Aurora e ghiacci: viaggio ai confini del mondo Oslo, Tromsø e Isole

Commenti

Transcript

Aurora e ghiacci: viaggio ai confini del mondo Oslo, Tromsø e Isole
Aurora e ghiacci: viaggio ai confini del mondo
Oslo, Tromsø e Isole Svalbard
Un tour culturale e fotografico nel luogo abitato più a nord
del mondo
Unica partenza 11-17 febbraio 2017
Viaggio fattibile a partire da un minimo di 8
persone
Perché viaggiare responsabile?
Un viaggio di turismo responsabile si basa
su principi di equità economica, tolleranza,
rispetto, conoscenza e incontro.
Porta a visitare le bellezze naturali, storiche
e artistiche del paese visitato, dando però
un “valore aggiunto” al viaggio: l’incontro
con le popolazioni locali è visto come
momento centrale dell’esperienza turistica,
rendendo il viaggio un’imperdibile occasione
di conoscenza di un altro popolo, delle sue
tradizioni, dei suoi usi e costumi, in
un’ottica di scambio culturale.
Un viaggio responsabile mira a sostenere le
economie locali dei paesi di destinazione
utilizzando, per quanto possibile, servizi
locali e lasciando dunque la maggior parte
dei proventi turistici alle popolazioni locali.
PROGRAMMA DI VIAGGIO
è un viaggio di
11 febbraio: benvenuti in Lapponia!
Arrivo all’aeroporto di Tromsø, in Lapponia Norvegese. Trasferimento
privato (non incluso) al vostro albergo 3 stelle sup., situato in centro,
a circa 15’ dall’aeroporto.
Ci ritroveremo nella hall dell’albergo intorno alle 21:30 per conoscerci. In
questa occasione, il vostro tour leader di lingua italiana vi illustrerà in
dettaglio il programma di viaggio, e sarà a vostra disposizione per
qualsiasi domanda. Pernottamento in doppia (singola disponibile previo
supplemento). Il vostro accompagnatore fotografico sarà Francesca Dani. Toscana,
specializzata in fotografie notturne e nell’Artico che vengono apprezzate in tutto il mondo, ha
visitato queste zone numerose volte, e vi assisterà con consigli pratici e tecnici per ottenere le
foto più belle di questa particolare zona del mondo.
Nel caso in cui si presentino le condizioni ideali, dopo cena ci recheremo a piedi in una zona in
cui sarà possibile avvistare l’aurora boreale. L’occasione sarà buona anche in caso di
condizioni non ideali (ad esempio, se il cielo fosse nuvoloso), per consentirvi di fare pratica
con le tecniche di fotografia in notturna, guidati dalla nostra Francesca Dani.
12 febbraio: verso l’estremo nord
Colazione. Mattinata libera a Tromsø, che potrete esplorare senza problemi a piedi. Alle 11:15,
trasferimento in veicolo privato all’aeroporto, dove imbarcheremo sul nostro volo per le isole
Svalbard (compreso nel prezzo). A destinazione, trasferimento in centro, dove prenderete
possesso della vostra camera doppia nel nuovissimo Hotel Svalbard, inaugurato nel febbraio
2015. La struttura offre design nordico e comodità.
In serata, vi offriremo una cena tipica artica nella tipica tenda Sami, detta “Lavvo” nella lingua
di questo affascinante popolo nordico. Dopo un drink di benvenuto, la nostra guida locale vi
offrirà una breve presentazione dell’incredibile luogo dove trascorreremo i prossimi 5 giorni.
Vi godrete una cena tipica, preparata dagli chef del famoso
ristorante Huset, che tra l’altro vanta l’enoteca più fornita di
tutta la Norvegia. L’atmosfera è unica e irripetibile, in quanto
mangerete seduti intorno al fuoco su comode panche di
legno ricoperte di pelli di renna.
Dopo cena, sarà possibile partecipare a una sessione
fotografica notturna nei pressi dell’albergo, guidata da
Francesca Dani. Gli spostamenti saranno a piedi, all’interno
del paese (zona sicura). Quando le condizioni saranno favorevoli, cercheremo di osservare e
fotografare l’aurora boreale nei dintorni della struttura dove soggiorniamo. L’aurora è un
fenomeno atmosferico imprevedibile, e la sua osservazione non può essere garantita. Tuttavia,
metteremo in piedi degli accorgimenti al fine di massimizzare le probabilità di assistere a questo
meraviglioso fenomeno.
13 febbraio: la prima alba dell’inverno artico.
Colazione. In mattinata, dopo aver indossato gli indumenti termici, inforcheremo le motoslitte,
per fare un viaggio che ci mostrerà gli incredibili paesaggi di questo luogo incantato.
Attraverseremo la tundra artica (le Svalbard sono troppo a nord perché crescano alberi)
guidando per circa 2h (con un paio di pause in luoghi panoramici). Raggiungeremo un punto
panoramico che ci permetterà di osservare la prima alba dell’inverno artico.
Le isole Svalbard, infatti, sono
situate intorno all’ottantesimo
parallelo, e costituiscono di gran
lunga il luogo più a nord
perennemente abitato dall’uomo.
Questa posizione così estrema fa
sì che il sole tramonti a fine
ottobre,
e
rimanga
sotto
l’orizzonte per ben 15 settimane
(circa tre mesi e mezzo). Questo
periodo, detto in lingua Sami
“kaamos”, cioè notte artica, avrà
fine
proprio
oggi,
con
l’apparizione del sole (per un
periodo molto breve, intorno a
mezzogiorno) sopra l’orizzonte. Ci
fermeremo a contemplare questo
straordinario momento insieme, dopo di che raggiungeremo la valle di Brattlidalen, dove
pranzeremo davanti al fuoco nel “Lavvo”. Rientro alla base nel pomeriggio. Durante l’escursione,
con un po’ di fortuna, sarà possibile osservare la fauna artica, ad esempio la volpe polare e la
renna. Le nostre guide vi permetteranno di godervi questo safari, che pure si svolge in
condizioni estreme, in totale sicurezza.
N.B.: il safari richiede ottima forma fisica, in quanto il tempo totale trascorso sulla motoslitta
è di circa 4-5 ore. Poiché le condizioni ambientali possono essere estreme, con temperature che
possono scendere anche fino a -35 gradi, è richiesta buona tolleranza al freddo, nonché un
ottimo spirito di avventura. Vi sconsigliamo la partecipazione a questo safari se non vi sentite
bene, o se pensate di non essere in grado di sostenere un’esperienza di questo tipo.
In serata, vi verrà servita una cena tipica al bistrot Huset.
Dopo cena potrete partecipare a una sessione fotografica notturna (opzionale).
14 febbraio: nel profondo dei ghiacci
Dopo una robusta colazione ci inoltreremo a piedi in una
grotta di ghiaccio.
Indosseremo le ciaspole, e cammineremo sul ghiacciaio
in salita. Dopo circa un’ora e mezza, raggiungeremo
l’ingresso della grotta, dove ci equipaggeremo con
caschi, ramponi e dispositivi di sicurezza, per poi iniziare
la discesa nei ghiacci.
Il panorama che ci aspetta nella grotta è completamente
surreale, con passaggi stretti, grotte immense ed enormi
cristalli di ghiaccio. All’uscita, faremo un pranzo, dopo
di che rientreremo alla base. Pomeriggio libero, cena tipica e sessione fotografica in minibus.
15 febbraio: husky siberiani
Trasferimento a Bolterdalen, dove ci attende un safari su slitta trainata dagli husky siberiani.
L’esperienza è molto intensa, a contatto con questi meravigliosi animali e la natura
incontaminata. All’arrivo, incontreremo gli allevatori. I cani ululeranno e abbaieranno al Vostro
arrivo: non è un segno di minaccia, ma di volontà di iniziare il lavoro! Dopo una breve
spiegazione sulle tecniche di guida e sulla sicurezza, inizieremo un meraviglioso viaggio
(foto) attraverso la tundra innevata, che attraverseremo per circa 15-20 km. Alla fine del
safari, ci riuniremo nella kota (la tipica tenda lappone) dove potrete sorseggiare un caffè o un
succo di frutta caldo. Parlando con gli allevatori potrete imparare come si vive in queste terre
estreme, e cosa significa allevare questi meravigliosi animali, in realtà geneticamente molto più
simili ai lupi che ai cani!
La cena tipica è servita al ristorante Gruvelageret, recentemente costruito nel magazzino di
una vecchia miniera. Il ristorante è rinomato per l’uso di ingredienti tipici artici. In serata è
previsto un tour fotografico in notturna in minibus, nei dintorni del paese.
16 febbraio: arrivederci Svalbard
Dopo colazione, in mattinata visiteremo il centro minerario Gruve 3, dove, tramite gli
allestimenti multimediali, e con l’aiuto di una guida, potrete imparare tutto sulla affascinante
storia dell’industria mineraria delle isole Svalbard.
Nel primo pomeriggio, trasferimento all’aeroporto e volo per Oslo (il volo potrebbe fare uno
scalo a Tromso – verificare). A Oslo, trasferimento libero in centro, con solo pernottamento e
colazione.
17 febbraio:
colazione, visita libera della città, trasferimento libero in aeroporto e rientro in Italia.
Quota di partecipazione: € 3990 (min. 8 max. 15 partecipanti)
Supplemento singola € 590
Sconti bambini: 6-12 anni 50%. Il viaggio non è adatto ai bambini sotto i 6 anni.
La quota include:
- volo da Tromsø / Svalbard e ritorno su Oslo
- sistemazione in doppia in albergo con servizi privati
- trattamento B&B
- tutti i pasti indicati (bevande escluse)
- accompagnatore fotografico e l’assistenza fotografica durante tutto il viaggio
- accompagnatore di lingua italiana
- tutte le attività elencate
- tutti i trasferimenti in minibus privato inclusivi di autista e carburante
- due safari notturni in minibus (orario: 22:00 – 1:00)
- ingresso a tutte le attrazioni menzionate
- affitto degli indumenti termici per le escursioni all’aperto
- assicurazione RC per la motoslitta (chiedere informazioni sul posto per la franchigia)
- assicurazione medico bagaglio.
La quota non include:
- voli internazionali per Tromsø (andata) e da Oslo (ritorno)
- bevande
- gli extra
-
assicurazione individuale
tutte le attività e i trasferimenti menzionati come “libere”
in generale tutto ciò che non è espressamente menzionato nel programma
assicurazione a copertura delle penali di annullamento.
NOTIZIE UTILI
Fuso orario: il viaggio si svolge in Lapponia, una terra situata all’interno dei Paesi
Nordici (Finlandia, Svezia e Norvegia). In particolare, questo viaggio si svolge in Finlandia,
che comporta un cambio di fuso orario (la Finlandia è un’ora avanti rispetto all’Italia e alla
Svezia).
Clima e abbigliamento: le temperature in gennaio normalmente sono normalmente comprese
tra 0 e -25 gradi. Durante il periodo le ore di luce sono poche, ma il buio non è intenso
grazie alla copertura nevosa. Si consiglia di equipaggiarsi con indumenti adeguati (scarponi
caldi, sottoveste, calzemaglie, giacca a vento impermeabile, cappello di lana con paraorecchi,
guanti, sciarpa) durante le attività all’aperto. Gli indumenti e l e attrezzature tecniche per
lo svolgimento di certe attività (ad esempio, per la pesca sul ghiaccio), saranno noleggiate
da noi per la durata delle attività.
Valuta: la Finlandia adotta l’euro, le carte di debito (Maestro, Cirrus) e di credito (Visa,
Mastercard, American Express o Diners) si possono quasi sempre utilizzare anche per i
piccoli pagamenti. Dato che nella zona di confine l’euro è accettato anche in Svezia,
consigliamo di non portare con sé Corone Svedesi.
Sicurezza: Tutte le attività e le escursioni proposte si avvalgono della assistenza di esperte
guide della zona che ne garantiscono lo svolgimento in condizioni di massima sicurezza. Ci
riserviamo il diritto di modificare i percorsi o di cancellare le escursioni qualora le condizioni
climatiche non permettano lo svolgimento dell’attività. L’ordine delle giornate, così come
mostrato, potrebbe cambiare in funzione del giorno di arrivo e delle previsioni del tempo.
Leggi e usanze: in generale, i paesi nordici sono molto tolleranti ed aperti, e raramente si
hanno problemi. Tuttavia, è bene sempre attenersi alle indicazioni della del vostro
accompagnatore, e seguire i loro consigli, specie quando si ha a che fare con gente del
posto, che potrebbe prendere certi vostri comportamenti, anche involontari, in maniera
offensiva. Una legge importante, che è in vigore in tutta la Lapponia, è il Diritto di Ogni Uomo,
che sancisce la libertà di movimento, accampamento e raccolta dei frutti del bosco
(compresi i funghi) in qualsiasi terreno, pubblico o privato che sia, a patto di non recare
danno o disturbo e fuori dalle aree protette. Questa legge viene applicata in maniera
molto seria, ed è il motivo per cui non vedrete mai recinzioni di nessun tipo, salvo
quelle a protezione di aree militari o di zone pericolose (come le miniere). Per il turista
questo significa completa libertà di movimento, ma ricordate la frase magica: senza arrecare
danno o disturbo (anche una cartina gettata per terra costituisce una grave violazione).
Assistenza sanitaria: il livello delle strutture sanitarie dei Paesi Nordici è generalmente
buono. L’ospedale più vicino si trova a Kemi, ed è di ottimo livello. La normale Tessera
Sanitaria Europea vi consente l’accesso al servizio sanitario pubblico. Per visitare i paesi
nordici non sono necessarie vaccinazioni o precauzioni sanitarie particolari.
Rischi e pericoli: la Lapponia è uno dei luoghi più sicuri al mondo per quanto riguarda
la criminalità comune. Tuttavia, le distanze, il clima e l’isolamento impongono delle
precauzioni. In estate, i fastidi maggiori sono dati dalle punture di insetti (soprattutto
zanzare): consigliamo l’uso di repellenti e un preparato a base di cortisone o simili per
alleviare i sintomi dopo la puntura. In inverno, occorre porre attenzione all’abbigliamento,
che deve consentirvi di sopportare agevolmente temperature che scendono, in casi estremi,
fino a -40 gradi. Le case sono generalmente molto ben riscaldate (anche troppo, secondo
alcuni), e quindi è importante vestirsi “a cipolla”, in modo da poter rimanere leggeri quando ci
si trova all’interno degli edifici. Attenzione all’escursione termica quando entrate ed uscite
dagli edifici: può superare 60 gradi! Le escursioni all’aperto possono portare a situazioni di
rischio dovute al clima: seguite sempre le istruzioni delle nostre guide, e non esitate a
segnalare situazioni di disagio fisico (l’ipotermia si manifesta a temperature anche molto
superiori allo zero). Non avventuratevi in escursioni che richiedono sforzi notevoli (come la
motoslitta o il trekking) se non vi sentite bene. L’acqua del rubinetto è potabile ovunque. In
generale non lo sono, invece, le acque di laghi e fiumi, per quanto cristalline possano
apparire, e quindi vi sconsigliamo di berle. Le eccezioni, cioè i casi in cui l’acqua del lago o
del fiume si può bere, vi verranno indicate dalle nostre guide – seguite sempre le loro
indicazioni! Nel consumare carne e pesce, attenetevi ai metodi di preparazione tradizionali.
Alcuni funghi in vendita in Finlandia (ad esempio, il “korvasieni”) sono velenosi e vanno
bolliti 3-4 volte prima della consumazione.
Guida: Le regole del codice della strada sono simili a quelle italiane, anche se ci sono
piccole differenze. Durante la guida, prestate la massima attenzione alla fauna locale
(soprattutto, renne ed alci). Ogni anno, gli incidenti che coinvolgono questo tipo di animali
sono numerosi. Le renne, in particolare, hanno un movimento impredicibile e non lineare, e
non si curano dei veicoli presenti in giro, né dei suoni (ad esempio il clacson, o le eventuali
urla del conducente) o del comportamento umano. In questi casi, occorre avere pazienza,
specie quando le renne decidessero che la strada è un buon luogo per fare un riposino!
La guida in inverno presenta gli ovvi rischi dovuti alle condizioni del fondo stradale. La guida
sotto l’influenza di alcolici, anche in piccolissima percentuale, non viene tollerata e viene
punita con pene severe, che vanno dal ritiro della patente, alla confisca del veicolo, fino
all’arresto. Vi consigliamo di affidarvi sempre al nostro servizio di autista privato, che potrà
evitarvi di ricordare le regole della guida.
Per le condizioni contrattuali consultate il sito internet o richiedetele in agenzia. Le stesse
condizioni sono depositate presso la Provincia di Verona all’ufficio del turismo.
NOTA BENE: Si raccomanda di accertarsi di essere in possesso di tutti i documenti necessari
all’effettuazione del viaggio (passaporto in corso di validità minima richiesta nei paesi visitati,
eventuali visti e vaccinazioni obbligatorie).
Verificare inoltre di essere in regola con eventuali vaccinazioni obbligatorie, in particolare
ponete attenzione all’obbligo di vaccinazione contro la febbre gialla che viene richiesta a
seconda del paese di provenienza (nel caso di permanenza in più stati).
Organizzazione tecnica:
INFORMAZIONI:
Planet Viaggi Responsabili
Via Vasco de Gama 12/a
37138 VERONA
Tel: 045-8342630
E-mail: [email protected]
Skype: planet.viaggi.responsabili
www.planetviaggi.it