IN ONORE DI MICKY WOLFSON Collezionismi e

Commenti

Transcript

IN ONORE DI MICKY WOLFSON Collezionismi e
Venerdì 20 febbraio 2015
Scuola di Scienze della Formazione
Università degli Studi di Genova
Aula magna, Palazzo Eridania- Corso Andrea Podestà 2, Genova
IN ONORE DI MICKY WOLFSON
Collezionismi e collezionismo d’arte, tra passione privata e
fruizione pubblica
Programma:
Ore 10.00 - Saluto del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Genova, del Preside della Scuola di Scienze Sociali, del
Direttore del DISFOR, del Vice Governatore Lions dott. Nino Emilio Rinaldi
Ore 10.30 - Maria Grazia Montaldo (DISFOR), introduzione alla giornata di studio.
Ore 10.45 – Mauro Coccoli (DIBRIS), Il corso di laurea in Scienze della Comunicazione e la Wolfsoniana
Ore 11.00 - Mitchell Wolfson, L’esperienza di un collezionista tra l’America e l’Italia. Un dialogo con Maria Grazia Montaldo
Ore 11.30 - Gianni Franzone (Wolfsoniana), Dalla collezione Wolfson alla Wolfsonian di Miami
Ore 11.45 – Matteo Fochessati (Wolfsoniana), Dalla collezione Wolfson alla Wolfsoniana di Genova
Ore 12.00 - Lauro Magnani (DIRAAS), Lo spazio della collezione
Ore 12.15 – Laura Stagno (DIRAAS), Tra Genova e Roma. Trasferimenti di opere d’arte e identità delle collezioni Doria
Pamphilj, XVIII – XX secolo
Intervallo per colazione
Ore 14.30 – Patrizia Velotti (DISFOR), Il collezionismo e le sue ragioni
Ore 14.45 – Pino Boero (DISFOR), Fiabe, bambini e francobolli
Ore 15.00 – Gigliola Novali (CSB Scienze della Formazione), Il fondo antico della Biblioteca di Scienze della Formazione:
contributi per la storia del collezionismo e della cultura libraria a Genova
Ore 15.15 – Caterina Olcese (Soprintendenza ai Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Liguria), Il collezionismo
nell’ottocento
Ore 15.30 - Guglielmo Polastri , (già Facoltà di Ingegneria), Case e collezionismo
Ore 1545 - Giovanna Rotondi Terminiello (già Soprintendenza ai Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Liguria), Il
collezionismo a Genova. E oggi?
Ore 16.00 – Ezia Gavazza (già DIRAS), Collezionismo: ma dov’è la Storia dell’Arte?
Intermeeting Lions
Castello Bruzzo
Via Piaggio, 9 - Genova
Telefono:
010 860 2333
Castello Bruzzo sorge su un poggio che domina il porto di Genova ed il mare. Il castello fu progettato nel 1904. La costruzione a
tre piani, in parte merlata e in parte con tetti spioventi, costituisce il fulcro del complesso paesistico ed emerge dalla massa
boscosa sottostante grazie all’accostamento cromatico della pietra, dei mattoni rossi e delle merlettature in cemento bianco.
Percorrendo il parco s’intuiscono da un lato lo studio del progettista nel tracciare i sinuosi percorsi del giardino, dall'altro
l'attenta composizione di sentieri, vedute ed elementi d’arredo disseminati nell’area. L'accesso al Castello avviene attraverso un
ponte sospeso sopra un fossato dove furono scavate finte grotte. Tra i vari ambienti, impreziositi di decorazioni ed arredamenti
antichi in stile, spicca il salone centrale, nel quale troneggia un ampio camino in pietra su cui è dipinto un tondo con "San
Giorgio trafigge il Drago".
Ore 20
- Aperitivo di benvenuto
Ore 20,30 - Cena
Ore 22,00 - Conferenza di Micky Wolfson
Premiazione da parte delle Autorità Lions del Distretto 108 Ia2
Note su Mitchell Wolfson
Mitchell Wolfson è nato a Miami nel 1939 e si è laureato alla Princeton University specializzandosi poi
presso la Johns Hopkins School for Advanced International Affairs a Washington e Bologna, città nelle
quali ha iniziato la sua attività diplomatica prima di trasferirsi a Genova [8].Nel 1986 ha fondato a Miami
"The Wolfsonian", punto di raccolta delle opere collezionate durante decenni in ogni parte del mondo e tese
a conservare, valorizzare ed illustrare opere delle arti decorative e di propaganda. Nel 1993 Wolfson apre
una sede della Wolfsonian anche a Genova, città alla quale nel frattempo si è affettivamente legato, e affida
la collezione destinata al capoluogo ligure alla Fondazione regionale intitolata a Cristoforo Colombo, che
diventa gestore e amministratore del museo con il contributo della Regione Liguria e del Comune di
Genova. Nel 2007 dona definitivamente la collezione alla Fondazione, divenuta ora Fondazione Regionale
per la Cultura e lo Spettacolo[8].
A completamente dell'opera divulgativa, Wolfson ha fondato nel 1986 una pubblicazione unica nel suo
genere, "The Journal of Decorative and Propaganda Arts" (DAPA), curata dalla Wolfsonian-FIUU, che forte di numerosi numeri monografici - ha ottenuto riconoscimenti e premi a livello internazionale[8].

Documenti analoghi

LA COLLEZIONE WOLFSON A GENOVA Serata in onore di Mitchell

LA COLLEZIONE WOLFSON A GENOVA Serata in onore di Mitchell Mitchell Wolfson è nato a Miami nel 1939 e si è laureato alla Princeton University specializzandosi poi presso la Johns Hopkins School for Advanced International Affairs a Washington e Bologna, cit...

Dettagli

di Luisa Laureati - Giuliano Briganti

di Luisa Laureati - Giuliano Briganti Ma tutto questo non spiega ancora perché ci occupiamo di lui in questo piccolo spazio che è dedicato ai fatti dell’arte. Micky che è mi dicono tra i quindici uomini più ricchi d’America ha creato a...

Dettagli

Unamericanoin città

Unamericanoin città Why did you choose Genoa for the Wolfso n i an a? I never imagined an Italian Wolfsoniana that could have been anywhere but Genoa. It wasn’t really a choice, let’s call it fate, destiny, the sense ...

Dettagli

tutta l`arte da vedere in

tutta l`arte da vedere in tra le diverse istituzioni, che dialogad’Arte Moderna (GAM), inaugurato no tra loro attraverso comuni iniziatinel 2004, ha invece ridato lustro a una ve espositive e reciproci scambi tra le collezi...

Dettagli