Avviso di vendita CREA

Commenti

Transcript

Avviso di vendita CREA
s c re a
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
CREA
Registro Utficiaie
2° AWISO DI VENDITA
qn
del
Prot N 0051522 deI 07111/2016
I
I
AVVISO PROT. N
Il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA), Ente di diritto
pubblico, con sede in Via Po n. 14, 00198 Roma,
PREMESSO CHE
serie speciale n 64 del 6/6/2016 è
la procedura di gara dì cui al bando pubblicato in CURI
andata deserta, per mancata presentazione di offerte valide pervenute entro il termine di scadenza
del relativo avviso di vendita;
in conformità ai criteri di economicità, trasparenza, concorrenzialità, imparzialità e buon
andamento, si è stabilito di procedere all’esperimento di un secondo tentativo d’asta con
previsione, rispetto al precedente avviso di vendita, di un ribasso del 10% sull’importo posto a
base d’asta;
a tal fine, si rende necessario procedere alla pubblicazione di un nuovo avviso di vendita per
l’alienazione dei beni immobili di cui al precedente avviso andato deserto, alle medesime
condizioni di vendita ivi inserite, fatto salvo che per la individuazione del prezzo posto a base
-
—
—
—
d’asta;
RENDE NOTO CHE
intende procedere all’alienazione, a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui
attualmente si trovano, dei seguenti beni immobili, giusto Decreto Commissariale n. 146 del
20110/2016 prevedendo un ribasso del 10% sull’originario importo a base d’asta.
N.
Lotto
BASE D’ASTA
REFERENTE
€ 3.670.000,00
(Euro
tremilioniseicento
settantamilaloo)
Dr.ssa
Fidalma
D’Andrea
DESCRIZIONE
DATI IDENTIFICATIvI
comune: Roma (RM)
Immobile sede dellIstituto
Gabriele D’Annunzio sdcon unico
Via Onofrio Panvinio. i i
—
Roma
Catasto: Comune di Roma C.T.
sez. A fg. 582 pIle 64,65,67 e
216
C.F. fg. 582 pIla 64 sub. 501,
pIla 216 sub. 501
-
scoperta: mq 1.101
Superficie
Superficie coperta: mq 1.072
Stato occupazionale: in
locazione all’istituto Paritario
Gabriele D’Annunzio.
Stato manutentivo: Ottimo
Destinazione urbanistica:
“Sistema insediativo città
storica tessuti di espansione
otto-novecentesca a lottizzazione
edilizia puntiforme T5”.
Il compendio immob,liare è ubicato nella parte centrosettentrionale della città, nel quartiere Nomentano, in una
residenziale.
preva!ente
destinazione
zona
a
caratterizzata nella maggior parte, da edifici plurifamiliari
e da importanti punti di interesse quali il Policlinico
umberto i, Porta Pia, il complesso militare Batteria
Nomentana e Villa Torlonia. L’immobile si trova pertanto a
ridosso del centro storico di Roma al quale è ottimamente
collegato; è costituito da un edificio a quattro piani fuori
terra, realizzato tra gli anni venti e Trenta, da
un’autorimessa e area di pertinenza adibita a giardino su
cui insiste una fontana ornamentale. L’immobile è
attualmente in uso all’istituto Paritario Gabriele
D’Annunzio con contratto di locazione stipulato con
decorrenza dal 27/0212014 e prima scadenza al
26/0212020 per il quale è previsto il diritto di prelazione in
favore del conduttore.
Il canone annuo ammonta ad euro 169.000,00.
La verifica di interesse culturale ha avuto esito negativo.
—
—
classe energetica.
G
Sede I .egale CREA: 00198 Roma Via l’o. n. 14
Codice Fiscale i. 97231970589 Partita VA 08183101008
tel.: 39 06 47836 I (ra.) Fax: ‘39 (16 17836 320
sito web: wwW.crea.uov.it E—mail: creaìcreaazovJt PI X’: cra(Ìpec.enlecra.it
—
—
—
—
i’’
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
4*-a fl
LI C ci.
Comune: Roma (RM)
Compendio immobiliare
-
Via Cassia, 176— Roma
Catasto: Comune di Roma C T.
pIle 51, 52, 53,
g.
C,F, fg. 233 pile 51-72, pIla 52
sub. 1,2,3, pila 501, 582
Superficie scoperta: mq 5.947
Su erficie co erta m q 4 039
Stato occupazionale: Libero
Stato manutentivo: Buono
2
Destinazione urbanistica
5istena insedia’iv —Ciuà
V er d e privato
i ata
conso Id
‘
—
BASE D’ASTA
REFERENTE
€9.690.000,00
(Euro
novemilioniseicen
tonovantamila/o0)
Dr.ssa
Fidalma
D’Andrea
DESCRIZIONE
DATI IDENTIFICATI VI
Lotto
Il compendio immobiliare è ubicato nella parte
settentrionale della città all’interno del quartiere di Tor di
Quinto, a ridosso di via Cassia, importante via di
comunicazione e di collegamento con il centro città.
L’immobile é costituito da 3 fabbricati realizzati intorno al
1930 della superficie lorda di circa mq 4.000 e area di
pertinenza: quest’ultima è in parte adibita a giardino e in
parte a parcheggio. Nel particolare gli edifici sono, un
fabbricato principale in muratura portante adibito ad uffici
e laboratori costituito da 2 piani fuori terra, 2 piani
ammezzati di modeste dimensioni ed un piano
seminterrato; un fabbricato sempre adibito ad uffici e
laboratori ad 1 piano fuori terra e 1 seminterrato; 4 unità
immobiliari (2 abitazioni, 1 ufficio ed 1 autorimessa)
dislocate in un fabbricato a 2 piani fuori terra.
L’immobìle è stato dichiarato di interesse storico artistico
ai sensi dell’ari. 10 co. 1 e ari. 12 co.1 del D.Lgs. 42/2004
e ss.mm.n.
La Regione Lazio, Direzione Regionale Programmazione
Area
Economica Bilancio Demanio e Patrimonio
Gestione dei Beni patrimoniali ha dato parere favorevole
all’alienazione dell’immobile, ai sensi dell’an. 55, co.3
D.lgs.42/2004 e ss.mm.ii.
—
Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo
ha dato l’autorizzazione all’alienazione ai sensi dell’ari, 55
e seguenti del D.lgs. vo n.4212004 e ss.mm,U,
prescrivendo quanto segue:
i progetti di opere di qualunque genere che si intendano
eseguire sui beni riconosciuti di interesse culturale
dovranno essere preventivamente autorizzati dal
competente organo periferico del Ministero dei beni e
delle attività culturali e del turismo, ai sensi dell’aft.21 co
4 dei D.lgs.42/2004 e ss.mm iL
-
i beni non dovranno essere destinati ad usi, anche a
carattere temporaneo, non compatibili con il carattere
storico, artistico dei medesimi e tali da recare pregiudizio
e danno alla loro conservazione,
-
Classe energetica:
G
CONDIZIONI GENERALI
Sono ammessi a presentare la propria offerta tutti i soggetti, persone fisiche o giuridiche, Che
posseggano la capacità di impegnarsi per contratto, ai quali non sia applicata la pena
accessoria/sanzione della incapacità/divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione, nonchè i
requisiti di cui al punto 3 delle ‘Modalità di presentazione dell’offerta” del presente avviso.
PROCEDURA DI SELEZIONE DEL CONTRAENTE
La selezione del contraente avverrà con procedura d’asta mediante offerte segrete da confrontarsi
col prezzo base indicato nel presente avviso,
Qualora l’asta sia dichiarata deserta per mancanza anche di una sola offerta valida di importo pari
o superiore al prezzo base stabilito nel presente avviso, il CREA dà sin d’ora avviso che, per
ragioni di economicità ed efficacia dell’azione amministrativa, procederà alla alienazione dei beni
mediante ricorso alla trattativa privata, non dando corso ad alcuna ulteriore tornata d’asta.
Sede Legale CRFA: 0(1198 Roma — Via l’o. n.13
Codice l’iscale o. 9723 1970589 Parlila VA (1818310101)8
leI.: -39 06 47836 I ira.) Fax: *3’) 0617836 320
—
silo “eh:
w ere;, eOV .it
—
i—mai]: crea’a crea. o’ il
—
l’FU: creati pec.crea.uin
il
c re a
t
,.
,
CJrh.r41r,
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
i,)lI_-.
‘i..n.,cThi
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA
2.
3.
4.
5.
6.
7.
La procedura sarà espletata mediante presentazione di offerte segrete, pari o in aumento
rispetto al prezzo posto a base d’asta per ciascun lotto. Saranno escluse le offerte di importo
inferiore al prezzo posto a base d’asta.
Le offerte dovranno essere redatte conformemente al modello ‘Allegato 1” aI presente avviso
di vendita, pubblicato sul sito Internet del CREA, winv, crea.gov.it, sezione Amministrazione
link “gare/appalti”
Il predetto modello potrà essere richiesto anche via PEC al seguente indirizzo PEC del CREA:
creapec. crea. gov. it.
Ai fini della partecipazione alla presente procedura i candidati dovranno far pervenire, a pena
di esclusione, unitamente all’offerta di cui al punto che precede, la dichiarazione resa ai sensi
del DPR n. 445/2000 e ss.mm.ii., relativa alla situazione giuridica dell’offerente, redatta
conformemente al modello “Allegato 2” al presente avviso, che dovrà essere debitamente
sottoscritto dall’offerente.
Saranno ammesse le offerte per procura speciale originale con firma autenticata. In questo
caso l’offerta e la designazione del contraente s’intendono fatte in nome e per conto del
mandante. Non saranno invece ammesse offerte per persona da nominare.
Qualora si tratti di immobile dichiarato di interesse culturale ai sensi dell’at 13 del decreto
legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 o per il quale sia in corso la verifica di interesse culturale,
prevista dall’art. 12 del predetto decreto legislativo e la stessa dia esito positivo, la
designazione del contraente non potrà, altresì, ritenersi definitiva restando condizionata al
mancato esercizio del diritto di prelazione riconosciuto dall’art. 60 del decreto legislativo 22
gennaio 2004, n. 42. A tal fine il CREA, individuato in via provvisoria il contraente ai sensi del
presente avviso, effettua la denuncia al Ministero ai sensi dell’art. 59 del decreto legislativo 22
gennaio 2004, n. 42. Qualora la prelazione non è esercitata nel termine di sessanta giorni
dalla data di ricezione della denuncia prevista dal predetto art. 59, la designazione del
contraente diverrà definitiva. In caso contrario, l’atto di designazione rimarrà fin dall’origine
improduttivo di effetti e l’aspirante contraente non avrà nulla a che pretendere in relazione alla
mancata aggiudicazione del bene.
Il plico contenente l’offerta, debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, dovrà, a
del
ed
pena di esclusione, recare la dicitura “ 2° Avviso di vendita prot. ti
l’analisi
essere indirizzato in via esclusiva al Consiglio per la ricerca in agricoltura e
dell’economia agraria, Via Po n. 14- 00198 Roma, Tale plico dovrà contenere al suo interno, a
pena di esclusione:
• il modello di offerta Allegato 1”, nonché il modello di dichiarazione “Allegato 2”,
entrambi sottoscritti dalla/e persona/e legittimata/e a compiere tale atto;
• l’attestato di visita dei luoghi rilasciato durante il sopralluogo “Allegato 4” ovvero, in
alternativa, una dichiarazione attestante la piena conoscenza dello stato dei luoghi,
specificando l’immobile/i al/ai quale/i tale attestazione afferisce, in conformità
all’Allegato 3”.
Le offerte pervenute senza sottoscrizione o senza le sigillature sopra specificate saranno
escluse.
lI plico contenente l’offerta dovrà essere consegnato a mano presso il Consiglio per la ricerca
in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, Via Po n. 14 00198 Roma, dal lunedì al
venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:30 (prova del deposito sarà fornita mediante il rilascio di
apposita ricevuta da parte dell’Ufficio di Protocollo del CREA), ovvero recapitato. tramite gli
Uffici Postali o Agenzie di Recapito Autorizzate, a mezzo di raccomandata A/R, al Consiglio
Sede Legale CREA: 0(1108 [(onu, Via l’o. nt.)
3
-
—
Codee Fiscale o. 97231970589— I’arliia IVA 08183101008
eI.: +39 06 4783(, I (ra.) Fax: —39 06 47836 321)
‘LC: crea!i’nec.creauov,it
n
wcrea.L’ovat
\‘
l::—inaìl: creacrea,uov,it
sito \ eb:
-
—
—
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
c re a
-
I..-,,.:
per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, Via Po n. 14 00198 Roma e
dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 6 dicembre 2016, pena
l’esclusione dalla procedura. Il CREA non risponde delle offerte consegnate o inviate per
posta che non siano pervenute o siano pervenute in ritardo. Faranno fede il timbro della data
di ricevuta e l’orario posto dall’Ufficio ricevente. Non avrà alcun rilievo la data di spedizione
della raccomandata.
8. E’ possibile prendere visione della documentazione inerente i beni in vendita presso il CREA,
sede di Via Po n. 14, tel. 06-47836229 (Dirigente Responsabile del CREA: Dott.ssa Fidalma
D’Andrea).
9. E’ obbligatorio, alternativamente:
a) eseguire un sopralluogo presso l’immobile di interesse, da effettuarsi fino al 05/1 2/201 6,
secondo i tempi e le modalità da concordare con il Responsabile del Procedimento previa
richiesta scritta da inviare all’indirizzo di posta elettronica: patrimonio(crea.gov.it entro le
ore 12:00 del 02/12/2016.
Detto sopralluogo dovrà essere eseguito dal concorrente personalmente o dal legale
rappresentante del concorrente (se persona giuridica) munito di fotocopia di un documento
di riconoscimento in corso di validità, ovvero da un incaricato munito di apposita delega
nonché di fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità proprio e del
delegante.
A tal fine, l’interessato, con congruo preavviso, dovrà trasmettere al RUP, a mezzo di posta
elettronica, una richiesta di sopralluogo nella quale specificare mediante indicazione del
l’immobileli che intende visitare nonché i nominativi delle persone
numero del/i lotto/i
(massimo tre) che parteciperanno alla visita (con i rispettivi dati anagrafici e telefonici).
Al soggetto che avrà effettuato il sopralluogo sarà rilasciato un attestato di visita dei luoghi,
di cui CREA conserverà una copia debitamente sottoscritta dallo stesso.
L’attestato in questione dovrà essere presentato dal concorrente per la partecipazione alla
gara unitamente agli altri documenti richiesti. La mancata presentazione dell’attestato
non comprometterà l’ammissione del concorrente alla successiva fase della
procedura nei limiti in cui la relativa copia agli atti del CREA risulti effettivamente
sottoscritta dal soggetto che ha effettuato il sopralluogo; diversamente, il
concorrente sarà escluso dalla procedura.
b) presentare una dichiarazione attestante la conoscenza e/o accettazione dello stato dei
luoghi in relazione all’immobile/i per il/i quale/i si concorre anche senza aver effettuato lo
specifico sopralluogo per la partecipazione alla gara (Allegato 3).
10. A garanzia della presentazione della offerta e della eventuale aggiudicazione e stipula del
relativo contratto di compra/vendita secondo le inderogabili ed essenziali condizioni e termini
previsti nel presente avviso, il partecipante dovrà provvedere al versamento della somma del
2D/D (duepercento) dell’importo offerto mediante versamento sul conto corrente bancario
intestato al CREA ed acceso presso la Tesoreria Provinciale di Roma n° contabilità speciale
79347 intestata a “Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria
CREA, in caso di ente pubblico o, presso la BNL., Agenzia di Roma, Via San Nicola da
Tolentino n. 67, c/c nc 218660, ABI 1005, CAB 3382, IBAN 1T19S0100503382000000218660.
in caso di soggetto privato. Tale somma sarà contabilizzata in conto prezzo di acquisto
unitamente al versamento dell’ulteriore 8% (ottopercento) di cui al successivo paragrafo,
comma 1, “STIPULA DEL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA”.
11. I versamenti effettuati dai partecipanti non aggiudicatari saranno restituiti ai medesimi,
secondo le modalità da indicarsi nell’Allegato 1, entro 20 (venti) giorni lavorativi decorrenti
dalla data del rogito per la stipula del contratto di compravendita.
Sede Legale CRF.\: (10198 Ro!I1L Via l’o, olI
4
-
-
—
—
.
Codice Fiscale n. 972397058’) l’arcita JV\ 0883101008
tel.: —39 06 37836 I (ra.) Fax: +39 1)6 17836 320
eh: \vww.erea. L’o it I_—mai1: crea 7crca.i!flV.it l’Lt.: crea a Dcc.crca.uOv.it
—
sito
.
—
c re a
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
t
—
L’’.
‘.
&fl.,:’’,r.
i
INDIVIDUAZIONE DEL CONTRAENTE
I. Ricevute tutte le offerte nei tempi prescritti, il giorno 13 dicembre 2016 alle ore 10.00 presso
la sede del CREA sita in Roma. Via Po n. 14 una Commissione, appositamente costituita dallo
stesso CREA successivamente al termine ultimo per la presentazione delle offerte, procederà
all’apertura pubblica delle buste e verificherà la correttezza formale della documentazione e
delle offerte, individuando il contraente per ciascun Lotto messo a bando sulla base della
migliore offerta valida pervenuta. L’esito delle suddette operazioni sarà fatto constatare in
apposito verbale.
2. L’aggiudicatario sarà colui che avrà presentato l’offerta valida più vantaggiosa rispetto al
prezzo base d’asta fissato dal presente avviso di vendita.
3. In caso di partecipanti con parità di offerta, il CREA provvederà a convocare i medesimi onde
procedere all’espletamento tra gli stessi di una licitazione privata volta ad ottenere offerte
migliorative. Colui che risulterà migliore offerente, sarà dichiarato aggiudicatario. Ove nessuno
di coloro che ha fatto offerte uguali sia presente, o i presenti non vogliano migliorare l’offerta, la
determinazione dell’aggiudicatario avverrà mediante estrazione a sorte.
4. Nel caso di discordanza tra i prezzi indicati nell’offerta (cifre e lettere) è valido quello più
vantaggioso per il CREA.
5. L’aggiudicazione della vendita avrà luogo anche qualora pervenga una sola offerta valida pari
o superiore al prezzo base stabilito nel presente avviso. Si precisa che verranno escluse le
offerte inammissibili per difetto dei requisiti formali e della documentazione richiesti a pena di
esclusione, le offerte altrimenti indicate come invalide o non ammissibili dal presente avviso e
quelle a ribasso rispetto al prezzo base fissato nel presente avviso. Saranno del pari escluse,
poiché inammissibili, le offerte condizionate o espresse in modo indeterminato o con semplice
riferimento ad altra offerta propria o di altri.
6. Il risultato derivante dalla apertura delle buste e dal controllo della documentazione nelle
stesse contenuta non avrà gli effetti del contratto di compravendita; si dovrà, pertanto,
successivamente procedere alla sottoscrizione dell’atto notarile di compravendita una volta
espletati i controlli di rito.
7. Gli immobili sopra descritti vengono alienati a corpo e non a misura, nello stato di fatto e diritto
in cui si trovano, compresi eventuali oneri attivi e passivi, servitù continue e discontinue,
apparenti e non apparenti. Non vi sarà luogo ad azione per lesione, nè ad aumento o
diminuzione di prezzo, per qualunque materiale errore nella descrizione dei beni posti in
vendita, o nella determinazione del prezzo, nella indicazione della superficie, dei confini,
numeri di mappa e coerenze, e per qualunque differenza. Il CREA non assume altra
obbligazione o garanzia, se non per il fatto di sofferta evizione, nel qual caso il compenso
spettante al compratore sarà limitato al puro rimborso del prezzo corrisposto e delle spese
contrattuali, Ove la evizione fosse parziale, il compratore non avrà diritto che al rimborso della
quota di prezzo e di spese corrispondente alla parte evitta, escluso qualsiasi altro maggiore od
accessorio compenso.
8. In riferimento a tutti gli impianti tecnologici degli immobili oggetto del presente avviso, sarà
l’aggiudicatario a provvedere, ove necessario, all’adeguamento degli stessi ed a dotarli delle
dichiarazioni di conformità o di rispondenza, rinunciando a qualsiasi garanzia della parte
alienante sulla conformità degli impianti stessi alla normativa vigente in materia di sicurezza.
9. Le operazioni catastali necessarie ai fini della stipula dell’atto di vendita, ivi compreso
l’aggiornamento delle planimetrie, saranno a totale carico e spese dell’aggiudicatario.
Sdc Legale C’I{L\: 00198 I{oitia Via l’o. o. 13
Codice Fiscale o. 97231970589 l’ariita IVA 0818310100%
id.: +390647856 I (ra.) Fax: 39 0647836 320
u
sito w eh: ww.crea.uovit E—mail: creafl crea.L!ov.ii I3EC: cre:I oec.crea.cov.
—
—
—
—
—
i
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
c re a
L
—
ø:.c,
—:.,
,
il
IO. Nel caso che sia prevista la prelazione a favore del conduttore ex art. 38, L. 392/1978
locatore comunicherà al conduttore stesso l’ammontare della migliore offerta pervenuta in
modo da consentire di esercitare tale diritto nei tempi previsti dalla normativa vigente.
Il. Nel caso in cui sia prevista la prelazione in materia di beni culturali di cui all’art. 60 del decreto
legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, si rinvia a quanto disposto nel punto 6 delle modalità di
presentazione dell’offerta
12. L’aggiudicazione definitiva è altresì subordinata al buon esito delle verifiche di legge sul
possesso dei requisiti dichiarati dal miglior offerente nell’Allegato 2.
13. Le verifiche di regolarità e conformità urbanistica del bene, cosi come le attività e gli interventi
necessari a rimuovere eventuali anomalie che si dovessero riscontrare, sono a totale carico e
spese dell’aggiudicatario.
-
-
STIPULA DEL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA
I.
2.
L’Ufficio comunicherà al contraente designato, entro 15 (quindici) giorni lavorativi dalla data di
esame delle offerte, ovvero entro un tempo massimo di 60 (sessanta) giorni naturali
consecutivi, nel caso di immobile offerto in prelazione agli aventi diritto, la data entro la quale
sarà tenuto a versare, a titolo di acconto, un ulteriore 6% (ottopercento) del prezzo offerto oltre
quello già effettuato a titolo di garanzia per la presentazione dell’offerta, nonché quella entro la
quale dovrà procedere alla stipula del rogito, che avverrà tramite un notaio di fiducia prescelto
dallo stesso contraente e comunicato al CREA.
Il versamento del citato acconto dovrà essere effettuato, entro e non oltre 15 (quindici) giorni
naturali consecutivi decorrenti dalla data di ricezione della comunicazione di cui al precedente
comma 1, mediante bonifico bancario a favore del CREA, su conto corrente fornito dallo stesso
CREA. La documentazione in originale attestante l’avvenuto deposito/versamento dovrà
essere consegnata presso il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia
agraria, Via Po n. 14 00198 Roma, entro i successivi sette giorni naturali consecutivi. In caso
di mancato deposito/versamento entro il citato ed essenziale termine, l’aggiudicatario sarà
considerato decaduto da ogni diritto. In tale evenienza, il CREA si riserva la facoltà di
designare, quale contraente, chi ha presentato la seconda migliore offerta o di attivare una
nuova procedura.
Il prezzo offerto. detratto l’acconto già versato, sarà pagato in un’unica soluzione al momento
della stipula del rogito, mediante bonifico bancario a favore del CREA secondo le indicazioni
fornite dallo stesso Ente.
In caso di rinuncia o qualora il contraente designato, in assenza di giustificato ed oggettivo
motivo da documentarsi, non dovesse presentarsi nel giorno fissato per la stipula del rogito o
comunque non adempia alle prescrizioni e termini contenuti nel presente bando, decadrà da
ogni suo diritto e subirà l’incameramento dell’acconto versato a titolo di penale sia quale
garanzia per la partecipazione che di successiva integrazione. In tale evenienza, il CREA si
riserva la facoltà di designare, quale contraente, chi ha presentato la seconda migliore offerta o
di attivare una nuova procedura.
Le spese contrattuali comunque derivanti dall’atto di vendita, nessuna esclusa, nonché le
imposte fiscali competono per intero all’acquirente.
-
3.
4.
5.
DISPOSIZIONI FINALI
1. lI presente avviso di vendita non costituisce offerta al pubblico ai sensi dell’art. 1336 Codice
Civile, né sollecitazione all’investimento ai sensi degli artt. 94 e ss. del D.Lgs. 24febbraio 1996
n. 58,
6
Sede Legale C’REA: 00198 Roma Via l’o. 0.14
—
Codice Fiscale o. 97231970589— Partita EVA 08183101008
tel.: +39 06 17836 I (raj la: +39 06 47836 320
sito web: www.crea.eovit E—mail: crca’iìcrea.eov.it PEC: crcaìpec.creaeov.it
—
—
—
crea
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
,,urtr1,
2. Ai sensi di legge, il responsabile del procedimento a cui potranno essere richieste informazioni
in merito alla presente procedura è la Dr.ssa Fidalma D’Andrea, Dirigente Ufficio Patrimonio,
PEC:
(mail: fidalma.dandreacrea.gov.it;
CREA
del
sicurezza
e
prevenzione
[email protected] telefono Ufficio +39 06 47836229).
3. Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. n. 196/03, si informa che:
a) i dati personali forniti e raccolti in occasione della presente procedura saranno utilizzati
esclusivamente in funzione e per i fini della procedura di cui trattasi e saranno altresi
conservati sino alla conclusione del procedimento presso il responsabile del
procedimento;
b) il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela
dei diritti dei partecipanti e della loro riservatezza;
c) in relazione ai suddetti dati l’interessato potrà esercitare i diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs.
n. 196/2003;
d) il soggetto attivo della raccolta dei dati è il CREA.
4. lI presente avviso e l’intera procedura sono regolate dalla legge italiana e per ogni eventuale
controversia ad essi attinente sarà competente, in via esclusiva, il Foro di Roma.
Data
Nfl’L.2fl1&.
Generale f.f.
(crea
Consiglio per la ricerca in agricoltura
e l’analisi dell’economia agraria
sede legale Roma
Sede Legale CREA: 00198 Roma Vi;1 l’o. o. 14
(‘cidiee I iseale o. 9723 1970589 ‘ar tit;i I VA 08183 01008
tel.: —39 06 47836 I (ra.) Fax: 39 1)6 .17836 320
sito “eh: www.ereaoov.it L—mail: erea’iìcreaeovil MEC: crea17 pec.crea.eo it
—
-
—
—
—
7
Immobile di proprietà del
Consiglio per la ricerca in agricoltura e
l’analisi dell’economia agraria
(CREA, ex CRA)
Via Onofrio Panvinio, 11
-‘li: I
‘tr_I,.
in,.t1
—
Roma
Immobile di proprietà del
Consiglio per la ricerca in agricoltura e
l’analisi dell’economia agraria
(CREA, ex CRA)
Via Cassia, 176— Roma
r
I,
—
c re a
flI [3 flKrfl #
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
t’1lf-
ALLEGATO I
MODELLO DI OFFERTA
Consiglio per la Ricerca
Al CREA
Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria
Via Po, n. 14
Roma
00198
—
di cui all’Avviso di vendita prot. n._________ del
n.
Via
Oggetto: Offerta per l’acquisto dell’immobile a corpo sito in
in
Lotto n.
,
Per le persone fisiche
nato/i a
Il/i sottoscritto/i
e
via/piazza
in
residente/i
prov
il
domiciliato/i
in
Fisc.
Cod.
in possesso della piena capacità di agire,
tel
ovvero
Per le persone giuridiche
di
agire
in possesso della piena
e domiciliato in
via/piazza
capacità
ed
della
di
qualità
in
con
Individuale/Società/Ente/Associazione/Fondazione
in
via/piazza
residente in
il
prov
nato a
Il sottoscritto
sede
Ditta
legale
C.F.IP.IVA
CHIEDE/ONO
di acquistare l’immobile di proprietà del CREA
dell’economia agraria di cui al lotto
Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi
-
sito in
-
Via
n.
offrendo il
(in lettere)
prezzo di Euro (in cifre)
accettando senza eccezioni o riserve tutte le condizioni, gli effetti e le conseguenze stabilite dal
relativo Avviso di vendita.
Sede Legale CRLA: 00198 Roma Via l’o. i, 4
Codice liscale ti. 97231970589 Partita IVA 0883101008
tel.: +3906 47836 I (ra.) Fa\: 13906 l7836 320
sito web: u “ crea. gov. il E—mai I: creaci crea. miov. it MEC’: crewipec.erea. oV il
—
—
—
—
8
crea
wr
[i
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
n, a+,
DICHIARA/NO
E
di aver preso visione delle condizioni generali riportate nel sopracitato avviso di vendita;
E
di aver preso visione dell’immobile, come da allegato attestato di visita dei luoghi rilasciato
durante il sopralluogo;
ovvero
o
di conoscere o comunque di accettare Io stato dei luoghi come da apposita dichiarazione
(Allegato 3).
Nel caso la designazione intervenga a proprio favore
SI IMPEGNNNO A:
I. versare il 10% del prezzo offerto, a titolo di acconto, nei modi e nei tempi specificati nell’avviso
e che saranno comunicati dal CREA;
2. comunicare il nominativo del Notaio che stipulerà l’atto e l’indirizzo dello Studio al quale sarà
trasmessa la documentazione per il rogito;
3. versare la restante parte del prezzo di acquisto dell’immobile nei modi e nei tempi specificati
nell’avviso di vendita;
4.pagare le spese contrattualinonché le tasse e le imposte fiscali.
Qualora il richiedente non dovesse risultare aggiudicatario l’importo del 2%, versato a garanzia
della partecipazione, dovrà essere restituito mediante accreditamento sul seguente conto corrente
bancario
avente
IBAN
n
acceso
presso
l’istituto
bancario
ed intestato a
Ai sensi de/O. Lgs. 30giugno 2003, n. 196, si autorizza a/trattamento dei dati personali.
Luogo e data
IL/I RICHIEDENTE/I
Sede Legale URLA: 0019$ Roma Via l’o. n.14
Codice Fiscale i. 97231970589 Partita IVA 08183101008
tel.: +390647836 I (ra.) Fax: +390637836320
sito n eh: www.ereajzov.it E—mail: creacticrea,eov.,t PEU: ereaQ, peC.Crea.OV. it
—
—
—
—
9
3,’
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
crea
U> •rrE i,
I
JrìJnc
ALLEGATO 2
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE
(Ah. 46 deI D.P.R. 445 deI 28 dicembre 2000)
Il/i
nato/i
sottoscritto/i
Via
in
residenti
e
il
a
CR
n.
ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. del 28 Dicembre
alla
2000, n. 445, consapevole/i di quanto fissato dall’art. 76 del citato D,P.R. in merito
responsabilità penale derivante da dichiarazioni mendaci, falsità negli atti, uso di atti falsi
DI CH IARAIN O
a) di partecipare per:
o
proprio conto;
o
al
conto di altre persone fisiche (a tal fine, oltre alla presente dichiarazione, riferita
rappresentato, si allega la procura speciale originale con firma autenticata);
o
conto di Ditta lndividuale/Società/Ente/Associazione/Fondazione
con sede in
n.
Via
C.F./P.I.
regolarmente iscritta al Registro delle Imprese della
in qualità
dal
con numero
munito dei prescritti poteri di rappresentanza (a tal fine si allegano alla
di
à del
presente i documenti comprovanti la rappresentanza legale, nonché la volont
di
C.C.I.A.A.
rappresentato di acquistare il bene);
corso
b) di non essere interdetto/i, inabilitato/i o fallito/i e che a proprio carico non sono in
procedure che denotino lo stato di insolvenza o la cessazione dell’attività;
di
c) che la Ditta Individuale/Società/Ente/Associazione/Fondazione non si trova in stato
ure
fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo o sottoposta a proced
concorsuali o a qualunque altra procedura che denoti lo stato di insolvenza o la cessazione
ni
dell’attività, e non è destinataria di provvedimenti giudiziari che applicano le sanzio
amministrative di cui al D,Lgs 231/2001;
una delle
d) che non sono avviati nei propri confronti procedimenti per la dichiarazione di
situazioni di cui ai precedenti punti b) e c);
Scdc Legle URlA: 0011)8 Roma Via l’o. nIl
Codice Fiscale o. 9723197058’) l’arlita VA 08183101008
—
Fax. +39 06 17836 320
L—nnii): crea?creaL’{)v.jl PLU: crewiìpeccrcauovil
tel.: +39 06 17836 I (ra.)
sito ‘eb:
vwcrevL’oyit
—
—
—
Io
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
c re a
,
li
i,
a ‘, .s. I, a
.L7IJ
e) che non risultano a proprio carico l’applicazione della pena accessoria della incapacità a
contrarre con la Pubblica Amministrazione o la sanzione del divieto di contrarre con la Pubblica
Amministrazione;
f)
che non sono state commesse violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi
relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella di altro
Stato;
g) di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che
riguardano l’applicazione di misure di sicurezza e di misure di prevenzione, di decisioni civili e
di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa;
h) di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali;
i)
che nei propri confronti non sussistono le cause di divieto, di decadenza o di sospensione di
cui all’art. 67 del D.Lgs del 06.09.2011 n.159 (ove l’offerente è una società l’autocertificazione
dovrà essere prodotta dal rappresentante legale e da tutti gli amministratori);
j)
di aver visionato tutti i documenti inerenti la presente procedura, di accettarli e di ritenerli
interamente definiti e che gli stessi non richiedono interpretazioni e/o spiegazioni tali da
interferire sulla presentazione dell’offerta;
k) di essere consapevole che, qualora fosse accertata la non veridicità del contenuto delle
presenti dichiarazioni, il contratto non potrà essere stipulato ovvero, se già rogato, lo stesso
potrà essere risolto di diritto dal CREA ai sensi dell’art. 1456 cod. civ., ferma restando la
segnalazione all’Autorità giudiziaria per la dichiarazione mendace resa;
I)
di eleggere il proprio domicilio per ogni eventuale comunicazione da effettuarsi anche ai sensi
via
della L. 241/90 e sue successive modificazioni ed integrazioni, in
PEC
CAP
n
Le comunicazioni inviate via PEC faranno giuridicamente fede ad ogni effetto di diritto.
Allegalno alla presente copia fotostatica di un proprio documento di riconoscimento in
corso di validità debitamente datato e soffoscritto in modo leggibile.
Ai sensi del O. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, si autorizza al trattamento de/dati personali.
IL/I DICHIARANTE/I
Luogo e data
Allegato 3
Sede legale CREA: 00(98 Roma Via l’o. n.l4
Codice Fiscale n. 9723! 970589 Partita (VA 08 183101 (JIIN
tel,: ±390647836 I (ra.) R’\ i]’) 0647836 320
n w.erea.ov. il E—mail: crew iìcrea.uov. it (‘FU: ercau pec.crea.eo\
li
—
.
sito
‘
eh:
—
.
-
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
c re a
DICHIARAZIONE DI CONOSCENZA DELLO STATO DEI LUOGHI
In caso di RT/consorzi ordinari costituendi, la presente dichiarazione potrà essere presentaiTh1
un solo componente
Consiglio per la Ricerca
Al CREA
Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria
Via Po n. 14
Roma
00198
—
residente
n._______
(_), via
a
CF__________________
il
nato/a a
Il/La sottoscritto/a
in
Se del caso, in qualità di:
c Legale Rappresentante
D
procuratore generale/speciale! giusta procura allegata
(indicare
di
la
(indicare
in relazione aII’”Avviso di vendita prot. n
denominazione
(indicare
giuridica)
forma
la
sede
legale)
PI)
e
CF
la
sociale)
del
DICHIARA
di essere a conoscenza o comunque di accettare lo stato dei luoghi in relazione all’immobile/i di cui
al lotto
sito in
-
n
Via
anche senza aver effettuato lo specifico sopralluogo per la partecipazione alla gara.
Luogo e data
FIRMA
Sede Leualc CREA: (10198 Roma Via 1k,.i I-I
Codice Fiscale i. 97231970589 Partita IVA 08183101008
(ci.: 39 06 17836 i (ra.) Fax: i39 (16 .17836 32(1
w creneo’ il [—mitE: crea ìcreieov. il l’LU: crea ii neccrca. L’o\ il
—
—
-
Silo
web:
—
—
-
12
re a
i
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
Allegato 4
SCHEMA DI ATTESTAZIONE Dl AVVENUTO SOPRALLUOGO
cre
I,
CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E
L’ANALISI DELL’ECONOMIA AGRARIA
,!clc,ft.,,x,a
e F
nato a
Il sottoscritto
dipendente del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia
il
via
in
sede
con
agraria
del
in relazione alI’”Avviso di vendita prot. n
DICHIARA
che
in
stato
è
data
effettuato
da
parte
di
il sopralluogo sui luoghi interessati dalla
che unitamente sottoscrivono il presente atto
Via
sito in
procedura in oggetto in relazione all’immobile/i di cui al lotto
—
-
-
n
e dichiara di accettare lo stato dei luoghi.
Luogo e data
FIRMA
FIRMA
Il sopralluogo dovrà essere effettuato dal legale rappresentante o direttore tecnico dell’impresa munito di valido
documento di riconoscimento.
In caso di RT/consorzi ordinari costituendi la presente dichiarazione potrà essere sottoscritta da un
[Io componente
Sede Legale CREA: 00198 Roma Vki l’o, 0.14
Codice Fiscale i. 9723970589 RmHa [VA 08183101008
leI.: 3’) 0647836 I (ra.) Fax: +390647836320
ww.crcaeov,it E—mail: crea ,ìcrea. covil [‘LU: creaii peccrcweov. it
—
—
Silo web:
—
—
13