Scheda Tecnica Stampabile

Commenti

Transcript

Scheda Tecnica Stampabile
I VOUCHER
I buoni lavoro (o voucher ) rappresentano un SISTEMA DI PAGAMENTO del lavoro
occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte in modo
discontinuo e saltuario e che quindi non rientrano in un normale contratto di
lavoro.
Cosa
sono?
Ogni BUONO
vale € 10


COMMITTENTE
Datore di
lavoro
-
PRESTATORE
Lavoratore
-
Limite € 5.000
netti per
committente
-
Chi può
usarli?




Perché
usarli?



COME
FUNZIONANO?
Tabaccai
abilitati
Banche
abilitate



Poste


Buoni
cartacei
Buoni
telematici





€ 2.50
Compenso netto del lavoratore
€ 1,30 (pari al 13%)
Gestione separata Inps
€ 0,70 (pari al 7%)
Assicurazione Inail
€ 0.50 (pari al 5%)
Gestione del servizio
Attività stagionali agricole , oppure non stagionali (volume d'affari dell'impresa <
7.000€)
Attività di commercio, turismo e servizi da parte di persone estranee ad un’impresa
familiare con volume d'affari < 10.000 €.
Lavoro domestico relativamente ad attività occasionali
1. d'assistenza a componenti della famiglia o di cura della casa;
2. eventi sportivi, culturali, fieristici o legati a iniziative di solidarietà o di emergenza;
3. opere di manutenzione, pulizia e giardinaggio relativamente a edifici, strade, parchi;
4. consegna porta a porta e vendita ambulante di stampa;
5. insegnamento privato.

Per quali
attività
possono
essere
utilizzati?
€ 7,50
famiglie, privati, aziende,
imprese familiari (commercio, turismo e servizi)
imprenditori agricoli,
enti senza fini di lucro, enti pubblici (per lavori di emergenza e di
solidarietà).
pensionati, studenti,
disoccupati e cassintegrati (anche se percettori delle relative
indennità per un max di € 3 .000 netti), inoccupati,
lavoratori autonomi, lavoratori dipendenti pubblici e privati
lavoratori extracomunitari in regola con il permesso di soggiorno
completa legalità delle prestazioni,
copertura assicurativa INAIL per eventuali incidenti sul lavoro,
non occorre la stipula di alcun tipo di contratto
esenzione dagli adempimenti degli obblighi di legge correlati all’esistenza di un
rapporto di lavoro.
Possibilità per il lavoratore di integrare le sue entrate
compenso è esente da ogni imposizione fiscale
la prestazione occasionale non incide sullo stato di disoccupato o inoccupato.
Le procedure di acquisto, pagamento e relativi costi di emissione, riscossione, variano a
seconda del tipo di buono acquistato (cartaceo o telematico) e del distributore (Inps,
tabaccai, banche, posta o acquisto telematico).

Ricopre particolare importanza l’ ATTIVAZIONE del buono tramite comunicazione
all’Inps prima dell’inizio della prestazione, dei dati relativi al committente, al
lavoratore e alla prestazione svolta, tramite contact center, sito web o
personalmente alla sede Inps.
Acquisto tramite tessera sanitaria o CI elettronica commissione di €1 indipendentemente dal
numero dei buoni, si possono acquistare € 2000 di buoni al giorno.
Riscossione del buono da parte del lavoratore entro 1 anno presso la rete tabaccai .
Acquisto tramite tessera sanitaria o CI elettronica commissione di €1 indipendentemente dal
numero dei buoni, si possono acquistare € 5000 di buoni al giorno.
Riscossione del buono da parte del lavoratore entro 1 anno presso lo stesso circuito bancario .
Acquisto tramite tessera sanitaria o CI elettronica commissione di € 2,5 per ogni operazione
(max 25 voucher), si possono acquistare € 5000 di buoni al giorno.
Riscossione del buono da parte del lavoratore entro 2 anni presso qualsiasi ufficio postale .
Ritiro presso le sedi Inps previo pagamento su c/c postale
Riscossione presso qualsiasi ufficio postale entro 2 anni.
Registrazione del committente sul sito Inps e successivo pagamento.
Riscossione tramite InpsCard o bonifico domiciliato riscuotibile presso gli uffici postali.

Documenti analoghi