Un`esaltante vittoria di Bausardo

Transcript

Un`esaltante vittoria di Bausardo
LA SESIA
30
Venerdì 26 febbraio 2016
Sport
LA SESIA Segui gli aggiornamenti su www.lasesia.vercelli.it
CICLISMO - A Olcenengo si è imposto braccia al cielo nella seconda prova del Trittico “Scaudagarun”
Un’esaltante vittoria di Bausardo
U
na giornata di primavera
in anticipo ha esaltato, domenica 21 febbraio, l’appuntamento agonistico cicloamatoriale organizzato dal Pedale Cossatese e dal Comitato Acsi di Novara a Olcenengo: oltre 260 i partenti registrati alla seconda prova
del Trittico di inizio stagione
“Scaudagarun”, diretto dalla società di “patron” Fausto Dondi in
“complicità” dell’appassionata famiglia Visentin. Ciclismo vercelbiellese sugli scudi, grazie a “performance” assolute e di squadra.
Esaltante la vittoria braccia al cielo
ottenuta dal trinese Michele Bausardo (Team MikeBau) nella competizione dei Gentlemen, dove al
quinto posto assoluto ma primo
nella graduatoria di categoria si è
piazzato Antonio “Tony” Pucciarelli (Team Fratelli Oliva), seconda
gara e seconda vittoria stagionale
per il Supergentlemen B Pier Mario Fassone (Casoratese), il passista di San Nazzaro Sesia ha trascinato in porto la fuga di giornata
nella competizione di Supergentlemen e Donne, secondo assoluto
Week end in bici:
gli appuntamenti
Bausardo in trionfo
e primo dei Supergentlemen A il
novarese Flavio Crivellari (Team
Fratelli Oliva), nella volata del
gruppo decima piazza per Matteo
Petrucci (idem) terzo nei Supergentlemen B, ventiquattresima
posizione per Samantha Profumo
Un’immagine della premiazione (foto Brusasca)
(Myg Cycling Team) giunta seconda tra le Women. Nelle top ten di
giornata figurano anche Cesario
Oliva, Gianfranco Lione e Gianfranco Zacchi (Team Fratelli Oliva), Pietro Sala, Adamo Visentin,
Mauro Manzotti e Angelo Brusa-
sca (Mobili Bono), Andrea Alberto
(Quinto al Mare) e Giuseppe
Amendola (Riseria di Asigliano).
Nella classifica a squadre il Team
Fratelli Oliva ha messo in fila ben
trentanove società.
r.c.
Doppio appuntamento agonistico nel fine settimana per i cicloamatori, chiamati in gara sabato 27 febbraio a Vergnasco di
Cerrione e domenica 28 a Olcenengo. Sabato il Pedale Cossatese e il Comitato Acsi di Novara
hanno programmato il recupero
della seconda prova del trittico
di inizio stagione denominato
“Scaudagarun”, rinviata lo scorso 14 febbraio a causa di alcuni,
inattesi lavori sulle strade del
collaudato circuito dell’aeroporto. Il ritrovo per le iscrizioni è
fissato a partire dalle ore 11,30
nei locali del Circolo Arci di via
Kennedy. Le prime gare di giornata prenderanno il via alle ore
13 con il gruppo della categoria
Gentlemen, seguiti a cinque minuti da Supergentlemen e Donne. Alle ore 14,30 sarà poi la
volta di Debuttanti, Junior e Senior, seguiti dai Veterani. Domenica 28 a Olcenengo gara di
apertura per il Comitato Acsi
Biella-Vercelli, con il Bike Team
A ruota libera di Carlos Nicolello
che chiama a raccolta gli amanti
dell’agonismo su asfalto dalle
ore 11,30 al Bar “La Piazzetta”,
così alla partenza: ore 13 Gentlemen, ore 13,05 Supergentlemen e Donne, ore 14,30 Debuttanti, Junior e Senior, ore 14,35
Veterani.
sa.pr.
La Celoni nella Servetto Footon
per provare un’esperienza unica
Ciclocross: per il “Palzola”
premiazione emozionante
La ciglianese Anna Ceoloni nella squadra astigiana alla presentazione ufficiale
Foto di gruppo per i vincitori dell’edizione 2015/2016 della competizione di ciclocross
DEBUTTO NELLE PROFESSIONISTE
Sabato 20 febbraio c’è stato il
primo impegno ufficiale per la
neo professionista del ciclismo
femminile Anna Ceoloni: impegnata con tutte le compagne
alla storica “Cantina Contratto”
di Canelli (Asti) per la presentazione ufficiale della formazione Servetto Footon Alurecycling, per la quale la giovane ciclista vercellese (collaboratrice
del nostro giornale) è tesserata
dal 1° gennaio 2016 per provare
un’esperienza ciclistica nella
crema del ciclismo in rosa. La
compagine astigiana, presieduta da Stefano Bortolato e diretta
in ammiraglia dai tecnici Dario
Rossino e Gabriele Rampollo,
ha ingaggiato per questa sta-
gione 17 atlete, che nel corso
dell’anno saranno chiamate a
dare il massimo per far ben figurare tutti gli sponsor che hanno investito su di una formazione che vorrà distinguersi per
l’impegno e la serietà delle proprie portacolori. Oltre ad Anna
Ceoloni, sono queste le cicliste
del gruppo, in rappresentanza
di ben otto nazioni: Nicole Brandli, Sofia Cilenti, Giulia Donato,
Alice Gasparini, Lija Laizane,
Eva Lechner, Molly Meyvisch,
Jolanda Neff, Elena Novikova,
Abby Mae Parkinson, Anna Potokina, Katia Ragusa, Marion
Sicot, Maria Vittoria Sperotto,
Gaia Tortolina, Jessie Walker e
la Junior Letizia Borghesi. Nel-
l’organico spiccano, per esperienza e palmares, l’elvetica Nicole Brandli, vincitrice di tre
Giri d’Italia al rientro nel ciclismo che conta, la plurititolata
Eva Lechner (azzura della
mountain bike e del ciclocross,
tricolore su strada nel 2007) e la
fuoriclasse Jolanda Neff, che
puntano decisamente forte
sull’evento Olimpico di Rio de
Janeiro. Il debutto in Italia della
Servetto Footon Alurecycling è
fissato per il 5 marzo alla “Strade
Bianche”: competizione con
partenza da Siena, inserita nel
Women’s World Tour, che prevede un alternarsi tra asfalto e
strade sterrate.
sa.pr.
Tutti in piedi, prima per ascoltare in silenzio Fratelli
d’Italia in onore dei vincitori di titoli nazionali, poi
con un fragoroso, lungo applauso per rendere un
tributo alla presenza sul palco della mamma di
Mirko Pellegrini, il giovane diciassettenne lombardo
amante del ciclismo amatoriale ucciso in un incidente a gennaio che con la donazione degli organi
ha ridato speranza a sei persone: sono stati questi
i momenti più toccanti della grande premiazione
del criterium interregionale Acsi di ciclocross marchiato “Palzola” 2015-2016, andata in scena domenica 21 febbraio al capannone del Comitato
carnevalesco di Bornate di Serravalle Sesia, con la
regia del Velo Club Valsesia di Silvia Bertocco e i
“Rapaci” del fuoristrada, capitanati dall’infaticabile
Carmine Catizzone. Diretto con maestria dal microfono di Gianluca Caputo, l’atto finale del “Palzola” è stato come sempre un importante momento
di aggregazione per il ciclismo amatoriale, le biciclette sono rimaste a casa ma non sono mancate
nel video-tributo ai vincitori della challenge a punti
di ciclocross più partecipata d’Italia. Una pioggia
di premi ha accompagnato l’andirivieni dei protagonisti di una delle stagioni del ciclocross che sarà
ricordata come una delle più asciutte degli ultimi
decenni, nessuno è tornato a casa a mani vuote,
tra trolley per i vincitori, generose porzioni di gorgonzola rigorosamente marchiata “Palzola” per
tutti, dessert e prodotti Fontaneto. Applausi per
vincitori e vinti, per gli organizzatori e i giudici di
gara, alla presenza del responsabile nazionale Acsi
settore ciclismo Emiliano Borgna. Una grande serata di festa proseguita poi a tavola, come quando
si ritrova una famiglia per una ricorrenza. La famiglia del ciclocross si è salutata così a Bornate e
prima dell’arrivederci alla stagione 2016-2017 della
disciplina ciclistica tra paletti, fettucce e assi da
saltare c’è stato anche il tempo per mettere su un
po’ di musica e danzare.
r.c.
Un secondo e due terzi piazzamenti in C1 e C2
per i giovani ginnasti della Libertas a Torino
Quinto e nono posto
per il Centro Judo
A Torino si è tenuta la prima
prova regionale di campionato
di Serie C1 e C2 maschile di artistica.
Per la C1 sono scese in pedana due compagini della società
Libertas Ginnastica Vercelli.
La squadra A composta da
Gianni Rigazio, Gabriele Marinato e Nicolò Cerutti; la squadra B con Andrea Florio, Fabio
Solimeno e Riccardo Franco.
Per il campionato di C2 una
sola formazione è stata schierata, quella composta da Lorenzo Cabrio, Sebastiano Olmo
e Kostiantin Pinchuk.
In gara i vercellesi si sono
ben comportati elevando il livello tecnico degli esercizi anche se questo ha comportato,
in alcuni casi, qualche piccolo
errore. In C1 la squadra A si è
classificata seconda con
158,650 punti, terza la formazione B con 155,950. In C2 Libertas Vercelli terza con 144,750
Un quinto e
un nono posto per i portacolori del
Centro Judo
Vercelli ai
campionati
piemontesi
che si sono
tenuti sabato
scorso, 20
febbraio, a
Giaveno (Torino). Alessandro Azimonti
è
giunto quinto fra i Cadetti, mentre Filippo Bellomo si è classificato nono
negli Esordienti B. «I due atleti - dicono dal Centro Judo Vercelli - gareggiavano per la prima volta in una competizione federale e l’emozione
si è fatta sentire».
I giovani atleti
della Libertas
Ginnastica Vercelli con gli
istruttori a Torino dopo la disputa della prima prova regionale di Serie C1 e C2
punti. Nel complesso i tecnici
si dicono molto soddisfatti del
buon lavoro svolto e dell’impegno costante che i ragazzi
dedicano durante gli allenamenti e le competizioni. I ginnasti e gli istruttori Nanni Grassi e Giada Lombardi sono già
al lavoro per la preparazione
della seconda prova regionale
che si terrà sempre a Torino il
19 marzo.

Documenti analoghi