Articolo Al teatro Ghione tratto da inviato

Commenti

Transcript

Articolo Al teatro Ghione tratto da inviato
Articolo tratto dal numero Febbraio 2015 de http://www.inviato-speciale.it
Al teatro Ghione
Uno spettacolo entusiasmante.
Notizie dalla scuola - di Redazione Walt Disney
Mercoledì 17 Dicembre, noi alunni della quarta A e B, siamo andati,con il pulman con settantadue posti e quindi a due piani,a
vedere la rappresentazione teatrale "Aladir al teatro Ghione, il teatro era gigantesco, il soffitto era di forma rettangolare mentre il
plateo e la galleria rotonde.Le sedie erano di colore rosso così come una parte di soffitto;solo due cose erano diverse;le pareti e la
galleria erano marroni. Sul soffitto era disegnato un campo di sacchi dove noi, prima dello spettacolo abbiamo finito di giocare.
Prima dello spettacolo il teatro era illuminato da luci abbaglianti, poi all'improvviso tutto buio ma mi sentivo in compagna.
Lo spettacolo era un musical. Il protagonista Aladino,era un ragazzo forzuto e muscoloso che faceva di tutto per rivedere la
principessa Jasmine, figlia del re;l' antagonista era un perfido stregone che faceva di tutto per rubare il posto al re. Altri
personaggi,oltre alle guardie del re,erano il migliore amico di Aladino,un tipo magro ma forte,la migliore amica di
Jasmine,simpatica ma vanitosa,il servo dello stregone e la piccola serva del re.
Il perfido stregone fa credere alla principessa che Aladino era morto e invece gli ordina di
entrare in quella grotta del bene e del male per cercare la lampada magica. Aladino
sfregando la lampada magica fa uscire un genio che è pronto ad eseguire i suoi ordini;egli
ha a disposizione tre desideri:il primo uscire dalla grotta e il secondo diventare un principe
per sposare Jasmine;così i due si innamorano ma Aladino perse la lampada che trovò lo
stregone. Per fortuna, questo desiderò di diventare genio, il terzo desiderio fu esaurito e
rimase per sempre intrappolato nella lampada.
La scena più divertente è stata in cui Aladino e Jasmine si abbracciano mentre dietro di
loro, il genio,meditava facendo facce strane. La scenografia era ben curata con giochi di
luci e fiumi e anche i costumi erano molto belli.
Mi sono molto divertito e all'uscita abbiamo incontrato gli attori a cui abbiamo fatto i complimenti.
Loro sono stati bravissimi anche perché avevano quindici anni.
E' stato uno dei miei spettacoli preferiti,ho provato tante emozioni e perciò mi è piaciuto molto anche se il mio preferito rimane
"Peter Pan" che ho visto al teatro Viganò.
Mi sono anche commosso soprattutto nella scena in cui Aladino era prigioniero anche se non mi sono uscite le lacrime.
È stata una bella giornata e mi sono divertito anche durante il tragitto: all'andata abbiamo visto le gigantesche mura del Vaticano,
Castel Sant'Angelo e siamo passati davanti a San Pietro dove abbiamo visto il Papa.
Al ritorno, io e Armando, stanchi morti ci siamo addormentati.
Luca Spagnoli
Tratto da www.inviato-speciale.it --IC Perazzi-Roma- pag. 1 of 1