FOTOIT LUGLIO-AGOSTO ESEC.indd

Commenti

Transcript

FOTOIT LUGLIO-AGOSTO ESEC.indd
LAVORI IN CORSO
TECNICA FOTOGRAFICA IN EVOLUZIONE
di Romano Cicognani
QQueste pagine sono molto importanti
per una vita felice col computer! Non
ignoratele. Bastano pochi minuti.
Il quadro della situazione
Riprendo il discorso sulla sicurezza del
computer. Invito gli scettici o coloro che
hanno deciso di disinteressarsi di questo
argomento a fare uno sforzo di interesse,
comprensione e assimilazione degli importanti argomenti che stanno alla base
di questo aspetto della computeristica
d’oggi. Chiunque potrà facilmente capire
perché e come ci si cautela contro il degrado nel funzionamento del PC, adottando il sistema giusto per tornare ad un
sistema perfettamente a posto, in pochi
minuti e con una altissima probabilità di
riuscirci con successo. Questo articolo
sarà distribuito a Luglio-Agosto, numero
doppio estivo di Fotoit. Tutto quello che
ci sarebbe da dire sul backup funzionale
del computer slitta a Settembre.
senza farsi spaventare dalla lingua inglese,
perché dovremo leggere ben poco. Figura
1. Si arriva alla pagina http://download.
cnet.com/Macrium-Reflect-Free. Figura 2.
Scegliere la lingua italiana e cliccare sul
pulsante Scarica subito. In pochi secondi
avremo sul nostro computer il file reflectdl.
exe. Figura 3.
Fare doppio clic sul file reflectdl.exe per
andare al passo successivo, che consiste
nello scaricare da Macrium la versione
Free adatta la computer. Figura 4.
Nella nuova finestra non toccare nulla e
premere Next per scaricare. Figura 5.
A processo terminato il file di installazione sarà sul computer, in una cartella scelta
dalla procedura. In automatico verrà avvia-
ta l’installazione. Figura 6.
Dalla Figura 7 alla 9 non si tratta altro che
di consensi successivi. Dopo quello finale,
sul Desktop comparirà l’icona per il lancio
di Macrium Reflect.
Passi successivi
Seguirà la masterizzazione del disco (o
chiavetta) di avvio a computer guasto.
Indispensabile per ricuperare le Immagini del disco C create con Reflect.
Nel numero di Settembre vedremo
questa procedura e quella successiva, la
creazione di una immagine del disco
C di sistema. Andando sul sito italiano
http://macrium-reflect.it/ si trovano
diverse pagine di chiarimenti.
Macrium Reflect
Vi invito a prendere conoscenza di
Macrium Reflect, seguendo le istruzioni che seguono. Si tratta di un ottimo
programma del tutto gratuito, che crea
facilmente immagini del disco C e che
consente, se necessario, di ripescare dal
disco rigido una versione funzionante
del sistema operativo e dei programmi
installati all’epoca della creazione di una
immagine. Il modo più semplice per
tornare al lavoro col PC, senza doverci
lavorare ore o spenderci soldi.
Primo passo
Lo scopo è di scaricare e installare
Macrium Reflect. La procedura è un po’
arzigogolata, fatta com’è da una dozzina
di passaggi. Basta seguire le istruzioni per arrivare facilmente alla meta.
L’intera procedura richiede circa 10-15
minuti. Reflect Free gira su Windows,
da XP alla versione 8. Andare alla pagina
http://www.macrium.com/reflectfree.aspx,
)LJXUD+RPHSDJHGHOVLWR0DFULXP6RIWZDUHGDFXLVLSXzVFDULFDUHLOSURJUDPPD5HÁHFW/HGXHULJKH
FRORUDUDQFLRULWDJOLDQRSRU]LRQLGLYHUVHGHOODSDJLQD6LQRWLODWDEHOODFRPSDUDWLYDWUDOHGLYHUVHYHUVLRQLGHOSURJUDPPD5HÁHFW3HUXQXVRSHUVRQDOHODYHUVLRQH)UHHqSHUIHWWD&OLFFDUHVXOSXOVDQWHDownload Now in alto a
GHVWUDHLQEDVVRDVLQLVWUDSHUVFDULFDUHLOSURJUDPPDGLLQVWDOOD]LRQHGHOODYHUVLRQHJUDWXLWDGL5HÁHFW
)LJXUD/DQFLDQGRLOGRZQORDGGDOVLWR0DFULXPVLYLHQHGHYLDWLDOIDPRVRVLWR
DPHULFDQR'RZQORDG&QHW6FHJOLHUHODOLQJXDLWDOLDQD
)LJXUD6FHJOLHUH6DOYDÀOH
)LJXUD/DQFLDUHLOÀOHUHÁHFWGOH[H e confermare con Esegui
)LJXUD4XLQRQFDPELDUHQXOODHFOLFFDUHVXDownload
$OVXRWHUPLQHSDUWHDXWRPDWLFDPHQWHO·LQVWDOOD]LRQH
Figura 6 - In questo passaggio con NextVLIDSDUWLUHO·LQVWDOOD]LRQHGL5HÁHFW)UHH
QHOODYHUVLRQHDGDWWDDOFRPSXWHULQXVR'DTXLLQSRLPLULIHULVFRDXQYHFFKLR3&FRQ
:LQGRZV;3ELW6XRJQLDOWUDYHUVLRQHÀQRDOODUHFHQWH:LQGRZVQXOODFDPELD
VHQRQLOFRORUHEOXGHOOHÀQHVWUH'RSRTXDOFKHVHFRQGR
)LJXUD(FFRÀQDOPHQWHO·LQL]LRGHO6HWXSSLJLDQGRNext
&RPSDUHSULPDODVROLWDÀQHVWUDGL$FFHWWD]LRQHSRLTXHOOD
GLDYYLRYHURHSURSULR/HRPHWWRHQWUDPEH
)LJXUD)LQHVWUD
GL5HJLVWUD]LRQH
/DYHUVLRQH)UHH
QRQKDDVVLVWHQ]D
tecnica, quindi tanto
vale dire No e proseguire con Next
)LJXUD8OWLPDÀQHVWUD
FROFRQVHQVRÀQDOHVXNext
Era ora!