m CARTOON IN TASCA DENTRO IL DISEGNO

Commenti

Transcript

m CARTOON IN TASCA DENTRO IL DISEGNO
SCUOLE DELL’INFANZIA PROVINCIALI
strumenti
CARTOON IN TASCA
DENTRO IL DISEGNO
Una ricerca-azione sulla media education
L’attività grafica nella scuola dell’infanzia”
Stanno davvero nelle tasche
dei bambini i cartoni animati: in senso fisico, come figurine e personaggi delle merendine, e in senso metaforico, come
pensieri a cui sono affezionati.
Mettere i cartoon fra le cose
da esplorare nei percorsi scolastici è un modo per favorire
gli apprendimenti, perché che
ciò che piace stimola l’interesse. Inoltre i personaggi delle serie tv trasmettono valori, oppure no, perciò è bene conoscerli per poter scegliere con
maggior consapevolezza. Di questo parla il libro presentando la ricerca-azione “Bambini e tv”, che ha coinvolto
insegnanti, bambini e genitori di alcune scuole dell’infanzia trentine. La formazione ha preso l’avvio da interviste
attraverso cui si indagava l’uso dei prodotti tv per bambini e come venivano considerati in famiglia, per poi arrivare a formulare progettazioni didattiche sui temi della
media-education, con obiettivi specifici e attività accattivanti. Il testo propone un’ampia riflessione sui cartoni animati in circolazione e sui modi per re-interpretarli
attraverso il gioco e le esperienze multimediali, riconoscendo le potenzialità della media education anche nella
scuola dell’infanzia. Parte dalle tecniche di realizzazione,
traccia un identikit dei bambini “nativi digitali”, illustra
un excursus storico sui programmi tv dedicati ai minori,
in cui si evidenzia il legame con il marketing di prodotti annessi (gadget, vestiti), ma anche l’esistenza di buoni
format, creati apposta per i piccoli. Evidenzia poi le nuove
forme di alfabetizzazione a cui siamo chiamati e quindi affronta la questione educativa, in famiglia e a scuola. Infine
presenta le esperienze svolte nelle scuole, dove si è esplorato il mondo delle immagini in movimento, con la scoperta di qualche trucco televisivo (usando la telecamera a
circuito chiuso), la composizione di uno story board, di
un piccolo filmato e altri modi con cui si è “entrati” nello
schermo usando la testa.
Anna Tava
Da qualsiasi punto di vista si
osservi il disegno infantile, esso
accende un grande interesse
nell’adulto: è espressione emotiva, manifestazione di raffinati processi cognitivi, rielaborazione metacognitiva, creativa
risoluzione di problemi, fantasia ludica e -forse- anche una
forma d’arte. Cosa vogliono significare i segni, gli scarabocchi, i colori, le forme tracciati dai bambini? Cosa vogliono
comunicare? E soprattutto si può insegnare a disegnare?
A partire da queste domande, in un percorso di formazione triennale rivolto alle scuole dell’infanzia provinciali, si è cercato di dare risposta considerando il disegno in
un’ottica diversa: non solo attività di libera espressione,
ma competenza precisa da seguire passo dopo passo, da
far crescere per il potenziale di apprendimento che porta con sé. Il testo sintetizza l’essenza del percorso formativo. Nella prima parte è dedicato ampio spazio all’esordio
del grafismo, allo sviluppo degli schemi grafici e all’analisi delle diverse strategie esecutive impiegate dal bambino
nella produzione di un disegno. Di seguito viene approfondita la programmazione annuale in ambito grafico affrontando alcuni aspetti quali: l’individuazione di obiettivi grafici, l’importanza della consegna, i vincoli posti dalla
scelta del materiale e le competenze a cui tendere.
Viene infine proposta una metodologia ampiamente sperimentata, il Circle Time Grafico, che permette all’insegnante di sostenere e valutare il percorso grafico di ogni
bambino. L’intento è quello di mettere in luce le straordinarie potenzialità dell’attività grafica e di svincolarla dal
ruolo di supporto di altre esperienze. Il testo è arricchito
da molti disegni che esemplificano le spiegazioni, da griglie per facilitare l’analisi delle produzioni grafiche infantili e il loro cambiamento nell’arco dell’anno scolastico, e
da indicazioni per l’allestimento del Circle Time Grafico.
“Cartoon in tasca – Una ricerca-azione sulla media education nella scuola dell’infanzia”
Collana Itinerari – Strumenti e riflessioni educative. PAT 2012, € 13,00
Libro in vendita presso la Biblioteca della Giunta provinciale - TN
“Dentro il disegno. L’attività grafica nella scuola
dell’infanzia”
Collana Itinerari. Strumenti e riflessioni pedagogiche, PAT 2012, € 7.00
Libro in vendita presso la Biblioteca della Giunta provinciale - TN
n. 11-12 novembre-dicembre 2012
Chiara Vegher
45

Documenti analoghi