prot.2483_atto_indirizzo PTOF - Istituto Comprensivo "Piazza

Commenti

Transcript

prot.2483_atto_indirizzo PTOF - Istituto Comprensivo "Piazza
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio
Istituto Comprensivo “Piazza Forlanini”
Piazza C. Forlanini, 8 - 00151 Roma
C.F. 97713160584 – C.M. RMIC8FZ002
Tel. 06.94377645 – Fax 06.94377559
Email: [email protected] – Pec: [email protected]
Sito web: www.icpiazzaforlanini.it
Prot. n. 2483/A45
Roma, 18 settembre 2015
Al Collegio Docenti
Atti
Albo
e p.c. Al Consiglio di Istituto
Ai Genitori
Agli alunni
Al Personale ATA
Oggetto: Atto d’indirizzo del Dirigente Scolastico per la predisposizione del piano triennale dell’offerta formativa ex
art.1, comma 14, legge n.107/2015.
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
VISTA
PRESO ATTO
TENUTO CONTO
la Legge n. 107 del 13.07.2015 (d’ora in poi: Legge), recante la “Riforma del sistema nazionale
di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”;
che l’art.1 della predetta legge, ai commi 12-17, prevede che:
1) le istituzioni scolastiche predispongano, entro il mese di ottobre dell'anno scolastico
precedente il triennio di riferimento, il piano triennale dell'offerta formativa (d’ora in poi:
Piano);
2) il piano deve essere elaborato dal collegio dei docenti sulla base degli indirizzi per le
attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione definiti dal dirigente
scolastico;
3) il piano è approvato dal Consiglio d’Istituto;
4) esso viene sottoposto alla verifica dell’USR per accertarne la compatibilità con i limiti
d’organico assegnato e, all’esito della verifica, trasmesso dal medesimo USR al MIUR;
5) una volta espletate le procedure di cui ai precedenti punti, il Piano verrà pubblicato nel
portale unico dei dati della scuola;
delle proposte e dei pareri formulati dagli enti locali e dalle diverse realtà istituzionali, culturali,
sociali ed economiche operanti nel territorio, nonché dagli organismi e dalle associazioni dei
genitori
EMANA
ai sensi dell’art. 3 del DPR 275/99, così come sostituito dall’art. 1 comma 14 della legge 13.7.2015, n. 107, il seguente
Atto d’indirizzo
per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione
1) Le priorità, i traguardi e gli obiettivi individuati dal rapporto di autovalutazione (RAV) e il conseguente piano di
miglioramento di cui all’art.6, c.1, del Decreto del Presidente della Repubblica 28.3.2013 n.80 dovranno costituire
parte integrante del Piano
2) Nel definire le attività per il recupero e il potenziamento del profitto, e di tutto quello che la scuola deve mettere in
atto per la piena acquisizione delle competenze chiave, si terrà conto dei risultati delle rilevazioni INVALSI
relative allo scorso anno e, in particolare, di tutte quelle situazioni per le quali è indispensabile migliorare le
performance sia in ambito linguistico che matematico
Atto di indirizzo per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione
1/9
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio
Istituto Comprensivo “Piazza Forlanini”
Piazza C. Forlanini, 8 - 00151 Roma
C.F. 97713160584 – C.M. RMIC8FZ002
Tel. 06.94377645 – Fax 06.94377559
Email: [email protected] – Pec: [email protected]
Sito web: www.icpiazzaforlanini.it
3) In relazione alle proposte e ai pareri formulati dagli enti locali e dalle diverse realtà istituzionali, culturali, sociali
ed economiche operanti nel territorio, nonché dagli organismi e dalle associazioni dei genitori si terrà conto, nella
formulazione del Piano, di quanto confluito nelle Linee di indirizzo per il POF vigente, riservandosi la facoltà di
effettuare eventuali e opportune modifiche e/o integrazioni
4) Il Piano dovrà fare particolare riferimento ai seguenti commi dell’art.1 della Legge:
! commi 1-4 (finalità della legge e compiti delle scuole):
♦
comma 1
“Per affermare il ruolo centrale della scuola nella società della conoscenza e innalzare i livelli di
istruzione e le competenze delle studentesse e degli studenti, rispettandone i tempi e gli stili di
apprendimento, per contrastare le diseguaglianze socio-culturali e territoriali, per prevenire e
recuperare l'abbandono e la dispersione scolastica, in coerenza con il profilo educativo, culturale e
professionale dei diversi gradi di istruzione, per realizzare una scuola aperta, quale laboratorio
permanente di ricerca, sperimentazione e innovazione didattica, di partecipazione e di educazione alla
cittadinanza attiva, per garantire il diritto allo studio, le pari opportunità di successo formativo e di
istruzione permanente dei cittadini, la presente legge dà piena attuazione all'autonomia delle
istituzioni scolastiche di cui all'articolo 21 della legge 15 marzo 1997, n. 59, e successive modificazioni,
anche in relazione alla dotazione finanziaria”
♦
comma3
“La piena realizzazione del curricolo della scuola e il raggiungimento degli obiettivi di cui ai commi da 5
a 26, la valorizzazione delle potenzialità e degli stili di apprendimento nonché della comunità
professionale scolastica con lo sviluppo del metodo cooperativo, nel rispetto della libertà di
insegnamento, la collaborazione e la progettazione, l'interazione con le famiglie e il territorio sono
perseguiti mediante le forme di flessibilità dell'autonomia didattica e organizzativa previste dal
regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, (…)”
Nel definire le forme di flessibilità si terrà in particolare conto:
* la necessità di superare la didattica tradizionale ed esclusivamente frontale con la promozione di
percorsi di didattica laboratoriale;
* il potenziamento del tempo scolastico anche oltre i modelli e i quadri orari, nei limiti della
dotazione organica dell'autonomia di cui al comma 5, tenuto conto delle scelte degli studenti e
delle famiglie;
! commi 5-7 e 14 (fabbisogno di attrezzature e infrastrutture materiali, fabbisogno dell’organico
dell’autonomia, potenziamento dell’offerta e obiettivi formativi prioritari):
♦
in aggiunta a quelle emergenti dal RAV di Istituto, dovranno essere recepite nel Piano in particolare le
seguenti priorità:
* valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, con particolare riferimento
all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea, anche mediante
l'utilizzo della metodologia Content language integrated learning;
* potenziamento delle competenze matematico - logiche e scientifiche;
* potenziamento delle competenze nella pratica e nella cultura musicali, nell'arte e nella storia
dell'arte, nel cinema, nelle tecniche e nei media di produzione e di diffusione delle immagini e
dei suoni, anche mediante il coinvolgimento dei musei e degli altri istituti pubblici e privati
operanti in tali settori;
* sviluppo di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità,
della sostenibilità ambientale, dei beni paesaggistici, del patrimonio e delle attività culturali;
Atto di indirizzo per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione
2/9
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio
Istituto Comprensivo “Piazza Forlanini”
Piazza C. Forlanini, 8 - 00151 Roma
C.F. 97713160584 – C.M. RMIC8FZ002
Tel. 06.94377645 – Fax 06.94377559
Email: [email protected] – Pec: [email protected]
Sito web: www.icpiazzaforlanini.it
* potenziamento delle discipline motorie e sviluppo di comportamenti ispirati a uno stile di
vita sano, con particolare riferimento all'alimentazione, all'educazione fisica e allo sport, e
attenzione alla tutela del diritto allo studio degli studenti praticanti attività sportiva
agonistica;
* sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero
computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla
produzione e ai legami con il mondo del lavoro;
* potenziamento delle metodologie laboratoriali e delle attività di laboratorio;
* prevenzione e contrasto della dispersione scolastica, di ogni forma di discriminazione e del
bullismo, anche informatico; potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio
degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati
anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e
delle associazioni di settore e l'applicazione delle linee di indirizzo per favorire il diritto allo
studio degli alunni adottati, emanate dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della
ricerca il 18 dicembre 2014;
* apertura pomeridiana delle scuole e riduzione del numero di alunni e di studenti per classe o per
articolazioni di gruppi di classi, anche con potenziamento del tempo scolastico o rimodulazione
del monte orario rispetto a quanto indicato dal regolamento di cui al decreto del Presidente della
Repubblica 20 marzo 2009, n. 89;
* alfabetizzazione e perfezionamento dell'italiano come lingua seconda attraverso corsi e laboratori
per studenti di cittadinanza o di lingua non italiana, da organizzare anche in collaborazione con
gli enti locali e il terzo settore, con l'apporto delle comunità di origine, delle famiglie e dei
mediatori culturali;
* definizione di un sistema di orientamento;
* educazione alle pari opportunità e prevenzione della violenza di genere e di tutte le discriminazioni
♦
per ciò che riguarda attrezzature e infrastrutture materiali, ai fini dell’acquisizione progressiva e della
massima diffusione delle Competenze Digitali tra docenti, discenti e personale ATA, si procederà a:
* cablaggio plesso scuola primaria e scuola secondaria I grado
* manutenzione costante di tutte le infrastrutture e i dispositivi informatici esistenti
* acquisto di LIM, videoproiettori, ed eventuali altri dispositivi (tablet, PC, notebook) a
completamento della dotazione esistente
* allestimento laboratorio linguistico per i due plessi
* allestimento laboratorio musicale per i due plessi
* implementazione dotazione sussidi e strumenti per laboratorio scientifico scuola secondaria I
grado
* implementazione attrezzi per le due palestre coperte
* riorganizzazione spazi pr biblioteche scuola primaria e suola secondaria I grado, anche con
acquisto arredi
* aggiornamento e acquisto software pedagogico – didattico e gestionale - organizzativo
♦
per ciò che riguarda i posti di organico, comuni e di sostegno, il fabbisogno per il triennio di riferimento
(calcolato sull’organico di diritto a.s. 2015/2016) è così definito:
Posti Scuola Primaria a.s. 2015/2016
Posto Comune
Sostegno
n. 29 cattedre (O.D.) + 11h (O.F.)
n. 3 cattedre (O.D.) + 11h (O.F.)
Atto di indirizzo per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione
Religione
n. 1 + 12h (OD e OF)
3/9
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio
Istituto Comprensivo “Piazza Forlanini”
Piazza C. Forlanini, 8 - 00151 Roma
C.F. 97713160584 – C.M. RMIC8FZ002
Tel. 06.94377645 – Fax 06.94377559
Email: [email protected] – Pec: [email protected]
Sito web: www.icpiazzaforlanini.it
Classe di Concorso
AD00
A028
A030
A032
A033
A043
A059
A245
A345
A445
Posti Scuola Secondaria I grado a.s. 2015/2016
Denominazione
Numero
Sostegno
6 cattedre (O.D,) e 1 cattedra (O.F.)
Arte e immagine
1 cattedra + 16h (O.D. e O.F.)
Educazione Fisica
1 cattedra + 16h (O.D. e O.F.)
Musica
1 cattedra + 16h (O.D. e O.F.)
Tecnologia
1 cattedra + 16h (O.D. e O.F.)
Italiano,
Storia,
Geografia, 9 cattedre + 8h (O.D. e O.F.)
Approfondimento
Matematica e Scienze
5 cattedre + 12h (O.D. e O.F.)
Lingua Francese
14 h (O.D. e O.F.)
Lingua Inglese
2 cattedre + 15h (O.D. e O.F.)
Lingua Spagnola
1 cattedra + 2h (O.D. e O.F.)
Religione Cattolica
16 ore (O.D. e O.F.)
Fabbisogno docenti Scuola primaria triennio 2016/2019
RMEE8FZ014
A.S.
Posti Comuni
Posti Sostegno
Motivazione
2016/2017
29 cattedre
8 cattedre
2017/2018
29 cattedre
8 cattedre
2018/2019
29 cattedre
6 cattedre + 11h
* Si prevede di mantenere lo stesso numero di
classi
* Pervenuta nuova certificazione di disabilità
grave per alunno già frequentante
* Si prevedono due nuove certificazioni di
disabilità grave per alunni già frequentanti
* Si prevedono due disabilità gravi in entrata
* Non ci sono disabilità in uscita
* Si prevede di mantenere lo stesso numero di
classi
* Si prevede di mantenere lo stesso numero di
alunni con disabilità
* Non ci sono disabilità in uscita
* Si prevede di mantenere lo stesso numero di
classi
* Si prevede di mantenere lo stesso numero di
alunni con disabilità
* Si prevedono una disabilità grave e una
disabilità sensoriale in uscita
Atto di indirizzo per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione
4/9
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio
Istituto Comprensivo “Piazza Forlanini”
Piazza C. Forlanini, 8 - 00151 Roma
C.F. 97713160584 – C.M. RMIC8FZ002
Tel. 06.94377645 – Fax 06.94377559
Email: [email protected] – Pec: [email protected]
Sito web: www.icpiazzaforlanini.it
Fabbisogno docenti Scuola Secondaria I grado triennio 2016/2019
RMEE8FZ013
Classe
Concorso
AD00
Sostegno
A028
Arte
e
immagine
A030
Educazione
Fisica
A032
Musica
A033
Tecnologia
A043
Italiano,
Storia,
Geografia,
Approf.
A059
Matematica
e Scienze
A245
Francese
A345
Inglese
A445
Spagnolo
A.S.
2016/2017
7 cattedre
A.S.
2017/2018
6 cattedre + 9h
A.S.
2018/2019
1 cattedra + 9h
2 cattedre
2 cattedre
2 cattedre
Motivazione
a.s. 2016/2017
2 cattedre
2 cattedre
2 cattedre
2 cattedre
2 cattedre
2 cattedre
2 cattedre
2 cattedre
2 cattedre
9 cattedre
+ 10h
9 cattedre
+ 10h
9 cattedre
+ 10h
6 cattedre
6 cattedre
6 cattedre
16 h
16 h
1 cattedra
3 cattedre
3 cattedre
3 cattedre
1 cattedra
+ 2h
1 cattedra
1 cattedra
* Presenza di n. 5 alunni con
disabilità grave e n. 4 alunni con
disabilità lieve
* Si prevede la formazione di una
classe I in più con Francese
seconda lingua comunitaria
a.s. 2017/2018
* Si prevede di mantenere lo stesso
numero di classi
* Presenza di n. 5 alunni con
disabilità grave e n. 3 alunni con
disabilità lieve
a.s. 2018/2019
* Si prevede di mantenere lo stesso
numero di classi
* Presenza di n. 1 alunni con
disabilità grave e n. 1 alunni con
disabilità lieve
per ciò che riguarda i posti per il potenziamento dell’offerta formativa il fabbisogno sarà definito in
relazione ai progetti ed alle attività contenuti nel Piano, entro un limite massimo di 7 (sette) unità:
♦ nell’ambito delle scelte di organizzazione, dovranno essere previste le figure dei coordinatori di plesso e
dei coordinatori di classe (sia per la primaria che per la secondaria di I grado);
♦ dovrà essere mantenuta l’istituzione di dipartimenti per aree disciplinari, nonché, ove ritenuto funzionale
alle priorità di istituto, dipartimenti trasversali (ad esempio, per l’orientamento). Sarà altresì prevista la
funzione di coordinatore di dipartimento;
♦ per ciò che riguarda i posti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario il fabbisogno è così definito:
♦
Posti Personale ATA
Qualifica
Direttore Servizi generali e amministrativi (DSGA)
Assistenti amministrativi
Collaboratori scolastici
Atto di indirizzo per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione
Numero
1
4
12
5/9
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio
Istituto Comprensivo “Piazza Forlanini”
Piazza C. Forlanini, 8 - 00151 Roma
C.F. 97713160584 – C.M. RMIC8FZ002
Tel. 06.94377645 – Fax 06.94377559
Email: [email protected] – Pec: [email protected]
Sito web: www.icpiazzaforlanini.it
! commi 10 e 12 (iniziative di formazione rivolte agli studenti per promuovere la conoscenza delle tecniche di
primo soccorso, programmazione delle attività formative rivolte al personale docente e amministrativo,
tecnico e ausiliario e definizione delle risorse occorrenti)
Sono previsti i seguenti interventi formativi funzionali alle aree di priorità di cui ai commi 5 - 7 e 14:
Alunni SS I grado
Personale docente
DSGA e Assistenti
Amministrativi
Collaboratori
scolastici
* Conoscenza delle tecniche di primo soccorso
* Progettazione e didattica per competenze con relativa valutazione (almeno 30h)
* Uso dell’informatica, dei nuovi linguaggi e delle nuove tecnologie nella didattica
(almeno 30h)
* Percorsi didattici e metodologici per alunni con Bisogni Educativi Speciali
(almeno 30h)
* Gestione della classe e della conflittualità in ambito scolastico (anche tra docenti
e genitori) (almeno 20h)
* Sicurezza nei luoghi di lavoro: gestione delle emergenze, primo soccorso,
spegnimento incendi, etc. (almeno 15h)
* Applicativi di segreteria (almeno 20h)
* Contabilità e bilancio, gestione del personale (almeno 20h)
* Innovazione digitale nell’Amministrazione (almeno 20h)
* Sicurezza nei luoghi di lavoro: gestione delle emergenze, primo soccorso,
spegnimento incendi, etc. (almeno 15 ore)
* Assistenza di base e ausilio materiale agli alunni con disabilità (almeno 20h)
* Sicurezza nei luoghi di lavoro: gestione delle emergenze, primo soccorso,
spegnimento incendi, etc. (almeno 15 ore)
! comma 16 (educazione alle pari opportunità, prevenzione della violenza di genere)
“Il piano triennale dell'offerta formativa assicura l'attuazione dei principi di pari opportunità promuovendo
nelle scuole di ogni ordine e grado l'educazione alla parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di
genere e di tutte le discriminazioni, al fine di informare e di sensibilizzare gli studenti, i docenti e i genitori
sulle tematiche indicate dall'articolo 5, comma 2, del decreto-legge 14 agosto 2013, n. 93, convertito, con
modificazioni, dalla legge 15 ottobre 2013, n. 119, nel rispetto dei limiti di spesa di cui all'articolo 5-bis,
comma 1, primo periodo, del predetto decreto-legge n. 93 del 2013.
! comma 20 (Insegnamento Lingua Inglese nella scuola Primaria)
“Per l'insegnamento della lingua inglese, della musica e dell'educazione motoria nella scuola primaria
sono utilizzati, nell'ambito delle risorse di organico disponibili, docenti abilitati all'insegnamento per la
scuola primaria in possesso di competenze certificate, nonché docenti abilitati all'insegnamento anche
per altri gradi di istruzione in qualità di specialisti, ai quali é assicurata una specifica formazione
nell'ambito del Piano nazionale di cui al comma 124.
! commi 56-61 (piano nazionale scuola digitale, didattica laboratoriale)
Per il perseguimento degli obiettivi del “Piano nazionale per la scuola digitale” (PNSD) dovranno essere
promossi i seguenti interventi:
* realizzazione di attività volte allo sviluppo delle competenze digitali degli alunni;
* potenziamento dell’infrastruttura informatico – digitale (cablaggio, liea dati, Wi– Fi);
* implementazione dei dispositivi digitali (LIM, PC, tablet, notebook, etc.) fino a copertura totale del
fabbisogno pedagogico – didattico e organizzativo – gestionale;
Atto di indirizzo per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione
6/9
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio
Istituto Comprensivo “Piazza Forlanini”
Piazza C. Forlanini, 8 - 00151 Roma
C.F. 97713160584 – C.M. RMIC8FZ002
Tel. 06.94377645 – Fax 06.94377559
Email: [email protected] – Pec: [email protected]
Sito web: www.icpiazzaforlanini.it
* manutenzione periodica e sistematica del sistema digitale;
* aggiornamento e implementazione software
* formazione del personale docente in ordine all’innovazione didattica e allo sviluppo della cultura
digitale per l'insegnamento, l'apprendimento e la formazione delle competenze lavorative, cognitive e
sociali degli studenti
* formazione del DSGA e del personale amministrativo in ordine all’innovazione digitale
nell’amministrazione
! comma 124 (formazione in servizio docenti)
“Nell'ambito degli adempimenti connessi alla funzione docente, la formazione in servizio dei docenti di ruolo é
obbligatoria, permanente e strutturale. Le attività di formazione sono definite dalle singole istituzioni
scolastiche in coerenza con il piano triennale dell'offerta formativa e con i risultati emersi dai piani di
miglioramento delle istituzioni scolastiche previsti dal regolamento di cui al decreto del Presidente della
Repubblica 28 marzo 2013, n. 80, sulla base delle priorità nazionali indicate nel Piano nazionale di
formazione, adottato ogni tre anni con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca,
sentite le organizzazioni sindacali rappresentative di categoria”
Il piano di formazione per il personale docente in servizio riguarderà le seguenti aree:
Tecnologie informatiche e della comunicazione
Gestione della classe e della conflittualità in ambito scolastico
Didattica per competenze e valutazione
Sicurezza sui luoghi di lavoro
Ore
20
Minimo 10
20
Minimo 12
5) I criteri generali per la programmazione educativa, per la programmazione e l'attuazione delle attività
parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche, già definiti nei precedenti anni scolastici dal consiglio d’istituto e
recepiti nei POF di quei medesimi anni, che risultino coerenti con le indicazioni di cui ai precedenti punti “1” e “2”
potranno essere inseriti nel Piano; in particolare si ritiene di dovere inserire i seguenti punti:
* integrale formazione dell’alunno/a attraverso una stretta correlazione tra le dimensioni morale, sociale,
linguistica, espressiva, motoria, storica, geografica, estetica;
* solida preparazione culturale attraverso la sistematica acquisizione di competenze
* la risposta individualizzata e personalizzata alle esigenze e ai fabbisogni degli alunni attraverso piani
didattici mirati, interventi specifici, iniziative culturali integrate;
* sviluppo dello spirito critico e del pensiero divergente, acquisizione di un metodo di ricerca e di studio
che consenta agli alunni di orientarsi nella complessità ed effettuare scelte consapevoli;
* la capacità di risolvere problematiche complesse (problem solving)
* acquisizione delle competenze chiave come declinate nei documenti dell’unione Europea
6) I progetti e le attività sui quali si pensa di utilizzare docenti dell’organico del potenziamento devono fare esplicito
riferimento a tale esigenza, motivandola e definendo l’area disciplinare coinvolta. Si terrà conto del fatto che
l’organico di potenziamento deve servire anche alla copertura delle supplenze brevi e quindi si eviterà di assorbire
sui progetti l’intera quota disponibile.
Atto di indirizzo per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione
7/9
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio
Istituto Comprensivo “Piazza Forlanini”
Piazza C. Forlanini, 8 - 00151 Roma
C.F. 97713160584 – C.M. RMIC8FZ002
Tel. 06.94377645 – Fax 06.94377559
Email: [email protected] – Pec: [email protected]
Sito web: www.icpiazzaforlanini.it
L’organico di potenziamento, funzionale agli interventi che si intende attuare, sarà richiesto come di seguito indicato
Campo di
potenziamento
Potenziamento
competenze
linguistiche
Potenziamento
competenze
matematico – logiche e
scientifiche
Sviluppo competenze
digitali degli studenti
Potenziamento
delle
discipline motorie
Potenziamento
dell’Inglese
e
tempo scolastico
del
Potenziamento
della
Musica e del tempo
scolastico
Potenziamento
della
Musica e del tempo
scolastico
Fabbisogno organico potenziamento triennio 2016/2019
Su Istituto RMIC8FZ002
Classe
A.S.
A.S.
A.S.
Ambito di utilizzo
Concorso
2016/2017
2017/2018
2018/2019
A043
1 cattedra
1 cattedra
1 cattedra
Potenziamento
Italiano nella
laboratoriale nella SS I
scuola media
grado: percorsi di recupero
e valorizzazione delle
eccellenze
in
ambito
linguistico
A059
1 cattedra
1 cattedra
1 cattedra
Potenziamento
Matematica
laboratoriale nella SS I
nella
scuola
grado:
recupero
e
media
valorizzazione
delle
eccellenze in ambito logico
- matematico
A033
1 cattedra
1 cattedra
1 cattedra
Potenziamento del tempo
Tecnologia
scuola nella SS I grado e
potenziamento
laboratoriale nella SP
A030
1 cattedra
1 cattedra
1 cattedra
Insegnamento specialistico
Educazione
di educazione fisica nella
Fisica nella
scuola primaria
scuola media
A345
1 cattedra
1 cattedra
1 cattedra
Potenziamento del tempo
Inglese
scuola nella SS I grado e
insegnamento specialistico
nella SP
Potenziamento del tempo
A077
1 cattedra
1 cattedra
1 cattedra
scuola nella SS I grado e
Strumento
insegnamento specialistico
nella scuola
nella SP
media
A077
1 cattedra
1 cattedra
1 cattedra
Potenziamento del tempo
Strumento
scuola nella SS I grado e
nella scuola
insegnamento specialistico
media
nella SP
7 cattedre
7 cattedre
7 cattedre
L’organico di potenziamento sarà utilizzato anche per la copertura delle supplenze brevi e saltuarie
Atto di indirizzo per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione
8/9
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio
Istituto Comprensivo “Piazza Forlanini”
Piazza C. Forlanini, 8 - 00151 Roma
C.F. 97713160584 – C.M. RMIC8FZ002
Tel. 06.94377645 – Fax 06.94377559
Email: [email protected] – Pec: [email protected]
Sito web: www.icpiazzaforlanini.it
7) Per tutti i progetti e le attività previsti nel Piano, devono essere indicati i livelli di partenza sui quali si intende
intervenire, gli obiettivi cui tendere nell’arco del triennio di riferimento, gli indicatori quantitativi e/o qualitativi
utilizzati o da utilizzare per rilevarli. Gli indicatori saranno di preferenza quantitativi, cioè espressi in grandezze
misurabili, ovvero qualitativi, cioè fondati su descrittori non ambigui di presenza / assenza di fenomeni, qualità o
comportamenti ed eventualmente della loro frequenza.
8) Il Piano dovrà essere predisposto dallo staff di Dirigenza affiancato dall’Unità di autovalutazione di Istituto
Il Dirigente Scolastico
Dott.ssa Debora Izzo
Firmato digitalmente da
DEBORA IZZO
Atto di indirizzo per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione
9/9