Diapositiva 1 - CAI Parabiago

Commenti

Transcript

Diapositiva 1 - CAI Parabiago
Club Alpino Italiano
Sezione di Parabiago
Club Alpino Italiano
Materiali
Materiali: domande
Che tipo di attività voglio svolgere?
passeggiata, camminata, trekking leggero, trekking intensivo
Prevedo percorsi giornalieri o di più giorni?
eventualità di i pernottamenti "outdoor", di pranzi e cene da campo
Porto con me molte cose?
sarebbe meglio ridurre sempre il carico ma non potendo o volendolo fare, lo
zaino deve essere in grado di contenere a sufficienza. Nel dubbio è meglio
prendere uno zaino più piccolo
Ho mal di schiena o altre problematiche?
la zona lombare è sovraccaricata in cammino e un buono zaino può ridurre di
molto l'influenza del peso sulla zona. Le spalle soffrono spesso del contatto con
spallacci non studiati appositamente
Qual è il mio budget di spesa?
occorre fissare un tetto massimo entro il quale rimanere, anche se i prodotti di
qualità, oltre a durare di più, hanno performance nettamente superiori
Materiali: lista
INDISPENSABILI
• Zaino con copri zaino
• Scarponi
• Pronto soccorso
• Giacca impermeabile
• Pile leggero
• Calze da trekking
• Cappello/fascia
• Guanti leggeri
• Fischietto, pila/luce
• Bussola, altimetro, cartina
• Borraccia
UTILI
• Cellulare
• Cappello
• Coltello
• Occhiali da sole
• Sacchetti di plastica
• Nastro adesivo
• Cordino 3mm
• Mollette
• Crema solare
LASCIAMOLI A CASA
• Creme di bellezza
• Kg di ricambi
• Cibo o integratori in
esagerazione
• Alcool
• Gadget tecnologici
• Game boy
• Asciugacapelli
• …
Materiali: zaino
Materiali: zaino
Come impostare lo zaino in modo ottimale?
1. Per provare lo zaino si consiglia di caricarlo (ca. 8 kg) e in seguito
di allentare tutte le cinghie. Indossare lo zaino.
2. Collocare la cintura lombare a metà dei fianchi (posto dove
sporgono le ossa) e stringere.
3. Stringere gli spallacci in modo che il peso principale sia ancora
ripartito sulla cintura lombare. L’imbottitura delle spalle deve
essere ben in contatto con il corpo. Le fasce di regolazione alla
fine degli spallacci dovrebbero essere all’altezza delle ascelle.
4. Chiudere e stringere la fascia pettorale fino a che si ottiene una
posizione comoda senza tuttavia compromettere la respirazione.
La fascia pettorale stabilizza gli spallacci e ripartisce così il peso in
modo ottimale.
5. Fasce di regolazione: a seconda del terreno, le fasce di
regolazione permettono di aumentare la libertà di movimento
(allentate in caso di terreno semplice) o di migliorare la ripartizione
del carico (strette in caso di terreno difficile).
Materiali: zaino
Come caricare lo zaino?
1. Scomparto inferiore Nella parte inferiore vengono soprattutto
messi oggetti ingombranti come p. es. sacco a pelo. Le fessure
possono essere riempite con t-shirt o biancheria.
2. Scomparto principale (parte centrale) Nello scomparto principale
vengono messi gli oggetti più pesanti come p. es. funi, scarpe,
bibite, vestiti e cibo.
3. Tasche d’inserimento laterali è possibile collocare le aste della
tenda o le bottiglie.
4. Scomparto nel cappuccio Qui vengono collocati oggetti piccoli
che devono essere a portata di mano.
5. Fasce di compressione Le fasce di compressione permettono di
adeguare il volume al contenuto in base alle necessità (p. es. man
mano che la dispensa diminuisce durante gite di più giorni).
Stringendo le fasce si migliorano la ripartizione e il controllo del
peso.
6. Fissaggio Si consiglia di fissare solo oggetti leggeri allo zaino,
come materassino o indumenti bagnati. Una coulisse elastica può
servire a fissare i bastoncini da trekking.
Se si prevede un tempo instabile si consiglia di mettere vestiti, sacco a
pelo ecc. in sacchi impermeabili o di plastica.
Materiali: zaino
Capacità: zaino giornaliero (25/30 lt.) escursioni più lunghe (35/50 lt.)
Impermeabilità
Ventilazione dorsale: tessuti a rete
Peso: non oltre i 2 kg
Tessuti: robusti, antistrappo e resistenti ai raggi UV, impermeabili.
Telaio interno
Accessi
Tasche: laterali meglio se a scomparsa
Spallacci: sagomati, ergonomici, imbottiti con materiali
Sistema di carico interno
Sistema di carico esterno
Schienale
Cintura ventrale
Cappuccio (o patella)
Materiali: scarponi
Materiali: scarponi
Deve essere robusta, non è questa
che garantisce l’impermeabilità!
Strato impermeabile e traspirante
Serve più che altro per
ammortizzare e dare la forma
anatomica
La classica ‘Vibram’, importante il
disegno
Materiali: scarponi
Intersuola con disegno bio-meccanico
Intersuola a basso peso specifico Ammortizzamento posteriore Ammortizzamento area metatarso
Battistrada in gomma Vibram® - Design
anatomico - Eccellente stabilità - Ottima
rullata del piede - Massima trazione ed
aderenza
Arancio, zona di spinta - Blu, zona di
frenata - Giallo, zona di massima
aderenza
Materiali: scarponi
Materiali: scarponi
Materiali: pronto soccorso
COSA PORTARE:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Disinfettante spray
Spray emostatico
Garze
Cerotti a nastro
Fascia elastica
Scotch di carta
Forbici e pinzette
Medicinali generici
Guanti in lattice
Steril strip
Materiali: bussola
Materiali: bussola
Materiali: vestiario
Materiali: vestiario
Guscio
sono quelli a contatto con l’aria, devo proteggere dal vento e dalla
pioggia (non costano poco!)
Interno
sono quelli che tengono caldo (pile, gilet, etc.)
Intimo
a contatto con la pelle, evitiamo quelli in cotone!
Materiali: vestiario
Pantaloni
Meglio utilizzare sempre quelli lunghi in materiale tecnico. I capi con
cerniera cosciale, che permettono di accorciare la gamba, sono un
ottimo compromesso con temperature alte.
Calze
Rigorosamente tecniche, con rinforzo tallone e anteriore. Prestare
attenzione alla temperatura di utilizzo, in ogni caso anche in estate
meglio lunghe.
Materiali: altro
Bacchette
Robuste, impugnatura lunga e morbida, almeno 130-140 cm di altezza
massima, l’ammortizzamento è un optional inutile
Borraccia o camel back?
Il vantaggio della borraccia (bere almeno 1 volta all’ora) è quello di fermarsi per
5’ e togliersi lo zaino. Il camel back è utile in una competizione
Altimetro
Analogico o digitale poco importa, ma deve essere preciso (= costoso)
Poncho o ombrello?
Tendenzialmente nessuno dei due: il primo impaccia i movimenti, il secondo
impaccia e vi trasforma in parafulmini. Meglio giacca e coprizaino.
Materiali: lista
INDISPENSABILI
• Zaino con copri zaino
• Scarponi
• Pronto soccorso
• Giacca impermeabile
• Pile leggero
• Calze da trekking
• Cappello/fascia
• Guanti leggeri
• Fischietto, pila
• Bussola, altimetro, cartina
• Borraccia
UTILI
• Cellulare
• Cappello
• Coltello
• Occhiali da sole
• Sacchetti di plastica
• Nastro adesivo
• Cordino 3mm
• Mollette
• Crema solare
LASCIAMOLI A CASA
• Creme di bellezza
• Kg di ricambi
• Integratori a profusione
• Cibo in esagerazione
• Alcool
• Gadget tecnologici
• Game boy
• Asciugacapelli
• …

Documenti analoghi