LA QUALITà DELLA VITA Speciale

Commenti

Transcript

LA QUALITà DELLA VITA Speciale
Speciale
LA QUALITà DELLA VITA
A cura dell’Associazione Tumori Toscana
Cari Amici,
n°1/2014 - Poste Italiane s.p.a. - Sped.abb.post. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n°46), art. 1 c. 1, DCB FI
ben ritrovati sulle pagine del nostro A.T.T. News.
Il 2013 è stato un anno molto difficile e ciò ha reso e rende necessario
un impegno estremamente intenso per non lasciare soli i nostri pazienti
e le loro famiglie e far fronte alle richieste di assistenza che ci giungono
quotidianamente.
Durante questi mesi non abbiamo mai perso l’entusiasmo, siamo
sempre andati avanti con il sorriso, guidati dalla passione per il nostro
lavoro e abbiamo cercato di fare fronte alle difficoltà rafforzando il nostro
spirito di squadra e raddopiando i nostri sforzi, perché sappiamo quanto
la crisi pesi soprattutto sui cittadini più deboli.
E’ stato comunque un periodo in cui abbiamo raccolto anche
importanti soddisfazioni. A settembre abbiamo ricevuto una delegazione
delle principali Università del Giappone composta da docenti e studenti
operanti nel campo oncologico, a dimostrazione di come l’Associazione
Tumori Toscana sia ormai un punto di riferimento importante per la
sanità toscana.
Siamo poi stati ospiti su Rai Uno nella rubrica settimanale del TG1
“Fa’ la cosa giusta”, che ci ha permesso di far conoscere ad un vasto
pubblico i servizi della nostra Associazione.
Nello stesso tempo si sono rinnovati tutti i nostri eventi abituali, dalle
campagne di piazza alla cena “Insieme per A.T.T.” all’Asta Vini, al
Mercatino di Natale; appuntamenti ormai consolidati che di anno in
anno si arricchiscono e si rinnovano, affiancandosi ad altre interessanti
iniziative quali ad esempio i Cesti della Coop e i Calendari Benefici.
Voglio, dunque, ringraziare tutti i volontari e i sostenitori che hanno
camminato con noi in questi mesi senza mai perdersi d’animo ma, anzi,
dandoci la forza per portare avanti la nostra mission con rinnovata
energia.
Il nostro proposito per il 2014 è quello di migliorare il nostro servizio
continuando «ad avere fiducia, credere nel proprio lavoro e guardare la
vita con ottimismo». (Rita Levi da Montalcini)
A tutti Voi sinceri auguri per un sereno anno nuovo.
IN QUESTO NUMERO
A Natale siamo tutti più buoni. E’ una adagio popolare,
lo sappiamo. Vedendo il grande successo delle nostre
iniziative promosse in occasione delle festività ci viene
da dire che ancora una volta nei proverbi c’è più di un
fondo di verità.
Il mercatino ha ottenuto un risultato senza precedenti,
così come i cesti natalizi col marchio A.T.T. e il Natale
in musica organizzato per promuovere e sostenere
l’associazione.
Dicembre dunque, come potrete leggere nelle pagine
di questo giornale, è stato ricco di soddisfazioni e ha
rappresentato il coronamento di un anno importante.
Del resto la vicinanza e l’affetto vengono testimoniati
costantemente ad A.T.T.; nell’ultima parte dell’anno, ad
esempio, abbiamo venduto oltre venti mila sacchetti
di mele Marlene, abbiamo visto tante persone partecipare alla serata charity all’Istituto degli Innocenti, sono
stati messi all’asta vini di altissimo livello per aiutare
A.T.T. e abbiamo ospitato una delegazione delle più
importanti università giapponesi.
Adesso pensiamo al futuro, invitando tutti a sostenerci
con il loro 5 x 1000.
Se qualcuno avesse ancora dei dubbi se farlo o meno
può leggere le nostre interviste a Lorenzo Livi, direttore
della radioterapia oncologica di Careggi e a Ginevra
Zoni, responsabile “Salvadanai e accompagnamenti”.
Le loro parole valgono più di ogni campagna promozionale.
Giacomo Guerrini
Gennaio 2014
Prof. Lorenzo Livi, professore ordinario Direttore
della Radioterapia Oncologica AOU Careggi
ficacia terapeutiche delle armi a nostra disposizione.
-Cos’è la Radioterapia?
La radioterapia è una disciplina medica specialistica
che utilizza le radiazioni ionizzanti, soprattutto raggi X,
per colpire e distruggere le cellule tumorali, cercando di
risparmiare quelle sane. Può essere impiegata da sola
o associata ad altre modalità terapeutiche (chemioterapia e chirurgia). Raramente, può essere utilizzata anche
nel trattamento di patologie non neoplastiche. Funziona
danneggiando il DNA all’interno delle cellule tumorali e
distruggendo la loro abilità a riprodursi.
-La Radioterapia può essere un’alternativa all’intervento chirurgico?
Sì, la Radioterapia può essere un’alternativa all’intervento chirurgico. Infatti, nella pratica clinica sono molti
gli esempi di patologie tumorali trattate esclusivamente
con approccio radioterapico eventualmente associato a chemioterapia. Basti pensare alle neoplasie del
rinofaringe e dell’orofaringe ma anche ai tumori della
prostata e del canale anale. La Radioterapia può poi
essere utilizzata prima dell’intervento chirurgico, così
da consentire un intervento meno demolitivo (ad es. nel
tumore del retto) o addirittura permettere un intervento
che con la situazione di partenza era impossibile (ad
es. nel tumore del polmone). Infine la Radioterapia può
seguire un intervento chirurgico, per ridurre la possibilità di una recidiva
locale (ad es. nei gliomi ad alto grado).
-Su quali tipi di tumore viene usata la Radioterapia?
La Radioterapia può essere utilizzata nel trattamento
di tutti i tipi di tumore. Ogni neoplasia ha una diversa
sensibilità alle radiazioni ionizzanti e, quindi, la dose
necessaria per distruggere le cellule tumorali può variare anche notevolmente. Le nuove tecnologie disponibili presso la AOUC
(come la tomoterapia, cyberknife, gammaknife, Vmat etc) ci permettono
oggi di trattare forme neoplastiche, che un tempo erano considerate radio resistenti.
-La situazione attuale e il futuro della Radioterapia all’interno
dell’AOU Careggi?
Attualmente la Radioterapia Oncologica di Careggi dispone delle migliori
tecnologie e apparecchiature. Sono disponibili 4 acceleratori lineari per
i trattamenti 3D conformazionali, IMRT e VMAT, una Tomotherapy, una
GammaKnife e una Cyberknife per i trattamenti di Radiochirurgia. È inoltre disponibile una saletta chirurgica per i trattamenti di brachiterapia e
tre stanze schermate per le terapie a base di Iodio radioattivo per i tumori
della tiroide. Oltre alla parte più strettamente radioterapica, i medici della
Radioterapia Oncologica di Careggi si occupano in prima persona della
prescrizione e della somministrazione delle terapie farmacologiche per
la cura dei tumori, nella forma sia di chemioterapia che di terapie biologiche, con l’utilizzo anche dei farmaci di più recente introduzione. Tutto
ciò è reso possibile dalla presenza di un Day Hospital e di un reparto
degenza, dove possono essere ricoverati i pazienti per trattamento attivo
o di supporto. La Radioterapia Oncologica di Careggi è inoltre coinvolta in progetti di ricerca e in trial randomizzati nazionali e internazionali.
Possiede inoltre un attivo laboratorio di ricerca per studi preclinici su
colture cellulari e su animali, che rappresentano la base di tutte le future
scoperte in medicina.
Il futuro della Radioterapia Oncologica di Careggi vedrà questo centro diventare un punto di riferimento nazionale per trattamenti altamente specializzati, grazie alla notevole disponibilità tecnologica. Dal laboratorio ci
attendiamo spunti e scoperte da portare poi in una fase di sperimentazione clinica, che nei prossimi anni possano aiutarci a curare sempre più
efficientemente e con minori effetti collaterali i nostri pazienti.
-Le nuove tecnologie come hanno migliorato la Radioterapia?
La rivoluzione tecnologica che ha investito la Radioterapia negli ultimi
10-15 anni ha consentito un profondo rinnovamento delle indicazioni,
delle modalità e delle tecniche dei trattamenti radioterapici. L’altissima
precisione geometrica, consentita dalle moderne apparecchiature, permette di erogare con precisione millimetrica le radiazioni al bersaglio
(cioè le cellule tumorali) con un risparmio massimo dei tessuti sani circostanti (quindi con minori effetti collaterali legati al trattamento). Ciò
permette da un lato di erogare dosi più elevate alla cellula tumorale, con
la possibilità di ottenere migliori tassi di risposta e, dall’altro, di effettuare
trattamenti meglio tollerati rispetto al passato, con una minore incidenza
di effetti collaterali sia nei giorni in cui si effettua il trattamento ma anche
nei mesi e negli anni successivi. La Radioterapia si è inoltre avvantaggiata negli ultimi anni delle innovazioni nella diagnostica per immagini
che consentono una migliore identificazione del volume tumorale ma anche, per esempio, la distinzione all’interno del tumore di aree più attive o
potenzialmente più resistenti al trattamento, da colpire con dosi più elevate. Da ultimo, la Radioterapia negli ultimi anni ha conosciuto un fiorire
di nozioni radiobiologiche e genetiche che ci consentono di distinguere
sempre meglio le caratteristiche dei singoli tumori, così da comprenderne meglio la storia naturale nel singolo individuo, nonché prevedere la
possibile risposta ai diversi tipi di trattamento farmacologico ma anche
radioterapico. Tutto questo ci permetterà in futuro di effettuare terapie
sempre più mirate sul singolo individuo, cercando di massimizzare l’ef-
Una delegazione giapponese in visita
presso l’Associazione Tumori Toscana
Mercoledì 4 Settembre l’Associazione Tumori Toscana A.T.T. ha
ricevuto una delegazione delle principali Università del Giappone
composta da docenti e studenti operanti nel campo oncologico
e in particolare nel settore delle
cure domiciliari.
Oggetto della visita era la condizione assistenziale dei malati
oncologici in Toscana e la rete dei
servizi territoriali.
Ad accogliere la delegazione il
Dottor Giuseppe Spinelli, Presidente dell’A.T.T, che ha illustrato
alla delegazione l’organizzazione e le finalità dell’Associazione
spiegando come l’obiettivo sia
la qualità di vita del malato e il
rispetto e la dignità della persona.
Il Dottor Spinelli ha quindi pro-
seguito con una breve panoramica della storia e della mission
dell’A.T.T. e con la presentazione dei membri dello staff medicosanitario, dopodichè la delegazione ha seguito la squadra A.T.T.
in un normale giro di visite domiciliari, osservando il lavoro a
contatto con i pazienti e i loro
famigliari.
“Esperienze come questa - ha
commentato il Dottor Spinelli sono per noi motivo di orgoglio
e sono una conferma di come
l’A.T.T. sia oggi un punto di riferimento importante in Toscana per
i malati e anche per gli operatori
sanitari. Ci auguriamo perciò - ha
proseguito -che ci siano presto
nuove ed ulteriori analoghe iniziative di confronto”.
2
✃
Grazie di cuore per il Vostro generoso contributo!
0
0
0
0
1
2
0
0
1
5
7
4
<
4
5
1
>
importo in euro
numero conto
I M P O RTA N T E : N O N S CR I V ER E N EL L A ZO N A S OT TO S TA N T E
LOCALITA’
BOLLO DELL’UFFICIO POSTALE
codice bancoposta
CAP
RESIDENTE IN VIA - PIAZZA
ESEGUITO DA:
AVVERTENZE
Il bollettino deve essere compilato in ogni sua parte (con inchiostro nero o blu) e
non deve recare abrasioni, correzioni o cancellature. La causale è obbligatoria per i
versamenti a favore delle Pubbliche Amministrazioni. Le informazioni richieste vanno
riportate in modo identico in ciascuna delle parti di cui si compone il bollettino.
LOCALITA’
CAP
VIA - PIAZZA
ESEGUITO DA:
BOLLO DELL’UFF. POSTALE
CAUSALE
A
S
S
O
C
I
A
Z
I
O
N
E
T
U
M
O
R
I
T
O
S
C
A
N
A
O
N
L
U
S
importo in lettere
T
D
4
5
1
INTESTATO A:
I T 9 0 Q 0 7 6 0 1 0 2 8 0 0 0 0 0 0 1 2 0 0 1 5 7 4
di Euro
E’ possibile infine devolvere all’A.T.T. il cinque per mille della dichiarazione dei redditi indicando il codice fiscale numero
9 4 0 7 6 6 8 0 4 8 0.
✃
CAUSALE
Monte dei Paschi di Siena
IBAN: IT 05 B 01030 02852 000000178830
ASSOCIAZIONE TUMORI TOSCANA ONLUS
Banca Popolare di Vicenza
Codice IBAN: IT 95 P 05728 21515 495570002966
sul
2
0
0
1
5
7
4
C/C n.1
Banca CR Firenze
Codice IBAN: IT 96 M 06160 02835 000001700C00
CONTI CORRENTI POSTALI - Ricevuta di Versamento
Vi ricordo che in alternativa al bollettino postale, è possibile effettuare una donazione
online sul sito www.associazionetumoritoscana.it, oppure un bonifico bancario
a favore di uno dei seguenti conti correnti intestati all’Associazione Tumori Toscana:
di Euro
DONA ALL’A.T.T. UN LETTO OSPEDALIERO - euro 500,00
DONA ALL’A.T.T. UN MATERASSO ANTIDECUBITO - euro 130,00
DONA ALL’A.T.T. UNA SEDIA A ROTELLE - euro 250,00
DONA ALL’A.T.T. UN’ASTA PER FLEBO - euro 80,00
CODICE IBAN
2
0
0
1
5
7
4
sul C/C n. 1
SOSTIENI LE SPESE DI FARMACI E MATERIALE SANITARIO
Per un giorno - euro 100,00
Per una settimana - euro 700,00
INTESTATO A:
SOSTIENI LE SPESE DI BENZINA DEI MEZZI DELL’A.T.T.
Per un giorno - euro 120,00
Per una settimana - euro 850,00
importo in lettere
SOSTIENI UNO PSICOLOGO O UN INFERMIERE
PROFESSIONALE DELL’A.T.T.
Per un giorno - euro 80,00
Per una settimana - euro 500,00
CONTI CORRENTI POSTALI - Ricevuta di Accredito
SOSTIENI UN MEDICO DELL’A.T.T.
Per un giorno - euro 100,00
Per una settimana - euro 700,00
BancoPosta
ADOTTA UN MALATO CURATO A DOMICILIO DALL’A.T.T.
Per un giorno - euro 30,00
Per una settimana - euro 200,00
I T 9 0 Q 0 7 6 0 1 0 2 8 0 0 0 0 0 0 1 2 0 0 1 5 7 4
quest’anno più che mai l’A.T.T. ha bisogno di un Vostro nuovo, prezioso
contributo per continuare a garantire il servizio di Cure Domiciliari Oncologiche
C.D.O. gratuite a chi ne ha bisogno.
Come sapete, le attività dell’A.T.T. sono ogni giorno più onerose (circa 100 mila
Euro al mese) e per sostenerle l’Associazione si avvale unicamente delle
Vostre donazioni e dei fondi raccolti durante le campagne promozionali organizzate grazie all’aiuto di oltre 300 volontari.
E’ per questo motivo che Vi invitiamo a voler sostenere le nostre attività, con un
aiuto che ci consenta di continuare ad offrire l’assistenza qualificata e gratuita che
ci caratterizza ormai da 14 anni a questa parte.
Di seguito trovate alcune proposte specifiche fra cui scegliere per sostenere
concretamente l’A.T.T.; qui a destra alleghiamo invece il bollettino postale da staccare e utilizzare per effettuare la donazione della cifra corrispondente al progetto
che avrà incontrato la Vostra preferenza.
CODICE IBAN
Cari Amici,
td
BancoPosta
Aut. DB/SISB/E 32575- del 31/01/2011
Gennaio 2014
DEVOLVI IL TUO 5 X MILLE ALL’A.T.T.
Indicando in dichiarazione il C.F.
94076680480
3
Gennaio 2014
Testimonianza di Ginevra Zoni,
Responsabile Salvadanai
e Accompagnamenti
Sono diventata una volontaria A.T.T.
all’incirca 4 anni fa, dopo aver provato
“purtroppo” con mano l’importanza delle
attività svolte dall’Associazione; ero disoccupata e mi sono detta: perché no?
Il volontariato si è trasformato in una
opportunità importante nel 2011, quando
sono stata scelta per svolgere il servizio
civile presso la sede A.T.T. di Firenze. Il
servizio civile ha segnato per me un momento di crescita fondamentale, in tutti
i sensi: mi ha dato infatti la possibilità
di avere una certa indipendenza economica ma, soprattutto, mi ha formata
umanamente e professionalmente. Ho
trovato un ambiente di lavoro accogliente, con dei colleghi veramente motivati,
ed ho avuto il grande regalo di poter
toccare con mano e alleviare – seppure
nella piccola misura di una parola o di
un gesto – la sofferenza altrui. Attualmente sono una collaboratrice A.T.T. a
tutti gli effetti e mi occupo di 3 attività
importanti: gestisco i salvadanai che in
tanti, nella Provincia di Firenze, hanno
gentilmente deciso di collocare presso
i propri esercizi commerciali; coordino
i volontari che si offrono di accompagnare con i loro mezzi i pazienti alle
varie terapie mediche; trasporto i prelievi ematici effettuati a domicilio dai
nostri infermieri alla Piastra dei servizi,
organizzando poi la comunicazione
dei risultati e la loro trasmissione sia ai
medici che alle famiglie degli assistiti.
Sono sempre presente, inoltre, in tutte
le attività dell’ufficio e nelle campagne
di raccolta fondi organizzate nel corso dell’anno. L’Associazione Tumori
Toscana è una macchina in continuo
movimento, a riprova dell’importanza
della sua missione: non lasciare mai
le famiglie sole nei momenti peggiori,
proprio quando credono che non ci sia
più niente da fare. In una società frenetica e spesso disattenta come la nostra,
l’A.T.T. mette a disposizione di chi soffre
uno staff dedicato e sensibile, allevia il
dolore di chi soffre e si pone come punto
di riferimento per chi lo accompagna.
Grazie all’A.T.T. ho imparato che anche
una diagnosi di malattia terminale non
è una condanna, che la vita, anche
nella sua fase discendente, può e anzi
deve avere una qualità dignitosa, che
permetta alla persona malata ed ai familiari di salutarsi con la giusta calma e
l’affetto dovuto, in un contesto prezioso
come quello della propria abitazione.
Per questo spero che l’Associazione
Tumori Toscana possa continuare ad
esistere a lungo e mi sento di dire un
sincero: grazie!
Record di vendite
per il cesto di Natale dell’A.T.T.
Si è rinnovata per il secondo anno consecutivo l’iniziativa dei Cesti Solidali realizzata in collaborazione con Unicoop Firenze. Confezionati con prodotti tipici toscani provenienti da aziende rigorosamente selezionate, i cesti sono stati
distribuiti in tutti i punti vendita Unicoop Firenze e in pochi giorni sono andate
esaurite 2000 confezioni. Parte del ricavato è stato devoluto all’Associazione
Tumori Toscana, per un totale di ben 10.000 Euro destinati al servizio di Cure
Domiciliari Oncologiche gratuite. Un risultato davvero straordinario che premia
la scelta di privilegiare la qualità e il territorio e conferma il gradimento per una
formula che coniuga gusto e solidarietà.
DEVOLVI IL TUO 5 X MILLE ALL’A.T.T.
Indicando in dichiarazione il C.F.
94076680480
4
Gennaio 2014
Ad Ottobre 20mila sacchetti di mele marlene e una gara di torte per
sostenere l’Associazione Tumori Toscana
Ad ottobre in occasione dell’abituale campagna delle Mele della Salute si è rinnovata per
il secondo anno consecutivo la collaborazione
fra l’Associazione Tumori Toscana A.T.T. e il
VOG, il Consorzio delle mele Marlene.
L’organizzazione che riunisce 5.200 produttori dell’Alto Adige/Südtirol ha fornito, infatti,
20mila sacchetti di mele Royal Gala Marlene
distribuiti dai volontari nelle piazze per sostenere il servizio di Cure Domiciliari Oncologiche gratuite offerto dall’A.T.T. ai malati della
Toscana.
“Siamo orgogliosi di contribuire a questa lodevole iniziativa finalizzata a sostenere le attività
dei tanti professionisti e volontari che prestano
il loro servizio a favore dei malati oncologici”
- ha commentato Gerhard Dichgans, Direttore
del Consorzio VOG - “e ci auguriamo di poter
proseguire e arricchire la nostra esperienza a
fianco dell’A.T.T. ”.
L’edizione 2013 dell’iniziativa è stata poi arricchita da una divertente novità. Presso i labo-
ne, Aldo Fiordelli, giornalista e critico gastronomico responsabile in Toscana della guida
de L›Espresso, Emma Mantovani, Commandeur de la Commanderie des Cordons Bleus
de France e Anna Maria Tassoni, nota conduttrice gastronomica. La giuria ha decretato
il trionfo di Daniela Rapaccini e Simona Campani, rispettivamente vincitrici della gara di Firenze e Montecatini.
ratori Cescot della Confesercenti di Firenze e
Montecatini si è tenuta una Gara di Torte di
Mela fra cuochi non professionisti dove l’ingrediente principe sono state, ovviamente, le
mele Marlene.
I contendenti sono stati giudicati da un parterre di chef e giornalisti enogastronomici, fra
cui David Bedu, Maestro pasticciere francese,
vice campione del mondo 2005 di panificazio-
“Insieme per l’A.T.T.”
Serata charity all’Istituto degli Innocenti
Venerdì 25 Ottobre presso l’Istituto degli Innocenti si è rinnovato l’appuntamento con “Insieme per l’A.T.T”, la serata di gala organizzata
ogni anno dall’Associazione Tumori Toscana A.T.T. per raccogliere
fondi.
Presentato in maniera impeccabile da Stefano Baragli, l’evento si è
aperto con un aperitivo di benvenuto nel cortile dove la Dottoressa
Alessandra Maggi, Presidente dell’Istituto degli Innocenti ha, per l’occasione, illustrato agli ospiti le origini e la storia di questa storica istituzione fiorentina.
La serata è poi proseguita all’interno dello spendido Salone del Bru-
nelleschi con la cena, al termine della quale gli
ospiti hanno potuto assistere al concerto per piano
del Maestro Stefano Maurizi.
Patrocinato da Regione, Provincia e Comune e
sponsorizzato da importanti realtà locali l’evento
ha visto la partecipazione di oltre 200 persone protagoniste di una serata esclusiva all’insegna della
grande musica e solidarietà in un ambiente elegante e di grande atmosfera.
Il ricavato dell’evento sarà interamente utilizzato
dall’Associazione per ampliare e migliorare il servizio di Cure Domiciliari Oncologiche gratuite ai
malati della Toscana.
5
Gennaio 2014
Volti noti in posa per il Calendario
Runner Pizza a favore dell’A.T.T.
Un calendario per sostenere i malati di tumore
della Toscana.
12 personaggi del mondo dello spettacolo e
dello sport hanno posato, in maniera completamente gratuita, per il Calendario a favore
dell’Associazione Tumori Toscana A.T.T. realizzato e distribuito da Runner Pizza, leader
Italiano del food a domicilio.
Runner Pizza, infatti, da anni sostiene attivamente l’A.T.T. e il presidente Tiziano Capitani
quest’anno ha avuto l’idea di fare un calendario i cui proventi fossero destinati al sostegno
delle Cure Domiciliari Oncologiche gratuite
offerte dall’A.T.T. ai malati della Toscana.
L’iniziativa ha raccolto l’entusiastica adesione
anche del Camet, Club Auto e Moto d’Epoca
Toscano, ed è stato così possibile realizzare
un calendario in cui lo scorrere dei mesi è accompagnato da bellissime immagine con pro-
Vanni: Alessandro Benvenuti, Andrea Torricini,
Angela Finocchiaro, Anna Meacci, Barbara
Enrichi, Caterina Bellandi (Taxi Milano 25),
Firenze Rugby 1931, Katia Beni, Paolo Hendel,
Raffaele Bueno, Riccardo Marasco, Sergio
Staino.
Calendario Calcio Storico
con le Vecchie Glorie per
l’A.T.T.
tagonisti attori, sportivi e artisti ritratti accanto
ad alcune delle auto più belle del passato che
hanno fatto la storia dell’automobilismo.
Ricordiamo di seguito i nomi dei testimonial
di solidarietà ritratti dalla fotografa Stefania
Le più rinomate etichette di Toscana all’asta per
l’A.T.T. nella nuova cantina Marchesi Antinori nel
Chianti Classico
Anche le Vecchie Glorie del Calcio Storico Fiorentino, da sempre a fianco
dell’A.T.T., hanno realizzato un calendario il cui ricavato andrà a sostegno del
servizio di Cure Domiciliari Oncologiche
gratuite. I Calcianti, davanti all’obiettivo
di Giuseppe Sabella, si sono diverti ad
interpretare i vecchi giochi popolari sullo
sfondo delle più belle piazze di Firenze.
Visita guidata alla mostra
“Il Rinascimento da Firenze
a Parigi. Andata e ritorno”
Sabato 7 dicembre le esclusive bottiglie di
pregio offerte dalle cantine del Movimento
Turismo del Vino Toscana sono state protagoniste dell’Asta Vini a favore dell’A.T.T.
ospitata nella sede della cantina Antinori nel
Chianti Classico a Bargino, oggi considerata
il simbolo dell’enoturismo nazionale.
Organizzata con la fondamentale collaborazione della delegazione Fisar di Firenze, l’asta è stata magistralmente battutta da Curzio
Mazzi, da sempre impegnato in iniziative benefiche, che ha raccolto le generose offerte
dei numerosi enoappassionati che si sono
dati battaglia per aggiudicarsi i lotti migliori.
Trentotto i lotti contesi, pregiate etichette di
Toscana - tra bordolesi e magnum - con il gu-
sto speciale della solidarietà che hanno permesso di raccogliere oltre 4500 Euro.
“Un successo che mi riempie di orgoglio - ha
spiegato la presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana, Violante Gardini - ma
anche di profonda gratitudine. Ringrazio la
famiglia Antinori per l’ospitalità, lo spirito di
collaborazione e l’entusiasmo con cui hanno
accolto sin dall’inizio il nostro progetto. Ringrazio inoltre tutte le cantine del Mtv Toscana
che hanno donato vini ricercati, di indiscusso prestigio, grazie ai quali è stato possibile
dare un forte e concreto aiuto all’Associazione Tumori Toscana e che regaleranno agli
acquirenti l’opportunità di poter mettere sulle
tavole vini ‘buoni’ e di ‘pregio’.”
6
L’Associazione
Tumori Toscana
A.T.T. in collaborazione con
il Lorenzo de’
Medici
Italian
Internation Institute ha organizzato giovedì
5 dicembre una
visita
guidata
alla mostra “Il
Rinascimento
da Firenze a Parigi. Andata e ritorno” ospitata presso Villa
Bardini.
La serata è stata animata dalle spettacolari
esibizioni degli Sbandieratori e Musici della
Signoria di Firenze e si è conclusa con un
gustoso aperitivo a tema rinascimentale.
Una bella serata all’insegna dell’arte e della
tradizione, il cui ricavato è stato interamente devoluto al sostegno delle Cure Domiciliari Oncologiche gratuite.
Gennaio 2014
Edizione record per il Mercatino
di Natale dell’A.T.T.
Un successo superiore ad ogni
aspettativa per la tredicesima edizione del Mercatino di Natale che
si è svolta Sabato 14 e domenica
15 dicembre gentilmente ospitata
- come sempre - presso le splendide sale di Palazzo Budini Gattai
a Firenze.
Il Mercatino di Natale che è cresciuto nel tempo arrichendosi
di eventi e iniziative collaterali è
diventato ormai un appuntamaneto tradizionale e molto atteso,
capace di richiamare ogni anno
migliaia di visitatori e quest’anno
ha permesso di raccogliere oltre
50.000 euro; una cifra davvero
sostegno all’evento ed è arrivato
direttamente dagli studi di RTL
102.5 per presentare la sfilata e i
straordinaria.
Si è trattato, come sempre, di due
giorni all’insegna dello shopping
di qualità con una vasta scelta di
articoli delle migliori firme di abbigliamento e accessori ma è stato dato spazio anche agli amanti
del buon cibo con un food corner
di specialità alimentari pregiate,
mentre per tutti gli amanti dell’artiginato è stato allestito un angolo
dedicato alle creazioni handmade
di gioielli e oggettistica.
E non sono mancati neanche i
momenti di spettacolo con il Conte Galè che per il secondo anno
consecutivo ha rinnovato il proprio
momenti di ballo con protagonisti i
ballerini della Scuola di Ballo 51%
Danza di Pontassieve.
Anche l’Antica Macelleria Cecchini di Panzano ha voluto dare il
proprio contributo offrendo a tutti
i presenti un gustoso aperitivo a
base di porchetta e vino rosso.
“Non posso che esprimere una
grandissima soddisfazione per
questo successo. - ha detto il Dottor Giuseppe Spinelli, Presidente
A.T.T. - Pur in un momento di difficoltà moltissime persone hanno
scelto il nostro mercatino, attratte non solo dalle grandi firme ma
anche dallà volontà di spendere
bene per fare del bene.” Il Mercatino dell’A.T.T. - ha proseguito
il Dottor Spinelli -vuole essere, infatti, un’occasione per scegliere i
regali in maniera più responsabile
e consapevole, trasformando lo
shopping in un momento di riflessione e condivisione con chi ha
davvero bisogno d’aiuto.”
Natale in Musica a favore dell’A.T.T.
Come da trazione, l’Associazione Tumori Toscana ha festeggia-
to il Natale in musica con due bei
concerti.
Venerdì 20 dicembre nella
splendida Chiesa Episcopale Americana di St. James è
andato in scena il concerto
Christmas Gospel eseguito
dal Light Gospel Choir.
Diretto con energia travolgente da Letizia Dei, il Coro
ha eseguito alcuni fra i più
famosi brani della tradizione
gospel nel più puro spirito natalizio coinvolgendo ed emozionando gli spettatori.
Sabato 21 dicembre è stato poi
la volta della Corale Quarta Eccedente che presso la Badia di
San Salvatore Vaiano ha presentato “E’ Natale”, concerto che ha
visto anche la partcipazione del
7
piccolo coro Le Note di Volta.
Il ricavato dei concerti servirà a
raccogliere fondi per ampliare e
migliorare il servizio di Cure Domiciliari Oncologiche gratuite offerto quotidianamente dall’A.T.T.
ai malati della Toscana.
Gennaio 2014
RINGRAZIAMENTI
In riferimento all’Asta dei Vini si
ringraziano: Marchesi Antinori, Enoteca, Movimento Turismo del Vino
Regione Toscana, Fisar Firenze,
Istituto Vendite Giudiziarie del Tribunale di Arezzo, Montepulciano,
Siena. Si ringraziano inoltre le
aziende che hanno donato il vino.
L’A.T.T. di Prato ringrazia tutti gli
esercizi e le aziende che hanno
aderito alla Campagna delle Stelle
della Solidarietà: Forno Tonelli,
Gruppo Colle Color Fibre, Lanificio
Pecci, Parrucchiere S.Lle Fabrizio,
Lavanderia Il Mondo Del Pulito,
Estasy, Parrucchieri Philo, Parrucchiere Elena Elisa Style, Palestra
Super Sport, Com-Ital, Parruchiera
Manuela, Parrucchiera New Style,
Bardazzi, Ba.Ma, La Bottega Delle
Carni, Parrucchiera Il Brutto Anatroccolo, Parrucchiera Team Daria,
Parrucchiere Gelsumini Angela,
Scarpa Idea, Casalinghi Nieri, Confartigianato Prato, Palestra Sette
Sensi, Parrucchiera Alessia Meda,
Parrucchiera Elena, Si Comunica,
TNT Pistoia, Vigili del Fuoco Pratoe
Pistoia.
Per la Prato Kid Sport Marathon si
ringrazia: Gruppo Sportivo Polizia
Municipale Prato, Csi, Comune di
Prato, Miur, Uisp, Cgfs, Assessorato
alle politiche sportive Prato.
Si ringrazia l’Associazione Pratovela che è diventata sponsor ufficiale
di A.T.T., donando parte degli incassi di ogni loro iniziativa.
Per il Concerto di Natale del 21
dicembre si ringrazia: la Parrocchia
Badia Ss. Salvatore a Vaiano, Don
Carlo, la Corale Quarta Eccedente,
il Quintetto Vocale L’ora Del Tè, il
Piccolo Coro Note Di Volta, il Kiwanis Club Prato.
Si ringrazia il St. Paul Gospel Choir
per il concerto del 14 novembre al
Teatro Nazionale di Quarrata.
Si ringraziano tutte le aziende, gli
ospedali, gli enti e i comuni che ci
hanno ospitato per le campagne
promozionali su Firenze e provincia.
Le Parrocchie di Firenze, Prato,
Pistoia e provincia che ci hanno
ospitato durante le campagne promozionali.
Si ringraziano le aziende di ristorazione che hanno distribuito le Mele
della Salute dell’A.T.T.:
Qualità e Servizi S.P.A., Centro
Pluriservizi S.P.A., DSU Toscana,
Pedevilla, Dussmann Service,
Alisea, Ristorazione Camst, Avenance Italia s.p.a, Elior Ristorazione
s.p.a., Cir Food divisione Eudania,
Siaf Care, Toscana Risto DLF,
Ristorazione Toscana, Sodexho,
La Querciola Service, Il Comune
Di Pistoia, Ristorando, Asm Craliu,
Consiag Craliu, Excibus.
Finocchiaro, Anna Meacci, Barbara
Enrichi, Caterina Bellandi (Taxi
Milano 25), Firenze Rugby 1931,
Katia Beni, Paolo Hendel, Raffaele
Bueno, Riccardo Marasco, Sergio
Staino.
Per il Calendario delle Vecchie Glorie del Calcio Storico si ringraziano
Uberto Bini e tutti i calcianti.
L’A.T.T. ringrazia tutti gli Assessorati
alla Pubblica Istruzione e le Scuole
delle provincie di Firenze, Siena,
Prato e Pistoia che hanno aderito
alla campagna delle Mele della
Salute.
Si ringrazia la Pasticceria Renato
per il sostegno.
Per la serata al Bagno Annetta
a Forte dei Marmi si ringrazia la
signora Carmela Pampaloni e tutte
le aziende che hanno partecipato
all’evento.
Per la serata “Insieme per l’A.T.T.” si
ringraziano per il patrocinio Regione
Toscana, Provincia di Firenze, Comune di Firenze, per il sostegno e
la collaborazione Istituto degli Innocenti, Ristorante Tonino da Cortona,
Consorzio Vino Chianti, JDEvents,
Watt Studio, Gianni Ugolini, Floralia,
Sorgente Tesorino, Casa Vinicola
Carpineto, Studio Zed, Tipografia
Linari, Dr Vranjes, Cavalli, Ferragamo, Scervino, Faliero Sarti, Alinari,
Argentiere Pampaloni, Emilio Pucci,
Hermes, SoulSpace, Malo, Baroni,
Richard Ginori. Si ringraziano inoltre
Stefano Baragli per la conduzione
della serata, il maestro Stefano
Maurizi per il concerto per piano e
tutti gli amici che si sono adoperati
per la buona riuscita della serata.
Per il Mercatino di Natale di Firenze
si ringraziano:
Regione Toscana, Provincia di Firenze e Prato, Comune di Firenze
e Pontassieve per il patrocinio
La Famiglia Budini Gattai per la
gentile ospitalità
La Signora Franca Quercioli per la
preziosa collaborazione
Il Contè Galè per la generosa partecipazione
La Scuola di Ballo 51% Danza di
Pontassieve per la loro esibizione
Ristorante Ora d’Aria – Chef Marco
Stabile,Tenuta Capezzano e Palestra Klab per i premi della lotteria
Per la visita alla mostra “Il Rinascimento da Firenze a Parigi. Andata e
ritorno”al Museo Horne si ringrazia
il Lorenzo de’ Medici Italian Internation Institute per l’organizzazione,
Villa Bardini per la collaborazione
e Sbandieratori e Musici della Signoria di Firenze per l’esibizione.
L’Antica Macelleria Cecchini di
Panzano per l’Aperitivo
Gelateria Il Biscurillo per il Corner
Caffè
Tutti i Brand che hanno donato i
loro prodotti
Altria SRL per gli allestimenti e
Gianni Ugolini per la fotografia.
L’A.T.T. ringrazia la scuola di ballo
“Arthur Murray” di Firenze per il
generoso contributo in occasione
dello spettacolo “THE BLUES
BROTHERS”.
L’A.T.T. ringrazia L.A.R. srl, Consumit e l’Ordine dei Commercialisti per
il generoso sostegno.
L’A.T.T. ringrazia:
Tutti gli esercizi che tengono i salvadanai dell’Associazione.
Le famiglie di Firenze, Prato, Pistoia
e provincia che sostengono l’Associazione con le loro donazioni.
I medici di famiglia di Firenze, Prato,
Pistoia e provincia per la collaborazione.
Un ringraziamento particolare a
tutte le volontarie e i volontari A.T.T.
di Firenze, Prato, Pistoia e rispettive provincie che per il costante ed
impareggiabile impegno a sostegno
dell’Associazione.
CHI SIAMO
L’Associazione Tumori Toscana è
una ONLUS, iscritta al Registro
Regionale del Volontariato
che cura a domicilio i malati di
tumore di Firenze, Prato, Pistoia
e rispettive province.
Per il Concerto Gospel del 20 Dicembre si ringraziano la Chiesa
Americana di St. James per l’ospitalità, il Light Gospel Choir e il
Direttore Letizia Dei.
Sede di Firenze
Via Benedetto Varchi, 63
50132 Firenze - Tel: 055 24 66 666
Per l’iniziativa “Il Cesto di Natale
dell’A.T.T.” si ringraziano Unicoop
Firenze, le aziende: Cooperativa
Agricola La Faggiola, Olio Regina
Firenze, Pastificio Palandri, Salumi Bernardini Gastone, Azienda
Vinicola Coli. Si ringrazia inoltre
Leonardo Dugini che ha seguito
tutta l’iniziativa.
Sede di Prato e Pistoia
Via Emilio Boni, 17/D
59100 Prato - Tel: 0574 57 08 35
Poste Italiane
C/C 12001574
IBAN: IT 90 Q 07601 02800 000012001574
Banca CR Firenze
IBAN: IT 96 M 06160 02835 000001700C00
Banca Federico del Vecchio
IBAN: IT 03Y 03253 02801 000000202000
Banca Ifigest
IBAN: IT 52 B 03185 02801 000010010007
Banca Popolare di Vicenza
IBAN: IT 95 P 05728 21515 495570002966
Monte dei Paschi di Siena
IBAN: IT 05 B 01030 02852 000000178830
A.T.T. NEWS
Anno XI - Semestrale - Aut. Trib. Firenze n. 5172 del 29/4/02
Poste Italiane s.p.a. - Sped.abb.post. - D.L. 353/2003
(conv. in L. 27/02/2004 n°46), art. 1 comma 2, DCB Po”
Dir. Resp.: Giacomo Guerrini
In redazione: Leonardo Errera
Red. e Amm.: Via Benedetto Varchi 63 - tel. 055 2466666
Stampa: Rindi - Invio gratuito
Per il Calendario Tutti Insieme per
l’A.T.T. si ringraziano Runner Pizza,
Camet, Club Auto e Moto d’Epoca
Toscano, la fotografa Stefania Vanni e tutti i testimonial: Alessandro
Benvenuti, Andrea Torricini, Angela
8