MFN1633 -‐ Comunicazione e divulgazione scientifica

Commenti

Transcript

MFN1633 -‐ Comunicazione e divulgazione scientifica
MFN1633 -­‐ Comunicazione e divulgazione scientifica (6 CFU) Nel 2015/16 sarà attivo per la prima volta nel corso di laurea in Matematica l’insegnamento “Comunicazione e divulgazione scientifica”. Il corso è destinato agli studenti della laurea triennale e si svolge nel primo semestre (due lezioni settimanali, martedì 16:30-­‐18:30 e mercoledì 14:30-­‐16:30, per un totale di 24 lezioni a partire dal 29/9). Il corso avrà come docenti ufficiali, oltre a un docente del Dipartimento di Matematica (Guido Magnano), tre esperti di science communication impegnati da anni nel coordinamento scientifico/operativo del Centro Interuniversitario Agorà Scienza: Vincenzo Barone (docente di Fisica Teorica nell’Università del Piemonte Orientale), Andrea De Bortoli e Isabella Susa. L’insegnamento prevede una serie di lezioni frontali sulle tematiche della comunicazione scientifica, del “Public engagement of science and technology”, dell’editoria scientifico-­‐divulgativa, delle attività museali, dei festival della scienza ecc.; in parallelo si svolgerà un’attività laboratoriale in cui gruppi di studenti saranno guidati nella progettazione e realizzazione di un esempio di divulgazione scientifica: questo potrà consistere in una presentazione multimediale, in un’intervista radiofonica o nella produzione di contenuti web. Compatibilmente con il numero di studenti partecipanti e con le disponibilità esistenti nella finestra temporale del corso, si cercherà di connettere l’attività laboratoriale con eventi divulgativi pubblici sul territorio, in modo che gli studenti possano realmente fare “esperienza sul campo”. Gli studenti saranno valutati in base ai risultati dell’attività di laboratorio (inclusa la fase di progettazione, che dovrà essere inquadrata nel quadro teorico proposto nelle lezioni frontali). I contenuti del corso consentono l’inserimento in qualunque curriculum triennale di area scientifica. Data l’importanza della parte di laboratorio, il corso è destinato a studenti frequentanti: le presenze saranno rilevate in tutte le 24 lezioni, e agli studenti che non raggiungessero i 2/3 delle presenze saranno richiesti approfondimenti integrativi per poter sostenere l’esame.