Il ritorno del rispetto

Commenti

Transcript

Il ritorno del rispetto
i l
p i a c e r e
di Silvia Calvi
Il ritorno del
Dare a un bambino lezioni di gentilezza e di
attenzione verso gli altri vuole dire aiutarlo a crescere
più felice. Come fare? Con l’esempio, certo. Ma
anche attraverso le regole. Ce le illustra un pedagogista
r i
Succede all’improvviso, tra i 4 e i 5 anni. Quando, al posto di: «Posso avere del succo di frutta?» la piccola peste se ne esce con: «Dov’è il
mio succo?». Nessuna meraviglia: sta crescendo e ha bisogno di affermare la sua personalità. «È il momento di trasmettergli le regole
per una buona convivenza sociale» spiega Da-
_Critica la maleducazione
niele Novara, pedagogista e consulente pedagogico ([email protected]). «Non per un
Se si permette a un bambino di “parlare male”
in casa, lui penserà che il suo sia un comporta-
superficiale conformismo, ma perché salutare
mento corretto. Da ripetere impunemente an-
i vicini o dire “per favore” e “grazie” aiutano
il bambino ad adattarsi all’ambiente, a essere
partecipe e a saper stare al mondo».
_Allenalo alla cortesia
che all’asilo, ai giardinetti o al supermercato. Il
primo consiglio,quindi,è non tollerare parole o
gesti maleducati in famiglia. «Se voi parlate in
questo modo e gli dite:“Non si parla così!” lo
confondete: il bambino continuerà a fare delle
«I bambini sono imitatori nati, in primo luogo,
quindi, assorbono l’esempio degli adulti di casa» spiega l’esperto. «Poi, per rinforzare l’abi-
“prove linguistiche” per trovare la parola giusta» spiega Daniele Novara.«Meglio ricordargli
le regole di casa: non si dicono parolacce o non
tudine alla gentilezza, mamma e papà devono
stabilire regole molto semplici. Per esempio:
se si chiede qualcosa si dice sempre “per fa-
si strappa un gioco dalle mani di un bambino e
così via. Dategli, però, anche il tempo di sbagliare. Attraverso gli errori imparerà».
vore”. Non aspettatevi che il bambino si comporti subito in modo impeccabile: non è un
soldatino e non va comandato. In più, ha biso-
_Insegnagli ad ascoltare
gno di tempo per inserire ogni nuova informazione che riceve all’interno dei suoi processi di conoscenza».
300
DONNA MODERNA
Capita a tutti i genitori: mentre parlano con
qualcuno, il piccolo interrompe e si impone
con le sue richieste. «Un’irruenza che, di solito, si attenua dopo i 7 anni, fino a scompari-
GETTY
p
o
t
t
s e
re. Ma bisogna preparare il terreno» continua
genitori. «Così si insegna ai più piccoli a vivere
l’esperto. «Basta spiegare al bambino che c’è
una regola importante, rispettata da tutti: non
serenamente in un mondo in cui le culture sono destinate a mescolarsi sempre più».
si interrompe una persona che sta parlando!
Poi è bene verificare che abbia capito la richiesta: potrebbe non rispettarla solo perché non
l’ha compresa. Gli adulti, quindi, devono sempre adeguare il loro linguaggio all’età del piccolo. E avere la pazienza di ricordargli di esse-
_Abitualo alle diversità
I bambini sono molto colpiti dalle persone che
hanno qualcosa di diverso da ciò cui sono abituati: il colore della pelle, il tipo fisico o il modo di vestire. E, spesso, lo commentano ad alta
_Amplia i suoi orizzonti
voce, mettendo in imbarazzo i grandi. Non è
maleducazione, ma i genitori possono trasformare la loro curiosità in un’occasione educati-
Rispettare gli altri vuole dire anche impegnare
del tempo per conoscerli. «Incoraggiare l’apertura mentale dei bambini significa farli cresce-
va. «Si può dire che essere diversi non è una
cosa né brutta né strana» spiega l’esperto.«Come accade in natura:non esistono solo fiori del-
re senza pregiudizi, con uno sguardo più fresco
sulla realtà» continua l’esperto. «Quello che
conta, in questo caso, sono le esperienze». Se,
per esempio, in classe o nel condominio arriva
un nuovo bambino, magari straniero, è bello invitarlo a casa a giocare, fare amicizia con i suoi
lo stesso colore o dimensione». Favorire un atteggiamento rispettoso degli altri, infatti, rende
i bambini più ricettivi verso le nuove esperien-
re cortese quando se ne dimentica».
Fonolandia è
un divertente
gioco di società
per bambini
dai 4 anni in
su che stimola
e perfeziona
il linguaggio.
È un grande
puzzle con
tante immagini.
Da associare
e incastrare in
base alla
lettera o al
fonema iniziale
(Creativamente,
19 euro).
ze. Li abitua a vedere il mondo come un luogo
pieno di occasioni di conoscenza.E li rende,con
gli anni, dei cittadini migliori.
DONNA MODERNA
301

Documenti analoghi