cinghie distribuzione motori vw / audi 1.9 tdi

Commenti

Transcript

cinghie distribuzione motori vw / audi 1.9 tdi
Servizio Assistenza Clienti
All’Attenzione di : Meccanici - Ricambisti - Agenti - Service Manager
Numero
Anno
0075
2007
CINGHIE DISTRIBUZIONE
MOTORI VW / AUDI 1.9 TDI
Segnaliamo alcune specificità di montaggio delle cinghie distribuzione:
CT 867, CT 945, CT 946 E CT 1012 (CT 948) per motori 1.9 Audi / VW.
Tutte queste cinghie di distribuzione sono state costruite con un dente leggermente più alto
ed una tolleranza sulla lunghezza minima più ristretta.
I test di durata, in collaborazione con Audi / VW hanno evidenziato che questo nuovo
disegno di dente è l’unico che garantisce il perfetto funzionamento della cinghia anche a
percorrenze elevate.
In accordo con la filosofia “Original equipment quality = Automotive Aftermarket quality”, le
cinghie distribuzione ContiTech per l’Automotive Aftermarket hanno le identiche
caratteristiche delle cinghie montate in primo impianto.
L’eventuale difficoltà riscontrabile al montaggio è facilmente risolvibile seguendo i
consigli della casa madre qui sotto riportati.
Installazione e indicazioni di montaggio
La nuova cinghia distribuzione comanda: la puleggia dell’albero a camme, tenditore, pompa
acqua e pompa iniezione. A prima vista la cinghia sembrerebbe non raggiungere tutte le
pulegge dentate e apparendo troppo corta.
Il modo migliore per installare questa
cinghia è:
svitare la vite che fissa la puleggia
dell’albero a camme (il quale ha un mozzo
conico) fino a che questa raggiunge un
angolo che permette l’inserimento della
cinghia dentata.
In ultimo, serrare lentamente alla coppia
prevista il bullone della puleggia albero a
camme per posizionarla correttamente
nella sua sede conica.
risoluzione
Rhiag S.p.A. 20151 Milano Viale A. De Gasperi (ang. Via Pizzoni 7)
Copyright © Rhiag 2007 - Vietata la riproduzione totale o parziale del documento
Pag. 1
Servizio Assistenza Clienti
All’Attenzione di : Meccanici - Ricambisti - Agenti - Service Manager
Numero
Anno
0075
2007
In generale è bene osservare le norme di montaggio della casa automobilistica, e dove
previsto utilizzare assolutamente gli attrezzi di montaggio specifici per applicare la cinghia
senza forzature.
Rammentiamo che è di fondamentale importanza manipolare con cura la cinghia evitando
“piegature”acute (strette) poiché la struttura resistente è in fibra speciale, stabile alla
temperatura, molto resistente alla trazione ma non a flessione.
Il controllo del tensionamento anche se di tipo “automatico”ci permette di effettuare
lunghe percorrenze senza l’insorgere di anomalie di sorta.
Quando il piano di manutenzione della vettura prevede la sostituzione della cinghia ad alte
percorrenze (maggiori di 70.000 km) è d’obbligo sostituire sempre i cuscinetti
tendicinghia.
Anomalie e guasti
Un montaggio non corretto della cinghia di distribuzione, o cuscinetti tendicinghia non
efficienti potrebbero causare un prematuro cedimento della cinghia stessa,che causa a sua
volta la mancanza di rotazione dell’asse a camme per cui alcune valvole rimangono aperte.
I pistoni, grazie all’inerzia del volano, continuano il loro movimento urtando contro le valvole
“rimaste aperte”. Nella migliore delle ipotesi si assiste alla deformazione delle valvole, ma si
può arrivare anche alla rottura delle medesime con danni ai pistoni e testa cilindri e
conseguente onerosità delle riparazioni.
Rhiag S.p.A. 20151 Milano Viale A. De Gasperi (ang. Via Pizzoni 7)
Copyright © Rhiag 2007 - Vietata la riproduzione totale o parziale del documento
Pag. 2