U.O. Epidemiologia-Laboratorio di Tossicologia

Commenti

Transcript

U.O. Epidemiologia-Laboratorio di Tossicologia
DIPARTIMENTO AREA DELLA M EDICINA P REVENTIVA
C ENTRO DI C OLLABORAZIONE CON L ’O RGANIZZAZIONE M ONDIALE DELLA
U.O. E PIDEMIOLOGIA – U.O.S. E PIDEMIOLOGIA C LINICA
SANITÀ
Tossicologia ambientale e professionale
Il laboratorio di tossicologia professionale ed ambientale svolge attività di caratterizzazione
dell’esposizione personale alle sostanze tossiche utilizzando il monitoraggio biologico. Questo è
definito come misura periodica di un composto tossico o di suoi metaboliti in matrici biologiche
accessibili, allo scopo di confrontare i livelli misurati con appropriati standard di riferimento. Nella
pratica corrente l'uso degli indicatori biologici deve essere inteso come elemento centrale nella
valutazione del rischio. Il loro utilizzo a livello individuale o di gruppo può consentire di
riconoscere e misurare le esposizioni (relazione con la dose esterna), di interpretare o prevedere
effetti indesiderati per la salute, di ottenere informazioni più approfondite dalle valutazioni
epidemiologiche.
Procedura diagnostica
Accettazione di materiale biologico (sangue-urina) di soggetti esposti a tossici ambientali e/o
occupazionali quali:
• solventi organici,
• gas anestetici
• metalli (esempio: piombo, mercurio, manganese, cadmio, nichel, cromo, cobalto),
• idrocarburi policiclici aromatici,
• fumo di sigaretta.
Il laboratorio, per le sue peculiari competenze analitico-strumentali esegue anche test specialistici
per la diagnostica chimico-clinica. In particolare vengono eseguiti i test per la misura di:
• porfirine ematiche, urinarie e fecali
• altri esami utili per la diagnosi di porfiria quali acido delta aminolevulinico urinario,
porfobilinogeneo urinario, attività della aladeidratasi eritrocitaria,
• catecolamine e metanefrine,
• cortisolo,
• rame urinario ed plasmatico,
• zinco urinario e plasmatico,
• iodio urinario.
Il laboratorio è autorizzato dalla Regione Lombardia all’esecuzione dei test di secondo livello per la
conferma ai fini medico-legali di assunzione di sostanze d’abuso e psicotrope utilizzando la
spettrometria di massa. In questo ambito vengono determinate:
• Amfetamine urinarie
• Buprenorfina e metaboliti urinari,
• Cannabis e metaboliti urinari
• Cocaina e metaboliti urinari
DIPARTIMENTO AREA DELLA M EDICINA P REVENTIVA
C ENTRO DI C OLLABORAZIONE CON L ’O RGANIZZAZIONE M ONDIALE DELLA
U.O. E PIDEMIOLOGIA – U.O.S. E PIDEMIOLOGIA C LINICA
SANITÀ
• Metadone urinario
• Metossiamfetamine urinarie
• Oppiacei e metaboliti urinari.
Le richieste possono provenire da reparti interni alla struttura, da singoli pazienti o da ditte e che
perciò possono essere indirizzati dal medico curante, dallo specialista, o dal medico compente.
Costi e valorizzazione
Gli esami possono essere eseguiti in regine di convenzione SSN, qualora la prestazione sia tra
quelle indicate nel tariffario regionale e il paziente arrivi con una richiesta del medico curante. I
costi delle prestazioni erogate dal SSN variano tra 4 e 23 €.
Nel caso di ditte e per tutte quelle prestazioni non erogate in regime di SSN, le prestazioni vengono
eseguite in regime solventi e i costi variano tra 8 e 46.5 euro.
Tempi di attesa e di esecuzione
L’accettazione dei campioni avviene tra il lunedì e il venerdì attraverso l’ambulatorio prelievi o
direttamente presso l’accettazione centralizzata del laboratorio di analisi Chimico-Cliniche
dell’azienda ospedaliera, siti entrambi presso la Clinica del Lavoro, tra le 8:00 e le 11:30.
I tempi medi di esecuzione e refertazione variano a seconda della prestazione e sono compresi tra 7
e 14 giorni.
Per l’esecuzione dei test per le droghe d’abuso l’accettazione del paziente e la raccolta del
campione avviene presso i reparti di Medicina del Lavoro. I tempi medi di esecuzione e refertazione
delle conferme per le droghe d’abuso sono di 5 giorni, in accordo con i requisiti regionali per i
laboratori accreditati.
Casistica 2010
3353 determinazioni