- Home Page DEXSTEXPROGRAMS

Commenti

Transcript

- Home Page DEXSTEXPROGRAMS
Guida MAC OS X - DIAGNOSI E SOLUZIONI DEI PROBLEMI
20 OPERAZIONI PER LA DIAGNOSI E LA SOLUZIONE DEI PROBLEMI INERENTI IL SISTEMA
OPERATIVO MAC OX 10.X
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
Riavvia
Accertati di avere spazio libero sul disco di avvio
Verifica/Ripara i permessi
Verifica/Ripara il disco di avvio
Crea un nuovo utente e verifica se i problemi persistono
Elimina la cache di sistema e dell’utente
Forza il prebinding del sistema
Avvia in modalità Safe-Boot e verifica se il problema persiste
Effettua il reset della PRAM
Effettua il reset dell’open firmware e della NVRAM
Scollega tutte le periferiche USB e Firewire ad eccezione del mouse Apple
Installa nuovamente il più recente combo update
Avvia con il CD diagnostico dell’hardware
Verifica l’esistenza di blocchi danneggiati sul disco fisso
Rimuovi banchi RAM installati successivamente alll’acquisto del mac
Scollega le PCI cards di prodottori terzi
Effettua il reset PMU
Archivia e installa il sistema operativo
Ripristina il disco da una configurazione salvata
Rivolgiti all’assistenza autorizzata
Osservazioni:
01 Se riavviando il computer il problema non si ripresenta si può parlare di un problema temporaneo.
Avete un sistema operativo funzionante.
02 Il sistema operativo necessita di spazio su disco per scrivere i propri swapfiles (la memoria virtuale),
operazione che effettua in assenza di memoria ram disponibile. Non avere spazio su disco può
comportare il blocco improvviso e l’impossibilità dell’avvio. Gli swapfiles possono occupare anche 2 GB di
spazio in determinate e gravose condizioni. Rimuovete documenti o applicazioni non utilizzate per creare
spazio.
03 Avviate Utility Disco in cartella applicazioni/utility. Selezionate il disco di avvio (solitamente Macintosh
HD), selezionate il menu S.O.S. o primo soccorso e cliccate su Ripara i permessi del disco.
Tutorial: ripara permessi
04 Avviate con il cd/dvd di installazione del sistema operativo. Chiudete l’installer, aprite Utility Disco,
selezionate il disco di avvio, selezionate il menu S.O.S. e procedete alla riparazione del disco.
(n.b.:l’avvio con il cd/dvd di installazione si effettua riavviando il mac e tenendo premuto il tasto C) Tale
procedura può essere eseguita anche avviando in modalità utente singolo (tasti comando + S da tenere
premuti all’avvio) e digitando fsck –y (sul punto si rimanda alle ulteriori note a fondo pagina)
Vedi anche: tutorial ripara disco
05 Un utente amministratore può creare un nuovo utente. L’operazione si effettua in preferenze di
sistema pannello account. Qualora i problemi si risolvano i motivi vanno ricercati nella libreria dell’utente
problematico. Accade infatti e in via esemplificativa che alcuni files di preferenze si corrompano e la
creazione di un nuovo utente comporta la creazione ex novo di questi files. Il medesimo discorso è valido
per il supporto applicazioni, i fonts, ecc. ovvero il contenuto della libreria utente che può differire da un
utente all’altro ma influire sulla stabilità del sistema.
06 La rimozione delle caches (sistema, utente e fonts) si effettua con programmi utilità terzi come onyx,
cocktail, jaguar/panther/tiger cache cleaner, yasu ecc. L’operazione è anche eseguibile tramite
comando da terminale. E’ sempre necessario riavviare dopo la rimozione. E’ necessario utilizzare utilità
compatibili e aggiornate col proprio sistema.
07 Il prebinding di sistema comporta la ricostruzione o l’aggiornamento delle dipendenze del sistema.
Comporta stabilità e maggiore velocità.
Si effettua col terminale digitando il seguente comando per i sistemi pre 10.4 (Tiger): sudo
update_prebinding -root / -force
mentre per 10.4 nella modalità di visualizzazione e scorrimento del processo nella shell del terminale con
il seguente comando: sudo update_prebinding -debug -root / -force
E’ necessario l’inserimento della pass e si deve attendere l’esecuzione completa del processo prima di
chiudere la shell.
08 L’avvio in modalità safe disabilita gli elementi login, gli startupitems non Apple, carica solo le
estensioni necessarie all’avvio. Talvolta questi elementi sono la causa di problemi di avvio. Andranno
rimossi o aggiornati qualora rappresentino il nostro problema. Si effettua premendo il tasto shift durante
l’avvio del sistema operativo. Per informazioni specifiche inerenti il proprio OS si rimanda a questa nota
tecnica di Apple: http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=107392
09 Il reset della PRAM si effettua con la seguente combinazione di tasti all’avvio: comando + opzione + P
+ R. La combinazione va eseguita dopo il primo suono di avvio e i tasti vanno tenuti premuti finchè il
suono non viene ripetuto altre due volte. La seguente nota tecnica definisce la procedura e il contenuto
della PRAM: http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=2238-it
10 Il reset dell’openfirmware e della NVRAM si effettua con la seguente combinazione di tasti all’avvio:
comando + opzione + O + F.
Bisogna attendere che la schermata dell’openfirmware termini il caricamento e al prompt occorre digitare
in maiuscolo: RESET-NVRAM (invio) SET-DEFAULTS (invio)
RESET-ALL (invio e attendere il riavvio) Il trattino si ottiene col tasto ? sulla tastiera.
11 Riavviate senza alcuna periferica collegata ad eccezione del mouse originale. Ciò vi permetterà di
capire se i problemi sono dovuti ad eventuali incompatibilità con la periferica, al mancato funzionamento
delle porte e dei cavi di collegamento.
12 I combo update del sistema operativo sono esclusivamente scaricabili dal sito Apple e differiscono
dagli aggiornamenti ottenibili tramite aggiornamento software. Aggiornano le versioni dell’OS dalla
versione nativa fino all’ultima disponibile. Contengono tutti gli aggiornamenti singoli scaricabili.
13 L’avvio con il CD Apple Hardware Test, se fornito in dotazione, permette l’analisi dei problemi
hardware del computer perché volge la sua attenzione ai singoli componenti quali: scheda logica, scheda
video, banchi ram ecc.
Nota aggiunta da Hartz: Apple Hardware Test si trova sul CD "Software Aggiuntivo". Il test non è sicuro al
100% e anche se non trova errori, non è detto che non ci siano.
14 Tale verifica può essere eseguita avviando il mac con cd di utilità quali DiskWarrior o Techtool e di
risolvere solitamente il problema. (i prodotti Symantec esistenti non sono particolarmente adatti e se ne
sconsiglia l’uso) L’iniziallizzazione del disco, come estrema ratio, risolve il problema ma è consigliabile
solo in casi particolari e gravi.
15 Le memorie RAM aggiunte in un secondo tempo, non completamente compatibili o di scarsa qualità
hanno sempre rappresentato un problema sulle macchine Apple. Rimuoverle temporaneamente aiuta a
valutare eventuali problemi da queste generati.
16 Col tempo le PCI Cards possono diventare incompatibili con gli aggiornamenti di sistema. Controllare
la compatibilità sul sito del produttore.
17 Il PMU (Power Management Unit) è un circuito posto in prossimità della scheda logica e si occupa della
gestione dell’energia del computer portatile, sia esso un iBook o un Powerbook. Per i dettagli è necessario
leggere la seguente nota tecnica in quanto il procedimento di reset differisce da modello a modello:
http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=14449-it
Nota aggiunta da Hartz: sui G5 costruiti nell'ultima parte del 2004 (late 2004) non c'è il tasto PMU e
allora si provveda a resettare la SMU (vedi articolo tecnico
http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=300341)
18 Questa procedura è spesso risolutiva e consiste nel reinstallare il sistema operativo mantenendo le
proprie impostazioni di utente e i propri documenti inalterati. Si effettua come scelta nell’installer
avviando con cd/dvd di installazione. Il processo archivia la precedente cartella sistema e libreria
principale sul disco fisso in una cartella denominata sistema precedente. Potrà essere rimossa dopo aver
valutato il buon funzionamento delle applicazioni. Sarà necessario aggiornare il sistema all’ultima
versione disponibile, possibilmente con un combo update come specificato al punto 12.
19 E’ possibile ripristinare totalmente lo stato del proprio disco da una configurazione salvata su disco
esterno. Utilità Disco è una delle applicazioni deputate a questa funzione. Altre informazioni di backup
fornite da Apple nella seguente nota tecnica: http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=106941
20 Sul sito Apple partendo da questo url è possibile trovare il centro assistenza più vicino:
http://apple.via.infonow.net/locator/jsp/index.jsp?LOC=it_IT
Ulteriori note: Software diffusi come Norton Utilities, Antivirus e SystemWorks causano soprattutto in
concomitanza con aggiornamenti di sistema o passagi a OS superiori diverse incompatibilità con il
sistema operativo. Vanno rimossi con l’apposito unistaller scaricabile dal sito Symantec in attesa degli
aggiornamenti.
Controllare i logs di errore o crash con utilità come Console permette talvolta di individuare il problema.
Avviare in modalità verbose (comando + V) permette di prendere nota degli elementi caricati e degli
eventuali errori ad essi correlati.
Mac OS X: risoluzione dei problemi di avvio in una nota tecnica Apple sufficientemente completa:
http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=106464-it

Documenti analoghi