Regione Sicilia - Osservatorio Nazionale del Turismo

Commenti

Transcript

Regione Sicilia - Osservatorio Nazionale del Turismo
Regione Sicilia
La regione Sicilia ha modificato il proprio impianto organizzativo della promozione
turistica con l’introduzione della L.R. 6 aprile 1996 n. 27. Infatti, da quel momento in
poi i compiti che precedentemente erano stati assolti dalle Aziende autonome
provinciali per l’incremento turistico e dalle Aziende autonome di soggiorno e
turismo sono stati affidati rispettivamente alle Province (con le nuove Conferenze
provinciali per il turismo) ed ai Servizi Turistici Regionali.
DISCIPLINA GENERALE
Strutture ricettive
Per quanto riguarda la disciplina delle attività ricettive si deve fare riferimento alla
medesima legge regionale che all’art. 3 disciplina organicamente le attività ricettive di tipo
alberghiero. Esse sono: “(…) alberghi, i motels, i villaggi - albergo, le residenze turistico alberghiere, i campeggi, i villaggi turistici, gli alloggi agrituristici, gli esercizi di
affittacamere, le case e gli appartamenti per le vacanze, le case per ferie, gli ostelli per la
gioventù , i rifugi alpini.”.
La L.R.13 marzo 1982 n. 14, “Disciplina dei complessi ricettivi all’aria aperta”, definisce
con esattezza cosa debba intendersi per azienda ricettiva all’aria aperta. L’art. 1 dice:
“aziende ricettive all' aria aperta sono i parchi di campeggio, esercizi pubblici a gestione
unitaria che in aree recintate ed attrezzature forniscono alloggio ai turisti.”.
La L.R. n.13 del 06/02/2006, ”Riproposizione di norme in materia di turismo”, modifica il
comma 3 dell’art 1,il comma 4 dell’art 1 della lr del 13 marzo 1982 n. 14 e sempre nella
stessa legge sostituisce il comma 5 dell’ art 2 e aggiunge il comma 7 bis,le modifiche
riguardano i tipi di manufatti che possano essere collocati nelle aree ricettive all’ aria
aperta e l’ attribuzione di competenze ai comuni in merito alla definizione delle aree
destinate alla ricettività all’ aria aperta ricettività .
La stessa legge abroga l’ art 13, che tratta del turismo itinerante.
Infine, in una norma successiva, datata 9 giugno 1994 (n. 25), viene disciplinata l’attività
ricettiva di tipo agrituristico.
Agenzie di viaggi e turismo
La normativa relativa all’esercizio dell’attività di agenzia di viaggi e turismo è contenuta
anch’essa nella L.R. 6 aprile 1996 n. 27, “Norme per il turismo” ,all’art. 9.
Organizzazione della promozione turistica
L’organizzazione della promozione turistica
è disciplinata dalla L.R. 6 aprile 1996 n. 27. I soggetti protagonisti della promozione
turistica della regione erano le Aziende autonome provinciali per l’incremento turistico, che
si occupavano della promozione e dell’informazione nelle Province. Le loro funzioni sono
state ora assunte dalle Province stesse che hanno al loro interno una Conferenza
Provinciale del Turismo con compiti consultivi, dal momento che vi è la possibilità di
esprimere pareri utili alla redazione di programmi di sviluppo e promozione turistica della
Provincia. Con l’emanazione della L.R. 15 settembre 2005 n. 10 anche le Aziende
autonome di soggiorno e turismo sono state messe in liquidazione e soppresse.
In luogo delle Aziende Autonome di soggiorno e turismo sono istituiti (secondo le
procedure previste dalla L.R. 15 maggio 2000 n. 10) i Servizi Turistici Regionali, uno per
ogni Provincia.
Professioni turistiche
La L.R. 3 maggio 2004 n. 8, “Disciplina delle attività di guida turistica, guida ambientaleescursionistica, accompagnatore turistico e guida subacquea”, regola l’esercizio delle
professioni turistiche. A questa si affianca poi la L.R. 6 maggio 1996 n. 28 che disciplina
l’esercizio della professione di guida alpina e vulcanologia.
INCENTIVI
Legge regionale 15 settembre 2005 n. 10
“Norme per lo sviluppo turistico della Sicilia
e norme finanziarie urgenti”.
Questa legge infatti attribuisce un ruolo primario al turismo per lo sviluppo economico ed
occupazionale della regione Sicilia. Nello specifico l’art. 14 comma 4 di questa legge
sancisce che: “(…) sono estese alle imprese turistiche le agevolazioni, i contributi, le
sovvenzioni, gli incentivi e i benefici di qualsiasi genere, previsti dalle norme per il settore,
nei limiti delle risorse finanziarie a tal fine disponibili ed in conformità ai criteri definiti dalla
normativa vigente”.
La legge regionale 12 aprile 1967 n. 46 “Provvedimenti per lo sviluppo dell' economia
turistica nella Regione siciliana” che prevede l’istituzione di un fondo di rotazione destinato
al finanziamento di iniziative turistiche.
Legge regionale 9 agosto 1988 n. 27
LEGGE REGIONALE N. 13 DEL 08-05-2007 prevede interventi finanziari urgenti in
materia di turismo sport e trasporti. “Interventi nel settore del turismo”
OSSERVATORIO TURISTICO
Le principali competenze dell’Osservatorio Turistico della Regione Sicilia sono legate a:
Banca dati turistici e statistica; Rapporti con l'ufficio di statistica istituito presso
l'Assessorato regionale Bilancio e Finanze e con l'ISTAT; studio, individuazione,
attuazione e coordinamento delle strategie di intervento pubblico nel settore del Turismo;
collaborazione al “Gruppo incentivi ed attività promo-pubblicitarie” nella predisposizione
del Piano di propaganda; realizzazione di indagini di mercato, analisi revisionali,
econometriche e similari; realizzazione, in collaborazione con l’ A.I.S.I. dell'Assessorato
regionale Bilancio e Finanze, di progetti telematico-informatici in materia di turismo;
gestione e programmazione del sito Internet “La Sicilia per il Turista”.
LAVORO, FORMAZIONE
L'Ente Bilaterale Regionale del Turismo Siciliano è un organismo paritetico, costituito nel
1995 dalle associazioni dei datori di lavoro e dalle organizzazioni sindacali maggiormente
rappresentative nel settore del turismo. Gli Enti Bilaterali del Turismo svolgono la propria
attività prevalentemente nel settore della formazione continua dei lavoratori, dei managers
e degli imprenditori. In Sicilia, i promotori hanno dato all'EBRTS un profilo più ampio,
assegnando ad esso anche la funzione della promozione turistica allo scopo di ricercare e
realizzare strategie di potenziamento, qualificazione ed estensione del tessuto
imprenditoriale e di sviluppo dell'occupazione.
Nel campo formativo, l'Ente è impegnato in varie attività e, soprattutto, in quelle connesse
alla tematica del mercato del lavoro (con l'obiettivo di attivare una rete di sostegno
all'incontro tra domanda ed offerta).
Obiettivi principali dell'EBRTS sono: l'istituzione di un Osservatorio Turistico Regionale
(raccolta ed analisi dei dati sui flussi turistici, raccolta e classificazione degli accordi
contrattuali, analisi dei fabbisogni occupazionali); l'istituzione di un Osservatorio sul
mercato del lavoro (sostegno al reddito dei lavoratori stagionali, formazione e lavoro,
politiche attive del lavoro nel settore turistico, monitoraggio delle attività formative).
RIFERIMENTI PER APPROFONDIMENTI
Sito web
www.regione.sicilia.it
Disciplina Generale
Assessorato Regionale del Turismo, Comunicazioni e Trasporti
Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo,
Via E. Notarbartolo, 9 - 90141 - Palermo
Tel: 91/7071111
Fax: 91/7078123 - 7078135
E-mail: [email protected]
www.regione.sicilia.it/turismo
Osservatorio
Osservatorio turistico: coordinatore dott. Orazio Sciacca
e-mail: [email protected]
Tel: 0917078243 - 199
Fax: 0917078234
e-mail: [email protected]
Lavoro/Formazione
Ente Bilaterale Regionale del Turismo Siciliano
Via Libertà 37/i
90139 Palermo Palermo
Tel: 91-332766
Fax: 91-581549
e-mail: [email protected]

Documenti analoghi