzi ali moyo - L’acqua è vita. Esposizione
visitabile oggi ore 16 - 21 e domani ore 9,30 - 12,30 e 16 - 21.
CASTELLEONE
MOSTRA
Fino al 28 febbraio presso l’Ufficio del turismo in via Roma 58, mostra
di Massimo Cisarri. Esposizione visitabile dal martedì alla domenica ore
9,30 - 12; venerdì e sabato ore 15-19. Ingresso libero.
ORE 9,30
CREMA
CONVEGNO
ORE 17,30
CREMA
PRESENTAZIONE
Fino alle ore 12 al Centro S. Luigi convegno Il dolore e la fede, l’esperienza del soffrire: la fede alla prova. Saluto del Vescovo e interventi del
medico dott. Giacomo Piccini, del filosofo prof. Giovanni Bombelli e del
teologo prof. don Luigi Sabbioni. Dibattito con il pubblico.
Per l’iniziativa “Il sabato con il Touring”, presso la sala A. Cremonesi
ex Biblioteca conventuale, Il dialetto cremasco, relatore don Giuseppe Degli
Agosti presidente degli Amici del Museo. Ingresso libero.
ORE 21
CAPERGNANICA
COMMEDIA
Al teatro S. Giovanni Bosco la filodrammatica Carlo Bertolazzi di Rivolta d’Adda presenta Era meglio andare all’inferno. Biglietti € 5, ridotto €
3. Per informazioni e prenotazioni 0373.238237 - 335.5853753.
ORE 21
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
CREMA
INCONTRO
Presso la sede CAI di via Donati, GR 20 presenta Fra li monti, la grande
attraversata della Corsica da nord a sud, 180 km a piedi in totale autonomia. Fotografie e commenti di B. Scolari, A. Zammarini, E. Devoti.
ORE 21
OFFANENGO
SPETTACOLO
ORE 21
OFFANENGO
PROIEZIONE
All’oratorio don Bosco, la Compagnia “Caino & Abele” presenta lo
spettacolo musicale Sussurro nel vento. Ingresso € 5 -8.
Al Museo della civiltà contadina proiezione del film-documentario Fuori
dal gregge, pastori transumanti in Lombardia. Interverranno gli autori.
Domenica 24 febbraio ore 21, prosa – La cena dei cretini. Esilarante commedia. Biglietti: poltronissima €
32, poltrona € 30, laterale € 22, terzo settore € 20.
ORE 21
BAGNOLO CR. MUSICA DAL MONDO
Per la rassegna “Voci e Suoni dalla Terra” rassegna internazionale di
musica dal mondo, al Cineteatro oratorio la voce del folklore rumeno “Balada in concerto” - gruppo vocale-strumentale. Ingresso libero.
ORE 21,15
ROMANENGO
SPETTACOLO
MARTEDÌ 26
ORE 20,30
TREVIGLIO
AGGIORNAMENTO
All’Auditorium “Cassa Rurale” in viale C. Battisti 36, incontro sulle novità fiscali in agricoltura; relatore il rag. Paolo Tosoni. Iniziativa del Credito
Cooperativo dell’Adda e del Cremasco Cassa Rurale e BCC di Postino di
Dovera, Caravaggio, Treviglio, Mozzanica, Orobica e Agripromo.
ORE 21
CREMA
VIDEOPROIEZIONE
Per Viaggio attraverso le immagini, presso la sala Alessandrini Le Azzorre.
Alla scoperta delle isole atlantiche tra Europa e America: vulcani, natura,
tradizioni. Videoproiezione di Birgit Siegel e Federico Mainardi.
MERCOLEDÌ 27
ORE 21
CREMA
PRESENTAZIONE LIBRO
Al teatro Galilei la compagnia Madame Rebinè presenta lo spettacolo
Il Paziente con Andrea Brunetto, Massimo Pederzoli e Alessio Pollutri. Per
informazioni: Piccolo Parallelo 0373.729263, e-mail: [email protected]; www.piccoloparallelo.net.
Nella Sala conferenze del S. Luigi, don Marco D’Agostino e Marco
Cassinotti presentano il loro libro La fede è dono concreto dialoghi per riscoprirlo. Interverranno gli autori e don Emanuele Barbieri.
DOMENICA 24
GIOVEDÌ 28
ORE 14,30
OFFANENGO
CENTRO EDEN
ORE 15
CREMA
ORE 15,30
Al teatro Galilei la compagnia Madame Rebinè presenta La riscossa del
clown, un circo un po’ pazzo che scivola nel cabaret. Ingresso gratuito fino
ai 3 anni, dai 4 agli 11 € 5 e dai 12 in poi € 6. Consigliata prenotazione.
ROMANENGO
Al C.T.P. presso la scuola Galmozzi Sperimentiamo l’Elettrologia fenomeni di elettricità statica, effetti della corrente elettrica, applicazione degli
effetti. Iscrizione gratuita ma obbligatoria presso la scuola.
ORE 16
All’auditorium Aldo Moro la compagnia Panvil presenta Il gigante dei sogni di e con Marco Pernici. Al termine dello spettacolo, nel foyer, merenda
a grandi e piccini. Ingresso € 5.
ORZINUOVI
TEATRO
ORE 17,30
Nella Sala Conventuale del Museo, la prof.ssa Chiara Tommasi, direttore di ricerca in Filologia greca e latina presso l’Università di Pisa tratterà:
Costantino e l’Impero nei riflessi letterari del IV secolo.
CREMA
INCONTRO
ORE 17
CREMA
MUSICA
ORE 21
CREMA
PRESENTAZIONE LIBRO
Al centro sociale anziani Eden ballo con Artemio.
APERTURA BIBLIOTECA
Fino alle ore 18 apertura della biblioteca comunale. Alle ore 16 con
Emanuele Mandelli Viaggio curioso fra musica e cinema.
SPETTACOLO
In Sala Bottesini (Istituto Folcioni) concerto del Quartetto Ferraris con
Enrico Tansini, Daniela Sangalli, Carlo Costalbano e Marco Ravasio. Ingresso € 10.
Comunicati
Comunicati
Iniziative ecclesiali
ORE 21
CREMA
LETTURE ANIMATE
Presso la Biblioteca, con la collaborazione del Movimento per la vita,
lettura animata del libro Verde Acqua di Marisa Madieri.
VENERDÌ 1° MARZO
ORE 15
CREMA
INCONTRO
Presso la Sala dei Ricevimenti del Comune presentazione del volume
Dall’assedio della Natività all’assedio della città. Relatore: Fr. Ibrahim Faltas,
della Custodia di Terrasanta, autore del libro.
www.hospitalservices.it
UNIONE ITALIANA CIECHI
Selezione per volontario
L’unione italiana dei ciechi e
degli ipovedenti indice una selezione per un/una giovane da impiegare sul territorio della provincia di
Cremona. Le domande di partecipazione redatte in carta semplice
secondo il modello allegato 2 e 3
al bando devono pervenire (no fax,
no e-mail) entro il 28 febbraio alle
ore 14 all’indirizzo: Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti, via
Palestro 32, 26100 Cremona. Per
informazioni tel. 0372.23553. Per
scaricare il bando, Sito Internet:
www.serviziocivile.it
MCL - OFFANENGO
Assemblea soci
Il circolo Mcl di Offanengo
organizza per venerdì 1° marzo alle
ore 21 l’assemblea dei soci per l’approvazione del bilancio anno 2012.
Nella serata Conferenza “Mcl: 40
anni di storia”, relatore il prof. Mario Cadisco, responsabile Pastorale
sociale di Crema. Appuntamento
presso il Circolo.
GRUPPO REGINA DELLA PACE
A Medjugorje
Dal 15 al 20 aprile il gruppo
di preghiera Regina della Pace di
Crema ha organizzato un pellegrinaggio a Medjugorje. Per iscrizioni
e informazioni contattare: Canzio
0373.234117, Angela 339.6514543,
Franco 0373.68155.
SPILLE D’ORO OLIVETTI
Viaggi e corso informatica
L’Associazione Spille d’Oro
Olivetti organizza: 1) Tour del Por-
togallo e Santiago di Compostela
(aereo più pullman). Partenza il
15 giugno; durata 8 giorni. Quota
di partecipazione € 1.158. Iscrizioni aperte da subito e fino al 28
febbraio; acconto di € 350.
2) Corso di informatica di
base, su personal computer, per
principianti. Il corso sarà effettuato tra marzo e maggio, 2 lezioni
settimanali pomeridiane solo al
raggiungimento di 13 partecipanti.
3) Gita a Modena e Museo
Ferrari a Maranello domenica 26
maggio. Quota di partecipazione
€ 69 (pullman, guida in città e al
museo, entrata al museo, assicurazione, pranzo e accompagnatore).
Bambini sotto i 10 anni riduzione
di € 14. Iscrizioni da subito, saldo
entro il 26 aprile.
Informazioni per tutte le iniziative presso la sede di via Barelli
17/A aperta il mercoledì e venerdì dalle ore 14,30 alle 17, tel.
0373.202797.
CENTRO DIURNO
Iniziative varie
Appuntamenti del mese
di febbraio al Centro di via Zurla
1, tel. 0373.257637 ✔ fino al 27
febbraio chiuso per consultazioni
elettorali; ✔ giovedì 28 ginnastica con Carlo Curci; ✔ venerdì 1°
marzo pomeriggio in musica con
“Gino”.
C.T.G. S. BERNARDINO
A S. Felice del Benaco
Il Ctg informa che è stata
organizzata per il pomeriggio di
domenica 14 aprile una gita turistico culturale a S. Felice del Benaco con visita guidata al Santuario
del Carmine e alla cittadina lacustre. Quota di partecipazione € 26
comprensiva di viaggio in pullman
G.T. e guida specializzata. Li iscrizioni si ricevono entro il 19 marzo
fino a esaurimento posti. Iscrizioni
presso la sede C.t.g. di via XI Febbraio 11/a il mercoledì dalle ore
OPERATIVI 24 ore su 24
defibrillatore
Hospital TRASPORTI
Services IN AMBULANZA E AUTOVETTURA
Tutti i mezzi sono dotati di
e personale addestrato
Crema - Via Stazione n. 27 - Tel.
ADORAZIONE COMUNITARIA
Nella chiesa di S. Giovanni (tranne il sabato mattina e la
domenica) ore 9-12 e 15-18 adorazione comunitaria.
Ogni lunedì ore 17,30 preghiera per la vita.
RITIRO SPIRITUALE PER CATECHISTI A VERGONZANA
Sabato 23 febbraio dalle 16,30 alle 18,30 presso il Seminario.
INCONTRO COMUNICANDI ZONA EST
Sabato 23 febbraio ore 15 chiesa di Izano incontro del Vescovo
con i comunicandi della Zona est.
LECTIO DIVINA AL CENTRO DI SPIRITUALITÀ
Oggi, sabato 23 dalle ore 16 alle 19 presso il Centro di spiritualità Lectio divina “Nei Salmi la via della vita”. Tema dell’incontro Dal
profondo ti chiamo o Signore: dal peccato alla speranza.
AC: PERCORSO FORMAZIONE RESPONSABILI ASSOCIATIVI
Sabato 23 alle ore 16,30 presso il Centro S. Luigi.
MUNICIPIO DI CREMA
L’URP INFORMA...
Dall’ospedale torna con il bus
■ Dal 25 febbraio nuovo servizio navetta di linea di ritorno dall’Ospedale con autobus a orari prestabiliti e senza prenotazione. Partenze ogni
30 minuti dalle ore 9 alle 11,30 dal lunedì al venerdì, alternativamente per
la parte Est e Ovest di Crema. Validi tutti i titoli di viaggio Miobus o Io
viaggio ovunque. Navetta est: ore 9-10-11; navetta ovest: 9,30-10,30-11,30.
University special bus
■ Nuovo servizio di navetta di linea che collega la Stazione Fs di Crema all’Università e all’Inps con autobus a orari prestabiliti e senza prenotazione. Il servizio è attivo nei giorni feriali dal lunedì al venerdì. Sono validi tutti i titoli di viaggio Adda Trasporti, Miobus o Io viaggio ovunque.
21 alle 23 oppure tel. 347 3716937
(cellulare tutti i giorni); Gianni
0373.81647; Fulvia 0373.82469;
Gabriella 0373.85077; Teresa
0373.85025; Adina 335.6143128;
Andrea 0373.230348.
INCONTRO CRESIMANDI ZONA OVEST
DIOCESI DI CREMA
CAMMINO PER 18 ENNI - CENTRO S. LUIGI
Pellegrinaggio diocesano
a Roma dal 2 al 5 settembre. I
pellegrini alloggeranno presso la
Domus Pastor, l’Istituto suore di
S. Giuseppe e l’Istituto Preziosissimo Sangue, tutti in prossimità
della Basilica di S. Pietro. Camera
singola € 465, doppia € 380, tripla
€ 350. Il costo è inteso a persona e
comprensivo di trasporto, alloggio,
pasti, eventuali ingressi. Prenotazioni presso le singole parrocchie
o presso la segreteria del Centro
S. Luigi entro Pasqua versando
l’acconto di € 100. Per informazioni don Elio Costi 0373.66250
- 331.4487096 oppure dal lunedì al
venerdì Ufficio Pastorale Giovanile (S. Luigi) tel. 0373.250291.
Domenica 24 alle ore 15 nella chiesa cittadina di S. Bernardino
incontro del Vescovo con i cresimandi, genitori, padrini/madrine...
Domenica 24 febbraio dalle ore 18 alle 21 al S. Luigi raduno
futuri 18enni cremaschi. 1995 keep calm and go to 18 door.
RITIRO SPIRITUALE PER SACERDOTI
Martedì 26 febbraio dalle ore 9,30 alle 12,30 presso il Centro
di spiritualità di Caravaggio, ritiro spirituale per i sacerdoti.
INCONTRO VICARI ZONE PASTORALI
Giovedì 28 febbraio alle ore 15 presso la Casa vescovile il Vescovo incontra i vicari delle zone pastorali e i presidenti delle commissioni. Tema: Nuove proposte per la Pastorale familiare.
RITIRO RELIGIOSE
Sabato 2 marzo dalle ore 9,15 alle 16 presso l’istituto Buon
Pastore ritiro per le religiose. Accompagnatore don Gianni Vailati.
RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO - GRUPPO MARIA
Ogni sabato alle ore 16 incontro gioioso con Gesù nella sala
dell’oratorio, chiesa SS. Trinità. Incontro aperto a tutti.
GRUPPO REGINA DELLA PACE
Ogni lunedì dalle ore 21 nella chiesa di S. Bartolomeo dei Morti, incontro di preghiera con il s. rosario e la celebrazione della s. Messa.
0373 - 250654
Pellegrinaggio a Roma
PENSIONATI CREMA NUOVA
Gita a Vigevano
Il gruppo anziani e pensionati di Crema Nuova organizza
per giovedì 7 marzo una gita pel-
legrinaggio a Vigevano con visita
alla città. Alle ore 15,30 celebrazione della s. Messa presieduta da
don Angelo presso la Cattedrale di
Vigevano. Quota di partecipazione
€ 15. Per informazioni e iscrizioni
sig. Milani 0373.200752
SERVIMPRESA
Corso settore alimentare
Aperte le iscrizioni al corso
abilitante all’esercizio dell’attività
di vendita del settore alimentare e
di somministrazione al pubblico di
alimenti e bevande presso la sede
di Crema. Lezioni da martedì 5
marzo. Per informazioni e adesioni www.servimpresa.cremona.it o
dr. Greta Zanetti 0372.490228.
CAF MCL DI CREMA
Mod. Cud pensionati
Il Caf Mcl di Crema informa che per quest’anno non è previsto l’invio del mod. CUD al domicilio dei pensionati/assistiti da
parte di Inps, Inpdap, ex Ipost. Il
Caf Mcl è disponibile per la stampa del suddetto documento, direttamente alla presentazione della
dichiarazione dei redditi. Per info
e/o per prenotazioni 0373.259568
dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30
alle 12,30 e dalle 14,30 alle 17,30.
TELEFONI UTILI
ORARI D’INGRESSO E APERTURA UFFICI
Emergenza sanitaria..................................................118
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Ospedale Maggiore (centralino).......................... 0373 2801
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
L’Approdo
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
Libreria
Editrice
Buona Stampa Srl
via Dante, 24 - CREMA
0373 257312 -  0373 80530
☎
0373 256265
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it

via Mazzini, 12
CREMA
CRONACA D’ORO
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
La Libera Professione Individuale è l’attività svolta dai medici e
La dalle
Libera
Professione
Individuale
l’attività svolta
dai sanitario
medici e
altre
professionalità
dellaèdirigenza
del ruolo
dalle altre
professionalità
della
dirigenza
del ruolodisanitario
a rapporto
esclusivo,
al di
fuori dell’orario
lavoro e
La Libera Professione Individuale è l’attività svolta dai medici e
a rapporto esclusivo,
fuori dell’orario
di lavoro
e
dell’impegno
di servizio,alindiregime
ambulatoriale.
Sono
dalle altre professionalità della dirigenza del ruolo sanitario
dell’impegno
diIndividuale
servizio,
inèregime
ambulatoriale.
Sono
anche le attività
di diagnostica
strumentale
e di
laLacomprese
Libera
Professione
l’attività
svolta
dai
medici
a rapporto esclusivo, al di fuori dell’orario di lavoro ee
comprese
le attività
diagnostica
strumentale
di laboratorio,
dianche
day
hospital,
di di
day
surgery
o di
ricovero,
inefavore
dalledell’impegno
altre
professionalità
della
dirigenza
del
ruolo
sanitario
diIndividuale
servizio, inèregime
ambulatoriale.
Sono
La
Libera
Professione
svolta
daidimedici
e
boratorio,
day hospital,
di dayal
surgery
ricovero,
in
favore
e su
libera
dell’assistito,
con
oneri
adicarico
dell’assistito
adiscelta
rapporto
esclusivo,
dil’attività
fuoriodell’orario
lavoro
comprese
anche
le attività
di
diagnostica
strumentale
e di la-e
dalle
altre
professionalità
della
dirigenza
del ruolo
sanitario
e su
libera
scelta
dell’assistito,
con
oneri aintegrativi
carico
dell’assistito
stesso
odell’impegno
di assicurazioni
o di fondi
del
S.S.N.
diIndividuale
servizio,
inèsanitari
regime
ambulatoriale.
Sono
La
Libera
Professione
l’attività
svolta
dai
medici
e
boratorio,
dirapporto
day hospital,
di dayalsurgery
odell’orario
di
ricovero,
in
favore
a
esclusivo,
di
fuori
di
lavoro
e
stesso
o di assicurazioni
o di di
fondi
sanitari integrativi
deleS.S.N.
anche
le attività
diagnostica
strumentale
di ladalle
altre
professionalità
della
del ruolo
sanitario
e comprese
su
libera
scelta
dell’assistito,
condirigenza
oneri aambulatoriale.
carico
dell’assistito
dell’impegno
di servizio,
regime
Sono
L’attività
libero
professionale
ambulatoriale
boratorio,
dirapporto
day hospital,
di fondi
dayalin
surgery
di ricovero,
in
favore
esclusivo,
di
fuori odell’orario
di
lavoro
e
stesso
o diaassicurazioni
o di
sanitari
integrativi
del
S.S.N.
comprese
anche
le
attività
di
diagnostica
strumentale
e
di
laL’attività libero
professionale
può essere
svolta
presso:
e su libera
scelta dell’assistito,
con
oneri
aambulatoriale.
caricoambulatoriale
dell’assistito
dell’impegno
di servizio,
in
regime
Sono
boratorio,
day hospital,
day
surgery
di
ricovero,
inpresso:
favore
puòoessere
svolta
stesso
o di di
assicurazioni
o di
dilibero
fondi
sanitari
integrativi
del
anchedell’assistito,
le
attività
di
diagnostica
eS.S.N.
di laL’attività
ambulatoriale
ecomprese
su libera scelta
conprofessionale
oneri del
astrumentale
carico
dell’assistito
il nuovo poliambulatorio
Presidio
di Crema
boratorio,
day hospital,
di
day
surgery
di ricovero,
inpresso:
favore
puòoessere
svolta
stesso
o di di
assicurazioni
o
di
fondi
sanitari
integrativi
del
S.S.N.
il nuovo
poliambulatorio
del Presidioriservata;
di Crema
nella
parte appositamente
L’attività
libero
e su libera scelta dell’assistito,
conprofessionale
oneri a caricoambulatoriale
dell’assistito
nella parte può
appositamente
riservata;
essere
svolta
stesso o di assicurazioni
opoliambulatorio
di libero
fondi sanitaridel
integrativi
del
S.S.N.
il nuovo
Presidio
di presso:
Crema
L’attività
ambulatoriale
i Poliambulatori periferici
di Rivoltaprofessionale
d’Adda, Soncino
e Soresina.
nella parte può
appositamente
riservata;
essere
svolta
i Poliambulatori ilperiferici
di Rivolta d’Adda,
Soncino
e Soresina.
nuovo
poliambulatorio
del
Presidio
dipresso:
Crema
L’attività
libero professionale
ambulatoriale
nella
parte
appositamente
può
essere
svolta
i Poliambulatori ilperiferici
di
Rivolta
d’Adda,
Soncino
e riservata;
Soresina.
nuovo poliambulatorio
del
Presidio
dipresso:
Crema
nella
parted’Adda,
appositamente
riservata;
i Poliambulatoriilperiferici
di
Rivolta
Soncino
Soresina.
nuovo poliambulatorio del Presidioe di
Crema
parte
appositamente
i Poliambulatori periferici nella
di Rivolta
d’Adda,
Soncino e riservata;
Soresina.
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. e fax 0373 82723
e-mail: [email protected]
Distribuzione
numeri e attività
di sportello
le biologico avviene dalle ore 7.30 alle ore 9.30. Le restanti attività inizieranno alle ore 7.15 con la distribuzione dei numeri e termineranno alle ore 12.30
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA
prefisso): dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20, esclusi festivi
La Libera Professione Individuale è l’attività svolta dai medici e
i Poliambulatori
dalle altre professionalità della dirigenza
del ruoloperiferici
sanitariodi Rivolta d’Adda, Soncino e Soresina.
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 17
PIATTAFORMA RIFIUTI via Del Macello, 21 - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., ven., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 876611
Crema - via Pombioli, 6 - 2° piano (presso Palazzo Inail)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Mercoledì 14-15
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì 14.30-18.30; dal martedì al venerdì 9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30. Sala ragazzi da lunedì a venerdì 14.30-18. Sabato 9-12
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì
10-12 e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12.
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
Martedì-venerdì ore 9-12.30 e 14-17.30; sab. e domenica ore 10-12 e 15.3018.30. Lunedì chiuso. Ingresso gratuito.
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano.
Martedì ore 9.30-12, giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940
Palestra Palabertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189
Stadio Voltini, viale De Gasperi 67 ☎ 0373.202956
Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria) ☎ 0373.257728
via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT
Piazza Duomo, 22 - Crema - ☎ 0373.81020: lunedì 15-18; dal
martedì al sabato 9-12.30 e 15-18; domenica e festivi 10-12
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 22/2 fino 1/3:
– Farmacia Bertolini p.za Garibaldi 49
CREMA tel. 0373 256279
– Comunale Ombriano turno fino h.
24,00. Riapre tutto il giorno dopo
anche se festivo
– Ripalta Arpina
– Spino d’Adda (dott. Riccaboni)
Dalle ore 8.30 di venerdì 1/3 fino 8/3:
– Farmacia Conte Negri
via Kennedy 26/b - CREMA
tel. 0373 256059
– Agnadello
– Madignano
– Soncino (dott. Baccolo)
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
Domenica 24 febbraio: TAMOIL viale Europa - TAMOIL via Milano
EDICOLE
CREMA: piazza Duomo - via Cadorna
- via Kennedy - piazza Fulcheria - Ospedale Maggiore. SANTA MARIA DELLA CROCE: via Bramante. OMBRIANO: piazza Benvenuti 13.
·
M
·
A
·
G
·
I
·
PRIMA PARTE
Il Legislatore, in materia condominiale, ha lasciato, ragioni che possono far ritenere che un coniuge inforper quanto concerne le formalità attinenti l’assemblea mi l’altro circa la convocazione all’assemblea. Se esiste
(convocazione, luogo, ora, comunicazione, stesura
del un diritto di usufrutto, il nudo proprietario deve essere
a partire dal mese di gennaio 2012
verbale ecc.) la più ampia autonomia. Infatti, unici
cen- chiamato a partecipare alle assemblea condominiali
dal lunedì al venerdì dalle 14:00 alle 20:00
ni possono essere reperiti nell’art. 1136 c.c. laddove
si indette per deliberare sulle innovazioni o sulle opere
e il sabato dalle 8:00 alle 14:00
prevede che “l’assemblea di seconda convocazione de- di manutenzione straordinaria, mentre l’usufruttuario
libera in un giorno successivo a quello delle prima e, parteciperà all’assemblea in cui si tratta di affari di ordiin ogni caso, non oltre dieci giorni dalla medesima” e naria amministrazione.
La comunicazione dell’avviso
che “l’assemblea non può deliberare se non consta che
tutti i condomini sono stati invitati alla riunione” e che La comunicazione dell’avviso di convocazione all’asinfine “delle deliberazioni dell’assemblea si redige pro- semblea può essere data con qualsiasi forma idonea al
cesso verbale”. Altro cenno viene fatto dalle disp. att. raggiungimento dello scopo.
Il luogo dell’assemblea
c.c. quando si dice che “l’avviso di convocazione deve
essere comunicato ai condomini almeno cinque giorni Non vi è alcun obbligo per l’amministratore di tenere le
prima della data fissata per l’adunanza”. Nulla di più. assemblee in un determinato luogo, unico limite è quelEsaminiamo ora gli elementi essenziali di questo im- lo che il luogo della riunione non sia inidoneo perché
insalubre o troppo angusto o ancora situato in località
portante organismo.
difficilmente raggiungibili. Solo la fissazione di luogo
La convocazione
La convocazione all’assemblea, a pena di invalidità, e ora che risultassero ispirati da cattive intenzioni podeve essere comunicata a tutti i proprietari e compro- trebbero legittimare un’impugnativa davanti all’autorità
prietari delle unità immobiliari. Più volte la corte di cas- giudiziaria. Nel caso in cui il regolamento di condomisazione è intervenuta sulla questione ritenendo valida la nio non stabilisca la sede in cui devono aver luogo le
convocazione di uno dei comproprietari, il quale dovrà assemblee condominiali, l’amministratore ha il potere
darne avviso all’altro e agli altri, in modo che questi ne di convocare la riunione nella sede che, in rapporto alle
siano a conoscenza. Così, ad esempio, nel caso di co- esigenza del momento, gli sembra più opportuna, coi
niugi comproprietari di un appartamento, conviventi in soli limiti che la sede si trovi entro i confini della città in
accordo tra loro, è stato ritenuto presumibile che dell’in- cui sorge l’edificio e della necessità che il luogo sia idovito a partecipare all’assemblea indirizzato ad uno, ne neo per ragioni fisiche e morali a consentire la presenza
fosse a conoscenza anche l’altro. Nel caso di coniugi di tutti i condomini.
(fine prima parte)
legalmente separati, non sussistono, viceversa, quelle
GUERINI ROBERTO
GUERRA LUIGI
PALMIERI MICHELE
TANGO ADRIANO
ostetricia Ginecologia
AMORUSO STEFANIA
ANTOLINI CARLO
ARCIDIACONO FRANCESCA
BAUDINO GIANNI FRANCO
CAVALLONE MARIA
GATTI GIORGIA
pronto Soccorso
GUERRA CLAUDIA
psichiatria
COGROSSI SECONDO
DONARINI NORI
GALATI SALVATORE ROSARIO
PEGORARO MARCO
radiologia - crema
BENELLI GIAMPAOLO
BORGHETTI MAURIZIO
SPINAZZOLA ANGELO
Fisiatria
GROPPELLI CATERINA
LEGGIO UGO
MARIANI LUCA
MEMELLI LUIGI
riabilitazione respiratoria
CHIESA LODOVICO
RONCHI LUCA
SCARTABELLATI ALESSANDRO
DIrIGentI SanItarI
centro oncologico
PILONI SUSANNA
centro psico Sociale (cpS)
CASTAGNA MARCO
riabilitazione alcologica
CORRADI BEATRICE
Servizio di psicologia clinica
FACCHI GIUSEPPINA
MADERI MANUELA VIRGINIA
EVOLUZIONE GENERALE
Un’area depressionaria è in transito da Est verso
Ovest lungo l’Europa centrale e si posizionerà sulla
Francia nella giornata di oggi, per poi deviare verso
Sud e posizionarsi sul bacino occidentale del Mediterraneo tra la serata di oggi e la giornata di dopodomani.
Durante questo periodo, e fino a lunedì, condizioni di
tempo debolmente perturbato sulla Lombardia.
SABATO 23 FEBBRAIO
Al mattino irregolari locali schiarite in un contesto
molto nuvoloso, dalla tarda mattinata cielo molto nuvoloso o coperto ovunque.
Dal pomeriggio inizio di precipitazioni a carattere
nevoso su Appennino, e di pioggia mista a neve su
Mantovano e Cremonese.
Precipitazioni in estensione nel corso della serata al
resto della pianura, alle Prealpi bergamasche e bresciane e alla Valtellina, con precipitazioni di neve mista a pioggia in pianura e neve a partire da 300 metri.
Temperature minime in calo, massime in lieve aumento. In pianura minime tra -2 e 0 °C, massime tra 3
e 5 °C. Zero termico: 600 metri.
Venti in pianura calmi o deboli orientali, sulle Alpi
deboli orientali in rotazione da Nord, sull’Appennino
moderati con raffiche anche forti nel pomeriggio di
provenienza nordorientale.
DOMENICA 24 FEBBRAIO
Molto nuvoloso o coperto ovunque al mattino; dal
pomeriggio prime schiarite a partire da Est fino a
cielo nuvoloso sul Bresciano e poco nuvoloso sul
Mantovano. Precipitazioni deboli diffuse e persistenti
per tutta la giornata. Al mattino a carattere nevoso
ovunque salvo sulla pianura orientale dove saranno
di pioggia mista a neve; al pomeriggio precipitazioni
nevose su Alpi, Prealpi e Appennino sopra i 500 metri, a carattere di pioggia mista a neve sulla pianura
occidentale e di pioggia sulla pianura orientale.
Temperature minime in lieve aumento, massime in
calo. In pianura minime intorno a 0 °C, massime intorno a 2 °C con valori anche più alti sul Mantovano.
Zero termico: 800 metri.
LUNEDÌ 25 FEBBRAIO
Irregolarmente nuvoloso, con tendenza ad ampie
schiarite nella seconda parte della giornata.
Precipitazioni deboli residue al mattino su pianura,
Oltrepò, Varesotto e Lario. Neve oltre i 500 metri.
Temperature minime in calo, massime in aumento.
Zero termico: 900 metri.
TENDENZA
PER MARTEDÌ E MERCOLEDÌ
Martedì e mercoledì irregolarmente nuvoloso. Precipitazioni assenti. Temperature in aumento. Venti deboli di direzione variabile.
Del Viale ☎ 0371 426028
Cineteatro ☎ 03074 350882
• Jack Reacher - La prova decisiva
(lun. 25/2 ore 21)
Lodi
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
• Operazione zero dark thirty
• Sabato ragazzi: Le avventure di
Fiocco di nove (sab. 23/2 ore 17) •
Cineforum: Il sole dentro (merc.
27 e giov. 28 febbraio)
Moderno ☎ 0371 / 420017
• Gangster squad • Viva la libertà
·
• Il principe abusivo • Rassegna:
Troppo amici (mart. 26 ore 16 e ore
21) • Opera: La Traviata (merc. 27
ore 21)
Pieve Fissiraga (Lodi)
Cinelandia ☎ 0371 237012
• Pinocchio • Gangster squad - Beautiful Creatures: la sedicesima
luna • Anna Karenina • Gambit Una truffa a regola d’arte • Il principe abusivo • Die hard - Un buon
giorno per morire
• Anna Karenina • Gangster Squad
• Gambit - Una truffa a regola d’arte
• Beautiful creatures - La sedicesima
luna • Il principe abusivo • Pinocchio
• Die hard - Un buon giorno per morire
• Zambezia • The Doors - Live at the
Bowl ’68 (merc. 27/2) • Il film d’essai:
The master (merc. 27/2) • Original
Movie Passion: Life of Pi (Vita di Pi) v.o. inglese (mar. 26/2)
Spino d’Adda
Vittoria ☎ 0373 980106
• Il principe abusivo • Le avventure di
Fiocco di neve (dom. 24/2) • La regola
del silenzio (mart. 26/2 ore 21)
Il giornale non è responsabile degli
eventuali cambiamenti di programmazione
AL NÒST DIALÈT
È arrivata la Quaresima, se n’è andato il Carnevale come un Re Leone cacciato. Arrivano così anche
le ultime POESIE SEGNALATE
FASCIA ADULTI - DIALETTO
Le me mà
Signùr, che bèle mà ta m’ét fàc
cuma i è bèle, Signùr, le mà ca ta m’ét dàc.
Sempre prùnte a ütà… le me mà.
andù gh’éra bizògn, là… gh’éra le me mà.
Quante ferìde le g’à fasàt,
quant sal le g’à sügàt… le me mà.
Anno 1940
Adès che le g’à tance àgn
pö nüsü vé a circà… le me mà.
Anche se i è ‘n pó stòrte
e con tante rüghe e dulur
i è amò bèle, le me mà, Signùr.
E a séra
quan le ünése… i è dréce
per ringrasià… Té,
ca ta ma i ét dàce… le me mà.
Mario Martellosio
Alùra, le stà ‘n scòs, a pusà
o ‘n sacòcia a sculdàs… le me mà.
T’ ó sugnàt
Urologia
AVIO MASSIMO
Urologia
BARESI
ALESSANDRO
AVIO
MASSIMO
DE
CENZO
SILVIO
Urologia
BARESI
ALESSANDRO
FRAGAPANE
GIUSEPPE
AVIO
MASSIMO
DE
CENZO
SILVIO
PUPILLO
RENZO
LUCA
BARESI
ALESSANDRO
Urologia
FRAGAPANE
GIUSEPPE
SALINITRI
GIUSEPPE
DE
CENZO
SILVIO
AVIO
MASSIMO
PUPILLO
RENZO
LUCA
FRAGAPANE
GIUSEPPE
BARESI
ALESSANDRO
SALINITRI
GIUSEPPE
Urologia
medico
competente
PUPILLO
RENZO
DE CENZO
SILVIOLUCA
AVIO
VAN MASSIMO
WESTERHOUT
GIUSEPPE
medico
competente
SALINITRI
GIUSEPPE
FRAGAPANE
GIUSEPPE
BARESI
ALESSANDRO
Urologia
VAN WESTERHOUT
GIUSEPPE
PUPILLO
RENZO
LUCA
DIrIGentI
SanItarI
DE
CENZO
SILVIO
AVIO
MASSIMO
medico
competente
SALINITRI
GIUSEPPE
centro
oncologico
FRAGAPANE
GIUSEPPE
DIrIGentI
SanItarI
BARESI
ALESSANDRO
VAN
WESTERHOUT
GIUSEPPE
PILONI
SUSANNA
PUPILLO
RENZO
centro
oncologico
DE
CENZO
SILVIOLUCA
medico
competente
centro
psico
Sociale (cpS)
SALINITRI
GIUSEPPE
DIrIGentI
SanItarI
PILONI
SUSANNA
FRAGAPANE
GIUSEPPE
VAN WESTERHOUT
GIUSEPPE
CASTAGNA
MARCO
centro
oncologico
centro
psico
Sociale
PUPILLO
RENZO
LUCA(cpS)
medico
competente
riabilitazione
alcologica
PILONI
SUSANNA
DIrIGentI
SanItarI
CASTAGNA
MARCO
SALINITRI
GIUSEPPE
VAN
WESTERHOUT
GIUSEPPE
CORRADI
BEATRICE
centro
psico
Sociale
(cpS)
centro
oncologico
riabilitazione
alcologica
medico
Servizio
diBEATRICE
psicologia clinica
CASTAGNA
MARCO
PILONI competente
SUSANNA
CORRADI
DIrIGentI
SanItarI
VAN
WESTERHOUT
GIUSEPPE
FACCHI
GIUSEPPINA
riabilitazione
alcologica
centro
psico
Sociale
(cpS)
Servizio
di psicologia
clinica
centro
oncologico
MADERI
MANUELA
VIRGINIA
CORRADI
BEATRICE
CASTAGNA
MARCO
FACCHI
GIUSEPPINA
PILONI
SUSANNA
DIrIGentI
SanItarI
opzioni
al 30/11/2011
Servizio
di
psicologia
clinica
riabilitazione
alcologica
MADERI
MANUELA
VIRGINIA
centro
psico
Sociale
(cpS)
centro
oncologico
FACCHI
GIUSEPPINA
CORRADI
BEATRICE
opzioni
alSUSANNA
30/11/2011
CASTAGNA
MARCO
PILONI
MADERI
MANUELA
VIRGINIA
Servizio
di psicologia
clinica
riabilitazione
alcologica
centro
psico
Sociale
(cpS)
FACCHI
GIUSEPPINA
opzioni
al 30/11/2011
CORRADI
BEATRICE
CASTAGNA
MARCO
MADERIdi
MANUELA
VIRGINIA
Servizio
psicologia
clinica
riabilitazione
alcologica
INVITO A PRANZO
Stanòc g’ó sugnàt
che sìem danànc al camì
setàc zó töc du ‘nsèma
e sìem vizì vizì.
Al fóch l’éra ‘mpés
e al lègn che brüzàa
al ma sculdàa.
Ricetta dei nostri lettori
Domenica ore 12:
l’arrosto che hai cucinato
ti è riuscito meglio delle altre volte?
opzioni al 30/11/2011
FACCHI
GIUSEPPINA
CORRADI
BEATRICE
MADERI di
MANUELA
VIRGINIA
Servizio
psicologia
clinica
opzioni al 30/11/2011
FACCHI
GIUSEPPINA
MADERI MANUELA VIRGINIA
opzioni al 30/11/2011
i
Fotografalo e invaiac
foto e ricett e
n
per la pubblicazio
Dalle Marche
calamaretti
all’Anaconetana
opzioni al 30/11/2011
PREVISIONI METEO
I
Le amiche
Rosalia, Margherita,
Nina, Luciana
e Santina
0373 280180
0373
280180
0373
280180
0373
280180
0373 280180
280180
0373
0373 280180
0373 280180
L’ASSEMBLEA DI CONDOMINIO -
Castelleone
• Gangster squad • Gambit • Il principe abusivo • Beautiful creatures • Noi
siamo infinito
• Cinemimosa lunedì (25 febbraio)
ore 21.30: Noi siamo infinito
• Over 60 mercoledì (27 febbraio)
ore 15.30: Noi siamo infinito
• Rassegna “E tu per chi voti?” Ogni
giorno in programmazione i film candidati agli Oscar 2013 a soli 4 €: sabato:
Frankweine ore 15.30; Pirati: briganti da
strapazzo ore 17.30; Re della terra selvaggia
ore 20.40; Argo ore 22.40. Domenica: Ralph
spaccatutto ore 14.10; Brave: ribelle ore 16.15;
Vita di Pi ore 21.30. Lunedì: Lincoln ore
21.30. Martedì: Zero dark thirty ore 21.30.
Mercoledì: Django ore 15.10-18.20-21.30.
Moscazzano
Prenotazioni telefoniche
CAIMMI SILVIA
BONELLI
ANTONIO
pediatria
- FABRIZIO
nidoMARIA ELENA
MILANESI
GEREMIA
ortopedia
traumautologia
CAGNANA
ANTONIO
MONTI MARCO
CERIZZA
GIORGIO
oncologia
medica
Day Hospital
VALSECCHI
CESARE
FLORIDI
ANTONIO
CESAROTTI
ROBERTO
BARBESTI
GRASSI MAURIZIO
FIORINI GIANFRANCESCO
BELTRAMI
STEFANO
DIACO
TOMMASO
TACCONI
FIORENZO
BRUSAFERRI
FABIO
LONGO
ALBERTO
CHIARA
ALBERTO
PAGLIARI
ANGELO
VIRGILIO
GIUSEPPE
CAIMMI SILVIA
MARIA
ELENA
ROTIROTI
AGOSTI
ALBERTO
D’ADDA ELISABETTA
PISANO
GRAZIANO
riabilitazione
cardiologica
INCARDONA
SALVATORE
neurologia
GIULIANI
DOMENICO
riabilitazione
alcologica
INZOLI ALESSANDRO
SERESINI
MONICA
FAYER FILIBERTO
MILANESIGIUSEPPE
GEREMIA
ortopedia
traumautologia
CAGNANA
ANTONIO
MONTI
MARCO
radiologia
- Soresina
otorinolaringoiatria
oncologia
medica
medicina
generale
chirurgia
Generale BENVENUTO
LEPRE
pediatria
-ANTONIO
nido
BONELLI
CHIARAALBERTO
ALBERTO
ZANIBONI
DANIELA
ARALDI
MASSIMO
FERRO’
MARIA
TERESA
SAVOIA
AGOSTINO
DIACO
TOMMASO
TACCONI
FIORENZO
BRUSAFERRI
FABIO
LONGO
CERIZZA
GIORGIO
oncologia
medica Day Hospital
VALSECCHI
CESARE
FLORIDIALBERTO
ANTONIO
ROTIROTI
GIUSEPPE
AGOSTI MAURIZIO
ALBERTO
D’ADDA
ELISABETTA
PISANO
GRAZIANO
CESAROTTI
ROBERTO
BARBESTI FABRIZIO
GRASSI
FIORINI
GIANFRANCESCO
BELTRAMI
STEFANO
SOMENZI
ANNAMARIA
CAIMMI
SILVIA
MARIA
ELENA
PAGLIARI
ANGELO
VIRGILIO
LEPRE
ALBERTO
riabiitazione
neuromotoria
BOMBARI
AGOSTINO
GENNUSO
MICHELE
chirurgia
Vascolare BENVENUTO
GIUSEPPE
MILANESI
ortopedia
traumautologia
CAGNANA
ANTONIO
MONTI
MARCO
riabilitazione
cardiologica INCARDONA
SALVATORE
neurologia
GIULIANI
DOMENICO
ZANIBONIGEREMIA
DANIELA
ARALDI
MASSIMO
FERRO’ MARIA
TERESA
SAVOIAFILIBERTO
AGOSTINO
riabilitazione
alcologica
INZOLI
ALESSANDRO
SERESINI
MONICA
FAYER
radiologia
Soresina
otorinolaringoiatria
oncologia
medica
medicina
generale
chirurgia
Generale
Fisiatria
pronto
Soccorso
CHIARA
ALBERTO
pediatria
-ANNAMARIA
nido
SOMENZI
GUERINI
ROBERTO
PRELLE
ALESSANDRO
BERGAMASCHI
LEONARDO
BONELLI
ANTONIO
ROTIROTI
GIUSEPPE
AGOSTI
ALBERTO
D’ADDA
ELISABETTA
PISANO
GRAZIANO
DIACO
TOMMASO
TACCONI
FIORENZO
BRUSAFERRI
FABIO
LONGO
ALBERTO
riabiitazione
neuromotoria
BOMBARI
AGOSTINO
GENNUSO
MICHELE
chirurgia
Vascolare
CERIZZA
GIORGIO
oncologia
medica
Day
Hospital
VALSECCHI
CESARE
FLORIDI
ANTONIO
CESAROTTI
BARBESTI
FABRIZIO
GRASSI MAURIZIO
FIORINI GIANFRANCESCO
BELTRAMI
GROPPELLIROBERTO
CATERINA
GUERRA
CLAUDIA
GIUSEPPESTEFANO
LEPRE
CAIMMIALBERTO
SILVIA
MARIA
ELENA
Fisiatria
pronto
Soccorso
GUERRA
LUIGI
SAPONARA
RICCARDO
PAGLIARI
ANGELO
VIRGILIO
ZANIBONI
ARALDI
MASSIMO
FERRO’
TERESA
SAVOIA
AGOSTINO
MILANESI DANIELA
GEREMIA
ortopedia
traumautologia
CAGNANA
ANTONIO
MONTI
MARCO
GIUSEPPE
GUERINI
ROBERTO
PRELLEMARIA
ALESSANDRO
BERGAMASCHI
LEONARDO
riabilitazione
cardiologica
INCARDONA
SALVATORE
neurologia
GIULIANI
DOMENICO
BENVENUTO
riabilitazione
alcologica
INZOLI
ALESSANDRO
SERESINI
MONICA
FAYER
FILIBERTO
LEGGIO
UGO
psichiatria
BERTICELLI
PIERANGELO
SOMENZI
ANNAMARIA
CHIARA
ALBERTO
GROPPELLI
CATERINA
GUERRA
CLAUDIA
GIUSEPPE
PALMIERI
MICHELE
neuropsichiatria
Infantile
pediatria ANTONIO
- nido
riabiitazione
neuromotoria BOMBARI
AGOSTINO
GENNUSO
MICHELE
chirurgia
Vascolare
ROTIROTI
GIUSEPPE
AGOSTI ALBERTO
D’ADDA ELISABETTA
PISANOALBERTO
GRAZIANO
BONELLI
GUERRA
LUIGI
SAPONARA
RICCARDO
DIACO
TOMMASO
TACCONI
FIORENZO
BRUSAFERRI
FABIO
LONGO
CERIZZA
GIORGIO
oncologia
medica Day Hospital
VALSECCHI
CESARE
FLORIDI
ANTONIO
MARIANI
LUCA
COGROSSI
SECONDO
Dialisi
Fisiatria
pronto
LEPRESoccorso
ALBERTO
LEGGIO
UGO
psichiatria
BERTICELLI
PIERANGELO
TANGO
BADOCCHI
SILVIA
attivo nel solo
mese
di dicembre
CAIMMI
SILVIA
MARIA
ELENA
GUERINI
ROBERTO
PRELLE
ALESSANDRO
BERGAMASCHI
LEONARDO
ZANIBONI
DANIELA
ARALDIADRIANO
MASSIMO
FERRO’
MARIA
TERESA
SAVOIAMARCO
AGOSTINO
PAGLIARI
ANGELO
VIRGILIO
PALMIERI
MICHELE
neuropsichiatria
Infantile 2011
MILANESI
GEREMIA
ortopedia
traumautologia
CAGNANA
ANTONIO
MONTI
riabilitazione
cardiologica
INCARDONA
SALVATORE
neurologia
GIULIANI
BENVENUTO
MEMELLI
LUIGI
DONARINI
NORI
DEPETRI DOMENICO
GIORGIO CARLO
GROPPELLI
CATERINA
GUERRA
CLAUDIA
GIUSEPPE
SOMENZI
MARIANI LUCA
COGROSSI
SECONDO
Dialisi
Ginecologia
FONTANILLAS
RODRIGUE
CHIARA
ALBERTO
GUERRA
LUIGI
SAPONARA
RICCARDO
riabiitazione
neuromotoria BOMBARI
AGOSTINO
dal lunedì al
venerdì
dalle
9:30 alle 11:30 TACCONI
eostetricia
dalleALBERTO
15:30
alle 16:30
GENNUSO
MICHELE
chirurgia
Vascolare
pediatria
-ANNAMARIA
nido
TANGO
ADRIANO
BADOCCHI
SILVIA
ROTIROTI
GIUSEPPE
AGOSTI
D’ADDA
ELISABETTA
PISANO
GRAZIANO
DIACO
TOMMASO
FIORENZO
BRUSAFERRI
LONGO
ALBERTO
riabilitazione
respiratoria
GALATI
SALVATORE
ROSARIO
LUIS MIGUEL FABIO
Gastroenterologia
LEGGIO
UGO
psichiatria
BERTICELLI
PIERANGELO
Fisiatria
pronto
Soccorso
MEMELLI
LUIGI
DONARINI
NORI
DEPETRI GIORGIO
CARLO
AMORUSO
STEFANIA
LEPRE
ALBERTO
PALMIERI
MICHELE
neuropsichiatria
Infantile
GUERINI
ROBERTO
PRELLE
ALESSANDRO
BERGAMASCHI
LEONARDO
CAIMMI
SILVIA
MARIA ELENA
ostetricia
Ginecologia
FONTANILLAS
RODRIGUE
ZANIBONI GEREMIA
DANIELA
ARALDI
MASSIMO
FERRO’
MARIA
TERESA
SAVOIA
AGOSTINO
MILANESI
ortopedia
traumautologia
CAGNANA
ANTONIO
MONTI
MARCO
CHIESA
LODOVICO
PEGORARO
MARCO ROSARIO
FOPPA
PEDRETTI
DE
GRAZIA
FEDERICO
MARIANI
LUCA
COGROSSI
SECONDO
Dialisi
GROPPELLI
CATERINA
GUERRA
CLAUDIA
GIUSEPPE
riabilitazione
respiratoria
GALATI
SALVATORE
LUIS
MIGUEL
Gastroenterologia
ANTOLINI
CARLO
SOMENZI
ANNAMARIA
TANGO
ADRIANO
BADOCCHI
SILVIA
GUERRA
LUIGI
SAPONARA
RICCARDO
CHIARA ALBERTO
AMORUSO
STEFANIA
riabiitazione
neuromotoria BOMBARI
AGOSTINO
GENNUSO
MICHELE
chirurgia
Vascolare
ALESSANDRA
ROTIROTI
GIUSEPPE
AGOSTI
ALBERTO
D’ADDA
ELISABETTA
PISANO
GRAZIANO
RONCHI
LUCA
radiologia
-MARCO
crema
MENOZZI
FERNANDA
TINA
MEMELLI
LUIGI
DONARINI
NORI
DEPETRI
GIORGIO
CARLO
LEGGIO UGO
psichiatria
BERTICELLI
PIERANGELO
CHIESA
LODOVICO
PEGORARO
FOPPA PEDRETTI
DE
GRAZIA
FEDERICO
ARCIDIACONO
FRANCESCA
Fisiatria
pronto
Soccorso
ostetricia
Ginecologia
FONTANILLAS
RODRIGUE
PALMIERI
MICHELE
neuropsichiatria
Infantile
LEPRE
ALBERTO
ANTOLINI
CARLO
GUERINI
ROBERTO
PRELLE
ALESSANDRO
BERGAMASCHI
LEONARDO
oculistica
ZANIBONI
DANIELA
ARALDI
MASSIMO
FERRO’
MARIA
TERESA
SAVOIA
AGOSTINO
ALESSANDRA
SCARTABELLATI
ALESSANDRO
BENELLI
GIAMPAOLO
ZAMBELLI
ALESSANDRO
riabilitazione
respiratoria
GALATI
SALVATORE
LUIS
MIGUEL
Gastroenterologia
MARIANILUCA
LUCA
COGROSSI
SECONDO
Dialisi
RONCHI
radiologia
- cremaROSARIO
MENOZZI FERNANDA
TINA
BAUDINO
GIANNI
FRANCO
GROPPELLI
CATERINA
GUERRA
CLAUDIA
GIUSEPPE
AMORUSO
STEFANIA
TANGO
ADRIANO
BADOCCHI
SILVIA
SOMENZI
ANNAMARIA
ARCIDIACONO
FRANCESCA
GUERRA
LUIGI
SAPONARA
RICCARDO
BAZZIGALUPPI
MATTEO
riabiitazione neuromotoria BOMBARI AGOSTINO
GENNUSO
MICHELE
chirurgia Vascolare
oculistica
BORGHETTI
MAURIZIO
CHIESA
LODOVICO
PEGORARO
MARCO
FOPPA
PEDRETTI
DE
GRAZIAGIORGIO
FEDERICO
MEMELLI
LUIGI ALESSANDRO
DONARINI
NORI
DEPETRI
CARLO
SCARTABELLATI
BENELLI
GIAMPAOLO
ZAMBELLI
ALESSANDRO
CAVALLONE
MARIA
LEGGIO
UGO
psichiatria
BERTICELLI
PIERANGELO
ANTOLINI
CARLO
ostetricia
Ginecologia
FONTANILLAS
RODRIGUE
Fisiatria
pronto
Soccorso
BAUDINO
GIANNI
FRANCO
PALMIERI
MICHELE
neuropsichiatria
Infantile
BIANCHI
RENZO
GUERINI
ROBERTO
PRELLE
ALESSANDRO
BERGAMASCHI LEONARDO
ALESSANDRA
BAZZIGALUPPI
SPINAZZOLA
ANGELO
RONCHI
LUCA
radiologia
- crema
MENOZZI
FERNANDA TINA
riabilitazione
respiratoria
GALATI SALVATORE
ROSARIO
LUIS
MIGUEL MATTEO
Gastroenterologia
BORGHETTI
MAURIZIO
GATTI
GIORGIA
MARIANI
LUCA
COGROSSI
SECONDO
Dialisi
ARCIDIACONO
FRANCESCA
AMORUSO
STEFANIA
GROPPELLI
CATERINA
GUERRA
CLAUDIA
GIUSEPPE
CAVALLONE
MARIA
TANGO
ADRIANO
BADOCCHI
SILVIA
GUERRINIRENZO
ROCCO
GRAZIA
GUERRA
LUIGI
SAPONARA
RICCARDO
oculistica
BIANCHI
SCARTABELLATI
ALESSANDRO
BENELLI
GIAMPAOLO
ZAMBELLI
ALESSANDRO
CHIESA
LODOVICO
PEGORARO
MARCO
FOPPA PEDRETTI
DE GRAZIA
FEDERICO
SPINAZZOLA
ANGELO
MEMELLI
LUIGI
DONARINI
NORI
DEPETRI
GIORGIO
CARLO
BAUDINO
GIANNI
ANTOLINI
CARLO FRANCO
LEGGIO
UGO
psichiatria
BERTICELLI
PIERANGELO
GATTI GIORGIA
ostetricia
Ginecologia
FONTANILLAS
RODRIGUE
PALMIERI
MICHELE
neuropsichiatria
Infantile
BAZZIGALUPPI
MATTEO
ALESSANDRA
GUERRINI ROCCO
GRAZIA
BORGHETTI
RONCHI LUCA
radiologia
-MAURIZIO
cremaROSARIO
MENOZZI FERNANDA TINA
riabilitazione
GALATI
SALVATORE
LUIS MIGUEL
Gastroenterologia
CAVALLONE
MARIA
ARCIDIACONO
FRANCESCA
MARIANI
LUCArespiratoria
COGROSSI
SECONDO
Dialisi
AMORUSO
STEFANIA
TANGO
ADRIANO
BADOCCHI
SILVIA
BIANCHI
oculisticaRENZO
SPINAZZOLA
ANGELO
SCARTABELLATI
BENELLI GIAMPAOLO
ZAMBELLI
ALESSANDRO
CHIESA
LODOVICO
PEGORARO
MARCO
FOPPA PEDRETTI
DE
GRAZIA
FEDERICO
GATTI
GIORGIA
BAUDINO
GIANNI FRANCO
MEMELLI
LUIGI ALESSANDRO
DONARINI
NORI
DEPETRI
GIORGIO
CARLO
ANTOLINI
CARLO
ostetricia
Ginecologia
FONTANILLAS
RODRIGUE
GUERRINI
ROCCO
GRAZIA
BAZZIGALUPPI
MATTEO
ALESSANDRA
BORGHETTI
MAURIZIO
RONCHI
LUCA
radiologia
crema
MENOZZI
FERNANDA
TINA
CAVALLONE
MARIA
riabilitazione respiratoria
GALATI SALVATORE ROSARIO
LUIS MIGUEL
Gastroenterologia
ARCIDIACONO
FRANCESCA
AMORUSO
STEFANIA
BIANCHI RENZO
oculistica
SPINAZZOLA
ANGELO
SCARTABELLATI
ALESSANDRO
BENELLI
GIAMPAOLO
ZAMBELLI
GATTI GIORGIA
CHIESA
LODOVICO
PEGORARO
MARCO
FOPPA PEDRETTI
DE
GRAZIA ALESSANDRO
FEDERICO
BAUDINO
GIANNI
ANTOLINI
CARLO FRANCO
GUERRINI ROCCO
GRAZIA
BAZZIGALUPPI
MATTEO
ALESSANDRA
BORGHETTI- MAURIZIO
TOVENA DANIELA
MARIA
RONCHI LUCA
radiologia
crema
MENOZZI FERNANDA TINA
PEDRINAZZI
CLAUDIO
CAVALLONE MARIA
ARCIDIACONO
FRANCESCA
BIANCHI RENZO
oculistica
SPINAZZOLA
ANGELO
VALENTINI PAOLO
SCARTABELLATI ALESSANDRO
BENELLI
GIAMPAOLO
ZAMBELLI ALESSANDRO
ROMAGNOLI
PIERGIULIO
GATTI
GIORGIA
BAUDINO GIANNI FRANCO
Urologia
radiologia - Soresina
GUERRINI ROCCO
GRAZIAotorinolaringoiatria
oncologia medica
medicina generale
chirurgia Generale
BAZZIGALUPPI
MATTEO
BORGHETTI MAURIZIO
TOVENA DANIELA MARIA
CAVALLONE MARIA
AVIO MASSIMO
CESAROTTI ROBERTO
BARBESTI FABRIZIO
GRASSI MAURIZIO
FIORINI GIANFRANCESCO
BELTRAMI STEFANO
BIANCHI RENZO
SPINAZZOLA ANGELO
VALENTINI PAOLO
GIUSEPPE GATTI GIORGIA
BARESI ALESSANDRO
riabilitazione alcologica
INZOLI ALESSANDRO
SERESINI MONICA
FAYER FILIBERTO
GUERRINI ROCCO GRAZIA
BONELLI ANTONIO
DE CENZO SILVIO
CERIZZA GIORGIO
oncologia medica Day Hospital
VALSECCHI CESARE
FLORIDI ANTONIO
PAGLIARI ANGELO VIRGILIO
FRAGAPANE GIUSEPPE
riabilitazione cardiologica
INCARDONA SALVATORE
neurologia
GIULIANI DOMENICO BENVENUTO
pediatria - nido
PUPILLO RENZO LUCA
DIACO TOMMASO
TACCONI FIORENZO
BRUSAFERRI FABIO
LONGO ALBERTO
CAIMMI SILVIA MARIA ELENA
SALINITRI GIUSEPPE
MILANESI GEREMIA
ortopedia traumautologia
CAGNANA ANTONIO
MONTI MARCO
CHIARA
ALBERTO
ROTIROTI GIUSEPPE
AGOSTI ALBERTO
D’ADDA ELISABETTA
PISANO GRAZIANO
medico competente
LEPRE ALBERTO
ZANIBONI DANIELA
ARALDI MASSIMO
FERRO’ MARIA TERESA
SAVOIA AGOSTINO
VAN WESTERHOUT GIUSEPPE
SOMENZI ANNAMARIA
riabiitazione neuromotoria BOMBARI AGOSTINO
GENNUSO MICHELE
chirurgia Vascolare
Porta Nova ☎ 0373 218411
·
Treviglio
Ariston ☎ 0363 419503
Crema fino al 27 febbraio
N
• Anna Karenina • Beautiful creatures
- La sedicesima luna • Die hard - Un
buon giorno per morire • Gambit •
Gangster squad • Il principe abusivo •
Lincoln • Pinocchio • Zambezia • Zero
dark thirty
13° PREMIO LETTERARIO di POESIA
Novembre 2012 - BIBLIOTECA di MONTODINE
GlI appUntamentI potranno eSSere prenotatI al nUmero
RANA
D’ELIA
TOMMASO
Broncopneumologia
MAURIEMANUELE
FABRIZIO
cardiologia
LA
PIANA
GIUSEPPE
AIOLFI
STEFANO
RANA
EMANUELE
DIrIGentI
meDIcI
AGRICOLA
PIETRO MARIA
MAURI
FABRIZIO
D’ELIA
TOMMASO
cardiologia
Broncopneumologia
GIOVANNI
RANA
EMANUELE
LA
PIANA
GIUSEPPE
AGRICOLA
PIETRO MARIA
AIOLFI
STEFANO
DIrIGentI
meDIcI
CACUCCI MICHELE
GIOVANNI
cardiologia
MAURI
FABRIZIO
D’ELIA
TOMMASO
Broncopneumologia
CATANOSO
ANTONIO
CACUCCI
MICHELE
AGRICOLA
PIETRO
MARIA
RANA
EMANUELE
LA
PIANA
GIUSEPPE
AIOLFI
STEFANO
DONATO
GIORGIO
GIOVANNI
CATANOSO
ANTONIO
cardiologia
MAURI
FABRIZIO
D’ELIA
TOMMASO
DURIN
ORNELLA
CACUCCI
MICHELE
DONATO
GIORGIO
AGRICOLA
PIETRO MARIA
RANA
EMANUELE
LA
PIANA
GIUSEPPE
FOFFA
CATANOSO
ANTONIO
GIOVANNI
DURIN ANTONIO
ORNELLA
cardiologia
MAURI
FABRIZIO
LODI
RIZZINI
ANGELO
DONATO
GIORGIO
CACUCCI
MICHELE
FOFFA
ANTONIO
AGRICOLA
PIETRO MARIA
RANA
EMANUELE
NANETTI
MASSIMILIANO
DURIN
ORNELLA
CATANOSO
ANTONIO
LODI
RIZZINI
ANGELO
GIOVANNI
cardiologia
PEDRINAZZI
CLAUDIO
FOFFA
ANTONIO
DONATO
GIORGIO
NANETTI
MASSIMILIANO
CACUCCI
MICHELE
AGRICOLA
PIETRO
MARIA
ROMAGNOLI
PIERGIULIO
LODI
RIZZINI
ANGELO
DURIN
ORNELLA
PEDRINAZZI
CLAUDIO
CATANOSO
ANTONIO
GIOVANNI
TOVENA
DANIELA
MARIA
NANETTI
MASSIMILIANO
FOFFA ANTONIO
ROMAGNOLI
PIERGIULIO
DONATO
GIORGIO
CACUCCI
MICHELE
VALENTINI
PAOLO
PEDRINAZZI
CLAUDIO
LODI
RIZZINI
ANGELO
TOVENA
DANIELA
MARIA
DURIN
ORNELLA
CATANOSO ANTONIO
ROMAGNOLI
PIERGIULIO
NANETTI
MASSIMILIANO
VALENTINI
PAOLO
FOFFA
ANTONIO
DONATO
GIORGIO
TOVENA
DANIELA
MARIA
PEDRINAZZI
CLAUDIO
LODI
RIZZINI
ANGELO
DURIN
ORNELLA
VALENTINI
PAOLO
ROMAGNOLI
PIERGIULIO
NANETTI
MASSIMILIANO
FOFFA
ANTONIO
TOVENA
DANIELA
MARIA
PEDRINAZZI
CLAUDIO
LODI
RIZZINI
ANGELO
VALENTINI
PAOLO
ROMAGNOLI
PIERGIULIO
NANETTI
MASSIMILIANO
PRELLE ALESSANDRO
SAPONARA RICCARDO
neuropsichiatria Infantile
BADOCCHI SILVIA
FONTANILLAS RODRIGUE
LUIS MIGUEL
FOPPA PEDRETTI
ALESSANDRA
oculistica
BAZZIGALUPPI MATTEO
BIANCHI RENZO
GUERRINI ROCCO GRAZIA
M
GlI appUntamentI potranno eSSere prenotatI al nUmero
GlI appUntamentI potranno eSSere prenotatI al nUmero
a partire dalpresso
mese lo
di sportello
gennaio 2012
Le prenotazioni
accoglienza
a
partire
dal
mese didalle
gennaio
2012
dal
lunedì
al venerdì
14:00
alleessere
20:00
dell’area
libera
professione potranno
ae
partire
dal
mese
di
gennaio
2012
dal
lunedì al
venerdì
dalle
14:00 alle 20:00
il sabato
dalle
alle dalle
14:00
effettuate
dal lunedì
al8:00
venerdì
ore 14 alle 20
dal
al
venerdì
14:002012
alle 20:00
a partire
mese
didalle
gennaio
e
il lunedì
sabatodal
dalle
8:00
alle
14:00
i Poliambulatori periferici di Rivolta d’Adda, Soncino e Soresina.
il sabato dalle ore 8 alle 14
e
il sabato
dalle
8:00
alle
14:00
lunedìdal
al
venerdì
14:00
alle 20:00
adal
partire
mese
didalle
gennaio
2012
radiologia
otorinolaringoiatria
medica
medicina generale
chirurgia Generale
DIrIGentI meDIcI
eoncologia
il lunedì
sabato
dalle
8:00
alle
14:00
dal
al
venerdì
dalle
14:00
alle
20:00- Soresina
a
partire
dal
mese
di
gennaio
2012
CESAROTTI-ROBERTO
BARBESTI FABRIZIO
GRASSI MAURIZIO
FIORINI GIANFRANCESCO
BELTRAMIGenerale
STEFANO
Broncopneumologia
radiologia
Soresina
otorinolaringoiatria
oncologia
medica
medicina
generale
chirurgia
DIrIGentI meDIcI
GIUSEPPE
riabilitazione
alcologica
INZOLI
ALESSANDRO
SERESINI
MONICA
FAYER
FILIBERTO
AIOLFI STEFANO
CESAROTTI
ROBERTO
BARBESTI
FABRIZIO
GRASSI
MAURIZIO
FIORINI GIANFRANCESCO
BELTRAMI
STEFANO
Broncopneumologia
eoncologia
il sabato
dalle
8:00
alle
14:00
GlI appUntamentI
potranno
eSSere
prenotatI
al
nUmero
dal
lunedì
al
venerdì
dalle
14:00
alle
20:00
BONELLI
ANTONIO
GIUSEPPE
CERIZZA
GIORGIO
medica
Day
Hospital
VALSECCHI
CESARE
FLORIDI
ANTONIO
D’ELIA
TOMMASO
radiologia
- Soresina
otorinolaringoiatria
oncologia
medica
medicina
chirurgia
Generale
DIrIGentI
meDIcI
riabilitazione
alcologica
INZOLI ALESSANDRO
SERESINIgenerale
MONICA
FAYER FILIBERTO
AIOLFI STEFANO
PAGLIARI
ANGELO
VIRGILIO
BONELLI ANTONIO
riabilitazione
cardiologica
INCARDONA
SALVATORE
neurologia
GIULIANI
DOMENICO
LA
PIANA
GIUSEPPE
CESAROTTI
ROBERTO
BARBESTI
FABRIZIO
GRASSI
MAURIZIO
FIORINI
GIANFRANCESCO
BELTRAMI
STEFANO BENVENUTO
Broncopneumologia
CERIZZA GIORGIO
oncologia
medica
Day Hospital
VALSECCHI
CESARE
FLORIDI ANTONIO
D’ELIA
TOMMASO
0373.86360
81654
e
il
sabato
dalle
8:00
alle
14:00
☎
pediatria
nido
GIUSEPPE
PAGLIARI ANGELO VIRGILIO
DIACO TOMMASO
TACCONI
FIORENZO
BRUSAFERRI
FABIO
LONGOFILIBERTO
ALBERTO
MAURI
FABRIZIO
riabilitazione
alcologica
INZOLI
ALESSANDRO
SERESINI
MONICA
FAYER
radiologia
- Soresina
AIOLFI
STEFANO
otorinolaringoiatria
oncologia
medica
medicina
generale
chirurgia
Generale BENVENUTO
DIrIGentI
meDIcI
riabilitazione
cardiologica
INCARDONA
SALVATORE
neurologia
GIULIANI
DOMENICO
LA
PIANA
GIUSEPPE
BERGAMASCHI LEONARDO
GIUSEPPE
BERTICELLI PIERANGELO
Dialisi
DEPETRI GIORGIO CARLO
Gastroenterologia
DE GRAZIA FEDERICO
MENOZZI FERNANDA TINA
ZAMBELLI ALESSANDRO
·
Prenotazioni allo sportello
il nuovo poliambulatorio del Presidio di Crema
nella parte appositamente riservata;
DIrIGentI meDIcI
Broncopneumologia
AIOLFI STEFANO
D’ELIA TOMMASO
LA PIANA GIUSEPPE
MAURI FABRIZIO
RANA EMANUELE
cardiologia
AGRICOLA PIETRO MARIA
GIOVANNI
CACUCCI MICHELE
CATANOSO ANTONIO
DONATO GIORGIO
DURIN ORNELLA
FOFFA ANTONIO
LODI RIZZINI ANGELO
NANETTI MASSIMILIANO
PEDRINAZZI CLAUDIO
ROMAGNOLI PIERGIULIO
TOVENA DANIELA MARIA
VALENTINI PAOLO
I
dal
lunedì
al venerdì
dalle
9:30 alle
11:30 e dalle 15:30 alle 16:30
attivo
nel solo
mese di
dicembre
2011
dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 11:30 e dalle 15:30 alle 16:30
attivo nel solo mese di dicembre 2011
dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 11:30 e dalle 15:30 alle 16:30
attivo nel solo mese di dicembre 2011
dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 11:30 e dalle 15:30 alle 16:30
attivo nel solo mese di dicembre 2011
dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 11:30 e dalle 15:30 alle 16:30
attivo nel solo mese di dicembre 2011
dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 11:30 e dalle 15:30 alle 16:30
L’attività libero professionale ambulatoriale
può essere svolta presso:
A.S.P.P.I.
·
CINEMA
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano,
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, Ombriano, SS. Trinità,
Ospedale
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo, Ombriano, SS. Trinità,
S. Carlo, Cattedrale,
Crema Nuova, S. Stefano, S. Bernardino,
S. Maria della Croce
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Pietro, S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
al GlI
n. appUntamentI potranno eSSere prenotatI al nUmero
dal lunedì
al venerdì
GlI appUntamentI
potranno
eSSere prenotatI al nUmero
dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle ore 14 alle 16
GlI appUntamentI potranno eSSere prenotatI al nUmero
sabato
dalle ore
attivo nel solo
mese di dicembre
2011 8 alle 14
a rapporto esclusivo, al di fuori dell’orario di lavoro e
dell’impegno di servizio, in regime ambulatoriale. Sono
comprese anche le attività di diagnostica strumentale e di laboratorio, di day hospital, di day surgery o di ricovero, in favore
e su libera scelta dell’assistito, con oneri a carico dell’assistito
stesso o di assicurazioni o di fondi sanitari integrativi del S.S.N.
OSPEDALE VIA KENNEDY ☎ 0373 2061 (centralino)
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivo: 11-13 e 16.30-19.30
CAMERA ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
SABATO 23: S. Policarpo
Il sole sorge alle 6.48 e tramonta alle 17.39
DOMENICA 24: S. Sergio Monaco
Il sole sorge alle 6.46 e tramonta alle 17.41
LUNEDÌ 25: S. Cesario
Il sole sorge alle 6.45 e tramonta alle 17.42
MARTEDÌ 26: S. Nestore Vescovo
Il sole sorge alle 6.43 e tramonta alle 17.43
MERCOLEDÌ 27: S. Leandro
Il sole sorge alle 6.41 e tramonta alle 17.45
GIOVEDÌ 28: S. Osvaldo Vescovo
Il sole sorge alle 6.40 e tramonta alle 17.46
VENERDÌ 1: S. Albino
Il sole sorge alle 6.38 e tramonta alle 17.47
Libera
Libera
Libera
professione
Libera
professione
Libera
professione
Libera
individuaLe
professione
individuaLe
professione
individuaLe
professione
come
individuaLe
come
individuaLe
come
individuaLe
prenotare
come
prenotare
come
prenotare
come
prenotare
prenotare
Liberaprenotare
professione
individuaLe
come
prenotare
Offerte ricevute in Caritas diocesana e Ufficio Missionario al 21 febbraio
Per Seminario parrocchia SS. Trinità € 1.200
Per Fondo Famiglie Solidali parrocchia Cremosano € 2.500, Paiardi € 100, Acli
€ 1.500
Per Avvento chiesa S. Antonio € 100
Per terremotati Emilia chiesa S. Antonio € 350
Per Infanzia Missionaria chiesa S. Antonio € 100
Per Giornata Missionaria chiesa S. Antonio € 250
RE GIONE LOMB A RDIA
SANTE MESSE IN CITTÀ
TACCUINO
- Per il Seminario: OVE Bottaiano € 320, parrocchia Passarera Giornata Seminario € 300, Santuario delle Grazie Giornata Seminario € 500, Pierangela Cremonesi € 50, G. Carlo Dornetti € 50, Michelangelo Patrini € 10, G. Carlo Ferrari
€ 40, Alfredo Cavaletti € 20, Germana Blesi € 10, Angelo Ghidoni € 50, Marco
Marzagalli € 10, signora Bergonzi OVE € 50, Anna Castelli € 50
- Per il Centro di Aiuto alla Vita - Giornata per la Vita: parrocchia SS. Trinità €
2.500, NN € 150, NN € 100
- Per l’Associazione Cremasca Cure Pallative “Alfio Privitera” onlus: conoscenti e amici in memoria di Rodolfo Pilla € 320
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo):
dal martedì al venerdì 14-19 - sabato 9-13
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.1520.15 • Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività
infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni,
festivi compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
ATTIVITÀ DEGLI SPORTELLI CUP
• Ore 7: PRELIEVI ingresso 1, AMBULATORI TAO (ingresso
2). Distribuzione numeri fino alle ore 9.30
• Ore 7.30: ACCETTAZIONI ESAMI DI
LABORATORIO
• Ore 8.00: RITIRO REFERTI, ACCETTAZIONE
AMMINISTRATIVA DELLE PRENOTAZIONE
TELEF., REGISTRAZIONE PRESTAZIONI
ESEGUITE, ATTIVITÀ DI CASSA
• Ore 9.15: PRENOTAZIONI DIRETTE
PER PRESTAZIONI AMBULATORIALI
E DI LABORATORIO
• Ore 16.45: FINE DELL’EROGAZIONE DEI NUMERI
• IL SABATO: non vengono effettuati i prelievi. La consegna del materia-
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
Starplex ☎ 030 943605
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
Il principe abusivo
G
u
e
l
i
t
U
ida
Orzinuovi
IL NOSTRO GIORNALE LASCIA LO SPAZIO
DELLA RICETTA AI NOSTRI LETTORI
Invitiamo quindi tutti i lettori a consegnare
le loro ricette presso i nostri uffici
in via Goldaniga 2/a - Crema
Vi ringrazieremo
con un simpatico omaggio
I MERCATI DI CREMONA
Ingredienti
per 4 persone
– 800 gr calamaretti
– 4 cucchiai di olio
d’oliva
– 2 spicchi d’aglio
– prezzemolo
– 2 acciughe salate
– 1 pezzetto di
peperoncino rosso
– sale
– 1 bicchiere vino secco
– 1 bicchiere salsa
di pomodoro
– 100 gr di olive nere
Ricetta tratta dal Ricettario Vol. 1
Ardàem sensa lümentàs
la clesìdra che söl camì
la cuminciàa a udàs.
con la partecipazione dell’associazione
“Le Tavole Cremasche”
Ricette realizzate durante
il laboratorio di cucina del gruppo
Sa cüntàem tante ròbe
dal témp pasàt ansèma
ricòrde da puarèt
ma pié d’amór e da rispèt.
Preparazione
Pulite, lavate, asciugate e tagliate ad anelli i calamaretti. Ponete sul
fuoco un grosso tegame con l’olio e gli spicchi d’aglio pelati e interi.
Fateli soffriggere e non appena avranno preso colore toglieteli e aggiungete il prezzemolo lavato e tritato.
Unite anche i calamari, le acciughe dissalate e tritate, il peperoncino
rosso, salate e lasciate insaporire il tutto.
Cuocete a fuoco basso, per circa 20 minuti; trascorso questo tempo irrorate con il vino bianco, fate evaporare e quindi bagnate con il brodo.
Unite la salsa di pomodoro e le olive nere, coprite il tegame e lasciate
cuocere ancora, a fiamma moderata, per 30 minuti.
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità
Varietà speciali n.q.; Fino (peso specifico da 81 a 84)
236-239; Buono mercantile (peso specifico da 78 a 80)
231-235; mercantile (p.s. fino a 77) n.q. Frumenti nazionali duri (produzione Nord Italia): Fino (p.s. da 80 e oltre)
n.q.; Buono mercantile (p.s. 77/79) n.q.; Mercantile (p.s.
74/76) n.q. Cruscami franco domicilio acquirente: Farinaccio
alla rinfusa 192-194; Tritello alla rinfusa 191-193; Crusca
alla rinfusa 175-177; Crusca in sacchi n.q; Cruschello alla
rinfusa 184-186. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di
umidità): Comune 223-225; Semivitreo n.q. Orzo nazionale: peso specifico oltre 66 223-228; peso specifico da 63
a 66 217-221 Orzo estero pesante (da commerciante-franco
acquirente) n.q. Semi di soia nazionale n.q. Semi da prato
selezionati (da commerciante): Trifoglio violetto 2,80-3,20;
Ladino nostrano (Lodigiano gigante) 8-9; Erba medica
di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70; Lolium
italicum tetraploide 1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso
vivo in kg): Da incrocio (50-60 kg) 3,00-4,00; Frisona (50-60
kg) 1,00-1,00. Maschi da ristallo biracchi (peso vivo): Frisona
(180-250 kg) 1,40-1,60. Bovini da macello (prezzo indicativo
- peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori di 24 mesi) P2
(50%) - O3 (55%) 2,40-2,70; Cat. E - Manze scottone (fino
a 24 mesi) P3 (47%) - O3 (50%) 2,50-3,00; Cat. E - Manze
scottone (sup. a 24 mesi) P2 (45%) - O3 (48%) 2,25-2,90;
Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3
(57%) 3,30-3,80; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità P3
(44%) - O2/O3 (46%) 2,50-2,80; Cat. D - Vacche frisona
di 2° qualità P2 (42%) - P3 (43%) 1,95-2,20; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità P1 (39%) - P1 (41%) 1,60-1,80;
Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo) 1,10-
L’ITALIA IN TAVOLA
Ricette tipiche delle Regioni d’Italia
1,29; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità (peso vivo)
0,82-0,95; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità (peso
vivo) 0,62-0,74; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali di 1°
qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,40-3,70; Cat. A - Vitelloni
incrocio nazionali di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 2,903,15; Cat. A - Vitelloni frisona di 1° qualità O2 (51%) - O3
(52%) 3,15-3,40 Cat. A - Vitelloni frisona di 2° qualità P1
(49%) - P3 (50%) 2,30-2,70.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda
acquirente): Fieno maggengo 2012 165-180; Loietto 2012
165-180; Fieno di 2a qualità 2012 130-140; Fieno di erba
medica 2012 170-190; Paglia 2012 85-95.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti
di marchio di tutela): 15 kg 4,12; 25 kg 3,04; 30 kg 2,77; 40
kg 2,25; 50 kg 1,84; 65 kg 1,67; 80 kg 1,63; 100 kg n.q.
Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello (muniti
di marchio di tutela): 130-145 kg 1,480; 145-160 kg 1,510;
160-180 kg 1,570; oltre 180 kg 1,540.
CASEARI: Burro: pastorizzato 2,95; zangolato di creme fresche n.q.; crema di latte centrifugata e pastorizzata (reg. Cee n. 1547/87) n.q. Provolone Valpadana: dolce
5,05-5,20; piccante 5,25-5,50. Grana: stagionatura tra
60-90 giorni fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di
9 mesi 6,85-7,20; stagionatura tra 12-15 mesi 8,00-8,25;
stagionatura oltre 15 mesi 8,35-8,95.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente):
Legna in pezzatura da stufa: 60% forte e 40% dolce 100
kg 12-13.; legna in pezzatura da stufa: forte 100 kg 14-15
Pioppo in piedi: da pioppeto 4,60-6,50; da ripa 2,80-3,30
Tronchi di pioppo: trancia 21 cm 9,50-12; per cartiera 10
cm 3,50-4,00.
Ma èco che ‘n dan bòt
séntem la nòsta ùs tremà
e nsèma lé, tremàa apò le mà.
I nòst òc i éra gùnfe
e spetàem che argü
a truàm i vegnès
prìm che la clesìdra la sa udès.
Che ilüziù quànt ma só desedàt
ma cumè ògne dé
làse ‘n dal sulch da la éta
‘na raìs d’amòr prüfümàda.
Bernardo Dossena
In via del tutto eccezionale chiudiamo con la dolcezza di questi brevi versi, come augurio affinchè
bambini e giovani si lascino condurre per mano dalla Poesia, con impegno e passione.
FASCIA GIOVANI (dai 12 ai 17 anni)
La mamma
La mia mamma è dolce
come un biscotto al latte.
È molto brava e gentile
è sempre contenta.
La mia mamma è bella
come una stella.
La mia mamma è dentro il mio cuore.
Sara Soccini
...Auguri ai “Cüntastòrie” che i va salüda
Città Università
E
83 - Secondo obiettivo: la formazione
di GIOVANNI RIGHINI
Dopo la ricerca scientifica la seconda missione
dell’università è la formazione. È importante
rimarcare la dipendenza di questo obiettivo
numero due dall’obiettivo numero uno della
ricerca scientifica. Solo dove si fa ricerca di
buon livello ha senso attivare una corrispondente offerta didattica. Il buon senso lo richiede da sempre, ma dall’anno scorso lo richiede
anche la legge. Ogni sede ed ogni corso di laurea saranno d’ora in poi periodicamente valutati e tra gli indicatori più importanti per giustificare l’esistenza di un corso di laurea sarà
proprio la presenza di un adeguato numero di
docenti con competenze specifiche. Oggi non
si può più pensare a esamifici di provincia:
senza una struttura di ricerca con un organico
adeguato, niente corsi di laurea. D’altro canto
nella (ri-)progettazione dell’offerta didattica
di una sede universitaria è importante anche
considerare il raccordo con il mondo del lavoro, nel quale i neo-laureati si inseriranno alla
conclusione dei loro studi. Il fatto che nella
scaletta di riferimento dell’European High Education Area la ricerca scientifica venga prima
della formazione, mentre il trasferimento di
conoscenze al sistema produttivo e il contributo allo sviluppo del territorio vengono dopo, è
molto importante per farci comprendere cosa
è causa e cosa è conseguenza.
Infatti la prima decisione coraggiosa che bisogna prendere in tema di formazione è quella
di puntare a un’offerta didattica strettamente
collegata all’attività di ricerca scientifica della
sede e non a un’offerta professionalizzante,
tarata su alcuni bisogni del territorio locale.
È meglio pensare alla didattica in funzione
delle competenze necessarie per aprire ai neolaureati il mercato internazionale del lavoro
piuttosto che in funzione delle richieste di manodopera più o meno qualificata provenienti
qui e ora dal contesto produttivo comunale
o provinciale. Solo così si può innescare un
circolo virtuoso dove qualità e quantità non
siano a detrimento l’una dell’altra. Da questo
punto di vista il corso di laurea in informatica
e il corso di laurea in scienze infermieristiche
sono due esempi antitetici. Il primo ha prodotto laureati che oggi lavorano in mezza Europa
(Crema inclusa); il secondo è stato esplicitamente pensato per fornire personale all’ospedale di Crema. La solerzia con cui gli amministratori locali hanno realizzato quest’ultima
iniziativa mentre la prima è in grave difficoltà,
è emblematica di quale sia (o sia stata fino allo
scorso anno) la loro idea di università, soprattutto in confronto con la diffidenza mostrata
dagli stessi amministratori verso proposte di
contenuto scientifico ben superiore. Su questo
tema tornerò tra qualche settimana.
Non è quindi affatto scontato che il nostro
territorio abbia il coraggio di prendere una
decisione coraggiosa e di alto profilo in tema
di offerta didattica. La ricerca di risultati
concreti e immediati spinge verso la scelta
opposta. Mi rendo conto che si tratta di un
discorso difficile da digerire, soprattutto per
chi ha giustamente a cuore lo sviluppo territoriale e il sostegno al sistema economicoproduttivo locale, ma per i lettori che avranno
la pazienza di seguire proverò a sviluppare il
pensiero nelle prossime settimane, analizzando nell’ordine – a partire da alcuni esempi ed
esperienze – il punto di vista degli studenti,
delle università, degli amministratori pubblici
e delle aziende. Il modo per conciliare esigenze diverse c’è: basta perseguire ogni obiettivo
con lo strumento opportuno.
[email protected]
24 e 25
FEBBRAIO
CREMA
SABATO
23 FEBBRAIO 2013
ZOOM
sugli avvenimenti
ELEZIONI 2013
441
DOMANI E LUNEDÌ ANDIAMO A VOTARE
D
omani 24 febbraio – dalle ore
8 alle 22 – e lunedì 25 – dalle ore 7 alle 15 – si torna a votare
per il rinnovo del Parlamento, con
qualche mese d’anticipo rispetto
alla scadenza naturale della XVI
legislatura, oltre che in un periodo
assolutamente inconsueto per una
consultazione elettorale.
Contestualmente, in Lombardia siamo chiamati anche a eleggere il nuovo governo regionale,
dopo le note vicende che hanno
costretto il presidente Formigoni
alle dimissioni, appena scavallato
metà mandato.
Al seggio, gli elettori di età inferiore ai 25 anni compiuti riceveranno due schede: una, di colore
rosa, per eleggere i rappresentanti
alla Camera dei Deputati (fac simile riportato nella seconda pagina di
questo Zoom) e una verde per l’elezione diretta del presidente della
Regione e dei consiglieri regionali votandone uno tra i candidati
della propria provincia (fac simile
riportato nella terza pagina).
I contrassegni delle liste ammesse alla competizione per la designazione della nuova assemblea
di Montecitorio sono 14, disposti
su doppia fila orizzontale e ripartiti per coalizione.
Gli elettori in età superiore al
25° anno riceveranno anche la
scheda di colore giallo (fac simile
riportato nella seconda pagina) per
l’elezione del Senato. Su questa, i
simboli – che sono ben 24 – sono
disposti su tripla fila orizzontale e
sempre ripartiti per coalizione.
La modalità di espressione del
voto è la stessa per i due rami del
Parlamento: si deve tracciare un
segno sul solo simbolo della lista
prescelta e non su altri dell’eventuale coalizione (nella pagina seguente è riportata l’esemplificazione
per non invalidare il proprio voto).
La tanto vituperata legge elettorale vigente non consente di
manifestare “voto di preferenza”:
la lista di candidati è “bloccata”,
cioè i nominativi sono presentati
in un ordine prestabilito al momento della presentazione della lista stessa. E anche nel caso di liste
collegate in coalizione, il segno va
sempre posto sul solo contrassegno della lista che si vuole votare
e non sull’intera coalizione.
L’elettore oltre a non poter
scrivere il nominativo di candidati non può nemmeno esprimere
qualsiasi altra indicazione – anche
di tipo numerico – pena l’annullamento del voto, risultando come
segno d’identificazione.
Per garantire la governabilità,
alla Camera, che conta 630 seggi,
è previsto il premio di maggioranza per la lista o la formazione che
ottiene il maggior numero di voti,
in modo tale da raggiungere la
quota di 340 deputati. Al Senato,
invece, il premio è applicato regione per regione così da raggiungere
il 55% dei seggi su base regionale.
Per evitare la frammentazione sono stati inoltre inseriti degli
sbarramenti. Alla Camera i partiti che si presentano al di fuori
di una coalizione – nella nostra
Circoscrizione stavolta sono quattro – devono superare la soglia del
4% dei voti. Mentre le coalizioni
– nella circostanza un paio composte da tre partiti ciascuna e la
terza da quattro – devono superare il 10%.
Al Senato anche le soglie di
sbarramento sono applicate regione per regione: 20% per le coalizioni, 3% per le liste coalizzate,
8% per le liste non in coalizioni e
per le liste che si siano presentate
in coalizioni che non abbiano raggiunto il 20%.
Per quanto riguarda la modalità di voto per l’elezione regionale
si veda alla specifica pagina dello
Zoom.
A.M.
IN CITTÀ BUS GRATIS
PER RECARSI AI SEGGI
In occasione delle elezioni,
per facilitare l’affluenza
ai seggi, l’amministrazione
comunale di Crema,
in accordo con la ditta
MIOBUS SRL, ha disposto
che si possa viaggiare
gratuitamente sugli autobus
delle linee urbane
– domenica dalle 8.30
alle 18.30 e lunedì dalle
8.30 alle 14.30 – esibendo
la tessera elettorale
Camera e Senato
II SABATO 23 FEBBRAIO 2013
ZOOM
E
L
I
M
I
S
FAC- CAMERA
a
d
e
h
c
s
E
L
I
M
I
S
FACO
T
A
N
E
S
a
d
e
sch
Attenti a non sbagliare
Partecipare si deve
lavoro, la famiglia, le istituzioni: sono le tre priorità che
Iallelrichiedono
sollecitamente di operare, per venire incontro
reali necessità del Paese. E rispondere così alla questio-
ne che il cardinale Angelo Bagnasco, con franco realismo,
aveva posto a gennaio: “Il prossimo vaglio elettorale ci
renderà più o meno poveri?”. Ove povertà non è soltanto
quella dei conti, ma più in generale quella del nostro bene
comune.
No allora allo scoraggiamento e alla fuga nell’astensionismo, sì alla partecipazione responsabile: “la diserzione
dalle urne è un segnale di cortissimo respiro”, aveva detto
il presidente della Cei. E ancora: “Non bisogna cedere alla
delusione, tanto meno alla ritorsione: non sarebbe saggio e,
soprattutto, sarebbe dannoso per la democrazia”.
In realtà sembra che l’astensione stia rifluendo verso
percentuali fisiologiche, mentre sembra molto alto ancora
il numero degli indecisi. Oltre che l’oggettiva gravità delle
scelte e delle sfide che ci stanno di fronte, questo significa
che l’offerta politica e soprattutto il sistema elettorale continuano a non essere adeguati.
Attenzione:
per esprimere
un voto valido
bisogna
tracciare
un segno
solo
nel quadrato
contenente
il simbolo
prescelto.
Anche per
le coalizioni
si deve
scegliere
e dare il voto
a un singolo
partito
componente
Forse questo è l’insegnamento di una campagna elettorale iper-televisiva, che della televisione riprende modalità
e linguaggi, con i tempi sincopati, miscelando e sovrapponendo informazione e spettacolo.
Proprio per questo è necessario attivare (o riattivare), in
corrispondenza dell’appello alle urne, il circuito della partecipazione. Che ha (almeno) due tempi. Il primo è semplicemente quello del voto. Ma ciò che conta è quello che viene
dopo. La partecipazione infatti deve continuare, in forme
nuove, originali e adeguate, con tutti i mezzi che una democrazia radicata e matura offre, perché su questi due nodi, le
forme e la qualità dell’offerta politica e le regole istituzionali, si operi il necessario adeguamento e rinnovamento.
Probabilmente qui l’iniziativa dei cattolici dovrà continuare a esercitarsi con serietà e capacità innovativa.
C’è una forte istanza popolare di rinnovamento, di pulizia, di serietà, di coerenza, che attraversa l’appuntamento
elettorale. I tanti ancora indecisi, o che rischiano di indirizzarsi alla protesta, dimostrano che questo è il vero nodo.
Francesco Bonini
HAI ROTTO LA DENTIERA?
NESSUN PROBLEMA!
alla CREMADENT si effettuano
riparazioni e qualsiasi tipo di modifica
– RITIRO ANCHE A DOMICILIO –
Via Cavalli, 25 (dietro tabaccaio) CREMA
Tel. 0373/200842
Installazione e riparazione
di zanzariere,
tende da sole, tende da interno,
veneziane, tapparelle
e porte a soffietto.
Via Garibaldi, 7 - Tel. 0373 238146 - Cell. 335 6262490
26010 CAPERGNANICA (CR)
.
ITALCASA CREMA
Via IV Novembre, 56 - Tel.
0373·83566
visitaci su: www.italcasacrema.it
A CREMA IN VILLA
A 2 PEDALATE DAL CENTRO
C.E. “G” - I.P.E. 466,98 Kw/mq
C.E. “E” - I.P.E. 118,94 Kw/mq
Di sole 2 unità appartamento al piano
terra con esposizione su 4 lati, 120 mq
abitativi + box e giardino.
Graziosissima mansarda dal “taglio
perfetto”, 3 locali + doppi servizi
+ terrazze + box. Ottime finiture!
Prezzo molto interessante € 175.000
VICINA AL CENTRO
CREMA CON GIARDINO
C.E. “D” - I.P.E. 114,51 Kw/mq
C.E. “D” - I.P.E. 112 Kw/mq
SOLI € 145.000
COMODI PER IL CENTRO
C.E. “E” - I.P.E. 136,19 Kw/mq
C.E. “G” - I.P.E. 194,45 Kw/mq
Con 200 mq di giardino su 3 lati,
Trilocale, mai abitato, con ingresso
luminosissima villa con 4 locali,
indipendente, cucina separata, bagno e
tripli servizi, taverna e box.
lavanderia, 180 mq di giardino privato,
Super accessoriata, finiture di pregio. box. € 179.000. Si valuta affitto a riscatto.
Sorgente del Mobile
VAIANO CREMASCO - S.S. PAULLESE km 27 - Tel. 0373 791159 - Fax 0373 276259
E VIABILITÀ MODIFICATA
ATTENZION SEGUIRE LE NOSTRE INDICAZIONI
Dal 1962 mobilieri
con reparto di falegnameria
Per villa a schiera di recente costruzione, Nr. 2 appartamenti mono e bilocale
bella, pronta da abitare, 4 locali, doppi con terrazza, cantina e box, completo
servizi, box e giardino, tutto in perfette di arredo. Pronti da mettere a reddito.
Ottimo investimento.
condizioni. A soli 3 km da Ombriano.
CREMA CENTRO
SOLI € 109.000
Porzione di casa terra/cielo, degli
inizi ’900 con particolari di pregio
del periodo Liberty, da recuperare.
Prezzo molto interessante! € 280.000
A Offanengo recente trilocale con
ingresso indipendente e doppio box.
Pronto da abitare. No condominio!
PIAZZA GARIBALDI VICINANZE
CREMA CAMPO DI MARTE
C.E. “G” - I.P.E. 263,50 kw/ mq
C.E. “F” - I.P.E. 166,44 Kw/mq
Immobile esente da obbligo di c.e.
Classe energetica “F”
indice di prestazione 164,49 Kw/mq
Grande appartamento in piccolo
contesto di sole 3 unità, 4 locali + servizi Appartamento abitabile subito, ingresso,
cucinotto, sala, 2 camere, bagno,
pronto da abitare, termoautonomo,
2 balconi e cantina. € 95.000
no spese di condominio. € 140.000
e-mail: [email protected]
Regione Lombardia
ZOOM
I candidati
a presidente
della Regione
Lombardia
e gli aspiranti
consiglieri delle
liste provinciali
Candidato
a presidente
della Regione
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
III
Candidato a presidente della Regione
2) UMBERTO RICCARDO RINALDO MARIA
AMBROSOLI
1) SILVANA
CARCANO
Milano 10.09.1971
Milano 08.02.1972
Lista provinciale
collegata LISTA N. 1
Lista provinciale
collegata LISTA N. 2
Lista provinciale
collegata LISTA N. 3
Lista provinciale
collegata LISTA N. 4
Lista provinciale
collegata LISTA N. 5
Lista provinciale
collegata LISTA N. 6
Lista provinciale
collegata LISTA N. 7
Lista provinciale
collegata LISTA N. 8
Della Noce
Matteo
Ruggeri
Maura
Cuccia
Giovanni
Schifano
Giancarlo
Bettenzoli
Piergiuseppe
Mugabo Uwihanganye Jean Claude
Torchio
Giuseppe
Rossini
Clara
Soresina 19.03.1982
Cremona 16.12.1950
Aubervilliers 18.11.1983
Caltanissetta 30.12.1973
Brescia 12.08.1952
Nyabisindu 10.11.1962
Spineda 17.03.1951
Cremona 18.01.1944
Sari
Anna
Alloni
Agostino
Ferrari
Eleonora
Prisco Annalisa
in Manfredonia
Berardi
Francesca
Bandini
Paola
Milesi Clara
Rita detta Clarita
Roma 13.06.1962
Ravizza
Lorenzo
Lodi 13.10.1977
Gramignoli
Matteo
Sozzi
Tiziana Ida
Treviglio 06.05.1984
Pianengo 07.06.1955
Milano 17.05.1966
San Gennaro Ves. 01.05.1979
Fano 26.01.1968
Colorno 02.04.1955
Crotti
Paride
Cavazzini
Ivana
Galmozzi
Attilio
Forte
Cesare
Dusi
Giampaolo
Gaggia
Michelangelo
Crema 07.10.1973
Crema 22.09.1980
Castel Goffredo 08.06.1961
Gromo 14.04.1945
San Daniele Po 29.07.1949
Cremona 26.03.1977
Crema 25.04.1974
Solarolo Rainerio 21.02.1954
Candidato a presidente della Regione
Candidato a presidente
della Regione
Candidato
a presidente
della Regione
3) ROBERTO ERNESTO
MARONI
4) GABRIELE
ALBERTINI
5) CARLO MARIA
ACHILLE PINARDI
Varese 15.03.1955
Milano 06.07.1950
Milano 11.12.1957
Lista provinciale
collegata LISTA N. 9
Lista provinciale
collegata LISTA N. 10
Lista provinciale
collegata LISTA N. 11
Lista provinciale
collegata LISTA N. 12
Lista provinciale
collegata LISTA N. 13
Lista provinciale
collegata LISTA N. 14
Lista provinciale
collegata LISTA N. 15
Lista provinciale
collegata LISTA N. 16
Lista provinciale
collegata LISTA N. 17
Lista provinciale
collegata LISTA N. 18
Mussetola
Giuseppina
Rivarolo Mantovano 09.09.1958
Fabemoli
Giuseppe
Soncino 03.04.1942
Bossi Bernadetta
Elisabetta
Crema 29.06.1966
Jotta
Giacomo
Pessina Cremonese 08.08.1953
Boldrini
Giacinto
Casalmaggiore 08.02.1940
Foggetti
Stefano
Cremona 06.04.1979
Ferrari
Carlotta
Cremona 02.06.1993
Serventi
Emilio
Cremona 11.03.1956
Vitali
Roberto Carlo
Suceava 07.09.1967
Bini
Simone
Cremona 24.05.1978
Stasi
Alberto
Giovannetti
Edda
Lena
Federico
Lissandrello
Silvana
Cauzzi
Donatella
Botti
Giuliana
Bonfanti
Rinaldo
Fontanella
Marta
Galli
Fausta Camilla
Sommariva
Letizia
Galatina 01.04.1950
Cremona 14.08.1940
Soresina 31.03.1958
Ispica 16.05.1967
Cremona 05.03.1956
Soncino 20.04.1964
Pieve S. Giacomo 04.04.1944
Crema 19.10.1977
Cremona 28.08.1946
Lodi 31.12.1963
Villa
Sara
Zilioli
Paolo
Simonetta
Maria Antonella
Malvezzi
Salvatore Carlo
Bruno
Giuseppe
Foppa Vicenzini
Davide
Leoni
Lionella
Mantovani
Marco
Pettinari
Gianluca
Rossi
Alessandro
Milano 27.07.1968
Cremona 12.05.1966
Milano 27.08.1967
Cremona 29.12.1964
Paradisi 15.02.1945
La scheda verde
Il Consiglio e il Presidente della Regione sono eletti
a suffragio universale e diretto. La votazione avviene su un’unica scheda di colore verde.
Su ciascuna è già stampato all’interno di un rettangolo il nome e il cognome di ogni candidato alla carica di presidente e, a fianco, il contrassegno della lista o dei gruppi di liste
riunite in coalizione collegate al candidato. In corrispondenza del contrassegno della lista
prescelta è possibile indicare, nelle apposite righe,
l’eventuale preferenza per
uno solo dei tre candidati provinciali di ciascuna, scrivendo cognome, o
nome e cognome (per evitare omonimie).
Per la regione Lombardia i candidati alla presidenza sono cinque:
– Silvana CARCANO
Movimento 5 Stelle
– Umberto Riccardo
Rinaldo Maria
AMBROSOLI
Coalizione di centrosinistra
– Roberto Ernesto
MARONI
L’Alternativa Lombarda
– Gabriele ALBERTINI
Lombardia Civica
– Carlo Maria Achille
PINARDI
Fare per Fermare
il Declino
Crema 26.04.1974
Cremona 05.08.1958
Cremona 26.02.1975
Milano 23.05.1972
Cremona 24.11.1981
Come si vota
Ogni elettore può esprimere il proprio voto nei seguenti modi:
• votare per un candidato alla carica di presidente della Regione;
• votare per un candidato a presidente e per una delle liste a lui collegate, tracciando un segno sul
contrassegno di una di queste; l’elettore può inoltre manifestare un solo voto di preferenza per un
candidato alla carica di consigliere compreso nella lista provinciale votata, scrivendone il
cognome, o il nome e cognome
(in caso di omonimia) sull’apposita riga tracciata di fianco
al simbolo;
• l’elettore può esprimere
anche un voto disgiunto, cioè
tracciare un segno nel rettangolo di una delle liste provinciali – esprimendo se vuole la
preferenza per un candidato
consigliere – e un altro segno
sul simbolo di una lista regionale non collegata a quella
provinciale scelta. In tal caso
il voto è valido sia per la lista
provinciale sia per quella regionale non collegata.
• oppure esprimere il voto
segnando solo il simbolo di
una lista; in questo caso il voto
si intende espresso anche a favore del candidato presidente
della Regione a essa collegato.
E
L
I
M
I
FAC-S EGIONE
R
a
d
e
h
sc
PAVICERAMICA
SS. 415 Paullese km18 (Via Parma, 8) - SPINO D’ADDA (CR)
Tel. 0373 965312 Fax 0373 966697
Dal lunedì al sabato 8.30-12 e 14-18.30. Sabato 15-18.00
e
h
c
i
m
a
r
t
e
e
C
u
i
q
t
t
r
e
a
n
P
Cami
Shoow Room di oltre 1500 mq
dove troverai esposte le migliori marche
Scopri l’offerta del mese. Visita il nostro sito internet: www.paviceramica.it
Vasto assortimento di
formaggi e gastronomia
0373 277007
VENERDÌ MERLUZZO FRITTO
ltà
per le diffico
SCUSANDOCI
tta
bilità interro
ia
v
a
ll
a
te
u
v
do
O
VI RICORDIAM
tà
professionali
che la nostra
ostro servizio
è sempre al v
SI ACCETTANO TICKET
IV SABATO 23 FEBBRAIO 2013
ZOOM
INFORMAZIONI PER VOTARE
Agevolazioni per consentire l’esercizio di voto
agli elettori con difficoltà motorie
IL SINDACO
Visto l’art. 1 della legge 15.01.1991 n. 15 che lascia facoltà agli elettori con difficoltà motorie,
ed iscritti in sezioni ubicate in edifici non accessibili mediante sedia a rotelle, di esercitare il
diritto al voto in altri seggi allestiti in stabili privi di barriere architettoniche
rende noto
che sono state individuate le seguenti sezioni aventi i requisiti prescritti:
Sezione n. 3 Centro Diurno - Via Zurla, 1
Sezione n. 23 Scuola Elementare - Via R. Da Ceri
Sezione n. 24 Scuola Elementare - Via Treviglio
Sezione n. 28 Scuola Elementare - Via Battaglio
Sezione n. 36 Scuola Elementare - Via Valsecchi
Le sezioni opportunamente allestite per tali elettori, sono segnalate da apposito cartello.
Per poter esercitare il proprio diritto, l’elettore deve esibire, unitamente alla tessera elettorale,
apposita attestazione medica rilasciata dall’A.S.L., anche in precedenza e per altri scopi, o
fotocopia della patente di guida speciale o altro, purchè dalla documentazione esibita risulti
l’impossibilità o la capacità gravemente ridotta alla deambulazione.
Ogni certificato o copia viene rilasciato in modo del tutto gratuito.
rende noto inoltre
che per tutti gli elettori impossibilitati a raggiungere autonomamente la propria sezione elettorale, è stato attivato un servizio di trasporto.
Per richiedere tale servizio, l’elettore stesso può contattare il seguente numero telefonico del
Comitato Locale della Croce Rossa Italiana: 0373 - 87123
che rimarrà attivo dalle ore 16 alle ore 20 di sabato 23 febbraio 2013, dalle ore 9 alle ore 20
di domenica 24 febbraio e dalle ore 9 alle ore 12 di lunedì 25 febbraio.
Si rammenta che il servizio di trasporto, completamente gratuito, può essere utilizzato solo
dagli elettori fisicamente impediti, muniti di opportuna certificazione medica ovvero di altra
documentazione equipollente.
Notizie possono essere richieste presso il Comune di Crema – Servizio Contratti ed Appalti
(tel. 0373/894326).
Crema, 7 febbraio 2013
IL SINDACO
Dott.ssa Stefania Bonaldi
L’URP informa
FILO DIRETTO SERVIZIO ELETTORALE
✔ Ufficio Elettorale 0373 894223-231:
l’Ufficio elettorale rimarrà aperto sabato 23 dalle ore 9 alle ore 19; domenica 24 dalle ore 8
alle ore 22; e lunedì 25 febbraio dalle ore 7 alle ore 15.
✔ Ufficio Anagrafe 0373 894233:
per il rilascio delle carte d’identità rimarrà aperto sabato 23 dalle ore 9 alle ore 19; domenica
24 dalle ore 8,30 alle ore 20,30; e lunedì 25 febbraio dalle ore 8,30 alle ore 14.
✔ Centralino 0373 8941 www.comunecrema.it
SPECIALE ELEZIONI 2013
✔ Il Comune di Crema, in accordo con “Cremamobilità”, in occasione delle elezioni del
24/25 febbraio 2013, ha disposto, per facilitare l’affluenza ai seggi, che gli elettori possano
viaggiare gratuitamente sugli autobus di linea urbana.
Tale facilitazione verrà applicata per tutta la giornata di domenica 24 febbraio e fino alle ore
15 di lunedì 25 febbraio.
Per usufruire del servizio gratuito, l’elettore dovrà esibire il certificato elettorale al conducente.
Ti aspettiamo in concessionaria
SABATO 23 E DOMENICA 24
Vailati
F.LLI SRL
La nostra pubblicità
anche su www.creuropa.it
il nuovo portale
di informazione del cremasco
CREMA - Via Milano, 53 - Tel. 0373 / 230110 - Fax 0373 / 31785 - E.Mail: [email protected] - Web: www.vailatifratelli.peugeot.it
26
Il Cremasco
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
PALAZZO PIGNANO
CREDERA – RUBBIANO: assemblea Auser
Commercianti
nel “Visconteo”
N
uovo, importante passaggio per la sezione AUSER di CrederaRubbiano che, dopo la recente elezione del nuovo presidente
Margherita Chiarelli, nei giorni scorsi ha tenuto l’assemblea degli iscritti per approvare il Bilancio consuntivo del 2012 e quello preventivo per l’anno in corso, entrambi votati all’unanimità.
Ai lavori sono intervenuti anche i vertici provinciali dell’Auser,
con il presidente Giuseppe Strepparola e il dirigente Gian Carlo
Manfredini. I rappresentanti dell’AUSER comprensoriale hanno
sottolineato i consistenti risultati ottenuti dal gruppo di CrederaRubbiano, dichiarando “che i volontari sono la grande ricchezza,
il cuore, il motore e i veri protagonisti della nostra associazione”.
Dal canto suo, la presidente Margherita Chiarelli, a nome di
tutti, ha rinnovato l’impegno “a promuovere i valori e la pratica
del volontariato per la solidarietà tra persone, in particolare anziane e a promuovere, inoltre, la cittadinanza attiva attraverso la partecipazione responsabile dei cittadini alla vita della comunità”.
Nel corso dell’assemblea, è stata brevemente illustrata l’attività
che l’AUSER – che conta 42 soci iscritti – ha svolto nel 2012. I volontari impegnati nei lavori in convenzione con il Comune e per
la gestione dell’associazione stessa sono 19: hanno svolto ben 941
servizi sociali, soprattutto accompagnando le persone bisognose
nei luoghi di cura o d’assistenza. Sono state 770 le ore totali di volontariato sociale svolte per servizi alla persona, mentre 554 sono
le ore totali d volontariato civico effettuate per servizi alla comunità. I servizi civici svolti sono stati 247, gli elettrocardiogramma 73.
Per i vari servizi sociali sono stati percorsi 5.488 km.
Mentre è aperto il tesseramento 2013, l’AUSER ricorda che tutte
le persone interessate a offrire un aiuto per il bene degli altri trovano le porte del gruppo sempre aperte.
Giamba
TRESCORE: accesso facilitato al credito
I
nteressante appuntamento in paese. A seguito di una forte
richiesta di informazioni in merito a un sostegno finanziario da parte di aziende che oggi si trovano in grande difficoltà
economica, Confcommercio Cremona (Ascom fidi soc. coop.
e Ascomfidi Lombardia) organizza un incontro sull’accesso
facilitato al credito a sostegno delle PMI e dei giovani. L’invito
all’incontro è per giovedì 7 marzo, alle ore 21, presso la sala
della Biblioteca comunale. Sono invitati anche cittadini degli
altri Comuni del territorio.
CASALETTO VAPRIO: Auser, grandi numeri
I
dati sull’attività svolta nel corso del 2012 mostrano il grande
ruolo che l’AUSER-RisorsAnziani casalettese ha in paese. Vediamoli: i soci iscritti sono 80, con 23 volontari impegnati nell’attività diretta dell’associazione; 98 gli accompagnamenti sociale
protetti effettuati presso le strutture sanitarie e ospedaliere, 892 i
trasporti di persone disabili con il pullmino (quattro viaggi per 223
giorni all’anno, ndr), per un totale di 24.470 chilometri percorsi;
185 le persone che hanno usufruito del servizio “prelievi”, 45 del
ritiro dei referti dei prelievi, altrettanti della distribuzione dei referti. Le ore totali di volontariato sociale svolte per servizi alla
persona sono state 1.096.
I numeri parlano da soli e sono stati illustrati, lunedì 18 febbraio, nell’assemblea della sezione locale, convocata alla presenza
del presidente provinciale Giuseppe Strepparola (che dopo due
mandati, non più eleggibile, lascerà l’incarico), di GianCarlo
Manfredini della presidenza provinciale stessa, e degli iscritti.
L’assise, oltre ad aver approvato, all’unanimità, il Bilancio
Consuntivo 2012 e il Preventivo 2013, ha discusso delle attività
dell’anno in corso. Sono stati anche snocciolati gli straordinari risultati che abbiamo appena esposto, ottenuti dall’AUSER lo scorso
anno in merito alla gestione delle attività di volontariato sociale e
civico. Il presidente provinciale Strepparola, prima di congedare
soci e dirigenti, ha voluto rimarcare ancora una volta il grande impegno dall’AUSER di Casaletto, dichiarando “che i volontari sono
la grande ricchezza, il cuore e il motore dell’associazione, sono
loro i veri protagonisti della nostra associazione”.
LG
BOCCE: la Vis Trescore passa il 1° turno
L
a bocciofila Vis Trescore ha superato il primo turno del Campionato Italiano per società di Prima categoria. Dopo l’1-1
dell’andata, la squadra cremasca ha pareggiato con identico
punteggio anche il confronto di ritorno, andato in scena al bocciodromo di via Indipendenza, contro la società Madonnina di
San Donato Milanese ma si è qualificata allo spareggio al tiro
ai pallini (6-4). La squadra della Vis è stata composta da cinque
giocatori di categoria A: Alberto Pedrignani, Giuliano Galantini, Paolo Guglieri, Stefano Guerrini e Andrea Zagano, guidati
dal direttore tecnico Sergio Marazzi. Nel singolo, Pedrignani ha
impattato contro il milanese Bruno Saetta per 7-8, 8-5. Parità anche nella terna, con locali Guglieri-Guerrini-Zagheno opposti gli
ospiti Conte-Costa-Stoppini (8-4, 5-8).
Nella prima coppia, Saetta-Stoppini hanno battuto per 8-6, 8-5 i
trescoresi Guerrini-Zagheno, conquistando il primo punto. A pareggiare il conto ci pensavano Pedrignani-Pezzetti che regolavano
per 8-3, 8-5 la coppia milanese Costa-Conte.
Il prossimo turno i cremaschi affronteranno il Clusone il 9 e 1.
dr
IL DISTRETTO SARÀ REALTÀ
DALLA PROSSIMA PRIMAVERA
di LUCA GUERINI
I
commercianti di Palazzo Pignano sono
pronti a entrare nel distretto Visconteo.
L’aggregazione, già richiesta dall’amministrazione comunale, dovrebbe arrivare in
primavera, con il nuovo bando regionale.
Per presentarsi pienamente operativi sin
dal primo momento, gli operatori economici si sono organizzati in un gruppo locale: hanno aderito commercianti di tutte
le frazioni. Lo guiderà Giacomo Reduzzi,
titolare della macelleria, mentre il vice sarà
Gianfranco Mandotti, responsabile di un
avviato agriturismo e di un laboratorio di
preparazione di mozzarelle di latte di bufala. Come consiglieri sono stati eletti don
Benedetto Tommaseo (che segue i bar degli
oratori di Palazzo e Scannabue), Agostina
Merico, Michele Uberti, Maurizio Iannelli
e Francesco Carra.
La nomina degli organi direttivi è stata
formalizzata nel corso di un incontro organizzato dal Comune e dalla Confcommercio di Cremona, come manager del distretto. “Abbiamo presentato il funzionamento
del Visconteo – spiegano i responsabili della
N
el corso del 2012 la Biblioteca comunale di Capralba
ha registrato un’ulteriore crescita del numero di libri dati in prestito (5.737, di cui 4.786 propri e
951 tramite l’interbibliotecario)
corrispondente anche a un incremento delle persone che la
frequentano.
I richiedenti sono stati 531,
circa un quinto dei residenti in
paese, e 420 quelli di altre biblioteche del Sistema.
“Un trend positivo – fa osservare la responsabile del servizio,
Alessandra Severgnini, grafico
del quinquennio alla mano – se
si considera che nel 2011 sono
stati registrati 5.069 prestiti, in
incremento significativo rispetto ai 3.894 del 2010, ai 2.904 e
2.326 dei due anni precedenti.
Anche il prestito interbibliotecario è cresciuto molto in questi
5 anni, dando la possibilità agli
utenti di Capralba di consultare
e leggere documenti di proprietà
di altre biblioteche delle province di Cremona e Brescia: 236
nel 2008, 459 nel 2009, 666 nel
2010, 724 nel 2011”.
La bibliotecaria segnala poi
i 5 libri più letti l’anno scorso.
Che per il settore adulti sono
Il gruppo locale degli operatori economici
Confcommercio – dove le imprese, insieme
agli enti locali, attivamente lavorano per
l’animazione territoriale. Per raggiungere
questo obiettivo è fondamentale la capacità
degli imprenditori di ‘fare squadra’, di lavorare insieme, di avere un ruolo propositivo”.
Il distretto Visconteo, poi, si caratterizza
per il dinamismo e per la capacità di presentare progetti di alto profilo. Lo testimonia in maniera tangibile l’aver ottenuto, tra
i primissimi in Lombardia, la certificazione
europea di qualità rilasciata da “Tocema
Europe”.
“Anche a Pandino – continua la
Confcommercio – c’è un tessuto di imprese vitale e dinamico: una cinquantina di
aziende che hanno saputo valorizzare la
tradizione senza rinunciare all’innovazione e a interpretare le nuove dinamiche dei
mercati”.
Soddisfazione è stata espressa anche dagli amministratori locali, dal sindaco Rosolino Bertoni e dall’assessore Pietro Rossi,
intervenuti all’assemblea.
“I distretti valorizzano la collaborazione
tra pubblico e privato. Nella sinergia tra
imprese e amministrazioni vediamo uno
strumento importante per rilanciare l’economia del territorio, per superare la crisi.
Anche attraverso questa esperienza possiamo lavorare per rafforzare la coesione sociale. Siamo consapevoli che sempre più i
territori sono protagonisti del loro destino
e del loro futuro. La rete di collaborazioni
del distretto è, per tutti, invito palpitante a
credere nelle proprie potenzialità e ragione
di solida speranza nel futuro”.
Intanto ieri sera è tornato a riunirsi il
Consiglio Comunale, di cui daremo notizia
in seguito.
Tra i punti “scottanti”, l’interrogazione
presentata dai consiglieri Dessuki e Zambon della lista civica In Comune con noi sulla morosità del Comune nella proprietà di
via Magneto 8 (si tratta del condominio
Giuseppina) e la deliberazione definitiva
sull’incompatibilità di ruolo del consigliere
ed ex sindaco Antonio Ginelli.
L’assise ha anche preso atto della nuova composizione della Giunta comunale a
seguito delle dimissioni degli assessori Castoldi e Sangiovanni e il sindaco Bertoni ha
conferito le deleghe ai nuovi incaricati.
CAPRALBA
Biblioteca: nel 2012
attività in crescita
PROSEGUE
L’INCREMENTO
DEL NUMERO
DEI FREQUENTATORI
E DEI LIBRI
DATI IN PRESTITO
stati: Zia Antonia sapeva di menta
di Andrea Vitali, Il meglio di me
di Nicholas Sparks, Il mio tesoro
nascosto di Dalila Di Lazzaro,
Tre atti e due tempi di Giorgio
Faletti e Leonie di Sveva Casati
Modignani. Mentre i ragazzi
hanno in maggioranza scelto:
Credera-Rubbiano:
Adsl, il sindaco precisa
A
nche il Comune di Credera-Rubbiano sarà presto dotato della
linea Adsl, la tecnologia di trasmissione utilizzata per l’accesso
digitale a Internet ad alta velocità. I lavori dovrebbero iniziare a
metà aprile per concludersi a estate inoltrata.
“È un impegno che ci siamo presi grazie a precisi accordi – spiega
il sindaco Matteo Guerini Rocco – per dare alla nostra cittadinanza un prezioso servizio, ma non accettiamo che si strumentalizzi la
notizia e si ‘venda fumo’: nell’ultimo periodo, infatti, qualcuno ha
fatto circolare affermazioni poco attendibili ed è necessario un chiarimento” In relazione all’avvento dell’Adsl, puntualizza il sindaco,
“abbiamo provveduto a prendere contatti con la Telecom, la quale ha concluso un accordo (dal quale le amministrazioni comunali
sono totalmente escluse) con la Regione Lombardia, mediante il
quale s’impegna a diffondere l’Adsl su tutto il territorio lombardo”.
Finora sono stati rilasciati i dovuti permessi e i progetti sono stati
inviati alle ditte incaricate di svolgere i lavori: indicativamente dovrebbero – il condizionale e d’obbligo – avviare l’intervento dalla
seconda metà del mese di aprile. “La linea che interesserà il nostro
Comune – precisa il primo cittadino crederese – partirà da Ombriano e attraverserà i Comuni di Capergnanica e Casaletto Ceredano
per concludersi a Rovereto, in quanto Moscazzano, Montodine e
altri sono già stati forniti da tale linea. Conoscendo l’importanza e
la necessità del servizio, assicuro che l’intera realizzazione del progetto sarà tenuta sotto costante monitoraggio”.
Giamba
Alla ricerca della felicità: nel regno della fantasia 2 di Geronimo
Stilton, Cagnolino: un libro che si
allunga, Fatine, Quinto viaggio nel
regno della fantasia di Geronimo
Stilton, Il castello stregato parlante.
La biblioteca di Capralba
mette inoltre a disposizione il
collegamento a Internet e WiFi,
che nel 2012 è stato utilizzato,
almeno una volta, da 32 iscritti
per un totale di circa 280 connessioni.
Gli iscritti a Media Library,
riferisce sempre la Severgnini,
sono invece 35 e nell’anno son
state registrato 446 connessioni
al portale da parte di iscritti e 5
richieste di prestito degli e-book.
Rimane buono il rapporto con
le locali scuole: sia le classi della
Primaria che quelle della Secondaria di primo grado visitano
infatti periodicamente la biblioteca, prendendo a prestito i libri.
Sempre nel 2012, la biblioteca
è rimasta inoltre aperta, in via
straordinaria, per 5 domeniche,
durante le quali sono state organizzate diverse attività per bambini e per adulti.
Tra le varie iniziative organizzate: la promozione alla lettura,
attività di narrazione e laboratori che hanno coinvolto i ragazzi
dalla materna alle medie e la
mostra Acqua è vita, dell’associazione “Madzialimoyo”, con l’esposizione di disegni realizzati
dai ragazzi sul tema dell’acqua
e dell’Africa.
Aemme
FALEGNAMERIA
Bolzoni Samuele
•
Portoncini blindati - Porte interne
• Arredamenti su misura
• Sostituzione di porte
e serramenti senza opere murarie
• Serramenti legno-alluminio
Sostituzione dei vecchi serramenti
con
e
RISPARMIO ENERGETICO
RECUPERO FISCALE DEL 55%
grazie agli incentivi statali.
PAGAM
ENT
A RATE
I
ESPOSIZIONE
CREMA - Via Cadorna 33 - Tel. 0373 259699
Orari apertura: DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ 9.30 - 11.30
FALEGNAMERIA:
via Cremona, 44 - Crema - Tel. 0373 83472
Il Cremasco 27
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
VAIANO CREMASCO
CHIEVE: denuncia dei pozzi privati
Temi rilevanti
in Consiglio
C
hiunque possieda un pozzo privato in data precedente al 20 agosto 1993 deve denunciarne il possesso (un’unica volta) a Provincia e Regione. La denuncia di prelievo idrico da pozzi privati, invece, va fatta annualmente, riguarda la quantità di acqua prelevata dal
proprio pozzo nel corso dell’anno e serve per calcolare il canone di
fognatura e depurazione che è dovuto da coloro che scaricano nella
rete fognaria comunale o che risiedano in zona da essa servita.
Per ottenere l’autorizzazione a costruire un nuovo pozzo si deve
compilare un apposito modulo scaricabile dal sito della Provincia e
consegnarlo alla Provincia stessa. Per la denuncia della quantità d’acqua prelevata ogni anno dal pozzo privato, anch’essa da consegnare
alla Provincia di Cremona, è possibile presentare il modulo compilato anche presso l’Ufficio Tecnico comunale, entro e non oltre il 16
marzo. Dopo tale data, non sarà più possibile per il Comune ricevere
le denunce, che dovranno essere presentate direttamente. Info al numero 0373.234323; e-mail: [email protected]
NO ALLA CEMENTIFICAZIONE:
ACCOLTA LA MOZIONE DEI VERDI
di LUCA GUERINI
I
mportanti temi nella riunione consiliare
della scorsa settimana.
Dopo un’accesa discussione tra i verdi del
“Girasole” – che chiedevano di approvare
la mozione per promuovere un censimento
sulle case sfitte in paese – e parte della maggioranza, ostile alla richiesta: “Accampavano il pretesto che gli Uffici non avrebbero
avuto tempo di farlo, ma per fortuna alla
fine è prevalso il buonsenso e per un solo
voto la nostra proposta è passata”, commenta Andrea Ladina.
La questione, in effetti, non è di poco
conto, considerato che proprio a Vaiano è in
atto da tempo una “battaglia” a tutela delle
ultime aree verdi agricole contro la continua
cementificazione del territorio.
Nel testo della mozione si leggeva: “L’obiettivo del forum Salviamo il paesaggio è
quello di monitorare lo stato attuale dell’offerta edilizia e ragionare con dati precisi sul
fenomeno del consumo di suolo e, quindi,
di promuovere l’attuazione di politiche di
tutela del territorio”.
“Anche per il nostro Comune, si rende
necessaria una ‘fotografia’ dettagliata del
territorio e dei ‘fabbricati esistenti’ – ha affermato deciso il capogruppo di minoranza
–. Dev’essere preliminare a ogni progetto di
espansione edilizia e di consumo di nuovo
suolo. Per quanto riguarda il tema, il territorio vaianese ha una capacità residua molto bassa per nuovi insediamenti, in ragione
della limitata superficie comunale, delle
recenti lottizzazioni edilizie e dei lavori di
riqualificazione della ex strada statale Paullese”.
Il documento, come ricordato in apertura,
è passato per un solo voto ed è singolare che
a determinare l’approvazione del testo sia
stato il voto del sindaco Domenico Calzi.
“Dapprima contrario e poi favorevole quando si è trovata una mediazione sui tempi del
censimento, non più tra sei mesi com’era la
richiesta originale, ma entro la scadenza naturale del mandato amministrativo e cioè la
primavera 2014”, spiega Ladina.
Soddisfatti i verdi, perché in questo modo,
prima di procedere a nuove cementificazioni, si avrà il quadro generale di quanti fabbricati vi sono da ristrutturare in paese, per
il rilancio – appunto – dell’edilizia legata al
Il Consiglio comunale vaianese
durante una delle sue riunioni
recupero dell’esistente e lo stop al consumo
indiscriminato del suolo.
Insieme a Giovanni Alchieri di Unità
Democratica Popolare, Ladina aveva poi presentato un’interrogazione sulla nuova pavimentazione in centro storico, per un suo
ampliamento fino alla chiesa parrocchiale.
L’amministrazione comunale ha detto sì
e ha deciso di allargare l’area interessata
all’intervento fino alla chiesa dei Santi Cornelio e Cipriano, così da sistemare anche
la parte di via Sant’Antonino ai piedi della
scalinata dell’edifico sacro (chi è al governo
provvederà anche al rifacimento del tratto
di strada). La spesa aggiuntiva per il Comune è pari a 10.880 euro, che vanno ad aggiungersi ai 400.000 euro già previsti.
Il sindaco Calzi ha chiarito che, dopo un
confronto con i tecnici e i progettisti, così
come con l’Ufficio Tecnico, si è deciso per
tale opzione, per un risultato estetico migliore e più completo.
Dal punto di vista dei tempi di consegna,
si parla comunque di giugno, sperando che
questa parte finale dell’inverno non porti altri intoppi ai lavori, in modo da poter rispettare i tempi previsti per chiudere il cantiere.
OFFANENGO
Vaiano
Che musica!
Sempre alta la tensione fra i gruppi
nell’ultimo Consiglio comunale
S
L
unedì scorso si è riunio il Consiglio comunale.
Rapida l’approvazione unanime dei primi
punti all’ordine del giorno, che hanno toccato questioni quali l’individuazione del responsabile della
prevenzione della corruzione all’interno dell’ente
(per i Comuni dove non vi è la figura del dirigente
amministrativo, questa carica viene ricoperta dal
segretario comunale), l’adesione alla nuova Rete
Bibliotecaria Cremonese che di fatto ingloba i
sistemi Cremasco-Soresinese e Casalaco-Cremonese, con ottimizzazione delle risorse e maggior
bacino d’utenza che quindi porterà il nostro Sistema a aver un maggior peso in Regione, e l’approvazione delle modifiche concernenti il numero dei
revisori dei conti e taglio del capitolo “funzioni”
per quanto concerne la Comunità Sociale Cremasca, che è un ente gestore e non funzionale.
La seduta si è “accesa” in merito alle successive
mozioni e interrogazioni.
Il consigliere di maggioranza Emanuele Cabini
ha letto il testo della mozione del gruppo Uniti per
Offanengo per i costi imputati ai rimborsi dovuti ai
datori di lavoro per permessi retribuiti richiesti dai
consiglieri comunali.
Di fatto, la mozione sottolineava una “metodologia” da parte dei consiglieri di minoranza che
prolungando il dibattimento con interventi spesso
ripetitivi o adottando altre strategie porterebbero
la durata del Consiglio a superare la mezzanotte,
facendo così scattare il diritto a chiedere la giornata di riposo e il rimborso al datore di lavoro
dei consiglieri al Comune; ciò ha portato a una
spesa di oltre 5.000 euro. Pertanto Uniti chiede
che le sedute del Consiglio chiudano prima della mezzanotte anche a discussione in corso, che
verrebbe ripresa nella riunione successiva. Nessun
commento dai banchi delle minoranze e mozione
approvata dai soli voti della maggioranza.
Progetto Offanengo ha quindi presentato un’interrogazione sul medesimo argomento, denunciando
che parlare di “metodologia” significa svilire il
ruolo delle minoranze, chiamate invece a svolgere
una funzione pubblica.
“Abbiamo sempre chiesto di discutere le mozioni anche a oltranza pure dopo la mezzanotte” ha
ribadito Mary Scartabellati. Inoltre, il presidente
del Consiglio comunale ha già piena facoltà di regolamentare i tempi delle sedute. Anche Corlazzoli ha sottolineato che si stava parlando del nulla,
in quanto un regolamento già c’è.
Respinta dalla maggioranza la mozione presentata poi da Progetto Offanengo in merito ai tempi dei
lavori del Consiglio, anche per permettere di discutere le mozioni delle minoranze in tempi utili.
Rossano Tenetti, capogruppo di Uniti, ha quindi
dichiarato: “Partire dal presupposto che i ritardi
delle discussioni delle mozioni sia da attribuire
alla sola maggioranza è sbagliato e ultimamente
i tempi si sono ridotti anche grazie a un atteggiamento diverso”.
Quindi Progetto Offanengo, per voce della Scartabellati, ha presentato una mozione per ridurre
i costi dell’attività amministrativa chiedendo che
venga decurtato il 10% dei compensi di sindaco e
assessori e che venga ridotto al minimo il gettone
di presenza per i consiglieri, finalizzando il risparmio a un progetto sociale. Mozione respinta anche
dopo l’intervento del consigliere Cantoni, che ha
ricordato il grande impegno di sindaco e assessori,
che spesso si fanno carico di responsabilità ben oltre quanto chiesto al loro mandato.
Cappelli, per Progetto, ha ribadito le cifre: “I costi della macchina amministrativa di questa legislatura finora ammontano a 180.000 euro, mentre
ci è stato chiesto di rinunciare a rimborsi, per altro
previsti dalla legge, che finora sono pari a 5.000
euro, ossia l’1,8% dei costi totali”.
È quindi intervenuto il sindaco Gabriele Patrini,
il quale ha ricordato che accettare o meno il gettone di presenza, così come chiedere la giornata
di riposo, sono scelte personali: “Io sono qui dal
1985 e non ho mai chiesto un’ora o un giorno di
riposo, avendo eccedenze d’orario anche sul lavoro”: è dunque una questione di sensibilità.
Alle 23.10 è terminata una seduta consiliare
ancora una volta segnata da tensione e assoluta
reciproca incomprensione, tanto che Corlazzoli si
è chiesto che senso abbia partecipare al Consiglio
comunale, visto che è ormai un dato di fatto che
da entrambe le parti non vi sia alcuna possibilità di
un confronto costruttivo.
E questa è la cronaca del cronista: “Se vana e
insulsa è stata la ‘narrazione’, gentile pubblico, faremo ammenda; con la vostra benevola clemenza,
rimedieremo alla nostra… insipienza” (W. Shakespeare).
M.Z.
erata all’insegna della
buona musica quella offerta dagli alunni delle classi
prime e seconde della scuola
primaria di Vaiano. Giovedì 7 febbraio, in trasferta
nell’attigua scuola dell’infanzia, è andato in scena Giocarcantando... come una volta,
saggio conclusivo dell’attività musicale con l’esperto.
Durante tutto il primo
quadrimestre, il maestro Davide Pedrazzini della scuola
di musica “Monteverdi”
di Crema, ha effettuato 15
interventi settimanali in
ciascuna classe 1a e 2a e ha
proposto un vasto repertorio
vocale e strumentale, con la
collaborazione delle relative
insegnanti di classe. Alcuni
motivi sono poi stati scelti
per imbastire la trama del
saggio musicale che ha ripercorso le giornate trascorse dai nonni. E due nonne
(per la verità ancora poco
cresciute!) hanno ricordato
con gioia e nostalgia la loro
infanzia, le giornate passate
all’asilo, le fatiche della bottega, la spesa al mercato, la
scuola e i giochi con gli amici. Ogni ricordo ha avuto la
propria colonna sonora.
Di particolare effetto il
momento conclusivo, con le
quattro classi protagoniste
di alcuni brani accompagnati da triangoli, cembali
e legnetti. Tanti gli applausi
di genitori, nonni e amici,
accorsi numerosi a sostegno
dei piccoli musicisti.
Un nuovo appuntamento
con la musica è fissato per la
fine di maggio, quando saranno protagoniste le classi
terze, quarta e quinte, capitanate dal maestro Andrès
Caicedo e dai rispettivi insegnanti di musica.
La maestra Mariateresa Quaranta, coordinatrice
dell’attività musicale, ha
tenuto a ringraziare l’amministrazione comunale, che da
anni finanzia l’intero progetto, per l’importante oppurtunità formativa offerta ai
bambini.
CASALE – VIDOLASCO: un corso particolare
T
ra i corsi promossi in questo periodo dalla Biblioteca di Casale
Cremasco-Vidolasco, in collaborazione con quelle di Camisano,
Sergnano e Pianengo, ce n’è uno molto particolare. Non perder altro
tempo… MENOpausa nei prossimi 50 anni! il titolo del ciclo di incontri:
sarà tenuto dalla dietista Elena Piovanelli, insieme alla fisioterapista
Ilenia Moretti e alla psicologa-psicoterapeuta Clara Pelizzari.
Si tratta di un corso di educazione alimentare mirato alla salute
delle ossa, indirizzato in particolar modo alle donne con familiarità
all’osteoporosi, in pre-menopausa o nei primi anni di menopausa. Si
parlerà di dieta, attività fisica e psiche. Il costo delle lezioni (previste
per mercoledì 6, 13 e 20 marzo dalle ore 21), che si svolgeranno nella
sala consiliare del Comune di Casale, è pari a 35 euro. Informazioni
e iscrizioni, entro e non oltre lunedì prossimo 25 febbraio, presso le
Biblioteche citate o al numero 335.8338208.
RIPALTA CREMASCA: educazione stradale
P
rosegue nella scuola di Ripalta Cremasca il progetto formativo promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Polizia stradale, dedicato all’educazione e alla sicurezza
sulla strada. Dopo la “lezione” riservata ai bambini delle elementari, nei giorni scorsi l’agente Donato Pingaro ha incontrato gli
alunni delle medie affrontando con loro, accanto alle norme della
buona educazione stradale, anche le problematiche relative all’abuso di alcol e all’utilizzo di motocicli. L’agente, anche stavolta,
è stato accompagnato dal sindaco Pasquale Brambini (che s’è prestato per la dimostrazione dell’alcol-test), dall’assessore Cristian
Lusardi e dal consigliere Aries Bonazza.
RIPALTA CREMASCA: rinnovato l’ambulatorio
D
a lunedì 18 febbraio, l’ambulatorio medico di Ripalta Nuova, in
piazza Dante, ha riaperto all’utenza dopo i lavori di riqualificazione voluti dall’amministrazione comunale.
La sede ambulatoriale, trasferita provvisoriamente per alcuni mesi,
si presenta dunque in una veste rinnovata e moderna: le opere di ristrutturazione, infatti, hanno reso gli ambienti più accoglienti, privi
di barriere architettoniche e con servizi a norma. A nuovo anche gli
studi dei due medici, con tanto d’arredamenti e strutture di ultima
generazione. L’ambulatorio, frequentato da parecchi cittadini, sarà
prossimamente inaugurato dal sindaco Pasquale Brambini.
Giamba
CAPERGNANICA: “Progetto
“Progetto Minivolley”
L
a scuola primaria di Capergnanica ringrazia vivamente la Polisportiva Capergnanica per aver realizzato anche per l’anno scolastico in corso il Progetto Minivolley per tutti gli alunni. I dieci interventi tenuti dall’esperta professoressa Deborah Venturelli con ogni
classe, hanno permesso ai bambini di vivere piacevoli momenti di
relazione con il gruppo dei compagni, imparando a stabilire positivi
rapporti interpersonali, attraverso il gioco e l’uso della palla. Sotto la
guida competente e disponibile dell’esperta, gli alunni hanno risposto
con entusiasmo ed energica vivacità alle proposte ludiche, rispettando nel contempo regole, diversità e obiettivi comuni.
Gli alunni, le insegnanti e il dirigente scolastico professor Pietro
Bacecchi ringraziano nuovamente l’esperta Deborah e la Polisportiva
Capergnanica per la bella esperienza vissuta.
28
Il Cremasco
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
TRESCORE CREMASCO
CHIEVE
Un Consiglio
dai toni costruttivi
SOLO IL TEMA DELL’AMIANTO
HA FATTO DISCUTERE LE DUE FAZIONI
di LUCA GUERINI
C
onsiglio comunale dai toni cordiali, mercoledì sera, a Chieve. Il che è già una notizia, dopo il botta e risposta “infuocato” andato in scena sulle nostre colonne nelle scorse
settimane tra la maggioranza e l’opposizione
guidata da Davide Bettinelli.
Solo su un punto di quelli previsti all’ordine del giorno chi è al governo e l’opposizione
hanno aperto una discussione, per il resto tutto
è stato votato all’unanimità. Il sì di tutti i consiglieri ha interessato sia il regolamento disciplinante il sistema dei controlli interni sia la presa
d’atto della modifica dello statuto di Comunità
Sociale Cremasca.
Il capogruppo di minoranza ha presentato
un’interrogazione in merito “alla tardiva campagna d’informazione alla cittadinanza relativa al censimento dell’amianto”. La Regione
Lombardia, con la Legge del 29 settembre
2003 “Norme per il risanamento dell’ambiente, bonifica e smaltimento dell’amianto”, ha
previsto all’art. 3 la redazione del “Piano Regionale Amianto Lombardia” (PRAL). Di fatto,
da 10 anni i cittadini avrebbero dovuto provvedere a segnalare la presenza di amianto nei
propri immobili. Dopo un decennio per dare
impulso alla comunicazione è stato introdotto
l’obbligo di fornire queste indicazioni entro il
31 gennaio 2013.
“La legge – ha replicato il sindaco Luigi
Zaboia rispondendo all’interrogazione – non
conferiva, in ogni caso, al Comune l’impegno
a promuovere una campagna informativa.
Anzi, il Comune è esso stesso soggetto alla
legge, dovendo segnalare la presenza della pericolosa fibra nelle aree e negli immobili di sua
proprietà”. L’ente chievese, tra l’altro, ha già
provveduto a tale obbligo rimuovendo l’amianto presente sull’edificio scolastico, sostituito da
nuove coperture e da un impianto fotovoltaico. Eventualmente, il Comune avrebbe dovuto
diffondere il materiale informativo che sarebbe
giunto dagli organi competenti e così è stato
fatto affiggendo i vari avvisi.
“Solo il 24 gennaio abbiamo ricevuto
dall’ASL una lettera per capire come comportarci in futuro: quando riceveremo segnalazioni riguardanti amianto non censito da parte dei
cittadini, dovremo girarle all’ASL stessa e, per
ciò che è di nostra competenza, intervenire”.
Se l’interrogazione fosse stata presentata un
mese prima, sarebbe stata più utile – ha com-
SERGNANO
Impianto Compressione
Gas: presto un’assemblea
I
l progetto dell’Impianto di Compressione Gas di Sergnano sta
facendo discutere animatamente. È argomento di grande attualità, né potrebbe essere altrimenti, vista la portata.
Lunedì scorso se n’é parlato presso il centro polifunzionale
di via Magenta su iniziativa del comitato cittadini di Sergnano
“No Gas Aran”, che manifestano grosse perplessità in merito
all’impianto.
Perplessità che “ben comprendiamo – chiarisce il sindaco
Gian Luigi Bernardi –. A metà marzo organizzeremo una assemblea pubblica cui interverranno tecnici qualificati della proponente SNAM, della Regione Lombardia, della Provincia di Cremona nonché della nostra amministrazione comunale. Saranno
presenti anche associazioni e gruppi di esperti in tematiche ambientali e siamo convinti che da un contraddittorio altamente
qualificato emergeranno delle indicazioni precise”.
È intenzione del Comune di Sergnano “raccogliere tutte le
informazioni recepite per la successiva Autorizzazione Impatto
Ambientale (AIA) per la Conferenza dei Servizi”.
Perché non avete informato la popolazione quando siete venuti a conoscenza del progetto SNAM?
“Non c’erano gli elementi certi per farlo”, ribatte Bernardi,
che chiarisce: “Consideriamo che siamo in presenza di un progetto europeo, che segue un iter ben preciso”.
La SNAM ha chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico
(Dipartimento per l’Energia) nel marzo 2012 l’autorizzazione
alla costruzione e all’esercizio dell’impianto gas di Sergnano. Il
26 novembre 2012 la Regione Lombardia determinava l’esclusione con prescrizioni della VIA del progetto.
Il 14 gennaio scorso “la SNAM comunicava ai proprietari
dell’area interessata (situata all’ingresso del paese, subito dopo
la rotonda di Pianengo, sulla sinistra, in direzione Bergamo) al
progetto l’inizio della fase istruttoria del relativo procedimento
di autorizzazione, precisando che tale istanza vale anche come
richiesta di accertamento della conformità urbanistica, apposizione del vincolo preordinato all’esproprio, approvazione del
progetto e dichiarazione di pubblica utilità”.
Il 31 gennaio scorso, prosegue il sindaco, “abbiamo convocato in Comune tutti i proprietari per raccogliere le loro istanze e
presentare le nostre osservazioni, che abbiamo poi sottoposto ai
responsabili della SNAM durante l’incontro svoltosi pochi giorni
fa, il 14 febbraio”
Il sindaco precisa che “poiché con l’esproprio o la vendita
consensuale da parte dei proprietari alla SNAM si attua il primo
atto concreto per iniziare i lavori di costruzione dell’Impianto di
Compressione, riteniamo sia dunque giunto il momento di organizzare una prima assemblea pubblica aperta a tutti”.
Bernardi, nel frattempo, ha raccolto anche informazioni anche su interventi realizzati in altre località “vedi – precisa – quello sorto in provincia di Ferrara, tra l’altro di recente colpita dal
terremoto. Visiterò l’impianto della località emilana, che possiede le stesse caratteristiche di quello progettato sul nostro territorio comunale”.
Nei prossimi giorni verrà quindi organizzata e indetta l’assemblea pubblica per “approfondire il progetto. Diversi tecnici
diranno la loro e consentiranno a tutti di saperne di più. Emergeranno direttive che andranno tenute in grande considerazione
dalle autorità”.
El
In Comune i ragazzi,
“i cittadini di domani”
L
Luigi Zaboia, sindaco di Chieve
mentato Zaboia – “farlo ora sa di propaganda
e polemica, che non è l’unico modo per fare
opposizione”. Bettinelli si è detto convinto che
l’interrogazione, in qualche modo, sia invece
stata utile. Ora l’amministrazione farà un manifesto (“l’avevamo già previsto”, ha puntualizzato il sindaco) per ricordare alla gente che
chi non ha fatto la segnalazione entro il 30 gennaio, lo dovrà fare al più presto. “Tra l’altro, il
segnalarlo all’ASL non è sinonimo di obbligo
di rimozione”.
Prima di chiudere l’assemblea, il primo cittadino ha diffuso anche due comunicaizoni:
la prima su un prelievo dal fondo di riserva,
la seconda sulla scuola dell’infanzia, discorso
scaturito da un’altra interrogazione della minoranza, ormai però superata dai fatti. Perché
alla scuola materna è mancata l’acqua calda
per un certo periodo?, la domanda. “Si è verificato un guasto alle tubature e, una volta
individuato, il problema è stato risolto posando nuovi miscelatori. Ora tutto è a posto e va
ricordato che, comunque, almeno l’ala nuova
della scuola materna non è mai rimasta senza
acqua calda”. Ora Bettinelli e soci riceveranno
gli atti riguardanti sopralluoghi, appalti, e interventi effettuati.
a classe 2ª C della scuola secondaria di primo
grado dell’Istituto Comprensivo di Trescore Cremasco (dirigente scolastico
è la dott.ssa Tullia Guerrini
Rocco), giovedì scorso, accompagnata dalla prof.ssa
Katia Vezzoli, ha visitato
il Comune di Trescore Cremasco. Il motivo della visita? Presto detto.
Il gruppo classe sta lavorando su un argomento previsto dalla programmazione
scolastica, ovvero “Cittadinanza e costituzione”. Il
Comune, il Consiglio comunale, la Giunta e i consiglieri
sono dunque oggetto di approfondimento da parte dei ragazzi:
un modo per avvicinare gli alunni alle istituzioni e alla politica,
ma anche per preparare i “cittadini di domani”.
In precedenza (una settimana prima) alcuni alunni della classe avevano intervistato il sindaco Ogliari a scuola con domande
varie su diversi temi, quali Comune, Consiglio, opere e interrogativi personali. Il sindaco ha accolto la scolaresca nella sala del
Consiglio comunale, ha spiegato come è composta l’assise, con i
gruppi di maggioranza e le minoranze, il significato della fascia
tricolore, per poi rispondere a delle domande specifiche. I ragazzi hanno, invece, illustrato nel dettaglio lo stemma del Comune
presente nel gonfalone (nella foto). Successivamente il sindaco li
ha accompagnati nella visita ai vari uffici, dove sono stati accolti
calorosamente dai dipendenti, che hanno loro chiarito le varie
funzioni e compiti degli uffici e mostrato l’archivio del Comune,
compreso l’archivio storico. Al termine della visita c’è stata una
graditissima sorpresa per i ragazzi: addirittura un rinfresco in
sala consiliare!
Luca Guerini
Bagnolo: folklore romeno col gruppo “Balada” Casaletto V.
Borse studio
comunali
S
tasera, sabato 23 febbraio, alle ore 21, quarto appuntamento della rassegna Voci
V e suoni dalla terra,
Festival di musiche popolari dal mondo giunto alla
5a edizione.
Sul palco del cineteatro di Bagnolo Cremasco
sarà ospite il gruppo vocale-strumentale “Balada”
(nella foto) proveniente dalla Romania, più esattamente dalla città di Brasov nella Transilvania. Un
vero concerto-spettacolo che prevede, insieme alla
musica e al canto, anche la danza folcloristica e l’esposizione di costumi rigorosamente fatti e ricamati
a mano, tipici di alcure aree romene. Verranno proposti brani della tradizione popolare e delle due antiche provincie della Bassarabia e Bucovina, a testimonianza della radicata e pofonda cultura musicale
che caratterizza da sempre il popolo romeno.
Il pubblico potrà apprezzare la limpidezza e l’intensità della voce del flauto di pan suonato da Dan
Dumitro Cretu, uno dei 20 più grandi interpreti di
questo particolare strumento a fiato diventato famoso nel mondo grazie alle meravigliose composizioni
di Zamfir. Accanto a Dan si esibisce la moglie Mariana, cantante dalla voce solare e cristallina, oltre
che violinista: una coppia davvero eccezionale, capace di regalare intense emozioni. Con loro, a rendere ancora più generosa la frizzante musica dell’Est
europeo, saranno sul palco: Mihail Padure (tastiere),
Victoria Padure (voce e violino) e Valeriu Ilic (sax,
clarinetto, piffero e flauto traverso).
Alcuni brani saranno interpretati anche dal Grup-
po di Danze Popolari della Comunità Romena di
Piacenza. In scena, a raccontare brevi storie e aneddoti della musica e del canto popolare romeno, ci
sarà Manuela Vitcu, altra importante voce di quella
cultura in Italia.
La serata, che è a ingresso gratuito, vuole essere
anche un segno positivo e importante della presenza
di artisti romeni in Italia; verrà ripresa dalle telecamere di Romania TV, la prima emittente italo-romena in Europa.
L’oratorio “San Giovanni Bosco” di Bagnolo,
l’assessorato alla Cultura del Comune di Bagnolo, la
Cassa Rurale del Cremasco e l’associazione “Camminiamo Insieme”, con la collaborazione tecnica di
“Poiesis” e la direzione artistica di Fausto Lazzari,
sono orgogliosi di invitare la collettività a questo
originale evento che trova nella musica le più belle
espressioni di pace, comunione e solidarietà sociale.
Offanengo: al via A teatro? Perché no!
L’
edizione n° 8 della rasssegna teatrale A teatro?
perché no! organizzata dalla Compagnia “Caino & Abele” dell’oratorio di Offanengo è iniziata
ieri sera, venerdì 22 febbraio, con la replica dell’applauditissimo Sussurro nel vento, il musical frutto del
lavoro dell’Accademia “Cre-Arti”, “costola” accademica della “Caino & Abele” stessa.
Lo spettacolo, tratto da Whistle down the wind di
Webber, verrà replicato anche questa sera, 23 febbraio, alle ore 21, ma per i biglietti non c’è quasi speranza, avendo già fatto registrare pure per queste due
date il tutto-esaurito.
Teatro della rassegna, la bellissima sala polifunzionale del nuovo oratorio di Offanengo, che ha
ospitato anche l’incontro con la stampa per la presentazione ufficiale della stessa (nella foto).
Sono intervenuti don Emanuele Barbieri, che ha
ricordato come l’attività teatrale nell’ambito oratoriale sia eccellente in quanto animazione feriale
e occasione educativa importante, dove la persona, ognuna nel suo ruolo, viene messa al centro e
valorizzata: “È anche giusto ospitare tante altre
Compagnie e condividere questo nostro spazio”,
ha concluso don Emanuele. Quindi Elisa Zaninelli, responsabile dell’ufficio stampa della “Caino
& Abele”, Tania Baroni e Giorgio Ghiozzi hanno
illustrato la rassegna, soffermandosi – giustamente
– sul grande lavoro svolto e sul risultato (giudicato
eccellente anche da noi) di Sussurro nel vento, musical
che si meriterebbe una tournée anche oltre i confini
territoriali. Prossime date della rassegna (posto unico 5 euro fino ai 18 anni, 8 euro dai 18 in su; info
e prenotazioni: 328.2936029): sabato 9 marzo con
Ad ali spiegate, proposto dalla Compagnia “Spasso
Carrabile” dell’oratorio di Nizza Monferrato, già
ospitata in passate rassegne e molto apprezzata. Si
tratta di una commedia comica in tre atti di Peter
Yeldham; sabato 16 marzo sarà la volta del celebre
La piccola matita di Dio, tratto dal musical Madre
Teresa di Michele Paulicelli, che interverrà anche a
Offanengo con una partecipazione a sorpresa. Infine, sabato 6 aprile sarà proposta Dio vede e provvede,
commedia dialettale/musicale della “Compagnia
delle 4 vie” di Crema.
M.Z.
T
ra le manovre dell’amministrazione comunale casalettese guidata dal
sindaco Marcello Bergami
per garantire il diritto allo
studio figura anche l’erogazione di borse di studio agli
alunni meritevoli.
Requisito fondamentale
la residenza in paese.
Una delibera di Giunta stabilisce gli importi e il
numero dei premi in denaro
riferiti all’anno scolastico
2011-2012. Le somme sono
le seguenti: due borse di studio da 250 euro agli alunni
licenziati dalla scuola secondaria di primo grado;
due borse di studio da 300
euro ai ragazzi diplomati;
una borsa di studio da 350
euro allo studente che abbia
conseguito la laurea breve
durante l’anno accademico
2011-2012; un’altra da 400
euro per l’ottenimento della
laurea magistrale, di cinque
anni.
Nei giorni scorsi la Giunta ha anche confermato per
l’anno 2013 le tariffe cimiteriali, idem quelle riguardanti l’illuminazione votiva. Due determinazioni del
responsabile
dell’Ufficio
Tecnico riguardano, invece,
l’integrazione all’impegno
di spesa per lo spazzamento
neve, per cui è incaricata la
ditta “De Carli Andrea” di
Capraralba. L’importo di
spesa presunto è di 1.500
euro comprensivi di IVA.
Il Comune ha anche acquistato sale marino e additivo per combattere il gelo
stradale e garantire maggiore
sicurezza agli automobilisti.
LG
Il Cremasco 29
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
PANDINO
RIVOLTA D’ADDA
La biblioteca
guarda al futuro
Antiquariato, torna
il Mercatino mensile
L
PRESTITI E PRESENZE IN CRESCITA
SI PUNTA SULLA MULTIMEDIALITÀ
di ELISA LORENZETTI
“L
’anno scorso è stato intenso per la biblioteca di Pandino, sia per le novità e i servizi proposti alla cittadinanza, sia per il notevole
afflusso di persone che l’hanno trasformata in
un vero punto di ritrovo e di socializzazione”.
Dati alla mano, è molto soddisfatto Alessio
Marazzi, assessore allo Sviluppo Economico,
Cultura e Turismo del Comune di Pandino per i
risultati conseguiti. “Negli ultimi anni si era già
notato un incremento di presenze in biblioteca e
durante il 2012 questo trend è stato confermato.
Il dato che più colpisce è il numero dei prestiti,
ben 11.850, con un incremento costante negli ultimi anni (+27% rispetto al 2011 e + 45% rispetto al 2010). Un numero importante non solo per
la quantità di libri ma per il fatto che dimostra
un’affezione alla nostra biblioteca”.
Marazzi fa notare che “il dato interessante
riguarda gli iscritti a Media Library Online (la
biblioteca multimediale promossa dal Sistema
Bibliotecario); nel 2012 sono stati ben 272 (il
doppio del 2011 quando è stata lanciata l’iniziativa). Con questo incremento, il numero degli
iscritti attivi della biblioteca (nel 2012 pari a
Il castello di Pandino, sede della biblioteca,
e l’assessore Alessio Marazzi
1.430) è aumentato del 20% rispetto al 2011”.
L’assessore alla Cultura rileva che “questa
crescita di attenzione si spiega con la bontà dei
servizi proposti, che hanno contribuito a raggiungere il più importante risultato che mi ero
posto: far conoscere la biblioteca e offrire la possibilità a tutti di poter approfittare di un servizio
vario, gratuito e veramente di qualità”.
Gli eventi organizzati dalla biblioteca “sono
stati ben 21. Vanno dal Pandino fantasy book alle
rassegne culturali (in primis Quattro passi nell’Arte) e letterarie (più di 10 i libri presentati) agli
incontri di invito alla lettura per grandi e piccoli
alle visite guidate al Castello, oltre alle aperture
extra time della biblioteca, che hanno favorito la
sua conoscenza, i corsi d’arte e le mostre”.
C’è dell’altro. “L’attenzione a un’utenza tecnologicamente avanzata ha permesso di aprire
un gruppo Facebook che in un anno ha raggiunto quasi 2.100 iscritti. Da rimarcare che dalla
fine del 2012 la biblioteca è anche su Twitter.
Sempre lo scorso anno hanno preso il via nuovi servizi che si sono uniti a quelli già proposti
negli anni precedenti. Si sono potenziate le dotazioni informatiche con l’acquisizione di uno
schermo touchscreen, si è aperto un blog (sem-
pre in collaborazione con il Sistema Bibliotecario) dedicato ai giovani adulti (15-19 anni) con
inviti alla lettura e recensioni di libri e film, si è
cambiato il sistema di gestione del prestito, offrendo agli iscritti la possibilità di prenotare in
modo remoto i libri”.
L’assessore Alessio Marazzi, con una punta
di orgoglio rimarca che “la biblioteca ha raggiunto il livello 2.0, cioè ha affiancato oltre a
una tradizionale programmazione, una importante attenzione alla multimedialità e a una
utenza più evoluta. Nel corso del 2013 sono
in programmazione molti eventi che sapranno
interessare gli utenti favorendo ancora di più la
conoscenza della biblioteca e dei servizi.
Frequentare la biblioteca è un atto di attenzione verso sè stessi prima di tutto e questi numeri
testimoniano che i cittadini lo hanno capito”.
E proprio in biblioteca è sempre di attualità
Quattro passi nell’Arte, ciclo di incontri per conversare di arte, storia, musica. Il 10 febbraio con
Angelo Stroppa in veste di relatore s’è parlato di
Carlotta Ferrari, nata a fine gennaio del 1831.
Domani, con inizio alle 15,30, Vincenza Vannucci fermerà l’attenzione sulla Divina proporzione, il fascino del numero aureo.
a Pro Loco, che ha sempre le porte spalancate a tutti per
poter realizzare progetti interessanti, anche quest’anno nel suo programma ha previsto la Mostra-mercato e del
piccolo antiquariato. Insiste su questa attività perché evidentemente ha sempre ottenuto risposte significative, è sempre
stata presa in seria considerazione, anche dai forestieri. Si
tratta di un’idea all’insegna della continuità, che camminerà
nel centro storico e animerà diverse domeniche dell’anno in
corso. Il Mercatino è stato sospeso questo mese, cadendo la
seconda domenica, giorno clou della fiera di Sant’Apollonia,
molto frequentata anche dalla gente dei paesi e delle province
limitrofi.
Le date sono già state stabilite e non dovrebbero subire
modifiche. Si comincia fra un paio di settimane, il 10 marzo prossimo, quindi hobbisti e commercianti ritorneranno a
esporre la loro mercanzia a Rivolta d’Adda il 14 aprile, il 12
maggio, il 9 giugno e il 14 luglio. In agosto questa proposta
della Pro Loco andrà in vacanza, per ritornare di attualità in
settembre, precisamente l’8 di quel mese. La Mostra-mercato
chiamerà a raccolta tutti anche il 13 di ottobre, l’11 di novembre e l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata.
I vari articoli saranno in bella mostra nella parte sud-est e
sud-ovest di piazza Vittorio Emanuele II, spazio frequentemente utilizzato per iniziative proposte dall’amministrazione
comunale, gruppi e associazioni. È già stato chiarito, come in
passato, che in occasione del Mercatino dell’usato e dell’antiquariato, sarà in vigore il divieto di sosta e di transito sull’area
interessata e in alcune vie dei dintorni, proprio per favorire
adeguatamente l’attività proposta e consentire un agevole accesso ai pedoni.
Molti ricorderanno la Pro Loco rivoltana anche per aver
organizzato per parecchi anni il palio degli asini, grande attrattiva.
Questa associazione, che ha sede presso la palazzina di via
Galilei ed è aperta il giovedì sera è sempre convinta che unendo gli sforzi è possibile vivacizzare ulteriormente il paese, offrire occasioni d’incontro anche all’insegna della tradizione.
El
PANDINO
Operatori del settore e studenti
tra il pubblico numeroso
che ha preso parte
ai primi appuntamenti
di ‘Latte e dintorni’
Latte e dintorni, incontro
tra scuola e mondo del lavoro
I
l ciclo di incontri con professionisti e
docenti universitari proposto da AssoCasearia e Scuola Casearia di Pandino per l’aggiornamento dei diplomati
sta avendo successo. Sono già andati
in archivio due lezioni, davvero interessanti, per la soddisfazione dei promotori dell’iniziativa.
A margine dell’incontro dei giorni
scorsi il direttore della Scuola Casearia
di Pandino, Andrea Alquati, ha sottolineato “l’importanza e la centralità
della Scuola, che deve favorire la formazione e l’aggiornamento continuo
dei suoi diplomati, attraverso appuntamenti che dovranno diventare incontri periodici, in modo da guardare al
futuro della Casearia come un Ente di
formazione superiore”.
“L’aggiornamento dei diplomati è
BENE L’INIZIATIVA
DI ASSOCASEARIA
E DELL’ISTITUTO
DI VIA BOVIS,
CHE FAVORISCE
CONTATTI TRA AZIENDE
E STUDENTI
uno degli scopi specificati presente
nel nostro Statuto – sottolinea Carla
Bertazzoli, prima studentessa e ora
docente della Casearia, nonché membro del direttivo di AssoCasearia – ed
era consuetudine ritrovarsi insieme il
VAILATE: eletto un nuovo sindaco
primo maggio di ogni anno, per rivivere i momenti felici trascorsi a scuola,
raccontarsi le esperienze del mondo
del lavoro, scambiarsi informazioni
tecniche. Quest’anno invece, si è deciso di promuovere una serie di incontri
che grazie alla disponibilità del nuovo
Convitto, si terranno presso la Sala
Polifunzionale, con l’intervento di professionisti esterni e saranno occasione
di approfondimento anche per i nostri
ragazzi di quarta e quinta, nell’ambito
dell’area professionalizzante”. Per la
Bertazzoli “è proprio questo uno degli
obiettivi che ci si prefigge di perseguire: mettere in contatto i ragazzi che
stanno completando il percorso scolastico alla Casearia, con il mondo del
lavoro e con quello universitario”.
Dopo l’inaugurazione del progetto
su Latte e dintorni argomento sviluppato con Vincenzo Bozzetti, direttore
tecnico della rivista ‘Il latte’, componente del direttivo di AssoCasearia
Pandino: manutentore cercasi
L
I
l nuovo baby sindaco di Vailate è Daniele Bonadeo. Alunno di
prima media (sezione A), succede a William De Rosa. Le votazioni si sono tenute sabato pomeriggio al centro civico Alberico
Sala, in occasione del primo consiglio comunale dei ragazzi, coordinato dal primo cittadino Pierangelo Cofferati e dall’assessore
alla Cultura Paola Dodaro. Il giovane Bonadeo ha dichiarato di
volersi mettere in gioco e di credere di avere le qualità richieste a
un sindaco. Come primo atto di governo ha scelto il suo vice, il
coetaneo Marco Mangolini.
Il ‘collega’ di Cofferati l’ha spuntata sugli altri due candidati Nicola Loreto (terza A secondaria) e Matteo Cursio (terza B secondaria). Proprio quest’ultimo ha raccolto lo stesso numero di voti di
Bonadeo. A sciogliere l’ex equo un articolo del regolamento che
ha destinato la fascia tricolore al più giovane dei due. A completare il consiglio comunale dei ragazzi: Elisa Margheriti; Arianna
Lazzaretti; Linda Stombelli; Shuela Bevacqua; Simone Zerbinato;
Nicole Jolibert; Elisa Lanzeni e Manuel De Domenico.
Ram
’amministrazione comunale di Pandino indice un bando per
l’assegnazione complessiva di tutte le manutenzioni sul territorio comunale per il triennio 2013-2016. Le offerte dovranno essere
presentate entro il 23 marzo prossimo e l’importo a base d’asta ammonta a euro 288.240,00 + Iva e comprende: strade e suolo pubblico,
segnaletica stradale orizzontale, verticale e luminosa, verde pubblico
e giardinaggio, gestione immobili (edile, fabbro, falegname, idraulico), tinteggiature annuali fino a 1.500 metri quadrati, gestione degli
impianti elettrici, allarmi e automazioni, degli impianti termici e di
raffrescamento, degli impianti antincendio, degli impianti ascensore
e sollevamento, delle disinfestazioni, del piano neve e reperibilità.
Al bando potranno partecipare imprese singole che abbiano fatturato 2.000.000 di euro, di cui almeno un milione di euro negli ultimi
tre anni nei confronti di pubbliche amministrazioni, o consorzi di
imprese che si potranno associare per fornire i servizi sopra indicati.
L’assegnazione verrà definita sulla base del 40% per quanto riguarda
l’offerta economica e per il restante 60% sull’offerta tecnica. Nell’offerta tecnica dovranno essere definite le modalità di esecuzione dei
vari interventi, il monitoraggio, l’assistenza tecnico amministrativa,
la dotazione di mezzi operativi, pronto intervento con call center,
sistema informatizzato per la gestione degli interventi. Offerte aggiuntive garantiranno ulteriori 10 punti. Tra queste l’amministrazione ha suggerito: la pavimentazione delle aiuole urbane inferiori a
20-50 cm di larghezza, interventi di potatura straordinaria, ripiantumazione della ciclabile di Nosadello, integrazione di giochi pubblici,
elettrificazione dei cancelli pubblici dei parchi, sfalci dei fontanili.
L’assessore a Urbanistica, Manutenzioni e Lavori Pubblici Fabio
Fornoni spiega: “puntiamo a ottenere una riduzione dei costi, miglioramento del servizio e rapidità di intervento”.
El
e anima del Trofeo ‘San Lucio’, si è
svolto l’incontro col dottor Pier Luigi Vecchia, Tecnologo Alimentare
dalle molteplici esperienze, sia in importanti aziende del settore (Letteria
Soresinese, Melker di Casalbuttano,
Gruppo Lactalis), che come docente,
prima all’Istituto Lattiero-Caseario di
Lodi, quindi presso la sede di Cremona dell’Università Cattolica di Piacenza, diventando uno dei massimi esperti
nazionali in materia di trattamenti del
siero e derivati.
Latte e dintorni proseguirà il suo
percorso sabato 9 marzo e 13 aprile,
sempre con relatori di primo piano
provenienti dal mondo accademico.
Le proprietà funzionali di latte e derivati
sarà il tema del prossimo appuntamento alla presenza del dottor Ivano De
Noni, mentre a metà aprile si parlerà
di Antibiotici negli allevamenti bovini e rilevazione degli inibenti col dottor Valerio
Bronzo.
El
SONCINO: Ulivi e le occasioni da cogliere
N
ell’imminenza delle elezioni Riccardo Ulivi, capogruppo di Apertamente, ha colto l’occasione per riportare l’attenzione dei cittadini del borgo sull’importanza di affrontare la realtà avendo presente
la necessità di lavorare per un futuro migliore. “È assolutamente necessario – spiega – che i politici si affianchino ai tecnici e alla società
civile per delineare un futuro diverso da quanto ci viene proposto quotidianamente dalle amministrazioni lombarde a vari livelli. Non un
politico locale che, per esempio, abbia ripreso e fatta sua la proposta
del progetto ‘AmalI’, una svolta per il territorio in tema di gestione del
ciclo dei rifiuti. Crediamo sia chiaro a tutti il fatto che il territorio è
un bene finito, che va rispettato e gestito. Purtroppo anche nel nostro
piccolo, in Consiglio comunale, abbiamo visto passare sotto i nostri
occhi altre due opportunità che non vanno lasciate cadere”.
Ulivi ha anche ricordato che il ‘Patto dei Sindaci’, iniziativa che ha
visto l’adesione del comune di Soncino, pur ratificato, non va inteso
solo come l’iscrizione a un club, per potere dire di farne parte.
“Stiamo già scontando un comportamento di questo tipo con l’iscrizione al club dei ‘Borghi più belli d’Italia’. È anche necessario
infatti conservarlo in ottime condizioni, non cementificarlo e agire
affinché con il turismo si rivitalizzi il commercio locale. Attraverso il
progetto ‘20 20 20’, le amministrazioni comunali possono migliorare
la qualità della vita dei residenti e creare infinite possibilità di lavoro
locale, per i giovani, ma anche e soprattutto per chi nel mondo del
lavoro c’era e ne è stato escluso”.
“Noi – chiude l’esponente di Apertamente – sulla questione vorremmo aprire una discussione seria, senza barriere con chi ci governa
localmente, ma non mancheremo di annotare il risultato di queste elezioni e di chiedere conto agli eletti delle loro azioni. Essere eletti non
vuol dire ricevere una delega in bianco, ma al contrario, dimostrare
che la comunità cresce con la sensazione che le giuste preoccupazioni
che le persone manifestano continuamente possano diminuire.
Silvia Bissa
30
Il Cremasco
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
MADIGNANO
C’è crisi:
Cremasco unito
unica soluzione
NON CAMBIARE,
AGGIUSTA
NE È CONVINTO VENTURELLI
CHE SPRONA CITTÀ E TERRITORIO
di BRUNO TIBERI
I
l sindaco di Madignano Virginio Venturelli
sprona Crema e il Cremasco perché possa
diventare attore protagonista di un cambiamento che gioverebbe alle amministrazioni
locali e soprattutto ai cittadini. Lo fa nella
settimana delle elezioni nutrendo poca fiducia in quel che accadrà dopo il voto, al di là
del partito o della coalizione che potrà suonare la marcia trionfale. La riflessione parte
dall’Imu e da quel che attende i piccoli centri: “Nel 2012 i Comuni con l’Imu hanno incassato meno rispetto alla precedente imposta ICI. Le aliquote base stabilite dallo Stato
si sono rivelate nettamente favorevoli alla
quota prevista per lo Stato. Nel 2013 un’ulteriore taglio nei trasferimenti statali verrà dai
provvedimenti connessi al decreto chiamato
spending review. Il patto di stabilità, applicato anche ai piccoli Comuni, sta bloccando
anche le più piccole iniziativa, con gravi conseguenze sociale e occupazionali”.
Ma non è tutto. La preoccupazione cresce
pensando a una leva fiscale che necessariamente si inasprirà: “Nelle prossime settima-
ne i Comuni saranno altresì chiamati a deliberare la nuova tassa sui rifiuti (TARES)
con ulteriori oneri a carico delle famiglie e
delle imprese, senza alcun giovamento per
le entrate dell’ente locale, perché le stesse
subiranno, dallo Stato, una riduzione proporzionale. Sui cittadini e in particolare sui
Comuni si scaricano in sostanza i maggiori
costi dovuti al risanamento dei conti dello
Stato”.
Un quadro sconfortante e incerto “che –
continua il sindaco – salvo stravolgimenti
elettorali, non cambierà molto nei prossimi
mesi, e costringerà in particolare i piccoli
comuni a cercare delle risposte diverse da
quelle fino ad oggi date ai propri cittadini,
peraltro con piena soddisfazione degli stessi.
Ottusamente, a mio avviso, si stanno soffocando le piccole realtà amministrative, per
nulla fonti di spreco, ma al contrario esempi
di buona amministrazione”.
E allora che fare. La soluzione per Venturelli non sono piccole disarticolate aggregazioni o gestioni associate frutto di convenzioni sui servizi, bensì una riflessione di tutte
le amministrazioni pubbliche del territorio e
IZANO
Un logo per la fiera
Lanciato il concorso
L
a novità proposta dalla biblioteca comunale di Izano,
nell’ambito delle iniziative pensate per l’edizione 2013 della
Fiera della Pallavicina, si chiama
concorso ed è organizzato per la
progettazione di un logo che caratterizzi la manifestazioni più
importante del territorio.
Aperto a tutti coloro che abbiano il dono della creatività pur
rimanendo nella semplicità, l’iniziativa propone lo studio di un
logo che racchiuda in sé il significato per la immediata identificazione della fiera, che tradizionalmente si svolge la domenica e il
lunedì di Pasqua, quest’anno il 31
marzo e 1° aprile.
Sabrina Paulli, presidente della biblioteca, intende lanciare un
appello a chi ha compiuto il 14°
anno di età. Il progetto deve essere attinente alla manifestazione, dovrà essere presentato sia
in formato grafico che digitale, a
colori o in bianco e nero. È possibile la presentazione di un solo
elaborato.
I progetti dovranno pervenire
agli Uffici Comunali di Izano,
tassativamente entro le ore 12.30
del 9 marzo 2013.
Per l’occasione un’attenta e
scrupolosa giuria, composta dai
membri della commissione biblioteca e dal sindaco, esaminerà
ogni lavoro pervenuto, per decretare il più meritevole e significativo. Il vincitore riceverà in premio
un utilissimo tablet.
Il logo scelto sarà utilizzato in
MADIGNANO
Avis, nuovo direttivo
nell’anno del 30°
L
’Avis ha rinnovato il direttivo. Lo scorso venerdì sera la
sezione guidata nell’ultimo quadriennio da Clara Maria Savoia si
è riunita nell’assemblea annuale
che quest’anno, oltre a ratificare
i bilanci, è stata chiamata a nominare il nuovo consiglio. Un momento importante perché cade
proprio nell’anno del trentesimo
anniversario del gruppo di donatori madignanese.
“Per quanto riguarda il trentennale – ha esordito la presidente subito dopo aver chiesto
un minuto di raccoglimento in
memoria degli avisini defunti –,
sono già state fatte alcune proposte, sarà compito del nuovo
consiglio lavorare per concretizzare queste nuove attività. Vorrei
Il sindaco di Madignano Virginio Venturelli
spendere due parole invece sul
quadriennio. Questo è stato il
mio primo mandato all’interno
del consiglio direttivo. In questi quattro anni il gruppo non è
stato sempre compatto qualcuno
ha deciso di lasciare e questo ha
comportato delle conseguenze.
Il venir meno di due consiglieri è
stato compensato con l’ingresso
di due nuovi collaboratori, che
hanno fatto sentire la loro presenza, ma ha anche comportato
un maggior carico di lavoro per
qualcun’altro. Nonostante le difficoltà l’attività dell’associazione
è proseguita senza discontinuità e
il dono del sangue (scopo dell’associazione) è stato costantemente
garantito. Voglio quindi ringraziare i miei colleghi consiglieri
in primis di quella cittadina per addivenire a
una ampia Unione dei Comuni cremaschi
con Crema al centro di tale prospettiva. “Si
potrebbe cominciare – il primo cittadino di
Madignano indica la rotta – dai contenuti
del piano d’area del Cremasco, già inserito nel PTCP della Provincia, quest’anno in
fase di verifica e monitoraggio delle previsioni inserite. Tale ambito comprendente 18
comuni, già oggetto e sede di diverse indicazioni sovraccomunali, potrebbe rappresentare anche la dimensione ottimale per la
gestione e la razionalizzazione dei servizi
amministrativi locali. Non costa nulla in termini finanziari ma serve solo tanta determinazione e volontà politica. In questa ottica,
i piccoli piccoli comuni potrebbero trovare
qualche soluzione in più ai problemi che
oggi sembrano loro insormontabili, mentre
sicuramente incrementata sarebbe la rappresentanza politica e territoriale del Cremasco
nei confronti di altri livelli istituzionali, e
il Comune di Crema avrebbe delle ragioni
in più per chiedere alle comunità vicine la
compartecipazione negli investimenti di valenza sovraccomunale”.
tutte le forme di comunicazione
previste per la Fiera della Pallavicina. Dalla cartellonistica agli
annunci pubblicitari, dai manifesti di presentazione delle attività
inerenti l’evento stesso, senza
dimenticare l’immagine istituzionale del sito Internet dedicato
alla manifestazione.
Al concorso dà il suo contributo la BCC Credito Cooperativo Cassa rurale di Treviglio, alla
quale vanno i ringraziamenti degli organizzatori dell’evento.
Il vincitore verrà premiato durante la cerimonia di consegna dei
riconoscimenti legati al concorso
di poesia dialettale dedicato alla
fiera, che si terrà lunedì 1° aprile
alle ore 15 presso ‘Villa Severgnini’ di Izano. Tra gli altri lavori
pervenuti, i progetti ritenuti più
attinenti al tema, saranno esposti
durante i giorni della fiera sempre
a ‘Villa Severgnini’, insieme alle
opere del concorso d’arte, giunto
quest’anno all’8a edizione e alle
opere dei partecipanti alla 3a edizione del corso di fotografia, organizzato dalla biblioteca comunale.
Per maggiori informazioni relative al concorso è possibile consultare il sito del comune di Izano
www.comune.izano.cr.it .
Silvia Bissa
per l’ottimo lavoro svolto.”
Il quadro tracciato in relazione
al 2012 dalla Savoia consegna al
nuovo anno e al nuovo direttivo
un Avis in salute, con un calo di
donatori contenuto a una sola
unità e un buon ricambio generazionale. Notizie positive anche
sul fronte economico, nonostante
le spese per il cambio di sede e
l’accantonamento di risorse per
i festeggiamenti del trentesimo
anniversario.
Anche il direttore sanitario
Davide Ragnoli e il tesoriere Lorenzo Ferrari hanno sottolineato,
su fronti diversi, la solidità di un
gruppo composto da 154 donatori, 0 collaboratori e 30 sostenitori.
Un pool che è stato in grado di
garantire nel 2012 ben 230 donazioni di sangue intero, 78 plasmaferesi e 4 plasma-piastrinoferesi.
L’assemblea ha quindi eletto il nuovo direttivo. Ne fanno
parte: Angelo Benatelli, Simone
Brusaferri, Vittorio Cremonesi,
Lorenzo Ferrari, Vito Ferrari,
Mara Guzzi, Aleandro Manenti,
Pietro Moroni, Davide Ragnoli, Franco Rossetti, Clara Maria
Savoia. Alla prima riunione del
Consiglio saranno definite le cariche sociali e sarà eletto il nuovo
presidente.
Tib
Romanengo
Consigli
a raffica
C
onsigli a raffica, dopo
una lunga pausa natalizia a Romanengo. Nel
giro di due settimane l’organo di governo del paese si riunirà due volta,la
prima il 26 febbraio e la
seconda il 12 marzo. Martedì, per gli amministratori locali e dei comuni di
Ticengo e Casaletto di Sopra, appuntamento anche
con il Consiglio dell’Unione dei Fontanili.
Il consiglio comunale
che si svolgerà tra tre giorni è ricco di punti tecnici
eccezion fatta per l’adesione, che verrà senz’altro ratificata, al sistema
interbibliotecario unico
della provincia di Cremona. All’ordine del giorno
anche il rinnovo dell’adesione al Patto dei sindaci,
azioni mirate al contenimento delle immissioni
di gas nell’atmosfera e al
risparmio energetico.
Per quanto concerne
l’Unione, l’assise si troverà ad approvare la gestione della Protezione
civile per conto dei comuni facenti parte della
Fontanili. Il servizio, insieme a quello di vigilanza, sarà quindi oggetto di
un ulteriore accordo, che
il Consiglio ratificherà,
con i centri di Soncino e
Cumignano sul Naviglio
per la gestione in forma
associata. In questo modo
anche Romanengo, Ticengo e Casaletto di Sopra
potranno avvalersi della
collaborazione del gruppo
di protezione civile soncinese e, per quanto riguarda, a vigilanza, arrivare
a poter contare su un numero di vigili in servizio
adeguato al territorio.
Dopo il pensionamento
del comandante, infatti, i
ghisa rimasti sono due.
Tib
www.amicobob.it
[email protected]
elettricista: prese, lampade...
montaggio mobili (Ikea, Mercatone...)
falegnameria (serrature, porte...)
idraulica: rubinetti, scarichi...
tinteggiatura e verniciatura
riparazione piccoli elettrodomestici
piccoli traslochi
Info e prenotazioni:
NEXTOUR Centro Turistico
Via Medaglie d’Oro, 1
Crema (CR) - Tel. 0373.250087
e-mail: [email protected] - www.nextour.it
SOGGIORNI MARINI TERMALI
ISCHIA LACCO AMENO Grand hotel Terme D’Augusto 5
stelle con terme interne: pensione completa, con bevande,
trasferimento in bus da Crema dal 10 al 24 marzo 15 giorni
€ 590
ISCHIA Hotel 4 stelle dal 07 al 21 aprile 15 giorni € 690
SICILIA SCIACCA Hotel 4 stelle, terme interne, volo e trasferimenti sull’isola, pensione completa animazione, spiaggia
privata con lettini, dal 10 al 24 maggio € 985.
TOUR
Pasqua a SORRENTO 29 marzo 2 aprile € 320 bus, pensione
completa con bevande, escursioni.
Pasqua in CROCIERA sul DANUBIO 27 marzo 3 aprile € 590,
8 gg. pensione completa + bevande.
Pasqua a PRAGA dal 29 marzo al 1 aprile € 249 pullman
mezza pensione guida della città.
Pasqua in CROAZIA dal 30 marzo al 1 aprile € 169 pullman
mezza pensione visite guidate.
AMSTERDAM 22/26 maggio € 704 bus da Crema, mezza
pensione, guide.
MADRID 24/27 maggio € 870 aereo, trasferimenti in loco,
pensione completa, escursioni, guide, ingressi.
Autofficina GATTI
 Autofficina
CENTRO
REVISIONI
 Elettrauto
AUTO, MOTO,
•
Elettrauto
TRE RUOTE, QUAD
 Gommista
• Assistenza
Iniezione
Benzina eericarica
Diesel

Climatizzatori
SOSTITUZIONE E ASSISTENZA PNEUMATICI
•VENDITA
Autoradio
preventivi gratuiti VENDITA- PNEUMATICI
INVERNALI
Prossima
E CATENE
DA20%
NEVE. apertura
• Autofficina
SCONTO del
centro revisioni
su spazzole e batterie
• Gommista
RICORDIAMO CHE A FEBBRAIO REVISIONIAMO
Eseguiamo
i veicoli di prima manutenzione
immatricolazione febbraio 2009
e
i
veicoli
revisionati
nel febbraio 2011
e tagliandi su autovetture
nuove
OFFANENGO - Via S.
Lorenzo, 7 • Tel.
mantenendo
inalterata
la 0373.780228
garanzia
E-mail: autoffi[email protected]
OFFANENGO - Via S. Lorenzo, 7
Tel. e fax 0373.780228
E-mail: [email protected]
Il Cremasco 31
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
CASTELLEONE
ROMANENGO: con gli sci nella Vialattea
Più grande...
e più sporca
L
a Commissione sport del Comune di Romanengo e le società sportive locali organizzano la tradizionale ‘Giornata
sulla neve’. Meta scelta per l’edizione 2013 dell’appuntamento,
in programma domenica 3 marzo, la località piemontese di Sestriere, per sciare nel comprensorio della Vialattea, uno dei più
belli e ampi dell’arco alpino italiano.
La partenza della comitiva romanenghese è prevista per le
5.30 dalla piazza, con rientro in paese per le 21. Viaggio in pullman al costo di 15 euro a testa e skipass giornaliero valido nel
comprensorio con costo pari a 34 euro (salvo sconti garantiti ai
gruppi particolarmente numerosi). Per informazioni e adesioni
gli interessati possono contattare Luigi (339.8488245) o Rosolino (348.8294420).
Tib
CRESCONO CITTÀ E PROBLEMA
DELL’ABBANDONO DEI RIFIUTI
di BRUNO TIBERI
V
uole guadagnarselo sul campo, Castelleone, il titolo di città. Raggiungere la quota
di 10mila residenti, quella che un tempo valeva
il riconoscimento, sembra ormai alla portata. Il
2012 si è chiuso con 9.669 iscritti all’anagrafe,
un +18 rispetto al saldo 2011 che se da un lato
rappresenta solo una lieve crescita rispetto al
passato, dall’altro da continuità al trend positivo.
L’incremento della popolazione non è legato
a una inversione di rotta tra nascite e decessi,
questi ultimi restano sempre superiori in numero (122) rispetto ai primi vagiti (76). Il saldo
positivo lo si deve alle nuove iscrizioni, 328.
Tra queste 32 riguardano stranieri che all’inizio
del 2013 rappresentano, con 1.187 presenze, il
12.27% della popolazione castelleonese.
La costante crescita del paese indica il buon
tasso di vivibilità che lo stesso ha mantenuto,
con un’edilizia a misura d’uomo, servizi adeguati e un patrimonio verde ricco e florido. Il
rovescio della medaglia è rappresentato dal malcostume dilagante legato all’abbandono di rifiuti
lungo le strade e nelle campagne.
La città risulta essere sempre più sporca con
Madignano
Pc per tutti
S
giata, sino al primo cestino o fino al rientro a
casa. Dal canto nostro possiamo vigilare, chiedendo attenzione e severità ai vigili, e sensibilizzare, con manifesti e volantini che in merito
ad abbandono dei rifiuti e corretto uso di cestini
vengono affissi e distribuiti periodicamente”.
In epoca di spending review difficile chiedere
un passaggio in più lungo le strade alla macchina spazzatrice o all’Scs che a volte, raccogliendo
casa per casa i rifiuti domestici, perde qualche
pezzo nell’operazione di carico. “È vero anche
questo e l’ho constatato di persona – aggiunge
il primo cittadino –. Segnalerò la cosa agli uffici
della Società cremasca servizi”.
Difficile chiedere ancor più attenzione ai ghisa, o pensare che possano appostarsi al primo
semaforo e alzare la paletta davanti all’autore di
un gesto di inciviltà. Appellarsi unicamente al
senso civico però, è da vedere, non funziona e
allora serve che il Comune pensi a stringere le
maglie impegnando anche più risorse in questioni che maggiormente rappresentano il decoro e
la bellezza di un paese. Un paese pulito invita i
cittadini a mantenerlo tale, una città sporca invece non stimola a comportamenti che dovrebbero
essere naturali ma che, purtroppo, non lo sono.
TRIGOLO
Avis in assemblea
tra ‘mille’ premi
I
mparare a utilizzare il
computer a tutte le età.
Questo lo scopo del corso
promosso dall’Università
Popolare delle Liberetà del
Cremasco e dall’Auser di
Madignano. Aperta a un
massimo di 10 iscritti e riservata ai soli soci Auser, la
serie di lezioni ha lo scopo
di dare la possibilità ai volontari di ottenere una maggiore coesione e nello stesso
tempo apprendere nuove
conoscenze, mettendosi in
gioco.
Il corso inizierà lunedì
4 marzo per dieci incontri
totali che si terranno dalle
ore 20 alle ore 22 presso il
Centro sociale di via Lago
Gerundo, 9. Le iscrizioni
si ricevono presso il Centro stesso o contattando il
366.2873184.
carte, mozziconi, sacchetti colmi di rifiuti, lattine, bottiglie abbandonati in ogni dove (se oggi
non si vedono è solo effetto della neve, ndr). Il
Comune, sul suo portale, ha invitato i residenti
a segnalare abbandoni indiscriminati di rifiuti. Questo in realtà poco avviene anche se gli
agenti di Polizia Locale, al comando del dottor
Andrea Vicini, sono riusciti a risalire ad alcuni
degli autori dell’abbandono di sacchi neri nelle
campagne (le ultime tre sanzioni risalgono a una
quindicina di giorni or sono, ndr).
Resta comunque una battaglia difficile da
vincere soprattutto per quanto riguarda gettare a terra carte e rifiuti di modeste dimensioni,
durante una passeggiata o quando si è fermi
a un semaforo. Si è pronti a indignarsi per gli
escrementi di cane su qualche marciapiede. Si
possono contare in rapporto di 1 a 100, però, rispetto a carte, lattine, mozziconi, sacchi di rifiuti
e quant’altro abbandonati in città e campagna.
“Si tratta di un problema difficile da risolvere
– spiega il sindaco Camillo Comandulli – figlio
di uno senso civico sempre più scarso. Se i cani
sporcano è corretto fermarsi a raccogliere le deiezioni, così come sarebbe buona cosa tenersi
carte e fazzolettini in tasca, durante una passeg-
CASTELLEONE: nuove povertà, se ne parla
T
utti sono invitati questa sera
alle ore 21, presso la casa
delle Figlie di Sant’Angela Merici, a partecipare all’assemblea
annuale dei soci dell’Avis comunale di Trigolo.
Ad aprire i lavori sarà il presidente Sergio Carina che inizierà
illustrando l’attività svolta durante il 2012, spiegando poi la
proposta di programma di attività per l’anno 2013. L’ordine del
giorno prevede anche la discussione e l’approvazione di stato
patrimoniale, conto economico
e relazione sindacale del 2012,
oltre al bilancio di previsione
per il 2013.
Si tratterà di un’assemblea in
cui con soddisfazione verrà dato
atto dei lusinghieri risultati avuti
soprattutto dalla donazione del 5
CASTELLEONE: espone Cisarri
C
’è tempo sino al 28 del mese, presso l’Ufficio Turistico di via
Roma 58, per ammirare le opere di Massimo Cisarri. Pittore
castelleonese, nel borgo conosciuto anche per essere stato presidente della Pro Loco per più
mandati, tornato a esporre
all’ombra della torre nel corso
di un lungo cammino artistico
che lo ha portato a non abbandonare i soggetti ai quali le radici lo legano ma a presentarli
con un stile diverso. Il Cisarri
della tradizione ha lasciato il
posto a un pittore più materico
che gioca con i colori e con gli
intrecci, con le linee e con uno
sfondo quasi astratto nel quale
si calano i paesaggi della amata Castelleone, le sue chiese e
i suoi scorci più caratteristici.
Ma non solo. Il suo peregrinare
per la bassa padana lo ha portato a esplorare luoghi incantati figli delle nebbie che infondono
quella tranquillità, forza semplice di un mondo rurale che è quello
dell’artista, figlio delle sue terre, delle sue campagne.
I quadri di Cisarri adornano le pareti del luogo eletto da tempo a
sala espositiva di straordinario impatto. A completare la proposta
artistica le creazioni in pietra di Aldo Cassani che interpreta paesaggi e ‘presepi’ con una ricostruzione fedele affidata alla materia
offerta dalla natura: sassi, radici, frammenti di pietre.
L’esposizione è visitabile dal martedì alle domenica dalle 9.30
alle 12 e il venerdì e il sabato dalle 15 alle 19.
Tib
per mille che tanti trigolesi hanno destinato all’associazione.
Una volta approvate le relazioni si passerà alle operazioni
di voto per il rinnovo del consiglio direttivo per il prossimo
quadriennio e per la nomina del
revisore dei conti.
A seguire il momento più celebrativo, ovvero la consegna dei
diplomi di benemerenza ai soci
che si sono particolarmente distinti per la loro assiduità nelle
donazioni.
Ecco i loro nomi: Luca Barbieri, Matteo Compagnoni,
Anna Merlini, Giovanni Olivieri e Alessandro Pini riceveranno
il distintivo in rame, in omaggio
alle 8 donazioni effettuate.
Paolo Camozzi, con 16 donazioni, si aggiudicherà il distin-
tivo in argento e Guido Maggi
e Lorenzo Zanibelli, verranno
invece premiati con il distintivo
in argento dorato, riservato a chi
ha effettuato almeno 36 donazioni,
Il distintivo in oro, donato a
chi è arrivato a quota 50 donazioni, sarà consegnato quest’anno a Paolo Grossi e Luciano
Severgnini, mentre Lorena Foletti, arrivata a quota 75, spetterà quello in oro e rubino.
Infine Antonio Carminati,
100 donazioni, distintivo in oro
e smeraldo e con ben 120 donazioni, Bruno Pini verrà premiato con il distintivo in oro e
diamante. Risultati come questi
portano senza dubbio a riflettere e a dare il ‘La’ a tutti coloro
che desiderano donare il sangue
per salvare vite umane, un gesto
fondamentale e necessario per
l’intera collettività.
A conclusione della serata
sarà consegnata la borsa di studio, intitolata alla memoria della donatrice Clotilde Paggi, alla
studentessa Arianna Ferrarini,
diplomatasi con il massimo dei
voti all’esame della scuola secondaria di primo grado durante lo scorso anno scolastico.
Silvia Bissa
Ticengo: sì al grande fratello
S
i parte. Entro aprile l’amministrazione comunale condurrà in
porto il primo intervento inserito nelle opere del Distretto del
commercio cofinanziate dalla Regione Lombardia. “Progetto definitivo, appalto dei lavori e opera – esordisce il sindaco Giacomo Gorlani – e nel giro di una paio di mesi il nostro paese sarà
osservato dall’occhio vigile del grande fratello. La prima azione
che abbiamo deciso di intraprendere è infatti quella di dotarci di
un sistema di videosorveglianza dei punti ritenuti strategici del
borgo. Telecamere verranno posizionate in via Mulino, via Roma,
via Cavour, via Vida, via Pallavicina per presidiare gli accessi al
paese; due speciali obiettivi verranno posizionati il primo a una
estremità della piazza in modo da avere il quadro di tutto lo slargo
e dell’imbocco delle vie Azzanelli, Castelletto, Roma e Vida, il
secondo a inquadrare piattaforma ecologica e impresso del cimitero”.
I ripetitori saranno posizionati sul campanile della chiesa parrocchiale mentre la centrale operativa sarà collocata in Comune.
“Il costo complessivo dell’intervento è stimato in 40mila euro
– conclude Gorlani –. Si andrà immediatamente all’appalto dell’opera mentre per la definizione dei restanti progetti inseriti nelle
opere finanziate attraverso il distretto del Commercio ci prendiamo ancora qualche giorno. Il potenziamento dell’illuminazione
pubblica prevede l’installazione di tre nuovi punti luce in via Mulino, all’incrocio tra le vie Castelletto e Azzanelli e, ma quest’ultimo è ancora da ratificare, in via Roma. Non ci dimenticheremo
della sistemazione del manto stradale di alcune arterie. Dovremo
individuare ora le più malandate per poi passare all’azione”.
Tib
i chiude con un incontro ospitato dalla Sala Leone di via Garibaldi il ‘Febbraio per la vita’ promosso dal Movimento per
la Vita di Castelleone e dalla Parrocchia per sviluppare il tema
Vivere tra vecchie e nuove povertà. Giovedì alle 21 la dottoressa Antonietta Pedrinazzi e il dott. Alessio Antonioli parleranno rispettivamente di Nuove povertà, pericolo di esclusione sociale e prevenzione dei rischi e Il contrasto alla povertà dall’osservatorio della Caritas di
Cremona. La partecipazioni agli incontri è aperta a tutti.
Tib
FIESCO: Zumba, arriva il corso
L
’associazione Flexum organizza un corso di Zumba con l’istruttore Zin Paolo Grasselli. L’appuntamento è ogni martedì dalle 17.30 alle 19.30 presso la palestra della Cooperativa
Sociale Lo Scricciolo di via Noli a partire dal 26 febbraio. Dieci
lezioni 60 euro per un massimo di 30 partecipanti. Per informazioni e adesioni 3394940901.
CASTELLEONE: piazza Isso, chiosco addio
S
ettimana di lavori, quella che si è appena conclusa, in piazza
Isso per lo smantellamento dell’ex stazione di Servizio Eni
trasferita dall’azienda in via don Mazzolari (intervento analogo
è in atto lungo la Paullese all’altezza del Santuario presso l’altra
stazione di servizio dismessa del medesimo gestore, ndr). Ruspe
in azione per raggiungere i serbatoi sotterranei da bonificare e
per eliminare quanto non più necessario in virtù del trasferimento dell’attività.
Al termine dell’intervento (la conclusione è prevista per le
giornate di giovedì e venerdì con la chiusura dell’accesso su
piazza Isso da via Cappi, ndr) la palla passerà al Comune. Sarà
l’amministrazione Comandulli a dover mettere le mani, finalmente, al progetto di riqualificazione di tutto l’ampio slargo. In
questo modo potrà essere rivista la viabilità ed eliminata la rotatoria provvisoria che, se la memoria non tradisce, è in procinto
di festeggiare il decimo anniversario.
Tib
VAILATE: Pgt, più spazi a case e imprese
A
dottata, nell’ultima assemblea di Consiglio comunale di venerdì scorso, la variante al Piano di Governo del Territorio.
L’architetto Tamagnini, urbanista estensore del piano, coadiuvato da due collaboratori, ha illustrato il contenuto dello stesso,
sia per quanto riguarda la parte cartografica e di pianificazione,
sia per quanto attiene il Piano delle Regole. Il documento procederà ora il suo iter negli uffici provinciali competenti, a cui
seguirà un periodo durante il quale ogni singolo cittadino potrà
avanzare eventuali osservazioni. Come già illustrato in occasione di un’assemblea pubblica, organizzata dall’amministrazione
comunale prima dell’inizio della scorsa estate, “lo strumento di
pianificazione del territorio prevede un aumento di volumetrie
di oltre centomila metri cubi che porterebbe a un aumento teorico di circa settecento-ottocento abitanti – hanno osservato i
quattro consiglieri dissidenti della maggioranza – che andrebbe
a incidere sulla qualità dei servizi offerti dal Comune”.
Anche il gruppo di minoranza Per il futuro di Vailate è stato
molto critico rispetto alla scelta di ampliare gli insediamenti e le
volumetrie. “È venuto il momento di ragionare rispetto al continuo consumo di suolo” ha dichiarato la consigliere Paola Guerrini Rocco, portando i dati di un recentissimo studio secondo cui
“in Italia si consumano 8 metri quadrati al secondo, il 2,8 % in
Lombardia e il 6,9% nel resto d’Italia”.
“Abbiamo veramente bisogno di 142 mila metri quadrati di
nuova area produttiva – ha chiesto Guerrini Rocco – quando
c’è ancora una disponibilità residua di circa 20 mila? La scelta
sarebbe stata positiva se vi fossero state delle richieste, ma, a parte quella dell’Oleificio Manzoni, non ne sono state presentate”.
Tra le osservazioni sollevate dai quattro dissidenti di maggioranza l’ipotesi di una bretella stradale a sud di Vailate che
reindirizzerebbe il traffico in arrivo da Crema. “Il grosso arriva
sicuramente da nord con i mezzi provenienti da Milano – ha
spiegato Arianna Mossali – per cui la priorità dovrebbe essere
data a quello snodo”.
Il punto di questa ultima variante che ha, invece, messo tutti
d’accordo è la valorizzazione e il recupero degli edifici del centro storico.
La votazione si è conclusa registrando nove voti a favore e sei
contrari. Due consiglieri comunali, Mauro Berticelli di Vailate
decidiamo insieme ed Ettore Cassani della maggioranza, per evitare strumentalizzazioni nei loro confronti, hanno preferito non
partecipare alla votazione, uscendo fisicamente dall’aula.
Ramon Orini
VAILATE: del container non si butta niente
L
’amministrazione ha comunicato in settimana che sono in corso le procedure per la rimozione del container attrezzato, situato
presso il vecchio asilo, che verrà posizionato nel centro sportivo di via
Roma. Tale struttura prefabbricata era stata installata nel 2007 per
espandere le aree ludiche del vecchio asilo, ma oggi è del tutto inutilizzato e, trattandosi di un ottimo manufatto, può essere valorizzato.
Nel centro sportivo c’e, infatti, necessità di spazi a uso magazzino e
ricovero materiale di gioco e, pertanto, dopo aver preso gli opportuni
accordi con il signor Zonca, referente dell’AC Vailate, il vice sindaco
Paolo Palaldini ha dato disposizioni affinché tale container venga
spostato. La rimozione e la collocazione nella nuova sede, in fregio
alla zona spogliatoi del campo di calcio, dovrebbe avvenire entro i
prossimi venti giorni.
Ram
32
Il Cremasco
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
PIANENGO
VAIANO CREMASCO
Bottino “esagerato”
per la Taiji Kase Karate
Trofeo
Bocciodromo
Piano intercomunale
di Protezione civile
D
L’ACCORDO COINVOLGE CINQUE COMUNI
di LUCA GUERINI
V
T
renta medaglie in due gare. È “l’esagerato” bottino conquistato dalla “Taiji Kase Karate Pianengo”.
Il sodalizio pianenghese ha brillato in suolo milanese, sia a
Gaggiano che a Pantigliate.
A Gaggiano, nel campionato regionale per cinture marroni,
gli atleti della TKKP hanno strappato 19 medaglie. Nella categoria Ragazzi, Carlotta Ganini ha ottenuto il 2° posto nel kata
individuale, il 1° posto nel kumite e il 1° posto nel kata a squadre, assieme a Stella De Santis e a Giorgia Giavaldi, che si sono
aggiudicate il titolo di campionesse regionali. Giorgia Giavaldi
si è inoltre aggiudicata il 3° posto pari merito, insieme a Giorgia
Adenti, nel kumite.
Nella categoria Cadetti, Samuele Lucchetti ha conquistato
il 3° posto nel kumite. Giona Lucchetti, categoria Speranze, è
salito sul gradino più alto del podio, conquistando il titolo di
campione regionale, sia per la sezione kata che per la sezione
kumite. Nella categoria Juniores, la compagine pianenghese ha
acquistato un altro campione regionale: Lorenzo Patrini ha infatti primeggiato nel kata e nel kumite. Al 2° posto si è classificato Andrea Assandri, anch’egli sia nel kata, che nel kumite. Al
3° posto, in entrambe le categorie si è piazzato Luca Zireddu.
La squadra di kata – composta da Giona Lucchetti, Andrea
Assandri e Lorenzo Patrini – ha conquistato il secondo gradino
del podio.
Anche a Pantigliate, nella seconda gara annuale della Kookan, la stella della “Taiji Kase Karate Pianengo” ha nuovamente
brillato. Lucrezia Carletti, cintura arancione, si è classificata al
4° posto nella categoria kata (sezione bambini 7-10 anni).
Nella categoria Cadetti, Carlotta Ganini si è classificata terza
nel kata, Giona Lucchetti ha vinto il titolo di campione nella
categoria kata, sezione Speranze, Lorenzo Patrini (Juniores) ha
conquistato il 1° posto che gli è valso il titolo di campione di
kata. Nella stessa categoria si sono classificati Andrea Assandri al 2° posto e Luca Zireddu al 4°. Lorenzo Patrini inoltre, si
èaggiudicato anche il 4° posto nella gara di kumite libero, una
competizione tutt’altro che semplice, dato l’alto livello di preparazione.
La squadra dei Ragazzi cinture marroni composta da Giona
Lucchetti, Lorenzo Patrini e Andrea Assandri, ha ottenuto il 3°
posto nella categoria kata a squadre. Greta Ganini, cintura nera,
ha conquistato il bronzo nel kumite libero.
Insomma, meglio di così…
Molto soddisfatti, né potrebbe essere altrimenti, i tecnici Stellato e Buratti per i risultati conseguiti nelle due tappe in suolo
milanese, dove si sono ben comportati anche Stefania Mariani,
Matteo Laera, Clara Della Noce, Alice Robati, Samuele Lucchetti e Laura Martinazzi. A Pantigliate ha partecipato anche
Gaia Stellato, cresciuta nella società pianenghese e ora membro
della societa “Yama Milano”, dei maestri Silvio Campari e Yuri
Shirai. La giovane cintura nera nel kumite libero ha conquistato
l’argento e si è piazzata al 4° posto nel kata singolo e nel kata a
squadre, assieme a Eleonora Ballerini e a Lucrezia Vischi.
aiano Cremasco, Palazzo Pignano, Agnadello,
Pieranica e Trescore Cremasco insieme per la
Protezione civile. La Giunta comunale vaianese ha
appena approvato l’accordo di programma riguardante il progetto intercomunale del Piano di emergenza di Protezione civile. Un progetto sinergico che
porterà ognuno dei cinque Comuni alla stesura di
un apposito Piano, da approvare poi nei rispettivi
Consigli comunali.
Capofila del progetto è il Comune di Palazzo Pignano, incaricato di andare alla ricerca di finanziamenti a livello regionale per sviluppare il Piano stesso (la richiesta per l’erogazione di contributi per la
redazione di tali documenti d’emergenza comunali
e intercomunali e per l’acquisto di mezzi, attrezzature e materiali da parte delle organizzazioni di volontariato del sistema di protezione civile regionale,
è già stata inoltrata presso i competenti uffici).
Insieme a Palazzo, come si ricorderà, Vaiano
condivide il nuovo gruppo di Protezione civile
denominato “Vacchelli”, che conta su un discreto
numero di volontari: dopo corsi specifici sono in
grado di intervenire in caso di calamità.
Il progetto intercomunale del Piano di protezione
(nove articoli) ben si presta a un’attività congiunta tra
gli enti interessati data la continuità territoriale degli
stessi. Scopo dell’accordo è, innanzitutto, quello di
predisporre e/o aggiornare i Piani comunali sottoforma di un unico documento sovraccomunale d’emergenza, per assecondare i nuovi indirizzi regionali.
PALAZZO PIGNANO: alla scoperta di Giotto
I
l Vangelo secondo Giotto sarà il tema che affronterà Roberto
Filippetti venerdì 1° marzo alle ore 21 nella Pieve di Palazzo. Sette secoli fa, Giotto affrescò la piccola chiesa romanicogotica, intitolata a Santa Maria della Carità, più nota come
cappella degli Scrovegni. Attraverso immagini ad alta definizione, proiettate su un maxischermo regalato alla parrocchia
da don Benedetto, il professore permetterà di ammirare questo
capolavoro della pittura del Trecento italiano e di conoscere
“da vicino” la Divina Commedia di Giotto. Il ciclo pittorico della
cappella, infatti, mette a tema il destino dell’uomo attraverso il
racconto dei fatti salienti della storia della salvezza, dall’annunciazione a Maria alla morte e risurrezione di Cristo.
Filippetti da anni percorre l’Italia per introdurre bambini,
giovani e adulti all’incontro con la grande arte, letteraria e pittorica, e risvegliare il desiderio della Bellezza.
Da tale opera divulgativa sono nati i suoi libri, editi da “Itaca”, attraverso i quali ha raccontato la grande pittura.
Così afferma il professore, felice di tornare a Palazzo Pignano dopo l’incontro su Caravaggio di qualche tempo fa: “L’arte,
quando è grande arte, riveste la Verità di splendente Bellezza.
Bellezza reale. Questo vale per il pennello di Giotto, Duccio,
Caravaggio, Van Gogh... E vale per la penna di Dante, Manzoni, Leopardi, Andersen, Pascoli, Pirandello, Montale, Ungaretti...”.
“Un grazie di cuore – afferma Pieralberto Castoldi – a don
Benedetto, Astrid, Annalisa, Monica, Carin, Nicola, Gloria,
Alfreda, Chiara, Laura e Miriam, componenti della Commissione Cultura della Parrocchia, che ha organizzato l’evento e al
Comune per il sostegno morale”.
El
I
n attesa del rinnovo della convenzione per la gestione del
centro diurno, l’associazione di
volontariato AUSER-Arcobaleno di
Pianengo si è riunita per l’esame
del Conto consuntivo 2012 e per il
Bilancio di previsione dell’anno in
corso, strumenti importanti, fondamentali, licenziati all’unanimità
dai soci intervenuti.
Presenti all’incontro anche il
sindaco Ivan Cernuschi e il vice
Robero Premoli, oltre al presidente
provinciale AUSER Giuseppe Strepparola e Gian Carlo Manfredini,
anch’egli facente parte della presidenza provinciale.
Nel corso dell’assemblea sono
stati ben illustrati gli importanti
risultati ottenuti dall’AUSER nel
corso del 2012, “in merito alla gestione delle attività di volontariato
sociale e civico svolte nella comunità”. Strepparola, congratulandosi con la realtà pianenghese per gli
obiettivi centrati, ha rimarcato che
“i volontari sono la grande ricchezza, il cuore e il motore dell’AUSER,
sono loro i veri protagonisti della
nostra associazione”.
Affrontando poi la problematica
della gestione del centro diurno,
si è detto “preoccupato per i ritardi per il mancato rinnovo della
Convenzione per la gestione del
Luca Guerini
PIANENGO
L’Auser Arcobaleno
vuol fare ancora di più
centro stesso”, aggiungendo che
“durante l’incontro tenutosi il 19
ottobre scorso l’AUSER Arcobaleno di Pianengo aveva illustrato
alla Giunta municipale le strategie
inerenti gli interventi sociali che
si intendevano attivare a Pianen-
Compete a Rosolino Bertoni, sindaco del Comune
capofila, la verifica dell’andamento del servizio attraverso la costante consultazione degli altri sindaci dei
paesi convenzionati. All’ente capofila – si dice nel
documento – spetta anche stabilire i criteri per identificare il professionista cui conferire l’incarico per la
redazione del Piano e individuare un responsabile del
procedimento che raccordi i Comuni committenti.
Ogni amministrazione assicura, tramite proprio personale, la massima collaborazione per la
gestione delle informazioni di base del pubblico e
per facilitare l’accesso al servizio: l’attività di ricezione atti e ogni altra documentazione di competenza della protezione civile continua a essere
assicurata dai rispettivi Comuni.
La Giunta Calzi, nei giorni scorsi, ha pure proceduto all’erogazione di un contributo di 1.000
euro all’oratorio di Vaiano Cremasco per l’attività
di promozione culturale per l’anno 2013, incarico
che il centro parrocchiale assicura attraverso l’organizzazione di varie iniziative o la compartecipazione, con l’amministrazione, nell’organizzazione
delle diverse attività.
Sì degli assessori e del primo cittadino anche
all’approvazione del resoconto dei servizi di Polizia Locale convenzionati: mattino/pomeriggio
anno 2012; servizio serale a progetto Estate Sicura
2012 e prospetto di ripartizione spese delle prestazioni. Comune capofila del progetto legato alla sicurezza è Monte Cremasco. Ok anche al servizio
di assistenza domiciliare minori con gli altri Comuni del Cremasco.
go. Rimaniamo ancora in attesa
di una conferma”. Il sindaco Ivan
Cernuschi, portando i saluti a dirigenti e soci dell’associazione, ha
ringraziato i volontari dell’AUSER
per la loro straordinaria attività
svolta e si è dichiarato disponibile
a fare il possibile per soddisfare le
aspettative dell’associazione stessa. Tra gli impegni rinnovati, quelli
di promuovere i valori e la pratica
del volontariato, per la solidarietà
tra persone, in particolare anziane;
promuovere la cittadinanza attiva,
attraverso la partecipazione responsabile dei cittadini di Pianengo alla vita della comunità stessa.
Chi fosse interessato a contribuire
a questo progetto può rivolgersi
presso la sede del centro diurno.
È stato inoltre ricordato che è
sempre aperto il tesseramento per
il 2013.
I soci attualmente iscritti sono
162; una decina, invece, i volontari
impegnati nelle varie attività tra cui
quella relativa al ritiro degli esami
del sangue presso le strutture sanitarie (sono stati 1.419 lo scorso
anno e hanno riguardato 321 persone). Per l’impegno nella gestione del centro sociale e momenti
ricreativi sono state dedicate 650
ore, mentre al volontariato sociale
svolto per servizi alla persona sono
state riservate 350 ore. L’AUSER
Arcobaleno, che ha riconfermato
Elsa Fiume presidente, vorrebbe
fare sempre di più e per questo invita a dare disinteressatamente chi
ha un po’ di tempo libero.
El
uecento individualisti hanno dato vita al
Trofeo Nuova Bar Bocciodromo,, messo in palio dall’omonima società che ha
sede in via Indipendenza,
nell’ambito della propria
duplice gara a carattere
provinciale serale.
Ad aggiudicarselo sono
stati Alberto Pedrignani
(Vis Trescore) per le categorie AB e Domenico
Coti Zelati (Santo Stefano) per le categorie CD.
Le due classifiche finali
della manifestazione sono
state stilate dall’arbitro
Giampietro
Raimondi
– che ha diretto con l’ausilio dei giudici di corsia
Barbati e Poletti – e sono
risultate le seguenti:
Categorie AB: 1) Alberto Pedrignani (Vis Trescore), 2) Mattia Visconti
(Bissolati, Cremona), 3)
Giovanni Moretti (Mcl
Offanenghese), 4) Giambattista Defendenti (Arci
Ombriano), 5) Luciano
Pezzetti (Vis Trescore),
6) Luigi Pezzetti (Bagnolese).
Categorie CD: 1) Domenico Coti Zelati (Santo
Stefano), 2) Giovanni Lucchetti (Nuova Bar Bocciodromo), 3) Giovanni Lucchetti (Mcl Capergnanica),
4) Italo Lanzi (Mcl Offanenghese), 5) Marco Vailati
(Cremosanese), 6) Corrado
Galli (Arci Crema Nuova).
dr
compro oro
pago contanti
vendita permuta nonsolooro
SI RITIRANO ANCHE ARGENTO
E OROLOGI PREZIOSI
Via Indipendenza, 79
26013 CREMA (CR)
Tel. 0373 438470
DA LUNEDÌ A SABATO
9,30 13,00 / 15,30 19,00
LUNEDÌ MATTINA CHIUSO
• Serramenti in alluminio e all./legno
• Serramenti in ferro
• Verande - Tende da sole
• Cancelli - Cancellate
• Ringhiere - Inferriate
• Zanzariere - Veneziane
• Basculanti - Serrande
• Box uffici - Pareti divisorie
CREMA - via Montello, 11 Tel/fax 0373 256832
e-mail: [email protected]ficinepagliari.it
www.officinepagliari.it
CENTRO TURISTICO ACLI
ORGANIZZA
- Trenino del Bernina e Livigno 2 marzo € 90 - Ravenna e i tappeti di Pietra 3 marzo € 50 - Genova e i Palazzi
dei Doria 9 marzo € 50 - Sanremo in Fiore 10 marzo €
40 - Costiera Amalfitana, Capri, Sorrento dal 16 al 20
marzo € 620 - Santuario della Madonna della Corona
17 marzo € 60 - Outlet Serravalle 24 marzo € 20 - Pasqua sul Garda dal 29 marzo al 4 aprile € 540 - Pasqua a
Chianciano Terme e i tesori della Toscana dal 30 marzo
al 2 aprile € 480 - Pasqua Germania Centrale e Norimberga dal 29 marzo al 3 aprile € 750 - Lubiana e le grotte
di Postumia 6-7 aprile € 200 - Tour Spagna Centrale
dal 13 al 19 aprile € 900 - Urbino e Frasassi dal 20 al 21
aprile € 200 - Lourdes dal 7 al 10 maggio € 400
Soggiorni estivi in montagna ad Andalo turni dal 7 luglio al 4 agosto € 970 per il primo turno € 1.060 per il
secondo turno. Tante altre proposte per i vostri soggiorni
Italia ed Estero.
ISCRIZIONI E PRENOTAZIONI: CTA/ACLI Crema - p.zza Manziana, 17 - Tel. 0373.250064
orari: mar/gio/sab 9-12
CTA Cremona - Via S. Antonio del Fuoco - Tel. 0372/800423
TESS. SOCIO/ASSIC. € 13,00 all’atto dell’iscrizione. Altre locandine in sede.
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
MULETTISTA -CARELLISTA
49enne, italiano, coniugato,
con esperienza in lavori agricoli
☎ 389 8267200
MUNGITORE
con patentino, anni 44, disposto
anche a turni cerca lavoro
cerca lavoro come
☎ 347 9182269
Signora 43enne, SERIA ed ESPERTA
cerca lavoro per ASSISTENZA
NOTTURNA, baby-sitter, lavori
di pulizie, stiratura. PLURI
REFERENZIATA ☎ 389 4690546
Italiana qualificata OSS,
referenziata, disponibile
per ASSISTENZA DOMICILIARE,
IGIENE ALLA PERSONA, PICCOLE
MEDICAZIONI E AIUTO
DOMESTICO. ☎ 348 4503180
MADIGNANO
PRIVATO VENDE BILOCALE DI 60 MQ ARREDATO
con predisposizione per altra eventuale stanza
Signora italiana seria 45 anni,
automunita OFFRESI come
COLF,
BABY-SITTER, aiuto COMPITI
ELEMENTARI E MEDIE,
BADANTE DIURNA. ☎ 389 8267204
Classe Energetica G Indice di Prestazione Energetica 376,29 kwh/mq anno (kwh/m a)
2
- PICCOLE MEDICAZIONI - MISURAZIONE DEI
PARAMETRI VITALI - PREPARAZIONE PASTI
Contattare il ☎ 393 1592950
AFFITTASI
APPARTAMENTO termoautonomo
costituito da ingresso, cucina abitabile, ripostiglio, ampia sala, 2 camere,
Privato VENDE A CREMA VIA CRISPI
(Campo di Marte) TRILOCALE + servizi
bagno, cantina e box. L’appartamento fa parte di un condominio sito a CREMA
in zona tranquilla, non lontana dal centro, con ampio verde e dotato di ascensore.
Classe energetica G - IPE 185,79 ☎ 0373 257619
solo referenziati. Trattativa riservata
☎ 334 2634742
www.marsilli.it
Nell’ambito di un programma di sviluppo dell’area tecnica ricerca un
ADDETTO CONTROLLO QUALITÀ
La Società opera nel campo della produzione di macchinari complessi di elevata precisione e
cerca un tecnico da inserire nel proprio laboratorio metrologico come addetto al controllo qualità
delle parti meccaniche approvvigionate. Il candidato, nell’ambito delle direttive impartitegli dal
diretto responsabile, basandosi sui disegni costruttivi e le relative specifiche, dovrà effettuare le
verifiche necessarie alla valutazione della conformità delle parti meccaniche provenienti dalla
subfornitura. Nello svolgimento delle mansioni affidategli farà uso della strumentazione metrologica ordinaria (calibri, micrometri, altimetri, ecc.) e delle altre apparecchiature presenti in laboratorio (rugosimetri, durometri, macchine di misura tridimensionali, ecc.). Pertanto è indispensabile una consolidata esperienza nella mansione tale da garantire la conoscenza professionale
del disegno meccanico e la capacità di utilizzare la strumentazione citata. Sono richieste doti
di autonomia organizzativa, precisione e capacità di relazione. È molto gradita una precedente
esperienza nel campo delle lavorazioni con macchine utensili per la produzione di attrezzature
meccaniche di precisione. La selezione è finalizzata ad un inserimento stabile, mediante contratto
di lavoro a tempo indeterminato. L’inquadramento e la retribuzione saranno commisurati alle
competenze e all’esperienza maturata. La sede di lavoro è in Castelleone (CR).
Gli interessati possono inviare il loro curriculum per posta elettronica
all’indirizzo: [email protected]
specificando nell’oggetto “Selezione controllo qualità”.
Si garantisce la massima riservatezza
TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI CREMA
AVVISO DI CONVOCAZIONE
ASSEMBLEA GENERALE DEI CONSORTISTI
A termini di Statuto i sigg. Consortisti sono invitati a partecipare
all’Assemblea Generale che si terrà a Crema presso la Sala Achilli in
via Frecavalli n. 2/A (g.c.) alle ore 8 in prima convocazione il giorno
5 marzo 2013, valida in seconda convocazione, qualunque sarà il
numero degli intervenuti e delle superfici rappresentate, il giorno di
MARTEDÌ 5 MARZO 2013 ALLE ORE 10
per la trattazione del seguente O.d.G.:
1. Discussione e approvazione del conto consuntivo dell’anno 2012
2. Discussione e approvazione del bilancio preventivo dell’anno 2013
3. Nomina Sindacato Centrale triennio 2013-2015
4. Nomina dei revisori dei Conti per l’anno 2013
5. Varie ed eventuali
Ogni Consorziato potrà rappresentare altro o altri Consorziati mediante
delega scritta.
La documentazione inerente all’ordine del giorno è disponibile per la
consultazione presso la sede del Consorzio previo avviso telefonico di
1 giorno.
Crema, lì 20 febbraio 2013
IL SINDACATO CENTRALE
2013
TI
N
E
M
o...
ONA
ABB tutto il mondte
In
n
re co
p
m
e
s
OTTIME REFERENZE
☎ 0373 259704 (ore pasti e serali)
(Castelleone - CR - via per Ripalta Arpina, 14 - tel. 0374 3551)
Presso: Consorzio di Bonifica Dugali Naviglio Adda Serio
Distretto di Crema via G. Verdi, 16 - CREMA
Tel. e Fax 0373 259693 e-mail: [email protected]
in Crema e circondario
Disponibili per PULIZIE E MANUTENZIONE GIARDINO
Classe G 427,77 kwh/m2a. Prezzo interessante
No agenzie. ☎ 335 5653542 (dalle ore 20)
A MONTODINE
PRIVATO VENDE/AFFITTA
VENDESI AFFITTASI
MONOLOCALE
area produttiva via Miglioli
CAPANNONI
mq 270 - mq 550
CREMA via Civerchi
in particolare contesto. (Solo a referenziati)
Riscaldamento autonomo e senza spese condominiali
arco case
POSSIBILITÀ CARRO PONTE
CONSORZIO DI IRRIGAZIONE
ROGGE COMUNA ED UNITE
CUSTODI
Inviare C.V. a: [email protected]
mq 1.100 - mq 1.650
+ area esterna
Procedura R.G.E. n. 182/10, G.E. dott.ssa Cristoni – III esperimento di vendita Lotto unico: in Crema, quartiere Castelnuovo, (CR), via Montello n. 48, appartamento
in perfetto stato di conservazione e manutenzione, al piano terzo di un fabbricato di 3
piani fuori terra più un sottotetto, costituito da 4 vani + un bagno per una superficie di
circa 67 m2 + un sottotetto di circa 5 m2, certificazione energetica n. 19035-000203/12,
certificatore Gianpaolo Carelli n. 548, Classe G, fabbisogno invernale 260,88 kwh/m2a,
estivo 21,99 kwh/m2a – professionista delegato: avv. Martino Boschiroli, con studio
in Crema (CR), via Barbelli 10-12, tel. 0373-82368 o 0373-80175, fax n. 0373-253196,
e-mail [email protected] - custode: Istituto Vendite Giudiziarie
di Crema, in Ripalta Cremasca (CR), via V. Veneto 4, tel. 0373/80250 e fax 0373/82039
- vendita senza incanto: 23.4.13, ore 16, presso lo studio del delegato; prezzo base:
euro 45.000,00; vendita con incanto: 16.5.13, ore 16, presso lo studio del delegato,
con aumento minimo delle offerte pari ad euro 1.500,00 - sito Internet di pubblicazione della versione integrale del presente avviso, dell’elaborato peritale e dell’ordinanza
di delega: www.astegiudiziarie.it; maggiori informazioni presso: Cancelleria Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crema.
Coppia italiana offresi come
conoscenza sistema 2/3D con esperienza.
Crema limitrofo
VENDE ATTIVITÀ
☎ 345 8189193
si propone per assistenza agli anziani/malati
per: - IGIENE PERSONALE e AMBIENTALE
CERCASI PROGETTISTA MECCANICO
RISTORAZIONE
Portico coperto, ampio giardino di 70 mq di cui 40 mq piastrellato,
posto auto nel cortile, riscaldamento autonomo.
No spese condominiali. € 110.000
Signora referenziata con attestato
di operatore sanitario ed esperienza
Domande & Offerte 33
Per informazioni ☎ 335 5214825
C.E. “G” 379.64 kwh/m3a C.I. 19035 - 000251/11
☎ 335 8382744
snc
Via Griffini, 26 - CREMA (Cr)
tel. 0373 25.77.78 - fax 0373 81171 e-mail: [email protected]
CREMA, QUADRILOCALE DI 105 MQ CREMA, BILOCALE CON GIARDINO PIANENGO al confine con Crema villa singola
al secondo e ultimo piano a due passi dal centro a 5 minuti di passeggiata dal centro storico di realizzata di recente disposta su due piani, oltre alla
taverna, libera sui 4 lati. Giardino privato (270 mq),
storico. Appartamento conn doppia esposizione
Crema. Inserito in un complesso residenziale box (36 mq), salone con camino, ampia cucina abicomposto da ingresso, cucina, soggiorno,
curato e distinto, presenta un ingresso inditabile, bagno-lavanderia e ripostiglio al pian terreno
tre camere, bagno e cantina. Termoautonomo,
pendente dal portico, un soggiorno con parete (80 mq); tre camere, un bagno, balcone e terrazzino
no ascensore. CL. G (268,55 kwh/mqa).
cottura, camera, bagno e 2 ripostigli. Cantina e al piano primo (90 mq). Taverna al piano interrato
Richiesta € 85.000. Possibilità box € 15.000
di 80 mq. CL. G, 181,38kwh/mqa).
box al piano interrato. CL G (186,72 kwh/mqa).
Rif. VQ04
Richiesta € 280.000 Rif. 2153
Richiesta € 168.000 Rif. 1314
CREMA, TRILOCALE DI 100 MQ
CASALETTO VAPRIO, VILLA DI TESTA
PARTICOLARISSIMO APPARTAMENTO
OMBRIANO PALAZZO ROSSI
CREMA QUADRILOCALE DI 160 MQ CIRCA
NEL CUORE DEL CENTRO
STORICO DI CREMA
al piano secondo di una piccola palazzina ben
tenuta benissimo e con finiture extra-capitolato.
MANSARDATO in piccolo e tranquillo contesto
Disposta su due livelli oltre ad ampia soffitta
abitata in zona residenziale e di grande tranquila corte immerso nel verde. Travi a vista in legno
lità. L’appartamento è servito da ascensore ed è dall’altezza media di 220 cm al piano terra ingresso, sbiancato. Grande superficie per il salone, con cucina
a vista, due camere matrimoniali, cabina armadio,
composto da ingresso, cucina, soggiorno, due soggiorno-cucina, disimpegno, bagno, veranda, box
e ampio giardino; al piano primo 2 camere, bagno,
due bagni e un ripostiglio, Box doppio, due cantine,
camere, un bagno, tre balconi, cantina e box.
grande guardaroba e due balconi; nel sottotetto
posto auto. Condizionato, impianto allarme, altissime
Termoautonomo. CL. G (215,51 kwh/mqa).
finiture. CL G (219,75 kwh/mqa).
un’ampia soffitta con balcone. CL.G (188,06 kwh/
Richiesta € 100.000. Rif. 1307
Richiesta € 360.000. Rif. 1313
mqa). Richiesta € 190.000 Rif. VV01
al piano terra, grazioso bilocale di 78 mq con al sesto e ultimo piano, in contesto residenziale
giardino privato. Composto da soggiorno con
immerso nel verde. Ampio ingresso, cucina
parete attrezzata cucina, disimpegno, bagno, abitabile, soggiorno, 3 camere, 2 bagni, ripocamera e ripostiglio. Soffitto con travi a vista stiglio, 2 balconi, oltre a box e cantina. Tenuto
e altezza 3 metri. CL E (141,38 kwh/mqa)
benissimo. Possibilità cucina. CL. F ( 165,57
Richiesta € 125.000
Rif. 1324
Telefono
0373 - 278580
Pandino: recente bilocale composto da ampia
sala con angolo cottura, camera, bagno, ripostiglio e grande terrazzo. Completo di box e cantina.
Da vedere!! € 115.000
Classe energetica G IPE 190,20
Chieve: ingresso indipendente, recente bilocale composto da sala/angolo cottura, camera,
bagno, balcone, cantine e posto auto e giardino
privato. No spese condominiali. AFFITTASI
Monte Cremasco: in recente palazzina molto
bella ed elegante, bilocale composto da sala
con angolo cottura, camera matrimoniale, bagno,
cantina e box. Libero subito. Prezzo interessante
Classe energetica G IPE 476,58
Recente villa a schiera di quattro locali, doppi
servizi, ripostiglio, due balconi, ampio box e giardino privato. Ottima posizione.
AFFITTO A RISCATTO!
Classe energetica G IPE 279,46. Vaiano Cremasco
Classe energetica E IPE 141,08
TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI CREMA
Sezione fallimentare
FALLIMENTO N. 15/2011
Giudice Delegato: dott.ssa Maria Stella Leone
Curatore Fallimentare: dott. Ruggero Ferrari
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILE ABITATIVO
IN FASE DI COSTRUZIONE
(primo esperimento)
INDIVIDUAZIONE DELL’ IMMOBILE: in Comune di Calvenzano (BG) – via Roma
– porzione Nord di villetta bifamiliare isolata su tutti i lati, posta alla periferia Ovest
del centro abitato di Calvenzano, eretta su un piano interrato e due piani fuori
terra. L’abitazione è ancora in fase di costruzione (i lavori sono stati sospesi in concomitanza con la dichiarazione di fallimento) e la superficie complessiva del lotto
è pari a 318 mq. PER VISIONARE L’IMMOBILE: l’immobile sarà visionabile previo
appuntamento con l’Istituto Vendite Giudiziarie di Crema, che ricopre l’incarico di
custode giudiziale, n. di telefono 0373/80250, e-mail: [email protected] VENDITA SENZA INCANTO: la vendita senza incanto avverrà in data
24/04/2013 alle ore 15.00 presso lo studio del Curatore fallimentare dott.
Ruggero Ferrari, via IV Novembre n. 51/G, 26013 Crema (CR). Prezzo base €
145.500,00 (centoquarantacinquemilacinquecento/00). Offerte da depositare
in bollo ed in busta chiusa, presso lo studio del Curatore fallimentare entro le ore
12.00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo non inferiore al 10% del
prezzo offerto, intestato al “Fallimento n. 15/2011 – Tribunale di Crema”. Ad oggi
è già pervenuta un’offerta cauzionata pari al valore di stima. Nel caso in cui non
dovessero pervenire ulteriori offerte d’acquisto, il bene verrà aggiudicato all’offerente di cui sopra mentre, viceversa, in caso di pluralità di offerte, si procederà ad
una gara immediata sull’offerta più alta, con offerta minima di rilancio non inferiore ad € 3.000,00 (tremila/00). PAGAMENTO DEL PREZZO: l’aggiudicatario, entro
30 giorni dall’aggiudicazione, dovrà pagare al Curatore fallimentare il prezzo di
aggiudicazione, al netto della cauzione, tramite assegno circolare intestato al “Fallimento n. 15/2011 – Tribunale di Crema” oppure tramite bonifico bancario.
ATTO NOTARILE DI VENDITA: avvenuto il pagamento ed eseguite le formalità
sopra riportate, l’atto di vendita verrà stipulato presso lo Studio dei Notai Scali e
Gianì in Crema (CR). Le competenze dovute al Notaio per la cancellazione delle
ipoteche, delle formalità pregiudizievoli, per la predisposizione dell’atto pubblico
di trasferimento di proprietà, con le relative imposte e tasse, sono a totale carico
dell’aggiudicatario che in sede di atto provvederà al relativo pagamento.
PUBBLICITA’, INFORMAZIONE E COMUNICAZIONI: la vendita sarà pubblicizzata
sul bollettino ufficiale delle aste e sui siti Internet www.crema.astagiudiziaria.com,
www.astagiudiziaria.com, www.astegiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.it
Crema, 12/02/2013
Il Curatore
kwh/mqa). Richiesta € 270.000 Rif. AQ03
fabbricato terra cielo composto da
4 piani fuori terra e uno interrato
per un totale di 300 mq circa
CL G (91,69 kwh/mqa)
Info in studio. Rif. 4028
Cerchi casa?
Leggi il Torrazzo
TRIBUNALE DI CREMA
Esecuzione Immobiliare n. 120/10 R.G.E. - G.E. Dott.ssa Maria Marta Cristoni
(Registro Incarichi n. 03/11)
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - V ESPERIMENTO
Professionista Delegato: Avv. Giovanni Giulio Bocchi, con studio in Crema (CR),
Stretta Grassinari n. 10. Vendita senza incanto 23.04.2013 ore 15.00 presso lo
studio del Professionista Delegato. Unico lotto: In Comune di Vaiano Cremasco
(CR), Vicolo Dosso di Mattina n. 2. I beni pignorati sono costituiti da una unità immobiliare: casa di abitazione in vecchio fabbricato da terra a cielo. Il fabbricato
a uso abitazione ha una superficie commerciale complessiva di mq 38,00 suddivisa su due piani plani metricamente identici. Dati catastali e confini come in
atti. Attestazione di certificazione energetica, in ottemperanza della Delibera
di Giunta della Regione Lombardia n. IX/2555 in data 24.11.2011 si dichiara che
l’attestato di certificazione energetica registrato al Catasto Energetico Protocollo
n. 19111-000048/10 prevede per l’immobile oggetto del presente avviso la classe
energetica “G” e la prestazione energetica per la climatizzazione invernale kWh/
m2a 102,22. PREZZO BASE: € 9.618.75. Le offerte da depositare in bollo legale
e busta chiusa presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di
Crema entro le ore 12.00 del 22.04.2013, con unito assegno circolare per cauzione
pari al 10% del prezzo proposto intestato a: “Tribunale di Crema – Procedura
Esecutiva Immobiliare n. 120/2010 R.G.E.”. Vendita con incanto 08.05.2013
ore 15.00 innanzi al professionista delegato avv. Giovanni Giulio Bocchi in Crema,
presso il suo studio. PREZZO BASE: € 9.618,75 con offerte in aumento sul prezzo
base non inferiori a Euro 1.500,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in
bollo legale dovrà essere depositata nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crema entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la
vendita, unitamente all’assegno circolare come sopra intestato per cauzione pari
al 10% del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta
srl – tel 0373.80250. Per informazioni: Avv. Giovanni Giulio Bocchi, Professionista
Delegato, tel: 0373.257117 – e-mail: [email protected]; Tribunale di Crema,
Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. Relazione di stima e avviso di vendita
sono pubblicati sul sito Internet www.astagiudiziaria.com, www.astegiudiziarie.it
e consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 05 febbraio 2013
avv. Giovanni Giulio Bocchi
TRIBUNALE DI CREMA
Esec. Civ. n. 98/2009 - Reg. Incarichi 1/2013 - G.E. dott.ssa Cristoni
ESTRATTO DI AVVISO DI VENDITA
Professionista delegato: avv. Alberto Borsieri, con studio in Crema – Via
Frecavalli n. 21 - Vendita senza incanto: 6 maggio 2013, alle ore 16,00,
presso lo studio del delegato. Lotto unico: in Comune di Trescore Cremasco
– Via Stefano Pavesi. Appartamento al piano primo composto da soggiorno
con angolo cottura, una camera, bagno, disimpegno, balcone e terrazzo,
autorimessa al piano terra. Classe energetica G; prestazioni energetiche
263,94 kwh. Custode giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e dell’Asta
S.r.l., Ripalta Cremasca (telefono 0373.80250 telefax 0373.82039 e-mail
[email protected]). PREZZO BASE euro 99.240,00, con offerte in aumento pari ad euro 3.000,00. Offerte da depositare in bollo e in
busta chiusa nella competente cancelleria del Tribunale di Crema entro le
ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con unito assegno
circolare per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla procedura esecutiva n. 98/2009. Vendita all’incanto: 20 maggio 2013 alle ore
16,00, sempre nello studio dell’avv. Alberto Borsieri, al prezzo base di euro
99.240,00 con offerte in aumento pari ad euro 3.000,00. La domanda
di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, dovrà essere
depositata nella competente Cancelleria del Tribunale di Crema entro le ore
12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con allegato assegno
circolare per cauzione di euro 9.924,00, intestato come sopra. In ogni caso
sui siti www.astagiudiziaria.com, www.astagiudiziarie.it e www.giustizia.
brescia.it è pubblicata la relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura di vendita. La presentazione dell’offerta implica la conoscenza
integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti del fascicolo processuale, nonchè
nell’avviso affisso, in forma integrale, all’Albo del Tribunale di Crema.
Crema, 18 febbraio 2013
(avv. Alberto Borsieri)
34 sabato 23 febbraio 2013
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 95 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 1,00 a parola, con foto € 30,00; per i festeggiamenti di classe € 70,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto)
€ 50,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
BUON COMPLEANNO!
L’amministrazione, la direzione e il personale della Fondazione Benefattori Cremaschi,
R.S.A. di via Zurla augurano un felice compleanno alla signorina Angiolina Antonietti (Rina)
che lunedì 18 febbraio ha compiuto 102 anni.
Auguri!
CREDERA: 1 CANDELINA!
Domani, domenica 24 febbra-
io la piccola Giorgia Maglio
spegnerà con gioia la sua prima
candelina.
Tantissimi auguri dai nonni
Eleonora e Valter.
Ti vogliamo tanto bene!
CREMA: 91 PRIMAVERE!
Ringraziamento
Laurea
La Tartaruga Crema onlus - Associazione Cremasca Parkinson
e disturbi del movimento, porge un sincero ringraziamento alla
“Compagnia del Santuario”, a Francesco Edallo e a tutto il pubblico
presente, per il generoso contributo offerto nella rappresentazione
teatrale di sabato 9 febbraio. Rivolge un pensiero di gratitudine a
Gino Stanga per il sostegno che ha dato.
Giovedì 21 febbraio u.s. presso il Conservatorio Giuseppe Verdi
di Milano, Stefano Piloni sotto la guida del maestro Rocco Abate,
ha conseguito a pieni voti la laurea in Flauto Traverso. Gli amici del
coro Collegialis Ecclesia si uniscono alla mamma Pia, al papà Antonio e a Cristina nel porre vive felicitazioni a Stefano.
CREMA
PASSARERA: 20 FEBBRAIO 2013
Per Valeria: è arrivato finalmente, per te, il giorno in cui sentirti
ed esser chiamata ‘grande’.
Sappi che questo non è un traguardo ma è solo la partenza di
una vita fatta di esperienze e prove da superare, nelle quali dovrai
assumerti soprattutto la responsabilità delle tue azioni.
Trova la forza di conquistare il meglio di ciò che ti circonda senza esserne sopraffatta e senza perdere di vista i tuoi ideali.
Rispetta chi ti sta vicino e credi sempre in te stessa. Noi che ti
amiamo saremo sempre qui pronti ad aiutarti, difenderti e consigliarti. Ti auguriamo che il tempo ti riservi tutto ciò che c’è di più
bello al mondo e che tu possa crescere senza cambiare ciò che sei,
perché sei già stupenda così ed è per questo che ti meriti il meglio
che c’è! Auguri per i tuoi 18 anni!
Simo, mamma, Claudio
CREMOSANO: NOZZE DI DIAMANTE!
COMPLIMENTI STEFANO
CREMA: 1963-2013
Cinquant’anni sono tanti, ma tu proprio non li senti:
generoso e disponibile, resti sempre insuperabile
e ogni giorno ce la fai a riparare nuovi guai.
Caro Beppe, tanti auguri dai piccini e dai maturi!
MOSCAZZANO: 89 ANNI!
Ieri, venerdì 22 febbraio, Ales-
sio Serina ha festeggiato i suoi 89
anni.
Tantissimi auguri dai figli, dal
genero, dalle nuore e dai nipoti.
Avanti così...
La nonna bis Maddalena Con-
ca giovedì 28 febbraio compie ben
91 anni.
Tantissimi auguri dai figli, dai
MONTODINE: BUON COMPLEANNO!
nipoti e dai pronipoti.
Buon compleanno!
Domenica 24 febbraio Giu-
seppe Danzi festeggerà i suoi 97
anni.
Hai una carrozzina, un passeggino,
un lettino ancora in buono stato?
Portalo al Centro di Aiuto alla Vita
Ogni venerdì dalle ore 15 alle 17 - Casa della Carità - viale Europa, 2/A - Crema.
Friendly
Ai BAMBINI DI TRESCORE CREMASCO che
domani, domenica 24 febbraio,
riceveranno il sacramento della
prima Confessione: auguriamo
che sia una grande festa durante la quale incontrano il perdono
del loro più grande amico Gesù!
Buona Confessione! Le catechiste Lorena ed Ester.
Don Emilio Luppo e la catechista Giulia, augurano ai BAMBINI DI CREMOSANO che
domani, domenica 24 febbraio,
riceveranno il sacramento della prima Confessione, un felice
momento per incontrare Gesù
che perdona sempre con grande
amore. Buona confessione!
Per la nonna RINA BRANCHI di Montodine che lunedì 25
febbraio compie 85 anni. Auguri
dalle figlie, dai generi e dai nipoti.
Per ROSARIA VAILATI
di Trescore Cremasco che lunedì 25 febbraio compie gli anni.
Tanti auguri di buon compleanno da Eustella, Barbara, Rosaria,
Eugenia, Enrica, Giusy, Rosangela, Maria Rosa, Tea, Caterina.
Per STEFANIA MINORA di Casaletto Vaprio che venerdì 22 febbraio ha compiuto
gli anni. Tanti auguri di buon
compleanno da Asia, Letizia,
Cristina, Jessica, Serena, Morgan, Mario, Ilaria, Enrica, Maria
Teresa, Giusy, Hermes, Pietrino,
Franca, Angelo, Giuliana, Agostino, Agnese, Domenico.
Cerco una persona che, gratuitamente, mi ritiri FRIGOR
(Wega white) da incasso guasto,
regalo interni (ripiani e cassetti) praticamente nuovi. ☎ 0373
80477 (ore pasti)
Animali
VENDO ANATRE vive a €
7,50 al kg. ☎ 0373 288760
VENDO CUCCIOLI di
pincher di taglia piccola, vacci-
nati, sverminati, libretto sanitario
e microchip a € 350 cad. ☎ 340
2540653
VENDO 10 CONIGLIETTI vaccinati a € 5 l’uno. ☎ 0373
667359
Arredamento
e accessori per la casa
LAMPADARIO 6 luci con
2 aplique, doppie in capodimonte e peltro VENDO € 300; vari
SOPRAMMOBILI di Capodimonte e Amorini a partire da €
5. ☎ 0373 273291 (ore serali)
VENDO TAVOLO in legno
massello d’abete cm 85x160 allungabile a mt 2,20 a € 300 trattabili + 4 SEDIE a € 100 complessivi; DIVANO a 3 posti cm
190x80 a € 150 in ottimo stato.
☎ 0373 648679
Auto, cicli e motocicli
VENDO BICICLETTA elettrica a pedalata assistita dell’Atala
mod. Eco-life Donna acquistata 3
anni fa e usata pochissimo € 500
non trattabili. ☎ 334 7638946
Varie
VENDO CHITARRA
ELETTRICA nera più amplificatore marca Soundsation
a € 150 complessive. ☎ 338
6799148
Collezionista compra, scambia MODELLINI DI AUTO in
scala 1:43 in metallo (anche obsolete), MODELLINI DI TRENI in H:0 e vari kit di montaggio.
☎ 339 4145719
VENDO PASSEGGINO di
colore rosso, praticamente nuovo,
per bambini fino a 3/4 anni a €
25. ☎ 348 4109941
VENDO BRACCIALE
Pandora in argento e smalto nero
a € 30. ☎ 340 8325111
Tantissimi auguri dai figli, dai
Ieri, venerdì 22 febbraio i coniugi Carolina e Isacco hanno
raggiunto il traguardo dei 60 anni di matrimonio.
Felicitazioni e tanti cari auguri dai figli, dalle nuore, dal genero, dai nipoti e dai pronipoti.
VENDO TAVOLO DA DISEGNO a € 200 trattabili. ☎ 0373
201580 (ore pasti)
AFFARE: VENDO DVD
CARTONI ANIMATI TARTARUGHE NINJA dal n. 1 al 35, praticamente nuove a € 200. ☎ 0373
234818 (ore pasti)
VENDO 6 SEDIE anni ’40
tutte in legno, perfetto stato a € 15
cad. ☎ 035 878400
Occasione! VENDO MACCHINA DA CAFFÈ Saeco
Lavazza a Modo Mio a € 70;
SEGGIOLINO PER PIANOFORTE, rotondo, altezza regolabile a € 50. ☎ 340 8325111
VENDO SELLA da Reining
(monta Western) white star WH
108B, seggio 16 pollici, arcione
in legno + sottosella in neoprene
+ sottosella Western imbottito +
testiera lavorata con borchie, accappatoio antisudore in fibra specifica, tutto in ottime condizioni
€ 700. ☎ 339 1395462
Abbigliamento
VENDO GIACCONE di
stoffa imbottito per ragazzo 1516 anni a € 20. ☎ 0373 80157
(ore pasti)
VENDO 2 PAIA DI PANTALONI Trussardi originali, da uomo,
marroni, tg. 56, uno estivo e uno invernale; PANTALONI Marlboro
Classic a € 10 cad. ☎ 340 8325111
Oggetti smarriti/ritrovati
In zona Campo di Marte, nel
pomeriggio di sabato 19 gennaio, ho SMARRITO le CHIAVI
dell’auotomobile con portachiavi in cuoio. Chi le avesse ritrovate è pregato di contattare il n.
0373 256257
Venerdì 8 febbraio nel tratto
via Griffini - piazza Garibaldi a
Crema, è stata SMARRITA una
CHIAVE (senza portachiavi) di
auto Lancia. si prega di contattare il n. 333 3497868
generi, dai nipoti, dai pronipoti e
da Mirella.
Tanti auguri e... continua così!
35
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
Tutti i risultati sul nostro sito www.ilnuovotorrazzo.it
CALCIO GIOVANILE
MIGNON, PRIMI CALCI,
PULCINI ED ESORDIENTI
VOLLEY ALLIEVE: IZANO VINCE IL GIRONE
Torneo Angeli: tutti
i risultati delle finali
G
Due vittorie al tie break negli scontri tra squadre cremasche. Ad aggiudicarsi che sono l’Oratorio Sabbioni e la Polisportiva Pier Giorgio Frassati, rispettivamente contro la Segi Spino d’Adda e l’Oratorio Casaletto Ceredano. Perdono, invece, Avis
Izano – 2 a 1 contro il Sant’Alberto, seconda forza del torneo under 12 – e l’Us Capralbese. La classifica vede le pallavoliste sabbionesi in quarta posizione con 21 punti, Spino e
Avis Izano a 19, Frassati a 12, Casaletto a 10 e Capralbese a 3. Il calendario della seconda
giornata di ritorno propone tra oggi e domani: Capralbese-Frassati; Oratorio CasalettoSant’Alberto; Avis Izano-Segi Spino; Sabbioni-Volley Zelo.
RAGAZZE: dopo la vittoria di settimana scorsa, l’Avis Izano non riesce a ripetersi e rimane
a quota 3 punti nell’Under 13. Nell’Under 14 Segi Spino d’Adda al comando con 40 punti e
Zanibosi Infissi stabile in decima posizione con 15. Le due formazioni sono uscite entrambe
vittoriose dagli ultimi match casalinghi e oggi pomeriggio affronteranno Volley Codogno
e Gso Laudense.
ALLIEVE: l’Avis Izano chiude la sua regular season al primo posto del torneo Under 16
con 41 punti. Sugli altri due gradini del podio le lodigiane Volley Cappuccini (36) e Volley
Codogno (30). In quarta posizione la Segi Spino d’Adda (21) e in quinta, di una sola lunghezza, la Polisportiva Pier Giorgio Frassati (20). Completano la classifica Alpina (9), Ap
Spes (6) e Us Capralbese (5).
TOP JUNIOR: le ragazze della Segi Spino d’Adda chiudono il torneo al comando con 37
punti. A seguire Volley Codogno (30), Junior Sant’Angelo (27), Ap Spes (23), Properzi Volley (13), Gso Laudense (11), Polisportiva Oratorio Livraga (3), No Limits (0).
OPEN MISTO: Master Volley 27; Pallavolo Oratorio Izano 27; Vbc Bagnolo La Fiesta 27;
Gso Sergnano 19; Pallavolo Castelleone 18; Il Calabrone 12; Sant’Alberto 5; Il Pozzo dei
Golosi 0.
OPEN MASCHILE: Volley Offanengo 2011 35; Vogelsang 31; Segi Spino d’Adda, Reima
Crema 15; Offanengo Evergreen 14; Pallavolo Castelleone 12; San Bartolomeo 8; Usd
Pianenghese 6, Ambrosiana Sport 0.
IOVANISSIME:
OPEN FEMMINILE - GIRONE B
Classifica: Us Standard 42; Oratorio Agnadello 38; Nuvole Rosse 29; Usd Pianenghese
23; Fidelis San Carlo 22; Polisportiva Capergnanica 18; Jolly Roger Bianchessi 11; Real
Qcm 11; Polisportiva Oratorio San Giorgio 10; Volley Scannabue 0.
VI giornata R: Fidelis San Carlo-Oratorio Agnadello; Polisportiva Capergnanica-Polisportiva Oratorio San Giorgio; Nuvole Rosse-Us Standard; Jolly Roger Bianchessi-Usd
Pianenghese; Volley Scannabue-Real Qcm.
ECCELLENZA
Classifica: Enrico IV 31; Videoton A 31;
Fidelis S. Carlo 26; Dtg San Benedetto 23;
Or. Spinese 21; Pieranica United 19; Pol.
Castelnuovo 14; Lte Soncino 13; Golden
Boys Pandino 13; SimeComm 11; Casaletto Ceredano 9; Montodine Calcetto 5.
IV giornata R: Videoton 90-Or. Spinese;
Lte Soncino-Golden Boys Pandino; Pol.
Castelnuovo- Montodine Calcetto; Dtg
San Benedetto-Pieranica United; Enrico
IV-Fidelis S. Carlo; Casaletto CeredanoSimeComm.
PROMOZIONE - COPPA
- I giornata San Luigi Astherhisto NP; Tassi che Saltano-I Giaguari 9-1;
II giornata Tassi che Saltano-Astheristo Pub 3-2, I Giaguari-San Luigi 2-6.
III giornata: San Luigi A-Tassi che
Saltano 3-4; Astheristo Pub-I Giaguari
GIRONE B - I giornata: Arci Noa-Fidelis San Carlo B 2-5; Or. CremosanoDoverese 3-4
II giornata: Doverese-Arci Noa 5-2;
III giornata: Arci Noa-Or. Cremosano; Fidelis San Carlo B-Doverese
GIRONE C - Classifica finae: Ital Modular 10; Gamma11 6; Toga 6; Ninfa
Cafè 5; Enercom 1.
GIRONE D - I giornata: Romanengo-Videoton 6-6; Bagnolo-San Luigi B 0-4
II giornata: Videoton B-Bagnolo 5-4;
San Luigi B-Romanengo 3-7
III giornata: Romanengo-Bagnolo
2-3; San Luigi B-Videoton B.
GIRONE A
FERRAMENTA VOLTINI di G. Dossena
T
rionfo per le pallavoliste dell’Avis Izano nella regular
season del girone A del Torneo Allieve, riservato alle
atlete Under 16.
La squadra – allenata da Arcangelo Pavesi e Bruno Zanatta e composta da Gloria Tacchini, Emma Plizzari, Valentina
Stabilini, Sabrina Maccalli, Clara Carioni, Letizia Luccini,
Sara Corbani, Mara Arpini, Michela Bignami, Chiara Colombro e Chiara Bellomi – ha chiuso al comando con 41 punti, distaccando di cinque lunghezze le lodigiane del Volley
Cappuccini e di ben undici il Volley Codogno.
La stagione proseguirà, a partire da settimana prossima,
con i playoff cui, oltre all’Avis Izano, parteciperanno le
compagini fino alla quarta classificata di entrambi i gironi.
Le finalissime sono in programma per la giornata del 5
maggio e le ragazze izanesi, assieme al San Bernardo, vincitrice del girone B, sono la compagine più accreditata per la
vittoria finale
Ram
calcio a 11
volley volley volley
parte alla manifestazione.
Dopo undici anni dall’edizione zero, il Torneo Diamo le Ali
agli Angeli è ormai diventato un
appuntamento fisso e irrunciabile per tanti bambini, ragazzi e
allenatori.
L’attività giovanile del Csi
prosegue ora con i campionati
primaverili che si giocheranno
all’aperto. Grandissima affluenza per le categorie riservate ai
più piccoli, Mignon e Primi
Calci, con sedici squadre iscritte
a ciascuno dei due. Numeri decisamente inferiori per i Pulcini
2002-2003 e gli Esordienti 20002001, che contano un totale di
dieci squadre.
I giovani calciatori scenderanno in campo a partite da sabato
2 marzo e i calendari definitivi
saranno disponibili a partire
dal comunicato ufficiale del 27
febbraio.
ECCELLENZA A
Classifica: Am. Vaiano 21;
Us Ricengo 21; Asd Passarera 19; Us Capralbese 18;
Cantuccio Pandino 18; Or.
Trescore 17; Or. Sabbioni 15;
Or. Cremosano 14; Crema
Nuova 14; Cami L. Mecc 10;
Pol. Fiesco 7; Us Ticengo 5.
II giornata R: Cami L.
Mecc.-Us Capralbese; Am.
Vaiano-Asd Passarera; Crema Nuova-Or. Trescore; Pol.
Fiesco-Or. Cremosano; Us
Ricengo-Cantuccio Pandino;
Or. Sabbioni-Us Ticengo.
PROMOZIONE A
Classifica: Or. Atletico Bagnolo 23; Pieranica 20; Pol. Castelnuovo A 20; Sgb Quintano
19; Us Standard 17; Sporting
Iuvenes 15; Werder Crema 14;
Or. Izano 13; Uso Romanengo
13; Vima Castelleone 12; Baby
Garden 10; Pol. Castelnuovo
B 10.
II giornata R: Pieranica-Or.
Atletico Bagnolo; Sporting
Iuvense-Or. Izano; Pol. Castelnuovo A-Baby Garden;
Pol. Castelnuovo B-Us Standard; Sgb Quintano-Werder
Crema; Vima Castelleone-Uso
Romanengo.
calcio a 11
i è conclusa settimana scorsa
la XI edizione del torneo di
calcio giovanile Diamo le Ali
agli Angeli, che nell’ultimo mese
ha visto scendere in campo più
di quaranta squadre del territorio cremasco.
A trionfare nella categoria dei
Mignon, riservata ai bambini
nati nel 2005 e nel 2006, è stata
la formazione di Palazzo Pignano che ha battuto prima l’Us
Standard (2-1) e poi il Romanengo B (4-1). Sul secondo gradino
del podio è, quindi, salita l’Us
Standard, vittoriosa sul Romanengo B per 2-1. Completano
la classifica il Casale Cremasco,
l’Us Standard B, l’Oratorio
Sabbioni, la Polisportiva Pier
Giorgio Frassati, il Romanengo
A e il Sergnano.
Il Palazzo Pignano ha
nell’anno 2002 con una travolgente Polisportiva Capergnanica
che ha siglato ben cinque reti
contro il Palazzo Pignano.
Tra i più grandi, gli Esordienti
2000-2001 a farla da padroni sul
campo della Toffetti di Ombriano sono stati i ragazzi dell’Oratorio Sabbioni A, vittoriosi per
6-3 sull’Us Standard A. Offanengo ha strappato il terzo gradino
del podio al Crema Nuova A per
una sola rete di vantaggio (5-6).
L’altra formazione dell’Oratorio
Sabbioni la B, si è aggiudicata
la quinta piazza, battendo per
3-0 l’Us Standard B e per 1-0
il Crema Nuova B. Tra le due
è stata propio quest’ultima ad
agguantare il sesto posto in virtù
dell’1-0.
Grande soddisfazione da
parte della Commisione Calcio
del Comitato Cremasco Csi e di
tutte le società che hanno preso
calcio a 5
S
conquistato anche il titolo nella
categoria Primi Calci, per i nati
nell’anno 2004, superando
in finale l’Alba Crema con il
risultato di 4-0. Terzo Posto per
la Polisportiva Castelnuovo che
ha avuto la meglio per 3 a 1 sul
Crema Nuova. In quinta posizione l’Us Standard, vittoriosa
su Santa Maria Campagna (4-1),
e settima per il Sergnano che ha
battuto l’Atalantina con due reti
di vantaggio (1- 3).
Ad aggiudicarsi l’oro nella
categoria Pulcini 2003 i ragazzini del Sergnano (nella foto)
che si sono imposti per 2-0
nella finalissima contro i pari
età del Romanengo. Oratorio
Sabbioni al quinto posto grazie
alla vittoria per 1-0 sul Fiesco B.
Completano la classifica Palazzo
Pignano e Fiesco A.
Non c’è stata storia nell’altro
Torneo Pulcini, quello per i nati
calcio a 5
di RAMON ORINI
ECCELLENZA B
Classifica: Am. Bagnolo 86
26; Scannaboys 22; Asd Sergnanese 19; Gso Boffalorese
19; Fidelis S. Carlo 18; Aurora Ombriano 15; Excelsior
Vaiano 14; Fc Calcio Spino
14; Casaletto Vaprio 14; Casaletto Ceredano 12; Atalantina B 10; Campagnola 3.
II giornata R: Fidelis San
Carlo-Casaletto Vaprio; Casaletto Credano-Fc Calcio
Spino; Gso Boffalorese-Asd
Sergnanese;
ScannaboysAm. Bagnolo 86; Atalantina
B-Excelsior Vaiano; Campagnola-Aurora Ombriano.
PROMOZIONE B
Classifica: Am. Monte Cr. 26;
Us Pianenghese 25; Atalantina A 22; Csai Crespiatica 17;
Torre Pallavicina 16; Princes
Tower 15; Du Pub Sagic 13;
Soncino 13; Dal Brambo 12;
Cso Offanengo 9; Or. Rovereto
8; Dinamo Crema 3.
II giornata R: Am. Monte Cremasco-Torre Pallavicina; Du
Pub Sagic.princes Tower; Dal
Brambo Montodine-Atalantina
A; Us Pianenghese-Dinamo
Crema; Csai Crespiatica-Or.
Rovereto; Soncino-Cso Offanengo.
PROFESSIONALITÀ • ESPERIENZA • PRECISIONE
dal 1923
MANODOPERA QUALIFICATA
• tinteggiature
• sistemi decorativi
senza gas
• rivestimenti plastici
senza canna fumaria
senza installazioni
semplice da usare
massima sicurezza
Via IV Novembre, 33 - CREMA
Tel. 0373 25.62.36 - Fax 25.63.93
• tappezzerie
VAIANO CREMASCO
Tel. 0373 278150
Cell. 335 6325595
il nostro sito
a
t
i
Vis
• moquettes
• pavimenti tecnici
• parquet
• tende
www.dadasnc.it
36 sabato 23 febbraio 2013
GIORNATA DEL RICORDO
MARTEDÌ
MATTINA IN SALA
ALESSANDRINI
L’INCONTRO TRA
GLI STUDENTI
DELLE SUPERIORI
E I RELATORI PER
LA “GIORNATA
DEL RICORDO”.
INTERVENUTO
IL SINDACO
Foibe, verità
storica e testimoni
Di MARA ZANOTTI
E
ssere cittadini europei - Per una memoria europea attiva è stato il titolo dell’incontro – affollatissimo da una platea attenta composta
dai ragazzi delle scuole medie superiori di Crema – che si è tenuto
martedì mattina in sala Alessandrini per celebrare, all’interno di un
ampio programma che ha previsto anche eventi dedicati al Giorno
della Memoria, la Giornata del Ricordo dedicata alle vittime delle
foibe. L’incontro è stato promosso dalla Rete di Istituti Superiori della provincia di Cremona con scuola capofila l’IIS “Torriani” (assente
giustificata la dirigente scolastica Roberta Mozzi sempre protagonista di questa proposta); la commemorazione della Giornata del
Ricordo, istituita con la legge 30 marzo 2004, n. 92, “… in memoria
delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, delle vicende
del confine orientale…” ha visto intervenire Fiore Filippaz, testimone dell’esilio giuliano-dalmata e guida del Centro Raccolta Profughi di Padriciano (Trieste) e Franco Cecotti, storico del Novecento
dell’Istituto Regionale per la storia del Movimento di liberazione nel
Friuli Venezia Giulia di Trieste, che hanno incontrato gli studenti
cremaschi. Se lo storico ha giustamente inquadrato il complesso passaggio storico ripercorrendo i prodromi che hanno portato i partigiani di Tito a una vendetta così feroce nei confronti di tanti innocenti
italiani, toccante è stata la testimonianza della Filippaz che visse in
prima persona quei tragici momenti dovendo rinunciare non solo
alla possibilità di una gioventù normale e alla sicurezza personale
ma anche allo studio, lei che tanto avrebbe desiderato proseguire gli
studi ma che, dopo la terza media, ha dovuto affrontare il mondo
del lavoro perché “mi mancavano persino le scarpe con cui camminare”. Commossa, lei ora sessantacinquenne, al ricordo della sorellina, persa in quei tragici momenti per colpa… del freddo. “Non ho
mai provato odio nei confronti di chi mi circondava, le colpe erano
di chi aveva disseminato l’odio in Europa, dai Nazisiti e ai governi
fascisti collaborazionisti che avevano distrutto la democrazia”. In
effetti il fenomeno delle foibe è davvero molto complesso e solo da
pochi anni si sta cominciando a studiarlo con sistematicità non solo
per rendere giustizia a quelle migliaia di vittime innocenti ma anche
per individuarne le cause che partono da lontano così come il prof.
Cerotti ha sottolineato.
Presente e attenta anche il sindaco Stefania Bonaldi che sempre dà
il giusto valore agli incontri con le scuole su questi temi; il suo breve
intervento ha sottolineato l’importanza di conoscere anche questa
storia che anni fa non veniva mai affrontata all’interno del programma scolastico. “La conoscenza è strumento di libertà” ha chiosato il
sindaco raccomandando ai ragazzi di documentarsi e di approfondire in prima persona i temi della storia e non solo. Infine Ilde Bottoli,
anima da 19 anni dei Viaggi della memoria ha ringraziato chi ha
reso possibile queste iniziative nonostante dal 2009 la nuova Giunta
Provinciale non le finanzi più, auspicando che, oltre al patrocinio
prossimamente l’amministrazione provinciale possa ancora concedere un contributo così come fa anche il Comune di Crema.
All’incontro hanno partecipato gli studenti e gli insegnanti degli
istituti superiori Leonardo da Vinci, Racchetti, D. Alighieri – Fondazione Manziana, IIS Galilei, Stanga, Marazzi e Sraffa. Il dirigente
scolastico del liceo Racchetti, prof. Celestino Cremonesi ha ringraziato per l’eccellente possibilità di approfondimento offerta ai ragazzi ricordando come questo tipo di incontri contribuisca a restituire la
verità storica a eventi del passato così complessi e tragici.
Ultimo tassello di questo percorso di didattica storica sarà il Viaggio della memoria che Ilde Bottoli ha ricordato: “Andremo in Alsazia, una terra che ha conosciuto un passato tragico avendo cambiato
nazionalità per 4 volte in pochi decenni; là incontreremo i nostri
parlamentari europei perché la cultura europeista è importante, è la
chiave affinché questo passato che ora stiamo ricordando non debba
più ripetersi”.
A
lice: quale via dovrei prendere ? Gatto: dipende dove vuoi
andare. Alice: ma io non so dove
andare. Gatto: allora non importa
quale via prendere.
L’importanza della meta, è
questo che vuole sottolineare
Lewis Carroll.
Autonomia significa proprio
organizzare un percorso sapendo
dove andare, trovando il proprio
ubi consistam e marciando verso
un punto di arrivo per una eventuale ripartenza. Questo per tutti,
anche per i bambini stranieri, anche per i bambini difficili, anche
per i bambini diversamente abili.
Nonostante gli smarrimenti,
malgrado le possibili regressioni, a dispetto di chi non crede
che si possa credere contro ogni
speranza. Pollicino si è perso nel
bosco, avrebbe potuto disperarsi e
scegliere la strada della rinuncia.
Ha trovato invece di nuovo la via
di casa, valorizzando le proprie
risorse personali fino all’inverosimile.
Al Secondo Circolo Didattico
di Crema, vogliamo che sia così
per tutti e per ciascuno, perché il
“No child left behind” (Non uno
di meno) della pedagogia americana non sia una bella utopia
Da sinistra il dirigente
scolastico Celestino
Cremonesi, Franco Cecotti,
Ilde Bottoli e Fiore Filippaz,
durante l’incontro con gli
studenti, in sala Alessandrini
Vailati, M’illumino di meno
Gli studenti delle “Vailati” durante l’incontro con il sindaco
V
enerdì 15 febbraio, gli alunni della Scuola “G. Vailati” hanno
aderito all’iniziativa M’illumino di meno che intende sensibilizzare la gente riguardo alle tematiche concernenti il risparmio
energetico. Siamo infatti in un periodo in cui la consapevolezza e
l’attenta educazione al rispetto delle risorse naturali sono importanti per lo sviluppo futuro del pianeta. A scuola il tema del risparmio
energetico coinvolge molteplici discipline come Scienze, Tecnologia, Geografia e Cittadinanza e Costituzione; la strategia educativa
rappresenta, infatti, uno dei migliori investimenti per favorire la riduzione degli sprechi energetici. Quindi gli alunni hanno riflettuto
su come contribuire quotidianamente al risparmio delle risorse e al
rispetto dell’ambiente. Per dare maggiore concretezza alle proprie
riflessioni, i ragazzi hanno composto un inno, ribadendo il proprio
impegno a seguire comportamenti virtuosi, che hanno eseguito e
cantato alla presenza del sindaco di Crema, Stefania Bonaldi: la creatività al servizio del risparmio energetico.
Hanno scritto pensieri, componimenti e proposto suggerimenti
che poi sono stati presentati, sempre al sindaco, durante l’ incontro
con una loro rappresentanza. Dunque gli alunni e il sindaco si sono
confrontati condividendo la convinzione che partecipare alla promozione e alla diffusione dell’idea di evitare lo spreco delle risorse disponibili è un elemento di crescita e di sviluppo della società,
proprio a partire dai ragazzi: il coinvolgimento di tutti è essenziale,
anche partendo da piccoli gesti quotidiani.
Le domande e le riflessioni degli alunni, le risposte e le analisi
del sindaco hanno rappresentato un segnale forte per indicare come
l’Amministrazione e i futuri cittadini possano insieme progettare
un uso responsabile delle risorse.
SECONDO CIRCOLO DIDATTICO
Il valore della diversità:
Alice abita a Ombrianello
da incorniciare, ma il riscontro
fattuale del nostro sforzo giornaliero.
Ecco la Due giorni dell’integrazione a tema che ogni anno abbiamo
deciso di promuovere in una settimana dedicata: quest’anno dal 18
al 22 febbraio.
L’argomento è la conquista
dell’autonomia, la ricerca della
propria via; il fil rouge, lo sfondo
integratore è dato proprio dalla
storia di Pollicino, che vive in pratica in ogni bambino che cresce.
Su questa fiaba alunni e insegnanti hanno lavorato leggendone il testo in versione ordinaria e
in quella da noi autoprodotta, in
collaborazione con la Direttrice
della Biblioteca di Crema dott.ssa
Moruzzi, utilizzando la Comunicazione Aumentativa Alternativa,
hanno elaborato scritti e disegni,
organizzato giochi didattici, visti
film e seguito i più svariati tracciati progettuali.
La proposta cinematografica
principale sarà Rosso come il cielo,
favola moderna ispirata alla storia vera di Mirco Mencacci, non
vedente, grande tecnico del suono
del cinema italiano. L’approdo
finale di tali iniziative sarà costituito dalla terza edizione della camminata Oggi corro anch’io!!!, una
marcia non competitiva organizzata per i quartieri di Ombriano
e Sabbioni, in sinergia con tutte
le istituzioni scolastiche del territorio, la Croce Rossa, il Gruppo
Podistico, aperta alle Associazio-
ni che si occupano di disabilità e
ai loro ragazzi, all’ANFFAS, ai Pantelù, alle scuole di musica che collaborano con noi, agli operatori
del Centro di Riabilitazione Equestre, all’Associazione “No Limits
onlus”, allo Spazio Autismo di
Bergamo, con un raduno finale
al podere di Ombrianello, dove ci
sarà una mostra di tutto quanto
prodotto nella “Due giorni”.
Appuntamento a tutti, all’intera città per il 18 maggio, per una
festa globale all’insegna dell’inclusione e della condivisione partecipata.
Probabilmente interverrà anche Alice, che potrà finalmente
interloquire con il Gatto senza
più equivoci. Saprà dove andare,
non avrà più incertezze sulla via
da seguire e capirà di trovarsi in
un luogo dove nessuno è escluso,
dove non capita di perdersi.
È la filosofia dell’accoglienza
quella del Secondo Circolo: porre
indicatori di direzione che allontanino dal bosco o individuino
precisi sentieri al suo interno.
E Pollicino ci ringraziò.
Prof. Pietro Bacecchi
Dirigente Scolastico
II Circolo Didattico
di Crema
FATF: i vincitori del concorso di scrittura
B
eatrice Bianchi, con La mia Passione (sezione Under 14),
e Greta Colombani, con Un’onda impossibile da domare
(sezione Scrittori in erba). Ecco i nomi delle due talentuose
vincitrici della III edizione del concorso letterario indetto dal
FATF, in collaborazione con il Comitato Soci Coop di Crema.
La premiazione ha avuto luogo lunedì 18 febbraio nel corso della serata organizzata dal Caffè Letterario di Crema, in
un teatro San Domenico davvero gremito. A proclamare i
vincitori è stato il presidente della giuria del concorso, il noto
scrittore Fulvio Ervas, autore del grande successo Se ti abbraccio non aver paura, storia vera e commovente del viaggio per
l’America centrale di Franco Antonino con suo figlio Andrea, un ragazzo autistico. Dopo più di dieci anni di romanzi
gialli, con quest’opera estremamente toccante lo scrittoreprofessore veneto, per la prima volta si è confrontato con una
vicenda emozionante e autentica.
Ervas si è complimentato per l’alta qualità dei testi in gara,
che hanno reso particolarmente difficile stabilire i vincitori.
Alla fine, come ha spiegato in fase di proclamazione, la scelta
è stata operata soprattutto sulla base della freschezza e trasparenza degli elaborati. Insomma, tra tanti testi tecnicamente ineccepibili, sono stati premiati quelli scritti “con il cuore”.
Quattro gli altri finalisti. Per i ragazzi delle medie, sono
stati selezionati i cremaschi Francesco Marchesetti con Newcastle ouverture e Angelica Lucchetta con Le passioni; per i liceali, invece, Camilla Marudi con Io spero davvero con tutto il
cuore e Valentina Cipriani con Quello che ci salva, entrambe
lodigiane. I racconti vincitori e finalisti sono stati tradotti anche in francese da Michèle Autexier, Anna Facchi, Giusi Fagnola, Angelique Rossato, Sylvie Senes, Emanuela Groppelli
e Dominique Coudray. Tutti i testi sono stati infine raccolti
nell’antologia bilingue Appassiona(r)ti.
IL FATF AL QUIRINALE
D
ue ore e mezza immersi nella storia, alla scoperta delle
opere d’arte, i tesori architettonici, gli arredi, gli arazzi,
le decorazioni di grande pregio del Palazzo del Quirinale,
sede ufficiale della Presidenza della Repubblica. Tanto è durata la visita della delegazione del Franco Agostino Teatro
Festival e di circa una ventina di ragazzi del Liceo Artistico
di Crema che partecipano al laboratorio di scenografia del
FATF, nelle stanze di quello che è senza dubbio un importante
punto di riferimento della vita democratica del nostro Paese,
ma anche un vero e proprio museo ricco di testimonianze
artistiche importantissime.
Una visita che, in via del tutto straordinaria, è stata riservata esclusivamente al FATF e ha visto una guida d’eccezione
come il Capo Conservatoria del Quirinale, Angelo Rossini,
che ha regalato ai ragazzi una grande lezione di storia e risposto a ogni loro domanda con grande professionalità e disponibilità.
Nel corso della visita, che abitualmente dura soltanto un’ora, il Presidente del FATF, Gloria Angelotti, gli studenti del Liceo Artistico e la loro insegnante Mariola Groppelli, hanno
anche ricevuto il saluto del Consigliere della Corte dei Conti,
Elio Berarducci che si è complimentato per il grande lavoro
che da anni svolge divulgando la cultura, ma anche facendosi portavoce di importanti valori civili e umani tra i più
giovani. A lui i ragazzi hanno consegnato una lettera nella
quale viene raccontato il progetto del FATF, con la richiesta
che anche per l’edizione attualmente in corso, il Quirinale
rinnovi l’attenzione e l’appoggio che negli ultimi anni non ha
mai fatto mancare. “È stata una giornata davvero speciale.”
ha commentato Gloria Angelotti, al termine di questa avventura. “Essere accolti in quella che il Presidente Napolitano
definisce ‘la casa degli Italiani’ è stato un grande onore e una
grande emozione”.
37
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
Crema del Pensiero, ottava
edizione: “Non rubare”
Ibrahim
Faltas
a Crema
di MARA ZANOTTI
D
edicato a Giovanni Paolo II,
il Grande Papa esce, per i tipi
della Franciscan Printing Press
il libro Dall’assedio della Natività
all’assedio della città Betlemme 20022012 di Fr. Ibrhaim Faltas. Betlemme, la Palestina nel mondo è
da sempre un forte e profondo
richiamo per il suo significato religioso. Il libro racconta la storia
recente di Betlemme e descrive
quanto è stato realizzato con progetti e interventi appropriati, finalizzati a contrastare il piano di
disgregazione che in brevissimo
tempo ha distrutto la prosperosa
economia di Betlemme trasformandola in una città “chiusa”,
dalla quale, chi può, cerca di emigrare per non farvi più ritorno.
Il volume, un diario curato
dall’autore, racconta i giorni
dell’Assedio della Natività aiutando i lettori a non dimenticare
che la strage è stata evitata grazie
al dialogo e a una attenta opera
di mediazione che ha permesso
di risolvere la grave crisi senza
ulteriore spargimento di sangue...
la terra di Dio del resto non è costituita dalle pietre delle chiese
e delle moschee ma dall’uomo
stesso creato a immagine di Dio e
che la sua vita è più preziosa delle
pietre.
In quel frangente storico, come
nelle antiche allegorie e discussioni su quali delle tre grandi religioni monotestiche (Cristianesimo,
Giudaesimo e Islam) sia quella
giusta, non c’è stato nessun dubbio che l’autentica vittoria nella
lotta che ha infuriato tra l’Islam
e Giudaesimo per questo pezzo
di terra è stata strappata dalla Cristianità.
Il libro testimonianza diretta di
un passaggio storico importante
non solo per la Terra Santa, è ricco di immagini e documentazione. Verrà presentato venerdì prossimo 1° marzo alle ore 21 presso
la sala dei Ricevimenti del Comune in piazza Duomo, interverrà
l’autore Ibrahim Faltas, della Custodia di Terrasanta. L’iniziativa è
stata organizzata dalla Cattedrale
di Crema in collaborazione con il
comune, assessorato alla Cultura
e con la BCC di Treviglio.
S
ono ormai otto i comandamenti presi in esame dal Festival della filosofia Crema del Pensiero che tornerà anche
quest’anno dal 3 al 5 maggio per affrontare il settimo comandamento (non è stata seguita la tradizionale sequenza per trattare dei comandamenti), ossia “Non rubare”.
Giovanni Bassi, da sempre impegnato nell’organizzazione
del Festival ha ricordato alla stampa, convocata per presentare
l’edizione 2013, che questa sarà dedicata alla grande figura del
cardinale Carlo Maria Martini per il quale verrà anche organizzato in apertura del Festival un evento che ancora rimane
una sorpresa. Ha quindi declinato il programma della manifestazione che si annuncia di grande spessore per i nomi eccellenti che interverranno. Venerdì 3 maggio alle 20.45, dopo il
saluto delle autorità e l’omaggio a Carlo Maria Martini vi sarà
l’intervento del giornalista Gian Antonio Stella (La casta), che
in fatto di ruberie, degli altri, davvero se ne intende... Sabato
4 maggio alle 11 interverranno il Magistrato Piercamillo Davigo e Piero Colaprico giornalista e scrittore italiano. Spazio
al tradizionale appuntamento con il teatro e la disabilità per la
regia di Franca Marchesi nel pomeriggio, alle 16 mentre alle 17
tornerà Fabio Canessa per un viaggio nel mondo del cinema in
cui si intrecceranno tematiche letterarie, storiche e filosofiche
attorno al comandamento prescelto. In serata alle 21.30 si terrà l’incontro con Umberto Galimberti, filosofo, psicanalista e
docente universitario italiano.
La giornata di domenica 5 maggio si aprirà alle 10.30 con
l’intervento del filosofo Emanuele Severino mentre nel pomeriggio si potranno ascoltare Giulio Giorello e il padre gesuita
Giacomo Costa. Infine alle 18 un incontro da anni perseguito dagli organizzatori de La Crema del Pensiero e finalmente
realizzato, interverrà Giovanni Reale filosofo e storico della
filosofia, nome notissimo ai liceali e agli universitari italiani...
Il sindaco Stefania Bonaldi ha quindi ringraziato gli organizzatori per avere curato un’edizione davvero importante e
ricca di nomi d’eccellenza del panorama culturale italiano.
“Approfondendo un tema ancora di grande autorità ci rendiamo conto di quanto sia da recuperare un comandamento
come il settimo la cui trattazione permette di mettersi in sintonia con i tempi odierni segnati da un diffuso malcostume”
ha dichiaro Stefania Bonaldi che ribadendo come l’amministrazione comunale appoggi in modo convinto tale iniziativa,
ha sottolineato come questi appuntamenti a ingresso gratuito
costituiscano un modo democratico di fare cultura.
Claudio Ceravolo, presidente del comitato scientifico del
Festival ha posto l’accento sulla difficoltà crescente di organizzare una manifestazione di tal livello, che ha sempre più prosciugato i costi riducendo anche i cachet ai relatori a semplici
rimborsi spesa. Un ringraziamento è stato rivolto alla Fondazione San Domenico, che ospita tutti gli appuntamenti del Festival contribuendo così al suo successo mentre Anna Miranda
Maini ha espresso gratitudine per gli sponsor che hanno sostenuto il Festival. Un ringraziamento particolare è stato rivolto
anche a Sua Eccellenza il vescovo Oscar Cantoni con il quale
il confronto è stato proficuo e costante e che ha elargite preziosi consigli senza mai imporre ospiti. Infine Tiziano Guerini,
per il Caffè Filosofico, ha ricordato il valore dei filosofi che
interverranno promettendo, per le prossime edizioni anche
interventi di filosofe donne che pur essendoci, non sono così
facili da raggiungere...
Mara Zanotti
PRESENTAZIONE LIBRO
La fede è cosa della
ragione, ecco perché...
H
o tra le mani il volumetto, fresco di stampa, di don Marco
D’Agostino e Marco Cassinotti
dal titolo La fede è dono concreto, c’è
anche un sottotitolo “Dialoghi per
riscoprirlo” che mi incuriosisce. Incomincio a sfogliare e leggo questa
dedica: “A chi vuole intraprendere
la strada della Ricerca e a chi si
trova già in viaggio”.
Inizio a leggere. Al termine i due
autori mi han fatto comprendere
che, nell’Anno della Fede possiamo scoprire veramente come questa sia cosa concreta. Il libro aiuta a
scoprire come la fede sia cosa della
ragione. Può sembrare contraddittorio ma gli autori dimostrano che
la fede è profondamente legata alla
ragione, la fede è cosa ragionevole.
Montessori:
la sua storia
in un libro
D’AGOSTINO
E CASSINOTTI
SONO GLI
AUTORI DEL LIBRO
“LA FEDE È DONO
CONCRETO”
Il volume è diviso in tre parti: nella
prima i due autori dialogano sul
valore del dono della fede, nella
seconda si soffermano principalmente sull’amore in famiglia e la
fede nel matrimonio, nella terza,
infine dialogano sull’impegno so-
ciale e politico che il cristiano è
chiamato a vivere per testimoniare
la propria fede. Il libro cerca anche di portare in luce le domande
che i giovani pongono agli adulti... quel grido che si alza dalla
vita dei nostri giovani. Molte vol-
I
Da sinistra Maini, Bassi, Bonaldi, Ceravolo, Guerini
Pro Loco, il consiglio
S
i è svolto mercoledì pomeriggio il consiglio della Pro Loco
che, fra le diverse questioni affrontate, ha dettagliato il programma delle attività previste per il primo semestre di quest’anno. Confermata la disponibilità alla selezione per le aspiranti al
Ballo delle Debuttanti prossimo rilevante evento sarà per il 13
e 14 aprile Tutto bimbi, la kermesse che si tiene nei chiostri del
Centro Culturale Sant’Agostino, interamente dedicata al mondo
dell’infanzia: vi saranno dunque sfilate di moda bimbi, iniziative
realizzate in collaborazione con le scuole come la realizzazione
del manifesto ufficiale della manifestazione – il migliore verrà
premiato mentre gli altri verranno esposti –, eventi musicali e
danza rivolta ai più piccoli. Tornerà anche la sempre bella manifestazione di primavera Crema in fiore, calendarizzata per il 18
e 19 maggio presso i Giardini di Porta Serio: ancora una volta
verranno coinvolte le scuole e i florovivaisti e artisti cremaschi. Il
tema di questa edizione che verrà proposto anche per il concorso
La più bella vetrina di primavera sarà Biciclette nel verde. Si auspica
che in molti giungeranno alla manifestazione proprio brandendo
le due-ruote.
Facendo un passo indietro segnaliamo un’escursione prevista
per il 7 aprile a due eccellenze quali la Casa Sant’Agata di Verdi
a Villanova sull’Arda e la Ferrari di Maranello (iscrizioni presso la Pro Loco entro sabato 23 marzo) mentre per il 16 marzo,
all’interno di una iniziativa promossa da UNPLI, sarà organizzato presso il comune un incontro dedicato al dialetto cremasco a
cura di Luciano Geroldi. L’estemporanea di pittura, generalmente organizzata ogni anno per il mese di marzo, diviene invece
una manifestazione biennale; tornerà dunque nel 2014. Durante
il consiglio è stato anche presentato il nuovo depliant dedicato
al Duomo, Sant’Agostino e Santa Maria della Croce destinato a
uso turistico; i testi sono stati curati dall’eccellente Silvia Merico
mentre le foto sono state realizzate dall’ottimo Carlo Bruschieri.
In preparazione anche un secondo depliant dedicato alla Crema
monumentale (le Mura, le Porte, piazza Duomo, il Municipio, il
teatro San Domenico e il Mercato Austrungarico). Entrambi gli
strumenti, utilissimi per chi voglia scoprire le bellezze della città,
saranno tradotti in inglese.
Mara Zanotti
te quello che noi adulti vogliamo
fare è tentare di rispondere subito.
Esiste un grido disperato, a volte
silenzioso e con gli occhi bassi, o
a volte che sale dal rumore delle
bottiglie di vetro o dei bicchieri
dei cocktail che si succedono uno
dietro l’altro, senza più provocare
emozione, nelle sere del venerdì
o del sabato, al quale forse non
facciamo più caso nemmeno noi.
Ecco che conviene seguire ciò che
don Emanuele Barbieri, curato di
Offanengo e direttore dell’ufficio
di Pastorale Giovanile della nostra
diocesi, scrive nella prefazione del
libro: “Nell’Anno della Fede, nel
quale il Papa ci invita a riflettere su
questo grande dono, che può avere
anche le misure di un granellino
di senape, ma che può muovere le
montagne, don Marco e Marco ci
invitano a pensare se la nostra fede
tocca la nostra vita da vicino! Lo
fanno coinvolgendoci in una chiacchierata nella quale la fede tocca
concretamente la vita nelle sue
dimensioni fondamentali, non con
l’intenzione di catechizzare ma di
mettersi in un dialogo schietto e
propositivo”.
Il libro verrà presentato mercoledì 27 febbraio alle ore 21 presso il
centro San Luigi.
l Centro Ricerca Alfredo Galmozzi ha da poco costituito
un gruppo di lavoro per approfondire la storia della suola
dell’infanzia “Montessori” (ora
“Iside Franceschini”) di Crema.
Il progetto sarà articolato in
più parti, perché la finalità della
ricerca non è solo la ricostruzione della storia di una scuola nei
suoi legami ufficiali con le istituzioni del territorio, ma anche la
comprensione dell’importante
contributo che essa ha saputo
dare e continua a offrire per la
crescita umana e la formazione culturale dei bambini, delle
bambine e delle loro famiglie.
Per fare questo sarà importante raccogliere e studiare le
fonti istituzionali, così come
raccogliere e proporre i ricordi,
le testimonianze, il materiale, le
fotografie che ogni ex alunno/a
conserva degli anni di spensierata serenità trascorsi presso la
scuola dell’Infanzia Montessori.
Il Centro Ricerca Alfredo Galmozzi chiede perciò il contributo di chi fosse disponibile a farsi
intervistare, a mettere a disposizione materiale vario (disegni,
fotografie, video) e a collaborare
alla ricerca.
Chi fosse interessato può inviare una e-mail o telefonare
al Centro per prendere un appuntamento con i responsabili
del progetto. Il Centro Ricerca
Alfredo Galmozzi si trova a
Crema in piazza Premoli, 4, tel.
037380420, web www.centrogalmozzi.it, mail [email protected] Orario di apertura:
martedì 10-12 e giovedì 15-17.
Responsabili del progetto
sono Barbara Pagliari: [email protected] e Marita Desti
[email protected]
FAI: successo per l’evento in Sant’Antonio
G
rande successo di pubblico domenica 17 febbraio in Sant’Antonio Abate per l’iniziativa Arte e musica organizzata dal
Gruppo FAI-Fondo Ambiente Italiano di Crema, Delegazione di
Cremona. Accolte dai volontari del FAI e dal Rettore don Emilio Redondi, più di 150 persone hanno seguito l’interessante e
ben documentato intervento del professor Cesare Alpini sulle
vicende storico-artistiche della chiesa e hanno apprezzato e applaudito il raffinato programma proposto dal Coro giovanile
dell’Istituto musicale “Folcioni”, diretto dal maestro Giuseppe
Costi. Per iniziativa del FAI il folto pubblico ha potuto anche –
in via eccezionale – accedere al “Conventino” e ammirare il
campanile in cotto e l’affresco quattrocentesco di Sant’Antonio.
Il prossimo importante appuntamento proposto dal FAI sarà
il 23 e il 24 marzo per la prima volta a Crema con le Giornate
FAI di Primavera. Sarà possibile visitare uno splendido palazzo
cremasco, il cui nome potrà essere reso noto solo dopo la conferenza stampa nazionale prevista per i primi giorni di marzo.
Per informazioni, iscrizioni al FAI e per collaborare alle attività dei volontari scrivere a [email protected]
38 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
domenica
lunedì
martedì
mercoledì
giovedì
venerdì
23
24
25
26
27
28
1
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20-1.15
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20-0.45
6.30 Unomattina in famiglia. Conten
10.05 MixItalia. Rb
10.05 Linea Verde Orizzonti. Rb
10.30 A sua immagine. Rb religiosa
11.10 La California. Docum
10.55 Santa Messa e recita dell'Angelus
12.00 La prova del cuoco. Rb
12.20 Linea Verde. Rb
14.30 Le amiche del sabato. Talk show 14.00 Domenica in–L'Arena. Talk show
17.15 A sua immagine. Rb religiosa
16.35 Domenica in–Così è la vita.
17.45 Passaggio a Nord-Ovest. Docum
Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
20.40 Affari tuoi. Gioco
21.10 I migliori anni. Show
21.30 Tutta la musica del cuore. Serie Tv
24.00 S'è fatta notte. Rb
23.20 Speciale Tg1
1.00 Cinematografo. Rb
0.50 Applausi. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Occhio alla spesa. Rb
11.05 Unomattina storie vere. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Rb
14.50 Tg1 Speciale: elezioni politiche e
amministrative 2013
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Porta a porta. "Elezioni 2013"
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
7.00 Cartoon Flakes Weekend
7.00 Cartoon Flakes Weekend
10.30 Sulla via di Damasco. Rb religiosa 10.10 Ragazzi c'è Voyager. Rb
11.00 Mezzogiorno in famiglia. Conten 10.50 A come avventura. Rb
13.25 Dribbling. Rb sportiva
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
14.00 Il dolce profumo del male. Film
13.45 Quelli che aspettano. Talk show
15.35 La palude della morte. Film
15.40 Quelli che. Talk show
17.10 Sereno variabile. Rb
17.10 Stadio sprint. Rb sportiva
18.05 90° minuto Serie B. Rb sportiva
18.10 90° minuto. Rb
19.30 Invincibili angeli. Tel
19.35 Il Puma. Tel
21.05 Castle. Tel
21.00 NCIS. Tel
22.50 Sabato sprint. Rb sportiva
21.45 Elementary. Tel
23.45 Tg2 Dossier
22.35 La domenica sportiva. Rb sportiva
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
9.30 Protestantesimo. Rb religiosa
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.45 Medicina 33. Rb
14.00 Seltz. Sketch comici
14.50 Tg2 Speciale: elezioni politiche e
amministrative 2013
19.35 Il commissario Rex. Tel
21.00 Hawaii Five-0. Tel
22.40 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
23.30 Tg2 Punto di vista: elezioni politiche
e amministrative 2013
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35
8.00 Tamburi sul grande fiume. Film
9.20 Doc Martin. Tel
10.10 L'ispettore Derrick. Tel
11.00 Rubriche varie
12.55 Ambiente Italia. Attualità
14.55 Tv Talk. Talk show
16.30 Squadra Speciale Vienna. Tel
17.15 Himalaya–L'infanzia di un capo.
Film avv
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.30 Fatal Agents. Film dramm
23.50 Amore criminale. Docum
Talk show
1.35 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Occhio alla spesa. Rb
11.05 Unomattina storie vere. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Rb
15.15 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Sarò sempre tuo padre.
TV
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Occhio alla spesa. Rb
11.05 Unomattina storie vere. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Rb
15.15 La vita in diretta. Contenitore
16.45 L'ultima giornata del Pontefice.
23.30 Porta a porta. Talk show
1.40 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.25 Udienza generale di Papa
Benedetto XVI
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Rb
15.15 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Tutta la musica del cuore. Serie Tv
23.10 Porta a porta. Talk show
1.20 Sottovoce. Rb
1.50 Rai Educational
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
9.40 Sabrina, vita da strega. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Elezioni 2013
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Seltz. Sketch comici
14.45 Senza traccia. Tel
15.30 Cold case / Numb3rs. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
19.35 Il commissario Rex. Tel
21.00 NCIS: Los Angeles. Tel
21.50 Blue Bloods. Tel
22.40 The Good Wife. Tel
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
9.40 Sabrina, vita da strega. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Seltz. Sketch comici
14.45 Senza traccia. Tel
15.30 Cold case / Numb3rs. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
19.35 Il commissario Rex. Tel
21.05 Tutto Dante. Monologo di Benigni
22.40 A gifted man. Serie Tv
23.40 Detective Dee e il mistero... Film
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
9.40 Sabrina, vita da strega. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Seltz. Sketch comici
14.45 Senza traccia. Tel
15.30 Cold case / Numb3rs. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
19.35 Il commissario Rex. Tel
21.00 Prince of Persia–Le sabbie del
tempo. Film avv
23.15 Made in Sud. Show
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
9.40 Sabrina vita da strega. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
14.00 Seltz. Sketch comici
14.45 Senza traccia. Tel
15.30 Cold case–Delitti irrisolti. Tel
16.15 Numb3rs. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
19.35 Il commissario Rex. Tel
21.05 Rex 4. Tel
22.45 NYC 22. Tel
23.45 L'ultima parola. Talk show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Rb
10.00 La storia siamo noi. Docum
10.50 Codice a barre. Rb
11.30 Buongiorno Elisir. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 Lena, amore della mia vita. Soap
15.10 La casa nella prateria. Tel
16.00 Geo & Geo. Rb
20.10 Stnlio e Ollio. Comiche
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Un americano a Roma. Film comm
22.50 La storia siamo noi. Docum
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
10.00 Rai Parlamento. Elezioni 2013
10.00 La storia siamo noi. Docum
10.50 Codice a barre. Rb
11.30 Buongiorno Elisir. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 Lena, amore della mia vita. Soap
15.10 La casa nella prateria. Tel
16.00 Geo & Geo. Rb
20.10 Stanlio e Ollio. Comiche
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Arthur e il popolo dei Minimei. Film
22.55 Glob Therapy. Show
Film dramm
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50 TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.15 Le avventure e gli amori di
10.00 La storia siamo noi. Docum
8.00 Speciale Agorà: elezioni politiche
8.00 Agorà. Talk show
Scaramouche. Film avv
10.50 Codice a barre. Rb
e amministrative 2013
10.00 La storia siamo noi. Docum
9.50 L'ispettore Derrick. Tel
11.30 Buongiorno Elisir. Rb
10.50 Codice a barre. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
10.45 Rubriche varie / Rai Educational
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 Lena, amore della mia vita. Soap 11.30 Buongiorno Elisir. Rb
13.25 Passepartout. Rb
13.10 Lena, amore della mia vita. Soap 14.50 Speciale Agorà: elezioni politiche 12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
e amministrative 2013
14.30 Mini Ritratti. Docum
14.50 Tg3 Speciale: elezioni politiche e
13.10 Lena, amore della mia vita. Soap
15.05 Alle falde del Kilimangiaro.
amministrative 2013
18.00 Geo & Geo. Rb
15.10 La casa nella prateria. Tel
20.10 Stanlio e Ollio. Comiche
16.00 Geo & Geo. Rb
20.10 Stanlio e Ollio. Comiche
Magazine
18.00 Per un pugno di libri. Gioco
20.35 Un posto al sole. Soap
20.35 Un posto al sole. Soap
20.10 Stanlio e Ollio . Comiche
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.05 La mano sulla culla. Film thriller
21.05 Ballarò. Talk show
20.35 Un posto al sole. Soap
21.30 Presadiretta. "Strage di donne" 23.10 Tg2 Speciale Linea Notte: elezioni 23.20 Miniritratti. Ugo Tognazzi. Docum 21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
23.40 Sostiene Bollani. Show (R)
politiche e amministrative 2013
24.00 Linea Notte. Attualità
23.15 Glob Porcellum. Show
Speciale Tg1
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Che Dio ci aiuti 2. Serie Tv
23.25 Porta a porta. Talk show
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Occhio alla spesa. Rb
11.05 Unomattina storie vere. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Rb
15.15 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Red or Black? Tutto o niente.
Game show
0.35 L'appuntamento. Rb
1.40 Sottovoce. Rb
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
9.05 Zoo Doctor. Tel
9.55 Melaverde. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Cougar Town. Tel
14.10 Amici. Talent show
16.00 Verissimo. Talk show
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Italia's got talent. Talent show
24.00 X-Style. Rotocalco
1.00 Striscia la notizia. (R)
1.55 Il conte Max. Film comm
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Le frontiere dello spirito.
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
Rb religiosa
10.00 Belli dentro. Sitcom
13.40 Beautiful. Soap
10.55 Yellowstone. Docum
14.10 Centovetrine. Soap
11.55 Melaverde. Rb
14.45 Uomini e donne. Talk show
13.40 L'arca di Noè. Rb
16.15 Amici. Talent show
14.00 Domenica Live. Contenitore
16.55 Pomeriggio cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la domenica. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.30 Montecristo. Film avv
21.10 Speciale Tg5: elezioni politiche
e amministrative 2013
23.50 In viaggio con papà. Film comm
1.40 Notte elettorale
2.25 Striscia la domenica. (R)
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Amici. Talent show
16.55 Pomeriggio cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il clan dei camorristi. Serie Tv
23.20 L'ombra del destino. Serie Tv
2.00 Striscia la notizia. (R)
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino cinque. Contenitore
8.50 Mattino cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Amici. Talent show
16.15 Amici. Talent show
16.55 Pomeriggio cinque. Contenitore 16.55 Pomeriggio cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Harry Potter e i doni della morte: 21.10 Il 7 e l'8. Film com
parte 2. Film fantasy
23.30 Saturno contro. Fim dramm
23.45 Panic Room. Film thriller
2.00 Striscia la notizia. (R)
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Amici. Talent show
16.55 Pomeriggio cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Baarìa. Film dramm
0.0 Supercinema. Magazine
1.00 Striscia la notizia. (R)
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.20 Cartoni animati
11.00 Robin Hood. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Batman. Film fantasy
16.00 Samurai Girl. Miniserie Tv
17.50 Magazine Champions League. Rb
19.00 La vita secondo Jim. Sitcom
19.25 Un allenatore in palla.
21.10 Asterix alle Olimpiadi. Film avv
23.25 Torque–Circuiti di fuoco. Film avv
1.05 Sport Mediaset. Rb sportiva
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.00 Cartoni animati
6.40 Cartoni animati
10.35 Due gemelle per un papà. Film
8.45 Everwood. Tel
13.00 Sport Mediaset XXL. Rb sportiva 10.35 ER–Medici in prima linea. Tel
14.00 Motociclismo. Campionato
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Cartoni animati
Mondiale Superbike
15.50 Fuori giri. Rb sportiva
15.50 White collar–Fascino criminale. Tel
16.30 Madeline–Il diavoletto della
16.45 Chuck. Tel
scuola. Film comm
17.40 La vita secondo Jim. Sitcom
19.00 Così fan tutte. Sitcom
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
19.35 Quel pazzo venerdì. Film comm 21.10 Transporter: The Series. Tel
21.25 Le Iene Show
23.05 True Justice–La Confraternita.
0.25 Californication. Tel
Film azione
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.40 Cartoni animati
8.45 Everwood. Tel
10.35 ER–Medici in prima linea. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Cartoni animati
15.50 White collar–Fascino criminale. Tel
16.45 Chuck. Tel
17.40 La vita secondo Jim. Sitcom
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Wild–Oltrenatura. Reportage
0.25 Bats 2. Film horror
2.15 Sport Mediaset. Rb sportiva
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.40 Cartoni animati
8.45 Everwood. Tel
10.35 ER–Medici in prima linea. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Cartoni animati
15.50 White collar–Fascino criminale. Tel
16.45 Chuck. Tel
17.40 La vita secondo Jim. Sitcom
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Mistero. Inchieste
0.25 The Vampire Diaries. Tel
2.15 Sport Mediaset. Rb sportiva
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.45 Everwood. Tel
10.35 ER–Medici in prima linea. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Cartoni animati
15.50 White collar–Fascino criminale. Tel
16.45 Chuck. Tel
17.40 La vita secondo Jim. Sitcom
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Iron Man 2. Film azione
23.30 Wolfman. Film horror
1.25 Sport Mediaset. Rb sportiva
1.50 The Shield. Tel
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.45 Everwood. Tel
10.35 ER–Medici in prima linea. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Cartoni animati
15.55 White collar–Fascino criminale. Tel
16.45 Chuck. Tel
17.40 La vita secondo Jim. Sitcom
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Penelope. Film comm
23.10 Le Iene. Show
0.45 Lucignolo. Film com
2.45 Sport Mediaset. Rb sportiva
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
10.05 Donnavventura. Reportage
10.50 Ricette di famiglia. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.45 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Poirot: sono un'assassina. Film
17.00 Monk. Tel
18.00 Pianeta mare. Rb
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.40 Walker Texas Ranger. Tel
21.30 Face/Off. Film thriller
0.15 Life. Tel
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.35 Pianeta dinosauri. Docum
9.50 Carabinieri. Serie Tv
9.20 Slow Tour. Rb di viaggi
10.50 Ricette di famiglia. Rb
10.00 Santa Messa
12.00 Detective in corsia. Tel
11.00 Le storie di "Viaggio a...". Docum 12.55 La signora in giallo. Tel
12.00 Pianeta mare. Rb
14.45 Lo sportello di Forum. Rb
13.00 Donnavventura. Rb
15.30 Rescue Special Operations. Tel
14.40 Slow Tour. Rb di viaggi
16.30 Speciale Tg4 / My Life
15.25 Callas e Onasiss. Film biografico 17.00 Appuntamento con la morte. Film
19.35 Il comandante Florent. Tel
19.35 Tempesta d'amore. Soap
21.30 Nella morsa del ragno.
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
20.10 Indovina chi sposa mia figlia!. Film
Film thriller
23.40 Ipotesi di complotto. Film thriller 23.40 Il tassinaro. Film comm
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.50 Carabinieri. Serie Tv
10.50 Ricette di famiglia. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.45 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Rescue Special Operations. Tel
16.35 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.50 La stella di latta. Film western
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 Uno sceriffo extraterrestre... Film
0.20 Ispettore Callaghan... Film
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
9.50 Carabinieri. Serie Tv
10.50 Ricette di famiglia. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.45 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Rescue Special Operations. Tel
16.35 Tierra de Lobos. Speciale
16.55 Corsa contro il tempo. Film avv
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 Quinta colonna. Talk show
23.55 Terra!. Inchieste
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.50 Carabinieri. Serie Tv
10.50 Ricette di famiglia. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.45 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Rescue Special Operations. Tel
16.35 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.45 L'urlo dei giganti. Film guerra
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 The Closer. Tel
23.10 Bones. Tel
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.40 Hunter. Tel
9.50 Carabinieri. Serie Tv
10.50 Ricette di famiglia. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.45 Lo sportello di Forum. Rb
15.35 My Life–Segreti e passioni. Soap
15,45 Tierra de Lobos. Soap
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 Quarto grado. Inchieste
24.00 Mai con uno sconosciuto. Film
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Contenitore
9.55 Coffee Break. Rb
11.05 Bookstore. Rb
12.00 La7 Doc. Docum
12.30 I menù di Bendetta. Rb
14.05 Tg La7 Cronache
14.45 I magnifici 7 cavalcano ancora. Film
17.50 Rugby Torneo 6 Nazioni.
20.30 In onda. Attualità
21.30 Le inchieste. "Il caso Orlandi"
22.55 L'incarico. Film thriller
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Contenitore
9.55 Coffee Break. Rb
12.00 Fuori di gusto. Rb
12.30 I menù di Benedetta. Rb
14.05 Tg La7 Cronache
14.40 Piange il telefono. Film
16.15 The District. Tel
18.00 L'ispettore Barnaby. Tel
20.30 In onda. Talk show
21.30 Il cacciatore di ex. Film comm
0.20 Ipotesi di reato. Film dramm
2.20 Totòtruffa '62. Film com
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Contenitore
9.50 Coffee Break. Rb
11.00 L'aria che tira. Rb
12.30 I menù di Benedetta. Rb
14.05 Tg La7 Elezioni. Speciale
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 Tg La7 Elezioni. Speciale
23.45 Omnibus notte
1.00 Otto e mezzo. (R)
1.40 Cuore d'Africa. Tel
2.35 La7 Doc. Docum
5.15 Omnibus (R)
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Contenitore
7.00 Omnibus. Contenitore
9.50 Coffee Break. Rb
9.50 Coffee Break. Rb
11.00 L'aria che tira. Rb
11.00 L'aria che tira. Rb
12.30 I menù di Benedetta. Rb
12.30 I menù di Benedetta. Rb
14.05 Tg La7 Cronache
14.05 Tg La7 Cronache
14.40 Le strade di San Francisco. Tel
14.40 Le strade di San Francisco. Tel
15.30 McBride: omicidio dopo... Tel
15.30 McBride: scambio d'identità. Tel
17.10 Il commissario Cordier. Tel
17.10 Il commissario Cordier. Tel
18.50 I menù di Benedetta. Rb
18.50 I menù di Benedetta. Rb
20.30 Otto e mezzo. Attualità
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 Unforgettable. Tel
21.10 Le invasioni barbariche. Talk show
23.55 The Bic C. Tel
0.15 Omnibus notte
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Contenitore
9.50 Coffee Break. Rb
11.00 L'aria che tira. Rb
12.30 I menù di Benedetta. Rb
14.05 Tg La7 Cronache
14.40 Le strade di San Francisco. Tel
15.30 McBride: omicidio di classe. Tel
17.10 Il commissario Cordier. Tel
18.50 I menù di Benedetta. Rb
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 Servizio Pubblico. Attualità
23.30 Omnibus notte
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Contenitore
9.55 Coffee Break. Rb
11.00 L'aria che tira. Rb
12.30 I menù di Benedetta. Rb
14.05 Tg La7 Cronache
14.40 Le strade di San Francisco. Tel
15.30 McBride: doppio omicidio. Tel
17.10 Il commissario Cordier. Tel
18.50 I menù di Benedetta. Rb
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 Crozza nel Paese delle meraviglie
21.20 Zeta. Attualità
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
7.15 Documentario
7.30 Chiesa nella città. Rb religiosa
8.00 Documentario
8.30 Occasioni da shopping
13.00 L'Italia a tavola. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Vie verdi. Rb
19.00 Cliveland. Rb
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Vie verdi. Rb
24.00 Top Fuel Story. Rb sportiva
0.30 Antologia del calcio
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.45 Sfogliando "Famiglia Cristiana"
7.00 Occasioni da shopping
13.00 Antologia del calcio
13.30 Novastadio. Rb sportiva
18.00 Occasioni da shopping
18.30 91° minuto. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Don Matteo. Tel
24.00 Top fuel. Rb sportiva
0.30 Antologia del calcio
1.00 Occasioni da shopping
1.30 Telefilm
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
8.00 Cliveland. L'inglese per tutti
8.30 Occasioni da shopping
13.00 L'Italia a tavola. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Linea d'ombra.
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.00 Linea d'ombra.
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.30 Cartoni animati
8.00 Documentario
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Il fatto del giorno. Rb
18.30 Chiesa nella città. Rb
19.00 MeteoLive
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.15 Telefilm
0.15 MeteoLive
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.30 Cartoni animati
8.00 Documentario
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Vie verdi. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Il fatto del giorno. Rb
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Top fuel. Rb sportiva
23.45 Telefilm
0.30 Antologia del calcio
1.00
Film sportivo
Italia-Galles
Speciale elezioni 2013
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra.
Speciale elezioni 2013
23.30 Telefilm
0.30 Antologia del calcio
1.30 Linea d'ombra. Speciale elezioni
Speciale elezioni 2013
9.00 Occasioni da shopping
13.30 A come Alpi. Magazine
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Linea d'ombra.
Speciale elezioni 2013
21.00 Catechesi quaresimale. Rb rel
22.00 Linea d'ombra. Elezioni 2013
23.15 Portfolio. Rb
0.15 Antologia del calcio
1.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Catechesi quaresimale. (R)
8.15 Documentario
8.30 Occasioni da shopping
13.00 The Black Stallion. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Il fatto del giorno. Rb
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.15 Telefilm
0.15 Antologia del calcio
1.00 Occasioni da shopping
V
TELEVISIONE
Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione ·
Televisione · Televisione 39
RADIO
ANTENNA5
CREMA
CINEMA
Occhi di donna
Sanremo 2013:
il Festival delle sorprese su Bin Laden
di MARCO DERIU (AgenSIR)
L’
Z
ero dark thirty è un’espressione che nel gergo
militare americano identifica un’azione da
compiere durante la notte.
Ed è questo il termine usato anche per il raid
militare che ha portato alla cattura e all’uccisione di Osama Bin Laden. Ecco perché Kathryn
Bigelow ha scelto proprio questa espressione
come titolo del suo nuovo film, che racconta tutta l’azione, d’intelligence e militare, che, nell’arco di ben 10 anni, ha portato all’uccisione del
terrorista più ricercato del mondo. Sicuramente
Bin Laden, colui che ha progettato e portato
a termine l’attacco contro le Torri Gemelle a
New York l’11 settembre 2001, è la personalità
che più ha segnato la storia recente: gli studiosi
hanno addirittura sentenziato che da quella data
è cambiato completamente il corso della storia
dell’Occidente e che ci troviamo in un nuovo
paradigma geopolitico d’instabilità totale e d’insicurezza planetaria.
Fare un film, dunque, su Bin Laden significa
tornare su una ferita ancora aperta e certo non
rimarginabile. D’altronde, il cinema è sempre
stato uno strumento storiografico essenziale, uno
specchio attraverso cui la società mette in scena
se stessa e si ripensa continuamente.
La pellicola diretta dalla regista americana (a
cui si deve, tra l’altro, The hurt locker, vincitore
del Premio Oscar come miglior film qualche
anno fa, prima volta nella storia di una donna
regista premiata con la mitica statuetta con il
racconto di un artificiere americano in Iraq) si
basa su ricerche molto precise e dettagliate e cerca di essere una sorta di docu-film: realistico e,
al tempo stesso, di finzione, il più veritiero possibile ma anche legato a una reinterpretazione
immaginaria dei fatti. Il punto di vista attraverso
cui noi spettatori siamo catapultati all’interno
di questa caccia all’uomo durata un decennio è
quello dell’agente della CIA che, con costanza,
testardaggine e coraggio, ha permesso la cattura di Bin Laden; un’agente donna a cui nel film
viene dato il nome fittizio di Maya. È tramite i
suoi occhi che veniamo gettati nell’inferno del
Medio Oriente, subito dopo l’attacco alle Torri
Gemelle, nei campi di prigionia americani dove
i metodi per interrogare i prigionieri sono quelli
EducAzione
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
LA REUMATOIDE È CRONICA E PROGRESSIVA
Artrite: conoscerla e combatterla
L’
non convenzionali, rivelatisi, poi, come tali negli
anni a seguire. È la sua determinazione che ci tiene incollati alla poltrona per le oltre due ore del
film, nonostante sembri ogni volta che la pista
di ricerca intrapresa non porti da nessuna parte.
È attraverso la sua solitudine che sentiamo
la paura, lo smarrimento, il vuoto di un’intera
nazione che è stata colpita al cuore e che vuole,
però, rialzarsi subito. Un ritratto dolente e tragico
che ha il pregio di non diventare mai né troppo
melenso (altrimenti perderebbe di profondità) né
troppo documentaristico (altrimenti non sarebbe
più cinema ma semplicemente documentario,
magari anche un po’ noioso).
La Bigelow si dimostra ancora una volta una
regista capace, soprattutto in pellicole che nel
passato sembravano appannaggio solo del genere maschile, e trova in Jessica Chastain un’interprete eccezionale, misurata e intensa, mai sopra
le righe. Non a caso il film è candidato a ben 5
Oscar e chissà se la Bigelow bisserà il podio di
The hurt locker, raggiungendo così un altro record: quello di essere la prima donna regista ad
aver ottenuto nel giro di pochi anni la statuetta
più ambita del mondo cinematografico.
Città Solidale
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
artrite reumatoide è una malattia infiammatoria
autoimmune, cronica e progressiva, che colpisce le
articolazioni. In Italia gli ammalati sono circa 350.000
(0,6% della popolazione); colpisce più le donne e può
manifestarsi a ogni età (soprattutto tra i 35 e i 50 anni),
compresa quella infantile. In Lombardia ne sono affette
circa 50.000 persone.
La causa non è conosciuta. La malattia si manifesta in
un individuo geneticamente predisposto per l’intervento
di un agente scatenante che attiva il sistema immunitario
e accende un processo infiammatorio acuto che si automantiene e diventa cronico. Le articolazioni sono il bersaglio principale della malattia ma, nelle fasi più avanzate,
possono essere colpiti altri organi (occhio, cute, polmoni,
cuore e vasi).
I sintomi tipici sono la rigidità (mattutina, anche di diverse ore), dolore, gonfiore, calore e rossore dell’articolazione colpita, che spesso si presenta deformata. Le piccole
articolazioni di mani, polsi e piedi tendono a essere colpite più frequentemente (solitamente in modo bilaterale e
simmetrico), anche se può interessare tutte le articolazioni. La totale perdita della funzione articolare è l’esito di
malattia nelle fasi più avanzate; il dolore diventa cronico
fino alla distruzione totale dell’articolazione e all’invalidità. Il danno è maggiore nei primi anni di malattia. La diagnosi già nelle primissime fasi serve a prevenire, o almeno
ritardare, l’evoluzione verso l’invalidità.
La diagnosi di artrite reumatoide è essenzialmente
clinica: non esistono esami di laboratorio che, da soli,
possano far accertare la presenza della malattia. Il fattore
reumatoide è un marcatore di malattia, ma lo si ritrova
positivo anche in soggetti sani. Gli anticorpi anti-peptidi
citrullinati (anticorpi anti-CCP), più recenti, sono marca-
Programmi
di PAOLA DALLA TORRE (AgenSIR)
accoppiata Fazio-Littizzetto ha funzionato anche su un palco
blasonato come quello del Festival di Sanremo e chi temeva
eccessi fuori luogo o attentati alla par condicio elettorale ha potuto
dormire sonni (abbastanza) tranquilli. L’edizione n. 63 della kermesse canora ha riservato non poche sorprese, a partire dal secondo
posto di un Elio (con le Storie Tese) in versione obeso. Portando la
consueta ironia a doppio taglio, il simpatico cantante e i suoi compagni di suonata hanno esibito a piene mani i virtuosismi di cui
sono capaci. La loro Canzone mononota è un vero e proprio esercizio
di stile, rivolto più ai musicofili che al pubblico generalista.
La vittoria di Marco Mengoni e il terzo posto dei Modà hanno
rispettato i pronostici. Al di là della curiosità che ha visto un terzetto maschile affermarsi dopo il tris Emma-Arisa-Noemi del 2012,
questo Festival ha segnato
comunque una svolta, allontanandosi dalla tradizionale
aura nazionalpopolare come
mai finora era riuscito a fare.
Merito di Fabio Fazio e della
sua consumata maestrìa di
padrone di casa, certamente,
ma merito anche di una serie di canzoni forse non tutte
orecchiabili allo stesso modo,
ma nemmeno scontate nelle
note e nelle parole.
Il Festival si è confermato
uno degli eventi mediatici più attesi. Resta il cavallo di battaglia
della Rai, che sugli ascolti della manifestazione punta molto e per
questo non bada a spese, anche se le ristrettezze imposte dalla crisi
hanno limitato il budget, in altri anni decisamente faraonico.
L’evento di Sanremo è una cosa seria non soltanto per la tv pubblica italiana, ma anche per i cantanti e le case discografiche. Comunque vada, la sola possibilità di esibirsi al Festival vale molto più
di una batteria di promozioni pubblicitarie e porta comunque buoni
risultati in termini di vendite anche al di là dell’effettivo piazzamento nella classifica finale. Gli inserzionisti pubblicitari, dal canto loro,
si fregano le mani quando gli ascolti salgono e spendono cifre ragguardevoli per aggiudicarsi le collocazioni migliori degli spot.
La parte delle protagoniste spetterebbe alle canzoni, in realtà ci si
trova di solito a discutere di tutto il resto più che della musica. Nel
bene o nel male, il Festival riesce sempre a far parlare di sé, occupando pagine intere sui giornali, fomentando le opposte fazioni dei
favorevoli e dei contrari, diventando oggetto di discussione in salotti
di diversa natura prima, durante e la messa in onda. Si conferma un
rito collettivo, di quelli che ci ricordano lo scorrere del tempo e che
scandiscono il passaggio di un altro anno.
dott. AMEDEO SOLDI *
FM 87.800
tori più sensibili. La VES e la proteina C-reattiva, mostrano la presenza di infiammazione e sono utili a monitorare
l’attività di malattia. Sono però poco specifici (positivi
anche in altri stati infettivi o infiammatori). Le radiografie
evidenziano il danno osseo troppo tardivamente. L’ecografia articolare invece, in mani esperte (meglio se è il reumatologo stesso) è una metodica che permette di valutare
già nelle fasi iniziali l’infiammazione e quindi è di grande
aiuto nella diagnosi e nella gestione della malattia. La
possibilità di bloccare la malattia dipende quindi da una
diagnosi precoce e dall’impostazione di una terapia corretta già dall’esordio dei sintomi. Obiettivo della terapia
è eliminare l’infiammazione articolare per preservare la
funzione articolare, prevenendo le deformità.
Esistono diverse terapie farmacologiche: alcune agiscono sui sintomi (per es. antinfiammatori e cortisone a
basse dosi), mentre altre modificano il decorso della malattia (per es. il metotressato o l’idrossiclorochina). I più
recenti farmaci biologici ottenuti con l’ingegneria genetica neutralizzano alcune proteine “causa” dell’infiammazione (citochine). Sono prescrivibili nei pazienti in cui la
terapia con gli antireumatici tradizionali non ha dato il
risultato sperato.
Oltre ai farmaci, sono importanti la terapia riabilitativa (previene le deformità e mantiene la funzione articolare), l’economia articolare (gesti e attività corrette e uso
di tutori) e il supporto psicologico che aiuti il paziente ad
accettare la malattia.
Quando l’articolazione è compromessa e il dolore è
insopportabile, si può ricorrere a interventi chirurgici ortopedici che possono restituire la funzionalità articolare
attraverso protesi.
LUNEDÌ 11 MARZO
Promozione capelli,
corpo e viso
* Medico dell’Unità Operativa
di Medicina Generale,
specialista in Reaumatologia
Non esistono capelli brutti,
ma solo quelli maltrattati!
PROMOZIONE
shampoo
capelli colorati + maschera al pompelmo
€ 35 - 20% = € 28. FINO AD ESAURIMENTO SCORTE
Via Kennedy 26/b • Tel. 0373 256059 - CREMA
[email protected]
www.farmaciacontenegri.it
6.30: Inizio programmi
6.50: Il Vangelo del giorno
7.12: Il Santo del giorno
7.20: Orizzonti Cristiani
8.00: Santa Messa in diretta
dal Duomo di Crema
9.00: GR flash. A seguire,
“Vai col liscio”
10.08: Rassegna stampa
locale
11.00: GR flash. A seguire,
“Radio mattina”
12.00: GR flash
12.30: Gazzettino Cremasco,
edizione principale
13.00: GR 2000
13.15 – 17.00: Musica e
intrattenimento
17.00: Musica
18.00: GR 2000 ediz. serale
18.30: Gazzettino Cremasco
della sera
In neretto le trasmissioni in
contemporanea con “InBlu”
RUBRICHE
LUNEDÌ ORE 21.15: “ERadio” con Max Fabretto;
GIOVEDÌ ORE 21.30: “Beato
tra le donne” con Marco
Fioravanti; VENERDÌ ORE
21.30: “Mixatino Dance”
con Flash; SABATO ORE
13.15: “Dance Parade” con
Flash; DOMENICA ORE 21.30:
Replica “Mixatino Dance”
con Flash.
Sede di Crema - via Vescovato 18 Tel. 0373 81382
PENSIONE ANTICIPATA E NOVITÀ PENSIONE VECCHIAIA
Le pensioni dal 1° gennaio 2013
L
– Dal 1° gennaio 2013
gli uomini possono accedere alla pensione
anticipata con 42 anni e 5 mesi di contribuzione,
mentre le donne con 41 anni e 5 mesi. Dal 2014
si verifica l’ulteriore aumento di un mese.
A PENSIONE ANTICIPATA
DECORRENZA
La decorrenza della pensione anticipata scatta
dal primo giorno del mese successivo a quello
della maturazione dell’ultimo requisito anagrafico o contributivo a condizione che a tale data si
sia verificata per i lavoratori dipendenti (pubblici
e privati) la cessazione del rapporto di lavoro anche all’estero. Per gli autonomi è previsto il cumulo pensione-lavoro.
OPZIONE AL CONTRIBUTIVO
RISERVATA ALLE DONNE
Le donne che intendono anticipare la pensione
possono optare per il sistema contributivo con 57
anni e tre mesi di età (dipendenti), 58 anni e tre
mesi (autonome) e 35 anni di contribuzione. Entrambi i requisiti devono essere raggiunti entro il
30 novembre 2014 per le dipendenti private, il 31
dicembre 2014 per le dipendenti pubbliche e il 31
maggio 2014 per le autonome, in modo che le
relative finestre si aprano entro il dicembre 2015,
data ultima del regime sperimentale.
CHI SFUGGE ALLA RIFORMA
Per le pensioni di anzianità, quanti hanno raggiunto entro dicembre 2011 i 40 anni di contributi potranno andare in pensione a prescindere
dall’età. Possibile anche la strada del trattamento anticipato attraverso il sistema delle quote:
occorre avere perfezionato, entro dicembre
2011, almeno 60 anni di età e 36 di contributi (in
alternativa, 61 anni e 35 di versamenti) per i lavoratori dipendenti (la quota “96” accomuna
uomini e donne) e almeno 61 anni di età e 36 di
contributi per gli autonomi (in alternativa, 62
anni e 35 di versamenti). Chi si trova in questa
situazione, quindi, manterrà il “vecchio” accesso alla pensione utilizzando le “finestre mobili”.
UNA BUONA NOTIZIA:
finalmente l’INPS dà il via definitivo alla pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi
versati entro il 31 dicembre 1992 e a coloro i
quali sono stati autorizzati ai versamenti volontari entro tale data. Con la circolare n. 16
del 1° febbraio 2013 l’INPS riepiloga le deroghe
già previste dalla Riforma Amato e conferma
che potranno accedere alla pensione di vecchiaia, nel sistema retributivo e misto, i soggetti con almeno 15 anni di contributi al 31 dicembre 1992, ovviamente al raggiungimento
dei nuovi requisiti anagrafici introdotti dalla
Riforma Fornero. Il Governo Amato varò la
riforma delle pensioni di vecchiaia aumentando gradualmente l’età pensionabile ma prevedendo alcune deroghe per particolari casi.
ETÀ PENSIONABILE DI VECCHIAIA ANNO 2013
• lavoratrici dipendenti del settore privato: 62
anni e 3 mesi*
• donne pubblico impiego-uomini settore privato, pubblico, autonomi e parasubordinati:
66 anni e 3 mesi *
• lavoratrici autonome e parasubordinate: 63
anni e 6+3 mesi*
*Anno 2013 previsti aumenti dell’età pensionabile (3
mesi) a causa degli icrementi dovuti alla speranza di vita.
REQUISITI PENSIONE ANTICIPATA ANNO 2013
• uomini: 42 anni e 5 mesi** di contributi
• donne: 41 anni e 5 mesi** di contributi
** Requisito adeguato alla speranza di vita per effetto
del D.M. 6 dicembre 2011, in attuazione dell’art. 12
del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con
modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.
SE SEI PENSIONATA/O ricorda che il
Patronato SIAS ti può stampare: modello
OBISM anno 2013, modelli CUD/2013 relativi all’anno 2012, cedole mensili pensionistiche ex INPDAP e altro ancora.
40
La Cultura
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
TEATRO SAN DOMENICO
TEATRI DI PIANURA
Domenica sul palco, prosa e humor
intelligente con La cena dei cretini
di MARA ZANOTTI
D
opo il debutto della rassegna Wide Shut, ieri
sera, domani, domenica 24 alle ore 21 torna la
tradizionale stagione di prosa con un titolo molto
noto essendo stato tradotto, alcuni anni fa, in film
da Francis Veber, autore anche della commedia: La
cena dei cretini sarà interpretato dalla collaudata coppia
Gaspare e Zuzzurro con Dario Biancone, Gianfranco
Candia e Alessandra Schiavoni. Scritta dal francese
Francis Veber negli anni Novanta, La cena dei cretini è
una delle commedie più famose al mondo, diventata
un cult dopo esser approdata al grande schermo. La
trama è semplice ma di grande impatto comico, come
si addice alle migliori commedie. Ogni mercoledì sera
un gruppo di amici, ricchi e annoiati, organizza per
tradizione la cosiddetta “cena dei cretini”, alla quale
i partecipanti devono portare un personaggio creduto
stupido e riderne sadicamente per tutta la serata. Ma
non sempre le cose vanno come ci si aspetta. Una sera
il “cretino” di turno riesce, infatti, a ribaltare la situazione passando, per così dire, da vittima a carnefice;
creando una serie di problemi al suo potenziale anfitrione arriva quasi a mettergli in crisi il matrimonio,
in un crescendo di errori, gag e malintesi veramente
divertenti. La cena dei cretini è un’esilarante commedia
che coinvolge il pubblico in un turbinio di risate, di
fronte alle paradossali situazioni che i protagonisti
sono costretti a vivere, loro malgrado. La forza di questa commedia sta proprio nella semplicità e genuinità
della risata che provoca, nella mancanza assoluta di
volgarità e in quella punta di moralismo che non guasta. Si ride e si riflette senza accorgersene. I biglietti
sono posti in vendita ai seguenti costi: poltronissime
32 euro, poltrona 30 euro, laterale 22 euro, terzo settore 20 euro.
Proseguono le prevendite dei biglietti per i concerti in “data zero” di alcuni big della musica italiana:
Raphael Gualazzi dopo due anni lontano dalle scene
torna a esibirsi dal vivo,il 26 marzo al San Domenico
data zero del suo Happy Mistake tour dove porterà il
suo inconfondibile sound con i brani dell’ultimo disco di inediti. I biglietti sono disponibili presso la biglietteria del Teatro San Domenico e online sul sito
www.teatrosandomenico.it (costi poltronissime 30
euro, poltrone 20 euro). Gualazzi sarà accompagnato
Teatro
alle Mura
ggi, sabato 23 febbraio,
O
il Teatro alle Mura del
borgo di Pizzighettone ospi-
terà il secondo appuntamento della stagione 2013, con la
presenza di un grandissimo
protagonista della scena musicale contemporanea: Riccardo Zappa.
L’evento,
realizzato
dall’agenzia Live! in collaborazione con il Centro Musica
Pizzighettone, prevede un
doppio appuntamento: alle
14.45 con uno stage formativo sulla tecnica della chitarra a cura dell’artista; alle
21.15, con l’attesa esibizione
live in solo. Entrambi i momenti avranno luogo presso
la sala del Teatro alle Mura,
sita presso le casematte 25 e
26 di via Boneschi.
Il concerto rappresenta
inoltre il primo dei due previsti nel percorso Emozioni
sulle Corde, interno alla stagione: il secondo avrà luogo
il prossimo 23 marzo, con la
presenza di Andrea Braido.
Si consiglia la prenotazione per entrambi i momenti
previsti, stage (costo 15 euro)
e concerto (costo biglietto 13
euro).
Riccardo Zappa, nel tradizionale referendum indetto tra i lettori della rivista
Guitar Club, è risultato
“migliore chitarrista acustico italiano” per cinque anni
consecutivi, dopodiché è stato dichiarato non più votabile. Con più di venti album
all’attivo, e più di cento concerti con Eros Ramazzotti,
ha collaborato con Antonello Venditti, Eugenio Finardi, Fiorella Mannoia, Mina,
Giorgio Gaber, Gino Paoli.
Per informazioni e prenotazioni tel. 393 9012927.
M. Zanotti
Una scena dello spettacolo “La cena dei cretini”
sul palco da 9 musicisti, 8 dei quali francesi tra cui 3
coriste, in uno spettacolo dinamico e sfaccettato che
alterna atmosfere suggestive a momenti dall’energia
intensa e travolgente sulle linee del blues e del jazz
con incursioni nel gospel e nel soul ma anche nel rock
e nel country.
Al teatro cittadino approderanno anche gli Area il
prossimo 13 marzo, ancora con la vincente formula
dell’ospitalità in cambio della data zero del loro nuovo tour. Lo storico gruppo italiano curerà anche una
master class e un incontro con gli studenti prima di
esibirsi proponendo una musica che non conosce barriere fra stili e linguaggi. Biglietti, posto unico 20 euro.
Infine Anna Oxa, una delle interpreti della canzone
italiana (che ne ha scritto una parte di storia) sarà a
Crema, presso il teatro cittadino, mercoledì 20 marzo
quando alle ore 21 proporrà la data zero della sua nuova tourneè che ripercorre i momenti più emozionanti
di una carriera sbalorditiva, fatta di numeri impressionanti: 23 album a suo nome, da Oxannaa Proxima; 14
partecipazioni, 1 conduzione e ben 2 vittorie al Festival di Sanremo. Anna Oxa si presenterà sul palco
accompagnata da quattro musicisti di grande livello,
per illuminare i più importanti teatri italiani con uno
spettacolo intriso della sua voce, della sua presenza
scenica e delle canzoni che ha portato al successo.
Oxa History è un viaggio nella storia della musica
italiana, che altro non è che la storia di Anna Oxa.
Biglietti: poltronissima euro 35, poltrona euro 30, laterale euro 25, terzo settore euro 20.
Ponchielli,
tre proposte Doppio appuntamento
con... Madam Rebinè
S
ettimana densa di appuntamenti quella che si sta
aprendo al teatro A. Ponchielli di Cremona: la danza domani, alle 20.30 sarà
protagonista con Deconstruction Dance Company
Open uno spettacolo diretto e coreografato da Daniel
Ezralow. Dopo quattro anni
di assenza dai palcoscenici
italiani, torna il geniale coreografo statunitense con la
sua nuova proposta teatrale.
Musica classica invece
in cartellone per lunedì 25
febbraio, sempre alle 20.30:
Antonio Meneses, violoncello e Olga Zadorozhniuk,
pianoforte
proporranno
Adagio e Allegro in la bemolle maggiore op. 70 di Robert
Schumann da Bachianas
Brasileiras n° 2, Prelúdio O
Canto do capadocio, aria O
Canto da nossa terra, Tocata O Trenzinho do caipira di
Heitor Villa-Lobos, Sonata
n.2 per violoncello e pianoforte
in prima esecuzione assoluta di Fabian Müller Sonata
per violoncello e pianoforte in
la maggiore di César Franck.
Infine mercoledì 27 e giovedì 28 febbraio E.R.T. Teatri proporrà Karamazov da
I fratelli Karamazov di Fëdor
Dostoevskij adattamento e
regia César Brie, musiche
originali Pablo Brie, scene
Antonio Panzuto.
Cesar Brie, attore e regista
argentino, dirige una giovanissima compagnia di
attori nella lettura scenica
dei fratelli Karamazov.
Per informazioni su costi e prevendite dei biglietti tel. 0372.022.001 e
0372.022.002.
M. Zanotti
U
no degli spettacoli più attesi della stagione Teatri di
Pianura: questa sera, sabato 23
febbraio alle 21.15 presso il teatro-auditorium G. Galilei di Romanengo la compagnia Madame
Rebinè proporrà un approccio
ironico e frizzante al tema tabù
per eccellenza, la morte, con lo
spettacolo Il paziente, con Andrea
Brunetto, Massimo Pederzoli e
Alessio Pollutri. Sul pavimento a
scacchi dell’ospedale di un piccolo paese italiano cigolano le ruote
del letto su cui il vecchio Claude
muove le sue ultime mosse per
far scacco alla malattia. Attorno
allo stesso letto le mani alacri del
dottor Centi volano a 120 battiti
al minuto per somministrargli la
miglior cura. Nei corridoi echeggia il canto dell’infermiera Jenny
e sul ritmo dei suoi tacchi a spillo
barcollano i drammi personali.
Uno spettacolo in cui il circo,
la danza, la musica e il teatro si
mescolano intorno a un grande
tema affrontandolo con l’ironia e
la poesia dei giullari di un tempo.
Un universo surreale con personaggi grotteschi e divertenti che
donano emozioni che sfumano
in sorriso.
La stessa compagnia sarà anche protagonista domani, domenica 24 febbraio alle 15.30 per lo
spettacolo La riscossa del clown inserito nella rassegna E domenica...
teatro. Un circo un po’ pazzo che
scivola nel Cabaret. Un cabaret
alla rovina in cui il clown è un
presentatore, la più bella è ridicolizzata e gli applausi sono tutti
per il giocoliere simpatico, brutto
e miope. La riscossa del clown è
uno spettacolo per tutta la famiglia dove le luci della ribalta non
sono sul palcoscenico ma negli
occhi degli spettatori, protagonisti di uno spettacolo che vuol far
ridere e ci riesce bene. Come per
gli altri spettacoli la compagnia
italo/francese Madame Rebiné
condivide la propria comicità
mettendo in secondo piano ogni
tematica per lasciar spazio alla
spontaneità e al divertimento. E
se di solito il clown è il simbolo
dell’uomo che non ce la fa, qui
vince contro tutti. Contro tutti?
Uno spettacolo semplice, divertente e personale.
Informazioni e prenotazioni per entrambe le proposte,
0373.729263.
M. Zanotti
SIFASERA
ranidoo
b
b
o
e
f
m
l
8
e
illa2re n
m
o
l
r
o
t
e
v
n
r
n
e
e
p
e
e
r
a
l
siem
o
n
leam?e per vo
i
v
o
o
r
u
d
c
n
e
s
o
p
a
m
i
e
rtoi ndo inseme per v
e
m
e nel
v
r
i
e
r
a
l
i
c
o
s
s
i
v
m
i
r
n
e
v
i
el el mondo insi ?
p
e
n
e
d
o
e
r
m
d
a
l
e
i
o
n
o
ins
r v me per volare n indeciso
e
o
p
d
m
e
n
l
o
m
e
n
el m
insiee nel mondo insie ancora
n
e
o
e
r
r
d
a
n
a
l
l
o
o
o
v
el msieme per volar
per v
n
r
e
e
r
a
l
p
o
o grado
v
e
m
r
do in
i
A
r
n
e
p
o
i
p
m
m
d
l
e
ria
zzi
per raga
inseilemondominonsdioeinmsieme per volare ne
seconda
a
l
o
u
c
s
ni
la
n
a
3
1
n
l
1
e
e
1
r per volare n
e
Domani, merenda a
teatro, poi l’8 marzo!
ll’interno della rassegna
Merenda a teatro, organizzata dall’Agenzia Teatro
del Viale di Castelleone, domani, domenica 24 febbraio
alle ore 16 presso l’auditosiemrium Aldo Moro di Orzinuovi verrà proposto Il gigante dei
sogni per la messa in scena
della Compagnia Panvil. Si
spengono le luci, le coperte
sono ormai rimboccate e una
voce saluta dicendo: “Buona
notte!”. Questa parola suona
da sempre stonata alle orecchie dei bambini che hanno
con il sonno un approccio
timoroso, perché la notte
arriva al buio, è silenziosa e
popolata da mostri spaventosi. Contro la paura della notte, esiste però un efficace rimedio, si chiama Omone del sonno. Ogni
notte carico di strumenti musicali passa di cameretta in cameretta a suonare la ninna nanna a tutti i bambini del mondo, accompagnandoli in piacevoli sogni e mettendo in fuga mostri e
incubi. L’Omone del sonno riceve una telefonata che lo informa
della sempre più vicina pensione; urge trovare un valido sostituto
perché i bambini continuino ad addormentarsi senza preoccupazioni. Questo incarico viene affidato a un buffo personaggio che
dopo molte peripezie, tra gustose gag, danze, canzoni e stonature,
conquisterà la fiducia dell’Omone del sonno.
Al termine di ogni spettacolo nel foyer dei teatri verrà offerta
una merenda a grandi e piccini.
Aperte le prevendite anche per il prossimo spettacolo della rassegna teatrale previsto per venerdì 8 marzo al teatro Sociale di
Soresina dove verrà proposto Vengo a prenderti stasera, di Lorenzo
Beccati, Valerio Peretti e Diego Abatantuono con Nini Salerno e
Mauro Di Francesco.
Due nomi sinonimo di comicità sul palco e un artista del grande schermo e delle tavole di teatro a condurre la regia. Bastano gli
ingredienti per far di questa commedia una pièce da non perdere.
Biglietti: intero platea e palchi 18 euro, ridotto 16 euro, loggione
12 euro.
I biglietti dello spettacolo sono in prevendita presso: Castelleone - Ufficio Turistico, Informagiovani di Soresina, Libri a merenda di Orzinuovi, Libreria Buona Stampa Crema, La calzorapid, a Bagnolo Cremasco. Per informazioni e prenotazioni tel.
0374/350944, 348/6566386 - [email protected]
M. Zanotti
Oltre agli standard ministeriali
la scuola offre agli alunni:
- un’ora in più alla settimana di conversazione
con insegnante madrelingua:
- campus estivo con madrelingua
(nelle strutture della Fondazione)
- un’ora alla settimana di informatica
durante l’orario scolastico
- preparazione a sostenere gli esami per la
patente europea (ECDL) in terza media
- primi approcci al mondo Apple
da completare negli anni del nostro liceo
La nostra segreteria si mette a disposizione per supportare i genitori, che desiderassero
iscriversi alla nostra scuola, nel compilare l’iscrizione in via telematica. Un addetto sarà a
vostra disposizione, previo appuntamento, nei giorni e orari seguenti:
dal lunedì al venerdì dalle 08.00 alle 09.00 - dalle 12.00 alle 13.00
il sabato dalle 09.30 alle 12.00
Via Dante Alighieri, 24
26013 Crema (CR)
tel. 0373.257312 fax. 0373.80530
[email protected]
www.fondazionemanziana.it
41
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
VOLLEY / SERIE B1
di GIULIO BARONI
PALLAVOLO REIMA CREMA-AGNELLI
BERGAMO: 3-2 (25-17, 25-21, 10-25, 18-25, 15-13)
n altro tie break è uscito sulla ruota del “PalaBertoni” e così, dopo Cagliari, anche la vice capolista
Agnelli Bergamo si è dovuta arrendere al cospetto di una
Pallavolo Reima Crema più che mai determinata a uscire
dai bassifondi della classifica per garantirsi la permanenza nel
prestigioso torneo di B1. Grazie ai 2 punti di domenica, Egeste
e compagni hanno abbandonato l’ultimo posto della graduatoria, salendo a quota 16 in compagnia di Iglesias e mantenendo
invariato a 3 punti il divario dalla zona salvezza. La terza vittoria
consecutiva al quinto set è stata frutto di una gara molto attenta
e determinata dei “blues”, capaci di far fruttare al meglio il muro,
limitando il numero degli errori, soprattutto in attacco, e riuscendo
finalmente ad applicare in partita quando studiato nelle sedute tecniche e provato in allenamento. Ancora privi dell’indisponibile Bonizzoni, la Reima rimontava in avvio il primo set un passivo pesante di 6
punti (5-11), scavalcando di slancio gli orobici e portandosi sul 16-12
prima di chiudere 25-17. Anche il secondo gioco vedeva i cremaschi
padroni del campo chiudere senza particolari problemi con il parziale di 25 21. Nella terza partita la reazione degli avversari e le assurde
decisioni del primo arbitro (due gialli incomprensibili!) tagliavano le
gambe a Egeste e soci rimettendo in corsa l’Agnelli (20-25). La rimonta dei bergamaschi si completava nella frazione successiva (18-25), ma
nell’equilibratissimo tie break i ragazzi di coach Gazzotti mantenevano
la lucidità e la concentrazione necessarie per mettere a segno nel finale
il break vincente (15-13) trascinati da un incontenibile Bobo Corti, autore di 39 punti. “Alla vigilia due punti contro Bergamo, seconda della
classe, li avrei sottoscritti senza pensarci un attimo – ha commentato
al termine del match uno stremato Marco Gazzotti – e pertanto non
posso che essere contento per l’esito del match. Sul 2-0 un pensierino
al successo pieno l’avevo fatto, ma poi le cose sono andate in maniera
diversa, non senza qualche condizionamento esterno”. Un successo
importante in chiave salvezza. Ora vi aspetta un altro turno sulla carta
proibitivo contro la capolista Cantù? “La vittoria con Bergamo è stata
utilissima per il morale – ha sottolineato Gazzotti – e ci ha consentito di
migliorare la classifica e abbandonare l’ultimo posto, anche se la strada
vero la salvezza è ancora lunga e difficile. Cantù non ha bisogno di
presentazioni e per noi sarà veramente dura. Non abbiamo nulla da
perdere e facendo leva su questa tranquillità psicologica dovremo dare
il massimo, giocando al massimo delle nostre potenzialità con grande
determinazione e tenacia”.
CLASSIFICA: Cantù 38; Genova 33; Bergamo 32; Revivre Milano,
Cagliari 28; Mondovì, Sant’Antioco 25; Asti 23; Olbia 21; Brescia 19;
Brugherio 17; Reima Crema, Iglesias 16; Cisano Bergamasco 15
U
VOLLEY SERIE D
Solo tre delle quattro squadre provinciali impegnate nel girone E della serie D femminile sono scese in campo nello scorso fine settimana in
quanto la Branchi Cr Transport di Ripalta Cremasca aveva già anticipato allo scorso 8 dicembre la gara con l’Oro Volley Scanzo, persa al tie
break di fronte al pubblico amico. Grande attesa vi era per il derby che
ha caratterizzato la 16a giornata, terza di ritorno, e che ha visto di fronte
la capolista Manfredi Castelleone e la Walcor Soresina. Il match non
ha deluso le aspettative, regalando emozioni e colpi di scena e premiando alla fine la compagine castelleonese che si è imposta per 3-2. Vinti
agevolmente i primi due set con i parziali di 25-16 e 25-21, le padrone
di casa di coach Finali, però, non riuscivano a contenere la pronta reazione delle “cugine” soresinesi che, dopo aver dimezzato lo svantaggio
con il 18-25 nella terza partita, completavano la rimonta imponendosi
17-25 nel quarto set. Nel decisivo e conclusivo tie break, però, la Manfredi riusciva nuovamente a serrare le fila, prendendo subito un buon
margine di vantaggio (8-2) e chiudendo poi set e partita con un ultimo,
agevole 15-7. Grazie a questa vittoria la Manfredi Castelleone è salita a
quota 37 in classifica, con 2 punti di margine sulla Warmor Volley Gorle e ben 5 sulla Delta Engineering che però ha posticipato a mercoledì 6
marzo la non facile gara casalinga con la Univolley 2009, attualmente
quinta forza del torneo. Nonostante la “sosta ai box”, la Branchi Ripalta ha conservato la quarta posizione a quota 28, mentre la Walcor
Soresina, con il punto di sabato, è salita a 25 punti in ottava posizione.
Con la formazione decimata dall’influenza, la Energei Crema Volley
ha ceduto tra le mura amiche per 0-3 (14-25, 12-25, 18-25) al Volley
Bassa Bergamasca, rimanendo così ancorata a 9 punti in penultima
posizione. Per la quarta di ritorno in programma oggi la Manfredi sarà
impegnata in un altro derby casalingo con la Crema Volley Energei,
mentre la Branchi Cr Transport riprenderà il proprio cammino andando a far vista alla Walcor Soresina in un altro derby provinciale che si
preannuncia ricco di emozioni.
La Reima vince
a suon di tie break!
Qui sopra
un muro di Giulio Silva.
Nella foto grande
in azione
il ‘blues’ Corti,
miglior realizzatore
della gara vinta
contro Bergamo
VITTORIA
A SORPRESA
CONTRO BERGAMO
PER 3 A 2;
ORA I ‘BLUES’
SPERANO
DI RIPETERSI
CON CANTÙ
PERGOLETTESE: infermeria mai così piena...
a Trony Offanengo, nonostante la vittoria infrasettimanale, sia all’andata che al ritorno, per 3-0
in quel di Bolgare (serie D) nell’andata degli ottavi
di finali di Coppa Lombardia, continua a faticare
nel torneo di serie C. Sabato scorso la formazione
di coach Bergamaschi è stata costretta nuovamente
al tie break da un’altra avversaria certamente non irresistibile che si trova nei bassifondi della classifica.
Pur faticando parecchio e inseguendo per gran parte
della gara, le ragazze di coach Bergamschi alla fine
sono riuscite a prevalere per 3-2 sul Volley Gussago,
evitando così la beffa rimediata nel turno precedente
in casa del fanalino di coda Almeno San Salvatore.
Le ospiti bresciane, alla caccia di punti salvezza,
si aggiudicavano al fotofinish il primo e il terzo gioco (23-25, 23-25), subendo la rabbiosa reazione delle
cremasche nella seconda e quarta frazione (25-17,
25-12). La differenza tecnico-tattica tra le due contendenti era netta anche nel tie break che la Trony si
aggiudicava per 15-8. “Purtroppo è un periodo – ha
sottolineato Giovanni Schiavini, direttore sportivo della società di Offanengo – dove per noi tutto
è più difficile e complicato. L’unica cosa da fare è
moltiplicare l’impegno e gli sforzi per uscirne quanto prima, anche perché nulla è compromesso”. In
classifica la Trony si trova ora al secondo posto a
una lunghezza dalla capolista Eldor (42 contro 43).
Sedicesima giornata positiva per la Pallavolo Vailate
che ha conquistato l’intera posta imponendosi per
Alzano Cene - F. Perginese
Pergolettese - Voghera
Caravaggio - St Georgen
Caronnese - Seregno
Mapellobonate - Ponte Isola
Mezzocorona - Castellana
Montichiari - Sant’Angelo
Olginatese - Darfo Boario
Pro Sesto - Lecco
Trento - Aurora Seriate
A
questo punto una nevicata in casa della Fersina
Perginese degli ex Mammetti e Tobanelli non
sarebbe una brutta cosa... la Pergolettese infatti,
mai come in questo momento si ritrova con l’infermeria imbottita di giocatori.
Una situazione d’emergenza come non mai che
un’eventuale sospensione per neve della gara,
potrebbe tamponare facendo rifiatare almeno gli
infortunati meno gravi.
Questa dunque la situazione: saranno sicuramente indisponibili per mister Venturato Tacchinardi, Davini, Di Matteo e Filippini; non si è allenato
in questi giorni nemmeno Zoppetti che però pesta
i piedi per poter dare comunque il suo contributo
in campo; infine dovrebbero recuperare Amodeo,
Sgariboldi e Milani.
Domenica scorsa invece è andato in scena il big
match contro il Voghera (nella foto) che, da tutti gli
addetti ai lavori, sembra la principale candidata
alla promozione diretta insieme appunto alla Pergolettese. I cremaschi due volte in svantaggio, non
hanno mollato e caricati da un pubblico caldissimo
e delle grandi occasioni, sono riusciti a ristabilire la
parità e a terminare la gara sul 2 a 2.
Dopo un quarto d’ora la difesa gialloblù si fa
una dormita colossale e ne approfitta Ronchetti che
con un tiro al volo trafigge Steni e porta il Voghera
in vantaggio. Non passano neanche sessanta secondi e la Pergolettese parggia con bomber Amodeo. Con una grande ripartenza i vogheresi però
dopo altri sei minuti si riportano in vantaggio con
Volley C: Trony bene in Coppa ma frena in casa
L
R��������–G��. B
di FEDERICA DAVERIO
P������� �����
Alessandro. Il risultato si fissa sull’1-2 fino a cinque
minuti dalla fine quando capitan Scietti insacca
alle spalle di La Gorga e fa esplodere la gioia dei
tifosi locali. A questo punto il pubblico (magistrale
per novanta minuti) diventa il dodicesimo uomo in
campo e da tutti i settori incita al sorpasso. Un gol
però che non arriva e che quindi lascia la situazione di classifica identica.
Prima della gara Cesare Fogliazza e i ragazzi
della Curva con dei fiori hanno onorato la prematura scomparsa di Andrea Caruso, figlio di un collaboratore della società.
CREMA NUOTO: Campionati Regionali Master
VOLLEY C: ALKIM
A UN PASSO DALL’IMPRESA
L’Alkim Banca Cremasca è andata veramente
a un passo dal compiere la grande impresa! Le ragazze di Vittorio Verderio, infatti, solo al tie break
(14-25/25-20/22-25/25-23/10-15) hanno alzato
bandiera bianca al cospetto della blasonata Groupama Brembate, seconda forza del girone C della serie
C femminile. “Contro un avversario così forte, che
all’andata ci aveva rifilato un secco 3-0 – ha commentato al termine il presidente della Alkim Banca
Cremasca Paolo Stabilini – una sconfitta al tie break
ci può stare. Sono contento dell’atteggiamento della
squadra che, a parte il primo set, ha saputo esprimersi alla pari contro una delle squadre più accreditate
per la promozione in B2”. La formazione cremasca
continua a occupare saldamente il terzo posto della
classifica con 36 punti e un margine di 4 punti sulla
diretta inseguitrice Vobarno. Oggi il team di Verderio sarà ospite dell’Oro Volley Nembro, terz’ultimo
della classe. Nei playoff della serie C maschile il
Volley Offanengo 2011 ha ottenuto il primo successo
superando con una doppia rimonta per 3-2 (23-25,
25-16, 22-25, 25-19, 15-7) il Remedello. Oggi affronterà in trasferta il Tampini Azzano.
Giuba

Altri articoli di volley su www.ilnuovotorrazzo.it
Aurora Seriate - Mapellobonate
Castellana - Trento
Darfo Boario - Montichiari
Lecco - Olginatese
Ponte Isola - Pro Sesto
F. Perginese - Pergolettese
Sant’Angelo - Alzano Cene
Seregno - Mezzocorona
St Georgen - Caronnese
Voghera - Caravaggio
C��������� ����� �
Ponte Isola 54; Pergolettese 53; Voghera 51; Olginatese 46; Caronnese
45; Castellana 41; Lecco (-3) 40;
Montichiari 37, Caravaggio 37; Mapellobonate 35; Seregno 34; Alzano
Cene 32, F. Perginese 32, Aurora
Seriate 32; Darfo Boario (-3) 29; Pro
Sesto 27; St Georgen 24; Mezzocorona 20; Trento (-1) 14; Sant’Angelo
13.
TIRO CON L’ARCO
U
3-1 (22-25, 28-26, 25-21, 25-22) sul Senago e salendo
così a quota 24 in classifica. Questa sera la Trony
andrà a far visita alla Cof Lariointelvi.
S
abato 9 e domenica 10 si sono svolti a Cremona i Campionati Regionali di nuoto Master, riservati agli atleti over 25 e anche i “ragazzi
della CremaNuoto hanno dilagato insegnandoci che chiunque e a qualunque età può avere delle piccole grandi soddisfazioni e che non è mai
tardi per appassionarsi a uno sport.
All’avvio di giornata la fondista Tiziana Migliorati si è cimentata nei
400 sl conclusi in 6.21.72 e 100 misti affrontati con classe in 1.36.14,
gare difficoltose ma l’atleta si è dimostrata all’altezza chiudendo in
quinta posizione. È stato poi il momento dei fantastici quattro dei 50
rana Arrigo Guerini 0.45.12, Matteo Marchetti 0.37.53, Fausto Confortini 0.35.39 e Sofia Poletti 0.46.87 che hanno chiuso ai piedi del podio.
Scorrono le gare ed è il turno dei super velocissimi stileriberisti nei 50 sl,
Francesco Benelli 0.27.03, Giovanni Palumbo 0.33.78, Cesare Delfini
0.34.93 ed Enrico Cattaneo 0.33.40. Ma le sorprese non sono ancora
finite perché ci sono stati pure i 50 farfalla con Mauro Fortini 0.31.75 ed
Enrico Cattaneo 0.35.56 che hanno regalato nuove emozioni. Tutto si è
concluso la domenica con i 100 stile libero: Matteo Marchetti tocca in
1.07.51, Francesco Benelli migliora il suo personale e chiude in 0.59.60
e ancora Mauro Fortini anche lui in gran spolvero termina in 1.00.59.
Grande è la soddisfazione del coach Manuel Muletti che si è dichiarato
felice dei risultati ottenuti dai suoi atleti.
1-2
2-2
2-1
1-2
1-1
2-0
3-0
0-0
1-0
0-0
n CramArcheryTeam al gran
completo si è presentato domenica scorsa alla 18a edizione
della mitica “Giazzera” nella prima gara ufficiale outdoor. Il classico appuntamento invernale di tiro
di campagna 12+12 organizzato
dalla compagnia degli arcieri di
Castiglione Olona anche quest’anno ha visto la partecipazione di
numerosi atleti.
Posizioni di spicco in particolar
modo per i nostri giovani arcieri.
Nel Compound allievi un super
Matteo Gritti conquista la 1a posizione ottenedo 360 pt. che gli valgono il suo nuovo recor personale.
Bene Luca Toppio che con 331 pt.
giunge secondo. Nel Compound
Ragazzi Andrea Grassi conquista
il podio con 313 pt. Sempre per
i Compound il senior Christian
Guerci si piazza al 6° posto con
372 pt. mentre Marco Cravero finisce la gara in 10a posizione con
361 pt. Per i Master Compound
ancora buone prove per Antonio
Zaniboni 4° con 366 pt e Mario
Tosoni 12° con 345 pt. Per l’arco
Nudo bene per Giovanni Grassi
che con 245 pt. termina 8° e Tarcisio Bressanelli 10° con 234 pt.
42 Calcio
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
ECCELLENZA
PROMOZIONE
Crema e Rivoltana
a bottino pieno
Akoiblin segna
e il Chieve ride
P
POKER DEI NEROBIANCHI SUL LAZZATE. I RIVIERASCHI HANNO AVUTO
LA MEGLIO SUL GIUSSANO. DOMANI, SFIDE CON LA PRIMA E L’ULTIMA
Giuseppe Vaccari,
capitano del Crema
(Per la foto si ringrazia la Società)
C
P������� T����
rema e Rivoltana hanno raccolto “l’assist” dettato da queste
colonne sabato scorso, conquistando l’intera posta. I nerobianchi
hanno rullato il Mazzate con una
prestazione maiuscola, lanciando
un chiaro messaggio ai dirigenti e
alla capolista Giana, che andrà a
trovare domani a Gorgonzola; il
complesso di Castellani, che domani deve vincere col fanalino di coda
Cantù, ha provato a farsi male, ma
al fischio di chiusura ha potuto liberare l’hurrà. “Era fondamentale
il risultato. Non è stato facile, ma
l’obiettivo è stato centrato e siamo
soddisfatti”, ha considerato il direttore sportivo Bruno Sesani al termine delle ostilità.
Il mister del Crema, Maurizio
Lucchetti a fine gara non si è soffermato solo sulla prestazione della
sua truppa, ma anche sul delicato
momento societario: “Non possiamo essere tranquilli, ma facciamo
sempre le cose per bene. Al momento mancano certezze, necessarie per
continuare con animo sereno”. Lo
R��������-G��. B
Crema-Ardor Lazzate
Valle Brembana-Base 96
Arcellasco-Cavenago
Sondrio-Desio
Ciserano-Giana
Cantù S. Paolo-Mariano
Real Milano-Sancolombano
Zanconti-Trevigliese
Rivoltana-Giussano
4-0
1-2
0-0
2-1
3-3
0-1
2-4
1-1
2-1
spogliatoio “è molto affiatato e la
risposta è sotto gli occhi di tutti”.
Il presidente Walter Fornaroli da
tempo non nasconde le difficoltà
che attraversa il suo sodalizio, arrivando ad asserire che continuando
così non avrebbe senso. È fiducioso
però, nonostante tutto: “Spero di
trovare qualche amico disposto a
collaborare, che crede in un progetto serio. Non servono grosse cifre
per continuare questa avventura”.
Intanto la squadra ha regalato a
dirigenti e sostenitori un’altra bella
TERZA CATEGORIA
Maltempo: vincerà ancora?
C���������
Giana 55; Ciserano 50; Sancolombano 46; Sondrio 41; Trevigliese
39; Cavenago 37; Mariano 35;
Crema 35; Desio 32; Base 96 32;
Ardor Lazzate 30; Valle Brembana 27; Rivoltana 26; Arcellasco
23; Real Milano 18; Zanconti 11;
Giussano 9; Cantù S. Paolo 2
soddisfazione, riuscendo a sbrigare
la pratica in 40’ lasciando il segno
tre volte. Come all’andata (vinta),
il Crema ha cercato di interpretare
lo stesso spartito, insistendo sulle
ripartenze, che hanno pagato.
Fatte le prove generali del gol un
paio di volte, sempre con Pagano (8’
e 10’) con galoppate personali, i nerobianchi hanno messo fuori la freccia al 20’ con Pelizzari smarcato da
Marchesini. Una volta sbloccato il
risultato, è stato tutto più facile per i
nostri. Il raddoppio è arrivato già al
I
n modo un po’ discutibile
la Delegazione provinciale
ha rinviato d’ufficio le partite
dello scorso weekend, anche se
poi molti campi, pur “pesanti”, sarebbero stati praticabili.
In settimana, poi, era previsto un recupero, con sfide
interessanti, ma anche giovedì il maltempo ha portato a
non disputare le gare del girone A: la nevicata, con tutti i
disagi del caso per le società,
era annunciata e confermare
il turno serale non è stata una
grande idea. La polemica non
è nostra, ma dei diretti interessati: i giocatori e i dirigenti
delle squadre dilettantistiche
faticano – lavorando – a “incastrare” i recuperi infrasettimanali. In tal caso il rinvio
nel pomeriggio di giovedì,
sarebbe stato necessario. Ma
ormai il campionato è stato
stravolto.
Detto questo, nell’ultimo
comunicato è stato fissato a
Pasquetta, lunedì 1° aprile, il
recupero dei match. Domani, buttando un occhio alle
previsioni meteo, si dovrebbe
tornare a giocare. Le sfide più
interessanti sono senz’altro
quelle che riguardano la vetta
della classifica: il Pieranica se
la vedrà con l’Agnadello Calcio, formazione da non sottovalutare che già altre volte ha
creato problemini alle “big”.
Trasferta ostica anche per la
Scannabuese di mister Roby
Chiodo, attesa sul campo della matricola Casale Vidolasco.
Offanengo-Calcio Cremanon
dovrebbe creare problemi agli
uomni di Ivo Sacchi, sempre
più lanciati verso i playoff.
Luca Guerini
TURNO
RINVIATO
CAUSA
MALTEMPO
C���������
Pieranica 39; Scannabuese 35;
Sergnanese 34; Or. Offanengo
32; Pianenghese 32; Ombriano
28; Agnadello 28; S. Luigi Crema 26; Madignanese 25; CR81
Duemila 23; Or. Frassati 23;
Casaletto Cer. 20; Casale Cr.
14; S. Carlo Crema 12; Camisanese 7; Calcio Crema 2
P������� T����
Or. Offanengo-Calcio Crema
Sergnanese-Camisanese
Scannabuese-Casale Cr.
Madignanese-Casaletto Cer.
CR81 Duemila-Ombriano
S. Carlo Crema-Pianenghese
Agnadello-Pieranica
Or. Frassati-S. Luigi Crema
23’, su rigore, concesso per fallo su
Fiorentini e trasformato da Pagano.
Poco prima del riposo ha insaccato
Lera, servito da Marchesini, per il 3
a 0. Nella ripresa il Crema ha calato il poker con Marchesini, che ha
messo lo zampino anche nelle altre
segnature.
La Rivoltana ha colpito subito
(2’) con Valli, che ha regalato il bis
al 50’. In avvio di ripresa, dopo che
i rivieraschi hanno ciccato il 3-0, il
Giussano ha accorciato le distanze.
El
PRIMA CATEGORIA
Vaiano-Offanengo,
derby da tripla
A
Il terreno di gioco del San Luigi Crema
Base 96-Arcellasco
Giussano-Ardor Lazzate
Rivoltana-Cantù S. Paolo
Sancolombano-Ciserano
Giana-Crema
Cavenago-Zanconti
Desio-Real Milano
Trevigliese-Sondrio
Mariano-Valle Brembana
ncora una volta, causa neve, le
partite del girone H non sono
state disputate. A parte OrceanaSan Biagio, terminata 3-1 per i padroni di casa: i bresciani hanno
così conquistato un’ottima posizione di classifica. Per il resto, nel
tabellino si legge “non disputata”.
Peccato, perché le nostre squadre
erano date in forma.
In settimana, però, l’Offanenghese ha ospitato il Castelverde
(appena dietro ai nostri sino a martedì) nel recupero serale programmato al “Comunale” alle 20.45.
Grazie a un rigore trasformato dal
sempre bravo Sacchi dopo soli 4’ di
gioco, i giallorossi di Monico hanno raggiunto il 3° posto assoluto a
quota 30. Fusar Poli, in una delle
prime azioni in avanti, s’è incuneato in area ed è stato atterrato dal
cremonese Toia, procurandosi il
rigore che ha poi dato i tre punti.
Ora le vittorie consecutive sono tre,
dopo quattro sconfitte: la resa nel
girone di ritorno sta migliorando
a vista d’occhio. I cremaschi, nel
corso del match, hanno anche avuto l’opportunità di raddoppiare,
ma davanti Dragoni e compagni
non sono stati brillanti come in altre occasioni.
Sempre nel girone H, segnaliamo l’avvento del cremasco Marino
Bracchi (ex Casale e Cavenago)
sulla panchina del Formigara da
mercoledì. Ha sostituito Oscar
Miglioli, che ha lasciato e parteciperà al corso allenatori UEFA B
SECONDA CATEGORIA
Neve (ri)permettendo,
domani si ricomincia
D
omani si ricomincia dopo
la sosta forzata di domenica
scorsa, causa neve. In settimana il
Monte ha perso di misura (1-0) il
recupero con la Cappuccinese. La
rete che ha deciso il confronto ha
mandato su tutte le furie la squadra di casa nostra perché, a detta di
giocatori e tecnici, andava annullata per fuorigioco.
Tra le squadre smaniose di riprendere c’è il Bagnolo. “Per noi
il campionato comincia adesso.
Dopo una serie di pareggi, nell’ultimo periodo siamo crollati anche
perché la ‘rosa’ s’era ridotta al minimo; sono riuscito ad avere a disposizione anche solo 11 elementi,
tutti giovani”, argomenta mister
Mussini, che rimarca: “In 19 par-
tite ho messo in campo altrettante
formazioni, composte oltretutto
da elementi classi ’94 e ’95. In
questa fase ho recuperato alcuni
infortunati e la situazione dovrebbe migliorare”. Sono tornati a
disposizione Miori, Angoli, Mariconti e Davide Barbati. “Ci siamo
allenati anche sulla neve, a conferma dell’indubbia voglia di fare”.
Drammatizzare non serve, fa bene
Mussini a conservare un ottimo
stato d’animo. Domani i suoi, tra
le mura di casa, saranno chiamati
a confrontarsi con la Doverese, cresciuta nell’ultimo periodo con l’arrivo di mister Mario Caccialanza.
“Con la Doverese inizia un nuovo
campionato – insiste Mussini –. A
volte i rinvii possono risultare salu-
esantissimo il gol di Akoiblin
che ha permesso al Chieve di
conquistare l’intera posta a Tribiano. La Luisiana, invece, ha
fatto ritorno da Codogno a mani
vuote: sotto 2 a 0, ha riacciuffato
i lodigiani con una doppietta di
Dognini, ma i padroni di casa
sono nuovamente fuggiti e i nerazzurri ne hanno preso atto.
“L’approccio non è stato felice, ma non mi lamento, sono
ugualmente soddisfatto”, ha
osservato al fischio di chiusura
mister Ferla.
Domani la squadra di Bianchetti, che non potrà contare sui
contributi degli infortunati Bellani (frattura dell’avambraccio),
Tartaglia (noie al ginocchio) e
Severgnini (squalificato), sarà
ancora in trasferta, a Casalmaiocco, mentre i pandinesi ospiteranno il Montanaso.
Decisiva, quindi, a Tribiano la
rete di Akoiblin al 37’. L’attaccante del Chieve, ex Berretti della Cremonese, smarcato da Spinelli ed evitato il fuorigioco, si è
presentato solo soletto davanti al
portiere, mettendolo out alla sua
sinistra. Poco prima del tè, i milanesi hanno procurato brividi in
area cremasca, ma senza provocare danni. Al 46’ Contardi ha
rilevato lo sfortunato Bellani e al
72’ Busnè ha sostituito Tartaglia.
In zona Cesarini, Severgnini ha
programmato a Cremona.
Nel girone L non si è disputato
lo scontro-salvezza tra Palazzo Pignano e Villatavazzano; sono state
giocate solo due gare, terminate
con risultati rocamboleschi anche
a causa delle condizioni meteo.
Domani i cremaschi saranno
attesi dal Calvairate, osso duro che
occupa la quarta posizione in classifica a quota 31, quasi il doppio
dei nostri. Per centrare l’impresa
servirà il miglior Palazzo.
Campi permettendo, tra 24 ore
anche nel raggruppamento H le
nostre saranno attese da sfide non
facili. Il S. Paolo Soncino, in situazione disperata, incrocerà i secondi del Santo Stefano, il Castelleone
i primi del Real Casal. I gialloblù
visti negli ultimi tempi non devono temere nessuno, anche perché
supportati da un’ottima condizione fisica che si spera mantenuta
nonostante lo stop imposto dal
maltempo.
Fari puntati anche su SalvirolaOrceana e, soprattutto, sul derby
Excelsior-Offanenghese (in campo
per obiettivi differenti), match che
vede gli ospiti favoriti anche se forse un po’ stanchi per l’impegno di
martedì sera.
LG
tari: al Bagnolo hanno consentito
il recupero di qualche giocatore”.
Anche il diesse doverese, Stefano Raimondi, si auspica che domani la stagione possa riprendere:
“È una gara importante sia per noi
che per il Bagnolo. Ultimamene
abbiamo fatto bene, c’è stata la
striscia positiva di tre partite, poi
abbiamo perso con Cappuccinese
e Romanengo anche perché in formazione largamente rimaneggiata,
quindi sono arrivati due pareggi
con la capolista Acos Treviglio,
con cui meritavamo di vincere,
e con la Ripaltese. Adesso finalmente stiamo recuperando tutti
gli infortunati. La salvezza resta il
traguardo da conquistare. Dispiace
per la posizione in cui si è venuto a
trovare il Bagnolo dell’amico Renzo (Verdelli). Auguro comunque
a tutte le cremasche di risalire la
china: faccio sempre il tifo per le
realtà di casa nostra!”.
Domani il calendario metterà a
confronto anche Covo-Ripaltese.
L’undici di Fusari non vuole perdere contatto con la zona nobile,
quindi in suolo bergamasco non
potrà concedersi distrazioni. Il
Monte vorrà invece riscattarsi nella
trasferta di Fontanella.
El
R��������-G��. F
Fanfulla-Casalmaiocco
Tribiano-Chieve
Acc. Sandonatese-Gessate
Codogno-Luisiana
Soresinese-Paullese
Montanaso-Sangiulianese
Melegnano-Settalese
Casalbuttano-Vignate
4-2
0-1
3-3
4-2
0-0
0-0
1-0
0-0
C���������
Fanfulla 42; Acc. Sandonatese 38;
Settalese 33; Vignate 32; Melegnano 32; Tribiano 25; Soresinese 25;
Gessate 24; Chieve 24; Casalmaiocco 23; Casalbuttano 22; Codogno 21; Paullese 21; Montanaso
20; Luisiana 16; Sangiulianese 15
P������� �����
Sangiulianese-Acc. Sandonatese
Paullese-casalbuttano
Casalmaiocco-Chieve
Vignate-Codogno
Gessate-Melegnano
Luisiana-Montanaso
Fanfulla-Soresinese
Settalese-Tribiano
rimediato il cartellino rosso per
gioco scorretto.
“Sono dispiaciuto per l’infortunio di Bellani”, ha affermato Bianchetti al trillo finale,
aggiungendo che la vittoria sul
Tribiano è importante anche per
il morale. E la classifica ora si
guarda volentieri.
el
R��������-G��. H
Agnadellese-Castelleone
n.d.
Offanenghese-Castelverde n.d.
Oriese-Formigara
n.d.
Casalpusterlengo-Quinzanese n.d.
Excelsior-Real Casal
n.d.
Orceana-S. Biagio
3-1
C. S. Stefano-Salvirola
n.d.
Or. Senna Lod.-S. P. Soncino n.d.
C���������
Real Casal 38; C. S. Stefano 35;
Offanenghese 30; Orceana 29;
Castelleone 28; Casalpusterlengo
28; Castelverde 26; S. Biagio 26;
Or. Senna Lod. 26; Quinzanese 25;
Formigara 23; Oriese 23; Salvirola
22; Agnadellese 14; Excelsior 14;
S. Paolo Soncino 10
P������� T����
Formigara-Agnadellese
S. Paolo Soncino-C. S. Stefano
S. Biagio-Casalpusterlengo
Real Casal-Castelleone
Excelsior-Offanenghese
Castelverde-Or. Senna Lod.
Salvirola-Orceana
Quinzanese-Oriese
TURNO
RINVIATO
CAUSA
MALTEMPO
C���������
Acos Treviglio 39; Juventina
Covo 32; Calcense 30; Ripaltese
29; Monte Crem. 28; Vidalengo
27; Romanengo 26; Trescore 26;
Fontanella 25; Castelnuovo 20;
Doverese 19; Or. Sabbioni 16;
Cappuccinese 14; Crespiatica 13;
Bagnolo 12; Spinese Or. 9
P������� T����
Vidalengo-Acos Treviglio
Trescore-Cappuccinese
Castelnuovo-Crespiatica
Bagnolo-Doverese
Fontanella-Monte Crem.
Juventina Covo-Ripaltese
Calcense-Romanengo
Or. Sabbioni-Spinese Or.
Sport 43
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
BASKET D: SimeComm
B
rutta sconfitta interna per
la SimeComm Ombriano
domenica scorsa con Chiari, avversaria ampiamente superata
all’andata in trasferta e che era
scesa alla Cremonesi inseguendo
i rossoneri in classifica. Ombriano però è andata incontro probabilmente alla serata più difficile
della sua stagione, la classica partita dove non funziona nulla.
Il punteggio finale di 46-64
dice di questo, e di una partita
dove soprattutto in attacco gli uomini di Malaraggia sono andati
molto male, come ben esemplificato dal 4/33 complessivo da tre
punti. Ma proprio una tripla, di
capitan Piloni a 8 secondi dalla
fine, ha salvato il salvabile, e cioè
la differenza punti negli scontri
diretti che la SimeComm è riuscita a mantenere di un solo punto.
Gara indirizzata già nella prima metà, con i padroni di casa
a perdere molti più palloni del
solito e a trovarsi a inseguire in
doppia cifra nonostante i 34 punti
concessi non fossero tantissimi.
Nella ripresa però l’allungo
bresciano si è fatto insostenibile e
ha toccato anche il più 21, contro
una SimeComm troppo arrendevole che non riusciva a trovare il
canestro con la giusta continuità.
Gara da dimenticare al più presto
e in vista una trasferta a Brescia
contro l’Effect, quinta in graduatoria, difficile ma non certo impossibile.
tm
SimeComm Ombriano-Sts
Chiari 46-64 (15-19; 24-34; 3047)
SimeComm: Marazzi, Cerioli
2, Piloni 11, Vailati, Codevilla 6,
Baggi 2, Manenti 7, Cremaschi 6,
Mapelli 1, Premoli 11. All. Malaraggia.
V
BASKET A2
GINNASTICA: bene i giovani della Liberi e Forti
TecMar, ko
pesante...
N
VINCE SAN MARTINO (78-47)
di TOMMASO GIPPONI
N
on è riuscita a fare quel salto di qualità che si sperava la TecMar Crema, caduta pesantemente sul
campo del San Martino di Lupari per 78-47.
Forse però non era davvero possibile battere la corazzata padovana, di livello troppo superiore rispetto alle
cremasche. Che ora mantengono il proprio quarto posto
solitario in graduatoria sempre più saldo, con le dirette
concorrenti altrettanto sconfitte, e hanno 5 giornate per
confermarlo prima dell’inizio della post season, missione che sembra quanto mai alla portata. Crema infatti
ha già affrontato in questo girone di ritorno le altre facenti parte del gruppo delle prime sette, e ora è attesa
da un ciclo di partite contro le ultime della graduatoria,
formazioni che lottano per la salvezza come Biassono
e Valmadrera, ma anche compagini in lotta per l’ultimo posto disponibile nella griglia playoff, come Broni,
Muggia e il San Salvatore Selargius.
E proprio le sarde saranno le prime avversarie in
questo senso, domani pomeriggio alla Cremonesi di
via Pandino con palla a due nell’insolito orario delle
16.30, per permettere loro il rientro già in serata sull’isola. Gara da interpretare nella giusta maniera questa,
da non sottovalutare, in cui si chiede a Caccialanza e
compagne di riscattare il meno 31 di San Martino. Anche le cagliaritane sono reduci da una pesante sconfitta,
casalinga contro Milano, e arrivano a Crema con tutta
la voglia di riprendere la propria corsa. Conterà soprattutto un approccio mentalmente consistente da parte
della TecMar, una grande determinazione da mettere in
campo sin dai primi minuti per stroncare ogni velleità
avversaria. Il tasso tecnico delle biancoblù è sicuramente superiore, e non lo dice solo la classifica. Così come
probabilmente San Martino era superiore, in una gara
che ha visto le ‘Lupe’ allungare in maniera costante già
dal secondo quarto, forti di alte percentuali dal campo e
di una difesa che davvero non lascia ragionare, qualitativamente la migliore di tutto il campionato. Ora però per
la TecMar la possibilità di chiudere alla grande questo
ritorno. All’andata furono cinque vittorie consecutive,
ripetersi sarà difficile ma non certo impossibile.
Fila San Martino-TecMar Crema 78-47 (26-18; 4226; 63-38)
TecMar Crema: Conti (0/1), Biasini 2 (1/2), Capoferri 7 (2/2, 1/1), Sangiovanni, Sforza (0/1, 0/2), Caccialanza 3 (0/2, 1/5), Losi 18 (2/10, 2/5), Gibertini 8
(3/4), Rizzi 2 (1/1, 0/5), Picotti 7 (2/6, 0/2). All. Giroldi.
Classifica: Umana Venezia 40; Fila S. Martino 36;
Sanga Milano 34; TecMar Crema 26; S. Marghera 24,
Delser Udine 24; S. Paolo Alghero 22; Omc Broni 20;
Interclub Muggia, San Salvatore 16; Virtus Cagliari 14;
S. L. Valmadrera 12; Manzi Cremona 8; Biassono 2.
Prossimo turno: Delser Udine-Fila S. Martino; Assi
Manzi Cremona-Sanga Milano; S. L. Valmadrera-Bf
Biassono; S. Paolo Alghero-Interclub Muggia; Sernavimar Marghera-Omc Broni; TecMar Crema-San Salvatore; Virtus Cagliari-Umana Venezia .
PODISMO: a Crema!
Ciclismo: la Madignanese
uole vivere una stagione
positiva la Polisportiva Madignanese, che tra le squadre
cremasche che offrono attività di ciclismo giovanile è stata
come sempre la prima a mettersi al lavoro, proponendo anche
quest’anno, unica nel nostro territorio, un’agguerrita formazione juniores. Il tutto come sempre
nell’ottima prima di tutto di far praticare senza pressioni ai ragazzi
lo sport che amano in una società sana che non mette sicuramente il
risultato come primo e unico obiettivo. E anche quest’anno, dopo i bei
risultati delle ultime stagioni dove il gruppo della presidentessa Mara
Pola ha messo in luce talenti quali Cipolla e Tagliaferri, la squadra ha
compiuto un intenso lavoro di preparazione nel ritiro di Manerba del
Garda. Novità dal punto di vista tecnico, dopo il ritiro dello storico ds
Eraldo Dossena, con l’ingresso quale tecnico del sodalizio di Roberto
Montini, che sarà affiancato dal preparatore atletico Ivano Curti. L’esordio è previsto tra due settimane a Montichiari. A livello di formazione molte novità quest’anno in maglia biancorossa, a partire dai ragazzi che debuttano in questa categoria come Stefano Pedrini (dall’Uc
Cremasca), Luca Fogliazza (id.), Loris Vecchi (dalla Romanese), Luca
Cavalli (id.). Il resto del gruppo è composto dai secondo anno Mattia
Lodigiani (confermato), Nikita Benedusi (confermato), Alberto Croci
(dalla Bustese Olona), Damiano Zanotti (dal Team Lvf) e dai terzo
anno Marco Codogno (confermato), Giorgio Ferrari (confermato),
Alessandro Grassi (dal Team Airone Parma).
tm
S
arà davvero una partita importantissima il derby che questa sera vedrà impegnata l’Erogasmet
Crema contro la Mg Kvis Piadena. Si tratta in un
certo senso di un ultimo treno per Crema, l’ultima
occasione per tornare a lottare per le posizioni dalla seconda alla quarta della graduatoria. In caso di
sconfitta invece, il quinto posto diverrebbe l’obiettivo più realistico per i biancorossi. Che devono dare
qualcosa in più, o comunque fare sicuramente meglio di quanto fatto nell’ultimo turno, l’altro derby
a Orzinuovi che ha visto la vittoria degli orceani per
84-68. Una gara che l’Erogasmet ha combattuto alla
pari nel primo periodo, ma che poi pian piano si è vista sfuggire di mano col passare dei minuti, con Orzi
che ha allungato e sempre mantenuto buoni margini
di vantaggio. Il primo periodo ha visto i biancorossi molto precisi in attacco. Ma alle prime difficoltà
a fare canestro, contro i cambi di difesa orceani, la
gara si è spezzata, perché a loro volta Denti e compagni non avevano sufficienti antidoti difensivi per
contrastare le iniziative avversarie.
Sia a uomo che a zona Crema ha fatto tanta fatica, concedendo agli avversari tiri comodi, peraltro
realizzati con buone percentuali. È stato Raskovic in
particolare il dominatore della serata con 34 punti, a
tirare con precisione soprattutto dalle situazioni di
ARCO: brava Alessia!
D
omani il podismo sarà a Crema con la 39a edizione del
Festival Nazionale del Podista
organizzato dal Gruppo Sportivo Podisti Crema. Il ritrovo con
partenza libera dalle ore 8 alle 9
è dall’oratorio di S. Bernardino in
via XI Febbraio con quattro percorsi a scelta di km 8, 15, 21 e 30.
Iscrizione senza premio euro
2.00 per i tesserati Fiasp, euro 2.50
per i non tesserati; iscrizione con
ritiro del riconoscimento costituito da una ricca borsa gastronomica euro 4.00 per i tesserati Fiasp,
euro 4.50 per i non tesserati.
I riconoscimenti sono assicurati per i primi 1.500 iscritti partecipanti. Le iscrizioni si ricevono
sino alle ore 22 di questa sera
telefonando allo 0373.250252
-338.3421010 (Maria) oppure
0373.85046 (Bassano) e sul posto
sino a 5’ dalla partenza. All’arrivo
sarà disponibile il servizio docce,
oltre a un fornito ristoro. Altre informazioni si possono rilevare dal
sito Internet www.podisticrema.
net La manifestazione è omologata Fiasp dal Comitato Provinciale
Marce e valida per concorsi collegati.
a.g.
Erogasmet, stasera c’è il derby
di TOMMASO GIPPONI
Per le cremasche, la Rizzi in azione
Pick N’ Roll. È quindi arrivata una sconfitta netta
che deve far riflettere sicuramente ma che non può
essere decisiva per il campionato. Crema può fare sicuramente molto meglio e lo deve dimostrare da stasera, contro un Piadena autore finora di un campionato sopra le righe. Si annuncia una grande partita
questa sera alle 21 alla Cremonesi, dove si respirerà
già in tutto e per tutto un clima da playoff.
Novella Sentieri-Erogasmet 84-68 (23-21, 41-32,
63-50)
Erogasmet Crema: Denti 25 (11/19), A. Bianchi
13 (2/10, 2/6), Ferri 4 (0/2, 1/4), Galletta, Persico
4 (2/2), Anzivino 8 (3/7), Cardellini 2 (1/2, 0/2),
C. Bianchi 10 (2/3, 1/4), Degli Agosti 2 (0/2), Fontana. All. Galli.
PROMOZIONE
È di due vittorie e una sconfitta il bilancio delle
formazioni cremasche in Promozione. Sucesso casalingo per 55-46 della Conad Offanengo sull’Oglio
Po’. A livello individuale bene Martinenghi e Ferretti per la Conad. Più netta invece la vittoria della
Banca dell’Adda Rivolta sul Borghebasket per 8459. Anche in questo caso primo quarto in sofferenza
per i rivoltani che poi nella ripresa hanno piazzato
un break deciso grazie all’ottima precisione da tre
punti e al gioco di squadra. Pesante sconfitta interna
invece per il Castelleone, che poco ha potuto contro
la capolista e imbattuta Gussola, vincente 42-66.
on poteva iniziare meglio il 2013
della Liberi e Forti Castelleone.
Nella prova zonale del Torneo Gpt
di ginnastica maschile gli atleti gialloblù si sono confermati tra i migliori. La
squadra di I livello, composta da Antonio Corbani, Cristiano Caffi e Simone
Rocco, è salita sul gradino più alto del
podio, distaccando di oltre cinque punti
la seconda classificata. I tre leoncini saranno presto chiamati a bissare
il titolo italiano conquistato lo scorso giugno a Pesaro. Sempre nel I
livello, si è distinto individualmente Daniel Bobbi, classe 2001, che
si è aggiudicato la medaglia d’argento. Nel II livello, oro per Andrea
Luchesi (3° fascia) e per Andrea Stabilini (4° fascia), entrambi all’esordio. Bene anche Simone Rava, quarto classificato generale (2° fascia) e
primo nelle specialità del volteggio e del corpo libero. La prestazione
fa ben sperare per i prossimi appuntamenti della stagione. Tra qualche
settimana inizierà a calcare i campi gara anche la sezione femminile.
PALLANUOTO: pareggio interno per Crema
S
pettacolare pareggio del Crema Supermercati Punto Sma (13-13:
3-2/3-3/4-4/3-4/) contro l’Agma Legnanonella prima partita di
campionato di Promozione che si è giocata nella piscina casalinga davanti a un pubblico numeroso. Ben sette reti sono state messe a segno
dal giovane Alberto Comassi, una doppietta di capitan Marta e un
punto a testa per Calenti, il nuovo acquisto Tammaccaro, Marchesi e
De Michele. In acqua sono scesi anche: il portiere Fulvio Pini, Riboni,
Napolitano, Giancristoforo, Garufi, Romani Cremaschi e Bocca.
UNDER 17: OTTIMA PARTENZA PER IL CREMA
È iniziato anche il campionato Under 17 e il Crema ha battuto in casa
gli ostici avversari del Vigevano con il punteggio di 6-3. Doppiette di
Algisi e Canonico, mentre Marazzi e Madonini hanno siglato un gol
a testa. Ci si augura continuità per questa formazione così da dare
soddisfazione ai tecnici e ai dirigenti. In acqua: il portiere Campari,
Radaelli, Visioli, Brazzoli, Appiani e Scandelli.
VIDEOTON: cade ancora e la fuga si esaurisce
Q
uando a cadere è anche l’imbattibilità casalinga che durava dalla prima giornata della passata stagione significa che la benzina
forse è finita. A Crema non è bastato il calore della curva e dei suoi
cori per guidare il Videoton alla vittoria contro la fortissima Aurora
Milano, tornata prepotentemente in lizza per la vittoria finale quando
mancano 9 partite al termine del campionato.
Eppure i ragazzi di Valente fin che hanno avuto gambe ed energie
hanno retto bene l’urto della corazzata milanese, portandosi addirittura in vantaggio al primo affondo grazie alla rete di Francesco Serina.
L’Aurora dopo lo sbandamento iniziale, sfrutta un calcio di rigore,
causato da un tocco accidentale con il braccio da parte di Notarbartolo, su tiro ravvicinato. Dal dischetto Armando Cela porta i suoi al
pareggio e prima dell’intervallo un contropiede innescato da un errore
di De Freitas spalancava la porta all’ottimo Di Stefano che infilava il
sorpasso ospite. Nella ripresa Pierro sigla l’1-3; Notarbartolo accorcia
le distanze, ma poi anziché pareggiare i cremaschi subiscono il 4 gol a
opera di Dell’Olio ed escono sconfitti 4 a 2.
TENNIS: oggi inizia il memorial “E. Raimondi”
I
T
anti cambiamenti nell’ultimo
anno per Alessia Foglio, la
campionessa cremasca di tiro con
l’arco che ha mantenuto comunque un punto fermo: quello di
continuare a vincere e a ottenere
prestigiosi piazzamenti! Ecco cosa
ci ha raccontato lei. “Lo scorso
anno è stato abbastanza impegnativo tra la laurea, un nuovo lavoro
e un nuovo allenatore… ciononostante sono riuscita a ottenere risultati discreti. Poi, con il rinnovo
delle iscrizioni alla federazione e
alle società per il 2013, ho preso
la decisione di cambiare zona per
fare squadra e avere nuovi stimoli
e dalla società di Rovereto sono
passata a quella degli Arcieri Delle Alpi di Rivoli (To) dove sono
seguita da Antonio Tosco”.
Questo dunque l’inizio del
2013 in gara di Alessia: “A metà
gennaio ho partecipato al Torneo
Internazionale di Nimes (Francia), una gara dove ogni anno
sono iscritti mediamente 1.200 arcieri; mi sono classificata intorno
al 40° posto con una prestazione
non male. La settimana successiva
ho partecipato al Campionato regionale piemontese: nella gara di
qualifica mi sono piazzata terza,
mentre di squadra siamo arrivate
prime con Katia D’Agostino e Silvia Gariazzo. Poi io ho ho vinto
tutti gli scontri diretti aggiudicandomi il titolo regionale assoluto,
cosa che si è ripetuta anche con
la squadra”. Infine Alessia ci racconta dei Campionati italiani che
si sono svolti a Rimini i primi di
febbraio: “È stato un bellissimo
weekend pieno di emozioni e incontri con tanti amici. Ho fatto il
miglior punteggio di questa stagione (568 punti) classificandomi
ottava. Bene hanno fatto anche le
mie compagne Katia e Francesca
(nella foto con Alessia) e il totale ci
ha permesso di vincere il campionato di classe a squadre Seniores
Femminile Arco Compound. Per
la prima volta ai Campionati italiani sono riuscita a entrare nelle
‘sedici’ donne in finale per gli
scontri diretti e ho ottenuto un
nono posto che mi ha reso felice”.
Negli scontri a squadre invece le
tre hanno centrato il terzo posto.
nizia oggi, presso il circolo di via Del Fante, il ‘2° Memorial Emiliano Raimondi’, torneo Open a due stelle singolare maschile, con
la formula Rodeo, aperto a tutti i giocatori classificati organizzato dal
Tc Crema. Oggi si disputano gli incontri di qualificazione, mentre domani toccherà al tabellone principale. Passando in ambito giovanile,
la rappresentativa di Cremona ha fatto il proprio esordio nella Coppa
delle Province affrontando Varese. Il confronto si è disputato proprio
a Crema, sui campi del circolo di via Del Fante. La vittoria è andata
a Varese, impostosi nettamente. Della squadra Under 12 di Cremona
fanno parte anche due giovani promesse del tennis cremasco, Dennis
Ricetti (classe 2002) e Filippo Maccalli (2003). Soltanto il primo è sceso in campo. La rappresentativa giovanile provinciale sarà impegnata
ancora domani a Cremona contro la squadra di Bergamo e il 3 marzo
a Lecco. La prima classificata accede alla seconda fase della competizione.
dr
VELA: Crema si distingue all’assemblea zonale
S
i è svolta sabato scorso a Gargnano l’Assemblea della XIV Zona
FIV (Lago di Garda) dove sono stati illustrati i numeri del quadriennio appena concluso e si sono svolte le elezioni del nuovo Consiglio Zonale per il quadriennio 2013 -2016. Significativa la posizione
del Circolo Cremasco per numero di tesserati: con ben 285 soci si posiziona nono su 55 circoli e solo dietro a circoli blasonati e storici quali
Salò, Desenzano, Gargnano, Riva. Riconoscimenti pr la neo presidente Britta Sacco e per Sergio Pariscenti (curiosità e informazioni:
www.associazionevelacrema.com).
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2013: anno euro 40, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
44
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
SPOSI
1
DI
DICOEN
PERIOFO
NDIM TI
Supplemento gratuito n. 5 a Il Nuovo Torrazzo n. 8 del 23 febbraio 2013
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA GIORNALE LOCALE ROC
APPRO
SPOSI
Se quest’anno celebrate qualcosa di speciale,
sceglieteci per il vostro viaggio di nozze,
sapremo farvi percepire i luoghi e le atmosfere,
vi faremo sentire
parte della vostra destinazione.
CREMA - Via Ponte Furio, 35 • Tel.0373-250705 - fax 0373-229624
[email protected] - www.scalo74viaggi.com
SPOSI
2
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
Vademecum
C
ON
L’AUGURIO
DI TANTA
FELICITÀ!
Organizzare un matrimonio richiede tempo ed energie.
Ecco uno scadenzario per monitorare le scelte necessarie
1 ANNO PRIMA
S
catta l’amore tra un ragazzo e una ragazza. Un
amore talmente forte che si decide di mettersi insieme
tutta la vita, per la più bella avventura del mondo. Il
cuore si riempie di progetti, si pensa al matrimonio, lo si
deve preparare con cura a tutti i livelli, si pensa ai futuri
figli, ci si sente carichi di responsabilità. Insomma, si
tratta di una scelta importante che mette in gioco tutta la
propria responsabilità.
Il nostro giornale vuole accompagnare i fidanzati che
ormai sono prossimi al matrimonio e devono provvedere
a tante cose. Niente paura, seguite i consigli di questo
rinnovato periodico che vi offriranno qualche aiuto
nell’organizzare al meglio l’evento della vita.
Vi proponiamo una preparazione culturale, spirituale e
morale per realizzare un buon matrimonio cristiano e vi
spieghiamo anche il rito che verrà celebrato in chiesa.
Ma per sposarsi occorre pensare pure alla casa, e poi
all’arredamento e poi agli adempimenti più immediati,
quali sono l’abito, le fedi, gli addobbi, i fiori, le bomboniere... per rendere il più bello possibile il giorno più
importante della vita.
Dopo la celebrazione, bisogna anche pensare al pranzo
(da prenotare con largo anticipo e da organizzare con gli
inviti) e al viaggio di nozze: chi rinuncia al pranzo e al
viaggio di nozze? Nessuno.
Coraggio dunque. È un periodo un po’ difficile, ma ce
la farete!
Con l’augurio di tanta felicità.
Dodici mesi prima del giorno del “sì” è bene
avvisare i rispettivi parroci dello sposo e della sposa, scegliere la chiesa dove si svolgerà la cerimonia
(se non è la propria parrocchia bisogna chiedere i
dovuti permessi) e anche la location della festa seguente (tenendo presente che per locali prestigiosi
potrebbe anche non bastare un anno di preavviso). Ma è anche il momento per iniziare a scegliere la casa dove abitare. Meglio iniziare a guardarsi
intorno, visitando boutique e atelier per la scelta
dell’abito, per la sposa e per lo sposo.
9 MESI PRIMA
Informarsi sulle modalità di organizzazione
del Corso di preparazione al matrimonio, organizzato dalla diocesi, obbligatorio per chi sceglie
di sposarsi in chiesa (ma potete anche cogliere
l’occasione di corsi organizzati anche antecedentemente a questa scadenza).
6 MESI PRIMA
Da qui la cosa si fa seria. La “burocrazia”, per
così dire, entra nella vostra vita di coppia. È necessario, infatti, iniziare a occuparsi delle formalità (non sono pochi i documenti necessari per il
matrimonio). Per quanto riguarda l’abito la sposa
dovrebbe avere già un’idea abbastanza precisa almeno sul modello.
Meglio contattare i testimoni e chiedere la loro
disponibilità, nonché definire bomboniere e partecipazioni. Anche l’arredamento della futura casa
non può più aspettare.
5 MESI PRIMA
Compilare la lista degli invitati e disporli ai
tavoli è una impresa che può rivelarsi difficile
ma non potete più aspettare. Al contempo è meglio depositare la lista nozze così come scegliere
il menu per il pranzo/cena (considerando pure
particolari situazioni alimentari di parenti e ami-
ci: intolleranze, ecc.). Altro capitolo che è meglio
affrontare sin d’ora è il viaggio di nozze.
4 MESI PRIMA
La sposa sceglie definitivamente il suo abito,
acconciatura e accessori. Anche lo sposo lo può
fare oppure attendere ancora un poco e riflettere
(non sul matrimonio s’intende, ma su come vestirsi per convolare a giuste nozze!). Si avvertono i
testimoni e si prenota il fotografo che curerà l’album nuziale.
3 MESI PRIMA
Meglio iniziare la consegna delle partecipazioni
che può essere vissuta in modo intenso, visitando casa per casa i parenti, oppure in modo più
funzionale, spedendo parte degli inviti per posta.
L’orefice vi attende per la scelta delle fedi che
vi accompagneranno per tutta la vita. Anche il
fiorista vi aspetta per definire con voi l’addobbo
floreale per chiesa e ristorante. Non dimenticate
di prestare attenzione all’automobile.
2 MESI PRIMA
3 SETTIMANE PRIMA
Fare un sopralluogo nei luoghi della cerimonia
e del rinfresco e definire le sistemazioni dei fiori,
il luogo per i musicisti ed esporre richieste particolari al fotografo; organizzare la festa di addio al
celibato e nubilato.
2 SETTIMANE PRIMA
È il momento dell’ultima prova per l’abito. Ritirare le fedi e acquistare anche il cuscinetto a cui
le legherete. Ritirate le bomboniere e consegnatele
direttamente al ristorante; contattare chi ancora
non ha dato cenno di adesione e confermare al
ristorante il numero dei presenti al pranzo.
1 SETTIMANA PRIMA
Farsi consegnare i propri abiti per la cerimonia;
la sposa dovrà provvedere a ritoccare il taglio e il
colore dei capelli (se necessario lo stesso vale per
lo sposo che provvederà anche al taglio dei capelli). Lo sposo dovrà anche ritirare i documenti di
viaggio in agenzia.
2 GIORNI PRIMA
Vanno richieste le pubblicazioni sia in chiesa che in municipio; se lo desiderate è anche ora
di preparare con cura, il libretto per la Messa.
L’atelier da sposa vi attende per la prova dell’abito e per definire gli ultimi ritocchi.
La sposa è attesa dall’estetista per manicure-pedicure e depilazione, mentre lo sposo consegnerà
le fedi a uno dei testimoni che avrà cura di portarle in chiesa.
1 MESE PRIMA
Volete un consiglio? Un bel massaggio allevia le
tensioni accumulate fino a oggi. La sposa consegnerà a una persona di fiducia l’occorrente per il
make-up e un paio di calze di riserva.
Lo studio del make-up prende il via, per avere
un aspetto splendido il giorno del “Sì”; è necessario nel frattempo pensare ai rinfreschi per le rispettive abitazioni degli sposi. Prova generale con
abito da sposa, accessori, trucco e acconciatura,
quindi definizione degli abiti per paggetti e damigelle. Utile è stabilire la sistemazione per eventuali
amici o parenti che vengono da fuori; controllare
i documenti per l’espatrio nel caso in cui il viaggio
di nozze sia all’estero.
IL GIORNO PRIMA
IL GIORNO DEL “SÌ” È ARRIVATO!
Ormai è tutto pronto: il bouquet verrà consegnato a casa della sposa; l’emozione è tanta
ma non vi preoccupate tutto andrà come sognate da sempre.
Auguri di tutto cuore!
ESPOSIZIONE ARREDAMENTI
PAVIMENTI E RIVESTIMENTI
BAGNO
OFFANENGO - Via Brescia
 0373 789181 � 0373 244768
www.termosipe.it E-mail: [email protected]
Via Rossignoli, 22
Ombriano - Crema
Tel. 0373.230082
[email protected]
Collezione
MYSEVENTYPLUS
COMMERCIO MATERIALE IGIENICO SANITARIO RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO
Sorgente del Mobile
Ci mettiamo la testa... ci mettiamo la faccia ...
...per fornirvi garanzia e sicurezza.
Poco teorici , molto pratici!!!
offerte promozionali piani cucina e bagni
VAIANO CREMASCO - S.S. PAULLESE km 27
Tel. 0373 791159 - Fax 0373 276259
e-mail: [email protected]
Dal 1962 mobilieri con reparto di falegnameria
3
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
i
t
a
z
n
a
d
Corso fi
a scelta
ll
a
te
n
e
m
ia
r
e
s
i
s
r
a
r
Per prepa
vita
ia
r
p
o
r
p
a
ll
e
d
te
n
ta
r
più impo
L
a prima cosa da fare per affrontare seriamente l’avventura del
matrimonio è prepararsi bene.
Sposarsi è una scelta di vita, la scelta
della vita, e non può essere affrontata
con superficialità.
La diocesi, tramite l’Ufficio per la
Pastorale della Famiglia, si mette a
disposizione dei fidanzati per offrire
loro le conoscenze fondamentali utili
a realizzare una bella vita di coppia
e di famiglia e propone un Percorso
di accompagnamento al matrimonio
cristiano. Di solito viene denominato
Corso per fidanzati.
Il corso è composto da otto incontri, secondo il calendario dettagliato
che pubblichiamo a fianco.
Gli argomenti sono sostenuti da
esperti del settore secondo il seguente
programma:
1 - La bellezza del matrimonio, cosa
sostiene e favorisce l’esperienza di
coppia.
2 - Il matrimonio cristiano
3 - Approfondimenti
sul Sacramento
4 - La relazione di coppia e le sue
dinamiche
5 - L’intimità sessuale
nel matrimonio
6 - Le fatiche del matrimonio
- quali difficoltà si possono
incontrare - come superarle
7 - Il matrimonio e la morale
8 - Il progetto di vita nel matrimonio - confronto all’interno della
coppia e tra le coppie - celebrazione
della Messa, pranzo insieme.
ambiti di approfondimento:
IO NON SO PARLAR D’AMORE...
La qualità della nostra
comunicazione di coppia
Martedì 28 maggio
2013 V CORSO
FACCIAMO FAMIGLIA
In cammino verso paternità,
maternità e fecondità
Giovedì 30 maggio
QUESTIONE DI STILE!
Noi due tra tempo, lavoro e denaro
Martedì 4 giugno
Per partecipare al Corso si richiede
l’iscrizione presso l’Ufficio per la
Pastorale della famiglia, via Medaglie
d’Oro 10, Crema - Tel. 0373257320.
Per l’iscrizione è richiesta la
presenza di entrambi i fidanzati in
quanto verrà presentato il percorso di
preparazione.
Gli incontri iniziano alle ore
21 presso il Centro diocesano di
Spiritualità, via Medaglie d’Oro 10,
Crema.
L’incontro conclusivo della domenica si svolge presso il Centro S.
Luigi - via Bottesini, Crema, dalle
ore 10.30 alle ore 14.00.
A
ORAffiRIcioDpIerAlaPPEaRsTtoUraRle della famiglia
dell’U
0
alle ore 22,3
1
2
re
o
e
ll
GIOVEDÌ da
12,30
11 alle ore
re
o
e
ll
a
d
ema .it
SABATO
[email protected]
fa
la
l:
ai
m
eit
a.
www.diocesidicrem
Giovedì 7 febbraio
Giovedì 14 febbraio
Giovedì 21 febbraio
Giovedì 28 febbraio
Giovedì 7 marzo
Giovedì 14 marzo
Giovedì 21 marzo
Domenica 24 marzo
2013 VI CORSO
LIBERTÀ E VOLONTÀ
Una “via” per star bene nella nostra vita
Giovedì 6 giugno
Il corso prevede, oltre agli otto citati,
un incontro da scegliere tra i seguenti
FEBBRAIO - MARZO
APRILE - MAGGIO
Giovedì 4 aprile
Martedì 9 aprile
Giovedì 11 aprile
Martedì 16 aprile
Giovedì 18 aprile
Martedì 23 aprile
Martedì 30 aprile
Domenica 5 maggio
2013 VII CORSO
MAGGIO
Giovedì 2 maggio
Martedì 7 maggio
Giovedì 9 maggio
Martedì 14 maggio
Giovedì 16 maggio
Martedì 21 maggio
Giovedì 23 maggio
Domenica 26 maggio
La tradizione
in una rinnovata realtà
nel territorio...
Socio Fondatore del Teatro S. Domenico di Crema
bello...
ù
i
p
o
n
r
o
i
g
l
i
Dopo
r i s t o r a n t e
da sogno
a
z
n
a
c
a
v
a
n
u
.
..
Sposi 2013
LISTA NOZZE “ON LINE”
Chi prenota un Viaggio di Nozze nel 2013,
avrà in omaggio una “Travel Box” (*)
*
CONDIZIONI IN AGENZIA
Pandino • via De Gasperi, 3 • Tel. 0373 90266
ENRICO IV
C R E M A - V I A M A Z Z I N I - T E L . 0 3 7 3 8 1 8 3 7 - w w w. e n r i c o i v. i t
Grande assortimento
di abiti, camicie, scarpe
PAL ZILIERI
Vi aspettiamo
domani
domenica 24 febbraio
dalle ore 15.30
al Gran Rondò
per il defilè
abiti
da sposo
A P E RT O T U T T E L E
DOMENICHE POMERIGGIO
4
SPOSI
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
Comprare casa
Tutti i suggerimenti per evitare spiacevoli
sorprese nell’acquisto di un immobile
e per accedere a un mutuo bancario
A
cquistare una casa è sicuramente una decisione importante e impegnativa. Per quanto
il mercato immobiliare sia da tempo in ristagno, acquisire un immobile richiede sempre
un investimento notevole.
Va quindi ponderata bene la spesa, calcolando oltre
al costo della casa in sé, anche quelli per gli allacciamenti a forniture di luce, gas, acqua...
Prima di acquistare è bene innanzi tutto verificare se
chi vende la casa – soprattutto se persona sconosciuta
– è l’effettivo proprietario e se sull’immobile non ci siano problemi dal punto di vista giuridico, richiedendo
copia dell’intera documentazione dell’immobile: atto
che attesti la proprietà, concessione edilizia, certificato
di abitabilità, eventuale condono, che le planimetrie
catastali e quelle di progetto corrispondano alla realtà.
IL MATRIMONIO
È L’UNIONE DI DUE
CUORI, FRA I QUALI
SI SENTE BATTERE
IL CUORE DI DIO.
(DINO SEMPLICI)
Se si acquista l’immobile da una società, verificare
presso gli uffici competenti che la stessa non si trovi in
stato fallimentare.
È necessario inoltre accertarsi che sull’immobile non
ci siano iscrizioni ipotecarie o vincoli pendenti. Comprare una casa su cui pende un’ipoteca espone infatti
al rischio di perderla in caso di non restituzione del
debito contratto dal precedente proprietario, anche se
l’acquisto è avvenuto regolarmente. Così come spiacevoli sorprese si potrebbero avere accorgendosi ad atto
stipulato che l’immobile ha vincoli nei confronti di
confinanti, come, ad esempio, il diritto di passaggio a
piedi o in macchina.
Informazioni sicure intorno a ipoteche e vincoli
esistenti si possono avere presso la Conservatoria dei
registri immobiliari.
Se l’abitazione è stata ereditata dal venditore tramite
una successione, verificare che siano state pagate completamente le imposte di successione.
Nel caso si tratti di un appartamento in condominio
è bene contattare l’amministratore o qualche condomino, per avere una copia del regolamento condominiale in modo da conoscere eventuali divieti.
Se l’immobile da acquistare non ha un box o un posto auto di pertinenza, è bene rilevare che non ci siano
difficoltà nel parcheggiare l’auto.
Acquisire queste informazioni è comunque un vantaggio, soprattutto per chi cerca casa e intende acquistarla per la prima volta.
Se però ci si affida a un’agenzia immobiliare – che
naturalmente va scelta per conoscenza diretta o avendo
accertato la sua serietà e affidabilità – questo tipo di
verifiche vengono svolte dalla stessa.
Quando si inizia a cercare un immobile, a meno che
non se ne abbia in mente uno già ben determinato,
importantissimo è riuscire a valutare se più o meno il
prezzo proposto dall’agenzia immobiliare, dal costruttore o dal privato può essere considerato congruo.
Al riguardo occorre parametrarlo a diversi fattori.
In primis la località: ad esempio, per stare nella nostra
area, se in città o in uno dei paesi. E se in Crema, in
quale zona, mentre se nel circondario quali servizi sono
offerti in loco. Vanno quindi considerati: tipologia
dell’immobile, qualità dell’edificio, esposizione, rumore, se è a più piani se ha o meno l’ascensore, lo stato di
manutenzione – infissi, interni ed esterni, pavimenti,
presenza di umidità negli ambienti – riscaldamento,
certificato di conformità degli impianti, parcheggio
in strada, parcheggio di proprietà, vicinanza ai servizi pubblici, scuole, aree verdi o giardini pubblici dove
possano giocare o anche solo passeggiare i bambini.
Oltre a questi fattori oggettivi, potrebbero esserci
anche dei fattori soggettivi come la vicinanza dell’abitazione al posto di lavoro o alla casa dei genitori anziani...
Valutate tutte queste cose e, una volta trovato l’accordo sul prezzo, si passerà alla stipula del rogito, affidandosi al proprio notaio di fiducia – dal momento
che la spesa dell’atto è a carico del compratore – che si
preoccuperà di effettuare tutte le ricerche in catasto e
alla conservatoria.
In caso di acquisto di terreno o area edificabile verificare che la stessa lo sia veramente, richiedendo informazioni presso l’Ufficio Tecnico comunale.
COSA FARE PER TROVARE DEI MUTUI
CONVENIENTI PER L’ACQUISTO DI CASA
Ogni banca o istituto di credito offre mutui per
l’acquisto di casa, ma quale scegliere? Esistono infatti
moltissime tipologie:
– Mutuo a tasso fisso, ovvero il tasso d’interesse
viene pattuito all’inizio e resterà invariato per tutta la
durata; proprio perché costante, è più alto di quello
variabile, che comporta però dei rischi maggiori.
– Mutuo a tasso variabile, ovvero che il tasso d’interesse e quindi la rata mensile non sarà sempre la stessa; infatti è legata al tasso Euribor, un costo medio del
denaro che si scambia tra le banche europee. Il grande
svantaggio di questo tasso è dato dal fatto che la rata
può variare di parecchio; risulterà quindi necessario
avere da parte del denaro per far fronte a tale eventualità.
– Mutuo a tasso misto, è una soluzione di mezzo
tra le due precedenti, ovvero per i primi anni – da 2 a
5 – il mutuo sarà a tasso fisso, per poi diventare a tasso
variabile. In genere questa forma viene scelta da chi
pensa negli anni di rafforzare il proprio potere d’acquisto e quindi poter poi supportare eventuali oscillazioni
della rata.
In ogni caso, la prima cosa da fare per ottenere un
mutuo è compilare un questionario fornito dalle banche per conoscerne la fattibilità.
Nel modulo si dovrà quindi specificare gli anni di
anzianità lavorativa, se siete lavoratori dipendenti o autonomi, eventuali debiti pendenti, il reddito mensile o
annuale, il valore dell’immobile per il quale si richiede
il mutuo e la descrizione dell’immobile con tutte le sue
pertinenze.
La banca, dopo aver esaminato la situazione, proporrà il mutuo che ritiene più adatto. È bene richiedere più preventivi, anche una decina, per confrontare le
offerte, prendere confidenza con i contratti di mutuo
e saper porre le domande giuste all’impiegato della
banca.
La rata viene in genere calcolata su un terzo dello
stipendio mensile percepito dal richiedente.
Una volta individuata la banca con l’offerta di mutuo che si ritiene più conveniente, si dovranno presentare i seguenti documenti: certificato di stato civile,
atto di compromesso per l’acquisto dell’immobile,
planimetria dell’immobile, documenti di eventuali
condoni.
SPOSI
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
z
z
o
n
Lista
L
a lista nozze è la modalità con cui gli sposi orientano gli invitati nella scelta dei
regali a loro più graditi. Il sistema nasce
negli Stati Uniti all’inizio del Novecento e si
è diffuso in Italia agli inizi degli anni settanta.
La lista nozze deve essere pronta prima dell’invio
delle partecipazioni con almeno due mesi d’anticipo
sulla data del matrimonio. È un mezzo per risparmiare tempo, evitare doppioni nei regali e risolvere
l’imbarazzo della scelta. Un consiglio è di non compilarla o scegliere gli oggetti di corsa e senza la presenza
dell’altro coniuge. È bene fare una prima nota di ciò
che si riceverà dalle rispettive famiglie.
La lista nozze deve essere stilata con molta attenzione dagli sposi. L’importante è inserire oggetti e ar
i
c
i
m
a
i
t
n
a
t
e per
mi!
i
s
s
i
t
i
d
a
r
g
,
t
table
i
a
i
r
a
l
u
l
l
e
c
: dai
e
l
a
t
i
g
i
d
a
i
g
IO SAPEVO CHE ERAVAMO
lla tecnolo
e
ità d
v
o
n
i
d
n
a
r
g
e
Oggi l
ticoli che vadano a toccare la
più ampia fascia di prezzo, non solo per permettere a
chiunque degli invitati di sentirsi a proprio agio nella
scelta, ma per offrire a chi non è stato invitato al matrimonio il piacere di donare agli sposi un semplice
pensiero di buon auspicio. È buona norma, in caso di
regalo di denaro, tramite un biglietto di ringraziamento, informare il donatore sull’uso che ne è stato fatto.
Un’ultima tendenza è quella di inserire tra gli “articoli” della lista anche la “luna di miele”: la cifra totale viene suddivisa in tante piccole o grandi quote
cumulabili tra loro e, se il costo supera l’ammontare
raggiunto, saranno gli stessi sposi a integrare la differenza. Anche depositare la lista in un negozio di
antiquariato può essere un’idea, oppure in un garden center: ci diletteremmo ad arredare il terrazzo, il
giardino o la casa in montagna. Sempre più di moda
l’apertura di una lista hi-tech: televisori, impianti stereo e soprattutto le ultime meraviglie nel campo dei
computer, dei telefoni cellulari e dei tablet.
Gomedo
La sala
Il locale
COME LE NUVOLE
DEL CIELO: SI UNISCONO,
ED È PRESSOCHÉ
IMPOSSIBILE
DIRE DOVE COMINCI
L’UNA E FINISCA L’ALTRA.
(PAULO COELHO)
R istorante
Il Ristora
rende il t nte Gomedo
uo matrim
onio
o la tua c
erimonia
un evento
unico
L’eleganza della struttura,
la quiete del paesaggio che la circonda
e la cura dei dettagli fanno
di questa dimora
una location indimenticabile
Gomedo
R istorante
∫
Il giardino
Qui veramente ci si
può sbizzarrire e un Ipad, ad esempio, è un regalo certamente graditissimo. E perché non fare una scelta
culturale e mettere in lista anche qualche libro?
È importante, lo suggerisce il galateo, ricordarsi di
non inserire mai nelle partecipazioni un cartoncino che
indichi il nome e l’indirizzo del negozio dov’è stata depositata la lista. Alcuni sposi lasciano aperta la lista nozze,
anche dopo il matrimonio, perché i parenti e gli amici
più intimi possano ricorrervi per anniversari, compleanni e festività particolari. Per compilarla, scelto il negozio
o i negozi bisogna munirsi di pazienza e, seguiti da personale specializzato, visitare ogni reparto. Il compito di
indirizzare amici e parenti è dei genitori degli sposi, il
tutto con una certa discrezione e buon gusto.
Per tutelarsi è bene chiedere al negozio scelto la possibilità di cambiare la merce in caso di doppioni o di oggetti difettosi. Si può scegliere una catena di negozi con
punti vendita in città differenti. Internet offre diverse
possibilità in tal senso. La consegna può avvenire regalo
per regalo nella casa della sposa; tutti i regali il giorno
dopo le nozze nella casa dei genitori di lei o di lui, oppure al ritorno dal viaggio di nozze nella casa degli sposi.
∫
Stupite
i vostri ospiti,
scolpite
nella loro
memoria
il vostro giorno
più bello
5
UN POSTO SPECIALE
A PREZZI SPECIALI
Via Provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
 0374 350556
Via Milano, 55-57 - CREMA (CR) Tel. 0373 31793 www.happysposi.it [email protected]
Bomboniere
Liste nozze
Partecipazioni
Confetti per celiaci
Articoli da regalo
Bigiotteria artigianale
Porcellane dipinte a mano
Vi aspettiamo nella NUOVA SEDE con i
nuovi arrivi e promozioni per gli sposi
Via Tensini, 19 (zona mercato) - Crema
Tel.: 0373 83694 Cell.: 329 7384126
e-mail: [email protected]
È possibile previo appuntamento visitarci anche la domenica
6
SPOSI
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
Abiti per lei e per
Le tendenze del 2013 sono chiare, sarà un
In merito ai colori è sempre il bianco natura
ABITI SPOSA E SPOSO
E
ccola nel suo lungo abito bianco, con un
velo a coprire il volto e uno splendido
bouquet stretto tra le mani. Così o come
la vogliate immaginare, con un abito corto o un pantalone, la sposa è la regina del giorno
del Sì. Su di lei gli occhi carichi di quel pizzico di
invidia delle giovani o non più giovani che ancora
rincorrono il sogno delle nozze, e quelli ammaliati e dolci di amici e parenti che tanto tifo hanno
fatto perché la storia d’amore si concludesse in
fiaba.
L’abito per lei diventa quindi inevitabilmente il
protagonista del matrimonio. Quanti commenti
si sprecheranno, quanti fiumi di parole verranno versati nel momento in cui la sposa scenderà
dall’auto con papà per entrare in chiesa.
Scegliere il vestito giusto risulta essere fondamentale. Non tanto per piacere a tutti e a tutti i
costi, l’importante è sentirselo addosso. Quanto
per non rischiare d’essere una sposa troppo all’avanguardia, e quindi incompresa, oppure fuori
moda, non tanto retrò quindi ma vecchiotta.
Le tendenze 2013 sono chiare, sarà un anno
di grandi classici e di un ritorno agli anni Cinquanta. L’abito corto si è rivisto in passerella con
una significativa presenza. Può essere un tubino
semplice o composto da un bustino e gonna corta
ma vaporosa, di tulle magari, decorata con petali
di fiori di stoffa o con ricami floreali. Lunghezze
al ginocchio, dunque, abiti con gonne a tulipano
o a palloncino dal gusto retrò.
Chi non se la sentisse di osare non avrà certo
problemi nella scelta di un abito lungo, vaporoso
o scivolato, e sempre di moda. La tendenza indica
nel pizzo e tulle da un lato, e nei tessuti morbidi
quali la seta dall’altro, le due correnti dominanti. Non mancano nelle collezioni delle principali
aziende del settore abiti di grande impatto con
tanto pizzo e tulle, magari impreziosito da paillettes, applicazioni floreali e/o cristalli, con gonne
vaporose e a balze.
LA VITA È UN’ARTE,
E LA VITA MATRIMONIALE
LA PIÙ FINE E DIFFICILE
PARTE DI QUEST’ARTE
(K. J. WEBER)
Abiti da vere principesse in cui sono le gonne
a fare la differenza con tulle, organza e chiffon.
Non deve essere necessariamente ingombrante o
pesante ma ampia.
L’alternativa è un vestito pulito nelle linee e nei
ricami, di seta o raso, scivolato lungo i fianchi e
con un leggero strascico. In questo caso può essere il corpetto a essere impreziosito con il pizzo
che, diversamente, può essere il tessuto scelto per
un giacchino.
In merito ai colori è sempre il bianco naturale, non tanto quello ottico, a farla da padrone. Il
2013 ha però portato una ventata di freschezza
con colori pastello quali il verde, il rosa antico e
il celeste. Chi vuole osare e stupire potrà pescare
dal mazzo il jolly, ovvero un abito rosso o viola.
Medesima attenzione nella scelta degli accessori. A partire dalle scarpe. Oltre ai grandi classici, decollete e chanel, la moda 2013 presenta
modelli preziosissimi, curati nei particolari e di
fondamentale importanza per la rifinitura dell’abito. In voga la scarpa impreziosita da gioielli o
arricchita da strass solo nel tacco o nel plateau.
Ancora un sandalo con brillantini o, per chi vuole osare, l’appariscente scarpa girello coloro oro.
Fondamentale è che si sposi con l’abito e che non
diventi elemento troppo kitch. Chi ama il classico, potrà comunque sempre optare per scarpe
di pizzo o sandali decorati con bouquet di fiori
di stoffa.
Guanti, corti o lunghi a seconda della manica
del vostro abito, diademi o fiori per l’acconciatura, il velo per una sposa che vuole rifarsi alla
tradizione e un filo di perle o una sottile catenina
che richiami i colori delle decorazioni di abito e
scarpe, per concludere.
E lo sposo…?
Certo i riflettori saranno puntati sulla sua dolce
metà ma non è che nessun si accorga della sua
presenza. Al punto che fondamentale per l’uomo
sarà scegliere il proprio vestito in modo che non
stoni con quello della partner. E così capita sempre più spesso che la sposa accompagni lo sposo al
>> E non dimenticare che tra due anni puoi restituirla.
23 CANONI | ANTICIPO 2.500 € | TAN FISSO 6,40% | TAEG 10,34%
Riscatto finale 6.202 €. *smart Lease 98: esempio per smart fortwo 52kW mhd coupé pulse. Prezzo chiavi in mano 10.077 € (IVA, Messa su strada e contributi smart inclusi, IPT esclusa).
Importo totale finanziato 7.577 €, importo totale dovuto dal consumatore 8.898 € (anticipo escluso), incluse spese istruttoria 363 €, bollo 14,62 € e RID 2,66 € per ogni incasso. Valori IVA
inclusa. Salvo approvazione Mercedes-Benz Financial Services Italia S.p.A. L’offerta è valida per tutte le vetture della gamma, escluse versioni BRABUS e BRABUS Xclusive, immatricolate
entro il 28/02/13, e non è cumulabile con altre iniziative in corso. Lista concessionarie aderenti all’iniziativa e maggiori info su smart.com. Fogli informativi disponibili presso le
concessionarie smart e sul sito internet della Società. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Consumo ciclo combinato (km/l): 19,2 (smart fortwo 62kW) e 30,3 (smart fortwo
40kW cdi, cerchi 15’’). Emissioni CO2 (g/km): 120 (smart fortwo 62kW) e 86 (smart fortwo 40kW cdi, cerchi 15’’).
smart Center Città by Ragione
Sociale Concessionaria
di Vendita smart Nome Città, Via Indirizzo 00, tel. 000 000000
Crema
DieselUfficiale
S.p.A.
Concessionaria Ufficiale di Vendita smart
644291-5_MER_189x279.indd 1
Bagnolo Cremasco (CR) Via Leonardo da Vinci, 55 - tel. 0373 237111
Cremona Via del Brolo, 1 (S.S. 415 Castelleonese) - tel. 0372 443611
Checked
Pieve Fissiraga (Lodi) Via Leonardo
da Vinci, 17/19D.I-Checked
tel. 0371Reader
232411
Date:
11.01.13 PRE
Path:
Production:Clients:Mercedes - MER:644291:Studio:644291-5_MER_189x279.indd
Trim: 189x279mm Bleed: 0mm
Operator: Claire
T +44 (0)20 7863 9400
PRESS
F +44 (0)20 7863 9500
5
PM Checked
[email protected]
11/01/2013 09:45
SPOSI
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
7
lui. Ma tutti gli occhi sono per lei
anno di grandi classici e di ritorno agli anni Cinquanta.
le che va per la maggiore. Partecipazioni? Sempre la “cartamano” avorio
momento della scelta dell’abito. In effetti grandi
sorprese lui non ne può riservare il giorno delle nozze anche se la tendenza 2013 offre anche
all’uomo la possibilità di osare.
Colori pastello o sgargianti, dettagli glitterati,
stampe pied de poule sono le opzioni offerte dalla
primavera 2013. Innovazioni che fan da contraltare al classico tight e mezzo tight.
Tra gli estremi un’ampia gamma di monopetto e doppiopetto in tessuti lucidi o opachi, che
possono essere impreziositi da alcuni particolari
come camicie con pizzi e plissé, gemelli, panciotti, pochette e fiori all’occhiello.
Sempre più in voga lo stile slim. Anche nella
rilettura dei capi tradizionali. Scarpa tono su tono
o bicolore, in caso di particolari capi che strizzino
l’occhio al gessato o al principe di galles.
Il cappello solo per figure slanciate e con abiti
che possano sostenerlo.
BOMBONIERE
E PARTECIPAZIONI
Un accenno lo meritano anche le
bomboniere. È quanto, oltre alle foto e
a qualche indelebile ricordo, gli invitati
porteranno con sé della festa nuziale. Le
tendenze degli ultimi anni vedono sempre più oggetti utili entrare prepotentemente nel carnet della scelta accanto ai
classici, vasetti, posacenere e portafotografie. Idee che mutuano dalla cucina padelle, cavatappi, caffettiere per un dono
da utilizzare con design innovativo.
Ancora set di tazzine per due o profumatori per ambienti senza trascurare
qualcosa di più personale come portachiavi, fermasoldi, penne.
Un’idea in più è rappresentata da una
degustazione di confetti con una scatolina a settori che non contiene solo le classiche cinque avole, bensì una degustazione di diversi tipi di mandorle. Del resto
da alcuni anni a questa parte i maestri
confettieri si sono sbizzarriti inventando
prodotti dai gusti disparati, con cioccolato e aromi fruttati.
Da non dimenticare le partecipazioni
per comunicare le proprie nozze e/o invitare amici e parenti al ricevimento nuziale. Di stile potrebbe essere una scelta
in linea, dal punto di vista delle cromie,
con bomboniere e abiti.
La tradizionale ‘cartamano’ avorio oppure, per chi vuole osare, uno spiritoso
cartoncino possono rappresentano valide
alternative.
INNAMORARSI È FACILE,
MA RESTARE INNAMORATI
È QUALCOSA
DI VERAMENTE SPECIALE.
(ANONIMO)
Laboratorio Floreale
di Zilioli
sperienza
30 anni di e
nalità
e professio
rvizio
al vostro se
ratuiti
Preventivi g ni
o
per matrim n catio
- chiesa e lo
erto
sempre ap
meriggio
il lunedì po
via S. Rocco, 32
via Roma, 62
Offanengo
Castelleone
Tel. 0373 789198 Tel. 0374 58771
Chiuso il mercoledì
www.7sapori.it - [email protected]
Il locale è dotato di due sale separate
climatizzate, un forno a legna, un curato
giardino e un ampio parcheggio.
Si organizzano nell’ampio salone
ricevimenti per matrimoni,
comunioni, cresime e battesimi.
Pranzo e cena con servizio di ristorante e pizzeria.
Per il pranzo sono disponibili menu per pranzi di
lavoro a prezzo fisso.
Via Enrico Mattei n. 22 - VAIANO CREMASCO - Tel. 0373 27 63 99
SPOSI
8
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
a
s
a
c
o
d
Arre
iente
b
m
a
l’
,
o
n
r
o
i
g
g
o
o il s
ving
li
li
g
a
e
n
m
o
l
z
a
a
e
ll
r
a
a
z
e
z
it
i
n
n
cine u
u
c
e
Come orga
L
.
o
t
n
e
m
a
t
ppar
più vissuto dell’a
splendida e
tà per rendere
ante le possibili e funzionale e accogliench
raffinata, ma an i novelli sposi.
de
e
on
zi
ta
bi
ente che
te l’a
ggiorno, l’ambi
A partire dal so rettamente l’ospite e atse accoglie di
ne per
nelle odierne ca tutta la vita familiare. Ragio moa
ar
ot
,
ru
to
i
ra
cu
cu
a
o
te
en
torn
sere particolarm
la quale deve es con gusto.
nuto
nioso e arredato orsi in modo originale, va te re a
so
op
vi
le
pr
te
o
lla
nd
le
be
Vo
una
più o
per quanto con
presente che – un divano di design si sia già ente
e
bi
to
am
at
pi
un
o
di
rm
ia
he
on
sc
ll’opera – l’arm
etano
meno a metà de e di tutti i dettagli che compl che
è
m
te
sie
an
in
L’import
è data dall’
l’area divano-tv. ivisi e arredati in
o
on
isc
ch
ric
ar
dd
e
ottimizzati e su
gli spazi siano
o”
e.
al
te più “pubblic
modo razion
infatti l’ambien amici si ritrovaè
o
rn
io
gg
so
i
Il
la famiglia e gl
ersare,
della casa: dove guardare la televisione, conv tima
e,
no per legger are insieme in un’atmosfera in do è
re
condividere e st scelta dei complementi d’ar iudila
e rilassata. Nel re che il lato estetico non preg sere
es
importante cura la funzionalità. E nulla deve
e
ità
od
m
co
chi la
anti e
lasciato al caso. e una delle stanze più import og“s
:
so
es
st
e
m
no
Spesso è anch
come dice il
,
sa
pio,
ca
am
lla
è
de
e
ne
ut
sposizio
più viss
o lo spazio a di
itato,
giorno”! Quand mplice; quando invece è lim tare
se
ut
arredarlo è più nsigli da seguire per poter sfr di.
an
co
ci sono alcuni i e farli apparire ancora più gr r le
az
pe
sp
re
i
lo
gl
co
lio
to
eg
us
m
gi
al
lità
scegliendo il
Innanzi tutto bero essere dipinte con tona e
ch
eb
,
vr
ro
ut
do
e
re molto ne
pareti, ch
rivela
grigio – un colo
fredde come il tamente a qualsiasi altro e si e il
u
et
bl
rf
il
pe
–
a
g
st
livin
si acco
più
adatto alla zona
particolarmente va invece dipinto in un tono o di
ns
tto
se
ffi
il
so
re
Il
ta
e.
en
verd
aum
alle pareti, per
chiaro rispetto
rra
rivino fino a te
altezza.
lle tende che ar dal soffitto. Una
de
i
po
re
lie
eg
Sc
etri
ll’ala i 4 e i 6 centim
e appenderle tr zza aumenta la percezione de
te
al
tta
tu
a
a
nd
te
.
re un
tezza del soffitto o piccolo è meglio colloca one
In un soggiorn i o un paio di comode poltr eenti su misura.
st
a utilizzare elem assumono un
e sc
po
nz
–
e
se
e
se
du
du
es
a
le
pl
a
m
no
tr
va
co
o
di
ioni
a isola
caffé
ndo un tavolin
ccoli elet- siz Nelle nuove cucine, i moduli sono più, infatti,
– magari abbina tiuso: un pouf o tavolino da per
iatti, bilance, pi , portaon
ap
N
.
ol
sc
za
o
an
rt
un
e
ul
e
po
al
m
m
ili
de
im
removib
ochi e lavelgrande
essere l’i
linarie, co
gliere mobili
rtaoggetti, può ti di questo tipo cu omestici, recipienti di cottura imale perché ben ruolo di chi operativi attrezzabili con fu e di lavoro,
po
no
va
di
to
en
od
min
dota
perfici
solo bloc
o di tr ttiglie... che rende la cucina
o dvd. Complem
sotensione della su
bo
nascondere libri te a non sembrare sovraccaric
, né semplice es tualmente la zona pranzo, in so
lo
à
tit
an
en
qu
es
a
en
sp
ev
un
e
ù
di
ar
pi
nata.
e
e
av
di
nt
pr
ric
or
m
i
aiutano l’ambi
fro
cucina, a
n- in cu
al tavolo. Se
se d’arte –
Nella scelta della e di finiture, è bene essere co e stituzione o in aggiunta impatto estetico, elementi
oggetti.
ande – meglio ò aggiungr
do
e
e
ch
re
rt
nz
po
ar
fo
se
r
es
di
di
pe
i
o
di
in voga
Un pezz
stanza, pu
notevole
ta di solid
parare in modo
nto focale della
cune rimangonotre sono dei classici si trat ssono avere la funzione di se ntrario, di sotal
pu
e
da
ch
ia
li
cc
vo
fa
pe
e
sa
ch
che po
o, al co
re lo
durano anni, al
biente.
na e soggiorno
gere stile all’am specchio sopra il divano ap pu- stagioni, altre
funzionale cuci uità.
no
so
o
op
te
li.
;
un
es
bi
ni
in
hi
la cont
più ric
diversi modi
dimensio
Collocare
intramonta
erne le essenze le quali segue il tolineare o isole e penisole esistono più diffuso
are più ampie le r rifletterne la luce.
od
br
m
m
le
se
el
fa
qu
e
a
al
nd
io
Tr
,
io
. Il
spaz
pe
Sfrutta
e il rovere grig
r i posti tavola
za per
di una finestra
il rovere moro le sue varianti – con preferen ta la di ricavare spazio pe una continuazione del top,
re in prossimità
nco
e
al
r
m
es
tte
pe
e
co
a sono i piapenisola
ente che,
turale) ch
liegio in tu
mpre più frequ scelga un’abita- ci iaro (detto anche ciliegio na ncati o crudi. Un vede la a da sgabelli alti. Un’alternativ ttostante e
se
è
o
rn
io
ig
gg
si
O
,
il ch
rte so
pletat
i sbia
o l’investimento
r zona forma delle venature – i legn i legni più pregiati e com altezze differenziate. Nella pa re in ogni caso
tenere al massim osizione un unico locale pe
ad
o tra
esse
ni
un
no
,
vo
ak
il
te
de
n
il
ti
co
è
sp
en
ti
di
l’illuminade ritorno
ù frequen
ti gli elem
zione con a
di gran nti, che negli abbinamenti pi bianco o con di- sui tre la poter disporre le sedute. Per o essere
no
.
to
na
en
ci
ns
cu
co
e
e
on
g
te
r
o
ss
ch
sis
livin
sono soluzioni
o la re ato bianco lucido, col laminat iaio, crea ambien- libero pele lampade a sospensione po ili, utili soSul mercato ci meglio si desidera l’angolo
lacc
e, al
i pens
n l’acc
on
de
co
zi
e
no
er
io
e
a
nt
ig
at
su
l’i
e
gr
zz
al
la
m
ni
di
r
tto o
ppa e
irare pe
configurare co alle attività culinarie, orga vel- verse tonalità
aggiunte luci so voro, oppure integrate nella ca
e si lascia amm ta ed elegante.
i,
ar
la
ol
ta
e:
ic
ca
rt
ud
di
cl
pa
la
de
in
to
di
e
mol
ano
a ch
pregia
parete
dei fuochi.
ed”, un sistem
ensa, ti
olvere pra il pi
contrastata ma
in un “multi-sid rifero, piano di lavoro, disp ture venatura molto a modularità, è possibile ris mpo- orientate sopra la zona
pi
go
za
Grazie all’am
izzare anche co
lo, fornello, fri , prese di corrente, attrez un
a di spazio e real
la
on
magazzino, iso tutto a portata di mano. C enze qualsiasi problem
ig
e altro ancora, che comprende tutte le es
to
za
ez
tr
at
ile
ns
pe
T
Villa San Michele
O
AMA IL SOGN
GNI
E DISPREZZA O
CO,
AMORE DA PO
E CHE
AMA IL VENTO
CHE
CIÒ TI AVVERTA
I POSSONO
SOLO I SOGN
HÈ
ESISTERE POIC
È IN SOGNO
DA TE.
CHE VENGO
)
(EZRA POUND
o
Venerdi 8 matruz ra
Nuova Aper!
a Crema
Venerdi 8 marzo vi aspettiamo nel
nuovo negozio di fiori “Florear”
- Fiori sempre freschi
e composizioni floreali
- Wedding and Events Planning
- Make up naturale
Ricevimenti Nuziali s Cerimonie e Banchetti
Cene di Gala s Meeting Aziendali s Servizi fotografici
Via Fontanoni, 4, Ripalta Cremasca (Cr) - [email protected] - tel. +39 348 4704194
- Oggettistica e design
per la casa ed il giardino
- Garden design, Architettura e arredo
FLOREAR Via Cavour 27 Crema - Tel. 0373/632440
SPOSI
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
9
o
n
g
o
s
a
d
e
r
u
t
a
i
c
n
o
c
c
a
e
p
ri
a
l
o
U
s
e
e
e
d
i
k
d
elli
n
p
e
l
a
c
p
s
i
Ma
e
e
d
r
a
e
v
i
o
n
r
rvi t
e ma
dell
er fa
,
p
o
i
s
t
i
e
v
r
l
g
e
e
d
s
se vi sposate
i
a
l
r
u
c
a
Picco
L
in estate. Diversamente viva il
.
e
z
z
le no
vostro colore naturale.
l
e
d
o
n
r
o
i
sapranno consigliarvi
Un ultimo consiglio. Giunti al mattino delle
g
il
al meglio. Noi ci permettiamo unica- nozze fate arrivare il truccatore il prima possibile
MAKE-UP
E
d eccovi splendide e solari il giorno delle
nozze con l’abito perfetto, un bouquet
che attende solo il lancio e un make-up
che valorizza la vostra bellezza. Ma come
siete arrivate sino qui? Da lontano, anche per
quanto riguarda quanto di più naturale, dopo
anni trascorsi davanti allo specchio, possa sembrarvi: il trucco.
Per arrivare al giorno delle nozze con una pelle liscia è necessario occuparsene già da qualche
mese prima del matrimonio. Come? Con un
esfoliante viso e applicando costantemente qualche crema antirughe e per il contorno occhi. Una
settimana prima del giorno delle nozze, è bene
fare una pulizia del viso per eliminare le impurità.
Per non correre rischi è bene scegliere con anticipo chi si occuperà del vostro make-up e organizzare prove trucco già un paio di mesi prima.
Portatevi appresso una striscia di tessuto del vostro abito, le indicazioni legate ai fiori che comporranno il bouquet e mamma, sorella o amiche
che possano darvi qualche consiglio spassionato.
I professionisti ai quali deciderete di affidarvi
mente di fornirvi qualche indicazione di base per
non inciampare proprio nel giorno più importante della vostra vita.
Un make-up classico non è mai fuorimoda e/o
fuoriluogo: fondotinta di tonalità vicine a quelle
della vostra pelle, un pizzico di cipria che non dia
effetto lucido, ombretti che garantiscano effetto
luminoso e radioso e mascara waterproof. Da evitare i glitter, che potrebbero creare riverberi fastidiosi nel momento dello scatto di una fotografia,
oltre a un trucco per il contorno occhi troppo
marcato, scuro e/o pesante. Anche per il rossetto
meglio dimenticarsi delle tonalità scure, anche
se la scelta del colore della matita per le labbra
dipende da quale parte del vostro viso vorrete far
risaltare maggiormente.
Importantissima la cura delle mani. È proprio
lì che cadranno gli occhi di tutti gli invitati per
vedere la fede al vostro anulare. Anche il fotografo non potrà assolutamente lasciarsi sfuggire un
primo piano, pena il licenziamento.
La cura delle mani, così come quella del viso e
forse anche di più, deve partire da lontano. Crema idratante per ammorbidirle, manicure per
levigare eventuali imperfezioni e nel giorno del
fatidico “Sì” uno smalto trasparente o madreperlato.
Abbronzatura? Una lampada ci può stare solo
perché possa lavorare con tranquillità e consegnate alla mamma o a un’amica un piccolo beauty per i ritocchi durante la giornata.
ACCONCIATURA
E
i capelli? Altro tassello fondamentale. Per
far loro acquisire forza e lucentezza chiedere a un professionista, qualche mese
prima, un’attenta analisi e una eventuale cura. Quindi affidarsi al proprio parrucchiere
è essenziale, così come fornirgli elementi utili a
una proposta adeguata al vostro abito. Per questo presentatevi non sprovviste di una fotografia
dell’abito e decidete con lui l’acconciatura migliore.
Se si ha voglia di cambiare il colore o il taglio
dei capelli, è meglio farlo quattro o cinque mesi
prima; questo per avere modo di abituarsi al
cambiamento ed eventualmente aver tempo per
correre ai ripari. Colore e taglio vanno comunque ravvivati periodicamente.
Anche per quanto concerne i capelli ricordatevi che quel giorno portarvi appresso lacca, pettine e forcine può essere solo utile.
dal 1870
per la famiglia
ci
Portate
a
r
la vost azione
p
i
partec
e
z
z
di no
MOBILI
CERIOLI
F. L L I
Vendita promozionale per rinnovo Show room
Vi siete sposati
o vi sposerete
nel
2013?
TIS
A
R
G
O
NT
E
M
A
N
3
ABBO
1
0
2
L
I
PER
a
riservat
Offerta
alia
enti in It
ai resid
Bagnolo Cremasco SS. Paullese 415 km 30
Tel. e Fax 0373 648916
[email protected]
Laboratorio ed esposizione
Ombriano di Crema
via Chiesa 38 e via Pandino, 3
UGGERI PUBBLICITA’
Sposi per passione...
Abiti da cerimonia e sartoriali
M I L A N O
SCARPE
Tradizione ed esperienza
Si confezionano
abiti su misura
in 35 giorni
...vi aspettiamo anche con le nuove collezioni
uomo - donna 2013
Chez Claude
griffe e sartoria - Cavenago d’Adda (LO) Via De Gasperi, 1 - tel. 0371 419061 - www.chezclaude.it
Aperto 9.30 - 12.30 e 15.30 - 19.30 • Aperto la domenica mattina - chiuso il lunedì
UOMO / DONNA
10
SPOSI
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
à
t
l
e
d
e
f
è
o
i
c
,
e
d
e
f
La
ione
n
u
i
d
lo
o
b
im
s
e
ito com
d
l
a
ie
o
g
ll
e
lo
n
o
a
l’
ip
t
o
n
ie
r
o
r
a
a
v
t
t
e
o
L
Già i romani ad nelle celebrazioni delle nozze.
e lo introdussero
L
’amore e la fedeltà “finche morte non ci separi” trovano espressione in un simbolo, le fedi.
Importanti non tanto per
ricordare agli smemorati l’impegno
assunto, magari anche per quello, ma
soprattutto per suggellare la promessa
con un elemento concreto del quale abbiamo, ahimé, sempre bisogno.
Le fedi nuziali rappresentano l’impegno a un legame indissolubile rappresentando, nella loro perfezione sferica, l’unione delle vite di due persone
innamorate, in una sola, che uniscono
cioè le loro anime davanti a Dio e alla
legge. Un cerchio senza inizio né fine.
Un disegno, un progetto che si è concretizzato.
La parola anello deriva infatti dal
latino anellus, diminutivo di anus ossia
“cerchio”. Da secoli ornamento per le
mani con il trascorrere dei tempi l’anello è stato impiegato con funzioni anche
diverse da quella decorativa, in primis
come espressione dello status sociale di
una persona o anche come simbolo di
autorità.
Così anche le fedi nuziali. Hanno
origine antiche, già i romani lo adottarono come simbolo di unione e le
introdussero nelle celebrazioni di matrimonio. Il cerimoniale imponeva di
indossare l’anello all’anulare sinistro in
quanto direttamente collegato alla vena
principale del cuore, vena detta, appunto, “vena amoris”.
Ben più tarda, siamo nel Settecento,
l’usanza di incidere i nomi degli sposi
e la data del ‘Sì’ all’interno del cerchio
d’oro.
Sono gli sposi a scegliere le fedi,
insieme anche se la spesa spetta allo
sposo. Il testimone dovrebbe solo custodirle gelosamente fino al giorno
delle nozze, ma potrebbe anche offrirsi
di regalarvele. In questo caso la vostra
scelta deve essere libera e non condizionata da alcun fattore, il che è difficile
perché spesso ci si potrebbe fare remore
nell’affibbiare una spesa ingente a un
amico o parente.
Per questo è sempre meglio che la
Grandi occasioni
la
lenzuo ni
iumi
p
i
r
p
o
c
altro
o
t
n
a
t
e
ica
t
s
i
t
t
e
ogg
nti
e
m
e
l
comp do
d’arre
o!
iam
...Vi aspett
TI
TRASFERI
CI SIAMO
az
da via Di
BALDI, 22
I
R
A
G
A
a PIAZZ
prassi venga seguita, almeno in questo
caso.
Sono tanti i tipi di anelli che vi potrete regalare. Tre le fogge maggiormente diffuse, anche se gli orafi e i gioiellieri
potranno offrirvi ulteriori valide alternative:
Fede classica: di oro bianco o giallo
è un anello semplice a fascia con bordi
smussati.
Francesina: in oro bianco o giallo è
tra le più gettonate è sottile e leggermente bombata.
Mantovana: abitualmente in oro
giallo si presenta piatta e più alta rispetto alle altre fedi.
Non solo. Si possono considerare
anche:
la Fede tradizionale: di solito realizzata in mezzatinta, con l’arco un po’
schiacciato;
la Fede incrociata: anello a più cerchi d’oro di diverso colore dal moderno
design;
le Fedi in platino: realizzate in una
qualunque delle forme sopraelencate
sono caratterizzate dalla preziosità del
materiale e dal fatto che mantengono
in eterno la propria lucentezza, così
come dovrebbe essere per l’amore nuzionale.
O ancora la Fede con brillante: abitualmente indicata per la sposa è di solito costituita da una fascia semplice in
oro bianco con un diamante di piccole
dimensioni incastonato.
Qualsiasi sia la tipologia di anello
nuziale scelto ricordatevi di affidarvi a
specialisti per l’acquisto. Prestate attenzione anche al peso per non rischiare
di realizzare una fede troppo grande e,
non meno importante, svuotare il vostro portafogli.
Come dicevamo a custodirle sarà il
testimone maschio ritenuto più importante e, ci permettiamo, affidabile. In
chiesa è sempre più in uso affidarle a
un cuscino, fatto dello stesso materiale dell’abito della sposa, e farle portare all’altare da una bambino o da una
bambina che precederà l’ingresso degli
sposi.
C’È UN POSTO
NEL MONDO DOVE
IL CUORE BATTE FORTE,
E RIMANI SENZA FIATO
PER QUANTA EMOZIONE
PROVI; DOVE IL TEMPO
SI FERMA E NON HAI PIÙ
L’ETÀ; QUEL POSTO
È TRA LE TUE BRACCIA
IN CUI NON INVECCHIA
IL CUORE, MENTRE
LA MENTE NON SMETTE
MAI DI SOGNARE.
(ALDA MERINI)
ento
m
a
d
e
arr
one
i
z
i
s
o
p
in es
zino
z
a
g
a
em
CREMA
piazza Garibaldi, 22
 0373 250175
[email protected]
www.tadlegno.com
Abiti su misura da sposa  cerimonia  intimo  scarpe
Treviglio (Bg) via Bergamo, 2 - Tel. 0363.301037 - 334.2439912
E-mail: [email protected] - www.primopianoatelier.it
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
o
t
o
f
e
i
b
b
o
d
d
a
,
i
Fior
SPOSI
11
esa
i
h
c
a
ll
e
d
i
b
b
o
d
e gli ad
r
a
z
z
iginali
i
r
n
o
o
iù
m
p
r
i
a
i
n
d
o
i
a
z
z
lu
n
o
a
i, le s
n
o
i
L’import
z
i
d
a
r
t
e
s
r
e
v
i
le d
con il bouquet,
sposa con i fionza di ornare la e auspicio, di
sa
l’u
a
m
ssi
hi
tic
an
rio, o meglio com
ri nata come augu rso dei secoli il valore simbolico
l
verse sono
fertilità ma ne
bia, così come di a dei fiori
m
ca
t
ue
uq
bo
l
tri
co de
ovenza, pa
t con
ezionarlo: se in Pr
le usanze di conf , si usa confezionare il bouque sca il
be
de
er
te
a
lle
gu
de
esi di lin
secchi e
essiccati, nei pa
o dalla
i fiori di campo invece il mirto, preso in prestit erato
è
id
e
ns
os
co
sp
a
er
lle
to
de
ques
fiore
ti, intica Grecia, dove
tradizione dell’an amore Afrodite. Negli Stati Uni
ll’
de
a
de
a
all
o
cr
sa
È
L’AMORE VERO
SI MANIFESTA
ESTI,
NEI PICCOLI G
DI ATTENTI,
NEGLI SGUAR
E INATTESE,
Z
Z
E
R
A
C
E
LL
E
N
ZA
NELLA PRESEN
HE DICE
SILENZIOSA C
ROLE.
PIÙ DI MILLE PA
LEWORD)
T
T
LI
N
E
H
P
E
T
(S
sposa venga
zo di fiori della to di seta.
az
m
il
e
ch
ne
fine, è tradizio un altro identico bouquet fa
eare la
accompagnato da fiori sono indispensabili per cr nare
i
or
,
ad
rò
r
pe
pe
,
io felice,
Ovunque
per un matrimon imento, le tavole del
ra
fe
os
m
at
ta
us
gi
il luogo del ricev
la casa, la chiesa, o nuziale.
rimout
l’a
e
con il tipo di ce a”,
banchetto,
essere coerente
an
La scelta dovrà gante, campestre o “metropolit osi
sp
ele
i
gl
o
a
de
tic
tà
ili
an
sensib
nia rom
e dei gusti e della
fiori rinel rispetto anch e il bon ton suggerisce alcuni molto
ch
perché se è vero calle ad esempio sono sempre alcosa
lmile
potografico e un fi
è qu
spetto ad altri,
n un servizio fo a delle tradizioni
rimonia nuziale nque a
ha curato le com tti
ce
co
ni
la
re
e
an
la
r
ch
ta
pe
ro
or
e
ve
m
r
ch
Im
du
un
fa
ane
eva in
ione ma
apprezzate, è pu personale e deve permettere
i ora in pens di innumerevoli matrimoni; av sia stata no, il “giorno più bello” rime che non conosce crisi.
ttavia è
li
ata meglio i fior
al
ale
ea
zi
in
qu
or
nu
fl
um
o
di estremamente ere al meglio i propri gusti. Tu i fiori
ill
ia
ni
oni
iam
io
on
co
siz
ied
po
rim
ch
è
chiesa
go. Le
ù legate alla ce
lla chiee diverse soluzi
ognuno di esprim scelta muoversi nella gamma de seb- macchina. Se la pure salmone. La struttura de degli il negozio a Romanen che le è pervenuta e quella pi
, possono aver era. Possono inci
afi
gr
to
fo
i
iz
e;
e
ale
op
ne
lla
rv
I se
ia desid
consigliabile ne tonia con il paesaggio circostant a più bianchi o rosa a nella scelta della composizio rechi la richiesta più origin olto originali sono state alcun
cosa ogni copp
r tutta la
si
e girasoli a seconda di la presenza del fotografo pe oppure
to
en
m
sa guida il fiorist importante infatti che questi dobbi difficile da realizzare: “M
di stagione in sin preferisce il bianco oggi vi è un ni.
fru
di
he
e
ig
er
tre
sp
ol
ed
n
e
ev
co
è
ch
pr
io
e
ead
ne
li,
an
at
siz
i
hi
tti
ea
o
zio
zz
gl
po
fa
della torta
n gli sposi
addobbi flor
e
quelle che ric
e nelle com
bene la tradi
posizioni reali
a e definisca co
zzare sono state
scelta nei colori
portu- giornata fino al taglio curato della cerimonia nuzial
sì come com
l
grande libertà di che la tempistica: è infatti op oristi a visitare la chies andrà senza dubbio ornato co pan- mentre difficili da reali one o non appartenenti alla no
io
de
iz
a
rv
se
im
pr
un
i
per
spos
Importante è an uni mesi di anticipo presso i fi ri- migliori. L’altare n una ciotola, e gli angoli delle ia devano fiori non di stagi i di loro, desiderio che siamo optare a galleria fotografica dei soli matrimoniaon
e
or
ci
co
alc
un
m
fi
ch
i
i
r
afi
ar
n
i
ar
e
gr
pe
gl
co
in
e
i foto
dizione com
tutti i detta
ioni di fiori
il leggìo, mag
no muoversi
foto dei serviz
ofessionale e
cco di stra tra e riusciti a soddisfare”.
hi che
piccole composiz
sere informati di
ben riuscite? pranzo. Le pate su carta fotografica pr che riporta
li
ea
qu
che dovranno es onia, dalle dimensioni dei luog uet, che per le quali portanti donano sempre un to
or
un
fl
m
ni
co
io
siz
uq
im
ensono stam
per compo
e su cd,
guardano la cerim dobbati, alla confezione del bo , in con quelle più
te.
Qual è il segreto tilizzo di verde diverso e vario m e li ono essere consegnate anch
no un
aio
ad
so
or
en
ss
da quelle stampa ati
re
fi
e
ia,
se
l’u
bb
po
rs
è
es
se
on
sso
e
ve
a.
e,
ste
no
nt
di
rim
nz
ch
o
an
ce
rta
te
ga
e,
vr
all
ta
po
lla
ele
or
do
at
fi
rsi
m
de
l
sc
“I
ge
eg
i
de
ol
ita
ril
in
a
sc
riv
si
zz
ag
riu
io
he
ti
m
a
ile
ez
sc
ni
ib
en
lla
im
to
efer
I fiori, per la be scurare soprattutto in ambi sì tre imprescindibile è la fre ura un effetto visivo e un im- pure le scelta dell’album, da quelli pr plici o ancoper il quale è pr bbi del ricevimento siano in sini cenn tra
sem
assic
do
e
oti, co
A parte la
argento, ai più
i,
modo che gli ad uet e dell’auto. Da curare anch e e/o dettaglio da no potrebbero risultare spogli e vu
una sola giornata .
- in pelle con innesti in i soprattutto dai giovani spos
rto che duri
nt
uq
o”
e
m
ra
pe
in
bo
ch
co
l
to
es
sc
pi
ac
fa
a
de
ris
,
i
l
ist
am
de
to
or
de
or
fi
an
en
to
fi
li
i
gr
ol
ev
n
vo
ll’
m
un
di
at
ta
co
hi
i
a
de
cc
i
am
tto
e
se
rsi
ar
o
ist
pa
i
ge
nt
bb
on
or
ol
ta
fi
ag
do
eiriv
o
ot
li,
richi
nte
ricev
glie
per ad
tera ra a quel
no i pr
turali, come fo
trotavola fioriti, A seconda di dove viene fatto il idee come è importa gli sposi, ogni ambiente infatti giusta
I fiori dunque so tutti i momenti “clou” dell’in
re a distanza di
le
re
.
hanno innesti na
quelli del buffet gli addobbi floreali, molte sono ande sappia consiglia tazione per la realizzazione della scel- pagnano gli sposi in lla loro naturale bellezza, comu- che i in bamboo o legno... Sfoglia momento spelu
o o part
irl
lla
o
arrà sempre un
mento, cambian isfare le diverse esigenze: dalle gh e con de un’attenta va eale; per agevolare gli sposi ne cidere cerimonia; in virtù de ozioni, aggiungendo un tocc
em
- anni quell’album rim r chi ha curato con attenzione
or
at
de
che possono sodd riore dei tavoli da buffet, ferm con- composizione fl varie composizioni, egli potrà edenti nicano sentimenti ed a una giornata davvero “specia
pe
ue
te
a ciale. Bene dunq
re
re
ec
lungo la parte an tinta con la tovaglia o in colo frutti. ta dei fiori delle le fotografie di alcune sue pr , una di freschezza e di colo rale, un prezioso contributo all
etto.
in
ssi
n
ne
la,
ro
de
ste
er
lo
co
ge
ar
li
anche quest’asp
nd
re
ni
in
cc
ag
re
io
ù
co
tra
di
e
siz
pi
ire
os
i
di m
nastr
le”, dando
onio al fine
altresì, a forn
iginali compo
rim
or
e
o,
at
e
à
i
an
nd
m
lit
l
nt
ue
ili
na
de
ga
ut
rib
sio
ra
o
ele
nt
es
fe
e
nn
co
of
os
to sara
eazioni
avura pr
trastante all
particolare atm ime e festosa.
si svolge all’aper
maz- cr ranzia ulteriore della propria br
bl
Se il ricevimento tole o alberelli presi in affitto e
ga
naturalmente, su
i,
es
, cio
cia Cremon
Lu
tività.
o
ea
m
cr
che alcune piante de e festoni per gli interni.
ria
nt
co
in
oristi
ddobbo
A proposito di fi
zi di fiori, ghirlan parte merita la chiesa dove l’a i sulla
or
fi
i
n
co
e
t
Un discorso a
ue
uq
monia con il bo
deve essere in ar
OGRAFICO
T
IL SERVIZIO FO
V
V
C
T
VillaCorti
Matrimoni
civili
in villa
VillaToscanini
via XXV Aprile, 13 - Ripalta Guerina
Tel. 0373 66156 Fax 0373 91400
www.villatoscanini.com
[email protected]
cell. 347 6977924
via Roma, 9/11 - Pieranica
Tel. 0373 71019 Fax 0373 71484
www.villacorti.it - [email protected]
cell. 335 6043150
...Potete
uello
scegliere q .
e
che preferit lità
la qua
Il prezzo e nte
del ristora i
ss
sono gli ste
12
SPOSI
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
o
i
n
o
m
i
r
t
a
m
l
e
d
o
n
Il gior
uali
q
e
e
ir
d
a
n
g
o
is
b
a
s
o
nozze: c
e
ll
e
d
i
n
o
e
s
b
io
i
g
e
li
d
e
e
r
n
o
io
it
z
r
a
r
Il
a
.
a
p
s
e
s
ie
nione o
u
m
o
c
L’ingresso in ch
la
e
i
ic
id
r
iu
g
li effetti
G
.
e
r
e
m
u
s
s
a
i
n
g
e
p
im
L
ATRIMONIO della
IL RITO DEL M
terno
ano si celebra all’in
E SIGILLO
METTIMI COM
RE,
SUL TUO CUO
COME SIGILLO
CIO
SUL TUO BRAC
COME
PERCHÉ FORTE
AMORE
LA MORTE È L’
SONO
LE SUE VAMPE
CO,
VAMPE DI FUO
UNA FIAMMA
.
DEL SIGNORE
QUE
LE GRANDI AC
O
NON POSSON
MORE
SPEGNERE L’A
OLGERLO.
V
A
R
T
I
M
IU
F
I
NÈ
(CANTICO)
Il matrimonio cristi i con la liturgia della Parola.
quind
santa Messa. S’inizia essere proclamate da amici degli
no
sso
po
e
tur
let
e
du
Le
Vangelo tocca
o dagli sposi stessi. Il Terminata la
sposi, dai testimoni
.
lia
me
l’o
farà seguire
al sacerdote, il quale prio rito del matrimonio.
pro
quale inizia il vero e utto fa un’ammonizione agli spoIl sacerdote innanzit libertà di scelta: Carissimi N.
loro
si e li interroga sullo
Padre, perché
ieme nella casa del io riceva il
ins
uti
ven
te
sie
e N.,
on
im
atr
M
in
di unirvi
la vostra decisione nsacrazione, davanti al ministro
co
suo sigillo e la sua alla comunità. Voi siete già conti
della Chiesa e davan ttesimo: ora Cristo vi benedice e
sacrati mediante il Ba ento nuziale, perché vi amiate
ram
vi rafforza con il sac
ita una particolare
Nostro il celebrante rec Alla comunione i
dre
Pa
il
po
Do
so.
o consen
r lo sposo.
iera per la sposa e pe
alla sua Chiesa il vostr
quale bemete davanti a Dio e ne. Attenti all’emozione, perché pregh velli sposi ricevono anche il calice, dal
no
en
e
sol
du
è
a
nto
all
me
si
do
mo
Il
olgen
un sorso di vino.
pa. Inizia lo sposo riv
qualcuno qui s’incep te, N., come mia sposa. Con la vono
o
sempre, nelsposa: Io N., accolg
etto di esserti fedele
grazia di Cristo prom lla salute e nella malattia, e di
ne
etto civile, seconla gioia e nel dolore, i giorni della mia vita.
religioso ha anche eff no. Per questo
nio
mo
tri
ma
Il
ti
iesa e Stato italia
amarti e onorarti tut che si rivolge allo sposo: Io N.,
il concordato tra Ch
a in chiesa
Tocca poi alla sposa sposo. Con la grazia di Cristo do tivo al termine della cerimonia celebrat e 147 del
o
4
mo
mi
14
3,
me
14
ia e nel doa degli articoli
accolgo te, N., co
ele sempre, nella gio
il sacerdote dà lettur di diritti e doveri dei coniugi, gli
a
prometto di esserti fed malattia, e di amarti e onorarti
tem
in
e
vil
Ci
Codice
lla
o del matrimonio
lore, nella salute e ne vita.
no pronunciati nel rit o delle firme sul
go
ven
e
ch
ssi
ste
a
mi
to. Segue il rit
sulle mani
tutti i giorni della
ile dall’Ufficiale di Sta
ile. Prima la
a e stendendo la mano
Il sacerdote conferm Signore onnipotente e mise- civ istro della parrocchia e sul modulo civ il sacerdoIl
ne
reg
e:
infi
dic
e
i
si,
on
manifestato
unite degli spo
quindi i testim
tri dello Stato
il consenso che avete nedizione. sposa, poi lo sposo,
rà trascritto nei Regis braccio debe
ricordioso confermi
a
ver
su
nio
lla
de
mo
i
tri
olm
ma
Il
ric
il
vi
te.
à
e
a
rir
ies
off
Ch
so
a
spo
all
rme, lo
e.
davanti
re ciò che Dio unisc
Civile. Concluse le fi insieme, si avvieranno all’uscita.
e,
L’uomo non osi separae il matrimonio cristiano è indislie
o alla neo-mog
vvederanno
Sappiamo infatti ch amore è quello che si dichiara str sagrato della Chiesa parenti e amici pro
l
.
o
Su
ori
ver
fi
il
di
to
i
tal
res
e
l
pe
l riso e di
solubile, de
a benedizion
al consueto lancio de trimonio concordatario produce
esto punto si passa all
ma
per tutta la vita. A qu dice: Il Signore benedica queil
,
eva
dic
si
ia, in
me
Co
di
i. Il sacerdote
l ‘Sì’ la nuova famigl
umiate degli anell e vi donate scambievolmente in segno
etti civili. Quali? Da gali e di rapporti con i
ass
eff
e
e
ch
ile
an
rib
sau
ine
e
fedele
elli, ch
veri coniu
l’un l’altro con amore veri del Matrimonio. Pertanto vi sti an e di fedeltà.
termini di diritti e do e legislativo dello Stato Italiasposi.
responsabilmente i do vanti alla Chiesa le vostre inten- amore i di nuovo vengono chiamati in gioco gli re della figli, è sottoposta al regim coppie unite da un rito civile.
da
ula
lle
E qu
Matrimonio
chiedo di esprimere
, allo stesso modo de
le differenndo l’anello al dito an
venuti a celebrare il
Inizia lo sposo, mette (attenti a non sbagliare mano!) no a le due opzioni resta però una sostanzia olubilità e
zioni. N. e N., siete e, in piena libertà e consapevoli
Tr
iss
sa
sa sulla ind
on
mano sinistra della spo o anello, segno del mio amore
si
monio cristiano si ba
senza alcuna costrizi stra decisione?
e za. Il matri alla procreazione. Se due candidati spo
, ricevi quest
N.
lio
:
Fig
do
l
vo
en
de
lla
dic
e
de
o
dre
cat
Pa
l
o
ode
gn
igi
pe
rel
me
del signifi
no
l’im
nio
l
sul
mo
Ne
tri
à.
Sì.
mia fedelt
e i figli, il ma
Gli sposi rispondono: Siete disposti, seguendo la via e della to Santo.
ono l’indissolubilità
iri
no del esclud ritenersi nullo. Non così per il civile.
a:
Sp
nu
seg
llo
nti
o,
de
co
ell
r
an
ote
pe
o
o
erd
est
ltr
sac
qu
l’a
Il
l’un
ricevi
so è da
arazione dei beni.
amarvi e a onorarvi
Idem la sposa: N.,
ne di comunione o sepe celebra il matrinome del Padre e
l
infi
Ne
mo
à.
elt
rlia
del Matrimonio, ad
Pa
fed
a
mi
ote ch
mio amore e della to Santo.
nte indicare al sacerd
data
tutta la vita?
e dello Spiri
tri- È importa qualche giorno di anticipo rispetto alla Sì.
ma
lio
o:
l
Fig
de
on
l
e
nd
de
ion
po
ris
raz
n
si
eb
co
cel
re
spo
n
cu
i
la
lie
co
do
i,
,
Gl
og
la
ell
nio
e
acc
an
mo
rar
ad
gli
pa
de
sti
pre
io
po
di
Siete dis
Con lo scamb
no e i presenti delle nozze così da permettergli
cia
do
ba
si
on
si
mu
sec
i
co
Ancora il sacerdote:
spo
r
arl
gli
pe
uc
e
ed
ito
a
tar
si intende op
vorrà donarvi e
monio è finita. Di sol un applauso.
realtà
zione necessaria, se
in
amore i figli che Dio
nta
e
ch
me
n
lta
co
a?
sce
to
ies
a
tut
Ch
a
il
Un
a
ier
o
su
lla
Pregh
i beni.
suggellan
la legge di Cristo e de o: Sì.
ne o separazione de
istica procede con la
ma con un
La celebrazione eucar lusa, secondo la recente rifor- nio essere operata anche successivamente,
Gli sposi rispondon il momento più importante.
ò
più.
inc
pu
è
in
sa
ale
spe
qu
a
lla
il
un
ne
n
,
ita
co
eli
iva
rec
i
io notarile e quind
A questo punto arr rivolgersi l’uno verso l’altro e dei fed cazione litanica ai santi. Terminata si
gg
ssa
pa
te.
rmen
si a
l’invo
Il prete invita gli spo : Se dunque è vostra intenzione ma, se previsto. Poi la liturgia continua regola
,
a esprimere il consenso datevi la mano destra ed espri- credo
io,
unirvi in Matrimon
GLI EFFETTI CIVILI
Abiti da
sposa-sposo
LISTE NOZZE
deve
matrimonio religioso etto.
a celebrazione del
asp
suo
cura, in ogni
essere preparata con
o am(per i quali non son vieti
ita
inv
gli
de
vo
L’arri
a,
ies
ch
in
e
ion
disposiz
messi ritardi) e la loro te degli sposi. L’ingresso
ren
pa
un
ne “guidata” spesso da rsonale, ma, quello tradizionale,
pe
può variare per scelta e segue.
ch
si sviluppa nel modo he minuto prima dell’inizio della
alc
qu
tra
en
Lo sposo
a quale porge
gnato dalla madre all oio davanti
cerimonia, accompa
iat
unto all’inginocch
il braccio destro. Gi a, in attesa della sposa. La quale
str
de
a
ne
dizione, non
all’altare si po
o ritardo che, per tra comunque
ger
leg
un
n
co
e
ng
giu
ci minuti, giustificato
dovrebbe superare i die arrivo, tutto e tutti devono essere
dal fatto che, per il suo no della chiesa. Il padre, giunto
ter
già predisposti all’in della sposa, la aiuta a scendere.
ina
cch
ma
nella stessa
di un piccolo
avviene sotto forma sposa e dal
L’ingresso in chiesa
lla
i paggetti seguiti da
corteo composto da ccio sinistro, infine troviamo le
bra
il
rge
po
padre che le
pano del velo.
damigelle che si occu dre affida la figlia al futuro gepa
il
e,
tar
’al
all
ti
Giun
primo banco
mano e sedendosi al
nero, stringendogli la i testimoni di ambedue gli spoo
sulla sinistra. Seguon sa accompagnata da un parente
spo
lla
de
dre
si e la ma
ici in chiesa è
ione di parenti e am
maschio. La disposiz no essere disposti vicino rispettivo
questa: i testimoni de o sposo (due per ciascuno); nelle
all
sposo e ovvamente alla sposa e
dranno i parenti dello
prime file di destra an i della sposa.
ell
viamente a sinistra qu a davanti all’altare intende porre
Chi si sposa in chies to la protezione Dio. Si celebra
sot
il proprio matrimonio visibile di una grazia invisibile)
no
seg
(il
to
en
ote è solo
un sacram
o i celebranti. Il sacerd
e gli stessi sposi ne son .
le”
un “testimone ufficia
e cerimonia
Crema (Ombriano)
Viale Europa 127 C (1° piano)
Tel. 0373.230443
BERTOLOTTI OGGI È ANCHE ARREDO! Progettazione d’interni
Sopralluoghi, preventivi e forniture per case-uffici interni ed esterni
Viale De Gasperi, 14/16 - CREMA - Tel / Fax 0373 202914 - www.bertolottiilluminazione.it
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
SPOSI
13
o
i
D
i
d
e
n
i
g
a
m
m
i
a
e
r
Amo
iglie
m
a
F
e
ll
e
d
le
ia
d
n
o
ntro m
o
c
n
’I
ll
a
I
V
X
o
tt
e
d
e
oppia
c
i
d
a
it
v
a
n
u
e
c
Le parole di Ben
li
fe
rendere
r
e
p
)
2
1
0
2
o
n
g
iu
g
(
a Milano
una famiglia?
I
State per costruire gere dalle parole di Benedetto XV
tin
at
n
E perché no
coppia felice?
il segreto di una affida tutta a Dio, nella certezza
si
e
ch
ia
pp
Una co
guardi di gioia.
conduce verso tra ensione spirituale
m
che il Signore vi
di
rio orizzonte la
Togliere dal prop ia molto più triste.
pp
rende la vita di co pi stralci del discorso che il Papa
Vi proponiamo am ncontro Mondiale delle Faniglie
l’I
ha pronunciato al o del 2012.
gn
a Milano nel giu
I BACI
BACIAMI CON
CCA.
DELLA TUA BO
EZZE SONO
SÌ, LE TUE CAR
VINO.
PIÙ DOLCI DEL
FUMATO
BALSAMO PRO
E.
È IL TUO NOM
(CANTICO)
“L
matrimonio tra
a famiglia, fondata sul iamata ad essere
ch
l’uomo e la donna, è
ico in Tre Persone.
immagine del Dio Un io creò l’uomo
«D
i,
In principio, infatt
lo creò: maschio
e; a immagine di Dio disse loro: siate
gin
ma
im
sua
a
e
se
dis
ne
o li be
e femmina li creò. Di (Gen 1,27-28). Dio ha creato
vi»
fecondi e moltiplicate e femmina, con pari dignità,
io
sch
ma
o
an
um
e
atteristiche,
l’esser
e complementari car valorize
pri
pro
n
co
si
ma anche
o,
ltr
l’a
dono l’uno per
perché i due fossero e realizzassero una comunità
te
zassero reciprocamen re è ciò che fa della persona
mo
di amore e di vita. L’a gine della Trinità, immagine
ma
im
ca
nti
ute
l’a
a
an
voi non
um
l vivere il matrimonio
di Dio. Cari sposi, ne o qualche attività, ma la vita
sa
utto per
vi donate qualche co
ore è fecondo innanzit ne l’uno
am
o
str
vo
il
E
.
intera
be
il
e
zat
liz
rea
e
erate
dell’uovoi stessi, perché desid do la gioia del ricevere e del dare.
l suo amore. È il giorno
suo amore e vivere de alità, amicizia, solidarietà,
l
ne
e
on
ezi
nc
dell’altro, sperimentan creazione, generosa e responsaa co
convivi
che, prevale spesso un
mo e dei suoi valori: natura, gioco, sport. È il giorno
È fecondo poi nella pro premurosa per essi e nell’educaderne teorie economi della produzione e del mercato. Il
con la
di
tto
za
nta
festa,
ian
co
ra
on
ra,
cu
,
tim
ltu
lla
tes
cu
oro
ne
la
,
lav
assieme il senso della
a voi avete
però, che
bile, dei figli
per la società,
utilitaristica del
re il mondo. Davanti le vie per crescere nell’amore:
esperienza mostrano, massimo della famiglia, nel quale vivere , anche nella partecipate. È fecondo infine ituibile
ma
ssa
ien
ste
sap
la
e
e
ta
o
en
Di
att
di
ne
to
ne
no
l
zio
ica
ost
proget
o e de
ndivisio
iliare è la prima e ins
tante famiglie, che ind rapporto con Dio e partecipare
terale dell’utile propri
dell’incontro, della co Care famiglie, pur nei ritmi serrati
perché il vissuto fam i, come il rispetto delle persone,
non è la logica unila concorrere ad uno sviluppo
a.
costante
ess
M
un
nto
re
nta
pu
ne
il
Sa
a
del
nte
re
ial
all
tta
ma
soc
ne
ò
pe
tù
ris
pu
zio
a società
te il senso del giorno
are il dialogo,
scuola delle vir
solidarietà, la
profitto quella che
iglia e ad edificare un forti
stra epoca, non perde marsi per assaporare la
a vita ecclesiale, coltiv nti al servizio, essere pazienti
, la responsabilità, la stri figli e, in
no
fam
all
cia
lla
lla
du
de
de
fi
la
ne
be
tà,
al
tui
,
gra
la
ere pro
sperata,
armonico
in cui fer
si, abbiate cura dei vo
di vista dell’altro, ess
iedere perdono,
con sé concorrenza esa ai consumi,
Signore! È come l’oasi setare la nostra sete di Dio.
cooperazione. Cari spo lla tecnica, trasmettete loro, con
giusta, perché porta
rsa
, saper perdonare e ch i, concordare gli
dis
co
rui
e
te,
alt
i
tro
ien
ett
on
mb
nc
dif
i
ll’a
ll’i
da
n
de
de
to
co
ia
do
na
gio
un mondo domi
forza della fede,
gli eventuali conflitt re famiglie,
disuguaglianze, degra zi, la mentalità utilitaristica
ragioni del vivere, la nella fragilità.
superare con umiltà
o, tre dimensioni
famiglie. An
e
aperti alle alt
lle
ali
ere
ne
o
on
ess
serenità e fiducia, le
li
ers
agi
vi,
do
dis
erp
ati
en
uc
int
i
, festa: tre doni di Di un armonico
ten
ed
on
ti
sos
oro
e
azi
en
no
lav
e
rel
So
a,
tam
alt
e
.
gli
en
all
te
ile
e
mi
ori
civ
me
ch
Fa
à
o
an
iet
lor
rsi
o
e
soc
eressi
prospettand
nsabili nella
tende ad estende
che devono trovar
ergenze precarie di int
attenti ai poveri, respo uiscono la famiglia. Viveteli con
della nostra esistenza e i tempi del lavoro e le esigenze
la sua pieri, riducendole a conv tà del tessuto sociale.
va
ilia
tro
str
a
fam
co
an
e
zar
um
ch
niz
ia
nti
pp
no
mo
me
co
Ar
teg
la
tutti ele
o la solidi
equilibrio.
à e la maternità,
cui, con il sos
Il progetto di Dio sul vato il matrimonio a Sacramenindividuali e minand . L’uomo, in quanto immagine di
fessione e la paternit e società
che, nella misura in iproco e verso tutti,
ti
pro
la
cer
,
ia,
gio
igl
ele
rag
fam
ha
co
e
lla
nto
ch
de
,
per costruir
e l’amore rec
Spirito Santo
nezza in Gesù,
racconto
Un ultimo eleme
e la festa, è importante egiate sempre la logica
o speciale dono dello rendendovi della grazia divina, vivret o, una vera Chiesa domestica.
riposo e alla festa. Il io, nel
oro
un
al
e
n
lav
ch
co
il
an
si,
ato
spo
ri
iam
Ca
vil
ch
viv
to.
e: «D
Dio, è
questo pri
al suo amore sponsale,
diventerete un Vangelo
lude con queste parol
dal volto umano. In ella dell’avere: la prima costruisce,
Cristo vi fa partecipare r la Chiesa: un amore fedele e
della creazione si conc compimento il lavoro che aveva
qu
a
la
a
tto
an
pe
ris
um
re
ia
pe
sse
pp
a
ore
co
ll’e
a
de
o affida all
. Occorre educarsi a
vando ogni
segno del suo am
settimo giorno, portò o giorno da ogni suo lavoro che
finisce per distruggere nell’amore autentico,
l libro della Genesi, Di disca, la coltivi, la indirizzi
re questo dono, rinno viene
da
lie
Ne
on
og
sec
acc
la
tim
ete
set
l
»
sap
ne
Se
crò
.
sò
ia,
che
totale
la custo
e lo consa
fatto e ces
to in famigl
stro «sì», con la forza
sua creazione, perché (cfr 1,27-28; 2,15). In questa
disse il settimo giorno
credere, prima di tut o e ci unisce a Lui e proprio per
giorno, con fede, il vo nto, anche la vostra famiglia vivrà
aveva fatto. Dio bene stiani, il giorno di festa è la
getto
Di
pro
da
suo
ne
il
iil
e
vie
do
e
ger
on
ch
me
leg
o
sec
o
cra
ell
cri
qu
a, possiam
e supera le nostre div
glia di
dalla grazia del Sa
(Gen 2,2-3). Per noi Signore, Pasqua settimanale. È
ne della Sacra Scrittur a di collaborare con Dio
sforma in un Noi, ch fino a che, alla fine,
dello della Santa Fami ghiera,
zio
tra
mo
ica
“ci
o
ind
sul
est
l
o,
qu
de
Di
o
di
rn
re
gio
re
nn
a,
dell’amo
lla pre
della do
dal Signo
domenica,
una cosa sol
ie, chiedete spesso, ne
compito dell’uomo e o, attraverso il lavoro, la scienza
a, assemblea convocatacio Eucaristico, sioni e ci fa diventare
Nazaret. Care famigl aria e di san Giuseppe, perché
nd
il giorno della Chies
fi
mo
il
cri
ti.”
Sa
are
l
tut
o
rm
de
in
Di
e
sfo
to
a
di
tra
e
tut
rol
r
M
Pa
gin
sia
pe
o
lla
l’aiuto della Vergine re l’amore di Dio come essi lo
e la donna sono imma
attorno alla mensa de i oggi, per nutrirci di Lui, entrare Di
lie
e la tecnica. L’uomo preziosa, che devono compiere con
facendo no
o
am
sti
vi insegnino ad accog a vocazione non è facile da vivere,
me
co
era
op
a
lle mo
str
anche in quest
. Noi vediamo che, ne
hanno accolto. La vo quella dell’amore è una realtà
sso amore del Creatore
ste
ma
lo
gi,
og
rte
sfo
en
tra
lm
te
cia
en
spe
a forza che può veram
meravigliosa, è l’unic
piacentini ornella
CERIMONIA E SPOSA
SOLO A CREMA
La location ideale
per realizzare
i vostri sogni
T OSCA
SPOSE
David Fielden
CAILAN’D
Drink
RICEVIMENTI
CERIMONIE
RISTORANTE
PASSARERA DI CAPERGNANICA - via Roma, 12
tel. 0373 238118 www.trattoriarosetta.it
Via XX Settembre 36 CREMA - angolo Via Ponte Furio
Tel. 0373 257586 e-mail: [email protected]
ESPOSIZIONE Viale Repubblica - angolo Via Crispi
www.piacentiniornella.it
SPOSI
14
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
Il pranzo te
n
a
r
o
t
s
i
r
al
e sono
h
ic
r
to
s
le
il
v
e
ti
n
a
r
Risto
:
te
a
n
o
tt
e
g
iù
p
n
o
ti
a
le loc
ari,
v
i
iz
v
r
e
s
e
ù
n
e
m
o
propongon
e
z
n
e
ig
s
e
le
e
tt
tu
a
e
s
in ba
ona attenzione ai
sizione pure una bu ione della sala
po
dis
a
vi
do
ten
siz
il
lla data fissata per
ad esempio la dispo posti, candele
na
iversi mesi prima de er stabilito la ceri- dettagli, come
seg
di
to
tan
oli, con
av
matrimonio, dopo n la banca relativa- e la cura dei tav
li.
co
ea
comunicao addobbi flor
monia e discusso
ristoratore dovete
mutuo della casa, c’è
Naturalmente al
ete fissato
av
e
mente all’eventuale difficilmente si può
ch
ti,
ita
inv
numero degli
quale
il
lla
e
da
ch
a
trimonio
an
nz
ma
re
be
un
l
om
e
de
inc
ch
un’altra
nchetto nuziale,
tenete presente
ba
a:
l
nz
de
e
de
essere
ion
ece
pr
zaz
re
in
niz
ti e amidi ospiti, olt ad
sfuggire: l’orga
tenere con gioia paren storiche intimo, senza una marea certezza – accanto a un
rat
int
r
pe
ile
ut
zo
le
la
pran
r tra ristoranti e vil
emozionante vi dà
ati da persone
ci. Vi aspetta un tou denza più gettonate – dove vi più
sti – d’essere circond non vengono
co
i
su
io
rm
ten
pa
di
ris
e
,
ch
nù
e
i
me
vo
vi
a
do
– le due scelte
no
veramente ci tengo
accia aperte illustran
accoglieranno a br , location, addobbi e un sacco che
e come
rovoglia.
oli
nt
tav
co
i
de
e
nuno è libero di far
disposizion
ete la possibilità
av
–
vio
ov
è
–
niamo al menù. Og ordato che – tralasciando
o
Ve
nd
ga
Pa
a
se.
un
co
e
e
zar
ltr
niz
ric
d’a
o preferisce, ma va
, oppure potete orga
gli invidi fare tutto e di più per le vostre esigenze, i vostri megli ne forchette” che ci sono sempre tra
tortura
ra
uo
a
su
“b
un
mi
le
su
no
bondanti so
festa tagliata
et economico.
– i pranzi troppo ab i a rimanere seduti troppe
dg
i
bu
tat
o
i
str
ne
vo
il
o
e
gir
sti
il
gu
e, quando s’inizia
stri ospiti, costrett
La prima cosa da far ire il budget totale: il con- per i vo
io, piatti
bil
sta
rio
op
ze quali, ad esemp
iglie, se
ristoranti, è pr
re una serie d’esigen er loro, di solito, si propone
con le rispettive famtotale o
i
pu
ars
ult
ns
co
di
è
(p
siglio
nto
speciali per i bambini al pesto, una cotoletta, patatiinvolte nel pagame
queste saranno co nio, per capire effettivamente
doro o
mo
po
ntano
al
sta
pa
mo
getariane o che prese
parziale del matri nete. Poi va deciso un prezzo
tte), per persone ve liaci, lattosio…). Tutti i
fri
ne
po
dis
a
do
mm
so
mo
nze (ce
di che
dere, in
particolari intollera incontro con servizi approo massimo da spen servizi. Un
minimo e un prezz
ono
goli
ng
ve
sin
i
vi
e
nt
ti
an
me
tor
tta
ris
rre
da poter valutare co : consultate più fornitori e,
l prezzo.
ale
priati, compresi ne riguarda la scelta del vino che
te
fattore è fondament etti e precisi con il ristoratore,
an
ev
ril
rte
Una pa
nco, con o sensoprattutto, siate dir desiderate e cosa no per far
tti i pasti: rosso o bia egro il matritu
na
ag
mp
co
ac
sa
ento che rende all
dite chiaramente co operi per accontentarvi il più
za bollicine, è l’elem momenti salienti. Ogni ristoad
i
ce
sì che lo stesso si
cis
san
monio e ne
gata proposta
rio menù una varie rticolari o
l Cremasco?
possibile.
op
ne
pr
re
l
va
ne
tro
ha
e
e
bil
or
ssi
rat
siderate etichette pa
Ma che offerta è po dio di un pranzo di nozze
di vini, se invece de vete segnalare: questo, però,
o me
do
lo
Diciamo che il prezz euro a persona, in netta salie
iat
lo liebottiglie preg
70
re sul prezzo facendo
s’aggira intorno ai particolari o “optional” quali
bbe andare a incide
tre
po
tti
pia
ate
i,
erc
bb
e, addo
ta se ric
vitare di molto.
imento, animazion
vuole giustaorchestrina, intratten oniere e via dicendo. Ma è
palato, anche l’occhio rtanto, sarete
il
o
att
isf
dd
So
mb
. Nel ristorante, pe
un certo tipo di bo e ottimi e rinomati ristoranti
mente la sua parte llestimento, le composizioni
ch
l’a
possibile trovare an di tutto rispetto, ben curato
e
proprio evento
rar
cu
a
chiamati
nù
e il tovagliato: sformando il banchetto in un vero e i succulenti,
oli
tav
i
de
e
ion
che offrono un me a 50-55 euro a persona metsiz
cib
nti con
floreali, la dispo
a,
,è
tavoli del vostro ba
ndo sposi e invita
dalla cucina intern
nù, evitate scegliere l’allestimento per i compito che dovete e coccola i, colori e profumi. Anche in tal caso e
me
sto
giu
un
o
nt
e
ric
rta
ion
nt
nit
pe
raz
rta
for
co
po
ete
tà
de
ted
im
cie
pe
ev
ro
so
pr
ris
alt
la
tà
e:
l
ali
or
are con
nto de
chetto è un
i e privilegiate la qu
idee o su suggerime lla al opportuno capire e valut i nel prezzo e quali sono,
maratone estenuant
res
nu
lgere – con vostre
re
mp
svo
co
cia
las
no
n
so
i
no
viz
da
ser
quali
o ragio- ristoratore stesso – così
to alla quantità.
.
imo menù a un prezz
r un ricevimento di
L’esempio di un ott o di benvenuto a buffet con caso, ma predisporre tutto pe ione al dettaglio, invece, extra zione per il banchetto nuziale coinnz
op
tiv
tte
sul
eri
tra
L’a
ap
’al
.
e:
ile
Un
ed
ab
,
presenti numerosi
rne e pesce
nevole prev
nio impecc
che gli agriturismi, l verde, per gli spoettati, specialità di ca maggi…), matrimo la differenza!
an
lge
vo
te
vari stuzzichini (aff
ristoran
llocati ne
spesso, fa
urine in pastella, for
trimonio
rlato riferendoci al
stro territorio. Co
focacce, tartine, verd i un antipasto gustoso serFin qui abbiamo pa hetto oggi “tirano” anche le no e sognano il loro ricevimento di ma un’ottiind
qu
ci,
ch
oli
nc
no
si
so
ba
un
i
il
e
r
ism
o
pe
ur
ott
evino e analc
rit
ma
ris
Cr
,
ag
l
co
classi
le possibilità su
primi (un buon
nella natura, gli
fere
vito al tavolo, due di pasta, a scelta), un secondo ville storiche – parecchie sono o di propria cucina immerso r vivere il giorno del “sì” tra atmos
pe
ini
on
te
rd
lta
ng
en
gia
po
sce
alm
i,
dis
rd
ma
rm
o
do
ve
piatto, no
che spess
un secon
pi spazi
vizi
stazione di sorbetti, possibile masco – grado quindi d’offrirvi menù e ser sia familiari e cibi genuini, am no alla mente la vita
di pesce, una degu
in
ma
un
,
interna,
ualità che il tutto
ssa con contorno
ità
e interne che richia
di carne bianca e ro , la torta nuziale (che pote- personalizzati. C’è poi l’event : in tal caso, chie- fioriti, sal na, il tutto accompagnato da special ting
tta
ag
tra
ter
fru
ca
te
mp
e
ca
ve
di
lci
do
tà
di
il
do
i
umante,
buffet di
vizi,
affidato a una socie
a locale. Anche qu
e tipologie) con sp
prezzo e quanti ser
tipiche della cucin ma i prezzi sono alla portata.
te scegliere tra divers o “impiattato” direttamente dete quanto è compreso nel
i,
tar
rie
op
vit
con i pr
zio: buon
caffè. Il tutto è ser camerieri che ripassano tra i invece, sono a parte.
ordato, tare
banchetto abbia ini
i
e banqueting, va ric l maFatto tutto? Che il
ing
ter
ca
di
i
ai commensali, con porzione.
viz
de
ser
I
ere il pranzo
e
e buona festa!
tavoli per un’ulterior e dopo aver valutato la lista consentono inoltre di poter ten più pittoreschi, tra- appetito
i
nù
gh
me
luo
i
al
ne
o
e
e,
nd
lar
Resta
te segna
trimonio ovunqu
al ristoratore dove
dei vostri invitati,
D
RE
IL VERO AMO
ICO
NON È NÉ FIS
O.
NÉ ROMANTIC
RE
IL VERO AMO
IONE
È L’ACCETTAZ
CHE È,
DI TUTTO CIÒ
È STATO, SARÀ
E NON SARÀ.
)
(KAHIL GIBRAN
MO)
RNOBBIO (CO
VILLA ERBA CE
PIÙ PROGETTO MENO COSTO.
5,48 mt. di cucina
€ 3.939
Modello Start-Time, colorboard.
Composizione angolare con sviluppo 5,48 m.
Piano in laminato, fianchi personalizzati
in tinta con le ante.
Lavello inox una vasca, miscelatore,
cappa da 90 cm inox, portaposate
e pattumiera.
Piano cottura da 60 cm inox,
forno elettrico da 60 cm classe A,
frigo da 230 lt con congelatore classe A+
Via della
Fiera, 12 - (CR)
CREMA (CR)
CREMA
Tel. 0373 87195 - Fax 0373 254768
Via della Fiera, 12
Tel. 0373 87195 - Fax 0373 254768
www.mondocucine.it
VILLANOVA DEL SILLARO (LO)
Via S. Leone, 10 - Fraz. Bargano
Tel. 0371 219027 - Fax 0371 934244
www.mobiliguarnieri.it
SPOSI
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
15
o
n
g
o
s
a
d
e
t
e
m
:
e
z
z
o
n
i
d
o
i
g
g
a
i
V
I
ianeta.
p
l
e
d
ti
n
a
in
c
s
a
ff
a
posti più
i
e
n
poli
le
o
p
ie
i
m
e
i
r
d
e
c
a
s
n
o
n
lu
o
c
la
r
e
e
r
e
p
r
i
Le idee per trascor , ma largo anche ai viaggi responsabil
Proposte extralusso
l viaggio di nozze è sempre più il coronamento di
un sogno d’amore per le giovani coppie di sposi,
che sempre più spesso affidano alle agenzie turistiche la loro lista nozze, così da organizzare il
viaggio che hanno da sempre nel cuore e che, dati gli
impegni del lavoro, possono sfruttare solo durante la
luna di miele. Il viaggio di nozze – generalmente realizzato sfruttando entrambe le settimane concesse dalla licenza matrimoniale – diventa la meritata vacanza
che segue gli stressanti preparativi del matrimonio e
rimarrà sicuramente impresso a fuoco nella mente degli sposi e potrà essere rievocato con fotografie, filmati
o semplici ricordi.
Secondo un sondaggio del portale di turismo TTG,
l’Italia resta ancora un paese dove il fai-da-te dei viaggi
di nozze non attecchisce. Per questo viaggio, gli sposi
continuano ad affidarsi totalmente alle agenzie.
La luna di miele si organizza al 100% in agenzia
sebbene, come alcuni tour operator hanno dichiarato,
spesso i pacchetti vengono personalizzati e adattati alle
esigenze e ai desideri delle coppie.
Le mete scelte dalle coppie, che per questa occasione vogliono concedersi qualcosa di realmente speciale, sono davvero da sogno: dalla Thailandia agli Stati
Uniti, dalla Polinesia all’Australia come pure i Caraibi
e l’Oceano Indiano sono ancora ambiti da moltissime
copie che, nonostante il vento di crisi, non vogliono
rinunciare al viaggio della loro vita, della loro nuova
vita… sebbene secondo alcuni agenti, una situazione
psicologica generalizzata sta portando a una certa paura ad affrontare viaggi in terre lontane e una certa propensione a ricercare la sicurezza che può essere trovata
anche in Italia sebbene alcune agenzie di viaggio della
città ci abbiano confermato che le mete all’estero sono
sempre le più gettonate mentre molti stranieri scelgono il nostro paese, affidandosi alla professionalità degli
operatori italiani, per la loro luna di miele. Poche invece le coppie italiane che scelgono di rimanere in Italia
per questo viaggio speciale.
Per puntare su qualcosa di certamente meno ovvio
bisogna uscire dalle “rotte” più battute e avere un po’
di spirito d’avventura.
Se tutto ciò non vi manca, si può optare per un
viaggio romantico su un treno extra-lusso attraverso
il suggestivo paesaggio della Namibia o per i suggestivi tramonti di Khan Khentii in Mongolia; o per una
crociera costeggiando l’Alaska; e che dire delle spiagge
tropicali del Belize.
Molti tour operator, per rispondere a una esigenza
sempre più crescente di turismo “etico” stanno anche
proponendo viaggi di nozze definiti “responsabili” che
portano la coppia di sposi a visitare luoghi e a condividere esperienze con le popolazioni locali.
Vivere l’esperienza di un viaggio di nozze responsabile vuol dire mettersi in gioco e decidere di immergersi veramente nella cultura del paese visitato, soggiornando presso le comunità rurali, spostandosi con
mezzi di trasporto pubblici, incontrando le donne e
gli uomini dei progetti di sviluppo. Tutto questo aiuta
a comprendere le dinamiche delle economie locali, le
difficoltà e le speranze della società civile. Non mancheranno, comunque, momenti di svago e di relax e la
possibilità di organizzare, insieme ai referenti specializzati, l’itinerario ideale.
Ma il punto di partenza per un viaggio di nozze rimane sempre l’idea iniziale che più appaga i gusti degli
Cake Decorative
& Sugar Artist
Mi propongo di migliorare
l’immagine della vostra
azienda con composizioni
artigianali per abbellire
il vostro spazio
nei negozi, per eventi,
per ringraziare
semplicemente i vostri clienti,
dipendenti e fornitori
S
www.deliciuscakesbycinzia.it
+39 335 5917647
ono Cinzia Calicchio e sono una cake designer.
delicius cakes by cinzia
Il mio bagaglio formativo nasce fra le mura della mia cucina, cucinando torte per i miei due figli e sono orgogliosa
di essere partita da me stessa. Durante un viaggio a Londra ho visto nelle vetrine delle pasticcerie torte da sogno e
pensai che un giorno anche io ne sarei stata capace. Ho seguito diversi corsi da prima come principiante in Italia
(Giusy Verni, Tony Brancatisano) poi all’estero con Paul Bradford.
Ho conseguito un “Master full in Cake Decorating” presso la prestigiosa scuola “Squire Kitchen” a Farnham con la
famosissima Paddi Clark e uno stage sul cioccolato con Mark Tilling. Un intensive stage sulla “Royal Icing” con Tessa
Whitehouse. Ho partecipato a diversi stage: sulla creazione di fiori in pasta da zucchero con il famosissimo Alan Dunn,
su mini wedding cake con Susanna Righetto, sulla preparazione e decorazione dei Cupcakes con Linda Garnham.
A breve partirò ancora alla volta di Parigi per uno stage presso la prestigiosa ecolè di Pierre Herme per apprendere
l’arte della preparazione dei famosi “Macaron”.
sposi, le crociere restano un punto saldo per questo
tipo di viaggio offrendo sia un periodo di relax dopo i
frenetici preparativi per il grande “sì” sia l’opportunità
di visitare in piena comodità luoghi suggestivi di Paesi diversi toccati da questi grandi transatlantici, vere e
proprie cittadelle sull’acqua. Un salto in agenzia, dove
possiamo trovare cataloghi specializzati e personale
dedicato, fa scoprire le mete dei nostri sogni, trionfi
di bellezza naturale (Maldive, Polinesia, Canada, Sud
Africa, Mauritius, Seychelles, Kenya), o città che fino
a oggi abbiamo visto solo al cinema (New York, San
Francisco, o Londra, oppure Hong Kong, ultimamente molto di tendenza).
Anche l’Estremo Oriente propone luoghi suggestivi: la Cina, ma anche il Giappone con le sue antiche
tradizioni sono mete molto ambite anche perché viaggiare nel Paese del Sol Levante non è molto economico e per chi nutre una passione per la tradizione e
la cultura nipponica il viaggio di nozze può davvero
rappresentare l’unica chance per visitare questo Paese
così particolare.
In fondo alla base di un buon viaggio di nozze rimane sempre l’armonia tra gli sposi, siano le alte piramidi delle civiltà precolombiane, sia la Sfinge con
il suo inafferrabile passato, siano le mille luci di New
York, il fascino delle pagode cinesi o l’intramontabile
bellezza di Parigi ad accogliere i giovani sposi, tutto
risulterà meraviglioso grazie a quel legame suggellato
dalle nozze che fa, della luna di miele, l’approdo di un
lungo cammino che porta a costruire la propria vita
insieme.
16
SPOSI
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
ARTIGIANATO
Libera Associazione
Artigiani
Supplemento gratuito n. 4 a Il Nuovo Torrazzo n. 8 del
23 Febbraio 2013
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE
D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
E-mail: [email protected] - Queste pagine anche su Internet: http://www.liberartigiani.it
La disoccupazione giovanile è da record: eppure i posti non mancano
«Ragazzi, vi vogliamo motivati»
Indagine della Libera artigiani tra i suoi associati: il lavoro manuale resta un’opportunità
I protagonisti della conferenza
stampa della Libera artigiani.
Da sinistra: Samuele Vailati,
Marco Bressanelli, Agostino
Provana, Cristian Tacca,
Francesco Legi e Antonio Cella.
Seduti (da sinistra):
Stefano Pasquini e Mauro Parati.
È record assoluto di disoccupazione per i giovani tra i 15 e i
24 anni: quasi 4 su 10 sono senza
lavoro. Eppure, i dati della Cgia di
Mestre parlano chiaro: 45mila posti di lavoro l’anno, «ad alta intensità manuale», restano scoperti: si
parla di sarti, fornai, pasticceri,
orologiai, meccanici, costruttori
di strumenti musicali, addetti alle
macchine tessili. È quanto emerge
anche dal cantiere «Botteghe di
mestiere», l’iniziativa che nasce
nell’ambito del programma «Apprendistato e mestieri a vocazione
artigianale», voluto dal ministero
del Lavoro, che ha coinvolto 120
aziende e 3.330 giovani.
Lo scopo del progetto è quello
di ripartire dalla bottega per offrire nuove chance ai giovani e alle
imprese e, soprattutto, non perdere il patrimonio dei mestieri tradizionali. Uno dei progetti vincenti
a livello nazionale è stato quello
di Reindustria con 20 tirocinanti
per 10 aziende nel Cremonese.
Di fronte a questa situazione
paradossale, sorge però più di un
interrogativo: sono i giovani che
non vogliono sporcarsi le mani
oppure sono gli artigiani a non
assumerli per via di un apprendistato troppo oneroso? O, forse, è
la figura dell’imprenditore a godere di cattiva fama, essendo spesso
additata, nell’immaginario comune, come sfruttatore ed evasore. A
queste domande ha risposto la Libera Artigiani di Crema che, nella
conferenza stampa di mercoledì
13 febbraio, ha presentato i risultati di un’indagine condotta tra i
suoi associati.
«Collaboriamo da anni con gli
istituti professionali del territorio»
ha esordito il presidente della Libera, Marco Bressanelli, «e non dimentichiamo che siamo giunti alla
nona edizione del concorso “Intraprendere”, da noi promosso, che
quest’anno ha visto 1.800 iscritti, a
dimostrazione che da parte della
nostra associazione c’è la massima
apertura alla realtà scolastica. Detto questo, però, e nonostante tutto
l’impegno profuso, i dati ci dicono
che, dal 2010 al 2011, le imprese
hanno avuto 10mila apprendisti in
meno, smentendo così l’obiettivo
della legge Fornero, che ha cercato
di incentivare questo strumento
di ingresso nel mondo del lavoro.
I giovani lavoratori con qualifica di apprendista nel 2011 erano
573mila, contro i 616mila dell’anno prima e i 678mila del 2009».
«Tra le forme contrattuali proposte» ha continuato Bressanelli,
«questa formula che, secondo il
governo, avrebbe dovuto favorire l’inserimento dei giovani nel
mondo del lavoro, sembra proprio non decollare. Fino a questo
momento, l’apprendistato si è dimostrato poco utile perché considerato troppo complicato per le
imprese e ancora troppo costoso.
Al di là della crisi, comunque, la
nostra preoccupazione più grande
è la voglia del posto fisso (preferibilmente impiegatizio) da parte
dell’84% dei ragazzi come unico
obiettivo professionale. L’opinione
pubblica pensa che fare impresa
sia ormai una cosa impossibile».
«C’è da dire che lo Stato non aiuta» ha terminato il presidente della
Libera artigiani, «perché un imprenditore italiano è chiamato ad
adempiere a un impegno burocratico ogni tre giorni e deve sopportare una tassazione del 60%, ma
noi siamo convinti che la situazione non sia senza uscita: i giovani
di oggi non sono più svogliati di
quelli delle generazioni precedenti. Tutto quello che serve loro è un
obiettivo chiaro, una motivazione
e un aiuto concreto».
Un ulteriore handicap per i
giovani italiani sembra essere la
mancanza di una cultura del lavoro manuale. Come ha fatto notare Samuele Vailati, ex presidente
del Gruppo giovani della Libera e
ora membro dell’esecutivo dell’associazione, il problema a monte
è proprio quello del rapporto tra
scuola e lavoro: «Per imparare il
mestiere dell’artigiano non basta
avere qualche nozione scolastica,
e purtroppo, oggi, la scuola italiana non riesce a supportare i suoi
studenti in questo senso. Gli stessi
macchinari, di cui gli istituti professionali sono dotati per le esercitazioni, sono ormai obsoleti e
questo comporta delle gravi lacune per i giovani in cerca di lavoro
nelle imprese».
«Occorrerebbero alcune ore da
svolgere in azienda» ha aggiunto
il vicepresidente Cristian Tacca,
«come avviene già in altri Paesi
europei. In Italia, le professioni
manuali sono state sempre poco
considerate. Una politica che non
è stata seguita, ad esempio, dalla
Germania e dall’Olanda dove, oltre all’università, esistono anche
tante scuole di formazione superiore. Da noi no, con il risultato
che i nostri ragazzi non conoscono l’artigianato o lo conoscono
poco, ignorando spesso l’esigenza
di certe professioni vitali per la
nostra economia».
Mauro Parati ha fatto notare
come le normative siano d’intralcio: «Per le imprese avere un
minorenne in cantiere è un peso,
non potendo farlo lavorare né
utilizzare i macchinari per motivi
di sicurezza». Il decano Antonio
Cella ha ricordato, con evidente
nostalgia, quando nella sua officina «arrivavano molti giovani, imparavano un mestiere che ha permesso loro di avviare delle attività
in proprio e, quindi, insegnare ad
altri apprendisti il lavoro».
Ma ecco le risposte di alcuni
responsabili di categoria della Libera artigiani di Crema nel sondaggio effettuato dalla stessa associazione.
Angelo Ogliari (edilizia). «Di
nuove forze ci sarebbe anche bisogno, ma il lavoro è calato e, di conseguenza, pensare di assumere dei
giovani diventa molto difficile per
un imprenditore edile. Comunque, le ultime domande di lavoro
che riceviamo arrivano tutte da
immigrati. Noi i nostri giovani li
facciamo studiare fino a vent’anni,
così che, poi, partire con la carriera da manovale non è facile».
Continua a pagina IV
La TUA IMPRESA è al centro delle attenzioni
A NE
R
BE AZIO NI
I
L I IA to
OC TIG daca
S
AS AR o sin
u
il t
ZI
I
RV
SE enze
TO nsul
A
AN ue co che
I
IG le t ecifi
T
p
AR per s
SA e
E
n
PR azio line
M
TI form e on
R
A r la ale
n
pe izio
d
tra
ria
I
a
i
D
FI nanz lato
T
o
AR a fi gev
z
en ito a
t
s
ssi ed
l’a il cr
e
SA ante
A
E ost
TO a e c ti
A
N ert ona
O
R esp nsi
T
PA ano r i pe
a m pe
n
u
2 SABATO 23 FEBBRAIO 2013
ARTIGIANATO - LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
Quindici anni di contributi:
bastano per la pensione
Via libera alla pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi per
una platea di circa 65mila donne e
diverse migliaia di lavoratori precari che hanno o maturato i 15 anni
entro la fine del 1992 o che entro
quella data erano stati autorizzati ai
versamenti volontari.
Il ripristino della vecchia salvaguardia, che era prevista nel decreto legislativo 503 del 1992 ma che
venne cancellata dalla circolare Inps
n.53 del 14 marzo scorso, è stato annunciato nei giorni scorsi dal ministro del Lavoro Elsa Fornero, precedendo la circolare n. 16 dell’Inps su
questo argomento.
La circolare, infatti, precisa che
possono accedere alla pensione di
vecchiaia, in presenza di un’anzianità contributiva minima di 15 anni,
le seguenti categorie di lavoratori:
• Lavoratori che al 31/12/92
hanno maturato i requisiti di assicurazione e contribuzione previsti
dalla normativa previgente: i lavoratori dipendenti e autonomi che al
31 dic. 1992 abbiano maturato i requisiti previsti dalla previgente normativa sono esclusi dall’elevazione
dei requisiti; ai fini della maturazione
dei requisiti, sono utili tutti i contributi (obbligatori, figurativi, volontari, da riscatto e da ricongiunzione),
riferiti a periodi anteriori al 1993.
• Lavoratori ammessi alla prosecuzione volontaria in data anteriore al 31 dicembre 1992: l’elevazione
dei requisiti contributivi non opera
nei confronti dei lavoratori dipendenti ed autonomi ammessi alla prosecuzione volontaria se questa è stata
richiesta entro il 26 dicembre 1992
non è necessario che l’assicurato abbia effettuato versamenti anteriormente alla predetta data.
Il punto 3 della predetta circolare
precisa che nei confronti di questi
soggetti rientranti nelle deroghe, i
requisiti anagrafici per il diritto alla
pensione però sono quelli stabiliti dalla riforma Fornero e anche in
questo caso devono essere adeguati
agli incrementi della speranza di vita.
IL NUOVO
Per l’assistenza integrativa sanitaria ai dipendenti degli artigiani
E’ stato costituito il Fondo San.Arti
In attuazione dell’Accordo Interconfederale del 21 Settembre 2010,
sottoscritto dalle Confederazioni
Artigiane e della organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL, in data 21
Luglio 2012 è stato costituito il Fondo
SAN.ARTI.
Il Fondo si rivolge ai lavoratori delle imprese artigiane col fine di fornire
ai propri iscritti assistenza integrativa
sanitaria, nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento.
SAN.ARTI è stato recepito, ad
oggi, dai CCNL del settore artigianato come da prospetto sottostante:
CCNL
SETTORI
LAVORATORI
TEMPO
INDETERMINATO
APPRENDISTI
LEGNO LAPIDEI
Legno, Lapidei
SI
SI
Lapidei
SI
SI
Metalmeccanici Impiantistica
SI
SI
SI
Orafi
SI
SI
SI
Odontotecnici
SI
SI
SI
TESSILI
Tessili Moda Calzature Occhiali
SI
SI
ALIMENTARI
Alimentari
SI
SI
Panificatori
SI
SI
ACCONCIATURA
ESTETICA
Acconciatura Estetica
SI
SI
SI
CHIMICA
E CERAMICA
Gomma Palstica Vetro
SI
SI
SI
Ceramica Porcellana
SI
SI
SI
COMUNICAZIONE
E GRAFICA
Comunicazione Grafica
SI
SI
METALMECCANICI
TEMPO DETERM.
MINIMO PARI
A 12 MESI
L’obbligo di contribuzione decorre dal mese di febbraio 2013, pertanto il primo versamento dovrà essere effettuato, tramite
il modello F24, entro il 16 marzo 2013. Per ciascun lavoratore è dovuto un contributo mensile pari a € 10,42. Gli uffici Paghe
e Contributi dell’Associazione rimangono a disposizione per eventuali chiarimenti.
Si ricorda che il requisito anagrafico richiesto è:
Anni
Lavoratori
dipendenti
e autonomi
e lavoratrici
pubblico impiego
Lavoratrici
dipendenti
Lavoratrici
autonome
2012
66 anni
62 anni
63 anni e 6 mesi
2013
66 anni e 3 mesi
62 anni e 3 mesi
63 anni e 9 mesi
2014
66 anni e 3 mesi
63 anni e 9 mesi
64 anni e 9 mesi
2015
66 anni e 3 mesi
63 anni e 9 mesi
64 anni e 9 mesi
Il nostro ufficio di Patronato è a disposizione per fornire ulteriori chiarimenti.
Denuncia MUD 2013 (anno 2012)
Vi ricordiamo che come ogni anno
anche per il 2012 deve essere presentata la denuncia MUD.
I soggetti obbligati sono i produttori di rifiuti pericolosi ed i produttori di rifiuti non pericolosi che hanno
avuto nel corso dell’anno più di 10
dipendenti.
I documenti necessari per la denuncia sono:
• fotocopie del registro rifiuti
con i movimenti di carico e scarico
dell’anno 2012;
Raccomandiamo di comunicare
• fotocopie della quarta pagina
eventuali variazioni avvenute
dei formulari (quella controfirmata nell’azienda: variazione di ragione sodallo smaltitore) relativi agli scarichi ciale, di sede o nell’assetto societario.
effettuati nel medesimo anno.
SCADENZARIO
• comunicazione su carta intestata della ditta del numero della meLe scadenze fiscali e previdenziali
dia dei dipendenti avuti nell’anno
si potranno consultare collegandosi
2012.
al sito della sede nazionale di CasarTali documenti vanno consegnati il
tigiani www.casartigiani.org alla
prima possibile presso i nostri uffici
voce rubriche-scadenzario fiscale(Sig.ra Sonia 0373/207220).
scadenzario previdenziale
WWW.SUCCESSIONICREMA.IT
Piazza Garibaldi 53 Crema
Pratiche di Successione
Maccalli Gianpietro - Calegari Alessandra
Cella Caldaie Industriali S.r.l.
Oltre 50 anni di esperienza
PROGETTAZIONE E COSTRUZIONE
APPARECCHI A PRESSIONE - PACKAGE PREMONTATI
Cremosano - via Dei Tigli, 3/A - ☎ 0373 274860 - 273003 - Fax 274367
Impianti elettrici - Civili - Industriali - Impianti fotovoltaici
ASSISTENZA AUTORIZZATA
via Delle Industrie, 18 - Bagnolo Cremasco (Cr) - ☎ 0373 648043 -  0373 649206 - [email protected]
CORSI
www.micheliniservice.it
PER
AUTOTRASPORTATORI
IDONEITÀ PROFESSIONALE GESTORE DEI TRASPORTI
fino 3,5 t - 74 ore · oltre 3,5 t - 150 ore
inizio 9 marzo
Castelleone (Cr) Tel. 0374 351099 · Pizzighettone (Cr) Tel. 0372 730380 · Casalpusterlengo (Lo) Tel. 0377 833131
DEALER SERVICE
MOTORIZZAZIONE CANCELLI
87
dal 19
CRESPIATICO MARINO DOMENICO
zona industriale MADIGNANO CR vicino
☎ 0373 658833 [email protected]
Tel/Fax 0373 83100 - [email protected]
ARTIGIANATO - LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
TORRAZZO
SABATO 23 FEBBRAIO 2013
La Libera artigiani alla mobilitazione di Rete Imprese Italia
3
«Recuperare lo spirito di 60 anni fa»
Da sinistra: Massimiliano
Montani (presidente Cna
Cremona), Massimo Rivoltini
(presidente Confartigianato
di Cremona), Claudio Pugnoli
(presidente Ascom Cremona),
Pierpaolo Soffientini
(Autonoma artigiani
di Crema), Marco Bressanelli
(presidente Libera artigiani
di Crema), Ernesto Fervari
(Confesercenti di Cremona).
Rete Imprese Italia del Cremonese
si è riunita il 28 gennaio nell’Auditorium della Camera di commercio di
Cremona in occasione della sua giornata di mobilitazione nazionale. «La
politica non metta in liquidazione le
imprese. Rete imprese Italia non farà
sconti» è stato il messaggio trasmesso in tutta Italia dall’associazione che
raggruppa artigiani e commercianti.
Davanti ai presidenti delle associazioni di categoria cremonesi (Libera
artigiani di Crema, Cna, Confcommercio, Confesercenti e Autonoma
Artigiani Cremaschi) c’era una platea
con 150 imprenditori e diversi politici
e amministratori.
La situazione è drammatica per
l’economia reale. Negli ultimi dodici
mesi il reddito pro capite è stato eroso quasi del 5%, i consumi si sono
ridotti di una percentuale analoga,
ogni minuto chiude una impresa
“ ABITI
(centomila nel 2012), uno stillicidio
che sembra inarrestabile. Crescono
invece le tasse, con la pressione fiscale
legale (quella calcolata su ogni euro
di Pil dichiarato) che ha superato il
55%. E gli indicatori economici, non
solo di Rete Imprese Italia, ma anche
di Bankitalia e degli altri osservatori
prevedono che, nel 2013, la situazione sia destinata a un ulteriore peggioramento. «Vogliamo denunciare»
affermano i presidenti delle cinque
associazioni di rappresentanza della
piccola e media impresa, «la drammatica situazione che il nostro sistema di imprese da troppo tempo sta
vivendo a causa di un’eccessiva pressione fiscale, di un crollo dei consumi
senza precedenti, di un difficile e costoso accesso al credito, di una burocrazia esasperante ed onerosa, per citare solo i punti di maggiore criticità.
Ragioni che rendono incerto il futuro
delle aziende».
E’ una situazione da allarme rosso,
anche perché le nostre imprese non
vedono l’uscita dal tunnel della crisi,
impossibile senza politiche adeguate per il rilancio dell’economia e del
Paese. La ripresa non può che passare
attraverso le Pmi, anche in provincia
di Cremona - come testimoniano i
dati elaborati da Rete Italia - dove garantisce il 60,8% dell’occupazione, un
valore tra i più alti della Regione. Un
patrimonio che la crisi sta erodendo.
«Le aziende, anche quelle artigiane, potranno competere sui mercati a
una condizione» ha avvertito Marco
Bressanelli, presidente Libera associazione artigiani di Crema. «Che la
politica, finalmente, metta l’impresa
al centro del suo programma di governo, senza più vincoli né pregiudizi. Perché il motore che può favore la
crescita, l’occupazione e il benessere
DA LAVORO ”
medicale, alberghiero, scolastico
sono soprattutto le aziende artigiane.
Se cedono loro, sparirebbe il tessuto
economico e sociale del Paese».
«La politica non venga a tirarci la
giacchetta solo in campagna elettorale» ha continuato Bressanelli, «perché
oggi più che mai il suo compito è realizzare, insieme al mondo produttivo, un piano industriale del Paese nel
quale vengano affrontati i nodi veri
dell’economia (alto tasso di disoccupazione, debito pubblico in continua
crescita, livelli fiscali ormai insostenibili per le imprese) e si pongano
le basi per consentire alle imprese di
battersi alla pari con altre nazioni sui
mercati».
«Per questo» ha spiegato, «serve subito un progetto a breve che
scongiuri qualsiasi rischio di default;
non bisogna, infatti, dimenticare che
l’emergenza in questo Paese non è
ancora finita. E serve un progetto a
medio-lungo termine perché il manifatturiero in Italia torni ad essere
vincente, non il malato da guarire.
Gli artigiani si sono sempre assunti
le loro responsabilità. Oggi, infatti,
stanno lottando contro questa crisi.
Qualcuno, purtroppo, ha gettato la
spugna. Pochissimi, per fortuna. Altri
stanno resistendo. Stringendo i denti. Tengono, nonostante tutto, aperte
le loro aziende. Con coraggio. Salvaguardando così il lavoro per i loro dipendenti. Ormai, da cinque anni, gli
artigiani e i loro dipendenti stanno
tirando la cinghia. Una cinghia sulla
quale, però, i buchi si stanno accorciando. Si riprenda lo spirito di 60
anni fa, quando l’Italia intera creò il
miracolo economico, con gli artigiani
protagonisti dello sviluppo produttivo, sociale e civile del Paese. Faranno
ancora il loro dovere. Ma tocca anche e soprattutto ai politici, da subito, mettersi al servizio dei cittadini e
delle imprese perché da questa crisi
possa uscire un’Italia nuova».
COSTRUZIONI FERRO - INOX - RECINZIONI MODULARI
PORTONI A LIBRO E SCORREVOLI - RIVESTIMENTI FACCIATE
VIA DELL’ARTIGIANATO, 15 - ZONA P.I.P. - MONTODINE (CR) ☎ 0373 66274  0373 668021
e-mail: [email protected]
Via Dell’Artigianato, 13 - ZONA P.I.P.
MONTODINE (CR)
☎ 0373 667415  0373 668196
 COMMERCIO FERRO - TUBI - LAMIERE
 TONDO E RETE PER CEMENTO ARMATO
 RECINZIONI MODULARI E IN GRIGLIATO ZINCATE E/O VERNICIATE
 SEMILAVORATI A MISURA
Costruzione
Serramenti
Alluminio
Serramenti Legno Alluminio
Zanzariere Avvolgibili
Portoncini Griglie Sicurezza
Tende da Sole Avvolgibili
preventivi e consulenze gratuite
via Miglioli - zona ex Italrettile - Montodine - ☎ e  0373 258786
via Macello, 40 - CREMA - Tel. 0373 82295
Montodine - via Miglioli
Cell. 335 7721748 - Tel. 0373 667532 - Fax 0373 668444
[email protected] www.elettrosolarsrl.it
4 SABATO 23 FEBBRAIO 2013
ARTIGIANATO - LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
Segue da pagina I
Cristian Tacca (edilizia). «Il
problema principale è che non
riusciamo a intercettare le professionalità di cui abbiamo bisogno.
Non c’è una figura di mezzo tra un
laureato e un giovane che ha finito
la scuola dell’obbligo. Quella che
manca, insomma, è una figura intermedia, che sappia approcciarsi
nel modo adeguato alle esigenze
di un lavoro in cantiere. Penso,
in particolare, alla figura del geometra. La verità è che c’è ancora troppa distanza tra il mondo
della scuola e quello del lavoro.
Servirebbe, quindi, una tipologia
di apprendistato che preveda una
formazione non solo teorica, ma
anche pratica dello studente».
Antonio Cella (meccanica,
carpenteria pesante). «Prendere
dipendenti giovani sarebbe indispensabile, ma la vera domanda
che ci si deve porre è: li portiamo
in azienda, ma a quali condizioni?
I ragazzi con cui abbiamo avuto
modo di collaborare sembrano
sempre in prestito: lavorano perché sono obbligati a farlo, senza
passione e senza umiltà. Molti di
loro non hanno la pazienza di imparare».
Giuseppe Capellini (meccanica). «Tra le cause della difficoltà di
accesso dei giovani al mercato del
lavoro c’è ancora un’offerta formativa scolastica troppo distante dal
mondo delle imprese. Serve, quindi, un cambio di mentalità: gli imprenditori devono dimostrare più
disponibilità ad aiutare i ragazzi a
imparare un lavoro, mentre ai giovani è richiesta più responsabilità
e un atteggiamento costruttivo nei
confronti del lavoro: non pensare
solo ai soldi, ma avere tanta voglia
di apprendere un mestiere».
Marco Bressanelli (legno).
«Più il comparto è specialistico,
più le porte si stanno chiudendo
nei confronti dei ragazzi. Lo si riscontra, per esempio, nel settore
dei falegnami che soffre, tra l’altro,
di nuove normative sulla sicurezza sul posto di lavoro. Inoltre, si
tratta di un lavoro impegnativo e
faticoso e, purtroppo, la tendenza
di molti giovani, oggi, è quella di
pretendere il miglior lavoro possibile il prima possibile».
Ferdinando Festari (parrucchieri ed estetiste). «Abbiamo
deciso, insieme alle colleghe dei
centri estetici, di provare a far
qualcosa per smuovere le acque.
Ma i giovani non danno più molta importanza a questo mestiere
forse anche perché richiede parecchie ore di lavoro».
Stefano Pasquini (riparazione
e costruzione cicli). «Il paradosso è che la richiesta da parte dei
clienti non è venuta mai meno e,
nonostante questo, in alcuni paesi
manca chi vuol fare “il ciclista”. Il
rischio, quindi, è che, nonostante
il mercato della bici abbia un futuro, non ci sarà un ricambio gene-
razionale».
Giampaolo Doldi (idraulici e
termotecnici). «Di giovani che
bussano alla nostra porta ce ne
sono molti. Pensate che mi occorreva un termotecnico e giusto
un po’ di tempo fa ho presentato
l’offerta: bene, nel giro di 10 giorni,
mi sono arrivati 110 curriculum».
Alain Bonfanti (autofficine,
gommisti). «In questo momento,
nel nostro settore c’è richiesta di
giovani, ma non esageratamente.
Più di un carrozziere sta collaborando con il Cfp (Centro di formazione professionale), che invia
ragazzi nelle officine per gli stage
di un paio di mesi. In base alla mia
esperienza, ho avuto esperienze
positive: ho tuttora alle mie dipendenze un ragazzo assunto dopo
l’apprendistato. Trovo che questo rapporto tra scuola-lavoro sia
molto importante, perché un imprenditore ha la possibilità di selezionare i ragazzi e capire se sono
adatti a lavorare in un’autofficina».
Samuele Vailati (arti e mestieri). «Un’azienda come la mia, che
si occupa di sicurezza sul lavoro,
permette a un ragazzo di farsi le
ossa e apprendere gradualmente
la professione. Ho due ragazzi che
ho tenuto con me dopo che erano
entrati nella mia azienda come tesisti. Altri si affacciano a questo
settore, ma servirebbero maggiori agevolazioni per incentivare le
assunzioni. L’ultima Riforma del
lavoro non ha introdotto nulla di
allettante, perché il costo del lavoro rimane sempre troppo elevato».
Mauro Parati (elettricisti ed
elettronici, impiantistica). «Difficoltà ad assumere non ce ne
sono; restano esclusi però i minorenni: in questo caso, infatti, ci
sono difficoltà a non finire, norme
sulla sicurezza eccessive che, di
fatto, impediscono di impiegare
un tirocinante. Questo fa sì che
un giovane tra i 16 e i 18 anni non
impari praticamente nulla di quella che dovrebbe essere la sua professione. Gli istituti professionali,
quindi, dovrebbero coltivare un
rapporto più stretto con le imprese».
Andrea Goldaniga (tessile e
abbigliamento). «Una volta, c’erano perfino le scuole dove i giovani
potevano formarsi a questo tipo di
mestiere. Oggi, se c’è ancora qualche interesse verso il comparto,
nasce dal fatto che ragazze e ragazzi sognano di diventare tutti
stilisti. Ma non si trova più nessuno che voglia sporcarsi le mani e
cominciare il mestiere dal basso.
Basti pensare che l’ultima persona
che ho assunto è un’extracomunitaria. L’ho assunta perché, diversamente da altri, sapeva già fare
qualcosa».
Agostino Provana (autoriparatori-gommisti). «Il nostro è un
settore dove il lavoro non manca.
Non mancano nemmeno i giovani che chiedono di essere assunti,
IL NUOVO TORRAZZO
Assunti, in attesa
o poco motivati
Su 250 richieste di lavoro circa
di giovani che nel 2012 si sono rivolti a un associato alla Libera artigiani, il 40,8% non ha avuto un
seguito: di questo 40,8%, il 30%
per motivi dovuti alla crisi, nel
senso che l’imprenditore non aveva un lavoro da offrire, mentre il
10,8% dei curriculum sono ancora
lì in stand-bay in attesa di tempi
migliori. Il 59,2% il lavoro l’ha trovato. Di questi, il 21,4% sta continuando il tirocinio in botteghe,
officine, micro aziende; il 23,5%
dei ragazzi che stavano provando
a imparare un mestiere, alla fine
hanno ceduto; tre le motivazioni
principali: il lavoro risultava un
po’ troppo faticoso oppure la scoperta di non avere più il richiesto
entusiasmo o per lo stipendio giudicato non congruo alle propria
aspirazione di guadagno. Infine
per il 14,3% dei casi è stato l’artigiano a dire basta perché non ha
riscontrato nei ragazzi l’adeguata
motivazione.
perché attirati dalla possibilità di
imparare un mestiere. Il problema
sta nelle piccole dimensioni delle
nostre aziende. Molte dispongono
solo di 1 o 2 dipendenti e, quindi,
non possono sobbarcarsi l’onere di formare un giovane, perché
non hanno personale a sufficienza. Un’altra difficoltà consiste nella
burocrazia: andrebbe agevolato,
ad esempio, il periodo di prova,
perché sia il datore di lavoro sia il
ragazzo capiscano se quest’ultimo
è adatto o meno al tipo di lavoro
che intende imparare»
Software gestionale e sistemi
di rete hardware per:
� Commercialisti
� Consulenti del Lavoro
� Aziende
Puoi ricaricarla come una prepagata.
� Associazioni di categoria
Puoi addebitare gli acquisti in conto corrente come un bancomat.
Puoi posticipare l’addebito delle spese come una carta di credito.
E IL PIN LO SCEGLI TU!
concessionario
Libera Associazione
Artigiani di Crema
CREMA ☎ 0373.202796
www.ecosystemsrl.com
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali fanno riferimento i
Fogli Informativi disponibili sul sito web e presso le filiali della Banca. Ed. 02/2013 BANCO POPOLARE
- Comunicazione e Pubblicità.

Documenti analoghi