Vive la Première République

Commenti

Transcript

Vive la Première République
Vive la (1ere) Republique.
Premessa: All'inizio della Rivoluzione, la fazione Repubblicana risultava minoritaria
nell'assemblea nazionale, ma cosa succede se invece è maggioritaria?
5 Settembre 1789
L'Assemblea Nazionale dichiara decaduto il Re di Francia, Luigi XVI, lo fa arrestare dalla Guardia
Cittadina e lo esilia in Luisiana, con tutta la famiglia. Viene proclamata la Repubblica Francese, e
l'Assemblea Nazionale lavora ad una costituzione sul modello di quella degli U.S.A., ma con un
Potere Esecutivo esercitato da due persone, un Presidente della Repubblica eletto e un Primo
Ministro che deve godere della fiducia del Parlamento. Il Presidente della Repubblica è Capo delle
Forze Armate e responsabile della Politica Estera .
14 Luglio 1790,
Entra in vigore la Costituzione, prime elezioni a Suffragio Universale in Francia e nelle Colonie.
In Luisiana i realisti liberano la famiglia reale e Luigi XVI diventa Luigi I di Luisiana. Concede
subito una Costituzione, e perdona i filo-rivoluzionari.
Bandiera del Regno di Luisiana
Presidente eletto è il Generale Gilbert du Motier de la Fayette, Liberale Moderato (Girondino).
Invece all'Assemblea Nazionale, la Maggioranza va ai Liberali Radicali (o Giacobini) e viene eletto
Primo Ministro Maximilien de Robespierre.
1791-1794
Guerra Austro-Francese, vinta dalla Francia. Diventa popolare il Generale Corso Napoleone
Bonaparte.
1791
Il Governo Robespierre vara la riforma agraria, ma il Presidente la Fayette impedisce il sequestro
tous-cour delle proprietà dei nobili.
Il Sacro Romano Impero invade la Francia. Dopo alcune vittorie Imperiali, l'esercito Francese
sbaraglia i nemici a Valmy.
1792
Vengono aboliti i privilegi del Clero, ma La Fayette non firma la legge sulla Costituzione Civile del
Clero. L'abile Ambasciatore Francese Charles Maurice de Talleyrand-Perigorde, ex-vescovo, firma
con Papa Pio VI un Concordato che fissa le competenze e le sfere di influenza di chiesa e stato.
Muore Leopoldo II del Sacro Romano Impero, gli succede il figlio Francesco II.
1793
Scoppiano rivoluzioni simili a quella Francese in Italia e nelle Province Unite. La Francia riconosce
i nuovi stati , la Repubblica Batava,la Repubblica Cisalpina e la Repubblica delle Legazioni (In
questa Time-line, Re Ferdinando trova più prudente seguire l'esempio del Granduca di Toscana, che
in assenza di regicidi e terrore è andato avanti con le sue riforme, e ha concesso uno statuto, e
concede una Costituzione sia a Napoli che alla Sicilia , secondo la quale conserva enormi poteri, ma
deve convocare regolarmente un parlamento dove, seppur in minima parte, ci sono rappresentanti
eletti.)
Anche i Borbone-Parma e i Savoia, in questa time-line, si comportano nella stessa maniera,
persuasi dalla non ostilità della Chiesa alla Francia rivoluzionaria.
Il Papato comunque cerca di riconquistare le legazioni, ma ad un certo punto, Papa Pio VI decide di
concedere una costituzione, che garantisce autonomia alle Legazioni, in cambio della sottomissione.
La Repubblica Cisalpina, invece, alleata con un'adesso più democratica Repubblica Veneta, e alla
Francia, si unisce alla Guerra all'Austria.
Genova e Lucca, tuttavia si schierano contro la Francia; I Savoia allora invadono la Repubblica
Oligarchica
Le Truppe Franco-veneto-cisalpino sconfiggono gli Austriaci a Marengo, mentre la flotta FrancoVeneto spazza via la flotta austriaca alle Bocche di Cattaro.
Addirittura, il Ducato di Parma e il Granducato di Toscana abbandonano la fedeltà all'Austria, e
dichiarano guerra, risperttivamente a Modena, e a Lucca; Nasce il Granducato di Emilia.
In questa timeline, la notte in cui dovrebbe badare alla sua pecora, il piccolo Shaka, figlio del capo
Nguni Senzangakhona è gravemente malato e viene sostituito; Di conseguenza, non è ritenuto
responsabile della morte della pecora e non è esiliato con la madre.
1794
Nella Battaglia di Sedan l'Austria e i suoi alleati sono sconfitti dai Francesi, L'Austria è vinta e
costretta a chiedere l'armistizio, e a siglare il Trattato di Campoformio, in cui riconosce
l'indipendenza della Repubblica Cisalpina, la Repubblica Batava, il possesso Veneto di Ragusa
(prima indipendente e filo-austriaca), quello Parmense di Modena e quello Savoiardo su Genova., il
confine con la Francia è spostato fino al Reno. Le Colonie Olandesi in Africa e Indonesia,
comunque, si proclamano fedeli al Principe d'Orange che è incoronato Re della Boeria a Kaapstadt,
e a Jakarta
1795
Nelle seconde elezioni Legislative nuova vittoria dei Radicali, ma la Fayette è confermato
Presidente. Continua la Coabitazione fra la Fayette e Robespierre.
1796
Muore prematuramente il Delfino di Luisiana Louis Charles; Erede al trono diventa il principe
Louis Stanislas, fratello di Luigi I.
Muore il Re di Sardegna Vittorio Amedeo III, gli succede il figlio, Carlo Emanuele IV.
1797-1798
Guerra Austro-Prussiana, la Prussia si allea con la Repubblica Veneta e con quella Cisalpina,
sconfigge gli Austriaci nella decisiva battaglia di Norimberga e costringe gli Asburgo a rinunciare al
titolo di Sacro Romano Imperatore; l'Elettore del Brandeburgo, Re in Prussia è incoronato Sacro
Romano Imperatore. L'Arciduca d'Austria è costretto a lasciare Vienna, e a trasferire la sua corte in
Ungheria senza rinunciare, però, alla Boemia. I Cisalpini invadono il Trentino, mentre Venezia
conquista Trieste. Nasce l'Impero Ungherese.
Bandiera dell'Impero d'Ungheria
1797
Scoppia la Guerra Austro-Prussiana, la Francia resta Neutrale, anche se il governo di Parigi
preferirebbe una vittoria dei Prussiani.
Lucca accetta di federarsi con il Granducato di Toscana in cambio del mantenimento dello status
quo.
Muore il Re di Prussia Federico Guglielmo II, gli succede Federico Guglielmo III, futuro Sacro
Romano Imperatore Tedesco
1798
Termina la Guerra Austro-Prussiana; La Pace di Parigi segna la fine del Dominio Asburgico in
Germania.
Federico Guglielmo III è incoronato Imperatore Federico IV
1799
Siglato a Costantinopoli un trattato segreto fra Svezia, Impero Tedesco, Impero Ungherese, Impero
Ottomano, Impero Persiano, ed Impero Cinese. In Persia era recentemente salito al trono lo Shah
Muhammad Khān Qājār, desideroso di riaffermare la potenza del suo impero. In Cina invece
l'Imperatore Jiaquing era desideroso di riaffermare la potenza cinese e di bloccarne il declino; per
farlo, pensò bene di espandere il suo territorio, ai danni della Russia. Lo stesso dicasi per l'Impero
Ottomano. Schierate a favore della Russia, l'Inghilterra e la Batavia. Siamo alle soglie di una
seconda Guerra dei 7 Anni. Neutrale la Francia.
1800-1807
Seconda Guerra dei 7 Anni che vede l'alleaza fra l'Impero Tedesco, l'Impero d'Ungheria, il Regno di
Svezia, l'Impero Ottomano, L'Impero Persiano e l'Impero Cinese contro l'Impero Russo, la Batavia
e l'Inghilterra.
1800
Alle elezioni Francesi i Moderati ottengono la maggioranza parlamentare, e primo ministro diventa
l'eroe di guerra Napoleone Bonaparte; Tuttavia, alla Presidenza della Repubblica, al candidato
Girondino Jean-Baptiste Jourdan, anche lui eroe di guerra, i Francesi preferiscono il popolare
Giacobino Emmanuel Joseph Sieyès, forte dell'essere sopravvissuto ad un attentato realista nel
1797.
Intanto, i venti di guerra cominciano a soffiare, e la Russia è vittima di un attacco concentrico.
1801
Insurrezione Polacca e Lituana; La corona Lituana è offerta al secondogenito dell'Imperatore
Tedesco, quella Polacca al nobile Polacco, Casmir Chartorisky.
Battaglia del Lago Ladoga, le truppe Svedesi sconfiggono i Russi.
A sud, le truppe Ottomane vengono sconfitte dai Russi in Bessarabia.
Referendum in Haiti, la colonia proclama l'indipendenza, l'ex schiavo Touissand de l'Overture è
eletto Presidente.
1802
L'imperatore d'Ungheria, Francesco II, concede una costituzione al suo Impero.
Nel frattempo, i Persiani e i Cinesi sono avanzati nelle steppe conquistando i Khanati filo-russi.
Muore il Duca di Parma Ferdinando I, gli succede il Figlio Carlo II.
1803-1804
I Guerra Ispano-Haitiana
Gli Spagnoli tentano di conquistare l'intera isola di Hispaniola approfittando della fragilità dello
stato Haitiano. Jaques Dessalines prende le redini della situazione ed infligge agli Spagnoli molte
sconfitte, fra cui la decisiva, a Crête-à-Pierrot.
1803
L'esercito Russo sconfigge i Cinesi ad Astana, e i Persiani in Azerbajan, con l'aiuto dei Georgiani.
L'Inghilterra e Batavia, vista l'inefficacia dei blocchi navali organizano un attacco diretto alla Cina.
Parigi ammonisce Berlino che ogni attacco sul suolo Batavo avrebbe gravi conseguenze.
La Battaglia di Tiensin segna il primo scontro fra Anglo-Batavi e Cinesi.
Shaka, figlio di Senzangakhona, si dimostra essere un abilissimo guerriero, uccidendo un leopardo.
Muore Papa Pio VI, gli succede il Cardinale-Presbitero di San Callisto Barnaba Chiaramonti, Frate
Gregorio; egli sceglie in nome di Pio VII.
1804
In Francia una scissione del Partito Liberale Moderato (i Girondini) provoca la nascita del Partito
Conservatore Francese (detto partito Vandeano, perchè la riuniune fondativa si tenne in quella
regione). Leader del partito è l'ex ambasciatore, ex-ministro degli esteri Girondino Charles-Maurice
de Talleyrand-Perigorde. Tuttavia, i Conservatori, per adesso, continuano a sostenere il Governo
Bonaparte.
Grave sconfitta dei Russi a Riga che devono abbandonare le rive del Baltico.
Armistizio di San Pietroburgo, Germania e Svezia laciano il conflitto, mentre l'Ungheria,
addirittura, cambia fronte, e attacca l'impero Ottomano. Senza il fronte di Nord-ovest inizia la
riscossa Russa.
Jaques Dessalines, per tutelare l'indipendenza Haitiana, accetta il titolo imperiale a Port-au-Prince il
15 di Marzo, ancor oggi Festa Nazionale Haitiana.
Bandiera dell'Impero Haitiano
1805
Re Carlo IV di Spagna concede una costituzione, imitato dalla Regina del Portogallo Maria; Le
Colonie Spagnole iniziano a rivendicare maggiore autonomia, come anche il Brasile.
Le Elezioni premiano Bonaparte e il partito Girondino, ma i Vandeani sono il nuovo secondo
partito;
Tuttavia, Sieyès è confermato Presidente.
L'Impero Russo sconfigge gli Ottomani a Varna, con l'aiuto degli Austriaci. Insurrezione dei
Balcani.
L'Avanzata dei Sino-Persiani è fermata a 150 km a sud di Mosca.
Il Turco Ali Pascià diventa governatore d'Egitto.
1806-1811
Guerra d'indipendenza Colombiana, le colonie Spagnole del Sud-America proclamano
l'indipendenza e si uniscono nell'Unione Colombiana; L'Infante Don Carlos, 18 anni, è mandato a
coordinare gli sforzi bellici in Sud-America. La Guerra si trascinerrà fra atrocità e stalli fino al
1811, anno in cui Don Carlos Isidro accetta per se il titolo di Imperatore di Colombia (Carlo I) ,
perdonando gli Insorti e concedendo una Costituzione federale. La Capitale è fissata a Santa Fé di
Bogotà.
Le prime elezioni del nuovo Impero vedranno la vittoria dei Moderati guidati da Francisco de
Miranda.
Ottomani, Cinesi e Persiani sono costretti ad arretrare; Istanbul è preda di vaste agitazioni, che
costringono gli Ottomani a ritirarsi dal conflitto, con l'armistizio di Atene.
1806
Inizio della Guerra d'Indipendenza Colombiana.
I Russi ricacciano i Persiani indietro, mentre i Cinesi sono tenuti a bada dall'attacco Anglo-Batavo.
Muore assassinato il Sultano Abdulhamid, ma non gli succede il Reazionario Mustafa , bensi
l'energico diciottenne Mahmud II, che inizia una vasta riforma dell'Impero, in senso federalista.
1807
Armistizio di Samarcanda, fine della II guerra dei Sette anni sul fronte Russo;
Armistizio di Shangai, fine ufficiale delle ostilità.
Muore assassinato Re Gustavo IV Adolfo di Svezia; gli succede Carlo XIII.
Muore Henry Benedict Stuart, Cardinale e ultimo discendente legittimo in linea maschile di Casa
Stuart; Il suo Testamento riconosce come legittimo erede Charles Edward d'Orleans-Stuart, figlio di
Charlotte, la maggiore delle figlie illegittime del Bonnie Prince Charlie.
1808
Congresso di Parigi, questo è il nuovo ordine Europeo: Rinasce il Regno di Polonia, e il Granducato
di Lituania, che comprende tutta la Bielorussia e parte dell'Ucraina. Il Regno di Svezia arriva a
conquistare tutta la costa Baltica, ma San Pietroburgo resta alla Russia. Rinascono come Regni
indipendenti la Serbia (che include il Montenegro e la Macedonia), sotto Re Giorgio I fondatore
della dinasia Karageorgevic; l'Albania, con il Kossovo, sotto Re Ahmet I Zogolli, la Bulgaria, con la
Tracia, sotto Re Luigi, lo spodestato Granduca d'Assia; la Grecia, senza la Tracia, ma con Cipro e il
Dodecaneso, sotto Friedrich di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Beck, Re Costantino I; la Crimea è
annessa dalla Russia, mentre il Regno di Kartli si espande, ricostituendo il Regno di Georgia, ma
inglobando anche tutta l'Armenia. L'Impero Ottomano conserva Egitto, Libia, Tunisia, Algeria,
Hijaz, Kurdistan, Palestina, Siria, Iraq, Libano Meridionale (Il Libano settentrionale diventa
indipendente sotto gli Shihab) e Yemen. Le regioni desertiche del Nord-Ovest dell'Arabia sono
progressivamente abbandonate dai Turchi.
L'Ungheria conquista Moldavia e Valacchia.
Dichiarato la nascita dell'Impero Scandinavo; Carlo XIII di Svezia Imperatore.
La Danimarca entra nell'Impero Scandinavo con la Groenlandia e le isole Far-Oer, ma mantiene un
sovrano nazionale. Ceduto l'Holstein alla Germania.
Il Congresso inoltre mette al bando il traffico degli schiavi.
L'Impero Persiano cede l'Azerbajan ai Russi. Tutti i Khanati filo-Cinesi o Filo-Persiani della Siberia
e delle steppe sono annessi all'Impero Russo. Bukhara e Khiva si uniscono, annettendo vari territori
Il Khan di Khiva nomina suo erede il figlio dell'Emiro di Buckara.
La Cina accelera la sua decadenza, ed è costretta ad accettare trattati ineguali con gli europei. Nello
tesso periodo, ha termine la Guerra Anglo-Maratha iniziata nel 1806, in pratica con il ritorno allo
status quo ante bello.
1809-1811
Guerra di Florida fra gli Stati Uniti e la Spagna. In questa Time-Line Madrid può inviare truppe dal
Messico e da Cuba, e, con l'appoggio logistico di Inglesi e Luisianiani riesce a respingere le truppe
del Generale Andrew Jackson, che è sconfitto definitivamente a Tampa nel 1811. La Georgia è
trasformato in uno stato dei Creek, il Creekland, che crea uno stato cuscinetto, mentre i seminole
ottengono autonomia all'interno del Vicereame di Florida. Ci sono tutti i presupposti per la Guerra
di Nullificazione Americana.
Bandiera del Creekland
1809
Inizia la Guerra di Florida fra Spagna e Stati Uniti.
Muore Re Rama I del Siam, il primo Re del moderno Siam, gli succede il figlio Buddha Loetla
Nabhalai, con il nome di Rama II
1810
I Vandeani vincono le elezioni dell'Assemblea Nazionale, ed eleggono Primo Ministro CharlesMaurice de Talleyrand-Perigorde. Tuttavia, Napoleone Bonaparte è eletto Presidente della
Repubblica Francese.
1811
L'Inghilterra stringe un trattato con la Luisiana di Re Luigi I e con la Confederazione Nativa di
Tecumseh.
Proclamato l'Impero Colombiano
Bandiera dell'Impero Colombiano
1812-1817
Guerra di Nullificazione Americana.
L'Inghilterra,con la Luisiana e con la Confederazione Nativa di Tecumseh, attaccano gli Stati Uniti.
Le tre forze, unite, sconfiggono gli Stati Uniti, che sono smembrati fra i vincitori.
1812
Inizia la Guerra di Nullificazione Americana, la Francia appoggia gli States, ma la flotta Britannica
ha facilmente ragione di quella Francese, grazie all'Ammiraglio Horatio Nelson (Nessuna Trafalgar,
qui, quindi, Nelson è ancora vivo).
Fondato Fort Ross, testa di ponte della colonizzazione Russa della California.
1813
Battaglia di Tippecanoe, le truppe di Harrison sono sgominate dai Nativi di Tecumseh.
Sacco di Washington.
1814
Battaglia del Lago Michigan; il Generale Andrew Jackson ferma gli inglesi ma muore in battaglia.
1815
I Luisianiani dilagano in Carolina del Sud, il Generale Ney (in questa timeline, un lealista emigrato
in Luisiana) sconfigge gli Americani a Charlotte.
In Francia, confermato il governo Vandeano di Talleyrand; Il Bonaparte è, tuttavia, rieletto
Presidente della Repubblica.
1816-1821
Guerra d'Indipendenza Messicana. In seguito alle rivolte liberali in Spagna, i Proprietari Terrieri
messicani approvano il progetto indipendentista di Augustin de Iturbide. I Lealisti filo-Spagnoli,
supportati dalla Florida ottengono una prima vittoria nel 1816 a Vera Cruz; ma, in seguito, con
l'aiuto determinante dei coloni anglossassoni della California e del Texas, de Iturbide ottiene
schiaccianti vittorie a Santiago de Guadalupe, a Tegucigalpa e ad Azcapotzalco.
Nel 1820 Re Ferdinando VII richiama in patria le truppe, e riconosce l'Impero Messicano. Augustin
de Iturbide è incoronato Imperatore a Città del Messico il 25 Maggio del 1820, tuttoggi festa
Nazionale in Messico. Nel 1821 è firmato il Trattato di Cordova che sancisce formalmente
l'indipendenza del nuovo stato.
1816
Iniziano i moti liberali in Spagna, dove Re Ferdinado VII ha cercato di accentrare i poteri su di se.
In Messico, proclamata l'Indipendenza.
Sconfitta decisiva degli Americani a New York.
Muore il Re di Luisiana, Luigi I, gli uccede il fratello Louis Stanislas con il nome Luigi II.
Muore Senzangakhona, gli succede Shaka, che ha impressionato il potentissimo Capo Supremo
Dingiswayo.
Apprivato l'emendamento Federalista i Francia, nascono le Nazioni Autonome Federate di
Bretagna, Occitania e Alsazia; Anche Batavia aderisce alla Federazione.
1817
Dopo un anno di assedio, Washington cade. Gli Stati Uniti d'America cessano d'esistere; Le
Caroline passano alla Luisiana, il New England torna agli Inglesi, mentre la Confederazione Nativa
di Tecumseh ottiene i territori di frontiera e si ribattezza Unione Nativa.
Bandiera dell'Unione Nativa
Riarmo Ottomano in Nord-Africa.
Shaka succede a Dingiswayo, e fonda il Regno Zulu; In questa timeline non ha un comportamento
crudele, per ciò non deve affrontare eccessiva opposizione interna.
Muore il Re di Serbia Giorgio il Nero, gli succede il figlio Aleksandar, Re Alessandro I
1818-1824
Guerra Turco-Berbera.
Desideroso di puntellare la sua posizione nel Maghreb il Sultano Ottomano Mahmoud inizia una
Guerra con i sultanati Berberi in Mauritania allarmando l'Algeria.
1818
In Francia il Governo Talleyrand inizia trattative con il Dey di Algeri, in funzione anti-Turca.
Il Governo Inglese, al fine di evitare nuove rivolte, inizia a congedere maggiore Autonomia alle
Colonie.
Muore di infarto, a soli 60 anni, il padre della Repubblica Maximilien de Robespierre.
Muore Re Carlo XIII di Svezia, 1° Imperatore di Scandinavia. Il Parlamento Scandinavo riconosce
il figlio adottivo del Re, Jean-Baptiste Bernadotte, con il nome di Carlo XIV Giovanni di Svezia,
Carlo III Giovanni di Norvegia, 2° Imperatore di Scandinavia.
1819
In Luisiana Re Luigi II aumenta i poteri del parlamento; Aumentata la base elettorale, il Primo
Ministro risponde ora al Parlamento di Nouvelle Orleans, che è eletto a suffragio ristretto, basato
sull'istruzione.
Muore Re Carlo Emanuele IV di Sardegna, gli succede il fratello Re Vittorio Emanuele I.
1820
Alle elezioni dell'Assemblea Nazionale, la maggioranza è ottenuta dai Girondini, e Joaquim MuratJordy, genero di Napoleone Bonaparte è eletto Primo Ministro. Tuttavia, visto che il Presidente
Bonaparte decide di non ripresentarsi alle elezioni la vittoria va all'astutissimo Talleyrand.
Battaglia di Azcapotzalco, e proclamazione dell'Impero Messicano.
Muore il Re del Regno Unito Giorgio III, gli succede il figlio George, Re Giorgio IV
1821
All'età di 52 anni muore di Cancro allo stomaco Napoleone Bonaparte.
Trattato di Cordoba, e fine della Guerra di Indipendenza Messicana.
1822-1823
II Guerra Ispano-Haitiana; L'Impero di Haiti invade la parte Spagnola dell'Isola, e gli Haitiani sono
accolti come liberatori; Gli Spagnoli, dopo le batoste di Grande Colombia e Messico, sono ormai
spossati, e dopo la vittoria del Generale Jean-Pierre Boyer a San Felipe de Puerto Plata, il 16
Gennaio del 1823, ammise la sconfitta; Giacomo I fece il suo ingresso a Santo Domingo il 20 di
Gennaio, da liberatore.
1822
Sommosse in tutta la parte Spagnola dell'Isola di Hispaniola causano l'intervento dell'Impero
Haitiano, su richiesta dei neri Dominicani.
Riconosciuta l'autonomia Brasiliana; Il Principe Joao è inviato in Brasile con il titolo di Vice-Re.
1823-1831
Prima Guerra Anglo-Ashanti in questa Timeline gli Inglesi riescono a controllare solo una piccola
parte di costa.
1823
Unificazione dell'Isola di Haiti sotto l'Impero Haitiano.
La Spagna concede formalmente lo status di Regni Uniati, con Cortes autonome, alle Colonie del
Marocco Spagnolo, dell'Africa Equatoriale Spagnola, del Rift, di Cuba, della Florida e delle
Filippine, al fine di evitare ulteriori emorragie di territori. Ricostituite le cortes in Catalogna,
Aragona, Valencia e Navarra.
Muore il Papa Pio VII; Ricordato per la firma di numerosi concordati, gli succede l'anziano
Cardinal Vicario Annibale della Genga,con il nome di Leone XII che darà una svolta conservatrice
allo stato pontificio, soprattutto in materia di sicurezza interna.
Muore il Re di Polonia Casimiro V, gli succede il figlio August, Re Augusto IV
1824
I Sultanati Berberi sono sottomessi ed annessi all'Impero Ottomano.
Muore Re Luigi II di Luisiana, gli succede il fratello Charles, Re Carlo I.
Il Re dei Merina Radama I unifica il Madagascar.
Muore Re Rama II del Siam, gli succede il figlio Nangklao, con il nome di Re Rama III.
Muore il Granduca Ferdinando III di Toscana, gli succede il figlio Leopoldo II.
Muore Re Vittorio Emanuele I di Sardegna, gli succede il fratello Carlo Felice.
1825-1828
Guerra Colombo-Portoghese, per il possesso dei nostri Uruguay e Paraguay. Nel 1828 la Guerra
civile costringe Pietro IV, Pietro I del Brasile a firmare in fretta la pace di Montevideo, che pone
fine al conflitto.
1825
Da Fort Ross la Russia annette tutta la striscia di costa che porta all'Alaska piu il nostro Stato di
Washinghton.
In Francia confermato Murat Primo ministro, e Talleyrand resta presidente.
Muore Re Ferdinando IV e III di Napoli e Sicilia, gli succede il figlio Francesco I
1826
Nasce ufficialmente la colonia di California Russa, con capitale Fort Ross. Intensificata la
colonizzazione dell'Alaska
Muore Giovanni VI, Re di Portogallo, Imperatore del Brasile, gli succede il figlio Pedro, Re Pietro
IV, che subito proclama un riforma costituzionale, in cui aumenta l'autonomia delle Colonie;
Abolita la schiavitù.
Tali riforme spaventano i Conservatori, che si schierano con il Principe Miguel.
1827-1831
Guerra dell'Oregon, fra la Russia e l'Inghilterra; La Luisiana il Messico e la Spagna restano
neutrali.
La vittoria arride ai Russi, che annettono l'Oregon e il territorio dello Yukon;
A causa di questo impegno la Russia rallenta l'espansione ad est.
1827
Inizia la guerra dell'Oregon;
1828-1831
Guerra d'Indipendenza Algerina
Il Dey di Algeri, con l'appoggio dei Francesi dichiara indipendente la Repubblica Algerina.
Immediata reazione dell'Impero Ottomano; Dall'Egitto, da Tunisi e da Tripoli un vasto esercito
comandato da Muhammad Ali Pasha, il miglior comandante Ottomano, si diresse verso Algeri.
Dopo la distruzione della Flotta Ottomana presso Malta (i Cavalieri offrirono volentieri il loro porto
ai Francesi in guerra con gli Ottomani.) le truppe Franco-Algerine respingono l'invasione Ottomana.
L'Interno del Deserto Algerino è tuttavia conquistato dagli Ottomani. Nel 1831 è firmato l'Armistizo
di Algeri, ma non la Pace.
Bandiera della Repubblica Algerina
1828-1834
Guerra Miguelista
Dopo il Colpo di Stato di Miguel de Braganza, incoronato Re Michele I, Re Pietro IV fugge in
Brasile, dove è riconosciuto Imperatore; scoppia una violenta Guerra civile, non solo in Portogallo,
ma anche in Brasile, in Asia e in Africa . Alla fine i Miguelisti hanno la meglio in Portogallo, a Sao
Tome e Principe e in Guinea; Il Regno di Kongo approfitta della Guerra Civile per rendersi
indipendente, mentre ai Pedristi resta il Brasile, Goa, Diu, Macao, il Mozambico e Timor Est.
Bandiere dei Regni di Portogallo, di Kongo e dell'Impero del Brasile
1828
Inizia la Guerra d'Indipendenza Algerina; La flotta Francese opera un blocco navale ai porti turchi.
Inizia la Guerra Miguelista nei territori della Corona Portoghese, con il colpo di Stato che depone
Re Pietro IV e pone sul Trono Miguel de Bragnza, Michele I.
Fuga di Pietro IV da Lisbona, il Re sbarca in Brasile, dove dichiara l'Indipendenza dell'Impero
Brasiliano.
Firmato il trattato di Montevideo, che pone fine al conflitto fra Portogallo (Brasile) e Impero
Colombiano. Bogotà annette i nostri Uruguay e Paraguay.
1829-1831
Guerra Zulu-Boera
Dopo schermaglie di confine, nel dicembre del 1829 gli Zulu radono al suolo la città Boera di
Wilhemstadt (la nostra Pietermaritzburg); In reazione l'esercito Boero attraversa il confine, a
Febbraio, ma esso viene annientato sul fiumeTugela, nella Battaglia del Fiume Insanguinato. (In
questa Time-Line gli Zulu hanno comprato armi dagli Inglesi che vedono i Boeri un pericolo per i
loro piani di espansione Africani.) Dopo questa vittoria Re Shaka marcia su Durban, ma l'assedio,
che dura fino al 18-Maggio del 1830 viene spezzato da un esercito Boero arrivato dal mare. Allora
Shaka marcia su Kapstadt, ottiene una grande vittoria nella battaglia di Breede Valley, ma non è in
grado di espugnare la città; La pace di Durban nel 1831 pone fine al conflitto, gli Zulu ottengono un
vantaggioso accordo commerciale e un ampio risarcimento, ma la frontiera resta immutata.
1829
Inizia la Guerra Zulu-Boera, con il Sacco di Wilhemstadt
Muore l'impopolare Leone XII, gli succede l'anziano Penitenziere Maggiore Francesco Saverio
Castiglioni, con il nome di Pio VIII; Di indole liberale e moderata, purtroppo non vivrà a lungo.
1830
Vittoria dei Conservatori alle elezioni dell'Assemblea Nazionale in Francia, è eletto primo ministro
il delfimo di Talleyrand, Adolphé Thiers; A sorpresa, però, il vecchio Principe è sconfitto alle
Presidenziali da uno dei più popolari aristocratici liberali, Philippe Egalité d'Orleans. Il d'Orleans è,
fra l'altro terzo, in ordine di successione al Trono di Francia, e quindi di Luisiana.
Muore Pio VIII, gli succede Bartolomeo Cappellari, Vicario Generale dell'Ordine dei camaldolesi,
con il nome di Fratello Mauro e Cardinale Prefetto della CongregazionePropaganda Fidei, con il
nome Gregorio XVI. Quest'ultimo ricomincia immediatamente ad accentrare il potere, favorisce i
conservatori, e approva una serie di leggi che, in pratica, abrogano, seppur non formalmente, gli
statuti d'autonomia delle Legazioni Romagnole ed Umbre.
Muore il Re di Napoli e Sicilia Francesco I, gli succede il figlio, Re Ferdinando V e IV.
Muore l'Imperatore di Haiti Giacomo I, gli succede il genero Henry Cristophe, con il nome di
Enrico I.
Muore il Re di Napoli e Sicilia, Francesco I; gli succede il figlio, Ferdinando V e IV.
Muore il Re del Regno Unito Giorgio IV, gli succede il Fratello William, Re Guglielmo IV.
1831-1832
Guerra del Centro-Italia. In seguito alla Bolla Patrimonium Paetri, in cui Gregorio XVI sospende
l'autonomia delle legazioni, e scioglie il parlamento, si scatena una ribellione in tutto il territorio, in
particolare in Romagna, e in Umbria. I rappresentanti di questi territori chiamano in soccorso il
Granduca dì Emilia e quello di Toscana; Carlo II è un buon cattolico ma si lascia tentare dalla
possibilità di espandere i propri territori; Leopoldo II di Toscana, invece, è un cripto-massone, ed
accetta entusiasta. L'Esercito Pontificio è facilmente sconfitto dai Toscani del Generale Jacopo
Casanuova a Spoleto, mentre gli Emiliani, guidati dal Generale Zucchi battono i pontifici a Forli.
Papa Gregorio incontra a Roma gli ambasciatori, minaccia la scomunica, ma alla fine accetta di
cedere l'Umbria alla Toscana e la Romagna,all'Emilia, in cambio di un cospicuo risarcimento in
denaro. Nascono i Granducati di Toscana ed Umbria, e di Emilia e Romagna.
Papa Gregorio deve anche ritirare la Bolla Patrimonium Paetri.
1831
Chiesto dai Turchi l'Armistizio di Tunisi; le trattative di pace saranno solo un occasione per i Turchi
per riprendere fiato.
Nicephore Niepce e Louis Daguerre inventano la Fotografia.
Muore Re Carlo Felice di Sardegna, gli succede il lontano cugino, CarloAlberto di SavoiaCarignano.
Rivoluzione Bulgara; Luigi e i suoi figli maggiori sono costretti all'esilio, solo il piccolo Alessandro
resta sul trono, come Alessandro I,
Muore Costantino I di Grecia, gli succede il figlio Friedrich, con il nome di Paolo I.
1832
Il Regno di Napoli e Sicilia continua a potenziare la propria flotta, infatti è sorta una certa rivalità
marittima con il Regno Unito, che avanza pretese sul commercio dello Zolfo, e sull'isola di
Lampedusa. Ministro della Marina Borbonica è l'anziano Grand'Ammiraglio Francesco Caracciolo.
(Che non è stato impiccato nel 1799)
Il Governo Thiers ordina un rimodernamento delle infrastrutture e delle forze armate. I francesi
sono infatti a conoscenza di analoghi potenziamenti in territorio ottomano, soprattutto la Flotta che
conta adesso numerosi vascelli moderni.
1833-1840
Terza Guerra dei Sette anni; Il Conflitto navale fra Inghilterra e Regni di Napoli e Sicilia si estende,
ingloba il conflitto Franco-Turco, solo armistiziato nel 1831, ed arriva a coinvolgere Scandinavia,
Russia, Polonia e Messico. Battaglie fondamentali sono combattute sul Klondike, a Culloden, a
Dublino, a Lampedusa, a Calais, a Monterey, a Tripoli e a San Jacinto.
1833
Il 20 Aprile La flotta Turca bombarda Algeri, la Repubblica Algerina fa valere il trattato difensivo
con Parigi.
Contemporaneamente, Londra, alleata di Istambul lancia un ultimatum a Napoli, che ponga fine
all'embargo commerciale sui prodotti inglesi. L'ambasciatore Francese a Napoli assicura l'appoggio
della Repubblica Francese, e Napoli rifiuta l'ultimatum, e dichiara guerra al Regno Unito e ai
Turchi. Subito la possente flotta Anglo-Turca mette in grave difficoltà i Franco-Borbonici, che
subiscono una prima sconfitta, piuttosto grave, a Lampedusa, che è invasa dagli Inglesi.
Ma la diplomazia Francese riesce a persuadere lo Zar Nicola I a dichiarare guerra ai Turchi, il 18
Maggio, perseguendo il suo obiettivo storico, la conquista di Costantinopoli.
L'intervento Russo è duplice, sia sul fronte Orientale, sia sul continente Americano, dove negli anni
la colonizzazione Russa è cresciuta in numeri e mezzi; Dalla California Russa e dall'Alasca le
armate dello Zar, al comando di Hans Karl von Diebitch (che non è morto di Colera in Polonia
nel 1831, perche la Polonia è indipendente) sfondano sul Klondike e dilagano in Canada. Sul
fronte Turco, i Russi, guidati dal Generale Mikhail Vorontsof battono i Turchi a Mazgirt.
1834
Dopo numerosi corteggiamenti l'Impero Scandinavo accetta l'offerta dell'Impero Russo, che offre
Terranova e l'Ingria a Stoccolma, in cambio dell'aiuto militare scandinavo; Negli ultimi anni,
l'impero Scandinavo ha implementato una politica di incentivo delle nascite e di potenziamento
della Flotta; La flotta Franco-Russo-Scandinava sconfigge quella Inglese presso l'Isola di Man, che
divene la testa di ponte dell'alleanza Francese nella Manica..
Charles Edward Stuart-Orleans riceve copiosi finanziamenti da Parigi, da San Pietroburgo e da
Napoli, ed inizia a contattare i residui giacobiti Irlandesi e Scozzesi.
Nel Mediterraneo la flotta Franco-Napoletana, guidata dall'Ammiraglio Carlo Acton riconquista
Lampedusa;
Un primo tentativo di sbarco Inglese a Calais è respinto dall'esercito Francese, guidato da Bertrand
Clausél, eroe della Guerra Franco-Turca del 1831.
Muore lo Shah di Persia Fat'h-Ali, gli succede l'abiatico Maohammad II, Il Lungo regno di Fath Ali
ha visto l'aumento della forza economica e militare, e l'inizio della modernizzazione dell'Impero.
1835
Sbarco Franco-Russo-Scandinavo in Irlanda, a sostegno dell' insurrezione Giacobita. La Flotta
Scandinava bombarda Edimburgo.
Sbarco Inglese in Danimarca.
La Germania dichiara guerra alla Francia e alla Scandinavia, e invade la Danimarca, mentre le
truppe Francesi sono respinte sul Reno.
Governo di unità nazionale in Francia, sempre presieduto da Thiers, d'Orleans confermato
Presidente.
Il Messico dichiara guerra alla Russia, ed invade la California Russa; Il Generale Antonio de Santa
Ana sconfigge i Russi ed occupa Fort Ross.
Il Generale Inglese Winfield Scott (Nella nostra Timeline un generale dell'Unione) è sconfitto dai
Russi a North West River, e deve ripiegare in Terranova.
I Turchi avanzano verso Algeri.
Muore Re Carlo I di Luisiana, gli succede il figlio, l'energico Luigi III. Il primo, in linea di
successione è il nipote Henry, mentre il terzo è Philippe Egalitè d'Orleans, ex presidente Francese.
Pietro I del Brasile muore. Gli succede il Figlio Pedro, Pietro II, che immediatamente abolisce la
schiavitù nell'Impero.
Fallisce la congiura di Aghasi in Persia, Farahami continua ad influenzare positivamente la politica
persiana.
1836
Sul fronte Americano la Guerra prosegue con un ritmo lento, fino ai primi di Aprile, quando la
Luisiana e L'alleanza nativa, guidata dall'inossidabile Re Tecumseh dichiarano Guerra all'Inghilterra
e al Messico, il Generale Luisianiano Thomàs Bugeaud guida l'esercito di Nouvelle Orleans contro
il Quebec, mentre Tecumseh guida l'assalto allo Utah Messicano. La Comunità Mormone si
schiera contro i Messicani, e con loro si schierano gli Apache dell'Arizona, guidati da Cochise.
Sul fronte Europeo, inizia l'insurrezione giacobita a Dublino e a Glasgow; Il Generale Hugh Gough
subisce una brutta sconfitta in Scozia nella cosiddetta seconda battaglia di Culloden.
Il Tenente Generale John Keane è invece sconfitto a Dublino.
Inizia l'Assedio di Algeri.
Battaglia di Strasburgo, vinta dai Francesi.
1837
Le Truppe Franco-Borboniche dopo la battaglia navale di Tunisi riescono ad interrompere l'assedio
di Algeri.
Luigi III prende personalmente la guida delle truppe Luisianiane e guida l'esercito nella Battaglia di
San Jacinto, dove Santa Ana è sconfitto e preso prigioniero.
I Russi riconquistano Fort Ross, ma sono respinti in Turchia; I turchi avanzano fino a Yerevan, in
Georgia.
L'Imperatore Agostino I interviene personalmente nel conflitto, guidando le truppe Messicane alla
vittoria di El Paso.
Assedio di Birmingham
Assedio di Belfast.
Battaglia di Oldenburg, i Tedeschi sono respinti dalla Danimarca.
Presa di Georgetown; gli inglesi in Guyana si arrendono.
Muore il Re del Regno Unito Guglielmo IV, gli succede la nipote Victoria, la Regina Vittoria.
1838
Battaglia di Navarino, la Flotta Anglo-Turca è battuta dai Franco-Napoletani di Acton.
Armistizio di El Paso, il Messico esce dal conflitto.
Battaglia di Montreal, sconfitta degli Inglesi, che però vincono a Charlotte, e mantengono il New
England, e stipulano una pace separata con gli Indiani.
Presa di Terranova da parte dei Russo-Scandinavi. Gli Inglesi riconquistano, però il Labrador.
Sul fronteTurco, fallisceun tentativo di sfondamento dei russi.
La Flotta Inglese va in soccorso di Belfast, e il Generale Gough riscatta Culloden a Birmingham.
Inizia l'Invasione Francese della Germania.
Conquista Persiana di Herat.
1839
Ormai le potenze in lotta sono stanche;
Dopo un tentativo di invasione della Scozia respinto a Glasgow la giovane Regina Vittoria stringe
un accordo con il pretendente Giacobita; L'Irlanda del Sud e la Scozia a Carlo (IV) mentre l'Irlanda
del Nord il Galles e l'Inghilterra a Vittoria. A Stirling è firmato il trattato.
Massiccia offensiva Inglese in Canada; Riconquistato l'Alberta e l'Ontario. Sahkatow, Terranova, lo
Yukon e i Territori di Nord-Ovest restano in mano Russa.
Grande Offensiva Russa in Turchia; La Seconda Battaglia di Mazinkert risulta in un sostanziale
pareggio; ovvero, vincono i russi, ma non sono in grado di occupare la regione, e devono ritirarsi.
Armistizio di Monaco, fine della guerra per la Germania.
1840
Battaglia di Tunisi, i Franco-Algero-Napoletani occupano la Tunisia.
Armistizio di Tripoli
Pace di New York, la Guerra è finita.
Il Messico perde lo Utah che diviene uno stato Teocratico indipendente, chiamato Regno Santo di
Deseret e parte dell'Arizona, che diventa uno stato Apache indipendente.
La Russia conquista buona parte del Canada Nord-Occidentale, cede solo il Sashkatow ai nativi e il
Quebec alla Luisiana. Terranova passa alla Scandiinavia, cui la Russia cede l'Ingria.
La Germania perde l'Holstein e la riva orientale del Reno. Deve pagare un indennità ai FrancoScandinavi.
L'Inghilterra rinuncia al protettorato sull'Egitto, che passa ai Franco-Napoletani. Cipro passa a
Napoli, insieme al Dodecaneso. La Cirenaica diventa Possedimento della Corona Napoletana,
mentre l'Emirato di tripoli diventa un protettorato Napoletano.
L'Inghilterra conserva solo il New England, il Labrador e Ottawa. Perde anche la Guyana, che si
unisce alla Repubblica Francese di Guyana.
Elezioni in Francia, Thiers ottiene il prestigioso titolo Presidenziale, ma sono i Liberali, guidati
dallo scrittore Victor Hugo, ad ottenere la maggioranza all'Assemblea Nazionale; Hugo è Primo
Ministro.
Muore (con 12 anni di ritardo sulla nostra Timeline) il Re del Madagascar Radama I gli succede
il figlio Radama II.
Muore l'Imperatore Federico IV, gli succede il figlio, Frederich Wilhelm, Imperatore Federico V.
Regno Santo di Deseret
Regno Apache
1841
Trattato di Firenze, il Regno di Sardegna, il Granducato di Toscana ed Umbria, il Granducato di
Emilia e Romagna, la Repubblica Cisalpina, la RepubblicaVeneta e il Regno Unito di Napoli e
Sicilia formano la Confederazione Italica. Papa Gregorio XVI si sente accerchiato, e non vuole
sentirne parlare. Per adesso, il titolo Simbolico di Re d'Italia è assegnato a rotazione ad uno dei due
Re o dei due Granduchi; Il primo è Carlo Alberto, Re di Sardegna. La capitale della Confederazione
è posta a Lucca, nel Granducato.
Muore il vecchio Tecumseh I gli succede il figlio Tecumseh II
1842
Trattato di Calcutta; Tutti gli Stati delll'India riconoscono il protettorato britannico, e si
confederano; Vittoria del Regno Unito è incoronata Imperatrice dell'India, tuttavia il dominio
coloniale Britannico è meno opprimente, in questa Timeline. Nasce il Regno d'Australia.
La Luisiana cambia ufficialmente nome in Nuova Francia.
Muore Pietro I, Imperatore del Brasile, gli succede il Figlio Pedro de Braganca, Pietro II, che
immediatamente abolisce la schiavitù nell'Impero.
1843
La Costa d'Oro diventa ufficialmente un Reame della Corona Anglo-Gallese; Inizia l'espansione
Anglo-Gallese in Africa.
Muore Re Ferdinando VII di Spagna, gli succede la figlia Isabella II (In questa timeline, Carlos
Isidro è Imperatore della Grande Colombia, e non accampa alcun diritto)
1844
Ripresa economica in Francia; Stabiliti accordi commerciali con gli Scozzesi e gli Irlandesi;
Muore il Re di Nuova Francia Luigi III il vittorioso, gli succede il nipote, il giovane Henry, Re
Enrico I.
1845
Elezioni in Francia; La ripresa economica favorisce le conferme sia dei Liberali e di Hugo primo
ministro che della presidenza Thiers.
1846
Muore Gregorio XVI, gli succede il liberale moderato, Cardinale di Imola Giovanni Mastai-Ferretti,
con il nome di Pio IX.
Gli Stati Pontifici entrano nella Confederazione Italiana, e Roma diviene la capitale della nuova
compagine statale.
1847
Il Granducato di Toscana ed Umbria cede la cosiddetta Romagna Toscana al Granducato di Emilia e
Romagna in cambio della Lunigiana.
Guerra del Sonderbund, ne approfittala Canfederzione che sostengono i ribelli, che catturano la
capitale della Confederazione e ottengono la resa degli unionisti; Il Sonderbund, cpitale Fiburgo
diventa indipendente, e cede il Canton Ticino alla Confederazione.
Bandiera del Sonderbund
1848
Moti liberali in Russia, Germania e Scandinavia, repressi nel sangue; Maggior successo in
Ungheria, dove Ferdinando I decide di tornare alla vecchia tradizione Asburgica della spartizione,
dividendo l'Impero fra i nipoti; A Ferenc Jozef, l'Ungheria, con il titolo Imperiale, a Maximillian la
Boemia e a Caroly Ludvic la Romania, anche se conservano difesa ed economia in comune. La
Croazia proclama l'indipendenza sotto il Principe Ferdinando di Savoia Carignano, Figlio cadetto
del Re Carlo Alberto di Sardegna, che assume il nome di Tomislavo II.
In Grecia i moti portano alla morte del fratello del Re Paolo I con tutti i suoi figli; Paolo abdica a
favore del fratello minore Christian Kostantinos, Costantino II.
Subito dopo aderisce alla Confederazione Italiana.
Nonostante la repressione, i moti inducono l'Imperatore Scandinavo a concedere maggiori diritti.
In Germania Carl Marx e Friedriech Engels pubblicano il Manifesto del Partito Comunista.
Muore lo Shah di Persia Mohammad II, gli succede il figlio Nasser al-Din, sotto la reggenza del
Primo Ministro.
Ibrahim Pasha succede al Padre sul trono d'Egitto
Bandiere dei Regni di Boemia, Croazia e Romania
1849
Trattato di Plombieres, ceduta la Corsica al Regno di Sardegna, in cambio della Savoia.
1850
Victor Hugo, forte di una grande popolarità personale vince le presidenziali in Francia; senza di lui
alla guida, però, i Liberali sono sconfitti dai Conservatori alle elezioni parlamentari, eletto Primo
Ministro Louis-Napoleon Bonaparte, nipote del celebre generale e politico Corso.
Fondato il Partito Socialista Francese, in cui confluisce il vecchio Partito Liberale Radicale. Leader
del P.S.F. è Leon Gambetta.
Muore l'Imperatore Turco Mahmud II, gli succede il figlio, Abdulmejid I, che continua l'opera di
riforme del padre.
1851
Primo grande sciopero della storia Francese, organizzato dal Sindacato degli Operai Tessili di
Lione.
La Confederazione Italiana continua la colonizzazione in Africa; Presto, il possesso Italiano si
estenderà fino al Lago Chad.
Muore il Re del Siam, Rama III, conquistatore della Birmania, gli succede il fratello Mongkut, Re
Rama IV.
1852
Il governo Bonaparte, obtorto collo, approva alcune leggi per migliorare la qualità della vita nelle
fabbriche.
1853
Entra in vigore la Costituzione Confederale Italiana.
Muore l'Imperatore del Messico Agostino I gli succede il figlio Agustín Jerónimo de Iturbide,
Agostino II.
Protettorato Inglese sull'Annam. Conquista del Laos da parte del Siam.
1854
Quasi Guerra fra l'Impero Messicano e il Deseret; L'Armata Daanita respinge i Messicani al
confine.
L'Ammiraglio Anglo-Gallese Mattew Perry forza l'isolazionismo giapponese; firmata la
Convenzione di Kanagawa.
Muore il Re d'Irlanda e Scozia Carlo IV, gli succede il nipote Charles Stewart-de Nikorowitz on il
nome di Carlo V.
1855
In Francia, nonostante una buona affermazione dei Socialisti, rivincono i Conservatori di Louis-
Napoleon Bonaparte, forti di una buona crescita economica e della creazione di Gibuti. Victor
Hugo, comunque, è confermato presidente.
Muore l'Imperatore Carlo I di Grande Colombia, gli succede il figlio Carlos, Carlo II.
Muore Nicola I il Conquistatore, Zar di Tutte le Russie; gli succede il figlio, lo Zarevitch
Alecsander Zar Alessandro II.
Muore Re Radama II (con 20 anni di posticipo sulla nostra Timeline) del Madagascar, gli succede
il figlio Andriananpoini I.
Muore Re Tomislavo II di Croazia, gli succede il figlio Tommaso, con il nome di Zvonimiro II.
1856-1857
Guerra Anglo Persiana; in questa Time-line l'esercito Persiano è moderno e ben equipaggiato,
perciò sconfigge gli Anglo-Afghani, riuscendo a mantenere Herat.
1856
Firmato il Trattato di Seoul che pone il Regno di Joseong sotto proittorato Anglo-Gallese.
1857
Spagna, Inghilterra , Luisiana e Messco iniziano le trattative per la definitiva abolizione della
Schiavitù.
In risposta nasce il Movimento Confederale Americano, diffuso soprattutto in Florida, in Carolina,
in Alabama, nel Mississippi, in Luisienne, in Arcansàs, in Tejas, in Bahia California, in Nuevo
Mejico e in Chihuahua.
Muore Shaka I, Imperatore degli Zulu, gli succede il figlio, Senzangakhona II.
1858
Alessandro II di Russia, Isabella II di Spagna , Agostino II del Messico, la Regina Vittoria del
Regno Unito, il Re Enrico I di Nuova Francia, l'Unto del Deseret Brigham Young I, le Nazioni
Native rappresentate dal più potente fra loro, l'Unione Nativa, con Tecumseh II, e l'Imperatore di
Scandinavia Oscar I firmano il Trattato del Nordamerica a Boston. Il Trattato regola gli equilibri del
continente ed impegna gli stati firmatari a difendere lo status quo.
1859
Nel Regno della Nuova Inghilterra vince le elezioni il Partito Liberale, guidato da Abraham
Lincoln, nominato primo ministro.
I Liberali vincono anche in Messico, con Benito Juarez, in Spagna, con Baldomero Espartero, e in
Nuova Francia, con Alexis de Tocqueville (che in questa Timeline è nato in Luisiana, non soffre
di Tubercolosi e vivrà fino al 1880)
Muore Re Carlo V d'Irlanda e Scozia, gli succede la sorella Mary, con il nome di Maria II.
Muore Re Ferdinando V e IV di Napoli e Sicilia, gli succede il figlio Francesco II.
Muore l'Imperatore di Scandinavia Oscar I, gli succede il figlio Carl, Carlo XV di Svezia, IV di
Norvegia, III di Scandinavia.
1860-1865
Seconda Guerra d'Indipendenza Americana, o Guerra della Confederazione. Si dichiarano
indipendenti, sotto la bandiera Confederale gli Stati di Florida, Carolina, Alabama, Luisienne,
Arcansàs, Mississippi, Tejas, Bahia California, Nuevo Mejico e Chihuahua. Le truppe Realiste
riescono a Proteggere Nouvelle Orleans, da dove, via mare Re Enrico si trasferisce a Montreal; Alla
fine, le Truppe Ispano-Messico-Anglo-Neo-Francesi riescono ad avere la meglio; le Battaglie
fondamentali sono combattute a Santa Cruz de Rosales, a Chihuahua, ad El Paso, Richmond, a
Menawa, a Tampa, a Saint Louis, a Petite Roche, ad Orlando, a Ville du Kansas, a Charlotte e sull'
Ohio. Decisivo per la sorte del conflitto l'appoggio di Russi, Nativi e Scandinavi, a partire dal 1863.
1860
Il Partito Socialista Francese è il primo Partito Socialista ad ottenere la maggioranza in un
parlamento borghese. Leon Gambetta è eletto Primo Ministro. Tuttavia, i voti Liberali convergono
sul candidato Conservatore alle Presidenziali, Louis-Napoleon Bonaparte, che è eletto Presidente.
Con la Dichiarazione d'Indipendenza di Dallas scoppia la Guerra della Confederazione. All'inizio, i
Confederati, guidati dai Generali Carlos Cabrera in Florida, Charles Oudinot in Nuova Francia,
Félix María Zuloaga e Thomas Rusk (il quale non si è suicidato nel 1857, perché non s'é
ammalato di Tumore e non gli è morta la moglie) in Messico e Texas e, soprattutto da Thomas
“Stonewall” Jackson negli Stati del sud della Nuova Inghilterra hanno la meglio; Sotto la presidenza
di Jefferson Davies, Stonewall è nominato Comandante in capo.
Subito i ribelli mietono i primi sucessi; i lealisti della Florida, con il Governatore, sono costretti ad
asserragliarsi nella Capitale, San Augustin; Tuttavia la Flotta rimane fedele e si rifugia a Cuba. In
Luisienne, i ribelli prendono presto la Capitale, Nouvelle Orleans, ma il Re si è gia trasferito a
Montreal; dopo un successo ribelle a Saint Louis le truppe lealiste, guidate da François Achille
Bazaine riescono a fermare i ribelli a Ville du Kansas. Il Generale Jackson travolge le truppe del
Neo-Inglese Ulysses Grant a Richmond, ed invade la Virginia. Grant è sostituito dal Virginiano
Robert Lee. In Messico, il Generale Porfirio Diaz riesce a fermare l'avanzata dei Ribelli ad
Aguascalientes, ma la battaglia di Cihuahua vede Luis Pérez Figueroa sconfitto.
Orelie-Antoine de Tounens inizia la sua attività di mediazione fra i vari capi Mapuche in Araucania
e Patagonia; Viene già eletto Re, ma mantiene prudentemente segreta la sua carica, e si limita a
lavorare per favorire l'alfabetizzazione e il riarmo dei Mapuche.
Muore Re Carlo Alberto di Sardegna gli succede il figlio, Vittorio Emanuele II.
1861
Robert Lee batte Jackson a Fairfax, ed inizia la riconquista della Viginia.
Figueroa è di nuovo sconfitto a Hermosillo, e Zuloaga può occupare Sonora.
Un tentativo d'avanzata dei Confederati in Missouri, guidato da Oudinot arriva fino a Henryville (In
H.L. Kirkville) Ma viene fermato dal generale lealista Bazaine, che poi respinge i Confederati e li
mette in rotta a Petite Roche (Home Line, Little Rock).
Muore l'Imperatore Carlo II di Grande Colombia, gli succede il fratello Juan, Imperatore Giovanni I
Muore l'Imperatore Tedesco Federico V, gli succede il figlio Wilhelm, con il nome di Guglielmo I.
1862
Grave errore dei Confederati, che invadono le terre native di Creekland, (nella nostra Georgia) e
il Regno Apache (nel nostro Arizona) L'Unione Nativa,(nei nostri Indiana, Illinois, Michigan
ed Ohio) che, negli anni, ha adottato un modello simile a quello Inglese, e che possiede un
notevole esercito, addestrato da ufficiali britannici, prima, Francesi e Luisianiani, dopo, dichiara
immediatamente Guerra alla Confederazione; Subito, il Capo Grosso Serpente, abile Generale
Nativo unisce le sue forze a quelle Luisianiane e Neo-Inglesi e infligge al Generale Confederato
George Armstrong Custer una terribile sconfitta a Menawa (H.L. Atlanta) , liberando il Creekland
occupato; La Marina Confederale infatti era ben poca cosa, e non ha potuto fare nulla per impedire
lo sbarco di Savannah delle truppe Anglo-Nativo-Neo-Francesi.
Londra, Città del Messico, Montreal e Madrid chiedono a Mosca, Stoccolma e Salt Lake City di
rispettare il trattato di Boston.
Sempre timoroso di un invasione Messicana Brigham Young accetta, e manda l'armata Daanita del
Generale Daniel Hammer Wells contro i Confederati. I Russi, per adesso, mandano solo aiuti
logistici.
1863
Finalmente l'armata Russa entra nel conflitto, e numerose divisioni imperiali assistono i legittimisti
contro i Confederati, che subiscono molti rovesci, il più grave dei quale è la battaglia di Tampa,
dove il Vice-Ammiraglio Spagnolo José Manuel Pareja guida lo sbarco e la riconquista della città
della Florida; Il Generale Josè de la Gandara poi guida l'esercito a rompere l'assedio a San Augustin,
e sconfigge Cabrera nella cosiddetta Battaglia della Palude. Nel Frattempo, gli Apache di Cochise
sconfiggono il Generale Rusk, con l'appoggio determinante dei Daaniti del Deseret, nella battaglia
di T'iisyaakin, capitale della Contea Navaho del Regno Apache.
In Messico, finalmente l'Impero riesce a portare a segno una vittoria importante; Porfirio Diaz
riconquista lo stato di Sonora.
Anche la Flotta Scandinava inizia a sostenere lo sforzo bellico degli altri contaenti del Trattato di
Boston.
1864
Robert Lee sconfigge i Confederati a Charlotte, Porfirio Diaz riconquista Chihuahua, la Florida è
completamente nelle mani dei Lealisti dopo la resa di Playa de la Herradura (Home Line,
Horseshoe Beach), Bazaine riconquista Saint Louis dopo una dura battaglia.
Muore il Re di Polonia Augusto IV, gli succede il figlio Wadyslaw, Ladislao V.
Durante un addestramennto militare, in Grecia, perde la vita il principe ereditario Pavlos (H.L.
Federico VIII di Danimarca)
1865
Jackson tenta un assalto disperato, aggira la linea del fronte e punta su Boston, mentre le truppe di
Zuluoga, richiamate dal Messico tengono impegnate Lee; ma William Sherman sconfigge Jackson
mentre cerca di guadare l'Ohio, Porfirio Diaz sfonda facilmente a El Paso, e Bazaine, insieme a Re
Enrico; entra trionfante a Nouvelle Orleans; Davies firma la resa con il Generale Lee, comandante
supremo delle Armate del Patto di Boston.
In Francia, principale sostenitrice dello sforzo bellico dei legittimisti la Guerra Americana è stata
una manna per l'economia; Per ciò, sia il Presidente Louis Bonaparte sia la maggioranza Socialista
di Leon Gambetta sono confermati
1866
Boston, con l'appoggio di Londra lancia una rivoluzionaria idea di unione Commerciale del
continente; Nouvelle Orleans, Tecumseh (Capitale dell'Unione Nativa, Home Line Chicago), Salt
Lake City, Menawa, Chiricawa (H.L. Fort Apache, capitale del Regno Apache), La Havana e San
Augustin aderiscono entusiasti, invece Ciudad de México e Mosca ( a nome di Nuova Arcangelo)
rifiutano.
Muore, dopo 32 anni di feroce assolutismo Michele I del Portogallo gli suggede il Figlio Miguel
con il nome di Michele II; Immediatamente, egli restaura la monarchia costituzionale, e adotta una
nuova bandiera.
Bandiera del Regno Costituzionale del Portogallo
Muore l'Imperatore Agostino II del Messico, non ha figli, gli succede il fratello minore Angel,
Imperatore Angelo.
1867
Teodoro II d'Etiopia completa la conquista dell'Eritrea, della Somalia e dell'odierno Gibuti; Massaua
diventa la capitale, ma Teodoro inizia la costruzione di un sistema ferroviario che colleghi le coste
con gli altipiani.
Trattato di Alessandria, alleanza fra il semi-autonomo stato Egiziano e i Francesi.
1868-1870
Guerra d'Indipendenza Egiziana. (II Guerra Franco/ Turca) La Francia (insiaeme all'Italia) si allea
con l'Etiopia, che in cambio del nostro Sud Sudan tiene occupati i Turchi; Sconfitti ad Alessandria,
Menphi e sul Sinai dai Franco-Egiziani, a Rodi dalla Flotta Franco-Italiana, e nel Darfur dagli
Etiopi.
1868-1872
Henry Morton Stanley esplora, per conto del Governo Scoto-Irlandese il bacino del Congo, ma è
battuto da padre Daniele Comboni, per conto del Governo Italiano; Edimburgo e Roma firmano
allora il Trattato di Dublino, in cui si dividono il territorio. Nascono il Congo Italiano (Home Line
Congo-Brazzaville, capitale San Matteo Ricci, al posto di Brazzaville) e il Congo Gaelico
(Home-Line Congo Belga, o Congo-Leopoldville, Capitale Marybourgh, invece di
Leopoldville)
1868-1873
Guerra d'Indipendenza Mapuche (II Guerra Brasilo-Colombiana)
1868
Dichiarazione d'Indipendenza Egiziana, sotto il Kedive Ismail bin Muammad Ali Pasha. Invasione
turca dell'Egitto; La Flotta Turca è annientata a Rodi dall flotta Franco-Italiana, guidata
dall'Ammiraglio Acton jr; l'esercito Turco è fermato ad Alessandria dai Franco-Italo-Egiziani,
guidati dal Generale francese Patrice de MacMahon e dall'Italiano Cialdini.
Il Re dei Mapuche, l'avvocato Francese Orelie-Antoine de Tounens, approfitta del rancore maturato
nel 1828, quando l'Impero Brasiliano aveva dovuto rinunciare alla Cisplatina; dopo otto anni di
lavoro segreto, proclama l'Indipendenza. (Antonio I, in questa Timeline, è più avveduto, ed evita
di recarsi di persona nella capitale nemica) Quando i Colombiani reagiscono, il Brasile gli
dichiara guerra; Intanto, dai governi Apache, Creek, del Shashkataw, e dell'Unione Nativa arrivano
numerosi sostegni economici e volontari, protetti dalla poderosa marina Brasiliana.
I Battaglia del Rio de la Plata, vinta dai Brasiliani del Generale Manuel Luiz Osorio
II Battaglia del Rio de la Plata, vittoria dei Colombiani del Generale Manuel Belgrano.
Battaglia Navale della Baia di Bahia, l'ammiraglio Barroso sconfigge l'Ammiraglio Colombiano Py.
Restaurazione Meiji, ma in questa timeline sono i Francesi ad aiutare l'Imperatore, viceversa gli
Anglo-Gallesi sostengono lo Shogun.
Inizia il Concilio Vaticano I che apre la chiesa alla modernità.
Muore Re Rama IV del Siam, gli succede il figlio Chulalongkorn, Re Rama V. Egli introduce, con
netto anticipo sulla Time-line, un sistema parlamentare.
1869
Battaglia di Menphi, ributtati indietro fino al Sinai, i Turchi, in Sudan, devono subire l'Aggressione
Etiope; Il Negus Negesti Teodoro II li sconfigge nel Darfur.
Grazie all'aiuto dei volontari e del Brasile, Ricardo Lopez Jordan è sconfitto dai Mapuche di Jean
Calfucurà nella Battaglia di Blanca Grande.
1870
La battaglia del Sinai causa la resa Turca; Conferenza del Cairo, Il Nostro Sud Sudan passa
all'Etiopia, un Referendum in Egitto vede la Monarchia vincere sulla Repubblica; L'Egitto entra
nell'orbita Etiope; Parigi, comunque crea la Repubblica Uniata del Sinai, capitale Sharm el-Shaick
per proteggere i propri interessi.
Alle elezioni, i Socialisti perdono consensi; il Partito Conservatore, guidato dal popolare Generale
Patrice de MacMahon, torna al governo; Leon Gambetta, comunque, si consola battendo Bonaparte
alle Presidenziali; Quest'ultimo aveva tentato di violare la legge non scritta di Lafayette, mai più di
due mandati ad un presidente, ma il popolo non lo aveva sostenuto.
Un attentato uccide l'Imperatore riformatore di Russia Alessandro II, gli succede il figlio, il
reazionario Alessandro III; Tuttavia la Nuova Russia continua ad essere governata da governatori
Liberali.
Muore Leopoldo II, Granduca di Toscana ed Umbria, gli succede il figlio Ferdinando IV.
Bandiera della Repubblica del Sinai
Bandiera del Regno d'Egitto
1871
I Colombiani tentano di invadere il Brasile dal Nord, ma sono sconfitti a Boa Vista e a Rio Branco;
La reazione dei Brasiliani minaccia addirittura la capitale Bogotà.
Muore Teodoro II, Imperatore d'Etiopia, gli succede il figlio Giovanni IV.
Muore l'Imperatore Turco Abdulmejid I, nonostante le sconfitte subite in guerra, con lui l'Impero
Ottomano è entrato nell'era moderna, ed è ormai una realtà federale e democratica. Dato che il
Meclisi-i, il parlamento Ottomano, ha abolito la legge di successione seniorista, gli succede il figlio
Mehmet, Maometto V.
1872-1873
Guerra del Caucaso; Convinti della debolezza Turca i Russi chiedono ai Georgiani di unirsi a loro in
un'ultima, gloriosa Guerra di conquista; Tuttavia, i Georgiani rifiutano, e i Russi invadono la
Georgia, e attaccano l'Impero Ottomano; Ma, dopo le iniziali vittorie Russe, l'esercito Turco, in
alleanza coi Giordani infligge ai Russi due umilianti sconfitte, a Smirne e a Yerevan, costringendo i
Turchi alla Pace di Tiblisi, che ristabilisce lo status quo ante bello.
1872
L'invasione Brasiliana della Grande Colombia è arrestata a 25 chilometri da Bogotà; La terza
armata colombiana sfonda a Campo Grande, e risale fino allo Juruenada dove riesce a spezzare la
linea di rifornimento nemica.
Finisce il Concilio Vaticano I, Nonostante perduri la condanna di tutte le dottrine materialiste, in
questa timeline la chiesa ammette il metodo scientifico nell'esegesi biblica, riconosce l'importanza
della scienza, e il valore della democrazia.
Muore l'Imperatore del Messico, Angelo; Gli succede il figlio Agustin Jeronimo, con il nome di
Agostino III.
Muore l'Imperatore di Scandinavia Carlo III, gli succede il fratello Oscar II
1873-1874
Guerra Anglo Ashanti, gli Inglesi comprano la Costa d'Oro Boera, che quest'ultimi faticano a
mantenere; La disputa per il territorio di Elmina causa un nuovo conflitto fra gli Ashanti e gli
Inglesi; In questa Timeline, il generale Wolsey vince si ad Amoaful, ma è sconfitto a Ordashu,
perchè gli Ashanti hanno importato armi e tecniche di guerra da Boeri e Zulu; Il Trattato di Fomena
è molto più equo che nella nostra timeline; Nel trentennio precedente, l'Impero Ashanti è cresciuto
molto, arrivando ad includere vari regni dell'Africa Centro-Occidentale, fra cui i Regni Mossi e
l'Impero del Mali, e, sotto l'esempio degli Zulu, si è modernizzato.
1873
Battaglia di Sao Pedro (Home Line Brasilia); i Colombiani, sconfitti, devono ritirarsi. Trattato di
Montevideo; Il Paraguay diventa un Granducato autonomo, sul trono va il nipote dell'Imperatore
Pietro II, il Granduca Luiz de Braganza-Sassonia-Coburgo, figlio della Principessa Imperiale Maria,
con il nome di Granduca Luigi I; la Cisplatina torna nell'impero Brasiliano, come provincia
autonoma. Il Regno di Araucania e Patagonia, con capitale Perquenco, è riconosciuto ufficialmente
dal Governo di Bogotà
Granducato del Paraguay
Regno di Araucania e Patagonia
1874
L'Imperatore Giovanni I di Grande Colombia abdica a favore del fratello Jaime, Imperatore
Giacomo I.
1875
I Francesi confermano i Conservatori di de MacMahon al governo, e rieleggono Leon Gambetta
Presidente.
1876
Antonio Guzman Blanco, Capo del Partito Conservatore Gran Colombiano, in combutta con
l'esercito proclama un pronunciamento, e sospende la costituzione; L'imperatore diventa una mera
figura cerimoniale; Lo stesso Blanco assume il ruolo di Lord Protettore dell'Impero, sostenuto
dall'esercito, parte (minoritaria) dell'alto clero e parte dei ricchi proprietari terrieri.
1877-1880
Prima Ribellione Inuit;
Il Popolo Inuit si ribella all'oppressione Russa, finanziato dalle altre nazioni Native; L'esercito
Russo, dopo molte difficoltà infligge agli Inuit la decisiva sconfitta di Igloolik, in cui molti capi
Inuit sono catturati o uccisi;
1877
James Clark Ross reclama l'intero continente Antartico in nome di sua mestà britannica, ma Russia,
Gran Colombia, Scandinavia, Giappone e Francia contestono tale rivendicazione; inizia la corsa
all'Antartide.
1878-1908
Corsa all'Antardide; Contrariamente alla nostra timeline, le nazioni voglion far valere i propri diritti
senza opposizione, ed iniziano un popolamento delle desolate terre dell'estremo sud; Le colonie
polari sono costose e difficili da mantenere, ma nessuna delle nazioni coinvolte vuole perdere la
faccia; Dopo la seconda fallita Ribellione Inuit del 1890, il popolo Inuit, in fuga, insieme al popolo
dei Sami, inizierà la sua colonizzazione dell'Antartide, il Nuovo Nunavut. Nascono numerose
Città-Stato abitate, in Antartide.
1878
Guerra Anglo Afgana, in questa timeline è più breve, ma si conclude come la seconda guerra AngloAfgana della nostra timeline, con l'istituzione di un protettorato Inglese sull'Afghanistan.
Muore sua Santità Pio IX, dopo 32 anni di pontificato; a succedergli è il Camerlengo Vincenzo
Gioacchino Pecci, con il nome di Leone XIII.
Muore Re Vittorio Emanuele II di Sardegna, gli succede il figlio Umberto IV.
1879-1881
Guerra dell'Africa Meridionale, combattuta fra l'Impero Zulu, alleato con il Regno Boero del SudAfrica, e l'Inghilterra, che ha insediato coloni nel nord del nostro Zimbabwe.
Le battagli decisive sono quelle del fiume Shangani, di Bembezi, il bombardamento di Kaapstadt, la
battaglia della baia di Durban, la battaglia di Isandlwana, quella di Hlobane e quella di Kambula.
Il trattato di Kaapstadt obbliga gli inglesi a rinunciare alle terre a sud del monte Inyangani; tuttavia,
il fatto che tali terre siano reclamate quasi totalmente dagli Zulu segna un brusco raffreddamento
dell'alleanza Zulu-Boera
1879
Inizia la Guerra dell'Africa Meridionale, con l'attacco inglese ai Boeri, con il bombardamento di
Kaapstadt, e agli Zulu, con la vittoria inglese contro le truppe dell'Impero indigeno sul Fiume
Shangani.
1880
I conservatori cedono la maggioranza parlamentare ad'una coalizione fra la sinistra del Partito
Liberale e i Socialisti; leader di tale maggioranza e primo ministro è Marie François Sadi Carnot,
Liberal-Democratico. Patrice de MacMahon si consola con la Presidenza della Repubblica.
Dopo un ulteriore trionfo Inglese a Bembezi, inizia la riscossa Zulu-Boera; la flotta inglese è attirata
in una trappola e affondata al largo di Durban; poi l'avanzata inglese nel territorio Zulu è fermata a
Isandlwana.
Muore Andriananpoini I del Madagascar, gli succede il figlio Radama III
1881
La battaglia di Hlobane è vinta dagli Inglesi a carissimo prezzo; il Generale Thesiger cerca di
lanciare un ultimo assalto, che apra la strada verso Ulundi, ma è definitivamente sconfitto a
Kambula. Il governo di sua maestà Anglo-Gallese firma il Trattato di Kaapstadt, in cui rinuncia a
tutte le terre al di sotto di una linea immaginaria passante per il monte Inyagani. Ottiene però una
vittoria diplomatica, giacché riesce ad incrinare il sodalizio Zulu-Boero, cedendo ai soli Zulu le
terre in questione.
1882
Nasce nel Sud-Africa Boero un movimnto razzista chiamato Nazione Boera, che sfrutta il
risentimento nato dopo la Guerra dell'Africa Meridionale.
1883-1893
Guerra di Aceh, fra l'ononimo Sultanato e il Regno Boero. Aceh sarà occupata dai Boeri fino al
1907
1883
I Boeri riprendono le atttività coloniali da tempo interrotte in Indonesia. Inizia la Guerra di Aceh.
Muore Re Enrico I di Nuova Francia, gli succede Philippe Albert d'Orleans, nipote dell'ex Primo
Ministro e Presidente Francese, con il nome di Filippo I.
Muore il Granduca di Emilia e Romagna, Carlo II, gli succede il figlio, Carlo Ferdinando, con il
nome Carlo III.
1884-1887
Guerra Civile a Cuba, fra i Lealisti Filo-Spagnoli e gli Indipendentisti Cubani; La vittoria arride ai
primi, che ricevono sostegno dalla Florida; comunque una nuova costituzione è garantita al Regno
di Cuba, che viene incontro a parte delle richieste degli indipendentisti.
1884
Inizia la Guerra Civile di Cuba.
1885
Conferma della coalizione di Centro-Sinistra, e del Liberal-Democratico Sadi Carnot alla
presidenza del Consiglio; Confermato anche il Presidente Mac-Mahon.
Muore Re Alessandro I di Serbia, gli succede il figlio, Petar, Re Pietro I.
1886
Conferenza di Berlino, che decide le aree di influenza nel mondo; l'Oriente è diviso fra Inglesi e
Boeri, ma c'è il dubbio Giappone, con la Russia e l'impero Ottomano; il continente Africano è
spartito fra Francia, Etiopia, Brasile, Italia, Spagna, Portogallo, Impero Ashanti, Impero Zulu,
Anglo-Gallesi e Impero Boero. In Oceania, l'Impero Tedesco precede gli Anglo-Gallesi e i Francesi
in Polinesia e in Micronesia, oltre che nel Borneo. A sorpresa, l'ambasciatore Scoto-Irlandese si
presenta con Trattati di protettorato firmati dai sovrani Hawaiano e Fijano, oltre al dominio sul
cosiddetto Congo Gaelico.(H-L. Congo Belga)
1887-1889
Guerra Etiopo-Malgascia
Dopo aver rifiutato un trattato commerciale ingiusto con Massaua, i Malgasci, con l'aiuto dei
Francesi, che forniscono uomini e mezzi affrontano l'invasione Etiope; Gli Etiopi, che hanno
occupato le Comore senza subire opposizione, prendono Antsiranana e Antsohimbondrona, ed
avanzano sulla costa occidentale, verso Mahajanga che cade nel 1888; Tuttavia la strada verso
Antananarivo è bloccata a Maevatanana dai Malgasci; la Flotta francese, guidata dall'Ammiraglio
Pierre, affonda la flotta Etiope nella battaglia del Canale del Mozambico, e il generale Boulangere
guida una spedizione a Gran Comore, sconfiggendo gli Etiopi, ma dovendo ritirarsi a Mayotte, in
seguito alla firma dell'Armistizio di Mahajanga in cui il Madagascar accetta la cessione del nord
del paese all'Etiopia; le isole Comore divengono un protettorato Etiope. Mayotte diventa una
Repubblica della Francofonia (Capitale Mamoudzou).
Muore il Granduca del Paraguay Luigi, gli succede il figlio Carlo.
1887
Occupazione delle Isole Comore dagli Etiopi, senza opposizioni; Due settimane dopo la flotta
Etiope attacca Antsiranana e Antsohimbondrona.
I Regni d'Irlanda e Scozia assumono la denominazione di Unione Gaelica;
Bandiera dell'Unione Gaelica
1888
Caduta di Mahjanga.
Battaglia del Canale del Mozambico, la flotta Etiope è annientata.
Battaglia di Gran Comore, l'esercito Etiope sull'isola si arrende al Generale Georges Boulangere.
Muore l'Imperatore Guglielmo I, gli succede il figlio, Friedrich, Imperatore Federico VI, che,
purtroppo, è gia ammalato di cancro; muore nello stesso anno, gli succede il figlio Wilhelm,
Guglielmo II.
Muore Re Alessandro I di Bulgaria, gli succede il secondogenito Alecsander, con il nome di
Alessandro II
1889
Battaglia di Maevatanana, l'avanzata Etiope è fermata; Boulangere è, però, costretto ad evacuare
Gran Comore.
Firmato l'armistizio di Mahjanga.
Iniziano i festeggiamenti del Centenario della Rivoluzione e della Repubblica Francese.
1890
Inaugurato a Parigi il monumentale Arco di Trionfo, in onore dei valorosi eroi della Rivoluzione.
Alle elezioni, vittoria del Partito Conservatore, Georges Boulangere nuovo primo Ministro, Sadi
Carnot, comunque, può consolarsi con la presidenza della Repubblica.
Entra in Vigore la Costituzione Meiji in Giappone, che diventa una Monarchia Costituzionale.
Muore il Granduca Carlo III di Emilia e Romagna, gli succede il figlio Roberto Carlo, con il nome
Carlo IV.
1891-1893
Guerra del Pacifico fra Giappone, Russia, Inghilterra per il controllo della Cina, della Corea e
dell'Indocina. La vittoria arriderà ai Giapponesi, e ai Russi, contro l'Inghilterra.
1891-1894
Guerra delle Filippine fra Impero della Grande Colombia e Regno di Spagna; Grazie alle riforme
fattenel corso degli anni, gli Spagnoli hanno l'appoggio dei Filippini, e sconfiggono i Colombiani.
1891
Invasione Gran Colombiana dell'Isola di Pasqua, poi, due mesi dopo, comincia la Guerra delle
Filippine.
Invasione Giapponese di Taiwan, contemporaneamente, inizia l'invasione della Manciuria da parte
dei Russi. Inizia la Guerra del Pacifico.
Muore l'Imperatore d'Etiopia Giovanni IV, gli succede il figlio Teodoro III.
1892
L'Imperatore Qing Guang Xu firma un accordo con Russi e Giapponesi in chiave anti Inglese, e
solleva le truppe contro gli Anglo-Gallesi; la ribellione dei Cinesi causa gravi contraccolpi per i
Britannici.
I Britannici mantengono il controllo del solo Tibet;
Muore, dopo 50 anni di Regno l'Imperatore del Brasile, Pietro II, gli succede la figlia, l'Imperatrice
Isabella.
1893
Nonstante la riconquista di Taiwan, gran Parte della Cina è persa, e c'è timore a Londra di ulteriori
insurrezioni nell'Impero; quindi, viene accettata la mediazione Francese, del Presidente Sadi Carnot,
con la firma del Trattato di Parigi. Il Tibet viene ufficialmente annesso all'Impero Indiano, la
Manciuria è divisa fra Russia e Giappone, la Corea passa da essere vassalla di Londra ad essere
vassalla di Tokyo, la Mongolia passa alla Russia, Taiwan viene affittata da Londra per 100 anni.
Hong Kong diventa un Principato indipendente della corona Anglo-Gallese. Il Resto dell'Impero
Cinese è formalmente indipendente, seppur sotto il protettorato informale Russo-Giapponese.
Tokyo inizia a fornire aiuti economici a Pechino, che promulga una Costituzione sul modello di
quella Giapponese.
Muore Maria II dell'Unione Gaelica, le succede il figlio Alexander Stewart-Pininski, Re Alessandro
IV e I.
Muore Re Alessandro II di Bulgaria, nasce l'Impero Bulgaro, con lo Zar Asen II.
1894
Guerra di Toro, fra il Regno di Bunyoro, sostenuto dall'Etiopia, e quello di Baganda sosternuto
dall'Italia. Vittoria del Baganda; nasce l'Impero Ugandese
Muore il Re di Nuova Francia Filippo I, gli succede il figlio Philippe d'Orleans, Re Filippo II.
Muore il Re di Polonia Ladislao V, gli succede il figlio Ludvik, Re Luigi II.
Muore Re Francesco II di Napoli e Sicilia, gli succede il fratello Alfonso III e II.
1895
Conferma per i Consevatori e Boulangere, ma Sadi Carnot resta Presidente della Repubblica.
Nasce il Regno di Zambezia, nell'Ambito della Corona Anglo-Gallese che include lo Zambia, parte
del nostro Zimbabwe, del Botswana e la parte della nostra Repubblica Democratica del Congo a sud
del Lago Mworu; Include anche metà del vecchio Tanganyka.
1896
Zanzibar protettorato Etiope.
Muore Carlo III di Boemia, gli succede il figlio, František Ferdinand, con il nome di Ferdinando
VI.
1897
Nasce la Repubblica Uniata del Senegal; Venduta alla spagna la Guinea Francese
1898
Protettorato congiunto, Italo-Francese sugli Emirati Berberi; Inizio delle frizioni con Sokoto.
1899
Esposizione universale a Parigi, inaugurata la Torre Eiffel, la colossale opera in metallo
dell'Ingegner Auguste Eiffel.
Muore Senzangakhona II, Imperatore degli Zulu, gli succede il giovane figlio Shaka II; Shaka II ha
avuto un educazione occidentale ed inizia a riformare i costumi Zulu.
Parigi e Londra firmano a Roma l'Intesa Cordiale; I Membri del Mercato Comune Nord-Americano,
il Messico, la Spagna, la Repubblica Batava, l'Impero Zulu, quello Ashanti, l'Impero Cinese, quello
Giapponese, quello Brasiliano e quello Turco, con i loro Protettorati, propongono alla Francia, al
Regno Unito, e ai loro associati la creazione di un patto difensivo ed Economico chiamato Grande
Intesa, l'Unione Gaelica e l'Impero Scandinavo aderiscono a ruota, seguite dalle Nazioni Balcaniche
(meno la Serbia degli Obrenovic e la Bulgaria) e dalle Nazioni Asburgiche. Anche il Sonderbund
1900
Fine dell'era politica di Sadi Carnot; Boulangere gli succede alla Presidenza della Repubblica;
All'asemblea nazionale la maggioranza è riconquistata dalla coalizione di Centro-Sinistra di
Liberal-Democratici e Socialisti,quindi, il Liberal-Democratico Aristide Briand è eletto Primo
ministro.
Muore Tecumseh II, gli succede il figlio Tecumseh III.
Le nazioni escluse dalla Grande Intesa aderiscono in toto alla Grande Alleanza. In essa ci sono
Russia, Persia, Sultanato di Sokoto, Etiopia, Regno di Negeb, Impero Boero , Portogallo e Impero
Gran Colombiano. Per la prima volta, il mondo intero è diviso, quasi senza neutralità, in due grandi
blocchi. Solo San Marino e Haiti fanno eccezione.
1901
Guerra del Dahomei; Il popolo Dahomey, nonostate una fiera resistenza è conquistato dall'Impero
tedesco, insieme al Togoland. Tuttavia la corte Dahomey si trasferisce ad Ulundi, capitale
dell'Impero Zulu.
Muore la Regina Vittoria, Imperatrice Anglo-Gallese. Le succede il Figlio Albert, Re Edoardo VII.
L'Impero olombiano Inaugura il Canale di Panama.
1902
Muore Radama III del Madagascar, gli succede il figlio Adrianampoini II.
Muore di Poliomelite il Re dell'Unione Gaelica Alessandro IV e I; gli succede il fratello James
Stewart-Piniski, Giacomo IX e IV.
1903
Muore sua Santità Leone XIII, viene eletto il Cardinale Segretario di Stato Mariano Rampolla del
Tindaro (Nessun veto, in questa timeline) che assume il nome di Leone XIV.
1904
Muore Teodoro III, Imperatore d'Etiopia, gli succede il figlio Giovanni V.
Muore la Regina Isabella II di Spagna, le succede il nipote Alfonso XII (H.L. Alfonso XIII; in
questa timeline, l'Infante Afonso de Borbon y Borbon, morendo nel 1885, non ha potuto
succedere alla madre, giacchè questa non è mai stata deposta)
1905-1910
La Grande Guerra
Crisi diplomatica fra Giappone e Russia quando durante una visita di stato a Port Arthur, la Zarina
Alessandra subisce un attentato che uccide lei e il figlioletto Aleksej appena un anno; di tale
attentato sono accusati i Filo-Cinesi. Mosca chiede a Pechino di accettare una serie di umilianti
condizioni, ma Pechino, con l'appoggio di Tokyo e dell'Intesa rifiuta. Allora la Russia,con
l'appoggio dell'Allanza scatena la Guerra contro la Cina. Unica nazione neutrale Haiti.
Il conflitto srà il più sanguinoso (15 Milioni di morti) e uno dei più inutili della storia, finendo, in
pratica, quasi con il ritorno allo Status Quo Ante Bello.
Nazioni della Grande Intesa (Leaders)
Nazioni della Grande Alleanza (Leaders)
Impero Anglo-Gallese
(Re Edoardo VII,
Re Giorgio V,
Primo Ministro Arthur James Balfour,
Felmaresciallo Neville Gerald Lyttelton,
Grand'ammiraglio John Arbuthnot Fisher
Generale Alfred Gaselee
Generale Horatio Herbert Kitchener
Generale James Willcocks
Ammiraglio Knyvet Wilson
Impero Russo
(Imperatore Nicola II,
Ministro di Stato Sergei Witte
Gran Maresciallo Aleksey Kuropatkin
Amiraglio-Generale Alexey Romanov
Generale Aleksey Brusilov
Generale Nikolai Linevitc
Generale Nikolay Judenic
Ammiraglio Grigori Chuknin
Ammiraglio Yevgeni Alekseyev
Ammiraglio Francis Bridgeman
Ammiraglio Louis Alexander Mountbatten )
Ammiraglio Alecsander Kolchak
Repubblica Francese
Presidente Georges Boulangere
Primo Ministro Aristide Briand
Maresciallo Charles Chanoine
Grand'Ammiraglio Charles Aubert
Generale Louis Loyzeau de Grandmaison
Generale Ferdinad Foche
Generale Joseph Joffre
Generale Alfred-Amédée Dodds
Ammiraglio Jean de Lanessan
Ammiraglio Adrien Rieunier
Impero Tedesco
(Imperatore Guglielmo II,
Primo Ministro Max Wladimir von Beck,
Feldmaresciallo Alfred von Schlieffen
Grand'ammiraglio Rudolf von Montecuccoli
Generale Adrian Dietrich Lothar von Trotha
Generale Helmut von Moltke il Giovane
Generale Erich von Falkenhayn
Generale Paul von Hindenburg
Ammiraglio Ferdinand von Baudissin
Ammiraglio Hugo von Pohl
Impero Scandinavo
(Imperatore Oscar II,
Imperatore Gustavo I)
Generale Carl Mannerheim
Generale Ernst Linder
Ammiraglio Frederik Frieda)
Regno del Portogallo
Re Edoardo II
Primo Ministro António Teixeira de Sousa
Generale Henrique de Paiva Couceiro
Ammiraglio Francisco Ferreira do Amaral
Confederazione Italiana
(Presidente di turno Re Alfonso II e III di
Napoli e Sicilia ,
Primo Ministro Confederale Giovanni
Giolitti,
Maresciallo Tancredi Saletta
Grand'Ammiraglio Ferdinando Acton
Generale Alberto Polio
Generale Carlo Caneva
Ammiraglio Paolo Theon di Revel
Impero Gran Colombiano
(Imperatore Giacomo I
Lord Protettore Juan Vicente Gomez
Generalissimo Alejo Julio Argentino Roca
Generale Luis Dellepiane
Generale Lorenzo Vintter
Ammiraglio Federigo Fernadéz
Regno di Spagna
(Re Alfonso XII
Primo Ministro Segismundo Moret
Grand'Ammiraglio Patricio Montojo
Generalissimo Ramón Blanco
Generale Manuel Macías y Casado
Ammiraglio Pascual Cervera
Colonnello Miguel Primo de Rivera
Impero Persiano
(Shah Mozaffar II,
Shah Mohammad II
Primo Ministro Abdol Majid Eyn-ed-Dowleh
Maresciallo Karzan Mirza Qajar
Generale Vladimir Liakhov)
Unione Gaelica
(Re Giacomo IX e IV,
Primo Ministro James Keir Hardie
Generale Tomhas Clarke
Ammiraglio John McClure)
Impero Etiope
(Negus Giovanni V,
Primo Ministro Makonnen Wolde Mikael,
Primo Ministro Tafari Makonnen Mikael
Generale Kassay Merza Ge'ez,
Ammiraglio Mengesha Yohannes)
Impero Ottomano
(Sultano Mehmet V
Gran Vizir Mehmed Ferid Pasha
Generale Sami Pasha al-Farouqui
Generale Shefqet Turgut Pasha
Ammiraglio Mehmet Shefqet Pasha
Impero Boero
(Imperatrice Guglielmina
Primo Ministro Paul Kruger
Generale Christiaan de Wet
Generale Louis Botha
Ammiraglio Jacobus Herculaas de la Rey )
Impero Ungherese
(Imperatore Francesco III,
Re Massimiliano I di Romania;
Re Ferdinando VI di Boemia,
Primo Ministro Tomáš Garrigue Masaryk
Felmaresciallo Dumitru Iliescu
Generale Samu Hazai
Ammiraglio Lajos Jekealfalussy)
Impero Bulgaro
Zar Asen II
(Primo Ministro Stoyan Danev
Maresciallo Petur Dimitrov Gruev,
Generale Mihail Savov )
Regno di Nuova Francia
(Re Filippo II
Primo Ministro Jean Lomer Gouin ,
Maresciallo Adne Romance Chaffee,
Generale Jean Baptiste Dumont,
Ammiraglio Jean Francois Lafitte
Regno di Serbia
(Re Alessandro I
Primo Ministro Nikola Pašić
Felmaresciallo Radomir Putnik
Generale Petar Bojović,
Generale Janko Vucotic )
Impero Messicano
(Imperatore Agostino III,
Primo Ministro José Porfirio Diaz
Generalissimo Victoriano Huerta
Generale Venustiano Carranza
Generale Doroteo Arambula
Ammiraglio Hilario Malpica,
Ammiraglio Navio Torres)
Sultanato di Sokoto
(Sultano Muhammadu Attahiru II,
Primo Ministro Muhammad Ahmad
Generale Abdullah Ibn-Mohammed )
Impero Brasiliano
(Imperatrice Isabella
Primo Ministro Francisco da Paula
Rodrigues-Alves,
Generale Arthur Oscar Guimarães
Ammiraglio Custodio de Mello
Ammiraglio Luis de Saldanha de Gama )
Repubblica Elvetica
(Presidente Marc-Émile Ruchet
Generale Ulrich Wille)
Regno del Siam
Regno del Neged
(Re Rama V,
(Emiro Abdul Rahman al-Saud)
Ministro di Stato Bhanurangsi Savangwongse
Generale Surasakmontri )
Impero Zulu
(Imperatore Shaka II
Primo Ministro Dinuzulu kaCethswayo,
Generale Bambatha kaMachinka)
Impero Ashanti
(Ashantene Prempeh I,
Ashantemaa Yaa Akiya,
Ejusuhemaa Yaa Asantewaa)
Regno del Libano
(Re BashirV,
Primo Ministro Mozafar Pasha,
Primo Ministro Generale Youssef Pasha)
Impero Giapponese
(Imperatore Mutsuhito,
Primo Ministro Saionji Kinmochi,
Felmaresciallo Oyama Iwao,
Regno d'Egitto
(Re Abbas II,
Primo Ministro Mustafa Fahmi;
Generale Ahmed Orabi)
Generale Nogi Maresuke,
Ammiraglio Tōgō Heihachirō
Impero Cinese
(Imperatore Gaungxu,
Primo Ministro Kang Yu-wei,
Maresciallo Nie Shi-cheng
Grand'ammiraglio Ding Ru-chang
Generale Ma An-liang
Generale Yuan Shi-kai)
Lega dei popoli Nativi Americani
(Presidente di Turno Grande Capo Tecumseh
IV,
Primo Anziano Luis Riel
Capo Cochise II
Generale Gabriel Dumont )
Regno Santo del Deseret
(Consacrato Brigham II,
Portavoce del Popolo Edward Henry
Anderson,
Generale Oscar Raymond Knight)
Repubblica del Sonderbund
(Presidente Louis Bourghnecht)
Regno di Kongo
(Re Pietro VI)
Regno dello Shannar
(Re Bandar al-Rashid)
Georgia
(Re Davide XII)
Regno del Madagascar
(Re Radama III,
Primo Ministro Rainilaiarivony,
Generale Rainandriamampandry )
Sultanato di Aceh
(Sultano Sal ad-din VIII
Generale Teuku Umar)
Regno di Grecia
(Re Costantino II,
Re Giorgio I
Primo Ministro Georgios Theotokis,
Megaduc Kostantinos Glucksburghos
Generale Panagiotis Danglis
Ammiraglio Pavlos Kountouriotis )
Regno di Albania
(Re Xhemal,
Primo Ministro Esad Pasha Toptani
Generale Prênk Bibë Doda )
Regno di Polonia
(Re Luigi II,
Primo Ministro Roman Stanisław Dmowski
Maresciallo Jarosław Dąbrowski )
Nuovo Nunavut
(Capo Kusugak)
Le principali battaglie della guerra sono combattute sulla Marna, sul Fiume Giallo, a Kandahar, ad
Herat, a Ulaan Baater, a Port Arthur, sul Lago Ladoga, a Tiblisi, a Durban, sul Vaal, a Ulundi, a
Kars, a Sulimanya, a Caporetto, a Vardun, a Panama, a Vera Cruz, a Manila, nella Baia di Sidney, a
Montevideo, a Porto Alegre, a Santa Fè, a Ville de Quebec, a Boston, a Sedna (in Antartide) e a
Quetta.
1905-1911
Seconda Guerra Zulu-Boera, iniziata come parte della Grande Guerraterminerà solo nel 1911, con il
Matimonio di Shaka II e Guglielmina.
1905
Attentato di Port Arthur, muore la Zarina Alexandra insieme allo Zarevitch, per mano di estremisti
Cinesi apparteneni al Loto Bianco.
Le Truppe Russe, allo scadere dell'Ultimatum, invadono lo Xinjan. Contemporaneamente, letruppe
Tedesche invadono la Francia e l'Italia, mentre la Svizzera invade il Sonderbund; Il Patto di Boston
invade la Nuova Russia, mentre la Scandinavia invade la Russia e la Germania. I Colombiai
invadono il Brasile e il Messico, i Boeri Bombardano Clacutta, mentre invadono l'Impero Zulu e le
colonie Anglo Gallesi; L'Egitto invade il Sinai, e la Libia Italiana, Sokoto invade la Repubblica
Algerina (Entrambe federate con la Francia), mentre l'Etiopia invade il Chenia Italiano; Tuttavia, le
Truppe Malgasce iniziano a liberare il territorio nazionale. Il Portogallo attacca la Spagna, sia sul
territorio nazionale, sia nelle Colonie. I Boeri invadono anche il Luang Prabang Siamese. La Persia
invade l'Afghanistan, e attacca il Kurdistan Ottomano. I Serbi Invadono la Croazia Italiana, mentre I
Bulgari, insime ai Tedeschi e ai Russi attaccano le altre nazioni Balcaniche e mittleeuropee (Grecia,
Polonia, Ungheria ) e Boemia.
Le Elezioni, un mese prima dello scoppio della Guerra, vedono Boulangere confermato Presidente,
e i Liberal-Democratici confermati come maggioranza, sempre insieme ai Socialisti; Briand è
confermato primo Ministro.
1906
L'avanzata Russa è fermata sul Fiume Giallo, Port Arthur è assediata dai Giapponesi, Grave
sconfitta Russa sul Lago Ladoga; in America però letruppe Russe conquistano gran parte da
Sashkataw e del Quebec, , ma l'agguerrita armata Daanita, appoggiata dal Messico, ferma i Russi a
10 Km da Salt Lake City. L'Avanzata Tedesca è fermata sulla Marna. Gli Zulu respingono i Boeri a
ovest del Tuvela. Gli Ottomani formano un agguerrito perimetro di difesa sulla cosiddetta Linea
Traiano, che passa per la città di Trebisonda. Il conflitto si avvia a diventare un'estenuante guerra di
posizione.
Grave sconfitta Bulgara in Tracia.
Muore Re Costantino II di Grecia, gli succede il figlio Gheorges, Re Giorgio I.
1907
Approfittando della disfatta boera sul Mekong, l'erede al Trono Acehese Sal-ad-din torna a Banda
Aceh, dove scatena un'insurrezione, che in breve tempo contagia tutta l'Indonesia Boera.
In una situazione tutto sommato vantaggiosa, con il Kurdistan e metà Afghanistan in mani Persiane
lo Shah Mozaffar vorrebbe negoziare una pace separata, ma muore, e gli succede il figlio
Mohammad II, che impone la propria autorità sui generali ed impone un'insana accelerazione delle
operazioni belliche. Il Re del Negeb invade lo Shannar e attacca l'Hijaz Ottomano, assediando la
Mecca. Respinti i Colombiani nella Battaglia di San José, i Messicani avanzano fino al Canale di
Panama.; L'invasione della Mapucia è tutavia rimandata; con due Fronti già aperti, Bogotà non ne
vuole un terzo; soprattutto, non dopo la debacle inflitta alla Marina imperiale dagli Anglo-pagnoli
nella Baia di Manila. La seconda battaglia di San Pedro è vinta dai Colombiani, che arrivano fino a
Belo Horizonte, dove le truppe del Generale Dellepiane sono sconfitti dagli uomini del Generale
Guimarães.
Paramaribo, capitale della Guyana Boera è conquistata dai Francesi.
Muore il Granduca d'Emilia e Romagna, Carlo IV, gli succede il figlio, Elia Ferdinando, con il
nome di Ferdinando II.
Muore l'Imperatore Oscar II di Scandinavia, gli succede il figlio Gustavo I.
1908
Nonostante i successi in Nord-America, con la conquista di Terranova, le truppe Russe perdono
sempre maggior terreno, e iniziano ad esserci molti malumori, specie dopol'inizio dell'Invasione
Giapponese in Siberia. Disastrosa battaglia di Kandahar, l'esercito Persiano è costretto a ritirarsi ad
Herat. Sul fronte Kurdo, disastrosa sconfitta a Sulaymanya.
Liberazione della Georgia, Battaglia di Tiblisi;
Battaglia di Vardun, respinti i Tedeschi in Francia; Battaglia di Holstein, gli Scandinavi devono
arretyrare;
Nello stesso anno, l'armata Scandinava subisce una grave sconfitta a San Pietroburgo e deve
ripiegare; I Russi sono però in gravissima difficoltà sul fronte orientale; Il Maresciallo Kuropatkin
subisce una gravissima sconfitta dai Giapponesi a Yakutsk, mentre i Polacchi del Maresciallo
Dabrowsky infliggono una grave sconfitta a Potsdam ai Tedeschi di von Trotha.
Nel corso della Battaglia di Asuncion, trovano la morte il Granduca Carlo del Paraguay, e suo figlio
Luiz; succede a Carlo il secondogenito Manuel de Braganza, Emanuele del Paraguay.
Un invasione Russo-Tedesca del Nuovo Nunavut in Antartide è fermata a Sedna.
Muore il Granduca di Toscana ed Umbria, Ferdinando IV, gli succede il figlio Leopoldo III.
1909
Battaglia del Vaal, spezzato l'assedio di Ulundi; Nell'Africa Centrale Italiana, le truppe del Generale
Pollio respingono gli Etiopi presso il Lago Turkana. In stallo gli altri fronti, tranne il fronte
Persiano, dove le truppe Cosacche del Generale Liakov spezzano l'assedio di Herat e lanciano una
grande offensiva che arriva fino a Kabul, e quello Neo Russo, che vede i Russi in lento
arretramento. Ma il Generale Lakov viene rimosso dallo Shah per avere agito senza un suo preciso
ordine, e gli Inglesi tornano a minacciare Herat in poco più di un mese; A questo punto, scoppia la
rivoluzione Persiana; Lo Shah è deposto, e sostituito dal figlio Hamad, favorevole ad un regime
costituzionale; Gli ultimi sussulti di quest'anno sono il rovesciamento del fronte Brasiliano, con i
Brasiliani che lanciano l'assalto e liberano prima Porto Alegre e poi Montevideo, e l'affondamento
della flotta Boera è affondata nella Baia di Sidney.
Muore il Granduca di Emilia e Romagna Ferdinando II gli succede il Figlio, Roberto Ferdinando,
con il nome di Ferdinando III
1910-1911
Rivoluzione Russa, detta anche I Guerra Civile Russa, o Guerra delle Tre Russie; Alla fine, nascono
tre nuovi stati: la Repubblica Federale Russa, composta dai territori di Bielorussia, Ucraina e
Federazione Russa fino all'Altai. Tutti i Territori a Est dell'Altai, includendo il Kazakistan, i
protettorati di Tajikistan ed Utzbekistan, e il Turkmenistan diventano l'Impero Russo, con Capitale
Novosibirsk
1910
Se si esclude il Madagascar, dove le truppe Etiope sono definitivamente sloggiate dal Generale
Rainandriamampandry con la riconquista di Mahjanga, e l'Indonesia, dove fioriscono gli stati che si
dichiarano indipendenti, lo stallo è ormai generalizzato; Stanchi per la lunga guerra, i contendenti
accettano la mediazione del Sommo Pontefice Leone XIV, nella Conferenza di Port-au-Prince, dove
viene firmato il Trattato di Pace; Uniche forze a continuare lo scontro sono i Boeri e gli Zulu;
Finisce l'era politica di Boulangere; Aristide Briand gli succede alla Presidenza della Repubblica, i
Liberali di Georges Clemenceau formano una nuova maggioranza di Centro-Destra con i
Conservatori all'Assemblea Nazionale.
Tuttavia, l'obbligo alla rinuncia delle conquiste in America e la perdita delle Curuli a favore del
Giappone e della Mongolia a favore della Cina, insieme alla grave crisi economica favorisce
l'esplodere delle contraddizioni in Russia;
Doppio prunciamento, uno del Granduca Mikahil, appoggiato da numerosi ufficiali dell'esercito,
come l'Ammiraglio Kholchak e il Generale Denikin, che depone il fratello, accusato di tradimento
per la firma del trattato di Port-au-Prince; Mikahil è incoronato imperatore a Novosibirsk; il
Secondo pronunciamento è del Comitato Rivoluzionario Unito che riunisce tutti i movimenti antiassolutistici, dagli Anarchici ai Socialisti, ai Liberali. Esso da l'assalto al Palazzo d'Inverno e al
Cremlino, e proclama la Repubblica Russa, con Alexander Kerensky Presidente. Tuttavia, le truppe
di Nuova Russia, dove lo Zar Nicola era al momento, con le figlie, restano fedele allo Zar, che
proclama l'Impero Neo-Russo, con capitale Nuova Arcangelo; Promulga una Costituzione, al fine di
impedire un contagio Rivoluzionario; Pyotr Stolipyn, governatore di Nuova Russia, è il primo ad
essere eletto Primo Ministro.
Muore Re Rama V del Siam, gli succede il figlio Vajiravudh, con il nome Rama VI.
Tre mesi prima della firma del trattato di Pace a Port-au-Prince, Muore Re Edoardo VII; gli succede
il figlio George, con il nome di Giorgio V.
1911
Trattato di Kaapstadt;dopo la battaglia di Durban, vinta dagli Zulu, il governo Boero accetta la
proposta di unione dinastica dell'Imperatore Shaka II, che sposa Guglielmina di Boeria, e crea
l'Impero Sudafricano, con capitale Legislativa a Kaapstadt, e capitale Imperiale a Ulundi.
Trattato di Samara, che riconosce l'esistenza di tre Russie, la Repubblica Federale Russa l'Impero
Russo, e l'Impero Neo-Russo.
Sua santità Leone XIV ottiene il premio Nobel per la pace.
Muore il Re Xhemal d'Albania, gli succede il figlio Ahmed.
1912-1915
Guerra Russo-Georgiana
Mosca necessita dei pozzi di petrolio Azeri, occupati da Tiblisi contro le disposizioni del trattato di
Pace; I georgiani fanno sanguinare i Russi, ma alla fine, l'Azerbaigian è conquistato da Mosca,
grazie al Generale Lev Bronstein.
1912
Fondata a Port-au-Prince la Società delle Nazioni.
Scoppia la Guerra Russo-Georgiana.
Muore l'Imperatore Giapponese Mutsuhito, detto Meiji, gli succede il figlio Yoshihito.
1913
Muore Leone XIV, gli succede il Segretario di Curia Giacomo della Chiesa, con il nome di Leone
XV.
Muore Giorgio I, Re di Grecia, gli succede il figlio, Kostantinos, Re Costantino III.
1914-1915
Guerra Greco-Bulgaro
Si sfidano la Grecia e la Bulgaria per il possesso della nostra Macedonia; La vittoria va ai Greci, e
questo favorisce la fine dell'autocrazia Bulgara e l'inizio della Monarchia Costituzionale.
1914
Scoppia la Guerra di Macedonia fra Bulgaria e Grecia.
Rivoluzione Tedesca; Finisce l'assolutismo imperiale degli Hoenzollern; L'Impero Tedesco diventa
una Monarchia Costituzionale.
1915
Lo sviluppo economico della Francia del Dopoguerra, favorito dalle politiche di Clemenceau porta
il partito Liberale ad una nuova viottoria; Briand è riconfermato Presidente.
1916-1917
Guerra Franco-Sokoto
I Francesi del Generale Petain costringono il Sultanato di Sokoto a lasciare in pace gli Emirati
Berberi, e favoriscono la costituzionalizzazione dello stato.
1916
Muore l'Imperatore d'Ungheria Francesco III, gli succede il figlio Rudolf, Rodolfo II.
Inizia la Guerra della Francia contro Sokoto.
1917-1920
Seconda Guerra Civile Russa, detta Guerra delle Due Russie; L'Impero Russo tenta di Conquistare
la Repubblica; Lo Zar Michele II dopo la disastrosa sconfitta subita dal Generale Denikin a Omsk,
nel 1919, è costretto a concedere una costituzione; per fortuna, l'avanzata repubblicana è fermata
dal Generale Yudenic, che sconfiigge Thulachevsky a Yakutsk, e lo respinge oltre il confine del
1917.
Il Trattato di Omsk pone fine alla guerra; Finsce l'Autocrazia dell'Impero Russo, ed inizia l'era
dell'Impero Russo Costutuzionale;
1917
Inizia la Guerra delle Due Russie dopo l'Incidente di Altay, dove delle guardie imperiali sconfinano
e sono uccisi dall'esercito Repubblicano..
1918-1920
Guerra del Deserto, fra Sauditi e Rashiditi; la guerra sarà vinta dai Rashiditi, che conquisteranno il
Neged e l'Asir, e fonderanno l'Arabia Rashidita.
1918
Inizia la Guerra del Deserto
Muore il Sultano Ottomano Maometto V, gli succede il figlio Mehmet, Maometto VI
1919
Decisiva Battaglia di Omsk, in Russia.
1920
Alle elezioni Francesi, vincono i Socialisti, che ottengono la maggioranza all'Assemblea nazionale;
Leon Blum è eletto primo Ministro; Tuttavia, Clemenceau, forte della grande energia dimostrata
come Primo Ministro, è eletto Presidente della Repubblica.
Finisce il governo di unità nazionale in Russia; le prime Elezioni Generali danno la maggioranza al
Partito Socialista Russo, guidato da Vladimir Uljanov, che è Eletto presidente della Repubblica.
Uljanov procede alla riforma agraria, (in maniera meno violenta che nella H.L.)
Muore Michele II del Portogallo, gli succede il figlio, Duarte, Re Edoardo II.
Muore Massimiliano I, gli succede il bis-nipote Karel, Re Carlo I
1921
Il Presidente Uljanov invita i principali leader europei alla Conferenza di Minsk, dove propone la
nascita di un mercato comune, con meccanismi di garanzia per le economie più deboli, e una
comune politica estera; La Francia, dove la politica estera è in mano al Liberista Clemenceau, per
adesso, rifiuta, cosiccome il Regno Unito di Herbert Asquith; L'Unione Gaelica di James RamseyMac Donald, e l'Italia di Filippo Turati, invece, accettano, cosi come la Germania di Friedrich
Ebert; Ovviamente, L'Impero Russo di Nikolaj Yudenich rifiuta, cosippure la Bulgaria e la Serbia;
Invece, accettano l'Ungheria del Primo ministro Bela Khun, la Boemia di Mazaryk, la Romania di
Christian Zakowsky, la Scandinavia di Christian Hornsrud e la Polonia di Jozef Piltsudsky e la
Spagna di Pablo Iglesias. Il Portogallo di Bernardino Machado rifiuta.
Muore l'Imperatrice Isabella del Brasile, le succede il Primogenito Pedro con il nome di Pietro III.
Muore Re Umberto IV di Sardegna, gli succede il figlio Vittorio Emanuele III.
Muore Re Pietro I di serbia, gli succede il figlio Aleksandar. Re Alessandro II.
1922
Trattato di Mosca, Nasce la C.E.S.E. Comunità Economica Solidale Europea.
Muore Papa Leone XV, gli succede il Segretario di Curia Pietro Gasparri, con il nome di Pio X.
1923
Lenin rinancia l'Internazionale Socialista, e fonda un movimento Europeo chiamato Partito SocialDemocratico Europeo; Ad esso fanno riferimento tutti i partiti Socialisti d'Europa; In risposta, Altri
partiti, di ispirazione Conservatrice, Cristiano-Sociale, e Liberale, iniziano a formare associazioni
internazionali.
Muore Re Costantino III di Grecia gli succede il figlio, Gheorges, Giorgio II.
1924
In seguito a violenze contro suore Francesi in Marocco, la Società delle Nazioni autorizza un
intervento armato della Francia; Il Generale Petain costringe i fondamentalisti islamici appoggiati
dagli Alouiti al disarmo; il Marocco accetta il rinnovamento del Protettorato congiunto FrancoSpagnolo.
1925
Confermata la maggioranza Socialista in Parlamento, in Francia, con Blum Primo Ministro, ma
Clemenceau mantiene la Presidenza.
Nella Russia Repubblicana, Uljanov è colpito da un Ictus, e non si ripresenta alle elezioni
(anticipate) alla guida dei Socialisti; Scoppia uno scisma che si diffonde dal Partito Socialista
Russo, al Partito Social-Democratico Europeo, fino all'Internazionale Socialista; una parte appoggia
la linea Governista sostenuta da Josif Djusgavili (d'origine Georgiana) e da Nicholai Bukharin, che
prevede il compromesso con i partiti riformisti di matrice non marxista, mentre l'altra la linea
intransigente, appoggiata da Lev Bronstein, Lev Kameniev e Grigory Zinoviev. Questa scissione
porta alla nascita di due Partiti, il Partito Socialista Unito Russo, della linea Djusgavili-Bucharin, e
il Partito Socialista dei Lavoratori Russi, della linea Bronstein-Kamenev-Zinoviev. Su questa base si
ha la scissione in Europa, dove dal Partito Social-Democratico Europeo si separa il Partito
Socialista dei Lavoratori Europei. In Italia, Antonio Gramsci fonda il Partito Socialista dei
Lavoratori Italiani, mentre in Francia, Fernand Loriot fonda il Partito Socialista di Lavoratori
Francesi.
A causa di questo scisma, il Liberal-Democratico Alexander Kerensky ottiene la maggioranza e
torna Presidente della Repubblica Federale Russa.
Muore Re Rama VI, gli succede il fratello Prajadhipok, con il nome Rama VII.
Muore l'Imperatore Agostino III del Messico, gli succede la biscugina Maria Josepha, Imperatrice
Maria I
1926
Muore il padre della C.E.S.E. Vladimir Uljanov.
Muore il Re della Nuova Francia, Filippo II, gli succede il cugino-cognato Jean d'Orleans Duca di
Quebec (Duca di Guisa,nell'home-line) con il nome di Giovanni di Nuova Francia.
Muore l'Imperatore Giapponese Yoshihito, detto Taisho, gli succede il figlio Hirohito.
1927
I Francesi creano la Repubblica del Rift, fatte salve le enclavi Spagnole di Ceuta e Melilla, nel
Marocco del Nord; Cedono alla Spagna il Protettorato sul Marocco (Trattato di Casablanca)
Finalmente, il Partito Nazionalista Russo è sconfitto alle elezioni della Duma Imperiale di
Novisibirsk; Sergey Oldenburg, del Partito Cadetto (Costituzional-Democratico) è eletto Ministro di
Stato.
1928
L'Impero Neo-Russo entra nel Patto di Boston; dopo numerose discussioni anche il Messico
aderisce; Il 27 Aprile del 1928 è firmato il Trattato di libero scambio e mutua protezione del NordAmerica, a Nouvelle Orleans. Nasce l'Unione Nordamericana.
1929-1931
Prima Guerra d'Indipendenza Somala; L'Imperatore Menelik II schiaccia la rivolta, ma concede una
costituzione.
1929
Comincia la Prima Guerra d'Indipendenza Somala
1930
I Socialisti Francesi perdono la maggioranza a favore dei Conservatori, guidati dall'eroe di guerra
Philippe Petain. Tuttavia, Blum è eletto Presidente della Repubblica; e di conseguenza, la Francia
inizia nella CESE.
Il Partito Socialista Unito Russo vince le elezioni; Nuovo Presidente della Repubblica, Josif
Djusgavili.
Muore lo Shah di Persia Ahmad, gli succede il fratello Mohammed Hassan Mirza I.
1931
Schiacciata la rivolta Somala, Concessa una costituzione all'Impero Etiope; il primo Primo Ministro
Imperiale a godere della fiducia di un parlamento eletto è Ras Tafari Makonnen.
Muore il Re di Croazia Zvonimiro II, gli succede il figlio Ferdinando, Re Tomislavo III.
1932
Dopo 11 anni dalla sua fondazione, la CESE deve affrontare una grave crisi fra i suoi membri, la
Crisi di Danzica, Città Tedesca conquistata dai Polacchi durante la Grande Guerra, e mai restituita.
Fondamentale per la Risoluzione della Crisi l'intervento del Commissario Italiano in seno alla
CESE, Alcide de'Gasperi, membro dell'Internazionale Popolare e del Partito Cristiano Sociale
Europeo.
Muore senza figli il Granduca di Toscana ed Umbria Leopoldo III, gli succede il fratello Giuseppe
Ferdinando, con il nome Ferdinando V.
Muore il Granduca Emanuele del Paraguay, senza eredi; gli succede il secondogenito
dell'Imperatrice Isabella, il Principe Luiz, Granduca Luigi II.
1933-1935
Guerra di Manciuria, combattuta fra il Giappone e la Cina; Nel 1935, l'intervento dell'Impero Russo
obbliga i Giapponesi al ritiro, tuttavia la Manciuria non è annessa all'Impero Cinese, ma diventa un
Reame Autonomo della Corona Imperiale. La guerra mostra la debolezza della S.d.N, di cui sia
Cina che Giappone fanno parte. Così, per iniziativa del Presidente Russo Josif Djusgavili, del Primo
Ministro Neo-Inglese Franklin Roosevelt, Presidente di Turno dell'Unione Nord-Americana e del
Primo Ministro Anglo-Gallese Neville Chamberlaine viene convocata la Conferenza di Roma, per
decidere la riorganizzazione della stessa.
1933
Dopo una repressione violenta di moti filo-cinesi a Port Arthur, l'Impero Cinese rompe le relazioni
diplomatiche con il Giappone; Fallita la mediazione della SdN, anche per le azioni
dell'Ambasciatore dell'Impero Russo, l'astuto Lavrentij Berija, la Cina crea un blocco navale intorno
a Port Arthur. I Giapponesi forzano il blocco nella Battaglia della Baia di Port Arthur; Scoppia la
Guerra di Manciuria
1934
L'esercito Giapponese è vittorioso a Changde ma viene sconfitto dall'esercito Russo-Cinese a
Harbin;
Muore Papa Pio X, gli succede il Cardinale Arcivescovo di Milano Alfredo Ildefonso Schuster, con
il nome di Leone XVI.
Muore il Re di Napoli e Sicilia, Alfonso III e II, gli succede il figlio Ferdinando VI e V.
L'ultimo regime assolutistico d'europa cessa d'esotere con la deposizione di Re Alessandro II; il
figlio Petar diventa Re Pietro II sotto la reggenza dello zio Pavle.
1935
Incapace di combattere una Guerra su due fronti, e con la Corea a rischio di rivolta, l'Impero
Giapponese, dopo aver comunque inferto una sanguinosa sconfitta ai Russo-Cinesi nella battaglia di
Xinjing, e aver sventato lo sbarco Russo sulle isole Curuli, decide di chiedere l'Armistizio; con la
mediazione del Presidente Francese Blum (Rieletto),nel trattato di Pace di Harbin, il Giappone
mantiene Port Arthur, e ottiene grosse riparazioni di guerra sia dai Russi che dai Cinesi; la Cina
riguadagna quasi tutta la Manciuria, meno la parte settentrionale (che include Vladivostock, nella
nostra timeline) che torna alla Russia, seppur come Regno uniato; il risultato della Guerra soddisfa
sia i vincitori, che i vinti, dato che il Giappone ha si perso un territorio, ma uno su cui era gia attiva
da anni una spietata guerriglia filo-cinese; Ha avuto meno perdite dei suoi rivali, e ha mantenuto
Port Arthur, in più ottiene pesanti riparazioni di guerra.
Confermata la Maggioranza Conservatrice e il Primo Ministro Petain in Francia.
Inizia la Conferenza di Roma.
1936
Si chiude la Conferenza di Roma; la Società delle Nazioni è fornita di un corpo armato di
interposizione, gli Elmi Blu; Viene stabilita una politica di decisioni a maggioranza; al posto della
Presidenza a rotazione è istituita una Segreteria Generale decennale; il primo ad essere eletto è il
Francese Edouard Daladier. Primo Comandante degli Elmi Blu è nominato il Marescialllo Italiano
Italo Balbo.
Muore l'Imperatore Alfonso II di Grande Colombia, gli succede il secondogenito del Re di Spagna,
Alfonso XII, l'Infante Jaime de Burbon con il nome di Giacomo II.
Muore Re Giorgio V d'Inghilterra, Galles, Irlanda del Nord, Australia, Labrador, Dominions
d'Oltremare e Imperatore dell'India, gli succede il figlio, Edward Albert, con il nome di Edoardo
VIII.
Conferma per Djusgavili alle elezioni Russe.
1937
La CESE accelera il processo di integrazione; La Città di Bruxelles, nella Batavia Francese, diventa
la sede del Parlamento Europeo; La Commissione Internazionale di Attuazione del Trattato di
Mosca viene ampliata, e trasformata in un organo esecutivo, con a capo un Presidente, eletto in seno
alla stessa; il Primo presidente della Commissione Esecutiva Europea è il Boemo Edvard Beneš.
Muore l'Imperatore Guangxu, padre della Cina Moderna, gli succede il Figlio Chung-Yi, con il
nome di Imperatore Xuantong.
Muore il Re di Polonia Luigi II, gli succede il figlio August, Re Augusto V.
1938-1941
Guerra Hashemita
Abdullah ibn Alì al-Hashem, Sharif della Mecca solleva la popolazione Araba del Libano del Sud,
dell'Hijaz, della Siria e della Palestina contro gli Ottomani; Il Gran Vizir Ottomano Mehmet Inonu
manda l'esercito, ma l'Arabia Rashidita e l'Impero Persiano appoggiano la sollevazione araba; il
nord dellla Siria (Siria propria ed Iraq), da tempo integrato viene facilmente riconquistato dagli
Ottomani; cosiccome il Libano del Sud; Tuttavia la Siria del Sud (Giordania), la Palestina e l'Hijiaz
con l'aiuto militare dell'Arabia Rashidita, dell'Organizzazione Sionista e della Persia, riesce a
costiture il Regno Federale dell'Arabia Hashemita, con Capitale Gerusalemme;
fa parte del Regno la Regione Autonoma d'Israele, con capitale Tel Haviv; La Regione occupa circa
il 40% dell'attuale Palestina. Per il suo disturbo, la Persia guadagna il Kurdistan Orientale.
Finalmente, il Parlamento Ottomano si decide a tornare al Regime Federale abbandonato dai Gran
Vizir Nazionalisti Mustafa Kemal e Mehmet Inonu nei decenni passati. Questa sarà l'ultima perdita
territoriale Ottomana. L'Impero Ottomano entra nela S.d.N., per tutelare i propri interessi, dopo
l'ingresso degli Hashemiti.
1938
Inizia la Guerra Hascemita; le prime battaglie, ad Aleppo, a Baghdad e a Sidone danno agli
Ottomani di Mehmet Kâzım Orbay la certezza illusoria di una facile vittoria.
Muore Maometto VI, gli succede il figlio Mehmet, Maometto VII.
1939
Battaglia di Gerusalemme, primo scacco Ottomano, inflittogli dal Generale Arabo Fawzi alQuaquji. L'Irgun, la milizia Ebraica, alla guida del Generale Moshe Dayan infligge agli Ottomani la
sanguinosa sconfitta di Tiro.
La Persia entra nel conflitto, e il Generale Mohammad Shahbakhti occupa il Kurdistan Orientale,
costringendo gli Ottomani a combattere su due fronti.
1940
Ultimo, vero anno di Guerra, dopo un fallito sbarco a Jedda, e la battaglia di Ramallah, un
sostanziale pareggio, la guerra prosegue a bssa intensità; in cambio di riparazioni di guerra, con la
mediazione della S.d.N, gli Ottomani accettano l'armistizio di Bethlem, che porteràalla Pace di
Baghdad, l'anno seguente.
In Francia, la Coalizione di Centro-Sinistra, formata dai Popolari e dai Socialisti, guidata dal
Popolare Robert Schumann, conquista la maggioranza all'Assemblea Nazionale; Philippe Petain,
comunque, è eletto Presidente della Repubblica.
Muore Re Giovanni della Nuova Francia, gli succede il figlio Henry, Re Enrico II.
Muore l'Imperatore di Nuova Russia Nicola I, gli succede la figlia Olga I.
Muore l'Imperatore del Brasile Pietro III, gli succede il figlio Pedro Gastão con il nome di Pietro IV.
1941
Pace di Baghdad, sia il Regno Hashemita che l'Impero Ottomano entrano nell'S.d.N.
Muore l'Imperatore Tedesco Guglielmo II, gli succede il figlio Wilhelm, Guglielmo III.
Muore Re Rama VII del Siam, gli succede il figlio del fratello Mahidol Adulyadej, Ananda
Mahidol, con il nome di RamaVIII.
Muore il Re di Spagna Alfonso XII, gli succede il terzogenito Juan, Re Giovanni III.
1942
il Generale Francese Charles de Gaulle è nominato Comandante degli Elmi Blu.
Muore il Principe delle Asturie Afonso de Burbon; il fratello minore Juan gli succede come erede al
trono.
Muore il Granduca di Toscana ed Umbria Ferdinando V, senza eredi legittimi, gli succede il fratello
Pietro Leopoldo (Nella nostra timeline Pietro Ferdinando) con il nome di Leopoldo V.
Il Partito Socialista dei Lavoratori Russi vince le Elezioni, Lev Bronstein nuovo Presidente della
Repubblica Russa.
Muore Re Carlo di Romania, gli succede il figlio Maximilian (H.L. Otto) con il nome di
Massimiliano II.
1943-1945
Guerra Civile Gran Colombiana
Primo intervento armato della S.d.N, chiamato in soccorso dal legittimo governo Imperiale,
presieduto dal Socialista Juan Domingo Peron, riconosciutodall'Imperatore Giacomo II, contro
l'Estado Nuevo, un governo Golpista presieduto dal Plutocrate Robustiano Patrón Costas, e
sostenuto da movimenti ultra-conservatori.
1943
L'ex Colonnello Juan Domingo Peron alla testa del Partito Socialista dei Lavoratori Gran
Colombiani vince le Elezioni; Tuttavia, l'opposizione conservatrice, con l'appoggio di parte
dell'esercito disconosce il risultato delle urne; L'Imperatore Giacomo II, ligio alla costituzione,
nomina Peron Primo Ministro. L'Opposizione proclama allora la Repubblica dello Stato Nuovo di
Grande Colombia, con capitale Buenos Aires; Le truppe fedeli all'Imperatore riescono a mantenere
libera la Capitale, Bogotà, e i porti del Nord.
Muore lo Shah di Persia Mohammed Hassan Mirza I, gli succede il figlio Hamid Mirza.
Muore Ferdinando VI, Re di Boemia, gli succede il figlio, Maxmilian, Re Massimiliano II,
1944
La Società delle Nazioni interviene a favore del governo democraticameente eletto e del legittimo
Sovrano costituzionale; Il Generale de Gaulle guida personalmente le truppe; si distinguono nella
guerra i Generali Messe, dall'Italia, Montgomery, dall'Inghilterra, Mad Jack Churchill, dall'Unione
Gaelica, Eisenhower, dalla Nuova Inghilterra, Rommel, dall'Impero Tedesco e Zhukoff, dalla
Repubblica Russa. Molto opportunamente, il Brasile ed il Messico danno solo aiuti logistici ed
economici, evitando il rischio che i Colombiani si sentano invasi dai loro storici nemici.
Muore re Alfonso XII, gli succede il terzogenito Juan, Re Giovanni III.
Muore l'Imperatore Rodolfo II d'Ungheria, gli succede il figlio Ferenc, Imperatore Francesco IV.
Finisce il primo Settennato della prima Commissione Europea; Presidente della seconda
Commissione è il Socialista Italiano Altiero Spinelli.
1945
Presa di Buenos Aires, fine della Guerra Civile Gran Colombiana.
Riconferma per il Presidente Petain e per il governo di Centro-Sinistra di Schumann.
Muore Re Giacomo IX e IV dell'Unione Gaelica, gli succede il figlio Robert, Re Roberto IV e I.
1946
Il Portogallo entra nella CESE; L'organizzazione cambia nome in Unione Europea.
L'ex Primo Ministro dell'Impero Indiano Mohandas Gandhi è eletto Segretario Generale della
Società delle Nazioni.
Muore il Re di Polonia Augusto V, gli succede il figlio, il giovanissimo Wadyslaw, Re Ladislao VI.
1947-1950
Guerra d'Indonesia; l'Unione di Java tenta di Conquistare il Regno di Aceh; la Guerra si espanderà
negli altri piccoli stati dell'arcipelago; l'intervento decisivo dei Caschi Blu, guidati dal Generale
Gaelico Douglas MacArthur, riporterà la pace nella regione.
1947
Inizia la Guerra d'Indonesia.
Muore Re Vittorio Emanuele III di Sardegna, gli succedeil figlio, Umberto V.
Muore il Re di Grecia Giorgio II, gli succede il fratello Pavlos, Re Paolo II.
1948
Muore il Granduca di Toscana ed Umbria Leopoldo V, gli succede il Figlio, Goffredo Ferdinando,
con il nome di Ferdinando VI.
La coppia Imperiale Sudafricana, Shaka II e Guglielmina abdica al trono; sul trono del Sudafrica
sale il loro figlio, Wilhelm Senzangakhona kaShaka-d'Orange, con il nome di Guglielmo IVSenzangakhona III.
Conferma per Bronstein e il suo Partito, in Russia.
1949
Muore l'Imperatrice del Messico Maria I le succede la figlia Maria Ana, Imperatrice Maria II.
1950
Vittoria dei Conservatori alle elezioni legislative, guidati dal popolarissimo ex-Comandante degli
Elmi Blu, Charles de Gaulle; Shumann si consola con la Presidenza della Repubblica.
Nasce l'Impero Federale Ugandese; il Re del Baganda Muteesa II è incoronato Imperatore
dell'Uganda come Imperatore Mutesa I.
Muore l'Imperatore Scandinavo Gustavo I, gli succede il figlio Gustaf Adolf, Imperatore Gustavo II.
1951-1953
II Guerra d'Indipendenza Somala.
Questa volta, alla guida dei Somali c'e Kifle Yaqob, un membro della famiglia Reale, convertitosi
all'Islam; Kifle Yaqob presenta alla S.d N. una richiesta formale di indipendenza, che include
l'Ogaden; l'esercito Etiope inizia una spietata campagna di riconquista. L'Esercito degli Elmi Blu
viene schierato ad interposizione; Oltre al Comandante in Capo del corpo, il Generale Mac Arthur,
nella guerra si distingue il generale Ugandese Idli Amin Dada. Alla fine, i Somali oterranno
l'indipendenza, ma senza l'Ogaden.
1951
Inizia la II Guerra d'Indipendenza Somala.
Fine della 2^ Commissione europea; nella Terza è eletto presidente il Francese Pierre Laval.
1952
Muore l'imperatore Russo Michele II, gli succede il figlio Yuri, imperatore Giorgio II.
Muore il Re di Thailandia Rama VIII, gli succede il figlio Budhipol Adulyadey, Re Rama IX.
1953
Finisce la II Guerra d'Indipendenza Somala: il Regno di Somalia entra nell'S.d.N.
Muore Luigi II, Granduca del Paraguay, gli succede il figlio Pedro Henrique, con il nome di Pietro
del Paraguay.
1954
Siglato il trattato di Cayenna, fra Repubblica Francese di Guyana, Regno d'Aracaunia e Patagonia,
Granducato del Paraguay, Impero Gran Colombiano e Impero Brasiliano. Nasce l'Unione SudAmericana, con capitale Montevideo.
Muore il Granduca Ferdinando VI di Toscana ed Umbria, gli succede il figlio, Leopoldo VI;
Il Partito Socialista Russo Unito torna al governo, guidato dal Presidente Nikita Krushev.
Muore Papa Pio X, gli succede il Patriarca di Venezia Angelo Giuseppe Roncalli, Papa Giovanni
XXI (in questa Timeline, Roncalli rettifica l'errore di Giovanni XXI, che avrebbe dovuto
essere il XIX).
Muore l'Imperatore Asen II di Bulgaria, gli succede il figlio Boris, Imperatore Boris III.
1955
In Francia riconferma per i Conservatori di de Gaulle; Anche il Presidente Schumann è rieletto.
1956
L'impero Coreano esce dal protettorato Giapponese, ma rimane un alleato stretto di Tokyo.
Il Neo Inglese Dwight Eisenhower è eletto 3° Segretario Generale della Società delle Nazioni.
1957
Il Congo Gaelico diventa il Regno Uniato di Zayr; La capitale, Marybourgh assume il doppio nome
Marybourgh-Kinshasa. Re Roberto IV e I è incoronato Re con il nome di Roberto I anche a
Marybourgh-Kinshasa.
1958
I Regni di Ruanda e Burundi entrano nella Confederazione Italiana come stati a pieno titolo; In
Chenia il Referendum favorisce la nascita di una Repubblica Parlamentare, che entra comunque
nella Confederazione Italiana, diventando il Terzo stato repubblicano della Confederazione.
Finisce il mandato della 3^ Commissione Europea; presidente della 4^ Commissione è eletto il
tedesco Konrad Adenauer.
Composta la scissione fra Socialisti Unitari e Socialisti dei Lavoratori in Russia; Rinasce il Partito
Socialista Russo.
1959-1963
Concilio Vaticano II. Il Concilio elabora una precisa teologia matrimoniale, focalizzata sull'amore
fra gli sposi, una dottrina ecumenica precisa, ferma ma coraggiosa, una valorizzazione del ruolo
delle donne nella chiesa (non il sacerdozio), e una valorizzazione della tradizione nel rinnovamento.
La Preghiera a San Michele è mantenuta nel Confiteor e durante la Messa.
1959
Il Congo Italiano diventa ufficialmente indipendente, nell'Ambito della onfederazione Italiana,
come Repubblica Congolese.
Finisce il protettorato Giapponese sulle Isole della Malesia.
Dall'Unione della Colonia Italiana di Cirenaica con l'Emirato di Tripoli nasce il Regno di Libia, che
entra nella Confederazione Italiana, sotto Re Idris I.
Convocato il ConcilioVaticano II.
Muore Ferdinando II di Emilia e Romagna, gli succede il figlio Roberto Carlo con il nome di Carlo
V.
1960
I Popolari Francesi di Valery Giscard d'Estaing vincono le elezioni politiche, in coalizione con i
Socialisti e quest'ultimo è eletto primo ministro alle presidenziali, però trionfa Charles de Gaulle.
I Dipartimenti Africani Francesi del Niger , del Gabon e del Togo diventano Repubbliche Uniate.
Il rinato Partito Socialista Russo conquista un'enorme maggioranza alle elezioni Russe; Krushev
confermato Presidente.
Muore Re Ferdinando VI e V di Napoli e Sicilia, gli succede il nipote abiatico Alfonso, Re Alfonso
IV e III.
1961
Congresso di Alessandria d'Egitto; Unione Sudafricana, Impero Ashanti, Impero Ugandese, Regno
del Madagascar, Repubblica del Chenia, Regno di Zayr, Regno del Dahomey, Regno d'Egitto,
Repubblica Congolese, tutte le Repubbliche Uniate Francesi Africane, l'Unione degli Emirati
Berberi (Home line, Mauritania ), tutti i Reami Africani della Corona Anglo-Gallese, e tutti gli
Stati Africani della Confederazione Italiana, formano l'Unione Africana; La capitale è posta a
Durban, in Sudafrica.
Muore Re Ahmet II (nella nostra timeline, Re Zog) gli succede il figlio Leka I.
1962
Trattato di Berna (Svizzera e Sonderbund sono appena entrate nella C.E.S.E.) Nasce il Comando
Unificato di Difesa Europeo (Commandé Unifié de la Defense Européenne) Primo Comandante in
capo del CUDE è nominato il Generale Tedesco Klaus von Stauffenberg.
Muore Re Massimiliano II di Boemia, gli succede il figlio František, con il nome di Francesco II.
1963-1969
Guerra d'Indipendenza in Birmania, Cambogia, Vietnam e Laos, contro il Siam; Al termine di
sanguinosi conflitti nasce la Confederazione Indocinese, presieduta dal Re di Thailandia (ex-Siam)
1963
Inizia la Guerra d'Indocina.
Muore Papa Giovanni XXI, viene eletto il Cardinale Arcivescovo di Milano Giovanni Battista
Montini, con il nome di Paolo VI.
Muore Re Tomislavo III, gli succede il fratello Filiberto, Re Stefano III.
1964
Il Consiglio di Sicurezza della Società delle Nazioni si proclama a favore dell'Indipendenza delle 4
nazioni in rivolta in Indocina, ma solo dopo referendum.
Muore Re Alfonso IV e III di Napoli e Sicilia, gli succede il figlio Carlo VIII e VI.
Muore Re Paolo II di Grecia, gli succede il Figlio Kostantinos, Re Costantino IV.
1965
Conferma per Giscard d'Estaing e i Popolari Francesi all'Assemblea Nazionale; Anche de Gaulle è
confermato Presidente della Repubblica.
Finisce il mandato della 4^ Commissione Europea; Presidente della 5 ^ Commissione Europea sarà
lo Spagnolo Francisco Franco.
1966
Krushev e il Partito Socialista Russo rivincono le elezioni.
Lo Zayriano Patrick Lumumba è eletto 4° Segretario Generrale dell'S.d.N.
1967
Approvata da tutti i paesi membri la Costituzione Europea; entrerà in vigore nel 1972.
L'Utzbekistan e il Tajikistan diventano indipendenti, con il nome di Khanati Uniti della Steppa.
1968
Inizia la contestazione giovanile, e il Movimento Studentesco.
1969
Il Trattato di Bangkok pone fine alla Guerra di Indocina. Nasce la Confederazione Indocinese, la cui
capitale è posta nella città di Saigon, in Vietnam. Ne fanno parte il Regno del Vietnam, di Bao Dai,
il Regno di Birmania di Re Thinbaw Jing-che, il Regno di Cambogia di Norodom Sihaunouk, il
Regno del Laos di Re Vong Savang e il Regno di Thailandia di Re Rama IX.
Muore l'Imperatrice del Messico Maria II, le succede la sorella Maria Gisella, con il nome di Maria
III.
1970
Charles de Gaulle lascia la Presidenza, morirà nel Novembre di quest'anno; gli succede Giscard
d'Estaing; Vittoria Socialista alle elezioni dell'Assemblea Nazionale, eletto Primo Ministro François
Mitterrand.
Piena indipendenza del Regno dell'Afghanistan, di Zanzibar, e delle Maldive.
Muore Re Pietro II di Serbia, gli succede il figlio Aleksandar, Re Alessandro III.
1971
Per iniziativa del Primo Ministro dell'Impero Russo, il Liberale Yuri Andropov, viene fondata
l'UnioneAsiatica; Aderiscono oltre allo stesso Impero, Afghanistan, Arabia Rashidita,Khanati Uniti
delle Steppa, Impero Persiano, Regno di Sulu, e Malesia.
1972
Finisce il mandato della 7^ Commissioe Europea; a partire da questo momento il presidente è eletto
dal Parlamento, che dura in carica 5 anni, ma può nominare autonomamente i membri della
Commissione; La Presidenza dell'Unione Solidale Europea spetta, a rotazione, ad un capo dello
stato Europeo. L'8° Presidente della Commissione Europea è l'italiano Amintore Fanfani.
Per la prima volta nella storia della Repubblica Russa è il Partito Conservatore a vincere le elezioni,
portando Leonid Breznev alla presidenza della Repubblica.
Muore l'Imperatore Francesco IV d'Ungheria, gli succede il figlio Caroly, l'Imperatore Carlo IV.
Muore senza eredi il Re Edoardo VIII, sovrano dei Reami della Corona Anglo-Gallese. Gli succede
la nipote Elisabeth, Regina Elisabetta II.
1973
Anche la Cina e il Giappone entrano nell'Unione Asiatica.
Muore l'Imperatore Scandinavo Gustavo II, gli succede il nipote abiatico Carl Gustaf, con il nome
di Carlo IV.
1974
L'India entra nell'UnioneAsiatica.
Muore il Granduca Carlo IV di Emilia e Romagna , gli succede lo zio Francesco Saverio, con il
nome di Francesco II.
1975
Le elezioni Francesi confermano la maggioranza socialista di Mitterrand in parlamento;la
presidenza resta a Giscard d'Estaing.
Muore l'Imperatore di Grande Colombia Giacomo II, gli succede il figlio Alfonso, Imperatore
Alfonso III
1976
Nasce, con il trattato di Melbourne, l'Unione Oceanica; ne fanno parte tutti le Nazioni dell'Oceania,
più le Hawaii e Rapa Nui.
L'Irlandese Sean (nella nostra timeline John) Kennedy è eletto 5° Segretario del'SdN.
1977
L'Impero Giapponese diventa federale; Il Regno degli Ainu, Palau, Taiwan e il Rykyu diventano
nazioni sovrane federate sotto la corona Imperiale. (Attualmente, in questa timeline il Regno di
Ryukyu è sempre rimasto formalmente indipendente, seppur sotto l'autorità imperiale, sotto la
dinastia Sho).
Confermato il Popolare Europeo Fanfani alla Presidenza della Commissione Europea.
Muore il Granduca di Emilia e Romagna Francesco II, gli succede il figlio Carlo VI.
Muore il Re di Boemia Francesco II, gli succede la figlia Marie Therezie (Home Line Anna), con il
nome di Maria Teresa II.
1978
Israele chiede ed ottiene l'ingresso nell'Unione Solidale Europea, alla quale si sente più affine. Lo
stesso, a sorpresa, chiede l'Impero Ottomano.
Leonid Beznev è confernato alla presidenza della Repubblica Russa.
Muore Papa Paolo VI, è eletto il Patriarca di Venezia, Albino Luciani, con il nome di Giovanni
Paolo I; tuttavia, egli muore nello stesso anno; gli succede il Cardinale Arcivescovo di Cracovia
Karol Woytila; con il nome di Giovanni Paolo II.
Muore la Zarina Olga di Nuova Russia, le succede il figlio Pavel, lo Zar Paolo.
1979-1980
Guerra Perso-Ottomana, o Guerra Kurda; I Kurdi di Persia chiedono che il loro territorio sia unito
all'Impero Ottomano; L'Impero Persiano rifiuta e manda l'esercito contro i Kurdi; Il Generale
Abdullah Ocalan, Kurdo d'origine, guida un contingente a sostegno dei Kurdi, contro il generale
Mohsen Rezāi Mirqāed; La guerra terminerà con la mediazione dei due organi sovranazionali,
l'U.S.E da una parte e l'Unione Asiatica dall'altra; Il Governo Persiano dovrà accettare il
referendum, vinto dai filo Ottomani; L'impero Ottomano dovrà però pagare delle riparazion di
guerra molto pesanti;
1979
Inizia la Guerra Perso-Ottomana.
1980
In Francia i Conservatori tornano al governo, guidati da Jaques Chirac, mentre Mitterrand ottiene la
Presidenza della Repubblica.
Finisce la Guerra Perso-Ottomana; Il Parlamento Europeo prepara una convenzione secondo la
quale gli Stati Membri non possono prendere iniziative militari senza coinvolgere preventivamente
l'Unione. L'Impero Ottomano paga riparazioni di guerra ma ottiene il suo scopo, il Kurdistan
Orientale, occupato dai Persiani nel 1939, dopo 41 anni torna, dopo il referendum vinto dai FiloOttomani, a far parte dell'Impero;
Muore l'Imperatore Giorgio II di Russia, gli succede il figlio Mikahil, Imperatore Michele III.
Muore l'imperatore di Cina Xuantong, gli succede il figlio Xi Tang, con il nome Xuantsung.
1981
Convenzione di Parigi, firamata da tutti gli stati membri dell'Unione Solidale Europea.
Il Regno Unito entra nell'Unione Solidale Europea.
1982
Alle Elezioni del Parlamento Europeo trionfano i Social-Democratici Europei, e Herbert Frahm
(che non ha mai assunto il nome Willy Brandt) diventa Presidente della Commissione Esecutiva,
il 9°.
Il Presidente Breznev muore prima della fine del suo mandato; gli succede il vicepresidente
Kostantin Chernenko.
1983
L'Unione Nord-Americana si dà un parlamento comune, a New York; Il Primo Presidente della
Commissione Esecutiva Nordamericana è il Conservatore Neo-Inglese Ronald Reagan.
Muore il Re di Sardegna Umberto V, gli succede il figlio Vittorio Emanuele IV.
1984
Il Partito Socialista torna al Governo in Russia; Presidente è eletto Mikahil Gorbacev.
Muore il Granduca di Toscana ed Umbria Ferdinando VI, gli succede il figlio Leopoldo Francesco
con il nome di Leopoldo VI
1985
Confermati i Conservatori in Francia, Chirac resta Primo Ministro; Mitterrand è rieletto Presidente.
1986
L'Unione Sud'americana elegge il suo primo Presidente della Commissione Esecutiva, nella persona
del Gran Colombiano Ernesto Guevara.
Il Rumeno Eliezer Wiesel è eletto 6° Segretaro Generale della Società delle Nazioni.
1987
Confermato Frahm alla guida dell'Unione Solidale Europea.
1988
Congresso delle venticinque Città-Stato dell'Antartide ovvero: Aboia, Thorstad, Trollhafen e
Vasastad della Corona Scandinava; Caseytown, Davisport, Mawson Town, Rothera Town, Sighny e
Scott City, della Corona Anglo-Gallese; Bellingshausensk e Molodeznaja dell'Impero Neo-Russo,
Mirnyj della Repubblica Russa; Lago Enigma, Monte Nobile, Punta di Mezzo e ConcordiaConcordie (in condominio con la Francia )della Confederazione Italiana; Mcmurdobourgh
dell'Unione Gaelica; Belgrano, Ciudad do Rey Carlos, Maldonado e O'Higgins dell'Impero Gran
Colombiano; Bonaparteville, Concordia-Concordie (in condominio con l'Italia) e Lafayette della
Repubblica Francese; Zhongshan dell'Impero Cinese e Syowa dell'Impero Giapponese.
Il congresso si tiene a Igalook, capitale del Nuovo Nunavuut, la Nazione degli Inuit esiliati dalla
nuova russia; in questo consesso si decide la nascita della Lega Antartica, la cui capitale è posta
nella città Inuit di Sedna, sulla costa Nord-Orientale.
Muore lo Shah di Persia Hamid Mirza, gli succede il figlio Mohammed Hassan Mirza II.
1989
Storico incontro di Altay fra il presidente Gorbacev, l'Imperatore Russo Giorgio II e l'Imperatore
Neo-Russo Paolo. Le tre nazioni si riconoscono ufficialmente dopo 79 anni.
Muore l'Imperatore di Grande Colombia Alfonso III, gli succede il figlio, Luis Alfonso, con il
nome di Alfonso IV.
Muore l'Imperatore del Giappone Hirohito detto Showa, gli succede il figlio Akihito.
1990
Vittoria Socialista alle elezioni dell'Assemblea Nazionale in Francia; Lyonel Jospin è eletto primo
ministro. Chirac è eletto Presidente.
Conferma per Gorbacev in Russia.
Nasce Interreseau (Internet); vengono assegnati i D.P.H. Dominions Pluse Hautes (nella nostra
linea T.L.D. Top level domains). Quello della Francia è .fr, quello della Repubblica Russa è .rr,
quello dell'Unione Solidale Europea è .use, quello della Società delle Nazioni è .sdn
Muore Re Stefano III di Croazia, gli succede il fratello Eugenio, con il nome di Cressimiro V.
1991
Guerra Serbo-Albanese, o Guerra del Kosovo.
Intervento sia dei Caschi Blu, comandati dal generale Sudafricano Norman Swarzkopf, sia del
C.U.D.E. Europeo dopo che i Serbi hanno tentato di impedire un referendum filo-albanese in
Kosovo, provocando l'intervento dell'esercito Albanese; il Kosovo, meno alcune enclavi Serbe, è
annesso al Regno d'Albania.
1992
Alle elezioni Europee, vittoria per i Conservatori Europei, Margaret Thatcher eletta 11° Presidennte
della Commissione Esecutiva.
1993
Nasce la Corte Suprema Internazionale dei Diritti Umani, con sede a Port-au-Prince.
Muore Re Giovanni III di Spagna, gli succede il figlio, Juan Carlos, con il nome di Carlo V.
1994
Fondata a Kyoto l'Internazionale Ambientalista.
1995
In Francia, conferma sia per il primo Ministro Jospin che per il Presidente Chirac.
1996
Vittoria per il Liberal-Democratico Boris Eltsin, eletto presidente in Russia.
L'Ashanti Kofi Annan è eletto Segretario Generale della S.d.N.
Muore Re Cressimiro V di Croazia, gli succede il lontano cugino Amedeo di Savoia-Aosta, con il
nome di Zvonimiro III.
1997
I Conservatori rivincono alle elezioni Europee, confermata la Thatcher.
1998
Viene deciso l'ancoraggio, fra loro dei valori di tutte le monete dei paesi membri del U.S.E.
1999
Muore l'Imperatrice Maria III, le succede il figlio Agustin, imperatore Agostino IV.
Muore Re Enrico II di Nuova Francia gli succede il figlio Henri, Re Enrico III.
2000
Il Partito Conservatore vince le elezioni in Francia, e l'Assemblea Nazionale elegge primo ministro
Nikolas Sarkozy; tuttavia, Lionel Jospin è eletto Presidente della Repubblica.
Entra in vigore l'Euro, la moneta unica; la Banca Centrale Europea non è indipendente, il suo
presidente è nominato dalla Commissione Esecutiva, dopo il voto del Parlamento.
Muore l'Imperatore d'Ungheria Carlo IV, gli succede il figlio István, l'imperatore Stefano VI.
2001
L'intelligence Imperiale Russa sventa un sanguinoso attentato impedendo il dirottamento di aerei
con lo scopo di colpire il Palazzo Imperiale di Novisibirsk; tale atto aveva lo scopo di punire il
Governo Imperiale, responsabile della (falsa) oppressione dei musulmani. Il mandante di tale
attentato è Mohammed al-Zarkawy, che è arrestato dall' Interpol, la Polizia Internazionale.
2002
Per questioni di salute, Eltsin non si ricandida; il suo successore è Vladimir Putin, dello stesso
partito.
Alle elezioni Europee vittoria per i Popolari Europei che nominano l'Italiano Romano Prodi alla
Presidenza della Commisione Esecutiva; Prodi è il 12° presidente della Commissione.
Muore il Re d'Albania Leka I, gli succede il figlio, Re Leka II.
2003
Muore, alla veneranda età di 95 anni l'Imperatore Ottomano Maometto VII; gli succede il nipote
Ahmed IV.
2004
Guerra Civile in Palestina; Il Partito Palestinese Hamas, un movimento islamico fondamentalista,
cerca di proclamare l'indipendenza della Striscia di Gaza; L'Arabia Hashemita, con l'appoggio degli
Elmi Blu e delle Milizie di Difesa Asiatica stronca la ribellione, che non aveva seguito nella
popolazione civile.
Muore lo Zar Paolo di Nuova Russia, gli succede il figlio Nikolaij, Nicola II.
2005
Confermato in Francia il Governo Conservatore di Sarkozy; Rieletto anche il presidente della
Repubblica Socialista, Jospin.
Muore Giovanni Paolo II, gli succede il Cardinale Arcivescovo di Milano Carlo Maria Martini, con
il nome di Benedetto XVI;
2006
Il Coreano Ban Ki-mun è eletto 8° Segretario Generale della Società delle Nazioni.
2007
Alle Europee conferma per i Popolari e per Prodi.
Muore lo Zar di Bulgaria, Boris III, gli succede il figlio Simyon, Simeone II.
Muore Pietro IV, Imperatore del Brasile, gli succede il figlio Pedro Carlos, Imperatore Pietro V.
2008
Nella Repubblica Russa riconfermato Vladimir Putin.
Recessione economica globale.
2009
Muore il Re dell'Unione Gaelica Roberto IV e I; sale al trono il figlio Charles, Re Carlo VI (di
Scozia e di Irlanda) e I di Zayr.
2010
Sconfitta dei Conservatori alle elezioni Politiche; eletto primo ministro, in una Coalizione con i
Popolari, il Socialista François Hollande.
Muore il Granduca Carlo VI di Emilia e Romagna, gli succede il figlio Carlo VII.
2011
Poiché soffre di Sindrome di Levi-Montalcini (in questa Timeline, Alois Alzheimer non ha
potuto dare il nome alla malattia, perché è morto nella Grande Guerra, la malattia fu
scoperta nel 1947 dalla giovane Rita Levi-Montalcini) Papa Benedetto XVI decide di dimettersi;
a lui succede il Cardinale Arcivescovo di Buenos Aires, Jorge Mario Bergoglio, con il nome
Francesco.
2012
Alle Elezioni Europee, affermazione per i liberali Europei, che nominano il Portoghese José Manuel
Barroso.
2013
Muore l'anziano Imperatore del Sudafrica Guglielmo IV Senzangakhona III ; gli succede il figlio
Wilhelm Shaka kaSenzangakhona-d'Orange, con il nome di Guglielmo V Shaka III.
2014
Alle elezioni Russe, vittoria del Partito Socialista Russo, per la prima volta, una donna, Julia
Timoshenko, è eletta Presidente della Repubblica Russa.
Primi Ministri e Presidenti della Repubblica Francese
Primi Ministri
Partito
Mandato
Presidenti
Partito
Maximilien de
Robespierre
Partito Liberale
Radicale
(Giacobino)
1790-1800
Gilbert du Motier Partito Liberale
de la Fayette
Moderato
(Girondino)
Napoleone
Bonaparte
Partito
Girondino
1800-1810
Joseph Sieyes
Partito
Giacobino
Charles Maurice Partito
de Talleyrande
Conservatore
(Vandeano)
1810-1820
Napoleone
Bonaparte
Partito
Girondino
Joachin MuratJordy
Partito
Girondino
1820-1830
Charles Maurice Partito Vandeano
de Talleyrande
Adolph Thiers
Partito
Conservatore
Francese (P.C.F)
1830-1840
Philippe Egalité
d'Orleans
Partito Liberale
Francese (P.L.F)
Victor Hugo
P.L.F.
1840-1850
Adolphe Thiers
P.C.F.
Louis-Napoleon
Bonaparte
P.C.F.
1850-1860
Victor Hugo
P.L.F.
Leon Gambetta
Partito Socialista
Francese (P.S.F)
1860-1870
Luis-Napoleon
Bonaparte
P.C.F.
Patrice de MacMahon
P.C.F.
1870-1880
Leon Gambetta
P.S.F.
Marie François
Sadi Carnot
Partito LiberalDemocratico
Francese
(P.L.D.F)
1880-1890
Patrice de MacMahon
P.C.F.
Georges
Boulangere
P.C.F.
1890-1900
Marie François
Sadi Carnot
P.L.D.F.
Aristide Briand
P.L.D.F
1900-1910
Georges
Boulangere
P.C.F.
Georges
Clemenceau
P.L.F
1910-1920
Aristide Briand
P.L.D.F.
Leon Blum
P.S.F.
1920-1930
Georges
Clemenceau
P.L.F.
Philippe Petain
P.C.F.
1930-1940
Leon Blum
P.S.F.
Robert Schuman Partito popolare
Francese (P. P. F.)
1940-1950
Philippe Petain
P.C.F.
Charles de
Gaulle
P.C.F.
1950-1960
Robert Schuman P.P.F.
Valery Giscard
d'Estaing
P.P.F.
1960-1970
Charles de Gaulle P.C.F.
François
Mitterrand
P.S.F.
1970-1980
Valery Giscard
d'Estaing
P.P.F.
Jaques Chirac
P.C.F.
1980-1990
François
Mitterrand
P.S.F.
Lionel Jospin
P.S.F.
1990-2000
Jaques Chirac
P.C.F.
Nikolas Sarkozy
P.C.F.
2000-2010
Lionel Jospin
P.S.F.
François
Hollande
P.S.F
2010-in corso
Nikolas Sarkozy
P.C.F.
Presidenti della Repubblica Russa
Nome
Mandato
Partito (Coalizione, se
presente)
Alexsander Kerenskij (1)
1910-1920
Partito Liberal-Democratico
Russo P.L.D.R.(Unità
Nazionale)
Vladimir Uljanov
1920-1925
Partito Socialista Russo
(P.S.R.)
Alexsander Kerenskij (2)
1925-190
P.L.D.R.
Josif Djusgavili
1930-1942
Partito Socialista Unito Russo
(P.S.U.R.)
Lev Bronstein
1942-1954
Partito Socialista dei
Lavoratori Russi (P.S.L.R.)
Nikita Krushev
1954-1972
P.S.R.
Leonid Breznev
1972-1982
Partito Nazionalista Russo
(P.N.R.)
Kostantin Chernenko
1982-1984
P.N.R.
Mikahil Gorbacev
1984-1996
P.S.R.
Boris Eltsin
1996-2002
P.L.D.R.
Vladimir Putin
2002-2014
P.L.D.R.
Julia Timoshenko
2014-in carica
P.S.R.