Sommario |Index

Commenti

Transcript

Sommario |Index
Newsletter 4/2014
Sommario | Index
15
13
3
14
2°FORUM LEGALE
DEDICATO AI CREDITI PA
2 ND LEGAL FORUM
ON THE RECEIVABLES OWED BY THE PA
5
8° CREDIT VILLAGE DAY
Milano, 19 Novembre 2014
BANCA SISTEMA ARTE - IL PROGETTO | BANCA SISTEMA ARTE - THE PROJECT
IL MERCATO DEL FACTORING | FACTORING NEWS
Il mercato italiano | The Italian market
Novità normative | Regulatory update
IL MERCATO ITALIANO DEI CREDITI IN SOFFERENZA | THE ITALIAN NPL MARKET
NUOVI PRODOTTI E SERVIZI | NEW PRODUCTS AND SERVICES
NPL e Credit Management | NPL and Credit Management
On-line Factoring | On-line Factoring
STRUMENTI | TOOLS
Secondo Forum Legale PA | Second Legal Forum PA
AGENDA
8° Credit Village Day | 8th Credit Village Day
Newsletter 4/2014
BANCA SISTEMA ARTE
INVESTIRE NEI GIOVANI
BANCA SISTEMA ARTE
INVESTING IN THE YOUNG
Il progetto no-profit Banca SISTEMA ARTE nasce dalla
volontà di Banca Sistema di affiancare e promuovere il talento
emergente in campo artistico e culturale, offrendo ai giovani
artisti italiani occasioni di visibilità, in una logica di sostengo
che mira a favorirne l’ingresso nel mercato dell’arte.
The not-for-profit project Banca SISTEMA ARTE was born
from Banca Sistema’s willingness to support and promote
emerging artistic and cultural talents, offering young
Italian artists opportunities to showcase their work in order
to help them entering the art market.
L’iniziativa è nata nell’autunno 2011, a pochi mesi dalla
creazione della Banca, e anche grazie al coinvolgimento
dei dipendenti è divenuta sempre più parte integrante
dell’identità e della mission aziendale.
The project was launched in the autumn of 2011, only a few
months after the Bank was set up. Thanks to the contribution
of our employees, the initiative has gradually become a
central tenet of the company’s identity and mission.
Il progetto offre agli artisti la possibilità di esporre le proprie
opere nelle sedi della Banca: un appuntamento di rilievo
durante il quale sono promossi la creatività e l’operato di
ogni artista attraverso una nuova logica di sostegno che mira
ad accrescerne le potenzialità. Oltre 250 opere esposte in 3
anni, per un totale di 27 artisti.
Banca SISTEMA ARTE offers artists the opportunity
to exhibit their works in the Bank’s offices: a relevant
occasion for the promotion of each of them encouraging
and enhancing the importance of their creative heritage.
Overall, over 250 works from 27 artists have been exhibited
during 3 years.
L’età media degli artisti ospitati dalla nascita del progetto è
stata di 29 anni, di cui il 44,5% donne e 55,5% uomini.
Nel corso del triennio, inoltre, sempre in un’ottica di
valorizzazione e apertura al mondo della creatività
contemporanea, sono stati organizzati anche momenti di
confronto, formazione e ludici - come nel caso dei laboratori
creativi “Salvadanai d’artista” per i più piccoli - che hanno
coinvolto i dipendenti e le loro famiglie, gli artisti e numerosi
ospiti.
In occasione di ogni mostra, Banca Sistema, oltre ad occuparsi
della sua organizzazione, promozione e inaugurazione,
realizza e pubblica un catalogo bilingue (italiano e inglese)
che, sempre con l’obiettivo di fornire un sostegno diretto
ai giovani artisti, viene distribuito da Vanilla Edizioni, casa
editrice specializzata.
Il percorso espositivo delle mostre si dipana, oltre che nello
spazio di circa 140 mq espressamente dedicato al progetto
presso la sede di Milano, anche all’interno delle sale riunioni,
dei corridoi e degli spazi comuni vissuti sia dai dipendenti sia
dagli ospiti e Clienti: la Banca si trasforma così in una sorta di
“galleria” vissuta e fruita quotidianamente.
Il sostegno ai giovani artisti da parte della Banca si concretizza
anche nell’acquisto di almeno un’opera in occasione di ogni
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
3
To date, the average age of the artists involved in the project
is 29. 44.5% of them were women and 55.5% men.
Over the last three years, in order to promote and
support contemporary art, Banca Sistema also organised
conferences, training programmes and recreational events
- such as the “Artistic piggy banks” creative workshops for
children - involving employees and their families, artists
and hosts of the Bank.
For each exhibition Banca Sistema, besides managing
its organisation, promotion and opening, prepares and
publishes a bilingual catalogue (in Italian and English)
distributed by Vanilla Edizioni publisher with the aim of
directly supporting young artists.
The exhibitions are held not only in the 140 square-metre
space reserved for the project at the office in Milan, but
also in the meeting rooms, the corridors and the common
spaces employees as well as guests and Customers work
and live in: thus the Bank becomes a sort of “gallery”
visited and enjoyed every day.
The Bank’s support to young artists leads to the purchase
of at least one artwork for each personal exhibition, to
be permanently exhibited inside the branches and other
Newsletter 4/2014
mostra, poi permanentemente esposta all’interno delle filiali e
altre sedi. Non sono infrequenti l’interessamento e l’acquisto
delle opere esposte anche da parte di dipendenti nonché di
Clienti e altri visitatori. A fine 2013 le opere vendute dagli
artisti attraverso le mostre ospitate sono state 62, metà delle
quali acquistate da Banca Sistema.
In questa prospettiva e con i medesimi obiettivi, in occasione
dell’inaugurazione della personale antologica “Federico Unia:
La dilatazione dello sguardo”, lo scorso 18 settembre è stato
organizzato un incontro sul tema “Investire nell’Arte, investire
nei giovani”. Al dibattito, introdotto dal Prof. Andrea B. Del
Guercio, hanno contribuito il Prof. Marco Galateri di Genola,
Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Brera, il Dott.
Filippo Lotti, Amministratore Delegato di Sotheby’s Italia,
e il Prof. Giovanni Puglisi, Presidente della Commissione
Nazionale Italiana per l’UNESCO e membro del Consiglio di
Amministrazione della Banca.
Un pomeriggio di confronto molto seguito, che ha consentito
di condividere, grazie all’autorevolezza dei partecipanti,
riflessioni inedite e costruttive per favorire una più profonda
consapevolezza del valore che l’arte contemporanea può
rappresentare per tutti.
offices. Often, also employees, Customers and visitors
express their interest and buy the works on display. As
at the end of 2013, 62 artworks had been purchased,
including 34 bought by Banca Sistema.
In keeping with this goal, on 18 September, on the occasion
of the opening of the solo exhibition “Federico Unia. La
dilatazione dello sguardo”, the Bank held a conference
on the topic “Investing in art, investing in the young”.
The conference was introduced by Professor Andrea B.
Del Guercio and with contributions by Professor Marco
Galateri di Genola, Chairman of the Brera Academy, Mr
Filippo Lotti, Managing Director of Sotheby’s Italy, and
Professor Giovanni Puglisi, Chairman of the Italian National
Commission for UNESCO and Board Member of the Bank.
The debate drew a large audience and, thanks to the high
profile of the participants, offered fresh and innovative
ideas on how to raise the public’s awareness of the value
of contemporary art for us all.
bancasistemarte.it
bancasistemarte.it
MARCO POMPEO
Presidente Comitato Etico, Banca Sistema
Chairman Ethical Committee, Banca Sistema
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
4
Newsletter 4/2014
IL MERCATO DEL FACTORING
FACTORING NEWS
IL MERCATO ITALIANO
THE ITALIAN MARKET
Il mercato italiano ha registrato una crescita durante l’estate. A fine agosto il fatturato complessivo per i primi otto mesi
dell’anno ha toccato quota 107,94 miliardi di euro, in aumento
del 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Le
operazioni pro soluto rappresentano il 63,4% del totale.
The Italian market continued to show resilience and growth
during the summer. At the end of August the total turnover for
the year to date had reached €107.94bn. This is 4% higher
than end of August 2013. Pro soluto transactions represented
63.4% of the total.
Si è continuato ad assistere alla crescita di società di factoring
specializzate e banche che fanno di quest’attività il proprio
core business. Rispetto a fine agosto 2013, tali operatori
specializzati hanno incrementato notevolmente il proprio giro
d’affari, mentre alcune delle maggiori banche hanno ridotto
ulteriormente la propria presenza nel settore.
A continued theme in the market place was the growth of the
specialised factoring companies and banks where factoring is
their primary business. Compared to the end of August 2013
these specialists had increased their business quite significantly whilst some of the larger banks had continued to scale back
their commitments in this sector.
Ancorché non del tutto comparabili, in quanto Banca IFIS è principalmente dedicata al pro solvendo tra privati e Banca Farmafactoring quasi esclusivamente al
mondo sanitario, si propone un raffronto tra coloro che fanno pro soluto con la PA
It is provided a comparison between companies that operate in the non-recourse PA sector. It must be noted, however, that the companies are not fully
comparable, since Banca Ifis focusses on recourse factoring in the private sector and Banca Farmafactoring focusses on healthcare receivables, mainly.
DATI AL 31/08/2014
CONFRONTO TURNOVER ALLA STESSA
DATA 2013 (%)
CONFRONTO OUTSTANDING ALLA STESSA
DATA 2013 (%)
DATA AS AT 31/08/2014
TURNOVER COMPARED TO SAME DATE
OF PRIOR YEAR (%)
OUTSTANDINGS COMPARED TO
SAME DATE OF PRIOR YEAR (%)
Banca Sistema
53.18%
92.20%
Banca IFIS
50.17%
18.53%
SACE FCT
20.06%
29.12%
Banca Farmafactoring
31.93%
8.31%
Mediocredito
-4.39%
-7.25%
Factorit
-5.42%
-9.75%
MPS L&F
-25.85%
-22.69%
(Fonte - Source: Assifact)
Ci si aspetta che il mercato continui a espandersi, e un buon
andamento nel 4° trimestre potrebbe potenzialmente portare il
turnover annuo vicino ai 190 miliardi di euro.
The expectation is that the market will continue to grow and
that a strong 4th quarter could see annual turnover close to
€190bn.
Sviluppi politici
Political Developments
Alla data di pubblicazione della presente Newsletter non sono
ancora stati resi noti i risultati della procedura di certificazione
promossa dal Governo.
At the time of going to press we are still waiting to see how
successful the Governments certification process is.
Companies wishing to benefit from certification for their 2013
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
5
1/3
IL MERCATO DEL FACTORING
FACTORING NEWS
Newsletter 4/2014
Le imprese intenzionate a certificare i propri crediti relativi
all’anno 2013 devono provvedere alla registrazione e al caricamento sul portale del MEF entro il 31/10/2014.
Stando agli ultimi dati disponibili (aggiornati al 24 settembre
2014), sono 16.493 le aziende registrate sul portale e 59.621
i crediti caricati allo scopo di ottenere la certificazione, per un
valore complessivo di intorno ai 6 miliardi di euro. Circa il 50%
è rappresentato da crediti verso Enti Locali.
credits need to ensure that they are registered and loaded on
the MEF portal by 31/10/2014.
According to most recent data (as at 24 September 2014) a
total of 16,493 companies had registered with the portal and
59,621 receivables had been loaded seeking certification. This
amounts to approximately €6bn. About 50% of this amount
represents payments due from Enti Locali.
NUMERO
DI IMPRESE
REGISTRATE
NUMERO ISTANZE DI
CERTIFICAZIONE
NUMBER OF
REGISTERED
COMPANIES
RECEIVABLES
SEEKING CERTIFICATION
Fonte: mef.gov.it - aggiornamento 24 settembre 2014 - Source: mef.gov.it - as of 24 September 2014
È possibile, anche se oggi non sembra stia avvenendo, che
parte di questi crediti vengano sottoposti alle banche per ottenere finanziamenti assistiti dalla garanzia dello Stato (DL 66).
Sebbene tale garanzia fornisca rassicurazioni circa il rimborso
dei crediti in oggetto, rimangono tuttavia da sciogliere alcuni
dubbi relativi alle modalità e ai tempi con i quali gli istituti di
credito potranno effettivamente incassarli. La presenza della
garanzia, infatti, risulta quasi inutile se poi lo Stato potrebbe
impiegare anni o decenni per effettuare i pagamenti.
Although as at today it seems not happening, it is possible
that some of these receivables will be presented to banks for
financing under the benefit of the sate guarantee (DL 66).
However whilst the guarantee provides comfort about ultimate repayment, there are still some uncertainties as to how and
when financiers can access it for actual repayment which
need to be clarified. The presence of a guarantee could be
indeed almost useless if the State would take years or more
to effectively pay.
Come si evince dal grafico 3 (pag.7), il volume delle istanze di
certificazione è cresciuto notevolmente tra la metà di luglio e
il mese di agosto, per poi rallentare in settembre. Il Governo
ha stanziato ulteriori risorse per velocizzare il pagamento dei
crediti ai fornitori della Pubblica Amministrazione, tramite il
DL35, il DL102, il DL66 e il DL91.
As shown in diagram 3 (pag.7), the volume of requests for
certification grew significantly between mid July and August,
however in September the trend has slowed down. The Government has also made other resources available for speeding up payments to public sector suppliers, namely DL35,
DL 102, DL 66 and DL 91.
Alla data del 23 settembre 2014, il MEF aveva provveduto a
saldare arretrati relativi all’anno 2013, o precedenti, per 31,3
miliardi di euro. Pur considerando tali pagamenti, permane un
significativo ammontare di stock non pagati. Sebbene le statistiche del MEF indichino qualche progresso, non considerano
infatti gli ingenti quantitativi che hanno continuato ad accumularsi nel corso del 2013 e 2014, come anche richiamato da
Antonio Tajani, Vicepresidente del Parlamento Europeo.
As at 23rd September, the MEF had made €31.3bn of
payments related to overdue receivables from 2013 and earlier. But even with these payments, in Italy there is still a
significant backlog of unpaids. In particular, whilst the Mef
statistics show some improvement, they don’t take into account new backlogs that continued to grow in 2013 or 2014,
as also recalled by Antonio Tajani, Vice President of the European Parliament.
Appare pertanto evidente che il Governo ha ancora del lavoro da
fare prima di poter dichiarare che l’obiettivo sia stato effettivamente raggiunto. Per il 2015, infatti, non essendo in cantiere altre
norme speciali, ci si aspetta che i ritardi riprendano a crescere.
So it is clear that there is still some way to go before the Government can claim that it has achieved its target. For 2015,
as no other dedicated law is at the moment in place, it is
expected that delays will return to grow.
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
6
2/3
IL MERCATO DEL FACTORING
FACTORING NEWS
Newsletter 4/2014
RISORSE FINANZIARIE
RESE DISPONIBILI AGLI
ENTI DEBITORI
DEBITI DELLA PA
PAGATI AI CREDITORI
PA DEBTS PAID
TO CREDITORS
FINANCIAL RESOURCES
AVAILABLE TO
PUBLIC DEBTORS
€ 38.4 bln
68% of the allocation 2013
€ 31.3 bln
Fonte: mef.gov.it - aggiornamento 23 settembre 2014 - Source: mef.gov.it - as of 23 September 2014
GRAFICO 3 - DIAGRAM 3
3751
2801
2612
2133
2056
2008
1893
1689
1636
1613
1203
1162
1136
1051
824
877
878
722
511
536
374
465
423
689
677
790
740
604
464
406
360
287
153
215
273
176
173
168
97
138
324
269
167
Fonte: mef.gov.it - aggiornamento 24 settembre 2014 - Source: mef.gov.it - as of 24 September 2014
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
7
3/3
IL MERCATO DEL FACTORING
FACTORING NEWS
410
Newsletter 4/2014
NOVITÀ NORMATIVE
REGULATORY UPDATE
La conversione in legge del DL competitività (DL 91/2014),
pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 agosto 2014 n. 192,
ha introdotto importanti novità in relazione ai crediti certificati.
The conversion into law of the so-called Competitiveness
Decree (Law Decree 91/2014), published in the Official
Journal no. 192 on 20 August 2014, introduced important
changes concerning the certification of receivables.
E’ stato spostato al 31 ottobre 2014 il termine per la
presentazione delle istanze di certificazione dei crediti che
possono essere assistiti dalla garanzia dello Stato (art. 37,
comma 1, lett. a, dell’art. 37 DL 66/2014).
The deadline to apply for the certification of receivables
eligible for a State-backed guarantee was extended to 31
October 2014 (art. 37, paragraph 1, lett. a of Law Decree
66/2014).
L’art. 37, comma 7-bis del DL 66/2014, prevede ora che
alle operazioni di cessione di crediti certificati mediante la
piattaforma elettronica per la gestione telematica del rilascio
delle certificazioni non si applichino le norme in materia di
revocatoria fallimentare in caso di fallimento del cedente
(articolo 7 della legge 21 febbraio 1991, n. 52 e articolo 67 del
regio decreto 16 marzo 1942, n. 267). Con tale previsione si è
inteso facilitare l’accesso alle operazioni di smobilizzo di crediti
certificati da parte delle imprese meno solide.
Pursuant to art. 37, paragraph 7-bis of Law Decree 66/2014,
the regulations on bankruptcy proceedings, in the event of
the seller’s default, do not apply to the factoring of receivables
certified through the dedicated on-line platform (article 7 of
Law no. 52 dated 21 February 1991 and article 67 of Royal
Decree no. 267 dated 16 March 1942). The purpose of
this change was allowing troubled companies to factor their
certified receivables.
Infine, l’art. 22, comma 7-ter, del DL 91/2014 ha previsto che
anche gli enti del servizio sanitario delle regioni sottoposte
ai piani di rientro dei disavanzi sanitari avranno l’obbligo di
certificare i crediti documentati da fatture emesse a partire dal
mese di settembre 2014, non potendo dunque avvalersi della
specifica esenzione precedentemente contemplata dall’art. 9,
comma 3-ter, lett. b), del DL 185/2008.
Finally, pursuant to art. 22, paragraph 7-ter of Law
Decree 91/2014, also the health authorities in the regions
implementing plans to reduce their health deficit will be
required to certify the receivables backed by invoices issued
from September 2014, thus eliminating the special exemption
established by art. 9, paragraph 3-ter, lett. b) of Law Decree
185/2008.
IL MERCATO ITALIANO
DEI CREDITI IN SOFFERENZA
THE ITALIAN NPL MARKET
A SPECIAL REPORT
LA SITUAZIONE ATTUALE
THE CURRENT SITUATION
Il mese di ottobre 2014 potrebbe segnare un punto di svolta
per il mercato italiano dei crediti in sofferenza.
October 2014 may be a landmark month for Italian NPL’s.
Sono attesi i risultati della asset quality review condotta
dalla BCE su 128 banche (di cui 15 italiane) che in futuro
saranno sottoposte alla supervisione dell’istituto ai sensi
del Meccanismo di Vigilanza Unico (MVU). Tale analisi
approfondita fornirà un “check up finanziario” delle principali
banche della zona euro. In cooperazione con le autorità
nazionali competenti degli Stati membri, la BCE punta a
concludere l’indagine prima di assumere nuove competenze
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
8
This is the month when we expect to see the results of
the asset quality review (AQR) undertaken by the ECB on
128 banks (15 Italian) that will be subject to the ECB’s
direct supervision under the Single Supervisory Mechanism
(SSM). The comprehensive assessment is the “financial health check” of significant banks in the euro area. Working in
conjunction with the national competent authorities (NCAs)
in Member States, the ECB aims to complete the task before
it takes over direct responsibility for supervision of signifi-
1/5
IL MERCATO NPL IN ITALIA
THE ITALIAN NPL MARKET
Newsletter 4/2014
in materia di vigilanza degli enti creditizi significativi a partire
dal 4 novembre 2014.
Gli istituti di credito potranno essere chiamati a svalutare
ulteriori posizioni nonché a presentare in modo più trasparente
la propria situazione. Ciò potrebbe spingere le principali
banche coinvolte nel processo ad aumentare le dismissioni di
attività in portafoglio. Riguardo agli istituti di minori dimensioni
(non interessati dall’AQR), questi avranno probabilmente
più tempo a disposizione, ma è verosimile attendersi che
anch’essi nell’arco dei prossimi 2 o 3 anni dovranno far fronte
alla necessità di gestire più attivamente i propri bilanci.
Le dimensioni del fenomeno
Stando ai dati dell’ABI, a fine luglio 2014 vi erano 172,3
miliardi di euro lordi di crediti in sofferenza che gravavano sui
bilanci delle banche italiane: il livello più alto da 15 anni a
questa parte.
Rispetto a luglio del 2013 si è registrato un aumento di 32,5
miliardi di euro. La maggior parte degli osservatori si aspetta
che tale cifra aumenti ulteriormente nel corso dei prossimi
mesi. Deloitte prevede che le sofferenze possano toccare i
118,5 miliardi di euro nel 2016.
cant banks from 4 November 2014.
Banks will be required to potentially write down more of
their positions as well as provide more transparency on their
situations. For the large banks that are party to the tests
this could encourage an increase in asset sales. For smaller
banks (not party to the AQR) it is likely that they will take
longer to reach the same situation but it is still likely that
over the next 2 to 3 years, they too will need to manage their
balance sheets more actively.
The size of the problem
According to ABI, the gross balance of NPL’s on the books
of Italian banks reached €172.3bn at the end of July 2014
- the highest for 15 years.
This was an increase of €32.5bn compared to July 2013.
Most commentators expect this number to rise even further
in the coming months. Deloitte predicts that the amount of
NPL’s could rise to €118.5bn in 2016.
€mld - €bn
CHART 5
GRAFICO 5
ITALIAN NPL
GROWTH
CRESCITA NPL
IN ITALIA
Source: ABI - in
“The Deloitte Italian
NPL Outlook”
Fonte: ABI - in
“The Deloitte Italian
NPL Outlook”
Il prolungato declino economico del Paese ha avuto un impatto
significativo:
The continued economic decline has had a significant impact:
→→La Banca d’Italia riporta che nel 2013 si sono registrati
→→According to the Bank of Italy, in 2013 there were 57,000
57.000 fallimenti.
corporate insolvencies.
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
9
2/5
IL MERCATO NPL IN ITALIA
THE ITALIAN NPL MARKET
Newsletter 4/2014
→→Il FMI ha stimato che un terzo delle imprese italiane presenta un grado di copertura degli interessi passivi potenzialmente critico.
→→ Le banche italiane hanno ridotto gli impieghi verso le imprese, registrando una flessione del 4,2% nel primo trimestre
dell’anno.
Le operazioni
Tra gennaio 2013 e aprile 2014, sono state finalizzate 11
operazioni di cessione di crediti in sofferenza per un valore
nominale di oltre 6 miliardi di euro.
Stando ai dati di PWC, nel primo semestre del 2014 sono state
concluse o avviate altre operazioni per 8,5 miliardi di euro
(Grafico 6):
→→The IMF reported that one third of Italian firms are thought
to have interest payment coverage at vulnerable levels.
→→Reduced lending by Italian banks to the corporate sector,
down 4.2% in Q1 of this year.
Deals Done So Far
Between January 2013 and April 2014, eleven transactions
of NPL disposal for a total face amount of over €6bn, were
transacted.
According to PWC data, in H1 2014, new transactions totalling
€8.5bn have closed or are in the pipeline (diagram 6):
→→Majority were unsecured consumer credit loans.
→→Sellers included Creval, Unicredit, MPS and BCC.
→→ La maggior parte riguarda mutui chirografari per il credito al
consumo.
→→ Tra i cedenti figurano Creval, Unicredit, MPS e BCC.
€ 8,5
GRAFICO 6 - DIAGRAM 6
5
€mld - €bn
€5
1 - Retail non garantito
2 - Mix Retail e Corporate garantito
3 - PMI / Corporate
4 - Retail garantito
5 - In corso
€4
3
3
1
1
1
2
<€1
4
(Fonte - Source: PwC Report Portfolio Advisory Group - Market Update July 2014)
L’Italia rispetto ai partner europei
Italy versus its peers
In altri Paesi le cessioni di crediti in sofferenza sono state molto
più frequenti per svariati motivi:
In other jurisdictions sales of NPL’s have been much more prevalent for various reasons:
▪▪ Il crollo drammatico del mercato immobiliare in Spagna
▪▪ The dramatic collapse of the real estate markets in Spain
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
10
3/5
IL MERCATO NPL IN ITALIA
THE ITALIAN NPL MARKET
Newsletter 4/2014
e Irlanda ha obbligato i cedenti a svendere i propri attivi
a prezzi stracciati. L’Italia non ha vissuto questo ciclo di
espansione e contrazione ma ha registrato un progressivo
calo dei valori immobiliari (secondo l’Istat una flessione
del 10% negli ultimi 4 anni). Le banche hanno talvolta fornito stime irrealistiche del valore delle proprie attività, con
riserve su crediti nell’ordine del 50% (Grafico 8, pag.12);
▪▪ In Gran Bretagna, Spagna, Portogallo e Irlanda sono state
and Ireland created conditions where sellers were required
to sell assets at very low prices. Italy did not have this boom
and bust culture but has seen a gentler decline in real estate prices (10% reduction over the last 4 years according to
Istat).
Banks have not always been realistic about the value of
their assets with provisioning in the region of 50% [see Diagram 8];
istituite numerose ‘bad banks’ per dismettere le attività in
portafoglio. In Italia ci si appresta solo ora a creare delle
soluzioni sullo stile “bad bank”;
▪▪ In the UK, Spain, Portugal and Ireland various ‘bad banks’
▪▪ Il prezzo ha avuto un ruolo decisivo nella vendita degli at-
▪▪ Price has been a key factor for selling distressed assets. In
tivi deteriorati. In Italia alcune operazioni sono state annullate perché il cedente non aveva convenuto un prezzo
ragionevole. Questo divario delle valutazioni si sta progressivamente riducendo;
Italy there have been examples where transactions were
withdrawn because the seller did not achieve a satisfactory
price. This gap in expectations is now narrowing;
Una peculiarità dell’Italia è anche il sistema giudiziario,
dove un pignoramento può richiedere fino a 10 anni.
were created with the intention of selling assets. In Italy
‘bad bank’ style structures are only now being created;
A peculiarity of Italy is represented also by its justice system,
where repossessions can take up to ten years.
€ 87
GRAFICO 7 - DIAGRAM 7
▪▪
€mld - €bn
€ 64
Altro - Other €0.5
▪▪
In corso - In progress €43.5
Italy €5
€ 46
▪▪
Belgium €12
Altro - Other €1
Altro - Other €1
Italy €4
€ 36
Germany €5
Altro - Other €4
Spain €9.5
▪▪
Ireland €2
Ireland €15
▪▪
Spain €9
Ireland €3
▪▪
Spain €4.5
Germany €10
Spain €4
UK €9
Italy 3
Germany €10
France €9
Portugal €4
▪▪
Netherlands €2
Ireland €27
UK €23.5
▪▪
UK €10
UK €3
In Europa, il mercato dei non-core asset è cresciuto
del 32% dal 2011 al 2013 toccando quota €64 mld,
ed è considerevolmente aumentato dal 2013 al 1H14 (ca 40%);
UK, Spagna, Irlanda e Germania sono stati i mercati
più attivi dal 2011 a oggi;
In Italia il mercato ha registrato circa €4/5 mld di
transazioni nel 2012 e 2013, mentre al 1H-14 ha
già raggiunto €3 mld, circa il 3% delle transazioni
europee;
Il principale fattore ostativo alle cessioni in Italia è
stato il price gap tra domanda e offerta.
In Europe, the non-core asset market grew by 32%
from 2011 to 2013, reaching €64 bln, and even
more strongly from 2013 to 1H 2014 (approx.. 40%);
UK, Spain, Ireland and Germany have been the most
active markets since 2011;
In Italy the market recorded around €4/5 bln of
transactions in 2012 and 2013, while has already
reached €3 bln in 1H 2014, representing 3% of all
Eu transactions;
Main obstacle to assignments in Italy is represented
by the gap between bid and offer.
(Fonte - Source: PwC Report Portfolio Advisory Group - Market Update July2014)
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
4/5
IL MERCATO NPL IN ITALIA
THE ITALIAN NPL MARKET
Newsletter 4/2014
GRAFICO 8 - Non-performing loans (€mld) e percentuale copertura delle sofferenze a Dic-13
DIAGRAM 8 - Non-performing loans (€bn) and provision coverage ratios as at Dec-13
(Fonte - Source: The Deloitte Italian NPL Outlook)
90
60%
82.4
80
Totale - Total
52%
50%
46%
70
Provision coverage ratios
42%
57.6
60
40%
50
27%
36.0
40
27%
30
30%
20%
19.2
20
12.7
10
0
Percentuale copertura sofferenze
UniCredit
Intesa
Monte dei Paschi
Banco Popolare
UBI Banca
10%
0%
GRAFICO 9 - 2013/2014 Vendita di portafogli italiani non-performing segnalati pubblicamente
DIAGRAM 9 - 2013/2014 Italian NPL portfolio sales as publicly reported
(Fonte - Source: The Deloitte Italian NPL Outlook, Articoli stampa - Press articles)
VENDITORE - SELLER
ACQUIRENTE - BUYER
TIPOLOGIA - TYPE
VALORE NOMINALE - GBV (€’M)
DATA - DATE
Fiditalia
AnaCap
Non garantito - Unsecured
1.500
2013
Santander
Toscana Finanza
Non garantito - Unsecured
208
2013
Agos
Undisclosed
Non garantito - Unsecured
500
2013
BCC
Christofferson
Non garantito - Unsecured
150
2013
MPS
AnaCap
Non garantito - Unsecured
551
2013
UniCredit
Cerberus
Non garantito - Unsecured
950
2014
UniCredit
AnaCap
Non garantito - Unsecured
700
2014
UniCredit
Mariner
Debiti subbordinati - Subordinated debt
910
2014
Creval
Ares
Garantito - Secured
36
2014
CR Ravenna
HIG
Garantito - Secured
Non pubblico - Undisclosed
2014
MPS
Fortress
Garantito/Non garantito - Sec/unsec
500
2014
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
12
5/5
IL MERCATO NPL IN ITALIA
THE ITALIAN NPL MARKET
Newsletter 4/2014
NUOVI PRODOTTI E SERVIZI
NEW PRODUCTS AND SERVICES
NPL E CREDIT MANAGEMENT
NPLS AND CREDIT MANAGEMENT
Come evidenziato nell’approfondimento sul mercato dei NPL
in Italia, presentato nelle pagine precedenti, il mercato si
attende, per i prossimi anni, dismissioni sempre più consistenti
di crediti in sofferenza.
As underlined by the report on the Italian NPL market,
published in this Newsletter, the market expects an increase
in the selling of NPLs in the coming years.
Per rispondere a tale domanda, Banca Sistema è entrata nel
comparto dell’acquisto e della gestione di crediti finanziari
e commerciali in sofferenza, attraverso la partecipazione
strategica di minoranza in due operatori storici del settore:
Candia S.p.A., società attiva nel settore dei crediti in sofferenza,
e St.Ing. S.p.A., leader nel settore della gestione del credito.
In order to answer such request, Banca Sistema penetrated
the sector of the purchase and management of non performing
financial and trade receivables, as well as management and
debt recovery from individuals, through the acquisition of a
strategic minority stake in two historical sector actors: Candia
S.p.A., specialising in non-performing loans, and St.Ing.
S.p.A., a leading credit management company.
L’offerta è dedicata all’acquisto di portafogli di medie e piccole
dimensioni.
The offer is in particular dedicated to mid and small size
portfolios.
Si tratta di un business complementare all’acquisto di crediti
vantati nei confronti della Pubblica Amministrazione, che
rappresenta l’offerta “core” di Banca Sistema.
This business is complementary to the Bank’s core activity
represented by the purchase of trade receivables from the
Public Administration.
Per maggiori informazioni sui servizi offerti:
For information about services offered in the NPL sector:
Numero Verde 800 661 662
candia.it - stingspa.it
Free Toll Number 800 661 662
candia.it - stingspa.it
ON-LINE FACTORING
ON-LINE FACTORING
Banca Sistema offre gratuitamente ai propri Clienti un servizio
on-line che consente di consultare, in piena autonomia, i
principali dati del proprio rapporto di factoring con la Banca e
inviare nuovi portafogli di crediti oggetto di cessione.
Banca Sistema offers its Customers a free on-line service
allowing them to view the key data concerning their factoring
relationship with the Bank as well as submit new receivables
portfolios to be factored.
Al servizio di On-line Factoring, che è sempre disponibile, si
accede direttamente dal sito web della Banca:
The On-line Factoring service is always available and can be
accessed directly from the Bank’s website:
business.bancasistema.it
business.bancasistema.it
L’accesso, che avviene tramite Username e Password,
consente ai Clienti non solo di consultare on-line il dettaglio
della propria posizione, ma anche di esportarne i relativi dati.
By logging in with their Username and password, Customers
will be able to not only view their position on-line, but also
export the relevant data.
Per informazioni:
L’assistenza telefonica relativa al servizio di On-Line Factoring
è disponibile un Numero Verde: 800 691 629
Servizio attivo da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.00
For information:
For assistance on the On-line Factoring services:
Free Toll 800 691 629
Active Monday through Friday from 08:30 to 18:00
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
13
Newsletter 4/2014
STRUMENTI
TOOLS
NUOVO APPUNTAMENTO CON IL FORUM LEGALE PA
2ND LEGAL FORUM ON THE RECEIVABLES OWED BY THE PA
Iniziano i preparativi per il Secondo Forum Legale dedicato
ai Crediti della Pubblica Amministrazione: l’appuntamento è
previsto per il prossimo 27 marzo 2015.
Preparations are underway for the Second Legal Forum dedicated
to the Receivables due from Italy’s Public Administration,
scheduled for March 27th, 2015.
Dopo il successo della prima edizione, che si è svolta a
Milano e ha ospitato il dibattito tra numerosi professionisti del
settore, quali rappresentanti di aziende fornitrici della Pubblica
Amministrazione, Associazioni di categoria come ABI,
Assobiomedica, Assosim e Ance, e avvocati di studi legali e di
consulenza, Banca Sistema intende nuovamente coinvolgere
tutti i soggetti interessati, per condividere, identificare e
programmare i temi di maggiore interesse da discutere nel
corso del prossimo appuntamento.
In the wake of the success of the first edition, which was
held in Milan and featured several industry experts including
representatives from public sector suppliers, trade bodies
such as ABI [Italian Banking Association], Assobiomedica
[Italy’s association of biomedical companies], Assosim [Italy’s
association of asset management companies] and Ance [Italy’s
builders association], as well as professionals from law firms and
consultancies, Banca Sistema intends to involve all stakeholders
once again to share insights as well as identify and plan the most
important topics to be discussed at the next event.
Lo strumento attraverso il quale interagire e fornire i propri
suggerimenti è PA.L.Co., gruppo di discussione su Linkedin
cui si può accedere anche tramite il sito internet della Banca
(bancasistema.it/palco).
Non solo!
Per agevolare la partecipazione al prossimo incontro sarà
anche possibile “votare” on-line la location di preferenza,
ovvero la città che ospiterà l’appuntamento di marzo 2015,
scegliendola tra Roma e Milano.
You can contribute and send us your suggestions through
PA.L.Co., Banca Sistema’ on-line community and Linkedin
discussion group, that can be accessed also from the Bank’s
website (bancasistema.it/palco).
Not only!
In order to favor the involvement and participation to the next
meeting, it will also be possible to “vote” on-line the town hosting
the Forum in March 2015, to be chosen between Rome and Milan.
E tu cosa scegli?
Your favorite location?
27 MARZO 2015
2°FORUM LEGALE DEDICATO AI CREDITI PA
MARCH 27 TH 2015
2 ND LEGAL FORUM ON THE RECEIVABLES OWED BY THE PA
ROMA
MILANO
Esprimi il tuo parere su bancasistema.it/forum-legal-pa
Give your vote on bancasistema.it/forum-legal-pa
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
14
Newsletter 4/2014
AGENDA
AGENDA
19 NOVEMBRE 2014
19 NOVEMBER 2014
8° CREDIT VILLAGE DAY
8TH CREDIT VILLAGE DAY
Banca Sistema è sponsor dell’8° edizione di Credit Village Day,
un appuntamento di riferimento per l’incontro e il confronto tra gli
operatori del settore del recupero crediti in Italia.
Banca Sistema is sponsor of the eighth edition of Credit
Village Day, the most important event bringing together Italy’s
debt collection industry players.
MILANO
MILAN
I principali temi sviluppati in questa
edizione: Recupero Crediti; Compliance
aziendali: KPI e politica dei compensi.
Main topics that will be developed during
this edition: Credit Collection; Corporate
Compliance: KPIs and compensation policy.
In particolare, si partirà da una
presentazione dello scenario economico
delle imprese italiane con focus specifici
sui ritardi di pagamento, sulle cessazioni di
azienda, fallimenti e protesti, per inquadrare
meglio le condizioni nell’ambito delle quali
si svolge l’attività di recupero in questi anni
di crisi. Proseguiranno interventi mirati sui
KPI e politica dei compensi. Inoltre, nel
pomeriggio, sarà possibile concentrare
l’attenzione sul legame, se esistente, tra
Key Performance Indicator, politica dei
compensi e reclami.
More in detail, the debate will move from
a presentation of the economic situation of
Italian companies with dedicated focuses on
late payments, business cessations, defaults
and insolvencies, to better understand
the environmental conditions in which the
collection activity operates in these years
of crisis. The debate will then continue on
KPIs and compensation policies. During
the afternoon in particular the focus will
be on the link, if existing, between Key
Performance Indicators, compensation
policies and complaints.
8° CREDIT VILLAGE DAY
Milano, 19 Novembre 2014
Programmi e dettagli:
creditvillage.iti:
All details about the event are available at:
creditvillage.it
OTTOBRE 2014
PADOVA
NUOVA FILIALE PADOVA
Hai già inserito in agenda l’apertura della
nuova filiale di Padova?
Disegnata dall’Archistar Daniel Libeskind e
completata con tecnologia Telepresence Cisco, la nuova filiale
diventa il punto di riferimento per i Clienti della Regione.
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
15
OCTOBER 2014
PADUA
NEW BRANCH IN PADUA
Did you remember to block your agenda
for the branch opening in Padua?
Designed by the famous architect Daniel Libeskind and
equipped with Cisco Systems Telepresence technology, the new
branch will be the reference point to the Customers of the Area.
Newsletter 4/2014
CONTATTACI
CONTACT US
Per approfondire gli argomenti trattati in queste pagine, contatta:
If you like to discuss any of the issue raised within these pages, please contact:
Divisione Banking
Divisione Factoring
Divisione Servicing
Banking
Factoring
Servicing
Egisto Franceschi
[email protected]
T +39 02 802 801
Milano, Corso Monforte 20
Andrea Trupia
[email protected]
T +39 06 3614951
Roma, Piazzale delle Belle Arti 8
Angelo Colombo
[email protected]
T +39 02 802 801
Milano, Corso Monforte 20
bancasistema.it
[email protected]
Copyright © Banca Sistema S.p.A.
Tutti i diritti riservati / All rights reserved
facebook.com/bancasistema
linkedin.com/company/banca-sistema
Se si desidera essere rimossi dalla mailing list,
si prega di scrivere a [email protected]
La presente newsletter può contenere messaggi
pubblicitari con finalità promozionale in merito a servizi/
prodotti offerti dalla Banca. Per maggiori informazioni
consultare i Fogli Informativi disponibili sul sito internet
della Banca e presso le nostre Filiali.
If you wish to be removed from our mailing list, please
write to [email protected] and we will act
accordingly. This newsletter may contain information
for advertising or promotional purposes about services/
products offered by the Bank. For more information,
please refer to the fact sheets available on the Bank’s
website and at our Branches.
Milano
Corso Monforte, 20 Milano - IT
Roma
Piazzale delle Belle Arti, 8 - Roma, IT
Pisa
Galleria Chiti, 1 - Pisa, IT
Padova
Via Niccolò Tommaseo, 78 - Padova, IT
London
Dukes House 32-38 Dukes Place - London, UK
TORNA ALL’INDICE
TO INDEX
Disclaimer
Le informazioni contenute nella presente Newsletter sono generiche e divulgative e non intendono fornire
consulenza nelle materie trattate, essendo state elaborate a mero scopo informativo. Banca Sistema S.p.A.
non garantisce né si assume alcuna responsabilità in merito alla correttezza, accuratezza e completezza delle
informazioni contenute nella Newsletter. Né la Newsletter, né qualsiasi dichiarazione rilasciata oralmente o in
qualsiasi ulteriore forma in relazione alla stessa, sono da intendersi in alcun modo come una raccomandazione o
sollecitazione all’acquisto o alla vendita di prodotti e servizi bancari o finanziari.
The information contained in this Newsletter is intended for the general public and does not constitute advice
on the issues discussed, having been prepared for information purposes only. Banca Sistema S.p.A. does not
guarantee or assume any responsibility for the correctness, accuracy and completeness of the information
contained in this Newsletter. Neither the newsletter nor any statement made in person or in any other form in
relation thereto is to be intended as a recommendation or invitation to buy or sell banking or financial products
and services.