Guida all`hardware di Avaya Communication

Commenti

Transcript

Guida all`hardware di Avaya Communication
Guida all’hardware di
Avaya Communication Manager
555-245-207IT
1ª edizione
Novembre 2003
Copyright 2003, Avaya Inc.
Tutti i diritti riservati
Avviso
Pur essendo stata accertata la completezza e la precisione delle
informazioni riportate nel presente manuale prima della stampa, le
informazioni sono soggette a modifiche.
Garanzia
La Avaya Inc. offre una garanzia limitata sul presente prodotto. Per
conoscere i termini della garanzia limitata, consultare il proprio
contratto di vendita. Inoltre, il testo standard della garanzia Avaya,
nonché informazioni relative all’assistenza del presente prodotto
finché è in garanzia, sono disponibili attraverso il seguente sito web:
http://www.avaya.com/support.
Prevenzione delle frodi telefoniche
Per “frode telefonica” si intende l’utilizzo non autorizzato del sistema
di telecomunicazioni del cliente da parte di individui non autorizzati
(ad esempio, una persona che non è un impiegato, agente o
subappaltatore dell’azienda oppure che non lavora per conto
dell’azienda). È necessario tenere presente che il sistema comporta il
rischio di un uso fraudolento e che, se tale uso ha luogo, può
provocare un sostanziale aumento dei costi dei servizi di
telecomunicazione del cliente.
Intervento Avaya contro le frodi
Se si sospetta di essere vittime di frode telefonica e si necessita di
supporto tecnico o assistenza, negli Stati Uniti e in Canada chiamare il
numero del Technical Service Center a: +1-800-643-2353 per
l’intervento contro le frodi telefoniche.
Richieste di assistenza
Per ulteriori numeri di telefono dell’assistenza, accedere al sito Web
della Avaya: http://www.avaya.com/support.
Se ci si trova:
• Negli Stati Uniti, fare clic sul collegamento Escalation
Management. Quindi, fare clic sul collegamento appropriato per
l’assistenza richiesta.
• Al di fuori degli Stati Uniti, fare clic sul collegamento Escalation
Management. Quindi, fare clic sul collegamento International
Services che comprende i numeri di telefono dei Center of
Excellence internazionali.
Sicurezza delle telecomunicazioni
Per sicurezza delle telecomunicazioni (di fonia, dati e/o video) si
intende la prevenzione di qualsiasi tipo di intrusione (vale a dire
l’accesso alle apparecchiature di telecomunicazione dell’azienda del
cliente e il loro utilizzo non autorizzato o doloso) da parte di estranei.
Con la frase “apparecchiature di telecomunicazione dell’azienda del
cliente” si include sia il presente prodotto Avaya che qualsiasi altra
apparecchiatura per fonia/dati/video accessibile tramite il presente
prodotto Avaya (vale a dire le apparecchiature collegate in rete).
Si considera “estraneo” chiunque non sia un impiegato, un agente o
un subappaltatore dell’azienda del cliente o non lavori per conto
dell’azienda. Si definisce, invece, “malintenzionato” chiunque ottenga
accesso alle apparecchiature di telecomunicazione del cliente con fini
dolosi o illeciti, anche se si tratta di una persona in altro modo
autorizzata.
L’intrusione può avvenire verso/tramite apparecchiature o interfacce
sincrone (a multiplazione di tempo e/o a circuito) oppure asincrone
(basate su caratteri, messaggi o pacchetti) per i seguenti motivi:
• Utilizzo (di capacità particolari dell’apparecchiatura a cui si
ottiene accesso)
• Furto (ad esempio, di proprietà intellettuale, risorse finanziarie o
accesso telefonico a pagamento)
• Intercettazione di comunicazioni (invasione della privacy delle
persone)
• Atto illecito (manomissione importuna ma apparentemente
innocua)
• Danno (ad esempio, manomissione dannosa, modifica o perdita di
dati, indipendentemente dai fini e dalle intenzioni)
È necessario tenere presente che il sistema e/o le apparecchiature ad
esso collegate in rete comportano il rischio di intrusione non
autorizzata e che, se tale intrusione ha luogo, può provocare
all’azienda del cliente la perdita, fra l’altro, di privacy dei dati o delle
persone, di proprietà intellettuale, di beni materiali e di risorse
finanziarie, e l’incorrere in costi di manodopera e/o legali.
Responsabilità del cliente per la sicurezza delle telecomunicazioni
dell’azienda
La responsabilità finale della sicurezza sia del sistema che delle
apparecchiature a esso collegate in rete ricade sul cliente:
l’amministratore del sistema del cliente della Avaya, i colleghi del
cliente addetti alle telecomunicazioni e i dirigenti dell’azienda del
cliente. Fondare l’espletazione delle proprie responsabilità sulle
conoscenze acquisite e le risorse provenienti da una serie di fonti che
includono le seguenti, ma non si limitano a esse:
•
•
•
•
•
•
Documenti di installazione
Documenti per l’amministrazione del sistema
Documenti relativi alla sicurezza
Strumenti di sicurezza sotto forma di hardware o software
Condivisione di informazioni con i propri colleghi
Esperti di sicurezza delle telecomunicazioni
Al fine di evitare intrusioni nelle proprie apparecchiature di
telecomunicazione, è necessario programmare e configurare con cura,
in collaborazione con i propri colleghi, quanto segue:
• I sistemi di telecomunicazione forniti dalla Avaya e le relative
interfacce
• Le applicazioni software fornite dalla Avaya, come pure le
piattaforme e le interfacce hardware/software ad esse sottostanti
• Qualsiasi altra apparecchiatura collegata in rete ai prodotti Avaya
del cliente
Apparecchiature TCP/IP
I clienti potrebbero rilevare differenze nelle prestazioni,
nell’affidabilità e nella sicurezza del prodotto, a seconda delle
configurazioni, della progettazione e delle topologie della rete, anche
quando il prodotto si comporta secondo quanto previsto.
Conformità agli standard
La Avaya Inc. non è responsabile delle interferenze radio o televisive
causate da eventuali modifiche non autorizzate apportate alle
apparecchiature o dalla sostituzione o dal collegamento di cavi e
apparecchiature diversi da quelli specificati dalla Avaya Inc. Le
interferenze causate da tali modifiche, sostituzioni o collegamenti non
autorizzati dovranno essere corrette dall’utente. Conformemente a
quanto previsto dalla Parte 15 delle norme della Federal
Communications Commission (FCC), l’utente potrà vedere revocata
l’autorizzazione all’uso di queste apparecchiature nel caso in cui
apporti modifiche non approvate espressamente dalla Avaya Inc.
Norme di sicurezza dei prodotti
Dichiarazioni di conformità all’Unione Europea
Il presente prodotto è conforme alle seguenti norme internazionali per
la sicurezza dei prodotti (dove pertinente).
Safety of Information Technology Equipment (Sicurezza delle
apparecchiature informatiche), IEC 60950, 3a edizione, comprese tutte
le norme locali pertinenti elencate nel documento Compliance with
IEC for Electrical Equipment (IECEE) CB-96A.
Safety of Information Technology Equipment (Sicurezza delle
apparecchiature informatiche), CAN/CSA-C22.2
N. 60950-00 / UL 60950, 3a edizione
Safety Requirements for Customer Equipment (Requisiti di sicurezza
delle apparecchiature per i clienti), ACA Technical Standard (TS) 001
– 1997
Una o più delle seguenti norme nazionali messicane (dove pertinente):
NOM 001 SCFI 1993, NOM SCFI 016 1993, NOM 019 SCFI 1998
L’apparecchiatura descritta nel presente documento può contenere uno
o più dispositivi LASER di Classe 1. Questi dispositivi sono conformi
alle seguenti normative:
• EN 60825-1, edizione 1.1, 1998-01
• 21 CFR 1040.10 e CFR 1040.11
La Avaya Inc. dichiara che le apparecchiature specificate in questa
documentazione recanti il marchio “CE” (Conformité Européenne)
sono conformi alle direttive dell’Unione Europea sulle
apparecchiature per terminali radio e di telecomunicazione
(1999/5/EC), compresa la Direttiva sulla compatibilità
elettromagnetica (89/336/EEC) e la Direttiva sulle basse tensioni
(73/23/EEC). Si certifica che queste apparecchiature soddisfano CTR3
Accesso base (BRI) e CTR4 Accesso primario (PRI) e parti di questo
in CTR12 e CTR13, dove pertinente.
Copie di queste Dichiarazioni di conformità (DoC) sono disponibili
contattando il proprio rivenditore locale e sul seguente sito Web:
http://www.avaya.com/support.
Giappone
Questo è un prodotto di Classe A basato sullo standard del Voluntary
Control Council for Interference by Information Technology
Equipment (VCCI). Qualora il presente apparecchio venga utilizzato
in un ambiente domestico, potrebbero verificarsi disturbi radio; in
questo caso, all’utente potrebbero essere richieste misure correttive.
che operano entro i seguenti parametri:
• Uscita di potenza massima: da –5 dBm a –8 dBm
• Lunghezza d’onda al centro: da 1310 nm a 1360 nm
Luokan 1 Laserlaite
Klass 1 Laser Apparat
L’uso di comandi, regolazioni o procedure diverse da quelle
specificate in questa sede può portare a pericolose esposizioni a
radiazioni. Per ulteriori informazioni sui prodotti laser, rivolgersi al
proprio rappresentante Avaya.
Per ordinare copie del presente documento o di altri
Contattare:
Avaya Publications Center
Voce: +1.800.457.1235 o +1.207.866.6701
FAX +1.800.457.1764 o +1.207.626.7269
Norme di compatibilità elettromagnetica (EMC)
Scrivere a:
Globalware Solutions
200 Ward Hill Avenue
Haverhill, MA 01835 USA
Attn: Avaya Account Management
E-mail:
[email protected]
Il presente prodotto è conforme ai seguenti standard EMC
internazionali e a tutte le norme nazionali pertinenti.
Limits and Methods of Measurement of Radio Interference of
Information Technology Equipment (Limiti e metodi di misurazione
delle interferenze radio delle apparecchiature informatiche), CISPR
22:1997 e EN55022:1998.
Information Technology Equipment – Immunity Characteristics –
Limits and Methods of Measurement (Apparecchiature informatiche –
Caratteristiche di immunità – Limiti e metodi di misurazione), CISPR
24:1997 e EN55024:1998, compresi:
• Electrostatic Discharge (ESD) (Scariche elettrostatiche) IEC
61000-4-2
• Radiated Immunity (Immunità irradiata) IEC 61000-4-3
• Electrical Fast Transient (Transiente elettrico rapido) IEC 610004-4
• Lightning Effects (Effetti dei fulmini) IEC 61000-4-5
• Conducted Immunity (Immunità condotta) IEC 61000-4-6
• Mains Frequency Magnetic Field (Campo magnetico frequenza di
rete) IEC 61000-4-8
• Voltage Dips and Variations (Variazioni e cadute di tensione)
IEC 61000-4-11
• Powerline Harmonics (Armoniche di potenza) IEC 61000-3-2
• Voltage Fluctuations and Flicker (Fluttuazioni di tensione e
sfarfallamento) IEC 61000-3-3
Per le versioni più aggiornate della documentazione, accedere al sito
web dell’assistenza Avaya: http://www.avaya.com/support.
Indice
Indice
Panoramica
25
• Panoramica del documento
25
• Server multimediali Avaya
26
• Gateway multimediali Avaya
26
• Avaya Integrated Management
27
• Dispositivi di comunicazione Avaya
27
• DEFINITY Server CSI
29
Panoramica
29
Descrizione dettagliata
29
Configurazione
29
Affidabilità e recupero
31
Capacità di sistema
31
Avaya Communication Manager
31
Dispositivi ausiliari
32
• Avaya S8100 Media Server abbinato al CMC1 o G600 Media Gateway
33
Panoramica
33
Descrizione dettagliata
33
S8100 Media Server con un CMC1 o G600 Media Gateway
33
Componenti standard
34
Componenti opzionali
35
Affidabilità
35
Protezione del sistema
36
Amministrazione
37
Server peer Web
37
Sessione Telnet
37
Avaya Integrated Management
37
Avaya Communication Manager
• Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
37
39
Panoramica
39
Descrizione dettagliata
39
Configurazione
39
Caratteristiche del server
40
Avaya G700 Media Gateway
41
LED
45
Software di manutenzione
46
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
5
Indice
Moduli multimediali Avaya
46
LED
47
MM710 T1/E1 Media Module
47
MM711 Analog Media Module
48
MM712 DCP Media Module
49
MM720 BRI Media Module
49
MM760 VoIP Media Module
50
S8300 Media Server in una configurazione LSP
50
Indirizzamento IP
51
Protezione delle configurazioni del cliente
51
Sistema di messaggistica IA770 INTUITY AUDIX
51
Call Center
52
Software di gestione annunci G700
52
Opzioni di configurazione per il cliente
54
Gestione del sistema
54
Avaya Integrated Management
54
S8300 Media Server Web Interface
55
Dispositivi ausiliari
55
Informazioni internazionali
55
Linee digitali e linee di centrale telefonica
• Avaya S8500 Media Server
58
Descrizione dettagliata
59
Backup dell’S8500 Media Server
59
Connettività di Port Network
60
Gateway multimediali
60
Remote Supervisor Adapter (RSA)
61
Modem
63
Affidabilità dell’S8500 Media Server
65
Passaggio ad un S8500 Media Server
65
Disco RAM
67
Funzionalità di alto livello
67
Gestione del sistema
68
Suite Avaya Integrated Management
68
Interfaccia Web Avaya S8500 Media Server
68
• Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
6
57
69
Descrizione dettagliata
69
Configurazione
69
Complesso di controllo S8700 Media Server
69
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice
S8700 Media Server
70
Scheda IPSI (TN2312BP)
70
Centrale Ethernet
71
UPS o alimentazione di emergenza
72
Modem USB
72
Gateway multimediali
72
Affidabilità
79
Affidabilità con invio della portante voce su IP
79
Affidabilità con invio della portante voce su ATM o CSS
83
Connettività
88
Connettività con invio della portante voce su ATM o CSS
88
Connettività con invio della portante voce su IP
89
Protezione dell’S8700
89
S8300 Media Server in modalità LSP
89
Interruzioni dell’alimentazione
89
EPN remota resiliente (solo portante voce su CSS)
90
Funzionalità di alto livello
90
Capacità BHCC per S8700 Media Server
91
Gestione del sistema
93
Suite Avaya Integrated Management
93
Interfaccia Web dell’S8300 Media Server
93
Dispositivi ausiliari
94
• DEFINITY Server SI
95
Panoramica
95
Descrizione dettagliata
96
Configurazione
96
Opzioni
101
Expansion Port Network
101
IP Media Processor
101
DEFINITY IP Solutions
102
Linee
103
Connettività
104
Gateway LAN
104
C-LAN
104
Collegamenti asincroni IP tramite C-LAN
104
Applicazioni di commutazione basate su client
104
Applicazioni di commutazione basate su server
105
Affidabilità
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
105
7
Indice
BHCC
106
Dispositivi ausiliari
106
• DEFINITY Server R
107
Panoramica
107
Descrizione dettagliata
108
Configurazione
109
Linee
115
Connettività
115
Affidabilità
120
BHCC
121
Dispositivi ausiliari
121
Gateway multimediali
123
• Avaya G350 Media Gateway
123
Caratteristiche
123
Modalità di messa in opera
124
Descrizione fisica
124
Funzioni del G350
125
• G600 Media Gateway
127
Raffreddamento del G600 Media Gateway
127
Schede richieste per il G600 Media Gateway e
l’S8700 Media Server
128
Interfaccia server IP (TN2312AP)
128
C-LAN (TN799DP)
128
IP Media Processor (TN2302AP)
129
Schede richieste per il G600 Media Gateway
e l’S8100 Media Server
Processore TN2314 (S8100)
129
Classificatore chiamate e rivelatore di toni TN744E
130
• Avaya G650 Media Gateway
131
Panoramica
131
Montaggio del G650
132
Montaggio di un singolo G650
132
Montaggio di più G650
132
Definizione dell’indirizzo del ripiano
132
Collegamenti I/O
135
Adattatori I/O
135
Gruppo di ventilazione
8
129
135
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice
Alimentatore 655A
135
Alimentazione d’ingresso
135
LED del frontalino 655A
136
Generazione suoneria 655A
137
• Avaya G700 Media Gateway
Moduli di espansione
139
140
Modulo di instradamento per accesso su rete geografica X330
140
Modulo di espansione per rete locale Avaya P330
141
P330 Stacking Fabric (Octaplane)
142
Alimentatore
142
Scheda madre
142
Ventole
143
LED
143
LED del modulo multimediale
143
LED di livello di sistema
143
Software del gateway
144
Software di manutenzione
144
Connettività
144
Moduli multimediali
145
• CMC1 Media Gateway
147
• SCC1 Media Gateway
150
Ripiani
153
Armadio schede di controllo di base per DEFINITY Server SI
153
Armadio di duplicazione per DEFINITY Server SI
154
Armadio schede di controllo di espansione
per DEFINITY Server SI, DEFINITY Server R,
S8700 Media Server ed S8500 Media Server
155
Armadio schede per DEFINITY Server SI,
DEFINITY Server R, S8700 Media Server ed
S8500 Media Server
157
• MCC1 Media Gateway
158
Armadio ausiliario
160
Armadio Port Network per DEFINITY Server R o SI
160
Armadio Port Network per Avaya S8700 Media Server
160
Armadio Port Network per Avaya S8500 Media Server
162
Armadio Expansion Port Network per DEFINITY Server R o SI
162
Ripiani
163
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
9
Indice
Ripiano schede di controllo per DEFINITY Server SI
Ripiano schede di controllo di duplicazione
per DEFINITY Server SI
165
Ripiano schede processore per DEFINITY Server R o SI
165
Ripiano schede di controllo di espansione per tutti i modelli di server
166
Ripiano schede di periferia per DEFINITY
Server SI o R, S8700 Media Server o
S8500 Media Server
168
Ripiano matrice di commutazione per
DEFINITY Server R o S8700 Media Server
169
Alimentatori e schede
171
• 1217A – Alimentatore a c.a.
171
• 631DA1 – Unità di alimentazione a c.a.
171
• 631DB1 – Unità di alimentazione a c.a.
171
• 649A – Unità di alimentazione a c.c.
172
• 650A – Unità di alimentazione a c.a.
172
• 655A – Alimentatore
173
Alimentazione d’ingresso
173
Alimentazione a c.a.
173
Alimentazione a c.c.
173
Bus
10
163
I2
C
173
LED frontalino 655A
174
Generazione suoneria 655A
174
676C – Alimentatore a c.c.
175
982LS – Limitatore di corrente
175
CFY1B – Limitatore di corrente
175
ED-1E568 DEFINITY AUDIX R4
175
J58890MA-1 – Piattaforma ad applicazioni
multiple per DEFINITY (MAPD)
175
NAA1 – Adattatore cavo a fibre ottiche
176
TN429D – Identificazione della linea della
chiamata entrante (ICLID)
176
TN433 – Sintetizzatore di voce
176
TN436B – Linea a selezione passante (8 porte)
176
TN438B – Linea centrale telefonica (8 porte)
176
TN439 – Giunzione (4 porte)
177
TN457 – Sintetizzatore di voce
177
TN459B – Linea a selezione passante (8 porte)
177
TN464GP – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) o E1 (32 canali)
177
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice
TN465C – Linea centrale telefonica (8 porte)
178
TN479 – Linea analogica (16 porte)
178
TN497 – Giunzione (4 porte)
179
TN553 – Linea dati pacchetto
179
TN556D – Interfaccia S/T-NT ISDN-BRI a 4 fili (12 porte)
179
TN568 – Sistema di posta vocale DEFINITY
AUDIX 4.0 (parte della ED-1E568)
179
TN570D – Interfaccia di espansione
180
TN572 – Clock matrice di commutazione
180
TN573B – Interfaccia matrice di commutazione per DEFINITY R
180
TN577 – Gateway pacchetti
181
TN725B – Sintetizzatore di voce
181
TN726B – Linea dati (8 porte)
181
TN735 – Linea MET (4 porte)
181
TN744E – Classificatore chiamate e rivelatore di toni (8 porte)
182
TN746B – Linea analogica (16 porte)
182
TN747B – Linea centrale telefonica (8 porte)
183
TN750C – Annuncio registrato (16 canali)
183
TN753B – Linea a selezione passante (8 porte)
184
TN754C – Linea digitale DCP (4 fili, 8 porte)
184
TN755B – Unità alimentazione neon
184
TN758 – Modem raggruppati (2 porte)
185
TN760E – Giunzione (4 fili, 4 porte)
185
TN762B – Linea ibrida (8 porte)
185
TN763D – Linea ausiliaria (4 porte)
185
TN767E – Interfaccia DS1, T1 (24 canali)
185
TN769 – Linea analogica (8 porte)
186
TN771DP – Manutenzione e prova
187
TN775C – Manutenzione
188
TN780 – Sincronizzazione e toni
188
TN787K – Interfaccia multimediale
188
TN788C – Condizionamento voce multimediale
189
TN789B – Controllore radio
189
TN791 – Linea ospite analogica (16 porte)
189
TN792 – Interfaccia di duplicazione
190
TN793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte)
191
TN797 – Scheda di linea o interno analogica (8 porte)
191
TN799DP – Interfaccia Control LAN (C-LAN)
192
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
11
Indice
12
TN801 – MAPD (Interfaccia Gateway LAN)
192
TN802B – MAPD (gruppo interfaccia IP)
192
TN1648B – Accesso e manutenzione sistema (SYSAM)
193
TN1650B – Memoria
194
TN1654 – Convertitore DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali)
194
TN1655 – Interfaccia pacchetti
194
TN1657 – Unità disco
195
TN2138 – Linea di centrale telefonica (8 porte)
195
TN2139 – Linea a selezione passante (8 porte)
195
TN2140B – Giunzione (4 fili, 4 porte)
195
TN2146 – Linea a selezione passante (8 porte)
195
TN2147C – Linea centrale telefonica (8 porte)
195
TN2181 – Linea digitale DCP (2 fili, 16 porte)
196
TN2182C – Sincronizzazione e toni, rivelatore
di toni e classificatore chiamate (8 porte)
196
TN2183/TN2215 – Linea analogica multi-paese (16 porte)
196
TN2184 – Linea DIOD (4 porte)
196
TN2185B – Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili, 8 porte)
197
TN2198B – Interfaccia U ISDN-BRI (2 fili, 12 porte)
197
TN2199 – Linea centrale telefonica (3 fili, 4 porte)
198
TN2202 – Generatore di suoneria
198
TN2207 – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali)
199
TN2209 – Giunzione (4 fili, 4 porte)
199
TN2211 – Unità ottica
199
TN2214B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte)
200
TN2215/TN2183 – Linea analogica
multi-paese (16 porte, offerte internazionali o
Stati Uniti e Canada solo per categoria di offerta B)
200
TN2224B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte)
201
TN2242 – Linea digitale
201
TN2301 – Commutatore logico
201
TN2302AP – IP Media Processor
202
TN2305B – Interfaccia linea ATM-CES/Port
Network per fibre ottiche multimodali
202
TN2306B – Interfaccia linea ATM-CES/Port
Network per fibre ottiche monomodali
202
TN2308 – Linea a selezione passante (8 porte)
202
TN2312BP – Interfaccia server IP
202
Adattatori I/O
204
Compatibilità
204
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice
Numero di schede IPSI per configurazione
205
TN2313AP – Interfaccia DS1 (24 canali)
205
TN2314 – S8100 Media Server
206
TN2401 – Interfaccia pacchetti/Controllo della rete per SI
206
TN2401/TN2400 – Gruppo complessivo
interfaccia pacchetti di rete per aggiornamenti SI
206
TN2402 – Processore
207
TN2404 – Processore
207
TN2464BP – Interfaccia DS1 con soppressione dell’eco, T1/E1
207
TN2501AP – Annuncio vocale sulla rete locale (VAL)
208
TN2793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte)
208
TNCCSC-1 – Convertitore PRI/DASS
209
TNCCSC-2 – Convertitore PRI/DPNSS
209
TNCCSC-3 – Convertitore PRI/DPNSS
209
TN-C7 – Convertitore PRI/SS7
210
TN-CIN – Multiplexer fonia/fax/dati
210
UN330B – Interfaccia di duplicazione
210
UN331C – Processore
211
UN332C – Memoria di massa/Controllo della
rete per DEFINITY Server R
211
Moduli multimediali
213
• MM312 DCP Media Module
213
• MM314 LAN Media Module
214
• MM340 E1/T1 Media Module
215
• MM342 USP WAN Media Module
216
• MM710 T1/E1 Media Module
217
Soppressione dell’eco
217
Funzione CSU
218
Funzioni loopback/BERT
218
Impedenza E1
218
Jack Bantam
218
LED
218
Connettore DCE DB-25
219
Jack di loopback
219
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
13
Indice
• MM711 Analog Media Module
220
Interfacce esterne: lato linea della centrale telefonica
220
ID chiamante
221
Requisiti dell’interfaccia di linea analogica
221
Compressione-decompressione
221
• MM712 DCP Media Module
222
Interfaccia hardware
222
• MM714 Analog Media Module
223
• MM720 BRI Media Module
224
• MM722 BRI Media Module
225
• MM760 VoIP Media Module
226
Interfaccia Ethernet
226
Compressione vocale
226
Componenti opzionali
227
• Componenti opzionali per l’S8100 Media Server
Gateway multimediali
227
Schede
227
Schede di alimentazione
227
Schede di linea (interno)
227
Schede di linea
228
Schede di controllo
228
Schede di servizio
228
Schede per applicazioni
229
Schede di periferia
229
Adattatori
229
Telefoni Avaya
229
Telefoni IP
229
Telefoni digitali
229
Vivavoce SoundStation
230
Telefoni analogici
230
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
230
Senza fili
230
Consolle
230
• Componenti opzionali: S8300 Media Server abbinato al
G700 Media Gateway
14
227
231
Gateway multimediali
231
Moduli multimediali per il G700 Media Gateway
231
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice
Telefoni Avaya
231
Telefoni IP
231
Telefoni digitali
231
Telefoni analogici
232
Telefoni senza fili
232
Vivavoce
232
• Componenti opzionali: S8500
233
Gateway multimediali
233
Schede
233
Alimentazione
233
Schede di linea (interno)
233
Schede di linea
234
Schede di controllo
234
Schede di servizio
235
Schede per applicazioni
235
Schede di periferia
235
Telefoni Avaya
235
Telefoni IP
235
Telefoni digitali
236
Vivavoce SoundStation
236
Telefoni analogici
236
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
236
Telefoni senza fili
236
Consolle
236
• Componenti opzionali per l’S8700 Media Server in
una configurazione IP Connect
237
Gateway multimediali
237
Schede
237
Schede di linea (interno)
237
Schede di linea
237
Schede di controllo
238
Schede di servizio
238
Schede per applicazioni
238
Schede di periferia
238
Telefoni Avaya
239
Telefoni IP
239
Telefoni digitali
239
Vivavoce SoundStation
239
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
15
Indice
Telefoni analogici
239
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
239
Telefoni senza fili
239
Consolle
240
• Componenti opzionali: S8700 – Portante voce su CSS o ATM
Gateway multimediali
241
Schede
241
Alimentazione
241
Schede di linea (interno)
241
Schede di linea
242
Schede di controllo
242
Schede di servizio
243
Schede per applicazioni
243
Schede di periferia
243
Telefoni Avaya
243
Telefoni IP
243
Telefoni digitali
244
Vivavoce SoundStation
244
Telefoni analogici
244
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
244
Telefoni senza fili
244
Consolle
244
• Componenti opzionali per DEFINITY Server CSI
245
Gateway multimediali
245
Schede per DEFINITY Server CSI
245
Schede di alimentazione
245
Schede di linea (interno)
245
Schede di linea
245
Schede di controllo
246
Schede di servizio
246
Schede per applicazioni
247
Schede di periferia
247
Adattatore
247
Telefoni Avaya per DEFINITY Server CSI
16
241
247
Telefoni IP
247
Telefoni digitali
247
Vivavoce SoundStation
248
Telefoni analogici
248
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice
Telefoni per atmosfera esplosiva
248
Telefoni senza fili
248
Consolle
248
• Componenti opzionali per DEFINITY Server SI
249
Gateway multimediali
249
Schede per DEFINITY Server SI
249
Schede di alimentazione
249
Schede di linea (interno)
249
Schede di linea
250
Schede di controllo
250
Schede di servizio
251
Schede per applicazioni
251
Schede di periferia
251
Telefoni Avaya per DEFINITY Server SI
251
Telefoni IP
251
Telefoni digitali
252
Vivavoce SoundStation
252
Telefoni analogici
252
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
252
Senza fili
252
Consolle
252
• Componenti opzionali per DEFINITY Server R
253
Gateway multimediali
253
Schede
253
Schede di alimentazione
253
Schede di linea (interno)
253
Schede di linea
254
Schede di controllo
254
Schede di servizio
255
Schede per applicazioni
255
Schede di periferia
255
Telefoni Avaya
255
Telefoni IP
255
Telefoni digitali
256
Vivavoce SoundStation
256
Telefoni analogici
256
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
256
Senza fili
256
Consolle
256
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
17
Indice
Telefoni e vivavoce
257
• Telefoni Avaya
257
Telefoni IP Avaya
257
Telefono IP Avaya 4602
257
Telefono IP Avaya 4602SW
258
Telefono IP Avaya 4606
258
Telefono IP Avaya 4610SW
259
Telefono IP Avaya 4612
260
Telefono IP Avaya 4620
261
Telefono IP Avaya 4620SW
262
Telefono IP Avaya 4624
263
Telefono IP con schermo Avaya 4630
264
Telefono IP Avaya 4630SW
265
Telefoni digitali Avaya
265
Telefono digitale Avaya 2402
265
Telefono digitale Avaya 2420
266
Telefoni digitali Avaya 6402 e 6402D
267
Telefono digitale Avaya 6408D+
267
Telefono digitale Avaya 6416D+M
268
Telefono digitale Avaya 6424D+M
269
Telefono digitale Avaya Callmaster IV (603F)
271
Telefono digitale Avaya Callmaster V (607A)
271
Telefono digitale Avaya Callmaster VI (606A)
272
Consolle per operatore Avaya
273
Consolle per operatore Avaya 302D
273
Avaya Softconsole
273
Telefoni analogici Avaya
274
Terminali analogici Avaya 2500 e 2554
274
Telefono analogico Avaya 6211
276
Telefono analogico Avaya 6219
276
Telefono Avaya 2520B per atmosfera esplosiva
277
Telefoni senza fili Avaya
278
Avaya TransTalk 9040
278
• Alimentazione per telefoni IP Avaya
18
279
Alimentazione per telefoni IP Avaya 4602 e Avaya 4620
279
Alimentazione per telefoni IP Avaya 4606, 4612 e 4624
279
Alimentazione per telefoni IP Avaya 4630
280
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice
• Vivavoce SoundPoint e SoundStation
281
Vivavoce SoundPoint 3127
281
Caratteristiche principali
281
Modelli
281
Vivavoce SoundStation 3127
281
Caratteristiche principali
282
Modelli
282
Vivavoce per audioconferenza SoundStation Premier 3127
283
Caratteristiche principali
283
Modelli
283
Unità UPS Avaya
• UPS Avaya Serie 1 (AS1)
Gruppo di continuità (UPS) Online AS1 1000 VA 120 V
I modelli da 1000 VA 120 V comprendono i seguenti accessori
UPS Online AS1 1000 VA 230 V
I modelli da 1000 VA 230 V comprendono i seguenti accessori
UPS Online AS1 1500 VA 120 V
Il modello AS1 1500 VA comprende i seguenti accessori
UPS Online AS1 1500 VA 230 V
I modelli da 1500 VA 230 V comprendono i seguenti accessori
Moduli accessori UPS
285
285
285
285
285
286
286
286
287
287
287
Modulo batteria ampliata EBM24 1000 VA
287
Modulo batteria ampliata per UPS EBM48 1500-2000 VA
288
MODULO SNMP 1000-2000 VA
288
MODULO DI DISTRIBUZIONE BYPASS 120 V
1000-1500 VA
288
MODULO DI DISTRIBUZIONE BYPASS UPS
MOD S1 1000-2000 VA
288
Centrali Ethernet Avaya
• Centrali Ethernet Avaya P330
Caratteristiche della linea di prodotti Avaya P330
289
289
289
Negoziazione automatica
290
Controllo della congestione
290
VLAN
290
VLAN multiple per porta
290
Leaky VLAN
291
Classificazione di porta
291
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
19
Indice
Protocolli di acquisizione TIME di rete
291
Protezione MAC
291
Gruppo aggregazione collegamento (LAG)
291
Filtraggio IP Multicast
291
Protezione RADIUS
292
Ridondanza di porta
292
Ridondanza tra moduli
292
Ridondanza di gruppo
292
Sostituibile a caldo
292
Alimentazione di emergenza
292
Ventole
293
Ridondanza di agente di gestione della rete (NMA)
293
Scaricamento di software
293
Standard P330 supportati dalla Avaya
IEEE
293
IETF
293
Gestione della rete Avaya P330
294
Avaya P330 Device Manager (Embedded Web)
294
Interfaccia riga di comando (CLI) Avaya P330
294
CajunView
294
Monitoraggio della rete Avaya P330
294
Duplicazione di porta
295
SMON
295
• Centrali Ethernet Avaya P133 e P134
20
293
296
Avaya P133G2
296
Avaya P134G2
296
Caratteristiche generali delle centrali P133G2 e P134G2
296
Interfacce
297
Standard supportati
297
Caratteristiche fisiche
297
Condizioni ambientali
297
Consumo
297
Omologazioni
297
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice
Requisiti della sede
299
• Informazioni su montaggio in rack, temperatura e
umidità per il G600 Media Gateway
299
• Dissipazione di calore per il G600 Media Gateway
300
Specifiche di dissipazione di calore per un
G600 Media Gateway tipico
300
• Specifiche del G650
Requisiti di alimentazione
301
301
Alimentazione a c.a.
301
Alimentazione a c.c.
301
Output di potenza
301
Dimensioni
302
Condizioni di esercizio
302
• Requisiti ambientali per il G700 Media Gateway
303
• Requisiti di alimentazione per il G700 Media Gateway
304
Protezione termica
304
Ripristino manuale
304
Interruttori differenziali e centrali di carico a c.a.
304
Distribuzione dell’alimentazione a c.a.
304
Messa a terra a c.a./impianto di messa a terra di protezione
305
• Specifiche ambientali dell’S8500 Media Server
306
• Altitudine, pressione atmosferica e purezza dell’aria
per l’S8700 Media Server
307
Purezza dell’aria
307
• Temperatura e umidità per l’S8700 Media Server
308
• Specifiche EMI e RFI per l’S8700 Media Server
309
• Specifiche di alimentazione per l’S8700 Media Server
310
BTU
• Certificazione di conformità per l’S8700 Media Server
310
311
Norme di sicurezza e omologazioni del prodotto
311
Standard e omologazioni di compatibilità
elettromagnetica (EMC)
311
• Montaggio su rack di dati e carico sul pavimento del
gateway multimediale per l’S8700 Multi-Connect
312
Rack da 19 pollici
312
S8700 Media Server
312
Unità UPS Avaya 700VA o 1500VA
312
Centrali Ethernet Avaya
313
Gateway multimediali
313
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
21
Indice
• Requisiti della sede per DEFINITY
314
Altitudine, pressione atmosferica e purezza
dell’aria per DEFINITY
Altitudine e pressione atmosferica
314
Purezza dell’aria
314
• Dimensioni e distanze degli armadi
315
• Requisiti di carico su pavimento
316
• Requisiti di alimentazione
317
Alimentatore a c.a. globale MCC
317
Alimentazione a c.a.
317
Fonti di alimentazione a 60 Hz in DEFINITY Server R
317
Fonti di alimentazione a 50 Hz in DEFINITY Server R
318
Alimentazione a c.c.
320
Amperaggio degli interruttori differenziali per
armadi a c.a. e c.c.
321
Sistema di alimentazione MCC1
321
Distribuzione dell’alimentazione a c.a.
322
Interruttore differenziale
323
Batterie da 48 V c.c.
323
Caricabatterie
324
Relè di alimentazione a c.c.
324
Filtri EMI
324
Generatore di suoneria
324
Fusibili
324
Alimentazione di emergenza
325
UPS
325
Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.a. (J58890CH-1)
325
Alimentazione di emergenza
325
Batterie piccole
326
Batterie grandi
326
Distribuzione dell’alimentazione a c.c.
22
314
327
Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.c. (J58890CF-2)
327
Isolamento di terra
328
Convertitore di alimentazione a c.c. (649A)
329
Messa a terra a c.a. e c.c.
330
Impianti di messa a terra regolamentari
330
Impianti di messa a terra protettivi
330
Impianti di messa a terra regolamentari per piani
331
Conduttore di terra accoppiato
331
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice
Sistemi di alimentazione SCC1
331
Alimentatore a c.a. (1217A)
331
Alimentazione a c.c. (676C)
332
Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.c. (J58890CG)
332
Armadio con raddrizzatore a c.c. potenziato (J58890R)
332
Alimentatore a c.a. CMC1 (650A)
333
UPS CMC1
333
Ventole di raffreddamento dell’armadio
333
Unità ventole CMC1
333
Ventole MCC1
334
Unità ventole SCC1
334
Protezione del sistema
334
Protezione da tensioni pericolose
334
Protezione da sovratensione
335
Protezione dalle correnti di dispersione
335
Protezione da fulmini
335
Protezione da terremoti
336
• Temperatura e umidità per DEFINITY
Configurazioni cliente
337
339
• Piccole aziende
339
• Soluzione per aziende di medie dimensioni
341
• Grandi aziende
342
• Configurazioni per succursali e sedi multiple
344
Configurazione per succursali
344
Ambiente multi-sede
346
Indice analitico
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
347
23
Indice
24
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Panoramica
Panoramica del documento
Panoramica
Panoramica del documento
Il portafoglio di applicazioni Avaya Communication Manager consente alle aziende sfruttare la potenza
delle reti convergenti voce/dati basate su IP. Questo portafoglio di applicazioni, basate sul potente e
robusto software Avaya Communication Manager, gestisce server multimediali, gateway multimediali, la
suite Integrated Management (strumenti di gestione della rete) e dispositivi di comunicazione Avaya.
Le applicazioni Avaya Communication Manager consentono alle aziende di analizzare l’operatività delle
proprie reti di comunicazione esistenti, di rivalutare in quale ambito l’introduzione della telefonia IP può
massimizzare il ritorno sull’investimento e infine di ridisegnare la rete in modo da realizzare questi
obiettivi. Le possibilità sono pressoché illimitate grazie all’architettura flessibile e modulare dei prodotti
Avaya e al suo impegno nella progettazione di software e hardware conforme agli standard.
La Avaya continua ad offrire alle aziende innovazioni nelle applicazioni vocali. Communication Manager
offre un nuovo e più elevato livello di scalabilità per fornire dispositivi di rete per configurazioni che
comprendono da 20 fino a un milione di utenti. Avaya Communication Manager è inoltre un’applicazione
software vocale altamente scalabile e affidabile caratterizzata da:
• potenti funzioni per la gestione dell’elaborazione delle chiamate e dei centri di contatto
• un’interfaccia di programmazione delle applicazioni (API) largamente diffusa in grado di
supportare sia applicazioni Avaya che di terzi
I server e i gateway multimediali Avaya consentono di rivalutare la connessione in rete in modo
intelligente, aggiungendo caratteristiche di scalabilità ed affidabilità di fascia alta in grado di supportare
applicazioni mission critical in un ambiente con apparecchi di più produttori distribuito e al tempo stesso
sicuro. Per fornire alle aziende la massima flessibilità, i componenti server e gateway della famiglia di
applicazioni Avaya Communication Manager adottano un approccio modulare di tipo misto. È possibile
utilizzare un’ampia gamma di configurazioni personalizzate per soddisfare un ventaglio di esigenze
aziendali:
• dalle piccole aziende con una singola sede (che intendono espandersi implementando una rete IP
convergente per 200 dipendenti)
• fino a complesse reti convergenti multinazionali (in grado di supportare 10.000 utenti di
applicazioni di fonia/dati e oltre)
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
25
Panoramica
Server multimediali Avaya
Server multimediali Avaya
La linea di server multimediali Avaya offre una potente piattaforma applicativa basata su sistemi
operativi standard in grado di supportare la connessione in rete IP distribuita e l’elaborazione
centralizzata delle chiamate su reti multiprotocollo. Questi server sono disponibili come soluzione
integrata con altri server o possono operare in modo indipendente.
I server multimediali Avaya hanno le seguenti caratteristiche e vantaggi.
• L’elaborazione ridondante e resiliente delle chiamate e dei contenuti multimediali supporta la
cruciale continuità aziendale.
• L’ambiente informatico conforme agli standard supporta i sistemi operativi Linux, Microsoft
Windows e Avaya DEFINITY®.
• La connessione in rete IP distribuita e resiliente supporta ambienti di campus, multi-sede globale
e di filiale.
Gateway multimediali Avaya
I gateway multimediali Avaya sono componenti hardware sovrapponibili e modulari che forniscono
funzionalità che consentono di gestire applicazioni di dati, fonia, fax, video e messaggistica di rete. Essi
supportano sia il traffico di portante che di segnalazione instradato tra reti a commutazione di pacchetti e
di circuito. I gateway multimediali Avaya sono ottimizzati per la telefonia di livello aziendale e
forniscono una varietà di opzioni di messa in opera flessibili, sia in ambienti IP al 100% che in ambienti
misti, come IP e TDM.
I gateway multimediali Avaya hanno le seguenti caratteristiche e vantaggi.
•
•
•
•
•
26
Interoperabili con reti di dati conformi agli standard
Soluzioni con componenti configurabili, sovrapponibili e modulari
Funzionalità ridondate
Connessione in rete distribuita
Compatibile con gli armadi dei sistemi tradizionali Avaya
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Panoramica
Avaya Integrated Management
Avaya Integrated Management
Progettato per un ambiente di rete convergente, Avaya Integrated Management fornisce un set completo
di strumenti software conformi agli standard che facilitano la gestione di infrastrutture di rete complesse
(sia per le comunicazioni vocali che per quelle di dati) tramite un’interfaccia utente comune basata sul
Web. Ciò consente di incrementare il tempo di attività della rete, aumentare la produttività del personale e
ridurre i costi operativi.
Integrated Management ha le seguenti caratteristiche e vantaggi.
• Visualizzazione del sistema basata sul Web di server multimediali, gateway multimediali e
telefoni IP Avaya
• Monitoraggio Voice over IP: consente il monitoraggio centralizzato, leader nel settore, della
qualità della rete basata su informazioni di terminazione
• Piattaforma compatibile con le directory LDAP (Lightweight Directory Access Protocol):
consente l’integrazione delle attività gestionali con i processi aziendali
• Gestione on-demand della telefonia e delle altre funzioni: fornisce agli utenti gli strumenti di
personalizzazione necessari
Dispositivi di comunicazione Avaya
Innovativi e conformi agli standard, in grado di offrire nuove opportunità di mobilità: la Avaya offre una
vasta scelta di dispositivi di comunicazione flessibili, intelligenti, mobili e facili da utilizzare per
soddisfare le esigenze specifiche di ogni singola società. Viene coperta l’intera gamma, dai telefoni
analogici e digitali fino ai telefoni IP. Le caratteristiche principali del portafoglio di prodotti
comprendono quanto segue.
• Avaya IP Softconsole: una consolle dell’operatore software che consente di sfruttare le
caratteristiche e le funzionalità delle consolle per operatore di fascia alta su reti convergenti
• Avaya IP Softphone per Pocket PC: porta le funzionalità complete del telefono d’ufficio Avaya
sul palmare Pocket PC
• Avaya 4630 Screenphone: un telefono con schermo a sfioramento a colori con accesso Web
I dispositivi di comunicazione IP della Avaya sono supportati senza requisiti di alimentazione speciali.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
27
Panoramica
Dispositivi di comunicazione Avaya
28
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server CSI
DEFINITY Server CSI
Panoramica
Avaya Communication Manager su un DEFINITY® Server CSI è una soluzione per aziende di medie
dimensioni con una sede avente da 50 a 900 terminali. Questa soluzione utilizza schede DEFINITY TN,
software Avaya Communication Manager e CMC1 Media Gateway. Per un’azienda è facile e conveniente
passare dal DEFINITY Server CSI ad un’altra soluzione Avaya man mano che l’azienda si espande.
Grazie alla possibilità di riutilizzare tutte le applicazioni DEFINITY CSI e la quasi totalità dell’hardware,
l’investimento iniziale è protetto.
DEFINITY Server CSI può essere utilizzato presso una singola sede o essere connesso in rete in più sedi.
Ad esempio, DEFINITY Server CSI potrebbe fornire una soluzione per un ufficio satellite all’interno di
un’azienda più grande oppure per succursali in tutto il mondo. Le aziende con più sedi possono utilizzare
funzioni di diagnostica e allarmi remote per gestire DEFINITY Server CSI da una sede centrale.
L’amministratore può gestire il sistema da una sede centrale utilizzando uno strumento di amministrazione del sistema.
Descrizione dettagliata
Descrizione di alto livello del DEFINITY Server CSI.
•
•
•
•
•
Ideale per piccole sedi singole, ambienti multi-sede e succursali
Supporta fino a 1300 porte
Supporta 400 linee e 900 terminali
Utilizza il software Avaya Communication Manager
Amministrazione uniforme sulla rete del cliente utilizzando una soluzione interamente basata su
prodotti Avaya
• Interfaccia utente uniforme sulla rete del cliente utilizzando una soluzione interamente basata su
prodotti Avaya
Configurazione
DEFINITY Server CSI è composto dai seguenti componenti principali.
• Una scheda processore TN2402
• Una scheda di sincronizzazione e toni TN2182
• Un CMC1 Media Gateway
Le sezioni seguenti descrivono ciascun componente.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
29
Server multimediali
DEFINITY Server CSI
Scheda processore TN2402
La scheda processore TN2402 risiede nello slot 1 dell’armadio A. Questa scheda contiene 32 MB di
memoria DRAM e 32 MB di memoria flash. Il software è memorizzato nella memoria flash e su un
supporto rimovibile attraverso una Flash-ROM che si inserisce direttamente nella scheda processore
TN2402. La memoria sulla scheda processore contiene il programma generico e le configurazioni del
sistema. La cartuccia contiene una copia delle configurazioni del sistema e il registro errori.
Le funzionalità aggiuntive comprendono quanto segue.
•
•
•
•
•
Interfaccia per una PC-card di memoria ATA da 5 V
Tre interfacce RS232 esterne [CD1]
Interfaccia terminale SAT
SMDR/stampante altra interfaccia DTE
Connessione per modem esterno per la comunicazione degli allarmi
Scheda di sincronizzazione e toni (TN2182)
La scheda di sincronizzazione e toni TN2182B integra le funzioni di generatore di toni, rivelatore di
toni/classificatore chiamate, clock di sistema e sincronizzazione su una singola scheda per tutte le
configurazioni di affidabilità del sistema. La TN2182 supporta otto porte per il rilevamento dei toni e
consente il guadagno o la perdita applicati ai segnali PCM ricevuti dal bus.
CMC1 Media Gateway
Il CMC1 Media Gateway ha le seguenti caratteristiche.
• Dimensioni di 25,5 pollici di larghezza, 24,5 pollici di altezza e 11,3 pollici di profondità. È stato
progettato per essere montato a parete. Installarlo sul pavimento o su un tavolo laddove necessario.
• Dieci slot di porta universali più uno slot per unità di alimentazione per CMC1.
• Dispone solo di opzione di affidabilità standard.
• È limitato ad una PN composta da un massimo di tre CMC1 Media Gateway. Una PN è composta
da un CMC1 di controllo designato “A”. Il secondo e terzo CMC1 sono opzionali e sono detti
rispettivamente armadi “B” e “C”. L’identificatore dell’indirizzo dell’armadio all’interno della
PN viene impostato tramite l’interruttore DIP sul backplane.
• Le schede vengono inserite ed estratte dal lato sinistro. I collegamenti I/O dell’armadio si
effettuano dal lato destro.
• I CMC1 in una Port Network sono interconnessi tramite cavi bus TDM/LAN schermati.
• Il CMC1 viene alimentato solo a c.a. Non sono disponibili batterie interne e alcuna opzione di
alimentazione a c.c.
• Due ventole da 12 V c.c. a velocità variabile integrate sul fondo dell’armadio provvedono al
raffreddamento del CMC1. Le ventole spingono l’aria attraverso un filtro verso l’alto nell’armadio.
L’aria esce dal retro dell’armadio. Il controllo della velocità viene fornito dall’alimentatore globale
650A. Il 650A varia la tensione di ingresso della ventola entro un intervallo compreso tra 8 V c.c.
e 14 V c.c. in base ad un termosensore montato nell’alimentatore stesso. Il gruppo di ventilazione
comprende le due ventole, un telaio su cui sono fissate le ventole, i cavi e un connettore che si
inserisce nel backplane. Il gruppo è facilmente installabile ed estraibile. In caso di guasto ad una
ventola, deve essere sostituito l’intero gruppo.
Il guasto di una ventola darà luogo alle seguenti condizioni.
— Un allarme attraverso l’alimentatore che apparirà al sistema
— La restante ventola girerà ad alta velocità
— Il LED rosso sul frontalino della scheda dell’alimentatore globale 650A si accenderà
30
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server CSI
Affidabilità e recupero
DEFINITY Server CSI fornisce le seguenti funzionalità.
• È in grado di far fronte a picchi di tensione di lieve entità, compresi quelli causati da fulmini fino
a 2500 V di picco, senza interruzione del servizio. È possibile acquistare dispositivi di protezione
da transienti per una maggiore protezione.
• È in grado di funzionare in condizioni di temperatura e umidità al di sopra della media.
• In caso di caduta dell’alimentazione elettrica, ripristina automaticamente l’ultima versione salvata
delle configurazioni dell’utente eseguendola al riavvio del sistema.
• Supporta la funzionalità di diagnostica remota che consente la risoluzione dei problemi e la
manutenzione rapide.
• Esegue diagnosi e correzione automatica di numerosi errori di sistema. Se è necessaria ulteriore
assistenza tecnica, DEFINITY Server CSI utilizza un modem esterno per effettuare una chiamata
al supporto tecnico.
• Esegue automaticamente routine di manutenzione standard.
• Effettua automaticamente il backup di tutte le configurazioni dell’utente ogni giorno a
mezzanotte.
• La configurazione a singolo processore fornisce il 99,9% di affidabilità.
Capacità di sistema
Tipo
Capacità
Numero massimo di linee
400
Numero massimo di terminali
900
Numero massimo di porte
1300 (limitato dagli slot, non dal software)
Numero massimo di terminazioni IP
390
Avaya Communication Manager
DEFINITY Server CSI utilizza il software Avaya Communication Manager per realizzare soluzioni di
elaborazione delle chiamate in ambienti aziendali piccoli e grandi. Per ulteriori informazioni su queste
soluzioni, consultare Panoramica di Avaya Communication Manager.
Avaya Communication Manager è un’applicazione di telefonia aperta, scalabile, altamente affidabile e
sicura che fornisce funzionalità per gli utenti e per la gestione del sistema, instradamento intelligente
delle chiamate, integrazioni ed ampliamenti con altre applicazioni e connessione in rete per le
comunicazioni aziendali. Communication Manager offre oltre 500 funzioni nelle seguenti categorie.
•
•
•
•
•
Call Center
Funzioni di telefonia
Localizzazione
Collaborazione
Mobilità
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
31
Server multimediali
DEFINITY Server CSI
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Messaggistica
Telelavoro
Gestione del sistema
Affidabilità
Protezione, riservatezza e sicurezza
Settore turistico-alberghiero e ospedaliero
Funzioni per l’operatore
Connessione in rete
Instradamento intelligente delle chiamate
Interfacce di programmazione delle applicazioni
Dispositivi ausiliari
Di seguito è riportato un elenco parziale dei dispositivi ausiliari forniti dalla Avaya.
• Messaggistica vocale e risposta come INTUITY AUDIX
• Strumenti per call center come Avaya Call Management System, NICE Analyzer, Avaya Call
Recording, Avaya Visual Vectors e Avaya Basic Call Management System Reporting Desktop
•
•
•
•
•
•
•
32
Stampante di sistema
Stampante per resoconti
Sistemi di contabilità delle chiamate
Registrazione dei dati delle chiamate (CDR)
Avaya Site Administration (ASA)
DEFINITY Network Management (DNM)
DEFINITY Translator ATM Manager (DTA)
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8100 Media Server abbinato al CMC1 o G600 Media Gateway
Avaya S8100 Media Server abbinato al CMC1 o G600
Media Gateway
Panoramica
L’Avaya S8100 Media Server abbinato al CMC1 o G600 Media Gateway è una soluzione completa per
aziende medio-piccole e per le succursali di società con più sedi. L’S8100 Media Server utilizza il
sistema operativo Windows 2000. Il software Avaya Communication Manager, l’applicazione di
messaggistica Avaya MultiVantage INTUITY™ AUDIX® e Avaya Site Administration sono applicazioni
coresidenti sulla piattaforma. Una connessione Ethernet opzionale dall’S8100 Media Server alla rete
locale del cliente consente di accedere facilmente alle funzioni di amministrazione.
L’S8100 Media Server fornisce una gamma completa di funzionalità di comunicazione globale, incluse le
esigenze di fonia e collegamenti di linee tradizionali e la tecnologia Voice over IP (VoIP). L’S8100 Media
Server con il G600 o il CMC1 Media Gateway supporta fino a 450 terminali e 300 linee.
Descrizione dettagliata
Questa sezione fornisce informazioni su quanto segue.
•
•
•
•
•
•
S8100 Media Server con un CMC1 o G600 Media Gateway
Componenti standard
Componenti opzionali
Affidabilità
Protezione del sistema
Amministrazione
S8100 Media Server con un CMC1 o G600
Media Gateway
• Applicazioni coresidenti
— Avaya INTUITY AUDIX: un sistema di posta vocale integrato dotato di otto porte e
100 ore di capacità di memorizzazione
— Avaya Communication Manager: per informazioni consultare Panoramica di Avaya
Communication Manager, 555-233-767IT
— Server DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) e server TFTP (Trivial File
Transfer Protocol)
• Configurazioni cliente
— Sedi singole
— Sedi multiple e succursali – Communication Manager è caratterizzato da una modalità di
utilizzo comune ed uniforme su tutta la rete del cliente
• Tecnologia VoIP. Con l’aggiunta di una CLAN e di schede IP Media Processor, l’S8100 Media
Server con il CMC1 Media Gateway fornisce funzioni complete di gateway IP e gatekeeper IP per
supportare capacità 100% VoIP
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
33
Server multimediali
Avaya S8100 Media Server abbinato al CMC1 o G600 Media Gateway
• Call Center – Fino a 100 agenti
— Avaya CMS e Basic Call Management Reporting Desktop
— Funzionalità di annunci su scheda: Avaya S8100 Media Server supporta otto porte di
annunci integrati e un’ora di dialoghi non compressi tramite un processore vocale e di
segnale su scheda. Questi annunci vengono memorizzati sul disco fisso dell’S8100 Media
Server ed è possibile effettuarne una copia di backup analogamente ai file di configurazione
del sistema Communication Manager. Inoltre, è possibile importare file *.wav standard
utilizzabili per gli annunci di sistema.
• Connettività di rete
— Modalità di trasferimento asincrono (ATM)
— Internet Protocol (IP)
— Supporta l’accesso ISDN-PRI (Integrated Services Digital Network Primary Rate
Interface), sistemi distribuiti (DCS) e reti private QSIG
Componenti standard
L’S8100 Media Server abbinato al CMC1 Media Gateway o al G600 Media Gateway contiene i seguenti
componenti.
• Una scheda classificatore chiamate TN744E che integra le funzioni di generazione di toni,
rivelazione di toni, classificazione delle chiamate, clock di sistema e sincronizzazione (la funzione
di generazione di toni inserisce i toni sui time slot del bus TDM).
• È possibile ordinare a parte un modem U.S. Robotics 839 Sportster.
• L’S8100 Media Server ha le seguenti caratteristiche.
— Scheda processore TN2314
— Sistema operativo Windows 2000
— Occupa due slot nel CMC1 Media Gateway o nel G600 Media Gateway
— Processori Intel Pentium III (500 MHz) e Motorola
— 256 MB di RAM sincrona dinamica (SDRAM)
— Un jack RJ45 Ethernet sul frontalino della scheda che fornisce un’interfaccia servizi per
facilitare l’installazione e la manutenzione della centrale
— Una porta RS232 per un modem esterno per accesso INADS durante il periodo di garanzia
e quando viene stipulato un contratto di manutenzione
— Un’unità disco fisso da 20 GB
— Porte virtuali per INTUITY™ AUDIX® e annunci di sistema
— Connettori per tastiera, monitor e mouse opzionali (forniti dal cliente)
• Il G600 Media Gateway ha le seguenti caratteristiche.
— Possibilità di collegare tra loro fino a tre G600 Media Gateway in una sola sede
— Sette slot universali per schede nel primo G600 Media Gateway
— Dieci slot universali per schede nel secondo e terzo G600 Media Gateway
— Possibilità di montaggio su pavimento o in rack
— Peso: da 18 a 22,5 kg
— Dimensioni: 30 × 48 × 55 cm
34
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8100 Media Server abbinato al CMC1 o G600 Media Gateway
• Il CMC1 Media Gateway ha le seguenti caratteristiche.
— Possibilità di collegare tra loro fino a tre CMC1 Media Gateway in una sede.
— Il primo CMC1 contiene l’S8100 Media Server e la scheda di sincronizzazione e toni
TN744E. Queste due schede occupano tre slot lasciando sette slot universali disponibili
per altre schede.
— Dieci slot universali disponibili nel secondo e terzo CMC1 Media Gateway per il
posizionamento di schede.
— Il CMC1 Media Gateway pesa da 22,5 a 27 kg.
— Le dimensioni del CMC1 Media Gateway sono 27,5 x 64 x 64 cm.
— Possibilità di montaggio su pavimento o a parete.
Componenti opzionali
L’S8100 Media Server abbinato al CMC1 Media Gateway o al G600 Media Gateway può utilizzare
anche i seguenti componenti opzionali.
• Schede Avaya con prefisso “TN”
• Le seguenti schede per VoIP:
— Control-LAN, detta anche C-LAN (TN799DP), che fornisce la connettività TCP/IP via
Ethernet o la connettività protocollo punto-a-punto (PPP) a dispositivi ausiliari.
— IP Media Processor (TN2302AP), che fornisce l’elaborazione del flusso multimediale.
• Telefoni Avaya supportati
— I telefoni analogici comprendono i telefoni serie 6200, 7100 e 8100.
— I telefoni digitali comprendono i telefoni serie 6400 e 8400.
— I telefoni IP comprendono i telefoni serie 4600.
• La Avaya raccomanda l’uso di un gruppo di continuità (UPS) per fornire un’alimentazione più
affidabile tra la fonte di alimentazione a c.a. e l’S8100 Media Server. Oltre a un’alimentazione
maggiormente affidabile, l’UPS fornisce un’alimentazione di riserva per poter eseguire un arresto
normale in caso di interruzione dell’alimentazione elettrica.
• Una centrale Ethernet.
Affidabilità
La Avaya incorpora nell’S8100 Media Server elevate caratteristiche di affidabilità e disponibilità.
La piattaforma server multimediale:
• rileva e corregge errori in tempo reale
• riduce al minimo il numero di componenti che possono causare un’interruzione dell’operatività
dell’intero sistema
• semplifica l’isolamento dei guasti dei componenti sostituibili
L’S8100 Media Server consente il rilevamento e la correzione degli errori, la riconfigurazione del sistema
e percorsi di segnalazione ai superiori per gli allarmi relativi agli elementi che influiscono sulle
prestazioni. Il software ripristina il funzionamento in caso di guasti intermittenti e continua a fornire il
servizio con una minima interruzione.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
35
Server multimediali
Avaya S8100 Media Server abbinato al CMC1 o G600 Media Gateway
Il sottosistema di manutenzione gestisce tre categorie di oggetti di manutenzione (MO): oggetti di
manutenzione hardware, processi software e relazioni tra i dati. Gli MO hardware vengono verificati,
posti in allarme e messi fuori servizio dal software. Quando il problema hardware viene isolato, l’oggetto
viene reinserito. Se in un processo software si verifica un problema, il processo viene ripristinato o
riavviato. Le relazioni tra i dati vengono analizzate e corrette.
I seguenti elementi di progettazione assicurano un’elevata disponibilità del sistema operativo
Windows 2000 sull’S8100 Media Server.
• Un complesso processore secondario su scheda supporta le funzioni di inizializzazione,
monitoraggio e ripristino per tutte le applicazioni in esecuzione sul sistema operativo Windows
2000 Server. Quando viene rilevato un problema, il complesso processore secondario esegue un
intervento correttivo per ridurre al minimo l’impatto sull’utente.
• Viene eseguito ad intervalli regolari il codice DiskKeeper di Executive Software incorporato per
eliminare problemi di frammentazione delle informazioni sul disco.
• Il sistema operativo è chiuso a tutte le applicazioni diverse da quelle fornite dal produttore. Ogni
applicazione viene collaudata preventivamente in modo approfondito per assicurare prestazioni
ottimali.
• Il registro eventi di Windows 2000 Server viene analizzato in modo proattivo per individuare
potenziali elementi che influiscono sul servizio. Se vengono rilevati elementi che stanno
influendo sul servizio, vengono generati allarmi che possono dar luogo alla visita presso il sito di
un tecnico dell’assistenza.
Per un’ulteriore affidabilità, il G600 Media Gateway utilizza un’unità ventole, un gruppo composto da
tre ventole sostituibili a caldo. L’unità ventole rileva automaticamente la temperatura e regola
opportunamente la velocità operativa di ciascuna ventola. In caso di guasto ad una ventola:
• il sistema genera un allarme, chiedendo ad un tecnico di sostituire l’unità ventole
• le altre due ventole aumentano la velocità di rotazione per fornire un raffreddamento sufficiente
per un massimo di alcune settimane
Protezione del sistema
L’S8100 Media Server abbinato a un CMC1 o un G600 Media Gateway fornisce le seguenti funzioni di
protezione.
• Sopravvivenza del sistema in caso di interruzioni di alimentazione di lieve entità senza
interruzione del servizio
• Ripristino automatico dell’ultima versione salvata delle configurazioni del cliente in seguito ad
un’interruzione dell’alimentazione
• Backup centralizzati e programmati delle informazioni essenziali del sistema presso le sedi
remote
Durante un’emergenza sono disponibili più copie delle configurazioni, delle informazioni sugli
abbonati INTUITY AUDIX e dei file del registro di sistema di Windows 2000 Server. Tali
informazioni archiviate possono essere ripristinate rapidamente. I backup possono essere salvati
sulla scheda PCMCIA fornita o su un altro server sulla rete locale.
• Le apparecchiature di trasferimento di emergenza sono un’opzione che taglia fino a sei linee
analogiche direttamente attraverso le linee analogiche della centrale telefonica (CO).
36
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8100 Media Server abbinato al CMC1 o G600 Media Gateway
Amministrazione
Sono disponibili vari metodi per amministrare l’S8100.
• Il server peer Web
• Una sessione Telnet
• Avaya Integrated Management Suite
Server peer Web
L’Avaya S8100 Media Server può essere amministrato tramite un’interfaccia Web che utilizza un server
peer Web attraverso una connessione di rete locale. L’amministratore può scaricare software, come
Message Manager, connettersi ad INTUITY AUDIX, pianificare un backup o visualizzarne i risultati e
ripristinare i file da esso.
Sessione Telnet
È possibile utilizzare un accesso in emulazione di terminale tramite una sessione Telnet.
Avaya Integrated Management
Avaya Integrated Management offre un set completo di soluzioni di gestione della rete e del sistema
basato sul Web in grado di supportare le soluzioni convergenti di fonia/dati Avaya. Integrated
Management riunisce le singole applicazioni in 5 offerte.
•
•
•
•
•
Standard Management
Standard Management Solutions Plus
MultiService Network Management
Enhanced Converged Management
Advanced Converged Management
Per informazioni più dettagliate su Avaya Integrated Management vedere:
http://www.avaya.com > Products and Services > Products A-Z
Avaya Communication Manager
L’S8100 Media Server utilizza il software Avaya Communication Manager per realizzare soluzioni di
elaborazione delle chiamate in ambienti aziendali grandi e piccoli. Avaya Communication Manager è
un’applicazione di telefonia aperta, scalabile, altamente affidabile e sicura che fornisce funzionalità per
gli utenti e per la gestione del sistema, instradamento intelligente delle chiamate, integrazioni ed
ampliamenti con altre applicazioni e connessione in rete per le comunicazioni aziendali. Communication
Manager offre più di 500 funzioni nelle seguenti categorie.
•
•
•
•
Call Center
Telefonia
Localizzazione
Collaborazione
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
37
Server multimediali
Avaya S8100 Media Server abbinato al CMC1 o G600 Media Gateway
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Mobilità
Messaggistica
Telelavoro
Gestione del sistema
Affidabilità
Protezione, riservatezza e sicurezza
Settore turistico-alberghiero e ospedaliero
Funzioni per l’operatore
Connessione in rete
Instradamento intelligente delle chiamate
Interfacce di programmazione delle applicazioni
Per ulteriori informazioni su queste soluzioni, consultare Panoramica di Avaya Communication Manager.
38
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700
Media Gateway
Panoramica
L’Avaya S8300 Media Server abbinato al G700 Media Gateway e i relativi moduli multimediali
consentono la convergenza di fonia e dati in un’unica infrastruttura. Caratterizzato dalle stesse
dimensioni di un modulo multimediale, l’S8300 Media Server è un processore basato su Pentium
residente in un G700 Media Gateway. L’S8300 Media Server può essere configurato anche come
processore locale resiliente (LSP). Il G700 Media Gateway è basato sulla centrale Avaya P330 che
contiene le risorse VoIP e la connettività di interfaccia modulare. I moduli multimediali forniscono
funzionalità analogiche, digitali, T1/E1, BRI e VoIP aggiuntive.
La figura seguente mostra un S8300 Media Server e relativi moduli multimediali in un G700 Media
Gateway.
Figura 1: S8300 Media Server, G700 Media Gateway e moduli multimediali
ALM PWR CPU MSTR
V1
ALM
TST
ACT
OK TO
REMOVE
LNK COL
Tx
Rx
FDX
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
FC Hspd LAG
V2
EXT 1 EXT 2
V3
USB 1
EI
SM EM
SI
EO
1
2
3
4
5
6
7
8
1
2
3
4
5
6
7
8
E1/T1
SHUT DOWN
SERVICES
SO
ALM
TST
ACT
SIG
V4
EXT 1
EXT 2
EIA 530A DCE
ALM
TST
ACT
USB 2
ALM
TST
ACT
CONSOLE
msdcs83b KLC 031402
Descrizione dettagliata
Questa sezione contiene informazioni su quanto segue.
•
•
•
•
•
Configurazione
Caratteristiche del server
Avaya G700 Media Gateway
LED
Software di manutenzione
Configurazione
Con un S8300 Media Server e un G700 Media Gateway è possibile utilizzare i seguenti componenti.
• Moduli multimediali Avaya
— MM710 T1/E1 Media Module
— MM711 Analog Media Module
— MM712 DCP Media Module
— MM720 BRI Media Module
— MM760 VoIP Media Module
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
39
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
• Avaya Communication Manager
Per informazioni su Avaya Communication Manager, consultare “Panoramica di Avaya
Communication Manager”, 555-233-767IT.
• Moduli di espansione Avaya P330
• Moduli router di accesso alla rete geografica Avaya per il sistema di commutazione
sovrapponibile Avaya P330
L’S8300 Media Server, i G700 Media Gateway e tutti gli altri componenti sono descritti in maggiore
dettaglio nelle sezioni seguenti.
Caratteristiche del server
L’S8300 Media Server è un processore basato su Pentium operante in ambiente Linux Red Hat e
residente nello slot V1 del G700 Media Gateway. Dispone di serie di quanto segue.
• Software applicativo Avaya Communication Manager
Per una descrizione di Communication Manager, visitare i seguenti siti.
— Accesso clienti: www.avaya.com
— Accesso business partner: http://avaya.com/businesspartner
Fare clic su Solutions, Products and Services.
— Accesso interno: http://support.avaya.com
• Un disco fisso da 20 GB
• 256 MB di RAM
NOTA:
L’S8300B Media Server, di prossima uscita, disporrà di 512 MB di RAM.
• Un server Web per le seguenti operazioni.
— Backup e ripristino dei dati del cliente
— Facile accesso alla visualizzazione degli allarmi correnti
— Possibilità di eseguire interventi di manutenzione, inclusi disattivazione e riattivazione,
arresto e stato di un S8300 Media Server.
— Comandi di sicurezza per attivare e disattivare il modem, avviare e arrestare il server FTP
e visualizzare la licenza software
— Accesso SNMP per configurare le destinazioni dei trap e per arrestare e avviare l’agente
principale
— Informazioni sulla configurazione dell’S8300 Media Server
— Accesso agli aggiornamenti dell’S8300 Media Server
•
•
•
•
•
•
40
Sistema operativo Linux Red Hat
Server TFTP (Trivial File Transfer Protocol)
Protocollo di segnalazione H.248 per gateway multimediale
Messaggi di controllo inviati in tunneling sul protocollo di segnalazione H.323
Due porte USB e una porta 10/100 Base-T
Una porta servizi
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
L’S8300 Media Server supporta un massimo di:
• 900 porte totali (combinazione di linee e terminali)
— 450 terminali IP, non IP o combinazione di terminali IP e non IP
— 450 linee
• 50 G700 Media Gateway
La figura seguente mostra un S8300 Media Server e relativi moduli multimediali in un G700 Media
Gateway.
Figura 2: S8300 Media Server in un G700 Media Gateway
3
ALM PWR CPU MSTR
V1
1
ALM
TST
ACT
OK TO
REMOVE
LNK COL
Tx
Rx
FDX
6
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
FC Hspd LAG
V2
EXT 1 EXT 2
2
SERVICES
USB 1
EI
SM EM
SI
EO
E1/T1
V3
SHUT DOWN
SO
ALM
TST
ACT
SIG
USB 2
V4
EXT 1
EXT 2
7
1
2
3
4
5
6
7
8
1
2
3
4
5
6
7
8
ALM
TST
ACT
4
msdcs830 KLC 031402
EIA 530A DCE
ALM
TST
ACT
CONSOLE
9
5
1
S8300 Media Server nello slot V1
2
Porta servizi
3
Due porte USB
4
Slot per un modulo di espansione Avaya
5
Due porte per centrali Ethernet 10/100 Base-T
6
Modulo multimediale, slot V2
7
Modulo multimediale, slot V3
8
Modulo multimediale, slot V4
9
Connessione consolle per amministrazione locale
8
Avaya G700 Media Gateway
L’Avaya G700 Media Gateway è scalabile e consente la scelta di opzioni. È funzionale autonomamente o
insieme ad altri G700 Media Gateway. Utilizzando un S8300 Media Server è possibile supportare fino a
50 G700 Media Gateway. Utilizzando un S8500 Media Server o un S8700 Media Server è possibile
invece supportare fino a 250 G700 Media Gateway. Il G700 funziona anche sovrapposto insieme a un
misto di dispositivi Avaya P330, come il P333T, P333R e P334.
Per alimentare telefoni IP senza cavi supplementari, sovrapporre i G700 Media Gateway con l’Avaya
P333T-PWR.
Il seguente elenco descrive l’architettura di base del G700 Media Gateway.
•
•
•
•
Controller Intel i960 contenente il software di base per il controllo e la gestione della centrale
Supporta 15 porte di rivelazione dei toni
Installabile in un rack dati EIA-310-D standard da 19 pollici
Installabile su tavolo
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
41
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
•
•
•
•
•
•
Contiene quattro slot per moduli multimediali
•
•
•
•
•
Quattro ventole interne provvedono al raffreddamento dei componenti interni
Uno slot per un modulo di espansione Avaya P330
Uno slot per un Avaya P330 Octaplane Stacking Fabric
Contiene una scheda madre interna, descritta in maggiore dettaglio più avanti in questa sezione
Tipi di connessione interfaccia Ethernet 10/100 standard
L’alimentatore globale a c.a. interno fornisce corrente continua a bassa tensione alle ventole, alla
scheda madre e ai moduli multimediali
Una scheda con LED indica lo stato del livello del sistema
Una porta seriale per accesso alla riga di comando
Un motore VoIP in grado di supportare fino a 64 chiamate a canale singolo G.711
Centrale livello 2 a 8 porte
Il G700 Media Gateway ha un design fisico simile a quello dei prodotti di commutazione sovrapponibili
Avaya. La figura seguente mostra il G700 Media Gateway con due centrali Avaya P330. Il G700 è
raffigurato in alto nel rack.
Figura 3: G700 Media Gateway con due centrali Avaya P330
SO
EI
SM EM
1
2
3
4
5
6
7
8
1
2
3
4
5
6
7
8
ALM
TST
ACT
SIG
SI
EO
E1/T1
ALM
TST
ACT
OK TO
REMOVE
EIA 530A DCE
ALM
TST
ACT
SHUT DOWN
SERVICES
USB 1
USB 2
ALM
TST
ACT
Cajun P120
25 26 27 28
29 30 31 32
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10 11 12
EXPANSION
SLOT
33 34 35 36
37 38 39 40
FIV
13 14 15 16
LNK COL Tx
17 18 19 20
21 22 23 24
Rx FDX FC 100M LAG
OPR PWR
LAG
LAG
LAG
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
CONSOLE
Cajun P120
25 26 27 28
29 30 31 32
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10 11 12
EXPANSION
SLOT
33 34 35 36
37 38 39 40
FIV
13 14 15 16
LNK COL Tx
17 18 19 20
Rx FDX FC 100M LAG
21 22 23 24
OPR PWR
LAG
LAG
LAG
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
CONSOLE
scdcrck1 KLC 031902
42
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
Moduli di espansione
Il G700 Media Gateway ha un’architettura basata sulla centrale Avaya P330. Ciò consente ai clienti di
utilizzare qualunque modulo di espansione P330 Avaya con il G700 Media Gateway. I moduli di
espansione aggiuntivi Avaya per rete locale (LAN) e per rete geografica (WAN) si collegano direttamente
al G700 Media Gateway senza richiedere hardware supplementare. La Avaya fornisce due moduli di
espansione.
• Modulo di instradamento per accesso su rete geografica X330
• Moduli di espansione per rete locale P330
Modulo di instradamento per accesso su rete geografica X330
I clienti con più succursali necessitano di soluzioni di rete semplici, flessibili e scalabili. Il modulo di
instradamento per accesso su rete geografica Avaya X330 consente ai clienti di utilizzare
un’infrastruttura di rete locale e geografica unificata e ad alte prestazioni in un unico rack di dati.
Caratteristiche principali del router di accesso su rete geografica X330
• Fornisce un accesso su rete geografica integrato utilizzabile con firewall esterni o gateway VPN
• Funziona con i seguenti protocolli per rete geografica e di instradamento:
— Protocollo punto-a-punto (PPP) su E1/T1 canalizzate
— Frame Relay
— Routing Information Protocol (RIP) v1 e v2
— Single-Area Open Shortest Path First (OSPF)
— Ridondanza VRRP
— Portata: instradamento su rete geografica a velocità filo
•
•
•
•
Controllo della congestione
Negoziazione automatica standard
Ridondanza dei collegamenti
802.1Q/p rete locale virtuale (VLAN) e priorità
Modulo di espansione per rete locale P330
Caratteristiche principali del modulo di espansione per rete locale P330
•
•
•
•
•
•
•
Massima flessibilità del rack di dati
Negoziazione automatica standard
Gruppo aggregazione collegamento (LAG)
Ridondanza LAG
Ridondanza dei collegamenti
Controllo della congestione
802.1Q/p VLAN e priorità
ATTENZIONE:
I moduli di espansione Avaya e gli Octaplane Stacking Module non sono sostituibili a
caldo. Spegnere il sistema prima di estrarre o inserire un modulo di espansione.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
43
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
P330 Stacking Fabric (Octaplane)
L’“Octaplane” è una funzionalità hardware Avaya per abbinare componenti sovrapponibili utilizzando la
trasmissione bidirezionale a 4 Gbps. Questa tecnologia riunisce unità separate in un commutatore logico
più grande utilizzando cavi di lunghezze diverse collegati agli slot di espansione posti sul retro delle
unità. I cavi sono disposti in una configurazione ad anello e forniscono la ridondanza all’intero rack. In
caso di guasto di una singola unità, viene mantenuta l’integrità di tutto il gruppo. È possibile inoltre
smontare o sostituire una singola unità senza interrompere l’operatività o riconfigurare prima il gruppo.
Tabella 1: Cablaggio dell’Octaplane
Cavo
Descrizione e funzione
Lunghezza
X330SC: cavo Octaplane
corto (30 cm)
Cavo Octaplane corto: di colore chiaro, utilizzato per
collegare centrali adiacenti o centrali separate da una
unità di alimentazione universale di emergenza
(BUPS).
0,3 m
X330LC: cavo Octaplane
lungo (2 m)
Cavo Octaplane lungo: di colore chiaro, utilizzato per
collegare centrali poste in due rack fisicamente
separati.
2m
X330RC: cavo Octaplane di
ridondanza (2 m)
Cavo di ridondanza: nero, utilizzato per collegare le
centrali superiore e inferiore all’interno di un rack.
2m
X330L-LC: cavo Octaplane
extra lungo (8 m)
Cavo Octaplane extra lungo: di colore chiaro,
utilizzato per collegare centrali poste in due rack
fisicamente separati.
8m
X330L-RC: cavo Octaplane
di ridondanza lungo (8 m)
Cavo di ridondanza lungo: nero, utilizzato per
collegare le centrali superiore e inferiore all’interno
di un rack.
8m
Alimentatore
Il G700 Media Gateway utilizza un alimentatore a c.a. che converte l’alimentazione d’ingresso a c.a.
nelle tensioni richieste.
Scheda madre
All’interno del G700 Media Gateway risiede una scheda madre che gestisce i seguenti componenti.
• Il motore VoIP che supporta fino a 64 canali. Se sono necessari più di 64 canali, è necessario un
modulo multimediale VoIP. Il motore VoIP ha le seguenti funzioni.
— Elaborazione IP/UDP/RTP
— Soppressione dell’eco
— Compressione G.711 di legge A/µ
— Codifica/decodifica G.729 e G723.1
— Ritrasmissione fax
— Soppressione del silenzio
— Gestione dei buffer per instabilità del segnale
— Mascheramento perdita di pacchetti
• Il complesso processore del gateway gestisce tutte le risorse all’interno del gateway. Le funzioni
del processore comprendono la gestione dei moduli multimediali, della sincronizzazione e toni e
della segnalazione H.248.
44
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
• Il complesso processore Avaya P330 è basato sull’architettura della centrale dati Avaya P330.
Questo complesso fornisce una funzione di commutazione di livello 2 a 8 porte e gestisce i
moduli di espansione e a cascata.
• La connettività elettrica e fisica per i quattro slot dei moduli multimediali.
NOTA:
La scheda madre non può essere sostituita in loco.
Per ulteriori informazioni su VoIP Media Module, vedere MM760 VoIP Media Module.
Ventole
Il G700 Media Gateway contiene quattro ventole azionate a 12 V. Esse sono sottoposte a monitoraggio e
possono essere poste in allarme tramite SNMP ad un terminale gestionale.
Software del gateway
Il software del gateway è responsabile di quanto segue.
• L’esecuzione delle singole operazioni del gateway multimediale
• La terminazione H.248 sul G700 Media Gateway
• L’interazione con le operazioni di manutenzione
LED
L’S8300 Media Server abbinato al G700 Media Gateway utilizza due tipi di LED.
• Modulo multimediale
• Livello di sistema
LED del modulo multimediale
I LED del modulo multimediale hanno le seguenti caratteristiche.
• Su ciascun modulo multimediale sono presenti tre o più LED che forniscono informazioni di
stato sul modulo multimediale, sulle relative porte e sulla sua modalità di manutenzione o
amministrazione corrente.
• Ciascun LED di ogni modulo multimediale ha una posizione, distanza ed etichettatura fisse,
visibili da parte dell’utente.
LED di livello di sistema
La scheda dei LED fornisce un’indicazione visiva dello stato del sistema e delle relative porte dati
Ethernet e consente al cliente di passare da una modalità di indicazione di stato all’altra. La scheda dei
LED risiede in alto a sinistra sul frontalino di ogni G700 Media Gateway. I LED della scheda sono
disposti in un pannello oblungo.
Quando si installa o smonta un S8300 Media Server o un S8300 Media Server configurato con processore
LSP è necessario estrarre la scheda dei LED. L’S8300 Media Server e la relativa scheda dei LED devono
essere installati o smontati come gruppo unico.
NOTA:
Il pannello dei LED non ha le stesse dimensioni degli slot standard per moduli
multimediali. Non è possibile inserire un modulo multimediale in uno slot per scheda dei
LED e viceversa.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
45
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
Software di manutenzione
L’S8300 Media Server abbinato al G700 Media Gateway ha una doppia strategia di manutenzione.
Il software di manutenzione viene eseguito sia sulla piattaforma del G700 Media Gateway che sull’S8300
Media Server per i sottosistemi installati sulla piattaforma. Questo software di piattaforma esegue
l’inizializzazione e la manutenzione della scheda madre insieme al monitoraggio ambientale interno.
Per contro, i moduli multimediali vengono collaudati e messi in servizio dal software di manutenzione
dell’S8300 Media Server al termine della registrazione del G700 Media Gateway abbinato all’S8300
Media Server. Anche se il software di manutenzione del G700 Media Gateway rileva la presenza dei
propri moduli multimediali, tali moduli e le porte ad essi associate sono gestiti dall’S8300 Media Server.
Sull’S8300 Media Server vengono mantenuti inoltre i registri degli errori.
Moduli multimediali Avaya
I moduli multimediali risiedono nel G700 Media Gateway e interagiscono con la scheda madre e il
backplane.
Il G700 supporta i seguenti moduli multimediali:
•
•
•
•
•
MM710 T1/E1 Media Module
MM711 Analog Media Module
MM712 DCP Media Module
MM720 BRI Media Module
MM760 VoIP Media Module
La figura seguente mostra la veduta superiore di un modulo multimediale.
Figura 4: Veduta superiore di un modulo multimediale
AL
M
TS
T
AC
SIGT
SO
E1
/T
1
EI
SM
EM
SI
EO
mmdciso KLC 031502
46
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
LED
Sebbene alcuni moduli multimediali dispongano di LED aggiuntivi, ciascun frontalino dispone di tre
LED standard che indicano le seguenti condizioni.
• Rosso: condizione di guasto
Questo LED si accende inoltre quando il modulo multimediale viene inserito fisicamente e deve
spegnersi quando la scheda viene inizializzata.
• Verde: condizione di test
• Giallo: condizione di utilizzo
Vedere la figura seguente per un esempio di LED sul modulo multimediale.
Figura 5: LED del modulo multimediale
1
ALM
TST
ACT
2
3
mmdcled KLC 031402
Legenda
1
ALM – LED di allarme
2
TST – LED di test
3
ACT – LED di utilizzo
MM710 T1/E1 Media Module
L’MM710 funge da terminazione per i collegamenti T1 o E1. Essendo dotato di unità per i canali di
servizio (CSU) incorporata, non è necessaria una CSU esterna. La CSU viene utilizzata solo per il
circuito T1.
Le caratteristiche dell’MM710 comprendono le seguenti.
•
•
•
•
•
•
•
•
Funzionamento T1 o E1 selezionabile tramite software
•
•
•
•
Soppressione dell’eco in entrambe le direzioni
CSU integrata solo per circuito T1
Compressione-decompressione di legge A (E1) e di legge µ (T1)
Controllo del guadagno e soppressione dell’eco
Framing D4, ESF o CEPT
Funzionalità ISDN-PRI (23B + D o 30B + D)
Codifica della linea – AMI, ZCS, B8ZS (T1) o HDB3 (E1)
Segnalazione di linea per supportare linee di centrale telefonica pubblica o di giunzione
statunitensi e internazionali
Supporto T1 frazionario
Interfaccia OIC DB a 25 pin
Un jack di loopback Bantam per la prova dei circuiti T1 o E1
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
47
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
La figura seguente mostra un MM710 T1/E1 Media Module.
Figura 6: MM710 T1/E1 Media Module
SO
ALM
TST
ACT
SIG
EI
SM EM
SI
EO
E1/T1
EIA 530A DCE
mmdc710 KLC 020402
Per ulteriori informazioni, consultare MM710 T1/E1 Media Module a pagina 217.
MM711 Analog Media Module
L’MM711 ha caratteristiche e funzionalità per linee e telefoni analogici. In un G700 Media Gateway
possono risiedere fino a quattro MM711 Media Module a 8 porte.
L’amministratore può assegnare ciascuna porta analogica dell’MM711 come segue.
•
•
•
•
Linea di centrale telefonica con avviamento a doppino o a messa a terra
Linee a selezione passante (DID) con avviamento immediato o a intermittenza
Linee uscenti a due fili CAMA E911 con segnalazione MF per la connettività con la rete pubblica
Dispositivi su doppino, come telefoni a linea singola, con o senza LED di indicazione di
messaggio in attesa
L’MM711 supporta inoltre quanto segue.
• Tre carichi di suoneria (numero di equivalenza di suoneria) per una distanza massima di
2000 piedi per tutte le otto porte
• Un massimo di otto porte simultaneamente in stato di suoneria
NOTA:
Il gateway multimediale è in grado di gestire questo numero di porte scaglionando gli
squilli e le pause fra due gruppi composti da un massimo di quattro porte ciascuno.
• ID chiamante Tipo 1 e 2
• Generazione tensione di suoneria per una varietà di frequenze e cadenze internazionali
La figura seguente mostra un MM711 Analog Media Module.
Figura 7: MM711 Analog Media Module
ALM
TST
ACT
1
2
3
4
5
6
7
8
mmdc711 KLC 022702
Per ulteriori informazioni, consultare MM711 Analog Media Module a pagina 220.
48
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
MM712 DCP Media Module
L’MM712 consente di collegare fino a otto terminali vocali a due fili a protocollo di comunicazione
digitale (DCP).
La figura seguente mostra un MM712 DCP Media Module.
Figura 8: MM712 DCP Media Module
ALM
TST
ACT
1
2
3
4
5
6
7
8
mmdc712 KLC 022702
Per ulteriori informazioni, consultare MM712 DCP Media Module a pagina 222.
MM720 BRI Media Module
Ogni porta dell’MM720 a otto porte fornisce un’interfaccia alla centrale telefonica al punto di riferimento
T ISDN. La comunicazione delle informazioni avviene in due modi.
• Su due canali a 64 Kbps denominati B1 e B2
— Possono essere commutati a circuito simultaneamente
• Su un canale a 16 Kbps denominato canale D
— Utilizzato per la segnalazione
— Occupa un time slot per tutti gli otto canali D
Le connessioni commutate a circuito hanno un’opzione di compressione-decompressione di legge A o di
legge µ per la fonia. Quando sono nella modalità dati, le connessioni commutate a circuito funzionano
come canali liberi a 64 Kbps.
L’MM720 non supporta quanto segue.
• Terminali BRI
• Abbinamento di entrambi i canali B per formare un canale singolo a 128 Kbps
La figura seguente mostra un MM720 BRI Media Module.
Figura 9: MM720 BRI Media Module
ALM
TST
ACT
1
2
3
4
5
6
7
8
mmdc712 KLC 022702
Per ulteriori informazioni, consultare MM720 BRI Media Module a pagina 224.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
49
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
MM760 VoIP Media Module
L’MM760 è un clone del motore VoIP della scheda madre e fornisce 64 canali VoIP supplementari con
compressione G.711.
La capacità è di 64 chiamate simultanee TDM/IP G.711 oppure di 32 chiamate simultanee con codec di
compressione G.729 o G.723 e TDM/IP. Questi tipi di chiamata possono essere mischiati sulla stessa
risorsa; in altre parole, la capacità di chiamate simultanee della risorsa è di 64 chiamate equivalenti a
G.711.
La figura seguente mostra un MM760 VoIP Media Module.
Figura 10: MM760 VoIP Media Module
ALM
TST
ACT
mmdc760 KLC 022702
Per ulteriori informazioni, consultare MM760 VoIP Media Module a pagina 226.
S8300 Media Server in una configurazione LSP
L’S8300 Media Server in una configurazione con processore locale resiliente (LSP) utilizza il componente
hardware S8300 e una licenza software per attivare una funzione di standby. Questo software consente
al processore LSP con un G700 Media Gateway di fungere da server resiliente di elaborazione delle
chiamate per sedi remote e succursali. Il numero di LSP supportabili nella configurazione dipende dal
server multimediale che la gestisce. Un S8500 Media Server o S8700 Media Server può supportare fino a
50 LSP. Un S8300 Media Server può supportare fino a 10 LSP. L’S8300 Media Server e l’LSP non
possono risiedere nel medesimo G700 Media Gateway.
La differenza tra un S8300 configurato come controller primario (ICC) e un S833 configurato come LSP
risiede interamente nel software. Pertanto, l’installazione dell’hardware è identica per entrambe le
configurazioni. Sul G700, la scheda S8300 è vincolata allo slot V1 sotto il pannello dei LED. La scheda
S8300 e il pannello dei LED devono essere inseriti o estratti insieme come un unico gruppo.
Se, per qualunque motivo, la comunicazione tra il G700 Media Gateway e il relativo controller primario
si interrompe, si attiverà un processore LSP. Questo passaggio dal controller primario al processore LSP è
un processo automatico che non richiede intervento da parte dell’utente. Il processore LSP assume il
controllo di qualunque telefono IP a condizione che il telefono preveda il processore LSP nel proprio
elenco di controller. Non tutte le chiamate vengono mantenute durante tale passaggio: vengono
mantenute le chiamate riorganizzate IP-IP ma tutte le altre chiamate vengono interrotte.
Il passaggio inverso dal processore LSP al controller primario è manuale e richiede un reset sul
processore LSP. Questo reset interrompe la comunicazione tra il processore LSP e ogni terminazione
registrata e provoca la registrazione delle terminazioni con il controller primario. Durante il passaggio al
controller primario, ogni chiamata viene disconnessa ad eccezione delle chiamate IP-IP.
50
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
Indirizzamento IP
I telefoni IP ottengono il proprio indirizzo IP da un server DHCP. Il server DHCP invia inoltre un elenco
di controller, LSP e i relativi indirizzi IP associati. Il telefono IP effettua quindi la registrazione con il
controller corrispondente al primo indirizzo IP in questo elenco. Se la connettività viene persa tra il
controller e la terminazione, la terminazione effettua la registrazione con il secondo indirizzo IP
nell’elenco e così via. Questo elenco è amministrabile relativamente ai telefoni sul server DHCP.
Protezione delle configurazioni del cliente
Un processo automatico copia su ogni processore LSP le modifiche alle configurazioni del cliente
effettuate sul server primario.
Sistema di messaggistica IA770 INTUITY
AUDIX
Il sistema di messaggistica IA770 INTUITY™ AUDIX® è un sistema di posta vocale opzionale
utilizzato con l’S8300 Media Server. L’IA770 richiede una piccola scheda inserita direttamente in un
connettore sul server multimediale. Il software IA770 e Communication Manager comunicano su una
connessione bus TDM esistente tra la scheda e il server multimediale.
INTUITY AUDIX utilizza la scheda per quanto segue.
• Convertire messaggi nel formato Code-Excited Linear Prediction (CELP)
• Convertire il testo in voce
• Elaborare segnali in multifrequenza e fax
L’IA770 può rappresentare una soluzione autonoma per aziende con una singola sede oppure essere connesso in rete con altri sistemi di messaggistica vocale che utilizzando TCP/IP, AMIS e Avaya Interchange.
Caratteristiche principali di un IA770
• Disponibile in due configurazioni:
— a quattro porte con un massimo di 100 utenti locali
— a otto porte con un massimo di 300 utenti locali
•
•
•
•
Fino a 500.000 abbonati di messaggistica remoti
Fino a otto canali di rete
INTUITY AUDIX LX
Message Manager
— Fino a 500 client
— Fino a 64 sessioni simultanee, quattro quando si utilizza la conversione da testo a voce
•
•
•
•
Messaggi via Internet
35 lingue diverse disponibili per i prompt
Backup delle configurazioni e dei messaggi su rete locale e geografica
Capacità di memorizzazione di messaggi con durata fino a:
— 30 minuti per ciascuna casella postale
— 300 ore totali
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
51
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
L’IA770 utilizza molte risorse dell’S8300 Media Server e del G700 Media Gateway in cui risiede.
Di seguito sono illustrate le risorse condivise dell’S8300 utilizzate dall’IA770.
• Disco fisso per memorizzazione e recupero dei dati
• Server TFTP per quanto segue.
— Scaricamento e aggiornamento del file di licenza
— Backup e ripristino dei dati
— Aggiornamenti e potenziamenti del software
•
•
•
•
Indirizzo IP per accesso all’amministrazione
File di licenza per l’attivazione delle funzioni
General Alarm Manager per la visualizzazione degli allarmi
Interfaccia Web per avviare e arrestare il sistema
L’IA770 ha inoltre gli stessi parametri relativi ai toni di centrale definiti per l’S8300 Media Server.
I seguenti Paesi richiedono parametri specifici per i toni di centrale.
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Brasile
Canada – utilizza gli stessi parametri degli Stati Uniti
Cina
Corea
Francia
Germania
Giappone
Hong Kong
Italia
Messico
Regno Unito
Stati Uniti
Nel prossimo futuro verranno aggiunti ulteriori Paesi.
Call Center
L’S8300 Media Server rappresenta un’ottima soluzione per un piccolo call center. L’S8300 Media Server
abbinato al G700 Media Gateway supporta le seguenti funzioni per call center.
• Tutti e tre i pacchetti Avaya per call center: Avaya Call Center Basic, Avaya Call Center Deluxe e
Avaya Call Center Elite
• Un massimo di 250 agenti
• Un massimo di 16 collegamenti ASAI
• Software di gestione annunci Avaya G700
Software di gestione annunci G700
Gli annunci vocali sono utilizzati nell’ambiente del call center per annunciare ritardi, dirigere i clienti
verso reparti diversi e intrattenere e informare i chiamanti. La funzionalità di annunci è standard e
coresidente sul G700. Il software di gestione annunci del G700 dispone di molte funzionalità della
scheda VAL TN2501AP.
52
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
La tabella seguente mette a confronto il software di gestione annunci G700 con la scheda VAL.
Descrizione area
Scheda TN2501AP (VAL)
Software di gestione
annunci G700
Richiede hardware
Sì
No
Tempo di memorizzazione
massimo per scheda per TN750
o TN2501AP
Fino a 60 minuti con una
frequenza di campionamento di
64 Kbps
Fino a 20 minuti di fonia non
compressa a 64 Kbps
Chiamate simultanee per
annuncio
50 utilizzando un
DEFINITY Server SI o
DEFINITY Server CSI
1.000
1.000 utilizzando il
DEFINITY Server R o l’S8700
Media Server
Backup e ripristino su rete
locale
Sì
Sì
Metodo di registrazione
Tramite PC o telefono
Tramite PC o telefono
Portabilità dei file su più server
DEFINITY o Avaya
Sì
Sì
Qualità della riproduzione
Qualità telefonica
Qualità telefonica
Velocità del backup
2,6 secondi per ogni 60 secondi
di tempo di annuncio
2,6 secondi per ogni 60 secondi
di tempo di annuncio
Affidabilità
Alta
Alta
Firmware scaricabile
Sì
Sì
®
Numero di schede o software di
gestione annunci G700 per
configurazione
5 con DEFINITY CSI e
DEFINITY SI
250 quando si utilizza l’S8700
Media Server
10 con DEFINITY R e S8700
Media Server
50 quando si utilizza l’S8300
Media Server
Annunci per scheda
256
256
Numero massimo di annunci in
una configurazione
128 su DEFINITY Server CSI
o DEFINITY Server SI
6.400 quando si utilizza
l’S8700 Media Server
1.000 su DEFINITY Server R
1.280 quando si utilizza
l’S8300 Media Server
3.000 con S8700 Media Server
Formato
Compressione-decompressione
CCITT legge A o legge µ
Compressione-decompressione
CCITT legge A o legge µ
Bit campionamento
otto
otto
Frequenza di campionamento
8.000 Hz
8.000 Hz
Canali
Mono
Mono
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
53
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
Opzioni di configurazione per il cliente
L’S8300 Media Server abbinato al G700 Media Gateway fornisce un’infrastruttura di comunicazione IP
conforme agli standard che non compromette le applicazioni, l’affidabilità e la connessione in rete
multiservizio del cliente. Questa soluzione può essere installata presso piccoli uffici o aziende di grandi
dimensioni con succursali oppure in configurazioni a più sedi.
L’S8300 Media Server abbinato al gateway G700 fornisce i seguenti vantaggi per la connessione in rete.
•
•
•
•
Trasparenza delle funzioni su tutta la rete tramite QSIG o DCS+
Modalità di utilizzo uniforme nella medesima interfaccia utente
Gestione unificata del sistema
Applicazioni gestite da Avaya Communication Manager che offrono un set completo di funzioni
aziendali amministrate mediante un’interfaccia di controllo basata sul protocollo H.248
• Facilità delle operazioni di spostamento, aggiunta e modifica utilizzando la medesima interfaccia
di amministrazione
Per gli esempi di configurazione vedere quanto segue.
• Soluzione per piccole aziende comprendente l’Avaya S8300 Media Server nel G700 Media
Gateway
• Configurazione per succursali
• Ambiente multi-sede
Gestione del sistema
Avaya Integrated Management
Avaya Integrated Management offre un set completo di soluzioni di gestione della rete e del sistema
basate sul Web in grado di supportare le soluzioni di convergenza di fonia/dati Avaya. Integrated
Management riunisce le singole applicazioni in cinque offerte.
•
•
•
•
•
Standard Management
Standard Management Solutions Plus
MultiService Network Management
Enhanced Converged Management
Advanced Converged Management
Per informazioni più dettagliate sulla suite Avaya Integrated Management, vedere:
• http://www.avaya.com > Products and Services > Products A-Z
54
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
S8300 Media Server Web Interface
Lo strumento basato su browser Web dell’S8300 Media Server utilizza un’interfaccia grafica utente
(GUI) per eseguire attività di amministrazione del server come le seguenti.
• Backup e ripristino dei dati del cliente
• Visualizzazione degli allarmi correnti
• Interventi di manutenzione del server multimediale, comprendenti:
— controllo dello stato del server multimediale
— disattivazione (busy out) e riattivazione del server multimediale
— arresto del server multimediale
• Esecuzione di comandi di sicurezza per attivare e disattivare il modem, avviare e arrestare il
server FTP e visualizzare la licenza
• Accesso SNMP per configurare le destinazioni dei trap e per arrestare e avviare l’agente
principale
• Accesso al server multimediale per acquisire informazioni sulla configurazione e avere accesso
agli aggiornamenti
L’interfaccia Web del server multimediale contiene un sistema di guida in linea che descrive ogni
schermata Web e le relative procedure.
Dispositivi ausiliari
Di seguito è riportato un elenco parziale dei dispositivi ausiliari forniti dalla Avaya.
•
•
•
•
•
•
È supportata una stampante di sistema con l’utilizzo di un server terminale
È supportata una stampante resoconti con l’utilizzo di un server terminale
La registrazione dei dati delle chiamate (CDR) è supportata previo utilizzo di un server terminale
INTUITY AUDIX esterno
Avaya Business Communication Management System
Sistema di gestione delle chiamate Avaya
Informazioni internazionali
L’S8300 Media Server è disponibile nei seguenti Paesi.
•
•
•
•
•
•
•
•
Argentina
Australia
Austria
Bahamas
Belgio
Bermuda
Bolivia
Brasile
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
55
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
56
Canada
Cile
Cina
Colombia
Corea
Costa Rica
Francia
Germania
Giamaica
Giappone
Guatemala
Hong Kong
Irlanda
Israele
Italia
Messico
Nuova Zelanda
Paesi Bassi
Paesi Nordici
Panama
Paraguay
Perù
Portorico
Regno Unito
Russia
Singapore
Spagna
Stati Uniti
Svezia
Svizzera
Taiwan
Tobago
Trinidad
Uruguay
Venezuela
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8300 Media Server abbinato all’Avaya G700 Media Gateway
Linee digitali e linee di centrale telefonica
La tabella seguente contiene informazioni sulle linee digitali e di centrale telefonica per ciascun Paese.
Paese
Linea
digitale
Linea CO
Alimentazione a c.a.
(vedere
nota)
Argentina
E1
LS
220 V
B, C, E
–48 V
Legge A
-2
E1
Australia
E1
LS DID
220 V
C
-
Legge A
-
-
Austria
E1
LS
220 V
B, E
–48 V
Legge A
-
-
Belgio
E1
LS
220 V
A, B, E
–60 V
Legge A
-
-
Brasile
E1
LS
110/220 V
A, B, D, E
–48 V
Legge A
-
E1
Canada
T1
LS GS DID
110 V
A
-
Legge A
Bellcore FSK
-
Cina
E1
LS
220 V
B, C, E
–48 V
Legge A
-
E1
Corea
E1
LS DID
110/220 V
A, B
-
Legge A
-
-
Danimarca
E1
-
220 V
B, E
–60 V
Legge A
-
-
Finlandia
E1
-
220 V
B, E
–60 V
Legge A
-
-
Francia
E1
LS
220 V
B, E
–60 V
Legge A
-
-
Germania
E1
LS
220 V
B, E
–60 V
Legge A
-
-
Giappone
T1
LS DID
100 V
A
-
Legge µ
NTT Clip
-
Hong Kong
T1
LS
220 V
D, E, I
-
Legge µ
Bellcore FSK
-
Irlanda
E1
LS
220 V
B, D, E
–60 V
Legge A
-
-
Tipo
spina
Alimentazione a
c.c.1
Compressionedecompressione
ICID
R2MFC
su
Israele
E1
LS DID E&M
220 V
B, G
–48 V
Legge A
-
-
Italia
E1
LS E&M
220 V
B, F
–60 V
Legge A
-
-
Messico
E1
LS
110 V
A
–60 V
Legge A
Bellcore FSK
E1
Norvegia
E1
-
220 V
B, E
–60 V
Legge A
-
-
Nuova Zelanda
E1
LS DID
220 V
C
-
Legge A
-
-
Paesi Bassi
E1
LS
220 V
B, E
–60 V
Legge A
-
-
Regno Unito
E1
LS
220 V
D, E
–60 V
Legge A
-
-
Singapore
E1
LS DID
220 V
B, D, E, I
-
Legge A
Bellcore FSK
-
Spagna
E1
LS
220 V
A, B, E
–48 V
Legge A
-
-
Stati Uniti
T1
LS GS DID
110 V
A
-
Legge µ
Bellcore FSK
-
Svezia
E1
-
220 V
B, E
–60 V
Legge A
-
-
Svizzera
E1
LS
220 V
B, E
–60 V
Legge A
-
-
Taiwan
E1
LS DID
110 V
A
–48 V
Legge µ
-
-
Russia
1 L’alimentazione a c.c. è un problema di omologazione solo in Cina.
2 Indica che la funzione non è importante o pertinente.
NOTA:
Le tensioni indicate sono nominali. In generale, il riferimento a 110 V è valido per un
intervallo compreso tra 100 e 160 V. Il riferimento a 220 V è valido per un intervallo
compreso tra 220 e 240 V.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
57
Server multimediali
Avaya S8500 Media Server
Avaya S8500 Media Server
L’Avaya S8500 Media Server è un server di telefonia con montaggio su rack operante in ambiente Linux
Red Hat 8.0 che dispone di Communication Manager, l’applicazione di livello mondiale Avaya di
elaborazione delle chiamate. L’S8500 è in grado di supportare sia terminazioni Internet Protocol (IP) che
tradizionali, consentendo di implementare nuove tecnologie e di passare facilmente da sistemi meno
recenti a sistemi nuovi Avaya. L’S8500 Media Server è una soluzione perfetta per clienti di medie
dimensioni, espansibile fino a 3200 porte. Vedere la figura seguente per un esempio della parte frontale
dell’S8500 Media Server.
Figura 11: S8500 Media Server (veduta frontale)
1
2
3
4
5
disc
6
h3msfrnt LAO 070103
7
8
9
Legenda
Numero
58
Descrizione
1
LED attività unità CD-ROM
Quando questo LED è acceso, l’unità CD-ROM è in uso.
2
Tasto di espulsione CD
Premere questo tasto per far uscire il CD dall’unità CD-ROM.
3
Tasto di accensione
Premere questo tasto per accendere o spegnere manualmente
il server.
4
Connettore USB 1
Questa porta USB si configura automaticamente e utilizza
un’interfaccia seriale standard per dispositivi di telefonia e
multimediali.
5
Connettore USB 2
Questa porta USB si configura automaticamente e utilizza
un’interfaccia seriale standard per dispositivi di telefonia e
multimediali.
6
LED errore di sistema
Questo LED arancione si accende quando si verifica un errore
di sistema.
7
LED attività unità disco fisso
Quando questo LED lampeggia, indica che l’unità disco fisso
associata è in uso.
8
Tasto Reset
Premere questo tasto per resettare il server ed eseguire la
prova automatica all’accensione (POST).
9
LED di accensione
Quando questo LED è acceso, indica che il server è acceso.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8500 Media Server
Descrizione dettagliata
L’S8500 Media Server dispone di serie dei seguenti componenti hardware.
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Pentium IV con cache da 512 KB livello 2 e microprocessore tecnologia MMX (MMX2).
512 MB di RAM
CD-ROM IDE
Disco fisso da 40 GB (minimo)
Due porte USB
Una porta seriale
Una porta tastiera
Una porta mouse
Due porte Ethernet 10/100/1000Base-T
Un Remote Supervisor Adapter (RSA)
Un lettore esterno di memoria Compact Flash
Un supporto di qualità industriale Compact Flash da 120 MB (opzionale)
Un modem USB
Un modem seriale
Alimentazione a c.a.
Include un disco RAM.
NOTA:
È possibile aggiungere alla configurazione una doppia scheda NIC opzionale quando il
controllo di rete viene inviato su una rete locale dedicata.
Backup dell’S8500 Media Server
È possibile eseguire un backup del S8500 Media Server su un server sulla rete locale o sul lettore di
schede memoria Compact Flash, installato in una delle porte USB, che utilizza una scheda Compact
Flash da 128 MB. La Avaya raccomanda l’uso di schede Compact Flash di qualità industriale per i
seguenti motivi.
• Maggiore integrità e affidabilità dei dati
— Potente correzione degli errori
• Estrema resistenza
— 2.000.000 di cicli di programmazione/cancellazione per blocco
• Maggiore affidabilità
— Tempo medio tra guasti (MTBF) superiore a 3 milioni di ore
• Garanzia di 7 anni, leader nel settore
• Maggiore durata
— Nuovo silicone RTV per un’ulteriore robustezza e stabilità
Le schede Compact Flash di qualità industriale sono disponibili presso la Avaya e i suoi partner
commerciali.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
59
Server multimediali
Avaya S8500 Media Server
Connettività di Port Network
L’S8500 Media Server utilizza la connettività IP tra le Port Network (PN). Le forme di connettività di
rete tradizionale come Center Stage Switch (CSS) e la connettività di Port Network ATM (ATM-PNC)
non sono supportate. Inoltre, non sono supportate opzioni di sopravvivenza tradizionali come il
processore remoto resiliente (SRP) o il processore di riserva WAN ATM.
La connettività di Port Network viene fornita tramite schede IPSI-2 (TN2312BP) e la scheda IP Media
Processor (TN2302AP). È disponibile il collegamento diretto tra le schede di interfaccia di espansione
per sistemi precedentemente gestiti da un DEFINITY G3r o un DEFINITY G3si. Le configurazioni
dell’S8500 Media Server con quattro o più PN richiedono una PNC IP.
Gateway multimediali
Il G650 Media Gateway è utilizzato per le nuove configurazioni dell’S8500 Media Server. Nel passaggio
da una soluzione Avaya esistente all’S8500 Media Server sono supportati i seguenti gateway multimediali:
•
•
•
•
CMC1
SCC1
MCC1
G600
NOTA:
Il G700 Media Gateway e il G350 Media Gateway sono supportati tramite la scheda
CLAN montata in un CMC1, SCC1, MCC1, G600 o G650 Media Gateway.
NOTA:
Non è possibile utilizzare tipi diversi di gateway multimediali sulla stessa PN.
G600 Media Gateway
L’Avaya G650 Media Gateway è un ripiano portaschede con 14 slot con montaggio su rack configurato
per schede formato TN. Il G650 ha un’altezza di 8U (35,6 cm) e può essere montato in un rack di dati
standard da 19 pollici (48,3 cm). Il G650 utilizza uno o due alimentatori 655A, funzionanti con ingresso
di alimentazione sia a c.a. che a c.c. Ciascuno degli alimentatori può fornire l’alimentazione necessaria al
G650. Se esistono due alimentatori, essi condividono il carico di alimentazione (un alimentatore può
funzionare a c.a. e l’altro a c.c.) Il sistema utilizza sempre l’alimentazione a c.a., se questa è disponibile.
Vedere la Figura 12, G650 Media Gateway a pagina 61 per un esempio di G650 Media Gateway.
60
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8500 Media Server
Figura 12: G650 Media Gateway
3
5
4
1
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
Power
FAN OR POWER FAIL
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
2
2
scdlff02 LAO 081203
Legenda
Numero
Descrizione
1
Jack di messa a terra EDS
2
Alimentatore 655A
3
Interfaccia server IP (IPSI) TN2312BP
4
CLAN TN799DP
5
TN2302 IP Media Processor
Per ulteriori informazioni sul G650 Media Gateway, vedere Avaya G650 Media Gateway a pagina 131.
Remote Supervisor Adapter (RSA)
Il Remote Supervisor Adapter (RSA) si installa nello slot 1 PCI-X dell’S8500 Media Server. Esso esegue
il monitoraggio e segnala gli allarmi sui componenti dell’S8500 e gestisce l’accensione e lo spegnimento
dell’S8500. L’amministrazione dell’RSA si esegue attraverso l’interfaccia Web Advanced System
Management (ASM) tramite browser.
Vedere la Figura 13, RSA a pagina 62 per un esempio di RSA.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
61
Server multimediali
Avaya S8500 Media Server
Figura 13: RSA
1
2
3
4
5
6
h3msrsap LAO 071503
Legenda
Componente RSA
Descrizione
1
Morsetto
Morsetto di fissaggio del cavo di alimentazione
2
Connettore
alimentatore esterno
Collegare l’adattatore di alimentazione a questo connettore. Il cavo
di alimentazione collega l’adattatore di alimentazione alla fonte di
alimentazione. Questo collegamento fornisce all’RSA un’alimentazione indipendente da quella dell’S8500 Media Server.
3
LED di alimentazione
e di errore
LED verde: mostra lo stato del collegamento di alimentazione.
4
Connettore RJ-45
Ethernet
Connettore 10/100 Mbps per connettività su rete locale.
5
Connettore seriale
Utilizzato per la connettività del modem seriale.
6
Connettore RJ-14
ASM RS-485
Non utilizzato nella configurazione dell’S8500 Media Server.
LED arancione: mostra la presenza di una condizione di errore
sull’RSA.
Le caratteristiche standard dell’RSA sono le seguenti.
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Monitoraggio continuo dello stato e gestione dell’S8500 Media Server
Notifiche e segnalazioni automatiche
Registro eventi con voci contrassegnate da data/ora
Accesso remoto tramite la rete locale e il modem seriale
Supporto trap SNMP (Simple Network Management Protocol)
Supporto server DNS (Domain Name System)
Supporto DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol)
Controllo remoto alimentazione
Aggiornamenti firmware remoti
NOTA:
L’S8500 Media Server esegue il monitoraggio dello stato dell’RSA e genera un allarme se
rileva una condizione di errore.
62
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8500 Media Server
Alimentazione dell’RSA
L’RSA è alimentato da una fonte di alimentazione esterna o dall’S8500 Media Server. La Avaya consiglia
di fornire all’RSA una fonte di alimentazione esterna su un circuito diverso da quello dell’S8500. Per
l’alimentazione esterna, inserire il cavo proveniente dall’adattatore di alimentazione nel connettore di
alimentazione sull’RSA. Per installazioni nazionali, inserire un cavo di alimentazione con spina a 3 pin
proveniente dall’adattatore di alimentazione nella fonte di alimentazione esterna. Per installazioni
internazionali si utilizza un cavo di alimentazione con un connettore IEC320 maschio. L’RSA può essere
collegato solo ad una fonte di alimentazione a c.a. Il LED di alimentazione sull’RSA si accende quando si
verifica una delle seguenti condizioni o entrambe.
• L’RSA sta ricevendo l’alimentazione dall’adattatore di alimentazione esterna.
• L’RSA sta ricevendo l’alimentazione dall’S8500 Media Server in cui è installato.
Modem
L’S8500 Media Server è dotato di due modem per segnalazione allarmi remota. Uno dei modem è
collegato alla porta USB sulla parte frontale dell’S8500 Media Server e viene utilizzato per gli allarmi di
Communication Manager. L’altro modem è collegato alla porta RS232 sull’RSA e viene utilizzato per gli
allarmi del sistema operativo dell’S8500 e delle condizioni ambientali. Il modem dell’RSA consente
l’accesso remoto alle funzioni diagnostiche per l’S8500. Vedere la Figura 14, Connettività via modem
all’S8500 a pagina 64 per un esempio di connettività via modem all’S8500.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
63
Server multimediali
Avaya S8500 Media Server
Figura 14: Connettività via modem all’S8500
2
13
3M
Hz
/64
4
Bit
,1
00
3
MH
z/6
4B
it
1
Mu
ltiM
ode
m
Mu
ltiT
Softwec
areh
dis
6
c
7
5
Mu
ltiM
ode
mU
SB
Mu
ltiT
Softwec
ar h
e
PW
R
8
9
h3msmdsd LAO 072303
Legenda
Numero
Descrizione
1
Modem seriale: utilizzato per l’RSA
2
Cavo modem seriale: collega il modem seriale ad una porta RS-232 sull’RSA
3
Cavo modem seriale: collega il modem seriale ad una porta RS-232 sull’RSA
4
Linea telefonica: collega il modem seriale alla linea della centrale telefonica
5
Modem USB: utilizzato per Communication Manager
6
Cavo USB: collega un modem USB ad una porta USB sulla parte frontale del server
7
Linea telefonica: collega il modem USB alla linea della centrale telefonica
8
Due porte USB sulla parte frontale del server: una per il modem USB, l’altra per il lettore
di schede di memoria Compact Flash
9
Lettore di schede di memoria Compact Flash: si collega ad una porta USB sulla parte
frontale del server
NOTA:
La Avaya consiglia di fornire all’RSA una fonte di alimentazione esterna su un circuito
diverso da quello dell’S8500. Se l’alimentazione all’RSA e all’S8500 Media Server viene
fornita dallo stesso alimentatore, l’accesso all’RSA può venire inibito in caso di
interruzione dell’alimentazione.
64
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8500 Media Server
Affidabilità dell’S8500 Media Server
L’S8500 Media Server supporta una configurazione di affidabilità simplex. Vedere la figura seguente per
un esempio di configurazione simplex.
Figura 15: S8500 in configurazione simplex
S8500
disc
Laptop
1
1
2
CONSOLE
13
24
Centrale
Ethernet
UPS
IPSI
IPSI
G650
G650
cymssmpx LA O 072903
Passaggio ad un S8500 Media Server
È supportato il passaggio da DEFINITY R, DEFINITY SI, DEFINITY CSI e S8100 Media Server ad una
configurazione dell’S8500 Media Server. La sezione seguente descrive un passaggio di alto livello dalle
piattaforme DEFINITY R, DEFINITY SI, DEFINITY CSI e S8100 Media Server.
• DEFINITY R simplex
— Solo configurazioni a connessione diretta
— Tutte le schede di controllo vengono smontate e sostituite da una scheda IPSI
(TN2312BP)
— Gli annunci vocali devono troavarsi su una scheda VAL o passare su una scheda VAL
— Il ripiano schede di controllo deve esser sostituito da un ripiano schede di controllo EPN
• DEFINITY SI
— Solo configurazioni a connessione diretta
— L’armadio EPN SCC1 passa a una PN SCC1
— L’armadio SCC1-SPE viene smontato e sostituito da una EPN SCC1 o dal G650 Media
Gateway
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
65
Server multimediali
Avaya S8500 Media Server
— Il processore SI, la Net Pkt (TN2401) e la scheda di sincronizzazione e toni (TN2182)
vengono smontate e sostituite da una IPSI (TN2312BP)
— Gli annunci vocali devono trovarsi su una scheda VAL o passare su una scheda VAL
• DEFINITY CSI
— Il CSI Media Server (TN798 o TN2402) e la scheda di sincronizzazione e toni (TN2182)
vengono smontate e viene installata una scheda IPSI (TN2312BP) nello slot 2
— Gli annunci vocali devono trovarsi su una scheda VAL o passare su una scheda VAL
• S8100 Media Server in un G600 Media Gateway o un CMC1 Media Gateway
— L’S8100 Media Server (TN795) viene smontato e sostituito da una scheda IPSI
(TN2312BP)
— Il rivelatore di toni (TN744) viene smontato
— L’S8100 Media Server esegue Intuity Audix in forma coresidente. In caso di passaggio a
un sistema più moderno, i file di dati e di fonia degli abbonati devono essere riconvertiti in
una soluzione di messaggistica vocale esterna
— L’annuncio vocale deve trovarsi su una scheda VAL o passare su una scheda VAL
Vedere la Figura 16, S8500 Media Server in una configurazione a connessione diretta a pagina 66 per un
esempio di S8500 Media Server in una configurazione a connessione diretta.
Figura 16: S8500 Media Server in una configurazione a connessione diretta
S8500
disc
MCC1
I
P
S
I
C EI
IP Media
L TW Processor
A 570
2302
N
MCC1
EI collegata
in fibra
ottica
C EI
IP Media
L TW Processor
A 570
2302
N
MCC1
C EI
IP Media
L TW Processor
A 570
2302
N
cymsdrcn LAO 080503
66
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8500 Media Server
Disco RAM
Un disco RAM è una porzione di memoria utilizzata come se fosse una partizione di un disco fisico. In
condizioni normali, l’S8500 utilizza sia il disco RAM che l’unità disco fisso. In caso di guasto del disco,
l’S8500 Media Server continuerà ad elaborare chiamate per un massimo di 72 ore utilizzando solo il
disco RAM. L’amministrazione e i backup verranno inibiti.
Funzionalità di alto livello
La tabella seguente presenta un sottoinsieme delle funzionalità di alto livello dell’S8500 Media Server.
Per informazioni più dettagliate sulle capacità del sistema, consultare la documentazione Avaya
MultiVantage Solutions System Capacities Table (555-233-605), reperibile sul sito Web all’indirizzo
http://support.avaya.com.
Tabella 2: Funzionalità di alto livello
Funzione
S8500 Media Server
Set di funzioni per elaborazione
chiamate
Avaya Communication Manager 2.0
Numero massimo di terminali
2400 (IP o TDM)
Numero massimo di linee
800
Opzioni di affidabilità
Simplex
Connettività di Port Network
IP e collegamento diretto
Gateway multimediali supportati
G650, G700, G350 (nuove installazioni); G600, CMC1,
SCC1, MCC1 (solo passaggio a sistemi più aggiornati)
Numero massimo di gateway
supportati
250
Numero massimo di sedi
64 Port Network G650, più un massimo di 250 G700/G350
Media Gateway
Opzioni di sopravvivenza
G350 e G700 con LSP S8300
Numero di LSP in ogni singola
configurazione
Massimo 50 LSP
Port Network per IPSI
Una
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
67
Server multimediali
Avaya S8500 Media Server
Gestione del sistema
Suite Avaya Integrated Management
La suite Avaya Integrated Management offre un set completo di soluzioni per la gestione della rete e del
sistema basato sul Web in grado di supportare le soluzioni convergenti di fonia/dati Avaya. Integrated
Management riunisce le singole applicazioni in cinque offerte.
•
•
•
•
•
Standard Management
Standard Management Solutions Plus
MultiService Network Management
Enhanced Converged Management
Advanced Converged Management
Per informazioni più dettagliate sulla suite Avaya Integrated Management, vedere:
• http://www.avaya.com >Products and Services >Products A-Z
Interfaccia Web Avaya S8500 Media Server
L’S8500 Media Server utilizza un’interfaccia Web per server multimediale per eseguire un’ampia gamma
di funzioni. Questo strumento basato su browser utilizza un’interfaccia grafica utente (GUI) per eseguire
attività di amministrazione del server come le seguenti.
• Backup e ripristino dei dati del cliente
• Facile accesso alla visualizzazione degli allarmi correnti
• Possibilità di eseguire interventi di manutenzione, inclusi la disattivazione e la riattivazione,
l’arresto e il controllo dello stato dell’S8300 Media Server
• Comandi di sicurezza per attivare e disattivare il modem, avviare e arrestare il server FTP e
visualizzare la licenza
• Accesso SNMP per configurare le destinazioni dei trap e arrestare e avviare l’agente principale
• Informazioni sulla configurazione dell’S8500 Media Server e accesso agli aggiornamenti
L’interfaccia Web contiene un sistema di guida in linea che descrive tutte le schermate Web e i campi.
68
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media
Gateway
L’Avaya S8700 Media Server utilizza come motore un microprocessore standard con un processore
basato su Intel su un server commerciale. L’S8700 Media Server utilizza connessioni ad alta velocità per
instradare fonia, dati e video tra linee analogiche e digitali, linee dati collegate a computer host, terminali
di inserimento dati, personal computer e indirizzi Internet.
Vedere la Figura 17, S8700 Media Server a pagina 69 per un esempio di S8700 Media Server.
Figura 17: S8700 Media Server
scds870a KLC 041102
Descrizione dettagliata
L’S8700 Media Server utilizza una piattaforma Red Hat Linux su un server basato su Intel. L’S8700
Media Server è derivato dal processore DEFINITY®, è dotato di un numero inferiore di componenti fisici
e fornisce gran parte delle stesse caratteristiche e funzionalità con una capacità maggiore.
Configurazione
L’S8700 Media Server è disponibile in due configurazioni.
• Portante voce su IP (IP-Connect): configurazione interamente basata su IP.
• Portante voce su ATM (Asynchronous Transfer Mode) o Center Stage Switch (CSS)
(Multi-Connect): in questa configurazione, i percorsi della portante e quelli di controllo sono
distinti. Le informazioni di controllo per le Port Network vengono veicolate su una centrale
dedicata via Ethernet (rete locale privata) o su una rete di controllo non dedicata (sulla rete locale
del cliente) e terminano sull’S8700 Media Server a un’estremità e su una scheda IPSI all’altra.
Complesso di controllo S8700 Media Server
La configurazione dell’S8700 Media Server utilizza i seguenti componenti e software.
• Due server multimediali
• Una scheda di interfaccia server IP (IPSI) (TN2312BP)
• Una centrale Ethernet Avaya P133 o P134 oppure P333 o P334 oppure una centrale Ethernet del
cliente
• Un gruppo di continuità in linea Avaya da 700 VA/1500 VA
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
69
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
• Un modem USB (Universal Serial Bus) compatibile ACM (Abstract Control Model)
• Gateway multimediali Avaya
• Avaya Communication Manager
Per informazioni su Avaya Communication Manager, consultare Panoramica di Avaya
Communication Manager, 555-233-767IT
Le sezioni seguenti descrivono ognuno di questi componenti principali.
S8700 Media Server
Caratteristiche dell’S8700 Media Server
• Porte Ethernet 10/100 per supportare collegamenti di controllo della rete IPSI, accesso ai servizi,
duplicazione, amministrazione e invio di allarmi
•
•
•
•
Un disco fisso IDE
•
•
•
•
Supporto della connettività di porta USB per il modem
Un CD-ROM IDE
Supporto per l’alimentazione globale compresa tra 100 V e 250 V
Supporti di memorizzazione per il sistema operativo, le configurazioni del cliente e il software di
manutenzione
Una scheda flash da 128 MB come supporto rimovibile
Supporto di segnalazione allarmi remota tramite chiamata in uscita da entrambi i server
Allarmi SNMP
L’S8700 Media Server deve essere montato in un rack aperto da 19 pollici conforme a EIA-310-D.
Scheda IPSI (TN2312BP)
L’interfaccia server IP (IPSI) TN2312BP offre funzioni di manutenzione ambientale ed è l’unica
interfaccia server IP supportata dal G650. Una IPSI TN2312BP installata in un G650 con un indirizzo di
ripiano impostato su A funge da bus master I2C. Una IPSI TN2312BP può essere installata solo in un
G650 con un indirizzo di ripiano impostato su A o B. Tuttavia, solo una IPSI TN2312BP in un G650 con
un indirizzo di ripiano impostato su A può funzionare come bus master I2C.
La IPSI TN2312BP è compatibile con modelli precedenti di altri gateway multimediali, ma offre funzioni
di manutenzione ambientale solo quando è utilizzata in un G650. La IPSI TN2312BP offre sempre
funzioni di rivelazione di toni, classificazione di chiamate, generazione di toni e clock di sistema.
Se la IPSI TN2312BP è utilizzata in un MCC1o SCC1, le funzioni di manutenzione ambientale sono
fornite da una TN755D.
La IPSI TN2312BP offre funzioni di manutenzione per il G650, comprendenti quanto segue.
•
•
•
•
70
Manutenzione dell’alimentatore, dell’armadio e del generatore di suoneria
Rilevamento allarme dispositivo esterno
Controllo del trasferimento di emergenza
Controllo dispositivo allarme fornito dal cliente
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Per le configurazioni in cui la portante voce è su CSS o ATM, ogni IPSI gestisce di solito cinque Port
Network tramite tunneling dei messaggi di controllo sulla rete portante alle PN sprovviste di IPSI. Non è
possibile installare una IPSI come segue.
• All’interno di una PN dotata di un’interfaccia di sincronizzazione Stratum 3
• All’interno di una Expansion Port Network remota resiliente (SREPN)
Per determinare il numero di PN collegate tramite IPSI consigliate per supportare la configurazione
S8700, dividere per cinque il numero totale delle PN nella configurazione e aggiungere uno. La IPSI
supplementare fornisce la tolleranza d’errore.
Per configurazioni in cui la portante voce è su IP, deve essere installata una IPSI in ciascuna PN.
La configurazione a connessione diretta supporta solo una PN collegata tramite IPSI.
Vedere la Figura 18, Frontalino IPSI a pagina 71 per un esempio di frontalino IPSI.
Figura 18: Frontalino IPSI
ckdfips2 LAO 081203
CLK
700060643
TN2312AP IPSI
01DR06142246
AVAYA
S
E
R
V
I
C
E
N
E
T
W
O
R
K
Per ulteriori informazioni sull’interfaccia server IP, vedere TN2312BP – Interfaccia server IP a
pagina 202.
Centrale Ethernet
La centrale Ethernet fornisce la connettività tra i server e le schede IPSI residenti in alcune PN. Per
l’affidabilità duplicata viene fornita una centrale Ethernet. Per i sistemi ad affidabilità elevata e superiore,
le centrali Ethernet sono duplicate. L’S8700 Media Server supporta due connessioni Ethernet alla centrale
Ethernet nella rete di controllo.
L’S8700 Media Server richiede sempre una centrale Ethernet Avaya (P13X o P33X) come parte del
complesso di controllo. La centrale Ethernet Avaya estende la connettività Ethernet alla PN in cui si
collega e ad una IPSI. È necessaria una centrale Ethernet per l’affidabilità duplicata. Per l’affidabilità
elevata o superiore sono necessarie due centrali (solo portante voce su CSS o ATM). Se così si desidera, è
possibile sostituire le centrali Ethernet Avaya con centrali Ethernet non Avaya fornite dal cliente.
Sebbene non sia necessario che la rete di controllo dell’S8700 Media Server sia di tipo dedicato,
utilizzando nell’installazione un set dedicato di centrali Ethernet si accresce la semplicità e l’affidabilità.
Vedere la Figura 19, Centrale Ethernet Avaya a pagina 72 per un esempio di centrale Ethernet Avaya.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
71
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Figura 19: Centrale Ethernet Avaya
Cajun P120
25 26 27 28
29 30 31 32
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10 11 12
EXPANSION
SLOT
33 34 35 36
37 38 39 40
FIV
13 14 15 16
LNK COL Tx
17 18 19 20
Rx FDX FC 100M LAG
21 22 23 24
OPR PWR
LAG
LAG
LAG
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
CONSOLE
swdcp120 KLC 031902
UPS o alimentazione di emergenza
Gli S8700 Media Server necessitano sempre di un’alimentazione di emergenza. L’alimentazione di
emergenza è necessaria per evitare problemi di alimentazione e per assicurare l’arresto normale dei
processi di sistema in caso di interruzione dell’alimentazione elettrica. Il gruppo di continuità Avaya da
700 VA fornisce circa 30 minuti di alimentazione di emergenza. Le combinazioni di moduli di espansione
batteria e un gruppo di continuità da 1500 VA forniscono fino ad otto ore di alimentazione di emergenza.
Vedere la sezione relativa alle unità UPS Avaya per ulteriori informazioni.
Le unità UPS Avaya utilizzano trap SNMP per inviare un allarme in caso di interruzione dell’alimentazione
elettrica. Prima che le batterie si scarichino completamente, viene inviato un trap SNMP che avvia un
processo di arresto normale del server Linux, incluso il software di elaborazione delle chiamate. Quando
viene utilizzata una batteria da 48 V c.c. separata, può essere possibile inviare un allarme se la tensione
scende al di sotto di una soglia, tuttavia non verrà eseguito alcun arresto automatico.
Modem USB
Ogni S8700 Media Server necessita di un modem USB (Universal Serial Bus) per l’accesso alla
manutenzione e per comunicare gli allarmi. I modem possono condividere una linea telefonica comune se
i server multimediali sono coposizionati. Se gli S8700 Media Server sono separati è necessaria una linea
telefonica supplementare. Le chiamate entranti ricevono risposta dal server on-line. I chiamanti possono
accedere al server off-line tramite una sessione Telnet. Ogni modem si collega ad una porta USB
dell’S8700 Media Server. I modem USB utilizzati devono essere conformi alla specifica CDC
(Communication Device Class) e, di solito, alla sottoclasse ACM (Abstract Control Model). Gli eventuali
modem non conformi alla specifica non funzioneranno con il driver fornito dall’S8700 Media Server.
Gateway multimediali
L’Avaya G650 Media Gateway è ideale per le nuove installazioni dell’S8700 Media Server. Per il
passaggio da una soluzione Avaya esistente e l’aggiunta ad una soluzione Avaya esistente, il tipo di
gateway che verrà supportato dipende dalla configurazione. Per la portante voce su CSS o ATM sono
supportati i gateway multimediali G350, G650, MCC1, SCC1 e G700. Per la portante voce su IP sono
supportati i gateway multimediali G350, G650, G600, G700 e CMC1. La sezione seguente riporta una
descrizione di alto livello di ciascun gateway multimediale.
72
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
G650 Media Gateway
L’Avaya G650 Media Gateway è un ripiano portaschede con 14 slot con montaggio su rack configurato
per schede formato TN. Il G650 ha un’altezza di 8U (35,6 cm) e può essere montato in un rack dati
standard da 48,3 cm. Il G650 utilizza uno o due alimentatori 655A, funzionanti con ingresso di
alimentazione sia a c.a. che a c.c. Ciascuno degli alimentatori è in grado di fornire l’alimentazione
necessaria al G650. Se esistono due alimentatori, essi condividono il carico di alimentazione. Un
alimentatore può funzionare a c.a. e l’altro a c.c. Il sistema utilizzerà sempre l’alimentazione a c.a., se
questa è disponibile.
Vedere la Figura 20, G650 Media Gateway a pagina 74 per un esempio di G650 Media gateway
sovrapposti montati in un rack di dati.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
73
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Figura 20: G650 Media Gateway
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
Power
FAN OR POWER FAIL
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
10
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
E
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
Power
FAN OR POWER FAIL
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
9
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
D
1
2
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
Power
FAN OR POWER FAIL
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
8
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
C
1
12
13
24
CONSOLE
1
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
3
Power
FAN OR POWER FAIL
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
7
2
1
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
B
4
2
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
5
Power
1
FAN OR POWER FAIL
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
6
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
A
msdlrck3 LAO 081203
Legenda
Numero
1e2
3
4e5
74
Descrizione
S8700 Media Server
Centrale Ethernet
Unità UPS: una per ogni server
6
G650 Media Gateway: ripiano in posizione “A”
7
G650 Media Gateway: ripiano in posizione “B”
8
G650 Media Gateway: ripiano in posizione “C”
9
G650 Media Gateway: ripiano in posizione “D”
10
G650 Media Gateway: ripiano in posizione “E”
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Per ulteriori informazioni sull’Avaya G650 Media Gateway, vedere Avaya G650 Media Gateway.
MCC1 Media Gateway (solo portante voce su CSS o ATM)
L’MCC1 Media Gateway può contenere fino a cinque ripiani e utilizza schede di circuiti. Gli sportelli
sulla parte frontale e posteriore dell’armadio proteggono le apparecchiature interne e consentono un
facile accesso alle schede. L’MCC1 Media Gateway può contenere i seguenti ripiani.
• Un ripiano schede di periferia contenente uno o più fra i seguenti componenti.
— Schede di periferia
— IPSI
— Risorse di conversione VoIP
— Schede di servizio
— Sincronizzazione e toni
— Schede per interfaccia di espansione (EI)
• Un ripiano matrice di commutazione contenente le schede di interfaccia matrice di commutazione
che compongono il Center Stage Switch (CSS).
• Un ripiano schede di controllo di espansione contenente slot di servizio e slot di I/O.
Vedere la Figura 21, MCC1 Media Gateway a pagina 76 per un esempio di MCC1 Media Gateway.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
75
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Figura 21: MCC1 Media Gateway
1
2
3
4
5
lcdfpdui KLC 031202
6
7
Legenda
Numero
Descrizione
1
Ripiano in posizione C
2
Ripiano in posizione B
3
Ripiano in posizione A
4
Unità ventole
5
Ripiano in posizione D
6
Ripiano in posizione E
7
Unità di distribuzione dell’alimentazione
Per ulteriori informazioni, vedere MCC1 Media Gateway a pagina 158.
76
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
SCC1 Media Gateway (solo portante voce su CSS o ATM)
L’SCC1 Media Gateway è costituito da un singolo ripiano. È possibile collegare tra loro fino a quattro
SCC1 Media Gateway in una sola sede per formare una PN. L’SCC1 Media Gateway dispone di slot
verticali per le schede. I morsetti di fissaggio posteriori permettono di collegare gli armadi tra loro. Una
piastra di messa a terra collega gli armadi sovrapposti per garantire l’integrità della messa a terra. Sono
disponibili due tipi di SCC1 Media Gateway.
• Un armadio schede di controllo di espansione contenente slot di servizio e slot di I/O.
• Un armadio schede contenente porte e interfacce per un armadio schede di controllo di
espansione.
Vedere la Figura 22, Tipico SCC1 Media Gateway a pagina 77 per un esempio di SCC1 Media Gateway.
Figura 22: Tipico SCC1 Media Gateway
2
3
1
scdfscci KLC 032502
Legenda
Numero
Descrizione
1
Schede
2
Convertitore di alimentazione
3
Sfinestrature per la circolazione dell’aria
Per ulteriori informazioni, consultare SCC1 Media Gateway a pagina 150.
CMC1 Media Gateway (solo portante voce su IP)
Il CMC1 Media Gateway essere montato a parete o installato su pavimento e utilizza un alimentatore solo
a c.a. Il ripiano schede di controllo contiene due slot di controllo, uno per un processore (non utilizzato) e
l’altro per la IPSI (TN2312BP). Gli slot da 3 a 10 possono contenere schede di periferia e schede di
servizio opzionali.
Vedere la Figura 23, CMC1 Media Gateway a pagina 78 per un esempio di CMC1 Media Gateway.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
77
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Figura 23: CMC1 Media Gateway
MAJ
RED EMER XFER ON
AMBER CARD IN USE
EM XFR
MIN
ON
AUTO
OFF
T
N
2
4
0
2
T
N
2
1
8
2
scdflef2 LJK 083100
Per ulteriori informazioni sul CMC1 Media Gateway, vedere CMC1 Media Gateway a pagina 147.
G600 Media Gateway (solo portante voce su IP)
Il G600 Media Gateway ha le seguenti caratteristiche.
• 48,3 cm di larghezza, 33 cm di altezza e 53,3 cm di profondità
• 10 slot universali e uno slot per unità di alimentazione
• Alimentato solo a c.a.
Non prevede batterie interne e non è possibile l’alimentazione a c.c. interna. Tuttavia, è supportata
l’alimentazione a c.c. esterna o un UPS
• Le schede si inseriscono e si smontano dalla parte frontale dell’armadio
• I collegamenti I/O dell’armadio si effettuano attraverso il retro e uno slot di passaggio del cavo
frontale a destra
La PN ha le seguenti caratteristiche.
• Contiene fino a 4 G600 Media Gateway
— Il primo G600 è designato “A”. Il secondo, terzo e quarto G600 opzionali sono designati
rispettivamente “B”, “C” e “D”
— Deve risiedere nel medesimo rack dati da 48,3 cm a causa della limitata lunghezza del
cavo TDM
• Un massimo di 64 Port Network
• Pannello connessione RJ45 consigliato per l’interconnessione ad una rete locale o a hardware 110
78
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Vedere la Figura 24, G600 Media Gateway a pagina 79 per un esempio di G600 Media Gateway.
Figura 24: G600 Media Gateway
1 2 3 4 5
6
7 8 9 10
CLK
BBI
100bT
BBI
LINK
LINK
LINK
TRMT
TRMT
TRMT
RCV
RCV
RCV
S
E
R
V
I
C
E
TN2302
TN2312
650A
N
E
T
W
O
R
K
scdlip60 KLC 031302
Per ulteriori informazioni, consultare G600 Media Gateway a pagina 127.
G700 Media Gateway
Il G700 Media Gateway, di per sé, non è una PN. Il G700 Media Gateway si collega all’S8700 Media
Server tramite la CLAN residente nell’SCC1, MCC1, CMC1, G600 o G650 Media Gateway. Un S8700
Media Server può supportare un massimo di 250 G700 Media Gateway con un massimo di 10 sovrapposti
e mischiati con dispositivi Avaya P330 come il P333T, P333R e P334.
Per ulteriori informazioni, consultare Avaya G700 Media Gateway a pagina 139.
Affidabilità
Affidabilità con invio della portante voce su IP
I seguenti tipi di affidabilità sono supportati dall’S8700 Media Server con invio della portante voce su IP.
• Affidabilità duplicata
• Affidabilità elevata
Affidabilità duplicata con invio della portante voce su IP
L’S8700 Media Server è duplicato. La funzionalità di sincronizzazione e toni viene fornita dalla scheda
IPSI in ciascuna PN. In quanto soluzione interamente basata su IP, sono supportate solo Port Network
collegate tramite IP.
Vedere la Figura 25, Configurazione ad affidabilità duplicata con invio della portante voce su IP a
pagina 80 per un esempio di configurazione ad affidabilità duplicata con invio della portante voce su IP.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
79
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Figura 25: Configurazione ad affidabilità duplicata con invio della portante voce su IP
1
4
3
1
2
4
2
5
5
6
1
6
1
12
13
24
CONSOLE
2
1
12
13
24
CONSOLE
7
7
1
2
10
IPSI
9
IPSI
B
11
9
11
B
9
11
100bT
BBI
100bT
BBI
100bT
BBI
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
8 PN 1
IPSI
IPSI
B
9
8
IPSI
A
11
IPSI
A
9
8
PN 2
11
PN
A
9
11
100bT
BBI
100bT
BBI
100bT
BBI
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
8 PN 1
8
PN 2
8
PN
cyms0001 LAO 081203
Legenda
Numero
Descrizione della connessione
1e2
80
Coppia di S8700 Media Server, uno in modalità attiva e l’altro in standby.
3
Collegamenti di duplicazione: collegamento Ethernet, predefinito Ethernet 2 e collegamento a fibre ottiche.
4
Connessione Ethernet dedicata ad un laptop. Questo collegamento è attivo solo durante l’amministrazione locale
o la manutenzione e l’interfaccia servizi può collegarsi al server di standby tramite una sessione Telnet.
5
Connessione dai server alla centrale Ethernet.
6
Centrale Ethernet: dispositivo che fornisce la moltiplicazione delle porte sulla rete locale creando più di un
segmento di rete. In un ambiente IP-Connect, la centrale Ethernet deve supportare 802.1 ip/Q, VLAN e 10/100
Mbps.
7
Due unità UPS.
8
Port Network: configurazione opzionale dei gateway multimediali che aumenta la capacità delle porte.
9
IPSI: scheda che trasporta i messaggi di controllo su IP. La scheda IPSI viene utilizzata per consentire all’S8700
Media Server di comunicare con le PN.
10
Rete locale del cliente.
11
Interfaccia Control Lan (C-LAN): scheda che fornisce il controllo delle chiamate per tutte le terminazioni IP
connesse al server multimediale che utilizza un gateway multimediale Avaya.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Affidabilità elevata con invio della portante voce su IP
L’opzione di configurazione ad affidabilità elevata si basa su quella di affidabilità duplicata. L’affidabilità
elevata duplica i componenti in modo tale da non lasciare alcun singolo punto di guasto nella rete di
controllo. La configurazione ad affidabilità elevata è composta dai seguenti componenti.
•
•
•
•
Due S8700 Media Server
Due schede IPSI in ciascuna Port Network collegata tramite IPSI
Due centrali Ethernet
Due unità UPS
Vedere la Figura 26, Affidabilità elevata con invio della portante voce su IP a pagina 82 per un esempio
di configurazione ad affidabilità elevata con invio della portante voce su IP.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
81
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Figura 26: Affidabilità elevata con invio della portante voce su IP
1
4
3
1
2
4
2
5
5
6
6
1
1
12
CONSOLE
13
2
24
1
12
13
24
CONSOLE
7
7
1
2
10
IPSI
9
IPSI
B
11
9
11
B
9
11
100bT
BBI
100bT
BBI
100bT
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
8 PN 1
IPSI
IPSI
B
9
8
IPSI
A
11
IPSI
A
9
8
PN 2
11
PN
A
9
BBI
11
100bT
BBI
100bT
BBI
100bT
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
8 PN 1
8
PN 2
8
BBI
PN
cyms0001 LAO 081203
Legenda
Numero
1e2
82
Descrizione della connessione
Coppia di S8700 Media Server, uno in modalità attiva e l’altro in standby.
3
Collegamenti di duplicazione: collegamento Ethernet, predefinito Ethernet 2 e collegamento a fibre ottiche.
4
Connessione Ethernet dedicata ad un laptop. Questo collegamento è attivo solo durante l’amministrazione locale
o la manutenzione e l’interfaccia servizi può collegarsi al server di standby tramite una sessione Telnet.
5
Connessione dai server alla centrale Ethernet.
6
Centrale Ethernet: dispositivo che fornisce la moltiplicazione delle porte sulla rete locale creando più di un
segmento di rete. In un ambiente IP-Connect, la centrale Ethernet deve supportare 802.1 ip/Q, VLAN e 10/100
Mbps.
7
Due unità UPS.
8
Port Network: configurazione opzionale dei gateway multimediali che aumenta la capacità delle porte.
9
IPSI: scheda che trasporta i messaggi di controllo su IP. La scheda IPSI viene utilizzata per consentire all’S8700
Media Server di comunicare con le PN.
10
Rete locale del cliente.
11
Interfaccia Control Lan (C-LAN): scheda che fornisce il controllo delle chiamate per tutte le terminazioni IP
connesse al server multimediale che utilizza un gateway multimediale Avaya.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Affidabilità con invio della portante voce su
ATM o CSS
I seguenti tipi di affidabilità sono supportati dall’S8700 Media Server con invio della portante voce su
ATM o CSS.
• Affidabilità duplicata
• Affidabilità elevata
• Affidabilità superiore
Affidabilità duplicata con invio della portante voce su CSS o ATM
L’opzione di affidabilità duplicata è quella più basilare. La configurazione ad affidabilità duplicata è
composta dai seguenti componenti.
• Due S8700 Media Server
• Una centrale Ethernet
• Un’unità UPS per ogni S8700 Media Server. L’utilizzo di due unità UPS evita che il sistema vada
fuori uso in seguito a guasti o interventi di riparazione su un singolo gruppo di continuità
• Una IPSI in ciascuna Port Network collegata tramite IPSI
Il traffico di portante voce e dati tra le Port Network viene trasportato su una rete unidirezionale composta
da un’interfaccia di espansione (EI) in ogni Port Network. La Avaya offre tipi diversi di schede EI, una
per CSS, una per ATM. Le EI sono cablate con fibre ottiche al Center Stage Switch (CSS) o a un
commutatore ATM (modalità di trasferimento asincrono).
Vedere la Figura 27, Configurazione ad affidabilità duplicata con invio della portante voce su CSS o
ATM a pagina 84 per un esempio di configurazione ad affidabilità duplicata con invio della portante voce
su CSS o ATM.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
83
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Figura 27: Configurazione ad affidabilità duplicata con invio della portante voce su CSS
o ATM
1
2
3
3
4
6
5
1
4
6
2
7
8
12
24
2
9
9
IPSI
IPSI
IPSI
11
11
11
100bT
BBI
100bT
BBI
100bT
BBI
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
10 PN 1
10 PN 2
12
cydsmar2 LAO 022503
1
1
13
CONSOLE
1
10 PN
12
12
Legenda
Numero
Descrizione della connessione
1
Il PC di amministrazione può essere utilizzato per accedere all’S8700 Media Server
sulla rete locale aziendale.
2
Rete locale aziendale.
3
Interfaccia rete locale aziendale: predefinita Ethernet 4 – Collegamento Ethernet
dall’S8700 Media Server alla rete locale. Utilizzato per l’amministrazione e l’invio di
allarmi tramite trap SNMP (Simple Network Message Protocol).
La connessione Ethernet alla rete locale aziendale rappresentata in questa figura è una
rete non dedicata. Gli indirizzi IP dei vari componenti dell’S8700 Media Server devono
essere amministrati con cura per evitare conflitti con altre apparecchiature che
condividono la rete locale.
4
84
Coppia di S8700 Media Server, un server in modalità attiva e l’altro in standby.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Legenda
Numero
Descrizione della connessione
5
Collegamenti di duplicazione: collegamento Ethernet, predefinito Ethernet 2 e
collegamento a fibre ottiche.
6
Interfaccia servizi: predefinita Ethernet 1 – Connessione Ethernet dedicata del server,
dall’S8700 Media Server ad un laptop. Questo collegamento è attivo solo durante
l’amministrazione locale o la manutenzione in sede.
7
Interfaccia di controllo rete A: predefinita Ethernet 0 – Connessione Ethernet dedicata
del server ad una o due centrali Ethernet. Questa rete locale privata trasporta i segnali di
controllo per le PN.
8
Centrale Ethernet: è necessaria almeno una centrale Ethernet per supportare la rete di
controllo dell’S8700 Media Server. Se sono presenti molte PN, possono essere collegate
a margherita due centrali Ethernet per fornire un numero sufficiente di connessioni
Ethernet alle schede IPSI nelle PN.
9
UPS: mantiene operativi gli S8700 Media Server e le centrali Ethernet durante brevi
interruzioni dell’alimentazione.
10
PN: fornisce le funzioni di telecomunicazione dell’S8700 Media Server.
11
IPSI: la scheda IPSI trasporta i segnali della rete di controllo alle PN e fornisce la
funzionalità di sincronizzazione e toni.
12
Connettività portante.
Affidabilità elevata con invio della portante voce su CSS o ATM
L’opzione di configurazione ad affidabilità elevata si basa su quella di affidabilità duplicata. L’affidabilità
elevata duplica i componenti in modo tale da non lasciare alcun singolo punto di guasto nella rete di
controllo. La configurazione ad affidabilità elevata è composta dai seguenti componenti.
•
•
•
•
Due S8700 Media Server
Due schede IPSI in ciascuna Port Network collegata tramite IPSI
Due centrali Ethernet
Due unità UPS
Il traffico di portante voce e dati tra le Port Network viene trasportato su una rete unidirezionale composta
da un’interfaccia di espansione (EI) in ogni Port Network. La Avaya offre tipi diversi di schede EI, una
per CSS, una per ATM. Le EI sono cablate con fibre ottiche al Center Stage Switch (CSS) o a un
commutatore ATM (modalità di trasferimento asincrono).
Vedere la Figura 28, Configurazione ad affidabilità elevata con invio della portante voce su CSS o ATM a
pagina 86 per un esempio di configurazione ad affidabilità elevata con invio della portante voce su CSS o
ATM.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
85
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Figura 28: Configurazione ad affidabilità elevata con invio della portante voce su CSS o
ATM
1
2
3
3
4
6
4
5
1
8
7
9
1
12
13
24
9
CONSOLE
1
6
2
2
1
12
13
24
CONSOLE
10
10
1
2
IPSI
12
IPSI
12
100bT
BBI
100bT
BBI
100bT
BBI
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
LINK
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
TRMT
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
RCV
11 PN 1
11 PN 2
13
cydsmar1 LAO 022503
IPSI
12
11 PN
13
13
Legenda
Numero
86
Descrizione della connessione
1
PC di amministrazione: utilizzato per accedere all’S8700 Media Server sulla rete locale
aziendale.
2
Rete locale aziendale.
3
Interfaccia rete locale aziendale: predefinita Ethernet 4 – Collegamento Ethernet
dall’S8700 Media Server alla rete locale. Utilizzato per l’amministrazione e invio di
allarmi tramite trap SNMP (Simple Network Message Protocol).
4
S8700 Media Server: sempre presenti in coppia, uno in modalità attiva e l’altro in
standby.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Legenda
Numero
Descrizione della connessione
5
Collegamenti di duplicazione: collegamento Ethernet, predefinito Ethernet 2 e
collegamento a fibre ottiche.
6
Interfaccia servizi: predefinita Ethernet 1 – Connessione Ethernet dedicata del server,
dall’S8700 Media Server ad un laptop Servizi. Questo collegamento è attivo solo durante
l’amministrazione locale o la manutenzione in sede.
7
Interfaccia di controllo rete A: predefinita Ethernet 0 – Connessione Ethernet dedicata
del server ad una o due centrali Ethernet. Questa rete locale privata trasporta i segnali di
controllo per le PN, quando possibile. La rete di controllo A viene considerata rete di
controllo primaria in quanto si collega alla scheda IPSI primaria in una PN.
8
Interfaccia di controllo rete B: predefinita Ethernet 3 – Connessione Ethernet dell’S8700
Media Server ad un set duplicato di centrali Ethernet.
Questa rete locale privata trasporta i segnali di controllo per le PN quando la rete di
controllo primaria non è disponibile.
La rete di controllo B si collega alla scheda IPSI secondaria in una PN. Quando il
problema viene risolto, il controllo primario viene restituito alla rete di controllo A.
9
Centrale Ethernet: è necessaria almeno una per supportare ciascuna rete di controllo.
10
UPS: mantiene operativi gli S8700 Media Server e le centrali Ethernet durante brevi
interruzioni dell’alimentazione. Di solito, l’UPS n. 1 fornisce l’alimentazione al server
n. 1 e alla centrale Ethernet ad esso associata. L’UPS n. 2 fornisce l’alimentazione al
server n. 2 e alla centrale Ethernet ad esso associata.
11
PN: fornisce le funzioni di telecomunicazione dell’S8700 Media Server.
Per l’affidabilità elevata, ogni PN collegata tramite IPSI contiene una coppia di schede
IPSI. Questa coppia è costituita da una scheda primaria e una scheda duplicata
secondaria di riserva.
Per l’affidabilità superiore, la rete portante, tra le Port Network, viene anch’essa
duplicata. In ogni PN sono presenti due schede EI o due schede ATM invece di una.
12
IPSI: la scheda IPSI è duplicata in ogni PN collegata tramite IPSI nelle configurazioni ad
affidabilità elevata o superiore.
La IPSI secondaria è collegata alla rete di controllo B ed entra in funzione in caso di
problemi nella rete di controllo primaria. L’S8700 Media Server esegue regolarmente
test della IPSI duplicata per assicurare che sia pronta a entrare in funzione.
13
Connettività portante.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
87
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Affidabilità superiore con invio della portante voce su CSS o ATM
L’opzione di configurazione ad affidabilità superiore è simile a quella ad affidabilità elevata. In più, la
configurazione ad affidabilità superiore duplica i canali della rete portante tra le PN. Analogamente alla
configurazione ad affidabilità elevata, quella ad affidabilità superiore è composta dai seguenti
componenti.
•
•
•
•
Due S8700 Media Server
Due schede IPSI in ciascuna Port Network collegata tramite IPSI
Due centrali Ethernet
Due unità UPS
Il traffico di portante voce e dati tra le Port Network viene trasportato su una rete bidirezionale composta
da due interfacce di espansione (EI) in ogni Port Network. Le EI sono cablate con fibre ottiche a un Center
Stage Switch (CSS) duplicato o a un commutatore ATM (Asynchronous Transfer Mode) duplicato.
Connettività
La connettività dell’S8700 Media Server dipende dal metodo con cui viene trasmessa la portante voce.
Connettività con invio della portante voce
su ATM o CSS
Port Network
Una nuova configurazione è composta da G650 Media Gateway per tutte le Port Network. L’MCC1
Media Gateway o l’SCC1 Media Gateway sono utilizzati per il passaggio a configurazioni più moderne e
per configurazioni in espansione. Per il passaggio dal server DEFINITY® al processore S8700, l’armadio
MCC1 che rappresentava la Processor Port Network (PPN) viene convertito in una PN sostituendo i
ripiani schede di controllo con ripiani schede di periferia.
La IPSI estende il controllo Ethernet collegando il processore dell’S8700 Media Server alle PN.
Sostituisce inoltre la scheda di sincronizzazione e toni TN2182B in ciascuna delle PN collegate tramite
IPSI. Non tutte le PN necessitano di una scheda IPSI. Una PN collegata tramite IPSI può gestire fino a
quattro altre PN.
Rete CSS
Il CSS è un hub di connessione che fornisce la comunicazione PN. È possibile utilizzare un CSS se sono
necessarie più di tre Port Network. Il CSS viene spesso incorporato in configurazioni più piccole al fine
di permetterne l’espansione. Il CSS è costituito da una a tre matrici di commutazione (SN). Le SN sono
composte da uno a due ripiani matrice di commutazione, a seconda se la soluzione è duplicata per l’affidabilità superiore. L’espansione della PN dipende dal traffico interno da SN a SN, secondo le seguenti
linee guida.
• Una SN espande il sistema da 1 fino a 15 PN.
• Due SN espandono il sistema fino a 29 PN.
• Tre SN espandono il sistema fino a 44 PN.
88
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Rete ATM
Il commutatore con modalità di trasferimento asincrono (ATM) rappresenta un’opzione sostitutiva del
CSS o del commutatore a connessione diretta. Alcuni tipi di commutatori ATM Avaya possono fornire la
connettività di Port Network. I commutatori ATM non prodotti dalla Avaya conformi agli standard ATM
emessi dall’Unione Europea possono anch’essi fornire la connettività di Port Network.
Se la portante voce viene inviata su ATM, la connettività ATM-Port Network (ATM-PNC) consente a
qualsiasi commutatore ATM o rete ATM conforme agli standard e alle capacità specificati di fungere da
tramite per collegarsi alle PN. In questo tipo di configurazione, il commutatore o la rete ATM sostituisce
il CSS. La connettività ATM-PNC viene utilizzata per collegare le Port Network all’interno di un unico
commutatore. Non è supportato il processore di riserva (WAN).
Connettività con invio della portante voce
su IP
L’invio della portante voce su IP utilizza la connettività IP tra PN. È possibile utilizzare un’infrastruttura
IP già esistente predisposta per VoIP. Questa soluzione fa risparmiare al cliente i costi per la realizzazione
di una rete di telefonia a parte.
Protezione dell’S8700
Oltre all’affidabilità elevata degli S8700 Media Server duplicati, è possibile utilizzare l’S8300 Media
Server in una configurazione con processore locale resiliente (LSP) ed una EPN remota resiliente per
garantire la capacità di sopravvivenza. Una capacità di recupero aggiuntiva è incorporata nel software
Communication Manager che risiede sull’S8700 Media Server.
S8300 Media Server in modalità LSP
Il processore LSP è situato nel G700 Media Gateway e garantisce le capacità di sopravvivenza nel caso
in cui l’S8700 Media Server diventi inaccessibile. Ciascun S8300 Media Server può supportare fino a
50 LSP. Il processore LSP dispone di una copia delle configurazioni del cliente dell’S8700 Media Server.
Le configurazioni vengono aggiornate regolarmente dall’S8700 Media Server utilizzando un collegamento
virtuale attraverso una rete IP. Di solito, tutti i processori LSP sono in modalità inattiva quando non sono
in fase di elaborazione delle chiamate. Quando il processore del gateway multimediale (MGP) o le
terminazioni IP percepiscono che il server multimediale Avaya è irraggiungibile, l’MGP o le terminazioni
IP tentano di registrarsi con un LSP. Il processore LSP non entra in funzione automaticamente quando il
controller primario diventa irraggiungibile, ma attende che gli MGP e le terminazioni IP effettuino la
registrazione. Il ripristino dal processore LSP al server multimediale Avaya primario è un’operazione
manuale che richiede un comando reset 3 sul processore LSP.
Interruzioni dell’alimentazione
Nella maggior parte dei casi, le soluzioni Avaya sono in grado di ripristinare istantaneamente il
funzionamento in caso di interruzione dell’alimentazione o di altri guasti, indipendentemente dalla loro
provenienza. Ogni PN comprende una serie di bus paralleli segmentati. In caso di guasto di uno dei
segmenti accoppiati, l’altro segmento del bus continua a gestire le comunicazioni. Le unità UPS
forniscono l’alimentazione al complesso di controllo.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
89
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
EPN remota resiliente (solo portante voce
su CSS)
La Expansion Port Network remota resiliente (SREPN) consente ad una PN MCC1 o ad una PN SCC1
di fornire il servizio al cliente in caso di guasto dei collegamenti di connettività. Una volta ripristinati e
stabilizzati i collegamenti alla PN, il commutatore logico nella SREPN viene resettato manualmente e la
PN viene riallacciata ai collegamenti dalla centrale. Il commutatore logico può essere resettato localmente presso la SREPN o tramite una connessione remota alla SREPN.
La SREPN deve essere amministrata separatamente, non come una PN duplicata, per poter ripristinare il
funzionamento dopo un guasto. Essa non è in grado di operare come SREPN senza l’amministrazione di
terminali, linee e funzionalità per il supporto del suo funzionamento. La SREPN non è compatibile con la
connettività di Port Network ATM (ATM-PNC).
La SREPN non può essere costituita da una PN collegata tramite IPSI.
Funzionalità di alto livello
L’S8700 Media Server fornisce una soluzione su vasta scala con un elevato numero di terminazioni. In
particolare, supporta le seguenti funzionalità di alto livello.
La tabella seguente fornisce informazioni di alto livello sulle funzionalità dell’S8700 Media Server.
Tabella 3: Funzionalità di alto livello
Funzione
Descrizione
Set di funzioni per elaborazione chiamate
Communication Manager
Opzioni di duplicazione disponibili
Portante voce su IP: duplicata ed elevata
Portante voce su CSS o ATM: duplicata, elevata e
superiore
Connettività Port Network
Portante voce su IP: IP
Portante voce su CSS o ATM: Center Stage Switch
(CSS) o ATM o diretta
Gateway multimediali supportati
Portante voce su IP: G350, G650, G600, CMC1 e
G700
Portante voce su CSS o ATM: G350, G650, SCC1,
MCC1 e G700
Numero massimo di Port Network (PN)
Portante voce su IP: 64
Portante voce su CSS o ATM:
• 44 Center Stage Switch (CSS)
o
• 64 ATM-PNC
Opzioni di sopravvivenza
Portante voce su IP: LSP
Portante voce su CSS o ATM: SRP e LSP
90
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Tabella 3: Funzionalità di alto livello
Funzione
Descrizione
Opzioni LSP
S8300 Media Server in configurazione processore
locale resiliente (LSP) (massimo 50)
Port Network per IPSI
Fino a cinque
Nota: la configurazione ad affidabilità elevata o
superiore richiede due IPSI per ogni PN collegata
tramite IPSI.
Chiamate modem
Supportate
Connessioni a banda larga
Supportate
Per informazioni più dettagliate sulle capacità del sistema, consultare la documentazione Avaya
MultiVantage Solutions System Capacities Table (555-233-605), reperibile sul sito Web all’indirizzo
http://support.avaya.com.
Capacità BHCC per S8700 Media Server
Di seguito sono riportate informazioni sulle capacità delle chiamate completate nelle ore di punta
(BHCC) per l’S8700 Media Server. I valori sono basati sui dati attualmente disponibili e possono variare
man mano che si rende disponibile una maggiore quantità di dati.
Combinazione leggera di chiamate su S8700 Media Server abbinato a MCC1/SCC1/G600
Media Gateway – 100% da terminale analogico a terminale
•
•
•
•
300.000 BHCC
250 gateway multimediali
36.000 terminali analogici
8.000 linee
Combinazione generica di chiamate su S8700 Media Server abbinato a MCC1/SCC1/G600
Media Gateway – terminali analogici, DCP e linee PRI
•
•
•
•
220.000 BHCC
250 gateway multimediali
36.000 terminali analogici e DCP
8.000 linee
Terminazioni IP e linee PRI su S8700 Media Server abbinato a MCC1/SCC1/G600 Media
Gateway
•
•
•
•
100.000 BHCC
250 gateway multimediali
12.000 terminazioni IP
450 terminazioni IP per scheda CLAN
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
91
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Terminali analogici, DCP e linee PRI su S8700 Media Server abbinato a MCC1/SCC1/G600
Media Gateway e centro di contatto
• Utilizzo “ridotto” del centro di contatto: 75.000 BHCC (ridotto = vettori semplici, livello di
competenza minimo; per l’instradamento basato su competenze vedere sotto “elevato”)
• Utilizzo “tipico” del centro di contatto: 40.000 BHCC
• Utilizzo “elevato” del centro di contatto: 25.000 BHCC (elevato = chiamate pre-instradate, BSR
con molti livelli di competenza, vettori composti complicati, velocità di risposta lenta e numerosi
annunci diversi)
Terminazioni IP e linee PRI su S8700 Media Server abbinato a MCC1/SCC1/G600 Media
Gateway e centro di contatto
• Utilizzo “ridotto” del centro di contatto: 65.000 BHCC (ridotto = vettori semplici, livello di
competenza minimo; per l’instradamento basato su competenze vedere sotto “elevato”)
• Utilizzo “tipico” del centro di contatto: 35.000 BHCC
• Utilizzo “elevato” del centro di contatto: 25.000 BHCC (elevato = chiamate pre-instradate, BSR
con molti livelli di competenza, vettori composti complicati, velocità di risposta lenta e numerosi
annunci diversi)
Combinazione di chiamate generiche su S8700 Media Server abbinato a G700 Media
Gateway (terminazioni IP) e MCC1/SCC1/G600 Media Gateway (terminali DCP)
• 90% di elaborazione su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 10% di elaborazione sul G700:
202.000 BHCC (198.000 BHCC su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 4.000 BHCC sul G700
Media Gateway)
• 50% di elaborazione su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 50% di elaborazione sul G700:
130.000 BHCC (110.000 BHCC su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 20.000 BHCC sul
G700 Media Gateway)
Terminazioni IP e linee PRI su S8700 Media Server abbinato al G700 Media Gateway
• 90% di elaborazione su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 10% elaborazione sul G700:
94.000 BHCC (90.000 BHCC su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 4.000 BHCC sul G700
Media Gateway)
• 50% di elaborazione su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 50% di elaborazione sul G700:
70.000 BHCC (50.000 BHCC su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 20.000 BHCC sul G700
Media Gateway)
Centro di contatto su S8700 Media Server abbinato a G700 Media Gateway e
MCC1/SCC1/G600 Media Gateway – utilizzo ridotto
• 90% di elaborazione su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 10% elaborazione sul G700:
71.000 BHCC (68.000 BHCC su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 3.000 BHCC sul G700
Media Gateway)
• 50% di elaborazione su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 50% di elaborazione sul G700:
50.000 BHCC (37.000 BHCC su MCC1/SCC1/G600 Media Gateway e 13.000 sul BHCC G700
Media Gateway)
NOTA:
Qualsiasi configurazione comprendente applicazioni IP Solutions come Road Warrior,
Telecommuter o collegamenti su linee H.322 influisce sulle capacità delle BHCC e del
processore. Se il cliente utilizza queste applicazioni in una soluzione a traffico intenso, si
consiglia di coinvolgere il team Avaya Technology and Consulting (ATAC) per analizzare
l’impatto potenziale sul traffico.
92
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Le informazioni fornite nell’elenco qui sopra indicano il numero massimo di chiamate che può eseguire
l’S8700 Media Server, presumendo l’assenza di vincoli da altri fattori come i seguenti.
• Limiti del bus TDM
• Durata delle chiamate
• Numero ristretto di telefoni
Si presume un impegno del processore pari a 0,90, con il quale vengono preservati vari criteri di ritardo
come le interruzioni alla riproduzione; tale valore rappresenta la soglia superata la quale le chiamate non
possono più essere elaborate.
Gestione del sistema
Suite Avaya Integrated Management
La suite Avaya Integrated Management offre un set completo di soluzioni di gestione della rete e del
sistema basato sul Web in grado di supportare le soluzioni convergenti di fonia/dati Avaya. Integrated
Management riunisce le singole applicazioni in cinque offerte.
•
•
•
•
•
Standard Management
Standard Management Solutions Plus
MultiService Network Management
Enhanced Converged Management
Advanced Converged Management
Per informazioni più dettagliate sulla Suite Avaya Integrated Management, vedere:
• http://www.avaya.com > Products and Services > Products A-Z
Interfaccia Web dell’S8300 Media Server
L’S8700 Media Server utilizza un’interfaccia Web per server multimediale per eseguire un’ampia gamma
di funzioni. Questo strumento basato su browser utilizza un’interfaccia grafica utente (GUI) per eseguire
attività di amministrazione del server come le seguenti.
• Backup e ripristino dei dati del cliente.
• Facile accesso alla visualizzazione degli allarmi correnti.
• Possibilità di eseguire interventi di manutenzione, inclusi disattivazione e riattivazione, arresto e
controllo dello stato dell’S8700 Media Server.
• Comandi di sicurezza per attivare e disattivare il modem, avviare e arrestare il server FTP e
visualizzare la licenza.
• Accesso SNMP per configurare le destinazioni dei trap e arrestare e avviare l’agente principale.
• Informazioni sulla configurazione dell’S8700 Media Server e accesso agli aggiornamenti.
L’interfaccia Web contiene un sistema di guida in linea che descrive tutte le schermate Web e i campi.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
93
Server multimediali
Avaya S8700 Media Server abbinato all’Avaya G650 Media Gateway
Dispositivi ausiliari
Di seguito è riportato un elenco parziale dei dispositivi ausiliari forniti dalla Avaya.
• Messaggistica vocale e risposta come INTUITY AUDIX.
• Strumenti per call center come Avaya Call Management System, NICE Analyzer, Avaya Call
Recording, Avaya Visual Vectors e Avaya Basic Call Management System Reporting Desktop.
•
•
•
•
•
•
•
94
È supportata una stampante di sistema con l’utilizzo di un server terminale.
È supportata una stampante resoconti con l’utilizzo di un server terminale.
Il sistema di contabilità delle chiamate è supportato con l’utilizzo di un server terminale.
La registrazione dei dati delle chiamate (CDR) è supportata con l’utilizzo di un server terminale.
ASA è supportato con l’utilizzo di un server terminale.
DEFINITY Network Management (DNM).
DEFINITY Translator ATM Manager (DTA).
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server SI
DEFINITY Server SI
Panoramica
Avaya Communication Manager su DEFINITY® Server SI offre un sistema operativo di alto livello,
interfacce aperte ed elaborazione distribuita. DEFINITY Server SI fornisce comunicazioni vocali a
commutazione di circuito e telefonia basata su Internet Protocol (IP), inclusa l’integrazione in rete di fonia
e dati, messaggistica unificata e conferenze multimediali e collaborazione. DEFINITY Server SI,
appartenente alla famiglia di prodotti Avaya Enterprise Class IP Solutions, è progettato per operare
insieme ad altri prodotti Avaya per creare una soluzione IP completa.
Tutti i componenti hardware principali sono contenuti in un armadio a più ripiani (MCC1) che contiene
fino a cinque ripiani o armadi a ripiano singolo sovrapponibili (SCC1). La soluzione consente connessioni
ad alta velocità tra linee analogiche e digitali, linee dati collegate a host computer, terminali di inserimento
dati, personal computer e indirizzi di rete IP. Vedere la figura seguente per un esempio di soluzione
DEFINITY Server SI.
Figura 29: DEFINITY Server SI con Software Communication Manager
Consolle
dell’operatore
Call center
multimediale
Sistema aziendale
senza fili DEFINITY
Terminale vocale
Terminale dati
Terminale
gestionale
Terminale
dati
Terminale vocale
con modulo dati
DEFINITY
AUDIX
Sistema di
messaggistica
vocale
Host
computer
Apparecchiatura
trasmissione dati
su linea privata
esterna
Terminale
dati
Risorse
analogiche
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Risorse
digitali
cydfdgsw LJK 071497
95
Server multimediali
DEFINITY Server SI
Descrizione dettagliata
DEFINITY Server SI con software Avaya Communication Manager fornisce una piattaforma basata su
un’architettura comune per tutte le dimensioni delle linee supportate. La Processor Port Network (PPN) è
il controller principale del sistema. L’Expansion Port Network (EPN) contiene le porte per gli interni e le
porte per le linee a lunga distanza. L’hardware di porta universale consente di installare schede di
terminale, schede di linea e schede di servizio in qualunque slot disponibile.
DEFINITY Server SI con software Avaya Communication Manager fornisce quanto segue.
• Applicazioni scalabili per messaggistica, conferenza, collaborazione, call center, mobilità e utenti
remoti.
• Controllo dei costi operativi tramite l’impiego di soluzioni di connessione in rete e di gestione.
• Una procedura semplificata per l’aggiunta di funzioni. È sufficiente aggiungere una scheda e
utilizzare l’interfaccia grafica utente (GUI) per amministrarla.
• Strutture di commutazione dai costi contenuti, distribuite su rete locale e geografica.
• Ambienti di rete convergenti tramite l’impiego di protocolli e servizi IP e ATM (modalità di
trasferimento asincrono).
• Trasmissioni e infrastrutture di commutazione basate su multiplexer a divisione di tempo (TDM)
per rete locale e geografica. Il TDM supporta terminazioni analogiche, digitali e IP, sia collegamenti di linee che terminali, e un’interfaccia IP per una rete locale o geografica.
Configurazione
Di seguito sono elencati i componenti principali del sistema.
• Software Avaya Communication Manager. Per informazioni, consultare Panoramica di Avaya
Communication Manager, 555-233-767IT
• Una Processor Port Network (PPN) con un elemento di elaborazione della commutazione (SPE) e
Port Network (PN)
•
•
•
•
L’unità di alimentazione 631DA e l’unità di alimentazione 631DB per l’alimentazione a c.a.
L’unità di alimentazione 649A per l’alimentazione a c.c.
Il ripiano schede di controllo
DEFINITY Server SI può utilizzare i seguenti gateway multimediali:
— SCC1, inclusi gli alimentatori per l’alimentazione a c.a. e c.c.
SCC1 Media Gateway a pagina 150
— MCC1, inclusi gli alimentatori per l’alimentazione a c.a. e c.c.
MCC1 Media Gateway a pagina 158
• Schede di circuiti
— Processore TN2404
— Interfaccia pacchetti e controllo della rete (NetPkt) TN2401
— Scheda di sincronizzazione e toni TN768, TN780 o TN2182
Ognuno dei componenti principali è descritto nella sezione seguente.
96
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server SI
Processor Port Network ed elemento di elaborazione della commutazione
La PPN è una configurazione di ripiani di DEFINITY Server SI contenente il seguente SPE del
complesso di controllo del sistema e interfacce per porte. Il complesso di controllo è composto da tre
schede.
• Il processore RISC TN2404
• Il controller di rete TN2401
• La scheda di sincronizzazione e toni TN2182, TN780 o TN768
Tutte le schede di controllo risiedono nel ripiano schede di controllo all’interno della PPN. Possono
essere necessarie schede aggiuntive opzionali come la scheda C-LAN TN799DP, che fornisce la
connettività TCP/IP, e l’interfaccia processore TN765 per la connettività BX.25. Per i sistemi ad
affidabilità elevata e ad affidabilità superiore si utilizza la scheda d’interfaccia di duplicazione TN792.
Quando un telefono viene sganciato o segnala l’inizializzazione di una chiamata, lo SPE riceve un
segnale dal circuito di periferia collegato al dispositivo. Vengono acquisite le cifre del numero chiamato e
il la centrale viene configurata in modo da instaurare una connessione tra il dispositivo chiamante e i
dispositivi chiamati.
La figura seguente mostra un sistema a connessione diretta con uno SPE nella PPN. I bus instradano le
chiamate di fonia e dati tra i fasci di linee e le linee sparse esterne.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
97
Server multimediali
DEFINITY Server SI
Figura 30: Componenti di una configurazione DEFINITY Server SI
PPN
SPE
Bus del processore
Processore
Memoria
Interfaccia pacchetti/
controllo rete
Bus
pacchetti
Terminale
Bus
TDM
Porte
Porte
Linee
esterne,
interni e
indrizzi IP
I/O di espansione
I/O di espansione
Cavo a fibre ottiche
EPN
I/O di espansione
EPN
I/O di espansione
I/O di espansione
I/O di espansione
Bus
pacchetti
Bus
pacchetti
Bus TDM
Bus TDM
Manutenzione
Porte
Terminale
Linee esterne,
interni e
indirizzi IP
cydfcss3 LJK 022299
Manutenzione
Terminale
Porte
Linee esterne, interni
e indirizzi IP
Port Network
La Port Network (PN) è composta dai seguenti componenti.
• Bus del multiplexer a divisione di tempo (TDM): il bus TDM è dotato di 484 time slot, 23 canali B
e 1 canale D disponibile per il bus; opera internamente attraverso ogni PN e termina su ciascuna
estremità. Il bus TDM consiste di due bus paralleli a 8 bit, detti bus A e bus B. Il bus A e il bus B
trasportano segnali di fonia digitalizzata e di dati commutati e segnali di controllo a tutti i circuiti
di periferia e tra i circuiti di periferia e lo SPE. I circuiti di periferia inviano i segnali di dati e
fonia digitalizzata su un bus TDM. Di solito, il bus A e il bus B sono attivi contemporaneamente.
• Bus pacchetti: il bus pacchetti opera internamente attraverso ogni PN e termina su ciascuna
estremità. Il bus pacchetti è un bus parallelo a 18 bit che trasporta collegamenti logici e messaggi
di controllo dallo SPE, attraverso i circuiti di periferia, alle terminazioni come terminali e
dispositivi ausiliari. Il bus pacchetti trasporta collegamenti logici per il controllo sia interno che
esterno alla centrale tra alcuni circuiti di periferia specifici del sistema; ad esempio, canali D,
X.25 e terminali gestionali remoti.
98
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server SI
• Circuiti di periferia: i circuiti di periferia formano le interfacce analogiche/digitali tra la PN e le
linee esterne e i dispositivi che forniscono collegamenti tra questi dispositivi e il bus TDM e il bus
pacchetti. I segnali analogici in entrata vengono convertiti in segnali digitali con modulazione ad
impulsi (PCM) e inviati al bus TDM dai circuiti di periferia. Le schede di periferia convertono i
segnali in uscita da PCM in segnali analogici per i dispositivi analogici esterni. Tutte le schede di
periferia si collegano al bus TDM. Al bus pacchetti si collegano solo porte specifiche.
• Circuiti d’interfaccia: i circuiti d’interfaccia sono tipi di circuiti di periferia situati nella PPN e in
ciascuna EPN. I circuiti d’interfaccia fungono da terminazione per i cavi a fibre ottiche che
collegano i bus TDM e il bus pacchetti dall’armadio PPN al bus TDM e al bus pacchetti di ogni
armadio EPN.
• Una scheda per interfaccia di espansione (EI) funge inoltre da terminazione per quanto segue.
— Ciascuna estremità del cavo che collega la PPN ad una EPN
— Ciascuna estremità del cavo che collega una EPN ad un’altra EPN
— L’estremità PN del cavo collegato tra un ripiano PN e un ripiano SN
• La scheda di interfaccia matrice di commutazione (SNI) funge da terminazione per l’estremità
ripiano SN del cavo collegato tra un ripiano SN e una PN.
• I circuiti di servizio si collegano a un terminale esterno per le operazioni di monitoraggio,
manutenzione e diagnostica del sistema. I circuiti di servizio forniscono inoltre funzioni di
generazione e rivelazione di toni, classificazione di chiamate, annunci registrati e sintesi vocale.
Ripiani
I ripiani ospitano le schede e le collegano all’alimentazione, al bus TDM e al bus pacchetti. Sono
disponibili cinque tipi di ripiani.
•
•
•
•
•
Ripiano schede di controllo (solo armadio PPN)
Ripiano schede di controllo di duplicazione opzionale (solo armadio PPN)
Ripiano schede di periferia opzionale (armadi PPN e/o EPN)
Ripiano schede di controllo di espansione opzionale (solo armadi EPN)
Ripiano matrice di commutazione opzionale (armadi PPN e/o EPN)
Armadi
Gli armadi di sistema contengono i ripiani e tutti gli altri componenti, incluso l’alimentatore. L’armadio
contiene almeno un ripiano alloggiato in un supporto incassato dotato di slot verticali per ospitare le
schede. Le schede si inseriscono nei connettori fissati sul retro degli slot. Sono disponibili due tipi di
armadio.
• Armadio a ripiano singolo (SCC1)
• Armadio a più ripiani (MCC1)
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
99
Server multimediali
DEFINITY Server SI
Armadi a ripiano singolo
È possibile sovrapporre fino a tre armadi a ripiano singolo (SCC1) per formare una singola PN. Vedere la
figura seguente.
Gli armadi a ripiano singolo possono avere una delle seguenti quattro configurazioni.
• Armadio schede di controllo di base contenente un processore TN2404, sincronizzazione e toni e
un convertitore di alimentazione.
• Armadio di controllo di espansione contenente schede di periferia aggiuntive, interfacce per la
PPN, un’interfaccia di manutenzione e un convertitore di alimentazione.
• Armadio di controllo di duplicazione che contiene la stessa apparecchiatura dell’armadio di
controllo di base.
• Armadio porte contenente schede di periferia e un convertitore di alimentazione.
Figura 31: Tipico armadio a ripiano singolo (SCC1)
Convertitore di
alimentazione
Sfinestrature per la
circolazione dell’aria
Schede
scdf001 KLC 060597
Armadi a più ripiani
L’armadio a più ripiani (MCC1) è un armadio da 178 cm che può ospitare fino a cinque ripiani. Vedere la
figura seguente per un esempio di MCC1. Di seguito sono decritti i tre tipi di armadi a più ripiani.
• Armadio PPN contenente le porte, lo SPE, un’interfaccia per un armadio EPN e/o un CSS.
• Armadio EPN contenente porte supplementari, interfacce per la PPN e per altri armadi EPN,
l’interfaccia di manutenzione e interfacce opzionali per altri armadi EPN, una matrice di
commutazione (in una SN in un sistema collegato tramite CSS) o un commutatore ATM.
• Armadio ausiliario contenente l’apparecchiatura utilizzata per l’hardware opzionale associato al
sistema, come l’apparecchiatura per il montaggio su rack.
100
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server SI
Figura 32: Tipico armadio a più ripiani (MCC1)
Ripiano posizione “C”
Ripiano posizione “B”
Ripiano posizione “A”
Unità ventole
posizione “F”
Ripiano posizione “D”
Ripiano posizione “E”
Unità di distribuzione
alimentazione
lcdfpdu6 LJK 083100
Interfaccia pacchetti e controllo della rete
L’interfaccia pacchetti e controllo della rete trasmette i messaggi dei canali di controllo tra la scheda
processore e le schede di periferia della rete distribuita sul bus TDM. La scheda NetPkt (TN2401) mette a
disposizione otto canali di dati asincroni che elaborano e instradano informazioni direttamente dalla
scheda processore all’apparecchiatura collegata dell’utente.
Opzioni
Expansion Port Network
La Expansion Port Network (EPN) contiene porte aggiuntive che incrementano il numero di connessioni
a fasci di linee e a linee sparse esterne.
IP Media Processor
L’IP Media Processor fornisce l’accesso audio VoIP (Voice over Internet Protocol) alla centrale per
terminali locali e linee esterne. L’IP Media Processor fornisce l’elaborazione audio per un numero di
canali vocali compreso tra 32 e 64 e supporta le connessioni a U, nonché la riorganizzazione dell’ordine
delle chiamate tra connessioni dirette IP-IP. L’IP Media Processor può effettuare la soppressione dell’eco,
la soppressione del silenzio, il servizio di ritrasmissione fax e il rilevamento di toni DTMF; può inoltre
essere aggiornato mediante la funzione di scaricamento del firmware.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
101
Server multimediali
DEFINITY Server SI
DEFINITY IP Solutions
DEFINITY IP Solutions unisce la flessibilità delle reti IP alle funzionalità complete del software
Communication Manager. IP Solutions fornisce quanto segue.
• Protezione dell’investimento e ottimizzazione delle reti IP e PSTN.
• La suite completa di applicazioni software, le funzioni e le capacità di gestione vengono portate in
ambiente IP utilizzando il software Communication Manager.
• Qualità del servizio avanzata.
• Gli utenti remoti possono accedere a tutte le funzioni del software Communication Manager dal
proprio computer.
IP Solutions offre una funzione che consente agli utenti di specificare la qualità delle comunicazioni
vocali. Grazie alla funzione Qualità del servizio, gli utenti possono amministrare e scaricare il valore del
Tipo di servizio Servizi differenziati per ottimizzare la qualità della fonia. La funzione Qualità del
servizio riduce la latenza grazie all’implementazione di buffer nella scheda di elaborazione audio e aiuta
alcuni router a definire le priorità del traffico audio.
IP Solutions introduce, inoltre, connessioni a U e connessioni dirette IP-IP, due funzioni che rendono più
efficienti le comunicazioni vocali. Le connessioni a U instradano il canale vocale collegando due
terminazioni IP in modo tale che la fonia passi attraverso la scheda IP Media Processor in formato IP,
aggirando di conseguenza il bus TDM. Le connessioni dirette IP-IP instradano il canale vocale che
collega due terminazioni IP inviando la fonia direttamente attraverso la rete locale o geografica tra le due
terminazioni invece di trasportare una connessione mista di segnalazione IP e segnalazione del bus TDM.
La figura seguente mostra le connessioni di linea e di interno disponibili con IP Solutions.
Figura 33: IP Solutions
Centrale
PSTN
TN2302
Terminale vocale
IP Softphone o CentreVu
IP Agent
Centrale
Linea
H.323
TN2302
Rete locale/
rete geografica
DS1
C-LAN
C-LAN
Rete locale/
rete geografica
TN2302
Centrale
TN2302
Linea IP
C-LAN
TN2302
IP Softphone con
applicazione vocale H.323
cydfipsl KLC 091901
102
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server SI
La figura mostra il supporto di IP Solutions della connettività per linee IP, IP Softphone e telefoni IP.
DEFINITY IP Solutions si implementa utilizzando la TN2302AP, una scheda IP Media Processor
installata nella centrale. L’IP Media Processor TN2302AP fornisce le connessioni di linea H.323 e
l’elaborazione della fonia H.323 per i telefoni IP. Le funzioni che utilizzano la scheda TN2302AP
richiedono anche la scheda C-LAN TN799.
NOTA:
La linea IP utilizzata nella R7 e le attuali linee H.323 TN2302AP non sono interoperabili.
La H.323 TN2302AP in modalità linea non può comunicare con le linee IP R7; tuttavia, la
linea H.323 TN2302AP può comunicare con una scheda TN802B.
Linee
DEFINITY IP Solutions supporta le seguenti due configurazioni di linea.
• Linea IP H.323 (modalità IP Solutions)
• Modalità Linea IP
Le linee IP riducono i costi delle chiamate di fonia e fax interurbane, facilitando la comunicazione
globale, forniscono una rete dotata di funzionalità complete con convergenza di fonia e dati e utilizzano
le risorse di rete disponibili per ottimizzare gli investimenti.
Linea IP H.323 (modalità IP Solutions)
La scheda IP Media Processor (TN2302AP) supporta il protocollo H.323 versione 2 e opera con le
terminazioni H.323 versione 2, compresi terminali, linee e gateway. La scheda IP Media Processor
utilizza la connettività IP tra due server DEFINITY o Avaya per abilitare il servizio di linea H.323
utilizzando la connettività IP. È possibile configurare gruppi di linee H.323 come giunzioni specifiche di
DEFINITY in grado di supportare quanto segue.
• Funzioni di linea ISDN come DCS+ e QSIG
• Giunzioni generiche che permettono l’interconnessione con centrali H.323 compatibili v2 di altri
fornitori
• Linee a selezione passante (DID) di tipo “pubblico” che forniscono l’accesso alla centrale ad
utenti non registrati
La TN2302AP richiede la TN799 per la segnalazione.
L’IP Media Processor TN2302AP viene utilizzato anche per applicazioni VoIP H.323.
Modalità Linea IP
La modalità Linea IP consente di definire gruppi di linee come linee di giunzione DS1 tra sistemi
DEFINITY sulla rete di dati del cliente. Ogni scheda di interfaccia IP in modalità Linea IP fornisce un
pacchetto base di 12 porte espansibile fino a 30 porte.
Ogni scheda TN802 o TN802B in modalità Linea IP richiede quanto segue.
• Una connessione ad un modem
• Una linea entrante per l’accesso remoto Avaya
• Accesso diretto al server NT sul disco fisso tramite pcANYWHERE versione 8 o successiva
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
103
Server multimediali
DEFINITY Server SI
La scheda TN2302AP non richiede quanto segue.
•
•
•
•
Una connessione ad un modem
Una linea entrante
Accesso tramite pcANYWHERE
Una scheda TN799B
Connettività
Gateway LAN
Una volta installata la scheda gateway LAN J58890MA-1List 2 opzionale, la centrale funziona con
applicazioni di comunicazione basate su PC/LAN che supportano l’interfaccia ausiliario applicazioni di
commutazione (ASAI) CallVisor.
C-LAN
La connettività TCP/IP viene fornita via Ethernet o protocollo punto-a-punto (PPP) ad applicazioni
ausiliarie come CMS e INTUITY™ AUDIX® e per la connettività DCS. La scheda C-LAN (TN799DP)
fornisce un “ponte” tra il bus TDM e il bus pacchetti sul server DEFINITY.
Collegamenti asincroni IP tramite C-LAN
La funzione Collegamenti asincroni IP consente alla centrale di trasferire la connettività asincrona
ausiliaria esistente ad una rete Ethernet utilizzando il protocollo TCP/IP. I Collegamenti asincroni IP sono
un protocollo proprietario semplice, a livello di sessione, che offre valore aggiunto ai clienti come segue.
•
•
•
•
Riduce i costi di collegamento della centrale ai vari dispositivi ausiliari
Architettura aperta per trasportare le informazioni e aumentare la velocità di trasferimento dei dati
Consente ai clienti di gestire le applicazioni sia localmente che da siti remoti
Consente di eseguire su un unico PC numerose applicazioni di gestione del sistema, con
conseguente riduzione dei requisiti hardware
• Schermate “Servizi IP” disponibili per rendere più flessibile l’amministrazione del sistema
• Garanzia della consegna dei dati tramite un protocollo affidabile a livello di sessione
• Supporta gli investimenti esistenti effettuati dai clienti in hardware seriale tramite l’utilizzo di
server centralizzati per il collegamento in rete di tutti i terminali
La funzione Collegamenti asincroni IP supporta le applicazioni di commutazione basate su client e su
server descritte nelle sezioni seguenti.
Applicazioni di commutazione basate
su client
Le applicazioni client con collegamenti asincroni consentono di utilizzare il protocollo TCP/IP per
connettere dispositivi ausiliari alla centrale tramite la scheda C-LAN.
I collegamenti asincroni TCP/IP possono essere utilizzati per connettere dispositivi di registrazione dei
dati delle chiamate (CDR), sistemi di gestione proprietario (PMS) e stampanti. È possibile impostare
parametri di manutenzione per permettere alla centrale di segnalare gli allarmi su un collegamento TCP/IP.
104
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server SI
Un dispositivo non in grado di supportare una connessione diretta TCP/IP, ma che supporta un’interfaccia
RS232, può connettersi alla scheda C-LAN attraverso un server terminale o un router.
Applicazioni di commutazione basate
su server
La funzione Collegamenti asincroni IP fornisce un server Telnet per interconnettere client Ethernet
C-LAN ad applicazioni di gestione del sistema sulla centrale attraverso segnali TCP/IP oppure TCP/IP e
RS232. La funzione Collegamenti asincroni IP supporta le seguenti applicazioni basate su server.
•
•
•
•
•
Terminale amministrativo del sistema (SAT)
Avaya Site Administration (in precedenza DEFINITY Site Administration o DSA)
DEFINITY Network Management (DNM)
Proxy Agent
Enterprise Directory Gateway
Le applicazioni basate su server inviano i dati alla centrale e il server Telnet supporta una velocità dati di
80 Kbps. Sono supportate, inoltre, le interazioni delle applicazioni correnti su schermo e le restrizioni al
numero delle sessioni simultanee correnti sulla centrale. Il server Telnet soddisfa tutte le modalità di
emulazione terminale correnti, ad esempio 51x, 4410, 4425, vt220, hp262x e pctt.
La sicurezza dell’accesso per le applicazioni di gestione del sistema su TCP/IP è fornita dalla funzione
ASG (Access Security Gateway) esistente. Attraverso un nodo o una porta locali o remoti, gli utenti
possono specificare l’indirizzo IP del client remoto e il numero di porta dalla quale la centrale può accettare
richieste di servizio. L’ASG deve essere attivato sulla schermata System-Parameters Customer-Options.
Inoltre, occorre abilitare l’ASG per almeno un login cliente. L’utente può amministrare un intervallo di
timeout compreso tra 5 e 999 minuti, ma al momento non sussiste alcuna predisposizione per la codifica
dei dati su rete locale.
Affidabilità
La duplicazione è una strategia il cui scopo è creare sistemi completamente ridondati che sono altamente
affidabili. La duplicazione riduce al minimo i singoli punti di guasto che possono interrompere
l’elaborazione delle chiamate. Sono disponibili tre opzioni di affidabilità e duplicazione del sistema.
• Affidabilità standard – non duplica le schede di sincronizzazione e toni, il ripiano schede di
controllo o qualunque tipo di connettività tra le PN.
• Affidabilità elevata – duplica l’hardware associato all’SPE. Viene duplicato il ripiano schede di
controllo, che, a sua volta, duplica gli SPE e le schede di sincronizzazione e toni. La connettività
tra le PN e le schede di sincronizzazione e toni delle EPN non vengono duplicate. La strategia è
quella di duplicare i componenti associati all’SPE in modo che un singolo guasto non provochi la
perdita dell’SPE.
• Affidabilità superiore – richiede la duplicazione completa dello SPE, della connettività tra le PN e
delle schede di sincronizzazione e toni.
Via via che si aumenta la duplicazione, si riduce il numero massimo di ripiani per schede di periferia e
schede di periferia per armadio.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
105
Server multimediali
DEFINITY Server SI
BHCC
La tabella seguente mostra le capacità delle chiamate completate nelle ore di punta (BHCC) per
DEFINITY Server SI.
Tipo di chiamata
DEFINITY Server SI
Interamente analogiche
20.000
Applicazioni generali
20.000
ISDN
20.000
ACD
20.000
ICM
20.000
OCM
20.000
CTI/ASAI
20.000
Senza fili
20.000
Telefoni IP, linee non IP
18.000
Telefoni DCP, linee IP
13.500
Telefoni IP, linee IP
7.500
Dispositivi ausiliari
Di seguito è riportato un elenco parziale dei dispositivi ausiliari forniti dalla Avaya.
• Messaggistica vocale e risposta come INTUITY AUDIX
• Strumenti per call center come Avaya Call Management System, NICE Analyzer, Avaya Call
Recording, Avaya Visual Vectors e Avaya Basic Call Management System Reporting Desktop
•
•
•
•
•
•
•
106
Stampante di sistema
Stampante per resoconti
Sistemi di contabilità delle chiamate
Registrazione dei dati delle chiamate (CDR)
Avaya Site Administration (ASA)
DEFINITY Network Management (DNM)
DEFINITY Translator ATM Manager (DTA)
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server R
DEFINITY Server R
Panoramica
NOTA:
La scheda server processore UN331C utilizzata nel DEFINITY Server R non verrà più
commercializzata dopo il 3 novembre 2003. Tale scheda non può essere aggiornata ad
Avaya Communication Manager 2.0; tuttavia, gli aggiornamenti ad Avaya Communication
Manager 1.3.x saranno commercializzati fino al novembre del 2004. Consultare “Upgrades
and Additions for Avaya DEFINITY Server R”, 555-233-115, per informazioni sull’aggiornamento a Communication Manager 1.3.
Avaya Communication Manager su DEFINITY® Server R offre un sistema operativo di alto livello,
interfacce aperte ed elaborazione distribuita. DEFINITY Server R consente comunicazioni vocali a
commutazione di circuito e telefonia basata su Internet Protocol (IP), inclusa l’integrazione in rete di
fonia e dati, messaggistica unificata e conferenze multimediali e collaborazione. DEFINITY Server R,
appartenente alla famiglia di prodotti Avaya Enterprise Class IP Solutions, è progettato per operare
insieme ad altri prodotti Avaya per creare una soluzione IP completa.
Tutti i componenti hardware principali sono contenuti in un armadio a più ripiani (MCC1) che contiene
fino a cinque ripiani o armadi a ripiano singolo sovrapponibili (SCC1). La soluzione consente connessioni
ad alta velocità tra linee analogiche e digitali, linee dati collegate a host computer, terminali di inserimento
dati, personal computer e indirizzi di rete IP. Vedere la figura seguente per un esempio di soluzione
DEFINITY Server R.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
107
Server multimediali
DEFINITY Server R
Figura 34: DEFINITY Server R
Consolle
dell’operatore
Call center
multimediale
Sistema aziendale
senza fili DEFINITY
Terminale vocale
Terminale dati
Terminale
gestionale
Terminale vocale
con modulo dati
Terminale
dati
DEFINITY
AUDIX
Sistema di
messaggistica
vocale
Host
computer
Apparecchiatura
trasmissione dati
su linea privata
esterna
Terminale
dati
Risorse
analogiche
Risorse
digitali
cydfdgsw LJK 071497
Descrizione dettagliata
DEFINITY Server R abbinato ad Avaya Communication Manager fornisce una piattaforma basata su
un’architettura comune per tutte le linee del prodotto DEFINITY supportate. Fornisce alle aziende di
grandi dimensioni con più sedi le stesse interfacce utente e di amministrazione su tutta la rete aziendale,
incluse le sedi internazionali.
DEFINITY Server R fornisce quanto segue.
• Applicazioni scalabili per messaggistica, conferenza, collaborazione, call center, mobilità e utenti
remoti.
• Controllo dei costi operativi tramite l’uso di soluzioni di connessione in rete e di gestione.
• Una procedura semplificata per l’aggiunta di funzioni. È sufficiente aggiungere una scheda e
utilizzare l’interfaccia grafica utente (GUI) per amministrarla.
• Strutture di commutazione dai costi contenuti, distribuite su rete locale e geografica.
• Ambienti di rete convergenti tramite l’utilizzo di protocolli e servizi IP e ATM (modalità di
trasferimento asincrono).
• Trasmissioni e infrastrutture di commutazione basate su multiplexer a divisione di tempo (TDM)
per rete locale e geografica. Il TDM supporta terminazioni analogiche, digitali e IP, sia collegamenti di linee che terminali, e un’interfaccia IP per una rete locale o geografica.
108
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server R
Configurazione
DEFINITY Server R è composto dai seguenti componenti principali.
• Avaya Communication Manager: per informazioni consultare Panoramica di Avaya
Communication Manager, 555-233-767IT.
• Processor Port Network (PPN) con un elemento di elaborazione della commutazione (SPE) e Port
Network (PN).
•
•
•
•
L’unità di alimentazione 631DA e l’unità di alimentazione 631DB per l’alimentazione a c.a.
L’unità di alimentazione 649A per l’alimentazione a c.c.
Il ripiano schede di controllo.
DEFINITY Server R può utilizzare i seguenti gateway multimediali.
— MCC1 Media Gateway, inclusi gli alimentatori per l’alimentazione a c.a. e c.c.
MCC1 Media Gateway a pagina 158
— SCC1 Media Gateway, inclusi gli alimentatori per l’alimentazione a c.a. e c.c.
SCC1 Media Gateway a pagina 150
• Schede.
— Il processore UN331C
— Quattro schede di memoria TN1650
— Una scheda SYSAM TN1648
— Un’interfaccia pacchetti TN1655
— Un sistema di memoria di massa e controllo della rete (MSS/NET CONT) UN332C
— L’unità ottica TN2211
— L’unità disco TN1657
— La scheda di sincronizzazione e toni TN768, TN780 o TN2182
Ognuno dei componenti principali è descritto nella sezione seguente.
Processor Port Network ed elemento di elaborazione della commutazione
La Processor Port Network (PPN) è una configurazione DEFINITY di ripiani che contengono lo SPE del
complesso di controllo del sistema e interfacce di periferia. Il complesso di controllo è composto da
quanto segue.
•
•
•
•
•
•
Il processore UN331C, quattro schede di memoria TN1650
Una scheda SYSAM TN1648, un’interfaccia pacchetti TN1655
Una scheda con suffisso UN332C di sistema di memoria di massa e controllo della rete
Una unità ottica TN 2211
Una unità disco TN1657
Una scheda di sincronizzazione e toni TN768, TN780 o TN2182
Possono essere necessarie schede aggiuntive opzionali come la UN330B per l’interfaccia di duplicazione
in sistemi ad affidabilità elevata e superiore.
Quando un dispositivo, come un telefono, viene sganciato o segnala l’inizializzazione di una chiamata, lo
SPE riceve un segnale dal circuito di periferia collegato al dispositivo. Vengono acquisite le cifre del
numero chiamato e la centrale viene configurata in modo da instaurare una connessione tra i dispositivi
chiamante e chiamato.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
109
Server multimediali
DEFINITY Server R
La figura seguente mostra un sistema a connessione diretta con uno SPE nella PPN. I bus instradano le
chiamate vocali e le chiamate di dati tra i fasci di linee e le linee sparse esterne.
Figura 35: Componenti di un DEFINITY Server R
PPN
SPE
Bus del processore
Processore
Memoria
Interfaccia pacchetti/
controllo rete
Bus
pacchetti
Terminale
Bus
TDM
Porte
Porte
Linee
esterne,
interni e
indrizzi IP
I/O di espansione
I/O di espansione
Cavo a fibre ottiche
EPN
I/O di espansione
EPN
I/O di espansione
I/O di espansione
I/O di espansione
Bus
pacchetti
Bus
pacchetti
Bus TDM
Bus TDM
Manutenzione
Porte
Terminale
Linee esterne,
interni e
indirizzi IP
cydfcss3 LJK 022299
Manutenzione
Terminale
Porte
Linee esterne, interni
e indirizzi IP
Port network
La Port Network (PN) è composta dai seguenti componenti.
• Bus del multiplexer a divisione di tempo (TDM): il bus TDM è dotato di 484 time slot, 23 canali B
e 1 canale D disponibile per il bus; opera internamente attraverso ogni PN e termina su ciascuna
estremità. Il bus TDM consiste di due bus paralleli a 8 bit, detti bus A e bus B. Il bus A e il bus B
trasportano segnali di fonia digitalizzata e di dati commutati e segnali di controllo a tutti i circuiti
di periferia e tra i circuiti di periferia e lo SPE. I circuiti di periferia inviano i segnali di dati e
fonia digitalizzata su un bus TDM. Di solito, il bus A e il bus B sono attivi contemporaneamente.
• Bus pacchetti: il bus pacchetti opera internamente attraverso ogni PN e termina su ciascuna
estremità. Il bus pacchetti è un bus parallelo a 18 bit che trasporta collegamenti logici e messaggi
di controllo dallo SPE, attraverso i circuiti di periferia, alle terminazioni come terminali e
dispositivi ausiliari. Il bus pacchetti trasporta collegamenti logici per il controllo sia interno che
esterno alla centrale tra alcuni circuiti di periferia specifici del sistema; ad esempio, canali D,
X.25 e terminali gestionali remoti.
110
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server R
• Circuiti di periferia: i circuiti di periferia formano le interfacce analogiche/digitali tra la PN e le
linee esterne e i dispositivi che forniscono collegamenti tra questi dispositivi e il bus TDM e il bus
pacchetti. I segnali analogici in entrata vengono convertiti in segnali digitali con modulazione ad
impulsi (PCM) e inviati al bus TDM dai circuiti di periferia. Le schede di periferia convertono i
segnali in uscita da PCM in segnali analogici per i dispositivi analogici esterni. Tutte le schede di
periferia si collegano al bus TDM. Al bus pacchetti si collegano solo porte specifiche.
• Circuiti d’interfaccia: i circuiti d’interfaccia sono tipi di circuiti di periferia che risiedono nella
PPN e in ciascuna EPN; fanno da terminazione per i cavi a fibre ottiche che collegano i bus TDM
e il bus pacchetti dall’armadio PPN al bus TDM e al bus pacchetti di ogni armadio EPN.
Ripiani
I ripiani ospitano le schede e le collegano all’alimentazione, al bus TDM e al bus pacchetti. Sono
disponibili cinque tipi di ripiani.
•
•
•
•
•
Ripiano schede di controllo (solo armadio PPN)
Ripiano schede di controllo di duplicazione opzionale (solo armadio PPN)
Ripiano schede di periferia opzionale (armadi PPN e/o EPN)
Ripiano schede di controllo di espansione opzionale (solo armadi EPN)
Ripiano matrice di commutazione opzionale (armadi PPN e/o EPN)
Armadi
Gli armadi di sistema contengono i ripiani e tutti gli altri componenti, incluso l’alimentatore. Ogni
armadio contiene almeno un ripiano alloggiato in un supporto incassato dotato di slot verticali per
l’inserimento delle schede. Le schede si inseriscono nei connettori fissati sul retro degli slot. Sono
disponibili due tipi di armadio.
• Armadio a ripiano singolo (SCC1)
• Armadio a più ripiani (MCC1)
Armadi a ripiano singolo
È possibile sovrapporre fino a quattro armadi a ripiano singolo (SCC1s) per formare una singola PN.
Gli armadi a ripiano singolo possono avere una delle seguenti quattro configurazioni.
• Armadio di controllo di espansione contenente schede di periferia aggiuntive, interfacce per la
PPN, un’interfaccia di manutenzione e un convertitore di alimentazione.
• Armadio schede contenente schede di periferia e un convertitore di alimentazione.
• Vedere la figura seguente per un esempio di SCC1.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
111
Server multimediali
DEFINITY Server R
Figura 36: Tipico armadio a ripiano singolo (SCC1)
Convertitore di
alimentazione
Sfinestrature per la
circolazione dell’aria
Schede
scdf001 KLC 060597
Armadi a più ripiani
L’armadio a più ripiani (MCC1) è un armadio da 178 cm che può ospitare fino a cinque ripiani. I tre tipi
di armadi a più ripiani sono i seguenti.
• Armadio PPN contenente le porte, lo SPE, un’interfaccia a un armadio EPN o un CSS.
• Armadio EPN contenente porte supplementari, interfacce per la PPN e per altri armadi EPN,
l’interfaccia di manutenzione e interfacce opzionali per altri armadi EPN, una matrice di
commutazione (in una SN in un sistema collegato a CSS) o un commutatore ATM.
• L’armadio ausiliario contiene l’apparecchiatura utilizzata per l’hardware opzionale, associato al
sistema, come l’apparecchiatura per il montaggio su rack.
Vedere la figura seguente per un esempio di un tipico MCC1.
112
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server R
Figura 37: Tipico armadio a più ripiani (MCC1)
Ripiano posizione “C”
Ripiano posizione “B”
Ripiano posizione “A”
Unità ventole
posizione “F”
Ripiano posizione “D”
Ripiano posizione “E”
Unità di distribuzione
alimentazione
lcdfpdu6 LJK 083100
Expansion Port Network
L’Expansion Port Network (EPN) opzionale contiene porte aggiuntive che incrementano il numero di
connessioni a fasci di linee e a linee sparse esterne. L’EPN può essere configurata per fornire il servizio
agli utenti in caso di guasto o interruzione del collegamento in fibra ottica o T1/E1 al processore
principale oppure in caso di guasto del processore o del Center Stage. Questo servizio richiede che la
speciale apparecchiatura processore remoto di emergenza sia collocata insieme alla EPN per fornire
capacità di processore SPE alla EPN.
Applicazioni Avaya Communication Manager
Le applicazioni Avaya Communication Manager uniscono la flessibilità delle reti IP alle funzionalità
complete di Communication Manager. Le applicazioni MultiVantage forniscono quanto segue.
• Protezione dell’investimento e ottimizzazione delle reti IP e PSTN.
• La suite completa di applicazioni software, le funzioni e le capacità di gestione vengono portate in
ambiente IP utilizzando Communication Manager.
• Qualità del servizio avanzata.
• Gli utenti remoti possono accedere a tutte le funzioni di Communication Manager dal proprio
computer.
Il portafoglio di applicazioni Avaya Communication Manager consente agli utenti di specificare la qualità
delle comunicazioni vocali. Utilizzando la funzione Qualità del servizio, gli utenti possono amministrare
e scaricare il valore del Tipo di servizio Servizi differenziati per ottimizzare la qualità vocale.
La funzione Qualità del servizio riduce la latenza grazie all’implementazione di buffer nella scheda di
elaborazione audio e aiuta alcuni router a definire le priorità del traffico audio.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
113
Server multimediali
DEFINITY Server R
Le applicazioni Communication Manager forniscono connessioni a U e dirette IP-IP per migliorare
l’efficienza delle comunicazioni vocali. Le connessioni a U instradano il canale vocale collegando due
terminazioni IP in modo tale che la fonia passi attraverso la scheda IP Media Processor in formato IP,
aggirando di conseguenza il bus TDM. Le connessioni dirette IP-IP instradano il canale vocale che
collega due terminazioni IP inviando la fonia direttamente attraverso la rete locale o geografica tra le due
terminazioni invece di trasportare una connessione mista di segnalazione IP e segnalazione del bus TDM.
La figura seguente mostra le connessioni di linea e di interno disponibili con le applicazioni Avaya
Communication Manager.
Figura 38: IP Solutions
Centrale
PSTN
TN2302
Terminale vocale
IP Softphone o CentreVu
IP Agent
Centrale
Linea
H.323
TN2302
Rete locale/
rete geografica
DS1
C-LAN
C-LAN
Rete locale/
rete geografica
TN2302
Centrale
TN2302
Linea IP
C-LAN
TN2302
IP Softphone con
applicazione vocale H.323
cydfipsl KLC 091901
La figura mostra il supporto di IP Solutions della connettività per linee IP, softphone IP e telefoni IP.
DEFINITY IP Solutions si implementa utilizzando la TN2302AP, una scheda IP Media Processor
installata nella centrale. L’IP Media Processor TN2302AP fornisce le connessioni di linea H.323 e
l’elaborazione della fonia H.323 per i telefoni IP. Le funzioni che utilizzano la scheda TN2302AP
richiedono anche la scheda C-LAN TN799.
NOTA:
La linea IP utilizzata nella R7 e le attuali linee H.323 TN2302AP non sono interoperabili.
La H.323 TN2302AP in modalità linea non può comunicare con le linee IP R7; tuttavia, la
linea H.323 TN2302AP può comunicare con una scheda TN802B.
114
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server R
Linee
DEFINITY IP Solutions supporta le seguenti due configurazioni di linea.
• Linea IP H.323 (modalità IP Solutions)
• Modalità Linea IP
Le linee IP riducono i costi delle chiamate di fonia e fax interurbane, facilitando la comunicazione
globale, forniscono una rete dotata di funzionalità complete con convergenza di fonia e dati e utilizzano
le risorse di rete disponibili per ottimizzare gli investimenti.
Linea IP H.323 (modalità IP Solutions)
La scheda IP Media Processor (TN2302AP) supporta il protocollo H.323 versione 2 e opera con le
terminazioni H.323 versione 2, compresi terminali, linee e gateway. La scheda IP Media Processor
utilizza la connettività IP tra due server DEFINITY o Avaya per abilitare il servizio di linea H.323
utilizzando la connettività IP. È possibile configurare gruppi di linee H.323 come giunzioni specifiche di
DEFINITY in grado di supportare quanto segue.
• Funzioni di linea ISDN come DCS+ e QSIG
• Giunzioni generiche che permettono l’interconnessione con centrali H.323 compatibili v2 di altri
fornitori
• Linee a selezione passante (DID) di tipo “pubblico” che forniscono l’accesso alla centrale ad
utenti non registrati
La TN2302AP richiede la TN799 per la segnalazione.
L’IP Media Processor TN2302AP viene utilizzato anche per applicazioni VoIP H.323.
Modalità Linea IP
La modalità Linea IP consente di definire gruppi di linee come linee di giunzione DS1 tra sistemi
DEFINITY sulla rete di dati del cliente. Ogni scheda di interfaccia IP in modalità Linea IP fornisce un
pacchetto base di 12 porte espansibile fino a 30 porte.
Ogni scheda TN802 o TN802B in modalità Linea IP richiede quanto segue.
• Una connessione ad un modem
• Una linea entrante per l’accesso remoto Avaya
• Accesso diretto al server NT sul disco fisso tramite pcANYWHERE versione 8 o successiva
La scheda TN2302AP non richiede quanto segue.
•
•
•
•
Una connessione ad un modem
Una linea entrante
Accesso tramite pcANYWHERE.
Una scheda TN799B
Connettività
Le sezioni seguenti descrivono la connettività tramite TCP/IP, CSS e ATM.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
115
Server multimediali
DEFINITY Server R
Connettività tramite TCP/IP
Gateway LAN Una volta installata la scheda gateway LAN J58890MA-1List 2 opzionale, la centrale
funziona con applicazioni di comunicazione basate su PC/LAN che supportano l’interfaccia ausiliario
applicazioni di commutazione (ASAI) CallVisor.
C-LAN La connettività TCP/IP viene fornita via Ethernet o protocollo punto-a-punto (PPP) ad
applicazioni ausiliarie come CMS e INTUITY™ AUDIX® e per la connettività DCS. La scheda C-LAN
(TN799DP) fornisce un “ponte” tra il bus TDM e il bus pacchetti sul server DEFINITY.
Collegamenti asincroni IP tramite C-LAN La funzione Collegamenti asincroni IP consente alla
centrale di trasferire la connettività asincrona ausiliaria esistente ad una rete Ethernet utilizzando il
protocollo TCP/IP. I Collegamenti asincroni IP sono un protocollo proprietario semplice, a livello di
sessione, che offre valore aggiunto ai clienti come segue.
•
•
•
•
Riduce i costi di collegamento della centrale ai vari dispositivi ausiliari
Architettura aperta per trasportare le informazioni e aumentare la velocità di trasferimento dei dati
Consente ai clienti di gestire le applicazioni sia localmente che da siti remoti
Consente di eseguire su un unico PC numerose applicazioni di gestione del sistema, con
conseguente riduzione dei requisiti hardware
• Schermate “Servizi IP” disponibili per rendere più flessibile l’amministrazione del sistema
• Garanzia della consegna dei dati tramite un protocollo affidabile a livello di sessione
• Supporta gli investimenti esistenti effettuati dai clienti in hardware seriale tramite l’utilizzo di
server centralizzati per il collegamento in rete di tutti i terminali
La funzione Collegamenti asincroni IP supporta le applicazioni di commutazione basate su client e su
server descritte nelle sezioni seguenti.
Le applicazioni client con collegamenti asincroni
consentono di utilizzare il protocollo TCP/IP per connettere dispositivi ausiliari alla centrale tramite la
scheda C-LAN.
Applicazioni di commutazione basate su client
I collegamenti asincroni TCP/IP possono essere utilizzati per connettere dispositivi di registrazione dei
dati delle chiamate (CDR), sistemi di gestione proprietario (PMS) e stampanti. È possibile impostare
parametri di manutenzione per permettere alla centrale di segnalare gli allarmi su un collegamento
TCP/IP.
Un dispositivo non in grado di supportare una connessione diretta TCP/IP, ma che supporta un’interfaccia
RS232, può connettersi alla scheda C-LAN attraverso un server terminale o un router.
Applicazioni di commutazione basate su server I collegamenti asincroni IP consentono ad un server
Telnet di interconnettere client Ethernet C-LAN ad applicazioni di gestione del sistema sulla centrale
attraverso segnali TCP/IP oppure TCP/IP e RS232. La funzione Collegamenti asincroni IP supporta le
seguenti applicazioni basate su server.
•
•
•
•
•
116
Terminale amministrativo del sistema (SAT)
Avaya Site Administration (in precedenza DEFINITY Site Administration o DSA)
DEFINITY Network Management (DNM)
Agente proxy
Enterprise Directory Gateway
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server R
Le applicazioni basate su server inviano i dati alla centrale e il server Telnet supporta una velocità dati di
80 Kbps. Sono supportate, inoltre, le interazioni delle applicazioni correnti su schermo e le restrizioni al
numero delle sessioni simultanee correnti sulla centrale. Il server Telnet soddisfa tutte le modalità di
emulazione terminale correnti, ad esempio 51x, 4410, 4425, vt220, hp262x e pctt.
La sicurezza dell’accesso per le applicazioni di gestione del sistema su TCP/IP è fornita dalla funzione
ASG (Access Security Gateway) esistente. Attraverso un nodo o una porta locali o remoti, gli utenti
possono specificare l’indirizzo IP del client remoto e il numero di porta dalla quale la centrale può
accettare richieste di servizio. L’ASG deve essere attivato sulla schermata System-Parameters CustomerOptions. Inoltre, occorre abilitare l’ASG per almeno un login cliente. L’utente può amministrare un
intervallo di timeout compreso tra 5 e 999 minuti, ma al momento non sussiste alcuna predisposizione per
la codifica dei dati su rete locale.
Center Stage Switch
Il Center Stage Switch (CSS) è opzionale per tre PN o meno in DEFINITY Server R. Il CSS è l’interfaccia
centrale tra la PPN e le EPN ed è costituito da una, due o tre matrici di commutazione (SN). Una SN può
espandere il sistema da una EPN fino a 15 EPN. Due SN possono espandere il sistema fino a 29 EPN.
Tre SN possono espandere il sistema fino a 43 EPN.
NOTA:
Il numero di EPN che può essere collegato con due o tre SN può essere inferiore ai numeri
riportati, a seconda del traffico interno da SN a SN.
La figura seguente mostra un sistema dotato di CSS supplementare per l’instradamento delle chiamate di
fonia e dati tra i fasci di linee e le linee sparse esterne.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
117
Server multimediali
DEFINITY Server R
Figura 39: Componenti di un sistema collegato a CSS
PPN
SPE
Bus del processore
Processore
I/O
Memoria
I/O
Bus
pacchetti
Terminale
Bus
TDM
Porte
Linee esterne,
interni e indirizzi IP
Porte
I/O di espansione
Cavo a fibre ottiche
EPN
EPN
CSS
EPN
EPN
T1 o E1
EPN
tipica
cydfcnf1 KLC 101501
I/O di espansione
Bus pacchetti
(Port Network)
Bus TDM
Manutenzione
Terminale
Porte
Porte
Linee esterne, interni e indirizzi IP
La figura seguente mostra il CSS che collega la PPN alle EPN tramite le schede SNI in un ripiano SN.
Una SN funge da hub per distribuire i cavi riducendo così la quantità di cablaggio di interconnessione
necessaria tra la PPN e le EPN.
Un sistema che utilizza un CSS può collegare da 3 a 43 PN. Il CSS può essere costituito da un massimo di
tre ripiani SN. Il CSS può tuttavia essere costituito anche da due, quattro o sei ripiani SN duplicati in un
sistema ad affidabilità superiore.
Ogni SN può contenere da 1 a 16 schede SNI. Ogni interfaccia utilizza un cavo a fibre ottiche per
collegarsi ad una PN o ad una SN. Una delle interfacce si collega sempre alla PPN e un’altra si collega a
ciascuna EPN.
118
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server R
Figura 40: CSS con matrici di commutazione (SN)
In un sistema ad affidabilità superiore con processore duplicato, due schede SNI si collegano alla PPN.
A seconda della configurazione scelta, ciò consente di collegare fino a 15 PN ad una SN, fino a 29 PN a
due SN e fino a 43 PN a tre SN.
Connessione con ATM
Commutatore ATM Il commutatore con modalità di trasferimento asincrono (ATM) rappresenta
un’opzione sostitutiva del CSS. Alcuni tipi di commutatori ATM Avaya possono fornire la connettività di
Port Network di centrale. I commutatori ATM non prodotti dalla Avaya conformi agli standard ATM
emessi dalla ITU possono anch’essi fornire la connettività di Port Network. In questa configurazione,
sulle Port Network sono installate schede ATM TN2305 multimodali o TN2306 monomodali, collegate al
commutatore ATM con fibre ottiche multimodali o monomodali specificate per il commutatore ATM.
NOTA:
I componenti del sistema collegato ad ATM sono simili a quelli mostrati nella figura
precedente. Tuttavia, in un sistema collegato ad ATM, il CSS è sostituito da uno o più
commutatori ATM e ciascuna I/O di espansione è sostituita da una scheda TN2305 o
TN2306.
La connettività di Port Network ATM (ATM-PNC) offre un’alternativa alle configurazioni
CSS per collegare le PPN a uno o più EPN. La connettività ATM-PNC sostituisce il CSS in una rete di
DEFINITY Server R con un commutatore o una rete ATM. La connettività ATM-PNC è disponibile con
tutte e tre le opzioni di affidabilità: standard, elevata e superiore. La connettività ATM-PNC consente,
inoltre, la duplicazione.
ATM-PNC
La connettività ATM-PNC integra la trasmissione di fonia, video e dati tramite ATM attraverso una rete
di convergenza ad elevata ampiezza di banda, permettendo di ridurre i costi infrastrutturali e garantendo
una migliore gestibilità della rete. La connettività ATM-PNC utilizza interfacce aperte conformi agli
standard che possono essere dotate di server DEFINITY nuovi o esistenti.
ATM-CES Il servizio di emulazione di circuito (CES) ATM consente alla centrale di emulare le linee
ISDN-PRI su una risorsa ATM. Queste linee virtuali possono fungere da linee ad accesso integrato,
tandem o giunzioni. L’emulazione di linea ATM-CES consolida il collegamento delle linee per sfruttare
al massimo le capacità delle Port Network. Ad esempio, l’interfaccia CES può definire fino a 10 circuiti
virtuali per connettività di linee di giunzione e consolida su una sola scheda di circuiti la connettività di
rete che richiede di solito più schede.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
119
Server multimediali
DEFINITY Server R
Il processore di emergenza ATM WAN (WSP) consente il
ripristino del funzionamento in seguito a guasti gravi per le Expansion Port Network di DEFINITY
Server R installate su una rete geografica ATM. L’ATM WSP funge da PPN nel caso si verifichi un
guasto catastrofico nella rete. In altre parole, il WSP funziona come PPN se la PPN principale non è
operativa oppure se non comunica con una o più delle altre EPN.
Processori di emergenza ATM WAN
DEFINITY Server R è altamente affidabile; tuttavia, quando si sovrappone ad un’infrastruttura di rete
convergente, l’affidabilità e la disponibilità dipendono dall’intera infrastruttura, non solo dal proprio
hardware e software della centrale. In una configurazione di Port Network ATM di una centrale è
possibile installare ATM WSP che fungano da PPN di riserva per mantenere la disponibilità delle
caratteristiche e delle funzioni della centrale.
Il WSP esegue il monitoraggio continuo della connessione alla PPN principale per stabilire se la PPN stia
comunicando attivamente con le EPN. È possibile stabilire da 1 a 15 WSP in una Port Network ATM, a
ciascuna delle quali viene assegnata una priorità per evitare conflitti con le altre EPN di controllo.
Ciascun WSP si attiva se non riesce a stabilire la comunicazione né con la PPN principale né con un WSP
di priorità più elevata. Il WSP attende per un intervallo di tempo amministrato compreso tra 5 e 99 minuti
e assume, quindi, il controllo entro circa 15 minuti. Sebbene le chiamate non vengano mantenute durante
questa sostituzione, il WSP consente ai clienti di tornare in servizio entro un lasso di tempo ragionevole.
Il ripristino del normale funzionamento sotto il controllo della PPN richiede una sequenza di riavvio
manuale. Quando il controllo viene restituito alla PPN, il WSP torna allo stato di standby. Durante il
ritorno al funzionamento normale, le chiamate non vengono mantenute: quindi, è consigliabile
programmare il ritorno al funzionamento normale in un momento in cui arreca un disturbo minore
all’utenza.
NOTA:
Gli ATM WSP non si possono utilizzare in centrali ad affidabilità superiore. Essi non
possono essere utilizzati in un CSS convenzionale.
Affidabilità
La duplicazione è una strategia il cui scopo è creare sistemi completamente ridondati che sono altamente
affidabili. La duplicazione riduce al minimo i singoli punti di guasto che possono interrompere
l’elaborazione delle chiamate. Sono disponibili quattro opzioni di affidabilità e duplicazione del sistema.
• Affidabilità standard: non duplica le schede di sincronizzazione e toni, il ripiano schede di
controllo o qualunque tipo di connettività tra le PN.
• Affidabilità elevata: duplica l’hardware associato all’SPE. Viene duplicato il ripiano schede di
controllo che, a sua volta, duplica gli SPE e le schede di sincronizzazione e toni. La connettività
tra le PN e le schede di sincronizzazione e toni delle EPN non vengono duplicate. La strategia è
quella di duplicare i componenti associati all’SPE in modo che un singolo guasto non provochi la
perdita dell’SPE.
• Affidabilità superiore: richiede la duplicazione completa dell’SPE, della connettività tra le PN e
delle schede di sincronizzazione e toni.
• Duplicazione rete ATM: richiede la duplicazione completa della connettività tra le PN e delle
schede di sincronizzazione e toni.
Via via che si aumenta la duplicazione, si riduce il numero massimo di ripiani per schede di periferia e
schede di periferia per armadio.
120
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Server multimediali
DEFINITY Server R
BHCC
La tabella seguente mostra le capacità delle chiamate completate nelle ore di punta (BHCC).
Tipo di chiamata
DEFINITY Server R
Interamente analogiche
135.000
Applicazioni generali
100.000
ISDN
40.000
ACD
70.000
ICM
30.000
OCM
44.000
CTI/ASAI
70.000
Senza fili
70.000
Telefoni IP, linee non IP
24.000
Telefoni DCP, linee IP
18.000
Telefoni IP, linee IP
10.000
Dispositivi ausiliari
Di seguito è riportato un elenco parziale dei dispositivi ausiliari forniti dalla Avaya.
• Messaggistica vocale e risposta come INTUITY AUDIX
• Strumenti per call center come Avaya Call Management System, NICE Analyzer, Avaya Call
Recording, Avaya Visual Vectors e Avaya Basic Call Management System Reporting Desktop
•
•
•
•
•
•
•
Stampante di sistema
Stampante per resoconti
Sistemi di contabilità delle chiamate
Registrazione dei dati delle chiamate (CDR)
Avaya Site Administration (ASA)
DEFINITY Network Management (DNM)
DEFINITY Translator ATM Manager (DTA)
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
121
Server multimediali
DEFINITY Server R
122
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
Avaya G350 Media Gateway
Gateway multimediali
Avaya G350 Media Gateway
L’Avaya G350 Media Gateway fa parte di Avaya Enterprise Connect, la soluzione Avaya per estendere le
funzionalità di comunicazione dalla sede centrale di un’organizzazione a tutte le succursali collaborative.
Avaya Enterprise Connect permette di fornire gli stessi servizi di alta qualità a tutti i membri
dell’organizzazione, indipendentemente dalla loro ubicazione.
Il G350 è un dispositivo convergente di telefonia e di rete ad alte prestazioni, installabile in una piccola
succursale, che risponde con un unico sistema a tutte le esigenze infrastrutturali: centralino telefonico e
rete di dati. Il G350 è destinato all’uso in un ambiente da 16-24 utenti, ma è in grado di supportare fino a
40 utenti. Il G350 dispone di motore VoIP, router per rete geografica e centrale per rete locale Power over
Ethernet e fornisce il supporto completo dei telefoni digitali e di quelli analogici meno recenti.
Il G350 si integra in modo trasparente ai server multimediali Avaya S8700, S8500 e S8300 su cui viene
eseguito il software di elaborazione delle chiamate Avaya Communication Manager per fornire ad una
piccola succursale gli stessi servizi di telefonia di alta qualità della sede centrale dell’organizzazione.
Il server multimediale può essere installato presso la sede centrale e servire il G350 in remoto.
Il G350 può ospitare come opzione un server multimediale Avaya S8300 interno come processore locale
resiliente o come server multimediale principale installato in modo autonomo.
Oltre a servizi avanzati e completi di telefonia, il G350 fornisce servizi di rete di dati completi, evitando
di dover installare un router per rete geografica o una centrale per rete locale.
Il G350 è un dispositivo modulare, adattabile per supportare combinazioni diverse di dispositivi di
terminazione. Moduli multimediali installabili forniscono le interfacce per tipi diversi di telefoni e linee.
È possibile selezionarne una combinazione per rispondere alle esigenze della succursale.
Un modulo multimediale per rete locale con porte Ethernet conformi allo standard PoE fornisce il
supporto di telefoni IP nonché di altri tipi di dispositivi di dati. Una gamma di moduli telefonici fornisce
il supporto completo per le apparecchiature meno recenti come telefoni digitali e analogici.
NOTA:
Il G350 Media Gateway non supporta call center. I clienti che necessitano del supporto
call center devono acquistare il G700 Media Gateway.
Caratteristiche
Il G350 ha le seguenti caratteristiche.
•
•
•
•
•
•
Servizi VoIP su gateway multimediali
Funzioni di sopravvivenza per servizi di fonia continui
Connettività su rete geografica
Instradamento su rete geografica
Commutazione su rete locale Power-over-Ethernet
Supporto di telefoni e linee tradizionali
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
123
Gateway multimediali
Avaya G350 Media Gateway
Modalità di messa in opera
Il G350 è un dispositivo modulare con varie possibilità di configurazione per rispondere ad esigenze
specifiche. Sei slot nello chassis del G350 ospitano una selezione personalizzata di moduli multimediali
che si collegano a tipi diversi di telefoni a commutazione di circuito, linee e dispositivi di dati. Uno degli
slot può ospitare un server multimediale interno. Una importante possibilità di configurazione consiste
nel tipo di server multimediale utilizzare. Il server multimediale può essere rappresentato da un modulo
multimediale o un dispositivo autonomo.
Il G350 può essere utilizzato in una fra due modalità operative di base.
• Avaya Enterprise Connect distribuito. In questa modalità, il G350 è gestito da un server
multimediale esterno. Questo può essere un server multimediale autonomo, come l’S8500 o
l’S8700, oppure un gateway multimediale distinto in una configurazione autonoma. Il G350 può
ospitare anche un modulo S8300 Media Server per funzionare come processore locale resiliente
(LSP), il quale può acquisire il controllo del G350 se il server multimediale esterno interrompe il
servizio erogato al G350.
• Autonoma. In questa modalità, il G350 è gestito da un modulo S8300 Media Server ospitato
internamente.
È possibile utilizzare più G350 Media Gateway in numerose succursali di una vasta organizzazione.
Le grandi succursali o le sedi principali possono utilizzare un Avaya G700 Media Gateway, che fornisce
funzionalità simili a quelle del G350 per un numero più ampio di utenti. Un singolo S8700 Media Server
può gestire fino a 250 gateway multimediali G350 e G700.
Descrizione fisica
La figura seguente illustra lo chassis del G350.
Figura 41: Chassis del G350
124
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
Avaya G350 Media Gateway
Tabella 4: Porte sullo chassis del G350
Porta
Descrizione
TRK
Porta di linea analogica. Parte di un modulo multimediale analogico
integrato.
LINE 1, LINE 2
Porte telefoniche analogiche del modulo multimediale analogico integrato.
Un relè analogico tra le porte TRK e LINE 1 fornisce la funzione relè
trasferimento di emergenza (ETR).
CC
Porta RJ-45 per cabinet ausiliario chiusura contatto ACS (308).
WAN 1
Porta RJ-45 Ethernet 10/100 Base TX.
LAN 1
Porta RJ-45 centrale LAN Ethernet.
CON
Porta consolle per il collegamento diretto della consolle CLI. Connettore
RJ-45s.
USB
Porta USB, non supportata in questa versione.
Tabella 5: Tasti del G350
Tasto
Descrizione
RST
Tasto di reset. Resetta la configurazione dello chassis.
ASB
Tasto Alternate Software Bank. Riavvia il G350 con l’immagine software
nel banco alternativo.
Funzioni del G350
La tabella seguente illustra le capacità dei vari servizi del G350.
Descrizione
Capacità*
Osservazioni
Numero massimo di G350
Media Gateway gestiti da un
S8300, S8500 o S8700 Media
Server esterno
250
Questo numero è valido anche se una
combinazione di Avaya G700 e G350 Media
Gateway è gestita dallo stesso server
multimediale esterno
Numero massimo di G350
Media Gateway gestiti da un
server multimediale S8300
installato in un gateway
multimediale esterno.
50
Limiti del gateway
multimediale
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
125
Gateway multimediali
Avaya G350 Media Gateway
Descrizione
Capacità*
Osservazioni
Numero massimo di telefoni IP
40
Limitato dal numero di risorse VoIP
utilizzate e dalla struttura delle chiamate
(conferenza VoIP-VoIP, da VoIP a non
VoIP, ecc.)
Conversazioni simultanee a due
vie da un telefono IP a un
telefono o linea meno recente.
32 – G.711
16 – G.729a/G723
Conversazioni simultanee a due vie limitate
dal motore VoIP, inclusi toni di andamento
chiamata.
Transcodifica da G.711 a
G.729 per telefoni IP
16
Conversazioni simultanee a due vie
Transcodifica da telefoni TDM
a telefoni IP G.729
16
Conversazioni simultanee a due vie. Questo
numero si riferisce alle conversazioni in cui
un’estremità di ciascuna conversazione si
trova sul G350 e la transcodifica avviene per
la relativa terminazione sul G350. Se è
necessario che la transcodifica avvenga su
entrambe le estremità della conversazione, il
numero massimo di conversazioni è 10.
Numero massimo di linee
PSTN
17 (analogiche)
15 (digitali)
VoIP
Varie
Capacità fax
8
Trasmissioni fax simultanee tramite risorse
VoIP
Riconoscimento
multifrequenza (TTR)
15
Generazione di toni
15
Annunci (VAL)
6 di riproduzione,
1 di registrazione
Per ulteriori informazioni sul G350 Media Gateway, vedere 555-245-201, “Overview of the Avaya G350
Media Gateway”.
126
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
G600 Media Gateway
G600 Media Gateway
L’Avaya G600 Media Gateway è utilizzato con l’S8700 Media Server e l’S8100 Media Server oltre che
nel passaggio all’S8500 Media Server. Il G600 Media Gateway ha le seguenti caratteristiche.
• Quando viene utilizzato con l’S8700 e con l’S8500, è disponibile un massimo di 64 Port Network.
• Con l’S8700 e l’S8500 Media Server, in ciascuna Port Network (PN) possono trovarsi un
massimo di quattro G600 Media Gateway. I quattro G600 Media Gateway devono trovarsi nello
sttesso rack di dati a causa della limitata lunghezza del cavo TDM.
• L’S8100 Media Server può supportare fino a tre G600 Media Gateway in una sola Port Network.
• Una PN è composta da un G600 Media Gateway di controllo, detto A, e un secondo, terzo e
quarto G600 Media Gateway opzionali detti rispettivamente B, C e D.
• Le dimensioni del G600 Media Gateway sono: 48,3 cm di larghezza, 33 cm di altezza e 53,3 cm
di profondità.
• Sono disponibili 10 slot universali più un alimentatore.
• Le schede si installano e si smontano dalla parte anteriore dell’armadio. I collegamenti I/O
dell’armadio si effettuano dal retro e attraverso uno slot anteriore di passaggio del cavo.
• Il G600 Media Gateway viene alimentato solo a c.a. Non sono disponibili batterie interne. Non è
possibile l’alimentazione a c.c.
• Si consiglia l’uso di un pannello di connessione RJ45 per l’interconnessione ad una rete locale o a
un campo parete.
Raffreddamento del G600 Media Gateway
Il raffreddamento del G600 Media Gateway è assicurato da tre ventole da 12 V c.c. a velocità variabile
integrate sul retro dell’armadio. Le ventole aspirano l’aria dalla parte anteriore e dal lato sinistro
spingendola in alto nell’armadio. L’aria esce poi dal retro dell’armadio. L’alimentatore globale 650A
comanda la velocità variando la tensione di ingresso della ventola entro un intervallo compreso tra
8 V c.c. e 14 V c.c. in base ad un termosensore montato nell’alimentatore stesso.
Il gruppo di ventilazione comprende le tre ventole, una piastra base su cui sono fissate le ventole, i cavi e
un connettore AMP che si inserisce in un cavo collegato al backplane. Il gruppo è facilmente installabile
e rimovibile. In caso di guasto ad una ventola è necessario sostituire l’intero gruppo. In caso di guasto ad
una ventola si verificheranno i seguenti eventi.
• L’allarme attraverso l’alimentatore viene rilevato come allarme di alimentazione.
• Le restanti ventole cominciano a girare ad alta velocità.
• Il LED rosso sul frontalino della scheda dell’alimentatore globale 650A si accende.
Vedere la figura seguente per un esempio di G600 Media Gateway.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
127
Gateway multimediali
G600 Media Gateway
Figura 42: G600 Media Gateway
1 2 3 4 5
6
7 8 9 10
CLK
BBI
100bT
BBI
LINK
LINK
LINK
TRMT
TRMT
TRMT
RCV
RCV
RCV
S
E
R
V
I
C
E
TN2302
TN2312
650A
N
E
T
W
O
R
K
scdlip60 KLC 031302
Schede richieste per il G600 Media Gateway e
l’S8700 Media Server
Quando il G600 Media Gateway viene collegato a un S8500 Media Server o a un S8700 Media Server,
sono richieste le seguenti schede.
Interfaccia server IP (TN2312AP)
L’interfaccia server IP (IPSI) consente il trasporto dei messaggi di controllo su IP consentendo al server
multimediale di comunicare con le PN. La IPSI è necessaria per fornire la segnalazione di rete di controllo sulla rete locale e geografica del cliente. Sulla scheda IPSI sono possibili le funzioni di generazione
di toni, rivelazione di toni, classificazione di chiamate globale, nonché generazione di clock tipo
Stratum 4.
C-LAN (TN799DP)
La scheda C-LAN TN799DP consente il controllo delle chiamate per tutte le terminazioni IP connesse al
server multimediale in una configurazione IP Connect. È supportato un numero massimo di 64 C-LAN
per configurazione. Il numero di C-LAN richieste dipende dal numero di dispositivi collegati e dalle
opzioni utilizzate dalla terminazione. Come misura di sicurezza, può essere vantaggioso isolare il traffico
di controllo della fonia IP dal traffico di controllo del dispositivo.
Per determinare il valore predefinito per l’utilizzo di giunzioni H.323 da parte di socket C-LAN, è
necessario dividere per 31 il numero totale di giunzioni H.323 che utilizzano la condivisione. Ciascuna
terminazione IP richiede l’utilizzo di un certo numero di socket C-LAN, che è l’oggetto software utilizzato
per connettere una scheda TN799 alla rete IP. La scheda TN799DP supporta fino a 500 socket.
La C-LAN differisce da un IP Media Processor, in quanto la C-LAN gestisce la chiamata e il processore
fornisce i codec utilizzati per l’audio durante la chiamata.
128
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
G600 Media Gateway
Per sfruttare la funzionalità di scaricamento del firmware deve essere disponibile almeno una C-LAN
TN799DP e l’accesso alla rete Internet pubblica per eseguire lo scaricamento del firmware su altre
schede scaricabili. I file scaricabili e le istruzioni di scaricamento sono disponibili all’indirizzo:
http://www.avaya.com/support/
Fare clic su Online Services > Download Software Needed
IP Media Processor (TN2302AP)
Il server multimediale in una configurazione IP Connect richiede risorse su una scheda IP Media Processor
(TN2302AP) per le comunicazioni della portante entro la medesima PN. La TN2302AP viene utilizzata
anche per comunicazioni della portante con terminazioni IP su entrambi i sistemi. La TN2302AP
comprende un’interfaccia Ethernet 10/100 BaseT per supportare terminazioni H.323 per linee IP e
terminazioni H.323. La TN2302AP può svolgere funzioni di soppressione dell’eco, soppressione del
silenzio, rilevamento multifrequenza (DTMF) e conferenza.
La TN2302AP, a partire dalla versione 32, supporta le seguenti risorse di conversione (codec) per fonia,
conversione tra i codec e rilevamento fax:
•
•
•
•
G.711 (legge µ o legge A, 64 Kbps)
G.723.1 (6,3 Kbps o 5,3 Kbps audio)
G.729A (8 Kbps audio)
G.729, G.729B, G.729AB
Schede richieste per il G600 Media Gateway
e l’S8100 Media Server
Quando il G600 Media Gateway viene collegato all’S8100 Media Server sono richieste le seguenti
schede.
Processore TN2314 (S8100)
L’S8100 Media Server supporta terminali vocali con commutazione di fonia coresidente, messaggistica
vocale e fax e applicazioni di sistema eseguite su sistema operativo Microsoft Windows 2000.
La comunicazione tra il firmware e il software è sostenuta tramite una connessione Ethernet.
Un processore Intel Message Link (IML) costituisce il collegamento di controllo Ethernet tra il
processore Pentium e il processore MPC860. Il collegamento consente di realizzare la comunicazione
basata su messaggi tra i due processori.
L’S8100 Media Server ha le seguenti caratteristiche.
• Processore: Pentium III 500 MHz.
• RAM: sono disponibili due slot per moduli di memoria SDRAM, con un minimo di 256 MB e un
massimo di 512 MB di RAM.
• Accesso Ethernet da pannello anteriore: i servizi possono accedere alla centrale tramite un jack
RJ45 Ethernet inserito sul frontalino della scheda.
• Disco fisso: la scheda dispone di un disco fisso da 20 GB.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
129
Gateway multimediali
G600 Media Gateway
Classificatore chiamate e rivelatore
di toni TN744E
La scheda classificatore chiamate e rivelatore di toni TN744 è dotata di otto porte di rilevamento toni sul
bus TDM. La scheda TN744 non supporta la generazione o la sincronizzazione dei toni di segnalazione.
I rivelatori di toni vengono utilizzati nelle applicazioni con vettori, gestione delle chiamate uscenti (OCM)
e call prompting negli Stati Uniti e in Canada e opzioni di classificazione chiamate per vari Paesi.
La TN744 rileva segnali di intercettazione speciali utilizzati nel rilevamento di segnali d’intercettazione
di rete nella OCM. La scheda TN744 è anche in grado di rilevare la presenza di toni quando una centrale
telefonica risponde a una chiamata.
La scheda TN744 fornisce funzioni di generazione e rivelazione di toni per la segnalazione DID R2-MFC
impiegata nelle installazioni al di fuori degli Stati Uniti. La scheda TN744 consente inoltre l’applicazione
di perdita e guadagno ai segnali con modulazione ad impulsi (PCM) ricevuti dal bus e supporta la
compressione-decompressione di legge A e legge µ. La scheda TN744 rivela toni di risposta di ritorno
di modem da 2025 Hz, 2100 Hz o 2225 Hz e consente il rilevamento del segnale di libero a banda larga
normale ed estesa.
La scheda TN744 supporta l’elaborazione di segnali digitali per i segnali PCM su ciascuna porta per
rilevare, identificare e classificare toni e altri segnali. La generazione dei toni di segnalazione è supportata
anche per applicazioni come R2-MFC, MF Spagna e MF Russia. È possibile applicare funzioni di
guadagno o perdita e conferenza ai segnali PCM ricevuti dal bus TDM. Il supporto supplementare
comprende i rivelatori DTMF per la raccolta di cifre d’indirizzamento durante la selezione e la
compressione-decompressione di legge A e legge µ.
Nel funzionamento normale, una porta della scheda TN744 può fungere da registro di dati in entrata per
la MFR (segnalazione di registro di shuttle di multifrequenza) in Russia. Utilizzare la TN744 con la scheda
di linea centrale telefonica analogica TN429C per CAMA/E911.
130
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
Avaya G650 Media Gateway
Avaya G650 Media Gateway
Panoramica
L’Avaya G650 Media Gateway è un ripiano portaschede con 14 slot con montaggio su rack configurato
per schede formato TN. Il G650 ha un’altezza di 8U (35,6 centimetri) e può essere montato in rack di dati
standard da 48,3 centimetri. Il G650 può utilizzare uno o due alimentatori 655A, che possono avere sia un
ingresso di alimentazione a c.a. che a c.c. Ognuno degli alimentatori è in grado di fornire da solo tutta
l’alimentazione necessaria per il G650.
Vedere la Figura 43, G650 Media Gateway a pagina 131 per un esempio di G650 Media Gateway.
Figura 43: G650 Media Gateway
3
5
4
1
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
Power
FAN OR POWER FAIL
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
2
2
scdlff02 LAO 081203
Legenda
Numero
Descrizione
1
Jack di messa a terra EDS
2
Alimentatore 655A
3
Interfaccia server IP (IPSI) TN2312BP
4
CLAN TN799DP
5
IP Media Processor TN2302
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
131
Gateway multimediali
Avaya G650 Media Gateway
Montaggio del G650
Il G650 può essere montato su rack oppure, in configurazioni G650 singole, su un tavolo o sul pavimento.
È possibile montare più G650 (fino a cinque) in un rack, collegandoli tramite cavi TDM per sovrapporli.
Il G650 si monta in rack aperti standard EIA-310 da 48,3 cm e consente il montaggio frontale o centrale.
Sebbene il G650 possa essere montato in un rack di dati a quattro montanti da 48,3 cm, esso non occupa
contemporaneamente tutti e quattro i montanti. Quando si installa in un rack a quattro montanti, il G650
utilizza la posizione di montaggio frontale.
Montaggio di un singolo G650
Un singolo G650 dotato di piedini può essere montato su tavolo o sul pavimento. Non sono supportati
gateway multimediali G650 montati affiancati, collegati tramite cavi TDM. In una configurazione
singola, il G650 ha sempre l’indirizzo di ripiano A.
Montaggio di più G650
È possibile montare più G650 (fino a cinque) in un rack, collegandoli tramite cavi TDM per sovrapporli.
I G650 devono essere adiacenti in verticale e i rispettivi pannelli frontali devono essere allineati allo
stesso piano verticale. Ad esempio, il ripiano A si trova sempre sotto il ripiano B, che si trova a sua volta
sotto il ripiano C, e così via fino al ripiano E. Va notato che i cavi TDM esistenti utilizzati per gli armadi
di G600 non sono compatibili con il G650.
È possibile montare più G650 (fino a cinque) in un rack senza collegarli tramite cavi TDM. In questo
caso ciascun G650 viene definito come gateway multimediale (un armadio o una Port Network) e
richiede il proprio hardware di interfaccia (EI, ATM-EI, TN2312BP IPSI). Va notato che, con questa
configurazione, tutti i G650 hanno l’indirizzo di ripiano A.
Definizione dell’indirizzo del ripiano
È necessario impostare la posizione del ripiano (da A ad E) su tutti i G650. L’indirizzo del ripiano si
imposta utilizzando una piccola scheda a circuiti stampati inserita in uno dei cinque connettori all’interno
del ripiano (da A ad E).
Vedere la Figura 44, Scheda a circuiti stampati a pagina 133 per un esempio e la posizione della scheda a
circuiti stampati.
132
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
Avaya G650 Media Gateway
Figura 44: Scheda a circuiti stampati
E
D
C
B
A
E
D
C
TO
B
A
P
-48 VDC
-48 VDC
RETURN
swdlpdle LAO 072403
Se in un rack sono collegati tra loro cinque G650 con cavi TDM, il G650 nella posizione più in basso del
rack ha l’indirizzo del ripiano A e il G650 nella posizione più in alto del rack ha l’indirizzo del ripiano E.
Se i cinque G650 nel rack non sono collegati tra loro con cavi TDM, ciascun G650 ha l’indirizzo del
ripiano A.
È possibile montare in rack più G650, alcuni collegati tramite cavi TDM e altri non collegati tramite cavi
TDM. Ad esempio, un cliente può richiedere che il G650 installato sul fondo del rack non sia collegato ad
altri G650. L’indirizzo di ripiano del G650 installato sul fondo del rack è A. Il cliente può richiedere che i
successivi due G650 nel rack siano collegati tra loro tramite un cavo TDM. L’indirizzo di ripiano del
G650 installato nella posizione più bassa fra i due è A e l’indirizzo del G650 più in alto è B. Inoltre, il
cliente può richiedere l’installazione del rack di due G650 supplementari collegati tramite un cavo TDM.
L’indirizzo di ripiano del G650 installato nella posizione più bassa fra i due è A e l’indirizzo del G650 più
in alto è B. In questo esempio, il rack contiene un G650 con l’indirizzo del ripiano A e due gruppi di
G650 sovrapposti con indirizzi di ripiano A e B.
L’indirizzo di ripiano di un singolo G650 montato in rack, su un tavolo o sul pavimento, è A.
Vedere la Figura 45, Sovrapposizione di G650 a pagina 134 per un esempio di gruppo di G650
sovrapposti.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
133
Gateway multimediali
Avaya G650 Media Gateway
Figura 45: Sovrapposizione di G650
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
10
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
E
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
Power
FAN OR POWER FAIL
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
9
Power
FAN OR POWER FAIL
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
D
1
2
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
8
Power
FAN OR POWER FAIL
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
C
1
12
13
24
CONSOLE
1
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
3
Power
FAN OR POWER FAIL
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
7
2
1
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
B
4
2
Power
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
5
Power
1
FAN OR POWER FAIL
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
FAN AND POWER OK
AC INPUT
6
AC INPUT
DC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
ACTIVE RING
A
msdlrck3 LAO 081203
Legenda
Numero
Descrizione
1e2
3
4e5
134
S8700 Media Server
Centrale Ethernet
Unità UPS: una per ogni server
6
G650 Media Gateway: ripiano in posizione “A”
7
G650 Media Gateway: ripiano in posizione “B”
8
G650 Media Gateway: ripiano in posizione “C”
9
G650 Media Gateway: ripiano in posizione “D”
10
G650 Media Gateway: ripiano in posizione “E”
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
Avaya G650 Media Gateway
Collegamenti I/O
I 14 slot del G650 sono dotati di cavi a coppia avvolta dal backplane al pannello metallico di connettori
I/O a 25 coppie di tipo D posto sul retro del ripiano. Gli slot di alimentazione (0 e 15) non forniscono
collegamenti I/O esterni.
Adattatori I/O
Se la scheda TN associata è supportata nel G650, è possibile utilizzare qualunque adattatore esistente per
l’ingresso e l’uscita.
Gruppo di ventilazione
L’unità di tre ventole può funzionare a due velocità diverse.
• Velocità media per raffreddamento normale
• Alta velocità quando viene superato il limite massimo di temperatura o quando viene rilevato un
guasto ad una delle ventole
Alimentatore 655A
Il G650 può utilizzare uno o due alimentatori 655A, che possono avere sia un ingresso di alimentazione a
c.a. che a c.c. Ciascun alimentatore è in grado di fornire da solo tutta l’alimentazione necessaria per il
G650. Se vi sono due alimentatori, il carico di alimentazione viene suddiviso tra di essi. Un alimentatore
può funzionare a c.a. e l’altro a c.c., tuttavia il sistema utilizzerà sempre l’alimentazione a c.a. se questa è
disponibile. L’alimentatore 655A ha le seguenti caratteristiche.
• È l’unico alimentatore supportato dal G650
• Non è compatibile con altri tipi di ripiano precedenti
Se si utilizza solo un alimentazione 655A, inserirlo nello slot 0. Se si stanno utilizzando due alimentatori,
installarli negli slot 0 e 15.
NOTA:
Se l’altro alimentatore 655A è in funzione, l’alimentatore di ridondanza può essere
inserito o smontato senza compromettere il funzionamento del G650.
Alimentazione d’ingresso
L’alimentatore 655A è in grado di funzionare con alimentazione d’ingresso a c.a. o c.c.; tuttavia verrà
utilizzata sempre l’alimentazione a c.a. se questa è disponibile. Un alimentatore può funzionare a c.a.
e l’altro a c.c. Gli alimentatori utilizzano prima di tutto l’alimentazione a c.a., quindi passano
all’alimentazione a c.c. in caso di caduta o interruzione dell’alimentazione a c.a.
Alimentazione a c.a.
La rete elettrica a c.a. è la fonte di alimentazione d’ingresso principale. Gli slot 0 e 15 presentano un input
a c.a. dedicato. L’alimentatore 655A può funzionare con un input di 90-264 V c.a. a 47-63 Hz. Gli
intervalli nominali per l’alimentazione a c.a. sono i seguenti.
• da 100 a 120 V c.a. a 50/60 Hz
• da 200 a 240 V c.a. a 50/60 Hz
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
135
Gateway multimediali
Avaya G650 Media Gateway
Alimentazione a c.c.
Come alimentazione di emergenza è possibile erogare simultaneamente –48 V c.c. Un input da –48 V c.c.
è presente sul backplane del G650 e distribuito a ciascun alimentatore attraverso il backplane stesso.
LED del frontalino 655A
I cinque LED presenti sul frontalino dell’alimentatore 655A sono disposti in linea verticale con il LED
rosso in cima. Questi cinque LED forniscono le seguenti informazioni di stato.
• Rosso
— Si accende in caso di guasto dell’alimentatore o delle ventole (nel caso di un G650 con
alimentatori ridondati, un guasto al gruppo di ventilazione provoca l’accensione di questo
LED su entrambi gli alimentatori).
— Lampeggia una volta al secondo quando il software arresta la tensione di uscita di
suoneria di un alimentatore.
• Giallo
— Si accende quando lo stato dell’alimentatore e delle ventole è normale.
— Lampeggia una volta al secondo quando il software arresta un solo alimentatore in un
ripiano con alimentatori ridondati in funzione.
• Verde — Si accende quando l’alimentatore riceve alimentazione a c.a.
• Verde — Si accende quando l’alimentatore riceve alimentazione a c.c.
• Verde — Si accende quando l’alimentatore fornisce alimentazione per la suoneria al G650.
Vedere la Figura 46, LED del frontalino 655A a pagina 137 per un esempio di LED sul frontalino del
655A.
136
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
Avaya G650 Media Gateway
Figura 46: LED del frontalino 655A
FAN OR POWER FAIL
FAN AND POWER OK
AC INPUT
DC INPUT
ACTIVE RING
FA
N
FA
N
OR
AN
PO
W
D
ER
1
CL
K
FA
IL
PO
W
ER
OK
AC
IN
DC PUT
IN
AC
P
TIV
UT
E
RIN
G
S
E
R
V
I
C
E
N
E
T
W
O
R
K
Po
wer
1
2
3
4
5
evdlpow2 LAO 081203
Generazione suoneria 655A
Il 655A fornisce una suoneria nordamericana (20 Hz) o europea/internazionale (25 Hz). Presenta inoltre
un’impostazione di soppressione della suoneria nel caso in cui il cliente impieghi un generatore di
suoneria esterno all’alimentatore. Una TN2202 (scheda generatore suoneria francese) è un esempio di
generatore suoneria esterno.
L’alimentatore 655A presenta un commutatore a slitta per la selezione della frequenza del generatore di
suoneria. Le opzioni disponibili sono le seguenti.
• 20 Hz — nordamericana
• 25 Hz — europea e internazionale
• Altro — nessuna uscita di suoneria nel caso in cui venga impiegato un generatore di suoneria
esterno, ad esempio la scheda generatore suoneria francese TN2202.
Per modificare la selezione della frequenza della suoneria, è necessario scollegare l’alimentazione dal
G650. Il selettore della frequenza di suoneria si trova sul retro dell’alimentatore.
Solo un 655A alimenta la suoneria per il G650. L’alimentatore predefinito per la suoneria è quello situato
nello slot 0 del G650 con un indirizzo di ripiano A. Il sistema utilizza questo 655A predefinito, a meno
che l’alimentatore non sia guasto oppure il software ne abbia provocato l’arresto. Quando un ripiano
G650 presenta alimentatori ridondati, un alimentatore fornisce corrente automaticamente alla suoneria in
caso di guasto dell’altro alimentatore.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
137
Gateway multimediali
Avaya G650 Media Gateway
Il 655A alimenta la suoneria di un solo ripiano G650. Ad esempio, gli alimentatori 655A del ripiano A
alimentano solo la suoneria del ripiano A, mentre gli alimentatori del ripiano D alimentano solo la
suoneria del ripiano D. In caso di guasto di generazione della suoneria in entrambi gli alimentatori di un
ripiano, la suoneria di quel ripiano non verrà alimentata.
138
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
Avaya G700 Media Gateway
Avaya G700 Media Gateway
Il G700 Media Gateway è progettato per offrire scalabilità e una gamma di opzioni. Funziona
autonomamente o insieme ad altri G700 Media Gateway e anche in combinazione con altri G700 Media
Gateway e dispositivi Avaya P330, come il P333T, P333R e P334.
Utilizzando l’S8300 Media Server può essere supportato un massimo di 50 G700 Media Gateway.
Utilizzando l’S8700 Media Server o l’S8500 Media Server può essere supportato un massimo di
250 G700 Media Gateway.
Per fornire l’alimentazione ai telefoni IP senza cavi supplementari, sovrapporre i G700 Media Gateway
insieme all’Avaya P333T-PWR.
L’elenco seguente descrive l’architettura di base del G700 Media Gateway.
• Controller Intel i960 contenente tutto il software di base per il controllo e la gestione della
centrale.
•
•
•
•
•
•
•
•
Installabile in un rack EIA-310-D standard da 48,3 cm.
Supporta 15 porte di rivelazione toni.
Contiene quattro slot per moduli multimediali.
Uno slot per modulo di espansione Avaya P330.
Uno slot per Avaya P330 Octaplane Stacking Fabric.
Installabile su un tavolo o in un rack.
Contiene una scheda madre interna. Per ulteriori informazioni, consultare Scheda madre.
Tipi di connessione interfaccia Ethernet 10/100 standard. Non richiede un campo parete o un
pannello di breakout.
• L’alimentatore interno fornisce corrente continua a bassa tensione alle ventole, alla scheda madre
e ai moduli multimediali.
•
•
•
•
•
Quattro ventole interne provvedono al raffreddamento dei componenti interni.
Una scheda con LED indica lo stato del livello del sistema.
Una porta seriale per accesso alla riga di comando.
Un motore VoIP in grado di supportare fino a 64 chiamate a canale singolo G.711.
Centrale livello 2 a otto porte.
Il G700 Media Gateway ha un design fisico simile a quello dei prodotti di commutazione sovrapponibili
Avaya. La figura seguente mostra il G700 Media Gateway con due centrali Avaya P330. Il G700 è
raffigurato in cima al gruppo.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
139
Gateway multimediali
Avaya G700 Media Gateway
Figura 47: G700 Media Gateway con due centrali Avaya P330
EI
SM EM
1
SO
2
3
4
5
6
7
8
1
2
3
4
5
6
7
8
ALM
TST
ACT
SIG
SI
EO
E1/T1
ALM
TST
ACT
OK TO
REMOVE
EIA 530A DCE
ALM
TST
ACT
SHUT DOWN
SERVICES
USB 1
USB 2
ALM
TST
ACT
Cajun P120
25 26 27 28
29 30 31 32
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10 11 12
EXPANSION
SLOT
33 34 35 36
37 38 39 40
FIV
13 14 15 16
LNK COL Tx
17 18 19 20
21 22 23 24
Rx FDX FC 100M LAG
OPR PWR
LAG
LAG
LAG
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
CONSOLE
Cajun P120
25 26 27 28
29 30 31 32
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10 11 12
EXPANSION
SLOT
33 34 35 36
37 38 39 40
FIV
13 14 15 16
LNK COL Tx
17 18 19 20
Rx FDX FC 100M LAG
21 22 23 24
OPR PWR
LAG
LAG
LAG
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
CONSOLE
scdcrck1 KLC 031902
Moduli di espansione
Il G700 Media Gateway ha un’architettura basata sulla centrale Avaya P330. Ciò consente ai clienti di
utilizzare con il G700 qualunque modulo di espansione Avaya. I moduli di espansione per rete locale o
geografica Avaya supplementari si collegano direttamente al G700 Media Gateway senza necessità di
hardware supplementare. La Avaya fornisce due moduli di espansione.
• Modulo di instradamento per accesso su rete geografica Avaya X330
• Moduli di espansione per rete locale Avaya P330
Modulo di instradamento per accesso su rete
geografica X330
I clienti con più succursali necessitano di soluzioni di rete semplici, flessibili e scalabili. Il modulo di
instradamento per accesso su rete geografica Avaya X330 consente ai clienti di utilizzare un’infrastruttura di rete locale e geografica unificata e ad alte prestazioni in un unico rack di dati.
140
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
Avaya G700 Media Gateway
Caratteristiche principali del router di accesso su rete geografica Avaya X330
• Fornisce un accesso su rete geografica integrato utilizzabile con firewall esterni o gateway VPN
• Funziona con i seguenti protocolli per rete geografica e di instradamento:
• Punto-a-punto (PPP) su E1/T1 canalizzate
• Frame Relay
• Routing Information Protocol (RIP) v1/v2
• Single-Area Open Shortest Path First (OSPF)
• Ridondanza VRRP
• Portata: instradamento su rete geografica a velocità filo
• Controllo della congestione
• Negoziazione automatica standard
• Ridondanza dei collegamenti
• 802.1Q/p VLAN e priorità
• Sostituibile a caldo
Modulo di espansione per rete locale
Avaya P330
Caratteristiche principali del modulo di espansione per rete locale Avaya P330
•
•
•
•
•
•
•
•
Massima flessibilità del rack di dati
Negoziazione automatica standard
Gruppo aggregazione collegamento (LAG)
Ridondanza LAG
Ridondanza dei collegamenti
Controllo della congestione
802.1Q/p VLAN e priorità
Sostituibile a caldo
ATTENZIONE:
I moduli di espansione Avaya e gli Octaplane Stacking Module non sono sostituibili a
caldo. Prima di estrarre o inserire un modulo di espansione è necessario spegnere il
sistema.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
141
Gateway multimediali
Avaya G700 Media Gateway
P330 Stacking Fabric (Octaplane)
“Octaplane” è il nome di una funzionalità hardware Avaya che abbina componenti sovrapponibili
utilizzando la comunicazione a 4 Gbps in ciascuna direzione. Questa tecnologia riunisce unità separate in
un commutatore logico più grande utilizzando cavi di lunghezza diversa collegati agli slot di espansione
sul retro delle unità. Questi cavi sono disposti in una configurazione ad anello in modo da garantire la
ridondanza al gruppo. In caso di guasto di una singola unità, viene mantenuta l’integrità del gruppo.
È possibile smontare o sostituire qualunque singola unità senza interrompere l’operatività o eseguire
riconfigurazioni a livello di gruppo.
Tabella 6: Cablaggio dell’Octaplane
Cavo
Descrizione e funzione
Lunghezza
X330SC: cavo Octaplane corto
(30 cm)
Cavo Octaplane corto: di colore chiaro, utilizzato
per collegare centrali adiacenti o centrali separate
da una unità di alimentazione universale di
emergenza (BUPS).
30 cm
X330LC: cavo Octaplane lungo
(2 m)
Cavo Octaplane lungo: di colore chiaro, utilizzato
per collegare centrali poste in due rack fisicamente
separati.
2m
X330RC: cavo Octaplane di
ridondanza (2 m)
Cavo di ridondanza: nero, utilizzato per collegare
le centrali superiore e inferiore all’interno di un
rack.
2m
X330L-LC: cavo Octaplane
extra lungo (8 m)
Cavo Octaplane extra lungo: di colore chiaro,
utilizzato per collegare centrali poste in due rack
fisicamente separati.
8m
X330L-RC: cavo Octaplane di
ridondanza lungo (8 m)
Cavo di ridondanza lungo: nero, utilizzato per
collegare le centrali superiore e inferiore
all’interno di un rack.
8m
Alimentatore
Il G700 Media Gateway utilizza un alimentatore a c.a. installato al suo interno che converte
l’alimentazione d’ingresso a c.a. nelle tensioni richieste dal sistema.
Scheda madre
La scheda madre risiede all’interno del G700 Media Gateway e gestisce i seguenti componenti.
• Il motore VoIP che esegue le funzioni di elaborazione IP/UDP/RTP, soppressione dell’eco, G.711
di legge A/µ, codifica/decodifica G.729 e G723.1, ritrasmissione fax, soppressione del silenzio,
gestione dei buffer per instabilità del segnale e mascheramento perdita di pacchetti. Il motore
VoIP supporta 64 canali. Se sono necessari più di 64 canali, utilizzare un modulo multimediale
VoIP.
• Il complesso processore del gateway, che gestisce tutte le risorse all’interno del gateway.
Le funzioni del complesso processore del gateway comprendono la gestione del modulo
multimediale, la sincronizzazione e toni e la segnalazione H.248 al controller del gateway.
142
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
Avaya G700 Media Gateway
• Il complesso processore Avaya P330 è basato sull’architettura della centrale dati Avaya P330.
Questo complesso fornisce una funzione di commutazione di livello 2 a 8 porte e gestisce i
moduli di espansione e a cascata.
• Fornisce la connettività elettrica e fisica ai quattro slot per moduli multimediali.
NOTA:
La scheda madre non può essere sostituita in loco.
Per ulteriori informazioni su VoIP Media Module, vedere MM760 VoIP Media Module a pagina 226.
Ventole
Il G700 Media Gateway contiene quattro ventole azionate a 12 V. Esse sono sottoposte a monitoraggio e
possono essere segnalate tramite SNMP ad un terminale gestionale.
LED
L’S8300 Media Server abbinato al G700 Media Gateway utilizza due tipi di LED.
• Modulo multimediale
• Livello di sistema
LED del modulo multimediale
I LED del modulo multimediale hanno le seguenti caratteristiche.
• Ogni modulo multimediale è dotato di almeno tre LED per indicare lo stato del modulo e della
porta o le modalità di manutenzione e di amministrazione.
• La posizione, la distanza e l’etichettatura sono fisse per tutti i LED su ogni modulo multimediale.
• I LED sono montati sulla scheda a circuiti stampati del modulo multimediale e disposti in modo
da essere visibili attraverso un’apertura.
LED di livello di sistema
La scheda dei LED fornisce un’indicazione visiva sia dello stato del sistema che della porta Ethernet
consentendo ai clienti di passare da una modalità di indicazione di stato all’altra. I LED risiedono nel
pannello oblungo del frontalino della scheda. A sua volta, la scheda dei LED risiede in alto a sinistra sulla
parte anteriore di ogni G700 Media Gateway.
Quando si installa o si smonta l’S8300 Media Server attivo o di standby è necessario smontare la scheda
dei LED. I due componenti devono essere installati o smontati come gruppo unico.
NOTA:
Il pannello dei LED non ha le stesse dimensioni di un modulo multimediale standard. Non
è possibile inserire un modulo multimediale in un slot per scheda dei LED e viceversa.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
143
Gateway multimediali
Avaya G700 Media Gateway
Software del gateway
Il software del gateway è responsabile di quanto segue.
• L’esecuzione delle singole operazioni del gateway multimediale
• La terminazione H.248 sul G700 Media Gateway
• L’interazione con le operazioni di manutenzione
Software di manutenzione
Il server multimediale Avaya abbinato al G700 Media Gateway ha una doppia strategia di manutenzione.
Il software di manutenzione viene eseguito sulla piattaforma sia del G700 Media Gateway che del server
multimediale per ciascun sottosistema sulla piattaforma.
Il software di manutenzione del G700 Media Gateway esegue l’autoinizializzazione e la manutenzione
della scheda madre, insieme al monitoraggio ambientale interno. Al termine della registrazione del G700
Media Gateway con il server multimediale, il software di manutenzione del server prova e inizializza i
moduli multimediali del gateway. Sebbene il software di manutenzione del gateway multimediale rilevi
la presenza dei propri moduli multimediali, tali moduli e le porte associate sono gestiti dal server
multimediale. Sul server multimediale vengono mantenuti inoltre i registri degli errori.
Connettività
Il G700 Media Gateway è collegato tramite rete locale ad una scheda C-LAN TN799DP montata in un
gateway multimediale. La figura seguente mostra un esempio di connettività del G700 Media Gateway.
144
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
Avaya G700 Media Gateway
Figura 48: G700 Media Gateway collegato all’S8700 Media Server
1
4
2
IPSI
A 5
3
A
CLAN
IP Media
Processor
9
10
8
V1
6
7
11
cymsrbro LAO 072903
Legenda
Numero
Descrizione
1
Due S8700 Media Server
2
Centrale Ethernet – deve essere fornita dalla Avaya
3
Due unità UPS – una per ogni server
4
G600 Media Gateway
5
Connettività su rete locale dedicata diretta alla scheda IPSI del gateway multimediale
6
Telefoni IP sulla rete locale del cliente
7
Posta vocale – è raffigurato INTUITY™ AUDIX® connesso via IP.
8
Il G700 Media Gateway è collegato tramite rete locale alla scheda C-LAN installata nel
G650 Media Gateway. L’S8300 Media Server in configurazione LSP è situato nel G700
Media Gateway. In caso di perdita di comunicazione tra l’S8700 e il G700, il processore
LSP fornirà un backup per le proprie terminazioni registrate.
9
Telefoni DCP – telefoni digitali multifunzione Avaya
10
Connettività analogica – comprende telefoni analogici, interni e linee
11
Centrale Ethernet (opzionale)
Moduli multimediali
I moduli multimediali Avaya convertono il percorso vocale dei circuiti tradizionali (come quelli di linea
analogica, T1/E1 e DCP) su un bus TDM. Il motore VoIP converte quindi il percorso vocale dal bus TDM
in VoIP pacchettizzato (compresso o non compresso) su una connessione Ethernet.
I moduli multimediali risiedono nel G700 Media Gateway e interagiscono con la scheda madre e il
backplane.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
145
Gateway multimediali
Avaya G700 Media Gateway
Sono disponibili cinque moduli multimediali.
•
•
•
•
•
146
MM710 T1/E1 – Per informazioni vedere MM710 T1/E1 Media Module a pagina 217.
MM711 analogico – Per informazioni vedere MM711 Analog Media Module a pagina 220.
MM712 DCP – Per informazioni vedere MM712 DCP Media Module a pagina 222.
MM720 BRI – Per informazioni vedere MM720 BRI Media Module a pagina 224.
MM760 VoIP – Per informazioni vedere MM760 VoIP Media Module a pagina 226.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
CMC1 Media Gateway
CMC1 Media Gateway
Il CMC1 Media Gateway supporta DEFINITY® Server CSI e i server multimediali Avaya S8100, S8700
e S8500. Può essere montato a parete o installato su pavimento e utilizza un alimentatore solo a c.a.
Il ripiano schede di controllo contiene due slot di controllo, uno per il processore e l’altro per la scheda di
sincronizzazione e toni. Gli slot da 3 a 10 possono contenere schede di periferia e schede di servizio
opzionali. Vedere la figura seguente per un esempio di CMC1 Media Gateway.
Figura 49: CMC1 Media Gateway, lato sinistro
MAJ
AMBER CARD IN USE
RED EMER XFER ON
EM XFR
MIN
ON
AUTO
OFF
T
N
2
4
0
2
T
N
2
1
8
2
scdflef2 LJK 083100
La figura seguente mostra i collegamenti sul lato destro dell’armadio. Da 1 a 10 connettori a 25 coppie
forniscono un’interfaccia tra le schede di periferia e il campo di interconnessione o un pannello di
accesso cavi.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
147
Gateway multimediali
CMC1 Media Gateway
Figura 50: CMC1 Media Gateway, lato destro
scdfrf2 KLC 061097
L’S8100 Media Server può supportare fino a tre CMC1 Media Gateway, mentre DEFINITY Server CSI
può supportarne fino a quattro. Nel CMC1 Media Gateway che contiene il server e le schede di
sincronizzazione e toni alcuni slot non sono disponibili per schede di periferia e schede di servizio.
Al contrario, in tutti gli altri CMC1 Media Gateway collegati, ogni slot è disponibile per schede di
periferia o schede di servizio.
148
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
CMC1 Media Gateway
Figura 51: Installazione in verticale tipica; veduta frontale del CMC1 Media Gateway
B
A
C
Pavimento
indf3cmc KLC 110497
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
149
Gateway multimediali
SCC1 Media Gateway
SCC1 Media Gateway
Questa sezione descrive l’SCC1 Media Gateway. Ogni SCC1 Media Gateway è dotato di slot verticali
che ospitano le schede. Un frontalino di otturazione copre ogni slot inutilizzato. La figura seguente
mostra un tipico SCC1 Media Gateway.
Figura 52: Tipico SCC1 Media Gateway
2
3
1
scdfscci KLC 032502
Legenda
Numero
Descrizione
1
Schede
2
Convertitore di alimentazione
3
Sfinestrature per la circolazione dell’aria
È possibile sovrapporre un massimo di quattro SCC1 Media Gateway. Le posizioni dell’armadio sono
etichettate da A a D. La posizione dell’armadio schede di controllo di base o dell’armadio schede di
controllo di espansione è sempre etichettata A. Le posizioni degli armadi schede supplementari sono
etichettate in sequenza B, C e D.
L’armadio di duplicazione utilizzato per i server DEFINITY è etichettato B. Vedere la figura seguente per
un esempio di gruppo di SCC1 Media Gateway sovrapposti.
150
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
SCC1 Media Gateway
Figura 53: Tipico gruppo di SCC1
1
5
2
5
3
5
4
lcdfsc1i KLC 012500
Legenda
Numero
Descrizione
1
Armadio schede in posizione D
2
Armadio schede in posizione C
3
Armadio schede o armadio di duplicazione in posizione B
4
Armadio schede di controllo di base o armadio schede di controllo di espansione
5
Morsetti di fissaggio armadi
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
151
Gateway multimediali
SCC1 Media Gateway
Sui server DEFINITY:
• ogni gruppo di SCC1 Media Gateway richiede un armadio schede di controllo di base o di
espansione alla base del gruppo stesso.
• numero massimo di gruppi di SCC1 Media Gateway o di Port Network:
• 3 per DEFINITY Server SI
• 44 per DEFINITY Server R
I morsetti di fissaggio permettono di collegare gli armadi tra loro. Sul retro degli armadi è presente una
piastra di messa a terra che si collega tra gli armadi per garantire l’integrità della messa a terra.
Sui server multimediali Avaya:
• S8500 – sono supportati gli SCC1 Media Gateway solo per il passaggio ad hardware più recente
• Il numero massimo di gruppi di SCC1 o PN è 64.
• S8700 – sono supportati gli SCC1 Media Server solo in una in una configurazione Multi-Connect
• Il numero massimo di gruppi di SCC1 o PN è 64.
Tabella 7: Slot per schede dell’armadio
Tipo
Descrizione
Server
I/O
Lo slot di I/O è di colore viola o è contrassegnato da
un’etichetta rettangolare grigia. Lo slot di I/O può accettare
qualsiasi scheda con etichetta viola o grigia.
DEFINITY Server R,
SI, S8700 Media
Server ed S8500
Media Server
Controllo
Lo slot di controllo è di colore bianco o è contrassegnato da
un’etichetta rettangolare con contorno bianco. Lo slot di I/O
può accettare qualsiasi scheda con etichetta viola o grigia.
DEFINITY Server R
e SI
Servizio
Lo slot di servizio è di colore viola o è contrassegnato da
un’etichetta rettangolare grigia. Lo slot di servizio accetta un
tipo speciale di scheda che non dispone di un connettore I/O.
DEFINITY Server R,
SI, S8700 Media
Server ed S8500
Media Server
Le schede e gli slot di colore viola e bianco sono stati sostituiti da schede e slot contrassegnati con
etichette rettangolari rispettivamente di colore grigio e bianco. L’etichetta rettangolare grigia a tinta unita
indica uno slot per schede di periferia. L’etichetta rettangolare con contorno bianco indica uno slot per
schede di controllo.
Ogni slot di I/O del ripiano schede di periferia, del ripiano schede di controllo di espansione o del ripiano
schede di controllo si collega ad un connettore a 25 coppie sul pannello posteriore del ripiano. A ciascun
connettore si collega un cavo che viene instradato fino al campo di interconnessione.
I frontalini di otturazione coprono gli slot per ripiani vuoti, come indicato qui di seguito.
• 158J copre la superficie a sinistra dello slot 1 negli armadi schede (9,2 cm).
• 158P (1,9 cm) copre qualsiasi slot non utilizzato.
• 158N (1,27 cm) viene utilizzato con il gateway LAN in installazioni DEFINITY AUDIX versione
3 e CallVisor ASAI.
• 158G (0,63 cm) è utilizzato con la scheda TN755 o TN2202.
152
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
SCC1 Media Gateway
Nella figura seguente, che mostra un armadio schede di controllo di base SCC, può apparire un
contrassegno per un generatore di suoneria bilanciato (BRG) situato sotto lo slot dell’unità di
alimentazione in determinati ripiani. Ciò significa che lo slot dell’unità di alimentazione può includere un
BRG da 50 Hz per le unità predisposte per la Francia.
Ripiani
Armadio schede di controllo di base per
DEFINITY Server SI
L’armadio schede di controllo di base si trova soltanto nella PN e viene utilizzato solo dai server
DEFINITY. Questo armadio contiene porte, un complesso di controllo per eseguire l’elaborazione delle
chiamate e un’interfaccia per un armadio schede di controllo di duplicazione opzionale. L’armadio
schede di controllo di base si interfaccia inoltre con il clock opzionale Stratum 3.
L’armadio schede di controllo di base è dotato di slot dedicati per schede di colore bianco contenenti
schede di controllo specifiche. Gli slot a due colori possono contenere qualsiasi scheda di periferia o le
schede di colore bianco designate (come le interfacce di espansione o le unità di alimentazione). Le unità
di alimentazione a c.a. o c.c. alimentano il ripiano portaschede. La figura seguente mostra un esempio di
armadio schede di controllo di base.
Figura 54: Armadio schede di controllo di base SCC1 (veduta frontale)
B
AUTO
A
S
P
E
OVERIDE
ALARMS
BBI
LINK
TRMT
MAJ
MIN
RCV
WRN
ACK
C
A
R
D
EMER TR
ON
I
N
AUTO
103577450
Lucent
T
N
7
9
2
U
S
E
B
l
a
n
k
98DR07125243
TN792
DUPL INTERFACE
OFF
T
N
2
4
0
4
1
5
8
P
B
l
a
n
k
B
l
a
n
k
T
N
2
4
0
1
T
N
2
1
8
2
T
N
5
7
0
T
N
5
7
0
T
N
7
9
9
T
N
7
5
5
ccdfr8l KLC 081601
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
153
Gateway multimediali
SCC1 Media Gateway
La tabella seguente descrive i connettori del ripiano schede di controllo di base.
Connettore
Funzione
Da 1 a 16 (da A1 ad
A16)
Connettori a 25 coppie che fungono da interfacce tra le schede di periferia di
connessione e il campo di interconnessione o un ricetrasmettitore a fibre
ottiche.
AUX (ausiliario)
Funge da interfaccia per allarmi del cliente, alimentazione consolle
dell’operatore, pannelli di trasferimento di alimentazione di emergenza e un
modem interno utilizzato per la manutenzione remota.
PI (interfaccia
processore)
Funge da interfaccia di protocollo BX.25 per la comunicazione tra la scheda e
l’apparecchiatura DCE esterna. Questo collegamento viene utilizzato solo con
l’opzione di affidabilità standard.
DCE
Collega il processore all’apparecchiatura CDR, a una stampante di sistema o a
un modem esterno utilizzato per la manutenzione remota. Questo connettore
può essere utilizzato con qualsiasi opzione di affidabilità.
TERMINALE
Collega un terminale amministrativo alla scheda processore nei sistemi ad
affidabilità standard. Il connettore del terminale si collega sempre al
processore nel ripiano del terminale.
DOT (terminale con
opzione di
duplicazione)
Utilizzato nelle configurazioni ad affidabilità elevata o superiore per collegare
un terminale amministrativo al processore attivo tramite lo slot d’interfaccia di
duplicazione. Il connettore DOT può essere impiegato per il collegamento al
processore in un altro ripiano.
Armadio di duplicazione per
DEFINITY Server SI
L’armadio di duplicazione opzionale risiede solo nella PN nei server DEFINITY. L’armadio di
duplicazione contiene porte ed un complesso di controllo di duplicazione.
L’armadio di duplicazione è dotato di slot dedicati per schede di colore bianco e per schede di controllo
designate. Lo slot per schede di periferia può contenere qualsiasi scheda di periferia.
Nel lato destro dell’armadio risiede un alimentatore a c.a. o c.c. L’armadio contiene una scheda
d’interfaccia di duplicazione nello slot DUPN INTFC. La figura seguente mostra un esempio di armadio
di duplicazione.
154
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
SCC1 Media Gateway
Figura 55: Armadio di duplicazione (veduta frontale)
B
AUTO
A
S
P
E
OVERIDE
ALARMS
BBI
LINK
TRMT
MAJ
MIN
RCV
WRN
ACK
C
A
R
D
EMER TR
ON
I
N
AUTO
103577450
Lucent
T
N
7
9
2
U
S
E
B
l
a
n
k
98DR07125243
TN792
DUPL INTERFACE
OFF
T
N
2
4
0
4
1
5
8
P
B
l
a
n
k
B
l
a
n
k
T
N
2
4
0
1
T
N
2
1
8
2
T
N
5
7
0
T
N
5
7
0
T
N
7
9
9
T
N
7
5
5
ccdfr8m KLC 081601
La tabella seguente elenca i connettori dell’armadio di duplicazione e le relative funzioni.
Connettore
Funzione
Da 01 a 16 (da A01 a
A16)
Connettori a 25 coppie che fungono da interfacce tra le schede di
periferia e il campo di interconnessione o un ricetrasmettitore a fibre
ottiche.
TERMINALE
Può collegarsi alla scheda processore nell’armadio di duplicazione in
caso di guasto della scheda d’interfaccia di duplicazione nel ripiano
schede di controllo.
Armadio schede di controllo di espansione
per DEFINITY Server SI, DEFINITY Server R,
S8700 Media Server ed S8500 Media Server
L’armadio schede di controllo di espansione contiene porte, un’interfaccia per un armadio schede,
un’interfaccia di manutenzione e una scheda di sincronizzazione e toni. La scheda di sincronizzazione e
toni, sostituita da una IPSI, non è necessaria quando si utilizza l’S8700 Media Server o l’S8500 Media
Server in una Port Network gestita da una IPSI.
L’armadio schede di controllo di espansione è il primo nel gruppo sovrapposto di PN di espansione di
SCC1 Media Gateway. L’armadio schede di controllo di espansione è dotato di schede di periferia
opzionali negli slot di I/O da 2 a 17. Un alimentatore a c.a. o c.c. risiede nel lato destro dell’armadio.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
155
Gateway multimediali
SCC1 Media Gateway
Figura 56: Armadio schede di controllo di espansione
ALARMS
CLK
MAJ
MIN
WRN
ACK
EMER TR
ON
AUTO
OFF
S
E
R
V
I
C
E
N
E
T
W
O
R
K
B
l
a
n
k
B
l
a
n
k
1
5
8
P
1
5
8
P
Mtce
T
N
7
7
5
T
N
2
3
1
2
A
P
T
N
5
7
0
T
N
5
7
0
ccdf11n KLC 032502
La tabella seguente descrive i connettori dell’armadio schede di controllo di espansione.
Connettore
Funzione
1 (A1)
Fornisce un’interfaccia con cavo a fibre ottiche ad una scheda di interfaccia
di espansione (EI) nello slot 11 oppure un’interfaccia con cavo in rame per
un convertitore DS1.
Da 2 a 17 (da A2 a
A17)
Connettori a 25 coppie che fungono da interfacce tra le schede di periferia e
il campo di interconnessione o un ricetrasmettitore a fibre ottiche.
AUX (ausiliario)
Funge da interfaccia per allarmi del cliente, alimentazione della consolle
dell’operatore e pannelli di trasferimento di alimentazione di emergenza.
TERM (terminale)
Collega un terminale amministrativo alla scheda di manutenzione e viene
utilizzato per DEFINITY Server SI e DEFINITY Server R. Non viene
utilizzato per l’S8700 Media Server o per l’S8500 Media Server.
1 Nei sistemi che utilizzano la connettività ATM-PNC, i connettori in fibra ottica per le interfacce OC-3/STM-1
verso i commutatori ATM risiedono sui frontalini delle schede TN2305 o TN2306.
156
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
SCC1 Media Gateway
Armadio schede per DEFINITY Server SI,
DEFINITY Server R, S8700 Media Server ed
S8500 Media Server
Gli armadi schede risiedono nella PN e nelle PN di espansione. L’armadio schede contiene porte e
un’interfaccia per un armadio schede di controllo di espansione. È dotato di schede di periferia opzionali
negli slot di I/O da 1 a 18. In un sistema ad affidabilità superiore, queste schede possono comprendere
una scheda di sincronizzazione e toni nello slot 1 e una scheda per interfaccia di espansione negli slot 2 e
3. È possibile installare una unità di alimentazione neon negli slot 17 e 18.
Nel lato destro di ciascun armadio risiede un alimentatore a c.a. o c.c.. La figura seguente mostra un
esempio di armadio schede.
Figura 57: Armadio schede
CLK
S
E
R
V
I
C
E
N
E
T
W
O
R
K
T
N
2
3
1
2
A
P
T
N
5
7
0
T
N
5
7
0
B
l
a
n
k
B
l
a
n
k
1
5
8
P
1
5
8
P
ccdf11h KLC 032502
La tabella seguente descrive i connettori dell’armadio schede.
Connettore
Funzione
Da 2 a 3
Porta di interfaccia di espansione che fornisce un’interfaccia per un cavo a
fibre ottiche diretto ad una scheda di interfaccia di espansione in un’altra PN o
ad una scheda di interfaccia matrice di commutazione in un Center Stage
Switch. Per una configurazione ATM, questi slot contengono una scheda
d’interfaccia ATM; un cavo a fibre ottiche si collega ad un commutatore di
dati ATM.
(da B2 a B3)
Da 1 a 18
(da B1 a B18)
Connettori a 25 coppie che fungono da interfacce tra le schede di periferia e il
campo di interconnessione o un ricetrasmettitore a fibre ottiche.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
157
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
MCC1 Media Gateway
L’MCC1 Media Gateway può essere utilizzato come un armadio Port Network (PN). Gli sportelli sulla
parte frontale e posteriore dell’MCC1 Media Gateway proteggono le apparecchiature interne e consentono
un facile accesso alle schede. Ogni MCC1 Media Gateway è dotato di rotelle e di piedini di livellamento
che impediscono all’armadio di spostarsi. Ogni angolo inferiore di un MCC1 Media Gateway può essere
fissato al pavimento tramite bulloni, se necessario.
Vedere la Figura 58, Disposizione tipica dell’MCC1 Media Gateway a pagina 159 per un esempio di
disposizione dell’MCC1 Media Gateway.
158
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
Figura 58: Disposizione tipica dell’MCC1 Media Gateway
1
2
3
4
5
7
lcdfpdui KLC 031202
6
Legenda
Numero
Descrizione
1
Ripiano in posizione C
2
Ripiano in posizione B
3
Ripiano in posizione A
4
Unità ventole
5
Ripiano in posizione D
6
Ripiano in posizione E
7
Unità di distribuzione dell’alimentazione
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
159
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
Armadio ausiliario
L’armadio ausiliario contiene l’hardware necessario per installare apparecchiature opzionali. L’armadio
consente i seguenti tipi di montaggio: ripiano, rack (larghezza: 58,4 cm) e pannello. L’armadio ausiliario
contiene i seguenti elementi.
• Un pannello fusibili (J58889AB) che distribuisce –48V c.c. a circuiti di armadio dotati di fusibile
• Una barra prese di alimentazione a c.a. con prese con o senza interruttore a 120 V c.a.
• Una morsettiera a c.c. per armadi alimentati da una fonte a c.c. esterna o da un convertitore da c.a.
a c.c. che:
— accetta alimentazione a c.a. da una presa dotata di interruttore di una barra di
alimentazione a c.a.
— invia l’alimentazione a c.c. convertita alla morsettiera a c.c. richiesta
Armadio Port Network per DEFINITY Server R
o SI
L’armadio di Port Network contiene i seguenti componenti.
Per DEFINITY Server SI
• Da uno a quattro ripiani schede di periferia (J58890BB)
• Un ripiano schede di controllo (J58890AH)
• Un ripiano schede di controllo di duplicazione (J58890AJ) nelle configurazioni ad affidabilità
elevata o superiore
Per DEFINITY Server R
• Da uno a quattro ripiani schede di periferia (J58890BB)
• Un ripiano schede processore (J58890AP) nelle configurazioni ad affidabilità elevata. Due ripiani
schede processore nelle configurazioni ad affidabilità superiore
• Un minimo di un ripiano matrice di commutazione (SN) (J58890SA) nelle configurazioni ad
affidabilità standard o elevata con un Center Stage Switch (CSS). Un minimo di due ripiani SN
nelle configurazioni ad affidabilità superiore
Armadio Port Network per Avaya S8700 Media
Server
• Da uno a quattro ripiani schede di periferia
• In una configurazione con modalità di trasferimento asincrono (ATM), una scheda di interfaccia
ATM
• Un minimo di un ripiano matrice di commutazione (SN) (J58890SA) nelle configurazioni ad
affidabilità standard o elevata con un Center Stage Switch (CSS). Un minimo di due ripiani SN
nelle configurazioni ad affidabilità superiore
Vedere la Figura 59, Tipico armadio PN per tutti i modelli di server a pagina 161 per un esempio di
armadio PN tipico.
160
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
Figura 59: Tipico armadio PN per tutti i modelli di server
1
2
3
4
5
7
lcdfpdui KLC 031202
6
Legenda
Numero
Descrizione
1
Ripiano schede di periferia in posizione C
2
Ripiano schede di periferia, schede di controllo o schede processore in posizione B
3
Ripiano schede di controllo, schede processore o schede di controllo di espansione in
posizione A
4
Unità ventole
5
Ripiano schede di periferia o matrice di commutazione (SN) in posizione D
6
Ripiano schede di periferia o SN in posizione E
7
Unità di distribuzione dell’alimentazione
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
161
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
Armadio Port Network per Avaya S8500 Media
Server
L’Avaya S8500 Media Server supporta l’MCC1 Media Gateway nel passaggio da una configurazione
simplex di DEFINITY R. È supportato un numero massimo di tre Port Network solo in configurazioni a
connessione diretta.
Armadio Expansion Port Network per
DEFINITY Server R o SI
L’armadio di Expansion Port Network (EPN) contiene i seguenti ripiani.
• Da uno a quattro ripiani schede di periferia (J58890BB)
• Un ripiano schede di controllo di espansione (J58890AF)
• Nessuno, uno o due ripiani SN (J58890SA) nel modello R collegato a CSS, secondo necessità
Vedere la Figura 60, Armadio EPN MCC1 a pagina 162 per un esempio di armadio EPN MCC1.
Figura 60: Armadio EPN MCC1
Ripiano schede
di periferia
Ripiano schede
di controllo
di espansione
Ripiano matrici di
commutazione o
schede di periferia
Unità di
distribuzione
alimentazione
Ripiano schede
di periferia
Ripiano matrici di
commutazione o
schede di periferia
lcdfpdu4 LJK 081999
In una configurazione minima con doppio armadio EPN, le posizioni A, B e C del ripiano sono destinate
alla prima Port Network dell’armadio. Le posizioni D ed E del ripiano sono destinate alla seconda Port
Network dell’armadio. Se un armadio contiene due PN, utilizzare per prima la posizione E del ripiano.
La posizione D del ripiano viene aggiunta e utilizzata per seconda.
162
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
Ripiani
La seguente tabella elenca i tipi di ripiani portaschede che è possibile installare nell’MCC1 Media
Gateway abbinato a DEFINITY Server R, DEFINITY Server SI, S8700 Media Server e S8500 Media
Server. Ciascun ripiano è descritto in maggiore dettaglio più avanti in questa sezione.
.
Descrizione
Armadio
Server
Ripiano schede di controllo: contiene le schede processore per
eseguire le funzioni di elaborazione delle chiamate e
manutenzione.
PN
DEFINITY Server SI
Ripiano schede processore: contiene le schede di elaborazione
per eseguire le funzioni di elaborazione delle chiamate,
manutenzione e amministrazione. Questi ripiani non
contengono schede di periferia. Nella PN si trovano due
ripiani J58890AP per sistemi ad affidabilità elevata e
superiore con processore di duplicazione.
PN
DEFINITY Server SI e
DEFINITY Server R
Ripiano schede di periferia (opzionale): contiene le schede di
periferia, di servizio, di sincronizzazione e toni e le schede EI.
PN o
EPN
DEFINITY Server SI e
DEFINITY Server R
Ripiano schede di controllo di espansione: contiene schede
supplementari di periferia, di sincronizzazione e toni, di
interfaccia di manutenzione ed EI.
EPN
DEFINITY Server R,
DEFINITY Server SI,
S8700 Media Server e
S8500 Media Server
Ripiano matrice di commutazione: contiene le schede SNI che
compongono il CSS.
EPN o
PPN
DEFINITY Server R e
S8700 Media Server
Ripiano schede di controllo di duplicazione (opzionale):
contiene le schede dell’unità di controllo di duplicazione per
eseguire le funzioni di elaborazione delle chiamate,
manutenzione e amministrazione identiche a quelle del
ripiano schede di controllo. Questo ripiano può anche
contenere schede di periferia.
PN
DEFINITY Server SI
Ripiano schede di controllo per
DEFINITY Server SI
Il ripiano schede di controllo si utilizza per DEFINITY Server SI. Questo ripiano non viene utilizzato per
l’S8700 Media Server o l’S8500 Media Server.
Vedere la Figura 61, Ripiano schede di controllo (veduta frontale) a pagina 164 per un esempio di ripiano
schede di controllo.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
163
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
B
AUTO
A
S
P
E
OVERIDE
ALARMS
BBI
LINK
TRMT
MAJ
Z100A1
blanks
or
631DA1
MIN
631DB1
or
649A
RCV
WRN
ACK
C
A
R
D
EMER TR
ON
I
N
AUTO
103577450
Z
1
0
0
C
Lucent
T
N
7
9
2
U
S
E
B
l
a
n
k
98DR07125243
TN792
DUPL INTERFACE
OFF
B
l
a
n
k
B
l
a
n
k
T
N
2
4
0
4
B
l
a
n
k
B
l
a
n
k
T
N
2
4
0
1
B
l
a
n
k
T
N
2
1
8
2
T
N
5
7
0
T
N
5
7
0
T
N
7
7
1
B
l
a
n
k
T
N
7
9
9
B
l
a
n
k
B
l
a
n
k
Z
1
0
0
D
o
v
u
o
t
o
B
l
a
n
k
ccdfr8ah KLC 081601
Figura 61: Ripiano schede di controllo (veduta frontale)
B
l
a
n
k
T
N
7
5
5
Il ripiano schede di controllo (J58890AH) è dotato di slot per schede circuiti dedicati di colore bianco che
contengono sempre schede di controllo specifiche. Gli slot a due colori possono contenere qualsiasi
scheda di periferia o la scheda di colore bianco designata, come una EI o una unità di alimentazione.
Le unità di alimentazione a c.a. o c.c. alimentano il ripiano portaschede.
La tabella seguente descrive i connettori nel ripiano schede di controllo.
164
Connettore
Funzione
Da 1 a 9 (da A1 a A9)
Connettori a 25 coppie che fungono da interfacce tra le schede di periferia e
il campo di interconnessione o il ricetrasmettitore a fibre ottiche.
AUX (ausiliario)
Fornisce un’interfaccia per allarmi, alimentazione consolle dell’operatore,
pannelli di trasferimento di alimentazione di emergenza e un modem
interno per la manutenzione remota.
Interfaccia processore
per configurazioni ad
affidabilità standard
Si collega direttamente alla scheda PI. Fornisce un’interfaccia di protocollo
BX.25 per la comunicazione tra la scheda e l’apparecchiatura DCE esterna.
Terminale con opzione
di duplicazione
Utilizzato nei sistemi ad affidabilità elevata e superiore per collegare un
terminale amministrativo al processore attivo dalla posizione dello slot
d’interfaccia di duplicazione.
Terminale
Collega un terminale gestionale al processore nel sistema ad affidabilità
standard. Nel sistema ad affidabilità superiore, collega un terminale al
processore nel ripiano schede di controllo.
P1
Fornisce un indicatore di posizione del ripiano portaschede, l’alimentazione
alle ventole e l’accesso ai circuiti di allarme e di controllo.
P2
Fornisce segnali di controllo al ripiano.
Apparecchiatura di
trasmissione dati
Collega il processore all’apparecchiatura CDR, a una stampante di sistema
o a un modem esterno utilizzato per la manutenzione remota. Questo
connettore può essere utilizzato con qualsiasi opzione di affidabilità.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
Ripiano schede di controllo di duplicazione
per DEFINITY Server SI
Il ripiano schede di controllo di duplicazione (J58890AJ) contiene slot dei seguenti colori.
• Slot per schede dedicati di colore bianco che contengono sempre schede di controllo specifiche.
• Slot grigi e viola che possono contenere schede di periferia.
• Slot a due colori bianco, grigio o viola che possono contenere schede di periferia o schede di
colore bianco designate, come una interfaccia di espansione o un’unità di alimentazione.
Le unità di alimentazione a c.a. o c.c. risiedono su ciascuna estremità del ripiano schede di controllo di
duplicazione.
La tabella seguente descrive i connettori nel ripiano schede di controllo di duplicazione.
Connettore
Funzione
Da 1 a 9 (da B1 a B9)
Connettori a 25 coppie che fungono da interfacce tra le schede di periferia e
il campo di interconnessione o il ricetrasmettitore a fibre ottiche.
Terminale
Collega un terminale gestionale al processore nel ripiano schede di controllo
di duplicazione.
P1
Fornisce un indicatore di posizione del ripiano portaschede e l’accesso ai
circuiti di allarme e di controllo.
Ripiano schede processore per
DEFINITY Server R o SI
Il ripiano schede processore contiene solo slot dedicati per schede di controllo e non contiene slot per
schede di periferia. La figura seguente mostra un esempio.
Questo ripiano contiene sempre quattro schede di memoria e una scheda d’interfaccia pacchetti. Le unità
di alimentazione a c.a. o c.c. risiedono su ciascuna estremità del ripiano schede processore.
Vedere la Figura 62, Ripiano schede processore a pagina 166 per un esempio di ripiano schede
processore.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
165
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
Figura 62: Ripiano schede processore
La tabella seguente descrive i connettori in un ripiano schede processore.
Connettore
Funzione
Clock (Stratum 3)
Il clock Stratum 3 fornisce un’interfaccia per la sincronizzazione di trame
digitali (non si tratta di un orologio con l’ora del giorno).
AUX (ausiliario)
Il ripiano AUX fornisce un’interfaccia per allarmi del cliente,
l’alimentazione alla consolle dell’operatore, pannelli di trasferimento di
alimentazione di emergenza e un’interfaccia modem interna per la
manutenzione remota.
Terminale attivo
Collega un terminale gestionale alla scheda di accesso e manutenzione del
sistema (SYSAM) nel ripiano schede processore attivo.
Terminale di standby
Utilizzato solo con processori di duplicazione per collegare un terminale
gestionale al ripiano schede processore di standby.
P1
Fornisce un indicatore di posizione del ripiano portaschede e accesso ai
circuiti di allarme e di controllo.
P2
Fornisce segnali di controllo al ripiano.
Ripiano schede di controllo di espansione per
tutti i modelli di server
Il ripiano schede di controllo di espansione contiene una scheda EI o di interfaccia ATM negli slot di
I/O 1 e 2. Viene utilizzato in un percorso di cablaggio a fibre ottiche diretto a un altro armadio o al CSS
dello stesso armadio. Gli slot in un ripiano schede di controllo di espansione possono contenere schede di
periferia opzionali.
166
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
Il ripiano schede di controllo di espansione contiene anche gli slot di I/O da 3 a 19 e le unità di
alimentazione a c.a. o c.c. Sono visibili anche le schede di manutenzione e di sincronizzazione e toni. Una
unità di alimentazione neon opzionale può trovarsi negli slot 18 o19.
Vedere la Figura 63, Ripiano schede di controllo di espansione (veduta frontale) a pagina 167 per un
esempio di ripiano schede di controllo di espansione.
ALARMS
MAJ
Z100A1
blanks
or
631DA1
631DB1
or
649A
MIN
WRN
ACK
EMER TR
ON
AUTO
OFF
Z
1
0
0
C
T
N
7
7
5
T
N
2
1
8
2
T
N
5
7
0
ccdf10af KLC 101601
Figura 63: Ripiano schede di controllo di espansione (veduta frontale)
T
N
5
7
0
La tabella seguente descrive i connettori del ripiano schede di controllo di espansione.
Connettore
Funzione
1e2
Fornisce un’interfaccia con cavo a fibre ottiche per una scheda di interfaccia
di espansione (EI) nello slot 11 oppure un’interfaccia con cavo in rame per
un convertitore DS1.
A1 e A2
Da 1 a 19
Da A1 a A19
I connettori a 25 coppie fungono da interfacce tra le schede di periferia e il
campo di interconnessione o il ricetrasmettitore a fibre ottiche.
AUX (ausiliario)
Fornisce interfacce per allarmi del cliente, alimentazione consolle
dell’operatore e pannelli di trasferimento di alimentazione di emergenza.
TERMINALE
Collega un terminale gestionale alla scheda di manutenzione in un ripiano
schede controllo di espansione.
P1
Fornisce un indicatore di posizione del ripiano portaschede e l’accesso ai
circuiti di allarme e di controllo.
P2
Collega la tensione della suoneria dal generatore suoneria al ripiano
portaschede e produce i segnali di controllo.
1 Nei sistemi che utilizzano la connettività ATM-PNC, i connettori in fibra ottica per le interfacce OC-3/STM-1
verso i commutatori ATM risiedono sui frontalini delle schede TN2305 o TN2306.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
167
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
Ripiano schede di periferia per DEFINITY
Server SI o R, S8700 Media Server o
S8500 Media Server
Il ripiano schede di periferia contiene i seguenti slot.
• Posizioni degli slot di I/O da 1 a 20 per le schede di periferia. Lo slot 1 può contenere una scheda
di sincronizzazione e toni se il ripiano schede di periferia si trova nella posizione B dell’armadio
EPN in un sistema ad affidabilità superiore. Lo slot 2 contiene una scheda EI o di interfaccia ATM
opzionale per un sistema ad affidabilità superiore.
• Uno slot di servizio per unità di alimentazione in cui è possibile installare una scheda unità di
alimentazione o una scheda di servizio.
• Le unità di alimentazione a c.a. o c.c. risiedono su ciascuna estremità del ripiano.
Vedere la Figura 64, Ripiano schede di periferia (veduta frontale) a pagina 168 per un esempio di ripiano
schede di periferia.
Z100A1
blanks
or
631DA1
631DB1
or
649A
Z
1
0
0
C
T
N
2
1
8
2
T
N
5
7
0
ccdf10bb KLC 101601
Figura 64: Ripiano schede di periferia (veduta frontale)
T
N
5
7
0
La tabella seguente descrive i connettori del ripiano schede di periferia.
168
Connettore
Funzione
Da 1 a 20
Connettori a 25 coppie che fungono da interfacce tra le schede di periferia e
il campo di interconnessione o il ricetrasmettitore a fibre ottiche.
P1
Fornisce un indicatore di posizione del ripiano portaschede e l’accesso ai
circuiti di allarme e di controllo.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
Ripiano matrice di commutazione per
DEFINITY Server R o S8700 Media Server
Il ripiano matrice di commutazione (SNC) (J58890SA) può contenere quanto segue.
•
•
•
•
•
Uno o due clock matrice di commutazione
Fino a 16 schede di interfaccia matrice di commutazione (SNI)
Una o due schede convertitore DS1
Una scheda EI
Due unità di alimentazione a c.a. o c.c.
L’unità di alimentazione a c.a. o c.c. risiede su ciascuna estremità dell’SNC. Un SNC può essere
utilizzato quando si collegano da una a 44 PN e deve essere utilizzato quando si collegano tre o più EPN.
Vedere la Figura 65, Ripiano matrice di commutazione (veduta frontale) a pagina 169 per un esempio di
ripiano matrice di commutazione.
Figura 65: Ripiano matrice di commutazione (veduta frontale)
I/O
La tabella seguente descrive i connettori in un ripiano matrice di commutazione.
Connettore
Funzione
1 (E1)
Connettore EI del cavo tra la scheda EI nello slot 1 e la scheda di interfaccia
matrice di commutazione (SNI) nello slot 2 solo per una PN di duplicazione.
Utilizzato anche per una scheda convertitore DS1 nello slot 1.
Da 2 a 9 e da 13 a 20
(da E2 a E9 e da E13
a E20)
Porte SN che fungono da interfacce di cablaggio a fibre ottiche per le schede
SNI e altre schede collegate alle porte SN o a schede in PN di espansione.
21 (E21)
Interfaccia di collegamento della scheda convertitore DS1 al campo di
interconnessione e ad una scheda SNI.
P1
Fornisce l’indicatore di posizione del ripiano SN e consente l’accesso ai
circuiti di allarme e di controllo.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
169
Gateway multimediali
MCC1 Media Gateway
Tabella 8: Slot per schede circuiti del ripiano
Tipo
Descrizione
Server
I/O
Lo slot di I/O è di colore viola o è contrassegnato da un’etichetta
rettangolare grigia. Lo slot di I/O può accettare qualsiasi scheda
con etichetta viola o grigia.
DEFINITY Server R,
SI e S8700 Media
Server
Controllo
Lo slot di controllo è di colore bianco o è contrassegnato da
un’etichetta rettangolare con contorno bianco. Lo slot di I/O può
accettare qualsiasi scheda con etichetta viola o grigia.
DEFINITY Server R
e SI
Servizio
Lo slot di servizio è di color viola o è contrassegnato da
un’etichetta rettangolare grigia. Lo slot di servizio accetta
schede speciali che non dispongono di connettore I/O.
DEFINITY Server R,
SI e S8700 Media
Server
Le schede e gli slot di colore viola e bianco sono stati sostituiti da schede e slot contrassegnati con
etichette rettangolari rispettivamente di colore grigio e bianco. L’etichetta rettangolare grigia a tinta unita
indica uno slot per schede di periferia. L’etichetta rettangolare con contorno bianco indica uno slot per
schede di controllo. Ogni slot di I/O si collega ad un connettore a 50 piedini (25 coppie) sul pannello
posteriore del ripiano. A ciascun connettore si collega un cavo che viene instradato al campo di
interconnessione. Ogni slot contenente una scheda d’interfaccia a fibre ottiche (EI o SNI) utilizza un
ricetrasmettitore a fibre ottiche sul pannello posteriore del ripiano.
Una scheda di limitazione di corrente (CFY1B) si inserisce nel backplane del ripiano portaschede situato
nella posizione A. La scheda fornisce quanto segue.
•
•
•
•
Logica di trasferimento di emergenza
Alimentazione a limitazione di corrente
5 V c.c. per far scattare l’interruttore differenziale principale in caso di surriscaldamento
Relè di trasferimento di suoneria
Terminatori sul backplane provvedono a fornire una terminazione a ciascuna estremità del bus di
espansione del processore.
I seguenti frontalini di otturazione coprono gli slot per schede non utilizzati nei ripiani per mantenere il
flusso d’aria corretto.
• Z100A1, 1,9 cm
• Z100C, 1,27 cm
• Z100D, 0,64 cm
170
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
1217A – Alimentatore a c.a.
Alimentatori e schede
1217A – Alimentatore a c.a.
L’alimentatore 1217A viene utilizzato solo con l’SCC1 Media Gateway. Questo alimentatore fornisce
una protezione aggiuntiva alle apparecchiature in caso di sovraccarico. I sovraccarichi attivano un
allarme di alimentazione, ma le ventole di raffreddamento del sistema continuano a funzionare, insieme
all’unità di alimentazione. Questo alimentatore sostituisce il WP-51193 L3 e L4-25 ed è completamente
compatibile con i modelli precedenti.
Questo alimentatore con fattore di alimentazione rettificato accetta un input a c.a. a 50/60 Hz, con ricerca
automatica da 90 a 264 V c.a. È un alimentatore a più output che fornisce una corrente d’uscita a c.c.
regolata e uscite a c.a. di suoneria a 20/25-Hz selezionabili tramite commutatore. L’alimentatore 1217A
soddisfa i seguenti requisiti.
•
•
•
•
Requisiti di distorsione armonica IEC1000-3-2 (PFC)
Requisiti di immunità IEC 1000-4
Requisiti di sicurezza IEC 950
Requisiti attuali UL e CSA
L’alimentatore 1217A si monta nello slot dell’unità di alimentazione del ripiano. Un cavo di alimentazione,
con una spina a 3 pin a un’estremità, collega l’alimentazione a una fonte di alimentazione a c.a. dedicata.
631DA1 – Unità di alimentazione a c.a.
L’unità di alimentazione 631DA1 accetta una tensione di 120 V c.a. 60 Hz e fornisce una corrente
continua a +5 V e fino a 60 A per i backplane dei ripiani dell’MCC1 Media Gateway.
In caso di caduta dell’alimentazione d’ingresso a c.a., l’unità di alimentazione è in grado di convertire in
+5 V c.c. la tensione di 144 V c.c. delle batterie opzionali dell’unità di distribuzione dell’alimentazione a
c.a. Nel caricabatterie opzionale è presente un circuito che rileva la tensione d’ingresso (c.a. o c.c.)
equivalente più alta e la trasforma nella tensione d’ingresso corretta.
631DB1 – Unità di alimentazione a c.a.
L’unità di alimentazione 631DB1 accetta 120 V c.a. 60 Hz e fornisce una corrente continua come segue:
• –48 V a 8 A
• –5 V a 6 A
per i backplane dei ripiani dell’MCC1 Media Gateway. L’output a c.c. di –48 V alimenta anche le ventole
dell’armadio.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
171
Alimentatori e schede
649A – Unità di alimentazione a c.c.
In caso di interruzione dell’alimentazione d’ingresso a c.a., l’unità di alimentazione è in grado di
convertire in +5 V c.c. la tensione di 144 V c.c. delle batterie opzionali dell’unità di distribuzione
dell’alimentazione a c.a. Nel caricabatterie opzionale è presente un circuito che rileva la tensione
d’ingresso (c.a. o c.c.) equivalente più alta e la trasforma nella tensione d’ingresso corretta.
649A – Unità di alimentazione a c.c.
Il convertitore di alimentazione 649A converte l’input a –48 V c.c. in output da:
• –48 V a 10 A
• ±5 V a 6 A
per l’MCC1 Media Gateway. In un ripiano, questi output vengono distribuiti agli slot di scheda.
È necessario solo un convertitore 649A per ripiano, eccetto per i ripiani SN che richiedono due
convertitori, uno su ciascuna estremità. L’uso dell’unità di alimentazione 649A consente, inoltre, di
incrementare il numero dei telefoni supportati da ogni ripiano.
650A – Unità di alimentazione a c.a.
Questo alimentatore con fattore di alimentazione globale rettificato accetta input a c.a. a 47-63 Hz, con
ricerca automatica da 85 a 264 V c.a. Con 330 W totali di output, l’unità di alimentazione 650A fornisce
più output a c.c. come segue:
•
•
•
•
+5,1 V c.c. a 28 A
–5,1 V c.c. a 1 A
–48 V c.c. a 4,5 A
da +8 V c.c. a +14 V c.c., 1,6 A (comando velocità ventole)
Questo output (+12 V c.c. nominale) gestisce la velocità delle ventole. La tensione varia con la
temperatura dell’aria dell’ambiente all’ingresso al di sotto dell’alimentatore. Se la tensione
raggiunge +14 V c.c., il sistema attiva un segnale FANALM.
• da –115 V c.c. a –150 V c.c., 200mA (bus del neon)
L’unità di alimentazione 650A presenta tre uscite di suoneria selezionabili tramite commutatore:
• output a c.a. 20 Hz a 85 V RMS e 80 mA, centrato a circa –48 V c.c., 180 mA
• output a c.a. 25 Hz a 72 V RMS, da 8 a 80 mA, centrato a circa –48 V c.c., 180 mA
• due output a c.a. 50 Hz AC a 28 V RMS (56 V effettivi) e 220 mA, deviati a circa –48 V c.c. e
0 V c.c., 70 mA bilanciati
172
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
655A – Alimentatore
Il G650 può utilizzare uno o due alimentatori 655A. Ciascun alimentatore è in grado di fornire tutta
l’alimentazione necessaria per il G650. Se vi sono due alimentatori, il carico di alimentazione viene
suddiviso tra di essi. L’alimentatore 655A ha le seguenti caratteristiche.
• È l’unico alimentatore supportato dal G650
• Non è compatibile con altri tipi di ripiano precedenti
Se viene usato un solo alimentatore G655A, questo deve essere installato nello slot 0 del G650 Media
Gateway. Se vengono usati due alimentatori G655A, questi devono essere installati negli slot 0 e 15.
NOTA:
Se l’altro alimentatore 655A è in funzione, l’alimentatore di ridondanza può essere
inserito o estratto senza compromettere il funzionamento del G650.
Alimentazione d’ingresso
L’alimentatore 655A è in grado di funzionare con alimentazione d’ingresso a c.a. o c.c. Se disponibile,
viene sempre usata l’alimentazione a c.a. Un alimentatore può funzionare a c.a. e l’altro a c.c. Gli
alimentatori utilizzano prima di tutto l’alimentazione a c.a., quindi passano all’alimentazione a c.c. in
caso di caduta o interruzione dell’alimentazione a c.a.
Alimentazione a c.a.
La rete elettrica a c.a. è la fonte di alimentazione d’ingresso principale. Gli slot 0 e 15 presentano un input
a c.a. dedicato. L’alimentatore 655A può funzionare con un input a c.a. di 90-264 V c.a. a 47-63 Hz. Gli
intervalli nominali per l’alimentazione a c.a. sono i seguenti:
• da 100 a 120 V c.a. a 50/60 Hz
• da 200 a 240 V c.a. a 50/60 Hz
Alimentazione a c.c.
Come alimentazione di emergenza è possibile erogare simultaneamente –48 V c.c. Un punto di ingresso
da –48 V c.c. è presente sul backplane del G650 ed è distribuito a ciascun alimentatore attraverso il
backplane stesso.
Bus I2C
L’alimentatore 655A si interfaccia con il bus I2C implementato sul backplane dell’armadio G650.
Il 655A risponde ai comandi e alle query emessi dal bus master IPSI I2C TN2312BP.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
173
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
LED frontalino 655A
I cinque LED presenti sul frontalino dell’alimentatore 655A sono disposti in linea verticale con il LED
rosso in cima. Questi cinque LED forniscono le seguenti informazioni di stato.
• Rosso
— Si accende in caso di guasto dell’alimentatore o delle ventole (nel caso di un G650 con
alimentatori ridondati, un guasto del gruppo di ventilazione provoca l’accensione di
questo LED su entrambi gli alimentatori).
— Lampeggia una volta al secondo quando il software arresta la tensione di uscita di
suoneria di un alimentatore.
• Giallo
— Si accende quando lo stato dell’alimentatore e delle ventole è normale.
— Lampeggia una volta al secondo quando il software arresta un solo alimentatore in un
ripiano con alimentatori ridondati in funzione.
• Verde — Si accende quando l’alimentatore riceve alimentazione a c.a.
• Verde — Si accende quando l’alimentatore riceve alimentazione a c.c.
• Verde — Si accende quando l’alimentatore fornisce l’alimentazione per la suoneria al G650.
Generazione suoneria 655A
Il 655A fornisce una suoneria nordamericana (20 Hz) o europea/internazionale (25 Hz). Presenta inoltre
un’impostazione di soppressione della suoneria nel caso in cui il cliente impieghi un generatore di
suoneria esterno all’alimentatore. La TN2202 (scheda generatore suoneria francese) è un esempio di
generatore di suoneria esterno.
L’alimentatore 655A presenta un commutatore a slitta per la selezione della frequenza del generatore di
suoneria. Le opzioni disponibili sono:
• 20 Hz — nordamericana
• 25 Hz — europea e internazionale
• Altro — nessuna uscita di suoneria nel caso in cui venga impiegato un generatore di suoneria
esterno, ad esempio la scheda generatore suoneria francese TN2202.
Per modificare la selezione della frequenza della suoneria, è necessario scollegare l’alimentazione dal
G650.
Solo un 655A alimenta la suoneria per il G650. L’alimentatore predefinito per la suoneria è quello situato
nello slot 0 del G650. Il sistema utilizza questo 655A predefinito, a meno che l’alimentatore non sia
guasto oppure il software ne abbia provocato l’arresto. Quando un ripiano G650 presenta alimentatori
ridondati, un alimentatore alimenta automaticamente la suoneria in caso di guasto dell’altro alimentatore.
Il 655A alimenta la suoneria di un solo ripiano G650. Ad esempio, gli alimentatori 655A di un ripiano A
alimentano solo la suoneria del ripiano A, mentre gli alimentatori del ripiano D alimentano solo la
suoneria del ripiano D. In caso di guasto di generazione della suoneria in entrambi gli alimentatori di un
ripiano, la suoneria di quel ripiano non verrà alimentata.
174
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
676C – Alimentatore a c.c.
Una fonte da –48 V c.c. rifornisce l’alimentatore a c.c. fino a un massimo di 25 A. L’alimentatore 676C
per l’SCC1 Media Gateway produce output a c.c. da +5, –5, –48 e +12 V c.c. Gli output a c.c. sono
distribuiti sul backplane dell’armadio verso ciascuno slot di scheda. Il valore e la frequenza della tensione
di uscita di suoneria a c.a. dipendono dal Paese d’uso. L’alimentatore è dotato di interruttori differenziali
e di un dispositivo di filtraggio per interferenze elettromagnetiche (EMI).
982LS – Limitatore di corrente
Il limitatore di corrente 982LS si collega sul retro dello slot della scheda processore solo nelle Processor
Port Network (PPN) del sistema DEFINITY SI. Il 982LS fornisce 48 V c.c. accessori a limitazione di
corrente, logica di trasferimento di emergenza, 5 V c.c. a limitazione di corrente per far scattare
l’interruttore differenziale principale in caso di rilevamento di alte temperature e 48 V c.c. di duplicazione
alle ventole nell’armadio PPN.
CFY1B – Limitatore di corrente
Il limitatore di corrente CFY1B è utilizzato solo nel sistema DEFINITY R.
La scheda CFY1B supporta le PPN e le EPN dell’MCC1 e dell’SCC1 Media Gateway. Il limitatore di
corrente CFY1B si collega sul retro dello slot della scheda di manutenzione e fornisce 48 V c.c. accessori
a limitazione di corrente, logica di trasferimento di emergenza, 5 V c.c. a limitazione di corrente per far
scattare l’interruttore differenziale principale in caso di rilevamento di alte temperature e 48 V c.c. di
duplicazione alle ventole nell’armadio EPN.
ED-1E568 DEFINITY AUDIX R4
Per informazioni su ED-1E568 DEFINITY AUDIX R4, vedere TN568 – Sistema di posta vocale
DEFINITY AUDIX 4.0 (parte della ED-1E568) a pagina 179.
J58890MA-1 – Piattaforma ad applicazioni
multiple per DEFINITY (MAPD)
La J58890MA-1 è una variante della piattaforma MAPD che trasporta i collegamenti ASAI tra un
sistema di gateway LAN DEFINITY e una rete locale Ethernet. Il gruppo schede J58890MA-1 utilizza la
TN801B MAPD (interfaccia gateway LAN), che è una scheda realizzata con processori, interfacce, bus e
schede di espansione ISA/PCI di standard industriale per personal computer. La J58890MA-1 occupa tre
slot adiacenti nel ripiano. Nel CMC1 Media Gateway, la J58890MA utilizza solo due slot se inserita nello
slot 6 o 7. La J58890MA presenta diverse piattaforme, indicate da un numero alla fine dopo il trattino.
Una piattaforma rappresenta differenti configurazioni hardware della stessa scheda.
Di seguito sono descritte le caratteristiche delle diverse piattaforme della J58890MA.
• J58890MA-2 supporta CallVisor ASAI e gateway LAN
• J58890MA-10 supporta collegamenti su linee IP
• J58890MA-20 supporta CallVisor ASAI, Avaya Computer Telephony e Basic Call Management
System Reporting Desktop
• J58890MA-30 supporta soluzioni IP
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
175
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
NAA1 – Adattatore cavo a fibre ottiche
L’adattatore NAA1 reinstrada il cavo a fibre ottiche dalla parte anteriore della scheda ATM verso la parte
posteriore del CMC1 Media Gateway. Sebbene l’adattatore cavo a fibre ottiche NAA1 abbia l’aspetto di
una scheda, esso è passivo dal punto di vista elettrico e ottico.
TN429D – Identificazione della linea della
chiamata entrante (ICLID)
La scheda TN429D ICLID (identificazione della linea delle chiamate entranti) fornisce otto porte per le
linee a selezione passante e selezione urbana diretta (DIOD). Ogni porta fornisce un’interfaccia a due fili
per il collegamento alla centrale telefonica pubblica (CO) per le chiamate entranti e uscenti. La centrale
telefonica fornisce il nome e il numero del chiamante alla scheda, che li visualizza sui telefoni digitali
(DCP e BRI) provvisti di un display alfanumerico a 32 o 40 caratteri. Negli Stati Uniti, la funzione ICLID
supporta il nome e il numero. In Giappone e nei Paesi conformi ai requisiti, la funzione ICLID visualizza
solo il numero.
La ICLID è necessaria per la funzione ANI del Giappone in cui il numero del chiamante passa attraverso
la centrale. Può essere necessario un rivelatore/convertitore “in banda”. Per ulteriori informazioni in
merito, rivolgersi al proprio rappresentante Avaya.
La ICLID fornisce le funzioni richieste di scollegamento dalla centrale telefonica pubblica nonché
l’interfaccia per CAMA/E911.
TN433 – Sintetizzatore di voce
Il sintetizzatore di voce TN433 per la lingua italiana fornisce quattro porte che richiamano messaggi fissi
per le funzioni di messaggio di richiamata, sveglia automatica e consolle per operatori non vedenti.
Questi messaggi fissi comprendono: buon giorno, ora del giorno e numero interno. Ognuna delle porte è
dotata di funzione di rilevamento della selezione in multifrequenza. Il sintetizzatore di voce TN433
dispone di funzionalità di compressione-decompressione di legge A e legge µ selezionabili.
TN436B – Linea a selezione passante (8 porte)
La linea a selezione passante (DID) TN436B per l’Australia fornisce otto porte per DID. Queste porte
sono collegate indipendentemente a una rete pubblica. Ogni porta costituisce un’interfaccia tra una linea
analogica a due fili da una CO e la rete TDM a 4 fili nel sistema. La DID TN436B per l’Australia è dotata
di timer selezionabili.
TN438B – Linea centrale telefonica (8 porte)
La linea della centrale telefonica TN438B per l’Australia è dotata di otto porte per linee di centrale
telefonica (CO) con avviamento a doppino. Ognuna delle otto porte è dotata di fili di segnale a doppino.
La TN438B è in grado di rilevare impulsi di conteggio periodici di 12 kHz e 50 Hz dalla centrale
telefonica CO. Le funzioni aggiuntive comprendono: temporizzazione di chiamata ancora in attesa e
circuiteria di rilevamento guasti di sorveglianza automatica.
176
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN439 – Giunzione (4 porte)
La scheda di giunzione TN439 per l’Australia e il Giappone fornisce quattro porte per le giunzioni a
due fili con segnalazione di disconnessione a doppino. La TN439 utilizza la compressionedecompressione di legge A e legge µ e timer selezionabili.
TN457 – Sintetizzatore di voce
Il sintetizzatore di voce TN457 per l’inglese britannico fornisce quattro porte che richiamano messaggi
fissi per le funzioni di messaggio di richiamata, sveglia automatica e consolle per operatori non vedenti
pronunciate con accento britannico. Alcuni esempi di messaggi sono: buon giorno, ora del giorno e
numero interno. Ognuna delle porte è dotata di funzione di rilevamento di selezione in multifrequenza.
Il TN457 dispone di funzionalità di compressione-decompressione di legge A e legge µ selezionabili.
TN459B – Linea a selezione passante (8 porte)
La scheda DID TN459B per il Regno Unito fornisce otto porte per linee DID ad avviamento immediato o
a intermittenza. Ogni porta è dotata di conduttori di segnale a doppino e costituisce un’interfaccia tra una
linea analogica a due fili da una CO e la rete TDM a 4 fili nel sistema. La TN459B è dotata di timer
selezionabili e di un circuito di occupato di ritorno conforme ai requisiti di segnalazione.
TN464GP – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) o
E1 (32 canali)
La scheda TN464GP fornisce quanto segue.
•
•
•
•
•
•
Compressione/decompressione legge A e legge µ selezionabile di livello scheda
Generazione e verifica CRC-4 (solo per E1)
Capacità di sincronizzazione Stratum 3
Connettività ISDN-PRI T1 o E1
Fili di segnale uscita linea (LO) e ingresso linea (LI) (coppie bilanciate non polarizzate)
Supporto dei tipi di porta di centrale telefonica (CO), TIE, DID e terminali fuori sede (OPS) che
utilizzano il protocollo di segnalazione a sottrazione di bit, il protocollo proprietario di segnalazione del 24° canale per la segnalazione orientata ai bit (BOS) o il protocollo di segnalazione del
24° canale DMI-BOS
• Supporto della funzione ANI entrante per la Russia
• Supporto delle apparecchiature con livello di segnale 1 universali, digitali nelle applicazioni a
banda larga ISDN-PRI
• Accesso ai jack di test per la linea DS1 o E1 e supporto dell’unità canali di servizio (CSU) da
120 A
• Supporto per le capacità di manutenzione potenziata della ICSU. Queste schede possono
comunicare con CONVERSANT®. Vedere TN2185B – Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili,
8 porte) a pagina 197.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
177
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
• Firmware scaricabile
• Supporto della soppressione dell’eco. Per attivare questa funzione, il cliente deve acquistare una
licenza d’uso di un software con le funzioni di soppressione dell’eco, oltre all’hardware.
La funzione di soppressione dell’eco della TN464GP è selezionabile per canale. L’interfaccia
DS1 TN464GP disattiva automaticamente la soppressione dell’eco quando rileva un tono a
2100 Hz a fase invertita generato dai modem ad alta velocità (56 Kbps), ma non quando rileva un
tono diretto a 2100 Hz generato dai modem a bassa velocità (9,6 Kbps). La soppressione dell’eco
migliora la qualità delle chiamate di dati a bassa velocità.
L’interfaccia DS1 TN464GP è destinata ai clienti che riscontrano spesso problemi di eco quando
si collegano alla rete pubblica. La probabilità che si verifichi l’eco è maggiore se la centrale è
configurata per ATM, IP o altri servizi complessi e si interfaccia con fornitori di servizi locali che
non installano abitualmente in tutti i circuiti dispositivi di soppressione dell’eco. Una delle cause
comuni dell’eco sono i circuiti “ibridi”, in cui viene effettuata la conversione tra circuiti analogici
a 2 fili e circuiti digitali a 4 fili. L’interfaccia DS1 TN464GP sopprime l’eco con ritardi fino a
96 ms.
TN465C – Linea centrale telefonica (8 porte)
La scheda di linea centrale telefonica TN465C supporta più Paesi.
Questa scheda contiene otto porte di linea CO analogica, segnalazione di linea con avviamento a
doppino, rilevamento e conteggio periodici (PPM) a 12 e 16 kHz, timer selezionabili, segnalazione di
batteria invertita e segnalazione selezionabile multi-paese. Per ulteriori informazioni sulla TN465C,
rivolgersi al proprio rappresentante Avaya.
TN479 – Linea analogica (16 porte)
La scheda di linea analogica TN479 è dotata di 16 porte e supporta tre carichi di suoneria e tre porte in
suoneria simultanea. Solo un telefono può avere un indicatore LED di messaggio in attesa (non sono
supportati gli indicatori a neon di messaggio in attesa). La TN479 supporta, inoltre, la compressione/
decompressione di legge µ.
La tabella seguente elenca i telefoni e gli spessori e le distanze dei fili supportati dalla TN479.
Telefono
mm2/0,5
Distanza massima
Tipo 500
24 AWG (0,2
mm)
914 m
Tipo 2500
24 AWG (0,2 mm2/0,5 mm)
914 m
mm2/0,5
Serie 7100
24 AWG (0,2
7101A
non supportato
non supportato
7103A
non supportato
non supportato
Serie 8100
24 AWG (0,2 mm2/0,5 mm)
762 m
Serie 9100
178
Spessore filo (area/diametro)
24 AWG (0,2
mm2/0,5
mm)
mm)
914 m
762 m
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN497 – Giunzione (4 porte)
La scheda di giunzione TN497 per l’Italia è dotata di quattro porte per le giunzioni a due fili con
segnalazione di disconnessione a doppino. Ogni porta può essere amministrata per la compressione/
decompressione di legge A o µ, timer, Traslatore Giunzione Uscente (TGU), Traslatore Giunzione
Entrante (TGE) e Traslatore Giunzione Interno (TGI).
TN553 – Linea dati pacchetto
La scheda di linea dati pacchetto TN553 è dotata di 12 porte collegabili attraverso un campo di
interconnessione a una scheda TN726B e fornisce connessioni gestibili tramite software tra l’elemento
di elaborazione della commutazione (SPE) e le porte di accesso al sistema. All’interno del sistema, la
TN553 si collega al bus pacchetti e converte il protocollo di modo 2 nel protocollo di modo 3 che collega
la scheda TN726B al bus TDM per le connessioni asincrone EIA ai dispositivi ausiliari.
TN556D – Interfaccia S/T-NT ISDN-BRI a 4 fili
(12 porte)
La scheda ISDN-BRI TN556D è dotata di 12 porte che si collegano a terminali ISDN-BRI. Ogni porta
sulla scheda ISDN-BRI TN556 è provvista di fili di segnale TXT, TXR, PXT e PXR. È possibile
utilizzare un massimo di otto porte per i collegamenti dell’interfaccia ausiliario applicazioni di
commutazione (ASAI). Ogni porta opera a 192 Kbps e possiede due canali B e un canale D.
La scheda ISDN-BRI TN556D ha un campo massimo di 579 m dal sistema al telefono quando è collegata
utilizzando un filo da 24 AWG (0,20 mm2/0,51 mm) e utilizza il protocollo standard ANSI T1.605.
È possibile collegare fino a 24 terminali, ognuno dei quali utilizza un canale B e condivide il canale D.
La TN556D dispone, inoltre, di supporto multipunto. La disponibilità del supporto multipunto dipende
dal protocollo. Nei Paesi che non supportano l’Identificatore di andamento del servizio (SPID) vi è il
limite di un telefono BRI per porta.
La scheda ISDN-BRI TN556D supporta la compressione-decompressione di legge A o legge µ. Essa
funge inoltre da linea per il collegamento di un’interfaccia TE, ad esempio una TN2185B in un’altra
centrale e può essere utilizzata simultaneamente per linee e interni. La scheda ISDN-BRI TN556 fornisce
la segnalazione ad emissione di impulsi end-to-end quando la scheda è in modalità giunzione con una
TN2185B – Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili, 8 porte).
TN568 – Sistema di posta vocale DEFINITY
AUDIX 4.0 (parte della ED-1E568)
La scheda TN568 è un componente della ED-1E568 che supporta il sistema di posta vocale DEFINITY
AUDIX utilizzando un processore 386EX incorporato. I sistemi DEFINITY AUDIX possono essere
interconnessi per creare reti estese di posta vocale in grado di supportare fino a 100.000 abbonati e
memorizzare fino a 100 ore di messaggi. Ogni scheda è dotata di otto porte disponibili per le chiamate
quando è attivata la connessione in rete. In assenza di connessione in rete, sono disponibili 12 porte.
Il sistema di posta vocale DEFINITY AUDIX TN568 occupa due slot adiacenti.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
179
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
La scheda DEFINITY AUDIX TN568 comprende un’unità disco magneto-ottica riscrivibile per il
backup e l’aggiornamento del software del sistema e un disco fisso per la memorizzazione dei messaggi.
La scheda DEFINITY AUDIX TN568 comprende inoltre un connettore RS-232 per un terminale
amministrativo e di manutenzione, una porta Ethernet (per l’applicazione PC Message Manager), un
connettore Amphenol per la centrale e una porta RS-232 per un modem esterno utilizzato per la
manutenzione.
TN570D – Interfaccia di espansione
L’interfaccia di espansione (EI) TN570 costituisce un’interfaccia tra il bus TDM e il bus pacchetti e i
collegamenti a fibre ottiche che collegano tra loro gli armadi. La scheda TN570D viene utilizzata in una
Port Network (PN) tra una PN e un’altra PN in un sistema a connessione diretta e tra una PN e una SNI in
un ripiano matrice di commutazione di un sistema collegato a CSS.
La scheda TN570 fornisce applicazioni per canali di controllo e l’interscambio di time slot tra la PPN e le
EPN. Viene utilizzata quando l’ISDN-BRI e/o l’ASAI viene collegata in una EPN.
La scheda TN570 trasporta dati a commutazione di circuito, a commutazione di pacchetti, controllo della
rete, controllo di sincronizzazione e controllo DS1. La scheda TN570 comunica anche con la scheda di
manutenzione TN775B delle EPN al fine di inviare allo SPE dati relativi allo stato ambientale e di
allarme della EPN.
La scheda TN570 viene sostituita dalle schede TN2305 o TN2306 quando il commutatore ATM
sostituisce il CSS.
La scheda TN570 viene utilizzata nelle EPN supportate da un processore remoto resiliente (SRP).
TN572 – Clock matrice di commutazione
La scheda clock matrice di commutazione TN572 è utilizzata solo nel sistema DEFINITY R.
La scheda TN572 distribuisce i segnali di sincronizzazione relativi al ripiano SN e riceve inoltre dati di
manutenzione.
TN573B – Interfaccia matrice di commutazione
per DEFINITY R
L’interfaccia matrice di commutazione (SNI) TN573B instrada i messaggi di circuito, pacchetti e
controllo. La scheda TN573B è un’interfaccia installata in un ripiano SN del CSS e funge da
terminazione per i collegamenti a fibre ottiche come segue.
• Da una SNI in un ripiano SN a una SNI in un altro ripiano SN
• Da una EI in una PPN a una EI in una EPN
Viene utilizzata una TN573B per PN e supporta la scheda convertitore DS1 TN574.
La scheda TN573B versione B e superiori fornisce un’interfaccia per il ricetrasmettitore a fibre ottiche
monomodali e supporta le schede convertitore DS1 TN1654 e TN574.
180
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN577 – Gateway pacchetti
La scheda gateway pacchetti (PGATE) TN577 è utilizzata solo nel sistema DEFINITY R.
La scheda TN577 fornisce quattro porte fisiche RS-423 per le interfacce di protocollo X.25 tra il sistema
e i dispositivi ausiliari. Il PGATE funge da interfaccia di comunicazione dati che fornisce una funzione di
conversione tra il protocollo X.25 e il protocollo di modo 3 attraverso il bus LAN.
Il protocollo X.25 (livelli 1 e 2) termina e i dati vengono riformattati nel protocollo di modalità pacchetti
ISDN per il trasporto lungo il bus LAN. I dispositivi ausiliari supportati comprendono AUDIX, CMS e
l’Ausiliario gestione messaggi (MSA).
La TN577 supporta, inoltre, l’ambiente di sistema distribuito (DCS) fornendo la segnalazione X.25
tramite quanto segue.
• Una delle porte fisiche RS-423
• Il sistema stesso, utilizzando il bus TDM per la scheda DS1 o di giunzione pertinente
TN725B – Sintetizzatore di voce
Il sintetizzatore di voce TN725B supporta la lingua inglese ed è utilizzato negli Stati Uniti.
La scheda sintetizzatore di voce TN725B è dotata di quattro porte che inviano informazioni vocali ai
telefoni per attivare le funzioni di messaggio di richiamata, sveglia automatica, richiamo dei messaggi
vocali e richieste di “Non disturbare”. Le porte sono in grado di rilevare la presenza di toni.
TN726B – Linea dati (8 porte)
La scheda di linea dati TN726B è dotata di otto porte EIA seriali asincrone con interfacce modem
collegate tramite unità dati asincroni (ADU) alle porte EIA (come la RS-232) sulla DTE. La scheda
TN726B utilizza protocolli di trasferimento dati di modo 2 o modo 3. La DTE può essere composta da
dispositivi ausiliari e apparecchiature periferiche come terminali di dati, stampanti, host computer,
personal computer (PC), sistemi grafici e fax e tutti i sistemi di elaborazione e acquisizione di dati delle
chiamate (CDAPS).
Tramite le porte di accesso al sistema gestito da software, la scheda TN726B si collega attraverso un
campo di interconnessione a una scheda di linea dati a pacchetti TN553. La scheda TN553 provvede,
quindi, a convertire il protocollo di modo 2 nel protocollo di modo 3 che trasferisce la scheda TN726B
dal bus pacchetti al bus TDM per le connessioni EIA.
Ogni porta sulla scheda TN726B è provvista di fili di segnale TXT (terminale, trasmissione e punta),
TXR (terminale, trasmissione e suoneria), PXT (porta, trasmissione e punta) e PXR (porta, trasmissione e
suoneria).
TN735 – Linea MET (4 porte)
La scheda di linea MET TN735 è dotata di quattro porte che si collegano ai telefoni elettronici multitasto
(MET). Ogni porta è in grado di inviare segnali a doppino (fonia analogica) e digitali per la gestione dei
terminali come BT, BR, LT e LR.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
181
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN744E – Classificatore chiamate e rivelatore
di toni (8 porte)
La scheda classificatore chiamate e rivelatore di toni TN744 è dotata di otto porte di rilevamento toni sul
bus TDM. La scheda TN744 non supporta la generazione o la sincronizzazione dei toni di segnalazione.
I rivelatori di toni vengono utilizzati nelle applicazioni con vettori, gestione delle chiamate uscenti
(OCM) e call prompting negli Stati Uniti e in Canada e nelle opzioni di classificazione chiamate per vari
Paesi. La TN744 rileva segnali di intercettazione speciali utilizzati nel rilevamento di segnali d’intercettazione di rete nella OCM. La scheda TN744 è anche in grado di rilevare la presenza di toni quando una
centrale telefonica risponde alle chiamate.
La scheda TN744 fornisce funzioni di generazione e rivelazione di toni per la segnalazione DID R2-MFC
impiegata nelle installazioni fuori dagli Stati Uniti. Consente, inoltre, l’applicazione di perdita e
guadagno ai segnali con modulazione ad impulsi (PCM) ricevuti dal bus e supporta la compressionedecompressione di legge A e legge µ. La scheda TN744 rileva toni di risposta di ritorno di modem da
2025 Hz, 2100 Hz o 2225 Hz e consente il rilevamento del segnale di libero a banda larga normale ed
estesa.
La scheda TN744 supporta l’elaborazione di segnali digitali per i segnali PCM su ciascuna porta per
rilevare, identificare e classificare toni e altri segnali. La generazione dei toni di segnalazione è
supportata anche per applicazioni come R2-MFC, MF Spagna e MF Russia. È possibile applicare
funzioni di guadagno o perdita e conferenza ai segnali PCM ricevuti dal bus TDM. Il supporto
supplementare comprende i rivelatori DTMF per la raccolta di cifre d’indirizzo durante la composizione
e la compressione-decompressione di legge A e legge µ.
Nel funzionamento normale, una porta della scheda TN744 può fungere da registro di dati in entrata per
la MFR (segnalazione di registro di shuttle di multifrequenza) in Russia. Utilizzare la TN744 con la
scheda di linea centrale telefonica analogica TN429C per CAMA/E911.
TN746B – Linea analogica (16 porte)
La scheda di linea analogica TN746B è dotata di 16 porte. Ciascuna porta supporta un telefono. Sono
supportati dispositivi ausiliari come fax, segreterie telefoniche, modem e microtelefoni ad amplificatore.
La scheda TN746B supporta cablaggi dell’edificio dentro la sede con selezione in multifrequenza o
mediante disco combinatore, con o senza indicatori a LED e neon di messaggio in attesa. La scheda
supporta cablaggi fuori sede (all’esterno dell’edificio solo con apparecchiature di protezione certificate)
con selezione DTMF o mediante disco combinatore. Gli indicatori a LED o neon di messaggio in attesa
non sono supportati fuori sede. La scheda TN746B fornisce una corrente continua di –48 V nello stato di
microtelefono sganciato. La tensione di suoneria è –90 V c.c.
La TN746B, insieme a un’unità alimentazione neon TN755B per ripiano o per armadio a ripiano singolo,
supporta i telefoni in sede dotati di indicatori a neon di messaggio in attesa. La scheda TN746B supporta
tre carichi di suoneria; solo un telefono può avere un indicatore a LED o neon di messaggio in attesa.
La TN746B supporta la compressione-decompressione di legge A e legge µ e i timer selezionabili e
supporta inoltre quanto segue.
• Spie dei livelli di allarme di coda associati alle funzioni DDC e UCD
• Annunci registrati associati alla funzione di gestione dell’intercettazione
• Sistema cercapersone PagePac per la funzione di cercapersone amplificato
182
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
Viene fornito supporto supplementare per i dispositivi di allarmi esterni associati con la funzione Risposta
alla chiamate da qualsiasi terminale (TAAS), gli indicatori a neon di messaggio in attesa e i modem.
La protezione secondaria da fulmini è disponibile sulla scheda TN746B. La scheda TN746B supporta un
massimo di otto porte in suoneria simultanea: quattro sulle porte da 1 a 8 e quattro sulle porte da 9 a 16.
La conversione combinata di Raggruppamento modem richiede una porta su una TN754 e una porta su
una scheda analogica TN742, TN746B o TN769 per ciascuna risorsa combinata da supportare.
La tabella seguente elenca i telefoni e gli spessori e le distanze dei fili supportati dalla TN746B.
Telefono
Spessore filo (AWG)
Distanza massima
Tipo 500
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
6.096 m
2
Tipo 2500
24 (0,2 mm /0,5 mm)
6.096 m
Serie 7100
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
6.096 m
2
7101A
24 (0,2 mm /0,5 mm)
4.633 m
7103A
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
4.633 m
2
Serie 8100
24 (0,2 mm /0,5 mm)
3.657 m
Serie 9100
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
3.657 m
TN747B – Linea centrale telefonica (8 porte)
La scheda di linea centrale telefonica TN747B è dotata di otto porte per centrali telefoniche con
avviamento a doppino o avviamento messa a terra, linee di centrali estere (FX) e Wide Area
Telecommunications Service (WATS). Ogni porta è dotata di conduttori per segnale a doppino. Una porta
può essere collegata a un sistema cercapersone PagePac. La TN747B supporta la funzione di ricerca delle
chiamate abbandonate nelle applicazioni di distribuzione automatica delle chiamate (ACD) (nel caso in
cui la centrale telefonica disponga di questa funzione). La versione 12 o superiore della scheda TN747B
fornisce, inoltre, la segnalazione di batteria invertita.
TN750C – Annuncio registrato (16 canali)
NOTA:
La scheda TN2501AP ha sostituito la scheda TN750C. Tuttavia, la scheda TN750 è
ancora supportata.
La scheda annuncio registrato TN750C registra e memorizza annunci destinati alla riproduzione e ha una
frequenza di campionamento di 16, 32 o 64 Kbps. La scheda TN750C registra messaggi di annuncio da
telefoni in sede e fuori sede e può memorizzare fino a 128 annunci registrati di un totale massimo di otto
minuti. La scheda TN750C è dotata di 16 canali, ognuno dei quali è in grado di riprodurre qualunque
annuncio. Ogni canale può essere ascoltato da un massimo di 25 collegamenti di chiamata.
L’installazione di un totale di 10 schede TN750C in un sistema fornisce una capacità di annunci di
42,6 minuti (a 32 Kbps) e 160 porte. In altre parole, è possibile riprodurre simultaneamente 160 annunci.
La velocità di compressione di 16 Kbps, adeguata per gli annunci dell’origine della chiamata in base al
numero dell’elenco vettori (VDN), fornisce una capacità totale di 85,3 minuti. L’uso di più schede
TN750C offre un metodo più efficiente per fornire numerosi tipi di annunci e permette di gestire meglio
gli annunci integrati.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
183
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN753B – Linea a selezione passante (8 porte)
La scheda di linea DID TN753B è dotata di otto porte utilizzate per le linee a selezione passante (DID)
ad avviamento immediato o a intermittenza. Ogni porta è dotata di conduttori di segnale a doppino.
Per la Repubblica Slovacca è necessaria la versione 17 (o superiore). La scheda TN753B supporta la
compressione-decompressione di legge A e legge µ con la versione 17 o superiore.
La scheda TN753B è necessaria per supportare la funzione Blocca chiamate con addebito al destinatario
per il Brasile.
TN754C – Linea digitale DCP (4 fili, 8 porte)
La scheda di linea digitale DCP TN754C è dotata di otto porte DCP asincrone a 4 fili che possono essere
collegate a telefoni digitali serie 7400 e 8400, consolle dell’operatore 302A/B/C o moduli dati. La scheda
TN754 utilizza la compressione-decompressione di legge A e legge µ selezionabile.
La tabella seguente elenca le apparecchiature e gli spessori e le distanze dei fili supportati dalla TN754.
Tabella 9: Raggio d’azione massimo delle apparecchiature serie 7400 e 8400
Apparecchiatura supportata
Spessore filo (AWG)
Distanza massima
Moduli dati 7400
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
1.524 m
Moduli dati 7400
26
1.219 m
Telefoni Serie 7400
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
1.067 m
Telefoni Serie 7400
26
670 m
Moduli dati Serie 8400
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
Telefoni Serie 8400
2
24 (0,2 mm /0,5 mm)
1.067 m
1.067 m
La scheda TN754 offre una maggiore capacità di gestione delle chiamate per le applicazioni a traffico
intenso e supporta la funzione Chiamata amplificata di gruppo.
La conversione combinata di Raggruppamento modem richiede una porta su una scheda TN754 e una
porta su una scheda TN746B o una scheda analogica TN769 per ciascuna risorsa combinata da
supportare.
TN755B – Unità alimentazione neon
La scheda unità alimentazione neon TN755B è utilizzata con tutti i server DEFINITY eccetto
DEFINITY CSI. La scheda TN755B produce 150 V c.c. per l’azionamento delle spie neon di messaggio
in attesa sui terminali collegati alle schede di linea analogica TN746B.
Per ogni ripiano in cui sono collegati indicatori a neon di messaggio in attesa è necessario utilizzare una
scheda TN755B.
Questa scheda e la funzione di indicazione a neon di messaggio in attesa non sono disponibili sui sistemi
che utilizzano la scheda di generatore suoneria TN2202 per la suoneria bilanciata in Francia.
184
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN758 – Modem raggruppati (2 porte)
La scheda modem raggruppati TN758 è dotata di due porte di risorse di conversione (come un modulo
dati di linea) per le connessioni commutate tra le terminazioni di dati digitali (moduli dati) e le
terminazioni di dati analogici (modem). È richiesta una scheda TN758 per ciascuna delle due risorse di
conversione fornite con il tipo integrato di gruppo di modem. La scheda TN758 supporta solo la
compressione-decompressione di legge µ.
TN760E – Giunzione (4 fili, 4 porte)
La scheda di giunzione TN760 è dotata di quattro porte utilizzate per le giunzioni di segnalazione E&M a
4 fili Modello 1 o Modello 5. Le linee comprendono i tipi automatica, ad avviamento immediato, ad
avviamento a intermittenza e a composizione ritardata. Ogni porta su una scheda TN760 è provvista di
fili di segnale T, R, T1, R1, E e M. La scheda TN760 fornisce le linee a rilascio del collegamento
necessarie per la funzione CAS e supporta la compressione-decompressione di legge A e legge µ.
La scheda supporta inoltre Multilevel Precedence and Preemption (MLPP) in uscita.
Gli interruttori di opzione di ciascuna porta della scheda TN760 possono impostare le connessioni sul
formato non protetto standard E & M Modello 1, sul formato non protetto compatibile E & M Modello 1,
sul formato protetto compatibile E & M Modello 1 e sul formato unidirezionale (simplex) Modello 5.
Per il Belgio, la Repubblica Slovacca, il Commonwealth degli Stati Indipendenti e i Paesi Bassi è
necessaria la versione 11 o superiore.
TN762B – Linea ibrida (8 porte)
La scheda di linea ibrida TN762B è dotata di otto porte che si collegano a telefoni digitali e analogici
ibridi multipresenza. La TN762B può essere collegata a telefoni serie 7300, a un telefono senza fili
MDC-9000 e a un telefono senza fili MDW-9000 con stazioni base e stazioni caricabatteria separate.
Ogni porta della scheda TN762B è provvista di fili di segnale VT e VR (fonia analogica), CT, CR, P e P+
(segnali digitali per la gestione dei terminali).
TN763D – Linea ausiliaria (4 porte)
La scheda di linea ausiliaria TN763D è dotata di quattro porte. Ogni porta è dotata di fili di segnale T, R,
SZ, SZ1, S e S1. La scheda TN763D è utilizzata per accedere ad applicazioni in sede, come musica su
attesa, cercapersone amplificato, chiamata mediante codice e dettatura telefonica registrata. La scheda
TN763D supporta apparecchiature di annunci registrati esterne e può essere amministrata in modo da
selezionare la compressione-decompressione di legge A o legge µ.
TN767E – Interfaccia DS1, T1 (24 canali)
La scheda di interfaccia DS1 TN767 fornisce un’interfaccia fisica di livello DSX1 per la risorsa DS1 e
richiede una scheda di interfaccia DS1 TN464. La scheda TN767 è provvista di coppie di fili di segnale
Line Out (LO) e Line In (LI) non polarizzate.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
185
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
La scheda TN767 supporta la connettività a risorse digitali di grado DS1. La scheda supporta i tipi di
porta per centrale telefonica (CO), giunzione, linea a selezione passante (DID) e terminali fuori sede
(OPS) che utilizzano il protocollo di segnalazione a sottrazione di bit. Questa scheda supporta, inoltre, la
connettività ISDN-PRI. Per queste applicazioni, il canale D di segnalazione può essere collegato dalla
scheda TN767 all’interfaccia processore a mezzo di una chiamata a commutazione permanente lungo il
bus TDM.
La scheda TN767 è utilizzata per comunicare con l’applicazione Avaya IVR e per fornire le capacità di
manutenzione potenziate dell’unità canali di servizio integrata ampliata (ICSU) e dell’unità per i canali di
servizio (CSU) 120A.
I test DS1 includono le prove di loopback sul bordo della scheda DS1 e le prove di loopback BER (Bit
Error Rate) del 120A (se utilizzato) sulla CSU dell’estremità lontana e le prove delle risorse DS1 BER a
una via. Gli altri test includono la prova di loopback specificamente concepita per localizzare i guasti
delle risorse DS1.
TN769 – Linea analogica (8 porte)
La scheda di linea analogica TN769 è dotata di otto porte, ognuna con fili di segnale a doppino.
La scheda TN769 supporta quanto segue.
• Cablaggi in sede o fuori sede con selezione in multifrequenza o con disco combinatore e con o
senza indicatori a LED o neon di messaggio in attesa
•
•
•
•
•
•
•
Tre carichi di suoneria, come tre telefoni con un carico di suoneria ciascuno
Fino a quattro porte in suoneria simultanea
Spie dei livelli di allarme di coda associati alle funzioni DDC e UCD
Annunci registrati per la funzione di gestione dell’intercettazione
Dittafoni per la funzione di accesso alla dettatura telefonica registrata
Sistema cercapersone PagePac per la funzione di cercapersone amplificato
Dispositivi di segnalazione esterni per la funzione Risposta alle chiamate da qualsiasi terminale
(TAAS)
• Modem
La scheda TN769 non supporta gli indicatori di messaggio in attesa fuori sede.
La scheda TN769 fornisce una protezione secondaria da fulmini e supporta la compressionedecompressione di legge µ.
Ciascun ripiano con indicatori a neon di messaggio in attesa richiede la scheda TN769 insieme a una
scheda di alimentazione neon TN755B per supportare gli indicatori. Solo un telefono vocale può avere un
indicatore a LED o neon di messaggio in attesa.
La conversione combinata di Raggruppamento modem richiede una porta su una scheda TN754B e una
porta su una scheda TN746B o una scheda analogica TN769 per ciascuna risorsa combinata da
supportare.
186
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
La tabella seguente elenca i telefoni e gli spessori e le distanze dei fili supportati dalla TN769.
Telefono
Spessore filo (AWG)
Tipo 500
2
6.096 m
2
24 (0,2 mm /0,5 mm)
Distanza massima
Tipo 2500
24 (0,2 mm /0,5 mm)
6.096 m
Serie 7102
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
6.096 m
7101A
7103A
2
24 (0,2 mm /0,5 mm)
4.633 m
2/0,5
mm)
4.633 m
mm2/0,5
24 (0,2 mm
Serie 8100
24 (0,2
mm)
3.048 m
Serie 9100
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
3.048 m
TN771DP – Manutenzione e prova
La scheda di manutenzione/prova TN771DP esegue funzioni di manutenzione che comprendono la
riconfigurazione dei bus pacchetti che consente la diagnosi e la correzione dei guasti al bus pacchetti
recuperabili prima del fallimento della procedura di accesso ai collegamenti sul canale D (LAPD).
La procedura LAPD è un protocollo del livello di collegamento sul livello collegamento dati (livello 2)
ISDN-BRI e ISDN-PRI. La LAPD consente il trasferimento di dati fra due dispositivi e il controllo di
flusso e degli errori sui collegamenti logici multipli. La LAPD, inoltre, scambia i fili di ricambio con i fili
difettosi per ripristinare il funzionamento di bus pacchetti in cui sono coinvolti un massimo di tre fili
difettosi (uno o due fili di dati o parità e un filo di controllo).
Altre funzioni di manutenzione comprendono la prova dell’ISDN-PRI che fa iniziare e terminare le prove
di loopback sulle linee ISDN. Questa verifica fornisce informazioni sulle percentuali di errore di bit e di
blocco, con indicazione della qualità delle risorse ISDN.
La scheda TN771DP può essere aggiornata utilizzando la funzione di scaricamento del firmware che
richiede l’utilizzo della scheda di interfaccia C-LAN TN799.
È richiesta una scheda TN771DP per quanto segue.
• Qualsiasi sistema CSI che utilizza una scheda BRI TN2198. Altrimenti non è necessaria una
scheda TN771DP.
• Una PPN del sistema SI dotata di terminazioni di pacchetto (interni o linee ISDN-BRI, linee
ISDN-PRI, linee IP, terminali IP, ATM-CES e ASAI) o di un sistema ad affidabilità superiore o
interamente duplicato. Un sistema ad affidabilità superiore con terminazioni di pacchetto richiede
una scheda TN771DP in ciascuna EPN. Altrimenti non è necessaria una scheda TN771DP.
• Tutte le PPN del sistema R. Un sistema R ad affidabilità superiore richiede una scheda TN771DP
in ciascuna EPN. Un sistema R con duplicazione di rete ATM richiede una scheda TN771DP in
ciascuna PPN ed EPN.
• Tutti i modelli CSI quando si utilizza una scheda BRI TN2198.
È consentito un massimo di una scheda TN771DP in qualunque Port Network.
La scheda TN771DP non viene mai utilizzata con l’S8100 Media Server.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
187
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN775C – Manutenzione
La scheda TN775C è utilizzata negli interventi di manutenzione per il monitoraggio dei segnali di caduta
dell’alimentazione elettrica negli armadi EPN. La scheda TN775C esegue, inoltre, il monitoraggio dei
dispositivi di sincronizzazione, il monitoraggio e la gestione degli alimentatori e del caricabatterie e il
monitoraggio del flusso d’aria e dei sensori di temperatura elevata. La scheda TN775C fornisce due
collegamenti seriali per comunicare con le schede per interfaccia di espansione (EI) e un’interfaccia
RS-232 per il collegamento a un terminale amministrativo. Ciascuna scheda contiene un interruttore a tre
posizioni che provvede a gestire il trasferimento di alimentazione di emergenza.
La TN775C contiene un convertitore di alimentazione da c.a. a c.c. e viene impiegata negli interventi di
manutenzione per monitorare il processore nelle EPN supportato da un processore remoto resiliente
(SRP).
TN780 – Sincronizzazione e toni
La scheda di sincronizzazione e toni TN780 si collega a un clock Stratum 3 opzionale esterno (di cui
esegue anche il monitoraggio) per la sincronizzazione di trame digitali. La scheda TN780 accoppia,
inoltre, l’uscita del clock ai clock locali. La scheda fornisce la sincronizzazione principale al sistema e
produce i seguenti toni: toni di andamento chiamata, toni in multifrequenza, toni di risposta e toni di test
di trasmissione di linea. È dotata di clock da 2 MHz, 160 kHz e 8 kHz e può trasmettere i toni e i segnali
del clock di sistema sul bus A TDM, sul bus B TDM o su entrambi.
La scheda TN780 può essere amministrata in modo da produrre cinque piani di toni. Per i Paesi fuori
dagli Stati Uniti è possibile personalizzare sei toni per ogni piano. La scheda TN780 supporta la
compressione-decompressione di legge A o legge µ.
La scheda TN780 non viene mai utilizzata con l’S8100 Media Server.
TN787K – Interfaccia multimediale
La scheda di interfaccia multimediale TN787 è utilizzata unitamente alla scheda di condizionamento
voce multimediale TN788B per fornire la funzionalità di circuito di servizio per la funzione di gestione
delle chiamate multimediali (MMCH). Questa funzione fornisce sia servizi di fonia che di dati
multimediali tra terminazioni di complessi multimediali. Per una singola chiamata multimediale possono
collegarsi in conferenza un massimo di sei terminazioni.
La scheda TN787 fornisce un’interfaccia di bus TDM ed un’interfaccia di cavo ausiliario DS1. La scheda
TN787 instrada le informazioni multimediali H.221 all’interfaccia DS1 al fine di liberare ulteriori time
slot del bus TDM. Ciò consente al sistema di trasportare una quantità maggiore di flussi audio, video e
di bit di dati tra le terminazioni di complessi multimediali. La scheda TN787 supporta più PN.
188
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN788C – Condizionamento voce multimediale
La scheda di condizionamento voce multimediale TN788C è utilizzata unitamente alla scheda di
interfaccia multimediale TN787F/G per fornire la funzionalità di circuito di servizio per la funzione
MMCH. Questa funzione fornisce sia servizi di fonia che servizi di dati multimediali tra terminazioni di
complessi multimediali.
NOTA:
La scheda TN788C V1 supporta solo la compressione-decompressione di legge µ.
La scheda TN788C V2 o successiva supporta la compressione-decompressione di legge A
e legge µ.
La scheda TN788C è il processore audio per il ponte per conferenze multimediali Px64 e contiene otto
processori di segnali digitali: quattro per la codifica e quattro per la decodifica. Ogni coppia di codifica/
decodifica viene assegnata a un’estremità Px64 per elaborare il proprio canale audio. La connessione da e
verso l’audio della terminazione avviene mediante una porta d’interfaccia multimediale TN787. Questa
connessione avviene tramite i time slot del bus TDM.
Ognuno degli otto processori di segnali digitali comunica con il processore su scheda principale tramite
otto DPRAM individuali (memoria ad accesso casuale a porta doppia). Su questa scheda non è
disponibile memoria ROM. La DPRAM viene utilizzata per lo scaricamento del programma.
TN789B – Controllore radio
La scheda controllore radio TN789B costituisce un’interfaccia tra una centrale e due unità radio a base
fissa senza fili (WFB) per il Sistema aziendale senza fili DEFINITY. La scheda TN789B contiene un
processore principale per la gestione dei livelli di firmware dei circuiti linea dati (DLC) e dell’accesso
medio (MAC) superiore. Contiene, inoltre, due processori MAC inferiori, uno per ogni interfaccia radio.
Ogni interfaccia radio è detta interfaccia I2.
I2 è il collegamento tra il controllore radio (RC) e la WFB. L’RC supporta un massimo di due
collegamenti I2, ognuno dei quali consiste di tre coppie avvolte: la coppia di trasmissione, la coppia di
ricezione e la coppia di alimentazione locale. La coppia di trasmissione trasferisce il controllo WFB e le
informazioni delle trame dall’RC alla WFB. La coppia di ricezione trasferisce le informazioni di stato e
trama dalla WFB all’RC. Se l’RC non può fornire alimentazione alla WFB, può fornire alimentazione
locale (alla WFB) una terza coppia. Quando è possibile, la coppia di trasmissione e la coppia di ricezione
forniscono un’alimentazione “fantasma” dall’RC alla WFB.
Ciascuna scheda TN789B include un’interfaccia di bus TDM standard proveniente da un sistema, due
interfacce radio per due unità radio separate e due porte di sincronizzazione. Inoltre, due interfacce
RS-232 consentono l’uso di un terminale di eliminazione errori (debug) e la predisposizione del
terminale senza fili.
TN791 – Linea ospite analogica (16 porte)
La TN791 è una scheda di linea ospite analogica a 16 porte utilizzata solo in offerte internazionali, Stati
Uniti e Canada in categoria di offerta B. Ognuna delle 16 porte supporta un telefono, come i terminali
500 (disco combinatore) e 2500 (selezione DTMF). Sono supportati gli indicatori a LED e neon di
messaggio in attesa. Per gli indicatori di messaggi al neon è necessario un alimentatore separato.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
189
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
La scheda TN791 supporta cablaggi dentro la sede con selezione in multifrequenza o mediante disco
combinatore, con o senza indicatori a LED e neon di messaggio in attesa.
La scheda TN791 supporta tre carichi di suoneria. Solo un telefono vocale può avere un indicatore a LED
o neon di messaggio in attesa. La TN791 supporta un massimo di otto porte in suoneria simultanea:
quattro sulle porte da 1 a 8 e quattro sulle porte da 9 a 16.
La scheda TN791 supporta la compressione-decompressione di legge A e legge µ e i timer selezionabili.
È fornita la protezione secondaria da fulmini.
La tabella seguente elenca i telefoni e gli spessori e le distanze dei fili supportati dalla TN791.
Telefono
Spessore filo (AWG)
Tipo 500
2
6.096 m
2
24 (0,2 mm /0,5 mm)
Distanza massima
Tipo 2500
24 (0,2 mm /0,5 mm)
6.096 m
Tipo 6200
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
3.657 m
Serie 7100
7101A
2
6.096 m
2
4.633 m
24 (0,2 mm /0,5 mm)
24 (0,2 mm /0,5 mm)
mm2/0,5
7103A
24 (0,2
mm)
4.633 m
Serie 8100
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
3.657 m
Serie 9100
2
24 (0,2 mm /0,5 mm)
3.657 m
TN792 – Interfaccia di duplicazione
In un sistema ad affidabilità elevata o superiore DEFINITY SI, l’interfaccia di duplicazione copia il
contenuto della memoria dall’elemento di elaborazione della commutazione (SPE) primario ad uno SPE
in standby, in modo che quest’ultimo possa entrare in funzione immediatamente se il primo subisce un
guasto. L’interfaccia di duplicazione (DUPINT) TN792 utilizza l’M-bus avanzato del processore TN2404
per DEFINITY SI per questa funzione di duplicazione della memoria. L’M-bus avanzato supporta
l’indirizzamento e l’accesso ai dati a 32 bit (diversamente da quello a 16 bit dell’M-bus); in questo modo
trasferisce i dati più velocemente e duplica un’area di memoria più estesa rispetto al bus precedente.
L’M-bus è ancora supportato.
Sono necessarie due schede TN792, una per il ripiano schede di controllo primario e l’altra per lo
standby. È possibile sostituire le interfacce di duplicazione TN772 con le TN792, ma è necessario
sostituirle in coppia. La scheda TN772 non è in grado di comunicare con la scheda TN792.
Un nuovo cavo a fibre ottiche bidirezionale collega le schede TN792. Questo tipo di cavo elimina le
emissioni elettromagnetiche aggiuntive che, altrimenti, avrebbero luogo a causa del raddoppio di velocità
di trasferimento dei dati sul bus. L’interfaccia del cavo a fibre ottiche del nuovo DUPINT si trova sul
frontalino della scheda.
La scheda TN792 è compatibile con i cavi di duplicazione esistenti.
190
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN793B – Linea analogica con ID chiamante
(24 porte)
La TN793B è una scheda di linea analogica a 24 porte e doppia codifica che supporta telefoni e
dispositivi con ID chiamante. Ciascuna porta supporta un telefono, come i telefoni 500 (disco
combinatore) e 2500 (selezione DTMF). Utilizzare schede TN793B versione 1 o superiore.
La TN793B supporta cablaggi dentro la sede (all’interno dell’edificio) con selezione in multifrequenza o
con disco combinatore, con o senza indicatori a LED e neon per i messaggi in attesa. La scheda TN793B
supporta cablaggi fuori sede con selezione DTMF o con disco combinatore; tuttavia, gli indicatori a LED
o neon di messaggio in attesa non sono supportati fuori sede.
La scheda TN793B, abbinata alla scheda di alimentazione neon TN755B, supporta i telefoni in sede
dotati di indicatori a neon di messaggio in attesa. La TN793B supporta tre carichi di suoneria; solo un
telefono può avere un indicatore a LED o neon di messaggio in attesa. La scheda TN793B supporta un
massimo di 12 porte in suoneria simultanea: quattro sulle porte da 1 a 8, quattro sulle porte da 9 a 16 e
quattro sulle porte da 17 a 24.
La scheda TN793B supporta la compressione-decompressione di legge A e legge µ e i timer
selezionabili. Supporta inoltre le spie dei livelli di allarme di coda associati alle funzioni DDC e UCD, gli
annunci registrati associati alla funzione di gestione dell’intercettazione e il sistema cercapersone
PagePac per la funzione cercapersone amplificato. Viene fornito supporto supplementare per i dispositivi
di segnalazione esterni associati alla funzione TAAS, gli indicatori a neon di messaggio in attesa e i
modem. La TN793B supporta, inoltre, la protezione secondaria da fulmini. Essa fornisce una corrente
continua di –48 V nello stato di microtelefono sganciato. La tensione di suoneria è –90 V c.c.
La tabella seguente elenca i telefoni e gli spessori e le distanze dei fili supportati dalla TN793B.
Telefono
Spessore filo (AWG)
Tipo 500
24 (0,2
mm2/0,5
mm)
6.096 m
Tipo 2500
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
6.096 m
mm2/0,5
Distanza massima
Tipo 6200
24 (0,2
mm)
3.657 m
Serie 7100
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
6.096 m
mm2/0,5
Serie 8100
24 (0,2
mm)
3.657 m
Serie 9100
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
3.657 m
TN797 – Scheda di linea o interno analogica
(8 porte)
Fornisce una scheda di linea o interno analogica con combinazione a 8 porte per gli Stati Uniti, Canada ed
altri Paesi in cui esistono gli stessi standard analogici. La scheda TN797 consente di amministrare una
qualunque delle otto porte come una linea di centrale telefonica con avviamento a doppino o avviamento
messa a terra, una linea CAMA E911, una linea DID con avviamento a intermittenza o immediato oppure
come un interno analogico in sede o fuori sede con o senza LED di indicazione di messaggio in attesa.
Non supporta la funzione ICLID sulla linea analogica verso la centrale telefonica, né la funzione ID del
chiamante sul lato dell’interno verso il telefono.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
191
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN799DP – Interfaccia Control LAN (C-LAN)
L’interfaccia Control LAN (C-LAN) TN799DP fornisce la connettività TCP/IP tramite Ethernet o
protocollo punto-a-punto (PPP) a dispositivi ausiliari come Avaya CMS, INTUITY AUDIX, DCS,
stampanti, registrazione dei dati delle chiamate (CDR) e sistemi di gestione proprietario (PMS).
L’interfaccia C-LAN è necessaria per supportare l’interfaccia multimediale IP TN2302AP per la
funzionalità H.323 e per supportare le interfacce ATM e PNC WAN.
La C-LAN opera a 10 o 100 Mbps e in bidirezionale alternato e bidirezionale simultaneo, entrambi
amministrabili. La scheda C-LAN fornisce socket UDP privi di connessione per il supporto di soluzioni
IP. Essa fornisce, inoltre, il supporto di 500 socket remoti, con supporto per socket UDP da 4 KB.
La C-LAN supporta il pinging di lunghezza variabile e i comandi di prova di rete traceroute e netstat.
La scheda C-LAN consente il controllo delle chiamate per ciascuna terminazione IP connessa all’S8700
Media Server che utilizza il G600 Media Gateway. È possibile utilizzare un massimo di 64 C-LAN per
ciascuna configurazione. Il numero di C-LAN necessarie dipende dal numero di dispositivi collegati
nonché dalle opzioni utilizzate dalla terminazione. Come misura di sicurezza, può essere vantaggioso
isolare il traffico di gestione della fonia IP dal traffico di gestione del dispositivo.
Per determinare il valore predefinito per l’utilizzo di giunzioni H.323 da parte di socket C-LAN, dividere
per 31 il numero totale di giunzioni H.323 che utilizzano la condivisione. Ciascuna terminazione IP
richiede l’utilizzo di un certo numero di socket C-LAN, che è l’oggetto software utilizzato per connettere
la C-LAN alla rete IP. La scheda C-LAN supporta un massimo di 500 socket.
La C-LAN differisce dall’IP Media Processor, in quanto la C-LAN controlla la chiamata e l’IP Media
Processor fornisce i codec utilizzati per l’audio durante la chiamata.
Per eseguire lo scaricamento del firmware deve essere disponibile almeno una C-LAN e l’accesso alla
rete Internet pubblica.
I file scaricabili e le istruzioni di scaricamento sono disponibili all’indirizzo:
http://www.avaya.com/support/
Fare clic su Online Services, quindi su Download Software needed.
TN801 – MAPD (Interfaccia Gateway LAN)
L’interfaccia gateway LAN TN801 fa parte della piattaforma per applicazioni multiple DEFINITY
(MAPD). Consente l’integrazione diretta di applicazioni basate su PC nella centrale. La scheda TN801
funge da interfaccia per soluzioni come CTI, CallVisor e PC/LAN. La scheda TN801 fornisce interfacce
per il bus pacchetti e il bus TDM, il montaggio fisico per una CPU, interfacce esterne e la mappatura
delle connessioni a commutazione di circuito tra il bus TDM e la scheda di espansione.
TN802B – MAPD (gruppo interfaccia IP)
La scheda di interfaccia IP TN802 supporta chiamate di fonia e fax dalla centrale su una intranet
aziendale o su Internet. Questa scheda è ancora supportata, ma è stata sostituita dal TN2302AP – IP
Media Processor a pagina 202. Il software di collegamento su linee IP viene eseguito su un PC
incorporato in ambiente Windows NT. La scheda TN802 supporta soluzioni IP comprendenti il
collegamento su linee IP e MedPro (H.323) con IP softphone.
192
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
L’interfaccia IP TN802 opera in due modalità: linea IP e Media Processor (MedPro/H.323). La TN802 si
programma automaticamente sulla modalità linea IP. Per utilizzarla in modalità MedPro è necessario
attivare la modalità tramite l’amministrazione per utilizzare la funzione di collegamento su linee H.323
relativa agli IP softphone.
TN1648B – Accesso e manutenzione sistema
(SYSAM)
La TN1648B è un componente SPE utilizzato per la manutenzione sulle configurazioni DEFINITY R.
Il processore della scheda TN1648B gestisce le routine di controllo che si collegano al software di
manutenzione. La scheda TN1648B è dotata di un pannello di allarme con cinque LED e un interruttore a
ginocchiera per l’inibizione manuale del trasferimento di emergenza automatico delle linee analogiche
della PPN.
La scheda TN1648B fornisce due interfacce RS-232 per il collegamento a un terminale amministrativo e,
con la duplicazione, per il collegamento a un terminale di manutenzione di standby. La scheda fornisce,
inoltre, una porta per segnali a doppino con un modem interno per permettere a un terminale amministrativo remoto di accedere al sistema.
La scheda TN1648B consente il collegamento al terminale gestionale e il collegamento (e la terminazione)
a un’estremità del bus del processore. Altre funzioni di manutenzione comprendono le seguenti.
• Uscite e monitor di allarme PPN, tra cui allarmi ausiliari per dispositivi ausiliari e monitoraggio
ambientale per condizioni di temperatura eccessiva.
• Rilevamento e controllo dell’alimentazione per i ripiani.
• Controllo del trasferimento di emergenza per guasti catastrofici. Il circuito consiste di un
interruttore a ginocchiera a tre posizioni. L’interruttore può essere spostato nelle posizioni ON
manuale, OFF manuale o automatico.
• Memoria non volatile contenente l’orologio per l’ora del giorno, il numero di telefono per il
sistema di installazione ed amministrazione (INADS), password di login e identificazione del
prodotto.
• Informazioni del pannello di allarme con indicatori a LED di allarme grave, lieve e di
avvertimento, un LED e un LED di trasferimento di emergenza.
La scheda TN1648B permette di aumentare le velocità del modem interno ed esterno da 2400 bps a
9600 bps con implementazione del controllo errori. È disponibile l’amministrazione del software
appropriata per scegliere tra l’accesso del modem esterno alla porta di manutenzione e l’accesso di linea
con avviamento a doppino diretto. L’accesso del modem esterno è utilizzato nei Paesi che non supportano
il protocollo di segnalazione di doppino analogico fornito dal modem interno.
Per l’uso fuori dagli Stati Uniti, la TN1648B è dotata di un cavo che si collega direttamente a un modem
esterno. Selezionando il modem esterno, il modem interno viene disattivato. La scheda TN1648B è
compatibile con la precedente scheda TN1648.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
193
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN1650B – Memoria
La scheda di memoria TN1650B viene utilizzata solo nelle configurazioni DEFINITY R. La scheda
contiene 32 MB di memoria ad accesso casuale dinamica (DRAM) e circuiteria di rilevamento e
correzione degli errori per assicurare l’integrità delle informazioni. La TN1650B viene utilizzata per il
software di sistema, le configurazioni dei clienti e la manutenzione dell’elaborazione delle chiamate.
Tutti i nuovi sistemi vengono consegnati con quattro schede di memoria e un’unità disco TN1657. Tutti
gli aggiornamenti alla R10 richiedono una quarta scheda di memoria e un’unità disco TN1657 V9 o
successiva.
TN1654 – Convertitore DS1, T1 (24 canali) ed
E1 (32 canali)
Il convertitore TN1654 si installa al posto del dispositivo in fibra ottica convenzionale e supporta da una
a quattro risorse T1 o E1, rendendo disponibile un totale di 92 canali T1, o 120 canali E1, in ciascuna
direzione tra la PPN e una EPN. Questa capacità è sufficiente per consentire a una sola EPN di supportare
facilmente diverse centinaia di terminali.
L’architettura di commutazione è predisposta per EPN che sono situate lontano dalla PPN. Le EPN che si
trovano entro un raggio di 8 km dalla PPN possono essere accoppiate utilizzando cavi a fibre ottiche
multimodali oppure, entro 35,4 km dalla PPN, utilizzando cavi a fibre ottiche monomodali. Eseguire il
collegamento usando un complesso convertitore DS1 se la distanza tra la PPN e la EPN supera gli 8 km
per il cavo multimodale o 35,4 km per il cavo monomodale oppure se il diritto di passaggio privato non è
disponibile. Viene inserita una scheda DS1 su ciascuna estremità del complesso convertitore DS1.
Il convertitore DS1 TN1654 richiede un nuovo set di cavi a Y per il collegamento alla scheda per
interfaccia di espansione TN570B.
TN1655 – Interfaccia pacchetti
L’interfaccia pacchetti TN1655 fornisce il percorso di comunicazione tra lo SPE e il bus pacchetti nella
PPN per le configurazioni DEFINITY R. Il bus pacchetti si collega alle schede EI nella PPN che
comunicano con le EPN e il CSS.
La TN1655 fornisce la procedura di accesso al collegamento del canale D (LAPD) per un massimo di
8.192 collegamenti a una velocità sostenuta di 2 Mbps. L’accesso al collegamento è rappresentato dalle
terminazioni di modo 3 dell’interfaccia multiplato digitale (DMI), dei collegamenti di comunicazione
attraverso il bus pacchetti che si collega alla scheda processore. Alcune comunicazioni di dati
utilizzeranno il protocollo di fase di dati X.25 al livello 3.
La TN1655 fornisce la terminazione per i collegamenti di segnalazione ISDN-BRI e ISDN-PRI, i
collegamenti arcangelo di espansione per il collegamento del processore agli arcangeli di espansione
sulle schede EI in ciascuna PN e le connessioni di rete di controllo del Center Stage che collegano il
processore alle schede SNI nel CSS.
La TN1655 supporta lo scaricamento del firmware. Fornisce, inoltre, la terminazione X.25 alle
connessioni DCS e ai dispositivi ausiliari come CDR e AUDIX.
194
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN1657 – Unità disco
La TN1657 contiene un’unità disco SCSI (Small Computer System Interface) da 180 MB utilizzata per le
configurazioni DEFINITY R. L’unità disco TN1657 riduce il tempo necessario per riavviare il sistema,
memorizzare configurazioni, creare immagini di “bootstrap” ed effettuare scarichi di memoria.
TN2138 – Linea di centrale telefonica (8 porte)
La scheda di linea di centrale telefonica TN2138 fornisce otto porte di linea analogica CO con avviamento
a doppino per l’Italia. Ogni porta è provvista di un filo di segnale a doppino. La TN2138 è provvista di
conteggio periodico impulsi (PPM) a 50 Hz, 12 kHz e 16 kHz.
TN2139 – Linea a selezione passante (8 porte)
La scheda di linea a selezione passante TN2139 per l’Italia fornisce otto porte per linee a selezione
passante (DID) analogiche per la segnalazione DID analogica. Ognuna delle otto porte è dotata di un filo
di segnale a doppino.
TN2140B – Giunzione (4 fili, 4 porte)
La giunzione TN2140B è utilizzata in Ungheria e in Italia. La TN2140B fornisce quattro porte per le
giunzioni di segnalazione E&M a 4 fili. La TN2140 fornisce segnalazioni E&M continue e segnalazioni
E&M discontinue. Viene fornita la funzione di compressione-decompressione selezionabile di legge A e
legge µ e la segnalazione di Modello 1 e Modello 5. La TN2140B è necessaria per l’Ungheria.
TN2146 – Linea a selezione passante (8 porte)
La TN2146 fornisce otto porte di linea analogica DID per il Belgio e i Paesi Bassi. Ognuna delle otto
porte è dotata di fili di segnale a doppino. La TN2146 utilizza quattro circuiti di elaborazione audio per
linee di abbonati doppie (DSLAC). Viene utilizzato un DSLAC per ciascuna coppia di porte. I circuiti
sono amministrati in modo da rispettare le caratteristiche di trasmissione della linea. I DSLAC possono
essere impostati su un’impedenza di bilanciamento complessa o resistiva nel percorso vocale o fonico a
c.a. sulle interfacce di linea. I DSLAC convertono i segnali analogici in segnali digitali e viceversa per
adeguare le linee DID analogiche al bus TDM digitale del sistema. La scheda TN2146 è in grado di
fornire la compressione-decompressione di legge A o di legge µ.
TN2147C – Linea centrale telefonica (8 porte)
La TN2147 è dotata di otto porte analogiche per linee di centrale telefonica (CO). Ogni porta è dotata di
conduttori di segnale a doppino. La TN2147 utilizza quattro circuiti di elaborazione audio (uno per ogni
coppia di porte) per linee di abbonati doppie (DSLAC) da amministrare per rispettare un dato requisito di
trasmissione e impedenza. I DSLAC convertono i segnali analogici in segnali digitali e viceversa per
interfacciare le linee di centrale telefonica analogiche al bus TDM digitale del sistema.
La TN2147C fornisce la segnalazione per più Paesi basata sul tipo di linea: avviamento a doppino,
avviamento messa a terra o avviamento a doppino a batteria invertita.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
195
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN2181 – Linea digitale DCP (2 fili, 16 porte)
La scheda TN2181 è dotata di 16 porte DCP che possono essere collegate a terminali a due fili come i
telefoni digitali della serie 6400, 8400 e 9400 e le consolle dell’operatore 302C e 302D. La distanza
massima dei terminali della serie 8400 e 9400 che utilizzano fili 24 AWG (0,5 mm) è 1.067 m.
La scheda TN2181 supporta la compressione-decompressione di legge A o legge µ oltre ai moduli dati
della serie 8400.
TN2182C – Sincronizzazione e toni, rivelatore
di toni e classificatore chiamate (8 porte)
La scheda di sincronizzazione e toni TN2182 integra le funzioni di generatore di toni, rivelatore di toni/
classificatore chiamate, clock di sistema e sincronizzazione su una singola scheda per tutte le configurazioni di affidabilità del sistema. La TN2182 supporta 8 porte per il rilevamento dei toni e consente il
guadagno o la perdita applicati ai segnali PCM ricevuti dal bus. La TN2182 fornisce una precisione di
clock Stratum 4 potenziata, supporta la segnalazione MFC (come la MF russa), la segnalazione MFR
(segnalazione di registro di shuttle di multifrequenza) per la Russia e la compressione-decompressione di
legge A e µ.
La TN2182CP fornisce toni continui cadenzati e misti, consente l’impostazione amministrabile della
frequenza e del livello dei toni, rileva i toni di risposta di ritorno dei modem da 2025 Hz, 2100 Hz o
2225 Hz e consente il rilevamento dei segnali di libero a banda larga normale ed estesa.
Nella maggior parte delle configurazioni, la combinazione a 2 o 3 schede di generatore di toni, rivelatore di
toni e/o classificatore chiamate può essere sostituita da questa scheda singola, liberando 1 o 2 slot di I/O.
Utilizzare la scheda TN2182CP con la scheda di linea di centrale telefonica analogica TN429D per
CAMA/E911 e ICLID. È richiesta una TN2182 per il rilevamento dei toni su scheda o per toni
supplementari per supportare funzioni CCRON, ANI per la Russia e altre.
TN2183/TN2215 – Linea analogica multi-paese
(16 porte)
Vedere TN2215/TN2183 – Linea analogica multi-paese (16 porte, offerte internazionali o Stati Uniti e
Canada solo per categoria di offerta B) a pagina 200.
TN2184 – Linea DIOD (4 porte)
La TN2184 è una scheda di linea a selezione passante e selezione urbana diretta (DIOD) utilizzata in
Germania. La scheda TN2184 contiene quattro circuiti di periferia. Ogni circuito interfaccia una linea CO
analogica a due fili con la rete a commutazione TDM del sistema. Ogni porta consente alle chiamate
entranti e uscenti di includere informazioni di indirizzamento ricevute dalla CO per le chiamate entranti e
informazioni di indirizzamento inviate alla CO per le chiamate uscenti. La TN2184 è in grado di rilevare
segnali di conteggio periodico impulsi (PPM) per contabilizzare il costo delle chiamate uscenti.
La TN2184 integra le funzioni di una linea di centrale telefonica (CO) con quelle di una linea a selezione
passante (DID) per dotare sia le chiamate uscenti che quelle entranti di informazioni d’indirizzamento in
entrambe le direzioni.
196
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN2185B – Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili,
8 porte)
La TN2185B supporta otto interfacce S di linea ISDN BRI a 4 fili. Ciascuna interfaccia opera a
192 Kbps, con due canali B (64 Kbps) e un canale D (16 Kbps). La TN2185B si interfaccia con il bus
LAN e con il bus TDM per formare l’estremità TE dell’interfaccia BRI.
La TN2185B è simile alla TN2198, tranne che la TN2185B è un’interfaccia S a 4 fili e non un’interfaccia
U a 2 fili. Un’altra differenza è che le funzioni di SCOTCH/NPE e SAKI sono sostituite dall’elemento di
controllo della rete (NCE).
Per ogni porta, i dati vengono trasmessi su due canali portanti a 64 Kbps, detti B1 e B2, e su un canale a
16 Kbps, detto “canale di richiesta” o canale D. Il canale D viene utilizzato per la segnalazione. I canali
B1 e B2 possono essere commutati a circuito simultaneamente oppure possono essere commutati a
pacchetti individualmente, ma non assieme. Il canale D è sempre commutato a pacchetti. Le connessioni
commutate a circuito hanno un’opzione di legge µ o di legge A (per scheda) per la funzione vocale e
operano come canali liberi a 64 Kbps in modalità dati. I canali commutati a pacchetti supportano il
protocollo LAPD. Tuttavia, la TN2185B non termina sul protocollo LAPD. L’interfaccia S non supporta
la commutazione di entrambi i canali B contemporaneamente in modo da formare un canale a banda larga
a 128 Kbps.
La TN2185B consente una distanza massima di 5.486 m dal sistema al dispositivo NT1. In un ambiente
con più telefoni, i canali B vengono condivisi solo in base alle singole chiamate. Ad esempio, se il canale
B2 è destinato ai dati, l’utilizzo di questo canale da parte di un telefono negherà agli altri il diritto di
accesso. Quando un dispositivo in uso comunica sul canale D per accedere a B1 o B2, tale canale rimarrà
in possesso finché la chiamata non viene disattivata. Il canale D è sempre condiviso tra i terminali.
La scheda TN2185B può essere utilizzata in alternativa alla scheda TN464 o alla scheda TN2464.
La funzionalità di emissione di segnali DTMF in banda o di segnalazione end-to-end è supportata dalla
TN2185B.
È supportato il Completamento di chiamata QSIG; tuttavia, non i Servizi supplementari QSIG. Le linee
ISDN-BRI possono essere utilizzate come linee di giunzione inter-PBX che utilizzano il protocollo
paritetico QSIG.
TN2198B – Interfaccia U ISDN-BRI
(2 fili, 12 porte)
La scheda TN2198 consente il collegamento all’interfaccia U a 2 fili standard ANSI. L’interfaccia a 2 fili
proveniente dalla TN2198 si collega a un’interfaccia di rete NT1. L’interfaccia a 4 fili sull’altro lato della
NT1 può essere collegata ad uno o due telefoni. A differenza della scheda TN2185, la TN2198 non
fornisce un’interfaccia per il lato linea.
La TN2198 contiene 12 porte che si interfacciano al punto di riferimento ISDN U. Per ogni porta, i dati
vengono trasmessi su due canali portanti a 64 Kbps, detti B1 e B2, e su un canale a 16 Kbps, detto
“canale di richiesta” o canale D. Il canale D viene utilizzato per la segnalazione. I canali B1 e B2 possono
essere commutati a circuito simultaneamente. Il canale D è sempre commutato a pacchetti. La TN2198
necessita di una scheda di controllo pacchetti. Ciascuna porta supporta un telefono, come il telefono
analogico a disco combinatore 500 e i telefoni a selezione DTMF 2500.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
197
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
Il canale D supporta il protocollo LAPD ed è conforme alle direttive Q.920 CCITT per la segnalazione
del canale D.
In un ambiente con più telefoni, i canali B vengono condivisi solo in base alle singole chiamate. Ad
esempio, se il canale B2 è destinato ai dati, l’utilizzo del B2 da parte di un telefono negherà agli altri il
diritto di accesso. Quando un dispositivo comunica sul canale D per accedere a B1 o B2, tale canale
rimarrà in possesso finché la chiamata non viene disattivata. Il canale D è sempre condiviso tra i telefoni.
La TN2198 si interfaccia con il bus TDM e il bus pacchetti nel backplane della centrale e termina con
12 porte di accesso base ISDN.
La TN2198 consente una distanza massima di 5.486 m dal sistema al dispositivo NT1 e utilizza il
protocollo standard ANSI T1.601. Ha una velocità di linea di 160 Kbps, che consiste di quanto segue.
•
•
•
•
Due canali portanti a 64 Kbps ciascuno
Un canale D a 16 Kbps
Framing a 12 Kbps
Manutenzione a 4 Kbps
La TN2198 supporta un massimo di 24 telefoni o moduli dati.
La TN2198 non viene offerta come giunzione BRI.
TN2199 – Linea centrale telefonica (3 fili,
4 porte)
La scheda di linea di centrale telefonica TN2199 è destinata all’uso in Russia.
La TN2199 è una scheda di linea con avviamento a doppino a 4 porte e 3 fili che può essere utilizzata
come segue.
• Come linea DID
• Come linea di centrale telefonica a 2 vie, una entrante o una uscente
La TN2199 riunisce le funzionalità di una linea DID e di una linea CO uscente a una via (linea DIOD).
Per ottenere la segnalazione di shuttle MF, la scheda TN2199 deve essere abbinata alla scheda
classificatore chiamate TN744D.
La scheda TN2199 supporta la funzione ANI entrante.
TN2202 – Generatore di suoneria
La scheda generatore suoneria TN2202 è destinata all’uso in Francia.
La scheda generatore suoneria TN2202 fornisce una potenza di suoneria di 50 Hz. La TN2202 fornisce
una suoneria bilanciata, tramite un backplane modificato, ai telefoni che si collegano alla scheda di linea
analogica multi-paese TN2183, quando è amministrata per le trasmissioni analogiche in Francia.
La TN2202 si inserisce nello slot dell’unità di alimentazione ed è necessaria per ogni ripiano contenente
linee analogiche. In ogni backplane del ripiano che utilizza la TN2202 è necessaria la modifica di un filo.
Questa modifica è obbligatoria per tutti i prodotti realizzati per la Francia. La TN2202 produce due
tensioni simmetriche (di solito di 28 V RMS) in relazione alla terra e assorbe –48 V c.c., –5 V c.c. e la
terra dal backplane e genera 2 x 28 V RMS con –48 V c.c. supplementari.
198
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN2207 – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) ed
E1 (32 canali)
La scheda TN2207 supporta la connettività a risorse digitali di grado DS1 (24 canali) ed E1 (32 canali)
con livello di segnale 1. Tutti i suffissi TN2207 supportano i tipi di porta di centrale telefonica (CO),
giunzione, linea a selezione passante (DID) e di terminali fuori sede (OPS) che utilizzano i seguenti
protocolli.
• Segnalazione a sottrazione di bit
• Protocollo proprietario di segnalazione orientata ai bit (BOS) del 24° canale
• Protocollo di segnalazione del 24° canale DMI-BOS
Le schede supportano, inoltre, la connettività ISDN-PRI T1 o E1.
Nella modalità DS1 a 24 canali viene fornita un’interfaccia DS1 per la funzione DS1. Le schede TN2207
consentono la compressione-decompressione di legge A e legge µ selezionabile a livello di scheda, la
generazione e la verifica CRC-4 (solo per E1) e la funzionalità di sincronizzazione Stratum 3.
La TN2207 fornisce accesso ai jack di test per la linea DS1 o E1 e supporta l’unità canali di servizio
(CSU) da 120 A.
Tutti i suffissi sono provvisti di fili di segnale Line Out (LO) e Line In (LI). I fili Line Out e Line In sono
coppie bilanciate non polarizzate.
La TN2207 è dotata di hardware supplementare per supportare il cablaggio diretto alla scheda MMI
TN787.
TN2209 – Giunzione (4 fili, 4 porte)
La giunzione TN2209 è destinata all’uso in Russia.
La giunzione TN2209 è dotata di quattro porte utilizzate per le giunzioni di segnalazione E&M a 4 fili
Modello 1 o Modello 5. Le giunzioni possono essere di quattro tipi: automatica, ad avviamento
immediato, ad avviamento a intermittenza e a composizione ritardata. La TN2209 fornisce un’interfaccia
tra queste quattro linee di giunzione di segnalazione di frequenza e la rete TDM. La giunzione è basata
sulla TN760D e ogni porta è provvista di fili di segnale E&M modificati per la compatibilità hardware
universale. La TN2209 fornisce le linee a rilascio della giunzione necessarie per la funzione CAS e
supporta la compressione-decompressione di legge A e legge µ.
TN2211 – Unità ottica
L’unità ottica TN2211 rappresenta un supporto di memorizzazione rimovibile per le configurazioni
DEFINITY R. La TN2211 supporta aggiornamenti software, backup delle configurazioni, backup dei file
degli annunci, scarichi di memoria e così via. L’unità ottica presenta i seguenti vantaggi rispetto alla
tecnologia delle unità nastro.
• I tempi di scrittura sul disco ottico sono notevolmente inferiori rispetto alla scrittura su nastro.
Un backup completo richiede circa 20 minuti, contro i 95 minuti necessari per l’unità nastro.
• La scrittura su disco ottico è più affidabile per via di quanto segue.
• Allocazione di blocchi
• Numero di accessi al supporto
La MSSNET UN332C deve essere usata con la TN2211.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
199
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN2214B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte)
La TN2214B è destinata all’uso negli Stati Uniti e in Canada solo per la categoria di offerta B e in Paesi
internazionali.
La TN2214B è dotata di 24 porte DCP che possono essere collegate a telefoni digitali a due fili come i
telefoni della serie 6400, 8400 e 9400 o alle consolle dell’operatore 302C e 302D.
La TN2214B supporta la compressione-decompressione di legge A o legge µ.
La tabella seguente elenca i telefoni e gli spessori e le distanze dei fili supportati dalla TN2214B.
Telefono
Spessore filo (AWG)
2
Distanza massima
Consolle 302C/D
24 (0,2 mm /0,5 mm)
1.067 m
Serie 6400
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
1.067 m
2
Serie 8400
24 (0,2 mm /0,5 mm)
1.067 m
Serie 9400
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
1.067 m
TN2215/TN2183 – Linea analogica
multi-paese (16 porte, offerte internazionali o
Stati Uniti e Canada solo per categoria di
offerta B)
Le schede di linea analogica TN2215 e TN2183 sono destinate ai Paesi internazionali e Stati Uniti e
Canada solo per categoria di offerta B.
La TN2215 e la TN2183 forniscono 16 interfacce per porte analogiche. Ciascuna porta supporta un
telefono, come i telefoni 500 (disco combinatore) e 2500 (selezione DTMF) tramite un doppino. Ogni
porta, inoltre, invia o riceve segnali da e verso un dispositivo, come un telefono analogico, una segreteria
telefonica, un fax o una porta di centrale telefonica con avviamento a doppino. La TN2215 e la TN2183
offrono le funzioni di richiamata di cifra 1 di disco combinatore, richiamata tasto di terra e sincronizzazione flash programmabile. Vi è supporto supplementare per sequenze di suoneria selezionabile, indicatore a LED di messaggio in attesa e protezione secondaria da fulmini.
La TN2215 e la TN2183 supportano cablaggi dentro la sede con selezione in multifrequenza o mediante
disco combinatore, con o senza indicatori a LED di messaggio in attesa. La TN2215 e la TN2183
supportano cablaggi fuori sede con selezione DTMF o mediante disco combinatore. Gli indicatori a LED
di messaggio in attesa non sono supportati fuori sede. Non sono supportati gli indicatori a neon di
messaggio in attesa.
È consentito un massimo da sei a otto porte in suoneria simultanea, a seconda della cadenza di suoneria
selezionata. La TN2215 e la TN2183 supportano la compressione-decompressione di legge A e legge µ e
i timer selezionabili.
La TN2215 e la TN2183 supportano, inoltre, la suoneria bilanciata. Se la suoneria bilanciata viene
configurata per la Francia, è necessario utilizzare la scheda generatore suoneria TN2202.
La TN2215 e la TN2183 supportano i livelli di invio DTMF appropriati per Avaya IVR.
200
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
La TN2215 e la TN2183 consentono la selezione dell’impedenza e del guadagno per più Paesi. Per
ulteriori informazioni, rivolgersi al proprio rappresentante Avaya.
La tabella seguente elenca i telefoni e gli spessori e le distanze dei fili supportati dalla TN2215 e dalla
TN2183.
Telefono
Spessore filo (AWG)
Tipo 500
2
24 (0,2 mm /0,5 mm)
6.096 m
Tipo 2500
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
6.096 m
2
Distanza massima
Tipo 6200
24 (0,2 mm /0,5 mm)
3.657 m
Serie 7102A
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
945 m
Serie 8100
24 (0,2
mm2
/0,5 mm)
3.657 m
TN2224B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte)
La TN2224 è dotata di 24 porte DCP che possono essere collegate a telefoni digitali a due fili come i
telefoni della serie 6400, 8400 e 9400 o alle consolle dell’operatore 302C o 302D.
La scheda TN2224 supporta la compressione-decompressione di legge A o legge µ.
La tabella seguente elenca i telefoni e gli spessori e le distanze dei fili supportati dalla TN2224.
Telefono
Spessore filo (AWG)
Distanza massima
Consolle 302C/D
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
1.067 m
2
Serie 6400
24 (0,2 mm /0,5 mm)
1.067 m
Serie 8400
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
1.067 m
Serie 9400
24 (0,2
mm2/0,5
mm)
1.067 m
TN2242 – Linea digitale
La scheda di linea digitale TN2242 supporta le versioni di segnalazione associata al canale e segnalazione
ISDN-PRI peculiari dell’ambiente delle reti private TTC utilizzate in Giappone. Supporta la speciale
codifica della linea e framing utilizzate sulle linee giapponesi a 2,048 Mbps. La TN2242 collega la
centrale ad apparecchiature di altri costruttori e ad altre centrali DEFINITY tramite il dispositivo TDM
comunemente utilizzato in tutto il Giappone per questo scopo.
TN2301 – Commutatore logico
Il commutatore logico TN2301 viene utilizzato solo con il DEFINITY R. Il TN2301 fornisce il servizio
al cliente in caso di guasto o interruzione del collegamento al processore principale oppure in caso di
guasto del processore o del Center Stage Switch (CSS). La scheda di centrale remota resiliente (SRS)
TN2301 effettua i collegamenti EPN (in fibra ottica o T1/E1) alla PPN pertinente per l’elaborazione delle
chiamate. Esegue questa operazione sotto il controllo della scheda di manutenzione TN775C, che
provvede al monitoraggio del funzionamento dell’interfaccia di espansione TN570B.
La scheda commutatore logico TN2301 non viene utilizzata nelle PNC-ATM.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
201
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN2302AP – IP Media Processor
La TN2302AP fornisce l’accesso audio VoIP alla centrale per terminali locali e linee esterne.
La TN2302AP è in grado di effettuare la soppressione dell’eco, la soppressione del silenzio, il servizio di
ritrasmissione dei fax e il rilevamento di toni DTMF. La TN2302AP è la piattaforma audio H.323,
comprende un’interfaccia Ethernet 10/100 BaseT, supporta gli standard T.30 e T.38 per trasmissioni fax e
dispone di firmware scaricabile.
La TN2302AP fornisce l’elaborazione audio per un numero di canali vocali compreso tra 32 e 64, a
seconda dei CODEC utilizzati. La scheda supporta le connessioni a U e la riorganizzazione dell’ordine
delle chiamate tra collegamenti TDM e connessioni dirette IP-IP.
TN2305B – Interfaccia linea ATM-CES/Port
Network per fibre ottiche multimodali
La TN2305 fornisce un sostituto basato su ATM per la TN570D – Interfaccia di espansione. L’interfaccia
utilizza la fibra ottica multimodale OC-3c o STM-1 a 155 Mbps. La TN2305 supporta sia la connettività
di Port Network che quella di linea. Come linea, la TN2305 utilizza il servizio di emulazione di circuito
(CES) per emulare un massimo di 8 linee ISDN-PRI sulle risorse ATM. Come interfaccia di espansione
Port Network, la TN2305 collega le Port Network a un commutatore ATM che fornisce la connettività di
Port Network. La TN2305 consente la soppressione dell’eco.
La TN2305 non supporta Port Network ibride che utilizzano simultaneamente sia ATM che CSS.
Le TN2305 devono collegare tutte le Port Network attraverso il commutatore ATM. Le EPN a
collegamento diretto non sono supportate. Le offerte di Categoria B non sono supportate.
TN2306B – Interfaccia linea ATM-CES/Port
Network per fibre ottiche monomodali
La scheda TN2306 ha le stesse caratteristiche della TN2305B – Interfaccia linea ATM-CES/Port
Network per fibre ottiche multimodali, ma supporta fibre ottiche monomodali. La TN2306B non è
disponibile con offerte di Categoria B.
TN2308 – Linea a selezione passante (8 porte)
La TN2308 utilizza otto porte per le linee a selezione passante (DID) ad avviamento immediato o a
intermittenza per il Brasile. Ogni porta è dotata di conduttori di segnale a doppino.
La centrale richiede la TN2308 per supportare la funzione Blocca chiamate con addebito al destinatario
per il Brasile. Le caratteristiche di trasmissione della TN2308 sono conformi agli standard delle
telecomunicazioni brasiliani per i centralini privati.
TN2312BP – Interfaccia server IP
L’interfaccia server IP (IPSI) TN2312BP fornisce la manutenzione ambientale ed è l’unica interfaccia
server IP supportata nel G650. La IPSI TN2312BP installata in un G650 con un indirizzo di ripiano
impostato su A funge da bus master I2C. La IPSI TN2312BP può essere installata solo in un G650 con un
indirizzo di ripiano impostato su A o B. Solo la IPSI TN2312BP nel G650 con un indirizzo di ripiano
impostato su A può fungere da bus master I2C.
202
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
La IPSI TN2312BP è compatibile con versioni precedenti di altri gateway multimediali, ma consente la
manutenzione ambientale solo se utilizzata nel G650. La IPSI TN2312BP fornisce sempre rivelazione di
toni, classificazione di chiamate, generazione di toni e funzioni di sincronizzazione.
Quando la IPSI TN2312BP è usata in un MCC1 o SCC1, la manutenzione ambientale è fornita dalla
TN755D.
La IPSI TN2312BP consente la manutenzione ambientale nel G650. Ciò comprende quanto segue.
•
•
•
•
Manutenzione di alimentatore, armadio e generatore suoneria
Rilevazione allarme dispositivo esterno
Controllo del trasferimento di emergenza
Controllo dispositivo allarme fornito dal cliente
La IPSI TN2312BP e l’alimentatore 655A forniscono al G650 le seguenti informazioni.
• Manutenzione ambientale
— Temperatura d’ingresso: temperatura d’ingresso del G650 (sensore nell’alimentatore
655A)
— Temperatura di scarico: sensore aria di scarico del ripiano del G650
— Stato temperatura punto caldo: sensore alimentatore 655A
— Tensione
+5 V c.c.
–5 V c.c.
–48 V c.c.
— Controllo ventole: velocità delle ventole
Undr: indica che la tensione della ventola è inferiore a 12 V c.c.
Mid (normal): indica che la tensione della ventola è +12 V c.c.
High: indica che la tensione della ventola è +14 V c.c.
Over: indica che la tensione della ventola è superiore a 14-15 V c.c.
— Allarme ventola: rilevazione di bloccaggio o guasto di una ventola
— Stato suoneria: normale, sovraccarico, corto circuito o guasto
— Controllo suoneria: attiva, standby, disabilitata, inattiva (corto circuito o guasto)
— Impostazione suoneria: 20 Hz, 25 Hz o altro
— Rilevazione suoneria: indica se l’alimentatore rileva la suoneria sui conduttori della
suoneria del backplane
— Alimentazione d’ingresso: indica il tipo di alimentazione presente e utilizzato, a c.a. o c.c.
• Rilevazione allarme dispositivo esterno
La rilevazione dell’allarme del dispositivo esterno utilizza due fili esterni. I dispositivi esterni
come i gruppi di continuità (UPS) o i sistemi di messaggistica vocale possono usare questi fili per
generare allarmi utilizzando la funzione di segnalazione allarmi di Avaya Communication
Manager. Il potenziale di terra di uno di questi fili provoca la generazione di un allarme.
È possibile selezionare il livello di allarme (grave, lieve o di avvertimento), l’ID prodotto, il nome
alternativo e la descrizione dell’allarme per ciascun filo.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
203
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
• Controllo del trasferimento di emergenza
Il controllo del trasferimento di emergenza fornisce –48 V c.c. per attivare un pannello esterno di
trasferimento di emergenza. Communication Manager gestisce lo stato del trasferimento di
emergenza. Va notato che, in passato, le schede hardware e i pannelli di allarme erano dotati di un
interruttore a tre posizioni per gestire il trasferimento di emergenza.
Per il trasferimento di emergenza è possibile usare i seguenti comandi SAT di Communication
Manager.
— Set emergency-transfer on|off|auto: utilizzare questo comando per impostare il
trasferimento di emergenza su on (non in trasferimento di emergenza), off (in
trasferimento di emergenza) o auto (il trasferimento di emergenza è gestito da
Communication Manager).
— Status cabinet nn: utilizzare questo comando per verificare le impostazioni correnti del
trasferimento di emergenza.
Quando il trasferimento di emergenza è impostato su un valore diverso da auto viene generato un
allarme.
• Controllo dispositivo allarme fornito dal cliente (CPAD)
Il CPAD consente la chiusura di un contatto su una coppia di fili esterni che possono essere usati
per gestire un dispositivo o un indicatore di allarme fornito dal cliente. Il livello di allarme (grave,
lieve, di avvertimento o nessuno) che provoca la chiusura del contatto può essere selezionato per
l’intero sistema. Quando il livello di allarme corrisponde a quello selezionato, la IPSI TN2312BP
chiude questo contatto per tutti i G650 con un indirizzo di ripiano impostato su A. Quando la IPSI
TN2312BP è nello stato di trasferimento di emergenza, questo contatto viene chiuso per attivare il
CPAD.
• Rivelazione di toni/Classificazione di chiamate
La IPSI TN2312BP fornisce otto porte di rivelazione di toni e classificazione di chiamate. La IPSI
TN2312AP fornisce le stesse funzionalità.
• Funzioni di sincronizzazione e toni
La TN2312BP genera toni e fornisce funzioni di sincronizzazione per la Port Network in cui è
situata. Questa funzionalità è equivalente a quella della scheda di sincronizzazione e toni
TN2182B.
Adattatori I/O
La IPSI TN2312BP richiede un nuovo adattatore per l’ingresso di allarme, il CPAD, e i fili del
trasferimento di emergenza. Questo adattatore, come l’adattatore IPSI TN2312AP esistente, consente
inoltre di eseguire la connessione IPSI Ethernet sul retro dello slot IPSI.
Compatibilità
La IPSI TN2312BP può sostituire la IPSI TN2312AP nell’SCC1, MCC1, CMC1 e nel G600. La IPSI
TN2312PB svolge tuttavia solo funzioni di sincronizzazione e toni per questi gateway multimediali. Non
fornisce la manutenzione ambientale.
Quando la TN2312BP è installata in un gateway multimediale CMC1 o G600 con Communication
Manager 2.0, la manutenzione ambientale dell’armadio è fornita monitorando il filo del backplane
AuxSig. Questo filo trasmette un allarme se viene rilevato un guasto nell’alimentatore o nel gruppo
ventole. Il CMC1 e il G600 sono supportati solo in una configurazione IP Connect con Communication
Manager 2.0.
204
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
Consultare la tabella seguente per la compatibilità di IPSI e gateway multimediali.
Gateway
multimediale
Communication
Manager 1.x
Communication
Manager 2.0
DEFINITY
R10
Manutenzione
ambientale fornita da:
SCC1
Sì
Sì
Sì
TN775D
MCC1
Sì
Sì
Sì
TN775D
CMC1
Sì
Monitoraggio del filo del
backplane AuxSig
G600
Sì
Monitoraggio del filo del
backplane AuxSig
G650
Sì
TN2312BP IPSI
Numero di schede IPSI per configurazione
Per le configurazioni in cui la portante voce è su CSS o ATM, ogni IPSI controlla di solito cinque Port
Network tramite tunneling dei messaggi di controllo sulla rete portante verso le PN sprovviste di IPSI.
Non è possibile installare una IPSI all’interno di quanto segue.
• Una PN dotata di un’interfaccia di sincronizzazione Stratum 3
• Una PN remota che utilizza un convertitore DS1
• Una Expansion Port Network remota resiliente (SREPN)
Per determinare il numero di PN collegate tramite IPSI consigliate per supportare una configurazione
S8700, dividere per cinque il numero totale delle PN nella configurazione e aggiungere uno. La IPSI
supplementare fornisce la tolleranza d’errore.
Ad esempio, se si dispone di 20 PN, dividere 20 per 5 per ottenere 4 e aggiungere 1. Per supportare le
20 PN è quindi necessario un minimo di 5 IPSI.
Per le configurazioni in cui la portante voce è su IP, vi deve essere una IPSI in ciascuna PN.
Le configurazioni a connessione diretta supportano solo una PN collegata tramite IPSI.
TN2313AP – Interfaccia DS1 (24 canali)
La scheda di periferia DS1 TN2313AP interfaccia una linea DS1 al backplane della centrale tramite slot
di I/O standard per i prodotti DEFINITY. La TN2313AP è compatibile con le precedenti schede DS1 a
24 canali, inclusa la TN464F (V19 e inferiori), la TN2464 (V19 e inferiori) e la TN767E DS1, con la
differenza che non fornisce funzionalità di dispositivi ausiliari di pacchetto. La TN2313AP supporta varie
applicazioni, inclusi il collegamento in rete di centrali DEFINITY, tipi di linee internazionali, videoconferenza e trasmissioni dati a banda larga.
L’interfaccia DS1 TN2313AP può essere configurata per 24 canali a 1,544 Mbps. La TN2313 può fornire
due segnali di riferimento a 8 kHz al backplane della centrale per uso opzionale da parte della scheda di
sincronizzazione e toni per la sincronizzazione del clock di sistema al clock della linea ricevuta.
La TN2313AP dispone di firmware scaricabile.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
205
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN2314 – S8100 Media Server
L’S8100 Media Server supporta terminali vocali con commutazione vocale coresidente, messaggistica
vocale e fax e applicazioni di sistema eseguite sul sistema operativo Microsoft Windows 2000.
La comunicazione tra il firmware e il software si ha tramite una connessione Ethernet. Il processore Intel
Message Link (IML) rappresenta il collegamento di controllo Ethernet tra il processore Pentium e il
processore MPC860. Il collegamento consente di realizzare la comunicazione basata su messaggi tra i
due processori.
L’S8100 Media Server ha le seguenti caratteristiche.
• Processore – Pentium III 500 MHz.
• RAM – Sono disponibili due slot per moduli di memoria SDRAM, con un minimo di 256 MB e
un massimo di 512 MB di RAM.
• Accesso Ethernet da pannello anteriore – I servizi possono accedere alla centrale tramite un jack
RJ45 Ethernet inserito sul frontalino della scheda.
• Disco fisso – La scheda dispone di un disco fisso da 20 GB.
TN2401 – Interfaccia pacchetti/Controllo della
rete per SI
L’interfaccia pacchetti e controllo della rete TN2401 si utilizza solo con sistemi DEFINITY SI.
La scheda di interfaccia TN2401 Net/Pkt fornisce l’interfaccia di controllo rete (NETCON), l’interfaccia
pacchetti (PACCON) e, se non è richiesta la connettività BX.25, l’interfaccia processore (PI). La TN2401
fornisce otto canali di dati asincroni. La TN2401 non comprende modem ed è richiesta per il modello SI
per salvare le configurazioni nella scheda di memoria flash ATA a 5 V.
TN2401/TN2400 – Gruppo complessivo
interfaccia pacchetti di rete per
aggiornamenti SI
Il complessivo interfaccia pacchetti di rete TN2401/TN2400 fornisce quanto segue.
•
•
•
•
Un’interfaccia di controllo rete (NETCON)
Un’interfaccia pacchetti (PACCON)
Un’interfaccia processore (PI), se non è richiesta la connettività BX.25
Otto canali di dati asincroni
La TN2401/TN2400 non comprende modem.
La TN2401/TN2400 è richiesta dal modello SI per salvare le configurazioni nella scheda di memoria
flash ATA a 5 V.
206
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
Il complesso TN2401/TN2400 e il processore TN2404 sono necessari per i seguenti aggiornamenti.
• Un MCC1 G1 o G3iV1 con un processore TN773.
• Un sistema SI con un processore TN786B in caso di riutilizzo dell’armadio schede di controllo.
• Un sistema SI con un processore TN790 o 790B. Qualunque sistema R5 o R6 sarà dotato di un
vecchio backplane del ripiano schede di controllo e richiederà la TN2401/TN2400. Per i sistemi
R7 e R8, è possibile utilizzare un backplane del ripiano schede di controllo vecchio o nuovo.
Il tipo di backplane deve essere controllato prima di ordinare l’aggiornamento, in modo da poter
scegliere la caratteristica corretta. Se non si conosce il tipo di ripiano, sarà necessario eseguire
un’ispezione visiva del sistema R7 o R8. Se negli slot di controllo della rete e di controllo
pacchetti del sistema è inserita una TN794/TN2400, è in uso il vecchio backplane. Se lo slot di
controllo pacchetti è vuoto, è in uso il nuovo backplane.
TN2402 – Processore
La piattaforma del processore TN2402 opera a 25 MHz. La TN2402 include un complesso CPU RISC a
32 bit e un complesso processore di manutenzione che fornisce funzioni di comunicazione seriale e di
manutenzione per DEFINITY CSI. Inoltre, il processore TN2402 effettua la terminazione della segnalazione LAPD ISDN sul bus TDM dalle schede di linea PRI e BRI.
Il complesso CPU RISC fornisce da 4 a 32 MB di Flash PROM. La DRAM viene fornita a mezzo di una
SIMM. La TN2402 contiene 32 MB di DRAM. La memoria flash non è interlacciata. Il processore
TN2402 non consente le comunicazioni X.25 o un’opzione di duplicazione e non contiene un modem su
scheda. È necessario pertanto collegare un modem esterno alla porta RS-232E precedentemente utilizzata
per il modem interno.
La TN2402 è richiesta per il modello CSI per salvare le configurazioni nella scheda di memoria flash
ATA a 5 V.
TN2404 – Processore
La scheda processore TN2404 dispone di 32 MB di memoria DRAM e memoria flash. Il processore
TN2404 per DEFINITY SI è progettato per gestire gli errori associati all’EM-BUS e deve essere
utilizzato con la C-LAN (TN799) e la Net/Pkt (TN2401) nelle configurazioni DEFINITY SI.
TN2464BP – Interfaccia DS1 con soppressione
dell’eco, T1/E1
La scheda DS1 TN2464BP è destinata all’utilizzo internazionale sia nella categoria A che
nella categoria B. La TN2464BP dispone di circuiteria di soppressione dell’eco e della funzione
di scaricamento del firmware. Supporta inoltre risorse digitali T1 (24 canali) ed E1 (32 canali). Nelle
applicazioni ISDN-PRI, il canale D ISDN si collega alla TN1655 – Interfaccia pacchetti tramite il bus
LAN. La TN2464BP ha le stesse funzionalità della TN464GP, che è destinata solo all’offerta Stati Uniti e
Canada.
La scheda TN2464BP offre le seguenti funzionalità.
• Accesso ai jack di test per la linea T1/E1
• Compressione-decompressione legge A e legge µ selezionabile a livello scheda
• Generazione e verifica CRC-4 (solo per E1)
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
207
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
• Capacità di sincronizzazione Stratum 3
• Supporto del modulo unità canali di servizio 120A
• Tipi di porta CO, TIE, DID e terminali fuori sede (OPS) che utilizzano il protocollo di
segnalazione a sottrazione di bit, il protocollo proprietario di segnalazione del 24° canale per la
segnalazione orientata ai bit (BOS) o il protocollo di segnalazione del 24° canale DMI-BOS
•
•
•
•
•
Fili di segnale a coppie bilanciate non polarizzate Line Out (LO) e Line In (LI)
Supporto della funzione ANI entrante per la Russia
Supporto per le funzioni di manutenzione potenziata dell’unità canali di servizio integrata (ICSU)
Supporto per Avaya IVR
Protocolli di segnalazione associata al canale per numerosi Paesi (per informazioni dettagliate,
rivolgersi al proprio rappresentante Avaya)
La TN2464BP può essere aggiornata utilizzando la funzione di scaricamento del firmware, che richiede
l’utilizzo dell’interfaccia C-LAN TN799.
TN2501AP – Annuncio vocale sulla rete locale
(VAL)
La TN2501AP è una scheda annunci integrata con le seguenti caratteristiche.
•
•
•
•
•
Offre fino a un’ora di capacità di memoria annunci
Riduce i tempi di backup e ripristino
Dispone di firmware scaricabile
Riproduce gli annunci sul bus TDM, similmente alla scheda TN750C
È dotata di 33 porte, fra cui
• una porta di accesso telefonico dedicata per la registrazione e la riproduzione di annunci
(la porta numero 1)
• una porta Ethernet (porta numero 33)
• 31 porte di riproduzione (porte 2-32)
• Utilizza un’interfaccia Ethernet a 10/100 Mbps per consentire la portabilità dei file degli annunci
e del firmware su rete locale
• Utilizza file annunci in formato “.wav” (CCITT legge A e legge µ, 8 kHz, 8 bit mono)
TN2793B – Linea analogica con ID chiamante
(24 porte)
La TN2793B è una scheda di linea analogica a 24 porte e doppia codifica. Ciascuna porta supporta un
telefono, come il telefono a disco combinatore 500 e i telefoni a selezione DTMF 2500.
La TN2793B supporta cablaggi dentro la sede con selezione in multifrequenza o mediante disco
combinatore, con o senza indicatori a LED e neon di messaggio in attesa. La scheda supporta cablaggi
fuori sede con selezione DTMF o mediante disco combinatore. Gli indicatori a LED o neon di messaggio
in attesa non sono supportati fuori sede.
208
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
Insieme all’unità di alimentazione neon TN755B per ripiano o per armadio a ripiano singolo, la
TN2793B supporta i telefoni dotati di indicatori neon di messaggio in attesa (solo per l’uso dentro la
sede). La TN2793B supporta tre carichi di suoneria; un solo telefono può avere un indicatore a LED o
neon di messaggio in attesa. La TN2793B supporta un massimo di 12 porte in suoneria simultanea:
quattro sulle porte da 1 a 8, quattro sulle porte da 9 a 16 e quattro sulle porte da 17 a 24.
La TN2793B supporta la compressione-decompressione di legge A e legge µ e i timer selezionabili.
La scheda supporta le spie dei livelli di allarme di coda associati alle funzioni DDC e UCD, gli annunci
registrati associati alla funzione di gestione dell’intercettazione e il sistema cercapersone PagePac per la
funzione cercapersone amplificato. Viene fornito il supporto supplementare per i dispositivi di allarmi
esterni associati con la funzione Risposta alla chiamate da qualsiasi terminale (TAAS), gli indicatori a
neon di messaggio in attesa e i modem. La TN2793B supporta, inoltre, la protezione secondaria da
fulmini. La scheda fornisce una corrente continua di –48 V nello stato di microtelefono sganciato e una
tensione di suoneria di –90 V c.c.
La tabella seguente elenca i telefoni e gli spessori e le distanze dei fili supportati dalla TN2793B.
Telefono
Spessore filo (AWG)
Distanza massima
Tipo 500
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
6.096 m
2
Tipo 2500
24 (0,2 mm /0,5 mm)
6.096 m
Tipo 6200
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
3.657 m
2
Serie 7102A
24 (0,2 mm /0,5 mm)
6.096 m
Serie 8100
24 (0,2 mm2/0,5 mm)
3.657 m
TNCCSC-1 – Convertitore PRI/DASS
La scheda TNCCSC-1 converte la PRI ISDN in un’interfaccia DASS. Il DASS è un’interfaccia a 2 Mbps
che utilizza una funzione di trasmissione coassiale da 75 ohm. Una scheda TNCCSC-1 può supportare un
massimo di due schede d’interfaccia DS1 TN464. Un cavo a Y e un adattatore coassiale a 75 ohm 888B
si collegano alla risorsa della rete pubblica.
TNCCSC-2 – Convertitore PRI/DPNSS
La scheda TNCCSC-2 converte la PRI ISDN in un’interfaccia DPNSS. Il DPNSS è un’interfaccia a
2 Mbps che utilizza una funzione di trasmissione coassiale da 75 ohm. Una scheda TNCCSC-2 può
supportare un massimo di due schede d’interfaccia DS1 TN464. Un cavo a Y si collega alla risorsa della
rete pubblica.
TNCCSC-3 – Convertitore PRI/DPNSS
La scheda TNCCSC-3 è identica alla scheda TNCCSC-2 con in più un’interfaccia a coppia avvolta da
120 ohm.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
209
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
TN-C7 – Convertitore PRI/SS7
La TN-C7 fornisce un’interfaccia gateway tra la scheda TN464 e la rete di segnalazione pubblica.
La TN-C7 integra i sistemi DASS, DPNSS e SS7 in un unico tipo di scheda e supporta clienti con call
center che dipendono da fornitori di servizi internazionali. Non è stata realizzata per il funzionamento
negli Stati Uniti o in Canada.
TN-CIN – Multiplexer fonia/fax/dati
La TN-CIN garantisce la trasparenza per la gestione di reti QSIG e reti private su richiesta attraverso una
rete commutata. La TN-CIN integra fino a tre circuiti di fonia o fax G.728 LD-CELP, sei circuiti di fonia
o fax CAFT e due circuiti di dati su un singolo collegamento digitale separato. I tre o sei circuiti di fonia
o fax vengono presentati come flusso di dati G.703 E1 che utilizza il protocollo QSIG peer-to-peer o la
segnalazione associata la canale (CAS).
Tutti i circuiti di fonia o fax supportano la compressione della voce a bassa velocità di bit da 8 a 16 Kbps
quando utilizzano CAFT o a 16 Kbps quando utilizzano LD-CELP. La compressione della voce LD-CELP
supporta trasmissioni fax V.29 (7200 bps). La compressione della voce CAFT supporta trasmissioni fax
V.27ter (4800 bps). La porta composita supporta V.11 e V.35 a velocità massime di 128 Kbps.
La TN-CIN dispone di una modalità di connessione vocale in rete su richiesta per l’utilizzo con
collegamenti di comunicazione basati sul tempo come ISDN. È disponibile per le applicazioni di dati una
porta dati ad alta velocità che utilizza V.24 o V.11 o V.35 con velocità fino a 115,2 Kbps sincroni o V.24
con velocità fino a 115,2 Kbps asincroni, che incorpora l’assegnazione dinamica dell’ampiezza di banda
(sincronizzazione dati variabile). È disponibile per le applicazioni di dati una porta dati V.24 a bassa
velocità, fino a 96 Kbps sincroni o 57,6 Kbps asincroni.
UN330B – Interfaccia di duplicazione
L’interfaccia di duplicazione UN330B è utilizzata solo per le configurazioni DEFINITY R.
Nei sistemi ad affidabilità elevata o superiore con due SPE, una UN330B risiede in ciascun SPE e si
collega all’altra UN330B. Le UN330B forniscono percorsi di controllo e di comunicazione tra gli SPE in
modo da tenere l’SPE di standby pronto ad assumere il controllo in caso di guasto dell’SPE attivo.
Le UN330B selezionano la modalità attiva/standby per i due SPE, duplicano (copiano) le scritture di
memoria dello SPE attivo nello SPE di standby e supportano la comunicazione tra gli SPE.
Il canale di duplicazione è un percorso bidirezionale ad alta velocità tra i due SPE. Quando la
duplicazione di memoria è attiva, tutte le scritture di memoria duplicate sul bus del processore attivo
vengono inviate attraverso il collegamento e scritte nella memoria del processore di standby. Le scritture
di memoria di standby non vengono inviate al processore attivo.
210
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
UN331C – Processore
La scheda processore UN331C è utilizzata solo nelle configurazioni DEFINITY R.
La UN331C gestisce il sistema ed esegue i programmi memorizzati che provvedono all’elaborazione
delle chiamate e alle operazioni di manutenzione. La UN331C è un processore RISC progettato intorno a
una CPU MIPS R3000A operante a 33 MHz. Impiega bus di dati e indirizzi a 32 bit per ottenere ed
eseguire istruzioni a una velocità prossima a una istruzione per ciclo di clock. Gli elementi chiave per le
prestazioni del processore sono la cache delle istruzioni con riempimento di modo burst da 256 KB e la
cache di dati da 256 KB. Un chip di buffer di lettura/scrittura adatta la UN331C all’ambiente di
elaborazione delle chiamate.
I dispositivi periferici residenti nella UN331C sono posizionati esternamente alla struttura cache della
CPU e si interfacciano alla CPU tramite i buffer di lettura/scrittura. Questi dispositivi periferici
comprendono i seguenti.
•
•
•
•
•
512 KB di ROM per la sorveglianza
Contatori e timer
UART
Registri di controllo, stato ed errore
Logica per l’arbitrato del bus e la funzione di time-out del bus
La UN331C si interfaccia al bus processore dati/indirizzo multiplato (PM-Bus) a 32 bit e al bus di
espansione del processore (PX-Bus) a 32 bit. Il PM-Bus gestisce tutte le operazioni di scrittura processore
e di lettura a parola singola (4 byte). La lettura di più parole o di burst viene eseguita usando il PM-Bus
per trasferire l’indirizzo nella memoria principale. Le parole del burst vengono, quindi, riportate indietro
utilizzando sia il PM-Bus che il PX-Bus.
UN332C – Memoria di massa/Controllo della
rete per DEFINITY Server R
La UN332 funge da interfaccia tra il processore UN331C e il bus SCSI per l’accesso ad un sistema di
memorizzazione di massa (MSS) come un’unità disco. La UN332 fornisce, inoltre, il controllo di rete
TDM per la PPN ed effettua la terminazione di un’estremità del bus multiplato dal processore.
La UN332C consente l’interfacciamento della centrale all’unità disco ottico TN2211. La scheda include
l’adattatore host SCSI, l’Arcangelo e la logica di commutazione sincronizzazione/toni.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
211
Alimentatori e schede
655A – Alimentatore
212
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Moduli multimediali
MM312 DCP Media Module
Moduli multimediali
MM312 DCP Media Module
L’Avaya MM312 Media Module fornisce 24 porte con protocollo di comunicazione digitale (DCP) con
jack RJ-45. L’MM312 supporta il funzionamento simultaneo di tutte le 24 porte. Ciascuna porta può
essere collegata ad un telefono DCP a due fili. L’MM312 non supporta telefoni DCP a quattro fili.
NOTA:
L’MM312 non è supportato dal G700 Media Gateway.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
213
Moduli multimediali
MM314 LAN Media Module
MM314 LAN Media Module
L’Avaya MM314 Media Module fornisce quanto segue.
• 24 porte di accesso Ethernet 10/100 Base-T con Power over Ethernet (PoE)
• Una porta di uplink/accesso Ethernet 100/1000 Base-T
NOTA:
L’MM314 non è supportato dal G700 Media Gateway.
L’MM314 supporta un’alimentazione di 48 V c.c. fornita tramite cavi UTP di categoria 5 standard (fino
ad una distanza di 100 metri) su ciascuna porta PoE.
L’MM314 ha le seguenti caratteristiche.
•
•
•
•
•
•
•
Calcolo del budget di alimentazione prioritaria con priorità configurabili
Rilevamento automatico del carico sulle porte
Rilevamento automatico delle periferiche
Opzione di attivazione/disattivazione dell’alimentazione delle porte
Monitoraggio delle porte
Ripristino automatico da arresto per sovraccarico
Ripristino automatico da arresto per carico assente
Vedere la figura seguente per un esempio di MM314.
214
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Moduli multimediali
MM340 E1/T1 Media Module
MM340 E1/T1 Media Module
L’Avaya MM340 Media Module fornisce una porta di accesso alla rete geografica per il connettore di una
di una rete geografica E1 o T1.
NOTA:
L’MM340 non è supportato dal G700 Media Gateway.
Vedere la figura seguente per un esempio di MM340.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
215
Moduli multimediali
MM342 USP WAN Media Module
MM342 USP WAN Media Module
L’Avaya MM342 Media Module fornisce una porta di accesso USP per rete geografica. L’MM342
supporta i seguenti protocolli WAN.
• EIA530
• V.35/ RS449
• X.21
NOTA:
L’MM342 non è supportato dal G700 Media Gateway.
216
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Moduli multimediali
MM710 T1/E1 Media Module
MM710 T1/E1 Media Module
L’Avaya MM710 Media Module effettua la terminazione del collegamento T1/E1. È dotato di unità
canali di servizio (CSU) incorporata, per cui non è necessaria una CSU esterna. Vedere la figura seguente
per un esempio di MM710.
Figura 66: Avaya MM710 T1/E1 Media Module
SO
ALM
TST
ACT
SIG
EI
SM EM
SI
EO
E1/T1
EIA 530A DCE
mmdc710 KLC 020402
NOTA:
L’MM710 è supportato sia dal G700 Media Gateway che dal G350 Media Gateway.
Caratteristiche principali dell’MM710.
• Funzionamento T1 o E1 selezionabile tramite software
• CSU integrata
• Compressione-decompressione di legge A (E1) e di legge µ (T1), controllo del guadagno e
funzione di soppressione dell’eco
•
•
•
•
Framing D4, ESF o CEPT
•
•
•
•
Soppressione dell’eco in entrambe le direzioni
Capacità ISDN PRI (23B + D o 30B + D)
Codifica della linea AMI, ZCS, B8ZS (T1) o HDB3 (E1)
Segnalazione di linea per supportare linee di centrale telefonica pubblica o di giunzione per gli
Stati Uniti e internazionali
Supporto T1 frazionario
Interfaccia OIC DB-25
Un jack di loopback Bantam utilizzato per la prova dei circuiti T1 o E1
L’MM710 supporta il servizio universale DS1 conforme allo standard T1 ANSI T1.403 a 1,544 Mbps e
allo standard E1 ITU-T G.703 a 2,048 Mbps.
NOTA:
L’MM710 non supporta la codifica di linea CMI (Code Mark Inversion) utilizzata in
Giappone.
Soppressione dell’eco
L’MM710 è in grado di sopprimere l’eco in entrambe le direzioni per qualunque DS0 e con ritardi
tail-end fino a 96 millisecondi. Compatibile con codice di legge A e di legge µ.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
217
Moduli multimediali
MM710 T1/E1 Media Module
Funzione CSU
La funzionalità di CSU integrata nell’MM710 ha le seguenti caratteristiche.
•
•
•
•
Capacità di trasmissione a lunga o a breve distanza
Possibilità di ricevere segnali di intensità minima fino a –36 dB
Possibilità di compensare distanze fino a 655 piedi in funzionamento a breve distanza
Possibilità di programmare un’attenuazione fino a –22,5 dB durante l’azionamento di ripetitori
per trasmissione a lunga distanza
Funzioni loopback/BERT
La funzionalità di loopback/BERT nell’MM710 ha le seguenti caratteristiche.
•
•
•
•
•
Fornisce un loopback passivo per l’estremità remota nello stato non alimentato
Può essere configurata per loopback di linea o di carico
Supporta le richieste ESF FDL in entrata e in uscita
Può generare e rispondere a codici di loop up e loop down in banda per ANSI-T1.403
Supporta la generazione e il rilevamento di sequenze di test oltre all’iniezione di errori di bit per
le prove di tasso di errore
Impedenza E1
L’MM710 da solo può essere configurato per il funzionamento E1 bilanciato a 120 ohm. È richiesto un
balun esterno per il funzionamento non bilanciato a 75 ohm.
Jack Bantam
Sei jack Bantam sul frontalino consentono l’accesso ai segnali T1 o E1 in ingresso e in uscita.
• SM permette il monitoraggio passivo della linea in ingresso
• EM permette il monitoraggio passivo della linea in uscita
• SO permette il monitoraggio intrusivo del segnale in ingresso dalla rete. Se utilizzato, il jack SO
interrompe la connessione di quel segnale al framer
• EI permette l’iniezione di un segnale verso il framer. Se utilizzato, il jack EI isola il segnale Rx di
rete
• SI permette l’iniezione di un segnale verso la rete. Se utilizzato, il jack SI isola il segnale Tx del
framer dall’uscita sulla rete
• EO permette il monitoraggio intrusivo del segnale dal framer. Se utilizzato, il jack EO interrompe
la connessione di quel segnale al jack di rete RJ48C
LED
Il frontalino è dotato di quattro LED, comprendenti i tre LED standard del modulo multimediale e il LED
SIG che indica che l’MM710 sta ricevendo un segnale valido.
218
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Moduli multimediali
MM710 T1/E1 Media Module
Connettore DCE DB-25
Questo connettore può essere utilizzato per collegare una unità di servizio dati (DSU) in una versione
futura.
Jack di loopback
Quando si ordina un MM710, la Avaya raccomanda di includere il jack di loopback opzionale 700A. Con
il jack di loopback installato è possibile effettuare il loopback della T1 fino alla risorsa di rete senza un
dispatch. Se l’MM710 viene venduto con un contratto di manutenzione Avaya, il jack deve essere
ordinato e installato per risparmiare tempo e denaro sulle chiamate di servizio.
Il jack viene utilizzato di solito per installazioni di linea di centrale telefonica. Il jack viene inserito il più
vicino possibile alla rete o alla risorsa di telecomunicazioni T1. Quando il jack viene attivato dal G700
Media Gateway, imposta i loopback in entrambe le direzioni. Il G700 Media Gateway può, quindi,
inviare e ricevere una sequenza di test per verificare la funzione del cavo T1 e dell’MM710 fino alla
risorsa T1 di rete. Nel funzionamento normale, il jack fa passare i segnali T1 senza problemi in entrambe
le direzioni.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
219
Moduli multimediali
MM711 Analog Media Module
MM711 Analog Media Module
L’Avaya MM711 Media Module fornisce caratteristiche e funzionalità di linea analogica e per telefono.
Vedere la figura seguente per un esempio di MM711.
Figura 67: Avaya MM711 Analog Media Module
ALM
TST
ACT
1
2
3
4
5
6
7
8
mmdc711 KLC 022702
NOTA:
L’MM711 è supportato sia dal G700 Media Gateway che dal G350 Media Gateway.
L’MM711 consente all’amministratore di configurare una qualunque delle otto porte di questa scheda
analogica come segue.
• Linea di centrale telefonica con avviamento a doppino o avviamento messa a terra
• Corrente di doppino 18-120 mA
• Una linea a selezione passante (DID) analogica con avviamento immediato o avviamento a
intermittenza
• Una linea analogica uscente a 2 fili CAMA E911 per la connettività con la PSTN
• La segnalazione MF è supportata per porte CAMA
• Dispositivi analogici su doppino come telefoni a linea singola con o senza LED di indicazione di
messaggio in attesa
L’MM711 Analog Media Module supporta inoltre quanto segue.
• Tre carichi di suoneria (numero di equivalenza di suoneria) per una distanza massima di
2000 piedi per tutte le otto porte
• Un massimo di otto porte simultaneamente in stato di suoneria
NOTA:
Il gateway multimediale è in grado di gestire questo numero di porte scaglionando gli
squilli e le pause fra due gruppi composti da un massimo di quattro porte ciascuno.
• ID chiamante Tipo 1 e Tipo 2
• Generazione tensione di suoneria per una varietà di frequenze e cadenze internazionali
• Viene aggiunto un filo di terra cablato per ciascun impianto di messa a terra IROB-terra
Interfacce esterne: lato linea della centrale
telefonica
I seguenti requisiti si applicano alle interfacce esterne sul lato linea della centrale telefonica.
• L’impedenza d’ingresso predefinita del doppino è di 600 ohm. È possibile configurare
l’impedenza predefinita per consentire altre impedenze di doppino come 900 ohm utilizzate in
Brasile e l’impedenza complessa utilizzata nell’Unione Europea
220
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Moduli multimediali
MM711 Analog Media Module
• Viene aggiunto un filo di terra cablato per ciascun impianto di messa a terra IROB-terra
• L’MM711 supporta DTMF, MF e impulsi
• L’MM711 supporta la segnalazione di indirizzi R2MFC e fornisce –48 V c.c. per le porte non
configurate come DID
• L’intervallo di doppino accettabile per la linea di centrale telefonica è di 18-60 mA
• L’MM711 supporta la segnalazione DIOD per il Giappone
Sono supportati i seguenti tipi di linea
• Linee di centrale telefonica con avviamento a doppino e avviamento messa a terra
• DID
• CAMA
ID chiamante
L’MM711 supporta l’ICLID su linee di centrale telefonica analogiche con avviamento a doppino per tutti
i Paesi supportati che richiedono questa funzione. Supporta i dispositivi CID Tipo 1 e i requisiti di
segnalazione firmware vengono implementati porta per porta. Il firmware supporta i seguenti formati.
• Single Data Message Format (SDMF)
• Multiple Data Message Format (MDMF)
• Generazione ID chiamante su porte di linea
L’MM711 consente la trasmissione con microtelefono agganciato necessaria per ricevere i segnali di ID
chiamante.
Su una linea gestita da ICLID, l’assenza di informazioni ICLID o eventuali errori nella trasmissione di
informazioni ICLID non impedirà la terminazione della chiamata, ad eccezione del Giappone.
Requisiti dell’interfaccia di linea analogica
L’MM711 fornisce il passaggio per i segnali fax.
L’MM711 supporta apparecchi telefonici analogici con quanto segue.
•
•
•
•
Gamma di impedenza di Rs: da 215 a 300 ohm; Rp: da 750 a 1000 ohm; Cp: da 115 a 220 pF
Gamma di frequenza di suoneria di 20 Hz, 25 Hz o 50 Hz
Gamma di corrente continua compresa tra 20 e 60 mA
Gamma di flash dal pulsante di commutazione compresa tra 90 e 1000 ms
Compressione-decompressione
L’MM711 consente di selezionare tra legge A e legge µ al momento dell’installazione. Si tratta di una
funzionalità selezionabile via software che si applica a ogni porta dell’MM711.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
221
Moduli multimediali
MM712 DCP Media Module
MM712 DCP Media Module
L’Avaya MM712 Media Module consente la connettività di un massimo di otto terminali vocali a due fili
a protocollo di comunicazione digitale (DCP). Vedere la figura seguente per un esempio di MM712.
Figura 68: Avaya MM712 DCP Media Module
ALM
TST
ACT
1
2
3
4
5
6
7
8
mmdc712 KLC 022702
NOTA:
L’MM712 è supportato sia dal G700 Media Gateway che dal G350 Media Gateway.
Interfaccia hardware
Le specifiche di sincronizzazione di segnale per l’MM712 supportano la sincronizzazione del bus TDM
nelle modalità ricezione e trasmissione. Il G700 Media Gateway fornisce solo +5 V c.c. e –48 V c.c.
all’MM712. Qualunque altra tensione richiesta deve essere ottenuta dal modulo.
Sull’MM712 viene fornita la protezione secondaria di tipo a doppino. L’MM712 dispone, inoltre, di
protezione automatica dalle condizioni di sovracorrente su un’interfaccia a doppino.
222
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Moduli multimediali
MM714 Analog Media Module
MM714 Analog Media Module
L’Avaya MM714 Media Module fornisce quattro porte per telefono analogico e quattro porte di linea
analogica.
NOTA:
L’MM714 non è supportato dal G700 Media Gateway.
Vedere la figura seguente per un esempio di MM714.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
223
Moduli multimediali
MM720 BRI Media Module
MM720 BRI Media Module
L’Avaya MM720 Media Module contiene otto porte che si interfacciano alla centrale telefonica al punto
di riferimento ISDN T. La comunicazione delle informazioni avviene in due modi.
• Su due canali a 64 Kbps denominati B1 e B2
— Possono essere commutati a circuito simultaneamente
• Su un canale a 16 Kbps denominato canale D
— Utilizzato per la segnalazione
— Occupa un time slot per tutti gli otto canali D
Le connessioni commutate a circuito dispongono di un’opzione di compressione-decompressione di
legge A o legge µ per la funzione vocale. Quando sono nella modalità dati, le connessioni commutate a
circuito operano come canali liberi a 64 Kbps.
NOTA:
L’MM720 è supportato sia dal G700 Media Gateway che dal 350 Media Gateway.
L’MM720 non supporta quanto segue.
• Terminali BRI
• Abbinamento di entrambi i canali B in modo da formare un canale a 128 Kbps
Vedere la figura seguente per un esempio di MM720.
224
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Moduli multimediali
MM722 BRI Media Module
MM722 BRI Media Module
L’Avaya MM722 Media Module fornisce due porte di accesso 2B+D S/T ISDN BRI (Accesso base) a
quattro fili con jack RJ-45. Ciascuna porta si interfaccia alla centrale telefonica al punto di riferimento
ISDN T. La comunicazione delle informazioni viene effettuata nello stesso modo dell’MM720.
NOTA:
L’MM722 non è supportato dal G700 Media Gateway.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
225
Moduli multimediali
MM760 VoIP Media Module
MM760 VoIP Media Module
L’Avaya MM760 Media Module è un clone del motore VoIP sulla scheda madre e fornisce 64 canali VoIP
supplementari con compressione G.711.
NOTA:
L’MM760 non è supportato dal G350 Media Gateway.
Vedere la figura seguente per un esempio di MM760.
Figura 69: Avaya MM760 VoIP Media Module
ALM
TST
ACT
mmdc760 KLC 022702
La capacità dell’MM760 è di 64 chiamate simultanee TDM/IP G.711 oppure di 32 chiamate simultanee
TDM/IP G.729 o G.723 con codec di compressione. Questi tipi di chiamata possono essere misti sulla
stessa risorsa. In altre parole, la capacità di chiamate simultanee della risorsa è di 64 chiamate equivalenti
G.711.
NOTA:
I clienti che desiderano essenzialmente un sistema senza bloccaggio devono aggiungere
un MM760 Media Module supplementare se utilizzano più di due MM710 Media Module
in un singolo chassis. L’MM760 aggiuntivo fornisce 64 canali supplementari.
Interfaccia Ethernet
L’MM760 deve avere il proprio indirizzo Ethernet e richiede un’interfaccia Ethernet 10/100 Base T per
supportare terminazioni H.323 per linee e terminali IP DEFINITY® provenienti da un altro G700 Media
Gateway.
Compressione vocale
L’MM760 supporta risorse su scheda per la compressione e decompressione vocale per G. 711 legge A e
legge µ, G. 729 e G. 729B e G.723 (5,3K).
Il motore VoIP supporta le seguenti funzionalità.
•
•
•
•
•
•
•
226
Interfacce RTP e RTCP
Buffer di instabilità segnale dinamici
Rilevamento di toni DTMF
Soppressione dell’eco ibrida
Soppressione del silenzio
Generazione di rumore di comodo
Mascheramento perdita di pacchetti
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali per l’S8100 Media Server
Componenti opzionali
Componenti opzionali per l’S8100 Media Server
Gateway multimediali
G600 Media Gateway a pagina 127
CMC1 Media Gateway a pagina 147
Schede
Schede di alimentazione
650A – Unità di alimentazione a c.a. a pagina 172
Schede di linea (interno)
TN479 – Linea analogica (16 porte) a pagina 178
TN556D – Interfaccia S/T-NT ISDN-BRI a 4 fili (12 porte) a pagina 179
TN746B – Linea analogica (16 porte) a pagina 182
TN762B – Linea ibrida (8 porte) a pagina 185
TN769 – Linea analogica (8 porte) a pagina 186
TN791 – Linea ospite analogica (16 porte) a pagina 189
TN793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 191
TN797 – Scheda di linea o interno analogica (8 porte) a pagina 191
TN2181 – Linea digitale DCP (2 fili, 16 porte) a pagina 196
TN2183/TN2215 – Linea analogica multi-paese (16 porte) a pagina 196
TN2185B – Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili, 8 porte) a pagina 197
TN2198B – Interfaccia U ISDN-BRI (2 fili, 12 porte) a pagina 197
TN2214B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 200
TN2215/TN2183 – Linea analogica multi-paese (16 porte, offerte internazionali o Stati Uniti e
Canada solo per categoria di offerta B) a pagina 200
TN2224B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 201
TN2793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 208
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
227
Componenti opzionali
Componenti opzionali per l’S8100 Media Server
Schede di linea
TN429D – Identificazione della linea della chiamata entrante (ICLID) a pagina 176
TN459B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 177
TN464GP – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) o E1 (32 canali) a pagina 177
TN465C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 178
TN747B – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 183
TN753B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 184
TN760E – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 185
TN763D – Linea ausiliaria (4 porte) a pagina 185
TN767E – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) a pagina 185
TN1654 – Convertitore DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 194
TN2140B – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 195
TN2146 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 195
TN2147C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 195
TN2184 – Linea DIOD (4 porte) a pagina 196
TN2199 – Linea centrale telefonica (3 fili, 4 porte) a pagina 198
TN2207 – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 199
TN2209 – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 199
TN2242 – Linea digitale a pagina 201
TN2305B – Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per fibre ottiche multimodali a pagina 202
TN2306B – Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per fibre ottiche monomodali a pagina 202
TN2308 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 202
TN2313AP – Interfaccia DS1 (24 canali) a pagina 205
TN2464BP – Interfaccia DS1 con soppressione dell’eco, T1/E1 a pagina 207
Schede di controllo
TN771DP – Manutenzione e prova a pagina 187
TN799DP – Interfaccia Control LAN (C-LAN) a pagina 192
TN744E – Classificatore chiamate e rivelatore di toni (8 porte) a pagina 182
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN2314 – S8100 Media Server a pagina 206
Schede di servizio
TN433 – Sintetizzatore di voce a pagina 176
TN725B – Sintetizzatore di voce a pagina 181
TN788C – Condizionamento voce multimediale a pagina 189
TNCCSC-1 – Convertitore PRI/DASS a pagina 209
TNCCSC-2 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
228
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali per l’S8100 Media Server
TNCCSC-3 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TN-C7 – Convertitore PRI/SS7 a pagina 210
TN-CIN – Multiplexer fonia/fax/dati a pagina 210
Schede per applicazioni
TN2501AP – Annuncio vocale sulla rete locale (VAL) a pagina 208
Schede di periferia
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN789B – Controllore radio a pagina 189
Adattatori
NAA1 – Adattatore cavo a fibre ottiche a pagina 176
Telefoni Avaya
Telefoni IP
Telefono IP Avaya 4602 a pagina 257
Telefono IP Avaya 4602SW a pagina 258
Telefono IP Avaya 4606 a pagina 258
Telefono IP Avaya 4610SW a pagina 259
Telefono IP Avaya 4612 a pagina 260
Telefono IP Avaya 4620 a pagina 261
Telefono IP Avaya 4620SW a pagina 262
Telefono IP con schermo Avaya 4630 a pagina 264
Telefono IP Avaya 4630SW a pagina 265
Telefoni digitali
Telefono digitale Avaya 2402 a pagina 265
Telefono digitale Avaya 2420 a pagina 266
Telefono digitale Avaya Callmaster IV (603F) a pagina 271
Telefono digitale Avaya Callmaster V (607A) a pagina 271
Telefoni digitali Avaya 6402 e 6402D a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6408D+ a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6416D+M a pagina 268
Telefono digitale Avaya 6424D+M a pagina 269
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
229
Componenti opzionali
Componenti opzionali per l’S8100 Media Server
Vivavoce SoundStation
Vivavoce SoundPoint 3127 a pagina 281
Vivavoce SoundStation 3127 a pagina 281
Vivavoce per audioconferenza SoundStation Premier 3127 a pagina 283
Telefoni analogici
Terminali analogici Avaya 2500 e 2554 a pagina 274
Telefono analogico Avaya 6211 a pagina 276
Telefono analogico Avaya 6219 a pagina 276
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
Telefono Avaya 2520B per atmosfera esplosiva a pagina 277
Senza fili
Avaya TransTalk 9040 a pagina 278
Consolle
Consolle per operatore Avaya 302D a pagina 273
Avaya Softconsole a pagina 273
230
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali: S8300 Media Server abbinato al G700 Media Gateway
Componenti opzionali: S8300 Media Server abbinato al
G700 Media Gateway
Gateway multimediali
Avaya G700 Media Gateway a pagina 139
Moduli multimediali per il G700 Media Gateway
MM710 T1/E1 Media Module a pagina 217
MM711 Analog Media Module a pagina 220
MM712 DCP Media Module a pagina 222
MM760 VoIP Media Module a pagina 226
MM720 BRI Media Module a pagina 224
Telefoni Avaya
Telefoni IP
Telefono IP Avaya 4602 a pagina 257
Telefono IP Avaya 4602SW a pagina 258
Telefono IP Avaya 4606 a pagina 258
Telefono IP Avaya 4610SW a pagina 259
Telefono IP Avaya 4612 a pagina 260
Telefono IP Avaya 4620 a pagina 261
Telefono IP Avaya 4620SW a pagina 262
Telefono IP con schermo Avaya 4630 a pagina 264
Telefono IP Avaya 4630SW a pagina 265
Telefoni digitali
Telefono digitale Avaya 2402 a pagina 265
Telefono digitale Avaya 2420 a pagina 266
Telefoni digitali Avaya 6402 e 6402D a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6408D+ a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6416D+M a pagina 268
Telefono digitale Avaya 6424D+M a pagina 269
Telefono digitale Avaya Callmaster IV (603F) a pagina 271
Telefono digitale Avaya Callmaster V (607A) a pagina 271
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
231
Componenti opzionali
Componenti opzionali: S8300 Media Server abbinato al G700 Media Gateway
Telefono digitale Avaya Callmaster VI (606A) a pagina 272
Consolle per operatore Avaya 302D a pagina 273
Telefoni analogici
Telefono analogico Avaya 6211 a pagina 276
Telefono analogico Avaya 6219 a pagina 276
Terminali analogici Avaya 2500 e 2554 a pagina 274
Telefoni senza fili
Avaya TransTalk 9040 a pagina 278
Vivavoce
Vivavoce SoundPoint 3127 a pagina 281
Vivavoce SoundStation 3127 a pagina 281
232
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali: S8500
Componenti opzionali: S8500
Gateway multimediali
Avaya G650 Media Gateway a pagina 131
G600 Media Gateway a pagina 127
Avaya G700 Media Gateway a pagina 139
Avaya G350 Media Gateway a pagina 123
CMC1 Media Gateway a pagina 147
MCC1 Media Gateway a pagina 158
SCC1 Media Gateway a pagina 150
Schede
Alimentazione
655A – Alimentatore a pagina 173
1217A – Alimentatore a c.a. a pagina 171
649A – Unità di alimentazione a c.c. a pagina 172
676C – Alimentatore a c.c. a pagina 175
TN755B – Unità alimentazione neon a pagina 184
CFY1B – Limitatore di corrente a pagina 175
TN2202 – Generatore di suoneria a pagina 198
Schede di linea (interno)
TN479 – Linea analogica (16 porte) a pagina 178
TN556D – Interfaccia S/T-NT ISDN-BRI a 4 fili (12 porte) a pagina 179
TN746B – Linea analogica (16 porte) a pagina 182
TN754C – Linea digitale DCP (4 fili, 8 porte) a pagina 184
TN762B – Linea ibrida (8 porte) a pagina 185
TN769 – Linea analogica (8 porte) a pagina 186
TN791 – Linea ospite analogica (16 porte) a pagina 189
TN793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 191
TN797 – Scheda di linea o interno analogica (8 porte) a pagina 191
TN2181 – Linea digitale DCP (2 fili, 16 porte) a pagina 196
TN2183/TN2215 – Linea analogica multi-paese (16 porte) a pagina 196
TN2185B – Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili, 8 porte) a pagina 197
TN2198B – Interfaccia U ISDN-BRI (2 fili, 12 porte) a pagina 197
TN2214B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 200
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
233
Componenti opzionali
Componenti opzionali: S8500
TN2215/TN2183 – Linea analogica multi-paese (16 porte, offerte internazionali o Stati Uniti e
Canada solo per categoria di offerta B) a pagina 200
TN2224B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 201
TN2793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 208
Schede di linea
TN429D – Identificazione della linea della chiamata entrante (ICLID) a pagina 176
TN459B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 177
TN464GP – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) o E1 (32 canali) a pagina 177
TN465C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 178
TN747B – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 183
TN753B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 184
TN760E – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 185
TN763D – Linea ausiliaria (4 porte) a pagina 185
TN767E – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) a pagina 185
TN1654 – Convertitore DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 194
TN2140B – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 195
TN2146 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 195
TN2147C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 195
TN2184 – Linea DIOD (4 porte) a pagina 196
TN2199 – Linea centrale telefonica (3 fili, 4 porte) a pagina 198
TN2207 – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 199
TN2209 – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 199
TN2242 – Linea digitale a pagina 201
TN2308 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 202
TN2313AP – Interfaccia DS1 (24 canali) a pagina 205
TN2464BP – Interfaccia DS1 con soppressione dell’eco, T1/E1 a pagina 207
Schede di controllo
TN570D – Interfaccia di espansione a pagina 180
TN744E – Classificatore chiamate e rivelatore di toni (8 porte) a pagina 182
TN771DP – Manutenzione e prova a pagina 187
TN775C – Manutenzione a pagina 188
TN780 – Sincronizzazione e toni a pagina 188
TN799DP – Interfaccia Control LAN (C-LAN) a pagina 192
TN2182C – Sincronizzazione e toni, rivelatore di toni e classificatore chiamate (8 porte) a
pagina 196
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN2312BP – Interfaccia server IP a pagina 202
234
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali: S8500
Schede di servizio
TN433 – Sintetizzatore di voce a pagina 176
TN725B – Sintetizzatore di voce a pagina 181
TN744E – Classificatore chiamate e rivelatore di toni (8 porte) a pagina 182
TNCCSC-1 – Convertitore PRI/DASS a pagina 209
TNCCSC-2 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TNCCSC-3 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TN-C7 – Convertitore PRI/SS7 a pagina 210
TN-CIN – Multiplexer fonia/fax/dati a pagina 210
Schede per applicazioni
TN568 – Sistema di posta vocale DEFINITY AUDIX 4.0 (parte della ED-1E568) a pagina 179
TN801 – MAPD (Interfaccia Gateway LAN) a pagina 192
TN2501AP – Annuncio vocale sulla rete locale (VAL) a pagina 208
Schede di periferia
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN789B – Controllore radio a pagina 189
Telefoni Avaya
Telefoni IP
Telefono IP Avaya 4602 a pagina 257
Telefono IP Avaya 4602SW a pagina 258
Telefono IP Avaya 4606 a pagina 258
Telefono IP Avaya 4610SW a pagina 259
Telefono IP Avaya 4612 a pagina 260
Telefono IP Avaya 4620 a pagina 261
Telefono IP Avaya 4620SW a pagina 262
Telefono IP con schermo Avaya 4630 a pagina 264
Telefono IP Avaya 4630SW a pagina 265
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
235
Componenti opzionali
Componenti opzionali: S8500
Telefoni digitali
Telefono digitale Avaya 2402 a pagina 265
Telefono digitale Avaya 2420 a pagina 266
Telefono digitale Avaya Callmaster IV (603F) a pagina 271
Telefono digitale Avaya Callmaster V (607A) a pagina 271
Telefoni digitali Avaya 6402 e 6402D a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6408D+ a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6416D+M a pagina 268
Telefono digitale Avaya 6424D+M a pagina 269
Vivavoce SoundStation
Vivavoce SoundPoint 3127 a pagina 281
Vivavoce SoundStation 3127 a pagina 281
Vivavoce per audioconferenza SoundStation Premier 3127 a pagina 283
Telefoni analogici
Terminali analogici Avaya 2500 e 2554 a pagina 274
Telefono analogico Avaya 6211 a pagina 276
Telefono analogico Avaya 6219 a pagina 276
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
Telefono Avaya 2520B per atmosfera esplosiva a pagina 277
Telefoni senza fili
Avaya TransTalk 9040 a pagina 278
Consolle
Consolle per operatore Avaya 302D a pagina 273
Avaya Softconsole a pagina 273
236
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali per l’S8700 Media Server in una configurazione IP Connect
Componenti opzionali per l’S8700 Media Server in
una configurazione IP Connect
Gateway multimediali
G600 Media Gateway a pagina 127
Avaya G700 Media Gateway a pagina 139
Schede
Schede di linea (interno)
TN479 – Linea analogica (16 porte) a pagina 178
TN556D – Interfaccia S/T-NT ISDN-BRI a 4 fili (12 porte) a pagina 179
TN746B – Linea analogica (16 porte) a pagina 182
TN762B – Linea ibrida (8 porte) a pagina 185
TN769 – Linea analogica (8 porte) a pagina 186
TN791 – Linea ospite analogica (16 porte) a pagina 189
TN793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 191
TN797 – Scheda di linea o interno analogica (8 porte) a pagina 191
TN2181 – Linea digitale DCP (2 fili, 16 porte) a pagina 196
TN2183/TN2215 – Linea analogica multi-paese (16 porte) a pagina 196
TN2185B – Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili, 8 porte) a pagina 197
TN2198B – Interfaccia U ISDN-BRI (2 fili, 12 porte) a pagina 197
TN2214B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 200
TN2215/TN2183 – Linea analogica multi-paese (16 porte, offerte internazionali o Stati Uniti e
Canada solo per categoria di offerta B) a pagina 200
TN2224B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 201
TN2793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 208
Schede di linea
TN429D – Identificazione della linea della chiamata entrante (ICLID) a pagina 176
TN459B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 177
TN464GP – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) o E1 (32 canali) a pagina 177
TN465C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 178
TN747B – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 183
TN753B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 184
TN760E – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 185
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
237
Componenti opzionali
Componenti opzionali per l’S8700 Media Server in una configurazione IP Connect
TN763D – Linea ausiliaria (4 porte) a pagina 185
TN767E – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) a pagina 185
TN1654 – Convertitore DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 194
TN2140B – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 195
TN2146 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 195
TN2147C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 195
TN2184 – Linea DIOD (4 porte) a pagina 196
TN2199 – Linea centrale telefonica (3 fili, 4 porte) a pagina 198
TN2207 – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 199
TN2209 – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 199
TN2242 – Linea digitale a pagina 201
TN2308 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 202
TN2313AP – Interfaccia DS1 (24 canali) a pagina 205
TN2464BP – Interfaccia DS1 con soppressione dell’eco, T1/E1 a pagina 207
Schede di controllo
TN771DP – Manutenzione e prova a pagina 187
TN799DP – Interfaccia Control LAN (C-LAN) a pagina 192
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN2312BP – Interfaccia server IP a pagina 202
Schede di servizio
TN433 – Sintetizzatore di voce a pagina 176
TN725B – Sintetizzatore di voce a pagina 181
TN744E – Classificatore chiamate e rivelatore di toni (8 porte) a pagina 182
TNCCSC-1 – Convertitore PRI/DASS a pagina 209
TNCCSC-2 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TNCCSC-3 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TN-C7 – Convertitore PRI/SS7 a pagina 210
TN-CIN – Multiplexer fonia/fax/dati a pagina 210
Schede per applicazioni
TN801 – MAPD (Interfaccia Gateway LAN) a pagina 192
TN2501AP – Annuncio vocale sulla rete locale (VAL) a pagina 208
Schede di periferia
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN789B – Controllore radio a pagina 189
238
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali per l’S8700 Media Server in una configurazione IP Connect
Telefoni Avaya
Telefoni IP
Telefono IP Avaya 4602 a pagina 257
Telefono IP Avaya 4602SW a pagina 258
Telefono IP Avaya 4606 a pagina 258
Telefono IP Avaya 4610SW a pagina 259
Telefono IP Avaya 4612 a pagina 260
Telefono IP Avaya 4620 a pagina 261
Telefono IP Avaya 4620SW a pagina 262
Telefono IP con schermo Avaya 4630 a pagina 264
Telefono IP Avaya 4630SW a pagina 265
Telefoni digitali
Telefono digitale Avaya 2402 a pagina 265
Telefono digitale Avaya 2420 a pagina 266
Telefono digitale Avaya Callmaster IV (603F) a pagina 271
Telefono digitale Avaya Callmaster V (607A) a pagina 271
Telefoni digitali Avaya 6402 e 6402D a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6408D+ a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6416D+M a pagina 268
Telefono digitale Avaya 6424D+M a pagina 269
Vivavoce SoundStation
Vivavoce SoundPoint 3127 a pagina 281
Vivavoce SoundStation 3127 a pagina 281
Vivavoce per audioconferenza SoundStation Premier 3127 a pagina 283
Telefoni analogici
Terminali analogici Avaya 2500 e 2554 a pagina 274
Telefono analogico Avaya 6211 a pagina 276
Telefono analogico Avaya 6219 a pagina 276
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
Telefono Avaya 2520B per atmosfera esplosiva a pagina 277
Telefoni senza fili
Avaya TransTalk 9040 a pagina 278
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
239
Componenti opzionali
Componenti opzionali per l’S8700 Media Server in una configurazione IP Connect
Consolle
Consolle per operatore Avaya 302D a pagina 273
Avaya Softconsole a pagina 273
240
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali: S8700 – Portante voce su CSS o ATM
Componenti opzionali: S8700 – Portante voce su CSS
o ATM
Gateway multimediali
Avaya G650 Media Gateway a pagina 131
Avaya G350 Media Gateway a pagina 123
Avaya G700 Media Gateway a pagina 139
SCC1 Media Gateway a pagina 150
MCC1 Media Gateway a pagina 158
Schede
Alimentazione
655A – Alimentatore a pagina 173
1217A – Alimentatore a c.a. a pagina 171
649A – Unità di alimentazione a c.c. a pagina 172
676C – Alimentatore a c.c. a pagina 175
TN755B – Unità alimentazione neon a pagina 184
CFY1B – Limitatore di corrente a pagina 175
TN2202 – Generatore di suoneria a pagina 198
Schede di linea (interno)
TN479 – Linea analogica (16 porte) a pagina 178
TN556D – Interfaccia S/T-NT ISDN-BRI a 4 fili (12 porte) a pagina 179
TN746B – Linea analogica (16 porte) a pagina 182
TN754C – Linea digitale DCP (4 fili, 8 porte) a pagina 184
TN762B – Linea ibrida (8 porte) a pagina 185
TN769 – Linea analogica (8 porte) a pagina 186
TN791 – Linea ospite analogica (16 porte) a pagina 189
TN793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 191
TN797 – Scheda di linea o interno analogica (8 porte) a pagina 191
TN2181 – Linea digitale DCP (2 fili, 16 porte) a pagina 196
TN2183/TN2215 – Linea analogica multi-paese (16 porte) a pagina 196
TN2185B – Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili, 8 porte) a pagina 197
TN2198B – Interfaccia U ISDN-BRI (2 fili, 12 porte) a pagina 197
TN2214B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 200
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
241
Componenti opzionali
Componenti opzionali: S8700 – Portante voce su CSS o ATM
TN2215/TN2183 – Linea analogica multi-paese (16 porte, offerte internazionali o Stati Uniti e
Canada solo per categoria di offerta B) a pagina 200
TN2224B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 201
TN2793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 208
Schede di linea
TN429D – Identificazione della linea della chiamata entrante (ICLID) a pagina 176
TN459B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 177
TN464GP – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) o E1 (32 canali) a pagina 177
TN465C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 178
TN747B – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 183
TN753B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 184
TN760E – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 185
TN763D – Linea ausiliaria (4 porte) a pagina 185
TN767E – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) a pagina 185
TN1654 – Convertitore DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 194
TN2140B – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 195
TN2146 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 195
TN2147C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 195
TN2184 – Linea DIOD (4 porte) a pagina 196
TN2199 – Linea centrale telefonica (3 fili, 4 porte) a pagina 198
TN2207 – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 199
TN2209 – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 199
TN2242 – Linea digitale a pagina 201
TN2305B – Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per fibre ottiche multimodali a pagina 202
TN2306B – Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per fibre ottiche monomodali a pagina 202
TN2308 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 202
TN2313AP – Interfaccia DS1 (24 canali) a pagina 205
TN2464BP – Interfaccia DS1 con soppressione dell’eco, T1/E1 a pagina 207
Schede di controllo
TN570D – Interfaccia di espansione a pagina 180
TN744E – Classificatore chiamate e rivelatore di toni (8 porte) a pagina 182
TN771DP – Manutenzione e prova a pagina 187
TN775C – Manutenzione a pagina 188
TN780 – Sincronizzazione e toni a pagina 188
TN799DP – Interfaccia Control LAN (C-LAN) a pagina 192
TN2182C – Sincronizzazione e toni, rivelatore di toni e classificatore chiamate (8 porte) a
pagina 196
242
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali: S8700 – Portante voce su CSS o ATM
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN2312BP – Interfaccia server IP a pagina 202
Schede di servizio
TN433 – Sintetizzatore di voce a pagina 176
TN725B – Sintetizzatore di voce a pagina 181
TN787K – Interfaccia multimediale a pagina 188
TN788C – Condizionamento voce multimediale a pagina 189
TNCCSC-1 – Convertitore PRI/DASS a pagina 209
TNCCSC-2 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TNCCSC-3 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TN-C7 – Convertitore PRI/SS7 a pagina 210
TN-CIN – Multiplexer fonia/fax/dati a pagina 210
Schede per applicazioni
TN568 – Sistema di posta vocale DEFINITY AUDIX 4.0 (parte della ED-1E568) a pagina 179
TN801 – MAPD (Interfaccia Gateway LAN) a pagina 192
TN2501AP – Annuncio vocale sulla rete locale (VAL) a pagina 208
Schede di periferia
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN789B – Controllore radio a pagina 189
Telefoni Avaya
Telefoni IP
Telefono IP Avaya 4602 a pagina 257
Telefono IP Avaya 4602SW a pagina 258
Telefono IP Avaya 4606 a pagina 258
Telefono IP Avaya 4612 a pagina 260
Telefono IP Avaya 4620 a pagina 261
Telefono IP Avaya 4620SW a pagina 262
Telefono IP Avaya 4624 a pagina 263
Telefono IP con schermo Avaya 4630 a pagina 264
Telefono IP Avaya 4630SW a pagina 265
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
243
Componenti opzionali
Componenti opzionali: S8700 – Portante voce su CSS o ATM
Telefoni digitali
Telefono digitale Avaya 2402 a pagina 265
Telefono digitale Avaya 2420 a pagina 266
Telefono digitale Avaya Callmaster IV (603F) a pagina 271
Telefono digitale Avaya Callmaster V (607A) a pagina 271
Telefono digitale Avaya Callmaster VI (606A) a pagina 272
Telefoni digitali Avaya 6402 e 6402D a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6408D+ a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6416D+M a pagina 268
Telefono digitale Avaya 6424D+M a pagina 269
Vivavoce SoundStation
Vivavoce SoundPoint 3127 a pagina 281
Vivavoce SoundStation 3127 a pagina 281
Vivavoce per audioconferenza SoundStation Premier 3127 a pagina 283
Telefoni analogici
Terminali analogici Avaya 2500 e 2554 a pagina 274
Telefono analogico Avaya 6211 a pagina 276
Telefono analogico Avaya 6219 a pagina 276
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
Telefono Avaya 2520B per atmosfera esplosiva a pagina 277
Telefoni senza fili
Avaya TransTalk 9040 a pagina 278
Consolle
Consolle per operatore Avaya 302D a pagina 273
Avaya Softconsole a pagina 273
244
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server CSI
Componenti opzionali per DEFINITY Server CSI
Gateway multimediali
CMC1 Media Gateway a pagina 147
Schede per DEFINITY Server CSI
Schede di alimentazione
650A – Unità di alimentazione a c.a. a pagina 172
Schede di linea (interno)
TN479 – Linea analogica (16 porte) a pagina 178
TN746B – Linea analogica (16 porte) a pagina 182
TN762B – Linea ibrida (8 porte) a pagina 185
TN769 – Linea analogica (8 porte) a pagina 186
TN791 – Linea ospite analogica (16 porte) a pagina 189
TN793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 191
TN797 – Scheda di linea o interno analogica (8 porte) a pagina 191
TN2181 – Linea digitale DCP (2 fili, 16 porte) a pagina 196
TN2183/TN2215 – Linea analogica multi-paese (16 porte) a pagina 196
TN2185B – Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili, 8 porte) a pagina 197
TN2198B – Interfaccia U ISDN-BRI (2 fili, 12 porte) a pagina 197
TN2214B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 200
TN2215/TN2183 – Linea analogica multi-paese (16 porte, offerte internazionali o Stati Uniti e
Canada solo per categoria di offerta B) a pagina 200
TN2224B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 201
TN2793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 208
Schede di linea
TN429D – Identificazione della linea della chiamata entrante (ICLID) a pagina 176
TN459B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 177
TN464GP – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) o E1 (32 canali) a pagina 177
TN465C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 178
TN747B – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 183
TN753B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 184
TN760E – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 185
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
245
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server CSI
TN763D – Linea ausiliaria (4 porte) a pagina 185
TN767E – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) a pagina 185
TN1654 – Convertitore DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 194
TN2140B – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 195
TN2146 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 195
TN2147C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 195
TN2184 – Linea DIOD (4 porte) a pagina 196
TN2199 – Linea centrale telefonica (3 fili, 4 porte) a pagina 198
TN2207 – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 199
TN2209 – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 199
TN2242 – Linea digitale a pagina 201
TN2305B – Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per fibre ottiche multimodali a pagina 202
TN2306B – Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per fibre ottiche monomodali a pagina 202
TN2308 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 202
TN2313AP – Interfaccia DS1 (24 canali) a pagina 205
TN2464BP – Interfaccia DS1 con soppressione dell’eco, T1/E1 a pagina 207
Schede di controllo
TN744E – Classificatore chiamate e rivelatore di toni (8 porte) a pagina 182
TN799DP – Interfaccia Control LAN (C-LAN) a pagina 192
TN2182C – Sincronizzazione e toni, rivelatore di toni e classificatore chiamate (8 porte) a
pagina 196
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN2402 – Processore a pagina 207
Schede di servizio
TN433 – Sintetizzatore di voce a pagina 176
TN725B – Sintetizzatore di voce a pagina 181
TN788C – Condizionamento voce multimediale a pagina 189
TNCCSC-1 – Convertitore PRI/DASS a pagina 209
TNCCSC-2 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TNCCSC-3 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TN-C7 – Convertitore PRI/SS7 a pagina 210
TN-CIN – Multiplexer fonia/fax/dati a pagina 210
246
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server CSI
Schede per applicazioni
TN568 – Sistema di posta vocale DEFINITY AUDIX 4.0 (parte della ED-1E568) a pagina 179
TN750C – Annuncio registrato (16 canali) a pagina 183
TN801 – MAPD (Interfaccia Gateway LAN) a pagina 192
TN2501AP – Annuncio vocale sulla rete locale (VAL) a pagina 208
Schede di periferia
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN789B – Controllore radio a pagina 189
Adattatore
NAA1 – Adattatore cavo a fibre ottiche a pagina 176
Telefoni Avaya per DEFINITY Server CSI
Telefoni IP
Telefono IP Avaya 4602 a pagina 257
Telefono IP Avaya 4602SW a pagina 258
Telefono IP Avaya 4606 a pagina 258
Telefono IP Avaya 4610SW a pagina 259
Telefono IP Avaya 4612 a pagina 260
Telefono IP Avaya 4620 a pagina 261
Telefono IP Avaya 4620SW a pagina 262
Telefono IP con schermo Avaya 4630 a pagina 264
Telefono IP Avaya 4630SW a pagina 265
Telefoni digitali
Telefono digitale Avaya 2402 a pagina 265
Telefono digitale Avaya 2420 a pagina 266
Telefono digitale Avaya Callmaster IV (603F) a pagina 271
Telefono digitale Avaya Callmaster V (607A) a pagina 271
Telefono digitale Avaya Callmaster VI (606A) a pagina 272
Telefoni digitali Avaya 6402 e 6402D a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6408D+ a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6416D+M a pagina 268
Telefono digitale Avaya 6424D+M a pagina 269
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
247
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server CSI
Vivavoce SoundStation
Vivavoce SoundPoint 3127 a pagina 281
Vivavoce SoundStation 3127 a pagina 281
Vivavoce per audioconferenza SoundStation Premier 3127 a pagina 283
Telefoni analogici
Terminali analogici Avaya 2500 e 2554 a pagina 274
Telefono analogico Avaya 6211 a pagina 276
Telefono analogico Avaya 6219 a pagina 276
Telefoni per atmosfera esplosiva
Telefono Avaya 2520B per atmosfera esplosiva a pagina 277
Telefoni senza fili
Avaya TransTalk 9040 a pagina 278
Consolle
Consolle per operatore Avaya 302D a pagina 273
Avaya Softconsole a pagina 273
248
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server SI
Componenti opzionali per DEFINITY Server SI
Gateway multimediali
SCC1 Media Gateway a pagina 150
MCC1 Media Gateway a pagina 158
Schede per DEFINITY Server SI
Schede di alimentazione
1217A – Alimentatore a c.a. a pagina 171
631DA1 – Unità di alimentazione a c.a. a pagina 171
631DB1 – Unità di alimentazione a c.a. a pagina 171
649A – Unità di alimentazione a c.c. a pagina 172
676C – Alimentatore a c.c. a pagina 175
982LS – Limitatore di corrente a pagina 175
TN755B – Unità alimentazione neon a pagina 184
CFY1B – Limitatore di corrente a pagina 175
TN2202 – Generatore di suoneria a pagina 198
Schede di linea (interno)
TN479 – Linea analogica (16 porte) a pagina 178
TN556D – Interfaccia S/T-NT ISDN-BRI a 4 fili (12 porte) a pagina 179
TN746B – Linea analogica (16 porte) a pagina 182
TN754C – Linea digitale DCP (4 fili, 8 porte) a pagina 184
TN762B – Linea ibrida (8 porte) a pagina 185
TN769 – Linea analogica (8 porte) a pagina 186
TN791 – Linea ospite analogica (16 porte) a pagina 189
TN793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 191
TN797 – Scheda di linea o interno analogica (8 porte) a pagina 191
TN2181 – Linea digitale DCP (2 fili, 16 porte) a pagina 196
TN2183/TN2215 – Linea analogica multi-paese (16 porte) a pagina 196
TN2185B – Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili, 8 porte) a pagina 197
TN2198B – Interfaccia U ISDN-BRI (2 fili, 12 porte) a pagina 197
TN2214B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 200
TN2215/TN2183 – Linea analogica multi-paese (16 porte, offerte internazionali o Stati Uniti e
Canada solo per categoria di offerta B) a pagina 200
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
249
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server SI
TN2224B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 201
TN2793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 208
Schede di linea
TN429D – Identificazione della linea della chiamata entrante (ICLID) a pagina 176
TN459B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 177
TN464GP – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) o E1 (32 canali) a pagina 177
TN465C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 178
TN747B – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 183
TN753B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 184
TN760E – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 185
TN763D – Linea ausiliaria (4 porte) a pagina 185
TN767E – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) a pagina 185
TN1654 – Convertitore DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 194
TN2140B – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 195
TN2146 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 195
TN2147C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 195
TN2184 – Linea DIOD (4 porte) a pagina 196
TN2199 – Linea centrale telefonica (3 fili, 4 porte) a pagina 198
TN2207 – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 199
TN2209 – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 199
TN2242 – Linea digitale a pagina 201
TN2305B – Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per fibre ottiche multimodali a pagina 202
TN2306B – Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per fibre ottiche monomodali a pagina 202
TN2308 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 202
TN2313AP – Interfaccia DS1 (24 canali) a pagina 205
TN2464BP – Interfaccia DS1 con soppressione dell’eco, T1/E1 a pagina 207
Schede di controllo
TN570D – Interfaccia di espansione a pagina 180
TN744E – Classificatore chiamate e rivelatore di toni (8 porte) a pagina 182
TN771DP – Manutenzione e prova a pagina 187
TN775C – Manutenzione a pagina 188
TN780 – Sincronizzazione e toni a pagina 188
TN792 – Interfaccia di duplicazione a pagina 190
TN799DP – Interfaccia Control LAN (C-LAN) a pagina 192
TN2182C – Sincronizzazione e toni, rivelatore di toni e classificatore chiamate (8 porte) a
pagina 196
250
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server SI
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN2401 – Interfaccia pacchetti/Controllo della rete per SI a pagina 206
TN2404 – Processore a pagina 207
Schede di servizio
TN433 – Sintetizzatore di voce a pagina 176
TN725B – Sintetizzatore di voce a pagina 181
TN787K – Interfaccia multimediale a pagina 188
TN788C – Condizionamento voce multimediale a pagina 189
TNCCSC-1 – Convertitore PRI/DASS a pagina 209
TNCCSC-2 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TNCCSC-3 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TN-C7 – Convertitore PRI/SS7 a pagina 210
TN-CIN – Multiplexer fonia/fax/dati a pagina 210
Schede per applicazioni
TN568 – Sistema di posta vocale DEFINITY AUDIX 4.0 (parte della ED-1E568) a pagina 179
TN750C – Annuncio registrato (16 canali) a pagina 183
TN801 – MAPD (Interfaccia Gateway LAN) a pagina 192
TN2501AP – Annuncio vocale sulla rete locale (VAL) a pagina 208
Schede di periferia
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN789B – Controllore radio a pagina 189
Telefoni Avaya per DEFINITY Server SI
Telefoni IP
Telefono IP Avaya 4602 a pagina 257
Telefono IP Avaya 4602SW a pagina 258
Telefono IP Avaya 4606 a pagina 258
Telefono IP Avaya 4610SW a pagina 259
Telefono IP Avaya 4612 a pagina 260
Telefono IP Avaya 4620 a pagina 261
Telefono IP Avaya 4620SW a pagina 262
Telefono IP con schermo Avaya 4630 a pagina 264
Telefono IP Avaya 4630SW a pagina 265
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
251
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server SI
Telefoni digitali
Telefono digitale Avaya 2402 a pagina 265
Telefono digitale Avaya 2420 a pagina 266
Telefono digitale Avaya Callmaster IV (603F) a pagina 271
Telefono digitale Avaya Callmaster V (607A) a pagina 271
Telefoni digitali Avaya 6402 e 6402D a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6408D+ a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6416D+M a pagina 268
Telefono digitale Avaya 6424D+M a pagina 269
Vivavoce SoundStation
Vivavoce SoundPoint 3127 a pagina 281
Vivavoce SoundStation 3127 a pagina 281
Vivavoce per audioconferenza SoundStation Premier 3127 a pagina 283
Telefoni analogici
Terminali analogici Avaya 2500 e 2554 a pagina 274
Telefono analogico Avaya 6211 a pagina 276
Telefono analogico Avaya 6219 a pagina 276
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
Telefono Avaya 2520B per atmosfera esplosiva a pagina 277
Senza fili
Avaya TransTalk 9040 a pagina 278
Consolle
Consolle per operatore Avaya 302D a pagina 273
Avaya Softconsole a pagina 273
252
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server R
Componenti opzionali per DEFINITY Server R
Gateway multimediali
SCC1 Media Gateway a pagina 150
MCC1 Media Gateway a pagina 158
Schede
Schede di alimentazione
1217A – Alimentatore a c.a. a pagina 171
631DA1 – Unità di alimentazione a c.a. a pagina 171
631DB1 – Unità di alimentazione a c.a. a pagina 171
649A – Unità di alimentazione a c.c. a pagina 172
676C – Alimentatore a c.c. a pagina 175
TN755B – Unità alimentazione neon a pagina 184
CFY1B – Limitatore di corrente a pagina 175
TN2202 – Generatore di suoneria a pagina 198
Schede di linea (interno)
TN479 – Linea analogica (16 porte) a pagina 178
TN556D – Interfaccia S/T-NT ISDN-BRI a 4 fili (12 porte) a pagina 179
TN726B – Linea dati (8 porte) a pagina 181
TN746B – Linea analogica (16 porte) a pagina 182
TN754C – Linea digitale DCP (4 fili, 8 porte) a pagina 184
TN762B – Linea ibrida (8 porte) a pagina 185
TN769 – Linea analogica (8 porte) a pagina 186
TN791 – Linea ospite analogica (16 porte) a pagina 189
TN793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 191
TN797 – Scheda di linea o interno analogica (8 porte) a pagina 191
TN2181 – Linea digitale DCP (2 fili, 16 porte) a pagina 196
TN2183/TN2215 – Linea analogica multi-paese (16 porte) a pagina 196
TN2185B – Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili, 8 porte) a pagina 197
TN2198B – Interfaccia U ISDN-BRI (2 fili, 12 porte) a pagina 197
TN2214B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 200
TN2215/TN2183 – Linea analogica multi-paese (16 porte, offerte internazionali o Stati Uniti e
Canada solo per categoria di offerta B) a pagina 200
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
253
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server R
TN2224B – Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte) a pagina 201
TN2793B – Linea analogica con ID chiamante (24 porte) a pagina 208
Schede di linea
TN429D – Identificazione della linea della chiamata entrante (ICLID) a pagina 176
TN459B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 177
TN464GP – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) o E1 (32 canali) a pagina 177
TN465C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 178
TN747B – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 183
TN753B – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 184
TN760E – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 185
TN763D – Linea ausiliaria (4 porte) a pagina 185
TN767E – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) a pagina 185
TN1654 – Convertitore DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 194
TN2140B – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 195
TN2146 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 195
TN2147C – Linea centrale telefonica (8 porte) a pagina 195
TN2184 – Linea DIOD (4 porte) a pagina 196
TN2199 – Linea centrale telefonica (3 fili, 4 porte) a pagina 198
TN2207 – Interfaccia DS1, T1 (24 canali) ed E1 (32 canali) a pagina 199
TN2209 – Giunzione (4 fili, 4 porte) a pagina 199
TN2242 – Linea digitale a pagina 201
TN2305B – Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per fibre ottiche multimodali a pagina 202
TN2306B – Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per fibre ottiche monomodali a pagina 202
TN2308 – Linea a selezione passante (8 porte) a pagina 202
TN2313AP – Interfaccia DS1 (24 canali) a pagina 205
TN2464BP – Interfaccia DS1 con soppressione dell’eco, T1/E1 a pagina 207
Schede di controllo
TN570D – Interfaccia di espansione a pagina 180
TN572 – Clock matrice di commutazione a pagina 180
TN573B – Interfaccia matrice di commutazione per DEFINITY R a pagina 180
TN771DP – Manutenzione e prova a pagina 187
TN744E – Classificatore chiamate e rivelatore di toni (8 porte) a pagina 182
TN775C – Manutenzione a pagina 188
TN780 – Sincronizzazione e toni a pagina 188
TN799DP – Interfaccia Control LAN (C-LAN) a pagina 192
TN1648B – Accesso e manutenzione sistema (SYSAM) a pagina 193
254
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server R
TN1650B – Memoria a pagina 194
TN1655 – Interfaccia pacchetti a pagina 194
TN1657 – Unità disco a pagina 195
TN2182C – Sincronizzazione e toni, rivelatore di toni e classificatore chiamate (8 porte) a
pagina 196
TN2211 – Unità ottica a pagina 199
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
UN330B – Interfaccia di duplicazione a pagina 210
UN331C – Processore a pagina 211
UN332C – Memoria di massa/Controllo della rete per DEFINITY Server R a pagina 211
Schede di servizio
TN433 – Sintetizzatore di voce a pagina 176
TN725B – Sintetizzatore di voce a pagina 181
TN787K – Interfaccia multimediale a pagina 188
TN788C – Condizionamento voce multimediale a pagina 189
TNCCSC-1 – Convertitore PRI/DASS a pagina 209
TNCCSC-2 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TNCCSC-3 – Convertitore PRI/DPNSS a pagina 209
TN-C7 – Convertitore PRI/SS7 a pagina 210
TN-CIN – Multiplexer fonia/fax/dati a pagina 210
Schede per applicazioni
TN568 – Sistema di posta vocale DEFINITY AUDIX 4.0 (parte della ED-1E568) a pagina 179
TN750C – Annuncio registrato (16 canali) a pagina 183
TN801 – MAPD (Interfaccia Gateway LAN) a pagina 192
TN2501AP – Annuncio vocale sulla rete locale (VAL) a pagina 208
Schede di periferia
TN577 – Gateway pacchetti a pagina 181
TN2302AP – IP Media Processor a pagina 202
TN789B – Controllore radio a pagina 189
Telefoni Avaya
Telefoni IP
Telefono IP Avaya 4602 a pagina 257
Telefono IP Avaya 4602SW a pagina 258
Telefono IP Avaya 4606 a pagina 258
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
255
Componenti opzionali
Componenti opzionali per DEFINITY Server R
Telefono IP Avaya 4610SW a pagina 259
Telefono IP Avaya 4612 a pagina 260
Telefono IP Avaya 4620 a pagina 261
Telefono IP Avaya 4620SW a pagina 262
Telefono IP con schermo Avaya 4630 a pagina 264
Telefono IP Avaya 4630SW a pagina 265
Telefoni digitali
Telefono digitale Avaya 2402 a pagina 265
Telefono digitale Avaya 2420 a pagina 266
Telefono digitale Avaya Callmaster IV (603F) a pagina 271
Telefono digitale Avaya Callmaster V (607A) a pagina 271
Telefono digitale Avaya Callmaster VI (606A) a pagina 272
Telefoni digitali Avaya 6402 e 6402D a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6408D+ a pagina 267
Telefono digitale Avaya 6416D+M a pagina 268
Telefono digitale Avaya 6424D+M a pagina 269
Vivavoce SoundStation
Vivavoce SoundPoint 3127 a pagina 281
Vivavoce SoundStation 3127 a pagina 281
Vivavoce per audioconferenza SoundStation Premier 3127 a pagina 283
Telefoni analogici
Terminali analogici Avaya 2500 e 2554 a pagina 274
Telefono analogico Avaya 6211 a pagina 276
Telefono analogico Avaya 6219 a pagina 276
Telefoni Avaya per atmosfera esplosiva
Telefono Avaya 2520B per atmosfera esplosiva a pagina 277
Senza fili
Avaya TransTalk 9040 a pagina 278
Consolle
Consolle per operatore Avaya 302D a pagina 273
Avaya Softconsole a pagina 273
256
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
Telefoni IP Avaya
Telefono IP Avaya 4602
L’Avaya 4602 è un telefono IP di fascia bassa con due presenze di chiamata.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono IP Avaya 4602.
•
•
•
•
•
•
Display a 2 righe di 24 caratteri
2 presenze di chiamata
Predisposto per la vendita e l’utilizzo in tutto il mondo
Tasto specifico per richiamo posta vocale
Interfonico unidirezionale
Sette tasti funzione fissi comprendenti:
— Interfonico
— Mute
— Messa in attesa
— Trasferimento
— Conferenza
— Abbandono
— Ultimo numero selezionato
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Supporta l’alimentazione su Ethernet
Supporta le funzioni di Qualità del servizio, incluse RTCP e RSVP
Possibilità di montaggio a parete o su tavolo
Connessione di rete Ethernet 10/100Base-T con interfaccia RJ-45
Hub ripetitore Ethernet integrato per il collegamento opzionale di un PC
Supporta i codificatori vocali audio G.711, G.729A e G.729B
Supporta H.323 V2
Assegnazione dell’indirizzo IP tramite DHCP o configurazione statica
Firmware scaricabile per aggiornamenti futuri
Supporto nativo che consente all’utente di effettuare l’amministrazione e la manutenzione del
telefono IP 4602
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
257
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
• Tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti con rilievo sul tasto numero 5 per operatori
videolesi
•
•
•
•
•
FCC e CISPR Classe B
Spia di messaggio in attesa (LED)
Compatibile con gli apparecchi acustici
Comando del volume regolabile
Disponibile con colore grigio scuro
Telefono IP Avaya 4602SW
Il telefono IP 4602SW presenta le stesse funzionalità del 4602, ma offre anche una centrale Ethernet
incorporata al posto dell’hub.
Telefono IP Avaya 4606
Il telefono IP 4606 è un apparecchio con supporto Internet completo basato sugli standard Internet
Protocol (IP) e in grado di fornire sofisticate caratteristiche e funzionalità di telefonia sia come
microtelefono che vivavoce.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono IP Avaya 4606.
• Sei tasti programmabili di presenza o funzione con spie a LED bicolore rosso e verde
• Quattro tasti funzione fissi comprendenti: tasto interfonico, tasto mute, tasto di messa in attesa,
tasto di regolazione volume
• Tre tasti funzione fissi sotto il display comprendenti: tasto conferenza, tasto di trasferimento e
tasto ultimo numero selezionato
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Display LCD a 2 righe di 16 caratteri
Vivavoce bidirezionale con soppressione dell’eco
Connessione di rete Ethernet 10/100Base-T con interfaccia RJ-45
Hub ripetitore Ethernet integrato per il collegamento opzionale di un PC
Supporta codificatori vocali audio G.711, G.729A e G.729B
Supporta H.323 V2
Assegnazione dell’indirizzo IP tramite DHCP o configurazione statica
Porta a infrarossi per il supporto della composizione IR ed altre applicazioni
Firmware scaricabile per aggiornamenti futuri
Supporta le applicazioni CTI Avaya Softphone ed è predisposto per CTI per altre applicazioni
Supporta l’alimentazione su Ethernet
Supporta le funzioni di Qualità del servizio, incluse RTCP e RSVP
Compatibile con gli apparecchi acustici
Tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti con rilievo sul tasto numero 5 per operatori
videolesi
• Spia di messaggio in attesa (LED)
• Jack per cuffia RJ-11 incorporato per il collegamento diretto della cuffia
258
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
•
•
•
•
•
Comando del volume regolabile per microtelefono, interfonico e suoneria
Otto opzioni di suoneria personalizzate
Microtelefono squadrato con cavo modulare da 9 piedi
Cavo di alimentazione modulare da 14 piedi
Disponibile nei colori nero o bianco
Componenti opzionali disponibili
•
•
•
•
•
•
•
Cavo modulare per microtelefono da 12 piedi
Cavo di alimentazione modulare da 25 piedi
Base supporto (inclinata di 15°)
Cuffie Avaya
Microtelefono con amplificatore
Microtelefono per ambienti rumorosi
Microtelefono con pulsante di attivazione
Telefono IP Avaya 4610SW
Il telefono IP Avaya 4610SW ha funzionalità avanzate con un’interfaccia utente intuitiva e innovativa.
Il telefono Avaya 4610SW fornisce funzionalità di telefonia, selezione rapida, registro chiamate e
navigazione Web. Utilizza l’approccio residente e thin client. Molte delle applicazioni 4610SW risiedono
nel telefono stesso, mentre le applicazioni thin client, ad esempio l’applicazione Elenco in linea attivata
tramite il browser Web del telefono, risiedono all’esterno del 4610SW.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono IP Avaya 4610SW.
• Set di funzioni di fascia alta
• Display grafico medio (80 x 132 pixel, 4 livelli di grigio)
• Interfaccia utente avanzata con supporto di 48 tasti di selezione rapida, 45 voci di registro
chiamate e un massimo di sei tasti ultimo numero selezionato sul display
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Modifica etichette di Avaya Call Processing
Modifica voci di selezione rapida
Modifica etichette tasti EU24
Opzioni schermo utente
Registro chiamate
Funzionalità browser WML
Vivavoce bidirezionale con soppressione dell’eco
Connessione di rete Ethernet 10/100Base-T con interfaccia RJ-45
Centrale Ethernet integrata per il collegamento opzionale di un PC
Supporta codificatori vocali audio G.711, G.729A e G.729B
Supporta H.323 V2
Assegnazione dell’indirizzo IP tramite DHCP o configurazione statica
Porta a infrarossi per il supporto della composizione IR ed altre applicazioni
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
259
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
•
•
•
•
•
•
Firmware scaricabile per aggiornamenti futuri
•
•
•
•
•
•
•
•
Spia di messaggio in attesa (a LED)
24 tasti presenza di chiamata o funzione con etichette scaricabili
Supporto da tavolo regolabile
Icone per l’uso in tutto il mondo
Compatibile con gli apparecchi acustici
Tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti con rilievo sul tasto numero 5 per operatori
videolesi
Comando del volume regolabile
Supporta le applicazioni CTI Avaya Softphone ed è predisposto per CTI per altre applicazioni
Supporta l’alimentazione su Ethernet
Supporta le funzioni di Qualità del servizio, incluse RTCP e RSVP
FCC e CISPR Classe B
Possibilità di visualizzare informazioni sulla qualità dell’audio di rete durante le chiamate
Supporto nativo che consente all’utente di effettuare l’amministrazione e la manutenzione del
telefono
• Quattro tasti programmabili situati sotto il display per potenziare l’interfaccia utente
• Disponibile con colore grigio scuro
Telefono IP Avaya 4612
Il telefono IP 4612 è un apparecchio con supporto Internet completo basato sugli standard IP e in grado di
fornire sofisticate caratteristiche e funzionalità di telefonia sia come microtelefono che vivavoce.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono IP Avaya 4612.
• 12 tasti presenza o funzione programmabili con spie a LED bicolore rosso e verde
• Otto tasti funzione fissi comprendenti: tasto interfonico, tasto mute, tasto di messa in attesa, tasto
di trasferimento, tasto conferenza, tasto ultimo numero selezionato e tasto di regolazione volume
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
260
Tasti programmabili situati sotto il display per l’interfaccia utente browser
Display LCD a 2 righe di 24 caratteri
Vivavoce bidirezionale con soppressione dell’eco
Connessione di rete Ethernet 10/100 Base-T con interfaccia RJ-45
Hub ripetitore Ethernet integrato per il collegamento opzionale di un PC
Codificatori vocali audio G.711, G.729A e G.729B
H.323 V2
Assegnazione dell’indirizzo IP tramite DHCP o configurazione statica
Porta a infrarossi per il supporto della composizione IR ed altre applicazioni
Supporta le applicazioni CTI Avaya Softphone ed è predisposto per CTI per altre applicazioni
Supporta l’alimentazione su Ethernet
Supporta le funzioni di Qualità del servizio, incluse RTCP e RSVP
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
•
•
•
•
Supporta l’adattatore hub commutato esterno 30A
•
•
•
•
•
•
•
Spia di messaggio in attesa (a LED)
Firmware scaricabile per aggiornamenti futuri
Compatibile con gli apparecchi acustici
Tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti con rilievo sul tasto numero 5 per operatori
videolesi
Jack per cuffia RJ-11 incorporato per il collegamento diretto della cuffia
Comando del volume regolabile per microtelefono, interfonico e suoneria
Otto opzioni di suoneria personalizzate
Microtelefono squadrato con cavo modulare da 9 piedi
Cavo di alimentazione modulare da 14 piedi
Disponibile nei colori nero o bianco
Componenti opzionali disponibili
•
•
•
•
•
•
•
Cavo modulare per microtelefono da 12 piedi
Cavo di alimentazione modulare da 25 piedi
Base supporto (inclinata di 15°)
Cuffie Avaya
Microtelefono con amplificatore
Microtelefono per ambienti rumorosi
Microtelefono con pulsante di attivazione
Telefono IP Avaya 4620
Il telefono IP Avaya 4620 fornisce funzionalità avanzate con un’interfaccia utente intuitiva e innovativa.
Il telefono Avaya 4620 è in grado di offrire funzionalità di telefonia, selezione rapida, registro chiamate e
navigazione Web. Il telefono Avaya 4620 può utilizzare un approccio residente o thin client. Con il
software residente o thick client installato, l’Avaya 4620 contiene il software completo per tutte le
applicazioni. Il server Avaya gestisce il controllo delle chiamate. Con il software thin client installato, il
controllo delle chiamate viene gestito comunque dal server Avaya. Un server per applicazioni separato,
unitamente a Communication Manager, gestisce la maggior parte del display.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono IP Avaya 4620.
• Set di funzioni di fascia alta
• Ampio display grafico (168 x 132 pixel, 4 livelli di grigio)
• Interfaccia utente avanzata con supporto di 108 tasti di selezione rapida, 90 voci di registro
chiamate e un massimo di sei tasti ultimo numero selezionato sul display
•
•
•
•
•
Modifica etichette di Avaya Call Processing
Modifica voci di selezione rapida
Modifica etichette tasti EU24
Opzioni schermo utente
Registro chiamate locale e applicazioni di produttività di selezione rapida
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
261
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Funzionalità browser WML
Vivavoce bidirezionale con soppressione dell’eco
Connessione di rete Ethernet 10/100Base-T con interfaccia RJ-45
Centrale Ethernet integrata per il collegamento opzionale di un PC
Supporta codificatori vocali audio G.711, G.729A e G.729B
H.323 V2
Assegnazione dell’indirizzo IP tramite DHCP o configurazione statica
Porta a infrarossi per il supporto della composizione IR ed altre applicazioni
Firmware scaricabile per aggiornamenti futuri
24 tasti presenza di chiamata o funzione con etichette scaricabili
Centrale Ethernet integrata
Supporto da tavolo regolabile
Jack per unità di espansione tasti funzione per il supporto di un’unità di espansione da 24 tasti
funzione opzionale (EU24)
• Icone per l’uso in tutto il mondo
• Compatibile con gli apparecchi acustici
• Tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti con rilievo sul tasto numero 5 per operatori
videolesi
•
•
•
•
•
•
•
•
Spia di messaggio in attesa (a LED)
Comando del volume regolabile
Supporta le applicazioni CTI Avaya Softphone ed è predisposto per CTI per altre applicazioni
Supporta l’alimentazione su Ethernet
Supporta le funzioni di Qualità del servizio, incluse RTCP e RSVP
FCC e CISPR Classe B
Possibilità di visualizzare informazioni sulla qualità dell’audio di rete durante le chiamate
Supporto nativo che consente all’utente di effettuare l’amministrazione e la manutenzione del
telefono IP 4620
• Quattro tasti programmabili situati sotto il display per potenziare l’interfaccia utente
• Disponibile con colore grigio scuro
Telefono IP Avaya 4620SW
Il telefono IP 4620SW presenta lo stesso set di funzioni del 4620, ma ha anche le seguenti caratteristiche.
• Supporto di caratteri multibyte
• Disponibile con colore bianco
262
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
Telefono IP Avaya 4624
Il telefono IP 4624 è un apparecchio con supporto Internet completo basato sugli standard IP e in grado di
fornire sofisticate caratteristiche e funzionalità di telefonia.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono IP Avaya 4624.
• 24 tasti programmabili di presenza o funzione con spie a LED bicolore rosso e verde
• Otto tasti funzione fissi comprendenti: tasto interfonico, tasto mute, tasto di messa in attesa, tasto
di trasferimento, tasto conferenza, tasto ultimo numero selezionato e tasto di regolazione volume
• Quattro tasti fissi di spostamento nel software comprendenti: tasto menu, tasto di uscita e tasti
precedente e successivo
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Quattro tasti programmabili situati sotto il display
•
•
•
•
•
•
•
Spia di messaggio in attesa (a LED)
Vivavoce bidirezionale con soppressione dell’eco
Connessione di rete Ethernet 10/100 Base-T con interfaccia RJ-45
Hub ripetitore Ethernet integrato per il collegamento opzionale di un PC
Codificatori vocali audio G.711, G.729A e G.729B
H.323 V2
Supporta le applicazioni CTI Avaya Softphone ed è predisposto per CTI per altre applicazioni
Supporta l’alimentazione su Ethernet
Supporta le funzioni di Qualità del servizio, incluse RTCP e RSVP
Supporta l’adattatore hub commutato esterno 30A
Assegnazione dell’indirizzo IP tramite DHCP o configurazione statica
Porta a infrarossi per il supporto della composizione IR ed altre applicazioni
Firmware scaricabile per aggiornamenti futuri
Compatibile con gli apparecchi acustici
Tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti con rilievo sul tasto numero 5 per operatori
videolesi
Jack per cuffia RJ-11 incorporato per il collegamento diretto della cuffia
Comando del volume regolabile per microtelefono, interfonico e suoneria
Otto opzioni di suoneria personalizzate
Microtelefono squadrato con cavo modulare da 9 piedi
Cavo di alimentazione modulare da 14 piedi
Disponibile nei colori nero o bianco
Componenti opzionali disponibili
•
•
•
•
•
Cavo modulare per microtelefono da 12 piedi
Cavo di alimentazione modulare da 25 piedi
Base supporto (inclinata di 15°)
Cuffie Avaya
Microtelefono con amplificatore
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
263
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
• Microtelefono per ambienti rumorosi
• Microtelefono con pulsante di attivazione
Telefono IP con schermo Avaya 4630
Il telefono IP con schermo Avaya 4630 è un apparecchio con supporto Internet completo basato sugli
standard IP, che fornisce una finestra di facile utilizzo per applicazioni abilitate IP, una suite completa di
funzioni software Communication Manager, servizio di elenchi in linea Lightweight Directory Access
Protocol (LDAP) e funzioni di posta vocale INTUITY™ AUDIX®. Sono fornite fino a sette applicazioni
di telefonia tramite un’interfaccia utente esclusiva, sviluppata tenendo conto della facilità d’uso e
dell’accesso con un numero minimo di tasti da premere.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono IP con schermo Avaya 4630.
• Display a sfioramento a colori 1/4 VGA con opzioni schermo utente
• Quattro tasti funzione fissi comprendenti: tasto interfonico, tasto mute, tasto di messa in attesa,
tasto di regolazione volume
•
•
•
•
•
•
•
Vivavoce bidirezionale con soppressione dell’eco
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Testo scorrevole delle quotazioni azionarie personalizzabile da parte dell’utente
120 tasti di selezione rapida totali organizzati in gruppi per facilitare l’accesso
100 voci totali di registro chiamate entranti e uscenti
Fino a otto tasti ultimo numero selezionato visualizzabili sul display
Connessione di rete Ethernet 10/100 Base-T con interfaccia RJ-45
Accesso alle informazioni degli elenchi telefonici aziendali su un server LDAP
Accesso alle funzionalità di messaggistica di posta vocale basate sul Web di Avaya Web
Messaging di UCC
Accesso alle informazioni basate sul Web, incluso il supporto per lo scaricamento di applet Java
Codificatori vocali audio G.711, G.729A e G.729B
H.323 V2
Assegnazione dell’indirizzo IP tramite DHCP o configurazione statica
Porta a infrarossi per il supporto della composizione IR ed altre applicazioni
Supporta le applicazioni CTI Avaya Softphone ed è predisposto per CTI per altre applicazioni
Supporta l’alimentazione su Ethernet
Supporta le funzioni di Qualità del servizio, incluse RTCP e RSVP
Supporta l’adattatore hub commutato esterno 30A
Possibilità di visualizzare informazioni sulla qualità dell’audio di rete durante le chiamate
Firmware scaricabile per aggiornamenti futuri
Compatibile con gli apparecchi acustici
Tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti con rilievo sul tasto numero 5 per operatori
videolesi
• Spia di messaggio in attesa (a LED)
• Jack per cuffia RJ-11 incorporato per il collegamento diretto della cuffia
• Comando del volume regolabile per microtelefono, interfonico e suoneria
264
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
• Microtelefono squadrato con cavo modulare da 9 piedi
• Cavo di alimentazione modulare da 14 piedi
• Disponibile nei colori nero o bianco
Componenti opzionali disponibili
•
•
•
•
•
•
•
Cavo modulare per microtelefono da 12 piedi
Cavo di alimentazione modulare da 25 piedi
Base supporto
Cuffie Avaya
Microtelefono con amplificatore
Microtelefono per ambienti rumorosi
Microtelefono con pulsante di attivazione
Telefono IP Avaya 4630SW
Il telefono IP 4630SW presenta le stesse funzionalità del 4630 ma offre inoltre una centrale Ethernet
incorporata e la conformità ai requisiti FCC e CISPR di Classe B.
Telefoni digitali Avaya
Telefono digitale Avaya 2402
L’Avaya 2402 è un telefono digitale a due fili di fascia bassa e dal costo contenuto. Il 2402 può essere
specificato in pseudonimo come un telefono 6402.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono Avaya 2402.
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Display LCD a 2 righe di 24 caratteri
Due tasti presenza di chiamata
Microtelefono e tastiera a 12 tasti
Possibilità di montaggio a parete
Visualizzazione del numero interno scaricato
Indicatore di messaggio in attesa ben visibile
Tasto messaggio per l’accesso rapido alla posta vocale
Tasti conferenza, trasferimento, abbandono, messa in attesa e ultimo numero selezionato
Interfonico unidirezionale incorporato con funzione di ascolto di gruppo
Tasti interfonico, funzione e mute, ognuno dotato di indicatori a LED
Un tasto funzione consente di accedere mediante la tastiera a 12 funzioni Communication
Manager che non richiedono indicatori
• Tasti di aumento e diminuzione del volume per microtelefono, interfonico e suoneria
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
265
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
• ID parte e numero di serie memorizzati elettronicamente per l’utilizzo con Attribuzione dinamica
dei numeri di telefono
• Cavo telefonico da 9 piedi e cavo di alimentazione modulare grigio da 14 piedi
• Supporto di corredo
Telefono digitale Avaya 2420
L’Avaya 2420 è un telefono digitale a due fili. È dotato di un display a cristalli liquidi (LCD)
monocromatico con 29 caratteri di larghezza e 7 righe di altezza. I caratteri del display sono definiti da
una matrice di punti di 5 colonne per 8 righe utilizzata per supportare caratteri europei o Katakana da
5 x 7 punti.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono Avaya 2420.
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Display LCD a 7 righe di 29 caratteri
Microtelefono e tastiera a 12 tasti
Angolo di visualizzazione regolabile
Possibilità di montaggio a parete
Otto tasti generici per accedere a un massimo di 24 presenze di chiamata di sistema o funzioni
Presenze di chiamata o etichette di tasti funzione scaricabili
Quattro tasti funzione programmabili locali
Tasti uscita, precedente e successivo per lo spostamento sul display
Indicatore di messaggio in attesa ben visibile
Tasto messaggio per l’accesso rapido alla posta vocale
Tasti conferenza, trasferimento, abbandono, messa in attesa e ultimo numero selezionato
Jack per cuffia separato dal jack del microtelefono
Vivavoce incorporato con funzione di ascolto di gruppo
Tasti interfonico, cuffia, mute, ognuno dotato di indicatori a LED
Tasti di aumento e diminuzione del volume per microtelefono, cuffia, vivavoce e suoneria
100 voci di registro chiamate (totale chiamate entranti con risposta, chiamate entranti senza
risposta e chiamate uscenti)
• Firmware scaricabile per aggiornamenti futuri
• Controllo del guadagno automatico su tutte le interfacce audio
• ID parte e numero di serie memorizzati elettronicamente per l’utilizzo con Attribuzione dinamica
dei numeri di telefono
• Unità di espansione da 24 tasti funzione opzionale
• Modulo applicazione interfaccia analogica opzionale
• Supporto nativo che consente all’utente di effettuare l’amministrazione e la manutenzione del
2420 utilizzando il modulo di espansione delle funzioni associato
266
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
Telefoni digitali Avaya 6402 e 6402D
Gli Avaya 6402 e 6402D sono telefoni digitali a linea singola. A differenza del telefono Avaya 6402,
l’Avaya 6402D è dotato di un display a 2 righe di 24 caratteri.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono Avaya 6402.
• Interfonico per ascolto di gruppo incorporato
• Sei tasti funzione fissi comprendenti: tasto interfonico, tasto funzione, tasto di messa in attesa,
tasto ultimo numero selezionato, tasto di trasferimento e tasto conferenza
• Il tasto funzione consente di accedere mediante la tastiera a 12 funzioni Communication Manager
che non richiedono indicatori o messaggi sul display
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Comando del volume regolabile per microtelefono, interfonico e suoneria
Connettività a due fili tramite una scheda di linea digitale
Prova automatica interna per i LED
Otto sequenze di suoneria selezionabili
Utilizzabile con o senza supporto
Possibilità di montaggio su tavolo o a parete
Cavo per microtelefono da 2,7 m e cavo di alimentazione modulare da 2,1 m coordinati
Disponibile nei colori grigio scuro e bianco
Nessuna interfaccia jack per apparecchi ausiliari come vivavoce o moduli cuffia
Le cuffie devono essere collegate tramite il microtelefono
Telefono digitale Avaya 6408D+
Il 6408D+ è un telefono digitale con otto tasti.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono 6408D+.
• Display LCD a 2 righe di 24 caratteri con visualizzazione della data e dell’ora quando il telefono
è inattivo
• Display inclinabile con tre angoli di visualizzazione
• Otto tasti presenza di chiamata e funzione con spie a LED bicolore (tasti bicolore)
• Vivavoce bidirezionale incorporato con possibilità di utilizzo come interfonico unidirezionale per
ascolto di gruppo
• Sei tasti funzione fissi comprendenti: tasto interfonico, tasto mute, tasto di messa in attesa, tasto
ultimo numero selezionato, tasto di trasferimento e tasto conferenza
NOTA:
L’abbandono di chiamata deve essere amministrato su un tasto programmabile.
• Possibilità di amministrazione di dodici funzioni di sistema su tasti programmabili associati al
display
• Quattro tasti di accesso alle funzioni dei tasti programmabili come: tasto menu, tasto di uscita,
tasto precedente e tasto successivo
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
267
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
• Se viene amministrata la funzione cuffia, non è più necessario sganciare il microtelefono per
rispondere alle chiamate
•
•
•
•
Comando del volume regolabile per microtelefono, interfonico e suoneria
•
•
•
•
•
•
•
Prova automatica interna per determinare l’accensione dei LED
Spia di messaggio in attesa (a LED)
Connettività a due fili solo tramite schede di linea digitale a due fili
Accetta lo scaricamento da Communication Manager di parametri di trasmissione fonia e
multifrequenza in base ai requisiti di ogni Paese
Otto sequenze di suoneria selezionabili
Alimentato dalla linea
Utilizzabile con o senza supporto
Possibilità di montaggio su tavolo o a parete
Cavo per microtelefono da 2,7 m e cavo di alimentazione modulare da 2,1 m coordinati
Disponibile nei colori grigio scuro e bianco
Telefono digitale Avaya 6416D+M
Il telefono Avaya 6416D+M è un telefono digitale multipresenza con 16 tasti presenza di chiamata o
funzione.
L’Avaya 6416D+M viene fornito con una spina modulare che consente di installare un modulo di
doppino 100A al supporto da tavolo sul telefono per una maggiore funzionalità dell’apparecchio.
Il modulo di doppino 100A consente di collegare dispositivi ausiliari come segreterie telefoniche, fax,
modem, vivavoce analogici e apparecchi TDD per operatori audiolesi.
È possibile collegare a qualunque telefono Avaya 6416D+M un modulo di espansione XM24 per
accrescere il numero di tasti utilizzabili. Tuttavia, quando è collegato il modulo di espansione, è
necessario collegare al telefono un alimentatore aggiuntivo. Si consiglia l’uso di un alimentatore locale
1151B1 o 1151B2 con batteria di mantenimento.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono Avaya 6416D+M.
• 24 tasti presenza di chiamata o funzione con spie LED bicolore
• Dieci tasti funzione fissi comprendenti: tasto interfonico, tasto mute, tasto conferenza, tasto di
trasferimento, tasto di messa in attesa, tasto ultimo numero selezionato, tasto menu, tasto di
uscita, tasto precedente e tasto successivo
• 12 funzioni assegnabili a tasti programmabili associati al display
• Vivavoce bidirezionale programmabile incorporato definibile da parte dell’utente per ciascuna
chiamata individuale per ascolto di gruppo
•
•
•
•
•
•
268
Jack per il collegamento diretto della cuffia
Comando del volume regolabile per microtelefono, interfonico e suoneria
Tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti con rilievo per operatori videolesi
Spia di messaggio in attesa (a LED)
Otto opzioni di suoneria personalizzate
Microtelefono squadrato con cavo modulare da 9 piedi
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
•
•
•
•
•
•
•
Cavo di alimentazione modulare da 14 piedi
Cassetto estraibile con scheda di riferimento delle funzioni
Possibilità di montaggio a parete o su tavolo
Portabilità internazionale
Parametri di trasmissione scaricabili
Disponibile nei colori grigio o bianco
Soddisfa i requisiti di Classe B per l’utilizzo in aree residenziali
Componenti opzionali disponibili
•
•
•
•
•
•
•
Cavo modulare per microtelefono da 12 piedi
Cavo di alimentazione modulare da 25 piedi
Cavo di interfaccia per cuffia HIC-1
Unità base modulare per cuffia M12LUCM
Cuffie Avaya
Microtelefono con amplificatore
Microtelefono per ambienti rumorosi
Le dimensioni approssimative del 6416D+M sono le seguenti.
• Larghezza = 26,35 cm
• Profondità (dalla parte anteriore a quella posteriore) = 21,59 cm
• Altezza (con supporto da tavolo e microtelefono in posizione) = 12,07 cm
Telefono digitale Avaya 6424D+M
Il telefono Avaya 6424D+M è un telefono digitale multipresenza con 24 tasti presenza di chiamata e
funzione.
L’Avaya 6424D+M viene fornito con una spina modulare che consente di installare un modulo di
doppino 100A al supporto da tavolo sul telefono per una maggiore funzionalità dell’apparecchio. Tramite
il modulo di doppino 100A è possibile collegare dispositivi ausiliari come segreterie telefoniche, fax,
modem, vivavoce analogici e apparecchi TDD per operatori audiolesi.
È possibile collegare a qualunque telefono Avaya 6424D+M un modulo di espansione XM24 per
accrescere il numero di tasti utilizzabili. Tuttavia, quando è collegato il modulo di espansione, è
necessario collegare al telefono un alimentatore aggiuntivo. Si consiglia l’uso di un alimentatore locale
1151B1 o 1151B2 con batteria di mantenimento.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono 6424D+M.
• Display LCD a 2 righe di 24 caratteri con visualizzazione della data e dell’ora quando il telefono
è inattivo
• Display inclinabile con tre angoli di visualizzazione
• 24 tasti presenza di chiamata e funzione con LED bicolore
• Vivavoce bidirezionale incorporato con possibilità di utilizzo come interfonico unidirezionale per
ascolto di gruppo
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
269
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
• Sei tasti funzione fissi comprendenti: tasto interfonico, tasto mute, tasto di messa in attesa, tasto
ultimo numero selezionato, tasto di trasferimento e tasti conferenza
• Possibilità di amministrazione di dodici funzioni di sistema su tasti programmabili associati al
display
• Quattro tasti di accesso alle funzioni dei tasti programmabili come menu, uscita, precedente e
successivo
• Un solo tasto successivo utilizzato con i tasti programmabili e la funzione rubrica
• Connettore a nastro sotto il telefono per il collegamento di moduli opzionali applicabili al
supporto
• Jack per cuffia sotto il telefono, accanto al jack del microtelefono, per il collegamento diretto
della cuffia
— Se viene amministrata la funzione cuffia, non è necessario sganciare il microtelefono per
rispondere alle chiamate quando si utilizza la cuffia.
— Quando si utilizza la cuffia tramite il tasto funzione cuffia, il microtelefono diventa di solo
ascolto per il monitoraggio fino a quando non si spegne il tasto cuffia.
• Nessuna interfaccia jack per vivavoce ausiliari S201/S203 esterni o cuffie ausiliarie
• Se l’amministratore del sistema ha concesso l’autorizzazione all’utente, questo può aggiungere,
rimuovere o apportare modifiche a determinate funzioni sui propri tasti presenza di chiamata e
funzione
• Comando del volume regolabile per microtelefono, interfonico e suoneria
• Spia di messaggio in attesa
• Supporta il modulo di espansione opzionale XM24 che consente di aggiungere 24 tasti presenza
di chiamata e funzione con LED bicolore
•
•
•
•
Connettività a due fili solo tramite schede di linea digitale a due fili
Prova automatica interna
Otto sequenze di suoneria selezionabili
Utilizzabile con o senza supporto quando il modulo di interfaccia analogica 100A non è installato
nel supporto
• Possibilità di montaggio su tavolo o a parete. Se è collegato il modulo di interfaccia analogica
100A, il telefono non può essere montato a parete
• Disponibile nei colori grigio scuro e bianco
• Soddisfa i requisiti di Classe B per l’utilizzo in aree residenziali
Il telefono Avaya 6424D+M viene alimentato dal sistema a cui è collegato. È necessario un terminale
ausiliario o l’alimentazione da un armadio solo se si collega un modulo di espansione XM24 o il modulo
di interfaccia analogica 100A. Se entrambi i moduli sono collegati al 6424D+M, è necessario solo un
alimentatore. Il 6424D+M continua a funzionare se si interrompe l’alimentazione ausiliaria, ma i moduli
non funzioneranno.
270
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
Telefono digitale Avaya Callmaster IV (603F)
L’Avaya Callmaster IV è progettato per supportare applicazioni comprendenti la funzione di distribuzione
automatica delle chiamate (ACD). Il design ergonomico dell’Avaya Callmaster IV consente agli agenti di
gestire un numero elevato di chiamate con maggiore rapidità ed efficienza. La visualizzazione VuStats di
statistiche degli agenti e del call center sull’Avaya Callmaster IV fornisce agli agenti informazioni in
tempo reale.
L’Avaya Callmaster IV può operare sia in un ambiente a 4 fili che a 2 fili ed è in grado di rilevare
automaticamente la connessione ad un circuito a 2 o a 4 fili. Ciò consente una facile transizione
dall’ambiente a 2 o a 4 fili, oltre a ridurre le spese di cablaggio e le modifiche all’installazione.
L’Avaya Callmaster IV comprende di serie un modulo di interfaccia registratore (RIM) incorporato in
grado di supportare collegamenti a 2 e a 4 fili ad apparecchiature di registrazione per gli agenti.
L’Avaya Callmaster IV soddisfa i requisiti FCC e CISPR di Classe B, consentendo l’utilizzo del telefono
in ambienti home office con DEFINITY® Extender.
Di seguito sono riportate le caratteristiche dell’Avaya Callmaster IV.
• Sei tasti presenza di chiamata o funzione flessibili amministrabili di forma arrotondata in gomma
• 15 tasti funzione flessibili di forma arrotondata in gomma
• Otto tasti funzione fissi: tasto conferenza, tasto di trasferimento, tasto di abbandono, tasto di
messa in attesa, tasto mute, tasto volume, tasto interruzione chiamata e tasto di login
• Display LCD alfanumerico a 80 caratteri
• Tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti con rilievo sul tasto numero 5 per operatori
videolesi
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Spia di messaggio in attesa (a LED)
Modulo di interfaccia registratore
Jack ausiliario per vivavoce
Due jack per cuffia
Otto opzioni di suoneria personalizzate
Comando del volume ricevitore e suoneria
Supporto da tavolo
Portabilità internazionale
Microtelefono con amplificatore
Telefono digitale Avaya Callmaster V (607A)
L’Avaya Callmaster V è stato progettato specificamente per supportare applicazioni comprendenti la
funzione ACD. Il design ergonomico dell’Avaya Callmaster V consente agli agenti di gestire un numero
elevato di chiamate con maggiore rapidità ed efficienza. La visualizzazione VuStats di statistiche degli
agenti e del call center sull’Avaya Callmaster V fornisce agli agenti informazioni in tempo reale.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
271
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
L’Avaya Callmaster V presenta caratteristiche e aspetto simili ai telefoni della serie 6400. Dispone di due
importanti funzioni aggiuntive che accrescono il valore di questo telefono in ambienti di call center.
• Due jack per cuffia incorporati
• Modulo di interfaccia registratore (RIM) incorporato con tono di segnalazione. Il RIM
supporta la registrazione della voce dell’agente e del chiamante su un registratore a nastro
analogico ad attivazione vocale. Un tono di segnalazione con lieve segnale acustico viene ripetuto
ogni 13,5 secondi per segnalare all’agente e al chiamante che la chiamata è in corso di
registrazione. Il tono di segnalazione può essere disattivato dall’utente.
L’Avaya Callmaster V soddisfa i requisiti FCC e CISPR di Classe B, consentendo l’utilizzo del telefono
in ambienti home office con un DEFINITY Extender.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono Callmaster V.
• 16 tasti presenza di chiamata o funzione con spie LED bicolore
• Display a cristalli liquidi regolabile a 48 caratteri
• 10 tasti funzione fissi come: tasto interfonico, tasto mute, tasto conferenza, tasto di trasferimento,
tasto di messa in attesa, tasto ultimo numero selezionato, tasto menu, tasto di uscita, tasto
precedente e tasto successivo
• 12 funzioni assegnabili a tasti programmabili associati al display
• Interfonico unidirezionale di solo ascolto per ascolto di gruppo, composizione del numero con
microtelefono in posizione o ascolto a mani libere
• Comando del volume regolabile per microtelefono, interfonico e suoneria
• Opera in un ambiente a 2 fili
Telefono digitale Avaya Callmaster VI (606A)
Il Callmaster VI è un piccolo telefono vocale digitale utilizzato con il software applicativo in esecuzione
su un PC. Alimentato dal centralino privato, il Callmaster VI si collega al PC tramite un’interfaccia per
porta seriale standard EIA o TIA-574.
Di seguito sono riportate le caratteristiche dell’Avaya Callmaster VI.
•
•
•
•
Due jack di ingresso cuffia, utilizzabili entrambi contemporaneamente
Cuffia opzionale con cavo personalizzato
Indicatore di messaggio in attesa
Cinque tasti predefiniti:
•
•
•
•
Attivazione/disattivazione cuffia
Mute
Due presenze di chiamata
Interruzione chiamata
• Tre tasti funzione amministrabili
• Funzione di registrazione annuncio vocale:
• Fino a sei annunci di 9,6 secondi di durata
• Possibilità di riprodurre gli annunci automaticamente per le chiamate entranti
• FCC e CISPR Classe B
272
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
Consolle per operatore Avaya
Consolle per operatore Avaya 302D
La consolle per operatore Avaya 302D è un’unità a 2 fili con modulo di espansione opzionale 26C.
L’Avaya 302D non può essere utilizzata in un ambiente a 4 fili.
Di seguito sono riportate le caratteristiche della consolle per operatore Avaya 302D.
•
•
•
•
Disponibile in tre colori: grigio scuro, nero e bianco
È necessaria l’alimentazione proveniente dal desktop o dall’armadio del telefono
Tutte le consolle per operatore 302D possono essere montate solo su tavolo
Supporta la consolle selettori opzionale 26C
— Ciascun tasto consente agli operatori di accedere alle cifre delle migliaia e delle centinaia
per ogni cento numeri interni
— Visualizzazione stato occupato o inattivo per ciascun tasto
• Display a una riga di 40 caratteri con supporto di set di caratteri Katakana, latino ed Eurofont.
Etichette disponibili nelle lingue giapponese, inglese, francese, olandese, spagnolo (America
Latina), italiano, tedesco, francese (Canada), portoghese (Brasile). Ogni consolle 302D include
due etichette.
• Il collegamento del microtelefono/cuffia è spostato sulla parte frontale ed è costituito da una
singola spina modulare. Per la cuffia è disponibile un H1C o M12L opzionale.
• La sorveglianza del servizio deve essere effettuata mediante Communication Manager tramite la
funzione Sorveglianza del servizio. È possibile utilizzare un connettore a Y opzionale per corsi di
formazione in combinazione con il collegamento di una cuffia per il supporto desktop di un
supervisore in solo ascolto.
Avaya Softconsole
Avaya Softconsole è una soluzione che propone una consolle operatore software. La Softconsole Avaya è
disponibile per standard IP del settore e protocollo di comunicazione digitale (DCP) Avaya.
La connettività IP è disponibile sia nella configurazione Voice over IP (Road Warrior) che con doppia
connessione (Telecommuter) per avere una qualità audio telefonica.
Di seguito sono riportate le caratteristiche della Softconsole Avaya.
• I campi lampade (BLF), la rubrica e le finestre di visualizzazione possono essere tutti presenti
contemporaneamente.
• Disposizione sullo schermo flessibile per l’operatore salvata ad ogni sessione.
• La finestra dell’applicazione viene ridimensionata in modo intelligente da una dimensione utile
minima a tutto schermo. Le informazioni utili vengono aggiunte al display man mano che
l’operatore ingrandisce la finestra.
• Stato della linea, come microtelefono agganciato o sganciato, visualizzato su richiesta per la voce
selezionata nella finestra della rubrica.
• Visualizzazione stato coda.
• Tasti funzione disponibili come pulsanti in più barre degli strumenti, ognuno con descrizioni
comandi visualizzate per esteso in finestre pop-up.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
273
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
• Applicazione a 32 bit.
• Massimo di 100 rubriche.
• Possibilità di inviare messaggi di posta elettronica agli utenti facendo clic su un pulsante della
barra degli strumenti o tramite comando da tastiera.
• Procedure guidate passo-passo sia per l’installazione che per l’amministrazione iniziale con
istruzioni e avvisi visualizzati ad ogni passaggio.
• Concepito per ridurre il volume delle chiamate di servizio per assistenza all’installazione.
MasterDirectory Data Manager
MasterDirectory Data Manager fa parte di Avaya Softconsole. Consiste in un’applicazione di database
sviluppata specificamente per la gestione dei dati di elenco in linea. Funge da strumento di gestione delle
informazioni, in grado di importare e consolidare le informazioni degli elenchi in linea da sistemi di fonia
e dati e di esportarle in applicazioni in grado di gestire elenchi in linea. MasterDirectory può importare/
esportare e trasferire i dati tramite protocolli conformi agli standard, fra cui i seguenti.
•
•
•
•
•
ODBC – Open Data Base Connectivity
LDAP – Lightweight Directory Access Protocol
FTP – File Transfer Protocol
SMTP – Simple Mail Transfer Protocol
CSV – file di testo delimitati da virgole
Utilizzando questi protocolli, MasterDirectory è in grado di effettuare quanto segue.
• Estrarre dati da fonti multiple
• Applicare filtri e logica aziendale per consolidare i dati
• Caricare servizi di elenco in linea e database per l’uso da parte delle applicazioni
Ad esempio, MasterDirectory è in grado di raccogliere le informazioni da più server multimediali Avaya,
consolidare i dati con database di risorse umane e inviare i dati elaborati ad un servizio di elenco in linea
LDAP utilizzato da applicazioni per operatori di telefonia, pagine bianche e gialle su Internet ed altre
applicazioni.
Telefoni analogici Avaya
Terminali analogici Avaya 2500 e 2554
Le serie di telefoni Avaya 2500 e 2554 comprendono vari telefoni analogici fondamentalmente identici,
dotati di piccoli attributi diversi. Questi modelli comprendono i seguenti.
•
•
•
•
•
•
274
Telefono modello da tavolo 2500 MMGN
Telefono modello da tavolo 2500 MMGL
Telefono modello da tavolo 2500 YMGL
Telefono modello da tavolo 2500 YMGP
Telefono modello da tavolo 2500 MMGM
Telefono modello da parete 2554 MMGN
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
• Telefono modello da parete 2554 MMGM
• Telefono modello da parete 2554 YMGP
• Telefono modello da parete 2554 YMGM
Tutti i telefoni Avaya 2500 e 2554 sono telefoni analogici monopresenza con selezione in multifrequenza
convenzionale. I telefoni 2500 MMGL, 2500 MMGM e 2554 MMGM NON dispongono di tasti
funzione. I telefoni 2500 YMGL, 2500 YMGM, 2554 YMGP e 2554 YMGM sono dotati di un tasto
flash, una spia di messaggio in attesa, un tasto ultimo numero selezionato, un tasto di messa in attesa e un
tasto mute. Tutti e sei i modelli di telefono consentono di accedere alle funzioni utilizzando i tasti * o #
sulla tastiera di selezione e gli appositi codici di accesso alle funzioni.
Di seguito sono riportate le caratteristiche fisiche dei telefoni Avaya 2500 e Avaya 2554.
• I telefoni 2500 MMGN e 2554 MMGN sono privi della funzione di disconnessione positiva
(Positive Disconnect) e di un tasto FLASH. Nei modelli 2500 YMGP e 2554 YMGP la funzione
di disconnessione positiva è invece abilitata permanentemente. Quando l’utente preme il tasto
FLASH, viene consentito l’accesso alle funzioni della centrale. Quando si preme il pulsante di
commutazione, la chiamata viene automaticamente disconnessa e viene fornito un segnale di
libero per effettuare una nuova chiamata. I modelli precedenti sono dotati di interruttore di
disconnessione positiva (Positive Disconnect) sul fondo del telefono con due posizioni: ON e
OFF.
— La posizione ON riaggancia il telefono per circa due secondi, anche se il pulsante di
commutazione viene premuto per un tempo inferiore. Ciò impedisce un invio involontario
di segnali flash dal pulsante di commutazione. Per attivare il segnale dal pulsante di
commutazione in questa modalità, premere il tasto FLASH.
— Nella posizione OFF, il pulsante di commutazione funzionerà normalmente.
• Microtelefono squadrato.
• Tutti i telefoni della serie 2500 sono dotati di una tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti.
• Tutti i telefoni della serie 2500 contengono due jack. Il jack per il cavo del microtelefono è situato
sul lato sinistro del telefono, mentre quello del cavo di alimentazione è situato sulla parte
posteriore destra dell’apparecchio.
• Tutti i telefoni della serie 2554 sono dotati di un jack e di un cavo di montaggio. Il jack per il cavo
del microtelefono è situato sul fondo del telefono, mentre il cavo di alimentazione è situato sul
retro del telefono per l’inserimento in una presa elettrica a parete.
• Tutti e quattro i telefoni della serie 2500 vengono forniti con due cavi: un cavo a spirale modulare
per microtelefono da 1,83 m e un cavo di alimentazione modulare da 2,14 m. Sono disponibili
cavi opzionali di lunghezza superiore: un cavo per microtelefono da 3,66 m e cavi di alimentazione da 4,27 m e 7,63 m. I telefoni della serie 2554 vengono forniti con due cavi: un cavo a
spirale modulare per microtelefono da 1,83 m e un cavo di montaggio modulare da 10,2 cm collegato permanentemente. È disponibile un cavo opzionale per microtelefono di lunghezza superiore
da 3,66 m.
• Tutti i telefoni della serie 2500 dispongono di una suoneria elettronica. Sul fondo del telefono
2500 e sul lato del telefono 2554 è presente un comando del volume suoneria a tre posizioni.
• I telefoni 2500 MMGL, 2500 MMGM, 2500 YMGP e 2500 YMGM possono essere montati solo
su tavolo e non a parete. I telefoni 2554 MMGL, 2554 MMGM e 2554 YMGP possono essere
montati a parete e non su tavolo.
• Tutti i telefoni della serie 2500 sono disponibili nei colori nero o beige chiaro.
• Tutti i telefoni della serie Avaya 2500 e 2554 sono alimentati da conduttori a doppino. I telefoni
non richiedono alcun alimentatore esterno.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
275
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
• Tutti i telefoni della serie Avaya 2500 e 2554 possono essere utilizzati come terminali di
emergenza in caso di condizioni di trasferimento per caduta di corrente. Gli apparecchi 2554
possono essere utilizzati SOLO come unità di caduta di corrente in un ambiente con avviamento a
doppino; gli apparecchi 2500 possono essere utilizzati come unità di caduta di corrente in un
ambiente con avviamento a doppino o avviamento messa a terra. L’utilizzo in un ambiente con
avviamento messa a terra richiede il tasto avviamento messa a terra modulare opzionale.
• I telefoni 2500 e 2554 sono omologati FCC.
Telefono analogico Avaya 6211
Il telefono Avaya 6211 è un telefono analogico a linea singola.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono Avaya 6211.
•
•
•
•
•
•
•
•
Cavo di alimentazione modulare da 2,14 m
•
•
•
•
•
•
Funzione di disconnessione positiva (Positive Disconnect) tramite pulsante di commutazione
Regolazione del volume del telefono
Comando del volume della suoneria
Spia di messaggio in attesa
Tasto Flash
Tasto di messa in attesa apparecchio con indicatore a LED
Tasto ultimo numero selezionato
Tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti con rilievo sul tasto numero 5 per operatori
videolesi
Possibilità di montaggio su tavolo o a parete
Presa dati RJ-11
Approvazione FCC per trasferimenti per caduta di corrente di emergenza
Alimentato dalla linea
Disponibile nei colori grigio o bianco
Componenti opzionali disponibili
•
•
•
•
Cavo per microtelefono da 3,66 m
Cavo di alimentazione da 4,27 m
Cavo di alimentazione da 7,63 m
Cuffie Avaya
Telefono analogico Avaya 6219
Il telefono Avaya 6219 è un telefono analogico a linea singola.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del telefono Avaya 6219.
• Cavo di alimentazione modulare da 2,14 m
• Regolazione del volume del telefono
• Comando del volume della suoneria
276
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
•
•
•
•
•
Spia di messaggio in attesa
•
•
•
•
•
•
•
•
Funzione di disconnessione positiva (Positive Disconnect) tramite pulsante di commutazione
Tasto Flash
Tasto di messa in attesa apparecchio con indicatore a LED
Tasto ultimo numero selezionato
Tastiera di selezione in multifrequenza a 12 tasti con rilievo sul tasto numero 5 per operatori
videolesi
Disponibile con montaggio su tavolo o a parete
Presa dati RJ-11
Approvazione FCC per trasferimenti per caduta di corrente di emergenza
Alimentato dalla linea
Disponibile nei colori grigio o bianco
Dieci tasti di selezione indice
Suoneria personalizzata
Componenti opzionali disponibili
• Cavo per microtelefono da 2 piedi
• Cavi di alimentazione modulari da 4,27 m e 7,63 m
• Cuffie Avaya
Telefono Avaya 2520B per atmosfera esplosiva
I telefoni per atmosfera esplosiva sono approvati da Underwriters Laboratories, Inc. (UL) per le seguenti
classificazioni e condizioni di atmosfera esplosiva.
• Gas o vapori esplosivi di Classe I, gruppo B, C e D
• Polveri combustibili di Classe II, gruppo E, F e G
Non devono essere installati in luoghi in cui può svilupparsi gas di acetilene nell’atmosfera.
Di seguito sono riportate le caratteristiche dei telefoni 2520B per atmosfera esplosiva.
• Fornito con un cavo per microtelefono da 4 piedi
• Cavo da 9 piedi ordinabile come opzione
• Tastiera di selezione in multifrequenza standard a 12 tasti con rilievo sul tasto numero 5 per
operatori videolesi
• Nessun comando del volume del telefono, in conformità con le norme FCC
• Progettato per montaggio a parete
• Disponibile solo in nero
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
277
Telefoni e vivavoce
Telefoni Avaya
Telefoni senza fili Avaya
Avaya TransTalk 9040
L’Avaya TransTalk 9040 è un piccolo telefono senza fili dotato di una gamma di funzioni complete e di
un display alfanumerico per fornire agli utenti il controllo completo delle comunicazioni senza fili.
Di seguito sono riportate le caratteristiche del TransTalk 9040.
• Un display alfanumerico a una riga di 16 caratteri visualizza informazioni interne sul chiamante e
il numero esterno chiamato.
— Il display retroilluminato comprende tre righe per terminazioni di linea o
intercomunicante e accesso alle funzioni tramite un solo tasto.
— Sul display sono visibili icone che indicano ad esempio fuori raggio d’azione, batteria
scarica e messaggio in attesa.
•
•
•
•
•
•
Peso: solo 8 once.
Dimensioni: 6 x 2 x 1 pollici
Massimo di 12 presenze di tasti virtuali per linee, intercomunicanti e funzioni.
Tasto ultimo numero selezionato: ripetizione continua della composizione per numeri occupati.
Antenna sostituibile: i clienti possono sostituire l’antenna in caso di rottura.
Opzione microtelefono: funziona con microtelefoni per mobilità Supra (posizionati sulla testa) o
Radium (posizionati sull’orecchio). Può essere utilizzato con cuffia senza fili per MDW 9000 e
MDW 9010 tramite un adattatore. Il nuovo jack da 2,5 mm facilita molto il collegamento di una
cuffia al 9040. Display retroilluminato: per un utilizzo più agevole in aree scarsamente illuminate
come magazzini e fabbriche.
• Segnalazione vibrante: per le occasioni in cui gli squilli del telefono sarebbero fastidiosi (di serie
su tutti i telefoni tascabili).
• Registrazione in loco: se un telefono necessita di sostituzione, è necessario restituire solo il
microtelefono (ossia, il modulo radio non deve essere rispedito insieme al microtelefono). Alla
ricezione di un nuovo microtelefono, l’utente o il tecnico dovrà semplicemente registrarlo con il
Dual Radio Module (DRM) appropriato.
Di seguito sono riportate le caratteristiche di carica delle batterie.
• Il tempo di caricamento completo delle batterie è di 1,5 ore
• Le batterie vengono scaricate e ricaricate, eliminando così l’effetto memoria che riduce la durata
della batteria (la batteria di riserva viene automaticamente ricondizionata; la batteria del
microtelefono viene ricondizionata nel supporto, se selezionato manualmente)
• 3,5 ore di autonomia di conversazione e oltre 22 ore di autonomia in standby
• Gli utenti possono continuare a filtrare le chiamate in quanto la posizione verticale mantiene il
display chiaramente visibile
• Una batteria a lunga durata opzionale fornisce fino a otto ore di autonomia di conversazione e
72 ore di autonomia in standby
278
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Alimentazione per telefoni IP Avaya
Alimentazione per telefoni IP Avaya
Alimentazione per telefoni IP Avaya 4602 e
Avaya 4620
Il telefono IP Avaya 4602 o Avaya 4620 è alimentato mediante il jack RJ45 situato sul telefono.
L’alimentazione del telefono mediante il jack RJ45 può avvenire in due modi.
• Alimentazione centralizzata fornita da una centrale Avaya P333T-PWR o un’unità di
distribuzione di alimentazione intermedia 1152A1. Se viene impiegata la centrale Avaya
P333T-PWR è necessario l’adattatore per telefoni IP Gen-1.
• Alimentazione locale mediante l’alimentatore 1151B1 o 1151B2.
Alimentazione per telefoni IP Avaya 4606, 4612
e 4624
Vi sono due generazioni di telefoni IP Avaya 4606, 4612 e 4624. L’alimentazione dei tre modelli dipende
dalla generazione del telefono. I telefoni IP di prima generazione (Gen-1) supportano l’alimentazione sui
pin 7 e 8 o mediante il connettore cilindrico sotto il telefono. I telefoni IP di seconda generazione (Gen-2)
sono conformi alle specifiche IEEE Draft 802.3af attuali e possono essere alimentati sulle coppie dati o
sulle coppie di riserva. A differenza dei telefoni Gen-1, i telefoni Gen-2 possono essere alimentati su
Ethernet.
La generazione di un telefono IP Avaya può essere individuata in due modi.
• Identificazione mediante etichetta: l’etichetta del prodotto sotto il telefono IP contiene un numero
di modello o un codice apparecchiatura di 12 caratteri (solo negli Stati Uniti) o 16 caratteri
(internazionale). Il numero di modello indica la generazione mediante l’identificatore 01A
(Gen-1) o 02A (Gen-2) riportato insieme al numero del telefono.
• Identificazione mediante display: il numero di modello di un telefono IP può essere richiamato sul
display una volta che il telefono è stato acceso.
Il telefono IP Avaya 4606, 4612 o 4624 può essere alimentato in tre modi.
• Alimentazione centralizzata (su Ethernet) fornita dalla centrale Avaya P333T-PWR per le nuove
installazioni. L’unità di distribuzione di alimentazione intermedia 1152A1 viene usata per le
configurazioni Avaya che utilizzano i server multimediali DEFINITY R, SI o CSI.
• Ogni telefono IP Gen-1 in un ambiente ad alimentazione centralizzata richiede un
adattatore per telefoni IP Gen-1.
• L’alimentazione locale si ha in una configurazione in cui l’alimentazione viene erogata nelle
immediate vicinanze di un telefono IP. L’alimentazione locale richiede una presa a 120-240 V c.a.
situata a una distanza massima di sei piedi dal telefono IP.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
279
Telefoni e vivavoce
Alimentazione per telefoni IP Avaya
• L’alimentazione tradizionale è il metodo meno idoneo per un telefono IP.
• Negli Stati Uniti e in Canada, l’alimentazione tradizionale è fornita mediante l’alimentatore
AUX del telefono IP e un connettore cilindrico. Il connettore cilindrico si collega a un
jack sul fondo del telefono IP. Gli alimentatori 1151A1 o 1151A2 con cavi divisi
costituiscono un metodo di alimentazione alternativo.
• A livello internazionale, l’alimentazione tradizionale è fornita dall’alimentatore 1151A1 o
1151A2 con i necessari cavi divisi. Con l’alimentatore locale 1151A1 o 1151A2 è anche
possibile utilizzare una centrale 30A. In questa configurazione sono necessari due cavi
speciali.
• L’alimentatore generale 1145B è in grado di fornire alimentazione sui pin 7 e 8 mediante
un cavo speciale.
Alimentazione per telefoni IP Avaya 4630
Il telefono IP Avaya 4630 deve essere alimentato localmente mediante il connettore cilindrico sotto il
telefono. L’alimentatore per i telefoni Avaya 4630 viene fornito con il telefono.
280
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Vivavoce SoundPoint e SoundStation
Vivavoce SoundPoint e SoundStation
Vivavoce SoundPoint 3127
Il vivavoce ausiliario SoundPoint si collega ad un telefono e fornisce funzioni di audioconferenza di alta
qualità per ambienti desktop. La versione analogica si collega a qualunque jack telefonico analogico.
La versione DCP si collega alla porta ausiliaria dei terminali serie 7400, 7500, 8400 e 8500.
Il funzionamento bidirezionale simultaneo elimina il taglio delle parole e la tecnologia antiriverbero
consente di ridurre il suono vuoto, da “fondo del pozzo” tipico dei normali vivavoce.
SoundPoint si adatta automaticamente alle condizioni della stanza e della linea al fine di garantire un
funzionamento bidirezionale simultaneo ottimale. Questo aspetto è particolarmente importante quando si
effettuano chiamate a conferenza internazionali tra più interlocutori operanti su un ponte. Inoltre, questa
funzione di adattamento è un processo automatico e continuo per reagire alle variazioni delle condizioni
della stanza.
Caratteristiche principali
•
•
•
•
•
•
•
180° di copertura microfono – ideale per applicazioni desktop
Soluzione da tavolo, installabile da parte dell’utente con facilità di impostazione e utilizzo
Diffusore al neodimio regolato in modo da riprodurre la voce umana
Microfono direzionale Avaya DM1000 per la massima chiarezza vocale
Funzionalità di risposta automatica per applicazioni a mani libere
Muting del microfono per privacy
LED bicolore per l’accensione e lo spegnimento delle spie del display
Modelli
3127-ATR: AVAYA SOUNDPOINT ANALOGICO
La versione analogica di SoundPoint si collega a qualunque porta o terminale analogico e viene fornita
con tutti i cavi necessari. Inoltre, la versione analogica di SoundPoint è in grado di rispondere automaticamente (risposta automatica) alle chiamate effettuate al proprio interno.
3127-DCP: AVAYA SOUNDPOINT DCP
Si collega alla porta ausiliaria dei terminali serie 7400, 7500, 8400 e 8500 per un’ulteriore praticità. Viene
fornito con tutti i cavi necessari in dotazione.
Vivavoce SoundStation 3127
Il vivavoce SoundStation è dotato di tre microfoni che assicurano una copertura a 360° per uffici e
piccole sale riunioni. Il diffusore amplificato fornisce un livello audio sufficiente per gruppi con un
massimo di 10 persone. La versione analogica si collega a qualunque jack telefonico analogico.
La versione DCP si collega alla porta ausiliaria dei terminali serie 7102, 8102, 7400 e 8400.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
281
Telefoni e vivavoce
Vivavoce SoundPoint e SoundStation
Il funzionamento bidirezionale simultaneo elimina il taglio delle parole e la tecnologia Acoustic Clarity
Technology consente di eliminare il rumore di fondo. SoundStation si adatta automaticamente alle
condizioni della stanza e della linea al fine di garantire un funzionamento bidirezionale simultaneo
ottimale. Questo aspetto è particolarmente importante quando si effettuano chiamate a conferenza
internazionali tra più interlocutori operanti su un ponte. Inoltre, questa funzione di adattamento è un
processo automatico e continuo per reagire alle variazioni delle condizioni della stanza.
Caratteristiche principali
•
•
•
•
•
•
•
•
•
360° di copertura microfono – ideale per applicazioni desktop
Diffusore con regolazione digitale con Acoustic Clarity Technology™
Funzionamento bidirezionale simultaneo – consente di parlare e ascoltare contemporaneamente
Soluzione da tavolo, installabile da parte dell’utente con facilità di impostazione e utilizzo
Microfoni supplementari disponibili per un massimo di 20 persone
Tastiera di selezione integrata
Muting del microfono per privacy
LED bicolore per l’accensione e lo spegnimento del display
Microfoni senza fili da fissare agli abiti disponibili per le persone in piedi che eseguono la
presentazione
Modelli
3127-STD: AVAYA SOUNDSTATION ANALOGICO
La versione analogica di SoundStation si collega a qualunque porta o terminale analogico e viene fornita
con tutti i cavi necessari. Grazie ai requisiti limitati ad una linea analogica e a una presa elettrica, questo
sistema è facile da installare e da utilizzare. Ideale per gruppi con un massimo di 10 persone.
3127-EXP: AVAYA SOUNDSTATION EX ANALOGICO
Questa versione analogica di SoundStation comprende due microfoni supplementari utilizzabili per
potenziare la copertura della stanza per supportare fino a 15 persone. Si collega direttamente a una porta
analogica.
3127-DCS: AVAYA SOUNDSTATION DCP
La versione DCP si collega alla porta ausiliaria dei terminali serie 7102, 8102, 7400 e 8400. Questo
SoundStation non funziona con terminali della serie 6400. Viene fornito con tutti i cavi necessari in
dotazione ed è installabile da parte dell’utente. Ideale per gruppi con un massimo di 10 persone.
3127-DCE: AVAYA SOUNDSTATION EX DCP con microfoni
Questa versione DCP di SoundStation comprende due microfoni supplementari utilizzabili per potenziare
la copertura della stanza per supportare fino a 15 persone. La versione DCP si collega alla porta ausiliaria
dei terminali serie 7102, 8102, 7400 e 8400. Questo SoundStation non funziona con terminali della
serie 6400. Viene fornito con tutti i cavi necessari in dotazione ed è installabile da parte dell’utente.
282
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Telefoni e vivavoce
Vivavoce SoundPoint e SoundStation
Vivavoce per audioconferenza SoundStation
Premier 3127
Il vivavoce SoundStation Premier è dotato di tre microfoni che assicurano una copertura di 360° per uffici
e piccole sale riunioni. Il diffusore amplificato fornisce un livello audio sufficiente per gruppi con un
massimo di 25 persone.
La versione analogica si collega a qualunque jack telefonico analogico, la versione DCP si collega alla
porta ausiliaria dei terminali serie 7102, 8102, 7400 e 8400, mentre la versione 6400-SSDP si collega
direttamente a un jack DCP.
Il funzionamento bidirezionale simultaneo elimina il taglio delle parole e la tecnologia Acoustic Clarity
Technology consente di eliminare il rumore di fondo. Inoltre, SoundStation Premier presenta un
microfono sul diffusore principale, eliminando efficacemente il suono vuoto tipico dei vivavoce standard.
Comprende, inoltre, un telecomando con funzioni complete e un display.
SoundStation Premier si adatta automaticamente alle condizioni della stanza e della linea al fine di
garantire un funzionamento bidirezionale simultaneo ottimale. Questo aspetto è particolarmente
importante quando si effettuano chiamate a conferenza internazionali tra più interlocutori operanti su un
ponte. Questa funzione di adattamento è un processo automatico e continuo per reagire alle variazioni
delle condizioni della stanza.
Caratteristiche principali
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
360° di copertura microfono – ideale per applicazioni desktop
Il diffusore con regolazione digitale riproduce accuratamente la voce umana
Funzionamento bidirezionale – consente di parlare e ascoltare contemporaneamente
Antiriverbero – riduce il suono vuoto, da fondo del pozzo
Soluzione da tavolo, installabile da parte dell’utente con facilità di impostazione e utilizzo
Microfoni supplementari disponibili per supportare fino a 25 persone
Tastiera di selezione integrata e telecomando con funzioni complete
Muting del microfono per privacy
LED bicolore per l’accensione e lo spegnimento del display
Microfoni senza fili opzionali da fissare agli abiti per le persone in piedi che eseguono la
presentazione
Modelli
3127-APE: AVAYA SOUNDSTATION PREMIER EX ANALOGICO
La versione analogica di SoundStation Premier si collega a qualunque porta o terminale analogico e viene
fornita con tutti i cavi necessari. Sono disponibili porte di espansione per l’aggiunta di microfoni
supplementari opzionali. Grazie ai requisiti limitati ad una linea analogica e a una presa elettrica, questo
sistema è facile da installare e da utilizzare. Ideale per gruppi con un massimo 15 persone.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
283
Telefoni e vivavoce
Vivavoce SoundPoint e SoundStation
3127-APX: AVAYA SOUNDSTATION PREMIER EX/MICS ANALOGICO
Questa versione analogica di SoundStation Premier EX/Mics comprende due microfoni supplementari
utilizzabili per potenziare la copertura della stanza per supportare fino a 25 persone. Si collega
direttamente a una porta analogica.
3127-DPE: AVAYA SOUNDSTATION PREMIER DCP EX
La versione DCP del SoundStation Premier EX si collega alla porta ausiliaria dei terminali serie 7102,
8102, 7400 e 8400 (non funziona con terminali della serie 6400). Sono disponibili porte di espansione
per l’aggiunta di microfoni supplementari opzionali. Viene fornito con tutti i cavi necessari in dotazione
ed è installabile da parte dell’utente. Ideale per gruppi con un massimo di 15 persone.
3127-DPX: AVAYA SOUNDSTATION PREMIER DCP EX con microfoni
Questa versione DCP del SoundStation Premier EX comprende due microfoni supplementari utilizzabili
per potenziare la copertura della stanza per supportare fino a 25 persone. La versione DCP si collega alla
porta ausiliaria dei terminali serie 7102, 8102, 7400 e 8400 (non funziona con terminali della serie
6400). Viene fornito con tutti i cavi necessari in dotazione ed è installabile da parte dell’utente. Ideale per
gruppi fino a 25 persone.
3127-DDP: AVAYA 6400-SSDP – SOUNDSTATION DCP PREMIER EX
Versione DCP del SoundStation Premier EX che si collega direttamente a un jack DCP. Funziona con o
senza terminale e con qualunque terminale della serie 6400, 7400 o 8400. Sono disponibili porte di
espansione per l’aggiunta di microfoni supplementari opzionali. Viene fornito con tutti i cavi necessari in
dotazione ed è installabile da parte dell’utente. Ideale per gruppi con un massimo di 15 persone.
3127-DDX: AVAYA 6400-SSDP – SOUNDSTATION DCP PREMIER con microfoni
Questa versione 6400-SSDP comprende due microfoni supplementari utilizzabili per potenziare la
copertura della stanza per supportare fino a 25 persone. Il 6400-SSDP si collega direttamente a un jack
DCP. Funziona con o senza terminale e con qualunque terminale della serie 6400, 7400 o 8400. Viene
fornito con tutti i cavi necessari in dotazione ed è installabile da parte dell’utente.
3127-MIC: AVAYA SOUNDSTATION WIRELESS LAPEL MIC
Questo microfono da fissare agli abiti è ideato per le persone in piedi che eseguono la presentazione.
Consiste di un piccolo ricetrasmettitore da applicare sulla cintura e sul colletto, funziona ad una distanza
massima di 30,5 m e viene fornito con due frequenze individuali.
3127-PMI: MICROFONI SUPPLEMENTARI PER SOUNDSTATION PREMIER
Due microfoni supplementari per potenziare ed espandere la copertura della stanza. Compatibili con
3127-APE, 3127-DPE e 3127-DDP.
284
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Unità UPS Avaya
UPS Avaya Serie 1 (AS1)
Unità UPS Avaya
UPS Avaya Serie 1 (AS1)
Gruppo di continuità (UPS) Online AS1
1000 VA 120 V
L’UPS Online 1000 VA 120 V fornisce 1000 VA/490 W/8,3 A a 120 V c.a. e un’assunzione del controllo
della batteria di cinque minuti a pieno carico. Due moduli batteria ampliata opzionali (EBM24) estendono
il tempo di funzionamento a 104 minuti a pieno carico. L’UPS riunisce le sei prese 5-15R disponibili in
due gruppi di tre per permettere agli utenti di arrestare un gruppo di carichi meno importanti e prolungare
il tempo di funzionamento per carichi più importanti durante le interruzioni dell’alimentazione. Include
un software di gestione del risparmio di energia. Lo chassis dell’UPS può essere installato in un tower o
montato in un rack di dati. La dotazione standard comprende capacità di interfaccia seriale e contatti di
allarme DEFINITY.
I modelli da 1000 VA 120 V comprendono i
seguenti accessori
• Modulo batteria ampliata (EBM24)
• Modulo di distribuzione bypass da 1000-1500 VA 120 V
• Modulo SNMP
Conformità alle norme di sicurezza: UL, CSA, NOM
Conformità EMC: FCC Classe B, VCCI Classe II
Input: 120 V c.a., 45-65 Hz, rivelazione automatica; tensione 100 o 127 V c.a. selezionabile dall’utente;
cavo fisso da 6 piedi con 5-15 P
Output: Sei prese 5-15 R in due segmenti di carico; onda sinusoidale; +/– 3% della tensione nominale
Batterie: Due da 12 V 9 Ah sigillate, al piombo; non richiedono manutenzione
Dimensioni: (A x L x P) 89 mm x 432 mm x 494 mm
Peso: 15 kg
UPS Online AS1 1000 VA 230 V
L’UPS Online 1000 VA 230 V fornisce un massimo di 700 W e un’assunzione del controllo della batteria
di base di cinque minuti a pieno carico. La corrente d’uscita per 208/220/230/240 V è di 4,8/4,5/4,3/4,2 A.
Due moduli batteria ampliata opzionali (EBM24) estendono il tempo di funzionamento a 104 minuti a
pieno carico. Riunendo le sei prese 5-15 R disponibili in due gruppi di tre, l’UPS consente agli utenti di
arrestare un gruppo di carichi meno importanti e prolungare il tempo di funzionamento per carichi più
importanti durante le interruzioni dell’alimentazione. Include un software di gestione del risparmio di
energia. L’UPS può essere installato come tower o montato in un rack di dati. La dotazione standard
comprende capacità di interfaccia seriale e contatti di allarme DEFINITY.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
285
Unità UPS Avaya
UPS Avaya Serie 1 (AS1)
I modelli da 1000 VA 230 V comprendono i
seguenti accessori
• Modulo batteria ampliata (EBM24)
• Modulo di distribuzione bypass da 700-2000 VA 230 V
• Modulo SNMP
Conformità alle norme di sicurezza: UL, CSA, NOM, CE
Conformità EMC: FCC Classe B, EN 50091-2, VCCI Classe II, IECS-003
Input: 230 V c.a., 50/60 Hz, rivelazione automatica, tensione 220 o 240 V selezionabile dall’utente;
cavo da 2 metri con estremità spina senza terminazione
Output: Sei prese 5-15 R in due segmenti di carico; onda sinusoidale; +/– 3% della tensione nominale
Batterie: Due da 12 V 9 Ah sigillate, al piombo; non richiedono manutenzione
Dimensioni: (A x L x P) 89 mm x 432 mm x 494 mm
Peso: 15 kg
UPS Online AS1 1500 VA 120 V
L’UPS Online AS1 1500 VA 120 V fornisce 1500 VA/1050 W/12,5 A a 120 V c.a. e un mantenimento
della batteria di otto minuti a pieno carico. Quattro moduli batteria ampliata opzionali EBM48 estendono
il tempo di funzionamento a 144 minuti a pieno carico. Riunendo le sei prese 5-15 R disponibili in due
gruppi di tre, l’UPS consente agli utenti di arrestare un gruppo di carichi meno importante e prolungare il
tempo di funzionamento per carichi più importanti durante le interruzioni dell’alimentazione. Include un
software di gestione del risparmio di energia. L’UPS può essere installato come tower o montato in un
rack di dati. La dotazione standard comprende capacità di interfaccia seriale e contatti di allarme
DEFINITY.
Il modello AS1 1500 VA comprende i seguenti
accessori
• Modulo batteria ampliata (EBM24)
• Modulo di distribuzione bypass AS1 da 1000-1500 VA 120 V
• Modulo SNMP
Conformità alle norme di sicurezza: UL, CSA, NOM
Conformità EMC: FCC Classe B, VCCI Classe II
Input: 120 V c.a., 45-65 Hz, rivelazione automatica; tensione 110 o 127 V c.a. selezionabile dall’utente;
cavo fisso da 6 piedi con 5-15P
Output: Sei prese 5-15 R in due segmenti di carico; onda sinusoidale; +/– 3% della tensione nominale
Batterie: Quattro da 12 V 9 Ah sigillate, al piombo; non richiedono manutenzione
Dimensioni: (A x L x P) 89 mm x 432 mm x 494 mm
Peso: 23 kg
286
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Unità UPS Avaya
UPS Avaya Serie 1 (AS1)
UPS Online AS1 1500 VA 230 V
L’UPS Online AS1 1500 VA 230 V fornisce un massimo di 1050 W e un mantenimento della batteria di
base di otto minuti a pieno carico. La corrente d’uscita per 208/220/230/240 V è di 7,2/6,8/6,5/6,2 A.
Quattro moduli batteria ampliata opzionali (EBM48) estendono il tempo di funzionamento a 144 minuti a
pieno carico. Riunendo le sei prese 5-15 R disponibili in due gruppi di tre, l’UPS consente agli utenti di
arrestare un gruppo di carichi meno importanti e prolungare il tempo di funzionamento per carichi più
importanti durante le interruzioni dell’alimentazione. Include un software di gestione del risparmio di
energia. L’UPS può essere installato come tower o montato in un rack di dati. La dotazione standard
comprende capacità di interfaccia seriale e contatti di allarme DEFINITY.
I modelli da 1500 VA 230 V comprendono i
seguenti accessori
• Modulo batteria ampliata (EBM48)
• Modulo di distribuzione bypass da 1000-2000 VA 230 V
• Modulo SNMP
Conformità alle norme di sicurezza: UL, CSA, NOM, CE
Conformità EMC: FCC Classe B, EN 50091-2, VCCI Classe II, IECS-003
Input: 230 V c.a., 50/60 Hz, rivelazione automatica, tensione 220 o 240 V selezionabile dall’utente;
cavo da 2 metri con estremità spina senza terminazione
Output: Sei prese 5-15 R in due segmenti di carico; onda sinusoidale; +/– 3% della tensione nominale
Batterie: Quattro da 12 V 9 Ah sigillate, al piombo; non richiedono manutenzione
Dimensioni: (A x L x P) 89 mm x 432 mm x 494 mm
Peso: 23 kg
Moduli accessori UPS
Modulo batteria ampliata EBM24 1000 VA
Il modulo batteria ampliata EBM24 supporta gli UPS Online da 1000 VA con una serie di batterie da
24 V per estendere il tempo di funzionamento (vedere la tabella per i tempi di funzionamento). Lo chassis
EBM è adatto per installazioni tower e in rack in un’altezza compatta da 2U. Nessun altro modulo
batteria o armadio è compatibile con gli UPS Online da 1000 VA.
Massimo: Fino a due moduli batteria ampliata (EBM24) per UPS Online da 1000 VA
Conformità alle norme di sicurezza: UL, CSA, NOM
Conformità EMC: FCC Classe B, VCCI Classe II
Dimensioni: (A x L x P) 89 mm x 432 mm x 494 mm
Peso: 29,5 kg
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
287
Unità UPS Avaya
UPS Avaya Serie 1 (AS1)
Modulo batteria ampliata per UPS EBM48
1500-2000 VA
Il modulo batteria ampliata per UPS EBM48 supporta gli UPS Online da 1500 VA e 2000 VA con una
serie di batterie da 48 V per estendere il tempo di funzionamento fino a 144 minuti a pieno carico.
Lo chassis EBM è adatto per installazioni tower e in rack in un’altezza compatta da 2U.
Massimo: Fino a quattro moduli batteria ampliata (EBM48) per UPS Online da 1500 o 2000 VA
Conformità alle norme di sicurezza: UL, CSA, NOM
Conformità EMC: FCC Parte 15 (Classe B), VCCI Classe II
Dimensioni: (A x L x P) 89 mm x 432 mm x 494 mm
Peso: 29 kg
MODULO SNMP 1000-2000 VA
Il modulo SNMP è incluso nel pacchetto da 1000 VA e aggiunge funzionalità di controllo diretto e
monitoraggio nelle reti basate su SNMP. Il modulo è sostituibile a caldo con il modulo di interfaccia
seriale standard.
Dimensioni: (A x L X P) 4,5 pollici x 4 pollici x 1 pollice
Peso: 0,2 libbre
MODULO DI DISTRIBUZIONE BYPASS 120 V
1000-1500 VA
Il modulo di distribuzione bypass (BDM) consente la sostituzione dell’UPS o delle batterie interne senza
arrestare il carico collegato.
Dimensioni: (A x L X P) 12 x 5 x 4 pollici
Peso: 5 libbre
MODULO DI DISTRIBUZIONE BYPASS UPS
MOD S1 1000-2000 VA
Il modulo di distribuzione bypass (BDM) consente la sostituzione dell’UPS o delle batterie interne senza
arrestare il carico collegato.
Dimensioni: (A x L X P) 12 x 5 x 4 pollici
Peso: 5 libbre
288
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Centrali Ethernet Avaya
Centrali Ethernet Avaya P330
Centrali Ethernet Avaya
Centrali Ethernet Avaya P330
La famiglia di centrali Ethernet sovrapponibili per gruppi di lavoro Avaya P330 comprende quanto segue.
• Una gamma di moduli con porte a 10/100/1000 Mbps
• Capacità di livello 3
• Sottomodulo di espansione ATM
Il commutatore Avaya g2T è dotato di 24 porte da 10/100 Mbps e di uno slot per sottomodulo di
espansione. I sottomoduli di espansione opzionali forniscono connettività Ethernet, Fast Ethernet e
Gigabit Ethernet supplementare.
Un gruppo sovrapposto di Avaya P330 può contenere fino a 10 centrali e fino a tre unità di alimentazione
di emergenza. Le centrali sovrapponibili si collegano utilizzando i sottomoduli Avaya X330STK che si
inseriscono in uno slot sul retro dell’Avaya P330. Se il gruppo è ripartito tra due rack, è possibile
collegare il P330 utilizzando i cavi X330SC o X330LC. Il cavo Avaya X330RC collega le centrali
superiore e inferiore del gruppo e fornisce ridondanza e capacità di sostituzione a caldo analoga ai moduli
in uno chassis di commutazione modulare.
Quando sono collegate tra loro due o più centrali di livello 2, la coerenza della numerazione VLAN si
mantiene creando una porta di linea collegata in modo logico a più VLAN. La coerenza della numerazione
è mantenuta tramite l’uso di tagging 802.1Q. L’Avaya P330 è conforme a tutti gli standard IEEE relativi
a tagging VLAN, Gigabit Ethernet, struttura di spanning e controllo del flusso. Questa conformità totale,
unita alla negoziazione automatica per 10/100/1000 Mbps e alla comunicazione bidirezionale
alternata/simultanea, facilita l’espansione della rete per adeguarsi alle esigenze crescenti dell’azienda.
Caratteristiche della linea di prodotti
Avaya P330
• È possibile collegare fino a 10 centrali Avaya P330 in un gruppo. Inoltre, il gruppo può trovarsi in
un solo rack o essere ripartito su più rack utilizzando il cavo esteso X330LC.
• Avaya X330STK è un sottomodulo utilizzato per collegare le centrali Avaya P330 in un gruppo
sovrapposto mediante l’Octaplane.
• Avaya P330 BUPS è il modulo di alimentazione di emergenza. L’Avaya P330 BUPS può
supportare fino a quattro centrali Avaya P330.
• Un connettore per consolle RJ45/RS232 su pannello frontale per sessioni terminale e modem.
• Ogni centrale è dotata di due unità ventole con sensori di funzionamento.
• Un indirizzo IP virtuale per la gestione dell’intero gruppo che consente di gestire il gruppo di
P330 come una singola entità.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
289
Centrali Ethernet Avaya
Centrali Ethernet Avaya P330
• Capacità di sostituzione a caldo di una centrale per volta tramite l’attivazione del cavo di
ridondanza.
— Non interrompe l’operatività delle altre centrali Avaya P330.
— Non modifica la configurazione del gruppo.
— Non richiede l’arresto della rete.
• Connessione tramite Telnet dalle porte del pannello frontale di qualunque centrale.
— Più livelli di protezione tramite password.
— Timeout di login e di inattività.
Negoziazione automatica
Ogni porta 10/100 dell’Avaya P330 supporta la negoziazione automatica, che rileva e supporta la
modalità operativa e la velocità dei dispositivi connessi. La negoziazione automatica è supportata,
inoltre, sulle porte Gigabit Ethernet solo per la modalità di controllo del flusso. È possibile collegare
l’Avaya P330 ad apparecchiature Ethernet o Fast Ethernet in modo bidirezionale alternato o simultaneo
senza dover effettuare la preconfigurazione.
Controllo della congestione
Il controllo della congestione è un elemento chiave per il mantenimento dell’efficienza della rete e viene
utilizzato per prevenire il sovraccarico delle risorse. L’Avaya P330 supporta il controllo della congestione
su tutte le porte Ethernet utilizzando i seguenti metodi.
• Back Pressure in modo bidirezionale alternato
• Controllo del flusso IEEE 802.3x in modo bidirezionale simultaneo
VLAN
Le VLAN Avaya P330 sono completamente conformi allo standard IEEE 802.1Q e possono gestire fino a
1000 VLAN con tag.
VLAN multiple per porta
L’Avaya P330 consente di impostare più VLAN (1000) per ogni porta. Le tre modalità di associazione
porta/multi-VLAN disponibili sono le seguenti.
• Associa a tutte – la porta viene programmata per supportare l’intera gamma di 3000 VLAN.
Il traffico proveniente da qualunque VLAN viene inoltrato attraverso una porta definita come
Associa a tutte.
• Associa a configurata – la porta supporta tutte le VLAN configurate nella centrale o nel gruppo.
Queste possono essere ID di VLAN di porta (PVID) o VLAN aggiunte manualmente alla
centrale.
• Associata in modo statico – la porta supporta le VLAN configurate manualmente su di essa.
290
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Centrali Ethernet Avaya
Centrali Ethernet Avaya P330
Leaky VLAN
La Leaky VLAN consente di inviare traffico unidirezionale tra due porte su VLAN diverse.
La Leaky VLAN funziona solo su moduli (e sottomoduli) con C/S 2.0 e superiore.
Classificazione di porta
L’Avaya P330 consente di classificare qualunque porta come normale o critica. L’impostazione di una
porta come critica implica che un trap di collegamento interrotto può essere inviato anche se la porta è
disattivata. Questa funzione è particolarmente utile nell’applicazione di ridondanza software, in cui è
necessario essere informati di un eventuale collegamento interrotto su una porta inattiva.
Protocolli di acquisizione TIME di rete
L’Avaya P330 supporta il protocollo SNTP su UDP porta 123. È possibile scegliere tra protocollo SNTP
o TIME su UDP porta 37.
Protezione MAC
Per impedire alla P330 di acquisire un nuovo indirizzo MAC, è possibile classificare una porta come
protetta. Se un MAC o un terminale sconosciuto tenta di accedere alla porta protetta, viene inviato un
allarme di intrusione al terminale di gestione.
Gruppo aggregazione collegamento (LAG)
Il LAG aumenta l’ampiezza di banda e la ridondanza per applicazioni critiche a grande ampiezza di
banda, come i collegamenti tra gruppi sovrapposti e le connessioni ai server. È possibile aggregare
l’ampiezza di banda di un massimo di otto porte 10/100Base-Tx, due porte 100Base-FX o 1000Base-X.
La condivisione del carico assicura che se una delle connessioni di porta si interrompe, l’altra
connessione assumerà il carico in modo trasparente. L’equilibrio del carico garantisce la suddivisione del
traffico a qualunque livello tra tutti i collegamenti LAG.
Filtraggio IP Multicast
IP Multicast consente di inviare una singola copia di un pacchetto IP a più destinazioni e può essere
utilizzata per varie applicazioni, tra cui streaming video e videoconferenza. I pacchetti IP Multicast
vengono trasmessi sulle reti locali in blocchi Multicast MAC. Le centrali per reti locali tradizionali
inviano questi pacchetti Multicast a tutti i terminali sulla VLAN. È possibile aggiungere le funzioni di
filtraggio Multicast alle centrali di livello 2 per evitare di inviare i pacchetti Multicast a destinazioni in
cui non sono necessari. Le centrali di livello 2 con supporto del filtraggio Multicast inviano i pacchetti
Multicast solo alle porte che collegano i membri di quel gruppo Multicast. Per permettere a questa
funzione di operare correttamente, è necessario inserire nella rete un router che emetta le query IGMP.
NOTA:
Il filtraggio IP Multicast funziona solo in base all’ID di VLAN della porta e non in base a
qualunque VLAN associata alla porta.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
291
Centrali Ethernet Avaya
Centrali Ethernet Avaya P330
Protezione RADIUS
Il servizio utente di autenticazione remota con codice di accesso (RADIUS) è un protocollo di protezione
client/server standard IETF (RFC 2138). Le informazioni di protezione e di accesso vengono memorizzate
in una posizione centrale nota come server RADIUS. I client RADIUS, come l’Avaya P330, comunicano
con il server RADIUS per autenticare gli utenti.
Tutte le transazioni tra il client e il server RADIUS vengono autenticate mediante l’uso di un “segreto
condiviso” che non viene inviato in rete. Il segreto condiviso consiste in una password di autenticazione
configurata sia sul client RADIUS che sui relativi server RADIUS e viene memorizzato come testo non
crittografato nel file del client sul server RADIUS e nella memoria non volatile dell’Avaya P330. Inoltre,
le password inviate tra il client e il server vengono crittografate per garantire una maggiore protezione.
Ridondanza di porta
È possibile implementare la ridondanza tra due porte qualunque presenti nello stesso gruppo sovrapposto
a livello di collegamento. È possibile, inoltre, assegnare la ridondanza tra due LAG qualunque presenti
nel gruppo o tra un LAG e una porta. Una porta o un LAG è definito come porta primaria e l’altra come
porta secondaria. In caso di interruzione del collegamento della porta primaria entra in funzione la porta
secondaria.
Ridondanza tra moduli
La ridondanza tra moduli include tutte le funzionalità di ridondanza di porta e in più preserva l’integrità
della porta anche in caso di interruzione del collegamento della porta primaria in seguito a un guasto del
modulo. Se il modulo sul quale si trova la porta attiva in una coppia di ridondanza tra moduli viene spento
o viene rimosso dal gruppo, entra in funzione la porta secondaria nella coppia di ridondanza tra moduli.
È possibile definire per la ridondanza tra moduli solo una coppia per gruppo.
Ridondanza di gruppo
Nel caso improbabile di guasto di una centrale Avaya P330 o di interruzione di un collegamento Octaplane, l’integrità del gruppo sovrapposto viene mantenuta se il cavo di ridondanza è collegato
a quest’ultima. Il collegamento interrotto viene aggirato e la trasmissione dei dati prosegue ininterrottamente. Viene, inoltre, preservato il singolo indirizzo IP di gestione per il gruppo per consentire la continuità di gestione e monitoraggio.
Sostituibile a caldo
È possibile rimuovere o sostituire qualunque modulo all’interno del gruppo senza interrompere l’operatività o eseguire riconfigurazioni a livello di gruppo. Ciò consente di adattare istantaneamente la P330 alle
proprie esigenze con tempi di inattività ridottissimi. Quando si rimuove un modulo di espansione dal
gruppo, vanno perse tutte le definizioni di configurazione sui moduli di espansione.
Alimentazione di emergenza
Ciascun modulo Avaya P330 è dotato di un connettore di alimentazione di emergenza (BUPS). In caso
di interruzione dell’alimentazione interna, il BUPS Avaya P330 (disponibile separatamente) fornirà
automaticamente l’alimentazione alla centrale per un funzionamento ininterrotto.
292
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Centrali Ethernet Avaya
Centrali Ethernet Avaya P330
Ventole
Le ventole del modulo Avaya P330 dispongono di sensori integrati che segnalano in anticipo eventuali
guasti alla ventola tramite la gestione.
Ridondanza di agente di gestione della rete
(NMA)
Poiché ogni modulo Avaya P330 dispone di un agente SNMP integrato, qualunque modulo presente in un
gruppo sovrapposto può fungere da NMA del gruppo, mentre gli altri NMA fungono da agenti di
ridondanza in hot standby. Se l’NMA attivo fallisce, verrà attivato istantaneamente un agente di riserva.
Scaricamento di software
L’Avaya P330 comprende una procedura sicura di scaricamento del software in cui è sempre presente un
codice di riserva. Al termine dello scaricamento del software sul modulo, eseguire un reset.
Standard P330 supportati dalla Avaya
L’Avaya P330 è conforme ai seguenti standard.
IEEE
•
•
•
•
•
IEEE 802.3x – Controllo del flusso su tutte le porte
VLAN 802.1Q – Supporto tagging su tutte le porte e compatibile con 802.1p
802.1D – Ponte e STA
803.2z – Porte Gigabit Ethernet
803.2u – Porte Ethernet/Fast Ethernet
IETF
•
•
•
•
•
MIB-II – RFC 1213
Ponte MIB per struttura di spanning – RFC 1492
RMON – RFC 1757
SMON – RFC 2613
Gruppi ponte MIB – Implementazione totale di RFC 2674 dot1dbase e dot1dStp. Supporto dei
relativi oggetti MIB: dot1q (dot1qBase, dot1qVlanCurrent)
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
293
Centrali Ethernet Avaya
Centrali Ethernet Avaya P330
Gestione della rete Avaya P330
La gestione completa della rete è un aspetto fondamentale delle reti attuali. Per questa ragione abbiamo
messo a disposizione vari metodi per gestire l’Avaya P330 in base alle esigenze del cliente.
Avaya P330 Device Manager (Embedded Web)
Il sistema integrato Avaya P330 Device Manager (Embedded Web Manager) consente di gestire un
gruppo di Avaya P330 tramite browser Web senza dove acquistare software aggiuntivo. Questa
applicazione funziona con i browser Web Microsoft® Internet Explorer e Netscape® Navigator e il
plug-in Sun Microsystems Java™.
Interfaccia riga di comando (CLI) Avaya P330
La CLI Avaya P330 fornisce uno strumento di configurazione tipo terminale per la configurazione locale
o remota delle caratteristiche e delle funzioni dell’Avaya P330.
CajunView
Se è necessario un controllo e monitoraggio aggiuntivo o si desidera gestire altre apparecchiature Cajun
Campus, la soluzione è la suite di gestione della rete CajunView. Questa suite garantisce la facilità d’uso
e le funzioni necessarie per un utilizzo ottimale della rete.
• CajunView è disponibile per Windows® NT®/2000 e Solaris 8.
• CajunView può operare in modalità autonoma con Windows® NT®/2000.
• CajunView opera in ambiente HP OpenView per Windows® NT®/2000 e Solaris 8.
Monitoraggio della rete Avaya P330
MIB RMON – RFC 1757
• Supporto RMON per i gruppi 1, 2, 3 e 9
— Statistiche
— Cronologia
— Allarmi
— Eventi
MIB SMON – RFC 2613
• Supporto SMON per gruppi
— Capacità di origine dati
— Copia della porta
— Statistiche VLAN e priorità
Gruppi ponte MIB – RFC 2674
• Implementazione totale di dot1dbase e dot1dStp
• Supporto dei relativi oggetti MIB: dot1q (dot1qBase, dot1qVlanCurrent)
294
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Centrali Ethernet Avaya
Centrali Ethernet Avaya P330
Duplicazione di porta
L’Avaya P330 fornisce la duplicazione di porta per funzionalità aggiuntive di monitoraggio della rete.
È possibile filtrare il traffico e duplicare il traffico in entrata sulla porta di origine oppure sia il traffico in
entrata che in uscita. Ciò consente di monitorare in modo mirato il traffico sulla rete. Le porte che sono
membri di un gruppo aggregazione collegamento (LAG) possono essere utilizzate anche come
destinazione di duplicazione di porta o porte di origine.
SMON
L’Avaya P330 supporta l’avanzato sistema di monitoraggio della rete commutata (SMON) Avaya,
adottato ora come standard dall’IETF (RFC2613). SMON fornisce un esclusivo monitoraggio dall’alto
verso il basso del traffico su rete commutata ai seguenti livelli.
•
•
•
•
Monitoraggio a livello di azienda
Monitoraggio a livello di dispositivo
Monitoraggio della VLAN
Monitoraggio a livello di porta
Questo approccio consente una rapida identificazione dei problemi e un’analisi dell’andamento delle
prestazioni per mantenere un’operatività ottimale della rete.
NOTA:
L’esecuzione del monitoraggio SMON richiede CajunView. È necessario acquistare una
licenza SMON per ogni gruppo di Avaya P330.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
295
Commutatori Ethernet Avaya
Centrali Ethernet Avaya P133 e P134
Centrali Ethernet Avaya P133 e P134
Le Avaya P133G2 e P134G2 fanno parte della linea Avaya di centrali Ethernet per gruppi di lavoro
caratterizzate da un ottimo rapporto costo-prestazioni. Le Avaya P133G2 e P134G2 forniscono tutte le
funzionalità necessarie per implementare sulla rete applicazioni emergenti e tuttavia semplici da
installare, usare e gestire.
L’installazione delle centrali Ethernet Avaya P133G2 e P134G2 alla periferia della rete o in una piccola
azienda consente ai clienti di realizzare facilmente una rete ricca di funzioni per soddisfare le proprie
esigenze. Gli uplink integrati della centrale abilitano la connettività alla dorsale della rete e consentono di
ampliarla man mano che l’azienda si espande: è possibile sovrapporre fino a quattro centrali P130 per
creare un singolo commutatore logico.
Per i prodotti P133G2 e P134G2, la configurazione dell’applicazione, l’utilizzo e la gestione della rete
diventano attività semplici grazie alle funzionalità di gestione basate sul Web facili e intuitive. I prodotti
P133G2 e P134G2 dispongono delle stesse funzionalità di gestione e monitoraggio delle altre centrali
Avaya Cajun e possono essere, quindi, gestiti centralmente tramite la suite di applicazioni di gestione
della rete CajunView™.
Analogamente a tutti i prodotti Avaya MultiService Network, i nuovi prodotti P133G2 e P134G2 sono
Day One Ready per il collegamento in rete di fonia, video e dati; Day One Ready significa che questi
prodotti ottimizzano le applicazioni per reti convergenti di fonia, video e dati. Questi prodotti sono ideati
per supportare un ambiente di rete di dati superiore, con funzionalità per QoS, gestione delle policy e
supporto della ridondanza in grado di fornire affidabilità operativa e disponibilità della rete di alto livello.
Avaya P133G2
La P133G2 è una centrale per gruppi di lavoro con 24 porte Fast Ethernet e 2 slot SFP GBIC per uplink e
cascading. Questa unità ha una velocità di commutazione e di inoltro di 8,8 Gbps.
Avaya P134G2
La configurazione P134G2 fornisce 48 porte Fast Ethernet e 2 slot SFP GBIC.
Caratteristiche generali delle centrali P133G2
e P134G2
• Porte conformi a 802.3 per traffico bidirezionale alternato/simultaneo, negoziazione automatica e
controllo del flusso
•
•
•
•
•
•
296
Tagging VLAN 802.1Q
VLAN basata su porta
Supporto QoS
IEEE 802.1p trasparente
Porta per porta
Controllo della congestione per porta
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Commutatori Ethernet Avaya
Centrali Ethernet Avaya P133 e P134
• Ridondanza dei collegamenti
• Il gruppo aggregazione collegamento (LAG) supporta sia la condivisione del carico che la
ridondanza per rendere incrementalmente scalabile l’ampiezza di banda del collegamento
•
•
•
•
•
Ridondanza LAG
Struttura di spanning IEEE 802.1d
Unità di alimentazione di emergenza (BUPS) a condivisione del carico
Duplicazione di porta
SMON (RFC2613) IETF SMON standard per livello 2
Interfacce
• 24 porte 10/100Base-TX con connettori RJ
• 2 connettori SFP GBIC
• RS-232 per impostazione terminale/modem e PPP
Standard supportati
•
•
•
•
•
IEEE 802.3x – Controllo del flusso su tutte le porte
IEEE 802.1Q/p – Tagging VLAN e priorità su tutte le porte
IEEE 802.1D – Protocollo di struttura di spanning
IEEE 802.3z – Porte Gigabit Ethernet
IETF MIB-II, Ponte MIB, RMON, SMON
Caratteristiche fisiche
• Dimensioni: 2U (a x l x p) 88 x 482,6 x 350 mm; peso: 5,2 kg
Condizioni ambientali
• Temperatura di esercizio: da –5 a 50°C
• Umidità: da 5% a 95% senza condensa
Consumo
• Ingresso di alimentazione (a c.a.): 100-240 V c.a., 1 A, 50/60 Hz
• Consumo: 75 W massimo
Omologazioni
• Emissioni EMC
— Stati Uniti – FCC Parte 15, Sottoparte B, Classe A
— Europa – EN55022 Classe A e EN61000-3-2
— Giappone – VCCI-A
• Immunità: approvata in conformità alle norme EN55024 ed EN61000-3-3
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
297
Commutatori Ethernet Avaya
Centrali Ethernet Avaya P133 e P134
• Sicurezza
— Approvato UL per gli Stati Uniti in conformità alla norma UL1950.
— Approvato C-UL (UL Canada) in conformità alla norma C22.2 N° 950.
— Approvato CE per Europa in conformità alla norma EN 60950.
• Norma CLEI in conformità allo standard Telcordia (Bellcore) KS-22022, certificato NEBS
Livello 3
298
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Informazioni su montaggio in rack, temperatura e umidità per il G600 Media Gateway
Requisiti della sede
Informazioni su montaggio in rack, temperatura e
umidità per il G600 Media Gateway
Il G600 Media Gateway può essere montato in un rack di dati standard da 19 pollici preinstallato e fissato
conformemente agli standard EIA 464 (o equivalenti). Il G600 Media Gateway può essere montato
anteriormente (predisposizione alla consegna) o al centro.
Il cliente deve fornire il rack, che deve essere installato e fissato prima dell’installazione del G600 Media
Gateway. Il cliente deve fornire, inoltre, l’alimentazione a c.a. al rack. I tecnici addetti all’installazione
del G600 Media Gateway di solito non hanno gli strumenti o le competenze necessari per l’installazione
del rack di dati.
L’installazione richiede uno spazio libero di 30 cm posteriormente e di 45 cm anteriormente,
conformemente agli standard EIA 310. In una configurazione con due armadi, le dimensioni del cavo
TDM/LAN richiedono il montaggio dell’armadio B direttamente sopra l’armadio A.
Il G600 Media Gateway deve essere installato in un’area adeguatamente ventilata. Il rendimento
massimo dell’apparecchiatura si raggiunge ad una temperatura ambiente compresa tra 4 e 49°C per un
funzionamento a breve termine non superiore a 72 ore consecutive o 15 giorni l’anno. Un funzionamento
continuo richiede fino a 43°C.
L’intervallo di umidità relativa è compreso tra 10% e 95% a una temperatura massima di 29°C. Oltre
questo limite, l’umidità relativa massima cala dal 95% al 32% a 49°C. Le installazioni al di fuori di questi
limiti possono ridurre la vita utile del sistema o pregiudicarne il funzionamento. L’intervallo di
temperatura e umidità raccomandato è compreso tra 18 e 29°C a un tasso di umidità relativa compreso
tra 20% e 60%.
Tabella 10: Informazioni sull’alimentazione dell’armadio
Stile dell’armadio e unità di
distribuzione dell’alimentazione
G600 Media Gateway –
*alimentazione a c.a. (alimentatore
integrato 650A)
Fonti di alimentazione
Prese d’ingresso di
alimentazione
Monofase 120 V c.a. con neutro
NEMA 5-15R 120 V c.a., 60 Hz
Monofase 240 V c.a. con neutro
IEC 320 24 V c.a., 50 Hz
Per le installazioni per il
Giappone, usare prese specifiche
di questo Paese per tensioni di
100 V c.a. e 200 V c.a., 50/60 Hz
*Alimentazione a c.c. integrata non disponibile. È
possibile utilizzare raddrizzatori a c.c. se desiderato (seguire le istruzioni del
produttore).
Tabella 11: Interruttori differenziali per il G600 Media Gateway alimentato a c.a.
G600 Media Gateway
Amperaggio circuito
120 V c.a., 60 Hz
15
240 V c.a., 50 Hz
10
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
299
Requisiti della sede
Dissipazione di calore per il G600 Media Gateway
Dissipazione di calore per il G600 Media Gateway
Di seguito è descritta la quantità di calore dissipato richiesta dalla configurazione del G600 Media
Gateway. Questi valori stimati sono altamente dipendenti dall’inserimento di telefoni con i gateway
multimediali, nonché dal tempo che i telefoni trascorrono sganciati.
NOTA:
I sistemi tipici prevedono un numero tipico di collegamenti su linee, slot di riserva,
frequenza di chiamate e un insieme tipico di telefoni a traffico elevato e limitato.
La tabella seguente mostra le stime di dissipazione di calore per il G600 Media Gateway.
I sistemi per situazioni di caso estremo prevedono un numero tipico di collegamenti su
linee e frequenza di chiamate, ma nessuno slot di riserva e tutte le porte configurate con
terminali a traffico elevato. Il G600 Media Gateway utilizzato nella prova prevedeva il
caso estremo di 16 porte di schede analogiche completamente occupate da apparecchi
analogici.
Specifiche di dissipazione di calore per un
G600 Media Gateway tipico
300
BTU/ora
N. di G600 Media Gateway isolati
G600 con terminali
1
400
1000
2
900
2200
3
1400
3475
4
1900
4700
Caso estremo
3200
5150
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Specifiche del G650
Specifiche del G650
Requisiti di alimentazione
Alimentazione a c.a.
La rete elettrica a c.a. è la fonte di alimentazione d’ingresso principale. Gli slot 0 e 15 presentano un input
a c.a. dedicato. L’alimentatore 655A può funzionare con un input a c.a. di 90-264 V c.a. a 47-63 Hz. Gli
intervalli nominali per l’alimentazione a c.a. sono i seguenti.
• 100-120 V c.a. a 50 o 60 Hz
• 200-240 V c.a. a 50 o 60 Hz
Alimentazione a c.c.
Come alimentazione di emergenza è possibile erogare simultaneamente –48 V c.c. Un punto di ingresso
da –48 V c.c. è presente sul backplane del G650 e distribuito a ciascun alimentatore attraverso il
backplane stesso.
Output di potenza
Tensioni di output dell’alimentatore: +5 V c.c., –5 V c.c. e –48 V c.c.
Consultare la tabella seguente per informazioni sulle fonti di alimentazione.
Tabella 12: Informazioni sulle fonti di alimentazione dello chassis per il G650
Stile dello chassis e
unità di distribuzione
dell’ alimentazione
• Alimentatore a c.a. o
c.c. (Codice
apparecchiatura
655A)
• Alimentatore 655A
necessario nello
slot 0.
Opzioni di
alimentazione
• Monofase
120 V c.a. con
filo neutro
• Monofase
240 V c.a. con
filo neutro
• –48 V c.c.
• Alimentatore 655A
facoltativo nello
slot 15.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Prese d’ingresso
di alimentazione
• NEMA 5-15R 120 V c.a., 60 Hz
• IEC 320 240 V c.a., 50 Hz
• Per l’installazione di G650 in
Giappone, usare prese specifiche
di questo Paese per tensioni di 100
e 200 V c.a., 50/60 Hz.
• Per l’installazione di G650 in
Messico, usare prese specifiche di
questo Paese per tensioni di
127 V c.a.
301
Requisiti della sede
Specifiche del G650
Vedere la Tabella 13, Interruttori differenziali per gli chassis alimentati a c.a. a pagina 302 per
informazioni sugli interruttori differenziali per gli chassis alimentati a c.a.
Tabella 13: Interruttori differenziali per gli chassis alimentati a c.a.
Tipo chassis
Amperaggio interruttore differenziale
Chassis con montaggio su rack (120 V c.a.) 60 Hz
15 A
Chassis con montaggio su rack (240 V c.a.) 50 Hz
10 A
Dimensioni
Il G650 Media Gateway ha le seguenti dimensioni.
• 36 x 56 x 48 cm (a x p x l)
• Altezza in rack: 8 U
• Peso: 16-18 kg
Il G650 richiede uno spazio libero di 30 cm posteriormente e di 45 cm anteriormente per un’adeguata
ventilazione e in conformità agli standard EIA3 10D per rack di dati. In una configurazione con più
G650, i G650 vengono installati in un rack senza spazio tra di loro. Per poter essere collegati con i cavi
TDM/LAN, i G650 devono essere installati correttamente nel rack.
Condizioni di esercizio
Le normali condizioni di esercizio del G650 sono le seguenti.
• 5o-40oC
• Tasso di umidità relativa compreso tra 10 e 90%, senza condensa al di sotto di 3.236 m.
302
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti ambientali per il G700 Media Gateway
Requisiti ambientali per il G700 Media Gateway
La tabella seguente elenca i requisiti ambientali per il G700 Media Gateway.
Tabella 14: Requisiti ambientali per il G700 Media Gateway
Requisito
Descrizione
Dissipazione di calore
L’unità utilizza un’alimentazione a c.a. globale, 100-240 V c.a.,
50/60 Hz, da 1,5 a 4,9 A, che si traduce in 360-400 W.
Tuttavia, parte di essa viene emessa anteriormente, tramite
–48 V c.c. (fino a 32 porte a 1,5 W ciascuna per un totale di
48 W).
Altitudine e pressione atmosferica
Funziona ad altitudini comprese tra –197 e 10.000 piedi.
La pressione atmosferica non è specificata.
Temperatura e umidità
Funzionamento a lungo termine compreso tra +5 e +40°C a un
tasso di umidità relativa compreso tra 5 e 85%. Funzionamento
a breve termine compreso tra –5 e 50°C a un tasso di umidità
relativa compreso tra 5 e 90%.
Purezza dell’aria
Ambienti interni adatti all’insediamento permanente di
persone.
Fulmini
Protezione dell’utente da sovratensioni nel sistema in
conformità alle norme UL. Tuttavia, il sistema stesso è
suscettibile a sovratensioni (ossia, fulmini) a seconda della
configurazione. L’interruzione del servizio dovuta a una
condizione di sovratensione può provocare la perdita di uno o
più dei seguenti componenti.
•
•
•
•
Perdita di terminale
Perdita di porta
Perdita di modulo multimediale
Perdita di alimentazione all’interno del G700
Rumore acustico generato
dall’unità
50 dBA massimo.
Standard di compatibilità
elettromagnetica
Conforme agli standard di compatibilità elettromagnetica
relativi ai Paesi in cui viene messo in funzione.
Standard dell’Unione Europea
Approvato in conformità alle norme di sicurezza EN60950.
Flusso d’aria in caso di guasto di
una sola ventola
In media 264 piedi lineari al minuto dalla parte anteriore del
backplane. Se una ventola subisce un guasto su tale parte,
174 lfpm, con un intervallo compreso tra 42 e 340 lfpm.
Flusso d’aria in caso di guasto
della ventola dell’alimentatore
Flusso d’aria all’alimentatore minimo in caso di guasto della
ventola dell’alimentatore.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
303
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione per il G700 Media Gateway
Requisiti di alimentazione per il G700 Media Gateway
L’alimentatore è conforme ai requisiti FCC Parte 15, Sottoparte B Classe B ed EN55022 Classe B per
interferenze elettromagnetiche condotte e irradiate (EMI). Se si utilizza l’alimentatore in un sistema con
uno o più G700 Media Gateway, l’alimentatore deve garantire al sistema la conformità a i requisiti di
Classe B con un margine di +6 dB.
Questa unità di alimentazione può essere composta da un singolo alimentatore o da più moduli
dimensionati e scalabili per sopportare il carico. Le centrali Ethernet Avaya sono dotate di un’unità di
alimentazione conforme allo standard AF 802.3 e che fornisce l’alimentazione remota al telefono.
L’alimentatore soddisfa tutte le norme globali pertinenti relative a sicurezza, immunità ed emissioni e
viene testato da prove eseguite nel Paese specifico.
Protezione termica
La protezione termica arresta l’alimentatore se la temperatura interna supera il limite di temperatura di
esercizio massima di sicurezza. Il punto di arresto termico minimo viene determinato ad una temperatura
ambiente di 50°C a 10.000 piedi di altezza o 60°C al livello del mare sotto tutte le condizioni di ingresso
e di carico. Quando si definisce il punto di arresto, è necessario prendere in considerazione gli effetti delle
tolleranze dei componenti. Questa considerazione assicura che l’alimentatore non si arresti a temperature
ambienti inferiori a quelle specificate sopra, con un flusso d’aria forzato dall’ingresso all’uscita ad un
tasso nominale di 46 CFM (300 LFM).
Ripristino manuale
Quando l’alimentatore si arresta a causa di sovratensione o surriscaldamento, è necessario ripristinarlo
manualmente. Per ripristinare l’alimentatore, disinserire e reinserire l’input a c.a.
Interruttori differenziali e centrali di carico
a c.a.
Per l’alimentazione a c.a., ciascun G700 Media Gateway dispone di un cavo di alimentazione a c.a.
rimovibile che si inserisce in una presa a parete o in una barra di alimentazione sul rack. Questo circuito
deve essere protetto da un interruttore differenziale per il pannello che serve la presa.
Conseguentemente, lo stesso G700 Media Gateway non dispone di interruttori differenziali o di
interruttori di accensione/spegnimento. Tuttavia, tutte le centrali di carico a c.a. del cliente devono essere
dotate di interruttori differenziali a protezione dell’alimentazione dei G700 Media Gateway, come
richiesto dalle norme in materia di elettricità.
Distribuzione dell’alimentazione a c.a.
La distribuzione dell’alimentazione a c.a. viene inserita in una presa o barra di alimentazione e può essere
protetta da un gruppo di continuità opzionale.
304
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione per il G700 Media Gateway
Messa a terra a c.a./impianto di messa a terra
di protezione
Il G700 Media Gateway contiene una vite di messa a terra sul retro dello chassis. È necessario mantenere
il collegamento a terra quando si collega il G700 Media Gateway sia direttamente al circuito di
derivazione o ad una barra di distribuzione dell’alimentazione. Il G700 Media Gateway richiede, inoltre,
il collegamento dell’armadio direttamente ad un impianto di messa a terra regolamentare.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
305
Requisiti della sede
Specifiche ambientali dell’S8500 Media Server
Specifiche ambientali dell’S8500 Media Server
La tabella seguente illustra le specifiche ambientali dell’S8500 Media Server. Per un riepilogo completo
delle caratteristiche e delle specifiche, consultare l’S8500 Installation Manual.
NOTA:
Alcuni valori si riferiscono alla configurazione massima. Il valori Avaya saranno
leggermente inferiori a quelli massimi.
Tabella 15: Specifiche ambientali dell’S8500
Tipo
Emissioni di rumore
acustico
Ambiente: temperatura
atmosferica
Descrizione
• Intensità acustica, inattivo: massimo 6,5 bel
• Intensità acustica, in funzione: massimo 6,5 bel
Server acceso:
• 10-35°C
• Altitudine: da 0 a 914 m
Server spento:
• –40-60°C
• Altitudine massima: 2133 m
Ambiente: umidità
Server acceso:
• compresa tra 8% e 80%
Server spento:
• compresa tra 8% e 80%
Emissione di calore
Input elettrico
306
Emissione in BTU per ora (approssimativa):
• Configurazione massima: 512 BTU (150 W)
• È richiesto un input a onda sinusoidale (47-63 Hz)
• Gamma inferiore tensione di ingresso:
• Minimo: 100 V c.a.
• Massimo: 127 V c.a.
• Gamma superiore tensione di ingresso:
• Minimo: 200 V c.a.
• Massimo: 240 V c.a.
• Input KiloVolt-Ampere (kVA) (approssimativo):
• Minimo: 0,0870 kVA
• Massimo: 0,150 kVA
• Presa USA: XXXX 87=NEMA 5-15
• Interruttore differenziale: XXXX 87=15 A
• Polarità: XXXX 87=1
• Assorbimento di corrente: XXXX 87=3
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Altitudine, pressione atmosferica e purezza dell’aria per l’S8700 Media Server
Altitudine, pressione atmosferica e purezza dell’aria
per l’S8700 Media Server
La pressione atmosferica normale di esercizio per l’S8700 Media Server è compresa tra 9,4 e 15,2 libbre
per pollice quadrato. Per altitudini superiori a 5.000 piedi, ridurre il limite di temperatura massimo a
breve termine di 1o Fahrenheit oppure per 1.000 piedi di altezza sopra i 5.000 piedi. Ad esempio, a
10.000 piedi, il limite di temperatura massimo a breve termine è di 115o Fahrenheit.
Purezza dell’aria
Non installare l’apparecchiatura in aree in cui l’aria può essere contaminata da quanto segue.
• Polvere eccessiva, filaccia, particelle di carbone, fibre di carta o contaminanti metallici
• Gas corrosivi come zolfo e cloro
Sostanza contaminante
Media
Sostanze particellari
185 µg/m3
Nitrati nelle sostanze particellari
12 µg/m3
Totale idrocarburi equivalente a metano
10 ppm
Anidride solforosa
0,20 ppm
Ossidi di azoto
0,30 ppm
Totale ossidanti equivalente a ozono
0,05 ppm
Acido solfidrico
0,10 ppm
NOTA:
La Avaya raccomanda di non collocare l’S8700 Media Server e le apparecchiature
associate in prossimità di copiatrici, stampanti o fax a carta comune a causa della polvere
fine prodotta da questi dispositivi.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
307
Requisiti della sede
Temperatura e umidità per l’S8700 Media Server
Temperatura e umidità per l’S8700 Media Server
L’S8700 Media Server deve essere installato in un’area adeguatamente ventilata. Il rendimento massimo
dell’apparecchiatura si ottiene ad una temperatura ambiente compresa tra 4 e 43°C per un funzionamento
continuo e tra 4 e 49°C per un funzionamento a breve termine. Il sistema può funzionare ai limiti
operativi a breve termine per un periodo non superiore a 72 ore consecutive o un totale non superiore a
15 giorni l’anno.
L’intervallo di umidità relativa è compreso tra 10 e 95% a una temperatura massima di 29°C. Oltre 29°C,
l’umidità relativa massima cala dal 95% al 32% a 49°C. Le installazioni al di fuori di questi limiti
possono ridurre la vita utile del sistema o pregiudicarne il funzionamento.
La tabella seguente mette in relazione la temperatura ambiente con l’umidità relativa ammessa.
308
Intervallo di temperatura raccomandato
(gradi centigradi)
Intervallo di umidità raccomandato
(percentuale)
18-29
20-60
4,4-28,8
10-95
30,0
10-89
31,1
10-83
32,2
10-78
33,3
10-73
34,4
10-69
35,6
10-65
36,7
10-61
37,8
10-58
38,9
10-54
40,0
10-51
41,1
10-48
42,2
10-45
43,3
10-43
44,4
10-40
45,6
10-38
46,7
10-36
47,8
10-34
48,9
10-32
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Specifiche EMI e RFI per l’S8700 Media Server
Specifiche EMI e RFI per l’S8700 Media Server
Paese
Specifica
Stati Uniti
FCC74 CFR Parti 2 e 15
Limite Classe A verificato
Canada
IC ICES-003 limite Classe A
Europa
Direttiva EMC, 89/336/CEE; EN55022, limite Classe A,
emissioni irradiate e condotte; EN55024, standard di immunità
per le apparecchiature informatiche; EN61000-3-2 correnti
armoniche; EN61000-3-3 sfarfallamento della tensione
Australia e Nuova Zelanda
AS/NZS 3548
Limite Classe A
Giappone
VCCI, Classe A ITE (CISPR 22, limite Classe A);
IEC 1000-3-2; correnti armoniche
Taiwan
BSMI
Classe A (CISPR 22)
Russia
Omologazione Gost
Internazionale
CISPR-22
Limite Classe A
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
309
Requisiti della sede
Specifiche di alimentazione per l’S8700 Media Server
Specifiche di alimentazione per l’S8700 Media Server
Alimentazione
Tensione e frequenza
c.a.
100-127 V c.a.
200-240 V c.a.
c.c.
200 W
+5 V c.c.
22 A massimo
+5 V c.c. standby
1 A massimo
+12 V c.c.
3,5 A massimo
+3,3 V c.c.
13 A massimo
–12 V c.c.
0,25 A massimo
BTU
Le unità termiche inglesi (BTU) rappresentano uno standard per la misurazione dell’uscita termica di un
dispositivo. Una BTU equivale al calore necessario per far aumentare la temperatura di una libbra
d’acqua di un grado Fahrenheit. In termini fisici, una BTU equivale a 1054 joule. L’uscita in BTU
massima del server Intel SRTR1 è di 988 BTU. Questo valore nominale rappresenta un SRTR1 con i
seguenti componenti.
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Scheda server SRTR1
Scheda del pannello frontale
Scheda di sollevamento PCI
Una ventola da 80 mm
Tre ventole da 40 mm
Pentium III 850 MHz con ventola dissipatrice
Quattro moduli DIMM Micron da 32 MB x 72 (256 MB)
Disco fisso IDE
Unità CD-ROM sottile
Unità floppy sottile
Tre schede PCI
NOTA:
Il numero di BTU è specificato in base all’efficienza minore o al caso estremo
dell’alimentatore. In condizioni normali, l’alimentatore deve funzionare al di sopra del
livello di efficienza del 70%, il che abbassa i valori nominali di BTU.
310
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Certificazione di conformità per l’S8700 Media Server
Certificazione di conformità per l’S8700 Media Server
Norme di sicurezza e omologazioni del
prodotto
Paese
Riepilogo norme di sicurezza e omologazioni
Stati Uniti e Canada
UL 1960, CSA 22.2, N° 950M95, 3a edizione
Europa
Direttiva per basse tensioni, 73/23/CEE
TUV/GS su EN60950 2a edizione con emendamenti, A1 + A2 + A3 + A4 +
A11
Internazionale
Certificato e rapporto CB secondo CEI 60950, 2a edizione compreso
EMKO-TSE (74-SEC) 207/94 e altre norme nazionali
Standard e omologazioni di compatibilità
elettromagnetica (EMC)
Paese
Standard e omologazioni EMC
Stati Uniti
FCC 47 CFR Parte 2 e 15, limite Classe A verificato
Canada
IC ICES-003 limite Classe A
Europa
Direttiva EMC, 89/336/CEE
EN55022, limite Classe A, emissioni irradiate e condotte
EN55024, standard di immunità per le apparecchiature informatiche
EN61000-3-2 correnti armoniche
EN61000-3-3 sfarfallamento della tensione
Australia e Nuova
Zelanda
C-Tick; AS/NZS 3548, limite Classe A
Giappone
VCCI Classe A ITE (CISPR 22, limite Classe A)
IEC 61000-3-2; correnti armoniche
Taiwan
BSMI Classe A (CISPR 222)
Russia
Omologazione Gost
Internazionale
CISPR 22, limite Classe A
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
311
Requisiti della sede
Montaggio su rack di dati e carico sul pavimento del gateway multimediale per l’S8700 Multi-Connect
Montaggio su rack di dati e carico sul pavimento del
gateway multimediale per l’S8700 Multi-Connect
I componenti hardware dell’S8700 Media Server con Multi-Connect sono: gli S8700 Media Server, una
centrale Ethernet, un modem e le due unità UPS. Tutti i componenti vengono installati in un rack di dati
aperto da 19 pollici.
Rack da 19 pollici
Il cliente mette a disposizione un rack dati utilizzato per contenere apparecchiature non necessariamente
specificate o fornite dalla Avaya. L’ingombro del rack di dati è di 19 pollici per 21 pollici.
S8700 Media Server
I due S8700 Media Server sono stati progettati per il montaggio in un rack di dati aperto da 19 pollici.
L’S8700 Media Server ha un peso di circa 25 libbre.
Unità UPS Avaya 700VA o 1500VA
Per le configurazioni che richiedono da 28 a 410 minuti di assunzione del controllo della batteria è
possibile utilizzare l’UPS Avaya 700VA. Il 700VA è disponibile con le seguenti tensioni.
• 700VA 120 V per Stati Uniti e Canada
• 700VA 230 V Online per Paesi internazionali
• 700VA 100 V e 200 V per Giappone
Le caratteristiche fisiche dell’Avaya 700VA sono le seguenti.
•
•
•
•
Larghezza: 43,2 cm
Profondità: 48,2 cm
Altezza: 8,9 cm
Peso: 15 kg
Per le configurazioni che richiedono da 411 a 480 minuti di assunzione del controllo della batteria è
possibile utilizzare l’UPS Avaya 1500VA. Il 1500VA è disponibile con le seguenti tensioni.
• 1500VA 120 V per Stati Uniti e Canada
• 1500VA 230 V Online per Paesi internazionali
• 1500VA 100 V e 200 V per Giappone
Le caratteristiche fisiche dell’Avaya 1500VA sono le seguenti.
•
•
•
•
312
Larghezza: 43,2 cm
Profondità: 60 cm
Altezza: 8,9 cm
Peso: 22,5 kg
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Montaggio su rack di dati e carico sul pavimento del gateway multimediale per l’S8700 Multi-Connect
Centrali Ethernet Avaya
P133G2 e P134G2 dotate di PNC CCS.
• Altezza, peso e lunghezza della P133G2 e della P134G2 sono i seguenti.
• 2µ: 88 x 482,6 x 350 mm
• Il peso della P133G2 è di 5,2 kg
• Il peso della P134G2 è di 6 kg
P333T e P334T dotate di PNC ATM.
• Altezza, peso e lunghezza della P333T e della P334T sono i seguenti.
• 2µ: 88 x 482,6 x 450 mm
• Il peso della P333T e della P334T è di 7,5 kg
Gateway multimediali
Il pavimento della stanza delle apparecchiature deve soddisfare il codice relativo al carico commerciale
di almeno 242 kg/m2. Di solito, la disposizione sul pavimento assegna spazio sulla parte anteriore, alle
estremità e sul retro degli armadi per consentire l’accesso per gli interventi di manutenzione. Se il carico
su pavimento è superiore a 242 kg/m2, può rendersi necessario un rinforzo aggiuntivo del pavimento
della stanza delle apparecchiature.
La tabella seguente riporta il peso e il carico sul pavimento dei gateway multimediali.
Gateway multimediale
Peso
Carico su pavimento
SCC1
56 kg
148,9 kg/m2
MCC1
90-363 kg
624,2 kg/m2
G700
7,5 kg
montaggio su rack da 19 pollici – il carico
sul pavimento dipende dal carico sul rack
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
313
Requisiti della sede
Requisiti della sede per DEFINITY
Requisiti della sede per DEFINITY
Altitudine, pressione atmosferica e purezza
dell’aria per DEFINITY
Altitudine e pressione atmosferica
Ad altitudini sopra i 1.525 m, il limite massimo di temperatura di breve termine si riduce di 1o Fahrenheit
per ogni 305 m di elevazione sopra i 1.525 m. Ad esempio: al livello del mare, il limite di temperatura
massimo a breve termine è di 49oC. A 3.050 m, il limite di temperatura massimo a breve termine è 46oC.
L’intervallo di pressione atmosferica normale è compreso tra 648 e 1.048 mbar.
Purezza dell’aria
CMC1 Media Gateway, SCC1 Media Gateway e MCC1 Media Gateway contengono un filtro dell’aria
per ridurre il flusso di sostanze particellari attraverso le apparecchiature. Non installare i gateway
multimediali in luoghi in cui l’aria può essere contaminata da polvere eccessiva, filaccia, particelle di
carbone, fibre di carta o contaminanti metallici. Ad esempio, non installare l’armadio vicino ad
apparecchiature di stampa come copiatrici e stampanti ad alta velocità, che introducono polvere di carta
e particelle di stampa nell’ambiente. Evitare gas corrosivi al di sopra dei livelli riportati nella tabella
seguente.
Tabella 16: Concentrazioni di contaminanti atmosferici consentite
314
Sostanza contaminante
Concentrazione media da non superare
Tutte le sostanze particellari
185 µg/m3
Nitrati
12 µg/m3
Totale idrocarburi equivalente a metano
10 ppm (parti per milione)
Anidride solforosa
0,20 ppm
Ossidi di azoto
0,30 ppm
Totale ossidanti equivalente a ozono
0,05 ppm
Acido solfidrico
0,10 ppm
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Dimensioni e distanze degli armadi
Dimensioni e distanze degli armadi
Di solito, la disposizione sul pavimento assegna spazio sulla parte anteriore, alle estremità e sul retro
degli armadi per consentire l’accesso a scopo di manutenzione. I requisiti delle aree del pavimento
variano da armadio ad armadio. La tabella seguente elenca le dimensioni e le distanze relative all’SCC1
Media Gateway e all’MCC1 Media Gateway.
Tabella 17: Dimensioni e distanze per l’MCC1 Media Gateway e l’SCC1 Media Gateway
Tipo di armadio
Altezza
Larghezza
Profondità
SCC1
a 1 armadio
51 cm
69 cm
56 cm
a 2 armadi
99 cm
69 cm
56 cm
a 3 armadi
1,5 m
69 cm
56 cm
a 4 armadi
2m
69 cm
56 cm
MCC11
1,8 m
81 cm
71 cm
Regolatore di tensione
cavi2
18 cm
81 cm
97 cm
Armadio di
alimentazione a c.c.3
51 cm
69 cm
56 cm
Distanza
97 cm tra l’armadio e
la parete
Dietro 97 cm
Davanti 91 cm
97 cm davanti e dietro
97 cm davanti e dietro
Armadio batteria
grande
100 A
69 cm
140 cm
53 cm
200 A
107 cm
140 cm
53 cm
300 A
107 cm
140 cm
53 cm
400 A
145 cm
140 cm
53 cm
1 Questa riga include l’armadio ausiliario, l’armadio a c.a. globale e l’armadio a c.c. globale.
2 Con l’MCC1 Media Gateway e l’SCC1 Media Gateway viene utilizzato un regolatore di tensione cavi.
3 L’armadio di alimentazione a c.c. richiede un’area del pavimento di 8 piedi quadrati. L’armadio di alimentazione
a c.c. richiede, inoltre, 97 cm tra l’armadio e la parete.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
315
Requisiti della sede
Requisiti di carico su pavimento
Requisiti di carico su pavimento
Il pavimento della stanza delle apparecchiature deve soddisfare il codice relativo al carico commerciale
di almeno 242 kg/m2. Di solito, la disposizione sul pavimento assegna spazio sulla parte anteriore, alle
estremità e sul retro (se necessario) dei gateway multimediali per consentire l’accesso per gli interventi di
manutenzione. Se il carico su pavimento è superiore a 242 kg/m2, può rendersi necessario un rinforzo
aggiuntivo del pavimento della stanza delle apparecchiature. Consultare la tabella seguente per
informazioni relative al peso e al carico sul pavimento dei gateway multimediali e delle batterie.
Tipo
316
Peso
Carico su pavimento
SCC1 Media Gateway
56 kg
148,9 kg/m
2
MCC1 Media Gateway
90-363 kg
624,2 kg/m2
Batteria 100 A
massimo 181 kg
871,2 kg/m2
Batteria 200 A
massimo 370 kg
1.587,5 kg/m2
Batteria 300 A
massimo 671 kg
2.303,8 kg/m2
Batteria 400 A
massimo 717 kg
3.025 kg/m2
Osservazioni
Include gli armadi
ausiliario, a c.a.
globale e a c.c.
globale
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Requisiti di alimentazione
Questa sezione descrive i requisiti delle fonti di alimentazione a c.a. e c.c. degli armadi.
Alimentatore a c.a. globale MCC
L’alimentatore globale MCC (GMCC) è destinato all’uso in sistemi statunitensi e internazionali.
Il GMCC sostituisce l’attuale configurazione con armadio a c.a. MCC1 utilizzata negli Stati Uniti,
riducendo il numero di alimentatori e unità di distribuzione associati alla piattaforma MCC1.
Il GMCC accetta automaticamente una corrente a 200-240 V c.a. a 50 o 60 Hz ed è conforme a tutte le
norme sulle emissioni e di sicurezza per le applicazioni dei clienti in tutto il mondo. Il sistema di
alimentazione GMCC è composto da quanto segue.
• Raddrizzatore NP850 consistente in unità di alimentazione per armadi situate nell’unità di
distribuzione dell’alimentazione nella parte inferiore dell’MCC1
•
•
•
•
•
Alimentatori 649A consistenti in convertitori c.c./c.c. che forniscono l’alimentazione ai ripiani
Un’unità interfaccia/allarme batteria
Collegamenti per le batterie
Uscite allarme
Un cavo di entrata dell’armadio, NEMA 6-30P negli Stati Uniti
L’architettura di alimentazione GMCC offre l’alimentazione di emergenza a lungo e a breve termine.
Le batterie all’interno dell’MCC1 forniscono quella a breve termine, mentre gli armadi per batterie
esterne forniscono l’alimentazione di emergenza a lungo termine. Grazie alle sue funzionalità di
alimentazione di riserva a lungo termine, il GMCC riduce notevolmente o elimina del tutto la necessità di
gruppi di continuità e impianti con batterie a c.c. per la maggior parte delle applicazioni dei clienti.
Alimentazione a c.a.
Gli alimentatori di corrente da una fonte di alimentazione dedicata, situati di solito all’esterno dell’edificio,
sono collegati a una centrale di carico a c.a. Questi alimentatori non forniscono alimentazione ad altre
apparecchiature. La centrale di carico a c.a. distribuisce la corrente alle prese. I cavi di alimentazione
provenienti dall’unità di distribuzione dell’alimentazione a c.a. in ciascun MCC1 e alimentatore a c.a. in
ciascun SCC1 si collegano a una presa.
Fonti di alimentazione a 60 Hz in
DEFINITY Server R
Ciascuna delle seguenti fonti di alimentazione può erogare 60 Hz al carico a c.a. nei sistemi R7 e
successivi. Vedere le figure seguenti per informazioni sulle fonti di alimentazione a 120 a 240 V c.a.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
317
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Figura 70: Fonte monofase da 120 a 240 V c.a., 60 Hz
Fase A
240
120
Neutro
Terra
Alla centrale
del carico a c.a.
della stanza
apparecchiature
120
Fase B
widf1phs LJK 072298
Figura 71: Fonte trifase da 120 a 208 V c.a., 60 Hz
Fase A
120
208
Neutro
208
120
120
Fase B
Alla centrale
del carico a c.a.
della stanza
apparecchiature
Terra
Fase C
widf3phs LJK 071597
Fonti di alimentazione a 50 Hz in
DEFINITY Server R
Ciascuna delle seguenti fonti di alimentazione può erogare 50 Hz al carico a c.a. nei sistemi R7 e
successivi. Vedere le figure seguenti per informazioni sulla fonte di alimentazione a 220 V c.a.
NOTA:
Per i tipi di alimentazione vedere quanto segue.
• Sull’MCC1 è indicato sullo sportello posteriore dell’armadio
• Sull’SCC1 è indicato sul coperchio posteriore dell’armadio
• Sul CMC1 è indicato sullo sportello destro
318
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Figura 72: Fonte internazionale trifase da 220 a 380 V c.a., 50 Hz
Fase A
380 V
220 V
Fase B
220 V
380 V
Neutro
380 V
Terra
Alla centrale
del carico a c.a.
della stanza
apparecchiature
220 V
Fase C
widf4wir LJK 071497
Figura 73: Fonte delta internazionale 220 o 240 V c.a., 50 Hz
Fase A
220 V
220/240 V
Fase B
Alla centrale
del carico a c.a.
della stanza
apparecchiature
220 V
Fase C
widf3wir LJK 071497
La tabella seguente elenca le fonti di alimentazione a c.a. che possono erogare energia elettrica a un
carico a c.a. in un armadio. Una presa NEMA (o equivalente) si collega ai fili provenienti dall’unità.
Il cavo di alimentazione a c.a. proveniente dall’ingresso di alimentazione di ciascuna unità viene
collegato a una presa.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
319
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Per informazioni sull’ordinazione, rivolgersi al proprio rappresentante Avaya.
Tabella 18: Fonti di alimentazione a c.a. degli armadi
Stile dell’armadio e
unità di distribuzione
dell’alimentazione
Alimentatore a c.a. per
CMC (unità di
alimentazione 650A)
Distribuzione di
alimentazione a c.a. MCC1
Fonti di alimentazione
Prese d’ingresso di
alimentazione
Monofase 120 V c.a. con
neutro
NEMA 5-15R 120 V c.a., 60 Hz
Monofase 240 V c.a. con
neutro
CEI 320 240 V c.a., 50 Hz
Monofase 120 V c.a. con
neutro
NEMA 120 V c.a., 60 Hz
5-50R
o
NEMA 208/240 V c.a., 60 Hz
Monofase 240 V c.a. con
neutro o monofase di trifase,
208 V c.a. con neutro
Nota: per le configurazioni installate
in Giappone, usare prese specifiche
di questo Paese per tensioni di 100 e
200 V c.a., 50/60 Hz
Distribuzione di
alimentazione a c.a. MCC1
Monofase 176-264 V c.a.
NEMA L6-30R 200-240 Volt,
50-60 Hz. Le configurazioni
installate fuori dagli Stati Uniti
richiedono una presa adatta per l’uso
nel Paese d’installazione.
Alimentatore a c.a. SCC1
(unità di alimentazione
1217A)
Monofase 120 V c.a. con
neutro
NEMA 5-20R o 5-15R 120 V c.a.,
60 Hz
Monofase 220 V c.a. oppure
monofase 240 V c.a.
Da 220 a 240 V c.a. nella presa
specifica per il Paese
Alimentazione a c.c.
Gli armadi alimentati a c.c. contenenti un’unità di distribuzione dell’alimentazione J58890CF richiedono
una fonte da –42,5 a –56 V c.c. fino a 75 A.
320
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Amperaggio degli interruttori differenziali per
armadi a c.a. e c.c.
Le tabelle seguenti elencano l’amperaggio degli interruttori differenziali per tutti gli armadi alimentati a
c.a. e c.c.
Tabella 19: Interruttori differenziali per gli armadi alimentati a c.a.
Armadio
Amperaggio dell’interruttore differenziale (A)
CMC1 (120 V c.a.) 60 Hz
15
CMC1 (240 V c.a.) 50 Hz
10
MCC1 (120 V c.a.) 60 Hz
50
MCC1 (208 V c.a.) 60 Hz
30
MCC1 (240 V c.a.) 60 Hz
30
MCC1 (200-240 V c.a.) da 50 a 60 Hz
30
SCC1 (120 V c.a.)
15 o 20
Armadio ausiliario (120 V c.a.)
20
.
Tabella 20: Interruttori differenziali per gli armadi alimentati a c.c.
Armadio (–48 V c.c.)
Amperaggio dell’interruttore differenziale (A)
MCC1
75
SCC1
25
Ausiliario
20
Sistema di alimentazione MCC1
Il sistema di alimentazione MCC1 è composto da un’unità di distribuzione di alimentazione a c.a. o c.c.
situata sul fondo di ciascun armadio e dai cavi per la distribuzione della tensione di uscita alle schede
delle unità di alimentazione presenti nei ripiani. Questi sistemi di alimentazione sono, inoltre, composti
da schede convertitore di alimentazione nei ripiani. Queste schede forniscono l’alimentazione a c.c. agli
slot delle schede. Le tabelle seguenti elencano le tensioni d’ingresso e di uscita delle schede unità
alimentazione nei ripiani degli MCC1.
Tabella 21: Unità di alimentazione nell’MCC1: input
Modello
Input
120 V c.a.
144 V c.c.
–48 V c.c.
631DA1 a c.a.
Sì
Sì
No
631DB1 a c.a.
Sì
Sì
No
644A a c.c.
No
No
Sì
645B a c.c.
No
No
Sì
649A a c.c.
No
No
Sì
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
321
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Tabella 22: Unità di alimentazione nell’MCC1: output
Modello
Output
+5 V c.c.
60 A
–5 V c.c.
6A
–48 V c.c.
8A
631DA1 a c.a.
Sì
No
No
631DB1 a c.a.
No
Sì
Sì
644A a c.c.
Sì
No
No
645B a c.c.
No
Sì
Sì
649A a c.c.
Sì
Sì
10 A
Distribuzione dell’alimentazione a c.a.
Una tipica unità di distribuzione di alimentazione a c.a. per MCC1 contiene quanto segue.
•
•
•
•
Interruttori differenziali
Generatore suoneria
Batterie opzionali
Caricabatterie opzionale
I cavi di distribuzione dell’alimentazione trasportano 120 V c.a. durante il normale funzionamento e
144 V c.c. dalle batterie opzionali in caso di interruzione dell’alimentazione a c.a. Un altro cavo collega
120 V c.a. al caricabatterie.
La figura seguente mostra un’unità di distribuzione dell’alimentazione a c.a. e un caricabatterie
(J58890CE-2 Lista 15 o successiva). Questi due elementi sono situati sul fondo di alcuni MCC1.
Figura 74: Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.a. (J58890CE-2) (veduta frontale)
Interruttori
differenziali
Unità di
alimentazione
631 DB
Generatore
suoneria
Fusibile
generatore
suoneria
psdfacpd RPY 053097
322
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
L’unità di distribuzione dell’alimentazione a c.a. contiene i seguenti componenti supplementari che non
appaiono nella figura.
•
•
•
•
•
•
Filtro interferenze elettromagnetiche (EMI)
Fusibile ingresso a c.a.
Cinque interruttori differenziali (uno per ogni ripiano)
Fusibili da 20 A
Connettore di segnale
Alimentazione ventola –48 V c.c.
Il caricabatterie opzionale è situato sul fondo di alcuni MCC1.
Figura 75: Caricabatterie (parte opzionale di J58890CE-2) (veduta frontale)
Caricabatterie
Batterie
psdfbatt RPY 053097
Il caricabatterie si utilizza solo in assenza di un gruppo di continuità (UPS). Il caricatore contiene quanto
segue.
• Tre batterie a 48 V c.c. per l’alimentazione di emergenza dell’armadio
• Un relè di alimentazione a c.c. per collegare le batterie nel circuito di alimentazione in caso di
rilevamento di una caduta di corrente di rete
Interruttore differenziale
L’interruttore differenziale protegge l’alimentazione d’ingresso a c.a. all’armadio e funge da interruttore
di scollegamento dell’ingresso a c.a. principale; è dotato di due poli per 120 V c.a. o tre poli per
208/240 V c.a. Se sorge un problema, esso si apre automaticamente ed esclude l’ingresso di alimentazione a c.a.
Batterie da 48 V c.c.
Le tre batterie a 48 V c.c. collegate in serie producono una corrente nominale di 144 V c.c. protetta da
fusibili da 20 A. Le batterie ricevono una carica di compensazione dal caricabatterie.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
323
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Caricabatterie
Quando viene ripristinata l’alimentazione a c.a. dopo un’interruzione dell’alimentazione, il caricabatterie
converte l’input a 120 V c.a. in una tensione a c.c. che ricarica le batterie. Le batterie si ricaricano di
solito entro 24 ore.
Relè di alimentazione a c.c.
Il relè di alimentazione a c.c. scollega le batterie dal sistema che sta utilizzando l’alimentazione a c.a.
Il relè scollega, inoltre, le batterie in caso di interruzione dell’alimentazione per un periodo superiore a:
• 10 minuti nei sistemi ad affidabilità standard
• 5 minuti nei sistemi ad affidabilità elevata e superiore
• 10 minuti nelle Expansion Port Network (EPN)
In questo modo le batterie sono protette dallo scaricamento eccessivo.
Filtri EMI
I filtri per interferenze elettromagnetiche (EMI) sopprimono la tensione di disturbo sulla linea di ingresso
a c.a. diretta all’armadio MCC1.
Generatore di suoneria
Il generatore di suoneria converte l’input da –48 V c.c. in una tensione di suoneria da 67 a 100 V c.c.,
20 o 25 Hz. Le schede di linea analogica utilizzano questo output di tensione a c.a. per far squillare i
telefoni. Gli output a c.a. vengono instradati dal generatore di suoneria ai ripiani schede di periferia, ai
ripiani schede di controllo di espansione e ai ripiani schede di controllo.
Fusibili
Dei fusibili da 20 A proteggono l’alimentazione su ciascun cavo proveniente dall’unità di distribuzione
dell’alimentazione a c.a. e diretto ai convertitori di alimentazione nei ripiani.
La figura seguente mostra la distribuzione dell’alimentazione a c.a. in alcuni MCC1. I cavi di
distribuzione dell’alimentazione a c.c. sono disposti su entrambi i lati dell’armadio. Questi cavi
forniscono l’alimentazione a ognuno dei ripiani. Il caricabatterie opzionale si trova sul lato destro
dell’unità di distribuzione dell’alimentazione.
Figura 76: Distribuzione dell’alimentazione a c.a. negli armadi MCC1
Ripiano
posizione “D”
Ripiano
posizione “E”
Unità di
distribuzione
alimentazione
Caricabatterie
(opzionale)
lcdfacpd RPY 053097
324
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Alimentazione di emergenza
In caso di interruzione dell’alimentazione a c.a., tre batterie a 48 V c.c. alimentano il sistema per:
•
•
•
•
•
10 secondi negli armadi PPN
15 secondi negli armadi EPN
10 minuti nel ripiano schede di controllo dei sistemi ad affidabilità standard
5 minuti nel ripiano schede di controllo dei sistemi ad affidabilità elevata e superiore
10 minuti nel ripiano schede di controllo di espansione nella posizione A degli armadi EPN solo
per le configurazioni DEFINITY R
UPS
Un gruppo di continuità (UPS) esterno fornisce un’alimentazione di emergenza di durata maggiore
rispetto alle batterie di mantenimento, che hanno tempi di mantenimento variabili da meno di 10 minuti
fino ad 8 ore. L’UPS può sostituire le batterie e il caricabatterie e si collega dalla fonte di alimentazione a
c.a. ad un cavo di alimentazione a c.a. sull’armadio. In caso di interruzione dell’alimentazione a c.a.,
l’UPS fornisce la propria alimentazione a c.a. all’armadio.
Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.a.
(J58890CH-1)
La figura seguente mostra una tipica unità di distribuzione dell’alimentazione a c.a. utilizzata in alcuni
armadi MCC1. Tale unità è situata sul fondo dell’armadio MCC1.
Figura 77: Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.a. (J58890CH-1) (veduta frontale)
Fusibile
generatore
suoneria
Interruttori
differenziali
Unità interfaccia
batterie
Generatore
suoneria
Moduli
raddrizzatori
psdfacp1 RPY 053097
Alimentazione di emergenza
Per l’alimentazione di emergenza sono disponibili due tipi di gruppi batterie: piccole e grandi. Le batterie
piccole si trovano, di solito, nella parte posteriore centrale del gateway MCC1, mentre quelle grandi si
trovano, di solito, all’interno dell’armadio batterie.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
325
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Batterie piccole
Le batterie piccole sono costituite da batterie da 8 Ah (Ampere/ora) dotate di fusibile di protezione da
corti circuiti e caricate dall’unità J58890CH-1. Le batterie contengono, inoltre, un termosensore che
provvede a modificare la tensione di carica in funzione della temperatura della batteria. Vedere la figura
seguente per un esempio di batterie piccole.
Le batterie piccole forniscono il mantenimento della carica della batteria a breve termine. In caso di
caduta dell’alimentazione elettrica a c.a., le batterie a 48 V c.c. alimentano il sistema per:
•
•
•
•
•
10 secondi negli armadi PPN
15 secondi negli armadi EPN
10 minuti nel ripiano schede di controllo dei sistemi ad affidabilità standard
5 minuti nel ripiano schede di controllo dei sistemi ad affidabilità elevata e superiore
10 minuti nel ripiano schede di controllo di espansione nella posizione A degli armadi EPN solo
per le configurazioni DEFINITY R
Figura 78: Gruppo batterie piccole
Connettore
batteria
psdfbatw RPY 061797
Batterie grandi
Le batterie grandi forniscono tempi di mantenimento da 2 a 8 ore, a seconda del numero di batterie. Per
utilizzare il mantenimento con batterie grandi, è necessario un armadio di batterie per sistema. L’armadio
per batterie a 24 elementi deve avere una tensione di mantenimento di 54,2 V c.c., mentre quello a
23 elementi deve avere una tensione di mantenimento di 51,75 V c.c. Le batterie sono protette a mezzo di
interruttore differenziale e sono caricate dall’unità J58890CH-1.
326
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Le batterie contengono, inoltre, un termosensore che provvede a modificare la tensione di carica a
seconda della temperatura della batteria. La tabella seguente mostra i tempi di ricarica e di mantenimento
della batteria per un carico tipico di 2500 W.
Tabella 23: Tempi di ricarica e di mantenimento batteria
Armadio batterie (A)
Tempo di
mantenimento (ore)
Tempo di ricarica (ore)
100
2
7
200
4
13
300
6
20
400
8
26
La figura seguente mostra un tipico armadio per batterie grandi (200 A).
Figura 79: Esempio di armadio per batterie grandi
Armadio batterie
grande
Interruttore
differenziale
psdflbc1 RPY 053097
Distribuzione dell’alimentazione a c.c.
Un sistema di distribuzione a c.c. tipico contiene un convertitore di alimentazione a c.c. e i cavi per
fornire l’alimentazione alle schede del sistema. Gli armadi alimentati a c.c. richiedono da –42,5 a
–56 V c.c.
Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.c.
(J58890CF-2)
La figura seguente mostra un’unità di distribuzione dell’alimentazione utilizzata in alcuni armadi MCC1
alimentati a c.c. L’unità di alimentazione a c.c. è situata sul fondo dell’armadio MCC1 e contiene il
generatore di suoneria, interruttori differenziali a 20 A, morsettiere e l’alimentazione delle ventole del
sistema.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
327
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Figura 80: Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.c. (J58890CF-2) (veduta frontale)
Unità di
distribuzione
alimentazione
a c.c.
Interruttori
differenziali
Morsettiera
Generatore
suoneria
psdfdpdu RPY 053097
Isolamento di terra
Ogni dispositivo periferico collegato ad un sistema tramite un’interfaccia RS-232 asincrona (EIA)
richiede un’interfaccia d’isolamento 105C, 105D o 116A. L’interfaccia isola la terra tra il sistema e
i dispositivi ausiliari esterni.
L’interfaccia d’isolamento si trova dietro un ripiano schede di controllo PPN oppure dietro un ripiano
schede di controllo di espansione EPN. L’interfaccia d’isolamento si installa in corrispondenza
dell’interfaccia RS-232 fra l’apparecchiatura periferica e il connettore dell’interfaccia.
La figura seguente mostra la distribuzione dell’alimentazione in alcuni MCC1 con batterie piccole e
mantenimento della carica delle batterie a breve termine. Nei sistemi DEFINITY R, i cavi di distribuzione
dell’alimentazione sono disposti sul lato destro dell’armadio perché qui è installata la scheda convertitore
di alimentazione a c.c. 649A. I ripiani matrice di commutazione (SN) richiedono due convertitori di
alimentazione a c.c. 649A e due cavi.
328
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Figura 81: Distribuzione dell’alimentazione nell’MCC1
Ripiano schede
di periferia
Scheda
convertitore
di alimentazione
a c.c. 649A
Ripiano schede
di periferia
o di controllo
Unità ventole
Batteria piccola
(dentro l'armadio)
Scheda convertitore
di alimentazione
a c.c. 649A
Ripiano schede
di controllo
Ripiano matrici di
commutazione o
schede di periferia
Unità di
distribuzione
alimentazione
Ripiano matrici di
commutazione o
schede di periferia
lcdfpdu1 LJK 071497
La figura seguente mostra la distribuzione dell’alimentazione a c.c. in alcuni MCC1 con batterie grandi o
alimentazione di emergenza ampliata. Nelle configurazioni DEFINITY R, i cavi di distribuzione
dell’alimentazione sono disposti sul lato destro dell’armadio solo perché qui è installata la scheda
convertitore di alimentazione a c.c. 649A. I ripiani matrice di commutazione (SN) richiedono due
convertitori di alimentazione a c.c. 649 e due cavi.
Figura 82: Distribuzione dell’alimentazione a c.c. negli MCC1
Scheda
convertitore di
alimentazione
a c.c. 649A
Armadi batterie
grandi
Ripiano
schede di
controllo
Scheda
convertitore di
alimentazione
a c.c. 649A
Unità di
distribuzione
alimentazione
Interruttore
differenziale
Ripiano matrice di
commutazione
lcdfpdu2 LJK 110797
Convertitore di alimentazione a c.c. (649A)
Il 649A converte i –48 V c.c. dall’unità di distribuzione dell’alimentazione negli output di –48 V c.c. a
10 A, +5 V c.c. a 60 A e –5 V c.c. a 6 A. Questi distribuiscono l’alimentazione agli slot delle schede nei
ripiani.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
329
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Messa a terra a c.a. e c.c.
Impianti di messa a terra regolamentari
Un impianto di messa a terra regolamentare è il mezzo più accettabile per collegare a terra la protezione
dell’ingresso dell’edificio o la schermatura del cavo d’ingresso oppure per un circuito di terra mono-punto
del sistema.
Se nei locali dell’edificio è disponibile più di un tipo di impianto di messa a terra regolamentare, unire i
relativi impianti. Seguire le istruzioni fornite nella Sezione 250-81 del National Electrical Code oppure le
normative elettriche in vigore nel Paese in cui si esegue l’installazione.
Impianti di messa a terra protettivi
Gli impianti di messa a terra comprendono i seguenti.
• Acciaio da costruzione collegato a terra – L’infrastruttura metallica dell’edificio che è collegata a
terra da uno dei seguenti elementi: conduttura d’acqua metallica accettabile, struttura incassata in
calcestruzzo o anello di terra.
• Conduttura d’acqua accettabile – Una conduttura d’acqua metallica sotterranea di almeno 1,3 cm
di diametro e a contatto diretto con la terra per almeno 3 metri. Il tubo deve avere continuità
elettrica nel punto in cui si collega il filo di terra del dispositivo di protezione. Il tubo può avere
continuità elettrica o essere reso elettricamente continuo eseguendo collegamenti a terra intorno a
giunti isolati, tubi di plastica o contatori dell’acqua in plastica.
• Struttura incassata in calcestruzzo – Un elettrodo incassato in almeno 5 cm di calcestruzzo e
posizionato entro e presso il fondo delle fondamenta in calcestruzzo a contatto diretto con la terra.
L’elettrodo deve essere costituito da almeno 6 m di una o più barre o tubi di rinforzo d’acciaio da
1,3 cm di diametro o da almeno 6 m di filo di rame solido nudo tipo 4 AWG (26 mm2).
• Anello di terra – Un impianto di terra sepolto che circonda un edificio o una struttura ad una
profondità di almeno 0,8 metri sotto la superficie del terreno. L’anello di terra deve essere
costituito da almeno 6 metri di filo di rame solido nudo tipo 2 AWG (35 mm2).
Se questi impianti non sono disponibili, la conduttura d’acqua può essere integrata da uno dei seguenti
sistemi di messa a terra.
• Altri sistemi o strutture metalliche sotterranee – Strutture sotterranee locali come serbatoi e
sistemi di conduttura
• Elettrodi a tondino – Un’asta non cava da 1,6 cm oppure un elettrodo di condotto o tubo da 1,9 cm
inserito ad una profondità minima di 2,5 m
• Elettrodi a piastra – Devono avere un minimo di 0,18 m2 di superficie metallica esposta al suolo
esterno
La conduttura d’acqua metallica sotterranea deve essere integrata dall’infrastruttura metallica
dell’edificio, da una struttura incassata in calcestruzzo o da un anello di terra.
330
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Impianti di messa a terra regolamentari
per piani
! AVVERTENZA:
Se è possibile accedere all’impianto di messa a terra regolamentare o all’impianto di messa a terra
regolamentare per piani solo dall’interno di una stanza di apparecchiature dedicata, questi
collegamenti dovranno essere eseguiti da un elettricista qualificato.
Gli impianti di messa a terra regolamentari per piani sono quegli impianti su ciascun piano di un edificio
elevato adatti per il collegamento al morsetto di terra dello stanzino dei cavi verticali e al terminale di
terra mono-punto dell’apparecchiatura dell’armadio. Gli impianti di messa a terra regolamentari per piani
possono comprendere i seguenti.
• Acciaio da costruzione
• Il conduttore di terra per il lato secondario del trasformatore di alimentazione che alimenta il
piano
• Condutture d’acqua metalliche
• Condotto metallico di alimentazione che fornisce l’alimentazione elettrica ai pannelli sul
pavimento
• Un punto realizzato specificamente nell’edificio per la messa a terra
NOTA:
È necessario assicurarsi di collegare insieme elettricamente tutti gli impianti di messa a
terra di protezione per formare un singolo sistema di elettrodi di messa a terra.
Conduttore di terra accoppiato
Quando si usa un filo di messa a terra accoppiato (CBC) in un armadio alimentato a c.a., è necessario
lasciare uno spazio minimo di 0,3 m tra l’alimentazione CBC ed altri cavi di alimentazione e di terra.
Nei sistemi alimentati a c.a., localizzare la morsettiera del circuito di terra mono-punto del sistema sul
carico a c.c. o sull’armadio di protezione a c.a.
Sistemi di alimentazione SCC1
Ogni SCC1 è dotato di un alimentatore a c.a. o c.c. che distribuisce l’alimentazione a c.c. e la tensione di
suoneria a c.a. agli slot delle schede nell’armadio.
Alimentatore a c.a. (1217A)
Nello slot di alimentazione di un armadio alimentato a c.a. è presente un singolo alimentatore a c.a. a
innesto e a più output. Un cavo di alimentazione, con una spina a tre pin a un’estremità e un connettore
per apparecchiature all’altra estremità, collega l’alimentazione a una fonte di alimentazione a c.a.
dedicata.
L’alimentatore 1217A è un’unità di alimentazione globale per SCC1 dotata di un’ampia gamma operativa
di tensioni di ingresso da 90 a 264 V c.a. e di un alimentatore con ingresso a ricerca automatica da
50/60 Hz a più ouput che fornisce una corrente d’uscita a c.c. regolata. L’unità 1217A dispone, inoltre, di
una suoneria a c.a. da 20 o 25 Hz selezionabile.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
331
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
L’alimentatore 1217A utilizza uno dei seguenti input, a seconda della versione.
• 120 V c.a., 60 Hz, da 15 A a 20 A; tre fili nel cavo di alimentazione: un filo di fase, un filo neutro
e un filo di terra
• 220 V c.a. o 240 V c.a., 50 Hz, 10 A; tre fili nel cavo di alimentazione: un filo di fase, un filo
neutro e un filo di terra
L’alimentatore a c.a. produce i seguenti ouput a c.c.: +5 V c.c., –5 V c.c., –48 V c.c., +12 V c.c. e una
tensione di carica delle batterie. Gli output a c.c. distribuiscono l’alimentazione sul backplane dell’armadio
agli slot per le schede. Inoltre, la capacità della corrente d’uscita di –48 V c.c. è stata aumentata da 6,85 A
a 8,25 A. È stato aggiunto un requisito di punta di carico di 50 A all’output –48 V c.c.
Nell’alimentatore è presente un circuito di mantenimento che consente al sistema di funzionare
normalmente durante interruzioni dell’alimentazione a c.a. In caso di interruzione dell’alimentazione
d’ingresso a c.a., le batterie di riserva forniscono l’alimentazione per due minuti alle schede processore e
di memoria e alle ventole. Durante questo periodo, tutte le schede di periferia sono inattive. L’alimentatore
contiene un caricabatterie per la carica delle batterie di mantenimento.
Alimentazione a c.c. (676C)
Negli slot di alimentazione di un SCC alimentato a c.c. è presente un singolo alimentatore a c.c. a innesto
e a più output.
L’alimentatore a c.c. 676C è dotato di un’ampia gamma operativa di tensioni di ingresso da –42 a
–60 V c.c. fino a 22 A. L’alimentatore 676C produce i seguenti output: +5,1 V c.c. da 0 a 55 A,
–5,1 V c.c. da 0 a 5,5 A, +12 V c.c. da 0 a 2 A (sovracorrente fino 2,8 A per 350 ms), –48 V c.c. da
0 a 8,25 A. Gli output distribuiscono l’alimentazione sul backplane dell’armadio agli slot per le schede.
Il valore e la frequenza della tensione di uscita di suoneria a c.a. dipendono dal Paese d’uso.
L’alimentatore presenta un interruttore differenziale e un dispositivo di filtraggio EMI.
Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.c.
(J58890CG)
La J58890CG viene utilizzata con SCC1. I connettori di uscita a c.c. individuali possono alimentare un
massimo di quattro SCC1. Ogni connettore di uscita è protetto separatamente da fusibili da 25 A, che si
trovano all’interno dell’unità di distribuzione dell’alimentazione a c.c. L’ingresso per l’unità di
distribuzione a c.c. proviene dall’armadio di alimentazione a c.c.
È necessaria un’unità di distribuzione dell’alimentazione a c.c. J58890CG quando la distanza tra
l’armadio di alimentazione a c.c. e il gruppo sovrapposto di armadi è superiore a 9 m.
Armadio con raddrizzatore a c.c. potenziato
(J58890R)
L’armadio con raddrizzatore a c.c. potenziato J58890R viene utilizzato con gli SCC1. Ogni gruppo
raddrizzatore di questo armadio può fornire un massimo di 50 A di corrente continua. È possibile
installare un minimo di due raddrizzatori in ogni armadio a c.c. per erogare un totale di 100 A. È presente
un terzo gruppo raddrizzatore che viene utilizzato solo per le emergenze.
Ogni SCC1 può assorbire fino a 15 A. È possibile sovrapporre un massimo di tre armadi a c.c. per fornire
l’alimentazione ai gruppi di armadi a ripiano singolo.
332
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Ogni connettore di uscita è protetto separatamente da fusibili da 25 A, che si trovano all’interno di
ciascun gruppo raddrizzatore a c.c.
NOTA:
L’unità di distribuzione dell’alimentazione a c.c. J58890CG è necessaria quando la
distanza tra l’armadio di alimentazione a c.c. e il gruppo di armadi è superiore a 9 m.
Alimentatore a c.a. CMC1 (650A)
Nel CMC1, un cavo di alimentazione con una spina a tre pin a un’estremità e un connettore per
apparecchiature all’altra estremità collega l’alimentazione a una fonte di alimentazione a c.a. dedicata.
L’alimentatore è un convertitore c.a./c.c. rettificato da un fattore di alimentazione globale che fornisce più
output a c.c. e uscite a c.a. di suoneria. Ha una funzione di ricerca automatica da 85 a 264 V c.a., da 47 a
63 Hz, a 330 W, 4,5 A (da 100 a 120 V c.a.) o 2,3 A (da 200 a 240 V c.a.) a 500 VA.
Gli input all’alimentatore possono essere:
• 120 V c.a., da 50 Hz a 60 Hz, 6 A; 3 fili nel cavo di alimentazione: un filo di fase, un filo neutro e
un filo di terra
• 220 V c.a. o 240 V c.a., da 50 Hz a 60 Hz, 3 A; 3 fili nel cavo di alimentazione: un filo di fase,
un filo neutro e un filo di terra
L’alimentatore a c.a. produce i seguenti output: +5 V c.c., –5 V c.c. e –48 V c.c. Gli output distribuiscono
l’alimentazione sul backplane dell’armadio agli slot delle schede. Il valore e la frequenza della tensione
di uscita di suoneria a c.a. dipendono dal Paese d’uso. Il 650A fornisce, inoltre, l’alimentazione per le
spie neon di segnalazione messaggi (150 V c.c.). L’alimentatore presenta un dispositivo di filtraggio
EMI.
UPS CMC1
Il gruppo di continuità (UPS) fornisce una protezione da transienti per tutti gli armadi collegati.
• Collegare l’UPS a una presa elettrica in grado di gestire i requisiti di alimentazione di tutti gli
armadi. Per calcolare il numero di Ampere assorbiti, usare le seguenti formule.
• a. Per tensioni da 100 a 200 V c.a., moltiplicare 3,5 A per il numero degli armadi.
• b. Per tensioni da 200 a 240 V c.a., moltiplicare 1,8 A per il numero degli armadi.
• L’armadio A (ripiano schede di controllo) è sempre collegato a una presa elettrica non dotata di
interruttore o sempre accesa sul gruppo di continuità.
Ventole di raffreddamento dell’armadio
Unità ventole CMC1
Nella parte inferiore dell’armadio sono presenti due ventole a velocità variabile, che ricevono da +8 a
+14 V c.c. dall’alimentatore. Sopra le ventole è presente un filtro dell’aria, che può essere estratto e
pulito oppure sostituito. Dall’esterno, l’aria circola nel fondo dell’armadio, poi intorno alle schede e
infine fuoriesce dalla parte superiore.
Se la temperatura dell’armadio raggiunge 70oC, il termostato dell’alimentatore provvede a chiudere il
sistema e a invocare il trasferimento di emergenza.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
333
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Ventole MCC1
Si tratta di un’unità composta da sei ventole, installata vicino al centro dell’armadio. Le tre ventole
anteriori dirigono l’aria verso l’alto, mentre le tre ventole posteriori la dirigono verso il basso. Sopra e
sotto ciascuna unità ventole è presente un filtro dell’aria estraibile. Quattro sensori provvedono a
monitorare la temperatura dell’armadio; tre di essi sono situati all’interno dell’armadio nella parte
superiore e il quarto sensore all’interno dell’armadio nella parte inferiore. Uno dei sensori superiori
regola la velocità delle ventole anteriori, mentre il sensore inferiore regola quella delle ventole posteriori.
In ogni ventola è presente un circuito di allarme termico e di comando della velocità che provvede a
monitorare i sensori. Quando un sensore indica una variazione nella temperatura dell’armadio, il circuito
di ciascuna ventola modifica opportunamente la velocità di quella ventola.
Un cavo di alimentazione proveniente dall’unità di distribuzione dell’alimentazione collega –48 V c.c. a
ciascuna ventola, +5 V c.c. al circuito di allarme termico e di comando della velocità di ciascuna ventola
e i segnali del termosensore al circuito equivalente in ciascuna ventola. Una coppia di fili viene instradata
al circuito di ciascuna ventola. I segnali di allarme vengono anch’essi instradati al circuito equivalente di
ciascuna ventola.
Un allarme lieve viene inviato alla scheda processore nell’armadio PPN e alla scheda di manutenzione
nell’armadio EPN qualora la velocità di una delle ventole scenda sotto il livello minimo. Un allarme lieve
secondario si verifica qualora una ventola si arresti a causa della perdita di –48 V c.c. Uno dei termosensori
superiori dell’armadio invia un allarme nel caso in cui la temperatura di scarico raggiunga 65oC.
Un altro sensore superiore dell’armadio è in grado di rilevare se la temperatura di scarico raggiunge
70oC. In tal caso, il sistema si arresta e viene invocato il trasferimento di emergenza.
Unità ventole SCC1
Quattro ventole a velocità costante, situate in alto sul retro dell’armadio, ricevono –48 V c.c. dal
backplane. Un filtro dell’aria è situato sotto l’unità ventole. L’aria circola attraverso il filtro e sopra le
schede. Il filtro può essere estratto e pulito all’occorrenza oppure sostituito.
Se la temperatura dell’armadio raggiunge 70oC, il termostato dell’alimentatore provvede a chiudere il
sistema e a invocare il trasferimento di emergenza.
Protezione del sistema
Sono state previste protezioni per mantenere la centrale attiva e in linea. Sono disponibili i seguenti 4 tipi
di protezione del sistema.
•
•
•
•
Sovratensione
Corrente di dispersione
Fulmini
Terremoti
Protezione da tensioni pericolose
La protezione da tensioni e correnti pericolose è necessaria per tutti gli interni, le linee e le installazioni di
terminali fuori sede. Sono necessarie sia la protezione dalle sovratensioni causate da fulmini, induzione
di potenza e così via, sia la protezione dalle correnti di dispersione.
334
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Protezione da sovratensione
I seguenti dispositivi proteggono il sistema dalle sovratensioni.
• Le linee analogiche utilizzano il dispositivo di protezione per corrente di dispersione 507B.
La protezione dalle sovratensioni è fornita normalmente dall’azienda telefonica locale.
• I terminali vocali analogici e DCP a 2 fili possono usare uno dei seguenti tipi di protezione
combinata dalle sovratensione e dalle correnti di dispersione oppure l’equivalente di uno dei
seguenti tipi.
• Blocco di carbone con bobina termica per la certificazione UL codice 4B1C
• Tubo di gas con bobina termica per la certificazione UL codice 4B1E-W
• Stato solido con bobina termica per UL codice 4C1S
• I terminali DCP e ISDN-BRI utilizzano l’unità 4C3S-75 a stato solido con dispositivo di
protezione a bobina termica o apparecchiatura equivalente.
• I circuiti DS1/E1/T1 necessitano dell’isolamento dalle risorse esposte. Questo isolamento viene
fornito da una CSU (T1), LIU (E1) o altra apparecchiatura.
Protezione dalle correnti di dispersione
Il dispositivo di protezione dalle correnti di dispersione utilizza fusibili per proteggere il cablaggio
dell’edificio tra l’interfaccia di rete e i circuiti delle linee quando questi sono esposti a correnti estranee.
I fusibili proteggono anche le schede.
Tutte le linee entranti e uscenti e gli interni dei terminali fuori sede passano attraverso i fusibili contro le
correnti di dispersione contenuti in pannelli di fusibili contro le correnti di dispersione 507B. Questi
pannelli vengono installati sul lato sistema dell’interfaccia di rete.
I dispositivi di protezione dalle correnti di dispersione devono avere l’approvazione UL e la certificazione
CSA o essere conformi alle norme di sicurezza locali. Devono inoltre avere una portata nominale
massima di 350 mA e una tensione nominale minima di 600 V oppure dei valori richiesti dalle norme
locali.
Protezione da fulmini
Un conduttore di terra accoppiato (CBC) nel cablaggio di terra dell’armadio protegge il sistema dai
fulmini. Il CBC scorre parallelo ai fili di un cavo e provoca l’accoppiamento reciproco tra se stesso e i
fili. Tale accoppiamento riduce la differenza di tensione tra la terra e la centrale.
Accertarsi che il CBC sia collegato a un cavo per telecomunicazioni saldamente collegato a un impianto
di messa a terra regolamentare. In edifici a più piani, accertarsi di collegare il CBC a un impianto di
messa a terra regolamentare su ciascun piano.
Il CBC può essere costituito da un filo di terra da 10 AWG (5,3 mm2/2,6 mm), da una guaina continua
che circonda i fili all’interno di un cavo o da sei coppie inutilizzate di fili intrecciati e saldati tra loro
all’interno di un cavo. Il CBC si collega dalla barra del circuito di terra mono-punto in un armadio
alimentato a c.a. o dalla barra di dispersione in un armadio alimentato a c.c. alla barra terminali del
campo di interconnessione.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
335
Requisiti della sede
Requisiti di alimentazione
Se esiste un armadio ausiliario, un filo da 6 AWG (13,3 mm2/4,1 mm) provvede a collegare il blocco
mono-punto di messa a terra del sistema al blocco di messa a terra dell’armadio ausiliario. Il filo di terra
si instrada il più vicino possibile ai cavi che collegano l’armadio del sistema all’armadio ausiliario.
Se nell’armadio ausiliario non è presente alcuna apparecchiatura, collegare l’alimentazione destinata a
tale apparecchiatura a una delle due prese di riserva sul retro dell’MCC1 per proteggere l’integrità della
messa a terra. Le prese di riserva sono protette da fusibili da 5 A. Un terminale di manutenzione dedicato
si collega all’altra presa di riserva.
Protezione da terremoti
Per la controventatura da terremoti o disastri, gli armadi possono essere bullonati sul pavimento. Altre
aree possono richiedere una controventatura supplementare. Per informazioni sui requisiti di protezione
da terremoti presso il luogo d’installazione del sistema, rivolgersi al proprio rappresentante Avaya.
336
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Requisiti della sede
Temperatura e umidità per DEFINITY
Temperatura e umidità per DEFINITY
Installare l’apparecchiatura DEFINITY in un’area adeguatamente ventilata. Il rendimento massimo
dell’apparecchiatura si raggiunge ad una temperatura ambiente compresa tra 4 e 49oC per un
funzionamento a breve termine (non superiore a 72 ore consecutive o 15 giorni l’anno) e fino a 43oC
per un funzionamento continuo.
L’intervallo di umidità relativa è compreso tra 10 e 95% a una temperatura massima di 29oC. Oltre ciò,
l’umidità relativa massima cala dal 95 al 32% a 49oC. Le installazioni al di fuori di questi limiti possono
ridurre la vita utile del sistema o pregiudicarne il funzionamento. L’intervallo di temperatura e umidità
raccomandato è compreso tra 18 e 29oC a un tasso di umidità relativa compreso tra 20 e 60%.
La tabella seguente mette in relazione la temperatura ambiente con l’umidità relativa ammessa.
Tabella 24: Temperatura e umidità relativa
Temperatura ambiente raccomandata
(gradi centigradi)
Umidità relativa raccomandata
(percentuale)
4,4-28,8
10-95
30,0
10-89
31,1
10-83
32,2
10-78
33,3
10-73
34,4
10-69
35,6
10-65
36,7
10-61
37,8
10-58
38,9
10-54
40,0
10-51
41,1
10-48
42,2
10-45
43,3
10-43
44,4
10-40
45,6
10-38
46,7
10-36
47,8
10-34
48,9
10-32
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
337
Requisiti della sede
Temperatura e umidità per DEFINITY
338
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Configurazioni cliente
Piccole aziende
Configurazioni cliente
Piccole aziende
Figura 83: Soluzione per piccole aziende comprendente l’Avaya S8300 Media Server nel
G700 Media Gateway
5
1
V1
T1/E1
4
2
6
3
PSTN
Rete locale
7
cydcsmos LJK 032302
Legenda
Numero
Descrizione
1
Questa figura mostra un G700 Media Gateway con un S8300 Media Server installato
nello slot superiore destro. Questa configurazione utilizza linee T1/E1, DCP e moduli
multimediali analogici.
2
Centrale Ethernet: può essere fornita dal cliente o dalla Avaya™. Questo dispositivo
permette la moltiplicazione delle porte creando più di un segmento di rete.
3
UPS: la Avaya™ suggerisce di installare un UPS per permettere un arresto normale
del server in caso di interruzione dell’alimentazione.
4
Connettività analogica come linee, terminali e interni analogici.
5
Telefoni DCP: telefoni digitali multifunzione Avaya.
6
Connettività T1/E1.
• La portante T1 (o T-1) è la linea digitale utilizzata più comunemente negli
Stati Uniti, in Canada e in Giappone.
• La portante E1 (o E-1) è un formato di trasmissione digitale europeo.
È equivalente al formato di sistema della portante T nordamericano.
7
Telefoni IP Avaya.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
339
Configurazioni cliente
Piccole aziende
Figura 84: Soluzione per piccole aziende comprendente l’Avaya S8100 Media Server e il
G600 Media Gateway
Legenda
Numero
Descrizione
1
Questa figura mostra un S8100 Media Server con un G600 Media Gateway: l’S8100
Media Server è un processore a due slot operante con sistema operativo Windows
2000 per eseguire applicazioni coresidenti come il software Communication Manager,
INTUITY™ AUDIX® e Avaya Site Administration.
2
Telefoni DCP: supporta telefoni multifunzione Avaya a 2 e a 4 fili.
3
Connettività analogica come linee, terminali e apparecchi fax analogici.
4
Telefoni IP: telefoni della serie Avaya 4600.
5
Posta vocale: sistema di posta vocale coresidente a otto porte INTUITY™ AUDIX® o
sistema di posta vocale esterno (sistema esterno raffigurato).
6
Capacità T1/E1.
• La portante T1 (o T-1) è la linea digitale utilizzata più comunemente negli
Stati Uniti, in Canada e in Giappone.
• La portante E1 (o E-1) è un formato di trasmissione digitale europeo.
È equivalente al formato di sistema della portante T nordamericano.
340
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Configurazioni cliente
Soluzione per aziende di medie dimensioni
Soluzione per aziende di medie dimensioni
Figura 85: Soluzione per aziende di medie dimensioni comprendente l’Avaya S8500
Media Server e il G650 Media Gateway
RETE LOCALE
4
6
1
10
disc
5
2
3
8
T1/E1
cydcg600 LJK 032402
PSTN
7
9
Legenda
Numero
Descrizione
1
S8500 Media Server.
2
Centrale Ethernet: dispositivo che permette la moltiplicazione delle porte creando più
di un segmento di rete. La centrale Ethernet può essere fornita dalla Avaya o essere
già presente nella rete del cliente.
3
UPS: utilizzato per fornire l’alimentazione in caso di interruzione di quest’ultima per
permettere un arresto normale del server.
4
G650 Media Gateway: connessi all’S8500 Media Server via IP.
5
Telefoni DCP: supporta telefoni multifunzione Avaya a 2 e a 4 fili.
6
Telefoni IP: telefoni IP della serie Avaya 4600.
7
Connettività analogica come terminali, interni, linee e apparecchi fax analogici.
8
Connettività T1/E1.
• La portante T1 (o T-1) è la linea digitale utilizzata più comunemente negli
Stati Uniti, in Canada e in Giappone.
• La portante E1 (o E-1) è un formato di trasmissione digitale europeo.
È equivalente al formato di sistema della portante T nordamericano.
9
10
Senza fili.
Sistema di posta vocale: è raffigurato INTUITY™ AUDIX® connesso tramite IP.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
341
Configurazioni cliente
Grandi aziende
Grandi aziende
Figura 86: Soluzione per grandi aziende comprendente l’Avaya S8700 Media Server e
l’MCC1 Media Gateway
4
9
5
1
8
10
B 7
IPSI
2
B
A
IPSI
A 6
3
T1/E1
CLAN
11
PSTN
IP Media
Processor
Rete locale/
geografica
12
13
14
CMS
Posta vocale
INTUITY
cymsmult LAO 072903
Legenda
Numero
1
S8700 Media Server e MCC1 Media Gateway.
2
La centrale Ethernet deve essere fornita dalla Avaya.
3
UPS: fornisce l’alimentazione di mantenimento in caso di interruzioni della rete
elettrica. Le unità UPS sono duplicate in questa configurazione (una per ogni server).
4
Modem per accesso ai servizi.
5
Connettività ai servizi.
6
Rete locale A dedicata per dati di controllo.
7
Rete locale B dedicata per dati di controllo.
8
Port Network costituite da G650 Media Gateway.
9
Telefoni DCP: terminali digitali multifunzione Avaya.
10
342
Descrizione
Connettività analogica come telefoni analogici, apparecchi fax e linee.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Configurazioni cliente
Grandi aziende
Legenda
Numero
11
Descrizione
Connettività T1/E1.
• La portante T1 (o T-1) è la linea digitale utilizzata più comunemente negli
Stati Uniti, in Canada e in Giappone.
• La portante E1 (o E-1) è un formato di trasmissione digitale europeo.
È equivalente al formato di sistema della portante T nordamericano.
12
Telefoni IP: telefoni IP della serie Avaya 4600.
13
Avaya Call Management System (CMS): utilizzato in ambienti di call center per
raccogliere e memorizzare dati per reporting e gestione.
14
Posta vocale: questa configurazione raffigura INTUITY™ AUDIX® connesso tramite
IP.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
343
Configurazioni cliente
Configurazioni per succursali e sedi multiple
Configurazioni per succursali e sedi multiple
Configurazione per succursali
Una succursale remota fa parte di una rete aziendale più vasta. In questa configurazione, l’S8700 Media
Server risiede nella sede principale e gestisce il G700 Media Gateway situato nella sede remota.
È altamente consigliabile che la succursale sia resiliente in caso di perdita di connettività con l’S8700
Media Server. La sopravvivenza si ottiene utilizzando l’S8300 Media Server in una configurazione LSP.
344
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Configurazioni cliente
Configurazioni per succursali e sedi multiple
Figura 87: Configurazione per succursali
1
4
2
A 5
3
IPSI
A
CLAN
IP Media
Processor
9
10
8
V1
6
7
11
cymsrbro LAO 072903
Legenda
Numero
Descrizione
1
S8700 Media Server duplicati.
2
La centrale Ethernet deve essere fornita dalla Avaya.
3
Unità UPS: due unità, una per ogni server.
4
G650 Media Gateway.
5
Connessione su rete locale dedicata alla IPSI nel G650 Media Gateway.
6
Telefoni IP sulla rete locale del cliente.
7
Posta vocale: è raffigurato INTUITY™ AUDIX® connesso tramite IP.
8
Il G700 Media Gateway è collegato tramite rete locale alla scheda C-LAN installata
nel G650 Media Gateway. L’S8300 Media Server in configurazione LSP è situato nel
G700 Media Gateway. In caso di perdita di comunicazione tra l’S8700 e il G700, il
processore LSP fornirà un backup per le terminazioni che hanno effettuato la
registrazione.
9
Telefoni DCP: telefoni digitali multifunzione Avaya.
10
Connettività analogica come telefoni analogici, interni e linee.
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
345
Configurazioni cliente
Configurazioni per succursali e sedi multiple
Ambiente multi-sede
La figura seguente mostra l’S8700 Media Server (in alto al centro) connesso due sedi con S8300 Media
Server in G700 Media Gateway.
Figura 88: Configurazione per più sedi
Rete locale
cymsmse2 LAO 072903
Rete locale
Rete geografica
V1
V1
PSTN
Rete locale
PSTN
Rete locale
In un ambiente multi-sede sono presenti varie soluzioni autonome connesse tra loro utilizzando protocolli
come QSIG o DCS. Ciascuna sede dispone della propria capacità di elaborazione e di configurazioni
gestite separatamente. Queste configurazioni possono consistere in una combinazione di soluzioni
diverse. Il sistema di posta vocale può essere condiviso o connesso ad una rete.
346
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice analitico
A
Indice analitico
A
Affidabilità S8700 Media Server, 83, 88, 89
Duplicata, 83
Elevata, 85
Superiore, 88
Alimentatore 1217A, 171
Alimentatore a c.c. 676C (SCC1 Media Gateway), 175
Alimentazione a c.a.
alimentatori, 317
WP-1217A, 171
WP-91153, 331
caricabatterie, 322
interruttori differenziali, 321
messa a terra, 330
unità 631DA1/B1, 171, 321
unità di distribuzione, 322
Alimentazione a c.c.
interruttori differenziali, 321
messa a terra, 330
relè, 323, 324
requisiti, 320, 327
unità
649A, 172, 329
676B, 332
unità di distribuzione
J58890CF, 327
J58890CG, 332
Alimentazione di emergenza, 323, 325
fornita da batterie grandi, 326
fornita da batterie piccole, 326
S8700 Media Server, 72
Alimentazione elettrica
alimentatori, 317
cadute di corrente, 89
corrente limitata, 170
emergenza, 325
fonti, 317
requisiti c.c., 320, 327
requisiti globali, 320, 327
trasformatori, 331
Analog Media Module (MM711) per linee/telefoni, 48,
220
Anello di terra, 330
Armadi
alimentati a c.a., 331
alimentati a c.c., 335
ausiliari, 100
ausiliari (J58886N), 160
CBC, 331
con raddrizzatore a c.c. potenziato (J58890R), 332
dimensioni/distanze, 315
EPN (J58890A), 100, 162
EPN/PPN J58890A, 162
fonti di alimentazione, 317
porte, 100
J58890H, 100
protezione da fulmini, 335
protezione da terremoti, 336
schede di controllo di duplicazione (J58890M), 100
schede di controllo di espansione
J58890AF, 162
SCC, 100
ventole di raffreddamento, 333
ATM, commutatore, 89
ATM-CES, 119
ATM-PNC, 119
B
Batterie
48 V c.c., 323
caricabatterie, 324
gruppi batterie piccole, 326
BCC J58890L, 100
C
CallVisor ASAI, 152, 175
Carico su pavimento, 316
CBC, 331, 335
Center Stage Switch (CSS), 88
Centrale Ethernet P133G2, 296
Centrale Ethernet P134G2, 296
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
347
Indice analitico
D
Centrale Ethernet P330, 289
Caratteristiche, 289
Alimentazione di emergenza, 292
CajunView, 294
Classificazione di porta, 291
Controllo della congestione, 290
Device Manager, 294
Duplicazione di porta, 295
Filtraggio IP Multicast, 291
Gestione della rete, 294
Gruppo aggregazione collegamento, 291
Interfaccia riga di comando, 294
Leaky VLAN, 291
Monitoraggio della rete, 294
Negoziazione automatica, 290
Protezione MAC, 291
Protezione RADIUS, 292
Protocolli di acquisizione TIME di rete, 291
Ridondanza di agente di gestione della rete, 293
Ridondanza di pila, 292
Ridondanza di porta, 292
Ridondanza tra moduli, 292
Scaricamento di software, 293
SMON, 295
Standard, 293
Ventole, 293
VLAN, 290
VLAN multiple per porta, 290
Centrale Ethernet per S8700 Media Server, 71
CFY1B Limitatore di corrente, 170
per DEFINITY R, 175
CMC (J58890T), 100
dimensioni, 315
unità ventole, 333
CMC1 Media Gateway, 147
per DEFINITY CSI, 30
Codice di carico su pavimento commerciale, 316
Collegamenti della terra, 321
Collegamento a terra mediante tubatura, 330
Componenti elettrici, unità di distribuzione
dell’alimentazione, 323
Condotto, come messa a terra, 331
Conduttore di terra accoppiato (per messa a terra), 331
Connettività S8700 Media Server, 88
Rete ATM, 89
Rete CSS, 88
Contaminanti a base di gas corrosivi, 314
Convertitori di alimentazione
631DA1/B1, 171, 321
649A, 172, 329
CSS, 117, 118
348
D
DCP Media Module (MM712), 49
DEFINITY CSI
Affidabilità e protezione, 31
Componenti del sistema richiesti, 29
CMC1 Media Gateway, 30
Scheda di sincronizzazione e toni TN2182, 30
Scheda processore TN2402, 30
Descrizione dettagliata, 29
Panoramica, 29
Software Communication Manager, 31
DEFINITY R
Affidabilità, 120
Armadi, 111
a più ripiani (MCC1s), 112
a ripiano singolo (SCC1s), 111
Componenti opzionali
Center Stage Switch (CSS), 117
Commutatore ATM, 119
Expansion Port Network, 113
Connettività, 115
ATM, 119
Processori di emergenza ATM WAN, 120
TCP/IP, 116
Descrizione dettagliata, 108
Panoramica, 107
Port Network, 110
Processor Port Network ed elemento di elaborazione
della commutazione, 109
Ripiani, 111
Sistemi ausiliari, 121
DEFINITY Server CSI
Adattatore, 247
Gateway multimediali, 245
Schede di circuiti, 245
Alimentazione, 245
Applicazione, 247
Controllo, 246
Linea, 245
Linea (interno), 245
Periferia, 247
Servizio, 246
Telefoni Avaya, 247
Analogici, 248
Atmosfera esplosiva, 248
Consolle, 248
Digitali, 247
IP, 247
Senza fili, 248
SoundStation, 248
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice analitico
E
DEFINITY Server R
Gateway multimediali, 253
Schede di circuiti, 253
Alimentazione, 253
Applicazione, 255
Controllo, 254
Linea, 254
Linea (interno), 253
Periferia, 255
Servizio, 255
Telefoni Avaya, 255
Analogici, 256
Atmosfera esplosiva, 256
Consolle, 256
Digitali, 256
IP, 255
Senza fili, 256
SoundStation, 256
DEFINITY Server SI
Gateway multimediali, 249
Schede di circuiti, 249
Alimentazione, 249
Applicazione, 251
Controllo, 250
Linea, 250
Linea (interno), 249
Periferia, 251
Servizio, 251
Telefoni Avaya, 251
Analogici, 252
Atmosfera esplosiva, 252
Consolle, 252
Digitali, 252
IP, 251
Senza fili, 252
SoundStation, 252
DEFINITY SI
Affidabilità, 105
Armadi, 99
a più ripiani (MCC1), 100
a ripiano singolo (SCC1), 100
Capacità del sistema, 106
Componenti del sistema richiesti, 96
Componenti opzionali, 101
Adattatore per IP Media Processor, 101
Expansion Port Network, 101
Soluzioni IP, 102
Connettività, 104
C-LAN, 104, 116
Collegamenti asincroni IP, 104, 116
TCP/IP, 104
Descrizione dettagliata, 96
Interfaccia pacchetti/controllo della rete, 101
Linea IP, 103, 115
H.323, 103, 115
Port Network, 98
Processor Port Network ed elemento di elaborazione
della commutazione, 97
Ripiani, 99
Sistemi ausiliari, 32, 94, 106
Dispositivi di protezione a stato solido 4C3S-75, 335
Dispositivi di protezione per corrente di dispersione, 335
Dispositivi periferici, isolamento di terra, 328
Duplicazione UN330B, 210
E
EPN, 101
remota resiliente nell’S8700 Media Server, 90
F
Filtri EMI, 324
Fusibili
20 A, 324
protezione dalle correnti di dispersione, 335
G
G350
funzioni, 123
G350 Media Gateway, caratteristiche, 123
G600 Media Gateway, 127
G700 Media Gateway, 41, 139
Alimentatore, 44, 142
Cablaggio, 44, 142
LED, 45, 143
di livello di sistema, 45, 143
Moduli multimediali, 46
Modulo di espansione, 43, 140
Scheda madre, 44, 142
Software del gateway, 45, 144
Software di manutenzione, 46, 144
Stacking Module, 44, 142
G700 Media Gateway per S8700 Media Server, 79
Gateway multimediali per S8700 Media Server, 72
Generatori di suoneria, 324
H
Hardware
Center Stage Switch (CSS), 88
I
Impianti di messa a terra
per piani, 331
protettivi, 330
regolamentari, 330
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
349
Indice analitico
L
Interfaccia
d’isolamento, 328
di duplicazione
UN330B, 210
gateway LAN TN801, 192
S/T-NT a 4 fili, 179
server IP per S8700 Media Server, 70
Interruttori differenziali, 321, 323
IPSI per S8700 Media Server, 70
Isolamento di terra, 328
N
NAA1 Adattatore cavo a fibre ottiche (CMC1 Media
Gateway), 176
O
Opzioni di configurazione per il cliente per l’S8300 Media
Server abbinato al G700 Media Gateway, 54
L
LED del modulo multimediale, 45, 143
Limitatore di corrente, 175
982LS per DEFINITY SI, 175
CFY1B, 170
Linee
H.323, 103, 115
Livelli di rumore acustico, 317
P
M
MCC (armadi a più ripiani)
armadi ausiliari, 160
distribuzione dell’alimentazione, 324, 325
a c.c., 328
integrità di terra, 336
sistemi di alimentazione, 321
tipi di ripiano portaschede, 100
unità ventole, 334
MCC1 Media Gateway, 158, 163
per S8700 Media Server, 75
Media Gateway
CMC1, 147
G600, 127
G700, 139
MCC1, 158
SCC1, 150
Messa a terra a c.a. e c.c., 330, 331
MM710, 217
T1/E1 Media Module, 47
MM711, 220
Analog Media Module per linee/telefoni, 48
MM712 DCP Media Module, 49, 222
MM720, 224
MM760, 226
VoIP Media Module, 50
Modem
per S8700 Media Server, 72
raggruppati TN758, 185
Moduli multimediali, 46
Analog Media Module (MM711) per linee/telefoni, 47,
48
BRI, 224
DCP Media Module (MM712), 49
T1/E1 Media Module, 217
(MM710), 47
VoIP Media Module (MM760), 50
350
P133G2 e P134G2
Caratteristiche, 296
Caratteristiche fisiche, 297
Consumo, 297
Informazioni ambientali, 297
Interfacce, 297
Omologazioni, 297
Standard supportati, 297
Panoramica, 296
Pannelli di fusibili
(J58889AB), 160
antidispersione (507B), 335
Porte fisse
CC, 125
CON, 125
LAN 1, 125
LINE 1, 125
LINE 2, 125
TRK, 125
USB, 125
WAN 1, 125
PPN
armadi, 100
Processore locale resiliente (LSP), 50
Processori
ripiani J58890AP, 165
Protezione
da fulmini, 335
da sovratensione, 334
allo stato solido, 335
da terremoti, 336
del sistema, 334
dell’S8700 Media Server, 89
R
Relè, alimentazione a c.c., 323, 324
Requisiti di alimentazione non per gli Stati Uniti, 320,
327
Requisiti internazionali, 320, 327
Ripiani schede di periferia, 160, 162
di espansione (J58890BB), 162
J58890BB, 160, 162
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice analitico
S
Ripiani schede processore J58890AP, 165
Ripiani SN, 163
J58890SA, 163
Russia
MFR (TN2182C), 196
MFR (TN744B/C/D), 130, 182
S
S8100 Media Server
Adattatori, 229
Affidabilità, 35
Amministrazione, 37
CMC1 Media Gateway, 35
Componenti opzionali, 227
Componenti principali, 34
Descrizione dettagliata, 33
G600 Media Gateway, 34
Gateway multimediali, 227
Panoramica, 33
Protezione del sistema, 36
Schede di circuiti, 227
Alimentazione, 227
Applicazione, 229
Controllo, 228
Linea, 228
Linea (interno), 227
Periferia, 229
Servizio, 228
Software Avaya Communication Manager, 37
Telefoni Avaya, 229
Analogici, 230
Consolle, 230
Digitali, 229
IP, 229
Per atmosfera esplosiva, 230
Senza fili, 230
Vivavoce SoundStation, 230
S8300 Media Server
Gateway multimediali, 231
Telefoni Avaya, 231
Analogici, 232
Digitali, 231
IP, 231
Senza fili, 232
SoundStation, 232
S8300 Media Server abbinato al G700 Media Gateway
Configurazione, 39
Descrizione dettagliata, 39
Opzioni di configurazione per il cliente, 54
Panoramica, 39
S8300 Media Server in una configurazione LSP, 50
S8300 Media Server con G700 Media Gateway
Gestione del sistema, 54
Interfaccia Web per server multimediale, 55
S8300 Media Server in modalità processore locale
resiliente con S8700 Media Server, 89
S8300 Media Server in una configurazione LSP, 50
S8300 Media Server, interfaccia Web, 55
S8700
componenti del sistema richiesti, 69
S8700 Media Server, 70
Schede di circuiti
Linea, 234, 237
Linea (interno), 233, 237
S8700 Media Server IP Connect
Gateway multimediali, 233, 237
Schede di circuiti, 233, 237
Applicazione, 235, 238
Controllo, 234, 238
Periferia, 235, 238
Servizio, 235, 238
Telefoni Avaya, 235, 239
Analogici, 236, 239
Atmosfera esplosiva, 236, 239
Consolle, 236, 240
Digitali, 236, 239
IP, 235, 239
Senza fili, 236, 239
SoundStation, 236, 239
S8700 Media Server Multi-Connect
Gateway multimediali, 241
Schede di circuiti, 241
Alimentazione, 241
Applicazione, 243
Controllo, 242
Linea, 242
Linea (interno), 241
Periferia, 243
Servizio, 243
Telefoni Avaya, 243
Analogici, 244
Atmosfera esplosiva, 244
Consolle, 244
Digitali, 244
IP, 243
Senza fili, 244
SoundStation, 244
S8700 Media Server, descrizione dettagliata, 69
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
351
Indice analitico
T
S8700 Multi-Connect
Affidabilità, 83, 88, 89
Duplicata, 83
Elevata, 85
Superiore, 88
Capacità del sistema, 91
Centrale Ethernet, 71
Componenti del sistema richiesti, 69
Configurazione complesso comunicazione, 70
Connettività, 88
Rete ATM, 89
Rete CSS, 88
Descrizione dettagliata, 69
EPN remota resiliente, 90
Funzionalità di alto livello, 90
G700 Media Gateway, 79
Gateway multimediali, 72
Gestione del sistema, 93
Interfaccia server IP (TN2312AP), 70
MCC1 Media Gateway, 75
Modem USB, 72
Panoramica, 69
Protezione del sistema, 89
S8300 Media Server in modalità processore locale
resiliente, 89
S8700 Multi-Connect, 70
SCC1 Media Gateway, 77
UPS o alimentazione di emergenza, 72
SCC (armadi a ripiano singolo)
Alimentazione a c.c. (676B), 332
Livelli di rumore acustico, 317
Sistemi di alimentazione, 331
Unità ventole, 334
SCC1 Media Gateway, 150
per S8700 Media Server, 77
Schede
Protezione dalle correnti di dispersione, 335
Schede clock matrice di commutazione, 180
Sistema protezione, 334
Sistemi ausiliari, 55
SNI (TN573/B), 169, 180
Soluzioni Avaya
Aziende di medie dimensioni, 340, 341
Grandi aziende, 342
Piccole aziende, 339
Soluzioni IP, 102, 113
Implementazione, 103, 114
Linee H.323, 103, 115
SPE, 98, 110
Struttura incassata in calcestruzzo, 330
T
T1/E1 Media Module (MM710), 47
Tasti pannello frontale, 125
Tasto ASB, 125
Tasto RST, 125
TCP/IP, connettività
C-LAN, 192
352
Telefoni Avaya
A protocollo di comunicazione digitale (DCP)
2402, 265
Analogici, 274
2500 e 2554, 274
2520B, 277
6211, 276
6219, 276
Consolle per operatore, 273
302D, 273
Softconsole, 273
Digitali, 265
2420, 266
6402 e 6402D, 267
6408D+, 267
6416D+M, 268
6424D+M, 269
Callmaster IV, 271
Callmaster V, 271
Callmaster VI, 272
IP
4602, 257
4602SW, 258
4606, 258
4610SW, 259
4612, 260
4620, 261
4620SW, 262
4624, 263
4630, 264
Senza fili, 278
TransTalk 9040, 278
Terminali
dei circuiti di terra mono-punto, 331
messa a terra, 331
TN429D Linea DIOD o di centrale telefonica
(8 porte), 176
TN433 Sintetizzatore di voce – Italia, 176
TN436B Linea DID per l’Australia (8 porte), 176
TN438B Linea di centrale telefonica per l’Australia
(8 porte), 176
TN439 Giunzione per Australia e Giappone, 177
TN457 Sintetizzatore di voce per l’inglese
britannico, 177
TN459B Linea DID per il Regno Unito, 177
TN464C/D/E/F Interfaccia DS1, 177
TN465C Linea centrale telefonica multi-paese
(8 porte), 178
TN479 Linea analogica (16 porte), 178
TN497 Giunzione per l’Italia TGU, TGE e TGI
(4 porte), 179
TN553 Linea dati pacchetto, 179
TN556D Interfaccia S/T-NT ISDN-BRI a 4 fili
(12 porte), 179
TN568 Sistema di posta vocale DEFINITY
AUDIX 4.0, 179
TN570D Interfaccia di espansione, 180
TN572 Clock matrice di commutazione per
DEFINITY R, 180
TN573/B SNI, 169, 180
TN573B Interfaccia matrice di commutazione, 180
TN577 Gateway pacchetti (PGATE), 181
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
Indice analitico
U
TN725B Sintetizzatore di voce per l’inglese
americano, 181
TN726B Linea dati (8 porte), 181
TN735 Linea MET (4 porte), 181
TN744E Classificatore chiamate/rivelatore di toni
multi-paese (8 porte), 130, 182
TN746B Linea analogica (16 porte), 182
TN747B Linea di centrale telefonica (8 porte), 183
TN750C Annuncio registrato (16 canali), 183
TN753B Linea DID (8 porte), 184
TN755B Unità alimentazione neon, 184
TN760E Giunzione (4 fili, 4 porte), 185
TN762B Linea ibrida (8 porte), 185
TN763D Linea ausiliaria (4 porte), 185
TN767E Interfaccia DS1, T1 (24 canali), 185
TN769 Linea analogica (8 porte), 186
TN771D Manutenzione/prova, 187
TN771DP Scheda di manutenzione/prova con
scaricamento del firmware, 187
TN775C Scheda di manutenzione, 188
TN780 Sincronizzazione e toni, 188
TN787K Interfaccia multimediale, 188
TN788C Condizionamento voce multimediale, 189
TN789B Controllore radio, 189
TN791 Linea ospite analogica (16 porte), 189
TN792 Interfaccia di duplicazione per processore
TN2404 per DEFINITY SI, 190
TN793B Linea analogica con ID chiamante
(24 porte), 191
TN797 Scheda di linea o interno analogica per gli Stati
Uniti (8 porte), 191
TN799/B/C Interfaccia C-LAN, 192
TN801 MAPD (interfaccia gateway LAN), 192
TN801B Interfaccia gateway LAN MAPD, 175
TN802B Gruppo interfaccia IP MAPD, 192
TN1648B Accesso e manutenzione sistema
(SYSAM), 193
TN1650B Memoria per DEFINITY R, 194
TN1654 Convertitore DS1, T1 (24 canali) ed
E1 (32 canali), 194
TN1655 Interfaccia pacchetti per DEFINITY R, 194
TN1657 Unità disco per DEFINITY R, 195
TN2138 Linea di centrale telefonica per l’Italia
(8 porte), 195
TN2139 Linea DID per l’Italia (8 porte), 195
TN2140B Giunzione per Ungheria e Italia (4 fili,
4 porte), 195
TN2146 Linea DID per Belgio e Paesi Bassi
(8 porte), 195
TN2147C Linea di centrale telefonica multi-paese
(8 porte), 195
TN2181 Linea digitale DCP (2 fili, 16 porte), 196
TN2182C Sincronizzazione e toni, rivelatore di toni e
classificatore chiamate (8 porte), 196
TN2183/TN2215 Linea analogica multi-paese
(16 porte), 200
TN2184 Linea DIOD per la Germania (4 porte), 196
TN2185B Interfaccia S/T-TE ISDN-BRI (4 fili), 197
TN2198B Interfaccia U ISDN-BRI (2 fili), 197
TN2199 Linea di centrale telefonica per la Russia (3 fili,
4 porte), 198
TN2202 Generatore di suoneria, 324
TN2202 Generatore di suoneria per la Francia, 198
TN2207 Interfaccia DS1, T1 (24 canali) ed
E1 (32 canali), 199
TN2209 Giunzione per la Russia (4 fili, 4 porte), 199
TN2211 Unità ottica per DEFINITY R, 199
TN2214B Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte), 200
TN2215/TN2183 Linea analogica multi-paese
(16 porte), 200
TN2224B Linea digitale DCP (2 fili, 24 porte), 201
TN2242 Linea digitale (Giappone 2MB TTC), 201
TN2301 Commutatore logico per DEFINITY R, 201
TN2302 IP Media Processor, 202
TN2302AP IP Media Processor, 202
TN2305 Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per
fibre ottiche multimodali, 202
TN2306 Interfaccia linea ATM-CES/Port Network per
fibre ottiche monomodali, 202
TN2308 Linea DID per il Brasile (8 porte), 202
TN2313AP Interfaccia DS1 (24 canali), 205
TN2314 S8100 Media Server, 129, 206
TN2401 Interfaccia pacchetti/Controllo della rete per
DEFINITY SI, 206
TN2401 Net/Pkt, 206
TN2401/2400 Gruppo complessivo Net/Pkt, 206
TN2401/TN2400 Gruppo complessivo interfaccia
pacchetti di rete per aggiornamenti DEFINITY SI/I, 206
TN2402 Processore per DEFINITY CSI, 207
TN2404 Processore per DEFINITY SI, 207
TN2464BP Interfaccia DS1 con soppressione dell’eco,
T1/E1, 207
TN2501AP Annuncio vocale sulla rete locale (VAL), 208
TN2793B Linea analogica con ID chiamante
(24 porte), 208
TN-C7 Convertitore ISDN-PRI/SS7, 210
TNCCSC-1 Convertitore ISDN-PRI/DASS, 209
TNCCSC-2 Convertitore ISDN-PRI/DPNSS, 209
TNCCSC-3 Convertitore ISDN-PRI/DPNSS, 209
TN-CIN Multiplexer fonia/fax/dati, 210
U
Umidità, 337
UN330B Interfaccia di duplicazione per DEFINITY
R, 210
UN331C Processore per DEFINITY R, 211
UN332C Memoria di massa/Controllo della rete per
DEFINITY R, 211
Unità di alimentazione
a c.a.
631DA1/B1, 171, 321
J58890CE-2, 322
a c.c.
649A, 172, 329
676B, 332
componenti elettrici, 323
distribuzione, 323
distribuzione (J58890CH-1), 325
Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.a.
J58890CH-1, 325
Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.a./
caricabatterie J58890CE-2, 322
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003
353
Indice analitico
V
Unità di distribuzione dell’alimentazione a c.c.
J58890CF-2, 327
J58890CG, 332
Unità SCSI, 195
UPS, 323, 325
UPS AS1
1500 VA 120 V, 286
1500 VA 230 V, 287
700 VA 120 V, 285
700 VA 230 V, 285
Moduli accessori, 287
UPS per S8700 Media Server, 72
V
Ventole di raffreddamento, 333
VoIP Media Module, 226
(MM760), 50
W
WP-1217A Alimentatore, 171
WP-91153 Alimentatore a c.a., 331
354
Guida all’hardware di Avaya Communication Manager
Novembre 2003

Documenti analoghi

mobility of mind

mobility of mind con SoLo, la chiamata viene inoltrata come se provenisse dal telefono d'ufficio dell'utente e non da un numero esterno Filtro delle chiamate Ogni dipendente può scegliere l'opzione di collegamento ...

Dettagli

Avaya IP Office 6 0 Avaya IP Office 6.0

Avaya IP Office 6 0 Avaya IP Office 6.0 Nota: 9630G/9640/9650/9650C supportano fino a 3 moduli SBM24. Le seguenti funzionalità serie 9600 non sono al momento supportate in IP Office:

Dettagli