SS07_FAQ x asili nido - AUSL Romagna

Commenti

Transcript

SS07_FAQ x asili nido - AUSL Romagna
Progetto
Allacciali alla Vita
7 maggio 2007
Interrogativi frequenti che i genitori si pongono e relative risposte
L’airbag anteriore è pericoloso per un bambino sistemato in un seggiolino?
L’airbag anteriore attivato può essere pericoloso.
L’istruzione di montaggio indica se il seggiolino acquistato può essere montato sul sedile passeggero
anteriore o non. Ciò dipende dal modello. Vanno osservate anche le indicazioni della casa automobilistica.
In generale vale:
• il posto più sicuro per i bambini è il sedile posteriore;
• i seggiolini da montare contro il senso di marcia non vanno mai montati sul sedile passeggero
anteriore con airbag attivato. Un airbag che si gonfia, infatti, scaraventerebbe il seggiolino reboard
con il bambino contro lo schienale del sedile. Ma anche in caso di airbag deattivato bisogna essere
prudenti poiché vi è il pericolo di un gonfiamento involontario;
• le poltroncine montate in senso di marcia possono generalmente (leggere l’istruzione di
montaggio, esistono delle eccezioni) essere montate sul sedile passeggero anteriore con airbag. In
questo caso bisogna sistemare il sedile nella posizione più arretrata1. I seggiolini reclinabili non sono
adatti per il montaggio sul sedile anteriore;
• i rialzi possono essere usati sul sedile passeggero anteriore. Questo dispositivo fa sì che il bambino
sia seduto in una posizione più elevata e non avanzata, perciò l’airbag lo protegge come un adulto.
Consiglio: sistemate il sedile nella posizione più arretrata1 e regolate lo schienale nella posizione
verticale.
1
Anche se il sedile è arretrato al massimo, non deve mai venire a trovarsi dietro l’ancoraggio superiore della
cintura di sicurezza (la cintura deve sempre scorrere da dietro verso avanti e mai al contrario). Se la
posizione più arretrata del sedile non lo permette, il seggiolino va sistemato sul sedile posteriore.
L’airbag laterale è pericoloso?
L’airbag laterale può essere pericoloso se il bambino non sta seduto diritto. Bisogna evitare che il bambino si
pieghi verso il lato dello sportello per dormire. La testa del bambino non deve mai trovarsi nello spazio di
dispiegamento dell’airbag laterale.
Qual’è il posto più sicuro per il bambino?
A questa domanda non si può rispondere in modo univoco.
Dal punto di vista statistico, il sedile posteriore a destra (visto dal senso di marcia) oppure quello al centro
sono i più sicuri.
Il sedile posteriore a destra presenta i seguenti vantaggi rispetto a quello al centro:
• normalmente dispone di cinture a 3 punti, quello al centro spesso solo di cinture a 2 punti;
• è più facile sistemare il bambino;
1
•
•
il bambino non deve essere tirato fuori dalla macchina sul lato della carreggiata;
questo posto, al contrario di quello al centro, dispone normalmente di un poggiatesta (necessario per
i rialzi senza schienale!);
• il seggiolino può essere montato meglio ed è più stabile.
Consigliamo di trasportare i bambini sul divano posteriore, tranne nei seguenti casi:
• se le cinture del divano posteriore sono troppo corte per fissare il seggiolino;
• se manca il poggiatesta necessario per l’uso del rialzo;
• se vengono trasportati 3 bambini ma il posto al centro dispone solo di una cintura a 2 punti;
• se vengono trasportati 4 bambini e dietro ci sono solo 3 posti a disposizione;
• se vengono trasportati 3 bambini, ma il posto dietro è insufficiente per 3 seggiolini o è talmente
stretto che i seggiolini non possono essere montati correttamente.
I seggiolini montabili contro il senso di marcia non vanno collocati sul sedile passeggero anteriore se l’airbag
è attivato.
Posso trasportare il bambino sul sedile passeggero anteriore?
Non in ogni caso.
Le norme giuridiche stabiliscono il dispositivo di sicurezza da usare, ma non dicono su quale sedile deve
essere trasportato il bambino. Per i bambini sotto i 7 anni è obbligatorio usare un sistema di ritenuta
(seggiolino).
Se si usa un seggiolino e se il sedile passeggero anteriore dispone di airbag, bisogna attenersi anche alle
indicazioni delle case automobilistiche e alle istruzioni per l’uso dei produttori di seggiolini. In questo
caso, i produttori esigono che i sistemi di ritenuta per bambini vengano installati solo sul sedile posteriore.
Attenzione: è proibito usare i seggiolini montabili contro il senso di marcia sul sedile passeggero
anteriore munito di airbag attivato. Anche un airbag deattivato può gonfiarsi involontariamente.
Consigliamo di trasportare i bambini sui sedili posteriori e con un apposito sistema di ritenuta finché
raggiungon l’altezza di 1.50 m. Motivi:
•
i sedili posteriori sono più sicuri
• le cinture sono omologate solo per le altezze a partire da 1.50 m
Dove dovrebbero essere seduti i bambini, davanti o dietro?
La statistica dice che i sedili posteriori sono più sicuri di quelli anteriori. In caso di collisione frontale, sui
sedili anteriori il rischio di un restringimento dell’abitacolo è più alto che su quelli posteriori. Sul divano
posteriore bisogna tuttavia fare attenzione ai bagagli sistemati male nel cofano.
Consigliamo di trasportare i bambini sul sedile posteriore, dove devono essere sistemati in un seggiolino. I
bagagli nel cofano vanno assicurati con reti, barre, ecc.
Vale la pena usare un adattatore di cintura (guaina triangolare)?
Gli adattatori di cintura non sostituiscono un sistema di ritenuta e non sono conformi alle norme del
regolamento ECE 44.03 per seggiolini auto.
L’adattatore allontana la cintura diagonale dal collo del bambino, ma nello stesso tempo alza la cintura
addominale. In caso d’incidente questo può causare gravi lesioni interne.
Al posto dell’adattatore usate un rialzo. Il rialzo con schienale permette una sistemazione corretta e sicura
delle cinture.
È sufficiente assicurare un bambino di 7 anni con le cinture a 3 punti?
I bambini di 7 anni sono troppo piccoli per essere assicurati con le cinture a 3 punti. La cintura diagonale
viene a trovarsi sul collo e non sulla spalla. Per questo motivo consigliamo l’uso di un rialzo.
Abbiamo tre bambini. Il divano posteriore, al centro è equipaggiato solo con
una cintura addominale. È sufficiente per un trasporto sicuro del terzo
bambino?
La cintura addominale trattiene il bambino in caso di incidente o frenata brusca. Sussiste tuttavia il pericolo dell’effetto
“coltello a serramanico” e la testa del bambino potrebbe sbattere contro lo schienale del sedile anteriore o sulle
ginocchia del bambino. Questo effetto si rafforza più è grande e più pesa il bambino.
2
Per questo motivo consigliamo un “tavolino di sicurezza” (tavolino, p. es. Römer Vario per bambini tra i 3 e i 7 anni,
omologato per un peso compreso tra i15 e i 25 kg, in vendita nei negozi specializzati) che riduce tale effetto.
Sono in commercio anche seggiolini che permettono di assicurare i bambini tra 9 mesi e 4 anni con le cinture
addominali:
È permesso usare i rialzi solo con le cinture a 3 punti. Qualora non fosse possibile trasportare il bambino in modo sicuro
e come previsto dalle leggi in vigore, è vietato trasportarlo.
Se un adulto viaggia con tre bambini, uno di questi può essere trasportato sul sedile passeggero anteriore con un
sistema di ritenuta. In questo modo il bambino non deve sedere sul sedile centrale posteriore.
Se sui sedili posteriori siedono spesso tre passeggeri, si consiglia di acquistare un’automobile che dispone di un divano
posteriore con tre cinture a 3 punti e poggiatesta. Auto vecchie: eventualmente le cinture possono essere montate in un
secondo tempo.
È possibile far installare cinture a 3 punti al posto di cinture a 2 punti?
È pericoloso e anche proibito modificare le cinture di sicurezza, anche se fatto da un sellaio.
Se la cintura non può essere sostituita, bisogna usare un seggiolino che può essere montato correttamente con le
cinture di sicurezza corte.
Spesso le cinture di sicurezza sono troppo corte per fissare il seggiolino. Al momento dell’acquisto badate perciò che il
seggiolino disponga di una guida supplementare che richiede delle cinture meno lunghe.
Consiglio: provate il seggiolino con il bambino prima dell’acquisto.
Come posso impedire che mio figlio apra la fibbia?
•
Usate sin dall’inizio un sistema di ritenuta. Non fate eccezioni. Così il seggiolino diventerà una cosa
naturale come lavarsi i denti.
• Scegliete il seggiolino insieme a vostro figlio poiché è lui che ci si deve sedere. Affinché accetti il
seggiolino parlate sempre del „suo sedile“.
• Usate un seggiolino con tavolino di sicurezza (p. es. Kiddy Life o Recaro Start Pro) che ha la fibbia
in un punto difficilmente raggiungibile dal bambino.
• Date il buon esempio e allacciate sempre le cinture di sicurezza.
• Portate in macchina e allacciate anche il peluche o la bambola preferito del bambino.
• Giocate con il bambino o dategli un libro per distrarlo.
• Se avete un ulteriore passeggero, fatelo sedere sul divano posteriore.
• Sostituite il seggiolino se il bambino non vi si trova a suo agio.
• Non fate tragitti troppo lunghi: fate sempre una pausa dopo due ore.
• Spiegate a un bambino più grande che un urto a una velocità di 50 km/h corrisponde a una caduta
dal 3° piano di un condominio.
È pericoloso trasportare un bambino non allacciato. Se apre la fibbia, fermatevi e riallacciate il bambino.
Non esistono accessori per impedire che la fibbia possa essere aperta. Questa, inoltre, non va né
manipolata né bloccata. In caso d’incidenti, infatti, la fibbia deve poter essere aperta dai soccorritori.
Cos’è Isofix?
Il seggiolino Isofix viene agganciato a due ferri fissati saldamente alla vettura. I sistemi Isofix permettono un
ottimo e facile fissaggio del seggiolino (senza cinture dell’auto) e riducono il rischio di un montaggio erroneo.
Svantaggi oggi: sui veicoli equipaggiati con il sistema Isofix possono essere montati solo i sistemi di ritenuta
Isofix omologati per il modello.
Finora esistono solo pochi modelli con il dispositivo Isofix.
Dalla primavera 2004 è in commercio il primo seggiolino Isofix (Römer Duo plus top tether) della categoria
“universal” (adatto per quasi tutte le auto) che può essere usato nelle vetture dotate di un terzo punto di
ancoraggio “top tether”. Nella maggior parte delle macchine questo manca ancora. I seggiolini Isofix con
piede o sostegno per il cruscotto sono omologati solo per un auto specifica.
Futuro: i seggiolini Isofix dovrebbero poter essere usati in tutti i veicoli (nuovi).
È possibile montare in un secondo tempo il sistema Isofix?
Sì. La maggior parte delle vetture può essere munita in un secondo tempo delle necessarie staffe insieme
all’ancoraggio supplementare superiore „top tether“.
3
Come riconosco un buon seggiolino?
Il seggiolino deve essere conforme al regolamento ECE 44.03 o 44.04 e disporre dell’etichetta
(normalmente) arancione. Il numero d’omologazione deve iniziare con 03 o 04. I sistemi vecchi con i numeri
02, 01 o 00 sono ancora ammessi, ma non dovrebbero più essere acquistati o usati.
Esempio
Il regolamento ECE definisce i requisiti minimi.
Dobbiamo comprare un nuovo seggiolino per il nostro secondo bambino? Il
seggiolino che abbiamo ha 4 anni e non abbiamo avuto incidenti.
Potete usare il seggiolino anche per il secondo bambino se non avete avuto incidenti e se è in buono stato.
Normalmente i seggiolini nuovi sono prodotti secondo lo stato dell’arte e sono pertanto di migliore qualità.
Ciò tuttavia non significa che non si possono più usare i modelli vecchi. In ogni caso però, non vanno più
usati i seggiolini con il numero 44.02 o inferiore.
I seggiolini possono essere usati per 5-9 anni. Dipende dal loro stato e dal modello. Se si tratta del vostro
proprio seggiolino, sapete a quali sollecitazioni è stato esposto. Valutate criticamente ogni seggiolino preso
di seconda mano e rispondete alle seguenti domande:
• a quali sollecitazioni è stato esposto? Dopo un incidente non va più usato;
• il seggiolino è stato spesso esposto al calore intenso? Controllate che la struttura in plastica non
presenti crepe. Se possibile, togliete la fodera;
• come va montato il seggiolino e come viene allacciato il bambino? Farsi dare assolutamente le
istruzioni di montaggio;
• non manca niente? Il seggiolino deve essere completo di tutti gli accessori;
• funziona ancora tutto? Controllare le cinture,le guide cintura, i morsetti di fissaggio, le fibbie. Inoltre
va verificato se le cinture possono essere regolate nell’altezza e se il seggiolino può essere bloccato
nella posizione desiderata. Non usare più un seggiolino danneggiato.
• Le cinture sono installate correttamente e non sono attorcigliate? Se la fodera è stata tolta per
lavarla, era anche necessario sfilare le cinture. In questi momenti è facile fare un errore. Controlli
pertanto, con le istruzioni per l’uso alla mano, se le cinture sono state risistemate correttamente.
.
Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei seggiolini che crescono con il
bambino?
I seggiolini che crescono con il bambino possono essere usati per diversi anni e sono perciò più
economici. Tuttavia, sono più difficili da montare (pericolo di montaggio erroneo!) e con un peso tra i 7 e i 9
kg sono più pesanti. Pertanto, non possono essere tirati fuori dalla macchina con il bimbo seduto dentro (un
seggiolino contromarcia, p. es., pesa da solo circa 3 kg).
Un seggiolino che cresce con il bambino deve essere costruito sia per un bambino di 18 che per uno di 36
kg (a seconda del modello). Pertanto è necessario piegare a scelte di compromesso che spesso non
permettono più un perfetto adeguamento del seggiolino al corpo del bambino. Perciò, nei test questi prodotti
raggiungono soventemente un punteggio meno alto dei prodotti a sistema singolo.
Tenete conto del fatto che bisogna montare e smontare dei pezzi soggetti a logorazione (differenze di
colore, punti di sfregamento).
Mettete a confronto i vantaggi e gli svantaggi e chiedetevi in particolare se dovete togliere spesso il
seggiolino dalla macchina. Fate sedere il bambino nel seggiolino e provatelo nell’auto. Il seggiolino deve
essere adatto per la macchina e il bambino vi si deve trovare a suo agio.
4
Posso montare un seggiolino reboard in direzione di marcia se le cinture di
sicurezza sono troppo corte? Il mio bambino ha 4 mesi.
Il seggiolino reboard deve essere montato esclusivamente contro il senso di marcia, secondo le istruzioni
d’uso.
Se le cinture per il montaggio del seggiolino contromarcia sono troppo corte, bisogna usare un altro
seggiolino o sostituire le cinture.
È vero che i seggiolini contromarcia sono problematici in caso di
tamponamento?
Questo è giusto. Ciononostante molti esperti consigliano di trasportare i bambini il più a lungo possibile in
seggiolini montati contro il senso di marcia. Il seggiolino reboard presenta un grande vantaggio rispetto al
seggiolino montato in senso di marcia: il collo e la testa sono più protetti. Le collisioni frontali sono più
pericolose dei tamponamenti.
I seggiolini contromarcia sono migliori?
I seggiolini reboard hanno il vantaggio che in caso di collisione frontale proteggono meglio la testa, la
vertebra cervicale e la schiena. Di conseguenza si riducono la gravità e il numero delle lesioni.
Attenzione: sul sedile passeggero anteriore con airbag attivato è proibito montare un seggiolino
contromarcia. La prudenza è d’obbligo anche se l’airbag è disattivato poiché questo potrebbe comunque
gonfiarsi involontariamente.
Un rialzo è sufficiente o ci vuole anche uno schienale?
Oggigiorno sono in vendita quasi solo rialzi con schienale. Quest’ultimo infatti è un importante elemento
per la sicurezza (posizione corretta delle cinture sulle spalle, protezione laterale, sostegno quando il
bambino dorme) che non va tolto. Spesso il produttore non permette nemmeno che si usi il rialzo senza
schienale (vedi istruzioni per l’uso). Un rialzo sottoposto a un test senza schienale otterrebbe solo un
risultato insufficiente.
Tuttavia oggi sono ancora in vendita rialzi senza schienale. Esistono persino modelli senza guide per la
cintura addominale. I modelli omologati ECE 44 (il prodotto deve essere provvisto dell’etichetta arancione)
possono essere usati. L’upi però non li consiglia perché offrono solo una protezione insufficiente.
Quali differenze ci sono tra i seggiolini nuovi e quelli vecchi?
•
•
•
•
•
Attualmente esistono 5 e non più solo 4 gruppi di peso. La categoria di peso 0 va fino a 10 kg. La
categoria 0+ è nuova, in altre parole esistono ora seggiolini reboard che possono essere usati fino a
13 kg.
I seggiolini sono più imbottiti, in particolare la zona dove viene a trovarsi la testa. Ciò equivale a più
sicurezza per il bambino.
I seggiolini nuovi devono avere una cintura spartigambe (cintura a 5 punti).
I punti di fissaggio per le cinture dell’auto sono collocati più in alto e disposti in modo sfalsato. Ciò
permette un montaggio più facile in quasi tutte le macchine. Naturalmente aumenta anche la
sicurezza.
Per sganciare le cinture dei nuovi seggiolini, ci vuole più forza. Un bambino dunque non dovrebbe
più riuscirci.
Mio figlio siede su un rialzo collocato sul sedile posteriore. La testa sporge
oltre lo schienale e non c’è il poggiatesta. È pericoloso?
Per tutti i passeggeri in auto è pericoloso se la testa sporge oltre lo schienale. Ogni sedile deve dunque
essere munito di un poggiatesta. Se si è coinvolti in un incidente vi è un grande rischio di ferirsi alla
vertebra cervicale (colpo di frusta!). In caso di tamponamento la testa viene sbattuta verso dietro e il collo
teso in moto tale che i suoi muscoli non sono in grado di controllare il movimento. In questo caso persino un
poggiatesta mal regolato è pericoloso. Per questo motivo il dispositivo di sicurezza deve sempre essere
regolato in base all’altezza del passeggero.
5
Consigliamo di usare un rialzo con schienale (solo sui posti muniti di cintura a 3 punti e per i bambini di un
peso compreso tra i 15 e i 36 kg).
Dopo la scuola vado spesso a prendere mio figlio e dò un passaggio ai figli di
due vicini. Sono obbligato a comprare dei seggiolini per i figli dei vicini?
No. In questo caso si tratta di un piacere che si fa ai vicini. Chiedete loro di darvi dei seggiolini per
trasportare i bambini.
I bambini devono essere in ogni caso trasportati con un sistema di ritenuta adatto al loro peso e alla loro età.
Per i bambini più grandi basta un rialzo (solo con cinture a 3 punti, omologato per la categoria di peso 15 36 kg) o un tavolino di sicurezza (anche con cinture a 2 punti, omologato per la categoria di peso 15 – 25
kg). Questi sistemi di ritenuta non sono cari.
Di tanto in tanto, i nostri bambini viaggiano in auto con i nonni. Devono
acquistare un seggiolino?
Anche se si trasporta solo occasionalmente dei bambini, bisogna rispettare le norme.
Quali esigenze o norme si applicano ai seggiolini auto?
La norma ECE 44 (ECE = Economic Commission for Europe) è la prima norma di sicurezza per i sistemi di
ritenuta riconosciuta in tutta Europa. La norma comprende diversi test parziali: il più importante è il test
dinamico che viene effettuato a una velocità di 50 km/h con manichini dei diversi gruppi di peso.
Tutti i sistemi di ritenuta devono soddisfare le esigenze minime richieste
Se mio figlio si addormenta sul rialzo, si piega in avanti nonostante le cinture.
Cosa posso fare?
Il problema è frequente, ma non ancora risolto. Se il meccanismo di arrotolamento delle cinture di sicurezza
non è bloccato, il bambino che si è addormentato può inclinarsi verso avanti. Per impedirlo, si possono
tendere bene le cinture e bloccarle con un colpetto.
Consigli
• Prevedere pause in intervalli regolari (anche per dormire).
• Organizzare il viaggio in modo che il bambino non si addormenti (non viaggiare di notte).
Mio figlio è sistemato su un rialzo. Durante i viaggi lunghi dorme e lo
schienale è reclinato verso dietro. È pericoloso?
Più è reclinato lo schienale, più aumenta il pericolo per il bambino. Lo stesso dicasi per gli adulti.
• Il bambino può scivolare in avanti senza essere ritenuto dalle cinture e sbattere con le ginocchia
contro il cruscotto o il sedile anteriore.
• La cintura addominale si trova in una posizione troppo alta e può causare lesioni addominali.
Il corpicino del bambino e il fatto di essere sistemato su un rialzo fanno sì che il bimbo sia ancora più in
pericolo di un adulto. Consigliamo perciò di sistemare lo schienale nella posizione più verticale possibile e di
organizzare il viaggio in modo che il bambino non si addormenti.
Attenzione: anche l’airbag laterale può essere pericoloso se il bambino non sta seduto diritto. Bisogna
evitare che il bambino si inclini verso lo sportello. La testa del bambino non deve mai trovarsi nello spazio di
dispiegamento dell’airbag laterale.
Per l’allattamento, mia moglie mette il bebè tra sé e la cintura diagonale. È
pericoloso?
Sì. In macchina, i bambini al disotto di 7 anni devono viaggiare esclusivamente in un seggiolino. In caso
d’incidente, la situazione da lei spiegata è pericolosissima. Un bambino assicurato con la cintura della madre
viene schiacciato in caso d’incidente. Se solo la madre è allacciata e il bambino viene tenuto in grembo, il
bebè viene scaraventato via senza che la madre possa tenerlo per causa dell’urto violentissimo.
6
Per per questo motivo affrontate ogni viaggio senza pressione di tempo. Se bisogna allattare il bambino
fermatevi in un area di servizio o su un parcheggio
In auto si può usare un marsupio?
No. I bambini al disotto di 7 anni devono essere assicurati con un sistema di ritenuta adatto al loro peso e
conforme alla norma ECE 44 (p. es. seggiolino).
• Il marsupio non è stato realizzato per resistere a forze violenti come possono verificarsi in un
incidente. Inoltre non è stata testata secondo le norme ECE.
• Se la persona con il bambino è seduta sul sedile passeggero anteriore e l’airbag è attivato, il
bambino è esposto a un rischio mortale.
• La testa del bambino non è protetta e in caso d’incidente viene strappata in avanti. La vertebra
cervicale e le parti morbidi dell’addome del bambino sono ancora più delicati che quelli dell’adulto.
Dopo un incidente devo sostituire il seggiolino?
Dopo un incidente bisogna sostituire il seggiolino. L’occhio umano non vede sempre se all’interno il
materiale è ancora intatto o se la struttura è stata danneggiata.
Cosa sono i seggiolini integrati?
I seggiolini integrati sono saldamente collegati con il veicolo e non c’è dunque il bisogno di installarli. Tali
seggiolini per bambini sono integrati nel sedile posteriore e possono essere ribaltati e fissati. A partire da un
peso di 9 kg (categoria di peso I, da 9 mesi circa), questi seggiolini possono essere utilizzati in combinazione
con la cintura di sicurezza a 3 punti e in parte con un tavolino di sicurezza. Alcuni seggiolini integrati
dispongono di un proprio sistema di cinture (p. es. cintura a bretella).
Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei seggiolini integrati rispetto a quelli
convenzionali?
Vantaggi
• Il seggiolino integrato è saldamente collegato alla carrozzeria e sono perciò esclusi gli errori di
installazione.
• Il seggiolino non deve essere fissato con le cinture di sicurezza dell’auto e può, di conseguenza,
essere escluso il rischio di cinture lente tra sedile e veicolo.
• Sono sempre disponibili.
Svantaggi
• Il seggiolino integrato non copre tutti i gruppi di peso (p. es. gruppo O/O+, fino a 10/13 kg, manca). I
bambini devono essere in grado di stare seduti.
• I seggiolini integrati non possono essere collocati su un altro posto.
• Al contrario dei convenzionali rialzi di qualità con schienale/protezione laterale, i seggiolini integrati
dispongono solo di protezioni laterali insufficienti o ne sono del tutto privi.
• Il seggiolino non può essere regolato in posizione di riposo. Un bambino che dorme è poco
sostenuto e può cadere verso il lato o verso avanti. È persino possibile che scivoli in modo da non
essere più allacciato.
• Il seggiolino integrato non può essere usato in un’altra auto. Per la seconda macchina bisogna
acquistare un ulteriore seggiolino.
• Usando le cinture di sicurezza dell’auto è ancora possibile allacciare in modo erroneo il bambino
(posizione delle cinture speciale: posizionare correttamente le cinture).
• Le cinture non possono sempre essere adattate nel miglior modo all’altezza del bambino.
• Per il momento, i seggiolini integrati in commercio sono omologati solo per poche auto nuove.
• Un seggiolino integrato montato una volta in un’auto, non può più essere sostituito.
• Quando si vende l’auto, bisogna pensare a un nuovo sistema di ritenuta.
7
Quando cambiare
Dal seggiolino alla poltroncina
Nostro figlio ha 10 mesi e pesa circa 8,5 kg. Fino ad oggi lo abbiamo trasportato in un
seggiolino del gruppo 0+ (fino a 13 kg). La testa non sporge ancora oltre il bordo, ma le
gambe non stanno più nel seggiolino. Dobbiamo già comprare una poltroncina del gruppo I
(a partire da 9 kg)?
In caso di collisione frontale, i seggiolini montati contromarcia proteggono meglio la testa, la vertebra
cervicale e la schiena, riducendo così la gravità e il numero delle ferite. Consigliamo perciò di usare il
seggiolino contromarcia il più a lungo possibile, cioè finché il bambino vi si sente a suo agio. Il seggiolino del
gruppo 0+ può essere usato fino a circa 13 kg. Svantaggio: i bambini più grandi non hanno abbastanza
spazio per le gambe. Questo tuttavia non pregiudica la sicurezza. È però importante che la testa non sporga
oltre il bordo del seggiolino. Al più tardi quando il bimbo pesa 13 kg bisogna usare un seggiolino del gruppo
superiore.
Qualora suo figlio non si sentisse più a suo agio e se lei viene distratto mentre guida (ma solo in questo
caso), può usare già fin d’ora un seggiolino della categoria I, omologato per bambini di 9 kg e più. Anche in
questo caso tuttavia la differenza di peso non dovrebbe essere superiore a 1 kg e il bambino dovrebbe
essere in grado di star seduto.
Dalla poltroncina al rialzo
A partire da quando si può usare un rialzo? È determinante il peso o l’età del bambino?
I rialzi sono omologati per i bambini di almeno 15 kg, dunque un bambino che ha circa 3 anni. L’età tuttavia
non è determinante, poiché i seggiolini sono omologati secondo il peso.
L’upi consiglia di usare il rialzo solo a partire dai 18 kg (bambino di 4 anni circa) o se il seggiolino della
categoria di peso I (9 – 18 kg) è troppo piccolo. Motivi:
• il rialzo non dispone di proprie cinture di sicurezza. Per fissare il seggiolino e il bambino bisogna
usare le cinture di sicurezza dell’auto. Queste comportano il pericolo che un bambino addormentato
cade verso avanti o verso il lato qualora mancasse un sostegno. In tale caso si ha una lacuna di
sicurezza. Il seggiolino con proprie cinture di sicurezza, invece, offre maggiore sicurezza;
• un bambino di 15 kg può esser ancora troppo piccolo per il rialzo. Per esempio se la posizione della
cintura è troppo alta ovvero se viene a trovarsi sul collo invece della spalla.
Può essere che un bambino molto leggero ma alto non raggiunga ancora i 15 kg. Ciononostante la sua testa
sporge oltre il bordo del seggiolino e sarebbe dunque necessario cambiarlo. In questo caso il bambino
dovrebbe già essere trasportato con un rialzo.
Dal rialzo alle cinture di sicurezza dell'auto
A quale età non c’è più bisogno del rialzo?
Si può rinunciare al rialzo quando la cintura diagonale non passa sul collo ma sulla spalla. Una posizione
della cintura troppo alta è pericolosa per il bambino. I sedili e le cinture dell’auto sono costruiti per gli adulti e
il rialzo corregge la posizione delle cinture di sicurezza.
A seconda della vettura e la possibilità di regolare le cinture, i bambini meno alti di 1.50 m (12 anni circa)
hanno bisogno del rialzo.
Dove posso ricevere informazioni sui seggiolini auto?
Il TCS e l’upi pubblicano insieme l’opuscolo "Seggiolini auto" che contiene informazioni sul trasporto sicuro dei bambini e presenta
ogni anno una selezione attuale di seggiolini testati. L’opuscolo è gratuito e può essere richiesto al seguente indirizzo: upi,
Laupenstrasse 11, 3008 Berna. Vogliate allegare una busta C5 affrancata e su cui avete scritto il vostro indirizzo.
Anche il sito http://www.tcs.ch/DeAccueil.jsp contiene test attuali di seggiolini (rubrica "Auto-Moto - test - seggiolini auto").
Ulteriori siti interessanti:
http://www.autokindersitz.at (informazioni dettagliate dall’Austria)
http://www.astra.admin.ch/html/it/clic/index.html (nuove norme dal 1.1.2002)
http://www.unece.org/trans/main/wp29/wp29regs.html (norma ECE 44 dell’ONU)
8

Documenti analoghi