pdf version - Altervista

Commenti

Transcript

pdf version - Altervista
De obscaenis verbis
vel Sordide
Piccolo dizionarietto di scurrilità latine
Verpus est qui istuc legis
Abderitanus, i: stupido, come un abitante di Abdera.
Adductor, oris: pappone.
Adrigo, is, adrigi, adrectum, ere: avere un'erezione, lett.: drizzare.
Aelicaria, ae: puttana che vendeva dolcetti dalla forma allusiva.
Alvinus, a, um: che ha la diarrea.
Alvus, i: 1)diarrea; 2)feci; 3)utero.
Alvus vires carpit: la diarrea ruba le forze. COLUMELLA
Alvus nigra: feci scure.
Alvi profluvium, alvus cita, alvus fusior: diarrea.
Amasia, ae: puttana.
Amasiuncula, ae: sgualdrinella.
Amasiunculus, i: libertino.
Amasius, ii: bellimbusto.
Amator, oris: donnaiolo.
Amatorius, a, um: erotico.
Ambiguus, a, um: ambiguo.
Ambigui mares: eunuchi, uomini dal sesso ambiguo.
Ambubaia, ae: puttana, lett.: flautista.
Ambulatrix, icis: puttana.
Amica, ae: 1)amichetta; 2)puttana.
Anus, i: culo.
Anus, us: vecchia.
Argentumextenebronides: scroccatore di denaro
Arva, orum: genitali.
Asinus, i: stupido.
Aucunnuenta, ae: malata di non si dice, di malattie veneree.
Blitida, ae: puttana da poco.
Bustuaria, ae: puttana che esercitava nei cimiteri.
Bustuarius, a, um: necrofilo.
Cacaturio, is, ire: aver voglia di cagare.
Caco, as, avi, atum, are: cagare. =>gr. κακκαω
Annales Volusii, cacata carta: O Annali di Volusio, carta igienica!. CATULLO
C(h)alo, as, avi, atum, are: scoreggiare.
Male chalare: scoreggiare male, essere rottinculo.
Casuaria, ae: puttana.
Catharticum, i: purga.
Catulio, is, ire: andare in calore.
Catulitio, onis: tempo di fecondazione.
Cauda, ae: cazzo, lett.: coda.
Caudatus, a, um: superdotato, o comunque uomo dotato di cazzo.
Caulis, is: cazzo, lett.: fusto.
Ceveo, es, cevi, itum, ere: sculettare, di maschio.
Cilo, onis: fronte-larga.
Cinaedicus, a, um: lascivo.
Cinaedus, i: frocio.
Aureli pathice et cinaede Furi: Aurelio Frocio e Furio Checca. CATULLO
Circulatrix, icis: puttana.
Circummingo, is, xi, ctum, ere: pisciare intorno.
Circumspectatrix, icis: vagabonda.
Iuvenum circumspectatrix: esploratrice di ragazzi. APULEIO
Citharistria, ae: puttana, lett.: suonatrice di cetra.
Clunes, ium s.m.f.: chiappe.
Clunibus crispatis: dimenando le chiappe. ARNOBIO
Cluo, is, ere: purgare. =>gr. κλυζω
Clyster, eris: clistere.
Clysterizo, as, avi, atum, are: fare un clistere.
Coa, ae: puttana.
In triclinio coa: che si prostituisce nel triclinio. QUINTILIANO citando MARCO CELIO RUFO
Coelioticus, a, um: purgativo.
Coeo, is, ivi, itum, ire: avere rapporti sessuali.
Aves coeunt: gli uccelli si accoppiano. OVIDIO
Coire cum aliquo: accoppiarsi con qlcn.
Coetus, us: accoppiamento.
Coitus, us: accoppiamento.
Coleatus, a, um: coi coglioni.
Coleus, i: coglione.
Comatulus, a, um: frocio.
Commercium, ii: accoppiamento.
Commictilis, e: infame, lett.: uomo da pisciare.
Commingo, is, minxi, mictum, ere: bagnare d'orina.
Comminxit lectum potus mensave: se un amico tra i fumi del vino mi piscia a letto. ORAZIO
Commixtio, onis: accoppiamento.
Commixtus, us: accoppiamento.
Conciliatrix, icis: maitresse.
Conciliatura, ae: mestiere di pappone.
Conforio, is, ii, ire: sporcare di merda.
Confutuo, is, i, utum, ere: godere sessualmente.
Connus, i: fica.
Copa, ae: puttana che esercitava nelle taverne.
Crepitus, us: scoreggia.
Crepitus ventris: scoreggia bestiale.
Cri(s)so, as, avi, atum, are: sculettare, di femmina.
Crispitudo, inis: sculettamento.
Crispo, as, avi, atum, are: sculettare.
Clunibus crispatis: dimenando le chiappe. ARNOBIO
Crista, ae: clitoride.
Crocodilea, ae: merda di coccodrillo, usata per medicamenti.
Cruciarius, a, um: crocefisso, usato come insulto.
Cruciatus, us: tortura.
Abi in malum cruciatum: vammorammazzato. PLAUTO
Crux, crucis: croce.
Abi in malam crucem: va' a morire crocifisso.
Cucurbita, ae: stupido, lett.: zucca.
Cucurbitae caput non habemus: non siamo stupidi. APULEIO
Cubile, is: letto.
Sociare cubilia cum aliquo: accoppiarsi con qlcn.
Cubito, as, avi, atum, are: accoppiarsi.
Cubito cum aliquo: accoppiarsi con qlcn.
Cubitus, us: accoppiarsi.
Habere cubitus cum aliquo: accoppiarsi con qlcn.
Cubo, as, cubui, cubitum, are: accoppiarsi.
Cuculus, i: 1)imbecille; 2)amante adultero.
Cucuma, ae: cesso privato.
Culio, onis: coglione.
Culus, i: culo.
Cui praestas, culum quod, Labiene, pilas?: ehi Labieno, a chi serve il culo che ti depili? MARCO
VALERIO MARZIALE
Cunnilingus, i: cunnilingus.
Cunnus, i: fica.
Cunnus alicui dare: dàre la fica a qlcn.
Teque puta cunnos, uxor, habere duos: e tu, moglie, hai due fiche! MARCO VALERIO MARZIALE
Cymbalistria, ae: puttana, lett.: suonatrice di cembalo.
Debattuo, is, ere: sbattere, in senso osceno.
Defaeco, as, avi, atum, are: cagare, lett.: purificare.
Defluxio, onis: flusso.
Ventris defluxio: sciolta.
Defututus, a, um: stremato da un rapporto sessuale.
Delicata, ae: escort, puttana di lusso.
Depso, is, depsui, depstum, ere: conciare cuoio, in senso osceno.
Depugis, e: dal culo magro.
Desideo, es, sedi, ere: andare al cesso.
Devirginatio, onis: sverginamento.
Devirgino, as, avi, atum, are: sverginare.
Dierecte: a farsi appendere.
Abi dierecte: va' a farti crocifiggere.
Dierectus, a, um: crocifisso.
In' hinc dierectus?: non vai a morire crocifisso?
Diobolares, e: puttana da due soldi.
Diobolia, ae: puttana da due soldi.
Divulgo, as, avi, atum, are: 1)divulgare; 2)prostituire.
Ad omnium libidines esse divulgatum: essere prostituito alle libidini di tutti. CICERONE
Diversorium, ii: bordello, lett.: corridoio.
Do, das, dedi, datum, dare: avere rapporti sessuali.
Quae dant, quaeque negant, gaudent tamen esse rogatae: quelle che si dànno e quelle che si
negano, gli piace essere richieste. OVIDIO
Doris, idis: puttana.
Draucus, i: sodomita, lett.: atleta greco.
Durare, as, avi, atum, are: essere stitico.
Durus, a, um: stitico.
Dura alvus: ventre stitico.
Dysenteria, ae: dissenteria.
Dysentericus, i: sofferente di dissenteria.
Dysuria, ae: difficoltà a pisciare.
Dysuriacus, a, um: che ha difficoltà a pisciare.
Effeminate: effeminatamente.
Effeminatio, onis: effeminatezza.
Effeminatus, a, um: effeminato.
Effemino, as, avi, atum, are: rendere effeminato.
Equimentum, i: prezzo per montare una cavalla.
Equio, is, itus, ire: essere in calore.
Eructatio, onis: rutto.
Eructo, as, avi, atum, are: ruttare.
Turpissime eructando: a forza di ruttare in maniera improponibile. CICERONE
Erugo, is, ructum, ere: ruttare.
Eunuchinus, a, um: di eunuco.
Eunuchismus, i: castrazione.
Eunuchizo, as, avi atum, are: castrare.
Eunucho, as, avi, atum, are: castrare.
Eunuchus, i: eunuco.
Exochas, adis: emorroide.
Exolesco, is, olevi, oletum, ere: andare in malora.
Exoletus, a, um: 1)pervertito; 2)puttano; 3)frocio.
Famosa, ae: escort, puttana di lusso.
Fascinum, i: cazzo portafortuna.
Fellatio, onis: bocchino.
Fellator, oris: fellatore, sbocchinatore.
Fellatrix, icis: fellatrice, sbocchinatrice.
Fe(l)lo, as, avi, atum, are: succhiare, sbocchinare.
Femellarius, ii: donnaiolo.
Feminal, alis: fica.
Femineus, a, um: effeminato.
Ficus, i: fica.=> gr. συκον
Filiola, ae: mezza checca.
Filiola Curionis: quella mezza checca del figlio di Curione. CICERONE
Fimetum, i: letamaio.
Fimus, i: merda.
Fimo bubulo pro lignis utuntur: usano sterco di bue al posto della legna. TITO LIVIO
Fimum excutere: spingere fuori escrementi. APULEIO
Flatus, us: rutto.
Ciborum vel boni vel mali odoris flatus indicium est: il rutto è l'indizio del buono o cattivo odore
dei cibi. SAN GIROLAMO
Flatus ventris: scoreggia.
Foraria, ae: puttana che esercitava sulle strade di campagna.
Foria, ae: diarrea.
Forica, ae: cesso pubblico.
Foricarius, ii: custode di cesso pubblico.
Foriolus, a, um: diarroico.
Fornicaria, ae: puttana.
Filius mulieris fornicariae: figlio di puttana.
Fornicaria, orum: fornicazione.
Fornicarius, a, um: 1)puttaniere; 2)gran fornicatore; 3)prostituto.
Ars fornicaria: arte amatoria.
Fornicarius, ii: fornicatore.
Fornicatio, onis: 1)fornicazione; 2)prostituzione.
Fornicator, oris: fornicatore.
Fornico, as, avi, atum, are: fornicare.
Fornicor, ris, fornicatus sum, ari: essere fornicato.
Fornix, icis: 1) bordello, lett.: arco; 2) puttana.
Intellexi me in fornicem esse deductum: capii di esser stato portato in un bordello. PETRONIO
Fossa, ae: fica.
Fossor, oris: fornicatore.
Fovea, ae: fica.
Fracte: effeminatamente.
Fractus, a, um: effeminato.
Fracta voce loqui: parlare con voce da donna. GIOVENALE
Futtilis, e: che versa facilmente.
Canes futtiles: cani cagoni. FEDRO
Futuo, is, ui, utum, ere: avere rapporti sessuali.
Hic futuit multas: egli va con molte. CATULLO
Fututio, onis: rapporto sessuale.
Fututor, oris: colui che fotte.
Fututrix, icis: colei che fotte.
Gallina, ae: puttana che arrotondava rubando.
Glans, glandis: glande.
Glubo, is, glupsi, gluptus, ere: prostituirsi, lett.: levare la pelle.
Habrodiaetus, i: effeminato.
Haemorrhoicus, a, um: sofferente di emorroidi.
Haemorrhoida, ae: emorroidi.
Haemorrhois, oidis: emorroide.
Ineo, is, ivi, itum, ire: scoreggiare.
Inflo, as, avi, atum, are: provocare scoregge.
Inflantes corpora fabae: le fave che gonfiano il corpo. OVIDIO
Inguen, inis: genitali.
Interfeminium, ii: fica.
Intestabilis, e: castrato.
Intestatus, a, um: castrato.
Irructo, as, ui, atum, are: ruttare.
Quid tu in os mihi ebrius irructas?: perchè mi rutti in faccia da ubriaco? PLAUTO
Irrumatio, onis: bocchino.
Irrumator, oris: chi se lo fa succhiare.
Irrumo, as, avi, atum, are: far succhiare, ejaculare.
Pedicabo ego vos et irrumabo: V'inculerò e ve lo metterò in bocca. CATULLO
Laetamen, inis: letame.
Lambo, is, lambui, lambitum, ere: leccare.
Landica, ae: clitoride.
Lasanum, i: vaso da notte.
Lastaurus, i: pervertito.
Lena, ae: puttana, adescatrice.
Leno, onis: pappone.
Leno, as, avi, atum, are: prostituire.
Lenocinium, ii: mestiere di pappone.
Lenocinor, ris, atus sum, ari: prostituirsi.
Lenullus, i: pappone.
Lenunculus, i: pappone.
Leontophonos, i: ammazzaleoni, animale che piscia sui leoni e li uccide.
Levis, e: effeminato.
Vir levior: uomo più effeminato. OVIDIO
Lingo, is, linxi, lictum, ere: leccare, succhiare.
Locus, i: genitali.
Lotium, i: urina.
Lupa, ae: puttana che attirava i clienti ululando.
Lupana, ae: puttana.
Lupanar, aris: bordello, anche usato come insulto da Catullo.
In lupanari accubat: giace nel bordello.
In lupanari stare: stare nel bordello.
Lupanaris, e: bordelloso.
Lupatria, ae: puttana.
Lupor, aris, atus sum, ari: andare a puttane.
Lupula, ae: puttanella.
Lustro, onis: puttaniere.
Lustror, aris, atus sum, ari: andare a puttane.
Lustrum, i: 1)bordello; 2)orgia.
Vino lustrisque confectus: estenuato dalle orge e dalle ubriacature. CICERONE
Maccus, i: scemo.
Maialis, e: porco castrato, usato come insulto da Cicerone.
Maltha, ae: effeminato.
Malum: fanculo!
Malus, a, um: malvagio, deforme.
Abi in malam rem: va' a morire!
In malas oras ire: andare affanculo.
Mamilla, ae: tetta, lett.: rubinetto.
Mamillanus, a, um: a forma di tetta.
Mamma, ae: tetta.
Mammae putres: tette pendule. ORAZIO
Mammatus, a, um: a forma di tetta.
Mammeata, ae: dalle belle tette.
Mammia, ae: tetta.
Mammicula, ae: tetta.
Mammillatus, a, um: dotato di tette.
Mammosus, a, um: 1)a forma di tetta; 2)popputo.
Mammula, ae: tetta.
Mariscae, arum: emorroidi, lett.: fico.
Mas, maris: maschio.
Male mas: effeminato. CATULLO
Masturbatio, onis: masturbazione.
Masturbator, oris: masturbatore.
Masturbatrix, icis: masturbatrice.
Masturbor, ris, atus sum, ari: masturbarsi.
Matella, ae: vaso da notte, usato da Petronio come insulto per donne lussuriose.
Meio, is, ere difett.: pisciare. => gr. ομειχω
Meiulus, i: pisciasotto.
Membra, arum: genitali.
Malus membris: cazzo flaccido. ORAZIO
Menelaos, i: cornuto.
Mensis, is: mestruazione.
Menstrualis, e: mestruato.
Menstruans, antis: mestruato.
Menstruatus, a, um: mestruato.
Menstruus, a, um: mestruazione.
Mentula, ae: cazzo.
Mentulatus, a, um: superdotato, o comunque dotato di cazzo.
Merda, ae: merda.
Merdaceus, a, um: merdoso.
Merdaleus, a, um: merdoso.
Meretricatio, onis: prostituzione.
Meretricie: puttanescamente.
Meretricius, a, um: puttanesco.
Meretricium, ii: prostituzione.
Meretricor, ris, atus sum, ari: prostituirsi.
Meretricula, ae: puttanella.
Meretrix, icis: puttana.
Cellae meretriciae: piccole abitazioni dove esercitavano le prostitute.
Meritorius, a, um: in vendita.
Ingenui pueri cum meritoriis versabantur: bravi ragazzi frequentavano prostituti. CICERONE
Meritorium, ii: bordello.
Mero, onis: ubriacone.
Merobibus, a, um: ubriacone.
Mictorius, a, um: diuretico.
Micturio, is, ivi, itum, ire: pisciare.
Mima, ae: puttana, lett: attrice.
Minctio, onis: pisciata.
Mingo, is, minxi, mictum, ere: pisciare.
Mingere in patrios cineres: pisciare nelle ceneri paterne. ORAZIO
Miracula, ae: cesso, donna mostruosa.
Mirio, onis: cesso, mostro.
Misceo, es, miscui, mixtum, ere: accoppiarsi.
Miscere corpus cum aliqua: accoppiarsi con una.
Moecha, ae: puttana, o comunque cornificatrice.
Moechas, adis: puttana.
Moechatio, onis: cornificazione.
Moechia, ae: cornificazione.
Moechimonium, ii: cornificazione.
Moechisso, as, avi, atum, are: mettere le corna.
Moechisso aliqua: commettere adulterio con qlcn.
Moechocinaedus, i: femminello.
Moechor, ris, atus sum, ari: prostituirsi, di maschio.
Moechus, i: amante, o comunque cornificatore.
Molitor, oris: omosessuale passivo, lett.: mugnaio.
Mollis, e: effeminato.
Desine mollium querelarum: smetti i femminei lamenti. ORAZIO
Mollis mares: uomini effeminati.
Mollis, is: eunuco.
Molliter: effeminatamente.
Mollitia, ae: effeminatezza.
Mores lapsi ad mollitias: costumi effeminati. CICERONE
Fluere mollitias: dissolversi nell'effeminatezza. CICERONE
Gens effeminata mollitia luxuriaque: razza effeminata dal lusso. GIUNIANO GIUSTINO
Mollitudo, inis: effeminatezza.
Molo, is, molui, molitum, ere: avere rapporti sessuali passivi, soprattutto omosessuali.
Multimammia, ae: dalle molte mammelle.
Mulus, i: mulo, come insulto.
Mule, nihil sentis!: Bestia, non capisci niente. CATULLO
Muto, onis: cazzo.
Mutuniatus, a, um: superdotato.
Mutunium, i: cazzo.
Mutunus, i: 1)cazzo; 2)epiteto di Priapo.
Natis, is: natica.
Solea pulsare nates: prendere a calci in culo. GIOVENALE
Natrix, icis: cazzo, lett.: serpente di mare.
Natura, ae: genitali.
Naturale, is: genitali.
Naturalis, e: genitale.
Nervus, i: cazzo.
In indomito constantior inguine nervos quam nova collibus arbor inhaeret: un cazzo
piantato imperiosamente sopra un inguine indomito piú di un albero giovane sui colli. ORAZIO
Noctila, ae: puttana notturna.
Noctiluca, ae: puttana notturna.
Nonaria, ae: prostututa, che cominciava a battere alla nona ora (mezzogiorno).
Olenticetum, i: letamajo.
Oletum, i: merda.
Oppedo, is, i, itum, ere: scoreggiare.
Vin tu curtis iudaeis oppedere?: vuoi forse tu scoreggiare in faccia agli ebrei circoncisi? ORAZIO
Palus, i: cazzo.
Papillae, arum: tette.
Pathicus, i: sodomita passivo.
Aureli pathice et cinaede Furi: Aurelio Frocio e Furio Checca. CATULLO
Patientia, ae: passività sessuale.
Patior, eris, passus sum, i: essere passivo.
Pecus, pecudis: stupido.
Pedico, as, avi, atum, are: sodomizzare.
Pedicabo ego vos et irrumabo: V'inculerò e ve lo metterò in bocca. CATULLO
Pedico, onis: sodomizzatore.
Peditum, i: scoreggia.
Pedo, is, pepedi, peditum, ere: scoreggiare. => gr. βδεω
Penis, is: cazzo.
Quicumque pene bona patria laceraverat: chiunque avesse dissipato i beni del padre per la propria
libidine. SALLUSTIO
Perbibesia, ae: ubriacolandia.
Percido, is, cecidi o cidi, cisum, ere: 1)penetrare; 2)sodomizzare.
Perdepso, is, depsui, depstum, ere: impastare bene, in senso osceno.
Pergula, ae: bordello, lett.: balcone.
Pipinna, ae: cazzo.
Podex, icis: ano.
Hietque turpis inter aridas natis podex velut crudae bovis: ed un culo osceno che si spalanca fra
natiche flaccide di vacca digiuna. ORAZIO
Polea, ae: merda d'asino.
Polimen, inis: testicoli.
Porcus, i: 1)porco, epiteto scherzoso; 2)fica di donna vergine.
Praeputium, ii: prepuzio.
Premo, is, pressi, pressum, ere: montare.
Proculena, ae: maiala.
Professae, arum: puttane.
Profluvium, ii: flusso.
Profluvium alvi, profluvium ventris: diarrea.
Proseda, ae: puttana.
Prosterno, is, stravi, stratum, ere: prostituire.
Prostibilis, e: prostituibile.
Hic faceret te prostibilem: ciò ti renderebbe una puttana. PLAUTO
Prostibula, ae: puttana.
Prostibulum, i: 1)puttana; 2)puttano; 3)bordello.
Prostituo, is, stitui, stitutum, are: prostituirsi.
Prostituta, ae: puttana.
Prostitutio, onis: prostituzione.
Prostitutor, oris: prostitutore.
Prostitutus, a, um: prostituito.
Prosto, as, stiti, stitutum, are: prostituirsi.
Prox: prot, rumore di scoreggia.
Prurio, is, ivi, itum, ire: prudere.
Tibi dentes pruriunt: tu vuoi botte, lett.: ti prudono i denti.
Quod pruriat incitare: eccitare la libidine. CATULLO
Pudenda, orum: parti vergognose.
Pudor, oris: 1)verginità; 2)parti vergognose.
Tibi pudorem abstulerunt: ti portarono via la verginità. OVIDIO
Puer, pueris: vergine.
Fac puer esse velis: vedi di restar sempre vergine. OVIDIO
Puga, ae: culo.
Quadrantaria, ae: puttana da pochi soldi.
Quadrantaria Clytaemestra!: puttana da poco!, lett.: Clitemnestra da pochi soldi! CICERONE
Rubor, oris: rosso.
In ruborem te totum dabo: ti menerò fino a farti diventare rosso. PLAUTO
Ructabundus, a, um: che rutta continuamente.
Ructabundus ac ebrius: tutto rutti ed ubriaco. SENECA
Ructamen, inis: rutto.
Ructatio, onis: rutto.
Ructatrix, icis: provocatrice di rutti.
Ructatus, us: rutto.
Ruct(u)o, as, avi, atum, are: ruttare.
Alicui ructare turpe est: ruttare è sconveniente per qlcn.
Acida ructare: ruttare flatulenze acide. PLINIO IL VECCHIO
Ructantemque patrem natos: il padre che rutta i figlioli divorati. MANILIO
Sublimis versus ructatur: a testa alta rutta fuori versi. ORAZIO
Ructuatio, onis: rutto.
Ructuosus, a, um: frammisto a rutti.
Ructus, us: rutto.
Ruma, ae: mammella.
Rumen, minis: mammella.
Rumis, is: mammella.
Scortatio, onis: libertinaggio.
Scortator, oris: puttaniere.
Scortatus, us: libertinaggio.
Scortillum, i: puttanella.
Scortor, ris, scortus sum, ri: 1)andare a puttane; 2)comportarsi da puttana.
Scortum, i: puttana.
Scorta erratica: puttane nomadi.
Scortum scorteum: puttana incartapecorita. APULEIO
Scortorum cohors praetoria: grande schiera di troje. CICERONE
Scrapta, ae: puttana.
Scratta, ae: puttana.
Screator, oris: scatarratore.
Screatus, us: raschio che si fa scatarrando.
Screo, as, are: scatarrare.
Secreta, arum: luoghi appartati.
Se in secreta remorant: si erano infrattati. ORAZIO
Sectarius, a, um: castrato.
Sectio, onis: castrazione.
Sexus, us: genitali.
Sinus, us: fica.
Sodomiticus, a, um: sodomitico.
Sopio, onis: cazzo.
Spado, onis: eunuco.
Spadonatus, us: condizione di eunuco.
Spatalocinaedus, i: pervertito.
Spintria, ae: frocio.
Spurca, ae: puttana.
Spurcificus, a, um: sporcaccione.
Spurium, i: fica.
Spurius, a, um: bastardo.
Stabulum, i: bordello.
Sterceia, ae: serva incaricata di cambiare i neonati.
Stercoreus, a, um: merdoso.
Stercilinum, i: letamajo.
Sterculinum, i: letamajo.
Stercus, oris: merda.
Sterilicula, ae: fica di scrofa che non ha partorito.
Sterilitas, atis: impotenza.
Sterquilinum, i: letamajo.
Strittabilla, ae: donna dalla camminata ciondolante, detto di puttane.
Struthocamelus, i: struzzo.
Struthocamelus depilatus!: struzzo spennato!, usato come insulto da SENECA
Sumen, inis: tetta di scrofa.
Suminatus, a, um: di tetta di scrofa.
Taberna, ae: bordello.
Telum, i: cazzo, lett.: giavellotto.
Tener, a, um: effeminato.
Tenta, orum: cazzo.
Tentigo, inis: erezione.
Testiculatus: stallone.
Testiculus, i: testicolo.
Testis, is: testicolo.
Tragus, i: ascelle che puzzano di caprone.
Tribas, adis: lesbica.
Trulla, ae: vaso da notte.
Tugurium, ii: bordello, lett: tugurio.
Turturilla, ae: frocetto.
Ureticus, a, um: urinario.
Urina, ae: 1)urina; 2)sperma. => gr. ουρον
Foramen qui manat urina: orifizio donde sgorga l'urina, insomma il cazzo. COLUMELLA
Urinalis, e: urinario.
Varo, onis: balordo.
Vasa, orum: cazzo.
Vasatus, a, um: superdotato.
Vasculum, i: cazzo.
Venter, ventris: utero.
Ventriculosus, a, um: che fa venire la cacarella.
Ventrifluus, a, um: lassativo.
Ventus, i: scoreggia, lett.: vento.
Venus, Veneris: 1)accoppiamento; 2)piaceri carnali.
Frigida in Venerem: frigida.
Sera iuvenum Venus: l'istinto sessuale si manifesta tardi nei giovani. TACITO
Virginal, alis: fica.
Virginale, is: fica.
Virginalia, ium: fica.
Virginarius, a, um: di vergine.
Virginesvendonides, ae: venditore di vergini.
Virginitas, atis: verginità.
Virginor, aris, atus sum, ari: fare la verginella.
Virgo, virginis: vergine.
Verpa, ae: cazzo.
Verpus, a, um: circonciso.
Verpus est qui istuc legis: scemo chi legge, lett.:chi legge è circonciso.
Voluptas, atis: sperma.
Vulva, ae: fica.

Documenti analoghi

Gergo trevisano di piazza

Gergo trevisano di piazza rubare, far l'amore ecc. Andàr in quarta – Andare velocemente, Scappare, Far spesso l'amore

Dettagli