3D OCT-2000 FA+ - Amedeolucente.it

Commenti

Transcript

3D OCT-2000 FA+ - Amedeolucente.it
Scheda tecnica
Tomografo a coerenza ottica Topcon
3D OCT-2000 FA+
Tomografo a coerenza ottica (OCT) tridimensionale – 3D OCT-2000
Il tomografo a coerenza ottica tridimensionale Topcon (3D OCT-2000) è uno strumento innovativo per
l’acquisizione e l’analisi di immagini della sezione retinica e del segmento anteriore con tecnologia non a
contatto.
La compattezza dello strumento e gli automatismi integrati facilitano l’acquisizione di tomografie anche con
pazienti non collaboranti; il retinografo integrato per immagini in fluoresceina, autofluorescenza con
telecamera integrata e a colori con macchina fotografica digitale reflex SL completa l’esame oct fornendo
una immagine del fundus utilizzata come repere anatomico.
CARATTERISTICHE GENERALI:
Strumento compatto con personal computer integrato e computer dedicato per l’archiviazione e la
gestione del database.
Dominio delle frequenze (Fourier domain).
Risoluzione assiale: 5µm.
Risoluzione laterale: inferiore a 20µm.
Sistema di acquisizione a pseudo colori per l’analisi retinica, con possibilità di ricostruzione
tridimensionale di porzioni di retina.
Possibilità di analizzare strato per strato il tessuto retinico acquisito (analisi 3D).
Retinografo non midriatico a colori (o telecamera iR) abbinato per il repere della scansione analizzata.
Telecamera integrata per acquisizione di immagini con fluoresceina e autofluorescenza.
Sistema automatico di messa a fuoco.
IR tracking per compensazione movimenti oculari.
Possibilità di utilizzo di mediare più scansioni per la riduzione del rumore di fondo.
Segmento anteriore acquisito senza componenti ottiche aggiuntive.
Movimenti della mentoniera meccanizzati.
Analisi dello spessore e dei volumi delle fibre nervose e del nervo ottico.
Possibilità di interfacciamento rete DICOM/HL7 con integrazione a IMAGEnet i-base.
Interfacciabile ad IMAGEnet 2000/IMAGEnet i-base.
Collegamento a database Zeiss Stratus 3 con analisi degli esami.
CARATTERISTICHE TECNICHE:
Osservazione del fondo:
angolo: 45°;
diametro pupillare minimo:
per l’immagine del fundus:

a 45°: 4,0mm;

con dispositivo small pupil: 3,3mm.
per la tomografia:

da 2,5mm.
Distanza di lavoro:
fundus: 40,7mm;
segmento anteriore: 63,7mm.
Dominio delle frequenze (Fourier domain).
Spettrometro integrato.
Caratteristiche segnale tomografico:
risoluzione:
assiale: 5µm;
laterale: inferiore a 20µm;
profondità di scansione: 2,3mm.
diodo superluminescente (SLD):
lunghezza d’onda: 840nm;
semiampiezza di banda: 50nm;
potenza sulla cornea: inferiore a 0,5mW.
Topcon Italia
Rev. 1.3 ott10
Scheda tecnica
tipologie di scansione effettuabili:
line scan (B-scan): lunghezza: 3,0 – 4,5 – 6,0mm, orientabile;
circe scan: diametro: 2,40 – 3,0 – 3,4mm;
3D-scan: area: 3,0x3,0 – 4,5x4,5 – 6,0x6.0 – 7,0x7,0v – 8,2x3,0mm;
radial scan: 3,0 – 4,5 – 6,0mm; a 6 o 12 raggi; possibilità di utilizzo di lavoro in area di
12x12mm;
cross scan: 3,0 – 4,5 – 6,0mm; possibilità di utilizzo di lavoro in area di 12x12mm;
raster lines orizzontale: 3,0 – 4,5 – 6,0 – 8,2mm; spaziatura tra le acquisizioni definibile
dall’utente tra 0,15 e 0,35mm;
raster lines verticale: 3,0 – 4,5 – 6,0mm; spaziatura tra le acquisizioni definibile dall’utente tra
0,15 e 0,35mm;
overlap: possibilità di mediare e sovrapporre diverse scansioni.
velocità di acquisizione:
50.000 A-scan/sec;
B-scan: 0,05 sec;
3D-scan: 2,8 sec.
Sensibilità: maggiore di 90dB.
IR tracking attivabile per la compensazione dei movimenti oculari in fase di acquisizione.
Touch screen integrato per il completo controllo delle operazioni di acquisizione.
Caratteristiche del retinografo:
risoluzione per immagine a colori: macchina fotografica digitale Nikon D90 da 12 milioni di pixel;
risoluzione per immagine con fluoresceina e autofluorescenza: 1,4 milioni di pixel;
autofocus;
trasferimento delle immagini su cavo LAN;
mira di fissazione (a luce fissa o pulsante):
esterna;
interna a matrice; è possibile spostare il posizionamento della mira e cambiarne la forma
(punto singolo; 4 punti a quadrato; 4 punti a rombo; X; croce).
Compensazione diottrica per l'occhio del paziente:
posizione “0”: da -13 a +12 diottrie;
posizione “-“: da -12 a -33 diottrie;
posizione “+”: da +9 a +40 diottrie;
segmento anteriore.
Movimenti della base:
regolazione macrometrica: 46mm in direzione longitudinale, 1000mm in direzione laterale;
regolazione micrometrica: 16mm omnidirezionale;
movimento verticale: 30mm.
Movimento della mentoniera: verticale 60mm.
Mentoniera elettrica.
Alimentazione:
Tensione: AC 110, 120, 220,240V ±10%;
Frequenza di alimentazione: 50/60Hz;
Assorbimento: 200VA (normale), 400VA (spunto).
PC Hardware OCT (Art. 1862022 – PC-OCT-2000)
Hardware:
Intel Pentium Core Duo Quad Q9550 o superiore;
4GB RAM;
2x750GB S-ATA HD (mirror) o superiore;
3,5” FDD;
512MB VGA board PCI express o superiore;
LAN, RAID, USB, firewire on board;
monitor LCD 21,5’ Widescreen;
masterizzatore DVD±R/RW;
mouse;
UPS 700VA online type;
Microsoft Windows XP Professional.
Topcon Italia
Rev. 1.3 ott10
Scheda tecnica
Software:
software di acquisizione per 3D-OCT e retinografia;
allineamento automatico del segnale OCT (auto-Z), con possibilità di mantenere automaticamente
il segnale al livello desiderato compensando gli artefatti da movimento (Z-lock);
modalità di funzionamento vitreo/coroide;
modalità per segmento anteriore;
possibilità overlap con IR-tracking: acquisizione di più scansioni lineari, sovrapposizione e media;
possibilità di predefinire diversi protocolli standardizzati di acquisizione;
database con anagrafico dei pazienti;
funzione di ricerca nel database;
visualizzazione del segnale OCT con pseudo colori o in bianco e nero;
possibilità di inserimento filtro per riduzione rumori;
visualizzazione del modello 3D di retina (solo per acquisizione 3D);
ricostruzioni retiniche dal segnale OCT (projection image e shadowgram (solo per acquisizione
3D));
eliminazione degli artefatti da movimento (solo per acquisizione 3D);
possibilità di sfogliare il volume 3D di retina acquisito lungo gli assi cartesiani (cropping) o per strati
(peeling);
repere anatomico su retinografia o su immagine importata da altri strumenti sempre disponibile;
pin-point function: corrispondenza punto a punto tra il repere anatomico dell’immagine di
riferimento e l’acquisizione OCT verificata ad ogni esame 3D;
calcolo di spessori e volumi retinici, su mappa tridimensionale a colori (per radial scan e 3D scan) o
su grafico lineare (per line scan);
analisi macula: riconoscimento di 4 strati retinici (interfaccia vitreo-retina; giunzione interna/esterna;
epitelio pigmentato retinico superiore; epitelio pigmentato retinico inferiore);
analisi drusen: riconoscimento di drusen maculari con valutazione numerica e volumetrica
(Wisconsin Age-related Maculopathy Grading System);
analisi cellule ganglionali: riconoscimento di 3 strati retinici (interfaccia vitreo-retina; strato di fibre
nervose, complesso celle ganglionali e plessiforme interno); mappatura degli spessori dei diversi
strati e confronto con database normativo; valutazione degli spessori medi; grafici di asimmetria;
analisi segmento anteriore: riconoscimento di 3 strati (cornea; Bowman; endotelio); mappa dei
raggi di curvatura, con indicazione delle curvature orizzontale e verticale; mappa dello spessore
corneale, con spessore centrale;
misurazione di distanze, superfici, calcolo del cup disk manuale su immagine di repere del fundus;
possibilità di variare le componenti cromatiche dell’immagine di repere;
filtri digitali verde, rosso e blu su immagine di repere;
possibilità di modificare manualmente il profilo degli strati per ottenere l’esatto valore di spessore
e/o volume;
sovrapposizione di mappe/griglie all’immagine di riferimento anche in semitrasparenza;
spessori e volumi su griglia ETDRS (per 3D o radial scan); su griglia quadrata (solo per 3D);
riposizionamento della griglia di misurazione per garanzia della ripetibilità della misurazione nel
tempo;
database normativo macula, papilla (peripapillare) e cellule ganglionali, suddiviso per etnia;
auto disk search: il sistema automaticamente centra la scansione circolare in posizione
peripapillare, per mantenere le medesime condizioni di acquisizione nel tempo;
modulo glaucoma, analisi con griglia Garway-Heath;
progression analisys: per la valutazione del progresso/regresso dello stato patologico;
calcolo dei parametri morfologici del disco: area cup, disc e rim; volume del cup e del rim; cup/disk
ratio; cup/disc ratio verticale; dimensioni del disc;
compensazione dello spessore dei vasi nelle misurazioni: è possibile escludere il contributo che i
vasi danno alle misurazione degli spessori;
compensazione del diametro di scansione per miopia/ipermetropia assiale;
possibilità di creare un mosaico delle acquisizioni effettuate per ottenere una panoramica
dell’occhio del paziente;
confronto semplice o avanzato (con acquisizione 3D) di più esami tomografici;
Topcon Italia
Rev. 1.3 ott10
Scheda tecnica
archiviazione dei dati su supporto ottico con procedura automatizzata integrata nel software;
funzione report su stampa con diversi modelli;
collegamento a database Zeiss Stratus OCT 3 con analisi degli esami;
output su stampa o su file;
possibilità di esportazione di file di filmati in formato WMF con rotazioni, cropping o peeling
automatico o manuale;
esportazione dei dati in formato Amira;
interfacciabile ad IMAGEnet 2000 / IMAGEnet i-base.
TAVOLO AD ELEVAZIONE ELETTRICA
Tavolo per strumento ad elevazione elettrica.
Altezza (senza piano): minima: 56cm; massima 81cm – corsa 25cm.
Dimensioni: 130(L) x 70(P) cm.
Peso: 40kg.
Portata massima: 130kg.
Alimentazione: 230V, 50/60Hz; 110V, 60Hz.
Assorbimento: 400W.
STAMPANTE LASER
Stampante laser a colori per la stampa dei referti.
SEP-TRAFO (Art. 1800072 – SEP-TRAFO)
Trasformatore di isolamento richiesto per i dispositivi medicali.
Si precisa che la configurazione è in continua evoluzione, sarà nostra cura fornirVi su richiesta la
configurazione più aggiornata del sistema.
Topcon Italia
Rev. 1.3 ott10

Documenti analoghi

Tomografo a coerenza ottica Topcon 3D-OCT

Tomografo a coerenza ottica Topcon 3D-OCT Movimenti della base: regolazione macrometrica: 46mm in direzione longitudinale, 1000mm in direzione laterale; regolazione micrometrica: 16mm omnidirezionale; movimento verticale: 30mm. Movimento d...

Dettagli

Network Immagini di alta qualità

Network Immagini di alta qualità Sulla base degli anni di esperienza nell'imaging retinico e con la passione di ottenere risultati della più alta qualità, abbiamo raggiunto il nostro più sbalorditivo successo ottenendo l'immagine ...

Dettagli

Maestro - Topcon

Maestro - Topcon diagnosi sempre più precise. Questa modalità fornisce

Dettagli

L`evoluzione degli OCT

L`evoluzione degli OCT L'ottica attiva, invece, è una tecnologia utilizzata nei moderni telescopi astronomici e in strumenti simili per avere superfici ottiche (in genere specchi) di grande precisione. Spesso si ingenera...

Dettagli