Bilancio di esercizio al 31/12/2010

Commenti

Transcript

Bilancio di esercizio al 31/12/2010
Sede legale: Corso Trapani, 16 TORINO (TO) | Iscritta al Registro Imprese di TORINO | C.F. e numero iscrizione 09864900015
Iscritta al R.E.A. di TORINO n.1086664 | Capitale Sociale sottoscritto € 825.000 i.v. | Partita IVA:09864900015
Sede legale: Corso Trapani, 16 TORINO (TO)
Lettera agli Azionisti
e ai Collaboratori
5
Relazione sulla gestione
7
esame dell’andamento gestionale
C
ariche Sociali
Consiglio di amministrazione
Presidente
Dott. Alberto Perego
Amministratore delegato
Dott. Luigi Marconi
Amministratore
Dott.ssa Barbara Beretta
1
2
3
4
5
6
7
8
Soges S.p.A. in cifre
Fatti di rilievo verificatesi nell’esercizio
Il prospetto sintetico di Conto Economico
Il prospetto sintetico di Stato Patrimoniale
I risultati per il mercato Italia e il mercato estero
La tipologia dei progetti e l’analisi della clientela
La presenza di Soges all’estero
Altre informazioni
8.1 Rapporti con imprese controllate, collegate, controllanti
8.2 Informazioni relative ai rischi e alle incertezze ai sensi dell’art. 2428, comma 2, al punto 6-bis, del Codice civile
8.3 Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell’esercizio
8.4 Evoluzione prevedibile della gestione
8.5 Documento programmatico sulla sicurezza
8.6 Personale ed organizzazione
8.7 Sedi secondarie della società
8.8 Altre informazioni richieste dal codice civile
9 La proposta del Consiglio di amministrazione all’Assemblea ordinaria dei soci
Collegio sindacale
2
Presidente
Dott.ssa Giulia Zaccheo
Sindaco effettivo
Dott. Antonio Ferrara
Sindaco effettivo
Rag. Angelo Spinelli
Sindaco supplente
Rag. Aimone Cuneo
Sindaco supplente
Rag. Stefano Farina
Prospetti contabili
27
Nota integrativa
37
Relazione del Collegio Sindacale
59
Prospetti contabili in inglese, francese,
spagnolo e tedesco
63
3
L
ettera agli azionisti
ed ai collaboratori
Agli azionisti ed a tutti i collaboratori,
l’anno 2010 si è chiuso con un risultato di esercizio di 9 mila euro dopo aver accantonato imposte per 123 mila euro ed ammortamenti
per 386 mila euro.
Il valore della produzione è stato di 12,5 milioni di euro rispetto allo scorso esercizio che aveva chiuso con 13,1 milioni di euro ed il Margine Operativo Lordo è stato di 0,6 milioni di euro contro 0,3 milioni di euro dello scorso esercizio.
Il 2010 è’ stato un anno molto importante per la nostra società che il 1 giugno ha definitivamente acquistato, con decreto del Ministero
dello Sviluppo Economico, le attività, le referenze e la storia di SOGES, una storia che ci appartiene, la storia di una piccola società di
consulenza torinese nata nel 1974 e che nel tempo ha saputo consolidare la presenza nel territorio italiano per poi sviluppare progetti in
tutti i continenti.
Oggi, al servizio di aziende ed enti, siamo presenti con nostre sedi in 9 città italiane (Torino, Milano, Padova, Bologna, Roma, Palermo,
Messina, Cagliari e Verbania) e all’estero a Barcellona, a Bucharest e Bruxelles oltre alla nostra sede di Tunisi con cui gestiamo, in un
momento molto difficile, l’assistenza tecnica alla cooperazione bilaterale Italia/Tunisia.
Oltre 150 professionisti di Soges hanno lavorato quest’anno in Italia al fianco delle aziende e della pubblica amministrazione per implementare modelli formativi ed organizzativi evoluti, per migliorare la competitività e creare valore; con 85 progetti di assistenza tecnica e
missioni di contratto quadro internazionali oltre 200 professionisti hanno portato il nome di Soges in tutti i continenti.
Nel 2010 abbiamo ampliato ed integrato la nostra offerta nell’information technology con Soges Solutions S.r.l., nell’executive search con
Soges International Executive Search S.r.l., nell’advisory delle operazioni straordinarie d’impresa, di merger and acquisition ed il sostegno
allo start up di nuove intraprese con Soges Merchant S.p.a.
Le nostre radici, l’impegno, gli sforzi, la dignità delle donne e degli uomini di Soges ci hanno permesso di percorrere una strada piena di
difficoltà e che ha comportato anche alcuni sacrifici, ma abbiamo mantenuto l’integrità dell’azienda, il centro direzionale a Torino, consolidato e ampliato la nostra presenza in Italia ed in Europa, ma soprattutto abbiamo conquistato il diritto di essere protagonisti del nostro
futuro.
Buon lavoro Soges!
Torino, 4 aprile 2011
4
Alberto Perego - Presidente
Luigi Marconi - Amministratore Delegato
relazione
sulla gestione
1
SOGES Spa in cifre
Vengono qui di seguito riportati i principali dati economici e finanziari della società per l’esercizio 2010, illustrati anche con l’aiuto degli
indicatori e raffrontati con i risultati economici e finanziari dell’esercizio 2009.
Dati economici
31/12/2010
31/12/2009 (valori in euro)
Ricavi delle vendite
11.374.919
12.507.267
6.963
(292.686)
Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni
243.135
354.006
Altri ricavi e proventi
913.191
569.780
12.538.208
13.138.367
2.334.373
2.557.743
Margine operativo lordo (Ebitda)
587.561
303.541
Utile operativo
201.286
212.688
Utile lordo
131.440
163.430
Utile netto
8.221
4.770
31/12/2010
31/12/2009
2.226.270
2.119.176
Variazione dei lavori in corso su ordinazione
Valore della produzione
Valore aggiunto
Dati patrimoniali e finanziari
Capitale investito netto
(valori in euro)
così finanziato:
Patrimonio netto (Equity)
874.057
865.836
1.352.214
1.497.091
0
(243.750)
Versamenti di capitale proprio
243.750
81.250
Indici economico-finanziari
31/12/2010
31/12/2009
Ebitda/Valore della produzione
5%
2%
Roi
9%
10%
Ros
5%
2%
Roe
1%
1%
Net Debt/Equity
1,5
1,7
Net Debt/Ebtda
2,3
4,9
Dati generali
31/12/2010
31/12/2009
Professionisti ed esperti italiani contrattualizzati
151
150
Professionisti ed esperti internazionali contrattualizzati
223
339
Presenza geografica (numero paesi con progetti Soges)
38
27
Posizione finanziaria netta a b/ termine (Net Debt)
Posizione finanziaria netta a m/l termine (Net Debt)
8
(valori in euro)
(valori in euro)
9
relazione sulla gestione
2
3
Fatti di rilievo verificatesi nell’esercizio
I fatti di rilievo verificatisi nel corso dell’esercizio sono i seguenti:
Acquisizione dell’azienda
In data 29 gennaio 2010, la società propose ricorso avanti il Giudice Fallimentare per vedere ammesso il proprio credito per un
importo di 2.330mila euro, al grado di prededuzione, in quanto
l’importo rifletteva differenze maturate dal proseguo della conduzione del ramo di azienda da parte della Procedura ( art. 79 L.F. ).
La Procedura si opponeva alla richiesta della società, pur procedendo all’esecuzione di una perizia tesa ad accertare la realità e la
consistenza della richiesta formulata da SOGES. In data 24 marzo
2010, le parti richiedevano al Giudice un rinvio sino al 05 maggio
2010, finalizzato alla verifica di una ipotesi di natura transattiva,
In data 07 aprile 2010, SOGES formalizzava una propria offerta in
cui si concretavano da un lato la tacitazione delle ragioni, anche di
natura creditoria riferiti all’affitto e dall’altra, in ragione della cessione ipotizzata di alcune attività aziendali ritenute di interesse ed
integrabili nella propria struttura aziendale, la rinuncia alla propria
domanda di credito. Si profilava così la possibilità di perfezionare
un’unica operazione negoziale complessa, che avrebbe condotto
alla remissione dell’azienda affittata senza alcuna contestazione,
alla remissione delle obbligazioni attive e passive ad essa riferite,
all’acquisizione delle attività aziendali ritenute di interesse (contratti, marchio, referenze, avviamento specifico) in uno con la legittima formulazione di offerte occupazionali che avrebbero permesso una idonea implementazione negli organici preesistenti della
società e da ultimo alla composizione dell’insorgente confronto
giudiziario in sede fallimentare.
Le parti intesero avvalorare la proposta formulata da SOGES e dunque, si intese procedere in tal senso. La Procedura, a partire dal 27
aprile 2010, diede avvio congiunto al procedimento di consultazione con le OOSS relative alla proposta / offerta occupazionale che la
società aveva delineato, in relazione alla ipotesi di acquisto ex art.
105 L.F.. Parimenti la Procedura diede corso alle previste forme di
pubblicità della procedura competitiva in atto, al fine di accertare
la presenza di altri soggetti di impresa interessati, attività che si
concluse il 14 maggio 2010.
In data 29 maggio 2010, la società, dopo avere restituito l’azienda
affittata, rimesse tutte le obbligazioni attive e passive, reintegrato
tutti i lavoratori alle dirette dipendenze della Procedura di Gruppo
Soges S.p.A. in l.c.a., perfezionò con questa ultima una conven-
Nella tabella che segue sono indicati i risultati conseguiti negli ultimi tre esercizi in termini di valore della produzione, margine operativo
lordo e il risultato prima delle imposte.
zione transattiva, con cui venne sancito l’intervenuto termine del
contratto di affitto in ogni suo aspetto, nonché tutti i profili della
richiamata unica operazione negoziale complessa che condusse la
società in data 01 giugno 2010, al perfezionamento del contratto
di acquisto di alcune attività aziendali nella disponibilità della Procedura. L’intero procedimento acquisitivo avvenne sotto il vaglio e
la vigilanza dell’autorità giudiziaria e del Ministero dello Sviluppo
Economico che ne confermò la piena legittimità con la propria determinazione numero 62434 del 01 giugno 2010.
Costituzione di nuove società controllate
In data 22 aprile 2010 è stata costituita la società controllata Soges
Merchant S.p.A., attiva nell’advisory delle operazioni straordinarie
d’impresa, di merger and acquisition e nel sostegno allo start up
di nuove intraprese. Alla data di approvazione del bilancio Soges
S.p.A. detiene una partecipazione pari al 95%.
Acquisizione di partecipazioni
In data 16 dicembre 2010, con atto del notaio Capaccioni di Milano
al costo di euro 300.000, sono state acquisite il 100% delle quote
della società Pa Consulting S.r.l.
L’operazione è stata valutata e portata a termine considerando
anche le sinergie derivabili dall’integrazione, con particolare riferimento allo svolgimento di consulenza nell’ambito dei modelli
organizzativi ex d.lgs.231/01 e nella ricerca economica.
Dati economici
31/12/2010
31/12/2009
31/12/2008
valore della produzione
12.538.208
13.138.368
11.216.679
margine operativo lordo
587.561
303.542
309.359
risultato prima delle imposte
131.440
163.430
147.034
Principali dati economici
Il conto economico riclassificato della società confrontato con quello dell’esercizio precedente è il seguente (in Euro):
Conto economico riclassificato
31/12/2010
31/12/2009
1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni
11.374.919
12.507.267
6.963
(292.686)
243.135
354.006
2) Variazione delle rimanenze di prodotti in lavorazione, semilavorati e finiti
3) Variazioni dei lavori in corso su ordinazione
4) Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni
5) Altri ricavi e proventi
Valore della produzione
6) Per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci
7) Per servizi
8) Per godimento di beni di terzi
Personale
11) Variazioni delle rimanenze di mp, suss, di consumo
Nel mese di gennaio 2010 si è conclusa la procedura di mobilità
volontaria che ha portato alla diminuzione di 10 unità lavorative,
mentre nel mese di maggio si è estinto il contratto di affitto di ramo
di azienda stipulato in data 28 maggio 2008 che ha comportato il
rientro di n. 32 lavoratori e n. 2 dirigenti nella società Gruppo Soges
s.p.a. in liquidazione coatta amministrazione.
In riferimento agli accordi sottoscritti con Federmanager e le
OO.SS. nel mese di maggio 2010, la Soges s.p.a. ha presentato n.
21 offerte occupazionali che hanno portato al rientro in azienda di
n. 2 dirigenti, n. 18 impiegati nel mese di giugno e n. 1 impiegata
nel mese di luglio.
14) Oneri diversi di gestione
Versamento del capitale sociale
Nell’esercizio 2010 il capitale sociale è stato interamente versato.
Costi di produzione esterni
913.191
569.781
12.538.208
13.138.368
(43.325)
(27.875)
(9.612.789)
(9.750.748)
(258.272)
(440.492)
(289.449)
(341.509)
(10.203.835) (10.560.624)
Valore Aggiunto
2.334.373
2.577.743
9) Per il personale
(1.746.812)
(2.274.202)
Margine operativo lordo (EBITDA)
587.561
303.542
10) Ammortamenti e svalutazioni
(386.275)
(88.304)
12) Accantonamento per rischi
(2.550)
13) Altri accantonamenti
Utile operativo
201.286
212.688
C) Proventi e oneri finanziari
(101.435)
(80.731)
D) Rettifiche di valore di attività finanziarie
19.228
E) Proventi e oneri straordinari
12.361
31.473
Utile lordo
131.440
163.430
22) Imposte sul reddito dell’esercizio
(123.219)
(158.660)
8.221
4.470
Utile netto
10
Il prospetto sintetico
di Conto economico
11
relazione sulla gestione
4
Il prospetto sintetico
di Stato Patrimoniale
Principali dati finanziari
La posizione finanziaria netta al 31/12/2010, era la seguente (in Euro):
Depositi bancari
Lo stato patrimoniale riclassificato della società confrontato con quello dell’esercizio precedente è il seguente (in Euro):
2010
2009
3.685.305
717.831
3.038.311
609.655
68.112
21.716
578.882
86.460
9.468.003
11.513.551
I) Rimanenze
1.311.932
1.304.969
II) Crediti
7.951.052
10.123.405
205.019
85.178
Attivo immobilizzato
I) Immobilizzazioni immateriali
II) Immobilizzazioni materiali
III) Immobilizzazioni finanziarie
Attività d’esercizio
D) Ratei e risconti
Passività d’esercizio
Debiti non finanziari
E) Ratei e risconti
Capitale d’esercizio netto
(10.702.575)
(9.706.932)
(10.561.325)
(9.386.667)
(141.250)
(320.264)
2.450.733
B) Fondi per rischi e oneri
C) Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato
Altre passività a medio/lungo termine
Capitale investito netto
2.524.450
(2.550)
(84.463)
(402.724)
Denaro e altri valori in cassa
31/12/2009
763.889
528.069
5.192
1.957
769.081
530.026
Azioni proprie
Disponibilità liquide ed azioni proprie
Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni
100.000
Obbligazioni e obbligazioni convertibili (entro 12 mesi)
Debiti verso soci per finanziamento (entro 12 mesi)
Debiti verso banche (entro 12 mesi)
2.121.295
Anticipazioni per pagamenti esteri
Quota a breve di finanziamenti
Debiti finanziari a breve termine
2.121.295
2.127.117
Posizione finanziaria netta a breve termine
(1.352.214)
(1.497.091)
Un ulteriore quadro di analisi è offerto dal rendiconto finanziario e dal prospetto fonti-impieghi, qui sotto riportati in migliaia di euro.
Rendiconto finanziario (euro/000)
2010
2009
Disponibilità finanziarie iniziali
530
935
8
5
Utile netto
Ammortamenti e svalutazioni
386
60
3.202
81
(3)
(43)
Variazione del TFR
(318)
(612)
Flusso monetario generato dalla gestione operativa
3.276
(510)
(2.744)
(638)
Variazione del capitale circolante netto
2.226.270
2.119.176
874.057
865.836
Posizione Finanziaria Netta a breve
1.352.214
1.497.091
Indebitamento finanziario a breve ternine
2.121.295
2.127.117
Investimenti in immobilizzazioni immateriali
Attività liquide
(769.081)
(630.027)
Investimenti in immobilizzazioni materiali
(58)
(4)
(243.750)
Investimenti in immobilizzazioni finanziarie
(473)
(72)
(3.274)
(715)
2
(1.225)
244
81
244
81
Variazioni delle aperture di credito
(6)
739
Flusso monetario da attività di finanziamento
(6)
739
Flusso monetario del periodo
240
(404)
Disponibilità monetarie finali
769
530
A) Patrimonio netto
Posizione Finanziaria Netta a medio/lungo termine
Mezzi propri e PFN
2.226.270
2.119.176
2.127.117
Debiti verso altri finanziatori (entro 12 mesi)
Variazione dei fondi rischi
(140.000)
31/12/2010
Disinvestimenti e svalutazioni
Flusso monetario rischiesto dagli investimenti
Flusso monetario della gestione industriale
Erogazione di dividendi
Aumento di capitale
Altre variazioni di patrimonio netto
Flusso monetario da variazioni del patrimonio netto
Nuovi finanziamenti a m/lungo termine
Rimborsi di finanziamenti a m/lungo termine
12
13
relazione sulla gestione
Prospetto fonti/impiego (euro/000)
2010
2009
Investimenti in immobilizzazioni immateriali
2.744
638
Investimenti in immobilizzazioni materiali
58
4
Investimenti in immobilizzazioni finanziarie
473
72
Investimenti in Immobilizzazioni
3.275
715
Variazione del capitale circolante netto
(3.203)
(81)
72
634
5
I risultati per il mercato
Italia ed estero
Analisi del margine
TOTALE FABBISOGNO FINANZIARIO
RICAVI
Onorari
ITALIA
ESTERO
2010
4.432.017
8.106.191
12.538.208
3.343.887
3.348.788
6.692.675
Altri
400.590
4.205.937
4.606.528
479.780
404.698
884.478
8
5
Sopravv. Attive
Ammortamenti e svalutazioni
386
60
Increm. Immobil. In corso
152.063
91.072
243.135
Variazione dei fondi rischi
(3)
(43)
Ricavi diversi
55.696
55.696
111.393
(318)
(612)
74
(591)
2.368.706
6.467.459
8.836.165
1.769.706
2.247.789
4.017.495
599.000
4.219.670
4.818.670
2.063.311
1.638.732
3.702.043
46,6%
20,2%
29,5%
837.292
563.341
1.400.634
1.226.019
1.075.391
2.301.409
27,7%
13,3%
18,4%
Utile netto
Variazione del TFR
Flusso monetario generato dalla gestione operativa
COSTI PRODUZIONE
Onorari
Aumento di capitale
244
81
Flusso monetario da variazioni del patrimonio netto
244
81
Altri
MARGINE INDUSTRIALE
Variazioni delle aperture di credito
(6)
Utilizzo della liquidità
(240)
404
Flusso monetario da attività di finanziamento
(246)
1.143
TOTALE FONTI
72
%
739
COSTI INTERNI
MARGINE CONTRIBUZIONE
%
634
SERVIZI E SPESE GENERALI
1.713.849
MARGINE OPERATIVO LORDO
587.560
%
386.275
(PROVENTI) E ONERI FINANZIARI
101.435
(PROVENTI) E ONERI STRAORDINARI
(12.361)
RIVALUT. PARTECIPAZIONI
19.228
RISULTATO ANTE IMPOSTE
14
4,7%
AMMORTAMENTI e ACCANTONAMENTI
0
0
131.440
15
relazione sulla gestione
6
La tipologia dei progetti
e l’analisi della clientela
L’area AZIONI di SISTEMA ha operato nel corso del 2010:
- confermando i rapporti con il sistema delle imprese e applicando modelli di intervento trasferibili;
Nel corso dell’esercizio 2010 Soges Spa ha operato con cinque aree di businnes a loro volta suddivise in unità di prodotto/territorio, i
servizi erogati sono così ripartiti:
Tipologia di prodotti
ITALIA
%
ESTERO
%
SOGES
%
sviluppo risorse umane
1.179.299
28
0
0
1.179.299
9
sviluppo processi e sistemi
1.267.990
30
0
0
1.267.990
10
azioni di sistema
631.132
15
0
0
631.132
5
politiche attive del lavoro e sviluppo territoriale
345.450
8
0
0
345.450
3
assistenza tecnica (mercato italia)
173.639
4
0
0
173.639
1
progettazione trasnazionale
338.140
8
55.205
1
393.345
3
assistenza alla gestione di programmi trasnazionali
288.608
7
640.183
8
928.791
7
internazionalizzazione dei territori
0
0
0
0
0
0
assistenza tecnica per la cooperazione internazionale
0
0
2.800.346
35
2.800.346
22
progetti di contratto quadro
0
0
4.463.689
56
4.463.689
36
354.528
3
12.538.208
100
altro
4.224.257
100
7.959.423
100
Soges opera nel mercato Italia attraverso le seguenti linee di offerta:
− Sviluppo risorse umane (Strategie di sviluppo delle risorse
umane e change management; Posizioni e ruoli, prestazioni,
potenziale e competenze; Clima e benessere organizzativo;
Processi di coaching individuali e di team; Competenze manageriali)
− Miglioramento processi e sistemi (Strategie per lo sviluppo del
business; Sistemi di programmazione e controllo economicofinanziario; Sistemi di gestione qualità, sicurezza, ambiente,
conoscenza; Strutture organizzative, processi operativi e metodi di gestione; Ricerche quali–quantitative e customer satisfaction; Competenze tecnico-professionali)
− Azioni di sistema (Piani formativi finanziati territoriali o settoriali; Piani formativi finanziati aziendali; Agevolazioni e finanziamenti)
− Politiche attive del lavoro e sviluppo territoriale (Azioni formative per l’occupabilità; azioni strategiche ed operative per le
politiche attive del lavoro; Azioni per lo sviluppo del territorio)
− Assistenza tecnica (Supporto strategico, tecnico, organizzativo
e relazionale agli organismi incaricati della gestione, attuazione, controllo e valutazione dei Programmi Operativi finanziati
dai Fondi Strutturali e degli altri programmi di sviluppo)
Le linee di offerta dello sviluppo delle risorse umane e del
miglioramento dei processi e sistemi sono ricondotte alla responsabilità dell’area SVILUPPO DELLE ORGANIZZAZIONI, che
opera nei principali ambiti del consulting e del training. L’area
organizzativa si occupa della ricerca e dello sviluppo di nuove
metodologie e soluzioni d’intervento, nonché della loro manutenzione e aggiornamento, oltre a fornire il supporto metodologico alle unità territoriali di Soges.
16
Nel corso del 2010, l’area SVILUPPO DELLE ORGANIZZAZIONI
si è data come obiettivi generali:
− strutturare l’offerta valorizzando gli approcci metodologici distintivi - sviluppati internamente (Shackleton’s Game, Selling
Behaviour e Negotiating Skills) o acquisiti in licenza (Thomas
International e Income/Outcome) - attraverso l’elaborazione di:
• specifiche schede prodotto
• soluzioni “standard” per l’analisi, la valutazione, la formazione
e lo sviluppo delle persone e dell’organizzazione, di cui queste
collaudate architetture, sono parte integrante
• progetti che rispondono a esigenze e bisogni specifici del cliente, basati sulla combinazione e armonizzazione delle metodologie distintive di Soges
− avviare il progetto di sviluppo dell’identità culturale Soges quale best player per accompagnare i programmi di innovazione
organizzativa ispirati ai modelli come il Lean Management ed il
World Class Manufacturing;
questi programmi, finalizzati a migliorare - drasticamente ed
in tempi brevi - le prestazioni dei fattori chiave e la flessibilità
di prodotti, processi ed organizzazione, richiedono infatti di aumentare il coinvolgimento delle persone, facilitare la conoscenza, favorire l’apprendimento, promuovere maggior impegno e
senso di appartenenza; rispetto a questi obiettivi, Soges può
intervenire sulle persone con un ruolo di facilitatore e catalizzatore rispetto alle resistenze e credenze da superare, ai paradigmi da sostituire, a nuove competenza da acquisire, a comportamenti e atteggiamenti da modificare, condizioni necessarie
per realizzare quella “trasformazione culturale” essenziale per
lo sviluppo di ogni organizzazione.
- rafforzando il rapporto con interlocutori istituzionali del sistema associativo imprenditoriale, e con le federazioni nazionali
di Confindustria dei settori Tessile-Moda e della produzione di
Carta, attraverso la realizzazione congiunta di iniziative nazionali rivolte alle imprese del comparto (attività che proseguiranno fino al 2011);
- estendendo l’attuale ambito territoriale di intervento anche in
regione Veneto, con l’avvio di un piano formativo rivolto alle
imprese del territorio;
- consolidando le relazioni con le strutture di riferimento del sistema imprenditoriale in Lazio ed Emilia-Romagna, con la realizzazione di iniziative congiunte che proseguiranno nel 2011.
L’area delle POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO E DELLO SVILUPPO TERRITORIALE ha operato attraverso le proprie linee
di servizi a supporto delle politiche attive del lavoro e dello sviluppo territoriale, che hanno riguardato sia interventi formativi
promossi da agenzie formative, sia l’erogazione di servizi di
orientamento e supporto consulenziale per l’imprenditorialità,
che interventi progettati e realizzati per la qualificazione socioeconomica di territori e di reti di parternariato.
Nell’area ASSISTENZA TECNICA l’attività ha riguardato interventi di supporto tecnico e organizzativo per gli organismi
incaricati della gestione, attuazione, controllo e valutazione dei
Programmi Operativi finanziati dai Fondi Strutturali, per l’obiettivo Convergenza e Competitività.
Nell’area “POLITICHE PUBBLICHE UE - EUPP”, afferiscono tre
linee di prodotto consolidate:
- progettazione transnazionale;
- assistenza tecnica ai programmi comunitari;
- internazionalizzazione dei territori.
Per quanto attiene alle attività proprie di quest’area è da rilevare,
un obiettivo dell’esercizio è stato quello di integrare e sviluppare le
competenze professionali ed in generale nonostante una carenza
di risorse soddisfatta solo all’inizio dell’esercizio 2011 i risultati
sono stati superiori alle aspettative di budget.
Per la progettazione transnazionale il 2010 è stato un anno di grande impegno concreto nello svolgimento dei contratti già acquisiti e
di limitata attività commerciale, che non è stata integrata da sufficienti azioni a livello locale. Si sono consolidati rapporti importanti
sia con clienti tradizionali (vari Dipartimenti regionali in Sicilia), sia
con Amministrazioni che avevano mostrato interesse in concrete di
lavoro (Toscana, Umbria).
La linea relativa all’Assistenza tecnica ai programmi transnazionali
ha avviato il servizio di Segretariato tecnico congiunto del programma ENPI Italia-Tunisia, un contratto di grande visibilità che
impegnerà 10 risorse tra Palermo e Tunisi per un periodo minimo
di 3 anni, estendibile a 6. Il contratto costituisce anche la base per
ampliare gli interessi di SOGES in Tunisia e per candidarsi autorevolmente a un ruolo di primo piano nei servizi di assistenza tecnica
alla Regione Siciliana.
Continua l’impegno sul fronte del monitoraggio dei progetti LIFE,
per mezzo del GEIE Astrale.
Nell’ambito stesso del GEIE, la posizione di Soges, che mirava a
ampliare la partecipazione e la visibilità del GEIE nel campo dei
concorsi europei, è stata appoggiata dalla maggioranza dei consorziati e ha già conseguito risultati piccoli, ma significativi, quali
l’attribuzione dell’assistenza alla gestione del progetto di cooperazione tra il Politecnico di Torino e le Università cinesi nel settore
delle energie pulite.
Le attività dell’area, in Romania, hanno segnato un’importante
inversione di tendenza, Soges è risultata assegnataria del servizio per la valutazione intermedia del programma comunitario di
appoggio al settore della Pesca e del servizio di valutazione dei
progetti di governance locale. Il successo nel settore della valutazione è oltremodo importante se si considera la sinergia creata
con l’assegnazione anche del servizio di valutazione intermedia del
programma di cooperazione “Central Europe”.
Nel mercato spagnolo SOGES ha effettuato un importante investimento in termini di risorse nella controllata ASDM Consultoria SA e
che dovrebbe trovare proprio nella vendita dei servizi di assistenza
tecnica, la base per uno sviluppo nell’area territoriale di influenza
spagnola. Nella corso del mese di marzo è stato presa la decisione
di sostenere lo sviluppo della società con il distacco di un importante risorsa professionale dalla sede di Torino al fine di organizzare la presenza nell’assistenza ai programmi di assistenza tecnica.
La terza linea di prodotto, dedicata ai servizi per l’Internazionalizzazione dei territori, si è limitata a partecipare, nella seconda parte
dell’anno, ad alcune gare lanciate dalla regione Siciliana – dove
l’approccio basato sui “piani paese” ben si coniuga con le nostre
competenze. All’epoca di redigere questa relazione si conosce l’esito favorevole di una gara, che quindi segnerà il rilancio delle attività del settore, già concretamente segnato dal buon accoglimento
anche di una proposta di intervento in paesi a noi più familiari
quale il Brasile.
Nel corso del 2010, si sono definite le linee strategiche di sviluppo
commerciale dell’area di competenza denominata “Cooperazione
internazionale”, cui afferiscono due linee di prodotto consolidate:
assistenza tecnica e contratti quadro.
Durante il 2010 si sono rafforzate le due macro aree commerciali di sviluppo, l’africa mediterranea e francofona subsahariana da
un lato, oltre l’America latina da un lato, i Balcani ed il CentrAsia
dall’altro e si è aperto nuovamente al mercato latino Americano e
l’Asia dall’altro.
Le attività svolte sono state volte all’individuazione ed al potenziamento delle capacità acquisitive attraverso l’inserimento di nuovi
responsabili commerciali di area.
I primi risultati in termini di progetti acquisiti sono stati confermati
a partire da aprile 2010.
Tra i progetti vinti risulta di spicco l’assistenza al Segretariato ACP
sul progetto “Technical Assistance for Coordination of the Private
Sector Enabling Environment Facility – PSEEF- Bizclim II”
Il progetto riconferma la vocazione e la professionalità di Soges
nel fornire assistenza alle PMI per favorire lo sviluppo del settore
privato.
Con questo progetto Soges si colloca in primo piano nella gestione dello sviluppo dell’imprenditoria e degli investimenti nei Paesi
dell’africa Carabi e pacifico.
I FWC Lotto 4 Commissione “Studies, assessments and presentations in the thematic fields covered by external aid, with the
exception of trade, businesses and regional economic integration”
17
relazione sulla gestione
e FWC beneficiaries, Lotto 6 Environment e Lotto 7 Governance
and Home affairs, che rappresentano lo strumento preferenziale
della Commissione Europea per il lancio e l’implementazione di
progetti a breve e medio termine, si riconfermano nel 2010 il driver
dello sviluppo dell’area cooperazione internazionale.
Nell’anno 2010 Soges ha vinto 39 nuovi progetti nell’ambito dei
Lotti 4, 6 e 7 del Contratto Quadro (FWC) finanziati dall’Unione
Europea. I contratti del FWC rappresentano lo strumento preferenziale dell’Unione Europea per il lancio e l’implementazione di
progetti a breve e medio termine e Soges si è aggiudicata circa
il 30,3% di tutti i progetti del Lotto 4 del FWC Commission 2007,
riportando buoni risultati anche sui Lotti 6 e 7 del FWC Beneficiaries 2009, con un fatturato di più di 4 milioni di euro.
Il macro settore di intervento del Lotto 4 FWC COM 2007 è rappresentato da studi di settore in campi tematici e si declina in
missioni relative a: finanze pubbliche, sicurezza alimentare, giustizia, società civile, sviluppo economico e sostenibile, sviluppo locale, educazione, cambiamenti climatici, assistenza all’integrazione
europea, etc. A questi si aggiungono i settori di intervento dei
Lotti 6 e 7 del FWC BENEF 2009 che riguardano invece rispettivamente Ambiente e Cultura, Governo e Politiche Interne.
Le aree geografiche di intervento oltre all’area europea comprendono tutto l’emisfero, dall’America latina all’Asia, dall’Africa ai Balcani. Oggi 59 esperti di Soges stanno lavorando in 27 paesi su
diversi progetti dei tre lotti incentrati su temi vari che vanno, per il
lotto 4, dalla sicurezza alimentare agli studi sui finanziamenti all’educazione, dallo sviluppo economico rurale, locale e sostenibile, al
supporto per la realizzazione di reti di comunicazione informatizzate in paesi in via di sviluppo. Gli ambiti di intervento dei lotti 6 e
7 riguardano principalmente il supporto alla giustizia e i cambiamenti climatici. Tra i progetti più significativi implementati
sul Lotto 4 nel 2010 riportiamo un progetto attinente al programma
dell’Unione europea volto a facilitare l’approvvigionamento di prodotti alimentari, intitolato “Studio della risposta dell’offerta del
settore agricolo all’aumento dei prezzi dei generi alimentari
nei paesi in via di sviluppo”. Lo studio è consistito nell’analisi
dei fattori che hanno influenzato una risposta dell’offerta in se-
guito all’incremento di prezzi avvenuto nel periodo 2007-2008 nei
seguenti paesi: Zambia, Benin, Pakistan, Laos, Honduras e Nicaragua. L’obiettivo primario dell’analisi è stato valutare se le misure
adottate con successo dai governi nazionali nel settore agricolo
possano essere riprese in altri paesi/contesti. Nel mese di dicembre 2010 Soges ha avviato, all’interno dello stesso Lotto 4, il progetto “Supporto alla preparazione del Rapporto UE Responsabilità
per lo Sviluppo ed il Monitoraggio 2011 - Analisi dei processi di
Monterrey e Doha sul finanziamento per lo sviluppo” facente riferimento all’agenda tematica “finanziamento per lo sviluppo”. Gli
esperti prepareranno, durante l’intero periodo di implementazione, un rapporto di responsabilità e monitoraggio UE 2011 avendo
come beneficiario diretto la CE e beneficiari finali anche gli Stati
Membri dell’UE e i paesi in via di sviluppo.
All’interno del Lotto 6 invece, Soges ha iniziato a novembre 2010,
l’implementazione dell’interessante progetto “Adattamento e Mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici nelle Filippine”, il cui team è chiamato a condurre un’estensiva consultazione
con le persone coinvolte nel progetto a Manila per comprendere
pienamente la situazione dei cambiamenti climatici sia a livello di
legislazione REDD (Riduzione delle emissioni derivanti dalla Deforestazione e della Degradazione delle foreste nei paesi in via
di sviluppo), sia riguardo progetti di riadattamento in corso. Sulla
base di questo studio, gli esperti realizzeranno una lista di attività
necessarie al fine di raggiungere gli obiettivi del programma e ottenere la migliore efficienza finanziaria.
Per il Lotto 7 è inoltre iniziato a fine dicembre 2010 il progetto
“Missione per la formulazione della seconda fase del supporto
UE alla Riforma della Giustizia in Afghanistan”, che mira a fornire supporto alla Delegazione europea in Afghanistan nel settore
della Giustizia ed in particolare in quello delle Riforme sul Carcere,
attraverso la preparazione di un programma dettagliato, in collaborazione con la Delegazione Europea, il Governo Afgano, altri Paesi
Membri dell’UE, donatori (come la Banca Mondiale o le Agenzie
delle Nazioni Unite) e altri rilevanti attori coinvolti dal progetto. Alla
fine della missione è prevista la realizzazione di 2 seminari al fine
di consolidare e presentare i risultati ottenuti.
Ripartizione Geografica del Lavoro
ITALIA SETTENTRIONALE
ITALIA
%
ESTERO
%
SOGES
%
3.232.266
77
0
0
3.232.266
26
ITALIA CENTRALE
255.762
6
0
0
255.762
2
ITALIA MERIDIONALE
661.794
16
0
0
661.794
5
UNIONE EUROPEA
13.582
0
1.538.963
19
1.552.545
12
RESTO DEL MONDO
60.853
1
6.420.460
81
6.481.313
52
354.528
3
12.538.208
100
ALTRO
4.224.257
100
7.959.423
100
Passando all’esame della clientela viene presentata la ripartizione del valore della produzione per area geografica e per tipologia di
clientela.
Tipologia di Clientela
ITALIA
%
ESTERO
%
SOGES
%
AZIENDE E CONS.PRIVATI
2.079.284
49
1.186.409
15
3.265.693
26
0
0
6.520.510
82
6.520.510
52
68.400
2
0
0
68.400
1
ORGANISMI INTERNAZIONALI
AZIENDA MUNIC. E LORO CONS.
ENTI LOCALI
873.481
21
28.784
0
902.265
7
ENTI ED AZIENDE PUBBLICHE
374.059
9
223.720
3
597.778
5
U.I. LORO SOC. E CONSOCIATE
829.034
20
0
0
829.034
7
354.528
3
ALTRO
progetti di contratto quadro
4.224.257
100
7.959.423
100
12.538.208
100
0
0
4.463.689
56
4.463.689
36
354.528
3
12.538.208
100
altro
4.224.257
18
100
7.959.423
100
19
relazione sulla gestione
7
20
La presenza di SOGES
all’estero
La cartina evidenzia la presenza geografica di Soges nel mondo.
Le aree di sviluppo hanno avuto, partendo dall’Europa CentroOrientale, all’inizio degli anni 90, una crescita esponenziale attraverso l’ex-Unione sovietica, il Centro-Asia e il Sud-Est asiatico, il
Mediterraneo, i Balcani, l’Africa sub-sahariana ed infine l’America
latina.
Nel corso del 2010 oltre 200 esperti di Soges hanno lavorato in 13
paesi con progetti di assistenza tecnica e in altri 25 paesi extra europei con missioni del Framework Contract, generando 6,5 milioni
di euro di fatturato fuori dall’Unione Europea.
21
relazione sulla gestione
8
Di seguito si riportano le posizioni di contenzioso in corso.
Altre informazioni
8.1 Rapporti con imprese controllate, collegate, controllanti
Ai sensi e per gli effetti di quanto riportato al punto 2) del terzo comma dell’art. 2428 del Codice Civile, si precisa che la società detiene
partecipazioni societarie così come riportato in Nota integrativa, cui si rimanda per un maggior approfondimento.
In particolare si segnala che nel 2010 i rapporti con la società controllante Prime Area Group hanno avuto per oggetto lo svolgimento di
attività di assistenza per il coordinamento dell’area amministrativa e della sede di Padova. Sussiste inoltre un contratto di affitto per la
sede di Milano.
Alla data di chiusura del bilancio i rapporti esistenti risultano essere i seguenti:
Debiti verso la controllante Prime Area Group
Descrizione
Esercizio 2010
Esercizio 2009
Debiti commerciali verso controllanti 59.790
12.431
Totale
59.79012.431
Costi rilevati verso la controllante Prime Area Group
Descrizione
Esercizio 2010
Esercizio 2009
Compensi
84.37947.639
Affitti
6.8515.408
Totale
91.23053.047
Nel 2010 la controllata Soges Belgium, ha svolto attività di acquisizione di nuovi progetti di cooperazione dalla sede di Bruxelles.
Per le società controllate ASDM Consultoria, con sede a Barcellona e Soges Solutions S.r.l., con sede a Torino, sono state svolte modeste
attività di servizi generali e di coordinamento.
Tutte le operazioni sono state effettuate a normali condizioni di mercato.
8.2 Informazioni relative ai rischi e alle incertezze ai sensi dell’art. 2428,
comma 2, al punto 6-bis, del Codice civile
Ai sensi e per gli effetti di quanto indicato al punto 6-bis del terzo comma dell’art. 2428 del Codice Civile, si attesta che la società non ha
intrapreso particolari politiche di gestione del rischio finanziario, in quanto ritenuto non rilevante nella sua manifestazione in merito alla
nostra realtà aziendale.
Più specificamente si informa che l’esposizione della società al rischio di prezzo, al rischio di credito, al rischio di liquidità e al rischio di
variazione dei flussi finanziari è trascurabile.
SOGES SPA Vs EPLC.
Il contenzioso ha preso avvio nel corso del 2010. La questione trae
origine dal ricorso presentato avanti l’organo arbitrale di Bruxelles, il CEPANI, dalla controparte EPLC ed ha ad oggetto la richiesta
di pagamento di c.a. 320mila euro, riferiti tutti a posizioni riconducibili al contratto di affitto del 28 maggio 2008 (crediti EPLC,
Mandarin, ICARP e FRP) ed oggetto di remissione alla Procedura di
Gruppo Soges S.p.A. in liquidazione coatta amministrativa, in data
29 maggio 2010, con la sottoscrizione dell’atto di transazione poi
ratificato dal Ministero dello Sviluppo Economico in data 01 giugno
2010. La costituzione di SOGES SPA, avvenuta durante l’affitto del
ramo di azienda, fu motivata dal precipuo motivo di evitare che si
consolidasse un accertamento di credito in favore della ricorrente,
con valore di “giudicato”. SOGES ha eccepito il difetto di giurisdizione ( legge belga ) e la competenza dell’organo arbitrale investito
della questione (CEPANI), oltre a contestare nel merito alcune delle
ragioni creditorie dedotte in ricorso. Allo stato si ritiene di poter
ragionevolmente valutare la posizione come difendibile per le seguenti motivazioni. I crediti ICARP e FRP (euro 70mila c.a.) sono
stati oggetto di contestazione documentale nella loro consistenza,
oltre che nella carenza di legittimazione attiva (in capo a EPLC) e
di competenza giurisdizionale e si ritiene siano pertanto rigettate
senza eccezioni dall’arbitro. Le posizioni EPLC e Mandarin (250mila
euro oltre ad interessi), in caso di esito sfavorevole, sarebbero oggetto di immediato ricorso avanti la giurisdizione ordinaria belga ricorrendone sin da ora i presupposti normativi, sollevando il conflitto di competenza giurisdizionale con l’autorità giudiziaria ordinaria
italiana, in applicazione del regolamento comunitario numero 1346
del 2000. SOGES ha altresì in corso la predisposizione e l’avvio
di un procedimento di accertamento negativo del credito avanti la
giurisdizione italiana in cui chiamare in giudizio anche la Procedura
di Gruppo Soges S.p.A. in l.c.a., al fine di vedersi manlevata, secondo quanto disposto dalla richiamata convenzione transattiva del 29
maggio 2010. Il lodo sarà depositato tra la fine di aprile e la prima
metà di maggio 2011.
SOGES Vs ACE SA
SOGES ha avviato il procedimento di accertamento e recupero di
credito nei confronti di ACE SA, società di consulenza ed assistenza
tecnica spagnola con sede a Madrid. Il valore è pari a c.a. euro
190mila, su cui è già stata formulata precedente riserva in riduzione per una metà del valore esposto, nel bilancio 2009. Il procedimento è nella fase stragiudiziale e la controparte ha manifestato
interesse a rinvenire una soluzione transattiva dell’insorgenda vertenza.
SOGES Vs I.N.P.S.
La società, in esito all’intervenuto provvedimento del Giudice Fallimentare di Torino, dr. Conca, che, in data 03 marzo 2011 ha accolto il ricorso per l’ammissione allo stato passivo di Gruppo Soges
S.p.A. in l.c.a. dei crediti corrisposti per trattamenti di fine rapporto
a dipendenti cessati nel corso del contratto di affitto di ramo di
azienda del 28 maggio 2008. Il credito è stato ammesso per l’intero
importo richiesto pari ad euro 257mila c.a., con il grado di privilegio
spettante ai lavoratori (art. 2751 bis cc) ed è oggetto di “giudicato
endofallimentare” non essendo stato opposto da alcuno nei termini
previsti dall’art. 99 L.F. SOGES ha inteso predisporre domanda di
accesso al Fondo di Garanzia dell’INPS di cui alla L. 297/82 e D.
Lgs 80/1992 per lo stesso importo insinuato valendosi della legittimazione attiva riveniente dalla surroga ex lege riconosciuta in sede
giudiziale. In caso di mancato accoglimento della propria domanda,
anche in sede di eventuale valutazione del Comitato Interprovinciale dell’Istituto di Previdenza Sociale, SOGES intenderà promuovere
azione nelle competenti sedi al fine di vedersi riconosciuto il proprio diritto all’accesso.
SOGES Vs dipendente Gruppo Soges in l.c.a.
Il dipendente, in data 01 aprile 2011 ha notificato a SOGES il proprio ricorso ex L.533/ 73, con prima udienza fissata al 01 giugno
2011 avanti il Giudice del Lavoro di Torino, al fine di vedere accertata l’illegittimità del verbale del 07 maggio 2010, sottoscritto dalla
Procedura di Gruppo Soges S.p.A. in l.c.a., da SOGES spa, dalle organizzazioni e rappresentanze aziendali dei sindacati, dall’Unione
Industriali di Torino, quale adempimento della procedura ex art. 47
L. 428 / 1990, nel procedimento di acquisizione di alcune attività
aziendali, ai sensi dell’art. 105 L.F., esitato nell’atto di acquisto del
01 giugno 2010, ratificato dal Ministero dello Sviluppo Economico
in data 01 giugno 2010 determinazione numero 62434. Il ricorso,
in via subordinata chiede la reintegrazione della ricorrente alle dipendenze di SOGES SpA con pagamento delle spettanze maturate
dal momento di acquisizione (01.06.2010) e quindi con un costo
aziendale di c.a. 55mila euro. Considerata la piena legittimità del
procedimento di acquisizione adottato nonché considerato che la
valenza e l’esistenza medesima di quanto sancito dal verbale del
07 maggio 2010, la cui legittimità e liceità è posta in dubbio dalla
ricorrente, attiene un elemento considerato esplicitamente, in verbale medesimo, nella transazione del 29 maggio 2010 e nell’acquisto del 01 giugno 2010, quale condizione risolutiva dell’accordo
con conseguente responsabilità della Procedura, delle parti sociali
ed in ultima istanza del Ministero dello Sviluppo Economico, si ritiene che la società, costituendosi in giudizio e chiamando in causa la
Procedura di Gruppo Soges S.p.A. in l.c.a., potrà vedere accertata
l’insussistenza delle ragioni della ricorrente ed in ogni caso esclusa
una propria diretta responsabilità.
Per le attività svolte da Soges non esiste un reale rischio di prezzo, da momento che si tratta di servizi professionali in cui il prezzo è
prederminato per tutta la durata del contratto, in funzione dell’economicità della commessa.
In tema di attività finanziarie, i crediti sono prevalentemente verso clienti pubblici e istituzionali o, nel caso di aziende private e loro consorzi, verso clienti di provata affidabilità. In tal senso non si ritiene necessario operare forme di assicurazione del credito, ma limitarsi ai
normali accantonamenti al fondo svalutazione crediti.
Per quanto concerne il rischio liquidità, si segnala come gli affidamenti bancari, pari a circa 4 milioni di euro, sono adeguati a garantire il
finanziamento del circolante, anche in caso di particolari tensioni dovute ad eventuali ritardi di pagamento da parte dei clienti, che essendo
prevalentemente pubblici hanno tempi di pagamento piuttosto lunghi (a fronte della completa esigibilità del credito).
Parimenti non si ritiene sussista un rischio di variazione dei flussi finanziari, oltre le normali oscillazioni dovute ai tempi di incasso dai
clienti pubblici, gestibili all’interno dei normali affidamenti bancari utilizzati per gestire le esigenze di elasticità di cassa.
22
23
relazione sulla gestione
CDA
8.3 Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell’esercizio
Apertura nuove sedi
Nel mese di marzo è stata aperta la nuova sede di Roma, in Via Salaria, 719.
Amministratore
delegato
ASDM Consultoria S.A.
Nel mese di febbraio 2011 è stato versato integralmente il capitale sottoscritto della società controllata per euro 57.660; abbiamo acquisito un’ulteriore quota di partecipazione, pertanto alla data odierna la partecipazione risulta pari al 93%.
8.4
General Advisors
Contratti
e affari legali
Internal Audit
Qualità
Amministrazione
e Finanza
Risorse umane
organizzazione
e servizi generali
Evoluzione prevedibile della gestione
Il budget approvato per l’esercizio 2011 prevede un valore della
produzione per euro 14 milioni e un primo margine di contribuzione per euro 2,1 milioni. La formulazione del budget riflette anche
degli effetti positivi sul mercato Italia dello sviluppo dell’attività in
Lombardia, Veneto e Sicilia.
Alla data di approvazione del bilancio non siamo a conoscenza di
informazioni che possano indurci a modificare quanto previsto in
sede di budget.
Contabilità generale
8.5 Documento programmatico sulla sicurezza
Ai sensi dell’allegato B, punto 26, del D.Lgs. n. 196/2003 recante
Codice in materia di protezione dei dati personali, gli amministratori danno atto che la Società si è adeguata alle misure in materia di
protezione dei dati personali, alla luce delle disposizioni introdotte
dal D.Lgs. n. 196/2003 secondo i termini e le modalità ivi indicate. In particolare segnalano che il Documento Programmatico sulla
Sicurezza, depositato presso la sede sociale e liberamente consultabile, è stato redatto in data 31/03/2010.
Tesoreria
Controllo
di gestione
8.6 Personale ed organizzazione
Nel corso del 2010 non vi sono state morti sul lavoro, infortuni
gravi, né addebiti in ordine a malattie professionali su dipendenti
o ex dipendenti.
Nel mese di gennaio 2010 si è conclusa la procedura di mobilità
volontaria che ha portato alla diminuzione di 10 unità lavorative
mentre nel mese di Maggio si è estinto il contratto di affitto di ramo
di azienda stipulato in data 28 maggio 2008 che ha comportato il
rientro di n. 32 lavoratori e n. 2 dirigenti nella società Gruppo Soges
s.p.a. in liquidazione coatta amministrazione.
In riferimento agli accordi sottoscritti con Federmanager e le
OO.SS. nel mese di Maggio 2010, la Soges s.p.a. ha presentato n.
21 offerte occupazionali che hanno portato al rientro in azienda di
n. 2 dirigenti, n. 18 impiegati nel mese di giugno e n. 1 impiegata
nel mese di luglio.
Nel mese di febbraio 2011 il Consiglio di Amministrazione ha approvato le modifiche della struttura organizzativa interna identificando
le unità commerciali territoriali per il mercato Italia e la responsabilità dello sviluppo del mercato europeo interno (Romania, Spagna e
Portogallo) nell’area delle politiche pubbliche comunitarie.
Sviluppo risorse
umane
Modelli
organizzativi,
risk management
e assistenza tecnica
Sviluppo economico
e azioni di sistema
Politiche pubbliche
comunitarie
Unità commerciali
Segreteria
Torino e Cuneo
Vercelli e Novara
VCO
Ivrea, Alessandria
e Asti
Inforcoop
Lombardia
Triveneto
Campania, Calabria
e Basilicata
Lazio
Emilia
Sardegna
Sicilia
Soges S.p.A. nel corso dell’esercizio 2010 e nei primi mesi del
2011 ha continuato il percorso di innovazione tecnologica, sostituendo gran parte della struttura hardware e avviando il progetto di
implementazione del software documentale Archiflow. Il progetto è
stato suddiviso in due fasi di configurazione ed implementazione:
24
Cooperazione
internazionale
1) per il Project Management;
2) per l’Amministrazione ed i Servizi Centrali.
Per una più facile ed immediata diffusione del sistema documentale all’interno dell’azienda, il software Archiflow verrà installato i
quattro lingue: italiano, inglese, francese e spagnolo.
25
relazione sulla gestione
8.8 Sedi secondarie della società
In Italia:
- Bologna, Via Torreggiani, 1/3
- Milano, Via Paolo Cezanne 1
- Padova, Via San Crispino, 106
- Cagliari, Via Nuoro, 72
- Messina, Via Giolitti, 1 - isolato 57
- Palermo, Via Libertà, 159
- Verbania, Piazza Matteotti, 7
- Roma, Via Salaria, 719
All’estero:
- Bruxelles, Rue Belliard 205
- Bucarest, Floreasca Center, Calea Floreasca 169°
- Barcelona, Rambla Catalunya 38/8
- Tunisi, 98 Avenue Mohamed V.le Belvedere
8.9 Altre informazioni richieste dal codice civile
Attività di ricerca e sviluppo
Ai sensi e per gli effetti di quanto riportato al punto 1) del terzo
comma dell’art. 2428 del Codice Civile, si attesta che nel corso
dell’esercizio non sono state contabilizzate attività di ricerca e sviluppo. Sono stati spesati totalmente nell’esercizio i costi relativi al
progetto Think Tank, in collaborazione con la scuola di dottorato
del Politecnico di Torino. I dottorandi che hanno usufruito di una
borsa di studio dell’importo complessivo di euro 7.000 ciascuno,
hanno svolto la loro attività in azienda implementando le seguenti
ricerche, già concluse:
- VALUTAZIONE DELLA VULNERABILITÀ DEL TERRITORIO AL
CAMBIAMENTO CLIMATICO: UNA PROPOSTA METODOLOGICA1;
- Modalità ed opportunità di finanziamento nell’ambito del tema
Ambiente del 7°FP;
- EARLY WARNING SYSTEM for RISK MANAGEMENT
- La formazione di un distretto culturale: proposta di un sistema
di indicatori
- Il processo della creazione di impresa: indicatori di sviluppo e di
successo
E’ in corso una valutazione congiunta con la scuola di dottorato per
valutare l’eventuale pubblicazione nella collana Soges Ricerche.
26
Azioni proprie
Ai sensi degli artt. 2435 bis e 2428 del Codice Civile, si precisa
che la società, alla data di chiusura dell’esercizio, non possedeva
azioni proprie.
Azioni/quote della società controllante
Ai sensi dell’art. 2435 bis e art. 2428, comma 3 e 4 del Codice
Civile, si precisa che la società non ha posseduto nel corso dell’esercizio azioni o quote della società controllante.
Destinazione del risultato d’esercizio
Si propone all’assemblea di così destinare il risultato d’esercizio:
utile d’esercizio al 31/12/201
Euro
8.221
5% a riserva legale
Euro
411
a riserva straordinaria
Euro
7.810
a dividendo
Euro
0
Vi ringraziamo per la fiducia accordataci e Vi invitiamo ad approvare il bilancio così come presentato.
prospetti
contabili
B
ilancio al 31/12/2010
Stato patrimoniale attivo
31/12/2010
31/12/2009
A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti
(di cui già richiamati)
243.750
B) Immobilizzazioni
I. Immateriali
1) Costi di impianto e di ampliamento
3.835 2) Costi di ricerca, di sviluppo e di pubblicità
4.975
3) Diritti di brevetto industriale e di utilizzo di opere dell'ingegno
6.767
7.483
4) Concessioni, licenze, marchi e diritti simili
260.174 3.144
5) Avviamento
2.036.056
6) Immobilizzazioni in corso e acconti
205.604 371.000
7) Altre
525.875 223.053
3.038.311 609.655
II. Materiali
1) Terreni e fabbricati
2) Impianti e macchinario
3) Attrezzature industriali e commerciali
68.112 4) Altri beni
21.716
5) Immobilizzazioni in corso e acconti
21.716
68.112 III. Finanziarie
1) Partecipazioni in:
a) imprese controllate
517.657 b) imprese collegate
81.800
c) imprese controllanti
61.225 4.660
578.882 86.460
d) altre imprese
2) Crediti
a) verso imprese controllate
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
b) verso imprese collegate
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
c) verso controllanti
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
28
29
prospetti contabii
d) verso altri
5) Verso altri
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
- entro 12 mesi
1.291.892 - oltre 12 mesi
2.449.195
1.291.892 2.449.195
7.951.052 10.123.405
3) Altri titoli
4) Azioni proprie
(valore nominale complessivo)
Totale immobilizzazioni
3.685.305 717.831
C) Attivo circolante
I. Rimanenze
1) Materie prime, sussidiarie e di consumo
1) Partecipazioni in imprese controllate
2) Partecipazioni in imprese collegate
3) Partecipazioni in imprese controllanti
4) Altre partecipazioni
5) Azioni proprie (valore nominale complessivo)
6) Altri titoli
100.000
100.000
2) Prodotti in corso di lavorazione e semilavorati
3) Lavori in corso su ordinazione
1.311.932 4) Prodotti finiti e merci
1.304.969
IV. Disponibilità liquide
1) Depositi bancari e postali
5) Acconti
1.311.932 1.304.969
763.889 528.069
2) Assegni
3) Denaro e valori in cassa
5.192 1.957
769.081 530.026
Totale attivo circolante
10.032.065 12.058.399
II. Crediti
1) Verso clienti
- entro 12 mesi
6.251.761 - oltre 12 mesi
7.444.455
6.251.7617.444.455
2) Verso imprese controllate
- entro 12 mesi
III. Attività finanziarie che non costituiscono Immobilizzazioni
87.523 35.523
D) Ratei e risconti
- disaggio su prestiti
- vari
205.019 85.178
205.019 85.178
Totale attivo
13.922.389 13.105.158
- oltre 12 mesi
87.523 35.523
3) Verso imprese collegate
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
4) Verso controllanti
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
4-bis) Per crediti tributari
- entro 12 mesi
319.876 - oltre 12 mesi
194.231
319.876 194.231
4-ter) Per imposte anticipate
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
30
31
prospetti contabii
Stato patrimoniale passivo
31/12/2010
31/12/2009
A) Patrimonio netto
I. Capitale
825.000 825.000
II. Riserva da sovrapprezzo delle azioni
IV. Riserva legale
2.042 1.803
V. Riserve statutarie
- oltre 12 mesi
- entro 12 mesi
126.900 - oltre 12 mesi
50.400
126.900 50.400
VI. Riserva per azioni proprie in portafoglio
Riserva straordinaria o facoltativa
- entro 12 mesi
9) Debiti verso imprese controllate
III. Riserva di rivalutazione
VII. Altre riserve
8) Debiti rappresentati da titoli di credito
38.794 34.263
38.794 34.263
10) Debiti verso imprese collegate
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
VIII. Utili (perdite) portati a nuovo
8.221 4.770 IX. Utile d'esercizio
Totale patrimonio netto
874.057 865.836
B) Fondi per rischi e oneri
1) Fondi di trattamento di quiescenza e obblighi simili
2) Fondi per imposte, anche differite
3) Altri
2.550
Totale fondi per rischi e oneri
2.550
C) Trattamento fine rapporto di lavoro subordinato
84.463 402.724
D) Debiti
1) Obbligazioni
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
- entro 12 mesi
59.790 - oltre 12 mesi
12.431
59.790 12.431
12) Debiti tributari
- entro 12 mesi
539.589 - oltre 12 mesi
415.819
539.589 13) Debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale
- entro 12 mesi
102.844 - oltre 12 mesi
415.819
136.983
102.844 136.983
14) Altri debiti
- entro 12 mesi
155.251 - oltre 12 mesi
140.000 276.806
2) Obbligazioni convertibili
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
3) Debiti verso soci per finanziamenti
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
295.251 276.806
4) Debiti verso banche
- entro 12 mesi
2.121.295 2.127.117
- oltre 12 mesi
2.121.295 2.127.117
5) Debiti verso altri finanziatori
- entro 12 mesi
- oltre 12 mesi
6) Acconti
- entro 12 mesi
3.141.957 1.859.571
- oltre 12 mesi
3.141.957 1.859.571
7) Debiti verso fornitori
6.434.993 6.634.657
- entro 12 mesi
Totale passivo
- oltre 12 mesi
32
11) Debiti verso controllanti
6.434.993 6.634.657
Totale debiti
12.822.619 11.513.784
E) Ratei e risconti
- aggio sui prestiti
- vari
141.250 320.264
141.250 320.264
13.922.389 Conti d'ordine
31/12/2010
13.105.158
31/12/2009
1) Rischi assunti dall'impresa
Beni di terzi presso di noi
-
322.591
Debiti di terzi in affitto
-
Fidejussioni bancarie rilasciate a favore di terzi
171.750
1.571.014
56.000
Fidejussioni rilasciate da società finanziarie a favore di clienti della società 630.691
1.519.032
Fidejussioni rilasciate da società assicurative a favore di clienti della società 1.746.052
1.654.003
4) Altri conti d'ordine
Fidejussioni attive ricevute
40.000
40.000
33
prospetti contabii
Conto economico
31/12/2010
A) Valore della produzione
1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni
11.374.919 31/12/2009
(292.686)
243.135 354.006
5) Altri ricavi e proventi:
- vari
913.191 569.781
913.191 569.781
Totale valore della produzione
12.538.208 13.138.368
6) Per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci
43.325 27.875
7) Per servizi
9.612.789 9.750.748
8) Per godimento di beni di terzi
258.272 440.492
9) Per il personale
b) Oneri sociali
c) Trattamento di fine rapporto
1.260.907 1.605.159
373.480 486.043
98.636 149.743
d) Trattamento di quiescenza e simili
e) Altri costi
13.789 33.257
1.746.812 10) Ammortamenti e svalutazioni
a) Ammortamento delle immobilizzazioni immateriali
368.675 2.274.202
b) Ammortamento delle immobilizzazioni materiali
53.557
17.600 6.459
c) Altre svalutazioni delle immobilizzazioni
d) Svalutazioni dei crediti compresi nell'attivo circolante
e delle disponibilità liquide 11) Variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci
28.287
386.275 88.303
12) Accantonamento per rischi
14) Oneri diversi di gestione
289.449 341.509
Totale costi della produzione
12.336.922 12.925.680
201.286 212.688
C) Proventi e oneri finanziari
15) Proventi da partecipazioni:
- da imprese controllate
- da imprese collegate
- altri
16) Altri proventi finanziari:
a) da crediti iscritti nelle immobilizzazioni
34
- da controllanti
- altri
3.221 773
3.221 773
3.221 773
17) Interessi e altri oneri finanziari:
- da imprese collegate
- da controllanti
105.489 83.812
105.489 83.812
- altri
17-bis) Utili e Perdite su cambi
833 2.308
Totale proventi e oneri finanziari
(101.435) (80.731)
D) Rettifiche di valore di attività finanziarie
18) Rivalutazioni:
a) mdi partecipazioni
19.228
b) di immobilizzazioni finanziarie
c) di titoli iscritti nell'attivo circolante
19.228 19) Svalutazioni:
a) di partecipazioni
b) di immobilizzazioni finanziarie
c) di titoli iscritti nell'attivo circolante
13) Altri accantonamenti
Differenza tra valore e costi di produzione (A-B)
- da imprese controllate
- da imprese controllate
B) Costi della produzione
a) Salari e stipendi
- da imprese collegate
6.963 4) Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni
c) da titoli iscritti nell'attivo circolante
d) proventi diversi dai precedenti:
12.507.267
2) Variazione delle rimanenze di prodotti in lavorazione, semilavorati e finiti
3) Variazioni dei lavori in corso su ordinazione
b) da titoli iscritti nelle immobilizzazioni
- da imprese controllate
- da imprese collegate
- da controllanti
- altri
Totale rettifiche di valore di attività finanziarie
19.228 E) Proventi e oneri straordinari
20) Proventi:
- plusvalenze da alienazioni
- varie
13.175 45.998
13.175 45.998
21) Oneri:
- minusvalenze da alienazioni
- imposte esercizi precedenti
- varie
814 14.525
814 14.525
Totale delle partite straordinarie
12.361 31.473
35
prospetti contabii
Risultato prima delle imposte (A-B±C±D±E)
131.440 22) Imposte sul reddito dell'esercizio, correnti, differite e anticipate
a) Imposte correnti
123.219
b) Imposte differite
c) Imposte anticipate
163.430
158.660
d) proventi (oneri) da adesione al regime di consolidato
fiscale / trasparenza fiscale
36
123.219
158.660
23) Utile (Perdita) dell'esercizio
8.221 4.770
nota
integrativa
N
ota integrativa al bilancio
al 31/12/2010
Premessa
Signori Azionisti,
il presente bilancio, sottoposto al Vostro esame e alla Vostra approvazione, evidenzia un utile d’esercizio di euro 8.221, dopo aver
accantonato imposte correnti per euro 123.219.
Criteri di formazione
Il seguente bilancio è conforme al dettato degli articoli 2423 e seguenti del Codice civile, come risulta dalla presente nota integrativa, redatta ai sensi dell’articolo 2427 del Codice civile, che costituisce, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2423, parte integrante
del bilancio d’esercizio.
I valori di bilancio sono rappresentati in unità di Euro (se non diversamente indicato), mediante arrotondamenti dei relativi importi.
Le eventuali differenze da arrotondamento sono comprese entro
l’unità di Euro e pertanto non significative.
Ai sensi dell’articolo 2423, quinto comma, C.c., il bilancio e la nota
integrativa sono stati redatti in unità di Euro.
Critteri di valutazione
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 1, C.c.)
I criteri utilizzati nella formazione del bilancio chiuso al 31/12/2010
non si discostano dai medesimi utilizzati per la formazione del bilancio del precedente esercizio, in particolare nelle valutazioni e
nella continuità dei medesimi principi.
La valutazione delle voci di bilancio è stata fatta ispirandosi a
criteri generali di prudenza e competenza, nella prospettiva della continuazione dell’attività nonché tenendo conto della funzione
economica dell’elemento dell’attivo o del passivo considerato.
L’applicazione del principio di prudenza ha comportato la valutazione individuale degli elementi componenti le singole poste o voci
delle attività o passività, per evitare compensi tra perdite che dovevano essere riconosciute e profitti da non riconoscere in quanto
non realizzati.
In ottemperanza al principio di competenza, l’effetto delle operazioni e degli altri eventi è stato rilevato contabilmente ed attribuito
all’esercizio al quale tali operazioni ed eventi si riferiscono, e non
a quello in cui si concretizzano i relativi movimenti di numerario
(incassi e pagamenti).
La continuità di applicazione dei criteri di valutazione nel tempo
rappresenta elemento necessario ai fini della comparabilità dei bilanci della società nei vari esercizi.
La valutazione tenendo conto della funzione economica dell’elemento dell’attivo o del passivo considerato che esprime il principio
della prevalenza della sostanza sulla forma - obbligatoria laddove
non espressamente in contrasto con altre norme specifiche sul bilancio - consente la rappresentazione delle operazioni secondo la
realtà economica sottostante gli aspetti formali.
38
Deroghe
(Rif. art. 2423, quarto comma, C.c.)
Non si sono verificati casi eccezionali che abbiano reso necessario
il ricorso a deroghe di cui all’art. 2423 comma 4 del Codice Civile.
In particolare, i criteri di valutazione adottati nella formazione del
bilancio sono stati i seguenti.
Immobilizzazioni
Immateriali
Sono iscritte al costo storico di acquisizione ed esposte al netto
degli ammortamenti effettuati nel corso degli esercizi e imputati
direttamente alle singole voci.
I costi di impianto e di ampliamento, i costi di ricerca, di sviluppo e
di pubblicità con utilità pluriennale sono stati iscritti nell’attivo con
il consenso del Collegio sindacale e sono ammortizzati entro un
periodo non superiore ai 5 anni.
L’avviamento, acquisito a titolo oneroso, è stato iscritto nell’attivo
con il consenso del Collegio sindacale per un importo pari al costo
per esso sostenuto e viene ammortizzato in un periodo di 18 esercizi. La scelta di un periodo di ammortamento superiore a cinque
esercizi è correlata alla natura e tipologia dell’impresa caratterizzata anche da cicli operativi di lungo periodo che consentono di
mantenere le posizioni di vantaggio. Alla chiusura dell’esercizio,
benché il valore sia derivato dall’acquisto di azienda del 1 giugno
2010 è stato effettuato l’impairment test che non ha evidenziato
elementi tali da configurare una riduzione del valore. Tale periodo
non supera comunque la durata per l’utilizzazione di questo attivo.
I diritti di brevetto industriale e i diritti di utilizzazione delle opere
dell’ingegno, le licenze, concessioni sono ammortizzati in 5 esercizi, mentre il marchio Soges è ammortizzato in 18 esercizi correlando tale periodo a quello dell’avviamento.
Le migliorie su beni di terzi sono ammortizzate con aliquote dipendenti dalla durata del contratto.
Qualora, indipendentemente dall’ammortamento già contabilizzato, risulti una perdita durevole di valore, l’immobilizzazione viene
corrispondentemente svalutata. Se in esercizi successivi vengono
meno i presupposti della svalutazione viene ripristinato il valore
originario rettificato dei soli ammortamenti.
Materiali
Sono iscritte al costo di acquisto e rettificate dai corrispondenti
fondi di ammortamento.
Nel valore di iscrizione in bilancio si è tenuto conto degli oneri
accessori e dei costi sostenuti per l’utilizzo dell’immobilizzazione,
portando a riduzione del costo gli sconti commerciali e gli sconti
cassa di ammontare rilevante.
Le quote di ammortamento, imputate a conto economico, sono
state calcolate attesi l’utilizzo, la destinazione e la durata economico-tecnica dei cespiti, sulla base del criterio della residua possibilità di utilizzazione.
39
nota integrativa
Qualora, indipendentemente dall’ammortamento già contabilizzato, risulti una perdita durevole di valore, l’immobilizzazione viene
corrispondentemente svalutata. Se in esercizi successivi vengono
meno i presupposti della svalutazione viene ripristinato il valore
originario rettificato dei soli ammortamenti.
Imposte sul reddito
Crediti
Sono esposti al presumibile valore di realizzo. L’adeguamento del
valore nominale dei crediti al valore presunto di realizzo è ottenuto
mediante apposito fondo svalutazione crediti, tenendo in considerazione le condizioni economiche generali, di settore e anche il
rischio paese.
I crediti originariamente incassabili entro l’anno e successivamente trasformati in crediti a lungo termine sono stati evidenziati nello
stato patrimoniale tra le immobilizzazioni finanziarie.
Criteri di conversione dei valori espressi in valuta
Debiti
Sono rilevati al loro valore nominale, modificato in occasione di resi
o di rettifiche di fatturazione.
Ratei e risconti
Sono stati determinati secondo il criterio dell’effettiva competenza
temporale dell’esercizio.
Per i ratei e risconti di durata pluriennale sono state verificate le
condizioni che ne avevano determinato l’iscrizione originaria, adottando, ove necessario, le opportune variazioni.
I crediti e i debiti espressi originariamente in valuta estera, iscritti
in base ai cambi in vigore alla data in cui sono sorti, sono allineati
ai cambi correnti alla chiusura del bilancio.
Fondi per rischi e oneri
Sono stanziati per coprire perdite o debiti di esistenza certa o probabile, dei quali tuttavia alla chiusura dell’esercizio non erano determinabili l’ammontare o la data di sopravvenienza.
Nella valutazione di tali fondi sono stati rispettati i criteri generali
di prudenza e competenza e non si è proceduto alla costituzione di
fondi rischi generici privi di giustificazione economica.
Le passività potenziali sono state rilevate in bilancio e iscritte nei
fondi in quanto ritenute probabili ed essendo stimabile con ragionevolezza l’ammontare del relativo onere.
Fondo TFR
Rappresenta l’effettivo debito maturato verso i dipendenti in conformità di legge e dei contratti di lavoro vigenti, considerando ogni
forma di remunerazione avente carattere continuativo.
Il fondo corrisponde al totale delle singole indennità maturate a
favore dei dipendenti alla data di chiusura del bilancio, al netto
degli acconti erogati, ed è pari a quanto si sarebbe dovuto corrispondere ai dipendenti nell’ipotesi di cessazione del rapporto di
lavoro in tale data.
A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti
Nel corso dell’esercizio è stato versato integralmente il capitale sociale.
Saldo al 31/12/2010
Saldo al 31/12/2009
Garanzie, impegni, beni di terzi e rischi
I rischi relativi a garanzie concesse, personali o reali, per debiti altrui sono stati indicati nei conti d’ordine per un importo pari
all’ammontare della garanzia prestata; l’importo del debito altrui
garantito alla data di riferimento del bilancio, se inferiore alla garanzia prestata, è indicato nella presente nota integrativa.
Gli impegni sono stati indicati nei conti d’ordine al valore nominale,
desunto dalla relativa documentazione.
I rischi per i quali la manifestazione di una passività è probabile
sono descritti nelle note esplicative e accantonati secondo criteri
di congruità nei fondi rischi.
I rischi per i quali la manifestazione di una passività è solo possibile
sono descritti nella nota integrativa, senza procedere allo stanziamento di fondi rischi secondo i principi contabili di riferimento. Non
si è tenuto conto dei rischi di natura remota.
Rimanenze magazzino
I lavori in corso di esecuzione sono iscritti in base al criterio della
percentuale di completamento o dello stato di avanzamento: i costi, i ricavi e il margine di commessa vengono riconosciuti in funzione dell’avanzamento dell’attività produttiva. Per l’applicazione
di tale criterio si adotta il metodo del costo sostenuto (cost to cost).
Tale metodo è stato adottato in quanto consente di fornire un’adeguata correlazione tra costi e ricavi imputati bilancio.
A
ttività
Le imposte sono accantonate secondo il principio di competenza;
rappresentano pertanto gli accantonamenti per imposte liquidate
o da liquidare per l’esercizio, determinate secondo le aliquote e le
norme vigenti.
Dati sull’occupazione
243.750
Organico
31/12/2010 31/12/2009 Variazioni
Dirigenti
1,52 (0,5)
Impiegati
48,554,5 (6)
50
56,5
(6,5)
Il contratto nazionale di lavoro applicato è quello del settore dell’industria metalmeccanica e dell’installazione di impianti.
(243.750)
B) Immobilizzazioni
I. Immobilizzazioni immateriali
Saldo al 31/12/2010
Saldo al 31/12/2009
3.038.311
609.655
Variazioni
2.428.656
Totale movimentazione delle Immobilizzazioni Immateriali (Rif. art. 2427, primo comma, n. 2, C.c.)
Descrizione costi
Impianto e ampliamento
Diritti brevetti industriali
Concessioni, licenze, marchi
Avviamento
Immobilizzazioni in corso e acconti
Altre
Arrotondamento
Valore
31/12/2009
4.975
7.483
3.144
Incrementi
esercizio
395
3.306
264.725
2.104.179
371.000
Amm.to
esercizio
1.535
4.022
7.695
68.123
287.300
Valore
31/12/2010
3.835
6.767
260.174
2.036.056
205.604
525.875
368.675
3.038.311
165.396
2.962.726
165.396
Spostamenti da una ad altra voce
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 2, C.c.)
Nel bilancio al 31/12/2010 non si è ritenuto opportuno effettuare alcuna riclassificazione delle immobilizzazioni immateriali rispetto al
precedente bilancio, tuttavia si segnala che nella voce “altre immobilizzazioni” sono comprese le immobilizzazioni in corso presenti nel
bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2009 per le quali si è iniziato l’ammortamento.
Composizione delle voci costi di impianto e ampliamento, costi di ricerca, di sviluppo e costi di pubblicità
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 3, C.c.)
Si indica qui di seguito la composizione delle voci costi di impianto e ampliamento, costi di ricerca, di sviluppo e costi di pubblicità iscritti
con il consenso del Collegio sindacale, nonché le ragioni della loro iscrizione.
Costi di impianto e ampliamento
Descrizione costi
Costituzione
Valore
31/12/2009
2.157
Costi di impianto e ampliamento
Incrementi
esercizio
Amm.to
esercizio
632
Valore
31/12/2010
1.525
2.818
508
2.310
4.975
1.140
3.835
Decrementi
esercizio
I costi iscritti sono ragionevolmente correlati a una utilità protratta in più esercizi e sono ammortizzati sistematicamente in relazione alla loro
residua possibilità di utilizzazione.
Diritti di brevetto industriale ed opere d’ingegno
Il totale della voce “diritti di brevetto industriale ed utilizzazione delle opere d’ingegno” pari ad euro 6.767 si riferisce interamente al
valore residuo del software per la tenuta della contabilità societaria.
Concessioni licenze, marchi e diritti simili
40
Decrementi
esercizio
590.121
223.053
609.655
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 15, C.c.)
L’organico medio aziendale, ripartito per categoria, ha subito, rispetto al precedente esercizio, le seguenti variazioni.
Variazioni
Il totale della voce “Concessioni licenze, marchi e diritti simili” pari
ad euro 260.174, importo al netto degli ammortamenti di esercizio
pari ad euro 7.695, si riferisce per euro 226.228 al valore del “marchio Soges S.p.A.”, marchio registrato al numero 815013 presso
il Registro Imprese di Torino, oggetto dell’atto di acquisto. L’importo di euro 3.744 si riferisce al marchio SST (Scuola Superiore dei
Trasporti) e SSPU (Scuola Superiore della Polizia Urbana), la parte
rimanente della voce si riferisce a diritti di utilizzo e software.
41
nota integrativa
Avviamento
Immobilizzazioni in corso e acconti
Il valore netto dell’avviamento pari ad euro 2.036.056, dopo l’ammortamento dell’esercizio pari ad euro 68.123, si riferisce al costo
per esso sostenuto nell’atto di acquisto di azienda dal Ministero
dello Sviluppo Economico in data 1 giugno 2010, è ammortizzato
in 18 esercizi. La scelta di un periodo di ammortamento superiore
a cinque esercizi è correlata alla natura e tipologia dell’impresa
caratterizzata anche da cicli operativi di lungo periodo che consentono di mantenere le posizioni di vantaggio. Alla chiusura
dell’esercizio, benché il valore sia derivato dall’acquisto di azienda
del 1 giugno 2010 è stato effettuato l’impairment test che non ha
evidenziato elementi tali da configurare una riduzione del valore.
Descrizione 31/12/2010
113.428
Progetto Navision
Progettazione commesse in corso
92.176
205.604
La voce immobilizzazioni in corso e acconti, pari ad euro 205.604,
è composta per euro 113.428 dalla capitalizzazione di costi sostenuti per il progetto del nuovo sistema ERP Navision e per euro
92.176 da costi interni relativi alla progettazione di commesse e
gare, che alla data di approvazione del bilancio non sono state ancora assegnate. Tali immobilizzazioni saranno ammortizzate sulla
base della durata delle commesse, dalla data di inizio progetto.
Descrizione
Dettaglio
Consist.
iniziale
Acquisiz. Incremento
Svalut.
Ammort.
Consist.
Finale
Imprese
controllate
PARTECIPAZIONE SOGES
BELGIUM
14.000
1.333
15.333
PARTECIPAZIONE ASDM
CONSULTORIA
55.800
2.148
57.948
PARTECIPAZIONE SOGES
SOLUTIONS SRL
12.000
3.793
15.793
5.371
119.371
SOGES MERCHANT
114.000
PA CONSULTING
Totale
81.800
300.000
9.212
309.212
414.000
21.857
517.657
Altre imprese
PARTECIPAZIONE DAISY
NET SCARL
Altre Immobilizzazioni
PARTECIPAZIONE CONS.
CULTURA INN.
PARTECIPAZIONE
TECNOFOR S.R.L.
PARTECIPAZIONE CONS.
DARE
La voce è così composta:
Descrizione
Piano Industriale triennale
31/12/2010
129.069
31/12/2009
Variazione
129.069
Progettazione commesse in corso Romania
2.254
2.254
Sviluppo nuovo sito web
6.052
6.052
Commessa BPR
6.345
Commessa Think Tank
2.541
8.459
(2.114)
2.541
Oneri pluriennali per trasferimento sede
150.982
182.220
(31.238)
Costi di progettazione
225.168
29.046
196.122
3.465
3.327
138
525.875
223.053
302.822
Oneri per locali in affitto Torino
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 2, C.c.)
Ai sensi dell’articolo 10 legge n. 72/1983 non sono state effettuate
rivalutazioni monetarie e deroghe ai criteri di valutazione civilistica.
II. Immobilizzazioni materiali
Saldo al 31/12/2010
68.112
Altri beni
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 2, C.c.)
Descrizione
4.660
7.979
7.979
6.100
6.100
5.000
5.000
PARTECIPAZIONE CONS.
DELLE OPERE
3.254
3.254
PARTECIPAZIONE CONS.
BANCA ALPI MARITTIME
2.580
2.580
PARTECIPAZIONE ACTO
3.759
3.759
25.823
25.823
PARTECIPAZIONE RISORSE
IDRICHE
ALTRE PARTECIP. MINORI
Totale
Totale rivalutazioni immobilizzazioni immateriali alla fine
dell’esercizio
4.660
2.070
2.070
4.660
56.565
61.225
86.460
470.565
21.857
578.882
Importo
Costo storico
30.412
Ammortamenti esercizi precedenti
(8.696)
Svalutazione esercizi precedenti
Saldo al 31/12/2009
Variazioni
21.71646.396
Saldo al 31/12/2009
21.716
Acquisizione dell'esercizio
63.996
Ammortamenti dell'esercizio
(17.600)
Saldo al 31/12/2010
68.112
III. Immobilizzazioni finanziarie
Saldo al 31/12/2010
578.882
42
Saldo al 31/12/2009
86.460
Variazioni
492.422
43
nota integrativa
La voce “immobilizzazioni finanziarie” è costituita dalle partecipazioni in società controllate e in altre società.
La società detiene il controllo del:
75,26% in SOGES BELGIUM;
90% in ASDM CONSULTORIA;
Soges Merchant S.p.A.
Città o Stato estero:
Milano
Anno costituzione:
2010
Capitale sociale:
120.000
Patrimonio netto:
125.022
Utile/(Perdita):5.022
60% in SOGES SOLUTIONS SRL.
95% in SOGES MERCHANT SPA
100% in PA CONSULTING SRL.
Gli importi iscritti a bilancio di Euro 578.882 corrispondono al
valore nominale delle quote o al costo di acquisto incrementato
dell’utile dell’esercizio.
Nei seguenti prospetti sono indicate le partecipazioni relative ad
imprese controllate nonché le ulteriori indicazioni richieste dall’art.
2427 del Codice Civile.
Denominazione:
Soges Belgium
Città o Stato estero:
Belgio
Anno costituzione:
2008
Capitale sociale:
18.600
Patrimonio netto:
22.085
Utile/(Perdita):1.772
% di possesso:
75,26%
Valore in bilancio:
15.333
Quota di PN
16.621
Denominazione:
ASDM Consultoria
Città o Stato estero:
Spagna
Anno costituzione:
2009
Capitale sociale:
62.000
Patrimonio netto:
68.430
Utile/(Perdita):2.387
% di possesso:
90%
Valore in bilancio:
57.948
Quota di PN
61.587
Denominazione:
Soges Solutions S.r.l.
Città o Stato estero:
Torino
Anno costituzione:
2009
Capitale sociale:
20.000
Patrimonio netto:
26.321
Utile/(Perdita):6.321
44
Denominazione:
% di possesso:
60%
Valore in bilancio:
15.793
Quota di PN
15.793
% di possesso:
95%
Valore in bilancio:
119.371
Quota di PN
118.771
Denominazione:
PA Consulting S.r.l.
Città o Stato estero:
Milano
Anno costituzione:
2006
Capitale sociale:
10.000
Patrimonio netto:
40.362
Utile/(Perdita):7.183
% di possesso:
100%
Valore in bilancio:
309.212
Quota di PN
40.362
Soges S.p.A. mantiene la propria partecipazione in Daisy Net
Scarl, con sede a Bari, si propone di svolgere attività di ricerca,
sviluppo, trasferimento tecnologico e formazione superiore nel
settore delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (I.C.T.) e delle nuove tecnologie in generale, con l’obiettivo di
mantenere e sviluppare un sistema di competenze e professionalità di elevato livello in un settore, come quello delle tecnologie
dell’informazione e delle comunicazioni, strategico per lo sviluppo
economico ed industriale della Puglia.
In data 14 dicembre 2010 Soges S.p.A. ha acquisito una partecipazione del 5% nel CONSORZIO DELLE OPERE S.C.aR.L, con
sede legale in Roma Via Giunio Bazzoni, 1 C.F. e iscrizione al Registro imprese di Roma n.11198521004, Capitale sociale di Euro
50.000,00 (cinquantamila/00). Il Consorzio è stato costituito al fine
di rispondere ad una sempre crescente richiesta di vera specializzazione per la fornitura di sistemi innovativi nei settori delle opere
marittime e fluviali, bonifiche, sanitario e conservazione beni monumentali. Si pone l’obiettivo di fornire nuove tecnologie che consentono un adeguamento tecnologico ed un concreto risparmio di
gestione, mai tralasciando la componente etica e l’indirizzo sociale
degli interventi.
Nel mese di novembre, Soges ha acquistato una partecipazione
pari ad euro 2.580 nella Banca Alpi Marittime società cooperativa, con sede a Carrù: istituto di credito cooperativo.
Con l’atto di acquisto di azienda del 1 giugno 2010, Soges S.p.A.
ha acquisito partecipazioni di minoranza in:
Consorzio Dare S.c.r.l., con sede a Foggia: si occupa della ricerca
e innovazione in campo agroalimentare e formazione di personale
specializzato;
Tecnofor s.r.l., con sede a Cagliari: si occupa di progettazione e
realizzazione di interventi innovativi nel campo della formazione
e dell’assistenza di progetto alla pubblica amministrazione, alla
scuola e all’impresa, attraverso la sperimentazione e l’applicazione
delle nuove tecnologie;
ACTO Consultoria em Desenvolvimento Regional e Local Limitada, con sede in Portogallo: si occupa di attività commerciale con
organismi pubblici e Commissione Europea;
Risorse Idriche S.p.A., con sede a Torino: si occupa di Attività di
ricerca applicata, monitoraggio gestione di sistemi informativi e
assistenza tecnico-economica e finanziaria nel settore idrico paricolarmente in Piemonte e nel bacino del fiume Po;
Consorzio Cultura Innovativa s.c.r.l. in liquidazione, con sede a
Padova: si occupa dell’organizzazione per l’internazionalizzazione
delle imprese italiane ed in particolare alle PMI;
Soges Revisione S.r.l., con sede a Milano: si occupa di revisione
contabile.
Soges Solutions s.r.l. e Soges Merchant S.p.A. hanno chiuso il loro
primo Bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2010.
Soges Belgium, ASDM Consultoria, Soges Solutions S.r.l. e Soges
Merchant S.p.A., sono valutate con il metodo del patrimonio netto
e iscritte in bilancio al minore tra il costo e il valore della quota di
patrimonio netto posseduta da Soges S.p.A. Per la partecipazione
in Soges Merchant S.p.A., il minor valore della quota di patrimonio
netto rispetto al valore in bilancio, comprendente i costi notarili di
acquisizione della quota, è non significativo e non rappresenta una
perdita durevole di valore.
Pa Consulting S.r.l., è stata acquistata il 16 dicembre 2010 con
atto del notaio Capaccioni di Milano al costo di euro 300.000. Il
costo è stato determinato attraverso un’analisi degli elementi significativi del conto economico e della marginalità della società
acquisita, applicando il metodo dei moltiplicatori al primo margine;
si sono considerate anche le sinergie derivabili dall’integrazione
con la società PA Consulting S.r.l. con particolare riferimento allo
svolgimento di consulenza nell’ambito dei modelli organizzativi ex
d.lgs.231/01 e nella ricerca economica.
Partecipazione a Consorzi e Altre Partecipazioni
Soges S.p.A. continua la propria partecipazione al Consorzio
Astrale G.E.I.E dal 17 giugno 2008. Tale consorzio ha per oggetto, tra l’altro, il coordinamento delle risorse di ciascun membro
per promuovere l’offerta di servizi di valutazione, monitoraggio,
assistenza tecnica e diffusione dell’innovazione riguardanti i programmi e/o bandi internazionali comunitari, nazionali e locali,
l’esecuzione del contratto con la Commissione Europea avente
per oggetto i servizi di assistenza tecnica al programma LIFE e di
ogni altro servizio di assistenza, per lo svolgimento del quale tutti
i membri abbiano dato specifico assenso. A partire dal 1 gennaio
2009 GEIE ha firmato il contratto con la DG Ambiente della Commissione Europea che prevede il proseguimento dei servizi fino al
31.12.2012.
C) Attivo circolante
I. Rimanenze
Saldo al 31/12/2010
Saldo al 31/12/2009
1.311.932
1.304.969
Variazioni
6.963
I criteri di valutazione adottati sono invariati rispetto all’esercizio precedente.
La voce “rimanenze”, pari ad Euro 1.312 migliaia, si riferisce interamente a commesse pluriennali in corso, prevalentemente facenti capo
al mercato internazionale. L’importo della voce indica il valore delle attività svolte alla data di chiusura del bilancio relativamente alle
commesse considerate.
II. Crediti
Saldo al 31/12/2010
7.951.052
Saldo al 31/12/2009
Variazioni
10.123.404
(2.172.352)
Il saldo è così suddiviso secondo le scadenze (articolo 2427, primo comma, n. 6, C.c.).
Descrizione
Entro 12 mesi
Verso clienti
6.251.761
6.251.761
87.523
87.523
319.876
319.876
1.291.892
1.291.892
7.951.052
7.951.052
Verso imprese controllate
Oltre 12 mesi
Oltre 5 anni
Totale
Verso imprese collegate
Verso controllanti
Per crediti tributari
Per imposte anticipate
Verso altri
Arrotondamento
45
nota integrativa
Il saldo ha subito le seguenti movimentazioni nel corso dell’esercizio:
Descrizione
Dettaglio
Consist.
iniziale
Increm.
Decrem. Consist. finale
Crediti verso clienti
FATTURE DA EMETTERE
2.127.272
3.339
2.123.933
Verso clienti nazionali
2.479.024
96.882
2.382.142
Verso clienti esteri
3.027.849
1.108.859
1.918.990
FONDO SVALUT. CREDITI
(164.297)
(9.259)
(155.038)
(25.393)
(7.127)
(18.266)
7.444.455
1.192.694
6.251.761
NOTE DI CREDITO DA EMETTERE
Totale
Crediti verso imprese controllate
CREDITI V/SOGES BELGIUM SPRL
35.523
FINANZIAMENTI A SOGES BELGIUM SPRL
CREDITI V/SOC. CONTROLLATE
FINANZIAMENTI A ASDM CONSULTORIA
18.892
54.415
13.000
13.000
107
107
20.000
20.000
Arrotondamento
Totale
1
35.523
52.000
87.523
3.111
12.269
15.380
64.704
99.288
163.992
3.000
3.000
33.550
21.644
55.194
IVA A ESIGIBILITA' DIFFERITA C/ACQUISTI
3.971
7.997
11.968
CREDITO IMPOSTA PER IMPOSTE ESTERE
1.023
1.023
87.629
17.837
Crediti tributari
CRED. TRIBUTARI SUCC. ROMANIA
ANTICIPI C/IRAP
ERARIO C/CREDITO IRES
ANTICIPI C/IRES
ERARIO C/I.V.A.
ALTRO
Arrotondamento
Totale
242
307
549
1
194.231
69.792
1
144.505
18.860
319.876
1.371
16.588
Crediti verso altri
DEPOSITI CAUZIONALI
17.959
CREDITI VARI
191.321
1.571
192.892
FORNITORI ITALIA C/ANTICIPI
115.783
127.229
243.012
FORNITORI ESTERI C/ANTICIPI
408.451
112.059
520.510
CR. V/BRANCH GRUPPO SOGES ROMANIA
CREDITI V/GRUPPO SOGES AFFITTO AZIENDA
44.297
1.641.553
CRED. C/F.DO SPESE BRASILE
CREDITI V/PROCEDURA PER TFR
ALTRO
44.297
1.641.553
50.985
50.985
256.941
256.941
29.831
18.871
Arrotondamento
10.960
1
La voce “Crediti” è composta prevalentemente da Crediti v/clienti
e crediti v/altri.
Nella voce “Crediti verso clienti”, per un importo pari ad euro 6.252
mila al netto del fondo svalutazione crediti e delle note di credito
da emettere, sono stati iscritti crediti di natura commerciale incassabili a breve termine. Tale importo è riferibile per euro 1.919 mila
a crediti verso clienti esteri, in particolare verso la Commissione
Europea, per euro 2.382 mila a crediti verso clienti nazionali e per
euro 2.124 mila a crediti per fatture da emettere a clienti per attività su commesse già svolte nel corso dell’esercizio 2010 e per i
quali è prevista l’emissione della fattura nei primi mesi del 2011.
La voce “Crediti verso altri”, per un importo pari ad euro 1.292
mila, è composta prevalentemente da euro 764 mila riferiti a crediti per anticipi dati a fornitori, prevalentemente partner ed esperti
delle commesse estere; da euro 257 mila a crediti verso la Procedura concorsuale della Gruppo Soges in liquidazione coatta ammi-
nistrativa; in data 28 gennaio 2011, Soges S.p.A. ha depositato la
propria domanda di ammissione allo stato passivo della Procedura
di Gruppo Soges S.p.A. relativa all’importo complessivo pagato ai
lavoratori dimissionari ed inerente il Trattamento di Fine Rapporto
maturato nel periodo antecedente il 28 maggio 2008, per euro 257
mila, motivando il proprio diritto all’ammissione in grado di prededuzione ed, in via subordinata, il proprio diritto di ammissione al
grado di privilegio per come spettante ai creditori surrogati per legge – ex art. 2751 bis n.1 - . A fondamento della subordinata poneva
l’applicazione del vincolo di surroga ex lege, sancito dall’art. 1203
cc comma 1 n.3 e confermata più volte dalla Corte di Cassazione. Il
Giudice Delegato, in corso di udienza di verifica del 03 marzo 2011,
faceva proprie le motivazioni portate dalla Soges S.p.A. e decideva
l’ammissione dell’intero importo portato dalla domanda di credito con il seguente provvedimento: “Ritenuta la sussistenza dei
presupposti per la surrogazione ex art. 1203 cc, si ammette il
credito insinuato al privilegio ex art. 2751 bis n.1”.
Crediti distinti per durata residua
Nel seguente prospetto, distintamente per ciascuna voce, sono indicati i crediti sociali con indicazione della loro durata residua, così come
richiesto dal Documento OIC n. 1.
Descrizione
Italia
Estero
Totale
verso clienti
3.317.602,00
3.089.197,00
6.251.761,00
Importo esigibile entro l'es. successivo
3.317.602,00
3.089.197,00
6.406.799,00
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
-
-
-
Importo esigibile oltre 5 anni
-
-
-
Fondo Svalutazione Crediti
-
-
-155.038,00
Crediti vs/imprese controllate
-
87.523,00
87.523,00
87.523,00
87.523,00
Importo esigibile entro l'es. successivo
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
-
-
-
Importo esigibile oltre 5 anni
-
-
-
Crediti tributari
304.496,00
15.380,00
319.876,00
Importo esigibile entro l'es. successivo
304.496,00
15.380,00
319.876,00
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
-
-
-
Importo esigibile oltre 5 anni
-
-
-
verso altri
1.234.313,00
57.579,00
1.291.892,00
Importo esigibile entro l'es. successivo
1.234.313,00
57.579,00
1.291.892,00
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
-
-
-
Importo esigibile oltre 5 anni
-
-
-
4.856.411
3.249.679
7.951.052
Totale
L’adeguamento del valore nominale dei crediti al valore di presunto realizzo è stato ottenuto mediante apposito fondo svalutazione crediti
che ha subito, nel corso dell’esercizio, le seguenti movimentazioni:
F.do svalutazione ex art. 2426 Codice civile
Totale
Totale
2.449.195
548.785
1.706.092
1.291.888
Saldo al 31/12/2009
Descrizione
164.297
164.297
Totale
10.123.404
745.290
2.917.646
7.951.048
Utilizzo nell’esercizio
9.259
9.259
Accantonamento esercizio Saldo al 31/12/2010
155.038
155.038
L’analisi dell’aging dei crediti ha confermato l’adeguatezza del fondo svalutazione crediti al 31/12/2010.
46
47
nota integrativa
P
III. Attività finanziarie
Descrizione
31/12/2009
Altri titoli
Incrementi
Decrementi
100.000
100.000
-
100.000
100.000
-
Il decremento pari ad euro 100 mila deriva dallo smobilizzo, avvenuto nel primo semestre 2010, della polizza sottoscritta con la Augusta
per il rilascio delle polizze fideiussorie per la partecipazione ai bandi di gara. In relazione all’andamento della nostra società è stato concordato con la compagnia di assicurazione il mantenimento delle attuali linee di affidamento fideiussorio.
IV. Disponibilità liquide
Saldo al 31/12/2010
Saldo al 31/12/2009
769.081
530.026
Descrizione
Variazioni
239.055
31/12/2010
31/12/2009
763.889
528.069
Depositi bancari e postali
5.192
(Rif. art. 2427, primo comma, nn. 4, 7 e 7-bis, C.c.)
Saldo al 31/12/2010
Saldo al 31/12/2009
874.057
865.836
Voce
1.957
Arrotondamento
769.081
A) Patrimonio netto
530.026
205.019
Capitale
IV)
Riserva Legale
VII)
Riserva straordinaria
IX)
Utile d’esercizio
119.841
---
---
Incrementi
Decrementi
31/12/2010
825.000
2.042
Riserva straordinaria o facoltativa
34.263
4.531
38.794
18.503
57.620
6.079
50.820
12.746
compensi a professionisti
10.553
24.238
affitti uffici
8.778
6.678
assistenza tecnica
7.348
2.506
premi assicurativi
-
5.470
Saldo al 31/12/2010
7.302
8.958
205.019
85.178
4.770
8.221
4.770
8.221
865.836
12.991
4.770
874.057
Il decremento di euro 4.770 si riferisce alla riclassificazione dell’utile d’esercizio 2009 nella riserva legale e riserva straordinaria, successivamente all’assemblea di approvazione del bilancio al 31/12/2009.
B) Fondi per rischi e oneri
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 4, C.c.)
-
Saldo al 31/12/2009
Variazioni
2.550 (2.550)
Non vi è stato utilizzo delle poste di patrimonio netto nell’esercizio precedente.
La movimentazione è la seguente:
Increm.
Decrem.
Consist.
Finale
Variaz.
Assoluta
Ratei e risconti attivi
48
8.221
239
Utile (perdita) dell'esercizio
31/12/09
Consist.
Iniziale
38.794
1.803
polizze fidejussorie
Dettaglio
--38.794
Riserva legale
compensi a persone giuridiche
Descrizione
B
A,B,C
825.000
62.598
TOTALE
2.042
31/12/2009
Capitale
compensi a professionisti esteri
altro
---
874.057
Descrizione
La composizione della voce è la seguente:
31/12/10
Quota disponibile
Non vi è stato utilizzo delle poste di patrimonio netto nell’esercizio precedente.
Tale voce misura oneri la cui competenza è posticipata rispetto alla manifestazione numeraria e/o documentale; essi prescindono dalla
data di pagamento o riscossione dei relativi oneri, comuni a due o più esercizi e ripartibili in funzione del tempo.
Anche per tali poste, i criteri adottati nella valutazione e nella conversione dei valori espressi in moneta estera sono riportati nella prima
parte della presente nota integrativa. Non sussistono al 31 dicembre 2010 risconti aventi durata superiore a cinque anni.
RISCONTI ATTIVI
825.000
Possibilità
di utilizzazione
---
A= per aumento di capitale
B= per copertura perdite
C= per distribuzione ai soci
Variazioni
85.178
8.221
Importo a bilancio
PATRIMONIO NETTO
D) Ratei e risconti
Saldo al 31/12/2009
Descrizione
I)
Il saldo rappresenta le disponibilità liquide e l’esistenza di numerario e di valori alla data di chiusura dell’esercizio.
Saldo al 31/12/2010
Variazioni
Nei seguenti prospetti sono analiticamente indicate le voci di patrimonio netto, con specificazione della loro origine, possibilità di utilizzazione e distribuibilità, nonché della loro avvenuta utilizzazione nei precedenti esercizi.
Assegni
Denaro e altri valori in cassa
assività
31/12/2010
RISCONTI ATTIVI
85.178
205.019
85.178
205.019
119.841
Totale
85.178
205.019
85.178
205.019
119.841
Descrizione
Altri
31/12/2009
Incrementi
Decrementi
2.550
2.550
2.550
2.550
31/12/2010
Il fondo per rischi da affitti attivi è stato completamente stornato dando origine ad una sopravvenienza attiva, non esistendo più i rischi
ad esso collegati.
49
nota integrativa
C) Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 4, C.c.)
La movimentazione che ha subito la voce “Debiti” e i dettagli sono riportati nelle successive tabelle.
Saldo al 31/12/2010
Saldo al 31/12/2009
Variazioni
Descrizione
84.463
402.724
(318.261)
Debiti verso banche
Consist.
iniziale
FINANZIAMENTO
UNICREDIT
La variazione è così costituita.
Variazioni
TFR, movimenti del
periodo
31/12/2009
Incrementi
Utilizzi
31/12/2010
402.724
97.166
415.427
84.463
Il fondo accantonato rappresenta l’effettivo debito maturato verso i dipendenti in conformità di legge e dei contratti di lavoro vigenti,
considerando ogni forma di remunerazione avente carattere continuativo.
Il fondo corrisponde al totale delle singole indennità maturate a favore dei dipendenti alla data di chiusura del bilancio, al netto degli acconti erogati ed è pari a quanto si sarebbe dovuto corrispondere ai dipendenti nell’ipotesi di cessazione del rapporto di lavoro in tale data.
La voce “utilizzi” per euro 417 mila corrisponde alla quota di TFR erogata da Soges S.p.A., di cui euro 334 mila erogati alla Gruppo Soges
S.p.A. in lca come da accordo sindacale del 07/05/2010 e successivi accordi tra le parti e corrispondente alla quota di TFR maturata dai
dipendenti facenti parte del contratto di affitto di azienda e che alla data del 28 maggio 2010 sono rientrati nella Gruppo Soges S.p.A. in
lca per la naturale scadenza del contratto di affitto di azienda.
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 4, C.c.)
UNICREDITO C/FINANZ.
FT.ESTERE
966.344
426.696
540.048
(426.296)
UNICREDIT c/ANTICIPI
54.791
151.221
206.012
151.221
CREDITO ARTIGIANO C/
ANTICIPI
295.619
223.831
519.450
223.831
7
6
(7)
781.275
2.121.295
(5.822)
ALTRO
13
Totale
2.127.117
775.053
CLIENTI C/ANTICIPI
ESTERO
1.859.571
534.848
2.394.419
534.848
747.538
747.538
747.538
1.859.571
1.282.386
3.141.957
1.282.386
1.149.339
487.696
1.637.035
487.696
2.538.701
(1.220.954)
(162.094)
(60.553)
2.420.055
1.296
6.434.993
596.972
(2.825)
(199.664)
11.513.784
1.308.835
Totale
2009
Variazione assoluta
Debiti verso banche
2.121.295
2.121.295
2.127.117
(5.822)
Acconti
3.141.957
3.141.957
1.859.571
1.282.386
Debiti verso fornitori
6.434.993
6.434.993
6.634.657
(199.664)
Debiti verso imprese controllate
126.900
126.900
50.400
76.500
Debiti verso controllanti
59.790
59.790
12.431
47.359
Debiti tributari
539.589
539.589
415.819
123.770
Debiti verso istituti di previdenza
102.844
102.844
136.983
(34.139)
Altri debiti
155.251
140.000
295.251
276.806
18.445
12.682.619
140.000
12.822.619
11.513.784
1.308.835
La voce “Debiti” è composta prevalentemente da Debiti verso Fornitori per euro 6.635 mila e trattasi di debiti commerciali per le commesse in corso, da debiti verso banche per euro 2.121 mila e da Acconti da Clienti per euro 3.142 mila, trattasi di anticipi finanziari erogati
da clienti, prevalentemente esteri. Gli acconti vengono scaricati, quando matura il diritto alla scarico e solo al momento di emissione della
fattura; pertanto il valore degli acconti è al lordo delle fatture da emettere.
I debiti verso imprese controllate, pari ad euro 127 mila, rappresentano prevalentemente debiti per versamento residuo delle quote di
partecipazione al capitale delle controllate.
La voce “Debiti tributari” accoglie solo le passività per imposte certe e determinate; la voce debiti tributari è composta prevalentemente
da debiti per Irpef c/ritenute dipendenti per euro 125 mila; debiti per Irpef c/ ritenute lavoratori autonomi per euro 77 mila; debiti per Ires
per euro 65 mila e per Irap per euro 157 mila; debiti per iva a esigibilità differita per euro 108 mila.
La voce “altri debiti” per euro 295 mila, comprende debiti con scadenza oltre i 12 mesi per euro 140 mila, rappresentanti il debito verso
la Gruppo Soges in liquidazione coatta amministrativa a titolo di saldo acquisto azienda da erogarsi entro il 28 maggio 2012, a fronte del
quale Soges S.p.a, ha rilasciato fideiussione bancaria di pari importo e scadenza del debito.
400.000
(354.572)
12.822.619
Totale 2010
400.000
455.778
CLIENTI C/ANTICIPI ITALIA
Oltre 12 mesi
Variaz.
assoluta
354.572
Variazioni
Entro 12 mesi
400.000
Consist.
finale
810.350
Saldo al 31/12/2009
Descrizione
Decrem.
CREDITO ARTIG. C/FINANZ.
FT.ESTERE
Saldo al 31/12/2010
I debiti sono valutati al loro valore nominale e la scadenza degli stessi è così suddivisa (articolo 2427, primo comma, n. 6, C.c.).
Increm.
Acconti
D) Debiti
50
Dettaglio
Debiti verso fornitori
Fornitori nazionali
di servizi
Fornitori esteri di servizi
NOTE CREDITO DA
RICEVERE
FATTURE DA RICEVERE
ALTRO
Totale
Debiti verso imprese controllate
DEBITI V/SOCIETA'
CONTROLLATE
Totale
Debiti verso controllanti
DEBITI COMMERCIALI VS
SOC.CONTROLLANTI
Totale
3.759.655
1.220.954
(101.541)
(60.553)
1.823.083
4.121
6.634.657
596.972
1.024.115
50.400
76.500
126.900
76.500
50.400
76.500
126.900
76.500
12.431
47.359
59.790
47.359
12.431
47.359
59.790
47.359
2.825
1.223.779
51
nota integrativa
Descrizione
Dettaglio
Consist.
iniziale
Increm.
Decrem.
Consist.
finale
Variaz.
assoluta
Debiti tributari
IRPEF C/RETRIB.DIP.DA
LIQUIDARE
36.510
DEBITI VERSO IRPEF
56.504
121.907
(65.403)
(121.907)
ADDIZIONALE IRPEF
72
21.991
(21.919)
(21.991)
ADD.IRPEF C/RETRIB.DA
LIQUIDARE
348
27.365
27.713
27.365
IRPEF C/RETRIB.
COCOPROG DA LIQUIDARE
6.034
59.685
65.719
59.685
DEB. V/IRPEF COMP.COLL.
COORD.CONTIN.
6.799
ERARIO C/RITENUTE
D'ACCONTO
31.103
384
119.122
155.632
119.122
Descrizione
Italia 2010
Estero 2010
Totale 2010
Debiti verso banche
2.121.295
2.121.295
Importo esigibile entro l'es. successivo
2.121.295
2.121.295
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
43.991
(37.192)
(43.991)
45.901
77.004
45.901
6.147
6.531
6.147
Importo esigibile oltre 5 anni
Acconti
747.538
2.394.419
3.141.957
Importo esigibile entro l'es. successivo
747.538
2.394.419
3.141.957
Debiti verso fornitori
2.409.950
4.025.043
6.434.993
Importo esigibile entro l'es. successivo
2.409.950
4.025.043
6.434.993
Debiti verso controllate
85.500
41.400
126.900
Importo esigibile entro l'es. successivo
85.500
41.400
126.900
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
Importo esigibile oltre 5 anni
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
Importo esigibile oltre 5 anni
DEBITI TRIBUTARI
SUCCURSALE ROMANIA
IVA A ESIGIB. DIFFERITA C/
VENDITE
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
Importo esigibile oltre 5 anni
116.599
8.548
108.051
(8.548)
Debiti verso controllanti
59.790
59.790
ESATTORIA COMUNALE
2.806
1.266
1.540
(1.266)
Importo esigibile entro l'es. successivo
59.790
59.790
DEBITI PER IRES
53.562
11.670
65.232
11.670
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
DEBITI PER IRAP
105.098
51.584
156.682
51.584
Importo esigibile oltre 5 anni
Totale
415.819
321.474
197.704
539.589
123.770
Debiti tributari
539.589
539.589
Importo esigibile entro l'es. successivo
539.589
539.589
Debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale
DEBITI VERSO INPS
72.875
9.048
63.827
(9.048)
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
PREVINDAI
3.560
2.541
1.019
(2.541)
Importo esigibile oltre 5 anni
INPS C/GEST.SPEC.
PREVIDENZA
12.089
18.794
6.705
Debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale
102.844
102.844
Importo esigibile entro l'es. successivo
102.844
102.844
Altri debiti
295.251
295.251
Importo esigibile entro l'es. successivo
155.251
155.251
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
140.000
140.000
INPS C/GEST.SPEC. PREST.
OCC.
RATEI CONTRIBUTI
ALTRO
Arrotondamento
Totale
510
6.705
3.391
3.901
3.391
10.646
(37.122)
4.657
4.837
Importo esigibile oltre l'es. succ. entro 5 anni
Importo esigibile oltre 5 anni
47.768
(180)
37.122
4.837
1
136.983
14.933
48.711
102.844
(33.778)
Importo esigibile oltre 5 anni
TOTALE
Altri debiti
52
La ripartizione dei debiti secondo area geografica è riportata nella tabella seguente (articolo 2427, primo comma, n. 6, C.c.).
DEBITI V/ CO. CO. PROG.
44.373
18.085
26.288
(18.085)
DEBITI VERSO DIPENDENTI
86.096
26.549
59.547
(26.549)
DEBITI VERSO DIRIGENTI
13.926
12.407
1.519
(12.407)
DEBITI DIVERSI
3.405
143.404
139.999
139.999
RATEI FERIE NON GODUTE
107.884
ALTRO
21.167
13.158
77.715
Totale
276.806
153.157
Totale
11.513.784
3.694.976
30.169
(77.715)
34.325
13.158
134.756
295.251
18.400
2.386.224
12.822.620
1.309.152
6.361.757
6.460.863
12.822.619
I debiti non sono assistiti da garanzia reale su beni sociali (articolo 2427, primo comma, n. 6, C.c.).
E) Ratei e risconti
Nei seguenti prospetti è illustrata la composizione e la movimentazione dei ratei e risconti passivi, in quanto risultanti iscritte in bilanci
Saldo al 31/12/2010
Saldo al 31/12/2009
Variazioni
RISCONTI PASSIVI
129.706
191.660
(61.954)
RATEI PASSIVI
11.543
128.604
(117.061)
Totale
141.250
320.264
(179.014)
Rappresentano le partite di collegamento dell’esercizio conteggiate con criterio della competenza temporale, relativamente a ricavi non di
competenza dell’esercizio al 31.12.2010 e alle quote di costo maturate nell’esercizio non ancora fatturate, entrambe le partite prevalentemente riferite alla mercato internazionale.
Non sussistono al 31 dicembre 2010 ratei e risconti aventi durata superiore a cinque anni.
53
nota integrativa
La composizione della voce risconti passivi è la seguente:
RISCONTI PASSIVI
Ricavi da prestazioni Ricavi da prestazioni estero
TOTALE
2010
2009
129.703 47.582
4
144.078
129.706
191.660
Effetti delle variazioni nei cambi valutari
Le poste in valuta estera sono state contabilizzate al cambio di
chiusura dell’esercizio, rilevando una utile netto su cambi di euro
833.
Operazioni con obbligo di retrocessione a termine
La società nel corso dell’ esercizio non ha posto in essere alcuna
operazione soggetta all’obbligo di retrocessione a termine.
C
Oneri finanziari imputati ai valori iscritti nell’attivo
Tutti gli interessi e gli altri oneri finanziari sono stati interamente
spesati nell’esercizio. Ai fini dell’art. 2427, c. 1, n. 8 del Codice
Civile si attesta quindi che non sussistono capitalizzazioni di oneri
finanziari.
Conti d’ordine
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 9, C.c.)
Con riferimento alle voci in commento, ai sensi del disposto dell’art.
2427, c.1, n. 9 del Codice Civile, vengono analizzati nel dettaglio i
conti d’ordine.
Nessuna delle voci in commento è relativa a imprese controllate,
collegate, controllanti e a imprese sottoposte al controllo di queste
ultime.
Oltre agli impegni ed ai rischi riferiti alla società, indicati in calce allo stato patrimoniale, in ossequio al principio contabile 22
dell’OIC, si riportano in nota integrativa le garanzie che terzi hanno
rilasciato in favore della nostra società.
onto economico
Conto economico
A) Valore della produzione
Saldo al 31/12/2010
Saldo al 31/12/2009
Variazioni
12.538.208
13.138.368
(600.160)
La composizione del “Valore della produzione” è rappresentata dalla tabella seguente:
Ricavi vendite e prestazioni
31/12/2010
31/12/2009
Variazioni
11.374.919
12.507.267
(1.132.348)
Variazioni rimanenze prodotti
Variazioni lavori in corso su ordinazione
6.963
(292.686)
299.649
Incrementi immobilizzazioni per lavori interni
243.135
354.006
(110.871)
Altri ricavi e proventi
913.191
569.781
343.410
13.138.368
(600.160)
Totali 2010
Totali 2009
Fidejussioni bancarie rilasciate a favore di fornitori
171.750
56.000
Polizze cauzionali rilasciate da società finanziarie a favore di clienti della società
630.691
1.519.032
12.538.208
1.746.052
1.654.003
40.000
40.000
La voce “Valore della produzione”, pari ad euro 12.538 mila, è composta prevalentemente da ricavi delle vendite e delle prestazioni per
euro 11.375 mila.
Nel seguente prospetto è illustrata la ripartizione del valore della produzione secondo area geografica di svolgimento dei progetti.
Per l’analisi di tali dati si rimanda a quanto riportato nella Relazione sulla Gestione.
Fidejussioni rilasciate da società assicurative per garantire obbligazioni di fare nei confronti
di clienti della società
Fidejussioni attive ricevute
La voce “Fidejussioni bancarie rilasciate a favore di fornitori per euro 172 mila, comprende la fideiussione bancaria per euro 140 mila
rilasciata a favore della Gruppo Soges S.p.A. in lca per il saldo dell’acquisto d’azienda da erogarsi entro il 28/05/2012.
Descrizione
Ricavi delle vendite e delle prestazioni
Importo
Italia
Estero
12.538.208
4.432.017
8.106.191
12.538.208
4.432.017
8.106.191
B) Costi della produzione
Saldo al 31/12/2010
12.336.922
Saldo al 31/12/2009
12.925.679
Variazioni
(588.757)
La composizione della voce “Costi della produzione” è rappresentata dalla tabella seguente:
Descrizione
Materie prime, sussidiarie e merci
Servizi
Godimento di beni di terzi
Salari e stipendi
31/12/2010
Variazioni
43.325
27.875
15.450
9.612.789
9.750.748
(137.959)
258.272
440.492
(182.220)
1.260.907
1.605.159
(344.252)
Oneri sociali
373.480
519.300
(145.820)
Trattamento di fine rapporto
98.636
149.743
(51.107)
Altri costi del personale
13.789
Ammortamento immobilizzazioni immateriali
368.675
Ammortamento immobilizzazioni materiali
17.600
Svalutazioni crediti attivo circolante
Accantonamento per rischi
Oneri diversi di gestione
54
31/12/2009
13.789
53.557
315.118
6.459
11.141
28.287
(28.287)
2.550
(2.550)
289.449
341.509
(52.060)
12.336.922
12.925.679
(588.757)
La voce è composta principalmente da costi per servizi per euro 9.613 mila, riferibili prevalentemente a costi per professionisti esperti
impiegati su commesse e da costi per il personale per euro 1.261 mila impiegato nelle sedi italiane di Soges S.p.A.
55
nota integrativa
C) Proventi e oneri finanziari
D) Rettifiche di valore di attività finanziarie
Saldo al 31/12/2010
Saldo al 31/12/2009
Variazioni
(101.435)
(80.731)
(20.704)
Saldo al 31/12/2010
19.228
Saldo al 31/12/2009
-
Variazioni
19.228
Rivalutazioni
La composizione della voce “Proventi e Oneri Finanziari” è rappresentata dalla tabella seguente:
Descrizione
31/12/2010
Descrizione
31/12/2009
Variazioni
31/12/2010
Da partecipazione
Da partecipazione
Da crediti iscritti nelle immobilizzazioni
Descrizione
Da titoli iscritti nell'attivo circolante
(Interessi e altri oneri finanziari)
Utili (perdite) su cambi
3.221
773
2.448
(105.489)
(83.812)
(21.677)
833
2.308
(1.475)
(101.435)
(80.731)
(20.704)
Controllanti
Controllate
Collegate
Interessi bancari e postali
Altre
Totale
537
537
Interessi su finanziamenti
Interessi su crediti commerciali
Altri proventi
2.685
Arrotondamento
19.228
19.228
31/12/2010
2.685
(1)
(1)
3.221
3.221
Interessi e altri oneri finanziari
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 12, C.c.)
Controllanti
Controllate
Collegate
Altre
Totale
Interessi bancari
85.319
85.319
Interessi fornitori
12.026
12.026
Interessi su finanziamenti
6.412
6.412
Interessi su debiti vari
1.732
1.732
105.489
105.489
Variazioni
1.333
1.333
2.148
2.148
Soges Solutions S.r.l.
3.793
3.793
Soges Merchant S.p.A.
4.771
4.771
PA Consulting S.r.l.
7.183
7.183
19.228
19.228
E) Proventi e oneri straordinari
(Rif. art. 2427, primo comma, n. 13, C.c.)
Saldo al 31/12/2010
12.361
Saldo al 31/12/2009
31.472
Variazioni
(19.111)
31/12/2010
13.175
31/12/2009
45.998
Descrizione
Varie
13.175
45.998
Varie
(814)
(14.526)
Totale oneri
(814)
(14.526)
12.361
31.472
Saldo al 31/12/2010
Saldo al 31/12/2009
Variazioni
123.219
158.660
(35.441)
Imposte sul reddito d’esercizio
Imposte
Utile e perdite su cambi
Gli utili netti su cambi si riferiscono in particolare a transazioni realizzate.
31/12/2009
ASDM Consultoria
Totale proventi
Descrizione
19.228
Soges Belgium
Altri proventi finanziari
Descrizione
Variazioni
La voce è così composta:
Da titoli iscritti nelle immobilizzazioni
Proventi diversi dai precedenti
31/12/2009
19.228
Saldo al 31/12/2010
Saldo al 31/12/2009
Variazioni
Imposte correnti:
123.219
158.660
(35.441)
IRES
32.060
53.562
(21.502)
IRAP
91.159
105.098
(13.939)
123.219
158.660
(35.441)
Imposte sostitutive
Imposte differite (anticipate)
IRES
IRAP
Proventi (oneri) da adesione al regime di consolidato
fiscale / trasparenza fiscale
Sono state iscritte le imposte di competenza dell’esercizio.
56
57
nota integrativa
Imposte differite e anticipate
Numero medio dei dipendenti
Nel Conto economico non è stato effettuato alcuno stanziamento per le imposte differite attive o passive, in quanto non ci sono
differenze temporanee tra onere fiscale teorico ed onere fiscale
effettivo.
Nel seguente prospetto è indicato il numero medio dei dipendenti,
ripartito per categoria.
Categoria
dipendenti
Consistenza
iniziale
Assunzioni
Dimissioni
Impiegati
56
31
46
41
48,5
Dirigenti
2
2
3
1
1,5
Totale
58
33
49
42
50
Consistenza finale Consistenza media
Compensi amministratori e sindaci
Patrimoni destinati ad uno specifico affare
L’ammontare dei compensi spettanti all’Organo Amministrativo è
di euro 179.068, di cui euro 50.000 al Presidente ed euro 100.000
all’Amministratore Delegato.
L’ammontare dei compensi spettanti al Collegio Sindacale è di euro
29.859.
Si attesta che alla data di chiusura del bilancio non sussistono
patrimoni destinati ad uno specifico affare di cui al n. 20 del 1°
comma dell’art. 2427 del Codice Civile.
Numero e Valore Nominale delle azioni della società
La società non ha emesso azioni ordinarie nel corso dell’esercizio
2010.
Il numero totale delle azioni emesse è pari a 825.000, interamente
versate.
Azioni di godimento; Obbligazioni convertibili; Altri Titoli
La società non ha emesso azioni di godimento, né prestiti obbligazionari convertibili, né alcun titolo o valore simile rientrante nella
previsione di cui all’art. 2427 n. 18 codice civile.
Altri strumenti finanziari emessi
La società non ha emesso altri strumenti finanziari di cui al n. 19
del 1° comma dell’art. 2427 del Codice Civile.
Finanziamenti dei soci
La società non ha ricevuto alcun finanziamento da parte dei soci.
Rivalutazioni monetarie
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 10 della Legge 19 marzo 1983,
n. 72, così come anche richiamato dalle successive leggi di rivalutazione monetaria, si precisa che per i beni tuttora esistenti in
patrimonio non è stata eseguita alcuna rivalutazione monetaria.
Finanziamenti destinati ad uno specifico affare
Si attesta che alla data di chiusura del bilancio non sussistono finanziamenti destinati ad uno specifico affare di cui al n. 21 del 1°
comma dell’art. 2427 del Codice Civile.
Operazioni di locazione finanziaria
La società alla data di chiusura dell’esercizio non ha in corso alcun
contratto di leasing finanziario.
Informazioni relative al fair value degli strumenti finanziari
Si attesta che non è stato sottoscritto alcun strumento finanziario
derivato.
Le immobilizzazioni finanziarie presenti in bilancio non sono state
iscritte ad un valore superiore al loro “fair value”.
Informativa sull’attività di direzione e coordinamento
Ai sensi dell’art. 2497-bis c. 4 del Codice Civile, si attesta che la
società non è soggetta all’altrui attività di direzione e coordinamento.
Rapporti con parti correlate
Alla data di chiusura del Bilancio d’esercizio non si rilevano operazioni con parti correlate rilevanti e non concluse a normali condizioni di mercato (art. 2427 c.c., 1°c., 22bis).
Il presente bilancio, composto da Stato patrimoniale, Conto economico e Nota integrativa, rappresenta in modo veritiero e corretto la
situazione patrimoniale e finanziaria nonché il risultato economico dell’esercizio e corrisponde alle risultanze delle scritture contabili.
Presidente del Consiglio di amministrazione
PEREGO ALBERTO
58
relazione
del collegio
sindacale
R
elazione del Collegio Sindacale
esercente attività di revisione legale dei conti
Agli Azionisti di SOGES S.p.A.
Parte prima
Relazione ai sensi dell’art. 14 del D.Lgs. n. 39/2010
a) abbiamo svolto la revisione legale del bilancio d’esercizio della
società SOGES SPA chiuso al 31/12/2010. La responsabilità della
redazione del bilancio d’esercizio in conformità alle norme che ne
disciplinano i criteri di redazione compete all’organo amministrativo della società SOGES SPA. E’ nostra la responsabilità del giudizio professionale espresso sul bilancio d’esercizio e basato sulla
revisione legale.
b) Il nostro esame è stato condotto secondo gli statuiti principi di
revisione. In conformità ai predetti principi, la revisione è stata pianificata e svolta al fine di acquisire ogni elemento necessario per
accertare se il bilancio d’esercizio sia viziato da errori significativi e
se risulti, nel suo complesso, attendibile. Il procedimento di revisione è stato svolto in modo coerente con la dimensione della società
e con il suo assetto organizzativo. Esso comprende l’esame, sulla
base di verifiche a campione, degli elementi probativi a supporto
dei saldi e delle informazioni contenuti nel bilancio, nonché la valutazione dell’adeguatezza e della correttezza dei criteri contabili
utilizzati e della ragionevolezza delle stime effettuate dagli amministratori. Riteniamo che il lavoro svolto fornisca una ragionevole
base per l’espressione del nostro giudizio professionale.
Per il giudizio relativo al bilancio dell’esercizio precedente, i cui
dati sono presentati ai fini comparativi secondo quanto richiesto
dalla legge, si fa riferimento alla relazione da noi emessa in data
6 aprile 2010.
c) A nostro giudizio, il sopramenzionato bilancio nel suo complesso
è conforme alle norme che ne disciplinano i criteri di redazione;
esso pertanto è redatto con chiarezza e rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria e il risultato economico della società SOGES SPA per l’esercizio chiuso al
31/12/2010.
d) Al fine di una migliore comprensione degli eventi aziendali si
segnala quanto segue:
• in data 29 maggio 2010 SOGES SPA ha restituito l’azienda affittata, rimesso tutte le obbligazioni attive e passive e reintegrato
tutti i lavoratori alle dirette dipendenze della Procedura di Gruppo Soges S.p.A. in l.c.a., perfezionando con questa ultima una
convenzione transattiva, con cui è stato sancito l’intervenuto
termine del contratto di affitto in ogni suo aspetto, nonché tutti
i profili della unica operazione di acquisto.
• In data 01 giugno 2010 si è perfezionato il contratto di acquisto
di alcune attività
aziendali nella disponibilità della Procedura. L’intero procedimento acquisitivo è avvenuto sotto il vaglio e la vigilanza
dell’autorità giudiziaria e del Ministero dello Sviluppo Economico che ne ha confermato la piena legittimità con la propria
determinazione numero 62434 del 01 giugno 2010.
• Il valore netto dell’avviamento iscritto a bilancio è pari ad euro
2.036.056, dopo l’ammortamento dell’esercizio pari ad euro
68.122; è ammortizzato in 18 esercizi. La scelta di un periodo di ammortamento superiore a cinque esercizi è correlata
alla natura e tipologia dell’impresa caratterizzata anche da cicli
operativi di lungo periodo che consentono di mantenere le posizioni di vantaggio. L’impairment test, effettuato alla chiusura
dell’esercizio, non ha evidenziato elementi tali da configurare
una riduzione del valore. Tale periodo non supera comunque la
durata per l’utilizzazione di questo attivo.
e) La responsabilità della redazione della relazione sulla gestione in conformità a quanto previsto dalle norme di legge compete
all’organo amministrativo della società. E’ di nostra competenza
l’espressione del giudizio sulla coerenza della relazione sulla gestione con il bilancio, come richiesto dall’articolo 14 del D.Lgs. n.
39/2010. A tal fine abbiamo svolto le procedure di verifica previste
dal principio di revisione n. PR 001 emanato dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e raccomandato dalla Consob. A nostro giudizio, la Relazione sulla Gestione è
coerente con il bilancio d’esercizio della SOGES SPA per l’esercizio
chiuso al 31/12/2010.
Parte seconda
Relazione ai sensi dell’art. 2429 del Codice Civile
1. Nel corso dell’esercizio chiuso al 31/12/2010 la nostra attività è
stata ispirata alle Norme di Comportamento del Collegio Sindacale
raccomandate dai Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti e
dei Ragionieri.
2. In particolare:
• abbiamo vigilato sull’osservanza della legge e dell’atto costitutivo e sul rispetto dei principi di corretta amministrazione.
60
• Abbiamo partecipato a due assemblee dei soci, a sette adunanze del Consiglio di Amministrazione, svoltesi nel rispetto delle
norme statutarie, legislative e regolamentari che ne disciplinano il funzionamento e per le quali possiamo ragionevolmente
assicurare che le azioni deliberate sono conformi alla legge ed
allo statuto sociale e non sono manifestatamente imprudenti,
azzardate, in potenziale conflitto di interesse o tali da compromettere l’integrità del patrimonio sociale.
61
relazione del collegio sindacale
• Mediante l’ottenimento di informazioni dai responsabili delle
rispettive funzioni e dall’esame della documentazione trasmessaci, abbiamo valutato e vigilato sull’adeguatezza del sistema
amministrativo e contabile nonché sull’affidabilità di quest’ultimo a rappresentare correttamente i fatti di gestione e a tale
riguardo non abbiamo osservazioni particolari da riferire.
11. Lo stato patrimoniale evidenzia un risultato d’esercizio positivo
di Euro 8.221 e si riassume nei seguenti valori:
Attività
Euro13.922.389
3. Nel corso dell’esercizio, nel rispetto delle previsioni statutarie,
siamo stati periodicamente informati dagli amministratori sull’andamento della gestione sociale e sulla sua prevedibile evoluzione.
In particolare siamo stato costantemente informati dei rapporti con
gli organi della procedura concorsuale.
Si riportano di seguito le partecipazioni sottoscritte o gli aumenti
di capitale che hanno coinvolto Soges S.p.A. nell’esercizio 2010:
Passività
Euro13.048.332
• in data 22 aprile 2010 è stata costituita la società controllata
Soges Merchant S.p.A; alla data di approvazione del bilancio
Soges S.p.A. detiene una partecipazione pari al 95%.
Valore della produzione (ricavi non finanziari)
Euro 12.538.208
Costi della produzione (costi non finanziari)
Euro 12.336.922
• In data 16 dicembre 2010 Soges S.p.A. ha acquisito il 100%
delle quote della società Pa Consulting S.r.l. L’operazione è stata valutata e portata a termine considerando anche le sinergie derivabili dall’integrazione, con particolare riferimento allo
svolgimento di consulenza nell’ambito dei modelli organizzativi
ex d.lgs.231/01 e nella ricerca economica.
Differenza
Euro201.286
Proventi e oneri finanziari
Euro (101.435)
Rettifiche di valore di attività finanziarie Euro
Proventi e oneri straordinari Euro
12.361
Risultato prima delle imposte Euro 131.440
Imposte sul reddito Utile (Perdita) dell’esercizio
Euro Euro 123.219
8.221
• Nell’esercizio 2010 il capitale sociale di Soges S.p.A. è stato
interamente versato.
Possiamo ragionevolmente assicurare che le azioni poste in essere
sono conformi alla legge ed allo statuto sociale e non sono manifestamente imprudenti, azzardate, in potenziale conflitto di interesse
o in contrasto con le delibere assunte dall’assemblea dei soci o tali
da compromettere l’integrità del patrimonio sociale.
4. Il Collegio Sindacale non ha riscontrato operazioni atipiche e /
o inusuali, comprese quelle effettuate con parti correlate o infragruppo.
5. Gli Amministratori, nella loro relazione sulla gestione, indicano
e illustrano in maniera adeguata, al paragrafo 8.1 cui si rinvia, le
principali operazioni effettuate con parti infragruppo, anche per
quanto attiene alle caratteristiche delle operazioni e ai loro effetti
economici.
6. Nel corso dell’esercizio non sono pervenute al Collegio Sindacale denunce ai sensi dell’articolo 2408 Codice Civile.
7. Al Collegio Sindacale non sono pervenuti esposti.
8. Il Collegio Sindacale, nel corso dell’esercizio, non ha rilasciato
pareri ai sensi di legge.
9. Per l’attestazione che il bilancio d’esercizio al 31/12/2010 rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e
finanziaria e il risultato economico della Vostra Società ai sensi
dell’articolo 2409-ter del Codice Civile rimandiamo alla prima parte della nostra relazione.
62
10. Gli amministratori, nella redazione del bilancio, non hanno derogato alle norme di legge ai sensi dall’art. 2423, quarto comma,
del Codice Civile.
- Patrimonio netto (escluso l’utile dell’esercizio) Euro
- Utile (perdita) dell’esercizio
Conti, impegni, rischi e altri conti d’ordine
865.836
Euro
8.221
Euro 2.548.493
Il conto economico presenta, in sintesi, i seguenti valori:
19.228
12. Ai sensi dell’art. 2426 del Codice Civile; punto 5, il Collegio
Sindacale ha espresso il proprio consenso all’iscrizione nell’attivo dello stato patrimoniale di costi di impianto e ampliamento per
Euro 3.835.
13. Ai sensi dell’art. 2426 del Codice Civile, punto 6, il Collegio
Sindacale ha espresso il proprio consenso all’iscrizione nell’attivo
dello stato patrimoniale di un avviamento per Euro 2.036.056.
14. Dall’attività di vigilanza e controllo non sono emersi fatti significativi suscettibili di segnalazione o di menzione nella presente
relazione.
15. Per quanto precede, il Collegio Sindacale non rileva motivi
ostativi all’approvazione del bilancio di esercizio al 31/12/2010, né
ha obiezioni da formulare in merito alla proposta di deliberazione
presentata dal Consiglio di Amministrazione per la destinazione del
risultato / la copertura della perdita dell’esercizio.
Torino, 6 aprile 2011
Il Collegio Sindacale
Presidente Collegio sindacale ZACCHEO GIULIA
Sindaco effettivo SPINELLI ANGELO
Sindaco effettivo FERRARA ANTONIO
prospetti
contabili
in inglese, francese, spagnolo, tedesco
63
F
inancial statements
at 31/12/2010
Assets
31/12/2010
31/12/2009
A) Accounts receivable from shareholders in respect of unpaid share capital
(called up)
243.750
B) Fixed assets
I. Intangible assets
1) Start-up and expansion costs
3.835 2) Research, developement and advertising costs
3) Industrial patent and intellectual property rights
4) Concessions, licenses, trademarks and similar right
5) Goodwill
4.975
6.767
7.483
260.174 3.144
2.036.056
6) Work-in-progress and advances
205.604 371.000
7) Other intangible assets
525.875 223.053
3.038.311 609.655
II. Tangible assets
1) Land and buildings
2) Plant and machinery
3) Industrial and commercial equipment
4) Other assets
68.112 21.716
5) Work-in-progress and advances
68.112 21.716
III. Financial assets
1) Shareholdings in:
a) controlled undertakings
517.657 b) affiliated undertakings
c) controlling companies
d) other companies
61.225 578.882 81.800
4.660
86.460
2) Accounts Receivables
a) from controlled undertakings
- falling due within one year
- falling due after more than one year
b) from affiliated undertakings
- falling due within one year
- falling due after more than one year
c) from controlling companies
64
- falling due within one year
- falling due after more than one year
65
balance sheet
d) Other accounts receivable
5) Other accounts receivable
- falling due within one year
- falling due within one year
- falling due after more than one year
1.291.892 - falling due after more than one year
2.449.195
1.291.892 2.449.195
7.951.052 10.123.405
3) Other securities
4) Treasury shares
1) Shareholdings in controlled undertakings
2) Shareholdings in affiliated undertakings
(nominal amount)
Total fixed assets
III. Financial assets other than fixed assets
3.685.305 717.831
3) Shareholdings in controlling companies
4) Other shareholdings
C) Current assets
I. Stock
2) Work in process and semi-finished products
3) Work in progress on order
1.311.932 4) Finished products and goods
1.304.969
5) Payments on account (advances)
1.311.932 1.304.969
II. Accounts receivable
1) From customers
- falling due after more than one year
6.251.761 7.444.455
6.251.7617.444.455
2) From controlled undertakings
- falling due within one year
100.000
6) Other securities 100.000
1) Raw materials, subsidiary materials and consumables
- falling due within one year
5) Treasury shares (nominal amount )
87.523 35.523
IV. Liquid assets
1) Bank and postal deposits
763.889 528.069
2) Cheques
3) Cash and cash equivalents
5.192 1.957
769.081 530.026
Total current assets
10.032.065 12.058.399
D) Prepayments and accrued income
- discounts on loans
- others
205.019 85.178
205.019 85.178
Total assets
13.922.389 13.105.158
- falling due after more than one year
87.523 35.523
3) From affiliated undertakings
- falling due within one year
- falling due after more than one year
4) From controlling companies
- falling due within one year
- falling due after more than one year
4-bis) Tax credits
- falling due within one year
- falling due after more than one year
319.876 194.231
319.876 194.231
4-ter) Tax assets
- falling due within one year
- falling due after more than one year
66
67
balance sheet
Liabilities
31/12/2010
31/12/2009
A) Shareholders’ equity
I. Share capital
825.000 825.000
II. Share premium reserve
8) Accounts payable represented by negotiable instruments
- falling due within one year
- falling due after more than one year
9) Accounts payable to controlled undertakings
III. Revalutation reserve
IV. Legal reserve
2.042 1.803
V. Reserve for Treasury shares
- falling due within one year
126.900 - falling due after more than one year
50.400
126.900 50.400
VI. Reserves provided for by the articles of association
VII. Other reserves
38.794 34.263
VIII. Retained earnings (loss) carry forwards
IX. Profit (loss) for the year
8.221 Total shareholders’ equity
874.057 4.770 865.836
B) Provisions for liabilities and charges
1) Provision for pensions and similar obligations
2) Provision for deferred income taxes, including deferred tax assets
3) Other provisions
2.550
Total shareholders’ equity
2.550
C) Employees’ leaving indemnity
84.463 402.724
10) Accounts payable to affiliated undertakings
- falling due within one year
- falling due after more than one year
11) Accounts payable to controlling companies
- falling due within one year
59.790 12.431
12) Taxes payable
- falling due within one year
539.589 - falling due after more than one year
415.819
539.589 415.819
13) Accounts payable to social security institutions
102.844 - falling due after more than one year
136.983
- falling due within one year
12.431
- falling due after more than one year
- falling due within one year
D) Accounts Payables
1) Bonds
59.790 102.844 136.983
14) Other accounts payable
- falling due after more than one year
2) Convertible bonds
- falling due within one year
155.251 - falling due after more than one year
140.000 276.806
295.251 276.806
- falling due within one year
- falling due after more than one year
Totale debiti
12.822.619 11.513.784
3) Shareholders’ loans
E) Accrued liabilities and deferred income
- loan interests
- falling due within one year
- falling due after more than one year
- other accrued liabilities and deferred income
4) Accounts payable to banks
- falling due within one year
2.121.295 - falling due after more than one year
2.127.117
2.121.295 5) Accounts payable to third party lenders 3.141.957 - falling due after more than one year
68
- falling due after more than one year
13.922.389 13.105.158
1.859.571
3) Third parties’ assets at the company’s assets
4) Other memoranda accounts
2.588.493
31/12/2010
31/12/2009
-
322.591
4.840.049
3.141.957 1.859.571
6.434.993 6.634.657
7) Accounts payable to suppliers
- falling due within one year
Total shareholders’ equity and liabilities
Memo accounts
6) Payments received on account (advances)
- falling due within one year
320.264
2.127.117
- falling due within one year
- falling due after more than one year
141.250 141.250 320.264
6.434.993 6.634.657
69
balance sheet
Profit and loss account
31/12/2010
31/12/2009
A) Revenues
1) From sales and services
11.374.919 12.507.267
3) Work in progress on order
6.963 (292.686)
4) Capitalised internal work in progress
243.135 354.006
2) Changes in stocks of work in process, semi-finished and finished products
5) Other revenues:
- miscellaneous
913.191 569.781
- contribution on trading account
913.191 569.781
12.538.208 13.138.368
Total revenues
6) Raw materials, subsidiary materials, consumables and goods
43.325 27.875
7) Services
9.612.789 9.750.748
8) Rent/lease
258.272 440.492
9) Personnel costs
a) salaries and wages
1.260.907 1.605.159
b) social contributions
373.480 486.043
98.636 149.743
d) accruals for pension and similar costs
13.789 33.257
1.746.812 2.274.202
10) Depreciation and value adjustments
a) depreciation of intangible assets
b) depreciation of tangible assets
c) from securities recorded among current assets
d) other income:
- from controlled undertakings
- from affiliated undertakings
- from controlling companies
- other income
3.221 773
3.221 773
3.221 773
368.675 53.557
17.600 6.459
c) other value adjustments
d) write down of accounts receivable recorded
among current assets and liquid assets 11) Changes in raw materials, subsidiary materials, consumables and goods
- from controlled undertakings
- from affiliated undertakings
- from controlling companies
- others financial costs
B) Expenses
e) other costs
17) Interest and other financial costs:
- contribution on capital account
c) employees’ leaving indemnity
b) from securities recorded among fixed assets
28.287
386.275 88.303
105.489 83.812
105.489 83.812
17-bis) Current and deferred exchange gains and losses
833 2.308
Total financial income and costs
(101.435) (80.731)
D) Prepayments and accrued income
18) Write-ups:
a) of shareholdings
19.228
b) of financial fixed assets
c) of securities recorded among current assets
19.228 19) Write downs:
a) of shareholdings
b) of financial fixed assets
c) of securities recorded among current assets
Total value adjustments to financial assets
19.228 E) Extraordinary income and costs
20) Income:
12) Accruals to provisions for liabilities and charges
13) Other accruals
14) Miscellaneous running costs
289.449 341.509
Total expenses
12.336.922 12.925.680
Difference between revenues and expenses (A-B)
201.286 212.688
C) Financial income and costs
15) Income from shareholdings:
- capital gains on disposals
- other extraordinary income
13.175 45.998
13.175 45.998
- Differences from rounding to the Euro unit 2
21) Expenses:
- losses on disposals
- taxes of previous years
- in controlled undertakings
- other extraordinary costs
814 14.525
- in affiliated undertakings
- Differences from rounding to the Euro unit 1
814 14.525
- other income
Total extraordinary income and costs
12.361 31.473
16) Other financial income:
a) from accounts receivable recorded among fixed assets
70
- from controlled undertakings
- from affiliated undertakings
- from controlling companies
- other financial income
71
balance sheet
Result before taxes (A-B±C±D±E)
131.440 22) Taxes on the income for the year current and deferred
a) Current taxes
123.219
b) Deferred taxes
c) Advance taxes
158.660
d) Income (expense) arising from the adoption
of the fiscal consolidated system/fiscal transparency
tats financiers au 31/12/2010
Actif
123.219
158.660
23) Profit (loss) of the year
8.221 4.770
E
163.430
31/12/2010
31/12/2009
A) Créances des actionnaires pour capital non versé
(dont appelé)
243.750
B) Immobilisations
I. Incorporelles
1) Frais d’installation et d’amélioration
3.835 2) Frais de recherche, développement et publicité
3) Droits de brevets industriels et d’utilisation d’oeuvres intellectuelles
4) Concessions, licences, marques et valeurs similaires
5) Fonds commercial
4.975
6.767
7.483
260.174 3.144
2.036.056
6) Immobilisations en cours et acomptes
205.604 371.000
7) Autres
525.875 223.053
3.038.311 609.655
II. Corporelles
1) Terrains et constructions
2) Installations techniques et machines
3) Equipement industriel et commercial
4) Autres biens
68.112 21.716
5) Immobilisations en cours - acomptes
21.716
68.112 III. Financières
1) Participations:
a) dans les sociétés contrôlées
517.657 b) dans les sociétés affiliées
c) dans les société-mère
d) autres
61.225 578.882 81.800
4.660
86.460
2) Créances
a) sur sociétés contrôlées
- avant 1 an
- après 1 an
b) sur sociétés affiliées
- avant 1 an
- après 1 an
c) sur sociétés-mères
72
- avant 1 an
- après 1 an
73
bilan
d) autres
5) Autres
- avant 1 an
- après 1 an
- avant 1 an
1.291.892 - après 1 an
2.449.195
1.291.892 2.449.195
7.951.052 10.123.405
3) Autres titres immobilisés
4) Actions propres
(valeur nominale globale)
Total immobilisations
3.685.305 717.831
III. Autres activités financières n’étant pas des immobilisations
1) Participations dans les sociétés contrôlées
2) Participations dans les sociétés affiliées
3) Participations dans les sociétés-mères
4) Autres participations
C) Actif circulant
I. Stocks et en-cours
1) Matières premières, approvisionnements et matières consommables
1.311.932 4) Produits finis et marchandises
1.304.969
100.000
IV. Liquidités disponibles
1) Dépôts bancaires et comptes de chèques postaux
5) Acomptes
1.311.932 1.304.969
763.889 528.069
2) Chèques
3) Espèces et valeurs assimilées
5.192 1.957
769.081 530.026
Total actif circulant
10.032.065 12.058.399
II. Créances
1) Sur clients
- avant 1 an
6.251.761 - après 1 an
7.444.455
6.251.7617.444.455
2) Sur sociétés contrôlées
- avant 1 an
6) Autres titres non immobilisés 100.000
2) Produits en-cours et intermédiaires
3) Travaux en-cours sur commande
5) Actions propres (valeur nominale globale)
87.523 35.523
D) Comptes de régularisation
- agios sur emprunts
- divers
205.019 85.178
205.019 85.178
Total actif
13.922.389 13.105.158
- après 1 an
87.523 35.523
3) Sur sociétés affiliées
- avant 1 an
- après 1 an
4) Sur sociétés-mères
- avant 1 an
- après 1 an
4-bis) Pour créances fiscaux
- avant 1 an
319.876 - après 1 an
194.231
319.876 194.231
4-ter) Pour impôts anticipés
- avant 1 an
- après 1 an
74
75
bilan
Passif
31/12/2010
31/12/2009
A) Capitaux propres
I. Capital
825.000 825.000
II. Primes d’émission
III. Ecarts de réévaluation
6.434.993 6.634.657
8) Dettes représentées par des effets à payer
- avant 1 an
- après 1 an
9) Dettes envers sociétés contrôlées
IV. Réserve légale
2.042 1.803
V. Réserves réglementées
VI. Réserve pour actions propres en portefeuille
- avant 1 an
126.900 - après 1 an
50.400
126.900 50.400
VII. Autres réserves
38.794 34.263
IX. Bénéfices (pertes) de l’exercice
8.221 4.770
Total
874.057 865.836
VIII. Bénéfices (pertes) reportés à nouveau
B) Provisions pour risques et charges
1) Provision pour retraite et obligations similaires
2) Provision pour impôts et taxes, même différés
3) Autres provisions
2.550
Total
2.550
C) Indemnité de départ due aux salariés
84.463 402.724
10) Dettes envers sociétés affiliées
- avant 1 an
- après 1 an
11) Dettes envers sociétés-mères
- avant 1 an
59.790 - après 1 an
12.431
12) Dettes fiscales
- avant 1 an
539.589 - après 1 an
415.819
D) Dettes
1) Emprunts obligataires
59.790 12.431
539.589 415.819
13) Dettes envers les institutions de la sécurité sociale
- avant 1 an
- avant 1 an
102.844 - après 1 an
- après 1 an
102.844 136.983
136.983
14) Autres dettes
2) Emprunts obligataires convertibles
- avant 1 an
- avant 1 an
155.251 - après 1 an
- après 1 an
140.000 276.806
295.251 276.806
3) Dettes vers les actionnaires pour financements
Total
- avant 1 an
12.822.619 11.513.784
- après 1 an
4) Dettes envers les banques
- avant 1 an
2.121.295 - après 1 an
2.127.117
2.121.295 2.127.117
E) Comptes de régularisation - Passif
- agios sur prêts
- divers
141.250 141.250 320.264
Total passif
5) Dettes envers d’autres établissements financiers 320.264
13.922.389 13.105.158
- avant 1 an
- après 1 an
6) Avances et acomptes reçus
- avant 1 an
3.141.957 - après 1 an
3.141.957 1.859.571
- avant 1 an
6.434.993 6.634.657
- après 1 an
7) Dettes envers les fournisseurs
76
1.859.571
Comptes d’ordre
31/12/2010
31/12/2009
3) Système impropre des biens de tiers près de l’entreprise
-
322.591
4) Autres comptes spéciaux
2.588.493
4.840.049
77
bilan
Comptes de résultat
31/12/2010
31/12/2009
16) Autres produits financiers:
a) créances inscrites dans les immobilisations
A) Produits d’exploitation
1) Ventes et prestations de services
11.374.919 12.507.267
2) Variation des stocks des produits en cours, produits intermédiaires
et produits finis
3) Variation des travaux en cours sur commande
6.963 (292.686)
4) Production immobilisée - travaux internes
243.135 354.006
5) Autres produits:
- divers
913.191 - sociétés affiliées
- sociétés-mères
- autres
b) titres de l’actif immobilisé
c) titres de l’actif circulant
d) autres produits:
569.781
- subventions d’exploitation
- sociétés contrôlées
- subventions de capital
- sociétés affiliées
- sociétés-mères
913.191 569.781
Total produits d’exploitation
12.538.208 13.138.368
B) Charges d’exploitation
6) Matières premières, approvisionnements, matières consommables
et marchandises
43.325 27.875
7) Services
9.612.789 9.750.748
8) Jouissance des biens des tiers
258.272 440.492
9) Personnel
a) Salaires et appointements
b) Charges sociales
c) Indemnité de départ
1.260.907 1.605.159
373.480 486.043
98.636 149.743
d) Indemnités de retraite et similaires
e) Autres charges
13.789 33.257
1.746.812 10) Dotations aux amortissements et dépréciations
2.274.202
a) Amortissements sur immobilisations incorporelles
b) Amortissements sur immobilisations corporelles
368.675 53.557
17.600 6.459
- autres
11) Variation des stocks de matières premières, approvisionnements,
28.287
386.275 88.303
773
3.221 773
17) Intérêts et autres charges financières :
3.221 773
- sociétés contrôlées
- sociétés affiliées
- sociétés-mères
105.489 83.812
105.489 83.812
- autres
17-bis) Bénéfices et pertes sur les changes
833 2.308
Total produits et charges financiers
(101.435) (80.731)
D) Ecarts de la valeur des actifs financiers
18) Révaluations:
a) des participations
19.228
b) des immobilisations financières
c) des titres inscrits dans l’actif circulant
d) Dépréciations des créances inclues dans
l’actif circulant et dans les liquidités 3.221 c) Autres dépréciations des immobilisations
19.228 19) Dépréciations:
a) des participations
b) des immobilisations financières
matières consommables et marchandises
c) des titres inscrits dans l’actif circulant
12) Dotation à la provision pour risques et charges
Total écarts de la valeur des actifs financiers
13) Autres dotations
14) Charges d’exploitation diverses
289.449 341.509
Total charges d’exploitation
12.336.922 12.925.680
Résultat d’exploitation (A-B)
201.286 212.688
- sociétés contrôlées
- sociétés affiliées
- autres
19.228 E) Produits et charges exceptionnels
20) Produits:
- produits de cession d’éléments d’actif
- divers
13.175 45.998
13.175 45.998
- Différence de conversion
C) Produits et charges financiers
15) Produits financiers des participations:
78
- sociétés contrôlées
21) Charges:
- charges exceptionnelles sur cessions
- impôts des exercices antérieurs
- divers
814 14.525
- Différence de conversion
814 14.525
Total produits et charges exceptionnels
12.361 31.473
79
bilan
Résultat avant impôts (A-B±C±D±E)
131.440 22) Impôts sur les bénéfices, courants, différés et anticipés
a) impôts courants
123.219
b) impôts différés
c) impôts payés d’avance
163.430
158.660
d) revenus (charges) conséquent à adhésion au régime consolidé
fiscal/transparence fiscale
B
alance al 31/12/2010
Balance activo
123.219
158.660
23) Bénéfice (perte) de l’exercice
8.221 4.770
31/12/2010
31/12/2009
A) Accionistas (socios) por desembolos no exigidos
(de cual ya llamo)
243.750
B) Inmovilizado
I. Immateriales
1) Gastos de establecimiento y ampliacion
3.835 2) Gastos de investigacion, desarollo y publicidad
4.975
3) Derechos de patente industrial y derechos de utilizacion
de la propriedad intelectual
6.767
7.483
4) Concesiones, patentes, licensias, marcas y similares
260.174 3.144
5) Fondo de commercio
2.036.056
6) Anticipos e inmovilizacines materiales en curso
205.604 371.000
7) Otros
525.875 223.053
3.038.311 609.655
II. Materiales
1) Terrenos y construcciones
2) Installaicones técnicas y maquinaria
3) Equipo industrial y comercial
4) Otro inmovilizado
68.112 21.716
5) Anticipos e inmovilizaciones materiales en curso
21.716
68.112 III. Financieras
1) Participaciones:
a) en empresas dominadas
517.657 b) en empresas asociadas
c) en empresas dominantes
d) otros impresos
81.800
61.225 578.882 4.660
86.460
2) Créditos
a) en empresas dominadas
- en 12 meses
- después de 12 meses
b) a empresas asociadas
- en 12 meses
- después de 12 meses
c) a empresas dominantes
80
- en 12 meses
- después de 12 meses
81
balance
d) autres
5) Por creditos tributarios
- en 12 meses
- después de 12 meses
- en 12 meses
1.291.892 - después de 12 meses
2.449.195
1.291.892 2.449.195
7.951.052 10.123.405
3) Otros crèditos
4) Acciones propias
(valeur nominale globale)
Total Inmovilizado
3.685.305 717.831
III. Valores mobiliarios
1) Participaciones en empresas dominadas
2) Participaciones en empresas asociadas
3) Participaciones en empresas dominantes
4) Otras participacines
C) Activo circulante
I. Existencias
1) Materias primas y consumibles
3) Fabricacion en curso
1.311.932 4) Productos terminados y mercancias
1.304.969
1.311.932 1.304.969
100.000
763.889 528.069
2) Cheques
3) Dinero y valores 5.192 1.957
769.081 530.026
Total activo circulante
10.032.065 12.058.399
II. Deudores
1) Clientes
6.251.761 7.444.455
6.251.7617.444.455
2) Empresas controladas
- en 12 meses
IV. Liquidités disponibles
1) Depositos bancarios y postales
5) Anticipos
- después de 12 meses
6) Otros 100.000
2) Productos en curso de fabricacion y semiterminados
- en 12 meses
5) Acciones propias
87.523 35.523
D) Ajustes por periodificacion
- depreciacion del préstamo
- varios
205.019 85.178
205.019 85.178
Total activo
13.922.389 13.105.158
- después de 12 meses
87.523 35.523
3) Sur sociétés affiliées
- en 12 meses
- después de 12 meses
4) Empresas dominantes
- en 12 meses
- después de 12 meses
4-bis) Por creditos tributarios - en 12 meses
- después de 12 meses
319.876 194.231
319.876 194.231
4-ter) Por impuestos anticipados
- en 12 meses
- después de 12 meses
82
83
balance
Balance pasivo
31/12/2010
31/12/2009
A) Fondos proprios
I. Capital suscrito
825.000 825.000
II. Prima de emision
8) Deudas por compras o prestaciones de servicios
- en 12 meses
- después de 12 meses
9) Deudas con empresas dominadas
III. Reserva de revalorizacion
IV. Reserva legal
2.042 1.803
V. Reservas estatutarias
- en 12 meses
126.900 - después de 12 meses
50.400
126.900 50.400
VI. Reservas para accionas proprias
VII. Otras reservas
38.794 34.263
VIII. Resultados ejercicios anteriores
IX. Resultado del ujercicio (beneficio o pérdida)
8.221 4.770
Total
874.057 865.836
10) Deudas con empresas asociadas
- en 12 meses
- después de 12 meses
11) Deudas con empresas dominantes
B) Provisiones para riesgos y gastos
1) Provisiones para pensiones y obligaciones similares
2) Provisiones para impuestos, incluyendo las diferidas
3) Otras provisiones
2.550
Total
2.550
C) Remuneraciones para personal retirado
84.463 402.724
- en 12 meses
12.431
- después de 12 meses
59.790 12.431
12) Deudas tributarias
- en 12 meses
539.589 - después de 12 meses
415.819
539.589 415.819
13) Deudas con la seguridad social
D) Acreedores a largo plazo
1) Obligaciones
- en 12 meses
102.844 - después de 12 meses
- en 12 meses
136.983
- después de 12 meses
102.844 136.983
14) Otras deudas
2) Obligaciones
- en 12 meses
- en 12 meses
155.251 - después de 12 meses
140.000 276.806
295.251 276.806
- después de 12 meses
Total
3) Deudas con socios por financiamientos
- en 12 meses
12.822.619 11.513.784
E) Ajustes por periodificacion
- apreciacion del prèstamo (obligacion u otros)
- después de 12 meses
- varios
4) Deudas con entidades de crédito
- en 12 meses
59.790 2.121.295 - después de 12 meses
141.250 141.250 320.264
2.127.117
Total pasivo
2.121.295 5) Deudas con otros acreedores 320.264
13.922.389 13.105.158
2.127.117
- en 12 meses
- después de 12 meses
Cuentas fuera del balance
6) Anticipos
- en 12 meses
3.141.957 - después de 12 meses
3.141.957 1.859.571
6.434.993 6.634.657
7) Deudas por compras o prestaciones de servicios
- en 12 meses
- después de 12 meses
1.859.571
3) Bienes de terceros en la empresa
4) Otras cuentas fuera de balance
2.588.493
31/12/2010
31/12/2009
-
322.591
4.840.049
6.434.993 6.634.657
84
85
balance
Cuenta de perdidas y ganacias - haber
31/12/2010
31/12/2009
A) Produits d’exploitation
1) Importe neto de la cifra de negocios
11.374.919 12.507.267
2) Variaciones de las existencias de productos terminados y en curso
de fabricacio
3) Variaciones de la fabricacion en curso
6.963 (292.686)
4) Trabajos efectuados par la empresa para el inmovilizado
243.135 354.006
5) Otros ingresos de explotacion:
- varios
913.191 569.781
- contribucion en el corriente ejercicio
- Contribuciones en cuentas capitales (quote di ejercicio)
913.191 569.781
Total del valor de la produccion
12.538.208 13.138.368
B) Gastos de la produccion
6) Aprovisionamientos, consumo de materias primas y mercancias
43.325 7) Por servicios
9.612.789 258.272 8) Beneficio de acitividades de terceros
9) Gastos de personal
a) sueldos, salarios
1.260.907 b) cargas sociales
c) remuneraciones para personal ritirado
d) pensiones y similares
373.480 98.636 e) otros gastos
13.789 1.746.812 10) Dotaciones y devaluaciones
a) dotaciones para inmovilizado inmaterial
368.675 b) dotaciones para inmovilizado material
17.600 c) otras devaluaciones del inmovilizado
d) devaluacion de los créditos que comprenden
el activo circulante y tesoreria 386.275 11) Reduccion de existencias de productos terminados y en curso
de fabricacion
12) Dotacion del fondo de riesgo
13) Otras provisiones
289.449 14) Otros gastos de explotacion
Total gastos de la producion
12.336.922 201.286 86
- otros
- de empresas dominadas
- de empresas asociadas
- de empresas dominantes
- otros intereses
1.605.159
486.043
149.743
773
3.221 773
3.221 773
17) Intereses y gastos asimilados:
- de empresas dominadas
- de empresas asociadas
- de empresas dominantes
105.489 83.812
105.489 83.812
- otros
27.875
9.750.748
440.492
3.221 17-bis) Diferencias positivas y negativas de cambio
833 2.308
Total ingresos y cargas financieras
(101.435) (80.731)
D) Rectificacion del valor de las inversiones financieras
18) Revaluaciones:
a) de participaciones
19.228
b) de inmovilizaciones financieras
33.257
2.274.202
c) de valores mobiliarios del activo circulante
53.557
6.459
19.228 19) Devaluaction:
a) de participaciones
b) de inmovilizaciones financieras
28.287
88.303
c) de valores mobiliarios del activo circulante
Total de la rectificacion del valor de las inversiones financieras
19.228 E) Ingresos - gastos extraordinarios
20) Ingresos:
- beneficios procedentes del inmovilizado
341.509
12.925.680
- varios
13.175 45.998
13.175 45.998
- Diferencia por redondeo a la unidad de euro
212.688
21) Gastos:
C) Ingresos y cargas financieras
15) Ingresos de participaciones:
- de empresas dominadas
- de empresas asociadas
- otros
16) Autres produits financiers:
a) créances inscrites dans les immobilisations
- de empresas dominadas
- de empresas asociadas
- de empresas dominantes
c) valores mobiliarios de activo circulante
d) otros:
Diferencia entre los valores y los gastos de la producion (A-B)
b) valores mobiliarios de activo inmovilizado
- perdidas procedentes del inmovilizado
- impuestos de previos ejercicios
- varios
814 14.525
- Diferencia por redondeo a la unidad de euro
814 14.525
Total de la actividad extraordinaria
12.361 31.473
87
balance
Resultato antes de impuestos (A-B±C±D±E)
131.440 22) Impuestos sobre la renta del ejercicio, corrientes, diferidas y anticipadas
a) impuestos corrientes
123.219
b) Impuestos diferidos
c) impuestos anticipados
158.660
d) beneficios (cargas) procedentes de la adhesión al régimen
de consolidación fiscal/transparencia fiscal
J
163.430
ahresabschluß zum 31/12/2010
Aktiva
123.219
158.660
23) Resultado del ejercicio: Beneficios (Perdidas)
8.221 4.770
31/12/2010
31/12/2009
A) Ausstehende Einlagen auf das gezeichnete Kapital
(Davon eingefordert)
243.750
B) Anlagevermögen
I. Immaterielle Vermögensgegenstände
1) Aufwendungen für die Ingangsetzung und Erweiterung
des Geschäftsbetriebs
3.835 2) Aufwendungen für Forschung, Entwicklung und Werbung
4.975
3) Gewerbliche Schutzrechte und Rechte auf Nutzung geistiger Werke
6.767
7.483
4) Concesiones, patentes, licensias, marcas y similares
260.174 3.144
5) Geschäfts- oder Firmenwert
2.036.056
6) Anlagen im Bau und geleistete Anzahlungen
205.604 371.000
7) Sonstige
525.875 223.053
3.038.311 609.655
II. Sachanlagen
1) Grundstücke und Bauten
2) Technische Anlagen und Maschinen
3) Betriebs- und Geschäftsausstattung
4) Andere Anlagen
68.112 21.716
5) Anlagen im Bau und geleistete
21.716
68.112 III. Finanzanlagen
1) Anteile an:
a) beherrschten Unternehmen
517.657 b) verbundenen Unternehmen
c) beherrschenden Unternehmen
d) anderen Unternehmen
81.800
61.225 578.882 4.660
86.460
2) Ausleihungen
a) an beherrschte Unternehmen
- bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
b) an assoziierte Unternehmen
- bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
c) an beherrschende Unternehmen
88
- bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
89
Jahresabschluß
d) an andere
5) gegen andere
- bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
- bis zu einem Jahr
1.291.892 - von mehr als einem Jahr
2.449.195
1.291.892 2.449.195
7.951.052 10.123.405
3) Sonstige Wertpapiere
4) Eigene Aktien
(Nominalwert)
Anlagevermögen insgesamt
3.685.305 717.831
III. Finanzvermögen, das kein Anlagevermögen darstellt 1) Anteile an beherrschten Unternehmen
2) Anteile an verbundenen Unternehmen
3) Anteile an beherrschenden Unternehmen
C) Umlaufvermögen
I. Vorräte
2) Unfertige Erzeugnisse
3) In Bearbeitung befindliche Aufträge
1.311.932 4) Fertige Erzeugnisse und Waren
1.304.969
1.311.932 1.304.969
II. Forderungen
1) gegen Kunden
6.251.761 7.444.455
6.251.7617.444.455
- bis zu einem Jahr
87.523 35.523
- von mehr als einem Jahr
100.000
IV. Flüssige Mittel
763.889 528.069
2) Schecks
3) Kassenbestand 5.192 1.957
769.081 530.026
Umlaufvermögen insgesamt
10.032.065 12.058.399
D) Antizipative und transistorische Rechnungsabgrenzungsposten
- Disagio auf Darlehen
- Sonstige
2) gegen beherrschte Unternehmen
100.000
1) Bank- und Postguthaben
5) Geleistete Anzahlungen
- von mehr als einem Jahr
5) Eigene Aktien (Nominalwert)
6) Sonstige Wertpapiere 1) Roh-, Hilfs- und Betriebsstoffe
- bis zu einem Jahr
4) Sonstige Anteile
205.019 85.178
205.019 85.178
Aktiva insgesamt
13.922.389 13.105.158
87.523 35.523
3) gegen verbundene Unternehmen
- bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
4) gegen beherrschende Unternehmen
- bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
4-bis) Steuerforderungen - bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
319.876 194.231
319.876 194.231
4-ter) Forderungen aus vorausgezahlten Steuern
- bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
90
91
Jahresabschluß
Passiva
31/12/2010
31/12/2009
A) Eigenkapital
I. Gezeichnetes Kapital
825.000 825.000
II. Aktienaufpreisrücklage
8) Verbindlichkeiten aus Wertpapieren
- bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
9) Verbindlichkeiten gegenüber beherrschten Unternehmen
III. Aufwertungsrücklage
IV. Gesetzliche Rücklage
2.042 1.803
V. Satzungsmäßige Rücklagen
- bis zu einem Jahr
126.900 - von mehr als einem Jahr
50.400
126.900 50.400
VI. Rücklage für eigene Aktien
VII. Andere Rücklagen
38.794 34.263
VIII. Gewinnvortrag (Verlustvortrag)
IX. Jahresüberschuß (Jahresfehlbetrag)
8.221 4.770
Eigenkapital insgesamt 874.057 865.836
10) Verbindlichkeiten gegenüber verbundenen Unternehmen
- bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
11) Verbindlichkeiten gegenüber beherrschenden Unternehmen
- bis zu einem Jahr
B) Rückstellungen für Risiken und Aufwendungen
1) Rückstellung für Pensionen und ähnliche Verpflichtungen
59.790 - von mehr als einem Jahr
2) Steuerrückstellungen,einschließlich aufgeschobener Steuern
3) Sonstige Rückstellungen
2.550
Rückstellungen für Risiken und Aufwendungen insgesamt
2.550
C) Abfindungen an Arbeitnehmer
84.463 402.724
59.790 - bis zu einem Jahr
539.589 - von mehr als einem Jahr
415.819
539.589 415.819
13) Verbindlichkeiten gegenüber Sozialversicherungsträgern
102.844 - von mehr als einem Jahr
136.983
- bis zu einem Jahr
12.431
12) Steuerverbindlichkeiten
- bis zu einem Jahr
D) Verbindlichkeiten
1) Obligationen
12.431
102.844 136.983
14) Sonstige Verbindlichkeiten
- von mehr als einem Jahr
2) Konvertible Obligationen
- bis zu einem Jahr
3) Verbindlichkeiten aus Gesellschafterfinanzierungen
155.251 - von mehr als einem Jahr
140.000 276.806
295.251 276.806
- von mehr als einem Jahr
- bis zu einem Jahr
Verbindlichkeiten insgesamt
12.822.619 11.513.784
- bis zu einem Jahr
E) Antizipative und transitorische Rechnungsabgrenzungsposten
- Agio auf Darlehen
- von mehr als einem Jahr
- Sonstige
4) Verbindlichkeiten gegenüber Banken
- bis zu einem Jahr
2.121.295 - von mehr als einem Jahr
2.127.117
2.121.295 2.127.117
141.250 320.264
141.250 320.264
Passiva insgesamt
13.922.389 13.105.158
5) Verbindlichkeiten gegenüber anderen Kreditgebern
- bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
6) Erhaltene Anzahlungen
- bis zu einem Jahr
3.141.957 - von mehr als einem Jahr
3.141.957 1.859.571
6.434.993 6.634.657
7) Verbindlichkeiten aus Lieferungen und Leistungen
- bis zu einem Jahr
- von mehr als einem Jahr
92
1.859.571
Passiva insgesamt
3) Uneigentliches System Güter Dritter die im Vermögen des Unternehmens
4) Andere Ordnungskonten
2.588.493
31/12/2010
31/12/2009
-
322.591
4.840.049
6.434.993 6.634.657
93
Jahresabschluß
Gewinn- und Verlustrechnung
31/12/2010
31/12/2009
A) Betriebliche Erträge
1) Umsatzerlöse
11.374.919 12.507.267
2) Veränderung des Bestands an unfertigen
und fertigen Erzeugnissen
3) befindlichen Aufträgen
6.963 (292.686)
4) Andere aktivierte Eigenleistungen
243.135 354.006
5) Sonstige Erträge:
- Sonstige
913.191 569.781
- Betriebszuschüsse
- Zuschüsse auf das Kapitalkonto
913.191 569.781
12.538.208 13.138.368
Betriebliche Erträge insgesamt
B) Betriebliche Aufwendungen
6) Für Roh-, Hilfs-, und Betriebsstoffe sowie Waren
43.325 9.612.789 7) Für bezogene Leistungen
258.272 8) Für die Nutzung von Vermögensgegenständen Dritter
9) Personalaufwand
a) Löhne und Gehälter
27.875
9.750.748
440.492
1.260.907 1.605.159
b) Soziale Abgaben
373.480 c) Abfindungen
98.636 d) Aufwendungen für Altersversorgung und ähnliche Aufwendungen 486.043
149.743
e) sonstige Aufwendungen
13.789 1.746.812 33.257
2.274.202
10) Abschreibungen und Wertberichtigungen
a) Abschreibungen auf immaterielle Vermögensgegenstände 368.675 b) Abschreibungen auf Sachanlagen
17.600 c) Sonstige Wertberichtigungen auf das Anlagevermögens
d) Wertberichtigungen auf die Forderungen des
Umlaufvermögens und der flüssigen Mittel 386.275 11) Veränderung des Bestands an Roh-, Hilfs- und Betriebsstoffen sowie Waren
12) Zuführungen zu Rückstellungen für Risiken
13) Sonstige Zuführungen zu Rückstellungen
14) Sonstige betriebliche Aufwendungen
289.449 Betriebliche Aufwendungen insgesamt
12.336.922 201.286 c) aus Wertpapieren des Umlaufvermögens
d) andere Finanzerträge als die vorhergehenden:
- von beherrschten Unternehmen
- von verbundenen Unternehmen
- von beherrschenden Unternehmen
- sonstige
3.221 773
3.221 773
3.221 773
17) Zinsen und andere finanzielle Aufwendungen:
- gegenüber beherrschten Unternehmen
- gegenüber verbundenen Unternehmen
- gegenüber beherrschenden Unternehmen
- sonstige
105.489 83.812
105.489 83.812
17-bis) Kursgewinne (Kursverluste)
833 2.308
Finanzerträge und (-aufwendungen) insgesamt
(101.435) (80.731)
D) Wertkorrekturen des Finanzvermögens
18) Zuschreibungen:
a) zu Anteilen an Unternehmen
19.228
b) de inmovilizaciones financieras
c) de valores mobiliarios del activo circulante
19.228 19) Devaluaction:
53.557
6.459
28.287
88.303
a) de participaciones
b) zu Finanzanlagen, die nicht Anteile an Unternehmen darstellen
c) zu Wertpapieren des Umlaufvermögens, die nicht Anteile
an Unternehmen darstellen
Gesamt Wertkorrekturen des Finanzvermögens
19.228 E) Außerordentliche Erträge und (Aufwendungen)
20) Erträge:
341.509
12.925.680
Differenz zwischen betrieblichen Erträgen und (Aufwendungen)
b) aus Wertpapieren des Anlagevermögens
212.688
C) Finanzerträge und (-Aufwendungen)
15) Erträge aus Anteilen:
- an beherrschten Unternehmen
- an verbundenen Unternehmen
- sonstige
- aus der Veräußerung von Anlagen
- sonstige
13.175 45.998
13.175 45.998
- Differenzen aus Währungsumwandlung in Euro
21) Aufwendungen:
- Verluste aus der Veräußerung von Anlagen
- Steuern der Vorjahre
- sonstige
814 14.525
- Differenzen aus Währungsumwandlung in Euro
814 14.525
Außerordentliche Posten insgesamt
12.361 31.473
16) Sonstige Finanzerträge:
a) aus Ausleihungen des Anlagevermögens
- an beherrschte Unternehmen
- an verbundene Unternehmen
- an beherrschende Unternehmen
94
- sonstige
95
Jahresabschluß
Ergebnis vor Steuern
22) Steuern auf den Ertrag des Geschäftsjahres
a) laufende Steuern
131.440 163.430
123.219
158.660
b) gestundete Steuern
c) vorausgezahlte Steuern
d) Einkünfte (Aufwendungen) aufgrund Beitritt
in die steuerliche
123.219
158.660
23) Jahresüberschuß (-fehlbetrag)
8.221 4.770
96
97
Sede legale: Corso Trapani, 16 TORINO (TO)
Sede legale: Corso Trapani, 16 TORINO (TO) | Iscritta al Registro Imprese di TORINO | C.F. e numero iscrizione 09864900015
Iscritta al R.E.A. di TORINO n.1086664 | Capitale Sociale sottoscritto € 825.000 i.v. | Partita IVA:09864900015