Diritto dell`Unione Europea

Commenti

Transcript

Diritto dell`Unione Europea
PROGRAMMA DEL CORSO
DENOMINAZIONE
DIRITTO DELL’UNIONE EUROPEA
INSEGNAMENTO
DOCENTE
Prof. Michelangelo De Donà
A.A.
SSD
CFU
ORE DIDATTICA
FRONTALE
2016/2017
OBIETTIVI
FORMATIVI
CONTENUTI
METODOLOGIA
DIDATTICA
INTEGRAZIONE
STUDENTI NON
IUS/14
6
30
Il corso intende analizzare le origini e lo sviluppo dell’integrazione europea anche con uno
sguardo alle prospettive future, comprendendo inoltre la sua peculiarità nel sistema delle
relazioni internazionali. Si darà spazio allo studio del sistema istituzionale e degli strumenti
normativi dell’Unione Europea (U.E.) così come alle regole del mercato, della concorrenza e
della finanza per coglierne i profili costituzionali. Saranno illustrati i rapporti tra diritti
dell’U.E e diritto interno degli Stati membri. Le lezioni prevedono collegamenti con le fonti
normative e la giurisprudenza più importante.
Parte generale:
 Storia dell’integrazione europea; Le istituzioni dell’U.E. (quadro generale su
competenze, composizione, funzionamento e poteri); La formazione degli atti
dell’U.E.; Il sistema normativo (con particolare riferimento ai diritti fondamentali e
alla loro tutela) ; Cenni sulla funzione giudiziaria; Cenni sull’U.E. e il diritto interno;
La libertà di circolazione delle merci; La libertà di circolazione delle persone, dei
capitali e dei servizi; La disciplina della concorrenza e gli aiuti di Stato; L’Europa
dopo Brexit.
Parte speciale:
 La Chiesa cattolica e la Santa Sede di fronte al processo di integrazione europea. Il
tema della libertà religiosa.
Lezioni frontali, anche con l’utilizzo di power-point e la proiezione di filmati. Esame di
materiali tratti da giornali e riviste scientifiche sull'attualità del diritto dell'Unione Europea.
Gli studenti non frequentanti oltre alla bibliografia obbligatoria dovranno concordare
un’ulteriore lettura attinente le tematiche del corso.
FREQUENTANTI
MODALITA’ DI
SVOLGIMENTO
DELLA PROVA
L’esame si svolgerà esclusivamente in forma orale. Lo studente dovrà dimostrare di avere
acquisito la conoscenza dei temi del corso anche con adeguati riferimenti alla normativa e
alla giurisprudenza. Non sono previsti pre-appelli o prove in itinere. Per gli studenti
frequentanti, l’impegno dimostrato a lezione costituisce parte della valutazione finale.

BIBLIOGRAFIA
OBBLIGATORIA


RICEVIMENTO
STUDENTI
Appunti dalle lezioni. All’inizio del corso saranno inoltre fornite le indicazioni
bibliografiche utili allo studio e alla preparazione dell’esame.
Girolamo Strozzi e Roberto Mastroianni, Diritto dell’Unione Europea. Parte
istituzionale, Giappichelli, Torino (ultima edizione).
E’ raccomandato l’uso di un Codice di diritto dell’Unione Europea.
Ogni lunedì al termine delle lezioni.
On line:
[email protected]

Documenti analoghi