VIZI E VIZIETTI DEL POTERE

Commenti

Transcript

VIZI E VIZIETTI DEL POTERE
a cura di Emanuele Mastrangelo - [email protected]
VIZI E VIZIETTI DEL POTERE
INTERNET - e non poteva essere altrimenti - è piena di INFORMAZIONI SUCCOSE e molto
PICCANTI sulla storia del rapporto fra TRONO E ALCOVA. Ecco una carrellata di PAGINE
di Wikipedia, siti, BLOG e forum sulla parte... VIETATA AI MINORI della STORIA
S
esso e potere tornano a far
parlare di sè in questi giorni.
Stendendo un velo pietoso sulla
povertà della politica ridotta a parlare
di veri o presunti postriboli in mancanza di argomenti migliori, preferiamo
volgere lo sguardo al passato. Nell’immensità delle reti è d’obbligo iniziare
con uno sguardo a Wikipedia in italiano.
Esiste una categoria «scandali sessua-
li», in verità molto povera (ha solo sette
pagine categorizzate) e che riguarda
per lo più casi di scandali omosessuali:
dal Caso Braibanti (il processo
contro l’artista Aldo Braibanti,
incarcerato per una relazione con due giovani all’epoca
minorenni) a quello dei «balletti
verdi» (un processo mediaticogiudiziario montato dalla
stampa nel Bresciano durante
gli anni Sessanta). Due casi tedeschi riguardano lo scandalo
Fritsch-Blomberg (col quale
Hitler si assicurò l’eliminazio-
ne del comandante della Wehrmacht
non fedele al regime nazista) e quello
Harden-Eulenburg (sui fatti attorno al
gotha della Germania guglielmina). Ci
riporta a vecchie conoscenze di «Storia
in Rete» [vedi il numero 25] l’«Oltraggio di Fano», commesso da Pier Luigi
Farnese ai danni del vescovo della
città marchigiana, mentre poco più che
un abbozzo è dedicato al «Sexgate»,
l’affaire fra il presidente USA
Clinton e la stagista Monica
Lewinsky. Un panorama dunque povero e - soprattutto nel
caso delle voci sugli scandali
omosessuali - sbilanciato verso
il punto di vista dell’attivismo
gay (uno sguardo alla cronologia delle modifiche consente di vedere che le mani su
queste voci sono più o meno
sempre le stesse). Nondimeno
occorre notare che si tratta
di voci complesse, ben documentate
e dettagliate. Un po’ meglio va nella
versione inglese, che ha una notevole
paginata di scandali assortiti, anche se
la maggior parte riguarda casi di abuso
(specialmente in campo scolasticoreligioso, un tema molto sentito nei
paesi anglosassoni) e che in questa
sede ci interessa poco. Una
nota di colore: fra gli scandali
sessuali della Wiki inglese è già
presente la voce «Bunga bunga», con una lunga discussione
e la notevole assenza apparente di contributori italiani.
Lasciando Wikipedia è il web
2.0 a fornire una gran quantità
di materiale all’internauta che
voglia farsi una cultura sugli
aspetti più piccanti della storia
• Web design
• Logo e immagine coordinata aziendale
• Impaginazione grafica su qualsiasi supporto
• Consulenza e realizzazione grafica ed editoriale
• Testi creativi, copywriting, campagne pubblicitarie
• Adattamento completo fumetti, manga, comics
editing & graphics
STORIA IN RETE
| 38
www.purinto.it
Febbraio 2011
(un consiglio: su questi
argomenti settate il
safesearch di Google
Immagini al massimo
livello, altrimenti nelle
ricerche il porno vi
distrarrà alquanto...).
Sulla liaison fra John
Fizgerald Kennedy e
l’elenco sterminato
delle sue fiamme c’è
un interessante post
nel blog del Corriere
«Chelsea mia» di Alessio Altichieri, con molti particolari interessanti tratti dal libro di Jed Mercurio
«American Adulterer». Di blog in forum,
quello del sito «Maria Antonietta» ha
una discussione di ben nove pagine su
storie d’amore e tradimenti delle famiglie regnanti europee dal Rinascimento
ad oggi, con una collezione di foto e
aneddoti piccanti davvero notevole.
Sempre in argomento di amanti regali,
il sito «Baroque» ha un’intera sezione
dedicata alla sessualità nell’Europa
Galante e nella sezione «società» è ospitato più di un intervento sulle favorite di
corte. L’occhio ci cade sulla vicenda di
Louise de La Vallière, amante di Luigi XIV
dall’età di 17 anni (cosa che all’epoca
non destava troppo scandalo): una vicenda singolare perchè Louise non nasceva come favorita, ma come «donna
dello schermo», ossia specchietto per
•
•
•
•
•
•
le allodole di Luigi per sviare dalla sua
vera relazione con la cognata (cosa che
- questa sì - provocava non pochi mal
di pancia specialmente alla religiosissima real madre Anna d’Austria). Ma la
bella, colta e ricca di spirito adolescente presto conquistò il cuore del Re Sole,
che per lei defenestrò anche il ministro
Fouquet. Una storia che però ha un
finale amaro, con Louise che decide di
ritirarsi in convento, dopo essere stata
scalzata nel ruolo di favorita da Madame de Montespan. Dato l’argomento
scabroso e pruriginoso, non possiamo
non concludere questa carrellata con
l’irriverente ironia di Nonciclopedia
(la sorella mentalmente disturbata di
Wikipedia), consigliando a tutti i lettori
non troppo scandalizzabili la lettura
della spassosissima voce su «Poppea»,
la seconda moglie di Nerone. n
http://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Scandali_sessuali
http://en.wikipedia.org/wiki/Bunga_bunga
http://ladyreading.forumfree.it
http://chelseamia.corriere.it
http://www.baroque.it/barocco-societa/barocco-societa.php?link=6
http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Poppea
www.facebook.com/storiainrete
Per saperne di più visita: www.storiainrete.com/category/sitinuovi-media

Documenti analoghi