l`ordinanza - Philip P. Willan

Commenti

Transcript

l`ordinanza - Philip P. Willan
R.G. hl.R.leià n.48291/08lt.G.N.R.)
,>roc.n. -ìCI547/10
Proc.n. 16607/10R.G. ,G.I.P.
'Tribuaraf,e
ùrdinarlio di R.omn
$esiome
GÍudÍci per $elmdasiniPnefliminari
{Jfficio21
.}
f}KMTNANflADTAPPLXCAUNONE
C{JSTODIACAUTELARE
- ;xtt.272ss,285,292c.y>.p.
-
il Giudice per le indaginripreliminari, dott. Giovanni De Donato.
lùtta la richiestadi applicazionedella misura cautelaredella custodiain carcere
avaîzatadalp.M. *
:;e{ie-,in data:30.6.2010,
nei confrontidi:
l) CARBONI Flavio, n. Sassari il l4.l.Lglz
;) LOMBARDI Pasquale,n. Montesarchi il l9.g.lg33
"t)TMARTINO Arcangelo, n. Napoli ilZ0,Z.lg47
per i delitti:
'li c;wiagli artt- 416 comma I c"p., art. ) legge 25"I"1gBz
n.i7 perché, in cancorsocon rcrze
!,ersone, castituivano' organizzavano e dirigevano un'associazione per delinquere,
diretta *
;"ealizzareuna serie incteterminatadi delitti,-ivi compresi
quelli ai ,oirrrio;';,--;;;
ui'riÉrr",
'îi"ffamazionee vtolenza privata, carqtterizzata
tlalla segretezzartegli scopi, d,ell,attività e della
composizionedel sodali;zio,volta altresì u condizionare
ií fwnzionam,ento
di'a*gani costituzionali e
li rilevanza costituzionule, nanché di apparati della pubblica
ornministrazione dello stato e 6egti
':nti locali; a tale scopo, in particolare:
- ;viluppavana una
litto rete cli conoscenzenei .settori della magistratura e della arslitica,
da
::frttttareper i lini segreti del sodalizio, e ciò anche grazie
alle uttività cli prr;m,zione aii convegni e
i;rcontri tli studio realizzate
per il yamite dell'a,ssociazione
culturale denaminata ,,centro studi
;iuridici per i'integraziiane eilropea ùiritti e {.ihertà",.qe:tfittt tta Í,.1MBAR^DI
in rluaiitù tli
"eqretariae da M,4RT[N'?r4uareresponsabireureil'organizzazktne
e, di faîto, jirtanzmm e c*qe.sritu
.ir t'ttodooc't'ulÍorla C.llBONI. nclla c'ui nltivitu t,ctlit,ano<'otuvolle,con ltutzioui (lì,t,r:r.ce.
in fòrma
''tubilc o srtlluario, ytr:rsonolità e'straneaul soctalizirt:
-'ryprolittctt'ttno dallc conostctrzc cosi rr:alizzate, pcr ocquisira inlbrmazioni riservutc
c inlluire
.;utl'c'sarcizio rlclle ..fimzioni ytubhliche rite.stit,e tlalle pcrsonalità ats,icinatc ilui mernbri
lcil'ctssocrttzione. e in lul ntodo: collocurc pcrsone rit?nute vicinc ul gruppo, in posizioni 4i rilievo
,n enli puhhlici c in a'pparuti dello Stuto: ottenere t,antaqgi tli vttria nalura (it,i compresi uppalti
tnthblic'i c provvedifi'I,enti qiudiziari e umministratrivi lavorcvoli) in
lìntore clei contponenti rlel
.;ttt'íulizirt tt ttnche di ,rerzt, clai quali si proponet,atto poi tli ottenere, in contraccambio, ulteriort
littutri; rotrtrastare tluanti cr(tno ritenLtti avt,ersi ogli intcressi del sodalizio" atloperan4osi perche
íits,scrocsclrtsi da posti di riliev'o nel settore ytubblíco o ccrcantio di suscitare nci loro conlionti
i t rI ( n'cnt i Tstttt
il ivi.
í;t ll.ontuc altri luoqhi lino ulla clata ocliernu.
{-'tln la rccit{iva rciferatt
CARBO
la rccíclit
7.tNO.
:..
Visti gii atti clel procedimentosopra ìndicato nei contionti, h'a gli altri,
6ei citati inclagati
('ARBONI fìlavio' LOMEARDI Pasquale
e MARTINO Arcangeio.si prernetteche in virtù della
rnoieclesliatti d'indagineprelirninareetl'ettuatie <.lella
sinteticaprecisionedella richiesta avanz,,ra
'ial P'M' il 30'6'2010.;rppareutile riportaredi seguitole
sintetiche{rispettoalla rnole r,legliatti
Li"indagine)ma precise {in ordine ai fatti storici ernersi)
ed articolaternotivazioni {in *rdine
all'interpretazionedelle rJinarniche
emersee aila loro cluaiifìcazione
giuridica)che ii p.M. pone a
baseelellasua citata richiestadi appiicazioneciellacustocliacauteiare
in carcere:
I
"1.$ntroduzione
bf
indaqini preliminari aventi ad oeoetto, fna f'attro, ipotesi
di ricictaggio
l:l_1tlt"
,tji
aggravate
dall'art-7 del D.L. 15211991,
si acquisivanoelementic1aiquali si ricavava
:'esistenza
di un pianoconconJato
tra i soggettilndagatie Flavioc,qRBONl.In particotare,
emergeva tl propositodi ottenere risorse finanziariesimulando
ia concessionedr un
prestitoe di costituirrs,
awalendosianchedi prestanomi,una societàdestinataa lavorare
rn Sardegna'ln effetti,dall'attività
di intercettazione
dispostanei confrontidi CARBONIa
':artiredal mese di giugno 2009, emerqevano
indizicirca un oroqettodi nealizzazione,
iieil'isola' tJi alcuni irnpianti di energia eolica.
I coiloqui riveiavano urìa certa
';pregiudicarezzanelle previste rnodalità esecutive.
Infatti, cARBONl si proponeva
l'i:biettivo,corne
.si dirà, rapidamenteraggiunto)di ottenere la nomina di un suo
ùonoscente'tale lgnazio FARRIS,aila caricarJidirettore
generaledell'ARpA$ar<legna,
':toe rjell'agenziaregionale competente
per il settore deila prornozioner:lellosviluppo
;ostenibile e della tutela dell'an-lbiente;
inoitre,ove i terreni in corso cJiacquisízione
iosserorisultatiinidoneia causa della presenza
di discariche,cARBoNl si proponevadi
i)ttenere,dalle Autor"itàlocali cornpetenti,prowedimenti
utili
)enso voluto; infine,non volendo,figurarepersonalmente a consentirnel,impiegorrel
nelle
.)rogetto'tlARBoNl intendevaatfidàrne{'arnministrazione societàrla utilizzarenel
a persone{lompracenti,
r:he
rjarantissero
adequatasJisoonibilità.
$
\!el corso delle indaqini,peraitro,rlmergevanoelernentiulteriori,i r;uatiandavanovla vla
rielineandoun quadro piu compiesso,che collocavall progettoeoiiconellaorospettivadi
un
rn prograrrìmaben piu estesodi interventi,condottiad un elevatolivelloistituzionale;
gruppo
non
)rogramma riferibilea un
che, in forma orqanizzata,stabile e continuativa,
:roiooperavacon rl fine di commettereuna serie indeterminata
di delitticontrola pubblica
.:mministrazione,
con modalitàcorruttive,ma cÌle, awalendosidi ogni mezzodi pressione
(non esclusala miniacciadi pubbliciscandali)intendevaanche condizionarele sceitedi
:;oggettipolitici;il marteriale
indiziarioraccoltoconsente,inoltre,di individuaretale struttura
lome un vero e pro;rriogruppo di potere occulto,volto a interferirenel funzionamentodi
organi costituzionalie della pubblicaamministrazione.
Cio Eraziea una rete di rapporti
ijiffusi negli ambientidella politica,della magistratura,
della pubblicaamministrazione
e
,Jell'imprenditoria,
in un compiesso intrecciodi interessicondivisi,rninacce,benefici
procuratio promess;i(che va ben oltre un'attività,per quanto sistematica,di semplici
"'raccomandazioni"
penalmenteneutre),il qualeEeneraun poteredi fatto,che consenteai
rnernbridel gruppodi proporsi- perfinoa personalità
di alto livello- quaiiefficacieiementi
-li pressionee di interuentopresso i piu diversi orqani dello Stato. Pur rnirando a
condizionareil funzionamento
degliapparatipolitici,arnministrativi
e qliudiziari,
il sodalizio
e e si nrantienead essi sosianzialrnenteestraneo,non ne condivirlele dinarniche,r^r,la
,mirapiuttostoa piegarleai propri flini,mediantel'ínfluenzaesercitatamui titolaridelle
funzionidi voltain voltainteressate.
rf,uantoaila composizione,esso annovera fna i suoi rì'ìembrí,oltre a CARBONII,un
tmprenditorepartenopeo,tale ArcangelofulARTlNlO,
e Pasquale LON/BAÍRDI,
qiudice
iributarioe titolaredi uno studiotecnicoa Cervinara,localitàdella provinciadi Avellino.
. ..uCostoro gestiscono le attività di comune accordo, in base ad {"tna nipartizionedi
'ir"qompetenze
e settori di intervento; cosi, CARBONII e fi/IARTINO si dedicano
,. ' $rincipalmenteaila gestionedei napporticon alcune personalitàpolitichee CARBONI
.,' .pnche con rappresentantidell'imprenditoria;a LCIMBARDI sono invece eltfidati
i rapprorti
con il mondogiudiziario.
""'principalmente
\/
ll sodalizio,per le cieratteristiche
di segretezzache posslede,r'lonsi proponeail'esterno
.ome tale, né nella sua struttura,né nellesue attività,né nei suoi scopi;rìe segueche le
lniziativedei componentipossonomantfestarsi,
per quantine sono destinatari,beneficiari
o strLlmenti.
corne attivitàdi naturainnprenditoriale,
culturaleo politica,o come semplici
"raccomandazioni",
penaimente irniievanti,o, al piu, come attività k:bbistica non
necessariamente
rifeiribile
ad una strutturasegreta.Nondimeno,I'estensione
e la quatità
'lelle conoscenze e dei rapporti intrattenutied i favori offerti, richiesti
o concessi
r:ostituisconoelementi di grande nilievoprobatorio,pur nell'irrilevanzapenale delle
posizionidei terzi inconsapevoii,
ai fini dell'apprezzamento
dell'efficacia
e dell'insidiosità
rjel rneccanismo,ecl anche su quelli sarà necessariosoffermarsi.Anzi, nroprioia non
ilconoscibilità
esternadel sodaliziocostituisce,corne megliosi vedrà in seguito,uno dei
r:noîili
di piu eievatapericolosità.
l:r'agli strumentiulilizzativi e un'associazione,
denominata
Centrosturfigiuridicrper
i'integrazioneeuropr3a"Dirittie Libertà",nella quaie LOMBARDI riveste ià carica tll
:ddetto alla segreteriae MARTINOquelia di responsabiledell'organizzazione
(come si
i"rcavadal programma di rrn convegno organizzato nel setternbre :1009 (si veda il
'locumento, allegato all'inforrnativa
n. 47411-50-1-2
datata xg.6.2010).Tale struttura
lvolge in apparenza attività culturale nel settore qiuridico,specialmenteattraverso
t'orqanizzazionedi r:onvegni,spesso in locaiita di prestigio,di elevato iiveilo per terni
irattatie qualitàdei relatorie dei partecipanti.Tale attiviîàrisultapero stnun'lentale
rispetto
:ila finalità di cr:struiree consolidareraDporticonfidenzialicon personafitàpoiitiche,
a taie rlguarclo'
Significative,
cleilapubblicaamministrazione.
naqrstratied aiti funz.ionari
rlallequaliemergeche la sceltadegliinvitiai conveqnie perrinola
.ircuneconversazioni,
piu
.risposizione6ei por;ti risponde a simili iogiche (si veda al riquardo cuanto
,:iffusamenteillustratonel paragrafo9)'
l_arqa parte del matrarialeindiziarioproviene da attività di intercettazionetelefonica e
risuita
rrmbientale.
ll tenoredei colloqui,a secondadelle circostanzee degli interlocutori,
di
caso
ialvolta criptico e allusivo, in altri casi alquanto esplicitoe, soprattuttonel
a tratti perfinoawentato ed enfatico,al punto che MARTINOe CARBONI
1-OMBARDI,
sono giunti a lamentarsi della loquacità cjel sodale; in un'occaslone,addirittura,
VìARTINO,come si vedra, minacciadi toglierglii telefoni,e LOMBARDIha iinito col
Servirsidi schede cellulaririservate,intestatea terze persone,da utilizzare(di fatto, pero,
$enza troppa cauteler)per le conversazionipiu delicate.Ùosì, egli si procuraun'utenza
"è un
;ntestataal nome dii un cittadinomessicano,in quanto, corne dice lui stesso,
cellulare un paco riservato perché... per quello chre facciamo ngni tanto bisaqna
nel nnesedi
cambiare"(prog. 3V79del gionno11.1.2010,$ìlT3270/09).Successivarnente,
(e la n.
qilesta
al
nipote
voltaintestata
si muniscedi una nuovautenza,
npriie,LOIMBARDI
366.2047153).
'\i fini dell'utilizzabilità
ejelleconversazioniintrattenutedai soggettinnonitoraticon quanti
va richiamatala sentenzadella Corte costituzionale
rivestonola qualitàcli parlamentare,
telefonica,sono stati registrati
ir. 390/2007. infatti, nel corso dell'attivitàdi intercettazione
rtrversicolloqui,intercorsifra indagatie parlamentari.
In conseguenzadella dichiarazione
'll parzialeilleEittimitrà
dell'art.6 comrni2, 5 e 6 della legge 140/2003,tali
costituzionale
conversazioni sono utilizzabili,$enza necessità di ;rutorizzazionedella Can'lera dl
appartenenza,nei confrontidei terzí. Infatti,in base a quanto ritenutodalla Corte con la
r sentenzacitata,si inquadranoneilaprevisionedell'art.6 e non dell'art.4 della leggetutte
"cariuali"del parlamentare,
lle intercettazioni
anchenel caso in cui tra gli indaqatifiguri un
inembrodel Farlamento;tali intercettazioni
nei riguardidei terzi,
sono dunqueutilizzabili
preventiva
necessità
senza
di erutorizzazione
o successivadella Camera. Infatti,i'attività
ji intercettazione
è stataeseguitanon già a caricoo cornunqueal fine di captarei colloqui
rlei parlamentari(solo indirettamentee inevitabilmente
reqistratinel corso delle operazionr
ìecniche), ma nei confronti di soqEettiche, !n quanto raggiuntida indizi qravi di
colpevolezza,costitr-rivano
loro stessi (e non i parlamentari)il bersaglionei cui confronti
,è I'attoinvestigativoer;adiretto.Del resto,le telefonatecon i membridelle Canrerenon sono
inai state utilizzatenel corso e ai fini dell'attivitàdi intercettazione,
né in questa sede si
quelle
parlamentari
rntendeutilizzare
conversazioni
nei confrontidei
che vi hanno preso
parte, di tal che, ai fini della presenterichiesta,non si impone la procedurareqolata
rjail'art.6cornrna2 clellaleggen. '140/2003.
Primadi esaminarein dettaElioie attivitàdel gruppoe i reiativielementidi prova,conviene
premettereun brevequadrod'insieme,indicandoin sintesigli episodipiu significativi,
con
ì'avvisoche il materi,ale
indiziarioraccoitodocumentaancheI'esistenza
clialtricontattie di
,:lteriori
iniziative,
che finoranon e statopossibile
ricostruire
compiutamente
e che
Llovrannopercioessereoggetto,in futuro,rJiapprofondimenti
investiqativi,
onde vaiutarne
naturae tinalità.
ì! qiudizio costituz:ionaiesulla legge n. 't24/2008lnr materia eli sospenrsionedel
?r$ces$o penaie nei confrsnti delle alte cariche dello $tato.
)lel corso dei mesi di setten'rbree erttr:bre2009, CARBONI, tu{ARTINIC
e t-Oil,4BARDl
i:anno concordatorl tentato I'avvicinarnento
di t:iudicidella Corte Costituzlonaie,allo
'12412009
(c.d.iotloAlfano),che
del qiudiziorelativoarlaleggen.
rcoporli influiresull'es;ito
penale
canche riello Stato'
alte
ie
f"ler
ìveva introdottola sospensionedel processo
:-'Lrperazione,
per quanto emerso, è stata compiuta essenziaimenteda LÚMBARDI'
altri due, e si intrecciacon tl tentativodet tre
1)revioaccordoe in cclntattocostantecon qtrli
ji ottenere ia candidaturadell'on. Nicola COSENTINOalla carica oi presidentedella
pretesacorne contropartitaper gli interventicompluti
-ìeqione Campania,,con<lidatura
;uila CorteCostituzionale.
l-a
alla presidenzadella RegioneCampania.
-r-rcandidatura
a
g l i u l t i m ime si d e l l 'a n n o2 0 0 9 e d il gennaio- cebbr aio2010, in vista delle elezi oni
iegionali svoltesi nello scorso rnarzo, CARBONI, MARTINO e LOMBARDI si sono
iortementeimoegnatial fine di ottenerela candidaturaatla presidenzadella Regione
r.lampaniadi una personaa loro gradita,individuatanell'on.NicolaCOSENTINO.Dopo
hannocercatodi favorire
i'adozionedi un'ordin;anza
cautelarenei confrontidi quest'ultimo,
j-in napido accoglirnerntodel ricorso proposto contro tale n'ìisLrra,qrazie al rapporto
::srstente fra LON/BI\RDI e il presidente della Corte di cassazione, nel tentativo di
iscuperare{a candidaturadi COSFNTII{O.Dopo il rigettodel ricorsoe dopo che r vertici
del partito àvevano individuatocon'ìepropriocandidatoStefano CALUORO,il eiruppoha
:niziatoun'intensaattività,dinettaa screditarerl nuovocandidatoe cosi a escluderlodaila
':ompetizioneelettorarle,
ientando di diffondere,all'internodel pantitoe a mezzo rnternet,
notiziediffamatoriesul suo conto.
ìl progetto di sviluppo di irnpiantidi produzìonedi energia eolica ànSardeqrra.
,,\ partiredal mese di luglio2009 CARtsONlha posto in essere iniziativevolte a realizzare,
. - in Sardegna,impiantidi produzionedi energiaeolica.A tale scopodapprimaha ottenuto,
' grazie all'interessamento
di esponentipoliticie istituzionali,
la nomina di personaa lui
gradita (tale FARRIS;lgnazio)alla carica di direttoregeneraledell'ARPAS(l'organismo
competente nel settore della tutela dell'ambientee clel territorio),poi ha
.r"egionale
'.:":'"'intrattenuto
costantic;ontatticon FARRISe con altri rappresentantiistituzionali,ailo scopo
',ji ottenere I'approvatzione,
nel settore deile energie aiternative, di Lln regoiamento
r"egionalefavorevoieai propri progetti.Di tali iniziativeeqli mettevaal correnteMARTINO
e LOMBARDI;il primo,come si vedrà,e anche personalmente
intervenutoa sostegnodi
rlARBONl, il secondo ha collocatoproprioin Sardegna(anche qrazie ai finanzramenti
"Dirittie
5 procuratida CARBONI)la sede di un convegnoorganizzatodall'associazione
r l-ibertà",allo scopo elvidentedi propiziarei contatticon i rappresentanti
istituzionali
della
tRegione.
ì.-eattività di intederenza nei confronti di componenti del ConsiElio$uperiore della
,f,agistratura.
,\ grartiredal mese di ottobre2009 sono state nnonitorate
ripetuteattività,poste in essere
da LOMBARDI,diretl,ea prloiare,trarnitepressioniesercrtate
su con'ìponenti
del Consiglio
rìuperioredella Magistratura,
la nomina,ad aicunecarichedirettive,di maglstratigraciitial
;odalizio,fra i quaii Alfonso MARRA,aspirantealla carica di Presidentedella Corte di
,lppeilodi Milano.Tialiiniziative,delle quali LOMBARDImantieneinformatoMARTiNO,
;ono dirette al fine evidentedi far acquisireail'associazione
rapportiprivrlegiaticon i
dirigentidi alcuniUfficigiudiziari,
e al ternpostessoacquisiremeritipressoquestiultinni,in
'rrrtudell'intervento
operato.
jl qiudizio suil'esclusionedella "Llsta per la Lornhareiia"dalle elezioni regionaii.
i-'attività di intercetliazione
ha docurnentatoil tentativo cji influinesuti'esitorlel rrcorso
':resentato rreil'interesserJeila Nista "Per la Lornbardia",iel Fnesidente Roberto
'-tfRMlGO[\1,contro il prowedirnentodi esciuslonerlailaconnpetizeone
elettorolener la
tntervenlod i
:leqione Lomhardia.fale tentativoe stato operatornedianteil diretto
di
i-OMBARDIsul rnagistratoAlfonso MARRA,ilppena insediatosineila funzione
rimasto,peraitro,infruttuoso'
intervento
presidentedellaCorteidi appellodi tMilano,
l-a fallita ispezione arllaCorte di appello di iltlilano'
juccessivamenteal rigettodel ricorsoda parte della commissioneeiettoralemtianese,
del
l-OMBARDI e MAR'TINO hanno esercrtato ripetute pressioni su rappresentanÎi
nei confrontidei
straordinaria
allo scopodi suscitareun'ispezione
MinisterodellaGiusti;ria,
nragistratimilanesiche avevano costituitoil colleqio.ll tentativoe poi fallito,a causa
riell'opposizione
dei verticidel Ministero.
?. $l giudizio costituzionale relativo alle legge n. {?412008 e E ientativi di
.lvvicinarnentoqii Giudîci della Corte Costituzionale.
.$
s
ìl qiorn<i23 settemhrre2009 si svolgeva,presso r'abitazioneronìarìadel parlarnentare
r)enisVERDINI,situatanel FalazzoPecciBluntin Fiazzadell'AraCoeli,una riunione,alla
telefoniche,Fiavio CARBONI'
quale sono invitati,come en'ìergedalle intercettazioni
DELI-'UTRI,I'onorevole
Marcello
il
MARTINCI,FasqualeLOMBARDI, senatore
,,\rcanclelo
rliacomo CALIENDO,i magistratiAntonioMARTONEe ArcibaldoMILLER.I preparatividi
'nie incontro sono ricostruitiattraversoNeconversazioniintrattenutenei Eiorni 22 e 23
:letternbre,dalle quali, fra I'altno,emerge che fu LCIMIEARDIa cuirare i r:ontatticon
CA L I E N D Oe co n i d u e ma g i stra ti .
fra
r, Qualisiano statigli arrgomenti
solo in parte,da una conversaztone
trattatipuo ricavarsi,
,:\LOMBARDIe I'pn.C;ALIENIDO.
Infatti,una voltaterminatala riunione,parlandoa telefono
'
ìlcon quest'ultimo,il quale aveva dovuto allontanarsiin anticipo,I-OMBARDIcosi si
'esprime: "(...) F pol staserachiamoAntonioperché abbiamafatto un ciiscorsoanche per
(...) Amm' fa' nu poc' na conta a vedé quanti sonn'
quantoriguardala Corte Costituzionale
: ,nosfrle rluanti so,:fci iaro, per cui se potimm' correre ai ripar', rnettere delle bucature,
siamo disponibitia fare tutto (...)e poi giustamenteabbiamofissafoche aEnigiorno.".ùgnt
,;iorno...agni settim,anablsogna che ci incantriama per discutere tra i nai e vedere
i1 w a l e . . . a n do
sta o 'b u o n o e a n d o sfa o' m alamente"( ) " ( pr og.n. 1402del 23.9.2009,
RIT 3267/09).AnalogodiscorsoLOMBARDIfa a MARTONEin una telefonatasuccessiva:
d "( ..) io farei una ric:ognizione,ifavorevoli e icontrari. Poi vediamo corne bisoqnera per
vederedi raggiungereicontrari...nonci sono...nonci sonomotivie ne ce.". ct sonotutti i
'1405 del 23.9.2009, RIT 3273/09). Dal prosieguo della
inezzi possibl//' (prog. n.
conversazionesi comprendeche I'oggettodell'interesseè riferitoa qualcosache è fissato
per il successivo6 ottobre. Va detto che proprioper tale giorno era attesa [a cjectsione
(che aveva introdottola sospensionedel processopenaleper le
sutlalegge n. 12412AO8
,trtecarichedello Stato);puo anticiparsifin d'ora che, come ernersodalle conversazioni
successive,appunto questo era i'oggettodell'interesse.Va aEgiuntoche gia da tali
a frontedella cauteladei
libertàdi paroladi LOIMBARDI,
coiloquiemerqeia s;pregiudicata
5r..roi
interlocutori.
il 24 settembre, L.OMBARDI,nel comrnentarecon CARBONI I'incontrodel giorno
':recedente,dapprinnaosserva che "Eli abbiamoportato uorninidi alto valore che laro non
"/o adesso mi metto tn cantatta
che
iengono",quindi, poco dopo, informa I'interlocutore
per il giorno sel ccrsabisogna iare", ricevendoin nisposta'."9ra\/a, bravissima,si"..(...)
"
$isognava sapere i nami di, insomma...niente. adesso.".(".) Écco, va bene, va llene
ip r o g .n . 1 4 56d e l 2 4 .9 .2 0 0 9R, IT 3 2 67/09) .
La rrunionetjel Z3 settembree il progetto legato ail'imminentegiudizio rlella Corte
telefonicafra MARTINOe
rlostituzronale
sono i'oqgettodi una successivaconversazione
,:ARBONI.lnfatti,alle ore 13.07clel24 settembreMIARTINO
chiamaCARBONIe gli dice
"e poi sutlariunionedi ieri (...) po,
,;he quando lo incontreràgli spiegheràalcune cose
,luanto ti vedo ti spirzgo".CARBONI risponde:"fvladovevano..dovevano
ciirmialcuni se
numericamenfeposs,iamoaggiungerequalchename".ilnARTlNO,dopo averlo rassicurato
evitando di
r;he "sfiamo vedendo",gli chiede di parlare solo con lui dell'operazione,
"pero io da un consiglio
ti
il quale parla troppo IMARTINO
:nterloquirecon LOIVIBARDI,
questo?
(...)
e allora tu devi
che tu devi ascoltare,Fasquatinoè tui che ha chiamatofe su
i:hiamare me, poi ti spiego il perché. Capito? (...) allora i numeri te li do io se devi
chiamare chiamime. Se ti chiama lui diciscusami il tempo, ho parlato già con Arcangelo
{...) io pero t'ho dato un consiglionon parlarecon lui, parla con me e basfa (...} lui è fatto
;-osi e deve sfare a/ suo posfo, poi ti spiego (...) /ui parla trappo e fa le cose pure che a
nainon cl lnferessanonemrnena"l(prog.957 del 24.9.2009,RIT 3273/09).Analoghirilievi
,;nrtici
fra
si colgonoin una successivaconversazione
sul comportam,ento
di LOIVIBARDI
gli stessi CARBONI e MlAR.Tl[rlO,
nel corso della quale, dopo alcuni comrnentisulla
"Pasgr.ralino",
prudenza
poca
loquacità
CARBONI,con evidenteriferimentoa quanto
e
di
i$
;:vvenutoin occasionedella riunionedel 23 settembre,osservache LCVIBARDI"non pua
.lempre assocrarepersone ehe is non preannunciof' e aggiunge:"Dabbiarnoessere fre/
rVonpossiamo rlire ma si andiamo anche in quattro cinque (inc) uEuale! Non è wEuale!
piano(...) ecconon è quelloil punto!Se fu
{...)Anche se si trattadi personedi primissimo
uici fre perché sal sliamo".siamo salo noi tre! Poi magari ne vengano quattro cinque sei
seffe"(prog.988 del 24.9.2009,Rl'I 3273/09).
1".,,
t ftlonostantela preoccupazioneper le intemperanzedi LOMBARDI,questi costituisce
' "Pmunque un elementoirrinunciabile
del gruppo:così,il 25 settembreMARTINOlo invita,
-.{ramiteun suo coilaboratore,ad una colazione di lavoro; nel contempo, pero, si
raccornanda:"digli alinon telefanare ehhh.. fuori a Roma co.. lasciasseperdere tutto, si
deve fermare, rlon cthiafflare,fermare,o sinno'gli togliamoitelefani" Lui deve andare non
telefonare.Andare è c/iversoche telefonare"(prog.1031 del 25.9.2009,RIT 3273/09).
{jn aitro probabileriferimentoall'attesogiudiziosul "lodo"e aila conta dei giudiciche si
presume propendanoper i'una o I'altrasoluzionesi coqlie in una conversazronetra
.b
w CARBONIe il/ARTIINOdello stessogiorno25 settembre,in cui il primo così si esprrme:
"
(. . .) lo, tu e !ui aspettiamonurnerl'(prog. I 067 del 25.9.2009,
ecco ehhh Denis,frlilar6s11rt
Rl-!-3273/09). Un riferirnentoall"'aritmefica"
viene fatto in aitra telefbnata,dello stesso
,Jiorno,fra i medesinriinterlocutori;
in tale colloquiosi coglieancheun nferimentoa Nicola
{iCSENTINO,sul quaie, come si vedrà, il cruppo punta come candidatoaila carica di
"CARBONI:lo ho fatto un passaggio quel Nicola
...
,rrestdentedella ReqioneCampania:
Cosenflno(...) PuÒ proseguireperche credo che sra bravo come candidata"{prog.850
ie l 2 5 . 9 . 2 0 09R
. IT 3 2 0 3 /0 9 ).
;\lonostante
ie raccomandazioni,
LOMBARDIprocede,senzaalcunacauieia,nel tentativo
di awicinare,per il trarnitedi conoscenti,i giudicidellaCortecostituzionale.
Anzitutto,il 26
.;ettembre telefona al parlamentare Renzo LUSETTI: "firli devi dire una {rosa
;l..st..srnfeticarnente..tieni
rtualche amico ehh.. nella Aorte Castituzionale si!?". Alla
;eaztonesorpresaer rmbarazzatadell'interlocutore,
LCMBARDIrinvia il discorsoad un
rr"rcontro
di persona:"Lo so ehh..ho capitoperfettamente!Ho capito{...) e niente vengo ria
e allora perche..ti devo parlare urgenternenie!Ehh"."(prog. 1764 clel 26"9.2009,RIT
ì267/t)g). l*a sera tJeilostesso qiorno, a IdARTll\lOche qli chiede $e aobia "sentito
"
,1uaicLltct",
LùMBARDI risponOe: Ho porta..hoparrctocon qualchedeputatoenh (' . ) bh
..,,a5uona e ct vada a pariare tunedi! E poi ho parlato can Alfonsoe Ouesfidue..e pot fto
settembre
:nrlafo con il maresciallol"(prog. 1149 clel 26.9.2009,RIT 3273109).ll 28"deva"devo
informa MARTONE del suo approccloverso I'on- LUSETTI:
LCIIVIBARDI
,.trendereanche Luseffi, visfo che Luseffl è molto amico di qualcuno"(prog. 2049 del
ì8.9.2009 RIT 3267/t)9).Poche ore dopo LOMBARDItelefonaanche a MARTINOe in
"E' sfafo fatto e sl sfa facendoquello che
,luesti termini lo aggiornasuile iniziativein atto:
lnferessando
oisogna fare pero ntalta guietamente senza. .esporsl perché si sfanno"Eh
allorafatti
informato:
:niEliaiadi personenon una", al che MARTINOlo invitaa tenerlo
.:entireappena partìe fammisapere come vannole cose (...) no perché a me io ho avuto
(prog. 2109 del
ttn bel pa' di chiamate da..un sacco di amici rle..de..dell'Associazione"
] 8 . 9 . 2 0 0 9 ,R I T 3 2 6 7 /0 9 ).
,\lei Eiorni seguenti LOMBARDI ricorre ad altro canale: dopo esser$i procurato Il suo
.lurneropersonale,la nnattinadel 30 settembretelefonaal presidenteemeritodella Corte
1)o$tituzionale
che gli deve parlaredi una cosa urgente.
lnformandolo
CesarerIMIRABELLI,
"No."dicevoquesfo slccome il sei
nuovamente:
La sera dello stesso Eiorno lo inrterpella
\
suoiamicicalleqhi,ex
tadadel ministro( .)in quell'occasionei
.$ oftobresi ve."verificherail
generica
dell'lnterlocutore
LOMBARDI
calleghi,su che posr)riones{aranno?".Alla risposta
rhiarlsce in terrniniersplicitiil suo interesse:"Quelk della consultache è la donna, dice
r;he è sua amica"; nonostanteil crescenteimbarazzadi MIRABELLI("Prego?Ahh.. si ..
si.. eh rna son tutte care persone,certo, cerfo") I'altronon desiste: "Possramointervenire
s/meno su quesfa x;ignora'?".La replica dell'interiocutore,
che cerca con evidenza di
'sottrarsi alla richiestainopportuna("rnmha! Eh..nanè che gtrliinterventivalgano
Eranché
"abbiamofatto un po' tutto
quale
non
frena
il
lo
informa
che
noi ce
LOil,4BARDI,
,,Q.fr?")
'
ùbee (...) abbiamo fatto per lo meno accertaredi raglgiungereun po' quasi tutti e le dico il
quattro neg,ativi,cinque positivi,tre nl' e insiste: "(inc) signora possiamo(inc.) la
i"dsuifafo,
donna (inc) (...) Vecliun poco se sul/a signorapossiamo avere un riscontro".Qulndi il
coiloquiosi conclude,non prima che LOMBARDIabbia cercatodi giustificarela propria
insistenza,ma ancheldi operare un'ultimapressione:"Va bene ci sentiamodomani allora
,rrofesso' ma mi stanno mettendo in croce gli amici miei di.. che sona anche amici suoi
: h e h " ( p r o g .2 5 3 5d e l 3 0 .9 .2 0 0 9R, IT 3267/09) .
htr Che I'obiettivopersequrtosia quellodi affermarsicome gruppodi poteree reso espiicitoin
rrnaconversazione
fra LOMBARDIe MARTINOdel Eiorno1 ottobre2009: nell'occasione
I-CMBARDI,con le etbituali
espressionienfatiche,clichiaradi auqurarsiche "i tuoi amici o
iniei amici capiscano che senza di noi non possono andare a\/anti" e aggiunge che
'labbiamo
essere c/ur4 laro ci devona rispettare soffo ognl aspetto perche come ci
muoviamonoi forse manco lara sipossono muoveredate le.. data ilnosfro potere..nan
ixostro,il potere det nosfrl amici che è quello che e" (prog. 2573 dell'1.10.2009,RIT
l.ì267109).Nella circostanza,pero, il gruppo si propone un nbiettivo concreto piu
jmmediato.Infatti,in carnbiodell'interessamento
per la faccendadel 6 ottobre (cioè il
,tiudiziosulla legge n. tr24l20AUsi pretendela candidaturadell'on NicolaCOSENTINO
lila caricadi presidelnte
dellaRegione
Campania,
comesi ricavadalleparolerivolteda
l-CIMBARDIallo ste:ssoCOSENTINOin una conversazione
del 2 ottobre(LOMBARDI:
't-ui è rimasto
contento per quello che stiamofacendo per tl 6 e atlora giustamentechell'
:;he diceva Arcangel'olui ci deve dare qualche cosa e ci deve dare te e non adda scassa'
,)'cazz',in italiano."l'epare?"prog.2792del 2.10.2009,RIT 3267/09).!l riferirnento
e, con
;qni probabilità,ad un nuovo incontrosvoltosiil qiorno precedente,1 ottobre,presso
i'abitazionedell'on. VERDINI, al quale hanno partecipatofra qli altri, {-lARBONl,
IrìARTINOe LOMBA,RDI,come tJocumentatoda un servtzioui nsservazioneuiretta
,;ffettuatodalla poiiziaqiudiziaria.
previstala decisionedella Corte,
rl 6 ottobre, giorno per il quale era orrginariamente
in ;rttesa della decisione;
fra
loro
rrpetutamente
MARTINO e LOMBI\RDI discutono
,luesia, di seqno contrarioalle aspettative,intervieneil giorno successivoe suscttala
ieazione delusa dei sodali, puntualmentereqistratanel corso dei colloqui telefonici:
I-TOMBARDI"8h, che figura di merda... r:he... (inc.) la Carte Costituziona...noi
non
c u m a n d a m m ' m a n co ' c a z z ' . . . ( i n c . ) . . . n no oi n c u m a n d a m mn i e n t ' c o ' s f l q u a . . . c o ' s f i
quindicirincoglionlfl'(iprog.3347 del 7.10.2009,RIT 3267/09);MARTINO:"che c'azzecca
;rasqua', nui c'hamma rat' pure i nomm mman' a chill, non aontiamo un cazzo"
LOMBARDI'."ma fa..ma se chisf'erano sett', so sfaf'se/npre sett' ehh Arm..eh..Arca',
l'ottav'nunl'hamm'maje truvat,che cazz't'aggiadice'. Ehhh (...)tbffavo ttai vist'?Erano i
lubbi srano cinc..quattro, cinc, ehh noi tenevamo cinc certi e ce ne valevano tre, ne
tenevernodue, ce ne e rnancata uno, che arnma fa'' {prog. 3364 del 7.10.2009, RIT
l)267i09);CARBONL.",hafatto male carne..tidicosemprea dare quel bigliettaperché io
"ehh."loso /o so na bisagna
;;ai glielo ha dato nolr Que//oche mi hai dato fu" I\IARTINO:
vedere come à andal'aa tinire oan il bilanciamenfo"CARBONI:"ehh è un errare e nave a
;ei e noi li abbiamo scriffo diversamente eehh ma pazienza. Vabbé in aqni rnocfiofa"
vIARTiNO:,'rnacatn'erail bilanciamento..il
bilanciamentocom'era"CARBONl:"lrnc.)nove
"nove
')onfro na..nove conlra" MARTINO'.
a sel?" CARBONI:"nave a sei/ lnvece li noi
"r{ibiamo efato offo fatti sicuri e quelli (inc.) (...) rJico chi ti ha dato quel bigtietto eh
ificiamo..eramale informato"(...) MARTINO:"naapoi ti deva cornmentarepoi da vicino i
"venerdi
,qassaggiche sono s{afi fafÍi da altri che pai alla fine non tornano"( . . .) fuIARTlNO:
'Cqbblamofare un approfondimentosu {inc) (...) saro nao..saro riuro e malto chiaro!"
OSRBONI:"sri ma dc>bbiamo
essere chiari,si vabbe ne parliamo(...) e anche maito duri
'né parliamavenercli"
{prog.1351del 7.10.2009,RIT 3203/09).
rw
i/ARTINO e CARBONIrivolqonola loro slizzanei confrontieliLOMBARDI,che rrtengono
,"esponsabile<Jellacattiva figura fatta, tanto da avergli fatto "una lisciataincredibile"'
'IARBONI appare particolarmenterisentitoper avere consegnalo"quel hiqliettino"
ad altri
,:he "se /o sono ricopiato",quando invece "a quei livelli quesfe ... quesfe affermaziani
:onooo.. acquistano un tano diciamo irnportanflssimoladdove... è vera, cievastanti
quandoinvecesi.."(pnog.1390del giorno8.10.2009,Rl'f 3203/09)"Quellostessogrorno
!-OMBARDfcerca cJiqiustificarsicon MARTINO "Eh noi puntavamosu ouei due voti che
iton ct sono sfat/'(prog. 3441del giorno8.10.2009,RIT 3267/09).
,:' *vidente che discuteredei possibiliesrti di un Eiur<lizio
costituzionaiein base ai
:revedibileorientamr:ntodei componentidella Corte e attivitàlecita;e pero altrettanto
,:vtcJente
che cercaredi avvicinarei giudiciper il trarnitedi conoscenzeinfluenti,per di piu
n rnodo programmaticoe insistenteFlerconoscerneI'r:rientamentoed influenzarneie
;iecisioni,allo scopo di precostituirsibenemerenzein vista rlella realizzazione
e1iun piano
(fra cui la candidaturadetl'on.(IOSENTINO),corne fatto da
liu complessodi intrerventi
1-Ù[/lBARDlin accorclocon CARBONIe IVIARTINO,
costituisceun tentativodi interferenza
ilon una delle masisimefunzioni costituzionali,che, per quanto si dirà, non puo
,;onsiderarsi
penaimenteneutra.
condottar
"\ frontedelladelicatezzadellaquestionetrattatae del iivellodellafunzionecostituzionale
.;otnvoita,
non puo non rilevarsi,per la verità,come rl tentativodi interferenza
sia operato
ja LOMBARDIcon nnodalità
che possonoapparirerrelleitarie
nelNaloro espticitabrutalità.
ie, del resto, ie iniziativerlel gruppo sono nisultate,
in {tuestoùaso, inerficaci.rìon ouo
;ero irascurarsi
il fattoche i suoimernbripossonovantarefamiliarità
frequenti
e rapportr
,r$npersonerivestitedi funzionipubbliche
grado
propongono
quali
alle
r
di
elevato,
essi
inro tnterventi
non clisinteressati,
e una rete di conoscenze
moltoestesarreil'ambiente
roliticoe nell'amministrazione
delloStato.L'episodio
illustrato
nel presenteparagraîo
e
lunque ben esemptificativo
delle rnodalitàcon le quaiiessi operano,dell'ampiezza
e
,iualitadellelororelilzioni,
*
*
perseguiti,
degliobiettivi
e cio al di là del risultato negativo
tn questocaso otterruto;
r'isultato,
comesi vedra,di segnodiversoda quelloraggiunto
invecein altreiniziative
intraprese.
3. La candidatura alla presidenza della Regione Campania: qli interventi sul
:)nesidentedella Corte di cassazione e il piano diffamatorio in danno di $tefano
iIALDORO.
,$
."
:;in rJalmese di settembre2009, dail'attività
di intercettazione
sonc)enìersirndizievidenti
,li un fofte inrteressamento
del gruppoper la sceltadel candidatoaila caricatli presidente
,jella ReqioneCampania,in vista deile elezioninegionaliprevisteper ii rnese eJirnarzo
2010. La prirnacon\/ersazrone
$u tale argomentoavvienefra fu4ARl-ll\O
e ilARBONI il 15
:;ettembre: "iVlARTll\O: Due cose...se tu puai infarmarti (...) s'e e glà delineata la
,:andidaturarlel Gotrernatorequa in Campania (...) e chi el? (...,,1Si si si perche anche
;inc) /a deve fare subito I'incontro con rne! Per tntte le ragioni che fu pwoi capire.
ilAREONll Allaraia chiamo...chiamo Verdini!E |unba cosa. MARTIN0: Eh eh eh perche
poi bisogna...bisogna farlo incontrare so/o con rnel CARBONI: fl,/ono ma ha capito il
(prog.301 del 15.9.2009,RIT 3203/09).LJnaltro
*ii€fso cara! flo capitoperfettamente."
b]o._{joAuio
telefonicofra idue avvreneil giorno16 settembre(MARTINO:"(...)pero quesfa
, {Wq della Campani,a,hanno delineatodelte candidatureche, seconrlo me, sono un po'a
plefdere,qua eh (...) fu devi chiederea Verdiniqual è la strada'',prog.3S3 del 16.9.2009,
,{{t gzoalogt
Successivamente
alla riunioRe
pressol'abitazione
romanadell'on.vÉRDlNl.tleilaquale
.:iàsi e dettonel paragrafoprecedente,
vieneintercettata
unatelefonata
fra L0fl./lBARDl
e
TVARTINO,
dalla qualesi ricavache nel corsodell'incontro
si e discursso
ancheclella
candidatura
allapresidenza
dellaRegioneCampania
e chela lorodecisapreferenza
cade
"Senti,una cosache
suil'on..llg.olu
COSENTINO
(iVIARTINO:
ti
volevo
quel
chiedere.
Ma
,b cesso
"x
"Oh,
di Nicola(...) LOMBARDI"Nicotachi?" N4ARTINO
parlato
abbiarno
a Romatre
tsre di Nicola. Pasclud ma stai a darmi? Nicola Cosenflno (...) Eh, al6ra lo dovresti
':niamare stamattina (...) fu b chiamisoio e
Eti dici che lo dobbiamo,lo dobbiamo vedere
'rcnerdi,io e fe, io e te. Dici cosi:
t'ammavedè stronzoglidicl' (prog. 1d17del 23.g"200g,
RIT 3267/09). In erffetti,la rnattinadel giorno seguente lCUAAnnl telefona all'on.
;CSENTINO e lo irnformache, in occasionedella riunionedel qiorno prima. era stata
,:onsoiidatala sua canciidatura;è significativoii fatto che, rifénendosia CARBONI,
1-CN/BARDIlo definisce "quel/'altroche è piu forte ancoradi {utti e
t{e" (prog. -i47g del
,j4.9.2009,RtT 3267'/09).
l-a candidaturadi COSENTINOe oggettodi altri significativi
colloquifra CARBONI e
]'4ARTINOil 25 ed il 26 settembre:"MARTINO:lo ho fattoun passaggio...rluelfilicola
Cosenfrno(..') puo ptroseguire
perche credoche siabravo cornecandidato"(prog.g50 rjel
'5.9.2009, RiT 3201i/09);"il/ARTINO:Se fu mi sentiinveceDenls (...)
li io gti ho
Eti Ce,vi
';beratola stradaper quel candidatotà (..) Sl sl, no
puoi dire cne h.strada e libera
.qti
';'uesfoe un bravoragazzo"(prog.1'l4gdel 26.9.2009,
Rlr 32z3l0g).
:$
tJi trna (ìuestlone
i,i.l stesso J6 settembre,pero, LùMBARnl informa MARTINO
"Poiti dicopure
"l-OMBAtlDl:
di COSENTINO:
che intralciala candidatura
:drpravvenuta
'Ma
LÙMBARDI"No,e benuto
.ror/ faffodi Nicola,pol"MARTINO perché,t'ha chiamata?"
,r Ge4eraleper p€7Ltrlaitrofatto paipartiamodomani(...)fufhnoi ci simmolanciatonu
presrodnnanzt,ma cemunquemo vdimmocomes mettonarycoseaccussici
,Joco[.roppo
possaesseredi
Che il problelma
Rlf 3273/09).
(prog.11206
del 26.9.2009,
:egutamime"
del
28 settembre,
la
mattina
si puo intuiredalla premuracon cui,
1"tur" giudiziarra,
di Napoii(si vedala
dellaRepubblica
LOMBARDIsollecitaun incontrocon il Procuratore
rlal
prog. 1972del 28.9.2009,RIT 3267/09),incontro qualepero torna
conversazione
,ielusoe senzanotiziie
certe,perche,comepoi riferiscea MARTINO,subitodopoessere
"11casoe ancoraincerta(...) lui non ci senfemoltoabiettivamente
"ijcesodall'arnico"'.
e
eccetera
nte di sapermidire, si o no, eh dice ia che ne so perché
:noita onesfame
"Embenon
eccefera.Comesi deve fa'?",$uscitandola reazioneseccatadi MARTINO'.
q;ha deffo pientequesfo(...) F io non so che dirgli quesforni chiama,hai capito?"
RIT3267/09).
20'18,2020del 28.9.2009,
{conversazione
'"1
Comeillustratoal paragrafoche precede,il giorno nttobresi svolgeuna nuo\iartunione
ail'on.
LOMBARDIniferisce
rJel'orr"
pressoi'abitazione
VFRDINIe il giornosegLlente
CCSENTIN0 rjel loro appoEgioalla sua canc!idatura.
che ivertici del oartrtosembravano
in data'10 r:ttobrequest'ultirnoinformal\llAlRTlNO
(prog.2740 del '10"1CI.2009,
RIT
pciiitico
CALDORO
campano,$tefano
,:referirgliun altro
quindi
a
3273/09).Poco dopo MARINOinforrnaCARBONIdi tale novità,e i due passano
i
n
(p
r
og.2745
Anche
RIT
3273/09)
.
10.10.2009,
del
l
e
rn
o
sse
su
cce
ssi
ve
. rrr g a n i z z a r e
posizione
prevalente
CALDCIRO
la
di
:tqguitole infornnazioni
assunteinduconoa rltenere
'id \ v e d a p r o g .4 1 3 7 d e l 1 5 .1 0 .2 0 09,RIT 3267/09) anche
se ie sceltenon ser nb r ano
,
tanto che il 17 ottobre CARBONI inforrna
rqgora fatte e rimane spazio all'ottimismo,
"fuffo
SdKRTINO
si è svo/foa nostrofavore(...) e lavedochevinceremonoi, at g0%,
che
ù 9 " ( p r o g . 1 8 3 d e l 1 7 .1 0 .2 0 0 0 9R, .lT3517/09) .Di lì a poco, tuttavia,si r innova nol e
preoccupazioni
circai problemigiudiziaridell'on.COSEf\TlNO.
.ìe ancora il 29 ottobre si ostenta sicurezza (si veda la conversazione2366 del
"CARBONI:A//oraper Nicola/e cose
?9.10.2009,RIT 3203/09fra MARTINOe CARBONI:
vanno bene, sr, si. MARTINO'.Bene, bene mi fa piacere per te c,aro"),ia situazionesi
cautelarea
ribaltaquando,ii I rrovembre,il gruppoapprendedel depositodell'ordinanza
{raricodell'on.COSEINTINO,
concitate:
come si ricavada una seriedi telefonal,e
- Conversazione6784 del 9.11.2009, RIT 3267/09 fra LOMI3ARDIe tuIARTlNO:
"LOMBARDI:
sfamm'ia sentire,mi pare che stamattinaè sfafa deposlfafaquella situazione
i ) io ho chiamat'o pure Ltn po' il presidente degti industriali per vede' quando è
,lisponibileper incontrarlo subito".
- (lonversazione ::894 del 9.11.2009, RIT 3203/09 fra MAFITINO e CARBONI:
'MART|NO: lo domamiavrei bisogno di incontrarmicon te e con..., almeno con il Verde, la
{...) Perche quella cosa di, quella cosa di quel Nicolinola è precipitataeh (...} úhiama lui
perche lo so che lui non c'e, c'è mercaledi,pero io valevo vedermicon voi domani { . ) E
perche dopo domani quelli fanno la riunionela, hai capito allora Ò mer4lio".
- Conversazione:1901 del 9.11.2009, RIT 3203/09 fra hIARTINO e CARBONI:
'}/ART!NO: Scusanrlcaro, ti volevo dire io ha visto quel ragtrazzo
(". ) Nicola,iztloragli ho
ieifo che deve faretun passo indietro (.".) ln modo cke libera il campo, non ci stanno
bordellî'.
')unque, una rveiita
appresa ia noiizraejell'ordinanza
caurelareemessa nei conlrorttidi
'IOSE[\TlNO,i tre r;ercanodi correreai riparie rii anticipane
tjecisieini
nr:nsìraditecirca la
i1
ruova candidatura,,itor-ìVrr'ìcondo
COSENTINOa r-rtirarela propria, per r;lvorireuna
;oluzionediversa e $enza scosse. ln effetti, nella mattina del r;iorno | 1 novembre
dell'Unionelndustriali
."/ART|N()contattaterlefonicamente
GiovanniLETTIERI,r>residente
,Ji Nlarroli(il "presldentedegli industriaf"rJellaconversazione
n.6784),preannunciandoqli
che dovrebbe nresto essere nropostoquale candidatoalla Pnesidenzadella lìeqione
Ca m p a n i a .
Va subito detto che quanto precede non integra,in sé considerato,alcun illecito:le
condottetenute da tlARBONl, MARTINOe LOMBARDIe sopra illustrate,infatti,ben
a iniziativenon vietate,di naturapoliticao, al piu, lobbistica.
i:otrebberoessere ric:ondotte
precede
iuttavia, I'esposizione
che
costituiscepremessaindispensabile
alla descrizione
rieileiniziativeche il gruppoadotteràin seguito,quando,ailo scopodi contrastarele scelte
.i loro sgradite operate dai responsabilipolitici, tenterà di sostenere nuovamente la
candidaturadi COSETNTINO,
auspicandocon interventipressCI
la Corte di cassazionela
tapida fissazionee l';lccoglimentodel ricorsocontro la misuracautelare,cercandod'altro
ìato <Jiscreditarela fiqura del candidatopresceito,Stefano CALDORO.con una rnirata
ùampagna diffamatc,ria.Peraltro, già in quanto precede vanno rilevati i tentativi di
LOMBARDI,del tutt,oirritualie questi si non irrilevantisul piano penaie, di acquisire
informazionisul conto dell'on. tOSEhITINO (si veda I'incontrosopra citato con il
;srocuratoredi Napoli).
:ir$
1lll8 novembre2CI09)
LCMBARDItelefonaail'on.CCI$Ef{TINO,dal quale apprendeche
quello stesso giorno avrebbedepositatoricorsoper cassaztonecontro la rnisuracautelare
emessa a suo caricrc;LOMBARDIchiede allora all'interlocutore
dìifarglieneavere una
\'\copia
("LOIUBARDI:Ah.."mercobdisfo a Roma. Iu 'sfa cosa in C:assazlone
quando la
oresenfl?(. .) E una copia di questa fammelaavere":prog. 9015 del 28.'n1"2009,
RIT
3267/09), ll 12 dir:embre LOMBARDI telefona nuovamente ;ail'on. COSENTINO,
'sollecitandogli
la copia del documento:"LOMBARDI:...la copiadel ricorsotu me la devi
dare entro martedi mattina presto (...) Sal perche? perchè martedi vado dave deve
andaree saprotutto"(prog.10366det 12.12.2A09,
RtT 3267/09).
s
ì"lelmese di tlicenrbreseguono,suil'argomento,
diverseconversazioni
fna MARTINO e
LOMBARDI,al qualeluitimo sono affidatii contatticon gli ambientidella cassazione,in
vir-tu
dellesue consolidateconoscenzenel settoregiudiziario.
"IMARTINO:
- Conversazione
9660 del22.12.2009,RIT 3273109:
Uttml Nonti scordaredi
t'Jik,fúicola(...) eh, rfiQsi deve fare presto,presfo subita nonpossiamo perdere il tempo,
Fasqua' LOMBARDI:il 30 si fa (.. .) il 3A si fa! E adesso vado a vederepure ia.il/ARTINO:
E ellora fammi dare conferma, salutamelo e aortagli quell'attenzionemia la ( ) Va bene,
,sllarami dai canierma su quesfa cosa di Nik?".
- ilonversazione112151
del 22.12.2009,RIT 3267/09"LùIUBARDI:Altora,nienteancora
i;er i'amico mia Nicolia.Nlenfe ancara. Hai capito?".
- Conversazione11ft55 del 28.12.2009,RIT 3273/09:"MARTINO:"Scusarni
caro, $ato
ttn'informazioneal vctlo,asctuffa.fVlaquetta questione Nicataé per it 30 o è sfafa rinviata
giorno?LOMIBARDI:
tíi gualche
No,nanè ancorasfafoiissafo(,..)fu?'enfe
ancora
è presfo
(. .) aggise fosse sfarfafissafa mi avrebbero già chiamato',.
il 29 dicembreI'addettaalla segreteriadel presidentedellaCortedi oassazioneteiefonaa
I"-ÙMBARDI,
di cui a\/evatrovatola precedentechiamata,e lo informache "lVientefinoad
,tqEi.Nullal"(prog. 11741rlet 29.12.2009,
RIT 3267/09).
il ll1 dicernbreilIARTINOtelefonaa LCIMBARDI,
e qii e"appresenta
cne {iteruna certa
ìuestioneche nr:n irieneespiicitata(rna che oaiesementesi niferisce
al ricorso)hisoclna
il
,,:represto:"[r/ARTlN0: lJlco/amio cuqrnodeve parlare can Antoniorna deve iare suisrto'
il tempaquagtia'("..) Eh/ Embè atloraquandctlo fai-LOMBARDI:
,rop possramoperderet
,JhtJevoandare a Rama martedio rnercoled,(...) Non ctipendeda Antonio'qua dipende
,].3 Vincenzo. MARTII{O'.Devi anticipare.LùMBARDI: Eh devo andare da Vincenzo.
I"4ARTINO:O sennÒ c:i andiamolnsierne ma sl deve anticipare,non poss/amo perdere il
:empo qua (."") A]tora nell'econamiaEenerale e compiessivadel lavoro arganzzato
,iisogna anticipare i tempi. LOMBARDI: Ír/la andiamo martedi a Rctmae parliama con
Vincenzo."(prog. 11836 del 31.12.2009,RIT 3267/09).NuovamenteMARTINOsollecita
"MARTINO: Ma tu a Roma hai detto che vat mercoledi?
LOMBARDI il 4 gennaio:
LOMBARDI: Mercoledi è l'Epifania!MARTINO E quetta questionedi Nicola quando la
vedial6ra? LOMBARDI:Giovedi,perché ho parlatogià anche con lui e ho parlatoanche
r; o nR o m a "( p r og .1 2 0 9 6d e l 4 .1.2 0 1 0 ,RIT 3273/09) .
i$
jrr effetti, la rnattina del 7 gennaio I-OMBARDI telefona al presicientedella Conte di
,;assazione:"[*O[/lBAtlDl:Dicevotu staiin Cassazionestamattina?(...) Allarati raggiunqo
(...)" (prog.12266ciel7.1.2010,RIT 3267/09).Nella
i,ersole undicie rnez;to,mezzogiorno
giorno
LOMBARDI, evidentementedopo avere raccolto
inrcla mattinata dellg stesso
informa I'on. COSENTINOdella necessitàche i difensori
lnformazioniin Cass,azione,
"LOMBARDI:(...) fai far t;ubita(...) rinunciaai
ijepositinoun'istanzadi rinunciaai termini:
i*rmini e clomani mattinala devona portare perché è sfafa assegnafa alla prima seztane
la damanda,ma nan hannofattola rinunciadeútermini( ") Domani
{...) hanno presentatt>
rjeye sfare, perché c:osi, sfesso damani mattina prendono tn considerazionee vedana
su bi to
.
c o r n ep r i m a f a p o ssi b ...(...)" (p ro g . 12314del 7.1.2A10,RIT 3267/09) Qutndi,
"LOMBARDI:Fhhh, ci mencavaun atta che lo
,ìcpo inforrnadella cosa anche MARTINO:
,fa$/ho chiamatoper t'arqlielofare, camunque"(prog. 12326del 7.1.2010,RIT 3267/09).
' i {
Che le iniziativedi LOMBARDIsianosostenute,in realtà,da un interessepersonaie,lo si
ijesume chiaramenteda quantoegli,lo stessogiornodichiara,con la consuetaenfasi,ad
r.,ininterlocutoresconosciutocon il quale discorre all'internodellla sua autovettura:
"LOIUBARDI:(.. .) glielo dico Nico'ti faccioperderela causa se non nrydai qualchecosa...
inc.... dellasentenzaavanti...inc....ia domanilo vado a prenderedove sfii, gli dico nini tu
o mi rlai qualcosa rsubifoo senno' ti faccia perdere la causa, avantÍ' (prog. 12 del
dalla sua effettiv;rcapacrtàdi influire
7.'1.2010,RIT 4737109);cio indipendentemente
del ricorso.
sull'esitoprocessualer
telefona ail'addettaalla segreteriadel
La rnattina del giorrno8 qennaio LOIVIBARDI
oresidenteCARBONE;dopo averlainformatache l'istanzaè stata presentata,la invitaa
"LOMBARDI:/n quesfo momentoè sfafa conseqnataquella
lar fissare subito I'ucJienza:
;stanza di, di rinunzia alla difesa, ciae quelle cose che dicevo (...',t Veda Ltn po'se, se
sfessa in rnattinafa,Dossonofr'ssareI'udienza (...) rappresenfafe f,íssafesuaito dice ha
Jeito Pasqualino fissafe subifo I'udienza,è lui che la deve fissare o il primo presidente?"
dellostessogior no
, IT 3267/09)illel
. pr im opom er iggio
ip r o g . 1 2 4 1 5d e l g l o rn o8 .1 .2 0 1 0R
{-OMBARDIvienecontattatodal presidenteCARBONE,il qualelo informache I'udienzaè
;tata fissata per ll 28 gennaio:"CARBONE:28 gennaio.LOMBARDI:Preslde'quando?
ùARBONE:ll 28 Eennaio.LOMBARDI:82 CARBONE:?B/ LCMBAIìDI:Ah 2B Eennaio...
; n ;i pufimmo fa' nu poco prima e ve'? CARBONE:Sfaffebuona."{prog. 12468del giorno
3 . 1. 2 0 1 0 ,R t T 3 2 6 7 /C !9 ).
Dall'esamedel fascicoloprocessuale,acquisitoin copia presso{a Procuraeli Naooli(in
:ilegatoall'informatil'a
n. 47411-50-3-91
clatata17.6.2010),
è emersrlche, etfettivannente,
tlet
,i r-icorsovenne r'issaioper i'udienzadel 28.1.2010,a seguitodi istanzatJi t'lrluztone
i n d a ta 8 .1 .2 0 1 0 .
t e r m i np
i r e s e nta ta
ìl "13gennaioLOMBARDIprimachiamail presidenteCARBONEpenclirgliche lo aspetta
m eno di un' or adopo
,
, n C a s s a z i o ne(p ro g .1 2 7 g Td e l 1 3 .1.2010,RIT 3267i09) quindi,
"/o
llo fatto queilo che
sono sfafo con Nicolina,!
ìelefona a MARTIN6,;prima lo informa:
tjovevo rare per Nic:otina!';poi i due passano a pariare in termini assai critici delle
,lecisioniprese dai ,rerticidel partito per la scelta del candidatoalla presidenzadella
'MARTINO:(...)vuole farela nominadiquesto Caldoro(...) E iogli
iRegioneCampania:
mo' io domani sto
no detto ti fai una nomina di un comitatodi affarie di ladri. (...) Ho de>tto
a Romat (.".) E tentero dl sostenere Lettieriperché è il mio p,restdentedell'unione
(prog.13i188del 13.1.2010,RIT 323/09)'
industriale."
.$
;\nche nei giorni che seguono LOMBARDI rinnova i sutli contatti con Vincenzo
CARBONE. Così, il 17 gennaio LCIMBARDIsi rivolgeal Presidentein questi termini:
'LùMBAR.DI:/eri sor?osfafo con rnaltiarnicibravi. ( ..) /Voè /a verità(...) perché hanna
parlata tutti rti bene e cJiconoche tu cioyresflsfare altri due annt' alla Cassazione per
rneffere a p6sfo /e cose come le hai grr,amesse, pero aggi cletta,amici miei ehh, u
presrdenfe purtrappc>vui a tegge ... nun ce I'aviti rrulutafa' e mo' arnma vere che sa da
,?'... {...i Sono tutti convintiche tu dovrai avere quello che devi atrlere,Eiusfamentenan
,;ri nienfe fla fare, g€rché meriti quesfo ed altra, quesfo è la pura e sernp/ice.'"",alla
:^isposta
di CARBONE,che si schermisce("4/oio facciosolo l/ mio dovere")e proseguesu
"Ti
iemi istituzionali,LOMBARDIriprende: stimanoe ti vaglionobene tutti, perche hanno
.visfoche tu sei a/ dit;oprae sei rti un equilibrioche nan, non, non,nQnhai paragonl(...) /o
ùomunque mercaleorisfo da te, can te perche ti voglio riferire quello che mi hanno detto t
,ry\ei amici..."',il colloquio prosegue con il nnagistratoche c€)rcadi nicondurrela
r$rversazione su temi d'argomentogiudiziario,e LOfMBARDIche ninnova i suoi
;émplimenti(prog. 13120 del 17.1.2010,RIT 3267/09). !-a singolare telefonatava
;nquadratada un lato nel contestodei rapportifra i dule,ciall'altronella prospettivadei
iavori che LOtuIBARID|
si attende.
'fatto il
l-a rnattinadel 25 gennaioLOMBARDI,infatti,informaI'on.CCSÉt\lTlNOdi avere
"il
í]ovanta per cento"e aggiunge: dieci per cento la fai tu (. . ") cioé tu damanrrnattinate ne
no? (.".) ll quale e in
vai un po'da Letta,mi segui?("..) I/ qualeè in attimirapp... Giann'í,
attimi rapporti con il mio amico" (prog. 1091 del 25.1.2A10,RIT 184110).Quindi, il 26
,;ennaio, appena clue giorni prima della decisione sul ricorso,,LOMBARDI chiarna
una piccolaregaliae spendendoil
il PresidenteCARBONE,annunciandogli
rìrrovarnente
"L(JIMBARDI:
Sfammia senti'...io rni so'fatto poftare l'olio e {e lo porto
norne di LETTA:
,:iomanimattina(...) Ci vediamorn Cassazionee facciarnoil trasbordo(...) Stammia senti'
:i ha chiamata Lettar?CARBONE: No,percfté?'LOMBARDI:Va be'neti daveva chiamare
,ra huono va buono. CARBONE:lúon mi ha chiamato,nan mi ha ct\iamafo."{prog. 13790
- l e l2 6 . 1 . 2 0 1 0 R
, IT 3 2 6 7 /0 9 );d i u na tale telefonata,' /adetto,non vi $ar a neanc hei n
;egurtoaicunatracc:ia.
'l
27 EennaioLOM|BARDIinformaMARTINOche quella stessailìattinacieveandare in
rl a s s a z i o n e( p ro g . 'l 2 B gd e l 2 7 .'1 " 2010,
RIT 184/10) La
. ser a di cluelgior noCARBON E
previsto
lnformaLOMBARDIche il
rinviodeil'udienzanon si farà piu e che i'udienzasi
r.erràil Eiornoseguente,come onginariamente
previsto(prog. 13959del 27.1.?A10,lllT
pnme
pomeriqgio
l';lddettaaila segreteria
.1267i09).lnfine,nerlle
del 28 g;ennaio,
ore del
,1elpresidenteCAFitsONEinformaLOIVIBARDI
che il ricorsoè stato rigettato(prog. 1472
. : l e2l 8 . 1. 2 0 1 0 R
. IT184110).
, l
,treraltro,
le aspettativeripostesull'esitodel ricorsooer cassaztonee qurndisullanossrbile
"lcandidaturaclell'orr.UOSENTINO (LOMBARDI: "Se giovedi vinciamo con Nicola
,irofrebbeancora venire fuori lui? (...) Spen'amoin bene sto chiamandoa /Vlco/aper farci
,'areun piccolo passreffolo deve fare, io sfo a/ 9A% se ci mette il 1A suo abbiamo vinto"-.
,)roQ.1474 del 25.1.2010,RIT 184110),
dalla metà del mese di gennaiosi incrocianocon
i'inaltro programrna,teso a screditareil candidatopropostoalla caricadi Fresidentedella
RegioneCampaniain sostituzione
di COSENTINO,StefanoCALDCTRO.
Infatti,da diverse
ùonversazionitelefonicheemerge il progettodi diffonderenotiziediffamatoriesul conto di
rtruest'uitirno,
per offuscarneI'immaginee colpirnele aspettativeelettorali.
w
ln effetti, al crescerrterafforzamentodella posizionecJiStefano CALDORO corrisponde
I'emergere,
dalle intercettazioni,
di atteggiamenti
semprepiu critici.r\lla conversazlone
qrà
cliata del 13,qennai,o
fra LOMBARDIe MARTINOsegue,il successivo'tr4
gennaio,aíiro
colloquiodi tenore ,analoqo,questa voita fra |VIARTINO
e tale Frnesto SlÒA, ail'epoca
:]indaco cJelcomune di Pontecagnano(proE. 13292del 14.1.201t0,
RIT 3273/09).Nei
glorni successiviner seguono numerosialtri (per i quali si fa E"inrvio
all'inforrnativa
del
18.6.2010),nel corso dei qr"rali
si fa niferimento
più o nnenoimplicitoaila questione,e ad
Ur"ìpiano diretto a screditare CALDORO presso i dirigenti del partito. Fra le
altre,
stsnificativala conversazionefra SICA e MARTINOdel à0 gennaio(quandoormai,
con
ngni probatrilità,le rlotiziediffamatoriesono state diffusenell'ambiente),
nel
corso
della
ixualequest'ultimocosì si esprime'."hai capito, stanno,stanno Lttlpr6,preaccupato
tutti,a
rluesfe candizioninc>ncreda che lora vadanaavanti,penso" (orog
|JTV3 del 20.1.2010,
poco dopo CARBONIinformaMARTINO che "t'amicoNicota(
tll:?19/09); qui'
) è srafo
atte
.. alle diciasseffee trenta di aggi, appuntamento(....)con i nostriqui, per
?gf,T:r: spiegazionti,quindiadesso,
'jp-$.quf"
iodetlarela...non socosaslsrano dettiperc:henon
tarnata.indietro"(prog. 13783 del 20.1.2010, RIT 3273/09).in serata yARTINO
,tpl,
:Bfefona a SICA e gli riferisce che "Mi hanno richiamato,mt hitnno
detto che clopo
i'abbuffata di ira' d'ira, adesso sono andati a cena insiemee mi ch,iantano
tlapo,pero io
vorrei sapere tu, done ser? (^"")Ho detto: dopo l'ira che fatepoi? hla eletto
che dovrebbe
*sserct ia consequenzialesceltadi non andare avanti, no" (prog. 137gg
del 20.1"2010,
ìlT 3273/09).Pochiiminuti dopo MARTINOe SICA discutononuovarnente
cteilascetta
r-"l e l lcea n d i d a tu rep e r l e e l e zi o n iregionali( pr og. 13790 e
13793 det 20.1"2010,R IT
3273/09).ll 21 genniliosegueun'altratelefonatafia idue, dal tono prreoccupato,
nel corso
dellaqualeSICA prefigurala possrbilità
,'SICA:(.
cli"una valangamediatica":
"") camunque
rluss/i qwa, che io seppia,non hanno fattopai la nota urficiale,
anchese la danno tutti per
i;erfa, infatti alle dodici e trenta Nicotaha convocatoi Deputati
e i Senatori per Ìncomtncia
ia campagna elettor'ale,mo certo che lui non..., í-tail rloveredi fatta
insiemea stefano
ùaldoro pera non e che c'è la nota scritta,diciamo,e rimastoln i;osp...,,larcndo...(....)
MARTINO: 'Allora noi abbiarno rnesso in piedi una cosa sfrepifcrsa,nti
se6Jui?Allora
quesfa cosa va acc:ompagnatae assecondata fino all'ultimo
rninuto perche ta partita,
::econda I'arbitro, fi:;chia.$lCA: lVon so se ctà...tu pensi una valanga
meciiaticasia
':oportuna? (.") A/o, ci 'torrebbe un regista
mediatico hravissim...il/ARTINO: flJo
perché"'eh, certa b'ravo, pero se in queito momento la verifica
che loro iaranno, la
;aranno stamattina {-..) Allora quella Nà,quello, devono chiameve
come qia hanno
.:hiamato Nicola ier,i sera. SICA: Senno diventa debate, hai
capito? MARTINO: fúo,
iliventa debole, poi cosi, allora (.. è a rlifendere,bravo,
)
inveceqttello no, s:.levano
6ire,
j;o, iaffa la verifica, {?uesfonan è apportuna
perché è una purron| non preetata per cui
rron e nostra candideúo,hai capito, "?*i ma e
Eiustoperchenoi, siamo perla trasparenza
;ru asso/ufa('.'i" {1crog.13817 qJel21.1"20í0,RIT J;,ftlagt).
Lg stesso qrorno, con
:tvtoenteriferimerrto
,all'argomento
in questione,cARBoNl informail,{ARTlNoc:he,,rtuella
i.$
L;er.SoDd,come ti hc>rietto, r.fle e sfafa interpeilata leri, pero io preferirei 1larbrne di
,j€rso/?o, ryuando e cosl, allora quel, quel sigtrnorecne é .sfafo chiamato alle 1/:30
;*ri.""(""") ha cleffoche lui la sapevagia (. ..J e alla domanda:ma dice è una cosa vecchia?
,'la risp. ..ha detta, dice ma è una cosarecente, no ha rlsposfo,non è recente, e una cosa
'rccchia.(...) IVIARTIINO:
E rtruindiloro vanno comunqueavanti cosi. (...) CARBONI:Ma
r?oflè che vanno avanti, voglionosapere se e yecchiao se è recente, quello, interpellato,
Ita risposfoè una co{tavecchia(...) cioè non c'è quell'attualità
di cui ho parlatoio (. ".) A/on
d sarebbequindi, noi dobbiamo invece dire che c'è, infatti io, ho, ho l'incaricodi saperee
, li v e r i f i c a r se e cè .(...)" (p ro g .T a 3 Td el 21.1.2010,
Rr r 3203/09) .
;N
l\ei Eiorniseguentisi ripetonole conversazioni
sullo stessotema fra MARTINO,SICA,
{IARBON|,nonostanteil tentativodi dissimulareI'attività
di dossieraggio
con il riferimento
t:onvenzionale
alla relaziane(si vedano prog. 14008 det 22.1.201C1,
RIT 3T&fiq prog.
/ 1 8 7 r j e l 2 2 . 1.2 0 ,1 0R, IT 3 2 0 3 /0 9 p
; rog.14398del 27.1.2010,RIT;3273/09;
pr og. 14 449
cJel27."1
.2010,RIT 3;273/09;
prog.7629 del 27.1.2010,[llT 3203/09),e prosegueanche il
lJrogettodi una diffamazionerealizzatain manieraclarnorosa:SIICA:"Dico mo' tanto
rusclrdquella bomba e uscrÎii al rnornentooppartunol'(prog. 14111 tlel 23.1.2010,RIT
"{9cusa, ,tisto
3273i09).[-a sera del 27 gennaioSICA cornrnentacon MIARTINO:
lial
come
É sfafo semp/ice chiedere unpasso indietro in Pugtia? (...) MARTIhdO:Ma qwe!!o, rnalui
'Tuandosfa cosfruen'do/ dossl'er,/o costrulsceper
fare quesfo senno', scusa. che senso
;svrebbe?"
(proq.14b48 del27.1.2010,RIT SZTS!A}.
tl 28 gennaio,come si ricavadaile conversazioni
n. '14629e "14632(RlT 3273i0g),slcA
'lrflsmette via fax a MARTINO un docurnentoln cui sono riportale le inf"onmazioni
da
'rt$zzare
CAI.-DORO,inforrnazioni,si intende dalle parole rleluse di il/ARTINO,
.contro
coftsistenti solo in indicazionigeneriche e non docurnentate("[VîARTINO:So/o dafe
*)praticamente!SICA: No e dove c'è la certificazione!fVIa bisognavedè
diciamo anche la
fotocopiade//ecose 'vabuò!?|VARTINO:Ma io vedo...vedosoltantoISICA:Le
datee i...e i
t t t o g h iM
- A R T IN O:E h e e h e ...ei l u o g hi...tuoghi( Fh pai non vedopiu' niente( ...) SIC A:
)
i..') Qulndi basfa che tu gti dici ma tu il diciannove settembre.seiatnciatotat euet6...pai
ilapo di che veramente...rnobisoqnerebbeavere una copia.. una cavzata perche, quesfe
; o n o l e e e e . ' .p e rch é p o il i ..l u i fi à n d avabim esir almenteit
vizioèpesanr eehh( ...) !- u i ha
':ambiato un po'! ha gliratoun po'! gira un po'! at Excelsior
e atire aarti capito!?:,,
{prag.
14632del 28.1"2A10,RIT g?T3t}g).
ì-e manovre in danrro <lel CALDOROproseguonoanche
nei primrigiorni del mese di
iebbraio. Allo stesso tema va riferita, con ogni evrdenza,una conversazrone
fra
{-OMBARDIe IMARTIINO,
nel cCIrsodella quale,frà I'altro,il prirnoo$servache "fu{achesf
'saiche bulemm fa'? lziuttosfona cosa di chesta potrebbe essere
dat,aa La Repubblica,in
una busta accussi, vrit che succer,anche quesfo"(prog. 'tgg0 del 2.2.2010,lRlT 1g4/10).
;rlel trattempo' lo stesso CALDORO dovrebbe eséere stato informatoeJellaquestione:
'fulARTtNO:
/o, so che a tui glie|hanno anche detto, l'hannockiamat<>
(. ) F tuiha neqato
iutto, riice ma, no, ma quando rnai, ma qua, la, peroè molto abbacchiato,
moitogiù (..)
jo cho sfasera c'era una riunione di verifica
su quesfi fatti che loro hanno tatto fare, hai
;:apito' indipendentententeda, indipendentementecla
te, da me e da altri, là hanno fattofa
,;er fatti loro (."') Qurredibisognerebbe
andare la con tutto ecceteraerccetera
(...) l-u c,hai
,cureicit'costanziati,rta? (...) Con nomi e tutto ( )E allora tu cosialevi andarela fratello
inio, se tu vuoi veramente...,perche quello sta ii, mi hanno dettocher
sta cosa sl puo fare
.; si fard pera io
non avevo i circostanziati( ..) Quello che ia it>verifiche non ha r
';rrcosfanzt'ati,
allara ctice:vabbè, ma uno mi dice una cosa e quesfo rnene dice un,altra,
rna chi è credibrie?(..."j {J allara se fu li fieni ce ti rievi portaie rlonra...,
$fasera sressa.
.,}
,'ratellornio, serrnÒche fl rleva clire,lo,uosso parla (". ). .ilCA \/abbè, mancano gii
'::michettittllora.I norni tlegli amichetti,ho capúa,vabbene " {proq. '14933e 14040 rjel
: 1 . 2 . ? 001, R t T 3 2 7 3 /0 9 ).
"deiqiorni I e 9 febbraiotrova intine compimentoil piano diffamatorio.La rnattinadel
qiornoB sul cellularedi MARTINOgiungeun SMS dal seguentetenore:"Dicia nicolache
oiovrebbeuscrie il rap,portodi caldoro con ifrans, ibrse del problema ha parlato anche un
pentito,che fine abbiitmo fatto, siamo finiti in un mondo di froci..PoveroBerlusconl'(prog.
15445 e 15446 del 8.2.2010,RIT 3273l}g).La seradellostessogiornoSICA e MARTINO
r;osi si esprimono:"S;|CA:Dicevo cosi, domani pomeriggio,intarno alle quattro e mezza
{....} Diciamo sfa tutt<tpiu chiaro e sard molto piu pubblico il faffo. MARTINO: Eh bello
{luesfo rni pare proprio na bella cosa, oi. SICA: Sfiamo utilizzandcrquesfi nuovi mezzo
informaticleh. MARTIINO:Eh brava perché poi diciamo cosi che noi per miglioraremeglio
,rancrsfroappeal per fà capi che quesfl stanno sbagliandobisagna /are cosi, aggi e tutto
,n line. SICA: Fh si, si diciama intorna alle..., damani alle quattro e mezza, cinque meno
itn quarto sard cosi, poi penso il giarno cruciale è mercaiedi perché nai damani (inc) poi
inercoiedi(.".)"(prog.5E7clel8.2.20'î0,RIT 42711A).
i\ef tarc1oporneriggiodel I febbraio SICA, con tono di finta e scandalizzatasotrpresa,
tirformaMARTIN,IO
che su un sito web è stata pubblicatauna notiziainfarnantesul conto
di $tefano CALDOFIO: "$lCA; Mo, ffio, stavo leggendo, ho visto internet ha cosa
Campania eleziani, per esempia, ma pure un altro blog, came si cl"tiama,Elezioni.rf("..)
:;ul conta del candialato nostro, una cosa incredibile, dice: un fvlavrazzoin Campania,
nu"gvocaso Nlarrazzc.fuIARTINO:Veramente,ma che dici? (...) Vablbèrna e un attaccodi
;nefrda,ma come si prermeffona?(...) SICA: Al candidataMarrazzo dice che.. MIARTINO:
C$n{idafo Marrazzo. S[CA: ll clima di veteni eh fa voci sulle sli'e perso nali passioni
er,hrSheMARTINO'.tDaveè uscifa sfa cosa? SICA; Sfa, per esemtrtio,sfa su alcuni siti,
pe)/esempio CAMPI\N|AELE...CAMPAN|AELEZION|.IT
( . ) F parla appunto di queste
passloni erotiche che>c'ha quesfo Caldoro. il/ARTINO: Passioni eratiche, alla Marrazzo
praticamente, via Greúoli a Napoli. Vabbè questo mi dispiacetanto pero perche qua è un
problema,perdiamole elezionlcosl eh (...) MARTINO:E mi dispiacesfa cosa ma questo
t:hi lo sa de/ partito? lSlCA:Eh, rna penso che essendo un sito penso che lo conoscano un
po'tutti perché. (. I No, poi scambiodi voti,parla pure (...) IVIARTINO:
Pure scambiodi
ltoti? Eh vedi, e proprio debole sto candidato (...) (prog. 15594 det 9.2.20'Í0, RIT
'i$ 3273t09).
1neffetti,il I febbraicl,sui blog www.campaniaelezioni.aitervista.org
ventvapubblicatoun
nrticolo,dal titolo "l-in Marrazzoin pectore:/e'passioni"strane di Caldoro",dal contenuto
lesantemente diffarnatorio,che trovava rispondenzain quanto eria stato oqgetto delle
tonversazionidei giorni precedenti,sopra rllustrate.
Fra I'altro,in tale articolosi faceva
rlferimentoall'Hoteli\tliravalle
e all'HotelExcelsior.Suest'ultimoe citatonel corsocJellaqià
tlchiamatacenversaz:ione
fra SICA e MARTIN0del 28.1.2010(prog.14632RIT 3273/09).
ll Mliravalle,
invece,ermenzionatonel corsodi una conversazione
frerI'on.COSENTINOe
"Miravalle(...)
VARTINO del '18.1.i101O:
sr, questosfa a via ciegtiAstroni,cioèquando
atla ratonda rli Agnano salisopra netla (inc) anno dovrebbe essere tra il Iggg ed il Z0AA
{. . .) sarebbero o que,llidi Traianao quelli rli Napolinon si capisce bene insomma (. . .j roba
:ii CarabinI'erl'lprog. 13614 del 18.1"2010,RIT 3T73l0g).
rl qiorno successivcl,l0 febbraio 2010, sullo stesso blog connparivaaltro ;lnticolo
'jirfamatorio,rJaliitolo "Pentito di camarraaccusa.'rue/'99 stringemmctpattocan tlaldoro".
t " 1
'it.\
')a quel mornentosi sussequonoie conversazioni
sull'argomento.
Fra le altre.
"[i
- tlonversazrone15840del qiorno11.2"2010,
RIT 3273log:"NIIARTIt\JO:valevoriliresalo
.')rloassant, quelle notizie di cui ti mi hai fatto inviare,io ho letto attentamente.ma saranno
,ooi lraslerite credo entro oggi a qualche altri argani rJ'informazioneeccercra o no'/
Ùopure2SICA: F penso di si. penso dl sl. io. MARTINO:Fh na perc:apyeperché sennoio
,Ìr)n so crle cosa dire, dice vabbè quesfe qua abbiamo letto la re!,azione,la relazione
e
';lafa fatta una chiitvica, pero poi che succedera? (inc) andra avanti?
eualcuno la
ieggera? Si porferd piu avanti? SICA: F sr; sL si, si siamo penso,
ti chiarnofra mezz'orae
li facciosape'. MARI-INO E mi devi fa sape'con puntualitàasso/utadove andra.,,
- (lonversazlone1204 del 12.2.2010,
"IMARTINO:
RIT 425110:
Allc,ra,io,m,ha chiamato
qualcuno dei miei amici là a Roma (...) Dice,vabbè questo
è anolatolà, no, vabbè ma
iluesfo cosi come detto tu, oscuratala cosa,non e niente,e quae la,,
vabbè, allora,vabbe
'tllara andiamo avanti, se e cosi andiamo avanti, insomm'a,capito, dice
non e.., {ton
,merge una posiziorte forte su sfampe e cosl vra e questo fa te sfesse cose
cfie ha fatto
con serfolaso, vabbeilasciamatiperdere,bla..", l'taicapito.(...)per{:ui se, se
non c,è una
risananza per cui /c,ropossone avere sulla stampaun'idea di, di, quesfo
lo rnannano
annanziperche nan--", ma Erneio clevadirti la verita,rna se /a cos,aresfa
cosi non...., a
riTenon me ne impafta proprio piu manca tentareperche poi, capito. 'de
I'ho detto,quesfo
qua nella s{Ja/neEalomàniacentrale dice: vabbe rna se è cosi,
sfo slfino, fateto ascurare,
qLta, là, annacquando, tiice andiamo avanti(
) e cornedicevamo :;tamattina,se nan c,e
i.!na, un irrobustirnenilo
(.. .)."
Era infattiaccadutoche, in data '12.2.2010,
StefanoCALDOROaveìr'apresentatoquerela
e che, già a partiredal giorno precedente,il blog contenentegli articoli
Ítr^lTT.azlone
'lq?.tul"fr
rìon erar piu accessibile,
risconiro prodotto
_ln conseguenza del poco,,un
da$'iniziativa'MART|INOconfidava a LETTIERI
iÉe avrebbe fatto
pensterosu De
l t'ca", cioè sul candidatodel centro-sinistra,
aggiungendoche si sarebbeimpegnato,,per
rar perdere le elezia'nia questi banditi e quesfi ladrf (prog. 1sg71 .del
1z.z"ial0, RIT
32rct}9).
Daila ricostruzione
c;heprecedeemergecome rl gruppoabbiaoperatocon il fine di
ravorirela candidatura
alla caricadi Énesidente
olila Regionecrampania
di persona
r"ttenuta
a sé f'avorevoie.
Iale obiettivo,in sé civviamente
non illecito(pur dovendosi
rilevarecome cARBoNl, MARTINOe LOMBARDInon operasisero
orqanicamente
all'interno
del gruppopoliticoda loroin apparenza
sostenuto),
e statoperopersegurto
con
nezzi illegali' Anzitutto,con I'interferenza
operata da LOMBA,RDIsulla Corte di
uassazione,
sfruttanclo
la conoscenza
che eglivantavacon ii Fresidente
CARBONE,
allo
:ìcopo di favorire una ciecisionesollecitae favorevole
sul ricorsopropostodall,on.
COSENITIN0
controI'ordinanza
cautelareemessaa suo carico.euindi,attraversoun
':ianodiffamatorio,
clre miravaa costringere
i ciirigenti
del partito,con ta minacciadi uno
scandalopubblico,a rtnunciare
allacandidatura
di stefanocALDolRO,in favorecJialtro
iranordato
graditoar gruppo.È'evidentequindicomequest'uitimo
,)perasse
cCInfinarità
autonome,
solooccasionalmente
coincidenti
con le scelteoperate<lalpartitoal qualein
'ìpparenzasi rivolgeva,
scelteche,quandononcondivise,
si e propo:;to
di contrastare
con
rlcorso a tecniche- bo_icottaggio
e
coazione
(signifir:ativa
morale
qià
la
citata
- !r_
ronversazione
fra MriRTlNoe LETTIERI
del 12"2.2ua\.
,..$
&'{l progettodi svih"rppo
di impiantidi produzionedi energiaeolicain .Bardeqna.
ìlall'attivitàrli indaqine e emersa I'esistenzatJi un
altro settore rl'rnteresse,t;oitivato
da CARBONI,relativoad r:n piano per i;l realizzazlonerJi impranti
r)articolarmente
di
rJienerqiaeolicain sardegna,pianr:al quale LOMBARDIe
::rroduzione
MARTINo,come
;i vedrà,fornisconor:n contrtbuto,
nell'ambito
rjellerispettivecompetenze.
'\ partiredalla fine tlel mese di luglio
2009, emergevarl forte impegnoproiusoda Flavio
tlARBoNl allo scoprodi ottenerela nomina,alla-carica
di direttoràqeneratedell,ARpA
sardegna, di lqnazio FARRls, e quindi di ottenere
una favorevoledefinizionedella
normativaregolante'la produzionedi enerqiaeolica,
in manierada tavorirel,iniziativa
irnprenditorialedi C'ARBONI'attraversointerferenze
operate nella fase di redazionedel
íluovo regolamento occorre premettere che I'ARPAS
è t'agenila competente per la
inateriaambientale13,piu precisamente,come
spiegatosullo siesso sito internetufficiale,
''ttn'aqenzia
regionale che opera per la promazione detla
svilupprtsoslenrbi/ee per la
Íutela e miglioramenta rletla quatità deqtiecosisreÀ
i naturati e anitroprzzati.L,Agenzia è
Ì'organa tecnico cfue suppoia le autorita
competentiin materia,di praErarnrnazione.
autorizzazionee sanzioniín campo ambientale,"a
tuttii liveili di Ea,vernocietterritario:Ia
compefetrzatecnico-scientifica
è /a.sua "o*p"r*Àtb distintivai quatificante.
L,Aqenzia
,;$ reElona/eper ra protezionedeil'ambientecteilasardegnaeserc,rfain par{icorarefwnzioni
- tontrallo delle fanti
di:
rii pressloni ambientali deterrninatedalte
attivita
umane
cfte,
prelevando n'sorse.ed interagendo
can I'ambiente circoslanfe, prt>duconorteglÌ
írnpatti
suilbmbbnte (scarichi, emissioni,rifiuti, sfruttamenlo
del suolo,r.adiaiioni, ecc");
dello sfafo del|arnbbnte determtinàtodat tiveila
:':9lif9-ggio
rii quatità rjeile diverse
rma"t{'rci
(acqua, aria, .suolo, ecc.):
" strpporfo tecnico alla pubbtica
amministrazione nel definire /e rlspcrsferne.ssein
atto per
frohteggiarele press,ionie rnigliorare cosi
lo statodell'ambiente(piar,ri,pragetti,ecc.).,,
ll qiorno29 luglio2009 si registraun.colloquio
esplicito
Nellacircostanza
cARBoNl riferisceer Pinellocossu, "oniùri"i"-Jetta sull'argomento.
provinóiacii Carnonia- rglesias:
"i'
') a me interessaso/o che cosa si ó detrso..
se è stafo detibeyato
lgnazio! ( .) Mi
inferessa sala che per lgnazio nan e
sfafo deciso ieri.nientel,,(prog;.
g37 del 29.7.2o1o,
'llr 241s/09)' Dello stesso argomento
CARBONI cjiscute".oii rvlarcelloGARAU,
r:onsulentedell'ARPh,il 31 luglio:;gnRnu'
Èn, tl, Àa na visto cheh,anno norntnatoao
tuti
i Direttori dei Dipartir,nenti.
cÀnnorvl: Eh, appuÀio tloccaa noi no,?ri.".).ru,sara/
,n
vice,
su quesfoci puoi contare.GARAU:song
a't'uactsoo3r_zigne.,,(prog.
inag cut 31.7.2010,
Rlr 2418i09)e nuov'amente
il giorno 1.g.2010:"cARBoNl: (. ".) p*i devo
vedereFarrÌs
irrima di te'"'devo inc:ontrarmi
cón...ciaèdevo fissareun appuntamentoanche
canFarris
,Droprioperché per le namine eccetera. Dobbiamo
i"..)
pieltlo
fare
'!
'
1
un
operativo,,(prog.
1 5 d e l 1. 8 . 2 0 1 0 R
, tT 2 4 1 g l 0 9 ).
colpisce' in questeprimeconversazioni,
il fattoche CARBONI,per di piu in conversazioni
.ntrattenutecon persone rivestite rli
una tr-,lnzione
pLrbblica,disc'rra dr una nomina
ailacompetenza
cieira
Giunra,
corîeJi oou,deraquare
;HtT!tfr.:,.i'il,':ilg.:,Jln'ont'"
ll 5 agostocARBoNl, dopo averericevuto
assicurazioni
dall'on.DenisvFRDlNllprog.
1?23del 5'8'2010'Rilr 2418/09),
comunica
a
FARRIs
che"domani
ci saràracosarlel^
lqenzte" la nominadetteAgenzie(" ')
sec/ufa*ittà $raordinariaasur una sarta di..
di
:osi di interventofulntineofer venerdisabafo
la
nomina,,(prog.
12!15
del
5.E.2010,
Rlr
i4'18/09)
e' subitoclopone inforrna
anchec_ossuiprog.rlze e 12r]0ders.g.2010,jqrr
1"418/09)'
ll 6 agostoricevedall'assessore
Gabriele'ASUhlls,
in termini;rllusivi,
la notizia
iellanominadi FARFìls{prog."'l?63
del og.po1o,Rlr ?-t1g/0g),
nritízia
che {lARBGt\l
''.Ì
(prog. 1264 sJel6.8.2010 RIT 2418/09) e, l;l
;rferisceimmediatamr:nteail'interessato
,nartinasequente,a i:aleFabio PORCELLINI(ll quale, come si tlirdr,ha svottoun ruolo
(firog..1361del
rssenzialenell'assicurare
a CARBCINIle necessarierisorsefinanzrilrie)
i.3.2010, RIT 2419i09).La buona notiziae appenatemperatadal fatto che potre0bero
essereintervenutede,llemodificheriguardoalle competenzedell'ARPAS(CARBONI:(..")
";rl ogni moclo io volevo già, ieri sera, ieri notte ho comunicataa FA,RR/Sla sua nomina,
hanna anticipato di a domanl sera, ieri sera, è vero, c/ sono qualche piccola modifica che
vediamo,dobbiamovalutarla(.. )l poteri dell'ARPAS,ma insomman realtà poi e ARPAS
zra e ARPASrimaneeccetera..." (prog.1314del 7.8.2010,RIT 2418/09).
"/erso la fine del mese di agosto, peraltro,la nomina di FARRISinon nrsultaancora
r;lficializzata,
tanto che CARBONI,infastiditoe preoccupato,
si rivolgeall'on.VERDINIper
rrttenere un suo interessamento:"Sono a Via Senafo, ecco vedo Marcello can il giudice
:^ambardi slamo qui che stiamo co.. completando alcune cose, oh, dopo di che, io mi
preupiterei in quel di Firenze,se fu sei d'accorda(.".) Ecco, fi è.. fi dposslbr/e chiamare il
;rosfro Uggo'?,
per sapere...( .) Perche devo presentarele domano'e,fe lo dirò damani,
hanno camhiato tutila la legislaziane che riquarda !'energia, no?" (prog. 1981 del
2 7 . 8 . 2 0 1 0R
, I T 2 4 1 8 /0 9 ).Oh e l a n o minadi FARRISfosseessenziak:
al pianodi svilu ppo
*olico, lo si desunrechíaramentedalla conversazione
fnaCARBONIe lo stessoFARRIS,
,rllorchéil primo,con evidenteriferimentoalla nominadi quest'ultimo,
cosi si esprime:"/o
iTue//edomande non le presentofinchè non e chiarita guesfo discorso" (proE. '1982del
27.8.2009, RIT 2418/09). Nel pomeriggiodi quello stesso Eiorno rl presidentedelta
ÍRegioneSardegna Llgo CAPPELLACCIinforma personalmenteCI\RBONI che "è fuffo
;pposfo... perche no,iavevamo gia assunfo laaaa... il pravvedimentoche ha efficacia dat
prrynodi settembre e quindi dat primo di settembree...e aperativa";r''lell'occasione,
idue
intprlocutoridiscutono anche di un convegno arganizzatoda PasrqualeLOMBARDI in
S:drdegnapresso il F:orteVillage di Santa Marghéritadi Fula: "i/ dlciasseffee it diciotto
ilene anche il Presidentedel Consigliodi Sfafo ti volevo informare e'cco(...) che non era
':ompreso..adessonel nuovo elenco c'è anct-teil Presidente(...) ,sono
ceniocinquanta
persone. (. ) ..1'arga,nizzatore
giudice
che e il
Lambardiappunto ha ritenuto di invitarlo e
io ha invitato ha iatto tutto adessoci sono tutti bene.." (prog. lggg del 27.8.2010,RIT
24X8/09).
Foco dopo CARBOT',II
informarJellanomina FARRIS,il quale osserva che: "e quesfo
punto dabbiamo an,che accelerare faltra quesiiane noi, giusto?" (prog. 200s del
27.8.2009,RIT 2418/09).La rnattinaseguenteFARRISrichiarnaCAÍìBONIper informarto
di avere appresodella nominadaila presidenzae aggiungeche "adesso(...) bisognerui
rtrnboccarsile manicrhe"{prog. 2023 del 28.8.2009,Rlr 241gi0g).euella stessa mattina
Finello COSSU, commentandocon CARBONII'awenuta nomina.così si esprime:"/o
':redo che sra sfafo prowidenzialeee la tua cosa di ieri mattina, il tio intervento
{...7
J'essenziale
e vinceret(...) ieri il tuo intervento(".") deve aver posto fine aaa...t...1 agni
']loco (...) sofferraneorje/ personaggioche conosciarno(...\ lnfatt,í,
l,ho detto anche a
lgn a z i o . ( . . ) E 'tro p p oca n te n to (...)l' am iconostr o,eh ( ...) Eeehm a... sper tamocne c e
ne rendaaaa...merfttl(.".) sfradafacendo( .) Ma su questo,al momento,nan ho tlubhi,
úe/?so...( .) Ce ne,daraaaa.."cene rlaraaaa dimostrazione(..) c€ ne rlovrà dare
,:imostrazione
sfrada facencio(...) Ouindicredo (..)su quesfo credo (..,) che sia la
,rersonagrustaal postoglusfo"(prog.2031 del zg.g.z00g,RIT 241gl0g).
ln data 21.4.2010questo pubblicorninisterodisponevar'acquisizrone,
preso ia Regione
'ìardeg;na,della documentazione
nefativaalla norninadi FARRIS.Si accertavacosi cfie
lale nominae iìvvenrrtasulla base della rneraverificadeila sussistenzarJel
titolofnrrnale
: f-)
"$
\,tv
lchiestoclalla leqge regionaie,quindi $enza alcuna vaiutazionecomparativactlndotta
":uila base dei titoli possedutidai numerosi aspiranti.Infatti, i'erlencoformato dalla
i-rornmissione
tecnicadi valutazioneè consistitonon già ln una qraouatoriaformatasulla
ma in un mero etenco dei
base cli punteggi attribuitisecondo criteri predeterminati,
,ranoidatiidonei.Va nilevato,ai fini della valutazionecirca ia legittimitàe liceitadi tale
che la nomina del
1:rocedura,che la lerygeregionalen.6/2006 all'art. 10 stabiliscer
'lirettore generale dell'ARPASdebba avvenirecon proceduraacl evidenza pubblica.
Fbbene,il fine della rnrassima
concorrenza,
che una tale proceduramira ad assicurare,e
di scelta;ne segue
dei criterri
3arantitonon solo darllapubblicità,ma anchedall'oggettività
predeterminazione
procedura
dei criteridi
!a necessitàdi una
concorsualefondatasulla
attribuzionedei punteggi. Del resto, va osservatoche la legge regionalen. 31/98,
relativamenteall'individuazionedi figure apicali diriqenziali,non prevede un tale
procedimentoad evírlenzapubblica,così come non lo prevedela stessa legge regionale
n. 6i2006 per le figurediverseda quellain esame.tl legislatoreregionalesembradunque
r;he avvia avuto conriapevolezzactelsignificatodei termini usati. D'altraparte, il richiamo
':ll'evidenzapubblica,e quindi alla necessitàdi pubblicitàe concorsuaiità,
puo spÈegarsi
per il fatto che il procedirnentoex art. 'X0legge regionalen. 6/200€iprevede la possibile
partecipazione
di concorrentiesterni,per effettodel richiamoall'art.119dellal-.R.n. 31/98.
Chre tale interpretazionesia quella corretta, del resto, è confermratodal fatto che, in
occasionedella nominadel precedentedirettoregeneraledell'ARP,AS,
si procecjette
alla
iormazionedi una graduatoriafondatasulla valutazionecomparativadei titoli posseduti
iìaolias6:iranti.
tlosì risolto ll problema della nomina di FARRIS,CARBONI proseguenelle iniziative
degli impianti eolici. lnfatti, da nunìerose conversazioni
dlrette alla realizzerzione
te$efoniche
intrattenuteda CARBONI,COSSU,FARRIS,e da diversialtri collaboratorie
;oqgetti variamente interessati al progetto industriale, convers;azionipuntualmente
r"issrtatenell'informativa
riepilogativa
del 18.6.2010,nisultache il programmaprosegue,
,.;onI'individuazione
(si vedanoin particolarei contatti
di possibililinee cli finanziamento
,:on tVlatteoCOSMI, Fabio PORCELLINIe AlessandroFORNARI),l'individuazione
delle
loctetà e dei prestarromi
da collocarenellacarichedi rappresentanza
(si vedanoicoiloqui
di C,qRBONI con i suoi coilaboratoriPIANA Riccardo e TOMASSETTIGiuseppe),
ì'individuazione
delleraree dove collocaregli impianti(si vedanole iniziativeassuntenei
contatticon il CACIF'),gli interventidi CARBONIvoltia ottenereI'adozione,
da partedella
Giunta regionalesarda,di un regolamentodel settoredelle energier
rinnovabili,
che vada
incontro alle proprie aspettative.Tale uitimo aspetto e i contatti con FARRIS rivestono
particolare interesserai fini della presente richiesta:assai significativo,al riquardo, e
quantodichiaratoda FARRISnellaconversazione
n.204 del 12.9.2009,RIT 3203/09:"/o
no qra preparato il regolamento per i'autorizzazioneunica." Analoghi riferimenti si
ascoltano neila cc,nversazionen. 193 del 12.9.2009, illT 13203/09,nnenzionata
,rell'informativa
n. 47411-50-3-7
del 10.10.2009,
allorchéFARRISdic;hiara
a CARBOIII:"/o
îravo lavorando sul regalamentodell'autorizzazioni
(...) F su//a...le'problematiche
per le
tluali mi sona impegnato a fornire il supporto",e cio a dispetto del ruolo pubblico rivestito
dal direttoregeneraledell'ARPAS.
if,uest'ultirno,del resto, rrsuita costantemente informato e coinvoito nei progetti
,nnprenditoriali
di CA'RBONI,al punto che il suo interessannento
verben oltre gii ordinari
interventiriferibilia ittiziative
coerenticon il suo ruoloistituzionale.
Significativa,
fra ie altre,
ia conversazlonerisalenteal 20.9.2009,nel corso della quale FAFIRIScosi si esprime:
''fJoi
cl rivalgiarnoalla Regionecon una.. úon danosfra.. oan una societa ciaè (...) 2o..
r?osfra e doro.. lnsieme CARBONI: Eh allara dabbiamo iare.. dabbiamo ailara fare la
;ocr'ef;irnisfa/ F non ci conviene! FARRIS: A/o rna nan fare una socief;àn-risfano na n{)
\'l
insiemeper r?aiZzareun
,irs!."prcs{:rio
una.. riiciamoun'Ati..rlue societasi trlresentano
(prog.541
Reqione!"
della
mateaqliocchi
deponiama
r)orco/CARBONI:
Be'duesocletà...
,iel20.9.2009,
RIT3203/09).
.\l pianoeoliconon risultaestraneoneancheArcangeioMARTINO,cometestimontato
eolico
,jall'incontro
al progetto
cheessosia collegato
del giorno1.10.2009;
con ÙAFiBONI
,Ci
.: avvaloratodal riferirnento
che a tale incontrovienefattonel corso una conversazlone
tra CARBONIe FARRISdello
e di altrocolloquio
ira FARRISe COSSUdet 30.9.2009
'reda
datata26.10.2009).
n. 47411-50-3-1tl
ììtesso1.10.2009(si
su taliaspettiI'informativa
MARTII\O,nel corsodi due
Del resto.del nianoeolicoCARBONIinformadirettamente
(prog.
(prog.1046,RIT 3203/09)e del 4.10.2009
r:olloquirispettivamente
del 30.9.2009
'/a
1240,RIT 3203/09). ancherilevato
nelcorsodi alcuneconversazioni
comeMARTINO,
delle
in nneritoalle competenze
ron tale ACCETTUL,LO
Urnberto,
chiedainformazioni
i\RPA(prog.S20del 21.9.2009,
RIT3273/09).
RIT3273/09e prog.879del 23.9.20t09,
.s
r\ellostessotempo,CARBOT\l
le risorsefinanziarie
indispensabili;
si adoperaper reperire
s tal fine concludeun accordocornmerciale
FruFRGY
con la SARDINIAIXENEWABLE
PRO"iECT
S"r"l.,colhrgato
al versamento
di cospicuesomme:su tatliaspettisi fa rinvioa
quantodettagliatamente
paragrafo
iilustrato
nel successivo
L
{*anaturae la qualitàdell'interferenza
operatada CARtsONl
nei suoicontatticon FARRIS
rnìergono costanternentedai colloquifra i due, dettagliatamenteriportatínell'informativa
r'iepilpgativa
del 18.(ì.2010.Cosi, a titolo esemplificativo,
in data g ottobre 2009 essi
r,i,isciibnocii un contrastonormativoin ordine alla competenza(se in capo aila Provinciao
alla Regione) per la trattazionedel procedimentoamnninistrativo
relativoal riiasciodetle
per l'istruttoriadella
cq.noèssioniper gli impianti eolici, e alla conseEuentecornpetenzer
pratica: a tale riguardoCARBONI osserva che "ProprioUgo l'altro giorno a Roma ci ha
detto che le istrutta,riele fa l'Arpas", al che FARRIS replica: "Ecco quesfo lo devono
,.lecidereloro pero d'evofia ... devonofare la deliberaperché quesfo awenga! (...) Ma la
tieliberache dica (.. ) che le istruttorielefa l'Arpasnon l'hannofattiz!logli ho mandatoti
ricordipoi quel protneffiaria", suscitandoI'osservazione
di CARBONI:"5i/ A/oa noi ce l'ha
"Si
quindi vuol dire che lui ha recepito il
deffo proprio Uqo na'!?",con rispostadi FARRIS:
nio promemoriae l"taintenzionedi fare questa operazione"(prog. 1454 del 9.tr0.2009,
;"ìlT 3203/09). L'arqomento e affrontato anche in una successiva conversazionetra
CARBONI e GARAIJ (prog. 1462 del 10.10.2009,RIT 3203/09),ed e significativala
considerazionefatta dal primo,percui "(...) /'r'sfruttoria
va all'Arpas!(...) Di tutte le pratiche
;cco/ (...) E poi do,vrebbeessere invece piu ln là una volta che non ci sarannopM
negawatt e saruidat;aalle Province! Una volta che nan ci saràpiu nulla da qestire."Sullo
stessotema è anche un nuovocolloquiofra gli stessiCARBONIe GARAUdel 3.11.2009
(prog.2646, RIT 3203/09).La questionetrattatanelletelefonateda ultimosuccintamente
richiamatetrova precisa rispondenzain quanto riportatoall'epocasul sito web deila
;"ìegione$ardegna, in cui, nell'affrontare
la questionedella competenzain capo aila
irrovinciao alla Regione,si legge,fra I'altro:"E'pronta una deliberadeltapresidenzadella
Giunfa che chiarira che sarà /'assessorato all'lndustria della Reqione a rilasciare le
;sutorizzaziani(...) ta delibera sara approvata nella prossima seclufa o a/ rnassimo la
;eitimanaprossima(. ..)".
D a u n a c o n ve rsa zi c,ntra
e F A R R ISe COSSU del gior no11.10.2009( pr og.J449, R tT
.1265/09)
si ricavacire il progettoeolicorrchiedeI'individuazione
cii almenodiecl società,
':indefare piu clonnande
a nornedi soqgettidiversi,ailo scopodi disporretJipiu vastearee,
'la acquisire in concessionedal CACIP, in quanto "piu di dieci ettiaria socief;i lpro nan
,ros$ono rJare g:er regalamento".tfallo stesso colloquio ernerq;ell nr:oloc;entraleche
"..'1
;volqerei:betale Iner:g1-lsr
PIGA, indicatoela FARRIS come ''l'trotnr)ríi totale tiducia ael
per cui, a<rgtunqe,''luinti ha detto di rtarlarecon lui di tutte guesfe cose (...)
i-''restdenfe",
";eró ne valeva parla,recon te, casa dtrglicosa non dirgli... capita!? di parlargli di tutto mi
ha rletto! ... capito!?se è i/ caso non e il caso".ln effetti,nei giornic;heseguonovengono
;rest contattidiretticon PIGA (identificato
nel tecnicoplGA Franco),come documentato
'ia i c o l l o q u pi r o g .1 5 6 8d e l 1 2 .1 0 .2 009,
RIT 3203/09tr a CARBONIe FARRIS( si desum e,
lra I'altro,un possib,ileinteressedello stesso PIGA in relazione;ad alcuni terreni che
:vrebbe offertoa CA,RBONI,
offertache CARBONIcaldeggiacon FARRIS)e prog.3790
'lel 13.10.2009,RIT 2416/09,tra CARBONIe lo stessoPIGA,in cui vieneconcordatoun
Ìncontrofra loro e FARRISper il giornoseguente.
3-
ùell'esitodi tale incointrosi apprendegraziead una telefonatadel 12t.10.2009
tra FARRIS
e C O SS U ( p r o 9 .3 6 6 1 d e l 1 4 .X 0 .2009,
RIT 3265/09) .FARRIS,in par ticolar e,
r ifer i s c e
.lll'interlocutoreche la situazionenon è ancora ben definita e cl'rerlo stesso plGA 'ha
,ìrnrne$socrre pres€,ntarele domande adesso è una cazzata..{...)...suilahase di che
'.:osa(..-i pero ac/essornessoatle strettetui è un ingegnereno $ un pagt6a...{...).."a
qwincliha clavutaantrnetterecrre è cosl". FARRIS, nel riferire a I)O$SU, evidenzia la
disapprovazione
cli CARBONI a causa tjelle difficoltàincontratee la complessitàdella
;ttuazione(""'"abbiamdilunEata,parlato,lui era un po' seccafo eh, conla stariache
nonsi
3]uo/are piu nientedi prornesseemrn iconti non tornano(...) Cioè nri queile che dicevana
-.' (incomp.)..."No, no tranquillo,mi hanno dettoche si ptuofare", rnala legge
ffiffi...,
"tranquillo,
le leggi si cambiana,,capito?,\.
PIGAe CARBONIha suscitatointeressenei cornpartecipi
aileattività.flnfatti,
;,\ko:tlo,tra
(l$-ffi
telefonaa,CARBONI(prog.4061 del 15.10.2009,
RtT :t416109,
menzionata
']9'jl*lof*atlva..n".
47411-50-3-15
del 18.11.2009)
chiedendogii
esprerssamente
se avesse
"non del
cgn il Presiidente
Cappellacci,
ricevendone
come
risposta:
tuttoecco,
Ì-1${gujo
*.rd9!o.qut Per qut?sfo".A sua volta CARBONI(durantela con'yersazione
telefonica
t1:1777
del 16'10.2009)
portaa PIGAisaluti di tutioit grupporomilno,
con il qualesi è
incontrato
ed al qualeha evidentemente
riferitoI'esitodel loro incontro.CARBONInon
larda ad
informare FARRIS del suo colloquio con gli amici r.,crTtàpi x1g2
del
{n.
1 6 ' 1 0 ' 2 0 0 9 ,R IT 3 2 0 3 /0 9 )e co n l ui cJiscute
della necessitàdi una nunione con i
iesponsabili deila F:ri El, società con ra quaie intende strincrere
L,!naccorcio di
coilaborazione
F.A R F R IS
,
i mme
d i a ta m ente
dopo,infor m acossu
' - - - - \ " ' 1n.las del 15.10.2009
!v.'v'4vvv,
RlT3705/09).
Proseguono intanto i tentativi diretti a ottenere I'approvazione parte
da
rjella Giunta
iRegionale
della Sardegnadi una deliberache, attribuendola competenza
a trattarei,iter
cer ia concessionecJelleautorizzazroni
in materia di enerEiaeoiica all'ARpAS, di fatto
ienda per il loro gruppopiu sempliceil conseguimento
di tali concessioni.
In tale contesto
va inquadratala telefonataeffettuataoa cAR-BoNl a GARAU,
durarrtela quale chiede al
suo interloctltoredi trasmetterea FARRIS una non nreglio
indicata cieliberadi r\iunta.
i\ella circostanzacARtsoNl evidenziaun incontro
awenuto con i l<tro amici,con i quali
ììtannoaffrettandore ,operazioni
(n. 1905der 1T.10.2009,Rrr 3203/09).
il r;iorno21'10'2009i;i tiene un incontronellaresidenza
romanadeil'onorevoie
vERDlNl,
Itla.qualepartecipano,
oltre a CARBCNI,cosMt lvtatteoe altrepersone.Al
terminedeila
i"iunione,alla quale prrobabilmente
era presenteanche t,!gocAppFiLl_ACCl,presidente
ilella Regione sard€Qna,cARBoNl contattaFARRIS
(piog :ozo, nrr 3203/0g)e li
i':ferisceche si era oarlatodei vuoti leqislativi
sui quali quest,r,rltiimo
stava ìavorando
i{ìARBoNl" "Ett sonc'sfafo fino a poco fa.. pocofa anche
con
tjqct capitor?{...} gti ho
';{eftoclrefusfalsr"rqgyerencloquei
vuoti l*gislativi"FARRls: "Ehli abbiamo,ciscr_rssi
ieri'\.
:3
lrl partrcolare,fa rrferimentoall'entecui sarebbe stata attrtbuitala uompetenzaper la
ìonce.sione rJell'autorizzazione
unica, dicendogliche uno dei presentiaveva detto che
rssa verra tclltaalle Provincee affidataalla Reqione.FARRISrepliciadicencioche rJitale
.iuestionese ne e ocoupatoanche il giorno precedentee che ia stessae stata affidataad
ijn avvocatodella Regione.FARRIS proseguedicendoche, al ritornodi CARBONI,qli
tvrebbe mostrato gli interventi legislativinecessari alle loro e;sigenze.CARBONI
,ntervienedicendodi aver riferitoche lui (FARRIS)il giornoprimaavevaavuto una lunga
i"iunione con Gabrie,lein cui è stato trattato I'argomento.FARRIS dichiara che il
ilrowedimento deve essere preparatodall'ufficiolegislativo,in morCoda evitare che la
legge possa essere impugnata "e abbiamaappunfoadesso visfo q'uestacosa e quesfo
.ldesso ci vuole I'apprys\sndimento
pero di chi deve preparare la legge (...) e la legge la
deve preparare il loro Ufficio Legislativo perche devono evitare..ev'ita(...) esaffo/ No e
ríevono evitare! Devc,noevitare che quesfa legge abbia..difattiquet'awocato pare che sia
oravtssima..e una signora..deve evitare che la legge possa in qualche modo essere
!rnpugnata!".
{*annattinadel 24.10.2009CARBONIincontraplGA (si vedanole conversazioni
n. 2134 e
n . 2 1 4 2 c j e l2 3.1 0 " 2 0 1 e
)9n . 2 " 1 6 3d e l 24.10.2009,
RIT 3203/09)segue
;
una telefona tafr a
ilARBONI e FARRI$,nel corsodella qualequest'ultirno
così si esprinre:"(...) a lui .qliho
riafo anche la capia delle delibere(...) glí ha spiegatobene la que,stione!E gti ho detta
anche che lui avra un bel campito difficilema soprattutto..poi te lo dirÒ bene a voce gti ho
oieffola cosa/ Che lu'i siccomeè lui che ha il rapportodiretto(...) col presidente(.".) c{eve
.:piegare bene a/ presrdente che nan può fare promesse cosi! Che poi gti si t'itorcona
,Jonfrodi luî'(prog.2168 del 24.10.2009,RtT 3203/09).
ì
ll':P6 ^ouembre 2009, presso I'abitazioneromana dell'on.Verdini si svolEe un nuovo
ìnÓontro
al quale par{ecipano,
fra gli altri,CARBONI,DELL'UTRI,MARTINOicome risulta
dal servizio di eiss;ervazionediretta effettuato svolto dalla polizia gir-ldiziaria)e
{IAPPELLACCI(la presenzadi quest'ultimosi ricavada quantoCARBONIriferiscealla
PA U ( p r o g . 3 7 B Od e l 2 6 .1 " 1 .2 0 0 9
R,IT 3203/09)e dall' accer tam ento
svoltosui tab ul ati
ielefonici.
Pochi giornidopo, subitodopo un abboccamentocon PIGA, FARRISinformaCARBONI
dell'esito deludente dell'incontro ("Non è andata benlssimo se<;ondo n1e"),al che
CARBONI, fra i'altro, replica: "ia chiamo subifo Roma adesso.. e qti dico (...) che
urgentementechiami,no
loro"(prog.4azr del 30.11.2009,
RIT 3203/09).
i-e iniziativevolte a ottenerel'approvazionedi un reqoiamentofavorr-'vole
alle iniziativedi
''IARBONIproseguotronei mesi di dicembre- anche attraversola predisposizione
cji
ì:ozze della delibera il cui contenutoviene costantennente
<Jiscus$o
con CARBONI (si
"'edanoad esempioir: conversazioni
tra cARBoNl e GARAUprog.5gg6del 22.12.200ge
p ro q ' 6 0 0 7 d e l 2 3 .1 2 .2 0 0 9R, l T 3 2 0 3/09)- e eligennaio.Significativ,e
sono ancneatc une
i:unioni tenutesi nello stesso periodo. ll giorno I dicembre intervenqono,presso
i'sbitazionedell'on. VERDINI, fra gli altri, F'ARRlS,GARAU, CARBONI e il sen.
IELL'UTRI; a tale riunionene $egue un'altra,rl Eiorno13 dicembre,in Sardeqna,fra
0,'\RBONl, GARAU, plGA, il sen. DELL'UTRI: l,<]n.VERDINI e CAppEILACCl.
;)roseguonoanche in seguitogli stretti contattidi cARBoNl con FARRls, GARAU e
plGA, e il 20 qennaio2010, presso
l'abitazioneromanacjeil'on.VERDINI,si svoigeun
iluoVoincontrofra CARBONIe CAPPELLACCI,
docurnentato
dalla relazionerli servizio
iiel nersonaledi poli;:iagiudiziaria.Dell'esitofavorevoleclitale abboccannento
CARBONI
, n f o r m ai n b r eve GA R A U (p ro g .6 9 88del 20.1"2010,RIT i1203/0g)it, sen. ùFlt_,t" .,tîR l
i; : r o q .S 9 8 9r l e l2 0 .1 .:2 0 '1 0 .3 2 0 3 1e09)
FARRIS( pr og.n2933det 2' t.1.?CI' 10,
RtT 370S/09) ;
.,,'l
.,'Î
,noitre,nlla tjomancladi tìuest'uitimo'avefe par/afo anr;he tJelledue namne cne devo
,hre'|", I'altro confernna,e precisa cne "non c'e pericolo.una, e t;ertamenteci penst fu,
reró /e ne vuoie parlare lui perche ha bisogno di rnantenere un eauilibrio, can rtrueila
;;orsonà e mi ha pregJafosolo di dirti ciiparlarne il meno possrbl/e,ecco di... ilon altri". Una
nel pomertqgto
,luovàvisitadi CAREIONIdall'on.VERDINIin Roma avvieneil 3 feb,braio;
1i quel EiornornformaPIGA che"abbiamovisto inostri amict"(proq.8088 del 3.2.2010,
.llT 3203/09).
I contatti proseguonofino alla metà del mese di febbraio,quando è reso noto il
';otnvolqimento
dell'on.VERDINI nelle indaginicondottedalla Procuradi Firenzesuqli
:ppaiti della ProtezioneCivile. Tale fatto determinaun brusco arresto dei contatti e dei
crogetti. ll 20 febbraio I'on. VERDINI informa CARBONI che, in conseguenzadella
vtcendaqiudiziaria,"micostringonoad essereanche..rnaleducatocla ora in avanti( .) cii
i,on nspondere.. ríi nan parlare.. di nan aiutare la gtrente(...) non varrei came rlire
inquaiare anche te! Ferche a volte ci parliamo eh! (...) /o conosco bene! e diventa wn
;"eafoanche parlare con te eh! t...\ Mi devi capire e mi devi scusare/ E'un mornento
'Je l i c a t a .*l. t f '(p ro g .9 7 4 6 d e l 2 0 .2.2010,RIT 3203/09) .ll 2 m ar zo FARRIS infor r na
GARAU che "si è fufiiocarnpletarnente
arenata"(prog. '17827<Jel2.3.2010,RIT 3705109).
t\
.
in etfetti, ii 12 rnarzo 2010 la Giunta regionaledella Sardegr"ra
approva i! nuovo
ì'eqolamento,
il cui contenutosembradeiudereie aspettativedi CI\RBONI:infatti,viene
pnevistala costituziclne
di una societàper azionia partecipazione
pubblica,alla quale
'lov(pbbe essere affidata la produzione di energia eolica, con conseguente blocco
r.lell"{riziativa
privatanel settore.E' ragionevoleritenereche tale sviiiuppoirnprevistovada
inWàdrato nel nuo\/o contesto determinatorlall'indaginefiorentina.$ignificativaè ia
t)ohV€rsaZione
tra CAPPELLACCIe PIGA del 13 marzo, il cui contenutostride con i
i:ontattie i colloquidei mesi precedentie con la sia pur cauta disporribilità
climostrata.Nel
r:orso della particolaretelefonata PIGA si complimentacon CAPPELLACCIper la
conferenzastampa e per la decisioneassunta:"eh mi sarebbe se'mbratostrano...noia
voievo fart...'t'arvi farti e farvi complimentiperché io stamattinami son yisfo in rete la
canierenza stampa1,...)bella ."bellae credo che tutte /e dr'scussion,i
deimesi scorsi (inc)
.tbbiano trovato /a srnfesigiusta insomma(...) con buona pace di c,hinon era d'accordo".
CAPPELLACCIreplica asserendoche con tale decisioneegli ha voluto iiberarsidalle
pressronlche egli riceveva con riferimentoalla materia in esamet"ehh va behl Se la
prendono in culo guarda (...) che se /a prendanotutti quanti in culo....ci..crliberiamoda
mille (...) a parte il f,attoche secondo..ia questaè la soluzioneè funba vera che porta a
un risultatocancreto per la Sardegna!Numero uno! (...) nu..nu..t\urne..numera
due ia
,"ii.-iadi assere sollecitatomattina sera e anche di notte da (inc) che ti chiede(...) (inc)
':iaè lo sai bene mi :;an rotto icoglioni!(...)da oggi in poi caro Frapcomi riispiacehanno
;obassafo la serranda..dchiusa ta botteqa (...) e.. e andate a rompere i coglioni da
un'altra parte che q'ua non e cosa di ramperci i coglioni insomnta! (...) basfa mi son
';eramenterotto le pizlle!Comunquerottu."rotturedi ytalle parte
a
e io credo che questa sia
'rasoluzione..adesso'(prog.
961del13.3.2010,
Rlr 4ss8/09).
e' significativoil fatllo che rl 17 mar.z:o
CARtsONlincontri MARTII\JOa Roma e, subito
rÌopo, quest'ultimoincontriCAPPELLACCI,come direttamenteverrficatorlaila polizia
La successionecli tali abboccamentiinduce a rrtenereche, rlopo i recenti
Siutliziaria.
;viiuopi,CARBONIabbia cercatola rnediazione
di frilARTlNOoressoil PresidenterJeila
;leqioneSardegna.
$
'lhe I'attivitàvoita ad ottenerel'approvazione
oi un prclvvedimento
lavorevolesia stata
;rustratain modo inartteso
da eventiimprevisti(cioe I'indaqinetlellaProcuraui Firenze)lo
It nicavaanche tla una conversazione
intercorsail 26"3.2010tra FAIRRISe un funzionario
*ella Regione Sardegna,nel corso della quale quest'ultimorileva le modalitàalquanto
.;nomalecon cui erarstata preparatae approvatala delibera.In particolareil funzionario
.:tferma che il provvedimentoe stato approvatoin tutta fretta: "pe'roquesfa che hanno
r;iffo su..., ;;ulla istituzione di questa sociefaìper operazioni sembra un po' awentata
:znche(...) all'ultimomomentaI'hanna...,l'hanno fatta cosi ti devo rlire...,lo sono rimasta
lrn po perplessaperche nan capisco chiè che /i sta consigliando,<:hiè che..."; la donna
tlroseguedicendo che, pur essendolei il funzionarioche normalnrentesi occupa ciella
preparazione
delle delibereda portarein Giunta,con riferimento
all;rdeliberain esame iei
e stata totalmenteestromessae la redazionedel provvedimentoèr ow€puta in maniera
ilssolutamenteriservata,tanto che non ne era a conoscenzarìemrnenoil Capo di
{labinetto (SIMONE:TTA:
ti puoi immaginare cfte su ryues'facosa dell'agenzia
dell'energiacome ci sono rimasta,perché non è passafa..., io preparo la borsadi Giunta
quindi io vedo (...) fuffe /e proposte cli detibera"FARRIS: "e pai I'u eri stata anche gia
t:oinvolta su quesfa cos&" SIMONETTA: "la fine di Seffembre ctte rni erana
sfafi chiesfi
(..') tnt aveva chl'er;foìn maniera (...) assolutarnenteriservata,l'anf'e *he
mi aveva
r;hiesto di non parlarne neanche con il Capo di Gabinetto, ti
trtuoi irnmaeinare ( ..)
'Jopodichènon mi rlici..., poi io ha capita che sfayano scrivendoqualco.sa
su//,eolico
perché ogni tanto venivanoi piu disparatia chiedermile cose e poi non
ti fidi di me, cioeè
:Àafa bruffissima quesfa casa lgnazio èt stata malto brutta per {ne', (proq.
20gg7 del
Itiis.eor0, RtT3705/09).
J
in 1ùonclusione,
deverriconoscersicorne i'assenza,per la nominacli lgnazioFARRls, di
i'{naproceduraconcorsualecondottasu base comparativa,la mancilnza,
neila cjeliberadi
nominan. 38/43 del 6.8.2009adottatadallaGiuntaregionale,di un;r motivazione
che dia
conto della scelta efl'ettuata,al di là di affermazionigenerichee di stile ("ritenuto
che,con
tiferirnento ai compitl istituzionali, agli obiettivi Aa perseguiree ai pr<>grammi
da realizzare
t'la partedell'Agemnzia,il Dott. lgnazio Farris,natoa Gonnoscodina
il ZB.B.lg4gpossiede
il profilo idanea per ricoprire l'incarico di Direttore
della rnedesima, come
'lesumibile dal currit:ulumallegato"),il contenutodei .qenerale
colloquitelefOnicisopra richiamati,
rìol'l lasciano dubbi sul fatto che quella nomina sia stata determinataproprio
dalle
,,..$presstoni esercitate sul PresidenteCAPPELLACCIdail'on. VEFIDINIsu impulso di
cARBoNl' così corne puo ragionevolmente
affermarsiche solo un evento inattesocome
l'indaElnefiorentinaabbia determinatoil fallimentodelle pressioniuiteriori
esercrtateda
CARBONIe dirette el ottenereI'approvazionedi un regolamentofal,orevole
nella rnateria
,Jell'energia
eolica.
"íl
'5. Le attività di inte,r{erenzanei confronti di componenti nlel {ìonsiglio $uperiore
iella $/lagistratura.
-$
;:ra le altre attività di interesse,vi e quella di interferenzasui se'ttoreEiudiziario"Taii
iniziativesono rivoltenon solo nei confrorrtidi singolimagistrati,ma anche ner riguardidi
allo scopo cii favorirela nomina,
,:omponentidel Cons;iglio
Superioredella Magistratura,
,rlla carica di dirigentedi alcuni Uffici giudiziari,di candidatigraciitial sodalizio.fale
da LOMBARDI,al quale,in
in premessa,e svoltapersonalmente
litività,come anticiperto
"Diritti
,rirtudella sua qualitiidi animatoredell'Associazione
e
e Libertà",principalmente
quleste
non
sono
giudiziario.
iniziative
A
lffidata la gestione dei rapporticol mondo
estraneigli altri due sodali.Anzitutto,di esse è tenuto informatofvlARTlNO.Quanto a
CARBONI, hrenché questi non venga dírettamente coinvolto (probabilmente in
i:q:nsiderazione
dei sr"roigravi precedentigiudiziari,che rendonoprotrlematicoun contatto
tuttaviaè evidenteil suo interessea un
1:ersonalecon gli anrbientidella magistratura),
r:ontrollodella realta giudiziaria,corne chiaramenteemerqe nella già citata vicenda
r"elativa
all'on.ilOSENTINO.Le iniziativeassunteda LOMBARDIr-leiconfrontidi singoli
magistratiin parte srlno state già trattate a propositor1itale vicenda, in parte saranno
rrlteriormente
illustratenei paragrafiche seguono.In questasede vannoesaminatiinvece
,-jliepisodi dell'interfeyenza
operatasu singolicomponentidel ConsiglioSuperioredella
fulagistratura.
.llt\ELLl"
Da una conversaziorre
svoltasiil 21 ottoLrre2009 fra LCMBARDIe Celestina
eomponentedel CSI\4(prog.4/09 del21.10.2009,RIT 3267/09),emerEel'interesseche il
la Procuradella Repubblicadi
,.Qmonutre per la nominadei capi di alcuniUfficigiudiziari:
'Srnia, la Procuradella Repubblicadi l\ocera Inferiore,ia
Cortedi appellocji Milano.E' a
eiuest'ultimoUfficio che LOMBARDI rivolge le attenzionimaggiori. ll colloquio,dal
contenutoparticolarrnente
esplicito,e di particolareinteresse,in qruantotestimonianon
solo le pressionioperateda LOMBARDI,ma anche la conoscenzache I'uomo(estraneo,
:;i ribadisce,all'istituzione
giudiziaria,se si prescindedalla carica di Eiudicetrihutario,
peraltrodel tutto eccentricarispettoal settoridi interesse)ha maturiatodell'arnbientee la
rlualitàdei rapportiche ha instaunato
con alcunisuoiqualificatinappresentanti.
OM/SS/S
\
S
LoMBARDI: Prendiun pa' st'appuntinCI
per
TlNELLI:
L O M B A R D I:
TINELLI:
J. C M BA R D I:
TII\ELLI:
L Ù M B A R D I:
TINELLI:
{.OMBARDI:
iiNELLI:
u O M BA R D I:
T l [ r l EL L l :
{- Ù M B A R D I:
. ì- } N EL L I :
i- EM B A R D I:
TINELLI:
I-T]VIBARDI:
iJ,n
! sernia..questo Albano
;\,c..rioe andato yla ..scusa..sisi ma lo so sol
Ti ricordi?
fulelo ricordo si si!
Srrpofrebbefare?
U,hhnon so dirtelo cosi su due piedi non ciriesco mi pare di si (inc)
poici sfa su
Metticiun po' d'attenzione..e
Vit bene
,Siylúoceracl sfa quel Gia..Gianfrancolzzo
Értt /o so
Ce la fa? (inc)
It\h nan..no! nan ti qarantisconiente
Mentre pol su fl,rlilano
dovremmovedereper..per il nostro Alfonso
,,\ltroproblema..altroproblemaancora
ìtladannarnia!e came si fa?
4,7
ch eh sono jnc) a volontàpro7no
ila capito..ètopportuna che ne parli un paco con il trresldenfe della
r'-larssazlone
con Carbane,secondote!?..anchepe/ Mlarra!
Si/..asso/utamente
ilNELLl:
I*ÙMBARDI:
E logico perché pure tui fa..fa..
].INELLI:
ihlt io sto cominciandoa essere legata mani e piedi
I -O M BA R D I :
F ho capito (inc) domani comunque vediamo un poo!..aia.. sta
:ettimana pero pensoche
-ÎìNELLI:
Li r>Berruti eh! E Berruti eh! Che ha creato il probtemal Sra ben chiaro
:h l '
i-OM B A R D I :
Che proprio lui l'ha creato!
l-ltrlELLl:
Es,affol
L O M BA R D I :
Ah ah (inc) lui dovrebbe rientrare perché..lui non puo creare le sue
ra:ie quanda nan esisfono..
TINJELLI:
Nrslui vuol fare una cosa secondome, vuol porteve..unabuona..ciaè
luelli che fanna domanda della Cassazionelui li vuale aiutare per far
;erlere che ha aiutato, secondo rne quesfa è la rile'tturadella realta!
LOM BA R D I :
Mar che deve fa..rne che devona fare quei tluattra vecchi della
rlassazlonel
t")amunquesi è rnesso di traversoquindi sta litigando col gruppo.. con
TIil,IELLI:
iwt,toper questa cosa presidente..ela Vacca Ia segyue!r4uincli
1 - C M B A R D I: ,4hah ah ah
"iINELLI:
l-ìr,'lsono anch'io inquaiatacioe tutto un casina
rv$NlteRRnr: E aflora pure Giacomadeve vedere di poterlosca..scannarea qt^resfo
sennó qua nan si esce...(inc)
T$NELLI:
Tra l'altro /o sfa seguendo anche Mancino..che,dipende molto da
Serruti! Molta molto molto!
I*CMBARDI:
Àilctltadipende da Berruti per questa situazione di lVilano'?
ì.[NELLI:
Perfetto!
LOIVIBARDI: E ma facciama chiamare pure a Berruti! Devo \/edere come iare
TINELLI:
E un casino/Ne/ yero senso della parola!
I -OM B A R D I :
Corre avantiquesfa è la verita dai!
iINELLI:
Comunquelui sta..haEia dato il suo..il suo input fc>rte
e quinciianche il
Mancino sta ragtonandonei senso di votare per questo Rordarf!
L C M l BA R D I:
Rordorf, hai capit pure mamma mamma!
TINELLI:
Si si/
LCMBARDI:
E un macello!
T l f ' l EL L l :
:5 un casrno Pasqualinoguarda..nonso cornese ne puo uscireeh
LCMBARDI:
Eh mo faccia un po dl passaggi e vediamo casa sr pué fare eh!
T fN E L I - I :
Eh fallo! Fallo!
i- Ù M B A R D I :
Cer/esfi/
f IN I EL L I :
Nientese yedo che ci son degli spazi ti chiamo
I ì i\ EL L I :
i-Ù M BA R D I :
ÙM/SS/S
ùa quel giorno, le iniziativecli LOMBARDIa sostegnodi MARRA si susseguono.fr'
,;iqnificativo
che di tali iniziativeegli cliscutacon io stesso MARRlr, ai fine evidentedi
':cquistare meriti cher,come si vedrà nel paragrafo
che seque, egli non tarderà a far
'raiere.
:3
'lo s i , i l q i o r n o su cce sstvoi l l co i l o q uiocon la flNELLl, fr a iilue si svoiqela se,q uente
,;onversazione
(prog.352 cJel22.10"2009,
RIT :)268i09):
,:]M/SS/S
i. O I V B A R D I : iinc) e tu r;ome stai?..stammia sentire..ioadesso s;cenc/ocia dove..da
'jclve sono sceso..dal capa, mi pare che ho cancluso co..trterte, col
..:a p o ...
VIARRA:
.trenlslsirno
Lt)MBARDI: E.hh,lui mi dicevaLtnacosa,.chebisognalnslsfereche quello che..erltuo
{:oncorrenleè sfafo presidente del/a CONSOB cinque, sei anni per cui
ilon avrebbe."eccomo non..non ,à."nonsarebbe tegittimatoa fare i!
:sre siclente de//a Cassazione
I/ARRA:
.ih rn;l quesfo qua non..nan lo posso dire io capisci!?
I -Ù M B A R D I : $e 'o a rna fa dicer a quaccherun? (lo facciama rlire rla qualcuno'l)
)río..p a..pariiamone a Giacornino
ilIIARRA:
fsi sovrappanganale voci, inc")..nedevo paríare con t.)iacomino".deve
$ i-Ù M BA R D I : parlare can queÍle rniee campagnia..
esaftcr
fu'IARRA:
Foi io..loro hanno fatto l'autorelaziane'\..\'autarelazione
ia li brucerò vivi ti
i;apis<:i?...perché
io tutte /e esperienze che...(inc) mica ce I'ha tui
'.:apist:i!?
L O M BA R D I : Fsaffo
""ù4RRA:
Mh
LOt$BARDt:allora su chille (quello) Giacomino ieri sera ha tenutctun incontro con qli
' ,,J
amici
VIffRRN:
t:h
LOMBARDI:A Rorna..ohpera
ITARRA:
lsi sovrapponqano le voci, inc) Giacomo..quesfo lo dice sempre
tliacamo, lo ha detto a tutti sto fatto qua, ehh..deve,oarlare
con....io gia
i'ha otettapure a Saponara gti ho detto....anchear Ferri auesto qua,
aapist;i!?Va detto quesfa...
I -C I M B A R D I:ee si deve prendere il fascicoloe da ind ci stanna
chirsfcos...(ta dentro ci
quesfe
:tann,c
quesfo
cose)..ehh
(inc)..nan
soloma qiustamente
\
"}T
MARRA:
I.OMBARDI:
.)t
.Sada avdè c sadda fa cu Berruti (si deve vedere cosa bisoqna fare can
Serruili)perché |unbo stronzoin questomomento
MARRA:
Eh
L O M B A R D I : e lui..è lui e la Maccora!E allora..
}dARRA:
ma la Maccora lasciasfd..."/aMaccoraè rli un'altracorrefite....queila
io
fien..nen..(sisovrapponganole voci, inc)
i.CMBARDI:E vabbo ma chille, chittefa chitteche disc Berruti (qucttla".rtrueila
fa quel6
cke dlce Berruti)hai capito!?eh! per tanto...
MARRA:
i3a.'parlaparla con B,errutibisogna awicinare sto caz:zodi Berruti capito
cne ti vagliodi?"..iaPasqualinan so che cazzofare..
I.OMBARDI:La s'edda fa chist, chis ren u frat (si
e/eve fare quetsfo..guesfotiene it
,'ratello)che e deputatocon Berluscani
,VIARRA:
Na vebbuÒ..{inc).famrn o iavare tiriamo fuori it fratfeilo..tiriamofuori
it
;ratello senfi a me."(inc)...iprocessi a Mitana no, no! teniamalofuori it
;'r"frtqllio...
j"_ùtu'tBARDt:
t."lfrat (il {ratellct)
ó sempre.".4inc).."secondo
te?
",}
;isoqna aggirarlotranquiilamente
cai coso oaprscil?A/onti preoccupare
:t riusuamoso sicuroche u riusciamo,nan ri preoccuoare
r-ùtr,,lBARDt:
percheio lu nizziatone
(inc)..teI'aqgfatt col càpo,qwndisflamo
,?luscire
\lARRA:
t$
_ lp o sfo ...
.TIARRA:
íl caoctche dice il capo'?Che dice il capo'?
I . Ù M B A R D I : Fh s'd fatto capace, iss sfess (/ui sfesso/ m'ha detto chilte che t'agg ditt
:'quetloche ti ho detto) poc'anzi!
TVIARRA:
eh rna il capo..chidici il capo?..
I . O M BA R D I : capo ()assazlon
e..capo..
r\llARRA:
Ca..ah..ah,
quello...se
ah
è queiloli siamoapposfoallora...
L O M B A R D I : èapo (lassazione,capo Cassazlone
VIARRA:
.5ee cluel/oli stiamoa posto!
L O M B A R D I : Perch,opoi
;t'IARRA:
E quello li è..io..vada..vado..
L O I M B A R D I : si si si perché io poi ha partato can Giacomo!..agrgditt
{ho detto) a
'Giaco,rno
che.. .(inc) ". l'ha ben predisposfo
fuÎ.ARRA:
il capc>cassazrbnemi canascernoltobene a rne.".te ,ha detta no?
L O M BA R D I : si, si, si, e nra /ul sfesso mi ha detto ouesfe cose qua cheio ti ho dettoin
quesfo momenta..
IIARRA:
Vabburo
LC I M BA R D I : Per ctri..percui mi pare..rnipare che stiarnaa buon punto
ìMARRA:
{inc)
I*CIMBARDI: cioe."c:'ammfa (ci dobbiamofare) gerruti
a
non ti preoccuparecifacciamo anche a Berruti
-'Ldrr/gnnDl, peraltro cerca anche altri canali per attribuiremaggioreefficacia proprio
al
lntervento.Così, quellostessogiornocontattal'on. Giacomo
cÀùri\Do, Sottosegretàrio
nllaGiustizia(prog.5036 del22.10.2009,RIT 326710g):
da un lato egli mira a ottenereun
interventosu GiuseppeBERRUTI(componentecjelCSM che,
come-*,n""uu dai colloqui
con la TINELLI € c'orl MARRA, si mostravadi orientamentofavorevole
al candidato
tjol'lcorl'et'ìte,
Renato RORDORF),dall'altroriferiscedei beneficiche egli stesso ha
fatto
intravedereal PresidentecARBoNE: "LOMBARDI:allora io sono
s;fafodat presidenteil
quale come ti ho detto ieri seragti ho detta quetto
che ti ho detto, cc,rneti drssl
;ui ("') ti rinEraziae t/isse guarda che Giacomo si impegna al rnassÌmoper ieri serae
quel6 che tu
'lesideri, per cui tu devi fare queste due cose, uno
e due, m'ha detto di si... ah, lTnba
:9-"9In" " agg parlat pure per quanto riguardavaehh Alfanso(e evidente il riferimentoa
ùllARRA)e ha detto che pure per Alfonsoci sfa/ (...) per quanto
riguardaBerrutite la devi
vederetu perche...";quindi,con chiaroriferimenìo
presidenteóRngoNE, LOMBARDI
al
r:osi prosegue: "eh allara faticatello,rno t'o adda fatica
tu pccheio me t,aggi fadicatgià
'>buono(ora te lo devi iavoraretu perchéio rne lo sono
lavoratoqià brane)(...) g/i ho fatto..
3ti ho fatto prevede.ret..i anni e gti ho fatto vedere che rc noi succede chisfe
.3
succede
;:hest'altra cosa quinclitui."
tutto Contentoe soddisfaffogti ho detto vedi che Giacurnino
ti
:;ta facendo tutte te a,perazioniche vuoi tu quindi...""
!n ielazionea tale uitimo oassagEro,
* evidenteil riferimentoad un possibileaumentorJell'età
pensionabrle
der rnagrstrati,
4i cui
r'iferivano
in quei gíorrrire cronacheEiornaristiche.
ll 5 novembre viene intercettatauna
nuova telefonatafna LOMBARDIe MIARRA(prog.
'i442del5'11'2009,
Filr 3267/09),.nel
corsocrerra
quàLirìriil" *f;;;" it maqistrato
che
"ro nar/ato co/
oresrr:renfe(...j ti rtarai! suo yoio s ha rJeffosji insrjifere
anche $u... su
'iuell'altroil capo della ... di Unicostperché tliciamache (...) che lui ti vota... \/o... t;otera
inche lui... pr:r ho parlato can Giacamino e... :;tiama aperanda (...) ti appoggera
."ortementeCarbone senz'a/fro";quindi la conversazroneproseguesr"rilostesso tema, con
,rrevisionidi voto, consiqli,riferimentialle posizionicii alcuni comnonentiElelConsiqlio
..luperiore.
ll 20 novembreLOMI3ARDIriescea ottenereun appuntamento
con ii Vice presidenteclel
{: S M p e r i l s ucce ssi rro
g i o rn o2 4 (p ro9.8213del 20.11.2009,
RIT 3267/0g) poco
;
dopo
;iferisce della cosa all'on. CALIENDO (prog. 8217 del 20.11.i1009,RIT 3267/09),
precisando che "'mi ha convocato Nicola e.. e io qti partero di quelta cosa di Milano", a
ì V A R R A( p r o g .6 1 5cl e l2 0 .1 1 .2 0 0 9RIT
, 3268/09)e ad Ar cangetoIVIARTINO
( pr og.6645
d e l 2 0 . 1 1 . 2 0 0 9R, I T 3 2 7 3 / 0 9 ) .
',ls
il ?4 novembre,conclusoda p<lchirninutil'incontrocon ii Viceoresidernte
del CSM, alle ore
!8"22 LOIVBARDI informa dell'esito IVARTINO,vantandosidell'importanzatlel suo
irrtervento:"io sfavo a Roma e ho tatto quello che daveva fare e ;nndata hene!..quindi
abbiarnofatto ttn attimo lavora ho fattol (...) grazie a Dioho fattoquella che dovevo fare{'
i..') per I nosfrl. .per inosfri amici.".eh.".dicitangittpure a chiil tzmicfui su a Mi6n.{diteglielo anche a quell'amba tua su a /rlilano)eh...grazie a me..il mio interventoe sfafo
'le c i s i v a ! ! ' { p ro $ .8 5 7 2d e l 2 4 .1 1 .2 009,
RIT 3267/09) Pochi
.
r ninutidopo infor m aan c he
I'on' CALIENDO,dimostrandopero,ln questocaso,minoresicurezzia;
infatti,riferisceche
if Vicepresidente,prirna di <jecidere,desideraleggere"la nelaziorìe"trnaia vagt6
vedere
rro'7refanna la relazictne."chi
e come..sefanna be-le..chila fa..camela fa...poi e juta vrè..
.'\.
Llf}iil"
.$
a vedere)e Riviezzache fa Ia relaziane..."
{prog.EsB3det 24.1X.i009,RtT
convintodell'appoggio
del Vícepresidente,
LOMIBARD|
aileore 1g.1s
*i$L"lente^poco
giorno
stesso
telefona
anche
all;awocatoóonato PENNEI|TA(prog. g614 del
ryèllo
'24'11'2009,
RIT 3267/09),
chiedendogli
di intercedere
nei confronti
di "Nicola,,,
affinchèsi
fonvlncaa votareper MARRA;inoltre,nel corsodellaconversazione,
LOIVIBARDI
lascia
chiaramente
intendereche la nominadi MARRAavrebbepermessoloro di
avere
di un
amicoin una posizioneutile:"vabbuocomunquequandoto vedise
scende..raffarza
it mio
drscorsodigli che deve..devevotareMarras"ichiama...per
la presiotenza
del
Consi..della
Corfedi Appellodi Mltanoiss
(lui),'h?....mi fattacapirecheme l'avr,ebbe
votato...pero
se
ce la dici pure tu dici guarda Pasquaiino
è amic sincerotinatittopure tu caro cara(amico
sincerotieniloanchetu caro,caro)..perchè
cipossonoservirea tutti..pure
a me ci ,a dicer
ígli devi dire) ...nonso/o{...) rna..ma..rss
(lui)mi ha detto...ma
io nonho rnferessisu
'"llilano"'dissima"mi.'fuico'-'ca rnancoiotengoinferessiperoci patr.a
sempreservtreche
ienimm(teniamo)Ltn,zrnico
su Milano..tipare!?,,"
ll 13 qennaio2010,dopo averescambiatoalcuneparore
con Mena ùrlsANTo, segretaria
lddetta all'ufficiodi c)osimoFERRI,cornponentetogato
del csM, L,3MBARDIparla con
quest'ultimo'al tluale chiede prima se
possibile
era
rinviare la -"*lrr"c;i';;;;
Frocuratoredella Reprubblica
di Milano,poi se si riuscivaa ottenerela nomrnadi Alfr:nso
)/ARRA' Le richieste inopportuneprovocanoia
reazione infastiditar
dell,interlocutore,
il
{ìualetagliacorto di frontealle insistenzedi
LOt\ilBARDl
(prog.lziu::zoet 13.1.2010,RIT
l?67/09).
rlella seconda rnetà
cli gennaio I'interessarnenio
per ia nomina di NVIARRA
prosegLje,
ìÙme attestanole conversazioni
che LCMBARDIintrattienecon lo stessoftdARRA
e con
ÉrancescoCASTELL,'\N0.l-a sera-rJer
e reuniàlo,qiorno della votaz:ione,la Dl sAf{To,
r e l c o r s o d i t r e t e l e f c l n a t(en . ' 1 4 6 8 2 ,
n . " ! 4 6 9 1 ,n . ' r e z n s d e r 3 . 2 . 2 0 n 0R
, rr 3z67i0g).
ji
iferisce immectiatam,ente
a LùMBARDI che e DrevaisoMARRA, con uno scarto di
'iuaffordici a dodicr",e precrsache hanno votato per MARRA, fra qli altri, I/ANCINO,
,IARBONEe la tlNElt-Ll,mentreBERRUTIha votatoa favoredel canijidatoconcorrente.
'-ìuella sera stessa LCMBARDI informa dell'esitoArcanqeloMARTINO "Allora abbiamo
;slfo il.. presidenfedeúlaCarterÍ'ASspello
( )E tutto apposfof'(prog.15105del 3.2.2010,
:ìtT 3273/09).
,'\ comoletamentodell'esposizionedegli interventieffettuatinel tentativodi indirizzarele
;rominedi alcunídirigentidi Ufficigiudiziari,va ricordatoche, come sìoprarilustrato,
già in
ilccasione della conrrersazione
intrattenutacon la TINELLI il 21.10.2009LOMBARDI
3veva,fra I'altro,manifestatointeressealla nominadel Procuratorer
della Repubblicadi
i\ocera Inferiore e di lsernia. Quest'ultimoarqomento è oqgetto anche di una
'lonversazione
che egli ha con la Dl SANTO il 2 febbraio2010: "LOMBARDI:(...) chissd
.,'o hanno fatta puret il pubblica ministero c:li lsernia? (.".) Dl $;ANTO: ffspe' chi ti
''nferessava?Me l'avevi detta, LOMBARDI: Paolo Atbano che sfa il Caserfa e t)ure un
tmico! Dl SANTO: erh Paolo Albana..ok! va..vado..vaclodopo e ti faccio sanere (...)
RIT 3267/09).Due ore elopoia donnacornurìrca
iprog' 14510del 2.2.1ì010,
a LOMBARDI
che "ho chiesfo proprio a Oosimo di Albano... rn'ha detta che non t;i davrehttero essere
problemi"(prog. 14523del 2.2.20.tr0,
RIT 3267109).
LÙMBARDI nnanifestainteresseanche per una carica reiativaad Avellino,come
si
,lesurneda una con\/ersazione
con l'Avv. PENNETTA(prog. 14100 del 2g.1.2010,RIT
3?67/09):"(".') si verificheràtra poco la..la..la..laquestionedi Avettina...percttó
se ne ya
'iR. scemo.'.e allarit pure per Aveltino vrimm chi cazz rna rnettr
rnittim semb
'ut[_'^
chi cazzo dobbiamo mettere...dabbiamo metteretsempre un amtco)
!u:d*r,9
discuteve Milano e Avellino.. perche io a f\litano gia gtlieneho aarlato pero
::Wr_u,rorrei
Iu'lco a rarto apposl:ail gliornotre si dr'scufela questionedi Milania,...Corte
di appello!,,.
Bg*ichenon sia chianr di quale carica si tratti,dalla conversazioneemerge
chiaramenteil
pianodi collocarein tale postodirettivoun candidatoritenuto"amico,,.
s' !l gitldizio sull'esclusione della lista "Fer la Lombardian'daile
elezioni regionali in
LOmDardta.
h
:f, E' noto che, poco ternpoprima
dellosvolgimento
delleelezioniregionaii,Ía Cornmissione
i:entrale elettorale prer la l*ombardia,su ricorso di aitra
formazione politica, aveva
JeiiberatoI'esclusioner
della Listaper la Lombardiadel PresidenteFormigoni,per ritenuti
'rizi formali' Tanto premesso,
a partire dal qiorno 'l nnazo :2010, Íe attività di
lntercettazionehanno rivelatoI'esistenzadi alcunelniziative,poste
in eissereda MARTINo
* tJa LOMBARDI,dirette a favorirel'accoElimento
del ricorso presentatodal Fresidente
uscentedella Reqiofi€rLornbardiacontroi'esclusione
della propiialista.
i-a prrma delle converrsazioní
suil'arqomentoconsiste in un coiloquio tra ivlARTiNo
e
FORM|GONl,.nelcorsiodel qualequést'ultimo
informa
l'interlocutore
dell,esclusione
della
';sta' deliberatadalla commissione
elettorale(prog. 670 dei|,1.3.2,010,
RIT 3401/0g).
liilbito dopo tale tel'gfonata,fa segretaria
di
MARTfNo
invita l,;rutistarji pasquale
LÙIMBARDIa "tornare un attimo iltdietro"(prog.
305 de11,1.3.2010,
Rlr vagl10); pochi
;ninutidopo, mentretuIARTlNO
parlanuov"r"nió con FoRMlGoNl, LOMBARDI
telefona
:il neo Presidentedella corte rji appellodi Milano
Alfonso MIARR/\,informandoÍodel
:"ischio
di esclusionerJr;llalistaFormigonidallacompetizione
e -qiicornunicacne
' ; a r à d a l u i l a - m a t t i n ad o p o ( p r o g " 1 6 4 1 g t i e t t ' l . n . z o t elettorale,
o
,
,
q
l
r
3 2 6 7 / 0 g ) . , s e g u eu n a
fr:lefbnatadi il/ARTlf{r3
a tale willy, collaboratone
oi i:cRil/llcoNl, al quafe g:reanr-runcia
\2
i',.lrrivo
di LOMBARDIper rl giornosuccessivoe lo rnvitaa portareuna ceipiadel i-icorso
,:ontro I'esclusionedella lista e a sequire bene LOMBARDI "pe'rchepotrebbe avere
.risognodi notizie,pe>rché
la situazroneè abbastanzadelicata"(proq. 5770 dell'1.3.2010,
,ìlT ,'1830/09).Pocr: dopo LOMBARDI telefona al magistrato rnilanese Gaetano
SANTAMARIA:"(...) la commissioneelettoraledella Corfe d'Appellctnan, per il momento
iton ha reso, nan herreso accettabile\a...(...)di Formigoni(...) A/ punto tale che io ho
chiamato gia Fofo riil riferimento,come si ricava anche da coll,oquisuccessivi, I a
VIARRA),gli ho deflo io domani mattina alle undici sfongo da te e non te, e non te movere
tierche'amma vede'che sfa succedendoa laco (...) Domani arrivo io verso le undici e
irercasse g/a di chiamare questi, quesfi quattro stronzi della commissione
elettorale...perche
(inc)... presentain mattinatail ricorso,poi arrivo pure io. (...) Allora,
comunque mo' parla sublfo con Alfonso(...) E e chlamassesfi fre stronzi a loco (...)"
; chiam ail gia citatoW illy,per conosc er ei l
{p r o g .1 ù 4 3 1d e l l '1 .3 .2 0 1 0R, IT 3 2 6 7/09) poi
ì ì o m e d e l l e ga l ech e sta cu ra n d oi l r icor so( pr o9.3853 dell' 1.3.2010,
RIT 3271/09) .l l
ponneriggio
dellclste:sso1;iornoLOfuiBARDl
telefonaall'on.CALIENDO,al quale riferisce
ie iniziativeche ha gia assunto ("Ma tu l'hai sentitoche la.. Forrnigonie stato..nanè
;fafo".esfafo..non..h'anno
rigettatala lista!L'hai sentito!?(...) Ah! lct".io{inc) ho chiarnato
p{;re qia gia a trofò/ Pè vedè aome si puo appara qua! rlc>manirnattina tengo
,,tppuntamentocan l''awacata di Formigtroniin rnodo che devo veder,eil tipo di ricrsrsoche
ùanno fatto cam'ià!..rna
credo che entro mezzogiarnadevonopresenfareil ricorsa!(...)/o
.'aceffe (io feci) (inc) ia gia c'aggi'u mandato a dicere cu Santameriaa FofÒ (io già ho
rnandatoa dirglieloda $antamariaa Fofo) che (inc.) chlamassea 'sti tre quattí sciemie
non dessera fastidio..":prog.
16438 dell'1.3.2010,
vvrr
r,v,&vrv,
rRIT
!rr
v3267/09).
ÉvrtvúJ.
r._ìr.
. t w F . r \ J tMARTINO
tPoco
\ " r u \ , , rdooo
vlflf\lll\\.,
inforrna FORMIGOI{I che "r'o domani ha gia predlsposfo.. €} arriverà quel mio
senfanfe//'(prog. 17676dell'1.3.2010,
RIT 3273109);
nel corsodi una telefonata
"FORMIGONI:
"FORMIGONI:
gli stessl
psiva
rvil fra
rra gll
sttlssiInterlocuton
interlocutori
più esplicito:
il olscorso
ll
discorsosr
si fa ancora
ancorapiu
esolicito:
ica, l'amico, lbmbo, l'amico,lo, l-ombardo,
Lambardoti, Lannbardo,Lambardi e in
di agire?MARTINO:Sl, sisi rna lui ha gia fattoqualchepass,aggio
e sara /i" (prog.
. 3 7 8d e l l ' 1. 3 . 20 1 0 R
, l 'f 3 4 0 1 /0 9 ).
il 2 inarzo I-OMBARDI si reca a Milano. Dopo avere rncontratoil collaboratoredi
] : O R M I G O N I(p ro g .X 6 5 4 4 d e l 2 .3 .2010,RIT 3267/09)e dopo aver e pr obabilm ente
tontattatoMARRA,itrformaI'on.CALIENDO:"(...) niente,nienteancoraperchého parlato
con Fofo' Fofo tiene la camerapenale...devichiamarlo(...) tiene lit camera di consiglio
(..") e là non slpuò muovereperotu dovrai chiamaree devi interveniredopo te due nóha
;ornmissrone che dEV€ vedere il ricorso di coso..."; I'interlocutoreesprime il proprio
:cetticismo circa la clisponibilità
di MARRA a fare I'interventorichiesto:"si ma non lo fa,
non lo fa'. 'gia c'ho pierlato,
gia c'ho parlafo",suscitandola reazionestizzitadi LOMBARDI:
"rrnbè
è fesso allora...checazzo (...) sfa pazziando(...) chiama,tello...e
pan se puo
mai'."tanto io gia_7\íel'hodetto gli lascioanche una copa qua, capito! lJna copia
del
,-rcorso"
(prog."tOS48
del 2.3.2010,RIT 3267/09).
ll pomeriggio dello stesso giorno MARRA telefona a LOMBAFIDI
e, con evidente
,'iferimentoal ricorso,io informadi averloletto:"è fatta benissimo,pt>r
dinci, nullada rlire,
per l'amor di Dio. v'a bene?"; alla richiesta di LOMBARDI "qtu"ando
la fanno quesfa
','ommissione?"
rispondein tono vago: "8, non /o so...
parlo
ti
a
voce quandoci
uoi
'tednmo, va bo?" (prrog.16576del
2.3.2010,RIT 3267nq. Che si tratti della copia del
i'lcorsolo si ricava.ciillfatto che, quellasera stessaLOMBARDI
informaI'on.CALIENDO
'ihe "ur?ocopia del rlcorsoio rho dgtga Fofò"(prog.
16615 del 2.3.2010,RIT 3267l}g).
',oco dopo MARRA invita LOMBARDIad andar. o" fui in ufficio
la mattina seguente:
"l'4ARRA:
Úamattina.'darnattina
io sono senz'altro."vienipresúo
domiattinaalle nove.îCIno
n uffit:io.LOMBARDI:È lo alle undicl preclso sfn r-late! Va ttene!? MARRA: fjenlsstmo/
;ts."ra
ho lettopure dopo ti rlicaa voce va hene!?"(prog.1iÌ26del 2.3.2010,RIT 3268/09).
ì * e m a t t i n ad e l 3 ma rzo ,a i l e o re '1 2 ,18,LOMBARDIcom unicaa M ARTINO,con evid ente
,rferimentoall'esitodel ricorso,che "domanimattinadovrebbeusclre e poi se..se tinc) è
qua \nc)
lutto apposto/Ma altch€ se non è (inc) la parte opposfa(inc) eh!..qu,indi..questa
,rcn ti preoccupa! E fatta è fatta armai! Ho capito tutto I'inqranaggrio!" (prog. 5942 del
r].3.2010, RIT 4830/09). l.Jn paio di ore dopo, ALLI Paolo, aitro collaboratoredi
,*CRMIGONI,dopo avere incontratoLOMBARDIpressoi'HotelGallia,informaMARTINO
,ieile notizie apprese: "Si a posto pera non si esc/ude che si dehba andare in sede
successive(...) S, pero eh da quello che mi diceva eh i|..ilprestden,te
dice che questi qui
)ono tre giovani non sl sa che cosa possono decidereno!? ( .) il capo diceya se non era
;/ c;asoche il tuo uomo si lermassequi (...) Eh! perchèlui sta qui in;zonafinche non c'è la
,leclslone"(prog. 17888 del 3.3.2010,RIT 3273/09).Pochi minuti dopo, e !o stesso
"non sapi,mme
!-OMBARDIa confel'marea MARTINOtali infornnazioni:
(sappiama)che
tanno so fre gtriovani
quali
prendere
i
nan sanno
manco il pedalino per il manico giusfo e
,lutndi qua/slasi cosa puo succede non c'è da preaccupa'cosi ci sietmorimastican i miei
a m i c i "( p r o g .5 7 8 d e l 3 .3 .2 0 1 0R
, IT 3 400109) .
è
l-a sera del 3 rnarzr),dopo il rigetto del ricorso, fulARRAtelefona a LOMBARDI e qli
1:on'lunica
I'esitonegiativo:" Pasqualihai saputa va be,poi ne parlarnmoa voce diquesto
{.".) Poi parlammo a voce, qwando ci vediama venerdi', va bo ?" (prog. 16728 del
3.3.2010,RIT 3267/09).Seguonoi commentinegatividi LOMBAFIDIe MARTINO,con
"i\(st'ultimo che marrifestatutto il suo clisappuntoper I'accadutoe ll primo che cerca di
'3itds$icarsifacendo valere I'impegno profuso: "[\4ARTINO:Comunque diciamo che la
flgurQdi rnerda I'amme fatta nuje cu chitle d'a Corte d'Appello (...) LCMBARDI: euindi
siar,È.sfafionesti ci sia...siamousci..cisiamo prodigatie quindi non s'o ponnepiglià cu'
"IVIARTINO:
lo lo s:o m atto bene ch e e
! U e ' ( p r o g . 5 B 2 d e l 3 .3 .2 0 1 0 ,R IT 3400/09) ;
"tog1tol
.\
'd
';uccessolLasciaperde!Alloraleva sto convegnoda mezzo non:;i fa piul
(.".)
t-evalo!Toglituttol(...) Ehh ti devi levaredi mezzo!Nonci serye(...) pasquà
non mi
inferessano
sta gentea me! (...) TuttaEenteinaffidabite
come Fofò( .) Fofò pasquale..
Ilicola..noi non cont,íamo
un cazzo!E rni hai fattodire un saccodi b'ugiea questoe" ( )
Poi me lo vedoio FofoFofòFofò..è uno stronzo!"
(prog.47gdel 4.3.2A10,
RIT709/10).
Per complelezzadi esposizioneva detto che e noto che, a seguitodi provvedimentodel
giudice ammintstrativo,
la lista del FresidenteFORMIGONIè poi stata ammessa alle
eiezioniregionali.Iale circostanza,peraltro,e irrilevanteai fini dell'apprezzamento
delle
condotteconsiderater
in questa sede, posto che, ai fini della valuterzione
deila rilevanza
penale dell'interferentza
operata, è del tutto indifferenteia fondatez:zaclellapretesa che
queil'interferenza
mira a far valere"
/. La fallita lspezionealla Corte di appello di Milano.
ìuccessivamente al rigetto del ricorso presentato dalla Nist;aFormigoni,
vtene
'jocumentatodalle intercettazioni
il tentativodi suscitareun'ispezioneministerialenei
r:onfrontitfel collegiodei magistratiche aveva adottatoil provvedirnrsnto
sfavorevole.Nei
: rt m i q i o r n id el me se d i n n a rzo(n " 1 3 09del 4.3.2010,RIT 3517]CIg
e n.732tlel 5.3.2010,
'alT 3401/09)MARTINo contattail magistratoArcibaldoMILLER,
capo dell,lspettorato
']t"es$oil iuinistero<JellaGir"lstizia,
con il quaie concordaun incsntroe a cui chiede
i:lormazioni cinca la oossrbilitàe il rnodo di provocare un'isoezie,ne
nei r:onirontiqjei
, l
ttilqtstraticomponentideila tlommissioneelettorale.
euello stesrsoqrornoALLI pa.lo
;nviaa N/ARTINo.iì mezzor:lellapostaelettronica,
la.ro*u*éntàzuirie'retativa
ail,esposto
':rlativo all'esclusionerlella lista "Fer la Lombardia,,.
ll qiorno ,uqr*",; ilÀÀilNò
: o n f e r m aa F OR MI(ìo N l(p ro q .1 8 1 66del G"3.2010"
Rtr 3273/09)che ,,que//ar elaz i one
e
tnolto bella! Molto buona e deve
qssere.spedifa anchesubifo,,;il .10marzo MARTINO
;niede ad un collaboratoredi FoRMlGoNl se
la relazionesia stata inviataal Ministero:
't:h ho
tsisognodi sitperlosi/ F po.. per avere anche
una copiaa ntezzoemai! anche per
a Roma
i:r?îir?í:do
-$
e mene vadoad occupare
insamma"
(pros.7s6der10.3.2010,
Rrr
ln tali iniziative
viener
direttamente
pasqualeLOMBARD1.
coinvolto
infatti,il giorno
11 ryìano'nel corsodi una telefonata anche
(prog.1Bs7Bc!ell'1rg.zOio,Rlr 3223/09),
'liscorrecon MARl'lNO dell'esposto,
egli
che
iarebbe,
allo
stato,
iniooneo
"stammia
a suscitare
trn'ispezione
del Ministero:
senfireqr**t'6, ratto..na..ni'r,,,ur*o
t!"il ricarsa cfie ka fatto al rar"e..e
at Ítlinistero
:;ttuazioni"hannofaffo so/o'.il ricorso non venqon.a."enan vengonocitate re varie
a liveilo amministrativolfantià
j)otesse(inc) subito.,faun ricorso
Euesro".serTuesfo
e dice/e cose noi,rn*u
stannarkenttnztando
rtueifree la
manda in gtarnata"al'rnassimodomani
at iliinisfero
possramoprovvedere ,vanno
*/encafoquesfo(inc) chenan naiÀa
{...)
i frel hai capito!?("') Froweoonà dettonientedeiremanrn*ra*rià cheavevana fatto
*,19,fo.rtuu";oggpotrebbearrivavea
poche
Mirana!,,.
j^,f,ffij:\:*HJ;d;;#i
qy,,"daLorV'3ARDr,
inteqrare
ffi:oT:H,,K:llf
inv*andoro
I'esposto
a
ea
inrorrnarro
immeoiatameri;
;-fi1ffi":4ffHffi,?JJ;;f:[Trl"_q
diLoMBARD,),
' la cornplete'zza
avenri
mffi-ily,3j:;#yÉ**i
ad
o rneno::n:SJ_T:,*:rrre
cJett'esposto.
LorvrBARó,":J"?ilH"ffi/;-#Hi"tî
tgretario
on' cALlENDo, sollecitandogli
|,lnteiessamento
presso ir [rinistro;
infastidita
'fi,i"'.fr;["Ji:tii.'r'i"'r#^!:""::",
deu,interrocutore
rrffirél#,^uj::î-flr,î:::o"?!1ji,q"ilne
:,,L,ha r:hia..tn
votte
bastat'
(pros.1740edg.1
rz.:.zolì,
rri'posta
,/ers'ne
erettronica
xl';*:'::1,#i":T:il1:s:1"'*i,,:i:.:i,::-"di MARTN'':ta
derinitiva
de*esposro
*
stesso
gy:lo
;
LoMBARDT
'arrivode,sri
îfiii;:,[itÉ*il%îilH
atii
iór.n.1T4Tsaettà.à.2éì0,
nrr sz61r0g\.
ll perduranteritardo nell'invio
degli
ispettoripreo_ccupa
|-0MBARDI e MART|NO, i guali
rrnnovanogli interventinei confionti'
oi nrriiÉ"n e'aen,ón.-cÀilrruno
's conversazioni
(si rredanore
dei giorni14, 15,-1-7,19,20
*22^r".o). La qu*rtion*e anche
d$' trnincontro
fra MAÉTlNo* cÀirnor.rr:'inrati,TJmattinu
oggettodi
der1'6;;;o MARTTN.ài-rivorge
I PERONE(collaboratore
oi l-bMenRóifir'ilesti termini,t"i"Àli'io,
"tevechiamarequel nostroamico
ti scardareche fui
là ('..) ai"loiÀo, guarda che
{:}iacomino
è
urgente
ta (
che chiamaa
b -.., perchéio vado-tàappuntoper
. ,-} perc:he
questoa Ramastamattina,,
,K?J*1#*1:'
*o,i,u.,,iio"'
Ji f# l?#l;îilHIJ?
u
ffifl;ff
fltffi:,jriíiÈî,
ùlonostantele ripetuteinsistenze,
l'ispezionenon sarà rnai disnosta.
":oRMfGoNla infor*"tn*-rvliRTtf\o"il
e lo stesso
;ìtino,*qrente:,,ho ricevutastamattina
islefonata
da coluichesi e impàgnato
una
a clmminaieverocemente,
r!ìce che non
sabiato(...)e
invece
mi
,camminaaffatto,,ne ,etocemeiie,.ne renta^"àr* (,".) e che
r:ansistiatoa sfare
ferrnot ) aay "Í""";l;;"11.1
e
sfafo
percn;tr;;;-ha..., mi ha rletto
';arebbeun boomeranqpazzu""1(
che
questi
quì
potrebbero
addiritturer
;^)
ipros'841 del 23'3'20ìé'nlr-:ioìlo'gil"
rtvarersisu di no,
qrllliSn* e_ogsetio;l;**
.;ii stessiinterrocutori,
conversazi'ne
queto ,turro giorno:''nmÀrtruo,-i-tr-ti"iiày,a
rra
;ero?( ")FCRMlcoNl:' ui
quero
Anqerino,
iniamo,ói ,niàrr, ri'ài chiamÒúi
r spiegoquerloi;à,eh
MnnrfÍrJo:fh, vab-be
poi
t;
wtta gente;; t;;;'
t l
profiro
creda,eh t...\ !<> rnirìo,/o r??/o
r-)
.;orrornolfo arrabbiatocon gli ttltri,con il{ìuo capo e qli altri,lo sai?FORMIGONI.tsh,io mt
;onoarrabbiatoconluiEli horlettoperche,ancheperchét
sabafolui :;i eraimpegnato(...)
,"ii,sl, fsccio, faccio, Ftoi,invece, lunedì mi ha telefonatoe mi ha cieffoquesfo, e ha anche
i;rata in mezzo Arci. MARTINO: Eh ma io mi so faffo una litigata t:an lui perche gli ho
,Jeffo;scusami tu chetfai con quesle cose qua? Ah, e dice no chel,lha iatto. nan ni ha
,'irmatola carta, non mi ha fatto qua, nan mi ha fatto là, perché (inc.) e nan ho capito
'Tuesfoperche can tet,eh? (....)Mi sono molto arrabbiatorna creda,che sra un qualche
r;osa che vada in ostilfa con te hai capito? Poi dobbiamo parlavne oi guesto fatta.
FORMIGONI: Eh. creda anch'io, sarebbe rnferessanteverificare esattamente da dove
nasce, tli chi è quesfa osfi/ifa. IMARTINO:Eh, ma lo quesfo lo verifico oggi e domanl'
ipr o g .8 4 4 d e l 24 .3 .2 (t1 0R, IT 3 4 0 1 /0 9) .
$. fl*afattispecie di a,ssociazionesegreta: gii artt. 'l e 2 della legge 25 gennraio"lgB2
,"1.
!7.
:ì$
r:' nota I'originestoricadella normativaintrodottacon la leggern. 1Vl1gg2:il grave
scandaloseguitoalla scopertache, all'interno
dellapiu grancle
àssgciazione
rnassonica
italiana'si era sviluppataun'aggregazione
di potereocculto,sottrattaad oqni fornnadi
ira$parenza
e qutndidi controllodemocratico,
indusseil legislatore
ad apfrovareuna
,rormativapenaieintersa
a reprimeresimilifenomeni.Peraltro,comeogni aftrafattispecie
quella descrittadalla normativaín esame va consideratae appiicatanella
..sStlqff'anche
ffier$ata.
general,e e astratta, indipendentementeda ogni riferirnento storico
al
che la Eeneroe al quale,ovviamente,
non poteapflicarsi.peraitno,
se da un
fe"lofe\o
'-1].?.-'l'c$ncetto
di associazione
segretapotrebbeevocareie irnmagirri
di gruppieversivio
u ,l lontano
passato,
le rasioni
chefurono
aitanasèdi quena
tesge
:::?14
-nll
TpStt:Tljl
t')b.s$Èho
aiutarel'interprete
a collocareil fenomenonellacorrettaprr:spettiva
attuale,
:ontestodi una modernasocietàdemocratica.
y\
La scarsezzadi precedentigiurisprudenziali
in materiaimponedi prernettere
all,esamedel
Ùaso concreto una riflessione in termini generali sulla struttura
particolare
di
fattispecieassociativil.Se I'a{. 2 della legge contiene ia previsi6ne tale
sanzionatoria,e
neil'art.1 che si rinvierne
la definizionedi aséóciazione
segreta:
sono
tali,
e quindivietate
oall'art' 18 della Costituzione,"quelle che, anche alrlnbrno
di assoclatzionipalesi,
occultando la loro esirsfenzaowero tenendo segrefe congiuntaftiefite
finatitae attività
'socialiovvero renden'cosconosciuti,in tuttood in parte
ed anche reoipy666y11ente,
isoci,
ìvolEono attività diretl:aad intefferire sull'eserciziodetlefunzioni
di orlTani costituzianali,di
'tmministrazioni pubbliche, anche ad ardinamento autonoma,
di enti pubbt6i anche
:conomici, nonché ú'i servizi pubblici essenzla/i di interesse
nazionale,,.Gli elementi
r:ostitutivi
del reatoconsistonodunque:
i) nell'esistenzadi un'associazione,intesa come
Eruppo di alrneno tre persone,
rlaratterizzato
da un vincolopermanentederivantedall'aócordoassocr,ativo;
l) nella seqretezza,atternativamente:
dell'associazione
stessa;ovverodelle sua finalitàe
r:ongiuntamente
delle attivitàsociali;owero dei soci, anche soto In parte
ed anche
ieciprocamentefra ionc;
3) nel fine di interferenza
in ambitoistituzionare.
ler la nozionedi asscrciazione
puo farsi richiamoail,ampiagiurisprud{anza
formatasisuile
lattispecierii analoganaturaprevistedal
codicepenalee catt'ari.74 r3elDpR 309/1990.
;I' dunque sufficientela presenzadi alrneno
tre persone,mentre noi.ìsono rrchiestir-rna
'it!'utturacomplessa ne Ljn solido apparato
strumentale.fi' però necessarioun vincolo
:fi
,:ontinuativo,$calur€)n{erjalla r)onsapevolezza
rJr clascun associato di lar parte del
::orJalizio
criminale(compatibile,peraltro,come si dirà, con eventualiprofilidi seqretezza
,lterna)e di partecip;lrecon rl oropriocontrrbuto
causalealla realizzerzione
del nrclgramma
'-tiinterferenzanell'arnbitoistituzionale.Assume invecerilievosecondaÍioI'orqanizzazione
:losta a sostegnodel sodalizio,la quale puo essereanche rninima.La ricercadi questa,
*unque, non mtra a cJimostrare
i'esistenzadegli elementi costitutiviclel reato, ;na a
provare, attraversoclati sintomatici,I'esistenzadi quell'accordofra tre o più persone, in
i:ui, come si diceva,rllreato a$$ociativodi per sé si concreta.
I rnodelli organtzzativipossono dunque essere i piu vari: dall'as;sociazione
dotata di
:bbondantirisorseeconomichee di un apparatoampio e di un org;anigramma
articolato,
puo giungersifino a forme di aggregazionerazze, caratterizzated;acoilegamentianche
:olo di natura interindividuale,
purchéstabilie consapevolmente
clinetti
al fine tipico.Nel
i:aso delle associazionisegrete,anzi, il modellodi riferimentosarràpiuttostoquello piu
$empiice,perché piu flessibilee meglio rispondentealle esigenzedi seEretezzae agli
;copi di ínfiltrazioneclccultapropridel fenomeno.
:,
Quanto alla segretezza,essa puo e$seretotale,quando I'esistenzastessacielsodalizioè
'::cculta,e i'intero suo operato e sotterraneoe invisibileall'esterno,tale segretezzapuo
spingersifino al punto da realizzarsianche ail'internodell'assocrrazione,
ai cur stessi
componentipossonoessere in parte nascostistruttura,iniziative,obiettivi.Gli altri casi di
segretezza,pl,lrparziali,colpisconoperoelementiessenzialidell'associazione.
Anzitutto.
la
relezza,congiunta,dell'afiività
e degliscopisi realiruaquandoil sodalizioimpone,
I'esterno,uno tlchermoche occultaalmenouna partesiEnificativa
degliatti compiuti
# C I fini perseguiti,con il conseguentepotenzialepericoloche allzrcornunitàe alla vita
puo derivare da un organismoche mira a interferire,In forma occulta, con
..1s'f.lI{tzionale
'rilevanti strutture
clello Stato. Quanto infine alla segretezza degli appartenenti
illl'associazione,
essilpuo rivolgersi
versoI'esterno,
ma ancheal suo interno,nel casoin
;t-ri I'identitàdegli associatisia interamentenota soltantoad alcunearticolazionidel
iJruppo'ln generealla sua strutturadirigente.Va chiarito,peraltro,che tale
segretezza,
mancandoun regirnegeneraleche renda obbligatoriala diffusionedelle notizie
concernentiqualsivcglia
compagineassociativa,
non va intesasemplicemente
come
rssenza di pubblicità,ma come adozionedi un modelloorgani;zativo
che in nnodo
programmaticoe s;isternatico
precluda la conoscibilitàesterna e/o interna degli
,.$appartenenti
al grupSlo;
cio in relazione
sia a eventuali
formeregolarmentate
di pubbliciú,
siaagliaspettidi trasparenza
comunemente
peranaloghe
accettati
formazioni.
i/a sottolineato
che la leggeha espressamente
previstoI'eventualità
che il gruppooccuito
lperi
in seno ad associazioni
palesi.In tal caso e dato attendersiuniasortadi simbiositra
je due strutture,in cui il grupponon
segretogeneralmente
svoigeràfunzionestrumentale
e servente in favore di quello occuito, al cui servizio porrà (eventualmente
anche
iiell'inconsapevolezza
di partedei suoi componenti)la capacitàdi pr-'netrazione
socialee
istituzionalee la tuteliariconosciutadall'ordinamento
a slmilistrutturelecrte.
lf,uantoinfineallo scopodi interferenza,
questoè riferitodalla leggenon sottanto
piu
;levate funzioni cot;tituzionaii,ma anche alla pubblica amniiiristrazione aile
centrale e
leriferica, agli enti pubblicieconomicie ad altri settorirelativi
a servizirilevantiper la
coilettività'A una taie nrozionedi interferenzavanno riferite
tutte le forme di pressio"* * oi
ìnfluenzaconcreta,direttea conrJizionare
il funzionarnento
degliorganismiíndicati.
'ìe puo accaclereche tale influenzaassun'ìale caratteristiche
di uln íilecltolpenale,
;rnrnlnistrativo,
civiie,deontologico),
non e pero necessarioche esr;asia esercrtatacon
i7
nezzi tilecitio rivesta rn se natura lllecita:la pressronepuo esriere fatta anche con
'nodalitànon vietate,in quanto sono le caratteristiche
c1isegretezzadel sodalizioche.
'jntte al fine di interferenza,valgonoad attribuire gruppo
al
la sua natura penalmente
:ilecita'Neanche e richiestodalla legge che la pressioneinduca
I'organismoche ne e
lestinatartoa decisionidiverse da quelle che sarebberostate acjottate
in assenza di
';ueil'elemento
perturbatore;
deve ritenersinecessanosoitantoche la capacrtàdi influenza
iniri a condizionaredail'internoi meccanismidecisionalie rivesta
caratteristiche
di serietà
e di potenzialeefficilcia,in assenzadelle quali I'associazione
sarebbe
insuscettibile
di
'Jeterminareuna situazionedi pericoloper
il bene giuridicoprotretto.
,
Quest,ultimo
va
individuatonella libertàe nel pluralismoassociativoe nella
salvaguardiadeqli organi e
'Jellefunzioni decisive per la
collettivitànazionale,dall'azioneoi ,lruppi occulti,che si
;ottraqgonoai principidi trasparenzapropridi una moderna
società,Jemocratica
e mirano
ld inquinarla,tentando di sottrarrese stessi a vincoli
e a controllie l'eserciziodelle
runzionipubblichepiti rilevantial rispettodelleregole
di legalità.Da cio consegueanche la
;i;lturadi delittocontroia PubblicaAmministrazione
oeliafàttispeciein esame.
i$
'\on ù invece nicl-liestodalla legge che gli
atti di interferenza $rano connpiuti
necessariamenteda taluno degii associati.
Qiesti possono essere ancl-renealizzaticla
ierzi' che si renclanostrumenii del sodalizio,
o iÀconsapevolmente
o anche perché
;ensibili* per le ragi<lnipiu varie* al poteredel gruppo
occuito,
pur
restando
estraneiad
ssso; purchétale grupposia al tempostessoii
nrótoieed il beneficiario
di quelleiniziative.
fine da chiedersiquale sia la lineadi confineche
distingueil gruppoCIccurto,
come
descritto,dall'azionedelle lobby, cioè oei gruppi
iààatida interessicomuni, che
rmltrarlo
a ottenereprovvedimenti
a sé favorevoli,
es-ercitanoo
a tal fine pressionisul potere
"'qdlltiÉo'
assaifrequentiin societàcomplessecomequeile
'.-ì-/
contemporanee.
va osservato,
'--H;:îf"_::::ri:^jf-,llylp,-,,fi
sottesian,attività
tobbisrica,
pur non
.pressione
manifestando
necessariamente
all'esterno
in modopatesei dettag1i
ffi'il:d"'5Jjr,ill
3
oropriae dellemodalità
d'azione,
sonotuttaviariconoscibili
cometaiíe nonsi affidanoalla
':egretezza
qualeelementocaratterizzante
e tunzionaie"r p"r*g"ì,i"nro dei proprifini.
lnoltre'benchétali qruppidi pressione
puntinoa intervenire
sui rieccanismi
dei processi
r:jecisionali'
tuttaviaerssinon miranoa condizionare
re dinamiche
inrlerne
di tali processi
Ittraversoun'operacli infiltrazione
negliorganismidetentoridel porlerepubblico,ma
si
di condizionarnei'esercizioàttraversoun'azione
$ll^opongono
riconoscibile,
r:ondotta
iJall'esterno.
'9' l-e fpotesi di
reato associativo ravvisahili nella tattispecie
concreta.
.l-anto
premesso in linea generale e astratta,
occorre a questo punto valutare, con
'-itluardoal caso in es;ame,la rilevanzapenale
delle condottedescrille nei oaragrafiche
crecedono' ln effetti, dalle indagini si ricavano
elementi concreti e qravr In ordine
rfl'esistenzadi Lin gruppo, costituitoalmeno
da tre persone,ia cui azione nrira, con
caratteredi stabilità,a influiresull'azione
di soggettipibblici,per il conseguimento
t,i scopi
;onststentinella tutela di interessieconomicipersonali
e
nel
raffon:amento
gruppo
del
medesÍmoe della sua sfera di influenza.Appare
evidentecome i fini perseguiti,destinati
rd essere realizzatiattraversoil condiziona'mento
clell'azionedi soggettipubblici(rnembri
'lel Governo,nragistrerti,
componentidi organicostituzionali,
dipendernti
dello stato o cJi
:nti locali),prescindonodall'interesse
collettivo
o
(siano
rji
terzi
questi
persone
']ntità politiche),con quale
flsicl-re
J
il
possono solo occasionalrnente
coincidere;CIvecro non
'ìccada'il gruppo,peraltro,
non si fa scrupolocri
rlrurnentor'treilapropria azione- caratteristiche Àuiare pianie alleanze,utriizzaticorne
rJelgruppo sono ia s;tabilitàdei rapporti
r8
rirternt,il vincolodi solidarietà,la condivisrone
rJeriinr
der iini, I'occultarnento.
arl'esterno.
;nedesimie dellemoolalità
d'azione.
in breve, emerge i'esistenzadi uno stabile accordo associativo,r;he si sostanzianel
'rincolo permanente fra i sodali e nella volontà di contribuirealla realizzazione
di un
rrroqrammageneralee condiviso.il quale integragli elementiessenzialirichiestidalla
iliurisprudenzadi legittimitàper la sussistenzadi una fattispecieiassociativa.A tali
elementi minimi si aLggiungeuna struttura interna organizzatacon l'individuazionedi
distinte aree di influenza,compiti,sfere di interesse;talvoltale iniziertive
vengono gestite
non l'interventodi tutti i componenti,in altricasi I'azionee affidataall'unoo all'altro,ferma
ia disponibilità
di ciasr;unodi intervenire
a sostegnodell'azionealtruí,ove le circostanzelo
rich i e d a n o .
Tnlestrutturaè dotatac.limezzifinanziarie di strumentigiuridiciper ta realizzazione
del
programma.A tale riquardo,giovasottollneare
anzituttoquantoerrìersodalle attivitàdi
rlltercettazione
e dalle indaginibancarieespletate.
Infatti,si e accelrtato
finorache, nel
ùorsotlell'anno2009, in nelazione
prospettiva
aila
di interventoe sviiqpponel settore
dell'energiaeoiica, OARBOhIIsi era procuratoii sosteEnoeconomicoqji
alcuni
imprenditoni,
cCIncui ltvevasottoscritto
un accordocommercialé
(si verdail contrattodatato
1'10'2009sottoscrittcdai rappresentanti
della KARIOS32 srl e delta SARDINIA
iRENEWEBLE
ENERGYPROJECTsrl, ninvenuto
pressoI'abitazione
di TOIVIASSETTI
Giuseppein occasicnedella perqr-risizione
del :b.+.aolo;, colleeatoa un cospicuo
ìisrtervento
finanziario.In particolare,
il NucleoInvestigativo
dei Caralcinieri
ha individuato
di
operazioni
bancarie,realizzate
fra i rnesidi giugnoe dicembre2009.l_aprima
j$t^T:e
' an'Ìmonlaalla somrna cornplessiva
di € ts50.000,procurataa CARBONIgrazie
"
dei
ffitervento
Eià citati PORCELLINIe FORNARIe formalmerrte
trasferitaa pAU
A'fitonella
legata
a
CARBONI)
.
a
rnezzocli assegnicircolari,versati fra il Zg
'giugno .(personà
ed il 16 settembre2009 sul contodella stessaPAU; tja tale
conto rrenivano
crelevatifondi per ccrmplessivi
€ 430.000a mezzodi assegnícirccllari,
rn partelper €
230.000)negoziatipressoil creditocooperativoFiorentino
di ilarnpit]isenzio.
r
's
l-a secondaoperazionerisaleal i'nesedi ottobre:il giorno
1.10.2009sul conto bancario
lntestatoa scANU crcNCAS MgrjqLaura,mogiieoi*cnngoNl, giungevano
due bonifici,
dell'importociascuno di € 500.000, disposti dalla società
sÀRn,tMn RENEWABLE
ENERGY PROJECT S'r'1.;quello stesso"giornoventvano
ernessi,con
stesso conto corrente,n. 39 assegnicircolàri,dell'importocomplessivo addebito sullo
di € 4g7.500,in
iavore di TOMASSET-TI
Giuseppe,collaboratore
di CARBONI;<1iqr"resti,
n" .16assegni
iper complessivi€ 200.000)venivanonegoziatipressoil credito cooprerativo
Fiorentinodi
iìampi Bisenzio,mentre n. 6 assegni(pér complessivi
€ 7s.000)venivanoversatisu un
contobancariointestatoalla M.l.T.A.RòsortS.r.i".
''Àilaulteriorenecessitàdi denaro ("ci servegrana!":
si veda il colloquiofra ÙARBONI e
PORCELLINIFabío irr data 11'.1-1.zaas:
proi. zg}4, Rtr 3203/09),dopo alcunitentativi
infruttuosi effettuati da CARBoNl tramié
altri canari, pnovverdononuovamente
PORCELLINIe FoRt\,lARl,con nuovi capitali,
di cui "una parteva et iloma,, (si veda la
r:onversazrone
prog. 3177 del 14.11.2009,RIT 3203/09).
Cosi, i, J;i; ìé.rì.)oog
i'enivano accreditati,sul conto correnteacceso presso
i'agenziaUnicreditdi lqlesias al
"ìoffi€di
PAU Antonella,a mezzodi.duebonifici,gli importi
ài e ggz.+00e di € g4s.600.ll
';Jrofooseguente, surr. stesso
conto erano tratti n. sz assegnì cirr;6r31,aventi
c'rne
';eneficiarioTOMASSETTIGiuseppe,otto
dei quali {ciascuno-dell,inrporto
di € 12.4gg)
cooperativo
Fiorentino
jE:l,|113-U-$É'3tl il credito
di campiBisenzio
neiqiorni
?'óffi"
,{)
'ìli approf'ondimenti
svolticlalNucleosoecialedi PoliziaValutaria
(si vec.la
l,informativa
:ì5856/10in data 1"6'2010)
n.
hannoconsentito
rli precisare
che,
tra
il
s.6.200g
ed il
14'x2'2009'e stataversata,in favoreoetta
sóclFTA
-Giuseppe,
ToscANA r)[ FDrzroNrspa, oa
Jar-tedi FALJAntonellae di TOMnSSEifI
ia somma cr:mptessiva
:]00'000'e cio a frontedi una
cJi€
scrtttura
privatadel 5.6.200g
stipulatia
quella
tra
società
;redettiTOMASSET'Tf
ei
e PAu, con la quale(siadettoin sintesl
estrema;,
in coileqamento
tron una promessadi acquisto
risalenteall'anno_
2004 (che u,L"* fatta nggetto di
i;essione)'si prevedevail rJiritto
di ron'rnssrrrr e pÀu oi acquisire
il dirittodi
;sartecrpazione
al capitalesocialedellasoclETÀ ToscANA
ni ruztoNl spa per una
iluotaparial 30% dellostesso,
da esercitarsi
tramiteaumentodi capitalea pagamento,
ner la cifra rli € 2010'000'
rveí
fare
rinvio
"ir, .ituta informativader Nucreodi porizia
'íalutartaper
un aFF'rofondimento
di tali np*irri*i, va detto,per qrranto
'€d€' che qli eleme'tifinoraraccolti
rirevain questa
fanno
ritàneie
che
il
"uru"À*iio
.rd un interessedi D*nis vERDrNr(perartro
risponca,in reartà,
óilriià"t* dercneditoclooperativo
lsressoil qualegli assegnicircolari
Fiorentino
impiegatÍ!;;i;ì- operazíoni
risuitano
st ricavasia rJallacircostanzt"h.q.la
negozrati),
come
citàtapro**uuu di acquistorisalente
vede
afl,anno
coinvotto
2004
to
$
stersso
VERDII\|,.
dat contenuto
lelefoniche:nel corso dellaprima, *i";-;;i;ilil;,
ci due conversazioni
intercorsuir* ònnBoNr * vÉÀrilr",il
(cioeproprionel peri.do in
cui àra in corsora descrittuop*rurio*i, in r,atas.g.2009
;r$segnrcircolaripre{isoil credito
oi versarnento
degri
cooperatiooÉil'n*ntino),
quesiul.imn
inlerlocutore
si rivoigear suo
''.$r'HQnze nei tern'linicne ueguono:" Ti varevo
ai itilcer rnioy*obrer-na
sui giornaleehericoriatgne..Flavio" t"lcordareanicne
a
(prog. lzzz dets.s.:cbg, Rfr
;€a$pdarisaieat 2'10'200e:
241gl0g);
ra
CARBóNi,;;oJ";;3re invitatoroCssETTr
'*eìllot'vERDlNl:prCIg'
(su ríchiesra
r lsì i*ie.10"2009,nd:ios/09)
ad
rnui"iu,ìr
"$'idgTitità
oroprio
e il codice"fiscalenui1"r att'atienzioil
documenro
deil,on.vrnn;vr, si rivorgear suo
*cQlfsboratore
con questeparole:"()k'.hoJ"r"
rà.tà..cose tueieriho datoa Denis
Ti ringrazia..ti vuole"orJrr*ru..
..ì("-qd
capito?
t.,onareii..l,,..ol.t
evidenteriferimentoagli assegni
clrcolari' che risr"rltano
negoziaiiqr.l-elgÉino- ,t"rro presso
Fiorentino
ir {lredito co.perativo
(pros'37e€i
oeri. r o'zìîg.I[ Éii
z7ò01..v"
,irbroàio
on*irEiorno
presso
precedente,
|abítazion"
o"r
vrcuùr,
;';Jis*"a
un
inconrro
ilRfiBîfi'
arquare
parrecipava
Quantoail'importoversatoaila
M.r.T-A.Resorts.r"r' taresocietà,
polizíagiudiziaria'
c,cmeaccertatodaila
gestisceil Fortevillageoi santa'Hrrargherita
o'sun'tlatodall'associazione di Fula.che,comedetto,e
i5t3"i,:ff0*tffi;*sno
curturare
sesrlada Lq)MBARD,
.
Fer completezza' va aggiunto
che ulteriori operazioni
p!"ogrammateanche in epoca
piu".recente. Infatti, ner corso di finanziamento erano
di d;; conversazionitra
c''\RBoNl e ToMASsrrii,-inL[",t"t*
in
amniéniale
nei
giorni
4ì r9' Rlr 4586/09'nn"ntionute-nelt'inrorr;it;';,."
21 e 22.12.2009
(proq.11
a.zqlt-so-s-zs
':orgonoriferimentia :'.rnme
si
prenoerea Forrìe ad assegni c"t"t" 8.1"2010),
dà 'e
intestatialla moqliedi cARgdNl
chr:
dovranno
essere
quindigirati"a
duíu ,-àii"f,à,,.
pare dunque
irattarsidi operaioniainatofr'e
lavore
u óu"rregia rJarÉiuù in precedenza,
e soprairustrate.
'Alla disponibilitt,^?
.:rll'impiegodi ,ingenticapitali finarizzati
'lrogramrna'
aila rearizzazionedel
il sodalizi.
aqg;u;ge
iiino strumento,
:ssociazioneculturate"céitro la disóoniniriu
lir,li qiuridició* Iin?*qrrzione ra già piu voftecitata
:ne risultaimpiegata,
urrp*à Dirittie [*iberrà,,,
c;onevioenza,
auoscopo,ii;;qúd;* ;;#;#;L
'teli'ambiente
rieila politica* ;;1" magistratura.
u,,,,conoscenze
A
titoro
:rrumentaiità
esempiificativo
si p'ssono citare:i'or1;aniàazione
di rjna tare
c,erconvegnoin sarc,eqna,*roprio
il.r
,jolncidenzacon ie iniziativeimprenoitoriali
di CARBONInel settoredell'energiaeqtica;
I'annullamentodi un conveqnoq;ià programmatoin Milano nel nnazo 2010, dopo la
'lecisione sfavorevoledella commtssioneelettoralesul ricorsoprersentato
dalla lista di
':CRMfGONI(signific;ative
le paroledi MARTINOa LOMBARDI:"/ascr,aperde!Alloraleva
',;tocanvegnoda rnd.zo non si fa piu! Togtito!(...) levatolTogltituttol(. ..)
ehh ti devi levare
,-!inezzo! Non ci s€frve":prog. 479 del 4.3.2010, Rlr
70gl1o); il iiferimento stizzitorli
lllARTlNO a LOMB,qRDIe ai convegni da lui organizzati,dopo il fallito
tentativo <Ji
"la
interveniresulla Cortr:costituzionale:
figurae' merda cheha fait'. Aggia fatti sordpe fa
CI'cCInvegnhai capltT' (prog. 2475 dell'8.10.2009,RIT 3273/09);llÀvito
al convegno
miianese prograrnmiltoper rl mazo 2010 (e poi annullato)
rivoli:oai magistratidólla
Procuradi Firenzedr3poI'esecuzione
di alcunemisurecautelariad opera di quell,Ufficio,
nel mese di febbrai} 2010, in relazionead alcune ipotesi
di reato che coinvolgevano
rappresentanti
dellapubblicaamministrazione,
del mondopoliticoe clell'imprenditoría.
{}tlanto agli obiettivioggetto del programmaperseEuito
dal sodali;zio,essi non rji nado
v"lvestonoin sé natura di neato,inraliri casi, invece,
la commrssionedi neaticostituisce
{nezzo necessariop€}rla realizzazionedi quegii
scopi. In altri casi, invece,i,obiettivoe ie
modalità utlfizzate non possiedono carattere delittuoso,
rha corrsistonoin pressioni
esercitate con vari rnezzi sui soggetti pubblici destinatari
dell'interferenza.
euanto alla
uartecipazionedi cl\RBor'ú1,MARTINó e L0Ir/BARDT
ai slngoll rnomentiattuatividel
ilrogramma,e individuabile
comunque,ove manchil'intervento
direttodell,unqr
o deii,altro
'',ÎQyngnente del sodalizio,
I'interessecornune(direttoo indíretto)s,ottesoali,obiettirro
di
yot$ in votta perseguito.
'ì:$
i'!gl-r1ouardo.,
1,,\
anzitutto,al piano (descrittoal paragrafo2) che mirava pilotane
a
l,esitodel
gtfdizio costituzionaler
relativoalla legge n. 1zanan8,già si e visto coÍìe tutti e
tre
i sodali
'iìàbbialo partecipato alla fase di organizzazionedel progetto,
la
cui
realizzazione
e stata
poi affidata - pe.r quanto emerge dalle conversazionia LotMEiARDl,in virtu delle
*orlosc€l]zeda lui possedutenell'ambiente
politico-istituzionale
e che si ritenevano,nella
';ttuazionespecifica, utili allo scopo. va rilevato
come, in que{ìto caso, la finalità
perseguitaconsistevar
non oià neilatuteladi un interessedirettamenteriferibile gruppo,
al
ma nel consolidareir potere di infruenzader gruppo medesimo,
corrìr3
si
ricavada arcune
rjeile conversazioniollgetto di intercettazione
(si veda la conversazicrne
fra
Loft/BARDI e
ivlARTÍNo del giorno 1 ottobre2009 prog. 2573,RIT
3267/0g)e acrluistarerneritida far
"Lui
valere in vista di aitri obiettivi(LoMtsÀRD-l:
e rimastocontentoper quelloche stiamo
racendoper it 6 e allctragiustamentechell'che diceva
Arcangelolui ci deve dare qualche
iosa e ci deve dare te e non adda scassa'o'cazz',
in italiano.Te pare?"- prog. z1g2del
2'10'2009RIT 3267/09).In effetti,il fallimentodel pianoprovoca
ramrnarico,
per la perdita
iji credibilitàche ne cleriva,e i'insuccessoe percepito
come una rnaincanzadi potere nei
(si vedano te conversazioni
prog. ss47 det 2."t0"2009
:.lfloltldei giudicic;ostituzionali
,Elr 3267/09e prog. 1390derEiorno8.10.2009,Rrr
3203/09).
.W
'\nche la cornpiessaoperazione,che mirava
ad assicurareai|crn. cosENTINO, o
iomunque ad altro l;oggettogradito al gruppo, la
candidaturaaila presidenzadella
;Regionecampania, vecjela partecipazionécongiunta
di tutti e tre i nrembri<jelsodaiizio,
con i ruoli e gli interventiche sono slati dettagliaíamente
descrittial precedenteparagrafo
"3'ln questo caso, i mezzi utilizzatirivestonoIn parte
carattereintrinsercamente
r1elittuoso,
:llorché si cerca di contrastare il candidato cli
centro-destrasitefano cALDORo,
iicorrendoad una grievecampagnadiffamatoria,
fallitasoio grazie alla reazionedello
ìtesso CALDoRO, c;he present,òquerela.
Quanto ail'interventoi0ressola Corte di
i:assazione,esso fu aiTidato,cCImesi è visto,a l-CIMtsARDl
(in virtu crjttesue conoscenze
;:all'arnbiente
giudiziario),
il ttrualeriuscieffettivamente
ad uttenereia sollecitaflssazione
+ l
iel ricorso presentato contro rl provvedimentocautelare emesso a carlco dell'on.
$copo che pure
IIOSENTINO,ma non anche nello scopo di favorirnei'accoqlimento,
I-OMBARDIsi era prefisso,come si puo ricavaredalle iniziativeadottateneil'imnninenza
'ie l l ' r - l d i e n zdae l 2 8 g r:n n a i o2 0 1 0 (si veda la conver sazione
pr og.13790del 26.1.2 010,
,ìrT 3267109).
ìl piano finalizzato erlla realizzazionedi impianti di produzione (Ji energia eolica in
che vi esercita
Sardegna,invece,e r:oncepitoe condottoessenzialmente
da CAREIONI,
Lrnapersonaleiniziativaimprenditoriale.
Va pero sottolineatocome ,a questo non restino
estraneiMARTINOe LOMBARDI,in forzadi quel vincolodi solidarietàal quale si èfatto
cenno, e che consentedi riferireal generaleinteressedel grupprl anche ie iniziative
lmmediatamenteriferibilisolo all'unoo all'altrodei suoi componentierla cui realizzazione,
*videntemente,determinaun consolidamento
del Eruppomedesimo,quaie conseguenza
iJelrafforzamentodel potereeconomico,della capacitàdi influenzaerdei rneriticonseguiii
da ciascunodei suoi rnembri.Quanto a íV'IARTINO,
anzitutto,come si e visto, il piano
solico e oggettodi alcuni colloquiíntrattenuti
con CARBONI(prog. 1046 del 30.9.2009,
illT 3203/09 e prog."l240 del 4.'10.2009,RIT 3203/09);íMART[N0,inoltre,si informa
$ presso UrnbertoACCETTULI-Odelle competenzedelle ARPA (prog.620 del 21.9.2009
,llT 3273l}g e proE. 879 del 23.9.2009RIT 3273/09) e incontrail Presidentedella
RegioneSardegnaC;APPELLACCI
il 17 marzo2010, giorno succerssivo
a quello di un
incontro fra lo stessc,tuIARTlNOe CARBONI.Quanto a LOMBARDI,e significativoche
I'associazioneculturale"Dirittie L-ibertà",
da lui diretta,abbia organizzatoun convegnoin
Sardegna,nella sede prestigiosadel Resort Forte Villagedi Santa Margherrtadi Pula,
,qqprionellametà del mese di settembre2009,cioe nel periodoin cui CARBONI,da poco
rtt\nuta la nominadi FARRISalla caricadi direttoredeÍt'ARPAS,
minavaail'approvazione
(11*F regolamentoregionaleper il settoredell'energiaeolica favorevoleai suoi interessi.
Pè"f/resto, gli accertamenti bancari, come sopra illustrato, hanno dimostrato che
{$fiRBONl,grazie ai trbndimessi a disposizioneda AlessandroFORlrlARl,amn'linistratore
-della SARDINIA RE:NEWABLEENERGY PROJECT Srl, ha contribuito in misura
';ignificativa
alle spese del convegno,che ha sostenutoper complessivi€ 75.000.Che in
ùccasione del convegno sia stato affrontatoda CARBONI anche il tema del progetto
toiico, io si desume con chiarezzada una conversazionetelefonicafra COSSU e
FARRIS,del giorno 16.10.2009;in particolare,
quest'ultimoriferiscer
atl'interlocutore
che
"domanimattina,
i'indomani
grandi
idue
andranno
a
rapporto
da
CARBONI:
tutti
e
due
a
h
d rapporto da lui alle <>tto(...J ah da lui i due grandi..";poco oltre aggiungeche giovedi
CARBONI dovrà scenderein Sardegnaper parlarecon icapi della Sardegna:'"allora,
ailora no perché lui, allora gyiovediscendono da Roma (...)per parlare con tylrandi capi
qui, perché evidentemente...rnanlmaè incazzafaquesfa volta eh, eh (...j rnamma è
incazzata proprio (...) o' quindi... ytriovedie venerdi tui è impeqnatr>mi ha detto"" Nella
1:afte finale della conversazione,nrentre i due discorrono in inerito aila fattibilità
rJell'operazione,il FARRIS dice, facendo evidente riferimerntoal presidente
ùAPPELLACCI e al convegno organizzatoda LOMBARDIal Forte Village: "ma questo
tovrebbe dire in primis il gran capo delta Sardegna( .) /o dovre'bbedire lui, visto e
:onsiderato il rapporlo che avete, il richiamo fatto ti a Forte Vitlage abbastanza,anzi non
,:hiaro'..chrarissimo.
.. quindi dovrebbedirtotui prirnadi tutto... cómttnque"(prog. j 3b del
16.10.2009,RIT 370it/09).Riferimenti
a LOMBARDIe al convegnosi leggonoanche in un
,:olloqutofra CARBONI e CAPPFLLACCIdel rnese di agoéto 2009 (prog. 1999 del
27.8.2010 RIT 2418/09).Va infine rilevato,a comprovadella natura delittuosadele
iinalitàperseguite,come il progettodi svilupponel settoreeolico I'ichiedesse
non soto
,nterventi- in particolareia nominadi FARRIS* realizzati
in violazioneclellanormativa
Íeqionale tlella Sardeqna tin relazione a tale aspetto si fra rinvio a quanto
rrecedentementre
ílitlstratoal oaraqrafo4), ma anche i'interessato
*oinvoiclirnento
rjello
tz
rtesso I-ARRISnel pncsrequo
del piano(si vecianoia conversazioni
teletbnrcheota citate
rrelparaqrafo4).
:lli interventioperatisu componentidel CSM, sul neo-presidente
tlellgCortedi appellodi
Milano e su rappreseintanti
del Ministerodella Giustizia,illustratinei paragrafi5, 6 e Z,
'redono,al contrario,I'intervento
direttoora di LOMBARDI,ora di i\4ARTl[lO;qrrnto u
*)ARBONI,del suo incontrocon MARTINOdel giornolO
mazo 2010,con ogni probabilita
collegatoalla sollecitataispezionesullamagistratura
mílanese,si è già dettó al naragrafo
/. Peraltro,circa la riferibilitàdi tali azioni al gruppo,va consideratro
come lo scofo rJi
rnfluiresulle determinazioni
di esponentidi rilievodella magistratura
losse I'oggettodi un
lenerale interessecondivisoda tutti e tre i sodali(si veda,a titotodi esempidla vicenda
'elativa all'on..COSE|{TINO)e chiaramentefunzionaleal rafforzamento potere
del
del
::odalizio;ne e esemPioevidentela vicendarelativaalla nominadi
MARRA, al quale,
'rppena nominato' LOUItsARD|non si fa scrupolodi sollecitareun intervento
sui nnaqistrati
rjellacommissioneelettorale;tale interventomira,a sua volta,a conseEuire
merrtipresso
ìl Fresidentedella Re1;ioneLombardia;quest'ultirno
è personaaila quale già da tempo si
le attenzionidel gruppo,tantoda esserefra gli invrtatioi riguaróoal convegno
& t:et
]Y?igîY?"o
seltlltbre
2009 (si veda la conversazione
fra I*OMBARD|e pFRóNF del .i8.9.20bg,
S
831'
RIT 3267/09,in curiil prirnosi sorfermasulla disposizione
1)ro$'
r]ei posti ai tavolo
pnesidenziale),
del cui finarrziamento,
come si e visto,si era occupatoproprioCARtsONl.
ln questocaso, le inizirative
consrstono
essenzialmente
nel forrnulare"faccomandazioni,,
ai
'ioggettipubblicivia via contattati,ma non escludono,in prospettiv;r,
profilidi possibile
",:!,1*o (si" consideri il tentativo t1i provocare un'ispezionenei conl'rontidei magistrati
fallitodavantial rifiutooppostodai responsabili
del Ministero).
"{n"(anesi,
-h,*
'"
\
:
'\l',fa{to che il programma perseguitoprevedessein alcuni
casi, conneobiettivodiretto o
come
per
mezzo
necessario
pervenire
allo
scopo
voluto, la commissionedi
.-bcP,ry.nque
(programma
di
sr,'iluppo
eolico,
caso
Caldoro,ispezionesullacornmissione
;i"li
eiettorale
vale ad attribuirea quel programma,in se considerato,
;:Úl lVlilano),
una naturadelittuosa.
Perseguireuna simile finalità,o anche solo accettareche la realizzazione
oel programma
passasseper ia comnrissionedi delitti,in aggiuntaal caratteregenerale
del programma
inedesimo(di cui i cas;iesaminaticostituiscono
soltantosingolimómentiesecutivilvale a
rnquadrareI'associazione
qui consideratanellafattispeciefirevistadarll'art.416c.p.. FJon
puo.tacersi anche il numeroe la gravitàdi quei casi, a fronte del brev,earco temporale
di
b
g pochimesi in cui essi l;i coilocano,
a sosteqnodel fattoche la naturadelittuosadeqliscopr
non era affattooccasionaie,accidentale,
involontarra.
t/a pero anche rilevalocome, in diversedelle situazioni
sopra considerate(tentatividi
lntervento suila Corte, costituzionaleo diretti a ottenere tjalla l?egione Sardegna un
regolamentofavorevolein materiadi energiaeolica,contatticon la prelsidenza
dellà Corte
iji cassazionein meritoal ricorsodell'on.COSENTÍNOe con ia presitlenzadella Corte di
."lopeilodi Milano a propositodel ricorsoelettorale,interventisu cormponenti
del CSM)
i'obiettivoperseguitonon rivestiva,in sé considerato,
naturacriminosa,ma si risoivevain
r.ln'opera
di pressione,esercitatasfruttandorapportidi amicizia,consuetudinepersonaie,
conoscenzedi varia natura maturateanche graziealle attivitàdell'Associazione
culturale
gestitada LOMBARDI,favoriprocuratio promessi.$e in questicasi,,Cunque,
ia condotta
e priva di natura abusiva (nel senso descrittodall'art.J23 c.p.) per i'assenzadella
violazionedi leggie regoiamenti
(Eliinterventirniravanoa condizionarcl
l,esercizio
di poteri
'li natura discrezionaler),
tuttaviale azionidescrittepresentanola caratteristicacornunetji
intenferiresull'esercizilodelle funzioni di organi costituzionaiie di amministrazioni
subbliche,secondola previsionedi cui all'art.1 delleleggen. 1711982,
soprassarninata.
r-l
hh
J
Jell'associazionedescritta rn tale norma rl sodaiizio iìui consrderatouondivide te
.:aratteristiche
di segretezza,con rrferimento
aqli scopi,alle attività,ericomponenti.Infatti,
r'associazionesi 311s,ggia
come qruppo di potere occulto e autonomo rispettoa quanti
{persone fisiche estrianeeal gruppo medesimo.organtsmiistituzionali,
entità politiche)
r;ostituiscono
l'ambientenel quale esso si muove e con rl quale purr:instauracjinamiche
'::omplesse:
occasionielmente
qli obiettivipossonocoincidere,ma esisoaspiraad essere
'}d operà come gruppo di pót*re e d'affari in<lipendente,
come esemplificativamente
'lirnostrala vicendalergataalla sceitadel candidatoalla carica presiidente
di
dellaRegione
campania e come mianifesta,
anche verbalmente,
LOMBARDI(si veldanoi coiloquisotto
ilportati).Non contracldicetale caratteristicadi segretezzail diversolivellodi conoscenza
;he della propriastrutturae della propriaazione il sodaliziotalora consenteall'esterno,
peraltroin forma limitatae soio a soggettiattentamenteselezionati.
Al riguardo,sono
::iqnificative
le raccomandazioni
che CARBONIrivolgea MARTINO tl 24 setfembre2009,
iìunqueil giornosuccessivoa queilodellagià citataiiunionedel qiorno
23:" rni riferisco
a
llasqualrno (..') ecco forse rnagari una maggiore..cheti debba din=(...)
una rnaggiore
Prudenza forse"' forse ecco tutto qua! no!?" con evidente riferimentoalla ioquaóltaOi
{-ÙMBARDI:quindiprosegue:"/?onpossiamodirema si andiamoanche qwattro
in
cinque
{tnc) uguale! Nan è ug|uate!("..)anche se si fraffadi personedi primis:sirno
piano (...) ecco
iron e quello il punto! Se fu dici tre perché sai siarno.. siamo solo
noi trel pai magarine
vengonoquattrocinquesel seffe (prog.988 del 24.9.2009RIT 3273/ctg).
.. jf,Sl,,:?nsiderato ccms sia spessoienuta occultala presenzadi CARBCI{I,il quate,
^ffit^antlT,"lt* anche a caLlsa dei suoi g;navi precedenti penali, non {ronnpare,
nei contatti con esponentidella magistratura,con alcuni poiitici,e in
ryTl9]*unte,.
dei col-rV€rgl'ìi,
a <Jispettodel nuolo rilevante svolto neril'orEanizzare
e nel
."9::::i9"-. quello
':flnanzlare
tenutosi in Santa Margheritadi Pula (si veda ia conversazionecon
LotvlBARDl,prog. 390 del 16.9.2009,RiT 3203/0g:" io ti ha dettct
che faro salo delte
;toparizionisoio fra di noi e basfa..").Se CARBONIsi espone persopalmente
nei rapporti
rjiretti con gli ammrinistratori
della Regione Sardegna, tuttavia dissimula la sua
partecipazionenelle rsocietàcoinvolte nel progetto eolico (si veda
la conversazionen.
:1998del 17.8'2009,RIT 2419/09,fra CARBóNI eo
un suo collaboratore,
rnenzionata
nell'informativan" 47tll1-50-3-3del 9.9.2009:"CARBONI:Fd io clevo
usare la sacietacti
itn terzo perche non c'ho.. /?onposso utilizzare(inc), rna non Ò che
si6colpa di nessuno...
,d:::o tecnicamente(...) ll bisogno...nonè quesfo l/ (interruzionr-'),
ii bisognoè che
s.5 riabbiamo acquistare dette aree... chi
li acquisisce, e vero, quesfe aree, eh, 6eve
-:ssere... dovra esse,? delle nostresociefd (...) Ecco chi e che tnterviene,li?
E ceve
?ssere qualcuno che gira qua, Eira la prende questiimpegni(..") Fccetera...
eclo, non
vorrei che agni volta dico""vieniin Sardegnaafirrnare"... quesie cose...non
va bene per
iui e non va bene neancheper nai(...) Cioè ci vuo..civualeuna... praúicitàlnquesfe
cose
iinc) (..") PIANA Fanrtouna procuraa te, notarile,e basta.CARBOT\J|-.
No, no, no, nona
íne, fio, no, no, non a ff1e no, io non voglio pracure no (...j $he si
muove, adesso
'rediamo. tn piu ci accorrono.....altre
sociefai,ce ne occorronaben {ier, adesso vedtamo
t)otnc fare, ecco, per'chesono...siamo...ad...adesso passato
è
ferragosto,nessuno ha
rrposafo (.") Fcco, capisci,un giorno dl sosfa...quindi,stando cosl
le cose, sono un
3o"'piu tardi ti telefono,insomma,adessotu...it...itproblemaè quettodi...di poter agire,o
t rlome "..d1quesfe socrefd,(inc.) PIANA: rVoncè problema',tu
me to dici, chiamo i
ragazzi ti farem'..fac<;iamala procura nome di chi dici tu, rtk?".
L.a partecipazionedi
t'qRBoNl e dissimulataanche nei rapportidi natura finanziaria,per quali
i
si ricorne
,rll'interyento
compiacentedi TOMASSETTIe dellapAU.
, / l
:9
.s
lit sostanza,nei contatti esterni,I'azionedei sodali si maniiesia,arl'apparenza,
*ome
r'lntervento,piu o meno disinteressato,o sostenuto da un rnteresse oi natura
rrnprenditoriale,
del singolocomponentee non del gruppocome rale.Di tali interventinon
rengono espressi gli scopi reali, di cui rimane nascosta la complessrtà e
,'interconnessione,
sopra dettagliatamente
illustrate,slcché quegii rnterventivengono
':ercepiti,al piu, come "raccomandazionr"
e attivitàgenericamente
lotrbistiche,
ricontlucibili
? conoscenze maturate e coltivatenell'ambitodell'associazione
culturalegestita da
i-OlVlBARDl.
Le finalitàdi potere,del resto,sono nipetutamente
espresseda LOMBARDI
in termini espliciti,forse coloriti,ma del tutto coerenticon i'evidenzaciei fatti, quando
'lsalta, parlandocon MARTINO,la propriaimportanzae il valore del propriooperato:
'chiama
a chi devi c;hiamaree digti che nun hann'scassd o'cazz' (...) che facciamo
quesfe belle cose (...) e che ad un certo rnomento la devono dire a chi lo devono
dire,
perché non è possib/e che vengono fuori mille persone, qius:tamente
{;ame dice
:yuest'amico, che tutti intervengono e nisciun' so nisciui', capito? (
) al6ra,
.rvtzisl.
.-chiamaquesroamicotuo (...) aggi partagtiene...gtiposso
parlàpure ia"..aad,sta?
tlta for'? Add'sfà chlsf'Z{...) vedi un poco,in modo che pure ia
lo fac...perchenon e
,cosslbi/e che a ca facirnm e' farfalle, hai castita? Le farfalle nan erslsfono,esr'sfono g/i
*lefanti forti e pesanr/'(prog. "1595del 30.9.2009,RIT 3273/0g);"vttg1.saugurarmi cné
i
;iuoiamici o miei amic:icapiscanoche senzadi noinon possono andeveavanti, gterché..
si
;"irecose nun è capisconooggi sfesso rlic' jativenn'a fancul'a
tuorn a nuje.(..") come
tViustamentecome dicevi tu I'ho riferito ad Antonio,dobbiamo essere riuri,
loro ci devono
I ispeffare soffo agni i?spettoperché corre ci muoviamo noi forse m.?nco/oro possono
sj
vere date le" tlal:oil nostropotere..non nastro,il potereclei nostriamiciche è quelo
è" (prog.2573 clell'1.10.2009,
RIT 3267/09).Quantoalla strurnentalità
rlei contatti
enuti rispettoai fini, # ancora Lina voita LOMBARDIa esplicitarlaIn u'a
zione del 23.9.2009:"mandaloaffanculoche chistnon porta roii , poivieni ar1da
'npr'(prog.
1314del23.9.2009,
RIT3267i09).
-J,"
;$e e vero che il sodalizionon sempre niescenei propri scopi, e anche vero che ia
.nancata realizzazionre
degli obiettivinon escludeaffattoil reato di cui ail'art.2 cJellaleqge
n" 1711982,il quale è reatodi pericolo,essendosufficiente,
come si e rristo,che ii qruppo
Jersegua uno scopo di interferenzaistituzionale,mentre non è necressario
che esso sia
taggiunto.Quello chelconta è dunque I'efficaciapotenzialedell'azignesvolta,di tal che
solo un gruppo radicalmenteinidoneodovrebbe essere consideratoal <ji fuori dello
.b
o schemanormativocitato.E'dunque
tale potenzialeidoneitàdel gruppoe dellasua aztone
che deve essere oggyetto
di valutazione,e i'esitodi questa,nel caso specifico,non puo
che essere affermativadel pericolo;questo, peraltro,risulta in piu casi concretamente
realizzato,con I'avvenutalesione del bene giuridicoprotetto.Raggiuntae, in effetti, la
nomina di FARRIS, rnentrel'intralcioal resto del programmava rico,ndotta
a clrcostanze
esterne (fra cui con ogni probabilitàl'indaginefiorentina)che non contraddicono,
pero,
ì'efficacia potenziale dell'azione condotta, grazte al sostegno di esponenti politicr e
istituzionalie alla dir;ponibilità
di capitalirilevanti.Quanto àlla vicenda COSENTIt{O/
OALDORO,il rapportointrattenuto
da LOMBARDIcon il PresidenteCARBONEha favorito
la rapida trattazione del ricorso; ancorché I'esito non sia stato positivo, la soilecita
iissazioneha consentitocomunqueai sodaliuna tempestivaprogramrnazione
dellescelte
:uccessive. La carnpagnadiffamatoriain danno di CALDOROe risrultatainefficacesolo
qrazie alla reazioneirnpnevista
della stessavittimae della posizionearssuntacjaiverticidel
i:artito'Significativearppaiono
ie reazioniseguitealle pressioniesercitateda LCIMBARDI
lu componentidel CSM e direttead ottenere,anzitutto,la nomina di MARRA ad un
:"tievanteincarico direrttivo;ed e del tutto irrilevantecniedersiquale sarebbe stato i'esito
'lella votazionein Consiglioin assenzadeil'intervento
di LOMBARDI,e se ii ,r.ntoespresso
';:tai cornponenti av'vicinati sarebbe
stato il rnedesimo (valuterzione,*vvrarnente,
i5
rnpossifiile).
Se da un lato le pressioniesercitatesullo stessoMARRA per ottenereuna
lronuncia I'avorevoledella commissioneelettoralenon hanno avuto alcun esito, gli
;nterventiinsistentioperati su dirigentidel Ministerodeila Giustiziaal fine oi ottenere
un'ispezionesui mar;istratidi fulilano,pur rnefficaci,hanno pero reso necessalo un
rutorevoleinterventoda parte dei verticidel Mlinisteronei confronlidi FoRMlGoNl. ln
*onclusione,il bene ;:rotettodalla norma (come si è detto, individuilbile,
fra I'altro,nella
lutela degli organi istituzionaiiclail'azionedi soqgettioccuttie !a tnasparenza
del loro
iunzionamento)è stertonon solo messo in pericólo,ma anche arnpiamente
leso. Del
resto,al fine di valutareI'efficacia
potenzialee quindila pericolosità
del sodalizio,occorre
ilnche avere riguardoaila considerazione
di cui i suoi componentie il poteredagli stessi
gestito godevano presso soggettitezi; ne sono testimonianza,
a titolo esemplifiòativo:
la
partecipazionedi €spronentipoliticie istituzionaliagli incontri
con i tre sodali organizzati
presso la dimora romana dell'on. VERDINI e ai pranzi
e ai conrregni orgunir,.atida
I-0MBARDI; la richiestadi aiuto per futuri incarichirivoltadal presidente
CARBONE a
!-OMBARDI:"senfi ti voglio dire una so/a cosa pero,
io che faccio doptscheme ne vado in
,oensione!?"e fa risposta di quest'ultimo:"non ti preoccupare,ne sro parlanrJocon l,amico
rnio di ilvlilanol"
(prog. 1202 del 22.9.2009,RIT 3207i09);icontarttifra LOf\dBARDl
e
in
relazióne-allavicendadella nominaalla pnesidenza
,]$ yfRRA.
cleilaCorte di appellodi
tulilano(si vedano NeconversazioniJra i rjue già citate nei paragrafo
S); le richiestedi
interventorivolte a fuIARTlNOda FORMlGOl.tt;ta capacitàdi accersso
a ingenti risorse
finanziarierjimostraterda cARBoNl. se i comportanlenti
e i tlisr:orsidi LOMBARDI
" Possonoapnarirea volte eccessivi,coloriti,perfinoesageratinella loro
*-1,
esplicitacrudezza
, r.
non
viì
affatto
trascurata
I'utilità
della
suà
già
opera:
si e visto quate ruoto
"",:::If ,Yerbale,
rivestisseN'associazione
gestita
cla
iui
quale
e
fosse
qualità
la
dei suoi contatti;
.,WeY$:
gli altri associatiappaionotalvoltarisentitie infastiditidai suoi rnocti, proprio
è
#.lltÌlîtse
"un
elefante..un elefantein una.. in una
*:'.*1'f lll\u a osservare,a propositodel sodale:
i*'\d:.?g! di p-orcellana(...) pero tira.. tira piu tronchi dal fiume che sono buonÍ, lprog. rig
'-iell'8.9.2009,
Rlr 3203/09,citatanell'informativa
del 18.6.2010).
Per apprezzarele ragioni e la fonte del potere oi fatto esercitatoderlsodalizio,non puo
rlon aversiriguardoaila fitta rete di rapporti(di diversaintensitàe natura)che
CARBONI,
MARTINO e LOIvIBARDIhanno intrattenutocon cjiversirappresentanti
delle istituzioni.
;)roprio in taii rapportivanno individuatii motivicjellaconsiderazione
di cui i predetti,
poteri publrlici(ad eccezionedella modestacaricadi giudicetributariorivestita
h ÎttfulgiSi
'v
<jaLOMBARDI,peraltroininfluente
ed eccentricarispettoalleazioniirrtraprese),
Eodevano
presso esponenti di rilievo dello Stato. Infatti, CARBONI, MARI'INO e t-óMgnRnl
risultanoin contattostabilecon molte personatitàrivestitedi un rilel,anteruolo pubblico,
iJellequali si e fatta menzionenel corso della presenterichiesta,e che partecrpano
soventeaile riunioni,intervengono
ai convegnie ai pranzi,rntrattengono
frequenticoiloqui
Ìelefonici' Particolarm'entesignificativoè lo stnettolegame intratterrutocon I'on. Denis
''/ERD|Nl,il quale si pone, per la quaiità
e rilevanzadel ruolo,per il :;uo ripetutoe cliretto
nterventoin recipl"ocovincolotJisolidarietà,per la condivisioned'interessi,come soggetto
;nternoal sodaliziomedesinro.lnfatti,benché,in assenzadi auiorizzaLzione
<ieilaCamera,
non possano utilízzarsi,con riguardoa tale fiqura, gli elementiche si ricavanodalle
uonversazionioggetto di intercettazioneaile quali partecipanolui stesso o altri
,:arlarnentari,tuttavia la riievanzadeila funzioneda lui svolta emerge ctrairipetutiincontri
organizzati presso let sLla dirnora di palazzo Pecci Elunt, ai quali sono intervenuti
rbitualmentei tre sodalie, di voltain volta,altrirappresentanti
istituzionali,
a secondadel
iema trattato e del fine perseguito;I'interessedell'on.VERDINIsottesoai versamenti,
iopra dettagliatamentericostruiti,effettuatiin favore della SocietàToscanarji Fdizioni
:]pa; dai colloquiintrerttenuti
da terzi, nel corso dei quali si fa riferirnento
a rlFRDlNl (si
,'*cjano,a titoio*sernplificativo,
le seguenticonversazioni:
proE.44gi] del ZS.g.Z00g,l?lT
"1419/09
fra CARBONIe PIANA,rnenzionata
nerl'informativa
n. t+7411-50-3-3
del g.g.200g,
nel corso dellaquale,iconrlferimento
ad una dellesocietàda utilizzarel
nei proqettoeolico,
{IARBONI così si esprime'."8, came dire, è la....partecipazione gti
che ha piomessor/...
jfuomoverde...hai capitono? (...) Devo sentire
Denis(...) per saperc)qual e secondolui,
la partecipazionepiu gTiusta,
quesio
da dare a
(...) ruo no, ma io non vogl6... non vogl6
;nventarminulla perch'èdevo... devo... devo sen... rlevo consultarmicol..l....col
iiorentino
tliciamo,ecco, capito?"';prog. 1978 del 27.9.2009,RIT 241}l0gfra cARBoNl
e
COSSU:
"CARBONI:
E poi faccio chiamare i nostri sardi direttamentedall'amico Verdini (...)
Chiama subito!Dammi it tempo... di tetefonareanche a Ve... a Vero,ini,
insomma,';
prog.
1982 del 27'8.2009, RIT 2418109fra CARBONI e FARRIS: "Ci,?oi,
ciao lgnazietto,
buongiorno, sono qui col....!'onorevole,col senatore,stoparlando di te, gia parlato
ho
con
Verdini, stiamo...-.abbiamo
chiamato lJgo ma non e....non ri...non lra rlsposto ancora,,;
prog' 301 del 15.9.2009,RIT 3203/09 fra MARTINO
e CARtsONil:"MART|NO:Due
r;ose"'se lu puoi informarti(...Jse è gia delineatata candidatura
del Governatorequa in
c:ampania( -) u chi è!?
f...,, Si si si ferch é anche(inc) ta devefare subitol,incontrocon
;-ne/Per tutte le. rlqloni che tu puoi capire.CARBONl: A'lora io
cttiamo...chiamo verdinil E
t'ttnicacosa' MlARTlNtf: Eh eh eh perche por bisogna...bisogna
*
farlo incontraresoìo con
$ me/ CARBONI:No no rna ho capitoilsenso caro!Ho capito perteftantente.,,prog.
3b3 del
16"9'2009,RIT 3203/09 fra CARBONI e tulARTlÍ\io:n"nRRÎl,to:"(.. pero
quesfa
cosa
)
de/la Campania, hanno delineato dette candidature che, secondo
*'r, uorio un pa, a
,oerdere,qua eh (....) tu devi chiedere a Verdini quat è ta straola",prog. '!14g del
i6'9'2009, RIT 3273/09fra CARBONIe N/ARTINO:"IVIARTINO:
Sertu rnisenfi invece
" ?. . : i T l ) ^ g t : d e vid i i <tg tih o ti b e ra to lastr adaper quel
candidatola(
...) Sisr ,no Etrpu oi
..
che ta sfrada e libera quesfo e un bravo ragazzo").
ng/re
\#t
, Questi napporti,dei quali i sodali non fanno mistero,e che anzi spesso esibiscono
1 $truril€rltalmenteail'es;terno,
sono usati in evidentefunzionedi press;ioneesterna.Ciò è
piu volte reso esplicitr:nel corso delle conversazionitelefoniche:
e significativoquanto
risulta da alcune iniz:iativedi LOMBARDI nei confrontidi teze persone
avvicinate
{esemptificatividel metodo utilizzato sono i coiloqui intrattenuti con il presidente
I/IRABELLI,con il riferinnento
a presuntiamicicomuni,e con il PresidenteCARBONI,al
';uaie prospetta possibilifavori grazie all'intervento
di dirigentidel fvlinisteroo del non
megfioidentificatoamico di Milano).E'sempre LOMBARDIà descriverein terminisintetici
ma efficaci il metodo seguito,fondato sul "pofere dei nostriamici c,heè queltoche
e,,;
..$
- croprio grazie
a tale potereoccorreche "i tuoi amici o miei amici cap)íscano
che
senza
di
itai non possono anclare avantl' sicché "loro ci devono rispettare soffo ooni aspetto
fierche come ci mu<tviamo noi forse rnanco loro si possono ntuovere (già citata
ùor^rV€fsàZione
prog. 2ti73 dell'1.tr0.2009,Rlr 3267i09).
ii ruolo svolto da CA$ìBONI,fuIARTINOe LOMBARDInell'associazione
è, per tutti, di
,."1atura
apicale. infatti, gli eiementi raccoiti in ordine alle rnodaiitàdi costituzione.
i:rganizzazionee finanziamentodel sodalizioe alle modaiitàdi interferenzasui poteri
pubblicidimostranocome ciascunotJi loro condividacon gli altri lerfunzioni
tiplifie Ui
Promozione
e cJirezione
tlel sodalizio,
il quale,se, come sopradescritto,
prevede
':n'organizzazioneintelrnatbndata su una certa distinzione di cornpiti e
di aree di
lntervento' non consente invece di individuaregerarchieinterne forrdatesu rapporti di
subordinazione.
Infatti la sceltadegli obiettividi volta in 'roitaperseguiti,l'individuazione
dei soggettipubbliciverso i quali indirizzarele interferenze,
le ejecisioni
circa le modatità
rìegli interventi,sono affidateora all'uno ora ail'altro,a seconda cielledescrittearee ol
competenza,se le criticherivoiterja cARBoNl e MARTINOa LOMBI\RDI,e il rnodocon
':l"ttipredetti talora 47iisi rivolgono{si veda,ad esempio,prog.J3Zg eiel.!2.10"2009,
RIT
-'7
:1273/09)parrebbero coilocare quest'ultimoin un ruolo suborcJinato,
vanno pero
:onsiderati,a comprclvadella naturaapicaledeila funzioneda lui rivestita,la qualità e
ilelicatezzadei rapportiche egli gestiscedirettamenteed il fatto cherproprioLOMBARDI
Jirlge quell'associazione
cuituraleche, come si e visto, rivestecornpitiessenzialinella
.:romozionee nel funzlionamento
del sodalizio.
ifuanto al luogo in cui questoha sede,non vi e dubbioche, se e vero che singoleattività
sono realizzale, di vrrlta in volta, in varie pafti d'ltalia. tuttavia e in Roma che se ne
rJocumentaper la prima volta I'attività,in occasionedella già cilata riunionedel 23
:ettembre 2009, e inrRoma che avvengonoperiodicarnente
le riunionicomuni e neila
Capitaleva dunquecoilocatala base operativa.
1CI.
$lcsncorso tra le fattispeciedi cui agli artt. 416 c.p" e I - ? della legge n. lZ/.tgE2.
ì*e ipotesitJi reato sopra individuate(art. 416 c.p. e artt. 1 e Z della legge n. "'iZl1gg2)
{roncorronofra loro. Al riguardo, nell'assenzatli eir-lrisprudenza
specfióa in tema di
associazionisegrete,non puo che richiarnarsila iinea interpretativa
f,ormatasiin reiazione
a situazionianaloghe.$i intendefare riferimento,
in particolare,
a quantoeiaboratodalla
Co r t ed i c a s s azi o n eco n rrfe ri mre nato
lle ipotesidi cui agtiar tt.416cp.,4f 6 bis c.p. e 74
i). P . R .3 0 9 / 1 99 0 .
:\nzitutto,in reiazion€r
$pecificamente
al rapportofra I'art.rt16 bis c.p.e I'art. F4 D.p.R.
"/a disposlzlo
ne clic:ui all'art.v4 d.p.R. g
*q09/1990, la Corte di legittimitàha osservatoche
1990,
n.
punisce
309,
che
/'associazioneper rlelinquere tinalizzataat traffico di
r{ffiobre
$$bgtanze stupefacenti,non si pone in rapporto di speciatitacon i'a,rt.416-biscod. pen.
f"ffisociazione per de'linqueredi stampo maiioso) in quanto i due reati si distinquono
-'"ràéffamenfe,essendo caratterizzatoil secondodat rnetodo mafiaso,assente net primo, il
e"quale contiene un elemento costituito dalta natura dei reati-fine,specializzante,solo
*speffo al delitto di cui all'art. 416 cod. pen.; cio significa che fr;e le predette norme
jncriminatriclesisfe un rapporto di speciatitareciproca, che nan oonsenieI'applicazione
Jel principio sancito clall'art.|5 cod. pen., ma rende configurabileil concorsoformate fta i
.:tuereati. Pertanto, se /'esisfenzaun sodaliziocrimtnasonon mafiosctfinalizzatoal traffico
t/i sostanze sfupefacenti configura il reato di cui all'art. V4 t1.P.R. 309/90 e nan anche
dh quello di cui all'art.416 cod. pen., il fatto di una organizzazione
matiosache sl dedichi a
deffo traffico rientra nell'ambito applicativo di entrambe te fattispeclecriminase." (Cass.
p e n .s e z . 2 ,s e n t.n . 9 9 6 1d e l 4 .S " 1 9 9 S) .
ìl rapportofra l'associazioneoer delinqueregenericae l'associazíonel
ciescrittadall'art.74
D . P . R . 3 0 9 / 1 9 9 0è a r f f r o n t a d
t oa C a s s .p e n . ,$ e 2 . 6 , s e n t .n " 1 1 4 1 3d e l 1 4 . 6 . 1 9 9 5":/ l
:telittoprevisto dallbnf. 74 DPR n. 309/1990cosfifuiscenorma specialerlspetfo att'art. 416
.,"od.gren., perché a tutti gli elementi costitutivi detla assoclazione per delinquere - a)
'incolo tendenzialmente permanente a comunque
sfabi/e; b) indeterminatezza det
crirninoso;
s) eslsfenza
di una struttura
,Orogramma
organizzativa
adeguataalloscopo_
sqgtungequello specializzantedella naturadei reati fini programrnat,í,
che devanoessere
qwelliprevistidall'art.73 DPRcit..ln farzadel principiodi speciatità
(art.'lS cad.pen.)ta
:astituzionedi un'associazione
finalizzataa/ solo trafficodi stupefacente
nan potràessere
puniiaa doppiotitolo{ex art.416 cod.pen. e art. H 7.u.309/90),nlentrela costituzione
'.li una assoclazionefinalizzataalla commissione,
sia di reatirtristurtefacenti
che di reati
iilversi,potrà esserepufittà,oitre che dal citatoart../3, anchedall'art.416 cad"pen.,con
itferimentaa quell'ulferioreevento giuridico,lesiyo rlet bene tutelafio,rawisabile neila
;1'{
;ostituzione di una secanda súuazione úi pericolo, autonomamente ravvtsabile, ùon
,sarticolarertferimentc,a queqli elementi del reato assocrafiyoindicati sub b) e c) che,
''ientrando neila previsione di carattere generale, si sotfraggono ;t quella specrale e,
;)ercio, sfuggono,alla disposizionedell'art. 1S cod. pen.,,.
r\
;S
i rrrincipiche si ricavanodalle massimesopra riportatesono stati ribaditi,in epoca piu
"l r eatidi
iec e n t e ,d a C a ss.p e rì.,se z.5 , se n t.n.5791 del 29.11.1999:
per
assocr azione
':lelinquere, generica o di stampo mafioso, concorrono con it
delitto di assocrazione per
tlelinquere dedita al {raffico di sostanze stuperacenti, anche quancio la medesima
'rssocrazione s/a finalizzata e alla commissione di reati concernenti it traffico degti
stupefacenti, e di reaúi diversi. lnvero, i due reati tutelano beni
Eiuridici diversi:it primo
t'ordine pubblico, sotfo it particotare profilo detla pericolosifà sJoqa/e
del/'esisfenza di
qrganizzazioni svolgenti attività, tecite e illecite, can
modatità intimidatrici derivanti dalla
ttatura de//a associazlonee cagionandocondizionidi assoggettamentoe di ornertà idonei
il raggiungimento di scopi ingiusti; l'altra la difesa detti ia/ufe individuate e collettiva
ìÙntrCI/'aggressione della droga e detta sua c/iffusiane.Ne consegue che, e sufficiente
:;fie un'assoct'azione'ci tipo mafioso si dedichi stabilmenteanche al traffico sosfanze
cli
stupefacenti,perché risultinoconfigurabilientrarnbii reati; anchese pon è necessaria che
tt.ttticoloro che partec,ipanoa un'associazionepartecipinoanche all,altra',"
ìulla scorta dei prin,cipisopra richiamati,va ntenuto il concorsofra i reati, anche rn
,'sJazioneall'ipotesidi associazionesegreta, poiché tna questa o i'associazioneper
.*oJ,el$Oueregenerica sussiste un rapporto di specialità reciproca, che esclude
{'dpqlicazionedella regola sancita dall'art.'15 c.p.. infatti, elemerrticomL!nretle due
pgtttdpecie sono i'accordo associativo e quinrdi I'esistenza cji urì vincoio stabile,
J-.flpeterminatezza eJerlprogramma, I'esistenzadi un'adeguata struttura orqanizzativa.
previstadall'art.416c.p.,à,ln più, la naturain
dell'associazione
*'.-glementocaratterizzante
;e delittuosadel prclgramma;cio rnanca nel reato previstodail'arrt.2 tjella legge n.
i 7/1982, posto che il fine perseguitodal sodalizionon riveste in se stesso carattere
criminoso;gli obiettividevonoconsistereinvece(e cio costituisceuno degli elementiche
:arattertzza e distingue una tale associazioneda quella generica) netl'attivitàdi
lnterferenzasull'eserc;izio
dellefunzionipubblichespecificamente
indicatedallalegge;tale
.:ttivitànon rivestein se stessa naturadelittuosa,ma la acquistasolo in virtu del carattere
e/o delle sue attività e dei suoi scopi; tale
bv di segretezza proprircdell'associazione
segretezza integra i'iaitroelemento caratterizzantedi tale fattispecte,non presente in
q u e l l ad e l l ' a r t4. 1 6 c.p ,..
,dglielementidi valutazioneche si ricavanodalla strutturadei due neatisi aqgiungeia
diversitàdei beni giuridicitutelati:neil'uncaso,I'ordinepubblico;nell'ialtro,
conle si diceva,
;ia la libertàe il plurerlisnno
associativo,rnessiin pericolodall'azionedi qruppioccultiche
ìt-lcidono
sull'operatodi organismipubblicideformandole condizionidi eguaglianza,
sia il
r;onrettoe iibero processo di formazione della volontà e quindi il trasparente
iunzionarnento
di organidecisiviper la collettivita
nazionale."
1n rltbrirnentola sopra riportatamotivazionedella richiesta del P.M. sulla sussistenza
dei gravi
cli colgevo
,lncUzl
qucstoCiudiceper ie intlaqiniprelirninariosscrva:
iiguardo all'analisi e valutazionedei fatti in contestazione
e della sussistenza
ctei_qfaVi&ldlzi_di
r.ú!ruvqle4zsla richiesi.adel P.M. si articoiain {0 paragratì(il paragratìrnr. l1 di t:rlerichiestae
q
deile qugglzg-l3Ulglari ex art. 274 c.p.p.),
icriicatoinveceail'arnaÌisie valutazroneclell'esistenza
rli cui uno introduttivo1il paragratbnr. l). ser dedicatialla'.'rcended,llittuosecostltuentile
linamichestoricheche tano emerqereI'esistenzadeila societasscaierisrn cuntestazione
e anche
.ina parte cii rilievo ciei reati-tìnedella stessa(i paragratinr. 2-l-4-5-6:7), tre dedicatrail'analisi
,lnchegiuriciicadelle contestatetàttispeciedelittuoseassocrative
(i paragratìnr. 8-9-10).
Prescindendo
dal t'attoche il P.M. oltre ai contestatidelitti associativìnon ha ritenuto.allo stato.di
ìrinnalizzaresrrccifìcherichiesteai Ciudice per i riiversi delitti-fìneemelg,entidaqli atti con una
i:cfta evi
rceolandosecon
-h
$y
d'ufficio. ri
utilhzazione di sepreti d'
ua vaiutazioneia sua attività inquirentee requirenrie,
dovrii comunquein
:;ù.tluitocvidenziarsiche alcune considerazionitbrmuiatesul punto neila richiestadei t.M.
{A!
-{0-'1U
ìiaragraò nr. 9 ParÌg.
appaionosoio parziaimente
conciivisibili"rnentrei'in-lpiantorJi fbnclo
ilclta suanchrestaapparelargamente
condivisor,ìaquestoGiuclice.
infatti riguarcloalla sur;sistenza
ciei qravi indizi c{igolpgvo$ez-za
in ordile ai delitti assocrativi
i:r;ntestatiaì rnenzionati iirdagati cARBoNI Flavio. {-oMBAftDl p;rsqualee MARTINO
Arcangelo. "È__!Ed_U
\
corne si e
"*,dSItggUato'
,ùY
:
--...-...*w
;iti e síntetizzati daila
.nffi_l
stentetntonnativa clel ComandoProvincialeCarabinieridi Roma -&.O.N.1./2"Sezioneciel
- ;"'l'Fl6'2010(nr' 124/.!:J!!-l-2 di
w"rtt.llo)008\ erelativi atti e documentiallegarr(per compiessivi 3
iìrldoniprocessuali.di cui uno per la sola infbrmativache constadi circa tiuemilapagine
senzagli
'{
\
,' u'/
l---'-
'rtti e i ilocumenti allellati), con i'aggiuntadell'esito degli accertamenti
c1:legatiaila Guardia tji
-Nucleo
lìinanza
:ralePoliziaValut
iva di tale
ell'| .6.2t)10-n. 85856/
10-)
t\
P
:ìuaicuniaspettitinanziari.
'!'ale
infbnnativaclisintosicleiCarabiniericleiComandoProvinciale-R.O.N.l.(nr.4T4/tcli R.orna
'j0-l-2 di prttt'llo 200éì),clatatai8.6.2010, delinea un quadro complesslro
dei gravi i.clizi di
ìolpevolezzaacq.uisitisino aila sua clata,cioe nell'ambitocli circa
un anno ci,indaginipreiiminari
dirottc dal P.M. *sede-
:lefbnichecia cui sono
: r n c r s cr o n t a t t d
i i ('ARBONI Flavio
delitti riconducibiliaiia cnrninaiità
'Iali
i"rganrzzata'
operanteanchea Roma.
indagini,inerentiprima al CARBONI Flavio e poi anche
rlti aitri indagati,tia cui LOMBARDI Pasqualee MARTINO
Arcangelo.hanno progressivarnenre
'ielineato. oon crescentr:chiarezza.Le poliedriche
attività incontestabilmente
delittuosecii tale
'Sruppoorgantzzato.tramite
relazioni personaiicli vano tipo, sia in un amirito riconducibile
aila
si'cra dcll'economia (r'icorrono e sono utilizzate
varie società commerciali per attività
irlprenditoriali progettate,soprattuttoin un ambito
che necessitastrettamente
tli atti nonnatrvi e
collcossorl
deiieistituzicnipubbiichecornpetentr),
sia alla st'eracielleistituzionrnubblìcheianchea
ri
'ivclli estremament
:vati. che coinvolgonosogsetticite ricopronocarir:heputrblichetn varte
r...;tituzioni
e Pot
r Stato.quindi anchedi livello costituzronaie)
e sia atia stbrapropriamente
;olitica.stèrache s'intrrrccia
sia con queiladell'econornìa
cirecon queiiadclleistituzionipubbliche
ií[email protected]!Zade1laSupremaCor1edi
,;ussazione,dal Consiglio Superioredeila Magistraturaaila Corte costittizionale,tiai vertici cii
ricune Iìesioni ad alpuni rnembri del Parlarnentoe tlel Governo dgila R.epublrlica,etc.).
iìipercorrereie situazionilrelazioniillecite degli inclagatie i norni delle personecornvoitein tali
''iinarnicheillecite nell'ambito di questetre citate sfbredella socretàitalianLa,
apparepetlissequoe
ipetitivo rispettoa quantoncostruiscein baseagii atti la richiestatlel P.M. sopranportata.nchiesta
'rhe ;lppare soiidamenteriscontratadagli atti Llel procedimento(sintetizlzati
neila menzionata
infixmati
;$
lCo
474/t-50-t-]di
vincialeClarabinieri
di R
.o.N.l./2"
( nr
r iei18.ó.2010
vi atti e
:rnchecicllaGuardiacli F
V0 _ n. il\g|6/t0_ ).
lntatti quanto ricostruitc ctal P.M. nella sua richiesta.sui piano ciei tatti emersi4alle intiaeini.
si
\\'
*'hto st'rprattutto
su circl un annodi attivitàcl"intercettazioni
telefbniche,telematichee<1ambientaii
\\
.i
iniziahnente in morJo occasionalenei confionti di CAR.BONI Flavio e quindi
$$vtluppatesi
"&l
l'firogresstvatnentecii altlj indagatia iui coilegati,a partireda un'attivitàd'indaginenei contronti di
:tlràltre persone per ipotesi clelittuosericonducibili all'arnbito cleila classicacnminaiità t-)rgítnizzata;
inoltre si basa su attivilà investrqativedi riscontro.approibndimentoe verifìcadeile inttrrmazioni
'icquisitetramitetali intrercettazioni
di comunicazionisu piausibiiiattivitàdelittuoseche appanvano
ctTìergere.
-s.
P
i)cr evir,lenziare
sinteticamente
gii atti d'indagineche riscontranopuntuaimente
quantoevidenziaio
tlal P.M' trellasuariporlatarichiesta,largamente
conciivisada questoGiudice(trannepochi punti su
i:ui si preciseràbrevementein seguito),si deve sottolineare
che la notevolemoie t1elleacquisizioni
irrobatoriee iargament€,
oontenutaneila citata infbrmativadi sintesi.eli cirr:aduemila pagine(piu
;titrettantee tìrrsepiu cli atti e documentrin allegato),del ComandoProvinciarle
Carabinieritli lloma
-l{..O.N.1./2^
Sezione-clel lg.6.ZOW(nr.4Z4/t_50-t_2di ttrot.lto J00g\,in quantoi,intbnnatrva
ricila Guarctiacii Finanza-N
i n e c i a l cP o l i z i aV
a- dei l.ó.2010-n. E5856/10-riguarda
issenziaimente
I'approtìlndirnento
investigativo
tli protilifattualirJelle
operazioni
di acquisrzione
cli
inqenti somme si cicnaroe tli trasmissione,
tramiteprestanomecoilegatie societàcornmercialicli
lbcciataotlisnoclo"diparterJita|icapitalieconomici(@oq.]hirnesi.iiailqiuqno
i suro e in
ti circol4re nel modo accennatg
:ql0{ir), circostanza riievante per lc ipotcsi associativein contestazioneina sc)priìttuttoper aicuni
6ei
Itausibili ttelitti-fine non tlggetto riell'attlrale contestazronecauteiare avanzata {l&i p.Nl.. g,
rlai P.M.. neila
.uiticiento quincli compararein punto di iírtto quanto evrdenziatosinteticarnente
';tlnrarioortatae nchiamatarichiesta"con taii atti
rocedlmentoDerv
che la richiestade
Itr"M. in punto <ii tatlo ( tatti accertatr e cioè: comunrcazioni, inconttr. atti iinanziari. attr
nscontratadasii atti dol
runm!nis{rativi,
eondotteancheistituzionalie pq!1rEhe.etc.)è chiaramente
rroceclimento.
,\ tal tine si procede acl sviclenziaredi seguito ie corrispondenzetia i praragratitematisi della
iichiesta del F.M. (sopra riportati) e i capitoli clellaconsistentecitata iniìonnativadi sintesi del
ComancloProvincialeCarabinierictiRoma-R.O.N.l.i2^Sezione(nr.4'/4/l-50-l-2 tli
del 18.6.2010
:t'ot.llo )0081:
1llrasratb nr. 2 tleila richiesta dei P.M. - pass. 5-9 - sulla vicenda titolata "{l giudizio
costituziona{erelativo affielegge m. {2412008e i tentativi di avvicinanrenrodi GÀudicidella
h
#
{-'orfc Costituzionale" trova veritica e riscontronegli atti d'indaginesintetizzatinei capitolonr. 2
{q:relativi atti e documentiaiiegati)-pagg.l-li2 - indicatein modo segmenta{o
capitoioper capitolorlei voi' I tlella citata intbrmativa di sintesi clel Comando Provincialerlarabinieri cli Roma (nr.474/t-J0-t-J r{iprot.ilo)00s\;
,.-R"o.N"[./2^Sezione-tlel 18.6.2010
-eqÈ\arnato
ttt. : aetta rl.hiesta del P.M. - irags.9-17 - sulla vicendatitolata"La candidatura aila
* ì .\
'*"'ptsidenza della RegioneCampania: gli interventi sul Fresídente
della Corte di cassazionee il
"v/ I
'l piano ctitfamatorio in danno di Stefano CALDORO" trova venfica e riscgntro negii atti
'l'indaqinesintetizzatrnel capitoionr. 3 (e relativi atti e clocumentiallegati)-<iistintoin paragrati
3
rjon pagg' numerate in tnodo segmentatoparagraf'oper paragratb
e corrispondentiad oltre 500
ragine- tiel voi. I deila citatainfbrmativarji sintesicleiComandoFrovinciaieCarabinieridi Roma R".o.N.l./2^sezione-dei tB.ó.20r0 (nr. ,474/t-J0- t-2 di prot.lto 2008);
B 'rarasrafottr' 4 della richiestadel P.M. - paqg.
È
l7-24 -
sulia vicenda titoiata "Àl progetto di
sviluppo di irnpianti di produzione di energia eolica in Sardegna" trova ventìca e risc.ntro
:resli atti ri'indaginesintetizzatinel capitoionr. 5 (e rslativi atti e documentlallegati)-<iistinto
in 2
paragrali con pagg. nuntcratein modo segmentatoparagratbper paragratbe corrisponclenti
acloltre
:;00 pagrne-del vol. 2 rlella citata infbrmativacli sintesidel ComandoPrcvinciale
Carabinieridi
Iìtrtntr-R'O.N.l./2^Sezione-del i8.6.2010(nr. 474/t-50-l-2eliprot.lto)008);
Iarasratb nr. 5 ciella richiestatJel F.M. - l:asg. 25-30 * suila vicendatrtolata""Lc nttività di
interf'erenzanei confr,onti di cornponenti del Consiglio Surperiore
degl foIagistratura',trova
"'critìcae riscontro negii atti ti'i*dagine sintetizzatinel capìtolonr. (e
4
relativi atti e ciocumentr
iilcgati) -paraqratonr' I rlel detto capitolo- pagg. t-73 - numerate
in rnodosesmentatoparagraîb
ì)erparagratb-riel vol' I dclla citatainf'ormativadi sintesidel CornandoprovinciaieCarabinieri
di
-i(.O.N"1./2^
i{irma
Sezir:nedel lg.6.2010 (nr. 4f 4/t_50_t_2di nrot.llo}00g\:
;2
"fl qiudizio
*
lragrat'o nr. ó delMchiesta tiel P.M. !4sg. -ì0--12 i,:ullavicenda trtoiata
;ull'csclusionedella lista "Fer [a l-ombardiau'dalle elezioninegionaliin Lombardia" trova
'
verifìca e riscontro negii atti d'inrJaginesintctizzatinel capitoionr.4 {e relativi atti e docttlnentl
.
riiegati) -paragratbnr. 2 del clettocapitolo- pagg. i-sit - numeratern morjo segmenlatonaragrarb
ctelvol. I della citatairrfbrmativadi sintesitJelComandoProvinciaieL-arabinieridi
1)orparÍ.ìgralb(nr. 474/l-50-l-J di prot.llo 2008',t',
lìoma -R.O.N.l./2^Sezione*
rtel 18.ó.2010
,:lraqratonr. 7 della rictriestadel P.M. - paqÉr.
32-33_- sulla vicenclatitolata"l-a fallita ispezione
aùlaCorte tii appello tli Milano" trova ventìca e riscontronegii atti d'indagrnesintetizzatinel
rapitolo nr.4 (e relativi atti e documentiailegati) -paragratbru.3 tiel clettocapitoio- pagg. l-74 ilutneratein modo segmentatoparagratbper paragrafb-dei vol. I della citata intbrmativa di sintcsi
tlel ComandoProvinciai,e
[-1136inieri
di Roma-R.O.N"l./2^Sezione-<iel18.6.20l0 (nr. 474/I -50-t ,$
) tli prot.llo )008).
UÙmesrà sopraosservatotutti gli elernentiprobatorieviclenziati
dal F.M. nr:llasua soprariporlata
i"ichiestatrovano puntualeriscontronegli atti d'indagine.sintetizzatiin mo<l,coressocche
cornpleto
parte alcuni approibndirnentisu aspetti fìnanziaririelegaticlal F"M" aila Guardia di fìinanza, iìu
**.{il
\ {rui si è sopraaccennato)nellacitatainfbnnativacli sintesidel ComandoFrovincialeCarabiniericii
.iÈt I
-R.o.N.[./2^ Sezione-del 18.6.2010
{nr.474/]-50-t-J di prot.ilo ?a}g e relativi atti e
or,.\d1na
".i;,."clocumenti
allegati, qulndi ancheie numerosissimerntercettazioni
d
rnicazroniteletoniche.
molentall c
,rellmlnare (che questo
r-ìir-rdice
per le inciaginiprelirninariha avuto mocio di eonosoerenegii aspetticii ibndo
dei suo
h
's
:lrogressivtl svtluppo nel decidere suile richieste di autonzzazionedelle intercettazioni{ii
i:ontunrcazront
).
@io
,icl P.M.in ordine
flnvio.
LOMB
ciudice per le indaginipreliminarinon puo che dareatto che la nchiesta
lezzanei co;nfrontidi CARBONI
te c soiiclarn
atti
no.n appaiono possrbili
;nstonevolidubbi. Intatti. prescindendo
dal fatto che oltre ai contestatidelitti associatividagli atti
'rîgrgooo diversi cielitti-tìneoon una certa evidenza(corruzione,
abuso ri'utficio, x"ivelazionee
ttt'ilizzazionedi segreti d'ufficio, etc.), su cui ailo stab ii P.M. non ha
ritenuto cli tbrmalizzare
r';pecitìche
richieste ai Ciiudice"regolandosccr>ndo
la sua valutazi<lne
ia sua attività inquirentee
froulrente. va colrunque osservatoehe appare shiaro che iprecietti
{IARBONI Flavio.
1-l)MBARDI Pírsquale
e MARTINO Arcangeio,A prescindere
clail'esistenz:a
rli aliri sociaiinella
';rst'tr:trts
'sc'atcris^utiliz:zavanoilna vÉ)rae llropna \]rgllnizzezroneneile loro
;ittrvità rliecite:
)-3
'irgírntzzàztoue
costttuita<iasocietàrJommerciali.
da un'associazrone
con dcnomtnazione
crJattrvltà
"Cantr.o
it)ciaie strutnentaleagli scoprdelittuosi(l'associazrone
sttkji qiuridici pcr I'iLtteqrazione
"tffopaa'Diritti e I'iberta' "') della societassceleris,strumentrcii comuniclzionee <ii trasportotii
"'ltrio tipo e cio con unaL
tendenzialeripartizionedei ruoii. come esattament(:
evidenziatocial p.M..
rlla in costantecontatto tra loro c con aitri soggetti-con vari ruoli e caricheancheistituzronaii- (a
tolo nr
la citataintbrmativadi
;intesi
ne- del 18.6.2010-rrr.
t/4rl-50-t) di
llo 2008-e
vi atti e
ial
.^q>-t.
{Jonseguentemente
non può seriamentedubitarsi deÍtafondatezzartellarlualilicazioneriei t'atti
l*n'o contestati Èn rich;iestacosnep. e p. dall'art. -$16comma I c.p,. fula r;{:uslmente
non pu.
:& scriamente<lubitarsideila cqualfificazionecii úali fatti in comtestazioreennche come p. e p., Àn
{oncorso mraterialee *ìlrmare, dagxi artt. r e z fleggen. [7/tgg2 ($,d. Ieee;e
[-osgia p2']. Infatti e
indubbioche ie due div,:rsidisposizioniincrirninatricicli cui all'art.416 c.p"e agii
artt. I e 2 legge
p2) hanno un'oggctrivitàrgiuridica(un r nterc:ssep
,)'rlì. l7l1982 (c.d. iegge l-oggia
f:r<ltetto)ln buona
diversoe cheI'asE
e.1r.Àta"
Lossi
i e 2 leegen. l7l19g2
o strutt
di un
',-lrlill'associazione e cioè relativo a una sua capacitàcl'inquinamentocierlsistema
democratico
di lec
mma I Cost.c il perno
come scoipitodall'art.
Cost..
andamentooeila pubbiica
- cli cul I'art. 97 comma I e ii pernodi fbndo-);consegueche quanto
:rmministrazione
osserato dal
P.M.' nel paragratbnr. '9 clellasua soprariportatae riciiiamatanchiesta,suila presenzanei iatti in
':trntestazione
ai citati inrdagatr
desli elementiessenzialiprevisti<iagliartt. t e 2 leggen. llllgS2 è
*onstderatoda questoCiiuicecome fìrndato,ma aicuneosservazionitiei P.N{..our non mutandola
ezz
delle sue <
azioni sul
ossetto
deratedel tut
;undivisibili da questo r.jiudice: in particolare aicune (que{te che si procede a sottoiineare) clelle
;cquenti osservazioni del P.M. (a pagg.40-41della sua richiesta):
"
{t fhflo chc il programmu persc,quitoprevcdesse in alutni casi, come abiett,í.vocliretto o contyttqtte
1-'{}tnetn(zzo lrecessat"iopar pcrvenire allo .scopo volulo, Iu commissione cti racti (progrumnta
cii
^'vilupprteolico, cctso L'a'ldoro, ispezione
sullu commissione alettorule di A,Iilttno), t,nle ad ttttribtire
't qual pt'ogr\mma. in st'considernta, unu núIura rleliltuttsu.Parse.quirc
unu sitnile I'inatita, o rtnche
::ts{tt utt't'flare t:trc; lu rtuli::azrotIc
,.lel proqromma p{LSst"t.ssc
f)L,r iu 4:otputissiarrcrii tlcÍitti, in
( . t l L ' ( t t ' ( r t t c t ' < q, ' c t t c r t t Ì a d r , l p r , t g t ' u m r n u
!t,qittntu
in(.t(,simtt ldi
r,'tti t t;ttsi ts(tmrnutt
ctt.sttttti:;cotto
.toltut'tto smqoli momenll esecutNi), voÍe u inqtntirure i'assoc'iuzione gui t:onsttÌcrata nella
ltrttispccie prct:ista dall'art. 4l(t c.p.. rYon può {ucersi anche il numero e ta qruviÍa tii tluei cusi. d
ironle clel hrct'e urco temnoraic cli pochi mest itt c'tti t,ssi si coilocano, 6 :;astcgno dcl
fhtto che lu
'i!(tturTdelittttosa degli scopi non cra u\.fatto occasíonale, uccidentale, involonturiu.
lit parò anche rilct'ato c'ome, in diverse dclle situuzioni sopra consitlerate
AelAXllJù_uU2IygU.
t:.il19tp!lc costituziona,leo clirct
tttttt'ria di cnersi
olumento lavorevole in
ic'a. contatti
tell'()tt. COSENTII,IO e c,onL
Ia nresitlenz
clla Corte r
ídenza clclla Corte di a
!!at I0 ra lc, tntcntentt
NI) I'O
diMilano,M
ilo non yittes'tiva,* sA consiA
ttit
tn utl'
'\
*p
rtmtcizi a, cottsttetudi
!t'll',4t
rsonuIe
:ionc cuit
t i u n e t t r cL.
otrQ e
.iììr/l ,,ratrr
\ \ rcrorlc"i
":-!cc'onr/o
"'
.9CrCZt
eserc'Eto
nultu'a tnut
BAR"DÍ
va cli nutura
ialla t,iolazione di I
gfglqJlgQ-s I rwttando ftlpporti
cen:e di y
esttta
amenti
tuvia la uz
ioni di
la prct,isione cli cui att,art. t ttcl
rcne tn merll.o0l rrcorso
urdil
t,a (uc[ sc
tivita
o
ritto dulltQrt
inlen,cttti miravuno a c:ondizi
'CTI
I IC
títuzionali
di
J23 c.{t.) r:er l'assenza
ye l'eserci;io di rtoteri
la <:ut'utÍeristica comune
cìi
in is t ruzio n i pub b lic he,
t.,'
lntatti la soprariporlatarichiestadel P.M. essencio
statarichiamatae vaiutateL
comecondivisibiiee.la
tìucstoCiudice. per la srintetica
completezzae fbndatezzadi iargapartetiei rnotivi su cui si basa,
impone ancheche questroGiudice precisii pochi rna impoftantipuntr non conciivisibilisecondoil
,- :ìLlogiudizio. Secondola valutazionedi questoCiudicee fondatoailbrmarec,heaicuneconclotteche
h
.P ctrntrihuisconoa contìgurareI'associazione
clelittuosadi cui agli aftt. I e 2 tJelleleggen. 17lll)gz
ì)ossonoin sé, separatecioe riall'attivitàcomplessivadella societas:;c,elcr,i.t
cii cui aiia legge n.
1111q82.
contìgurarsicome condotteeticamentescometteo ciiscutibili(c.cl."raccomanciazroni")
ma
Stuspenaimenteneutre. ma in linea ipoteticacio non apparepotersi tbntiatarnenterifbrire a tiiverse
rii queilecondotteche il P.M. cita sopracometali: intatti in realtàappaionoin iargapar-tecome tatti
urevisti anche colne clelitti rtrailalegge penale rtaliana,in quanto appaionoconiigurarsi come
cottciottertentrantinella previsioneo tleii'art. 326c.fi. o dell'art.323 c.p. (q tJi entrarnbeie ntirme
lncnmtnatncl l.
are { non l(]s
It-tt. -ì comma I Cost, e
ii. e anchedi natu
va) che risult
vioiate(prescrndendo
dagli
97 comrna I Cost.. vi e la disciplina lesislativasuil'ordinamento
';iuciiziarioin rnateriadisciplinare.cli cui aeii artt.
2,r 3 cleldccretolegislativon. i09/2006 come
'nlrciifìcatoelallaleggen. 2ó912006:inoltre potrebbeavereriiievo
anchelallglifera ,ret :0 gennaio
i5
.iistinta nella sua natura siuridica dai t{eqolarnentorntemo tiel C.S.M.. rronchepotrebbeaverio
"coclice
di deontoioqia"deli
inati doveri
).
Prccisatoquanto sopra deve aggrungersi,in ordine alla cluplicenatura delittuosa della societas
;cclaris in contestazioneagii indagati,che appareriscontratoda un grave quaciroindiziario ii dato
r:t)noretodella ramitìcazionedell'attività di tale gruppo organizzato,ia quaie avvenivain
buona
di societàcommerciaii(in cui gli indagati,in particoiareil CARBONI. non
ilarte drcIrQ.!-pgrèven1Q,
"Centro
l'lcopnvano e
e./411()r
ruoli
i di alcun tipo) e dell'associazione
studi
'Diritti
""
,giuridici per I'intcqrazione curopeu
e Lihartà' di r:ui gli stessiinclragati
sono con evidenza
$
i gcstori(il LOMBAR|II in modo ciirettosui pianoorganrzzativo
e relazionlle.ll MARTINO anche
con ruolo organizzativoe di fìnanziatore,nonché il {--ARBONI come uno
clegli ispiratori e
tìnanziatori(occuito),nra i cui soopieranoin buonapartecliversida queili
apparentie cioe in realtà
:;trunrentalialle tìnalitàc{ellasocietassceÌerisctriacquisizionedi utiiità
economichee rli situazi.ni
{i poterc.pcr sé e per i sosgettiche gii risultavanoutili, con un evidenteinquinamentoprotb'do
,$" uon stllo del principio cii legalità (che
connota il nostro sistema costituzronale)nelle st"ere
1$
".,'s
r'l'interessedella socit:tas sccleris (dalla pubblica amministrazione
nd n'
alla giunsdizione), ma
Ù()nseguenfenÌente
ciei corretti equiiibri istituzionali sino al livelio costituzionale.
ej-qÈ_vL_q_tqgn
'rave quadro indiziario
onclenteallarutio legts
rlcllaiegeen. l711982(r:.d.leggeLogqiap2).
.-p
.(l
ll P'Vl' motivaneilasua
cautelariex art' 274c.yt.p.,
cleileesigenze
lrr rrrciineaila sussistenza
e la relativaintensità:
en'z'à
talesussist
;ichiestanei moclosequente
" 11. L e e s i g e n zeca u te l a ri .
dubbiin ordineail'esistenza
nonlasciano
dei fattisopradescritti
La gravitàe i'attualità
,lelle esigenze cautelarri,
con riferimentoa quelle previstedall'art.274 lett. c) c.p.p. in
r-iferimentoal pericolo concretodi prosecuzionedell'attivitàcriminosil.lnfatti, come st è
'risto, nel breve perioclomonitorato(meno di un anno), Eli indagatihanno concepttoe
realizzato numerose irriziative,destinate a incidere sui processi decisionalidi autorità
pubblichedi rango elevato(financhela Corte Costituzionale,
in tal ciaso,peraltro,senza
esito), attraverso rneccanismipericolosiquanto efficaci, occuitandcrattività, obiettivi e
uornposizionedel sodalizio,ma non facendo mistero,a fini evidenrtidi pressione,dei
''apporti coitivati e intrattenuticon diverse personalitàdell'ambienteistituzionale.ln tal
rnodo, sono riuscitia penetrarein diversisettoripubblici,piu voite influenzandone
con
efficacia il funzionamento.L'attivitàdi ínfiltrazionee il condizionamentoche ne e seguito
sono, ail'evidenza,condottedi gravltà straordinaria,in quanto coiSriscono
i principidi
legalitae trasparenza<Jello
Stato di diritto,che sono tra ifondamentidrelladerrìocrazia.
bs'
l-'attacco portato a tali principi,in vista di un fine personaiedi arricchlmentoe di
'
'
'
4
i.t
w\j
{t?
-'rì
;;1
ì$,
potere,non puo che generaregravepreoccr,rpaztone;
del pfoprr'ro
cosicome
.,tàffórzamento
Flr.eoccupa, perché e prova dell'eccezionale pericolosità del sodalizio, la capaciià di
istituzionali
cobtruireintornoa se una titta rete di napportiqualificati,
con rsppf€rs€nianti
che in piu casihannoclirnostrato
attenzione
e disponibilità
neiriguardi
degliindagati.
"l
.;;.."Lràttività
criminosasi ò protrattafino ad oogi (l'ultimadelle iniziatived,rrcumentate
risale al
-"" mese di marzo) e solo eventiesternied imprevisti(costituitidall'indagine
fiorentina,resa
notanelloscorsofebbrraio,
e dall'attività
di perquisizione
e sequestro
disposta
da questo
pubblico nninisteronel mese di aprile) hanno provocatoun'apparentebattutacii arresto e
rina maggiorecautelanei contattitelefonicidei sodali.Tuttavia,non c'è dubbio che tale
b
P
Jrrestosia solo temporaneo,
non essendovialcunsegnaledi una rotturadei rapporti
internial sodalizioe di quelliche lo leganoagli arnbientiesterni,rapportidestinati,
ail'evidenza,
a riprenderecon immutatoviqoreuna volta che sia cessatoil clamore
rnediaticoprovocato dalle iniziativegiudiziarré.R tale conclusione,purtroppo,conducono,
ail'evidenza, la soliditiàdella fitta rete di rapporti instaurati,la diffursacondivisione degli
ìnteressi,la determin;azione
dimostratadagli associati,i'entitàrilevantedelle iniziative
ìntraprese,ll disprezzto
dimostratoverso ie piu elementariregoleche governanogií
,tpparatipubblici;ne segueche solo un atteogiamento
di ingenuafiduciapotrebbefar
;'ttenereche le iniziativegiudiziariesopra crtatepossanoprovocar€l
una significativa
e
i unevoledesistenza dall'attivitàcriminosa.
)Jellavalutazione
penaii
dellelesigenze
cautelari
nonpuonontenersicontodei preceoenii
i:egli indagati. Se, infatti, LOMBARDI è soggetto incensurato,CARBllNl ha a suo carico
londanne per diversifatti di bancarottafraudolentaed altri reati sateiliteper nove anni
i:ompiessividi reclusionee MARTINO e stato condannatoalla Dena oi tre anni di
''eclusioneper tl delittodi concussione,ancorchéI't.,lno
e I'altroper faLtti
non recenti.Se e
'reroche CARBONIe LOMBARDIsono personedi oltresettantaanni di età, e anchevero
;he le esiqenzelegate al gnavepericolodi recidivaspecificasono di entitàeccezionale,
trrutoriquardoallneccelzionaiita,
come si cJiceva,
dei reati comrnessie degii effetti prodotti,
.esiviriei beni tJi piu ulto pregio in una societàcontemooranea.
3,,ciò si aqgiunqe!a

Documenti analoghi