Associazioni - Comune di Pergine Valsugana

Commenti

Transcript

Associazioni - Comune di Pergine Valsugana
ASSOCIAZIONI
A.P.E. - ASSOCIAZIONE PER L’ECOLOGIA
ltre volte la nostra Associazione ha
affrontato dalle pagine di questa pubblicazione l’argomento degli Ogm (Organismi Geneticamente Modificati), questa volta
vorremmo parlarne di uno un po’ speciale: la
cannabis. In queste ultime settimane sta tornando alla ribalta una proposta di legge sulla legalizzazione delle così dette “droghe leggere”, che poi così leggere non sono e noi
vorremmo richiamare l’attenzione su questo
argomento, con l’unica finalità di dare come
sempre un po’ d’informazione e soprattutto
suscitare l’interesse del lettore a un approfondimento e, se possibile, arricchire la discussione su un fenomeno che può rappresentare un grave problema sociale.
Quelle che vengono denominate “droghe leggere”(marijuana e hashish), purtroppo, non
lo sono affatto. Sono entrambe derivati della
cannabis, pianta il cui principio attivo, il Thc,
agisce a livello neurologico, provocando nel
tempo danni irreversibili al cervello. Queste
droghe (cannabinoidi), il cui consumo è in
preoccupante diffusione tra gli adolescenti,
A
contrariamente a quanto si pensa, se usate
con continuità danno dipendenza. Il Thc
(principio attivo di marijuana e hashish) è in
grado di modificare e frammentare il dna
(con morte cellulare), come è stato scientificamente documentato, nell’ipocampo (struttura celebrale). Il grado di dipendenza dalla
sostanza è in relazione al tempo e alla frequenza dell’utilizzo, ma anche alla percentuale di Thc presente nei prodotti assunti,
oltre alla sensibilità soggettiva della persona
che ne fa uso. Esistono studi ventennali che
documentano gravi conseguenze a lungo termine per le persone che hanno usato cannabis in gioventù, con perdita a distanza di
tempo di quoziente intellettivo, perdita della memoria e predisposizione a contrarre
patologie neuropsichiatriche. In commercio
esistono vari tipi di cannabis con varie percentuali di principio attivo e con vario grado
di pericolosità. Le piante originarie sono state sottoposte a mutazione genetica e/o ibridazioni e/o coltivazioni intensive in serre,
con particolari procedimenti che hanno por-
ARCI CIRCOLO DI PERGINE VALSUGANA
n Trentino l’Arci è nata ufficialmente il
28 dicembre 1975. Il prossimo anno
festeggeremo i nostri primi quarant’anni di
attività e abbiamo in programma una campagna promozionale con iniziative rivolte
ai nostri soci, che attualmente sono più di
5.800, e alla cittadinanza tutta.
A Pergine il Circolo Arci è nato appena tre
anni fa e ciò nonostante possiamo dire che il
consenso e la partecipazione alle iniziative
promosse dall’Associazione sono state molto
apprezzate. In questi pochi anni siamo riusciti a fare rete con altre associazioni del territorio nella promozione di eventi culturali,
nel sostegno a campagne di sensibilizzazione
verso tematiche sociali di grande impatto (da
ultimo vale la pena ricordare l’iniziativa promossa dall’Associazione “Il Sogno” dal titolo
Art. 3 - Ama chi ti pare che ci ha visto coprotagonisti nell’organizzazione e gestione dell’evento) e collaboriamo attivamente con la
gestione del nuovo Teatro Comunale per alcune tematiche specifiche.
Il laboratorio teatrale “Diamoci una Mano”
è diventato un evento di grande partecipa-
I
L’erba “cattiva”
tato allo sviluppo di diverse tipologie di piante. Si è passati da una percentuale fisiologica
di principio attivo dal 3-5% della cannabis
“naturale” a prodotti innaturali che possono
raggiungere il 35-45% di Thc, con caratteristiche tossicologiche ancora più pericolose,
perché prive della presenza di sostanze come
il “cannibidiolo” che ha una funzione mitigante degli effetti psicoattivi. Le sementi
in commercio appartengono a quest’ultima
generazione descritta e l’effetto di questi prodotti sulla salute di chi ne fa uso e in particolare sugli adolescenti, sempre di più e più
giovani, è sempre più preoccupante. Il nostro
appello ai lettori è quello di riflettere e informarsi approfonditamente sul tema in modo
da non far passare con superficialità dei provvedimenti che potrebbero provocare sulle
giovani generazioni, attuali e future, degli
effetti molto gravi che andrebbero a pesare
su una situazione di sviluppo futuro socioeconomico già molto delicata e complessa. Flora Silvestri
40 anni di Arci - tre di Circolo
zione, uno strumento efficace per la promozione di atti concreti di integrazione fra
cittadini di diverse nazionalità.
Certo, la mancanza di una sede o di uno spazio adeguato alle nostre potenzialità si sta
rivelando un freno. Nelle nostre intenzioni è
forte il convincimento che occorre creare uno
spazio giornaliero di incontro, un presidio di
partecipazione che diventi un punto di riferimento per tutta la cittadinanza e anche per le
altre associazioni. In questo senso siamo consapevoli che la sostenibilità economica di una
sede diventa rilevante al fine di garantire spazi di socialità, in particolare per i giovani.
La nostra città si è notevolmente trasformata negli ultimi anni, la popolazione è aumentata, il centro abitato è cambiato profondamente e sono nati nuovi bisogni. Il centro
storico vive questi disagi più di ogni altro
quartiere o frazione del perginese. Alle 18.00
gli uffici chiudono e non appena i commercianti chiudono le loro attività il centro
diventa un parte di territorio non vissuto
dove aumenta la percezione dell’insicurezza
e del vuoto. Pensare a far riabitare il centro,
soprattutto dalle persone più giovani, di usare il forte associazionismo presente come
presidio democratico e come motore di
socialità e di cultura può essere una risposta
intelligente, sia alla percezione di questo
stato di abbandono, che a quel senso di noia,
nemica della crescita personale e intellettuale dei giovani e dei ragazzi.
I giovani vanno resi protagonisti della loro
comunità, responsabilizzati nella condivisione del bene pubblico anche tramite il
volontariato.
La presa in carico di uno spazio ricreativo,
in spirito cooperativo e solidaristico, ci sembra possa essere la giusta risposta a questa
crescente richiesta di socialità.
Il Circolo Arci, quale associazione di promozione sociale, intende proporsi come soggetto facilitatore in campo sociale, perché crediamo che la diffusione dell’associazionismo
all’interno del nostro tessuto sociale sia un
patrimonio importante che deve essere salvaguardato anche con il nostro impegno.
Per informazioni, contatti e collaborazioni:
[email protected] MARZO 2014 | ANNO 35 N. 98 | NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE
45
ASSOCIAZIONI
GRUPPO ALPINI CASTAGNÉ
In attesa della festa del mezzo secolo di vita
el 2014 il Gruppo Alpini di Castagné
compie il mezzo secolo di vita, un periodo dedicato alla comunità e al volontariato gratuito, che sarà festeggiato a fine
aprile assieme alle coscritte sezioni di Costasavina e Susà. In attesa della festa ripercorriamo un 2013 ricco di attività, che hanno
coinvolto mensilmente i 212 iscritti, alpini e
amici degli alpini diretti da Vittorio Bernardi e dal suo vice Natale Posser. Un anno
cominciato con la passeggiata per la Rete:
un percorso gastronomico tra i masi alti allo
scopo di raccogliere fondi per l’associazione
trentina che si occupa di disabili; un’iniziativa coronata dal successo, visto che le penne
nere hanno raccolto quasi 1.500 euro. Nel
mese di febbraio l’appuntamento immancabile è stato quello del Carnevale presso il
Maso Dolzer, una delle manifestazioni maggiori del perginese, che nel 2013 ha distribuito circa 1.200 pasti gratuitamente alla
popolazione. Con il fiorire della bella stagione, l’Associazione “casnaidra” ha preso in
mano gli attrezzi per sistemare il giardino
della scuola materna di Ischia, un capitello a
Canale e uno in località Canevet, per chiudere con il restauro delle porte della chiesa
parrocchiale di S. Vito e i lavori fatti nell’orto e nel chiostro del convento cappuccino di
Pergine. Nei mesi estivi le penne nere si sono
date alla cucina, preparando nel mese di
maggio il pranzo per gli amici disabili di
Arcade, Comune veneto che annualmente
organizza una visita sotto l’ombra del monumentale Cristo di S. Vito. Il Gruppo Alpini
ha poi proseguito collaborando con due importanti feste svoltesi sul territorio, ovvero
il 40° di sacerdozio di padre Pietro, con pranzo per oltre 600 persone presso l’ospedale
psichiatrico e le polente alla Bersntol Ring,
camminata gastronomica in Val dei Mocheni. Appuntamento immancabile è stata la
sagra del paese, che da tradizione si svolge la terza domenica di settembre, durante la quale sono stati raccolti 1.500 euro per
la parrocchia. Nel mese di ottobre i volontari hanno prestato la propria opera gratuita
nella pulizia esterna della Casa sociale di
S. Caterina, nel ripristino di alcune strade
montane sopra S. Vito e in alcuni lavori presso la sede a Castagné. Il 2013 si è concluso
con la presenza ai mercatini di Pergine, dove
il Gruppo ha prestato la propria manodopera anche nell’allestimento delle decorazioni: nel secondo fine settimana di dicembre
N
46
hanno distribuito canederli, panini e bibite
varie, raccogliendo fondi per le opere compiute. Per non perdere il ritmo l’Associazione s’è spostata nel mercatino organizzato
davanti al centro commerciale “Il Portello”
di Viale Certosa a Milano, dove gli alpini in
due occasioni hanno distribuito polenta,
lucanica, formaggio e canederli, portando
la cucina tipica trentina nella città meneghina. Un anno ricco d’iniziative, ma reso
possibile oltre che dal volontariato disinteressato di alpini e amici degli alpini, anche
da alcuni sponsor, cui va un enorme ringraziamento. ASSOCIAZIONE ANIMA MODERNA
Associazione Anima Moderna festeggia
il primo di tanti traguardi, il quinto
anno di attività. Inserirsi in un contesto culturale già attivo da tempo nel settore della
danza non è stato sicuramente semplice, una
sfida che, a tutt’oggi, possiamo decisamente
considerare vinta. Erano solo 22 gli iscritti
al primo anno di attività, ai quali si sono
aggiunti via via nuovi allievi, che attualmente sono circa 200. Sono cambiate tante cose
in questi cinque anni, prima di tutto l’offerta
didattica dell’Associazione che vede due corsi di avviamento alla danza suddivisi nelle
fasce 4-6 anni e 6-8 anni e successivamente
i corsi progressivi di danza moderna e danza
classica e hip hop a partire dagli 11 anni. Da
febbraio sono inoltre iniziati corsi al mattino
per adulti di pilates e fitness dance, mentre
proseguono in orario serale danza moderna
e zumba.
L’
NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE | ANNO 35 N. 98 | MARZO 2014
Cinque anni di danza
Dal 2013 l’Associazione è affiliata alla
Federazione delle Scuole Trentine di Danza, ente che raccoglie alcune scuole di danza del Trentino e che permette agli allievi
di partecipare a diverse manifestazioni, alle
quali la scuola partecipa con la propria
Compagnia di danza. Da tre anni infatti la
scuola seleziona fra i propri allievi i più
meritevoli per tecnica, impegno e versatilità nei diversi stili e per l’anno scolastico
2013/2014 la Compagnia di danza è composta da: Eleonora Cuel, Sara Benzahra,
Valentina Tecilla, Elsa Gabrielli, Isabella
Nardin, Stefania Tonelli, Alison Vaiz, Karin
Andreatta, Federica Leonardo e Kateryna
Voytkiv. Il prossimo appuntamento sarà la
rassegna delle scuole di danza il 6 aprile al
Teatro Melotti di Rovereto.
Anche questa estate viene riproposto il progetto “Estate Danza” per bambini/e dai sei
ASSOCIAZIONI
ai dodici anni; oltre alle attività ludicodidattiche, verranno affiancati insegnamenti di danza e uscite programmate.
Le attività si svolgeranno nella sede dall’Associazione dalle 8.00 alle 13.00 con due
turni, il primo dal 23 al 27 giugno e il
secondo dal 30 giugno al 4 luglio. Il progetto sarà organizzato e seguito come negli
anni passati dal Presidente dell’Associazione, laureato in Scienze dell’educazione.
Per informazioni è possibile consultare la
pagina facebook dell’Associazione, il sito
www.animamoderna.com oppure contattare il presidente al 348 0503085 o
[email protected] Ruggero Cuel
Presidente
ASSOCIAZIONE AREA ARTE LA MUSA
roseguono con grande successo i laboratori e workshop dell’Associazione
Area Arte La Musa.
Si tratta di laboratori artistici: matita e carboncino, pittura a olio, acrilico e acquerello,
disegno, fumetto e illustrazione, ceramica,
mosaico e doratura; laboratori creativi: découpage, country style, stencil, bijoux, decorazioni natalizie, angioletti, bambole; laboratori arti femminili: taglio e cucito (corsi
base, avanzati e per professionisti), ricamo
(dai punti più semplici fino ai più rari e preziosi), maglia, uncinetto, macramè e chiacchierino e molti altri ancora... tenuti da grandi professionisti.
Info e prenotazioni: Area Arte La Musa, Piazza Pacini 9, Pergine Valsugana
tel. 0461 512222 - 347 1533617
Corsi, laboratori e mostre
P
Esposizione in corso
Regione Autonoma Trentino - Alto Adige,
Provincia Autonoma di Trento, Comune di
Trento, Adac Archivio Documentazione Artisti Contemporanei, Mart Museo di Arte
Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Centro Servizi Culturali Santa Chiara,
Studio d’Arte Astrid Nova, Area Arte La Musa,
Well Studio presentano Contemporary Season, presso il Palazzo della Regione Autonoma Trentino Alto Adige/Südtirol, un’esposizione artistica di Maria Giovanna Speranza e
Viviana Puecher.
La mostra mette in dialogo le due diverse
correnti seguite dalle pittrici che vanno a toccare come ambito d’indagine quello dell’im-
A sinistra un’opera di Maria Giovanna Speranza, a destra di Viviana Puecher
maginario, pur mantenendo ognuna intatto
il proprio stile; Maria Giovanna Speranza
coniuga prospettive pressoché cubiste a una
eccellente tecnica accademica, mentre Viviana Puecher è in sospensione fra il pop surrealism e l’illustrazione.
Maria Giovanna Speranza, pittrice perginese,
ma originaria di Grumo di San Michele all’Adige, è un’artista eclettica nella tecnica e
attratta dalla sperimentazione, in un perfetto
equilibrio che regola effetti e narrazione pittorica. Predilige paesaggi e ritratti eseguiti con
abile tocco pittorico fatto di storia, memorie e
meditazioni. Tre le ultime esposizioni trentine dell’artista, “Montagna Immaginata”, Esposizione collettiva degli artisti Fida per la XXII
Fiera Internazionale della Borsa Montana,
Manifesta7 Biennale d’Arte Contemporanea e
“Giò” al Palazzo della Regione. Nel 2009 espo-
ne in “Ricordi, Vita, Speranze, Attese” l’opera
“Speranze”, vincitrice dell’omonimo concorso
con relativa pubblicazione.
Viviana Puecher indaga sull’evoluzione dello
spazio che fonda una nuova “tradizione”
staccandosi dalla classica scultura o installazione alla ricerca di una elasticità di senso e
di funzione. Il suo stile pittorico è giocoso e
divertente, contaminato da illustrazione e
fumetto. Nel 2011 vince il bando per la realizzazione dell’opera d’arte per il nuovo edificio polifunzionale di Dambel, nel 2012 realizza un’opera d’arte ambientale per Ledro
Land Art, quindi il suo interesse si dirigerà
verso l’arte pubblica e la Land Art. Espone
alla collettiva “Giuseppe Sartori, un trentino
alla corte di Warhol” presso la Fondazione
Galleria Civica di Trento, che è anche un
esperimento di manipolazione mediatica. MARZO 2014 | ANNO 35 N. 98 | NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE
47
ASSOCIAZIONI
AUSER DI PERGINE
Vita sociale
li ultimi mesi del 2013 hanno impegnato l’Auser di Pergine in molte manifestazioni ed eventi e già ne sono in programma altrettanti per il corrente anno.
Oltre a evidenziare l’attività di servizi alla
persona che ne costituisce la genesi, si vuole
ricordare, fra l’altro, la serie di incontri di
educazione sanitaria tenuti dal dott. Lino
Beber. Il mese di ottobre è stato caratterizzato da nuove iniziative: “Venerdì insieme”, la
ripresa del ciclo “Ballando con il cuore” e una
“Sessione di cure termali a Levico Terme”.
“Venerdì insieme” è nata da un’idea di Maria
Sartori, il tutto mirato a consolidare il rapporto sempre più stretto e socializzante fra i
soci. Si pranza, a un prezzo convenzionato
in un ristorante della città e, per gli interessati, segue la visione di un film presso il Teatro Comunale.
Il successo conseguito nella precedente edizione di “Ballando con il cuore” lo scorso
anno, ha indotto il Consiglio direttivo a riproporne una nuova, rivelandosi tuttora particolarmente partecipata e profusa di entusiasmo da molti soci.
Un gruppo di soci ha voluto aderire alla proposta di un ciclo di cure termali presso le Terme di Levico. Per tale gruppo si è provveduto al trasferimento gratuito allo stabilimento
termale e ritorno tramite un pulmino posto a
disposizione dalla Cooperativa CS4.
G
AVIS COMUNALE DI PERGINE
L’apertura del nuovo Centro Crea, nel quale pure l’Auser svolge un ruolo operativo di
organizzazione e gestione, in sintonia con
altri organismi sociali, ha dimostrato la validità della formula di un utilizzo corretto dell’usato attraverso il conferimento e la distribuzione di vari oggetti, casalinghi e vestiario,
testimoniato dall’afflusso di circa un migliaio
di persone nell’arco del solo mese di ottobre.
La conclusione dell’anno è stata caratterizzata dai tradizionali incontri per le festività
natalizie, alle quali l’Auser non poteva sottrarsi. In occasione della “Festa” di metà
dicembre una folta rappresentanza di soci è
convenuta al Teatro delle Garberie per trascorrere un pomeriggio festoso: in tale occasione è stato presentato e distribuito ai presenti un “giornalino” che ha sintetizzato tutti
gli eventi e manifestazioni effettuate. In tale
circostanza si è voluto esprimere, con un
omaggio, un vivo ringraziamento a Paola
Stelzer per la generosa disponibilità nel concedere l’uso dei locali del Teatro delle Garberie, oltre che per gli incontri del “giovedì”
e per altri eventi e manifestazioni gestiti dall’Auser. All’incontro ha partecipato anche il
Vicesindaco del Comune di Pergine, Daniela
Casagrande, che ha dato la notizia, attesa a
lungo, della concessione da parte dell’Amministrazione comunale di un locale come
ufficio presso l’edificio dei “Canopi”. Tale
Crescono i soci e le donazioni
Avis comunale di Pergine vuole ringraziare di cuore tutti i soci per quel
grande gesto di solidarietà, generosità e
dedizione alla vita. Attraverso la donazione
di una piccola goccia del proprio sangue,
infatti, condiviso con chi ne ha più bisogno,
si contribuisce in modo essenziale a ridare
speranza e vita. Stiamo vivendo un particolare momento di crisi economica, ma
anche sociale, dove spesso viene a mancare
il rispetto della persona, delle regole di civiltà e di vita comunitaria; non si contano i
tagli per ottimizzare i servizi nei nostri centri di raccolta sangue, che portano a una
carenza di personale, sia medico che paramedico, ma siamo riusciti, con grande professionalità del personale addetto, con la
L’
48
soluzione è stata accolta con comprensibile
soddisfazione in quanto consentirà al Consiglio direttivo e agli operatori volontari di
fruire di un locale idoneo per svolgere le proprie funzioni amministrative e organizzative.
Al Teatro delle Garberie si è festeggiato anche la fine dell’anno e la “Befana”, nel corso
della quale si è svolto il tradizionale gioco
della tombola.
Per l’anno nuovo il Consiglio direttivo ha programmato nuove manifestazioni ed eventi di
richiamo quali la ripresa del ciclo di educazione sanitaria, la festa di Carnevale sabato
22 febbraio e, alla fine di marzo, il nuovo
soggiorno termale ad Abano Terme. Il nuovo Direttivo dell’Avis comunale di Pergine
NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE | ANNO 35 N. 98 | MARZO 2014
Sergio Grisenti
ASSOCIAZIONI
dedizione del personale della segreteria dell’Avis regionale nelle chiamate dei donatori e soprattutto la risposta sempre pronta
puntuale e generosa dei nostri Donatori, a
raggiungere il traguardo dell’autosufficienza al fabbisogno trasfusionale nella nostra
Provincia. A tutti va il nostro “grazie”.
Per quanto riguarda la nostra Avis comunale,
che conta 1.322 soci, vogliamo ricordare come durante l’anno appena concluso abbiamo
raggiunto le 2.005 donazioni con un incremento di 40 sacche rispetto al 2012, mantenendo quindi un buon trend di crescita.
Il 2013 vede crescere notevolmente il numero dei nuovi soci donatori (89), a cui bisogna aggiungere 23 aspiranti nuovi donatori e
78 persone in attesa di idoneità. Un ottimo
risultato dovuto anche al lavoro di sensibilizzazione e propaganda, attraverso le varie
iniziative, a cura del Direttivo dell’Avis che
evidenzia volontà e dedizione al proprio
mandato. Durante l’anno scorso sono state
organizzate diverse attività promozionali e di
sensibilizzazione sul tema della donazione
del sangue, in particolare vogliamo ricordare
la partecipazione alla manifestazione “Pedalata per la vita” nel mese di maggio; l’organizzazione del torneo di pallavolo, denominato “Avis e Sport - uno sportivo per il
Sangue”, che ha visto la partecipazione di otto
squadre amatoriali nel mese di giugno. Anche
la gita sociale, con meta Castel Juval e il for-
CIRCOLO DIPENDENTI COMUNALI
uanti amici hai? Mi piaci
in facebook, twitter e chissà quanti
altri social network. Essere “amico” oggi,
grazie all’evoluzione tecnologica, è davvero
facile, veloce. Così non è per diventare amico, cioè per essere amico fisicamente: io ti vedo dunque ti conosco
attraverso una relazione.
Quella tra colleghi, poi, è una relazione
particolare: ci troviamo fianco a fianco a
lavorare (e questa è una gran fortuna di
questi tempi!) e perché non fare qualcosa
per stare anche bene assieme?
Ecco dunque perché è nato nel nostro
Comune di Pergine il Circolo dei Dipendenti. Questo l’art. 1 dello statuto del Circolo: «È costituito in Pergine Valsugana il
Circolo del personale dipendente del Comune, allo scopo di creare incontri e manifestazioni collettive artistiche, sportive, turistiche,
ricreative e culturali per promuovere sentimenti di amicizia e solidarietà».
Il Circolo è nato il 7 dicembre del 1993 e
troviamo doveroso festeggiare il suo ventesimo compleanno all’interno delle pagine
del Bollettino comunale.
Vogliamo citare coloro che hanno fondato il
Circolo: Luciano Beber, Giorgio Bonecher,
Giacomo Branciforti, Daniela Casagrande,
Sandro Casagranda, Flavio Moser e Fabrizia Pedrotti.
Tra questi, Giacomo Branciforti è stato ed è
tuttora l’anima del Circolo, un trascinatore
nei momenti d’oro, ma anche in quelli difficoltosi. Ci è sembrato un peccato interrompere questa storia durata vent’anni e
te di Fortezza, è stata un’occasione importante della nostra vita sociale perché ha rappresentato un momento di incontro fra soci,
permettendoci di condividere il significato
dell’appartenere a un’associazione e quale sia
l’importanza dei donatori di sangue. Altri
appuntamenti importanti per l’Associazione
sono state le partecipazioni alla “Camminata
per la ricerca”, svoltasi a Tenna, la continua
collaborazione con la Banda Sociale di Pergine e la presenza con un gazebo alla
Superfesta di Ferragosto a Vigalzano, per
promuovere la conoscenza di Avis tra i perginesi. Il Direttivo
Vent’anni di Circolo: un gran bel traguardo!
Q
Partita impiegati - operai e, sotto, “braciolata” a Malga Pec
MARZO 2014 | ANNO 35 N. 98 | NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE
49
ASSOCIAZIONI
così ci siamo messi e rimessi in gioco perché possa continuare, stimolando la socializzazione. Non è la socializzazione elettronica, digitale, è quella concreta, fisica, fatta
di sorrisi e di scambi di idee, di condivisione di una partita di calcio (come quella tra
impiegati e operai, vedi foto) o di una “braciolata” (foto a Malga Pec). Tante sono state le attività in questi anni: tornei, attività
ricreative, gite e cene.
Ecco dunque che abbiamo festeggiato i
vent’anni di Circolo con l’annuale appunta-
BANDA SOCIALE DI PERGINE
mento della “Sgnocolada”, che quest’anno
si è svolta il 28 febbraio e, grazie alla preziosa collaborazione dei nostri “mitici” colleghi pensionati e con la disponibilità del
Corpo dei Vigili del Fuoco di Pergine, che
ci hanno ospitato da sempre nei loro locali,
abbiamo gustato gli apprezzatissimi gnocchi. Tra noi c’erano anche i rappresentanti
della Giunta comunale (che ha vissuto per
la prima volta quest’appuntamento, ad
eccezione di Daniela Casagrande che prima
era socia-dipendente del Circolo).
Come accade ogni anno, tante sono le idee
per il 2014. Il nuovo Direttivo appena eletto: Presidente del Circolo Cristina Beber,
Vice Presidente Francesca Baldessari, Segretario Corrado Mustaffi, Cassiere Giacomo Branciforti e Consiglieri i soci Monica
Angeli, Gabriella Loss e Michele Roat.
Ecco dunque che vogliamo dire buon compleanno Circolo!
Grazie a tutti coloro che si sono adoperati
per le varie attività. Grazie per chi continua
a farlo e quindi grazie Giacomo! Un nuovo progetto per un futuro al vertice
a Banda Sociale di Pergine è pronta a
vivere, con ben 114 anni alle spalle, un
nuovo periodo che si prospetta ricco di novità. La nuova stagione inizia infatti con il rinnovo del Consiglio direttivo e quindi con un
progetto tutto nuovo volto a far conoscere
sempre più l’Associazione culturale perginese più importante. L’assemblea del 7 febbraio 2014 ha infatti visto l’elezione dei nuovi
membri che per il prossimo triennio avranno il compito di portare avanti la vita del
gruppo. L’incontro dei soci è stato soprattutto l’occasione di saluto e di ringraziamento
al Presidente uscente Carmelo Parrello che,
per ben dieci anni, ha guidato l’Associazione
in modo ottimale riuscendo a dare un notevole e sempre presente contributo. I più importanti avvenimenti vissuti in questi anni
sono stati: i festeggiamenti del 110° compleanno dell’Associazione, il primo concorso
del Gruppo Giovanile, la seconda produzione discografica, il gemellaggio con San Giovanni in Persiceto, la mostra in onore del
maestro Giovanni Serra e molte altre collaborazioni con associazioni perginesi e non.
La nuova Direzione ha quindi intrapreso il
grande lavoro che l’aspetta assegnando e
distribuendo tra gli eletti le cariche. Il massimo incarico della presidenza è stato asse-
L
50
gnato a Franco Oss Noser, persona dalla
grande esperienza di gestione (grazie alla
sua decennale esperienza nell’Amministrazione comunale e al vertice del Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento) e
soprattutto una figura culturale matura e
preparata. Per l’assegnazione della vice presidenza è stata mantenuta la continuità con
il triennio precedente riconfermando di fatto
Umberto Malossini, mentre la carica di segretario e cassiere è stata affidata a Gino Froner.
La gestione dei corsi musicali, del Gruppo
NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE | ANNO 35 N. 98 | MARZO 2014
Giovanile, delle divise, dell’archivio e degli
strumenti è stata nuovamente affidata a
Gabriella Valcanover e Marco Gadotti che
continueranno i progetti intrapresi in questi
anni.
Collaboratori per le varie attività, nonché
nuovi ingressi nel Consiglio direttivo, sono
Monica Tomelin e Gianluca Savini. Rappresentanti dei bandisti sono Francesca Nardin
e Vittorio Oss Pegorar. Il Collegio dei Revisori dei Conti è formato da Andrea Moser e
Renato Paoli, mentre Massimiliano Stelzer e
ASSOCIAZIONI
Sebastiano Beber sono stati scelti dall’assemblea dei soci come supplenti. Come
indicato e approvato all’unanimità, il Direttivo si servirà anche di collaborazioni esterne (per gli aspetti informatici e logistici di
sede) che saranno in ogni caso coinvolte e
interpellate nella gestione dell’Associazione.
A tal fine il Direttivo ha proceduto alla cooptazione di alcune figure non elette, ma ritenute importanti per l’Associazione.
Le prime sfide che il nuovo gruppo dovrà
affrontare sono già alle porte. La più importante, che si presenterà nella prima metà di
giugno, sarà l’organizzazione della 20ª edizione di “A Tutta Banda”, la rassegna per
gruppi giovanili bandistici più longeva presente in regione.
Per i festeggiamenti del ventennale, oltre ai
gruppi locali, si esibiranno sul palco del nuovo Teatro Comunale anche gruppi italiani e
stranieri (le prime edizioni vantavano infatti la presenza di gruppi europei). Il programma prevede l’esibizione di gruppi locali (6-7-8 giugno), di gruppi ospiti (13-14
giugno) e del Gruppo Giovanile rappresentativo della Federazione (15 giugno). Sono
attese anche ulteriori sorprese che vedranno
coinvolto il Gruppo giovanile.
BASKET AUDACE PERGINE
La Banda Sociale di Pergine è quindi pronta a vivere un nuovo periodo e nuove sfide,
ma soprattutto si prepara a far capire come
ogni perginese debba essere legato a questa Associazione e al lavoro che svolge sul
territorio. Questo perché, negli anni, ognuno di noi ha certamente avuto un familiare
bandista o sentito qualcuno dire: “Evviva,
arriva la banda!”.
Quindi forza! Seguite, sostenete, ma soprattutto vogliate bene all’Associazione più
antica del territorio! Marco Gadotti
Serie D: una stagione impegnativa
a stagione nella categoria superiore
si sta rivelando difficile e impegnativa per Coach Antonio De Martino e i suoi
audaci.
Nella serie D quest’anno anche le squadre
meno quotate si stanno rivelando molto
agguerrite e inoltre la fortuna non ha certo
aiutato l’Audace.
Iniziata la stagione priva di Gabriele Filippi, costretto suo malgrado a non giocare, la
squadra ha subito durante il campionato
una serie di infortuni tra i più forti marcatori. Pietro Sardagna e Sebastiano Bernardi
L
Aldo Paoli, Maestro e direttore della Banda Sociale di Pergine dal 1973 al 1992, è morto lo scorso febbraio, a quasi 90 anni, dopo un periodo di malattia. Ha lasciato un grande
vuoto, perché il suo carisma, la sua passione, la sua capacità e disponibilità mancheranno a
tutti quelli che, in circostanze diverse, avevano potuto apprezzarne doti e qualità umane.
Era un personaggio di straordinarie attitudini, non solo per quanto concerne la musica e la
direzione del Corpo Bandistico di Pergine, dove ha espresso il meglio di sé; i suoi interessi
andavano oltre e investivano diversi settori. Era molto conosciuto e stimato.
Le sue peculiarità e le sue doti sono state apprezzate in primis nella Banda cittadina, ma
anche nella sua officina artigiana, dove lavorava come meccanico, nelle associazioni e circoli ai quali partecipava con entusiasmo e grinta, mettendosi continuamente in gioco e rendendosi disponibile per ogni attività.
E come non ricordare la sua partecipazione televisiva a “Rischiatutto” e poi ancora la sua
passione per documentare, attraverso filmati, gli eventi perginesi, ma moltissime sarebbero le
vicende da raccontare. Era un uomo dalle ampie vedute, un passo avanti rispetto a molti.
Sicuramente è stato generoso e prodigo nel mettere a disposizione degli altri e della comunità le sue doti e le sue virtù; per questo mancherà a molti perginesi e non solo.
Grazie ad Aldo Paoli per aver contribuito a scrivere e a raccontare, soprattutto attraverso la
musica, un bel pezzo di storia locale, una parte importante e bella della vita cittadina, accompagnando eventi e manifestazioni che rimarranno nella memoria.
per problemi ai legamenti dovranno purtroppo per quest’anno appendere le scarpette al chiodo. Raffa Toccoli è dovuto
rimanere fermo per un periodo per poi
rientrare mentre attualmente è Roberto
Battisti ad essere convalescente.
Per colmare questi vuoti la Società ha fatto
dei nuovi innesti. Marco Volpi, classe 1990,
è la nuova guardia reduce da una scorsa
stagione di tutto rispetto in Serie D con la
canotta Arco Basket. Per il ruolo di ala
grande due volti noti agli appassionati del
basket perginese. Nel roster Asd Pergine
della gloriosa stagione 2011/2012,
assieme a Nicola Roccabruna e
compagni con Antonio De Martino
come Assistant Coach portarono la
Società alla promozione in C2. Parliamo del togolese Magate Seck,
classe 1983, tesserato la scorsa stagione nel Cus Trento, e il giovane
Daniele De Palo, classe 1993, proveniente dalla prima squadra del
Belvedere Ravina. Ultimissimo ac-
quisto il sempreverde Simone Delibori, playmaker che vanta molta esperienza passata
in serie C e ben conosciuto in città in quanto coach dei giovanili ASD Pergine.
Da menzionare le buone performance di
Battisti e Rizzon che a lungo sono rimasti
nella top 10 dei marcatori della serie D,
seguiti di poco da Roccabruna.
Attualmente la squadra si trova in fondo
alla classifica, riparte la terza fase del girone dove gli audaci dovranno affrontare
nuovamente tutte le squadre.
Vedremo se nuovi e vecchi giocatori con la
regia di De Martino potranno creare una
buona sinergia, sempre aiutati dalla tribuna dove piccoli cestisti, giovani con voglia
di divertirsi e… meno giovani, ma sempre
grintosi continuano a supportare la loro
squadra del cuore di questo emozionante
sport anche in questo momento non facile.
Le classifiche, le news e il calendario delle
partite su: http://audaxperginebasket.it/ Ivano Dallaserra
MARZO 2014 | ANNO 35 N. 98 | NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE
51
ASSOCIAZIONI
CORALE “CANEZZA”
Voci miste e Voci bianche in concerto
umerosi eventi canori hanno caratterizzato l’attività 2013 della Corale
“Canezza”, che con le sue due realtà corali è
stata protagonista di una decina di concerti
e di alcune importanti rassegne, due delle
quali hanno affollato la chiesa parrocchiale
di S. Rocco a Canezza. Ai due appuntamenti ormai consolidati “InCanto a Primavera”
e il “Concerto di Natale”, si è aggiunta la
partecipazione alla XX Rassegna Corale
“Coro Monti Lessini” a Settimo di Pescantina, al concerto al castello di Salorno, alla
rassegna “Cori del Trentino tra sacro e profano” e ad altri ancora.
L’evento musicale “InCanto a Primavera”,
ormai tradizionale appuntamento primaverile nella chiesa parrocchiale di Canezza,
conclude l’annuale attività della scuola di
canto per la sezione Voci bianche della Corale, in una festa di canti e musica, con protagonisti la stessa sezione, il Coro “Voci dell’Amicizia” di Roncegno e la sezione Voci
miste della Corale “Canezza”. È un evento
culturale per l’intero comune e per i paesi
della Valle di Mòcheni. In questa edizione di
“InCanto a primavera”, a far festa alla sezione Voci bianche diretta dalla maestra Edi
Giovannini c’era il Coro “Voci dell’Amicizia”
di Roncegno diretto da Roberta Cuzzolin,
con accompagnamento di chitarre e tastiera.
La serata dei giovanissimi cantori ha riservato anche un’altra sorpresa: la sezione Voci
miste ha approfittato della rassegna per
inaugurare le nuove divise estive che, grazie
alla disponibilità di molti enti pubblici e del-
N
ALTA VALSUGANA VOLLEY
Un grande campionato
a Delta Informatica ha scritto una pagina importante nella storia della pallavolo trentina, riuscendo a qualificarsi per la
prestigiosa Final Four di Coppa Italia di Serie B. La qualificazione è avvenuta al termine di una partita lunghissima disputata
nella palestra dell’Istituto “Marie Curie” di
Pergine gremita di spettatori conclusasi al tie
break contro il Piacenza. Questi i parziali: 1525, 25-18, 25-20, 21-25, 15-9.
Una gara davvero equilibrata con una grande pallavolo espressa dalle due squadre. La
formazione perginese allenata da Orlando
Koja e Serena Avi ha avuto la meglio e tra il
L
52
zi di Spera, sono state le Voci
bianche della Corale “Canezza”, dirette dalla maestra Edi
Giovannini, con Nadia Osler
alla tastiera. Un’avvincente
introduzione che si è conclusa con un’esecuzione d’assieme delle Voci bianche con le
Voci miste della Corale.
Con questo loro saluto i giovani cantori hanno lasciato
spazio al concerto della Corale maggiore di casa, diretta
dal maestro Claudio Osler.
Sezione Voci miste della Corale “Canezza” con le nuove divise
Mentre sullo schermo giganal concerto “InCanto a primavera” - 1 giugno 2013
te scorrevano immagini prola Cassa Rurale di Pergine, ha acquistato per prie del Natale e fotografie delle edizioni
i numerosi impegni. Dirette dal maestro passate del Concerto, la Corale ha eseguito i
Claudio Osler le Voci miste hanno fatto da cinque canti del suo programma. Spazio poi
intermezzo alle esecuzioni dei due cori di al coro ospite, il “Rigoverticale” di MezzocoVoci bianche. Al termine il saluto del Presi- rona, diretto da Mattia Culmone, che ha
dente Paolo Stefani, del Parroco don Dario accettato l’invito a partecipare al concerto del
Sittoni e dell’ex Consigliere provinciale Ren- trentesimo della manifestazione. Il “Rigoverzo Anderle. Con l’occasione è stato presenta- ticale” ha completato tra gli applausi il proto il neo-Vicepresidente Andrea Alessandrini gramma di canti natalizi. A conclusione il
che ha consegnato alla Presidente Flavia cordiale scambio di doni, con gli interventi
del Parroco don Dario Sittoni, dell’Assessore
Bebber una targa ricordo.
Il tradizionale “Concerto di Natale”, presen- comunale Angela Leonardelli e la consegna
tato nella chiesa parrocchiale di Canezza, il di attestazioni ai presidenti dei cori Paolo
26 dicembre, festività di S. Stefano, giunto Stefani e Daniela Finardi, ai maestri dei tre
alla 30ª edizione, ha visto le due sezioni del- cori, con un grazie al presentatore della serala Corale “Canezza” e la presenza del Coro ta Gabriele Buselli.
“Rigoverticale” proveniente dalla Piana Rota- Un evento importante e qualificante a conliana. Protagoniste, dopo aver partecipato la clusione di un anno impegnativo e di soddidomenica prima al Concerto di canti natali- sfazioni per tutta la Corale “Canezza”. 15 e il 19 aprile andrà a giocarsi il titolo
nazionale contro Caserta, Chieri e Padova.
Queste le atlete dell’organico della squadra:
Giada Marchioron, Ilaria Demichelis, Ariana
Pirv, Alice Martini, Sonia Candi, Silvia Fondriest, Ilaria Polato, Aurora Bonafini, Teresa
Paoloni, Giorgia Todesco, Caterina Pucknik,
Sharon Bisoffi, Valentina Dorighelli.
Grande quindi la soddisfazione per il Presidente Postal e del Presidente dell’Alta Valsugana Volley Dario Alessandrini anche perché
questo traguardo accompagna uno strabiliante campionato che vede la squadra al
secondo posto della serie B1.
NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE | ANNO 35 N. 98 | MARZO 2014
La formazione della Delta Informatica dopo
la qualificazione alla Finale nazionale
Da ricordare inoltre il primo posto dell’Alta
Valsugana Volley nel combattuto campionato di serie D con la guida tecnica di Mihai
Bejenaru e Lorenzo Battaiola. Giuseppe Facchini
ASSOCIAZIONI
DANZAMANIA
Un calendario ricco di impegni e progetti
a primavera si avvicina e come tutti
gli anni, a marzo, i nostri studenti
sosterranno gli esami di fine programma
alla presenza di un’esaminatrice della Royal
Academy of Dance proveniente dalla sede
madre di Londra.
Le allieve, in gruppi di quattro, presenteranno esercizi e variazioni di danza classica, di
carattere, movimento libero e punte, accompagnate dalla nostra pianista M° Anna Libardi e dall’insindacabile presenza della sola
esaminatrice Rad. Da quest’anno, inoltre,
anche i nostri gruppi di “cuccioli” Pre-Primary e Primary avranno l’opportunità di
misurarsi in questa stimolante esperienza.
Danzamania crede fortemente nella valenza educativa di questo tipo di percorso
didattico: infatti, gli esami Rad vogliono
aiutare tutti gli allievi a maturare l’abilità
di porsi degli obiettivi personali e impegnarsi per raggiungerli. La preparazione
agli esami consente agli studenti l’affinamento delle loro capacità, tra cui la dimostrazione pratica delle discipline del Syllabus, con un uso appropriato di tecnica,
musicalità e performance generale, l’accrescimento dell’autostima attraverso lo studio, la memorizzazione e l’esibizione delle
sequenze di movimenti e danze, la consapevolezza dell’importanza del lavoro di
gruppo e l’apprezzamento di tre diversi stili di danza contrastanti e delle musiche
d’accompagnamento.
Sul fronte dell’attività associativa extra-scolastica, la fine dell’anno è stata sicuramente densa di impegni. Un gruppo di allieve
ha partecipato a due iniziative particolari:
lo spettacolo del Maestro Francesco Pisanu
“Leonardo sì, Beethoven no”, dissertazione
eccentrica con poema sinfonico per due
recitanti, vocalist, quintetto vocale, coro
voci bianche, gruppo Jazz, quartetto d’archi, con interventi coreutici e scenografie
virtuali, tenutosi il 12-13 dicembre al Teatro San Marco a Trento e il Festival “Hai
mai suonato un’opera d’arte? Dietro le
quinte della città”, organizzato dall’Associazione Culturale “Il Vagabondo”, con la
performance “Ballet” e “Classe”, svoltasi
sempre a Trento il 15 dicembre.
Anche quest’anno Danzamania ha collaborato all’organizzazione del V-Day, la manifestazione che si è svolta in Piazza Municipio il 14 febbraio scorso in occasione della
giornata mondiale contro la violenza sulle
L
donne. L’insegnante della scuola, Elisa Canton, ha tenuto delle lezioni a studenti, giovani appartenenti ad associazioni locali e
altre realtà del perginese trasversali per età
e ambito di riferimento aderenti all’iniziativa, per insegnare loro la coreografia del
pezzo Break the Chain da riproporre poi in
piazza insieme alle allieve dell’Associazione. Per fine aprile è previsto anche il termine del progetto “Ballando con il cuore”,
SPAZIO EVENT ART
Mostre d’arte locale ma non solo
attività di Spazio Event Art è ripresa
l’8 marzo 2014 con la mostra d’arte
“Woman in Art”, dall’8 al 22 marzo. A fianco dei lavori delle artiste locali sono previste parecchie opere provenienti da diverse
località del territorio nazionale. L’inaugurazione, l’8 marzo alle ore 18.30, è stata
L’
organizzato in collaborazione con la Fondazione S. Spirito, l’Auser e la Cassa Rurale di Pergine.
Tra i prossimi impegni infine, l’inizio dell’allestimento del saggio di fine anno che
andrà in scena a inizio giugno e che vedrà
la partecipazione di tutte le allieve di Danzamania.
Per informazioni: tel. 0461 512466 e cell.
340 7087250 arricchita da diverse esibizioni artistiche di
danza, musica e recitazione.
Gli appuntamenti successivi prevedono dal
29 marzo al 12 aprile la mostra d’arte “Il
sogno”, dal 19 aprile al 3 maggio la mostra
d’arte “Naturalmente”.
La partecipazione è aperta a tutti gli artisti di
qualunque disciplina.
Chiunque fosse interessato a conoscere gli
ulteriori appuntamenti del 2014 potrà visitare il sito www.spazioeventart.com sempre
aggiornato con informazioni dettagliate. Qui
è anche possibile trovare una ricca documentazione su quanto già realizzato fino a
oggi. Esiste inoltre anche un vivace profilo
su facebook. Per proprio spirito, l’Associazione mantiene e sviluppa costantemente
contatti con le realtà artistiche nazionali
per favorire un proficuo scambio d’idee tra
i nostri autori e una visione culturale senza
limitazioni di genere. MARZO 2014 | ANNO 35 N. 98 | NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE
53
ASSOCIAZIONI
CORO CALICANTUS
Programma 2014
l 2014 parte con un nuovo Direttivo alla
testa del Coro Calicantus: l’elezione
triennale ha portato la conferma di tre componenti del precedente Direttivo affiancati
da ben quattro nuove entrate. Si è inteso in
questo modo proseguire l’esperienza acquisita negli anni e portare avanti i progetti;
inoltre questo permetterà a nuovi coristi di
portare idee e vivacità nelle proposte.
Ma l’attività corale è già partita per la preparazione del Concorso Nazionale “F. Gaffurio”
del 18 maggio a Quartiano. Il Coro Calicantus si presenterà per concorrere in due sezioni: musica sacra e canti gospel. Prepararsi
per il concorso significa affrontare lo studio
di nuove e vecchie partiture che devono essere approfondite e acquisite nell’intonazione, ma anche nell’interpretazione. È sicuramente uno stimolo, ma anche un lavoro
di apprendimento lungo e impegnativo che
sarà oggetto di esecuzioni e concerti di prova per testare il grado di preparazione del Coro prima di presentarsi di fronte alla giuria.
In questo contesto proporremo ad aprile la
Rassegna di musica sacra. Giunta alla 9ª edizione, la Rassegna è un appuntamento fisso
che, come sempre, accoglierà un coro di prestigio scelto dal M° Giancarlo Comar. Da alcuni anni è anche “vetrina dedicata a giovani musicisti” che quest’anno ospiterà il
giovane Federico Spina. Questo giovane
perginese è iscritto al prestigioso “Master of
Music Program” presso il Conservatorio di
Maastricht in Olanda sotto la guida del M°
Carlo Marchione insieme alle migliori promesse a livello mondiale.
Prosegue in parallelo l’esperienza del laboratorio giovanile sotto la qualificata supervisione del M° Roberto Di Marino. L’entusiasmo del gruppo giovani ha portato alla
registrazione del primo dvd amatoriale e
anche per il 2014 ci sono tante nuove idee.
I
Il gruppo giovanile
54
Trento, “Risuoni del sacro”, in S. Apollinare
Le audizioni e le partecipazioni sono sempre
aperte e si rinnova l’invito ai giovani che
amano la musica a sperimentare un laboratorio fatto dai giovani per i giovani. Il repertorio è tutto una scoperta e divertimento.
Infine, a coronamento del gemellaggio ormai ufficiale fra il Comune di Pergine e il
Comune di S. Giovanni in Persiceto, aspettiamo per settembre il prestigioso Coro “I
Ragazzi Cantori di S. Giovanni”! Ma di que-
sto parleremo nel prossimo Bollettino. Nel
sito www.calicantus.it saranno indicate, di
volta in volta, date e luoghi delle manifestazioni.
Il Direttivo del Coro è formato da: Sandra
Vicentini (Presidente), Roberta Ianeselli
(Vicepresidente), Daniela Daprà (Segretaria), Alessandro Conci (Cassiere), Nadia Riccamboni, Patrizia Rauzi, Maria Moratti (Consiglieri). ASSOCIAZIONE CULTURALE NICE TO MEET YOU
Associazione inizia con il 4 ottobre
2013 la sua attività culturale tramite
conversazioni e dibattiti tenuti da amici e
amiche in lingua inglese ogni venerdì dalle
21.00 in poi proponendo le seguenti serate
a tema: 11.10.2013 Giochi con rime in lingua
inglese; 18.10.2013 Argomenti liberi da parte
dei soci - discussione; 08.11.2013 Il racconto di
Alberto relativo al suo viaggio nei Balcani in
bici; 15.11.2013 Laura ha trattato i segni dello zodiaco; 22.11.2013 Mimma ha proposto
giochi a indovinelli; 29.11.2013 Sven ha riassunto il suo viaggio a Creta; 06.12.2013 Alberto ha descritto il suo viaggio in bici in Marocco; 13.12.2013 Gioco da tavolo - scarabeo;
20.12.2013 Abbiamo discusso sulla notte più
lunga dell’anno; 10.01.2014 Giochi di società;
17.01.2014 Giochi mimati da indovinare;
24.01.2014 Argomenti proposti al momento;
31.01.2014 Racconto di storie inverosimili dif-
Serate a tema
L’
NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE | ANNO 35 N. 98 | MARZO 2014
ficili da credere - dibattito; 06.02.2014 Proiezione film in lingua inglese; 13.02.2014 Serata iscrizione ai corsi di lingua inglese.
Le serate a tema si svolgono presso la nostra
sede, situata a Palazzo Cerra in Piazza Garbari, 5. Il nostro sito per eventuali informazioni è www.ntmy.135.it, la nostra e-mail
[email protected]
I nostri corsi sono tenuti dall’insegnante di
madrelingua Domenica Doravida e dalla professoressa di inglese Laura Pedrotti, entrambe membre del nostro Direttivo. ASSOCIAZIONI
FERSINA PERGINESE
Stagione di transizione
tagione di transizione per la Fersina
Perginese, impegnata per il secondo
anno consecutivo nel campionato di serie D,
inserita nel girone veneto-friulano assieme
ai cugini di Mezzocorona e Dro. Poche le
soddisfazioni raccolte nella prima parte della stagione: dopo la vittoria alla prima di
campionato contro un avversario storico
come la Triestina, l’unico sorriso è stato il
successo ottenuto nel derby contro il Mezzocorona. Nonostante gli sforzi fatti in estate
dal Presidente Francesco Peghini e da tutti i
suoi collaboratori, infatti, la formazione giallonera occupa l’ultimo posto del girone: la
squadra, allenata quest’anno da Maurizio
Improta, lotta fino al novantesimo, ma non
riesce a raccogliere quei punti necessari per
raggiungere la salvezza; un’impresa che
diventa più difficile ogni domenica, ma noi
continueremo a provarci.
Prosegue a corrente alternata anche il cammino della nostra formazione Juniores,
anch’essa impegnata in un girone composto
da formazioni del Triveneto; la squadra di
mister Simone Frassanella (ex giocatore
giallonero a fine anni ’80) gioca un buon calcio e si è tolta qualche bella soddisfazione,
stazionando a metà classifica: un buon risultato se contiamo che gran parte della rosa è
formato da ragazzi del ’96, al primo anno
nella categoria Juniores.
Molto positivo, invece, il rendimento delle
altre formazioni giovanili, anche grazie alla
proficua collaborazione con il Gs Ischia, che
ha permesso d’iscrivere due squadre per
ogni categoria. Il primo risultato di questa
sinergia è stata sicuramente la qualificazione alla fase Elite di entrambe le formazioni
Allievi: la Fersina ha centrato l’obiettivo vincendo il proprio raggruppamento, mentre
l’Ischia con uno splendido girone di ritorno
ha conquistato il secondo posto dietro al
Levico, centrando la qualificazione. Meno
fortunate, invece, le due squadre di Giovanissimi: l’Ischia non è riuscita a raggiungere
la fase Elite, mentre la Fersina staziona nella colonna di destra del proprio raggruppamento provinciale.
Ottimo il cammino delle due squadre Esordienti, che stanno ben impressionando nei
rispettivi campionati.
Chiudiamo con uno sguardo sui più piccoli,
ovvero Pulcini e Piccoli Amici, che di anno in
anno crescono di numero, tanto che il campo sportivo il lunedì e il mercoledì pomerig-
S
Allievi Fersina
gio diventa un’enorme macchia colorata.
Una buona notizia riguarda proprio l’impianto di Viale Dante, che a breve sarà inaugurato, dopo un anno e mezzo di lavori, che
hanno riguardato tribuna e spogliatoi: finalmente il campo sarà di nuovo a disposizione, pronto per le gesta atletiche di decine di
sportivi. MOVIMENTO PASTORALE DECANALE PENSIONATI E ANZIANI
anno 2013 se n’è andato con le gioie e
i dolori che fisiologicamente tutti viviamo. La gioia di aver potuto condividere
momenti sereni e il dispiacere per la perdita di amici cari che hanno raggiunto la casa
del Padre; in particolare ricordiamo don Valeriano Segatta.
Ci piace far presente che tutte le iniziative
tradizionali del calendario religioso, qualificanti il nostro movimento, sono state osservate. Naturalmente anche le attività ludiche
e culturali che intervalliamo e promuoviamo
per gli associati e i simpatizzanti nella nostra
sede di Via Baratieri hanno avuto successo.
In particolare evidenziamo l’impegno costante di alcune socie e soci, che svolgono un servizio continuativo presso la Casa di riposo,
servizio molto apprezzato, non solo dagli
ospiti, ma anche dalla direzione della Rsa.
Nel corso dei primi mesi del 2014 abbiamo
partecipato a numerosi eventi. Il 6 gennaio
alle ore 9.30 – S. Messa dell’Epifania – occasione durante la quale è stato donato,
secondo la tradizione, l’incenso per le celebrazioni liturgiche e al Centro Aiuto alla
Vita un cesto con indumenti per neonati
confezionati dalle nostre socie.
L’
Eventi
Il 2 febbraio celebrazione liturgica in onore
dei santi patroni Simeone e Anna.
Per sabato 29 marzo 2014 è indetta l’Assemblea annuale, quest’anno elettiva, per il
rinnovo delle cariche sociali, con il seguente programma: alle ore 8.30 S. Messa presso la chiesetta di S. Carlo a Pergine; dopo la
celebrazione ci trasferiremo nella nostra
sede per condividere un caffè e un dolce,
mentre alle ore 10.00 avrà luogo l’assemblea. È previsto l’intervento della Presidente, del Segretario e di Dario Bertoldi. Saranno graditi i pareri degli associati per un
effettivo momento di scambio di opinioni.
Si procederà poi alla votazione del nuovo
Direttivo. Verrà presentato il programma
annuale del Movimento. Alle ore 12.00 trasferimento dalla sede in un ristorante della
zona per il tradizionale pranzo con ottimo
menù e costo agevolato per i soci in modo
da favorire, volendo, la partecipazione del
coniuge o di un familiare.
Contiamo sulla tradizionale buona partecipazione dei soci.
È importante stare insieme gioiosamente,
caritatevolmente in buona e tranquilla compagnia. MARZO 2014 | ANNO 35 N. 98 | NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE
55
ASSOCIAZIONI
GS VALSUGANA
Un intenso programma di manifestazioni sportive
hi ama l’atletica leggera e lo sport in
generale, nel 2014 non potrà che godersi una serie di appuntamenti particolarmente importanti e qualificati che si svolgeranno a Pergine e in Valsugana sotto
l’organizzazione e la regia del Gs Valsugana
guidato da Mauro Andreatta.
Il programma delle manifestazioni sportive
è stato illustrato a Levico alla presenza del
Presidente della Fidal provinciale Malfer, del
Vicepresidente Mattia Gasperini, del vicedirettore dell’Apt, dei sindaci e assessori allo
sport di Pergine, Levico e Borgo oltreché della Comunità di Valle.
Il primo appuntamento è il Gran Prix Giovanile Trentino in programma a Pergine il 9
aprile. Borgo Valsugana sarà invece teatro
del Campionato regionale assoluto di Società
e a seguire i giochi studenteschi; l’8 giugno a
Borgo avremo il Meeting giovanile della Valsugana. Piatto forte è il ritorno del Meeting
internazionale della Valsugana che si svolgerà al Centro Sportivo di Pergine il 3 agosto.
Altro appuntamento di valore in programma
il 10 agosto con la venticinquesima edizione
del Trofeo Panarotta, valevole come campionato italiano individuale e di società di corsa in montagna per le categorie assolute.
Ciliegina sulla torta a ottobre: arrivano i Campionati italiani Cadetti su pista individuali
C
ASD MOVI-MENTE
Gli atleti dell’anno premiati alla Festa dell’atletica
maschili e femminili e per regioni, l’appuntamento sarà a Borgo nei giorni 11 e 12 ottobre. Il 23 novembre a Levico il tradizionale
Cross della Valsugana. Questi gli eventi più
importanti, ma il programma del 2014 è
quanto mai ricco e variegato.
L’attività del Gs Valsugana è ormai sotto tutti i riflettori nazionali, l’impegno è notevole
per la società e per tutti i volontari che operano nell’atletica, ma i risultati ottenuti sono
veramente significativi.
Nel frattempo a Calceranica l’1marzo si è
svolta la tradizionale Festa dell’atletica con la
premiazione dei migliori atleti e atlete della
scorsa stagione agonistica: Yemaneberhan
Crippa atleta dell’anno, Werner Orsingher,
Elena Gei, Lorenzo Naidon, Elisa Baldessari,
Omar Campestrini, Micol Abolis, Massimo
Leonardi, Giada Palezza, Norbert Corradi. E
ora tutti in pista, inizia un anno speciale. Giuseppe Facchini
L’importanza di innovare
Assemblea societaria è ogni anno l’occasione per osservare con occhio critico
da una parte e propositivo dall’altra l’attività istituzionale proposta da un’associazione. Bene, devo dire che noi non perdiamo mai l’occasione e così il 30 novembre
2013 presso la Sala della Banda, oltre all’approvazione del Bilancio consuntivo 201213, con il Bilancio previsionale 2013-14 si
sono gettate le basi per una serie di nuove
proposte.
Innanzitutto le persone: sono state rinnovate le cariche societarie. Ecco il nuovo Direttivo: Marina Taffara - Presidente, Clara
Poncia - Vicepresidente, Marina Zocca Segretaria, Karin Nardelli, Laura Susella,
Silvia Pola, Roberta Palumbo, Adriana Bussolati, Paola Belloni e Silvia Valcanover Consigliere con vari incarichi speciali.
L’
56
Nella discussione del Bilancio di previsione
si è approvato il seguente programma:
• gara sociale: 9 febbraio 2014, con circa
200 bambini e ragazzi impegnati;
NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE | ANNO 35 N. 98 | MARZO 2014
• due gare provinciali promozionali: il 16 febbraio a Trento, il 23 marzo a Mezzocorona;
• tre gare artistica femminile agonismo, di
cui due in Veneto e una in Lombardia;
ASSOCIAZIONI
• Campionato Nazionale agonistica Gaf;
• Giocagin al nuovo Palazzetto di S. Bartolomeo il 23 febbraio;
• Progetto Kataklò;
• Bolzano in danza 2014, nel mese di aprile;
• saggio di fine anno il 24 e 25 maggio
2014: Fiabesca-mente, la fiaba in movimento;
• due Campus estivi, uno riservato alle agoniste e un secondo al settore promozionale;
• due corsi di perfezionamento per le atlete di ginnastica artistica dai 12 ai 18 anni.
Il Progetto Kataklò merita sicuramente un
approfondimento: Giulia Staccioli (ex ginnasta nazionale di ritmica) e il suo gruppo dei
Kataklò hanno portato nel mondo della ginnastica e della danza grande innovazione.
Hanno creato un miscuglio di danza, ginnastica, teatro e mimo, dando vita all’esperienza artistica di questo gruppo milanese che è
stato in Trentino il 23 febbraio scorso proprio
all’interno della manifestazione a carattere
di beneficenza Giocagin 2014 della Uisp.
Ma non solo: oltre all’esibizione i Kataklò terranno un momento seminariale di formazione per tutti i tecnici interessati.
I temi trattati saranno: come si costruisce
una coreografia significativa, come si scelgono i brani musicali, come si crea un armonico rapporto tra musica e movimento, come si
ricercano e si studiano i movimenti espressivi e di relazione. Inoltre i Kataklò fungeranno da giuria in un concorso bandito dalla
Uisp a livello nazionale, al quale la MoviMente partecipa con un gruppo di undici
componenti provenienti da vari gruppi e
corsi. Il nostro pezzo si chiama Movi-shades
(tradotto: sfumature della Movi-Mente): in
bocca al lupo perché puntiamo alla finale
nazionale! Precisiamo che tale attività rappresenta una motivante alternativa agli allenamenti sportivi tradizionalmente intesi, per
molti ragazzi che non vogliono abbandonare l’attività, ma non si sentono più di partecipare ad allenamenti troppo impegnativi. Lo
scopo dell’Associazione è, infatti, anche quello di offrire opportunità di sport agli adole-
ASSOCIAZIONE NEW SKATING BUTTERFLY
palti gremiti, gente di ogni
età, macchine fotografiche,
videocamere, gente che si accalca alla ringhiera che applaude,
sorride e si compiace.
Le Universiadi sono già passate,
non si gioca un’importante partita di hokey, niente di tutto questo: c’è una festa particolare, la
Festa dello sport, ci sono le ragazze dell’Associazione Butterfly con
il loro saggio di fine corso.
Le parole non bastano per raccontare lo splendido scenario del
Palazzetto del ghiaccio che il 30
marzo scorso ha visto come protagoniste
assolute più di 100 ragazze con i loro costumi ben fatti, colorati ed eleganti.
È stato davvero bello e gratificante cogliere la commozione dei genitori, dei nonni e
degli zii che ammiravano con orgoglio le
evoluzioni sui pattini di quelle bambine che
appena qualche mese prima avevano calzato per la prima volta i pattini.
Dal trenino dei piccolissimi alla ruota delle
più esperte lo spettacolo è stato ricco e denso di emozioni, per le ragazze e le loro famiglie, per le insegnanti e gli organizzatori.
scenti che non rispondano solo alle logiche
tradizionali. Da noi c’è spazio per tutti!
Anche l’introduzione della specialità dei “tessuti aerei” rappresenta oggi un’innovativa
proposta dell’Associazione. La capacità di
concentrazione e di autocontrollo che questa disciplina comporta è davvero significativa; a ciò si associa uno spettacolo davvero
assicurato che tiene tutti con il fiato sospeso!
E quest’anno è arrivata anche la sede sociale! Con lo spostamento di alcune attività
(Giudici di pace) dall’ex Pretura, la nuova
Amministrazione – che ringraziamo – ci ha
proposto di acquisire una sede societaria
che attendavamo da tanto tempo. E così
finalmente potremo riunirci non più negli
spogliatori delle palestre, bensì nella nuova
sede in Via 3 Novembre. Un po’ piccola, ma
molto gradita!
www.asdmovimente.org
Siamo anche su Facebook! Marina Taffara
Presidente
La Festa dello sport
S
E che dire dell’orgoglio di quelle ragazze,
ormai adolescenti, che sfilavano sotto gli
occhi delle amiche invitate proprio per lo
spettacolo?
Le “Farfalle” ci hanno stupito ancora una volta, ci hanno dimostrato che lo sport praticato senza l’agone della competizione agonistica fa bene al morale, fa nascere legami
autentici, ti fa sentire parte di una comunità
viva e positiva.
È stata davvero una festa, eravamo in tanti e
tutti soddisfatti per la bella serata passata in
compagnia.
Con il saggio di fine corso abbiamo chiuso una stagione, ma noi
ci stiamo già preparando per la
prossima.
Come ogni anno nei primi giorni di settembre terremo la consueta assemblea per l’approvazione dei bilanci, l’elezione e/o
conferma degli organismi direttivi e per la programmazione
delle attività.
I corsi sono rivolti a bambini dai
cinque anni in avanti per l’apprendimento delle tecniche di
base. Ovviamente ci sono corsi
avanzati su livelli differenziati in base all’età
e alle capacità dove i partecipanti imparano
i primi passi per il pattinaggio sincronizzato
vero e proprio, eseguendo figure, sequenze
di passi e intersezioni su una base musicale.
Chi volesse avere maggiori informazioni può
contattare il Presidente, Maurizio Beber, al
numero 333 6932711, oppure può visitare la
nostra pagina web raggiungibile all’indirizzo
http://butterflyskating.altervista.org/
Siamo presenti anche su Facebook. Il Direttivo
MARZO 2014 | ANNO 35 N. 98 | NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE
57
ASSOCIAZIONI
ORIENTEERING PERGINE ASD
Meeting internazionale Città di Pergine
di Orienteering - 4° Memorial Alfredo Sartori
a Città di Pergine, il 31 maggio 2014,
accoglierà diverse rappresentative nazionali quale ultima prova prima del nuovo
evento mondiale che vedrà impegnate delle
staffette composte da quattro elementi: due
donne e due uomini che si contenderanno,
per la prima volta, il titolo mondiale della
nuova specialità “Sprint relay” a Trento il 7
luglio 2014 nell’ambito della manifestazione
mondiale che assegnerà i titoli nelle varie
specialità nelle altre gare che verranno
disputate sull’Altopiano di Lavarone e Asiago e Venezia a partire dal 5 luglio 2014.
I percorsi si snoderanno lungo tutto il centro
storico di Pergine interessando gli angoli più
caratteristici della città. Piazza Municipio
diventerà l’arena dell’evento, dove gli atleti
partiranno in massa, effettueranno i cambi,
avverranno i passaggi multipli e gli arrivi.
Parte della piazza sarà riservata al pubblico e
a tutti quelli che vorranno assistere all’evento. I primi frazionisti, alla partenza che sarà
data alle 14.30, dovranno prelevare da un
particolare contenitore la mappa, capire immediatamente la direzione da prendere, il
percorso migliore per raggiungere il primo
punto di controllo, mantenere al più alto
livello la concentrazione in modo da raggiungere tutti gli altri punti nel minor tempo possibile, calibrando velocità di corsa,
L
POLISPORTIVA OLTREFERSINA
ta proseguendo l’attività della Polisportiva Oltrefersina nella sezione calcio.
Terminata con alterne fortune la fase autunnale organizzata dalla Federazione sono proseguiti gli allenamenti all’interno del palazzetto per tutte le squadre. Da segnalare la
massiccia presenza dei bambini e dei ragazzi che hanno accolto con entusismo l’iniziativa denominata Calcio no stop.
Tutte le squadre stanno partecipando inoltre ai tornei di calcetto organizzati dalla
Federazione o da società della Valsugana e
i risultati sono davvero esaltanti nel pieno
rispetto della filosofia dell’Oltrefersina: tutti gli atleti devono giocare.
Ricordiamo i successi degli atleti allenati da
Claudio Bellini; per ultimo il torneo di cal-
tecnica e tattica. Al termine della gara delle
staffette avrà luogo la gara Sprint individuale, riservata a tutte le altre categorie, dai dieci anni agli over sessantacinque.
La manifestazione è ricompresa in una tre
giorni internazionale denominata “3 days of
Trenches” a ricordo del Centenario della Prima guerra mondiale, nei territori di Pergine,
Barricata e Val Giardini nell’altipiano di Asiago, zone interessate dal grande evento bellico. I terreni di gara vedranno confrontarsi
Calcio non stop e anche rugby
S
58
con lealtà e in amicizia atleti provenienti da
diverse nazioni a quel tempo in lotta fra loro.
I soci dell’Orienteering Pergine, col supporto di altre associazioni del territorio, saranno impegnati nell’organizzazione della manifestazione, patrocinata dal Comune, che si
svolgerà nel centro storico della città. Lo
spettacolare evento sarà fruibile da tutta la
popolazione che avrà così l’occasione di conoscere da vicino questo sport di norma praticato nei boschi. La società organizzatrice
è consapevole della possibilità di creare
qualche possibile momentaneo disagio alla
popolazione del centro storico alla quale ci si
rivolge per avere la loro collaborazione nel
segno di una fattiva ospitalità, considerando che la pratica dello sport è una sana abitudine di vita a qualsiasi età.
Un altro impegno che la società Orienteering
Pergine ha messo in cantiere è il progetto,
rivolto a giovani dagli 11 ai 19 anni, intitolato “Uomo, Natura e Territorio: conoscenza e consapevolezza”, che ha lo scopo di fornire loro conoscenza e rappresentazione del
territorio, di gestione informatizzata relativamente all’organizzazione di eventi, oltre
ad apprendere le basi dell’orienteering e
applicare la pratica del lavoro in team. Finale Torneo di Sopramonte
NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE | ANNO 35 N. 98 | MARZO 2014
Il Direttivo
ASSOCIAZIONI
cetto di Albiano organizzato dalla Polisportiva Valcembra. E ora solo alcune partite separano i nostri ragazzi dalla finale di calcio a 5
che assegnerà il titolo di campione provinciale. Le possibilità sono davvero concrete.
Altrettanto gratificanti i successi sia dei giovanissimi che degli allievi. Questi ultimi sotto la guida di Raffaele Monteleone hanno
raggiunto e superato la semifinali del campionato a loro riservato e lo scorso 15 febbraio hanno affrontato la Vigolana che si è
aggiudicata il titolo nelle due ultime edizioni.
I giovanissimi, dopo una fase autunnale di
alterne fortune, sembrano aver trovato la
strada giusta con il nuovo allenatore Pasquale Capasso e stanno inanellando una serie di
successi con la seria possibilità di raggiungere anch’essi la finale per il titolo provinciale.
I ragazzi del 2003, guidati da Luigi Sansone,
hanno concluso in ottima posizione le partite di calcio a sette e ad Albiano non hanno
trovato ostacoli vincendo tutte le partite e
aggiudicandosi il primo posto superando con
un secco 7 a 1 i giocatori dei Solteri.
Anche i ragazzini allenati da Vittorio Turato si sono aggiudicati il Trofeo Barton Dati
Cup organizzato dal Roma Club Trentino. La
finale contro la Dolasiana è stata al cardiopalma. In svantaggio di due reti in avvio di
partita recuperano con Samuele Turato e si
aggiudicano la partita ai rigori. In questa
fase sugli scudi il portiere Simone Caldonazzi che para i rigori tirati dagli avversari
e realizza lui stesso quello decisivo.
Anche i piccoli amici della scuola calcio
seguiti da Pio Casagrande, da sempre anima di questo gruppo, hanno partecipato a
un torneo organizzato a Telve dalla locale
società sportiva e hanno spopolato pareggiando una sola partita su sei incontri
disputati aggiudicandosi il torneo.
Il 9 febbraio anche i bambini del 2005, dopo
aver vinto il torneo della Befana organizzato
dall’U.S. Borgo, hanno iniziato un torneo
organizzato dal Csi per ricordare il compianto dirigente Carlo Cestari. Per l’organizzazione di questa iniziativa hanno contribuito
i dirigenti della Polisportiva Oltrefersina. La
manifestazione vede la presenza di 14 squadre: sette dalla Bassa Valsugana e sette dell’Alta Valsugana e della zona di Trento.
Ricordiamo che la Polisportiva Oltrefersina
ha ottenuto il marchio Family in Trentino
per la particolare attenzione rivolta alle famiglie: il contributo associativo viene ridotto in presenza di più figli o per la pratica di
più discipline sportive.
Chi volesse iscriversi alla Scuola calcio della Polisportiva Oltrefersina può contattare
il responsabile del settore giovanile Valentino Casagrande (320 0343948) o inviare
richiesta al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected] Che cosa è il rugby?
on è solo sport e agonismo, ma anche
una scuola di vita, in cui valori come
l’amicizia, la lealtà, il rispetto per l’avversario, per l’arbitro e per le regole vengono proposti in un ambiente sano e divertente. Uno
sport che accresce l’autostima, l’autocontrollo e il benessere dell’atleta. Il tutto offerto da
dirigenti e allenatori qualificati in collaborazione con la famiglia e sotto la supervisione
della Federazione Italiana Rugby. Il rugby è
considerato da tutti uno sport “puro” e noi ci
impegniamo nel diffonderlo sul nostro territorio. All’interno della Polisportiva Oltrefersina con sede a Madrano di Pergine, da poco
più di due anni è nata la Sezione Rugby che
attualmente conta più di 35 atleti seniores e
circa 15 ragazzi juniores provenienti per lo
più da Pergine Valsugana, Baselga di Piné,
Civezzano, Calceranica, Caldonazzo e Borgo
Valsugana. L’Oltrefersina Sirena Rugby ha
l’obiettivo di essere un punto di riferimento
affinché a ogni giocatore sia data la possibilità di realizzare il proprio potenziale in un
ambiente positivo, vivace e sicuro. All’Oltrefersina Rugby tutti i giocatori possono praticare lo sport, incontrare nuovi amici, conoscere e partecipare in modo positivo a tutte le
attività del gruppo/squadra che, come risaputo, è l’essenza del gioco del rugby.
La squadra Senior attualmente partecipa al
campionato nazionale di serie C-girone 4.
Finora l’Oltrefersina Sirena è stata la rive-
N
lazione del girone che comprende cinque
squadre trentine, tre veronesi e una bolzanina. I “Sirenotti” sono stati sicuramente la
rivelazione del campionato, attualmente
occupano la quarta posizione, lasciandosi
alle spalle anche squadre con una maggiore esperienza. Il settore giovanile ha in atto
una collaborazione con l’Asd Rugby Trento
con la quale i nostri giocatori junior disputano i vari campionati di categoria, allenandosi una volta alla settimana a Pergine e l’altra
a Trento. La nostra squadra è aperta a tutti
coloro che vorranno provare questo gioco,
anche ai semplici curiosi e a chi non ha mai
giocato. Ogni anno si avvicinano a noi molti
ragazzi che nulla sanno del rugby o provenienti da altri sport. Se sei curioso e vuoi provare, non esitare a contattarci!
A chi sono rivolti i nostri corsi?
• Categoria Juniores per ragazzi tra i 14 e i
17 anni
• Categoria Seniores dai 18 anni in su.
Divertiti con noi! Ti aspettiamo al campo di
Vigalzano a Pergine Valsugana ogni martedì
e giovedì dalle ore 19.00 alle 22.00.
info: Polisportiva Oltrefersina Madrano - Pergine Valsugana; 320 8542082 (Alessandro,
informazioni cat. Senior); 348 8209730
(Marco, informazioni cat. Junior dai 14 ai
17 anni); www.oltrefersina.it; e-mail:
[email protected]
facebook: Sirena Rugby Oltrefersina MARZO 2014 | ANNO 35 N. 98 | NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE
59
ASSOCIAZIONI
ORATORIO DON BOSCO
Don Bosco: giovani e sogni! Pergine e il carisma salesiano
un mese di distanza dall’arrivo dell’urna di don Bosco a Trento, l’Oratorio
“San Giovanni Bosco” di Pergine ha organizzato, nel mese di gennaio, una serie di
appuntamenti in occasione della festa del suo
patrono che la Chiesa ricorda il 31 gennaio.
Una serata dedicata ai collaboratori dell’Oratorio in cui riflettere sul suo ruolo all’interno della Comunità, una serata per i giovani all’insegna della testimonianza di un
ragazzo e una ragazza che hanno deciso di
consacrare la loro vita a don Bosco, una
veglia di preghiera e di affidamento al Padre,
Maestro e Amico dei Giovani, e infine la festa, festa per tutti, festa per il Gruppo Oratorio, per il Gruppo Scout e per le Figlie di
Maria Ausiliatrice, suore salesiane presenti
nella Comunità perginese.
Sabato 1 febbraio, dopo il ritrovo all’Oratorio, bambini, ragazzi, adolescenti e giovani che frequentano l’Oratorio e il Gruppo Scout, si sono
diretti presso la Palestra del “Marie Curie” per un pomeriggio di
musica, giochi e riflessioni sulla
figura del Santo dei Giovani.
La festa si è poi conclusa con
merenda per tutti e celebrazione
della Santa Messa nella Chiesa
Parrocchiale. Durante il pomeriggio il Gruppo Adolescenti dell’Oratorio ha voluto rappresentare in forma teatrale alcuni dei
Miei cari, io vi amo tutti di cuore, e basta
che siate giovani perché io vi ami assai, e,
vi posso accertare, difficilmente potrete
trovare chi più di me vi ami in Gesù Cristo
e che più desideri la vostra felicità.
A
(San Giovanni Bosco)
sogni di don Bosco, sogni che egli ha fatto
nel corso della sua vita e che lo hanno aiutato a porre le basi di quella che poi è diventata la Famiglia Salesiana. Il “sogno delle due
colonne” che ci ricorda quali sono i pilastri
della nostra esistenza: la devozione alla Ver-
Martina Dallafior
ASSOCIAZIONE ORNITOLOGICA CAPANNISTI TRENTINI
rmai da diversi anni l’Associazione
Ornitologica capannisti trentini svolge
anche attività didattiche, soprattutto volte ai
bambini delle scuole dell’infanzia ed elementari, che si vogliono addentrare nel meraviglioso mondo dell’ornitologia, con particolare riferimento alla conservazione delle
specie tipiche “trentine”.
Nel mese di maggio, il presidente Gilberto
Conci, coadiuvato da alcuni insegnanti, ha
tenuto una “lezione” ai ragazzi delle Scuole
elementari di Volano, presso il Parco Des Tor.
Durante l’incontro formativo, i bambini hanno “imparato” ad ascoltare il bosco; infatti
erano molteplici le specie che si sono potute riconoscere e udire nello splendido sce-
Didattica nelle scuole
O
60
gine Maria e la devozione al Santissimo
Sacramento dell’Eucaristia; il “sogno dei
nove anni” che ci invita a cercare la nostra
vocazione; il “sogno dell’uva” che ci insegna
a distinguere il Bene dal Male; il “sogno delle tre fermate” che ci esorta a farci esempio
per gli altri. I sogni, i sogni di don Bosco, ma
anche i desideri e le aspirazioni di tutti noi
sono stati al centro della Festa, affinché ci
impegniamo a renderli realtà e a non smettere mai di sognare cose grandi per la nostra
vita e per le persone che ci stanno
accanto.
La ricorrenza di San Giovanni Bosco è stata anche l’occasione per
ringraziare quanti si occupano dei
giovani, in particolare gli animatori, i capi scout, le suore salesiane, don Paolo e don Christian,
che, sotto la guida di don Bosco,
dedicano la loro vita e il loro tempo alla cura dei tantissimi ragazzi
a loro affidati. nario del parco. La cosa è stata ripetuta dal
socio Stefano Tonetti, che ha voluto regalare una giornata ricca di soddisfazione al
figlio Francesco e ai suoi compagni della
NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE | ANNO 35 N. 98 | MARZO 2014
classe IVA dell’Istituto comprensivo di Mezzocorona. Nella propria campagna ha presentato le principali specie “trentine” attraverso l’ascolto dei canti riprodotti in forma
digitale e la collezione di nidi che l’Associazione ha raccolto negli anni.
Esperienza positiva anche per alcune scolaresche del Perginese che, coadiuvate da
alcuni soci dell’Aoct, hanno provveduto a
posizionare dei nidi artificiali per l’avifauna
nelle campagne di Susà e Roncogno.
Alle scolaresche aderenti al “progetto avifauna” è stato consegnato un opuscolo “didattico” curato dall’Associazione con la rappresentazione delle più importanti specie di
avifauna. ASSOCIAZIONI
ASD QWAN KI DO “NHA LONG” DI PERGINE
l Qwan Ki Do, arte marziale cino-vietnamita, ha origini relativamente recenti,
nonostante fondi le sue radici nella più antica tradizione delle Arti Marziali. Il Qwan Ki
Do è il risultato degli studi, durati oltre 25
anni, del Maestro Pham Xuan Tong, a tutti
gli effetti fondatore di questa Arte.
Il 15 dicembre 2013 il Comitato regionale
trentino Qwan Ki Do in collaborazione con il
Club “Nha Long” di Pergine Valsugana ha
organizzato, nella palestra delle Scuole medie “Garbari”, la Festa del bambino 2013.
Sono intervenuti circa 120 bambini, provenienti da tutti i club della Regione, partecipando attivamente all’allenamento tenuto
dagli istruttori dei diversi centri e diretto
I
FERSEN TRIATHLON
dal Responsabile regionale. Durante la manifestazione è stata rappresentata un’antica fiaba, interpretata da un giovane atleta
di Pergine nel ruolo di “Piccola Tigre”. La
storia, ambientata nel XV secolo, narra le
leggendarie gesta di un grande Maestro
che, con pazienza, passione e grande attenzione, istruisce un bambino, diventato poi
“Piccola Tigre”, nell’arte marziale di cui è
ultimo testimone. Sullo sfondo la costruzione della Grande Muraglia e le lotte interne tra le guardie dell’Imperatore e i contadini cinesi.
“Piccola Tigre”, una volta deceduto il Maestro, rimane l’ultimo depositario di questa
arte marziale così antica e romantica, in cui
l’uomo domina la forza osservando e imitando la natura che lo circonda. Così i suoi
gesti diventano zampate di tigre, scatti di
mantide, confuse danze di scimmia, movimenti incantatori di serpente, eleganti equilibrismi di gru. Per questo il Centro Qwan Ki
Do “Nha Long” di Pergine si impegna a
istruire i giovani in un’arte così affascinante
con tenacia e dedizione.
Augurandoci di avere stuzzicato la curiosità
di molti, il Club “Nha Long” di Pergine vi
aspetta...
Per info: cell. istruttore Mirko Longhi 349
231653 - palestra Scuole medie “Ciro Andreatta”, martedì ore 18.00-22.00 e giovedì
ore 18.00-22.00. Largo ai giovani
opo l’entusiasmante esperienza del
“Summer youth camp”, tenutosi la
scorsa estate, e dedicato ai ragazzi che hanno
voluto provare la triplice disciplina, il Volksbank Fersen Triathlon ha ufficialmente avviato, con l’inizio di gennaio, l’attività del settore giovanile. Il lavoro svolto nel periodo
estivo, che ha coinvolto dodici ragazzi, ha
dato lo spunto alla Società perginese di organizzare in via continuativa la promozione e
la diffusione del triathlon dedicato ai giovani.
Seguiti con grande professionalità dai due
tecnici federali Pietro Fontanari e Mara Toldo, i giovani triathleti hanno iniziato gli allenamenti dividendosi tra le sedute di nuoto,
presso la piscina comunale di Pergine e le
sessioni di ginnastica e attività motoria presso la palestra delle Scuole medie “Ciro Andreatta”. Per la prima fase della stagione
sono previsti tre allenamenti settimanali, ma
dal prossimo mese di maggio, con l’avvicinarsi delle prime gare, gli impegni diventeranno quattro per poter così preparare al
meglio i giovani atleti. Sono previste, nel
corso della primavera, anche partecipazioni
a competizioni di corsa e di duathlon per
dare la possibilità ai ragazzi di misurare la
loro preparazione e per farli crescere sotto il
profilo agonistico.
L’obiettivo per la stagione estiva sarà la partecipazione alle gare del circuito Nordest triathlon Cup, che già l’anno scorso hanno visto i
D
Festa del bambino 2013
ragazzi guidati da Pietro e Mara gareggiare
con buoni e incoraggianti risultati.
Il Presidente del Fersen Triathlon sottolinea
l’importanza di questa iniziativa, che rappresenta un’occasione senza precedenti per
offrire ai soggetti in età evolutiva la possibilità di maturare una serie incredibile di esperienze motorie, unica in Valsugana e una
delle poche in tutta la Provincia. Il team perginese invita tutti i giovani, interessati alla
pratica di questa bellissima e affascinante
multidisciplina, a contattare la Società nel
ASD PANATRIAL
Allenamenti in corso
iamo all’inizio di un nuovo anno, periodo questo in cui si fa un resoconto della stagione appena trascorsa guardando però alla stagione che partirà tra poco.
L’attività svolta nella stagione passata è stata impegnativa, ma di grandi soddisfazioni. All’area Panatrial gli allenamenti dei
soci sono stati intensi, concentrati sopratutto nei fine settimana, ma in primavera,
come le giornate tendevano ad allungarsi,
l’area si affollava anche la sera fino al
sopraggiungere del buio per due-tre giorni
alla settimana. Abbiamo organizzato due
allenamenti con istruttori federali rivolti
S
caso vogliano provare uno sport nuovo e
avvincente.
Per informazioni contattare via mail la Società al seguente indirizzo: [email protected] soprattutto ai giovani e a chi cerca di affinare la tecnica per il superamento di ostacoli sempre più impegnativi.
Durante questi allenamenti si impara anche
ad assistere i compagni sugli ostacoli in
modo da affrontarli in sicurezza.
La “Panapollo” poi è stata una festa del trial
con gara sociale e pranzo, molto affollata
sia di partecipanti che di pubblico accorso
a vedere e applaudire quelli bravi e anche
quelli che ci provano con qualche difficoltà
in più. Anche il tempo ci ha graziati trattenendo la pioggia fino a manifestazione ultimata.
MARZO 2014 | ANNO 35 N. 98 | NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE
61
ASSOCIAZIONI
È poi con infinito orgoglio che voglio elencare i risultati ottenuti dai soci Panatrial
durante la stagione agonistica 2013. Partirei
da Luca Pallaoro, 12 anni, che ha conquistato il titolo di Campione Italiano Juniores
D, alla sua prima stagione agonistica in
moto, sapendo dominare l’ultima prova di
campionato nella quale i primi quattro in
classifica erano racchiusi in soli tre punti.
Nel campionato Triveneto si è classificato
terzo. Nella stessa categoria troviamo Emily Nadalini, 11 anni, che si è classificata al
settimo posto nel campionato italiano Juniores e quinta nel Triveneto. Mattia Tabarelli,
15 anni, si è classificato quinto nella categoria Juniores B dell’italiano e secondo al Triveneto ed è stato convocato per rappresentare il Trentino al Trial delle Regioni, gara a
squadre a livello nazionale, contribuendo in
maniera importante alla conquista del quarto posto assoluto Juniores. Lorenzo Vicentini, 10 anni, invece ha raggiunto la seconda
posizione nel Triveneto categoria E.
Grandi risultati anche tra i membri del direttivo Panatrial, qui partiamo da Gianni Tabarelli che quest’anno in sella a una Fantic 240,
moto del 1981, ha vinto il Campionato Italiano Epoca nella massima categoria, primo
anche nel Campionato Triveneto Epoca, ha
conquistato la prima posizione al Trial delle
Regioni Epoca e ha partecipato conquistando
la seconda posizione a una gara di Europeo
Epoca svoltasi in Spagna. Marco Pallaoro è
campione triveneto TR5 e ha partecipato
come assistente al campionato italiano juniores seguendo il figlio Luca. Alberto Nadalini
è riuscito ad aggiudicarsi la terza posizione
nel Triveneto TR5 over e ha assistito la figlia
Emily nell’italiano juniores.
Questi sono i risultati di particolare prestigio, ma nella parte alta della classifica troviamo altri soci Panatrial come la terza posizione di Nicola Masera TR5, Fulvio Moscon,
quinto nella TR4, e altri ancora, per noi
chiaro segnale della validità dei percorsi di
allenamento creati alla Panatrial.
Quest’anno vorremmo organizzare alcuni allenamenti con tecnici qualificati per ragazzi e
neofiti: la festa del trial si svolgerà in tarda
primavera e stiamo lavorando per portare un
allenamento Juniores di livello nazionale,
speriamo di farcela.
Nel mese di dicembre ci hanno fatto visita,
per visionare l’area, i piloti delle Fiamme Oro
Fabio Lenzi, pluricampione e istruttore federale, Matteo Grattarola, campione Italiano in
carica nella massima categoria, la TR1, e
Daniele Maurino, giunto secondo, i quali oltre ad aver apprezzato l’area, ci hanno dato
consigli per la sistemazione della parte ancora da perfezionare. I lavori all’area sono sempre in primo piano e noi del Direttivo siamo
sempre alla ricerca di fondi per eseguirli. Il Presidente e il Direttivo Panatrial
ASSOCIAZIONE PROMOZIONE SOCIALE RISING POWER Scuola di Musica Moderna
ono passati ormai 32 anni dalla nascita
nel nostro Gruppo, 27 dalla nascita della nostra Associazione e 20 da quando abbiamo deciso di iniziare i nostri corsi musicali,
stimolati da molti ragazzi che volevano imparare a suonare gli strumenti che si usano nel
rock, pop e nella musica leggera. In questi
anni ci siamo sempre impegnati con tutte le
nostre risorse per mantenere viva la nostra
attività, affrontando crescenti e costanti difficoltà e cercando di crescere e migliorarci.
Il nostro è stato un percorso continuo, partendo da zero, senza conoscenze o favoritismi, fatto di risorse personali, di serio e costante impegno. Ci siamo sempre adattati in
spazi di fortuna, ospitati da scuole o in sedi
comunali con una sola stanza, e dopo dieci
anni di continue domande, raccolte firme,
articoli, petizioni, nel 2008 siamo stati dislocati in una sede composta da tre piccole stanze presso le Scuole “Ciro Andreatta” che in
quel periodo per noi è stata provvidenziale.
Ma la novità più importante e inaspettata
per la nostra attività si è presentata l’anno
scorso: a seguito di una nostra nuova richiesta l’Amministrazione comunale ci ha prospettato l’opportunità di trasferirci al nuovo
S
62
Una delle sale adibite ai corsi
Centro Giovani Kairos, stipulando una convenzione con Asif Chimelli. La nuova sede
finalmente adatta e sonorizzata, è composta
da tre aule e un ufficio/regia. Questo ci ha
permesso per la prima volta di accogliere
tutte le iscrizioni e così di poter far fronte al
bacino d’utenza perginese. A questo proposito, ricordiamo che le iscrizioni sono sempre aperte e che per informazioni potete
contattarci al nostro numero 0461 718131
o alla mail: [email protected]
La nuova sede ci consentirà di esprimerci al
NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE | ANNO 35 N. 98 | MARZO 2014
meglio e ci responsabilizza ancor di più verso l’Amministrazione comunale, ma soprattutto verso gli allievi; ci sarà da impegnarsi
maggiormente, con attenzione, professionalità e caparbietà, perché le spese ovviamente sono onerose e la gestione più complessa,
ma siamo convinti ne valga la pena.
Il tempo impiegato come volontariato da
parte nostra è intenso e a volte faticoso, tanto che per alcuni è difficile da credere, riconoscere e capire.
Ma noi abbiamo visto crescere con la musica oltre mille ragazzi; per molti di loro è
diventata una radicata passione, per alcuni
un lavoro.
Alcuni “ragazzi” ora insegnano nella Scuola
dove loro stessi erano partiti, altri hanno sviluppato una forma di espressione che li ha
resi ancora più unici e, probabilmente, più
sicuri di sé perché a volte la musica rivela
quello che le parole non possono dire.
Vi aspettiamo quindi ai nostri prossimi
appuntamenti musicali, dei quali potrete
essere informati scrivendo al sito www.rising
power.it o su facebook, iscrivendovi ai gruppi Rising Power e Scuola Musica Moderna
Rising Power. ASSOCIAZIONI
CAI SAT SEZIONE DI PERGINE VALSUGANA
a presenza della Sat a Pergine risale
all’anno 1885 sotto forma di Delegazione. Nel 1934 la Delegazione si trasformò
in Sottosezione e solo nel 1948 si poté svolgere la prima Assemblea generale nella quale i soci poterono votare il primo Consiglio
direttivo. I soci della sezione nel 2013 hanno raggiunto il numero di 634 iscritti. Il
Consiglio direttivo, conseguente all’Assemblea elettiva del 25 gennaio 2013, è così
composto: Presidente Cesare Pirotta; Vicepresidente Giovanni Mattivi; Segretario
Daniela Cava; Cassiere Claudia Beber; Consiglieri Paolo Berlanda, Gianni Toldo, Fulvio
Tomasi, Marco Tondini, Giorgio Visintainer;
Revisori dei conti: Nicola Betti Motter, Clau-
L
Programma attività 2014
dio Fruet e Giovanni Girardi. Dalla relazione
del Presidente Cesare Pirotta è emersa un’associazione in salute e in continua crescita e
non soltanto per il dato numerico dei soci.
La Sezione ha l’affidamento del Rifugio Sette Selle che è stato dato in gestione a Lorenzo Ognibeni che assicura oltre alla consueta
apertura estiva, anche l’apertura in tutti i
fine settimana e festività nel corso dell’anno. Un gruppo di volontari hanno curato la
manutenzione e sistemazione dei 20 sentieri in carico alla sezione per uno sviluppo pari
a circa 83 km. Le venti gite sociali effettuate nel 2013 hanno registrato un incremento
della partecipazione dei soci e simpatizzanti. È un’Associazione aperta alla collabora-
Data
Attività
Località
Quota
Gruppo
19/01/2014
Ciaspole
Val di Tires
m 1.603
Catinaccio
Pizzo di Levico
m 1.908
Altipiano
Vezzena
Malga Borche
e Malga Levi
Meeting del Lagorai
m 1.802
m 2.015
Val di Peio
02/02/2014
Ciaspole
16/02/2014
Ciaspole
02/03/2014
Ciaspole
Lagorai
Gruppo
del Brenta
16/03/2014
Ciaspole
Cima Roma
m 2.837
13/04/2014
Escursionistica
Riviera degli Ulivi
m 431
Garda Centrale
27/04/2014
Escursionistica
m 1.033
Altipiano di
S. Genesio
11/05/2014
Escursionistica
m 1.660
Gruppo Brenta
25/05/2014
31/05/2014
Escursionistica
Turistica Culturale
Castello Greifenstein
e biotopi San Genesio
Giro dei rifugi
del Basso Brenta
Gita Culturale
in Aspromonte
08/06/2014
Escursionistica
Giro delle malghe
m 2.086
22/06/2014
Escursionistica
Passo Rolle
al lago di Calaita
m 2.099
06/07/2014
Escursionistica
Camminasat
13/07/2014
Escursionistica
Anello di Kasern
Rifugio Giogo Longo
m 2.590
Val Aurina
20/07/2014
Escursionistica
Sentiero Delio Pace
m 2.350
Lagorai
27/07/2014
Cicloturistica
03/08/2014
Escursionistica
17/08/2014
Escursionistica
31/08/2014
Escursionistica
S. Candido - Lienz
Traversata del Sella
m 3.152
e Piz Boè
Traversata dalla Val Ridanna
m 2.690
a Val Passiria
Traversata Pale di
m 2.939
S. Martino e Fradusta
14/09/2014
Escursionistica
Cima Bocche
m 2.745€
28/09/2014
Escursionistica
Punta Vallaccia
m 1.530
12/10/2014
Escursionistica
Traversata da Schloss Stein
m 1.270
a la Testa di Signato
26/10/2014
Escursionistica
Sentiero del Vù
m 1.241
Escursionistica
Monte Castello
e il Santuario
m 779
09/11/2014
zione con altre realtà come il Soccorso Alpino e la Scuola Intersezionale di alpinismo e
scialpinismo Lagorai. È continuato con reciproca soddisfazione il progetto di “montagnaterapia” con il locale Centro di salute
mentale; la collaborazione, supportata da
alcuni nostri soci, ha consentito di accompagnare una ventina di utenti del Centro
durante otto uscite in ambiente montano.
Durante l’Assemblea è stato distribuito il
programma delle attività escursionistiche
dell’anno 2014 che prevede le escursioni
riportate nella tabella, alle quali aggiungere
la “Grostolada” del 28 febbraio, il pranzo
sociale il 6 aprile, il Congresso Sat il 19 ottobre e la Castagnata sociale il 7 novembre. Dislivello
Sal. m 550
Disc.€m 550
Sal. m 504
Disc. m€504
Sal. m 625/840
Disc. m€625/840
Tempi
Sal. 2.00
Disc. 1.45
Sal. 2.00
Disc. 2.00
Sal. 2.15/2.45€
Disc. 2.00/2.30
Sal. m 400
Disc. m€400
Sal. m 750
Disc. m 750
Sal. m 990
Disc. m 200
Sal. m 830
Disc. m 830
Sal. 2.30
Disc. 2.00
Sal. 3.00
Disc. 2.15
Sal. 3.45
Disc. 1.00
Sal. 2.45
Disc. 2.30
Facile
Facile
Media
Media
In corso di
organizzazione
Altipiano
di Avelengo
Media
E
E
EE
ETC
Conca Primiero
Sal. m 578
Disc. m 900
Sal. m 350
Disc. m 830
Sal. 2.50
Disc. 2.10
Sal. 3.50
Disc. 1.50
Sal. m 1.015
Disc. m 1.015
Sal. m 950
Disc. m€950
Km 41
Sal. m 915/1.195
Disc. m 1.025/1.305
Sal. m 1.273
Disc. m€1.010
Sal. m€€450/150
Disc. m€1.850/1.630
Sal. m 810
Disc. m€1.100
Sal. m 1.110
Disc. m€1.365
Sal. m 923
Disc. m€200
Sal. m 1.020
Disc. m€1.082
Sal. m 710
Disc. m€710
Sal. 4.30
Disc. 1.30
Sal. 3.30
Disc. 2.15
Ore 2.45
Sal. 2.45/3.45
Disc. 3.00/2.45
Sal. 3.45
Disc. 2.15
Sal.€e Disc.
7.00/5.00
Sal. 3.00
Disc. 2.45
Sal. 3.15
Disc. 2.45
Sal. 3.40
Disc. 2.00
Sal. 3.30
Disc. 2.30
Sal. 3.00
Disc. 2.30
Da definire
E
E
E
Gruppo Sella
Miniere
Monteneve
Gruppo Pale
S. Martino
Catena di
Cima Bocche
Gruppo
dei Monzoni
Altipiano
del Renon
Canale del Brenta
Col d’Astiago
Monte Castello
Difficoltà
E
EE
Facile
EE
E
EE
EE
EE
E
E
E
MARZO 2014 | ANNO 35 N. 98 | NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE
63
ASSOCIAZIONI
CIRCOLO TENNIS PERGINE
A pieno regime la Scuola tennis
n ottobre si è svolta l’Assemblea sociale
nella quale è stato rinnovato il Consiglio
direttivo. Esso è composto da Luca Paoli (presidente), Alberto Vianello (Vicepresidente),
Denis Beber (Cassiere), Andrea Bernardi
(Segretario), Giancarlo Micheletti (Scuola
tennis), Faramarz Salgoughi (struttura e attività sociale), Claudio Lorenzi (Scuola tennis
e agonisti, rapporti FIT). Si è svolto nel mese
di novembre il Torneo rodeo giovanile che ha
visto la partecipazione di numerosi ragazzi
provenienti da tutto il Trentino Alto Adige e
anche dalla provincia di Verona.
Grazie al Maestro Dimitar Marashliev c’è
stata la partecipazione di alcune ragazze
bulgare e tedesche. Il torneo è stato organizzato per le categorie under 10-12-14
maschili e femminili e ha visto un ottimo livello di gioco. I vincitori per la categoria
under 14 sono stati Virginia Torboli del CT
Arco e Andrea Bianchi dell’Happytennis di
Mori. Buon terzo posto per Schein Nardelli del CT Pergine. Dominio del TC Rungg di
Appiano per la categoria under 10 femminile con Anna Santa che ha battuto la compagna di circolo Vassiliev, mentre tra i ma-
I
schi ha vinto Simone Pigaiani dello Scaligero Verona su Riccardo Cappelletti dell’Ata
Battisti Trento.
Nell’under 12 femminile ha prevalso la prestanza della bulgara Nikol Dobrilova che ha
battuto la nostra Theodora Gajic, la quale è
riuscita ad arrivare in finale dopo aver battuto avversarie sulla carta più quotate grazie al suo spirito combattente.
Dominio del CT Pergine nella categoria
under 12 maschile dove siamo riusciti a
ASSOCIAZIONE DEI TESTIMONI DI GEOVA
olti perginesi ogni settimana transitano in Via Petrarca davanti alla Sala
del Regno dei Testimoni di Geova, e forse
alcuni di loro si saranno chiesti: “Che attività si svolgono al suo interno?” Vediamo di
scoprirlo.
La Sala del Regno dei Testimoni di Geova di
Pergine è stata costruita negli anni ’90 dai
Testimoni del posto, che hanno prestato gratuitamente le loro capacità e le loro energie
per dar vita a quello che considerano il loro
centro di adorazione. La Sala conta circa 160
posti a sedere ed è dotata di un impianto
acustico per conferenze.
Ogni settimana oltre un centinaio di persone della zona si riuniscono in questa Sala
semplice ma confortevole per ascoltare informazioni tratte dalle scritture. Il giovedì
sera il programma inizia alle ore 20.00 e
prevede tra le altre cose una scuola detta di
“Ministero”, un vero e proprio corso di oratoria, istituito a livello mondiale nel 1943,
Informazioni
M
64
che si propone di aiutare tutti a migliorare
nella lettura e nell’arte d’insegnare le Sacre
Scritture. La domenica alle 9.30 invece viene pronunciato un discorso rivolto specialmente al pubblico della durata di mezzora,
nel quale vengono sviluppati diversi soggetti ogni settimana, dalla famiglia all’istru-
NOTIZIE DEL COMUNE DI PERGINE | ANNO 35 N. 98 | MARZO 2014
piazzare 4 ragazzi ai primi 4 posti con la
vittoria di Ivan Martinelli su Francesco Paoli. Terzi si sono classificati Leonardo Pantezzi e Gianluca Paoletti.
È attualmente a pieno regime la Scuola tennis del Circolo seguita dal Maestro Dimitar,
Scuola che è certificata dalla Federazione Italiana Tennis. Sono più di 70 i bambini che
praticano il tennis per tutti i livelli di gioco,
dal minitennis fino all’agonismo. Il Circolo
ha partecipato con una squadra giovanile
alla Winter cup regionale. Si è ben comportato piazzandosi al terzo posto nel suo girone mancando la qualificazione alla semifinale per poco, riuscendo, però, a creare un
gruppo compatto di bambini appassionati
del gioco. È stato organizzato durante la
stagione invernale un torneo di doppio, a
carattere sociale, il quale ha visto la massiccia partecipazione di svariate coppie di
giocatori. Si apriranno a fine marzo i tesseramenti per l’anno 2014-2015, che introdurranno importanti novità. Vi ricordiamo
che il Circolo e il relativo bar sono aperti a
tutti e che per quest’anno ci saranno gradevoli sorprese. zione. Di solito i presenti possono partecipare con dei commenti alle varie parti in programma, così da arricchire la
trattazione di un determinato argomento.
All’interno della Sala si trova
anche una piccola biblioteca
accessibile a chiunque negli
orari di apertura della stessa,
con diverse opere di consultazione e anche un computer
per fare ricerche. Nel piano
interrato, inoltre, si trova un
ampio parcheggio con circa
una ventina di posti auto. E ovviamente l’ingresso è libero! Per informazioni:
tel. 0461 510952 - 328 0357426, e-mail:
[email protected]; sito
ufficiale dei Testimoni di Geova: www.jw.org
Orari delle locali adunanze settimanali:
giovedì ore 20.00 - domenica ore 9.30. 

Documenti analoghi