24. Verbale Tavolo concertaz. anziani

Commenti

Transcript

24. Verbale Tavolo concertaz. anziani
Verbale Tavolo di concertazione
Barletta, 13 Ottobre 2009 – Sala Consiliare ex Biblioteca
“Tavolo sulle politiche per gli anziani”
L’Amministrazione Comunale, proseguendo nel percorso di progettazione partecipata per la
programmazione degli interventi di questa Amministrazione Comunale per il prossimo Piano Sociale di Zona – Ambito Territoriale di Barletta – triennio 2009/2011, ha inteso pubblicamente incontrare all’uopo gli organismi interessati all’area tematica, oggetto della presente seduta.
I lavori hanno inizio alle ore 18:00.
Sono presenti:
-
Dott. Giuseppe CRUDELE
-
Dott.ssa Maria Rosaria DONNO
(Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Barletta)
(Dirigente Settore Servizi Socio-Sanitari, P.I. e Sport)
partecipanti ai lavori come da allegato elenco.
Introduce l’argomento posto all’ordine del giorno l’Assessore alle Politiche Sociali – Dott.
Giuseppe CRUDELE che, ringraziando i presenti per la partecipazione al percorso di progettazione
partecipata, chiede loro di voler formulare, laddove ritenuto opportuno, eventuali proposte per
l’elaborazione del prossimo Piano Sociale di Zona, Ambito Territoriale di Barletta, triennio
2009/2011. Passa quindi la parola alla Dott.ssa DONNO, Dirigente Settore Servizi Socio-Sanitari,
P.I. e Sport per la relazione tecnica dell’operato di questa Amministrazione Comunale relativamente
all’odierna tematica.
DONNO:
Apre il proprio intervento facendo una breve sintesi delle aree di intervento, dei servizi offerti dal Settore Servizi Sociali e delle percentuali che la Regione Puglia intendeva raggiungere con il precedente Piano Sociale di Zona per il triennio 2005/2007.
Chiarisce, quindi, che nel prossimo Piano Sociale di Zona 2009/2011 non vi saranno
più aree tematiche con percentuali di risorse da destinare come nel passato, ma si ragionerà in termini di “obiettivi di servizio”. Prosegue il proprio intervento mostrando
le varie slides relative alla tipologia dei servizi forniti dal Settore Servizi SocioSanitari nel quadriennio 2005/2008, ponendo in evidenza la scarsità di personale per
l’attuazione dei previsti interventi e dando un’anticipazione di quali saranno i servizi
dell’Amministrazione per il prossimo Piano Sociale di Zona – triennio 2009/2011.
Nell’esposizione delle slides in questione, particolare attenzione viene posta agli inwww.comune.barletta.ba.it / email: [email protected]
70051 Barletta, corso Vittorio Emanuele 94 - tel. 0883 578462 fax 0883 516414
dicatori di servizio che, con precisi dati numerici, danno un quadro d’insieme degli
interventi messi in atto da questa Amministrazione.
Nel corso della disamina delle singole tipologie d’intervento, si sofferma nell’analisi
del S.A.D. (Servizio di Assistenza Domiciliare) evidenziando il divario tra le numerose richieste pervenute e le domande accolte. Per tale servizio il Settore Servizi Sociali richiederà alla Regione Puglia maggiori indicazioni per il raggiungimento degli
obiettivi prefissati, in particolare sarebbe opportuno precisare, a parità di numero di
utenza la media delle ore da destinare per ogni singolo anziano.
DILEO
Chiede maggiori delucidazioni circa le modalità di accesso al Servizio di Assistenza
Domiciliare.
DONNO
Invita a visionare la deliberazione di G.C. n. 122 del 19/06/2009, inserita nella cartellina fornita ai presenti, con la quale è stato avviato il S.A.D. (Servizio di Assistenza
Domiciliare) e contestualmente approvato il disciplinare del servizio, che riporta le
modalità d’accesso e i criteri per la graduatoria finale.
DILEO
Chiede se gli utenti del S.A.D. coincidono con quelli seguiti dal servizio A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata)
SPERA:
(dipendente Settore Servizi Socio-Sanitari – Area Anziani) Interviene nel dibattito
dando delucidazioni in merito ai due servizi SAD e ADI che l’Amministrazione Comunale ha messo in atto in favore degli anziani.
DONNO:
Riprende il proprio intervento esaminando, nello specifico, il servizio A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata) che prevede anche l’intervento dell’A.S.L. Anche per
tale servizio, particolare attenzione viene posta all’analisi degli indicatori di servizio.
Segue l’esposizione dei compiti della P.U.A. (Porta Unica di Accesso) dalla quale si
evince che l’Amministrazione Comunale pone a sostegno della domiciliarità dei servizi offerti particolare attenzione.
Si fa presente, inoltre, la presenza qualificata e attiva, in città, di un Centro Polivalente per Anziani che offre molteplici servizi in favore degli ospiti. Tra i progetti per il
nuovo triennio va considerato il potenziamento di tali strutture, l’istituzione di nuovi
centri, così come previsto dal Piano Regionale 2009/2011 che prevede una struttura
da 60 posti ogni 20 mila abitanti.
www.comune.barletta.ba.it / email: servizisociali[email protected]
70051 Barletta, corso Vittorio Emanuele 94 - tel. 0883 578462 fax 0883 516414
Si fa rilevare che l’Amministrazione Comunale ha inteso intervenire economicamente anche sostenendo iniziative sociali di carattere privato (Cinema per anziani, Università per la terza età, corsi di ginnastica dolce, ecc.).
TUOSTO
(sindacato CGIL) Occorre dare delle priorità ai diversi servizi, primi di assegnare le
risorse.
DAMATO:
(cittadino) Conferma le numerose iniziative che vengono attuate all’interno del locale
Centro Polivalente per Anziani comunale ma richiede di prevedere altri centri da dislocare in luoghi diversi della città.
MUSCIAGNA: (cittadino) Fa rilevare l’attività svolta dal centro ricreativo annesso alla Casa di Riposo “Regina Margherita” e l’esiguità degli spazi della stessa rispetto al numero degli anziani che la frequentano.
CRUDELE:
Interviene in merito, precisando che le strutture devono necessariamente essere dotate di tutte le prescrizioni previste dalla vigente normativa. Assicura la disponibilità
dell’Amministrazione Comunale ipotizzando il reperimento di ulteriori strutture,
all’interno dei nuovi cantieri di aree edificabili, per offrire adeguati spazi di socializzazione agli anziani.
DONNO:
Continua nell’esame delle varie slides e soffermandosi sulla misura regionale: Assegno di Cura, analizzando specificatamente il relativo indicatore di servizio r rilevando l’esiguità dei beneficiari rispetto alle domande degli aventi diritto. Precisa, inoltre,
che, per tale intervento, la Regione Puglia formulerà a breve il nuovo bando.
Si passa ad esaminare il contributo per le rette di ricovero per anziani con l’analisi
dei relativi indicatori di servizio.
Termina il proprio intervento con la disamina della tavola riassuntiva dei servizi
dell’area per stato di attuazione, passando la parola ai presenti per la formulazione di
eventuali domande e/o proposte da porre all’attenzione dell’Amministrazione Comunale.
LIACI:
(direttrice corsi Università della Terza Età) Si complimenta per la chiarezza espositiva nella fornitura dei dati afferenti i servizi erogati ed espone le molteplici iniziative
che l’organismo da lei diretto (UNITRE) offre ai propri iscritti. Evidenzia, nel contempo, la parziale copertura delle spese che la Regione Puglia sostiene per il funziowww.comune.barletta.ba.it / email: [email protected]
70051 Barletta, corso Vittorio Emanuele 94 - tel. 0883 578462 fax 0883 516414
namento dell’Unitre ed auspica nel fattivo intervento economico anche da parte
dell’Amministrazione Comunale. Propone, inoltre, di fare un censimento delle associazioni che offrono dei servizi (anche di volontariato) in favore degli anziani. Offre
la disponibilità a collaborare alle varie iniziative che l’Amministrazione Comunale
intende attuare. In particolare fa riferimento all’iniziativa “Cinema over 65” proponendo di estendere questo, come altri contributi, a tutti gli anziani e non solo ai meno abbienti.
Chiude l’intervento offrendo la disponibilità a programmare degli incontri presso
l’Unitre per pubblicizzare il nuovo Piano sociale di zona e altri interventi posti in essere dal Comune nel sociale, per creare concrete forme di collaborazione.
SANTO:
(Cittadina) Chiede alla Dott.ssa LIACI se all’interno dell’Unitre sono mai stati accolti dei ragazzi in maniera da creare forme di relazione con persone di una certa età, in
modo da ottenere un interscambio di culture. In tal modo i giovani potranno far tesoro, inoltre, delle esperienze degli anziani anche per semplici attività lavorative manuali da realizzare all’interno della stessa Unitre.
LIACI:
(Unitre) Risponde sottolineando che sono state già sperimentate delle forme di collaborazione tra l’Unitre locale e i ragazzi delle scuole ma che per problemi logistici,
legati ai locali reperiti di volta in volta dall’Unitre, non è possibile creare dei laboratori stabili per attività manuali che richiedono strutture e materiali ingombranti e fissi. Offre, comunque, la disponibilità della propria istituzione ad avviare iniziative che
prevedono l’intervento dei più giovani all’interno del laboratorio di ricamo, già attivo
da diversi anni.
DILEO:
(sindacato UIL) Ringrazia l’Amministrazione Comunale per quanto attuato nel campo del sociale. Propone, anche l’apertura di strutture comunale (es. palestre scolastiche) ad associazioni del settore operanti nell’area anziani, per allargare gli spazi di
socializzazione.
DONNO:
Chiarisce che le strutture adibite ad ospitare gli anziani devono necessariamente avere delle caratteristiche rispondenti alla normativa con figure professionali precise.
www.comune.barletta.ba.it / email: [email protected]
70051 Barletta, corso Vittorio Emanuele 94 - tel. 0883 578462 fax 0883 516414
CRUDELE:
In merito alla concessione di palestre scolastiche per attività ludiche per anziani, precisa che l’Amministrazione Comunale ha affrontato direttamente tale problematica
con il “pacchetto anticrisi”.
Espone, quindi, il programma di promozione sportiva denominato “sport per tutti”
che prevede forme di sostegno economico, “buoni” in favore di minori, anziani e disabili specificando che in tal modo gli anziani potranno effettuare attività motoria e/o
sportiva in strutture pubbliche e/o private, purché abilitate.
Informa, infine dell’imminente realizzazione di una tensostruttura e l’apertura di uno
stadio di dimensioni regolamentari in zona Parco degli Ulivi, in modo da decongestionare l’intenso utilizzo delle palestre scolastiche e degli altri impianti sportivi comunali.
TUOSTO:
(sindacato CGIL) Interviene nel dibattito rimarcando l’esiguità degli interventi messi
in atto dall’Amministrazione Comunale rispetto al numero degli anziani. Inoltre, pur
ritenendo l’aspetto ludico-ricreativo importante, chiede il potenziamento dell’offerta
dei servizi di assistenza.
ZOTTI:
(sindacato CISL) Espone le proprie perplessità sull’effettiva utilità sui tavoli di concertazione, attesa l’assenza di un gran numero di operatori del settore al tavolo dei
lavori. Chiede l’istituzione di un “Osservatorio dei bisogni” sottolineando che i dati
forniti dalle slides visionate devono necessariamente essere supportati da una attenta
analisi dei bisogni.
Riafferma, inoltre, la necessità di aumentare il numero di strutture adibite ad accogliere gli anziani (es. Centro Polivalente Anziani) chiedendo che altre strutture, come
ad esempio l’orto botanico o il nuovo centro giovanile presso l’ex distilleria, possano
prevedere al loro interno anche delle aree atte ad accogliere gli anziani.
Chiude il proprio intervento sottolineando l’inefficacia del servizio trasporto che, a
causa della soppressione di una corsa periferica, ha creato disagi soprattutto in danno
della popolazione anziana.
DONNO:
Offre ampie delucidazioni sul servizio trasporto anziani.
ZOTTI:
Sottolinea che l’attuale amministrazione di centro-sinistra è tenuta a farsi carico di
una più ampia articolazione dei tavoli di concertazione. Ribadisce la soppressione
www.comune.barletta.ba.it / email: [email protected]
70051 Barletta, corso Vittorio Emanuele 94 - tel. 0883 578462 fax 0883 516414
della linea “3” del trasporto urbano e chiede un lavoro sinergico tra i vari settori comunali per la risoluzione di tale problema.
CRUDELE:
Ribadisce l’interesse dell’Amministrazione Comunale nel cercare di venire incontro
alle varie esigenze della cittadinanza e di porre rimedi alle varie problematiche esposte.
Inoltre evidenzia l’assenza di alcuni operatori del settore dell’A.S.L. Bat all’odierno
tavolo di concertazione, facendo rilevare il ruolo propositivo di alcune associazioni.
Chiede, pertanto, la collaborazione dei presenti nell’avanzare proposte e suggerimenti per la programmazione del prossimo Piano Sociale di Zona, triennio 2009/2011.
Invita i presenti a porre particolare attenzione alla struttura adibita a orto botanico
(oggetto di critica da parte di Zotti), atteso che all’interna della struttura in questione
è stata prevista una sala congressi (anfiteatro) che avrà una capienza di posti di circa
il doppio della Sala rossa del Castello di Barletta, attualmente unica sala di rappresentanza dell’Amministrazione Comunale capace di accogliere riunioni, convegni e
congressi.
Specifica, inoltre, che si stanno edificando, nella zona dell’ex distilleria, delle abitazioni da destinare a servizi per anziani non autosufficienti. Inoltre è già in previstone
la realizzazione di una piscina comunale che potrà essere utilizzata dagli anziani per
l’attività motoria. Per la risoluzione del problema legato alla soppressione della linea
del trasporto urbano, si pensa ad un suo ripristino attesa l’espansione dell’area cittadina legata alla nuova “167”.
DONNO:
Per spiegare la scarsa attenzione posta anche per azioni che dovrebbero interessare
direttamente i cittadini, fa cenno alla vicenda legata alla creazione del laboratorio urbano Giovani Open Space, nel quadro della misura regionale “Bollenti spiriti”. Tale
iniziativa, preceduta da un’ampia campagna di sensibilizzazione ed ascolto dei diversi portatori d’interesse, aveva visto scendere in campo associazioni e altri enti. Bandita la gara, questa è andata deserta e solo in un secondo tempo è stata aggiudicata ad
una ditta non barlettana.
Ribadisce, inoltre, che questo tavolo è solo una tappa del lungo processo di concertazione, ve ne saranno altri, appena varato ufficialmente il nuovo Piano regionale, in
www.comune.barletta.ba.it / email: [email protected]
70051 Barletta, corso Vittorio Emanuele 94 - tel. 0883 578462 fax 0883 516414
cui gli operatori del settore dovranno necessariamente proporre interventi e idee per
l’elaborazione del prossimo Piano Sociale di Zona, Ambito Territoriale di Barletta,
triennio 2009/2011.
CRUDELE:
Rispondendo alle perplessità del sig. Tuosto, assicura, da parte dell’Amministrazione
Comunale, l’interessamento per un potenziamento del S.A.D. (Servizio di Assistenza
Domiciliare).
DONNO:
Rimarca quanto espresso dall’Assessore Crudele ricordando che con il finanziamento
del progetto anticrisi si è già provveduto, a partire dal 2009, a potenziare alcuni interventi di assistenza riducendo le liste di attesa.
Alle ore 19.50 l’incontro viene concluso dall’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di
Barletta, dott. Giuseppe CRUDELE che ringrazia i presenti per la partecipazione, ricordando che
tutte le eventuali osservazioni poteranno essere trasmesse per iscritto direttamente al Settore Servizi
Sociali compilando l’apposito modulo in cartellina.
www.comune.barletta.ba.it / email: [email protected]
70051 Barletta, corso Vittorio Emanuele 94 - tel. 0883 578462 fax 0883 516414