La Ottavio Bottecchia 2014

Commenti

Transcript

La Ottavio Bottecchia 2014
Bici d'epoca e bici d'oggi
La Ottavio Bottecchia 2014
Tra le pendici del Monte Grappa
si è svolta la IV edizione
de “La Ottavio Bottecchia”
VI tappa del Giro d’Italia d’Epoca
di Alessio Berti
I ciclostorici sul Ponte degli Alpini
a Bassano del Grappa
Semonzo del Grappa (TV). Tra le pendici del Monte Grappa e la suggestiva vallata del Piave si è svolta la quarta
edizione de “La Ottavio Bottecchia” Strade Bianche d’Altamarca, valida anche come sesta tappa
del Giro d’Italia d’Epoca.
Con la regia di Mauro Piccin e Christian Cappelletto un centinaio di ciclostorici si sono ritrovati in quel di Semonzo del
Grappa per trasferirsi di buon mattino in centro a Conegliano davanti al nuovissimo negozio De marchi Vintage, pensate
che in titolari di quest’azienda hanno distribuito gratuitamente ai partecipanti che avevano scelto di pedalare il
percorso lungo, una maglia d’epoca a testa da indossare durante la gara, una sorpresa veramente gradita da tutti
i ciclostorici.
Marzio Bruseghin ex ciclista su strada italiano,
http://bicidepoca.com
Realizzata con Joomla!
Generata: 29 September, 2016, 16:44
Bici d'epoca e bici d'oggi
professionista dal 1999 al 2012 con Alessio Berti.
La Corsa si snodava tra la pianura trevigiana, il Montello e le colline asolane nonchè tutta la zona del Piave, quel Piave
(prima guerra mondiale) che respinse con tanto coraggio e ardore lo straniero ( Austriaci) dopo la terribile disfatta di
Caporetto.
Queste erano le strade dovei si allenava Ottavio Bottecchia prima del Tour de France.
Folta la presenza
di ciclostorici Francesi a "La Bottecchia"
Lo svolgimento della manifestazione ha avuto l'inizio già da sabato primo Giugno con una bellissima pedalata verso
Bassano del Grappa che con il suo bellissimo Ponte degli Alpini e l’accoglienza a Palazzo Ca’Sturm
deliziava i cicloeroici in quella che i più moderni amano definire una slow bike.
Domenica 2 giugno; trasferimento in Bus dei Ciclostorici da Semonzo del Grappa in direzione di Conegliano per la
partenza della sesta tappa del GIDE , due i percorsi 70 e 140 chilometri con la possibilità di ridurre a 120 in caso di
crisi….quella di fame non era contemplata, perché con tutti quei ristori più che la fame il pericolo era la gotta.
L’ associazione Altamarca in collaborazione con il Consorzio Vivere il Grappa, ASD ViviBike , ASD Team Macro,
la De Marchi il gruppo Serenissima e gli alpini di Semonzo del Grappa hanno contribuito alla buona riuscita di questa
manifestazione, insomma un pot pourri di prosecco soppressa e fatica autentica.
All’indomani della cronometro del Giro d'Italia professionisti del Monte Grappa e a cent’anni dal inizio della
http://bicidepoca.com
Realizzata con Joomla!
Generata: 29 September, 2016, 16:44
Bici d'epoca e bici d'oggi
Grande Guerra, si è respirato un clima di allegra euforia e contemporaneamente di grande rispetto verso tutti coloro che
in queste montagne hanno perso la vita per difendere la nostra Patria.
Si sono viste tante facce nuove alla Ottavio Bottecchia oltre naturalmente ai soliti senatori, e questo fa ben sperare per il
futuro del ciclismo d’epoca, facce giovani entusiaste e frizzanti, merito del fatto che erano alla loro prima
ciclostorica? Del paesaggio così bello ed austero? O saranno state forse tutte quelle bollicine che giravano per i ristori,
mah! Ai posteri l’ardua sentenza, intanto noi vi diamo l’arrivederci alla prossima edizione.
http://bicidepoca.com
Realizzata con Joomla!
Generata: 29 September, 2016, 16:44