Pomodoro - Vilmorin

Commenti

Transcript

Pomodoro - Vilmorin
Pomodoro
www.vilmorin.com
Noi innoviamo con voi e per voi
Il Pomodoro
Indubbiamente il pomodoro è uno dei più bei doni che la
scoperta dell’America ha regalato al Vecchio Continente.
Originariamente di colore giallo, oggi il “pomo d’oro”
arricchisce la dieta e rallegra le tavole dei consumatori in
tutto il mondo.
In Italia, però questa pianta ha trovato la sua patria elettiva,
tanto da legare permanentemente il nome di determinate
tipologie ad alcune località, come ad esempio Pachino e
San Marzano. La mutevolezza del nostro territorio, unita
alla straordinaria variabilità genetica di questa specie,
hanno fatto sì che nel “Bel Paese” si coltivassero pomodori
di ogni forma, adatti ad ogni uso ed adattati ad ogni
microclima.
LA NOSTRA NUOVA GAMMA VARIETALE
INFORMAZIONI GENERALI
Nel percorrere l’evoluzione varietale della specie, in questa
nuova brochure, offriamo una panoramica ampia e completa
delle nostre più recenti costituzioni, corredata dei necessari
consigli tecnici.
Questo catalogo è destinato ai produttori orticoli professionali,
che dovranno fare riferimento alle nostre condizioni di vendita
applicabili a tutte le nostre forniture.
Nell’ultimo anno la nostra gamma pomodoro si è arricchita
di nuove varietà dalle caratteristiche innovative: i ciliegini
Scialari F1, Aligrizza F1 e VG 291 F1 garantiscono qualità e disponibilità di frutti 10 mesi all’anno. Il nuovo datterino Dakty F1, grazie
all’ampio spettro di resistenze genetiche, tra le quali la resistenza
al virus TYLC, può essere coltivato nelle epoche di trapianto in
cui la pressione del virus rischia di compromettere il buon esito
della coltura. Il pomodoro tondo-liscio Giolice F1, per raccolta a
grappolo rosso, dimostra ottima resistenza alla spaccatura ed
alla tenuta post raccolta. Queste caratteristiche, unite all’elevata
tolleranza al marciume apicale, rendono il prodotto idoneo ai
lunghi trasporti.
Anche la nostra gamma portainnesti si è ampliata con una nuova
varietà V323 F1: dotato di un ampio spettro di resistenze genetiche, conferisce un vigore equilibrato alla pianta determinando
una facile gestione della coltura ed un’abbondante allegagione.
Le varietà, che qui presentiamo, hanno già dimostrato di rispondere alle esigenze della filiera aprendo, talvolta, nuovi mercati.
Avvalendoci di una ricerca all’avanguardia e di partnership
prestigiose, siamo certi che ciascun operatore troverà nel nostro
catalogo le varietà più idonee al proprio ambiente colturale, con
cui affrontare le nuove sfide che il mercato propone quotidianamente a coloro che coltivano, distribuiscono e consumano il
frutto Italiano per eccellenza.
I nostri consigli, i nostri suggerimenti ed i cicli vegetativi sono
riportati solo a titolo indicativo. Essi sono il risultato delle nostre
osservazioni e non potranno in alcun caso costituire impegni
contrattuali o comportare garanzie al momento della raccolta.
La riproduzione integrale o parziale di questa pubblicazione,
qualsiasi sia il sistema adottato (stampa, fotocopia, microfilm o altro), è strettamente vietata senza l’autorizzazione scritta dell’editore.
Tutte le varietà illustrate in questo catalogo sono
state fotografate in condizioni favorevoli e non
garantiscono un analogo risultato in condizioni diverse.
Ciliegino indeterminato
N ov i t à
scialari f1
Creazione
Questione di gusto !
Tipologia:
”Ciliegino” per raccolta a grappolo rosso.
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV, V:0, Fol:0,1
Resistenza intermedia (IR) a: TYLCV, M
Frutto:
• Unicolore.
• Forma rotonda leggermente schiacciata.
• Peso medio gr. 20-24, con elevato peso specifico.
• Liscio e pieno, buon sapore, polpa soda e croccante.
• Sepali ben conformati, turgidi, aperti (a stella)
e d’elegante presentazione.
• Bacche riunite in grappolo costituito in media
da 14-16 frutti.
• Elevatissima tolleranza alla “spaccatura”
a maturazione rossa.
Destinazione:
Da consumo fresco per il Mercato nazionale, G.D.O., Export.
Segmento d’impiego:
Consigliato per raccolte autunno-invernali e per
produzioni primaverili e d’inizio estate in coltura
protetta in Sicilia. Epoca di trapianto consigliata da metà
agosto a metà ottobre, da dicembre a tutto marzo.
vantaggi:
• L a pianta ha un buon vigore vegetativo ed è
caratterizzata da internodi corti con emissione
ravvicinata dei grappoli. L’allegagione è facile, sia ad
alte temperature, sia in condizioni di caldo-umido.
Tali requisiti, insieme alla resistenza a TYLC virus
di cui è dotato, consentono all’ibrido di adattarsi
perfettamente ai trapianti precoci per l’ottenimento
di primizie di controstagione in coltura protetta.
• P er le caratteristiche della pianta è d’obbligo
l’abbandono di molecole ad “effetto brachizzante”
durante lo sviluppo della coltura, fin dalle prime fasi
dell’allevamento in vivaio. Ciò si traduce positivamente
sia in minori costi di gestione per il produttore sia nella
possibilità di raccogliere un prodotto a minor impatto
ambientale e più sano per il consumatore.
2-3
aligrizza f1
Creazione
N ov i t à
Certezza d’integrità !
Tipologia:
”Ciliegino” per raccolta a grappolo rosso.
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV, Fol:0,1
Resistenza intermedia (IR) a M
Frutto:
• Ottimo colore rosso brillante a maturazione.
• Peso medio della bacca gr. 20-25.
• Frutto liscio con polpa soda e croccante, ottimo °brix.
• Bacche riunite in grappoli costituiti in media da 14-16 frutti.
• Grappoli a spina di pesce con rachidi robusti e sepali turgidi.
• Elevatissima resistenza alla spaccatura (cracking).
• Possibilità di gestire sulla pianta diversi grappoli maturi.
• Buona consistenza ed ottima tenuta alla maturazione post raccolta.
Destinazione:
Da consumo fresco per il Mercato nazionale, G.D.O., Export.
Segmento d’impiego:
Consigliato per raccolte invernali, primaverili e d’inizio estate in
Sicilia in coltura protetta. Epoca di trapianto consigliata da inizio
settembre a metà ottobre, da dicembre a tutto marzo. Nel resto
d’Italia si presta ad essere coltivato nei cicli di stagione.
vg 291 f1
Creazione
vantaggi:
• Grazie alle favorevoli
caratteristiche di adattabilità della pianta
consigliamo d’evitare
l’uso di regolatori della
crescita. Questo comporta costi inferiori di
gestione per il produttore e la raccolta di
un prodotto più sano
ed a minor impatto
ambientale.
• Il frutto è dotato di
un’eccezionale resistenza a spaccatura, sia
in campo, sia dopo la
lavorazione del prodotto e la presentazione sui banchi di
vendita.
N ov i t à
Un tesoro di ciliegino !
Tipologia:
”Ciliegino” per raccolta a grappolo rosso.
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV, Fol:0,1
Resistenza intermedia (IR) a: TYLCV, TSWV:0, M
Frutto:
• Ottimo colore rosso brillante a maturazione.
• Peso medio della bacca gr. 20-25.
• Frutto d’elevata consistenza, croccante e gustoso.
• Bacche riunite in grappoli costituiti in media da
18-22 frutti.
• Grappolo dal rachide lungo, a spina di pesce,
piuttosto robusto.
• Elevatissima resistenza alla spaccatura (cracking).
• Possibilità di gestire sulla pianta diversi grappoli maturi.
• Forma rotonda, per lo più a due logge, con elevata
consistenza a maturazione ed ottima tenuta post
raccolta.
Destinazione:
Da consumo fresco per il Mercato nazionale, G.D.O., Export.
Segmento d’impiego:
Consigliato per trapianti di giugno, luglio ed inizio agosto.
vantaggi:
• La pianta è vigorosa, rustica e
dal fogliame scuro e coprente.
E’ in grado d’assicurare rese
elevate e produzioni di qualità
costante durante tutto l’arco di
coltivazione. Particolarmente
adatto anche ai “cicli lunghi”
tipici della controstagione
siciliana.
• Per l’ottima capacità d’allegagione a temperature
elevate e per l’alta fertilità,
consigliamo il suo utilizzo
nei trapianti “estivi molto
anticipati”.
• Il grappolo è caratterizzato
da un rachide “naturalmente
lungo”. Non sono necessari
trattamenti per stimolare
l’allungamento del grappolo
durante le fasi di coltivazione.
• Il suo impiego, grazie alle resistenze genetiche alle virosi
(TYLCV e TSWV), è possibile
anche quando la presenza
dei “vettori del virus” risulta
costituire un alto rischio
per le colture di pomodoro
ciliegino.
Datterino indeterminato
N ov i t à
dakty f1
Creazione
Il datterino
resistente al Tylc
Tipologia:
“Datterino” per raccolta a grappolo rosso.
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV, Fol:0, V, Mi, Mj, Pst, Sbl
Resistenza intermedia (IR) a: TYLCV, TSWV
Frutto:
• Frutto a forma di dattero, unicolore con polpa soda
e °brix elevato (8-9).
• Peso medio della bacca gr. 18-20.
• Rapporto medio tra lunghezza e calibro pari a 1,90.
• Ottimo colore rosso brillante a maturazione.
• Grappoli regolari a spina di pesce.
• Rachide robusto, con sepali eleganti e turgidi.
• Buona resistenza alla “sgrappolatura” durante la
lavorazione.
• Buona tenuta alla maturazione post raccolta.
• Eccellente produttività.
• Si presta all’allevamento in obliquo ed ai cicli colturali
lunghi.
Destinazione:
Da consumo fresco per il Mercato nazionale, G.D.O., Export.
Segmento d’impiego:
Varietà adatta alla produzione estiva e di controstagione
sotto serra in Sicilia. Periodo di trapianto consigliato:
da maggio ad agosto.
vantaggi:
• Grazie all’ampio spettro di resistenze genetiche, tra le
quali il virus dell’accartocciamento fogliare giallo del
pomodoro (TYLCV), è possibile coltivarlo con successo
nelle epoche di trapianto in cui la pressione del virus
rischia di compromettere il buon esisto della coltura.
• I grappoli regolari, secondo le circostanze, sono in
grado di ramificarsi in 2-3 rachidi omogenei ed a forma
di spina di pesce, con un incremento favorevole della
resa produttiva.
4-5
Allungato indeterminato
sir elyan f1
Creazione
Un grande cavaliere alla
sfida del marciume apicale
Tipologia:
”Allungato” tipo “Lancelot-Parsifal” (San Marzano) per raccolta a:
• frutto singolo da insalataro;
• frutto singolo a maturazione rossa.
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV, V:0, Fol:0,1, TSWV:0
Resistenza intermedia (IR) a: M
Frutto:
• Unicolore.
• Lunghezza media cm 9-10, calibro medio cm 5,5-5.
• Peso medio gr 130-150 (elevato peso specifico).
• Liscio, pieno e con polpa d’elevato spessore.
• Attraente presentazione per raccolta da “insalataro”.
• Alta tolleranza alla “martellatura” (blotchy ripening).
• Elevata tolleranza al marciume apicale.
Destinazione:
Da consumo fresco per il Mercato nazionale, G.D.O., Export.
Segmento d’impiego:
Ibrido caratterizzato da grande versatilità di trapianto.
Indicato per produzioni primaverili, estive ed autunno-invernali
in coltura protetta.
vantaggi:
• L a pianta è molto produttiva ed assicura un’elevata resa
complessiva della coltura.
• Il rischio di “marciume apicale” è molto basso per cui è
possibile ampliare il ciclo di coltivazione e di raccolta del
pomodoro allungato, anche in epoche notoriamente poco
favorevoli a tale tipologia.
• Ampia gamma di resistenze genetiche, compresa quella a
TSWV.
• I frutti sono molto omogenei, di pezzatura sostenuta, pieni
e con polpa molto spessa, che conferisce una notevole
durezza a maturazione ed un’elevata tenuta post raccolta.
• Garantisce produzioni d’elevato standard qualitativo.
E’ proponibile in diverse gradazioni di colore ed in svariate
confezioni commerciali: cestello, vassoio, plateau in cartone,
cassetta in legno, contenitore alveolare monostrato, altro.
parsifal f1
Creazione
La notorietà di una produttività
garantita
Tipologia:
“Ovale-allungato” di calibro sostenuto per raccolta a:
• frutto singolo da “insalataro”;
• frutto singolo a maturazione rossa;
• grappolo a rosso.
Destinazione:
Da consumo fresco per il
Mercato nazionale, G.D.O.,
Export.
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV, V:0, Fol:0,1
Resistenza intermedia (IR) a: M
Segmento d’impiego:
Adatto alle raccolte
primaverili ed autunnoinvernali (limitatamente
alla Sicilia) in coltura
protetta.
Frutto:
• Unicolore.
• Lunghezza cm 8-8,5 con calibro cm 5-5,5.
• Peso medio gr 120-130.
• Grappolo costituito da 6-9 frutti.
• Polpa spessa e di colore rosso intenso a maturazione.
• Ottima consistenza e conservabilità a rosso.
• Buona tenuta alla “sgrappolatura”.
lancelot f1
Creazione
Un leggendario cavaliere
alla vostra tavola !
Tipologia:
“Cilindrico-allungato” (San Marzano) per raccolta a:
• frutto singolo da “insalataro”;
• frutto singolo a maturazione rossa.
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV, V: 0, S, Fol:0
Resistenza intermedia (IR) a: M
Frutto:
• Unicolore.
• Lunghezza cm 9-10 con calibro cm 4,5.
• Peso medio gr 110-130.
• Grappolo costituito da 6-8 frutti.
• Epidermide di colore rosso intenso.
• Ottima consistenza e conservabilità a rosso.
Destinazione:
Da consumo fresco per il Mercato nazionale, G.D.O., Export.
Segmento d’impiego:
Adatto alle raccolte primaverili, d’inizio estate ed
autunnali precoci in coltura protetta.
Grappolo indeterminato
manera f1
Creazione
Certezze di qualità
Tipologia:
“Tondo liscio” di pezzatura sostenuta per raccolta a:
• g rappolo a maturazione rossa.
Per l’ottimo colore si presta bene ad essere lavorato anche allo
stadio di grappolo “rosato” e/o frutto singolo da “insalataro”.
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV, V:0, Fol:0,1
Frutto:
•U
nicolore.
• L iscio, di forma rotonda, leggermente lobato (3 logge).
• P eso medio gr. 150-170 (elevato peso specifico).
•B
acche riunite in grappolo costituito da 5-6 frutti.
• P olpa molto spessa che conferisce un’eccellente durezza
a maturazione.
•C
olore rosso intenso a maturazione.
•B
uona tolleranza alla “martellatura” (blotchy ripening).
Destinazione:
Da consumo fresco per il Mercato nazionale, G.D.O., Export.
Segmento d’impiego:
Consigliato per raccolte autunno-invernali e primaverili in Sicilia.
Adatto alle produzioni primaverili-estive in tutte le altre zone.
6-7
Grappolo indeterminato
giolice f1 (ex v299 f1)
Creazione
N ov i t à
Qualità e produttività alla portata di tutti !
Tipologia:
Tondo liscio per raccolta a grappolo rosso.
Destinazione:
Mercato nazionale, G.D.O. ed Export.
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV, V:0, Fol:0,1
Resistenza intermedia (IR) a: M
Segmento d’impiego:
Ibrido per raccolta a grappolo rosso in coltura protetta nei cicli di stagione in tutte
le zone di produzione. Si adatta bene anche ai trapianti tardo-estivi per raccolte
autunnali precoci in Sicilia.
Frutto:
•G
rappoli regolari a “spina di pesce”
e d’aspetto elegante.
• Epidermide di colore rosso brillante.
• P olpa rossa, soda e molto spessa, priva
della sgradevole spugnosità.
• Eccellente durezza del frutto.
•O
ttima tolleranza alla spaccatura
(cracking).
• E levata tolleranza al marciume apicale
in condizioni di stress.
• Ottima tenuta post raccolta.
vantaggi:
• L a pianta è di medio vigore, ciò consente
una facile gestione, senza rischi di
instabilità vegeto-produttiva.
• L ’ottima resistenza alla spaccatura
e l’elevata tolleranza al marciume
apicale consentono la raccolta di frutti
d’eccellente presentazione commerciale
anche in condizioni di stress.
•U
n’ottima tenuta post raccolta mantiene
invariata la qualità dei frutti, rendendo
il prodotto idoneo ai lunghi trasporti.
• E ’ resistente ai nematodi: vantaggio molto
importante se si considera che l’agricoltura
moderna sostiene le produzioni ottenute
con tecniche a minor impatto sia sulla
salute del consumatore, sia sull’ambiente.
Costoluto indeterminato
rebelion f1
Creazione
Il costoluto a lunga conservazione
Tipologia:
“Costoluto” per raccolta a frutto singolo.
L’ ottimo colore ad invaiatura e l’eccezionale consistenza ne
consentono la commercializzazione allo stadio di insalataro
e/o a maturazione rossa.
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV, V:0, Fol:0
Destinazione:
Da consumo fresco per il Mercato nazionale, G.D.O., Export.
Condizioni appropriate ed utilizzo d’acqua ad elevata conducibilità idrica consentono d’ottenere frutti dal sapore eccellente e d’elevato contenuto zuccherino (°Brix
medio 7-8), che soddisfa pienamente i consumatori più esigenti in termini di qualità
organolettiche.
Segmento d’impiego:
Consigliato per produzioni invernali e primaverili-estive in coltura
protetta.
Frutto:
• Collettato, con spalla di colore verde sostenuto.
• Peso medio gr. 120-150.
• Costoluto (multi-logge), di forma
leggermente schiacciata.
• Sepali grandi e turgidi che assicurano
un’elegante presentazione in cassa.
• Bel colore rosso, molto intenso e brillante a maturazione.
• Ottimo sapore, pieno, con polpa
molto consistente a maturazione rossa.
• Resistente alla sovramaturazione
(adatto ai lunghi trasporti).
vantaggi:
• Rustico e con apparato radicale forte, si
adatta ai cicli produttivi lunghi. Eccellente
comportamento anche in condizioni di
stress dovuti ad elevata salinità. Un’ottima
continuità d’allegagione assicura produzioni
superiori rispetto ad ibridi della stessa
tipologia.
• Coniuga i caratteri della tipologia “costoluta
tradizionale” come colore, forma, ottimo
sapore e brillantezza, con le richieste del
mercato moderno, sempre più attento ai
requisiti di consistenza e conservazione post
raccolta.
• Si dimostra l’unico pomodoro di questa
tipologia realmente adatto al mercato
interno ed all’esportazione, assicurando al
consumatore una qualità straordinaria anche
diversi giorni dopo la raccolta, il trasporto e
la presentazione sul banco di vendita.
8-9
Ovale indeterminato
cencara f1
Creazione
Cento carati d’oro
Tipologia:
“Ovale” per raccolta a frutto
singolo e/o a grappolo.
Frutto:
• Unicolore.
• Peso medio gr 100-130.
• Elevata qualità organolettica e merceologica
(tenuta post raccolta).
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV,
V:0, Fol:0, Ff (3 razze)
Resistenza intermedia (IR) a: M
Segmento d’impiego:
Consigliato per raccolte
primaverili-estive ed
autunnali in coltura protetta.
bodega f1
Creazione
L’ovale di qualità ad
ampio spettro di resistenze
murano f1
Tipologia:
“Ovale” tipo “Cencara“ per raccolta a frutto singolo
(da “insalataro” e/o a maturazione rossa).
Creazione
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a: ToMV, V:0, Fol:0,1, S, TSWV:0
Resistenza intermedia (IR) a: M
Il colore del sapore
Tipologia:
“Ovale-oblungo” per raccolta a
frutto singolo e/o a grappolo.
Frutto:
• Unicolore.
• Peso medio gr 140-160.
• Eccellente resa produttiva
con alta % di bacche di
prima qualità.
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a:
ToMV, V:0, Fol:0,1, Ff (5 razze)
Resistenza intermedia (IR) a: M
Segmento d’impiego:
Consigliato per raccolte
primaverili ed estivoautunnali in coltura protetta.
Frutto:
• Unicolore.
• Peso medio gr 120-130.
• Lunghezza media cm 7, calibro medio cm 5-5,5.
• Ovale, liscio e con apice ben arrotondato.
• Jointless (per raccolta a frutto singolo senza il peduncolo).
• Ciclo precocissimo.
• Alta uniformità dei frutti sul grappolo.
• Elevata tolleranza alla “martellatura” (blotchy ripening).
• Elevata tolleranza al marciume apicale.
Destinazione:
Da consumo fresco per il Mercato nazionale, G.D.O., Export.
Segmento d’impiego:
Consigliato per raccolte primaverili in coltura protetta.
Tondo liscio indeterminato
cobra f1
Creazione
Tipologia:
“Tondo-oblungo” per
raccolta a frutto singolo.
Gusto e produttività
Resistenze:
Elevata resistenza (HR) a:
ToMV, V:0, Fol:0,1, S
Resistenza intermedia (IR) a: M
Frutto:
• Colletto verde marcato.
• Peso medio gr 200.
• Consistenza, tolleranza alla spaccatura
e buona tenuta post raccolta.
Segmento d’impiego:
Consigliato per raccolte
primaverili-estive in
coltura di campo aperto.
Portainnesto interspecifico
v323 f1
Creazione
N ov i t à
Tipologia:
Portainnesto interspecifico per pomodoro.
Resistenze:
Resistenza elevata (HR) a: ToMV, V:0, Fol:0,1, For
Resistenza intermedia (IR) a: M, Pl
pianta:
• Piede mediamente vigoroso.
• Apparato radicale robusto, espanso e poco fascicolato.
• Si adatta bene a terreni forti e/o dotati di un elevato livello di fertilità.
• Si presta ad essere impiegato per cicli di controstagione e/o cicli di
produzione lunghi.
• Resa elevata delle piante innestate.
• Intervallo di semina consigliato tra nesto e portainnesto da 2 a 4 giorni.
vantaggi:
• Non interferisce sulla qualità e sulla
presentazione dei frutti, rispetto a
quelli ottenuti sulle stesse cultivar
franche di piede.
• Elevata affinità d’innesto con le
diverse cultivar di pomodoro in
commercio.
• Induce vigore equilibrato alla pianta
innestata, consentendo un’agevole
gestione della coltura ed una facile
allegagione della pianta anche in
condizioni difficili.
superpro f1
Creazione
Tipologia:
Portainnesto interspecifico per pomodoro.
Resistenze:
Resistenza elevata (HR) a: ToMV, V:0, Fol: 0,1, For
Resistenza intermedia (IR) a: M, Pl
Vantaggi:
• Elevata vigoria del piede, apparato radicale forte ed
espanso.
• Induce vigore sostenuto alla coltura innestata,
consentendo di allevare la coltura anche a 2 o 3 branche.
• Si adatta bene anche a terreni stanchi e/o leggeri
e/o dotati di un basso livello di fertilità naturale.
• Ottima affinità d’innesto con le più diffuse varietà di
pomodoro.
• Si presta ad essere impiegato per i cicli di controstagione
e/o i cicli di produzione lunghi.
• Resa elevata delle piante innestate.
• Intervallo di semina consigliato tra nesto e portainnesto
da 3 a 5 giorni.
vantaggi:
• Buona altezza dell’ipocotile (si innesta facilmente e
si riducono i rischi di “affrancamento” della piantina
durante il ciclo di coltivazione).
• Ottima affinità d’innesto con le più diffuse varietà di
pomodoro.
• Migliora la produttività del nesto e l’adattamento ai
cicli colturali lunghi.
10-11
Fol
Fusarium oxysporum f. sp. lycopersici
Tracheofusariosi
For
Fusarium oxysporum f. sp. radicis lycopersici
Fusariosi del colletto e delle radici
Ff
Fulvia fulva
Cladosporiosi
M*
Meloidogyne incognita, arenaria, javanica
Nematodi galligeni
Mi
Meloidogyne incognita
Nematodi galligeni
Mj
Meloidogyne javanica
Nematodi galligeni
PI
Pyrenochaeta lycopersici
Suberosi radicale - «Corky root»
Pst
Pseudomonas syringae pv. tomato
Macchiettatura batterica
S
Stemphylium floridanum, S. solani,
S. botryosum f. sp. lycopersici
Stemfiliosi
Sbl
S. botryosum f. sp. lycopersici
Stemfiliosi
ToMV
Tomato Mosaic Virus
Mosaico del pomodoro
TSWV
Tomato Spotted Wilt Virus
Virus dell’avvizzimento maculato del pomodoro
TYLCV
Tomato Yellow Leaf Curl Virus
Virus dell’accartocciamento fogliare giallo del pomodoro
V
Verticillium dahliae, Verticillium albo-atrum
Tracheoverticillosi
* Questa resistenza è dovuta al gene Mi, che perde la sua efficacia ad elevate temperature del terreno: 32°C allo stato omozigote, 27°C allo stato eterozigote.
Definizione dei termini, che descrivono la reazione delle piante ai parassiti o ai patogeni, usati
dall’industria sementiera orticola.
Suscettibilità: è l’incapacità di una varietà vegetale di limitare la crescita e lo sviluppo di un determinato parassita o patogeno.
Immunità: non soggetto ad attacco o infezione da parte di un determinato parassita o patogeno.
Resistenza: è la capacità di una varietà vegetale di limitare la crescita e lo sviluppo di un determinato parassita o patogeno e/o il danno che provoca, rispetto
a varietà suscettibili poste nelle medesime condizioni ambientali e di pressione infettiva del parassita o del patogeno. Le varietà resistenti possono,
tuttavia, manifestare alcuni sintomi di malattia o di danno in presenza di una forte pressione da parte di parassiti o patogeni.
Vengono definiti due livelli di resistenza:
• Resistenza elevata / standard (HR): varietà vegetali in grado di limitare fortemente la crescita e lo sviluppo di
un determinato parassita o patogeno, in condizioni normali di pressione infettiva, se confrontate con varietà
suscettibili. Queste varietà vegetali possono tuttavia manifestare alcuni sintomi o danni in condizioni di elevata
pressione da parte di parassiti o patogeni.
• Resistenza moderata / media (IR): varietà vegetali in grado di limitare la crescita e lo sviluppo di determinati
parassiti o patogeni, ma che possono mostrare una gamma più ampia di sintomi o danni se confrontate
con varietà resistenti. Le varietà con resistenza moderata / media manifesteranno comunque sintomi o
danni meno marcati rispetto alle varietà suscettibili, se coltivate in condizioni ambientali simili e/o con
la medesima pressione infettiva di parassiti o patogeni.
Si ricorda inoltre che le resistenze e le tolleranze genetiche non dispensano da misure profilattiche
e fitosanitarie da utilizzare in complemento.
www.vilmorin.com
VILMORIN ITALIA SRL - Centergross
Blocco 22 - via dei Notai, 123
40050 FUNO ( BO )
Tel. (051) 863313 - Fax. (051) 861463
- Illustrazione Vilmorin. Riproduzione Vietata, anche parziale. Documento non contrattuale - Horticolor - 0711
Legenda delle resistenze

Documenti analoghi