scarica le informazioni sugli ospiti

Commenti

Transcript

scarica le informazioni sugli ospiti
***********************
NOTIZIE SUGLI OSPITI
***********************
12 settembre, ore 17,30
GIOVANNI LELLI
Nato a Roma nel 1946, si è laureato in Ingegneria Nucleare nel 1970 presso l’Università “La
Sapienza” di Roma, e nel 1971 è stato assunto in ENEA, Ente per le Nuove tecnologie, l’Energia e
l’Ambiente (allora CNEN, Comitato Nazionale per l’Energia Nucleare). Ha svolto tutta la sua
attività professionale in ENEA, ricoprendo vari incarichi nel corso degli anni. È stato ideatore e
realizzatore di progetti di ingegneria, autore di rapporti tecnici e articoli, ed è titolare di brevetti.
Dal 2001 al 2007 è stato Membro della Segreteria Tecnica della Programmazione della Ricerca del
Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Dal 2008 è coordinatore del Gruppo di
esperti del Ministero dello Sviluppo Economico per il rilancio dell’opzione nucleare.
*
13 settembre, ore 17,30
RAFFAELE NIGRO
Nato a Melfi nel 1947, è scrittore e caporedattore per la sede regionale RAI della Puglia. L'inizio
della sua attività di scrittore risale alla metà degli anni settanta e il 1980 è l'anno del suo debutto
come drammaturgo con Il Grassiere, allestito dal teatro Abeliano di Bari. Altre opere
drammaturgiche sono: Il santo e il Leone "Hohenstaufen", portate in scena nel 1986 dal gruppo
teatrale di Giorgio Albertazzi e Bande, Discarica, Tutti i colori del Novecento. Tra le sue opere si
ricordano, in particolare: I fuochi del Basento, un romanzo storico che ha vinto i premi Napoli e
Super Campiello nel 1987, Carlo Levi, Ombre sull'Ofanto (1992), premio Grinzane Cavour, Dio di
levante (1994), Adriatico (1997), finalista al premio Strega e vincitore del premio Cirò, al quale
hanno fatto seguito molti saggi. Ancora, Malvarosa (2005), che si è aggiudicato i premi Mondello,
Biella, Flaiano, Selezione Campiello, Maiori. Nel 2006 presso Rizzoli è uscito il saggio
Giustiziateli sul campo. Letteratura e banditismo da Robin Hood ai giorni nostri, vincitore dei
premi Vinadio e Capitanata, e nel 2009 il romanzo Santa Maria delle battaglie (premio Acqui
storia). Del 2010 è Fernanda e gli elefanti bianchi di Hemingway. I suoi romanzi sono stati tradotti
in molte lingue. Il 12 aprile 2005 l’Università degli studi di Foggia gli ha conferito la laurea honoris
causa in Lettere e Filosofia.
*
LICIA GIAQUINTO
Licia Giaquinto è nata in Irpinia, dove ha trascorso l’infanzia e l’adolescenza. Laureata in lingue, si
è trasferita a Parigi, dove ha vissuto facendo diversi lavori. Oggi vive fra Bologna ed Amalfi. Ha
scritto poesie, testi teatrali, ha pubblicato racconti in diverse antologie e i romanzi: Fa così anche il
lupo (Feltrinelli, 1993); È successo così (Teoria 2000); Cuore di Nebbia (Flaccovio, 2007).
Nell’aprile 2010 è uscito il suo ultimo libro La ianara (Adelphi). Una scrittrice che avvolge il
lettore in una magia cromatica ed elabora e approfondisce un mondo che sembra, inesorabilmente,
destinato a scomparire. Con una sensibilità straordinaria, ritrova nella rilettura del suo passato
un’esauribile risorsa, per alimentarsi, ispirarsi e produrre.
*
14 settembre, ore 17,30
ANTONIO EMANUELE PIEDIMONTE
Nasce a Napoli, nei Quartieri Spagnoli, nel 1962. Vive e lavora a Napoli. Giornalista pubblicista dal
1989 e professionista dal 1996, ha scritto per le più importanti testate locali e nazionali, Dal 2002 è
il responsabile della redazione napoletana di “City”. Ha collaborato con il programma di Rai2
“Voyager”. Nel 1994 ha vinto il Premio giornalistico nazionale “Cypraea” (per una serie di
inchieste in difesa dell’ambiente pubblicate su “Repubblica”); nel 1998 gli viene assegnato il
Premio giornalistico nazionale “Cilento”; nel 1999 vince il Premio giornalistico nazionale “Città di
Acerno”. Ha pubblicato diversi libri, si ricordano: La città parallela: guida alla Napoli sotterranea
(1995); Napoli Segreta (1997), che vince il Premio letterario nazionale “Emily Dickinson”;
Vesuvio, il vulcano (2001); Filtri e magie d’amore (2004) e Nella terra delle janare (2007).
*
ALDO DE FRANCESCO
Giornalista e scrittore, già redattore del "Roma", poi vice redattore capo de "Il Mattino”, di cui e
attualmente collaboratore. Ha pubblicat: Ultime voci dall'epicentro (1981) (con Salvatore Biazzo e
Mimmo Carratelli), Il ciliegio di Montemarano (1992), Paesi dell'anima (1995), Napoli, ultima
edizione (1996) (con Antonio Biancospino), Palazzo Salerno, la storie e i protagonisti (1997), Dal
convento ai lager e ritorno. La vita di Padre Pio Ricciardelli (1998), I miei anni con Padre Pio
(2002), Il carnevale di Montemarano (2003), Piazza napoli battute trovate e motti di una citta
spettacolare (2009), Il sindaco della Prima Repubblica (2010) e la raccolta di poesie: Viento 'e
cimma. Poesie montemaranesi (2011), Il novellino montemaranese (2012).
*
ANIELLO RUSSO
Nato nel 1941, studia da oltre trent’anni la cultura popolare dell’Irpinia (nella sua ricerca ha visitato
tutte le aree in cui risiedono i 119 i comuni che costituiscono la provincia e ha intervistato centinaia
di fonti, per lo più anziani dai sessant’anni in su), nonché è autore di numerosi volumi sulla cultura
locale: racconti (li cunti), canti (li canti), pratiche di fattucchiere (re ffatture), l’almanacco orale (lu
calandariu). Tra le sue numerose pubblicazioni si ricordano: Fiabe e favole d’Irpinia e Il seme del
sole.
*
15 settembre, ore 17,30
MAURIZIO CUCCHI
Nato a Milano nel 1945, è poeta, critico letterario, traduttore e giornalista. Tra i suoi libri di poesia
si ricordano: Il disperso (1976; nuova ed. 1994), Glenn (1982, Premio Viareggio), Il figurante
(scelta di versi 1971-1985), Poesia della fonte (1993, Premio Montale), L'ultimo viaggio di Glenn
(1999), Per un secondo o un secolo (2003), Jeanne D’Arc e il suo doppio (2008), Vite pulviscolari
(2009). Ha curato il Dizionario della poesia italiana (1983 e 1990) e, con Stefano Giovanardi,
scelto i testi dell'antologia Poeti italiani del secondo Novecento (I Meridiani, 1998), oltre a
collaborare alla collana e all’almanacco mondadoriano de "Lo specchio". Nel 2005, sempre per
Mondadori è uscito il suo primo romanzo, Il male è nelle cose, seguito nel 2007, da La traversata
di Milano e nel 2011 da La maschera ritratto. È del 2012 L’indifferenza dell’assassino edito da
Guanda. Ha curato le opere di numerosi poeti del novecento.
*************
SPETTACOLI
*************
12 settembre, ore 21,00 – Centro Anziani “G. Bianco”, via Roma.
FIAMMA, LUCE, ELETTRICITÀ E MAGNETISMO
Spettacolo scientifico presentato da Pietro Cerreta e Canio Lelio Toglia dell’Associazione
“ScienzaViva”, Centro della Scienza, Calitri.
Il fuoco ha illuminato gli oggetti al buio fino all’avvento della luce elettrica, senza la quale oggi non
potremmo più vivere. Nel volume di una fiamma, anche piccola, si nasconde un incredibile
laboratorio di chimica e di fisica. Al pubblico curioso sarà offerto un vivace spettacolo di fenomeni
naturali riguardanti questi argomenti, adoperando cose di tutti i giorni.
*
14 settembre, dalle ore 16,30 alle 17,30 – percorso del Centro storico.
BIGONE
Germano Caruso (tromba), Carmine Cataldo (tromba), Roberto Aldorasi (trombone), Mario Rago
(sax alto), Giuseppe Vietri (sax ten.), Caterina Villari (sax bar.), Roberto Godas (rullante)
La “Big One Brass Brand” è un laboratorio di strumenti a fiato tutto irpino, attivo dal giugno 2010.
Una formazione che in modo pratico improvvisa in gruppo e, quindi, lavora sulla creatività
istantanea. La “Bigone” è aperta al contributo di varie esperienze musicali, compresi giovanissimi
ed inesperti, tutti uniti dalla comune passione per i fiati ed il gusto per l’ improvvisazione.
*
14 settembre, ore 21,00 – Cortile Santoli, Centro storico
LETTURE INTORNO AL FUOCO
Armando Saveriano: attore
Raffaele Villanova: chitarra
Lo spettacolo vuole ricostruire l’ambientazione dei tempi andati, quando si tramandavano i racconti
vicino al focolare. Davanti al calore di un braciere, ascolteremo le novelle della tradizione ed alcune
reinventate, tratte da opere di autori irpini. Gli intervalli sono affidati alle note della chitarra.
*
14 settembre, ore 22,00 – Cortile Santoli, Centro storico
NOTTURNO CONCERTANTE
Raffaele Villanova: chitarre
Lucio Lazzaruolo: chitarre e piano
Gabriele Moscaritolo: flauto e fisarmonica
Carmine Marra: sassaofono e flauto
Il Notturno Concertante ha al suo attivo sei CD: The Hiding Place (1989), Erewhon, News From
Nowhere (1993), The Glass Tear (1994), Riscrivere Il Passato (2002) e Canzoni allo specchio
(2012). Il gruppo si è esibito dal vivo in varie città italiane e in prestigiosi festival e teatri. Nel corso
degli anni la band ha ottenuto numerosi passaggi radiofonici, articoli e interviste sulla stampa
specializzata italiana ed estera. I componenti storici del Notturno Concertante sono Raffaele
Villanova (cantante e chitarrista) e Lucio Lazzaruolo (chitarre e tastiere), ma da anni si avvalgono
della partecipazione fissa, in studio e live di svariati collaboratori, anche internazionali, come l’ex
chitarrista dei “Genesis” Anthony Phillips. Dal 1994 Lucio Lazzaruolo e Raffaele Villanova
compongono musiche che sono utilizzate da Rai International, Raiuno e Canale 5. Hanno composto
parte della colonna sonora del film Natale rubato con Patrizio Rispo.
*
14 settembre, ore 23,00 – Piazzetta Chiesa SS. Maria delle Grazie, Centro storico
SINJARMAJAZZ
Giuseppe Vietri: sassofoni
Carmine Cataldo: tromba
Fabio Lauria: piano elettrico
Paolo Godas: basso elettrico
Roberto Godas: batteria
Gruppo presente sulla scena musicale del jazz da circa 30 anni, ha avuto numerosi riconoscimenti
ed ha partecipato a numerosi eventi effettuando innumerevoli collaborazioni con artisti di tutto il
mondo. I Sinjarmajazz esprimono una forma di jazz libera, senza tralasciare le influenze dei grandi
padri del jazz e le radici del terra in cui nascono, con uno sguardo rivolto allo swing ed
all’improvvisazione.
*
15 settembre, ore 21,00 – Centro storico
ARTISTI DI STRADA E GRUPPO ITINERANTE LUNGO IL PERCORSO
Mangiafuoco, cantastorie e musicisti percorreranno le strade del centro storico, soffermandosi negli
angoli più suggestivi per raccontare, suonare, allietare i visitatori.
*
15 settembre, ore 22,30 – Chiesa SS. Maria delle Grazie
BACCANALI’S (GRANDE SUD)
Il fuoco della musica popolare. Il gruppo musicale "Baccanali's" nasce nel novembre 2005 in Irpinia
da musicisti appassionati alla musica e ai canti del sud Italia! Esso propone un repertorio di
Tammurriate, Pizziche, Tarantelle e canti popolari, frutto di un approfondito, accurato e passionale
lavoro di ricerca e studio delle antiche tradizioni popolari dell'intero territorio del sud Italia.
“Baccanali's” è il risultato di un’esperienza etnico-musicale, maturata attraverso concerti, scambi
culturali e collaborazioni con artisti di fama nazionale ed internazionale con esibizioni tenutesi in
New York, Glomel (Francia), Bonifacio (Corsica), Viareggio (carnevale), Lousanne - Zurigo
(Svizzera), Bucarest (Romania), la notte della Taranta Torrepaduli (LE), Festival dell’Oralità
Popolare (Torino), RenoFolkfestival (Bologna), Zingaria S. Agata di Puglia (FG), Festival della
musica popolare (Roma) oltre ad un innumerevoli quantità di partecipazioni a manifestazioni sul
territorio campano.
*
16 settembre, ore 10,30 – Piazzetta teatro difronte casa Santoli
POESIA A COLAZIONE: REANDING NEL CENTRO STORICO
Letture dei poeti presenti che hanno aderito alla manifestazione
Introduce: Cosimo Caputo
Presenta: Raffaele Barbieri
Incursioni sonore di: Vito Rago
L’incanto del paesaggio irpino fa da sfondo al reading di poesie, con alcuni degli autori che hanno
aderito alla manifestazione. Nomi conosciuti o nuove proposte della poesia, in un piacevole
incontro introdotto da Cosimo Caputo (che parlerà del catalogo che raccoglie le poesie esposte) e
presentato da Raffaele Barbieri. Ascolteremo le poesie racchiuse nel catalogo della manifestazione,
ma anche altri testi dei poeti presenti intervallati dai suoni della chitarra di Vito Rago. A tutti gli
spettatori sarà offerta la colazione con caffè e cornetti a cura del Bar Vittoria di Guardia Lombardi.
*
16 settembre, ore 13,30
A PRANZO CON I POETI – PRESSO IL RISTORANTE “IL CACCIATORE”
Un pranzo per salutarci, dove tutti sono invitati, protagonisti e spettatori, prenotando
autonomamente presso il ristorante “Il Cacciatore”, in via Nazionale a Guardia Lombardi, dove sarà
preparato un menù fisso con i prodotti tipici del territorio. (per prenotazioni: tel. 0827 41019).
I POETI CHE HANNO ADERITO A “LE STRADE DELLA POESIA: LA POESIA DEL
FUOCO”
Rina Accardo, Carlo Alfaro, Domenico Alvino, Giuseppina Amodei, Lucianna Argentino, Luca
Ariano, Tiziana Baracchi, Raffaele Barbieri, Giulia Basile, Rosanna Bazzano, Gabriele Belletti,
Teresa Bello Colella, Francesco Belluomini, Franco Buffoni, Anita Buono, Michele Calandriello,
Maria Grazia Calandrone, Biancamaria Caliman, Caterina Camporesi, Federico Capuozzo, Ilaria
Caputi, Cosimo Caputo, Liuba Cardaci, Maria Rosa Carotenuto, Felice Casucci, Carmine Cataldo,
Maria Pina Ciancio, Ettore Cicoira, Domenico Cipriano, Edda Ciofi, Massimo Ciotta, Tiziana
Cipolletta, Anna Ciufo, Maurizio Clementi, Salvo Colucci, Floriana Coppola, Gaetano Coppola,
Giustina Coppola, Ermanno Cottini, Antonio D'Alessio, Vincenzo D'Alessio, Stella D'Amico, Vera
D'Atri, Fabio Dainotti, Raffaela Danzica, Caterina Davinio, Carla De Angelis, Candido De Franchi,
Gabriele De Masi, Teresa De Ninno, Ciro De Novellis, Gennaro De Vaio, Marco Degli Agosti,
Nunzia Del Gaudio, Raffaele Della Fera, Pasquale Della Ragione, Giuda Di Biasi, Graziella Di
Grezia, Francesco Di Sibio, Stelvio Di Spigno, Francesco Esposito, Enrico Fagnano, Narda Fattori,
Federico Federici, Francesco Filia, Luigi Fontanella, Giuseppe Freda, Giovanna Frene, Mario Fresa,
Tania Frongillo, Monia Gaita, Fabia Ghenzovich, Anna Gialanella, Licia Giaquinto, Federica
Giordano, Antonio Gizzo, Antonietta Gnerre, Domenico Gramaglia, Carmine Grasso, Nicolina
Grasso, Gianfilippo Gravino, Giovanna Maria Grazian, Gerardo Iandoli, Dante Iagrossi, Amerigo
Iannacone, Francesco Iannone, Stella Iasiello, Costanzo Ioni, Giovanna Iorio, Fabio Attilio Iovino,
Giuseppe Iuliano, Cettina Lascia Cirinnà, Letizia Leone, Giuseppina Lesa, Eugenio Lucrezi, Sarah
Zuhra Lukanic, Mariarosaria Luongo, Massimo Luongo, Giovanna Luongo, Rossella Luongo,
Annalisa Macchia, Bianca Madeccia, Roberto Maggiani, Lia Manzi, Lorenzo Mari, Vittoria
Mariani, Maria Cristina Marra, Ketti Martino, Mariagrazia Martina, Ciro Masullo, Maria Nunzia
Masullo, Italo Medda, Antonio Melillo, Domenica Melillo, Barbara Miceli, Carla Mocavero, Vera
Mocella, Giorgio Moio, Franca Molinaro, Alberto Mori, Giovanni Moschella, Ivano Mugnaini,
Michela Mussato, Alfonso Nannariello, Alessandro Narduzzo, Stefania Negro, Luciano Nota,
Mariarosa Oneto, Maria Rita Orlando, Claudio Paesano, Domenico Palumbo, Giuseppe Panella,
Gerardo Pedicini, Plinio Perilli, Eliana Petrizzi, Raffaele Piazza, Relinda Caterina Piemonte, Marco
Ponticorvo, Aurelio Popoli, Nicola Prebenna, Carmine Puzo, Alessandro Ramberti, Enzo Rega,
Anna Maria Renna, Flavia Ricucci, Sabina Romanin, Domenico Ruggiero, Anna Ruotolo, Silvio
Sallicandro, Meth Sambiase, Lidia Sanseverino, Daniele Santoro, Armando Saveriano, Raffaele
Scarpellino, Marisa Sica, Luciano Somma, Agostina Spagnuolo, Antonio Spagnuolo, Elena
Tabarro, Giovanni Taufer, Alberto Toni, Lucia Trocciola, Liliana Ugolini, Raffaele Urraro, Adam
Vaccaro, Elena Varriale, Giuseppe Vetromile, Rodolfo Vettorello, Salvatore Violante, Antonella
Zagaroli, Gerarda Zarra.
www.domenicocipriano.it/stradecultura2012.htm

Documenti analoghi